You are on page 1of 9

www.libertasicilia.com e mail info@libertasicilia.

com QUOTIDIANO DELLA PROVINCIA DI SIRACUSA


FONDATO NEL 1987 DA GIUSEPPE BIANCA
SANITA
Sulla Tasi, la tassa per i
servizi indivisibili, conti-
nua la discussione legata
ai servizi che lammini-
strazione comunale in-
tende garantire a fronte
del pagamento del tribu-
to. In commissione Bi-
lancio si valuta la Propo-
sta di regolamento.
A pagina cinque
Mancano
i servizi
indivisi
CASTAGNINO
A pagina otto A pagina quattro
Tasi, Iuc, Imu: tutte le agevolazioni previste
Tasse ed imposte: la Giunta
ridimemsiona le aliquote
La Giunta comunale ha
approvato una serie di
provvedimenti in materia
di tributi e tasse locali.
pwer quanto riguarda la
nuova Iuc (imposta unica
comunale: lamministra-
zione comunale ha deciso
di contenere il carico f-
scale sulle famiglie e sulle
imprese.
Per la Tasi la nuova im-
posta sui servizi (di fatto
una reintroduzione, sia
pure sotto diversa deno-
minazione, della vecchia
IMU), a differenza di altri
comuni.
A pagine cinque
sabato 17 marzo 2012 anno XXV n. 64 DIREZIONE Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PUBBLICIT: Poligrafca S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006 0,50 mercoled 14 maggio 2014 anno XXVii n. 118 DIREZIONE Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PUBBLICIT: Poligrafca S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 0,50
Minacci vicino
di casa con mannaia
Siracusano arrestato
CRONACA
i
A pagina sei
incendiata alla Fanusa
la villa di un medico
indagini della Polizia
CRONACA
A pagina sei
Si continuano ad attende-
re notizie confortanti da
Palermo dopo la manca-
ta previsione del reparto
di Geriatria del presidio
ospedaliero Umberto I di
Siracusa nella bozza di
Rimodulazione della rete
ospedaliera predisposta
dallassessorato regionale
della Salute.
Nei prossimi giorni la
questione sar affrontata
in seno alla Commissione
regionale alla Sanit, tra
i cui componenti ci sono
i parlamentari siracusani
Stefano Zito e Enzo Vin-
cullo, che hanno promes-
so di dare battaglia per
evitare lo scippo. Secon-
do il provvedimento.
Geriatria
In trepida
attesa
Open Land
Supplemento
dindagine
dei due Pm
CRONACA
Sedici persone sono state rinviate a giudizio dal gip
del tribunale di Catania Rosalba Recupido nellambito
del processo scaturito dalloperazione antimafa deno-
minata Terra bruciata, scaturita dallinchiesta della
direzione investigativa antimafa di Catania su estor-
sioni ai danni di commercianti e imprenditori consu-
mate e tentate tra il 2005 ed il 2006 nel capoluogo.
Mafa a Siracusa
In 16 a giudizio
A pagina sette
Ancora una volta il Li-
ceo Artistico Gagini di
Siracusa protagonista di
restauri di alto valore.
A pagine otto
Villa Reimann
Appello
ai garanti
CITTA
Cronaca
SIRACUSA
e-mail info@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo 14 MAGGIO 2014 MERCOLED 3
Villa Reimann: appello
per il comitato dei garanti
Dito puntato contro lincuria e labbandono in cui versa la storica residenza
donata dalla nobildonna danese al Comune di Siracusa
Sopralluogo da par-
te di alcune associa-
zioni della citt per
verifcare l'attuale
stato della villa Rei-
mann e del suo giar-
dino.
