P. 1
494_la vicinanza del signore – la fiducia infantile - la semplice forma

494_la vicinanza del signore – la fiducia infantile - la semplice forma

|Views: 3|Likes:
Published by lollolollo

More info:

Published by: lollolollo on Dec 30, 2013
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

05/15/2014

pdf

text

original

http://it.bertha-dudde.

org/

La Vicinanza del Signore – La fiducia infantile - La semplice Forma

B.D. No. 0494
4 luglio 1938

I

giorni della tua vita passano nella regolare attività, in modo che non devi mai temere di essere in preoccupazione per il tuo benessere corporeo, perché ti verrà sempre dato ciò che ti serve per la vita sulla Terra. Ma in tutta la tua attività non devi mai dimenticare il Signore, quello che è intorno a te, passerà, ma ciò che è al di sopra di te, rimane esistente nell’Eternità. E perciò per te dev’essere importante solo la salvezza dell’anima, finché vivi sulla Terra. Il Salvatore dimora sempre presso di te, perciò cerca a renderti sempre soltanto degna della Sua Vicinanza. A voi uomini rimane riservato di avvicinarvi pieni di fiducia al Signore oppure di rimanere lontani, ma sarà sempre in vantaggio colui, che cerca la Vicinanza del Signore, perché il Salvatore lo accoglie in tutto l’Amore. Egli gioisce di ogni figlio che Lo cerca e viene a Lui fiducioso come un figlio. Ed Egli prenderà un tale figlio senza indugio al Suo Cuore e gli farà prendere parte in tutte le Grazie e Gioie celesti. Gli sottoporrà tutta la Sapienza, gli darà Luce e lo irradierà con il Suo Sole di Grazia e rallegrerà il suo cuore in ogni modo. Ed ogni buona azione che questo figlio compie, dà testimonianza della sua buona volontà. Ma dove il Signore riconosce la buona volontà, là Egli viene incontro al figlio terreno con tutto l’Aiuto e Grazia e bada, affinché questo figlio rimanga Suo. Gli darà la vista più ampia, che il suo spirito dimori molto al di sopra della Terra e, pur ancora dimorando fisicamente sulla Terra, si rivolga nelle sfere degli eterni esseri spirituali. Da là gli viene offerto l’aiuto, quando il figlio terreno è meno all’altezza delle pretese che la vita spirituale gli pone. Perché questo è il loro compito, di provvedere ogni essere terreno con estrema Forza quando ha trovato una volta la conoscenza di un eterno Dio. Quando il Signore manifesta Sé Stesso, allora lo fa sempre nella Forma più semplice, perché il figlio terreno non deve mai essere ostacolato nella sua infantile fiducia, e che trovi delle parole semplici per il Padre come Suo figlio più fedele, più devoto ed ardente d’amore. E questo figlio viene poi ricompensato riccamente, non avrà mai da languire, né corporalmente né animicamente. Deve soltanto desiderare il Padre di tutto cuore, non deve temere nessuna fatica ed accettare paziente e rassegnato ogni disagio sulla Terra, come emesso su di lui dal Padre, deve riconoscere, che tutto questo serve solo per la salvezza della sua anima e così è sempre soltanto una dimostrazione dell’Amore del divino Salvatore. Allora raggiungerà sicuro la meta, accoglierà il Signore nel suo cuore e non Lo lascerà mai più, il Quale non abbandonerà mai il Suo figlio nell’Eternità. Amen

Bertha Dudde - B.D. br. 0494 - 1/1

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->