You are on page 1of 1

Libro II

,

1 8- 1 9

12 1

si recarono in Asia, dove vissero insieme all'apostolo Paolo, che rinvigoriva le basi delle chiese locali da lui appena poste. Di questo parla il sacro testo degli Atti x. 19. LE SCIAGURE CHE SI RIVERSARONO SUI GIUDEI A GERUSALEMME NEL GIORNO DI PASQUA Al tempo dell'imperatore Claudio, nel giorno della fe­ sta di Pasqua, a Gerusalemme scoppiò una rivolta e un disor­ dine tale che dei soli Giudei che si accalcarono impetuosamen­ te alle porte del Tempio, tremila morirono travolti gli uni dagli altri. Per tutto il popolo la festa si trasformò così in lutto; ogni casa risuonava di pianto. Anche queste notizie sono riferite da Giuseppe 82. 2 . Claudio nominò re dei Giudei Agrippa, figlio di Agrippa 83 , e Felice 84 governatore di tutta la regione di Sama­ ria, di Galilea e di quella chiamata Perea. Dopo aver detenuto il potere per tredici anni e otto mesi morì 85 , lasciando come suo successore Nerone.
l.

x

At 18, 2; 1 8-23 .

tro i Giudei, doven dosi vedere in Chrestus, nome molto diffu so presso i Giu­ dei in qud tempo, un interprete di sentimenti di rivolta che dovevano sicura­ mente serpeggiare nella Roma del tempo. 82 Guerra giudaica, II, 223 -227; Antichità giudaiche, XX, 105 - 1 1 3 . 83 n riferimento è a Marco Giulio Agrippa II, che divenne re di Giu­ dea nel 44 d.C. 84 Secondo Tacito, Annali, XII, 54, 2, Felice invece regnava già sulla Sa­ maria nel 48 d.C.; dopo la morte del precedente governatore Ventidio Cu­ mano nel 52 d . C . , estese il suo protettorato anche sulla Galilea. 85 n 13 ottobre del 54 d.C.