Al sopralluogo han-
no partecipato la
consigliera comu-
nale Concetta Vin-
ci, il Presidente del
Consiglio di Circo-
scrizione Neapolis,
Giuseppe Culotti, la
consigliera Nicolet-
ta Abela, Francesco
Atanasio per la So-
ciet Siracusana di
Storia Patria, Lucia
Acerra e Liliana Gis-
sara per Italia Nostra,
Adriana Canclini per
Amnesty Interna-
tional, Alessandro
Maiolino, Annalisa
Romano, Giuseppe
Privizzini e Lorenzo
Pandolfo per il co-
mitato Giovani per
Siracusa, Antonio
Gentile per Syrako-
sia e Maria Vernali
della Biblioteca di
Architettura.
I rappresentanti delle
Associazioni e isti-
tuzioni sono state ac-
colte da Roberto Me-
loni, presidente del
Consorzio Universi-
tario Archimede.
I presenti si sono im-
pegnati a continuare
a stimolare l'Ammi-
nistrazione comuna-
le affnch vengano
rispettate le clausole
testamentarie.
"I Comune non pu
pi n rimandare n
disattendere e nean-
che ipotizzare desti-
nazioni improbabili
pr la villa Reimann.
- afferma l'ambien-
talista Marcello Lo
Iacono - Per accen-
tuare il rispetto do-
vuto alle volont
di amianto dentro le
tombe e nei viali ed
anche i cavi elettrici
testamentarie, che
affdano ad ogni cit-
tadino siracusano il
compito di vigilare
sulla destinazione f-
nale della villa.
I problemi maggio-
ri sono riscontrabili
allagrumeto, lastre
La villa Reimann.
Sopralluogo da parte del consiglio di quartiere Neapolis e di alcune associazioni
scoperti e tenuti in
modo non conforme
a criteri di sicurez-
za. A breve saranno
eseguiti interven-
ti di manutenzione
tesi a recuperare i
cedimenti strutturali
dell'edifcio.
Tutti convinti che
occorrano dei part-
ner per salvare e va-
lorizzare il patrimo-
nio Reimann, prima
che sia troppo tardi.
Ma non potrebbe ba-
stare.
Alessandro Maioli-
no, coordinatore del
comitato Giovani
per Siracusa spinge
perch venga ripri-
stinato il comitato
dei garanti per adem-
piere alle volont
testamentarie della
nobildonna danese.
economia
Sull'inizio dei lavori dei lotti 6 -7 e 8 del tratto
autostradale Rosolini Modica stiamo assistendo
al desolante spettacolo di annunci, rinvii e smenti-
te fno alle allarmanti dichiarazioni di deputati na-
zionali e regionali
che coinvolgono il
CAS ( Consorzio
Autostrade Sici-
liane ) che non
possono essere
sottaciute.
Tuttavia il pro-
nunciamento del
Tar di Catania
che ha respinto il
ricorso dell'im-
presa seconda
classifcata (Sics),
non lascia alibi al-
cuno: il Consorzio
deve immediatamente consegnare i lavori all'ATI
(Societ italiana per condotte d'acqua e Cosedil ) ag-
giudicataria dell'appalto!
Chiediamo, pertanto, alle Prefetture di Ragusa e
La Fulc spinge la politica locale
a sbloccare i lavori dellautostrada
Siracusa di convocare al pi presto un tavolo
congiunto per defnire le ricadute occupazionali
locali nei territori interessati alla strategica ope-
ra infrastrutturale.
Accelerare sui
tempi di con-
segna signifca
s gombe r are
il campo dai
possibili ri-
schi di ritardi
e lungaggini,
dato che sullo
sfondo incom-
be sempre la
data del 31 di-
cembre 2015
per il comple-
tamento dei
lavori, pena la
perdita dei fnanziamenti europei. In questo nuo-
vo contesto, l'intera deputazione, nelle istanze re-
gionale e nazionale, svolga fno in fondo faccia la
sua parte.
TRIBUNALE DI SIRACUSA
Prossima inserzione:
18/05/2014
le Vendite giUdiziarie
Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne
il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassi-
stenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile
stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si
pagano i soli oneri fscali (IVAo Imposta di Registro), con
le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo
ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di
mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile
viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc
- dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni
dallaggiudicazione defnitiva. La trascrizione nei registri
immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e
i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione.
Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura cata-
stale sono interamente a carico della procedura. Per gli
immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile
allaproceduradel Giudice, ordinalimmediataliberazione.
Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lese-
cuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni.
Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico
della procedura. Le aste giUdiziarie saranno
inserite dalla data di pubblicazione del ban-
do fno alla data prevista per l'asta sul sito:
www.astetribunale.com
VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI
come ParteciPare
Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in
busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data
dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo
offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa
procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare
corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato alleffcacia delle offerte relative ai
lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita.
Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le
societ), il proprio cod. fscale, se intende avvalersi dellagevolazione fscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si
trova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente
(che consenta allo stesso lidentifcazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome
del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di
fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. Achi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in
calce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale
alluffcio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio;
se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile alluffcio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Uffcio
Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e
recapito tel. Luffcio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affnch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode.
La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit
sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale
di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.
2 14 MAGGIO 2014, MERCOLED
inserzioni gratUite
VENDESI
IMMOBILI
FLORIDIA, CORSO V.
EMANUELE, centralis-
simo, basso commerciale
di c/a65mq. Ottimolosta-
to, costr. 2002. 65.000.
C.E.: G - EPgl: 274,4
KWH/MQ anno (RIF.
2523) Tel. 335/7762739
VIA MONTORSOLI,
appartamento composto
da ingresso su soggiorno
con cucinino, camera da
letto, piccola cameretta,
bagno + rip. in veranda
chiuso a vetri.. 60.000.
C.E.: G - EPgl: 212,1
KWH/MQ anno. (RIF.
2581) Tel. 335/7762739
ADIACENZE PIAZZA
ADDA, VIA ARNO, in
piccolo condominio, ,
appartamento pentavani
composto da ingresso,
salone doppio divisibi-
le, 3 vani letto, cucina
abitabile e bagno. To-
talmente ristrutturato.
Prezzo ribassato a
135.000,00. C.E.: G -
EPgl: 193,6 KWH/MQ
anno (RIF. 2513) Telefo-
nare 335/7762739
PIAZZAADDA, in Resi-
dence, posto al 1 piano,
ideale per uso ufficio,
bivani + servizi. Ottimo lo
stato. 95.000 trattabili.
C.E.: G - EPgl: 192,5
KWH/MQ anno (RIF.
2515) Tel. 335/7762739
LIDOSACRAMENTO,
indipendente, centralissi-
ma, villa in costruzione
su 650 mq di terreno
posta su 2 livelli + sot-
totetto e garage. Finiture
di primissima scelta.
345.000,00. (RIF. 2460)
Tel. 335/7762739
VIA RIVERA DIONI-
SIO IL GRANDE, in
resid. stile liberty, attico 4
vani + ser. + n 2 terrazze a
livello vista mare. Prezzo
Ribassato 140.000.
Ottimo lo stato. Poss. ga-
rage. C.E.: G- EPgl: 208,3
KWH/MQ anno (RIF.
2526) Tel. 335/7762739
PIZZUTA, piccolocond.
giardinoepostoauto, app.
ti di diverse metrature:
Tipologia 1: 2 vani + ser-
vizi di mq 45 80.000;
Tipologia 2: 3 vani + ser-
vizi di mq 65 + garage mq
18 115.000,00;
Tipologia 3: 3 vani su 2
livelli + d. ser. di mq 90 +
garage mq 18 165.000;
Tipologia4: 3vani +doppi
s. di mq 101 + garage mq
18 192.000,00. (RIF.
2568) Tel. 335/7762739
PIAZZA ADDA, in re-
sidence, appto di mq 130
AUTOPIU'
ITALIANE
ALFA 147 anno 2004,
i n buono st at o, 1. 9
jtd, colore azzurro, ol-
tre 150.000 km, clima,
chiusura centralizzata, E
3000 Tel. 329/4206784
- 331/6360270
FIAT Grande Punto 1.2
benzina, 5porteDynamic,
colore grigio metalliz-
zato, km 57.000, anno
2008 E 7000 tratt Tel.
333/5079117
GRANDEPUNTOnatu-
ral power a metano, 1.4cc,
versione Dinamic, anno
2009, colore blu scuro,
km 50.000, radio, clima,
e imp. blu & me, con 10
eurosi percorrono300km,
affarone da perdere Tel.
