Obiettivi del Seminario

La famiglia è il nucleo fondamentale della società u-
mana. L’immaginario collettivo ne ha creato il luogo
dove regna amore, rispetto, scambio, sicurezza, co-
municazione, ricchezza e intensità di relazioni.
La famiglia rappresenta il luogo “privato”, intimo per
eccellenza, mentre nella realtà per diversi bambini e
per tante donne diventa teatro delle più drammatiche
forme di violenza. Si può affermare che, a partire da-
gli anni ‘60, l’interesse per questo tema si è progressi-
vamente sviluppato e ampliato. Quando si parla di vio-
lenza non ci si riferisce soltanto ai maltrattamenti fisici
gravi ma anche all’abuso psicologico e sessuale. Al
contempo è andata aumentando la costellazione delle
professioni coinvolte nello studio del fenomeno e si è
affermata la consapevolezza che compiti di prevenzio-
ne e di cura richiedano un approccio unitario e multidi-
sciplinare.
Un ambito, poco esplorato in passato e che ora è og-
getto di analisi e ricerche approfondite, è la violenza
assistita intrafamiliare: si è infatti verificato come il
bambino spettatore di violenze esercitate su figure di
riferimento, subisca effetti devastanti.
Scopo di questo seminario è approfondire le tematiche
relative al maltrattamento intrafamiliare in alcune sue
declinazioni: maltrattamento e abuso minorile, violenza
assistita, violenza alle donne.
I contenuti verteranno sui paradigmi teorici e sugli a-
spetti operativi.

Destinatari del Seminario

E’ rivolto a tutte le professionalità interessate a questi
argomenti ed in particolare modo a studenti dei corsi
di laurea in servizio sociale e scienze della formazione,
assistenti sociali ed educatori.






Coordinatori: Dott.ssa Dina Galli
Dott.ssa Clede Garavini


PROGRAMMA
Orario: 15,00 – 17,30


Martedì 14 novembre
Relazione
Violenza intrafamiliare: analisi del fenomeno e mo-
dalità d'intervento
Dott.ssa Dina Galli
Docente di Metodologie e tecniche di servizio sociale,
Università di Bologna. Giudice Onorario del Tribunale
per i minorenni di Bologna

Martedì 21 novembre
Relazione
Aspetti giuridici: organi della giustizia e procedure
Dott.ssa Elisa Ceccarelli
Presidente Onorario Tribunale per i minorenni di Bo-
logna

Relazione
Presa in carico e progetti d'intervento
Dott.ssa Monica Benati
Responsabile Servizio Sociale Settore Minori, ASL di
Modena - Distretto di Mirandola

Martedì 28 novembre
Relazione
I bambini vittima di violenza all'interno della fami-
glia: violenza subita e violenza assistita
Dott.ssa Maria Clede Garavini
Psicologa e psicoterapeuta. Direttore U.O. Consultori
AUSL Bologna






SCHEDA DI ISCRIZIONE
(da consegnare entro il 10/11/2006)


SEMINARIO DI STUDIO

Con il patrocinio del Corso di Laurea in Servizio
Sociale dell'Università di Bologna


Il maltrattamento
intrafamiliare



Cognome e nome __________________________

___________________________________________

Indirizzo
Via _____________________________________

Città _______________________ cap. _________

n. tel. ___________________________________

Qualifica ___________________________________

Ente di appartenenza _______________________

Indirizzo Ente
____________________________________________

Servizio ____________________________________

Attestato di frequenza SI NO


(si prega di scrivere in stampatello)


















Note organizzative

Il Corso si svolgerà presso la sede dell’IPSSER
40122 Bologna
Via del Borghetto, 3
Tel. e fax. 051/22.72.00
e-mail: ipsser@libero.it



Iscrizioni:
Il numero degli iscritti è limitato e saranno accolti
secondo l'ordine cronologico.
Quota di iscrizione:
privati: € 40 - enti: € 75 - studenti universitari: € 20


Termine delle iscrizioni (utilizzando il modulo al-
legato): il 10 novembre 2006








SEMINARIO DI STUDIO
per assistenti e operatori sociali


Con il patrocinio
del Corso di Laurea in Servizio Sociale
dell'Università di Bologna








Il maltrattamento
intrafamiliare









BOLOGNA
14 - 28 novembre 2006
Via del Borghetto, 3
Tel. e Fax. 051/22.72.00
e-mail: ipsser@libero.it



I.P.S.S.E.R
Istituto Petroniano
Studi Sociali
Emilia-Romagna
Bologna