You are on page 1of 8

Allenatore emotivo

Per vincere nella vita e nello sport


di Mauro Marchetti

http://www.leggirresponsabilmente.info
Tre buone ragioni per leggere questo libro
1. Perché finalmente la scienza è
in grado di spiegare i misteri
di ieri
2. Perché finalmente la scienza
viene a servizio degli
educatori, dei genitori, di ogni
allenatore
3. Perché il mondo è cambiato,
nasce un nuovo modo di
essere se stessi con gli altri,
nasce una nuova richiesta dal
mercato globale, e deve
nascere una nuova
consapevolezza lavorativa
Premessa scientifica: come lavora il cervello

Quando guardate questa figura il


vostro cervello vede subito un’oca.


Però, che cosa succede quando vi

chiedo se potete vedere un coniglio?


Potete vederlo?
Ora, da qualche parte nel vostro

cervello avete dovuto fare una


connessione incrociata di due reti
neurali individuali per imparare che
a volte nel disegno di un coniglio ci
può essere nascosta un’oca.
Quale comunicazione esiste con gli altri? 
Cosa realmente capiscono?

Cosa fingono di capire e per


quali
motivi?

Cosa interpretano male?


Cosa travisano?

Cosa non arriva nemmeno alle


loro orecchie?
Come si rimodella il cervello?
Recenti studi hanno dimostrato la

mappatura del cervello (l’assegna-


zione di zone corrispondenti a
compiti e funzioni del corpo) non
sono definiti e definitivi.

Così l’aumento di una pratica


motoria consapevole ha la facoltà di


allargare l’area della corteccia
motoria - cioè la zona del cervello
comprensiva di neuroni e sinapsi -
adibita a quelle facoltà, quei
movimenti e quelle sensazioni,
aumentandone le potenzialità.
L’ottimista ha più possibilità di successo
I tre pensieri caratteristici delle

persone ottimiste sono:


1. rendere le cose negative
temporanee
2. rendere le cose negative
specifiche
3. rendere gli accadimenti

nega-tivi impersonali e rendere


personalissimi quelli positivi
Come risolvere un conflitto?
1. se si è agitati bisogna calmarsi,
sintonizzarsi sui propri
sentimenti e cercare di esprimerli
lentamente e gentilmente;

2. bisogna dimostrare all’altra


persona la disponibilità a
risolvere il conflitto;

3. dopo aver esposto il proprio


punto di vista, trovare punti in


comune con l’altro per trovare
una soluzione comune e
soddisfacente per entrambi.
Vuoi saperne di più?
Mauro Marchetti
Allenatore emotivo

224 pp. 12 euro

ISBN 978-88-6092-155-0

www.progettocultura.it

http://www.leggirresponsabilmente.info