333/6797445
LANCIA Delta E 500,
dotata di gpl, bollo paga-
to maggio 2013. Ottimo
affare, no perditempo Tel.
345/9684572
STRANIERE
OPEL Vectra s.w., anno
2002, t.d., gommata da
poco, buonissime condi-
zioni Tel. 342/0033811
AUDI A5 nera, 2.0, TFSI,
luglio 2009, eccellenti
condizioni, E 20.000 Tel.
333/7003934
BMW 320 D Berlina,
anno 2001, colore argen-
to, km 200.000, ottime
condizioni E 6000 tratt
Tel. 0931/769509
CITROEN Xara s.w.,
coloregrigiometallizzato,
1.9 benzina, anno 2000,
ottime condizioni Tel.
347/4439498
FORD FOCUS 1.8 tdci,
anno 2003, colore grigio
metallizzato, km150.000,
vetri elettrici, radio cd,
climatizzatore, airbag,
ottime condizioni sia di
interni che di esterni E
1900 tratt. Vero affare Tel.
339/7351051
FORD Fiesta 1.4 tdi
diesel, anno 2006, ottime
condizioni, auto non fu-
matore E 4500. No perdi-
tempo Tel. 338/5418442
FORD Kuga anno 2012,
colore bianco, motore
diesel Tel. 328/6516169
FORD Mondeo tdci,
115cv, anno 2003, km
138.000, sedili riscalda-
bili elettrici, cd originale
con comandi al volante,
8 airbag, cerchi in lega,
gommata, appena ta-
gliandata E 2800 Tel.
360/293978
MADZA2 1.4 a disel
colore bianco perla, 3
porte, immatricolazione
2008, km 57.000 davve-
ro in ottimo stato vendo
a 5.000 euro trattabili,
passaggio a vostro carico
per contatti chiamatemi
Tel. 327/0734650
MERCEDES Classe A,
Avangard, super acces-
soriata, 1.5 benzina, km
70000, interni in pelle
nuovi, colore bluE 8000
tratt Tel. 327/1272307
MINI TRIGGER, anno
2008, perfette condizio-
ni, km 45000, tagliando
Bmw E 9500 tratt Tel.
331/9388149
OPEL corsa 1.3 diesel,
anno 2004, colore blu, E
2800 Tel. 328/6516169
OPEL Corsa 12cv, benzi-
na gpl, color canna da fu-
cile, km 15.000 effettivi,
fne ottobre 2012. Prezzo
4 ruote. Non si accettano
scambi o permute Tel.
327/4224612
SAXO diesel solomotore e
cambio,km135.000.Ottimo
prezzo Tel. 331/2134963 -
328/6931491
STATION wagon 1.4,
benzina,2001,E900tratt+
passaggioT. 388/1963045
- 388/9581525
VENDESI mercedes
classe A, cdi 170, fne
anno 2000, tappezze-
ria in pelle, colore gri-
gio met. e avangard,
tagliandatamercedes. Tel.
