P. 1
Nozioni Di Architettura Navale

Nozioni Di Architettura Navale

|Views: 5,350|Likes:
Published by Cicciomarino

More info:

Published by: Cicciomarino on Sep 05, 2009
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

06/11/2013

pdf

text

original

Le leghe impiegate per la costruzione delle eliche devono soddisfare i seguenti

requisiti:

• possedere elevata colabilità e fluidità, necessarie per le operazioni di fonderia;

• possedere caratteristiche idonee alla lavorazione per asportazione di truciolo,

necessarie per finire il prodotto entro lo stretto campo di tolleranza richiesto;

• presentare elevate caratteristiche di resistenza ai carichi dinamici a fatica, in

ambiente corrosivo quale è l'acqua di mare;

• presentare eccellente durezza superficiale per la resistenza alla erosione;

• possedere caratteristiche che le rendono idonee ad essere riparate o raddrizzate

mediante saldatura o deformazione plastica a caldo.

La lega più antica impiegata per la costruzione di eliche è l'ottone ad elevata

resistenza a trazione contenente il 60% di rame ed il 40% di zinco.

Il bronzo invece è una lega rame-stagno (fino al 25÷30%) che presenta una

notevole resistenza alla corrosione, alla fatica, alla trazione, all'usura, nonché durezza,

saldabilità ed attitudine ad essere lavorata all'utensile.

Tutti i bronzi presentano grande attitudine alla fusione (800÷1000°C) bassissimo

ritiro e scarsa tendenza alle fessurazioni.

La richiesta di leghe per eliche con qualità meccaniche più spinte, ha portato allo

sviluppo dei bronzi all'alluminio ed in particolare il bronzo al nickel-alluminio ed al

manganese-alluminio.

54

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->