348/9007995
AUGUSTA
POLO 1.4, t.d.i., comfort
Line, anno ottobre 2007,
5porte, ottimecondizioni,
vendesi Tel. 338/8928783
FLORIDIA
FIAT Punto 1.4 benzina,
anno 2004, 3 porte, 5
posti, omologata auto-
carro, climatizzata, unico
proprietario, km 45.000
reali, grigio scura, in
buono stato. E 1700 tratt
Tel. 333/4988417
SOLARINO
MERCEDES Classe A,
anno 2004, 1.7 t.d., colore
bordeaux, km 150.000 E
4500 Tel. 320/0316368
FUORISTRADA
TOYOTA Suv Rav-4,
anno 2006, diesel, km
100.000, unico proprie-
tario, ottime condizioni E
11.499 Tel. 347/9289682
MITSUBISHI Pajero
Glx2.5tdIntercooler, mo-
dello Zeus, anno 09/1999,
km 172.000, grigio me-
tallizzato, clima, airbag
guidaepasseggero, cerchi
inlega, ganciotrainoomo-
logato Ellebi, copri ruota
scorta in metallo, barre
porta pacchi, revisione
effettuata, batteria nuova,
copertoni ant. genn. 2012,
mai fuoristrada, cambio
olioefltri novembre2013
E 6600 Tel. 347/2417923
AUTO DEPOCA
E SPECIALI
CITROEN del 1953
noleggiasi per matrimo-
ni Tel. 348/3153272 -
393/7779171
FIAT 500 L, anno 68, E
2700 tratt. No perd. Zona
Giarre Tel. 347/9289682
FIAT500, anno1967, buo-
necond. Tel. 338/1130302
MACCHINA Depoca
del 1960, Lancia Appia,
noleggiasi x matrimo-
ni Tel. 348/3153272 -
393/7779171
ACCESSORI AUTO
VENDESI due copertoni
per Ape completo di cer-
chi, misura 4/4,50/10 Tel.
392/9674421
CARRELLO appendice
come nuovo per auto.
Prezzo da concordare Tel.
392/9674421
CATENE da neve, mai
usate. PrezzoE50trattTel.
339/2259966
MASCHERINA in pla-
stica nera con fari di prof,
carrello, per Panda e Uno.
Praticamente nuovi E 200
Tel. 380/4386896
RADIO auto 7, navi-
gatore, lettore, dvd, ecc
E 400 Tel. 329/2666387
RICAMBI fat 600, anni
50 gemme, fari, paraurte
+ ricambi auto Innoccenti
Coral + ricambi Fura
Seat gemme post. Tel.
392/9674421
tribUnale di siracUsa
esec. imm. n. 237/12 r.g.e.
Lotto unico - Comune di Augusta (SR), Via Mar-
zabotto, 7. Appartamento al p. 2, int. 7 composto
da 4 vani ed accessori di ca. mq. 86,21. Prezzo
base: Euro 102.210,00. Vendita senza incanto:
04/07/2014 ore 12.00, innanzi al professionista
delegato Avv. Alessandra Cerbino presso lo stu-
dio in Siracusa, V.le Scala Greca, 406. Deposito
offerte entro le ore 12 del 03/07/2014 presso lo
studio del delegato. In caso di mancanza di offer-
te, vendita con incanto: 18/07/2014 ore 12.00 allo
stesso prezzo base, aumento minimo pari al 5%
del prezzo base. Deposito domande entro le ore
12 del 17/07/2014. Maggiori info presso il delega-
to tel. 095532383 tutti i lun. e gio. h. 10 - 12 e su
www.tribunalesiracusa.it, www.giustizia.catania.
it, www.corteappellocatania.it e www.astegiudi-
ziarie.it. (A262282).
tribUnaledi siracUsa- sez. Fallimentare
Fallimento n 101/96 r.F.
Il Direttore di Cancelleria rende noto che, con
provvedimento del 1 aprile 2014, il Giudice De-
legato al Fallimento n 101/96 R.F. ha disposto
la vendita in danno dei falliti del seguente bene
immobile al prezzo sottoindicato ulteriormente
ribassato di un quinto:
Appartamento sito in Siracusa, R.co I a Via Tisia
n 11, Sc. A, piano IV, int. 18, identifcato al NCEU
al Foglio 34, P.lla 875, sub 21;
Prezzo ulteriormente ribassato di un quinto: E
67.235,84 (sessantasettemiladuecentotrenta-
cinque/84).
Aumento minimo: 1.000,00.
La vendita avr luogo il giorno 27 giugno 2014 alle
ore 12 e segg. nella sala delle pubbliche udienze
del Tribunale di Siracusa Sez. fallimentare.
Per partecipare allasta ogni concorrente dovr
versare, entro le ore 12 del giorno non festivo
antecedente allasta, una cauzione pari al 10% ed
un deposito spese pari al 20% del prezzo dasta
come sopra indicato.
Versamento del prezzo, decurtata la sola cauzione,
entro giorni 60 dalla data dellasta.
Siracusa, 8/4/2014
Direttore Amministrativo
Dott. Renato Chinig
4 14 MAGGIO 2014 MERCOLED
Caso Open Land: supplemento
dindagine dei pubblici ministeri
Anche la parte civile ha presentato una memoria al processo a carico
dellingegnere Natale Borgione e di altre quattro persone imputate
Il Gip del tribunale Alessandra Gigli ha disposto una nuova udienza a giugno
Il Gup del tribunale di Siracusa,
Alessandra Gigli, davanti al qua-
le si celebra il procedimento pe-
nale per la vicenda Open Land
(dopo che il giudice Panebianco
ha deciso di astenersi), ha con-
cesso un termine a difesa e fssa-
to una nuova udienza preliminare
per il 12 giugno prossimo.
La decisione scaturisce dal fatto
che la parte civile costituita con
il patrocinio dellavvocato Giu-
seppe Calafore, ha depositato
alludienza di ieri una memoria.
Anche i pubblici ministeri An-
drea Palmieri e Tommaso Paga-
no (subentrati a Marco Bisogni e
Delia Boschetto, entrambi trasfe-
riti) hanno prodotto la documen-
tazione relativa ad indagini sup-
pletive e ci ha indotto il giudice
a prendere tempo per verifcare
lintero carteggio.
Nelludienza di ieri mattina, lav-
vocato Ezechia Reale difensore
del principale imputato, linge-
gnere Natale Borgione, dirigente
delluffcio urbanistica del Co-
mune di Siracusa, e lavvocato
Francesco Favi, che difende altri
due tecnici del Comune, linge-
gnere Vincenzo Trigilia, funzio-
nario capo del servizio, e il ge-
ometra Raffaele Gallo, tecnico
istruttore, hanno preannunciato di
volere ricorrere per i loro assistiti
dal rito abbreviato. Sempre nella
prossima udienza, sar sottpo-
sto ad interrogatorio lingegnere
Borgione, che deve rispondere
insieme agli altri quattro imputati
tentata concussione ai danni dei
titolari dellimpresa che chiedeva
il rilascio di autorizzazioni alla
costruzione del centro commer-
ciale in viale Epipoli, attualmente
in fase di completamento. Come
si ricorder, il procedimento pe-
nale scaturisce dalla denuncia,
presentata il 30 settembre 2009
presso gli uffci della Procura
di Siracua, dallamministratore
unico della Open Land srl. In
quella denuncia si faceva rife-
rimento al fatto che, dopo ave-
re permesso che la societ il 20
aprile 2009, aveva avanzato al
Comune di Siracusa la richiesta
del rilascio della concessione edi-
lizia con riferimento al progwetto
denominato Centro commercia-
le Fiera de Sud che prevedeva la
demolizione e la ricosrtruzione
del compresso commerciale di
viale Epipoli, il dirigente Borgio-
Sulla Tasi, la tassa per i servizi indivisibili, continua la discus-
sione legata ai servizi che lamministrazione comunale intende
garantire a fronte del pagamento del tributo. In commissione
Bilancio si valuta la Proposta di regolamento per la disciplina
della Tasi per lanno 2014. Dalla lettura del regolamento af-
ferma il consigliere comunale Salvo Castagnino (nella foto in
alto) emerge che non sono defniti i servizi indivisibili: non si
comprende quali servizi saranno pagati dal versamento di tale
tributo.
Il problema era emersi nella seduta del consiglio comunale in
cui si trattava della Tares. Per Castagnino sarebbero stati com-
messi gli stessi errori nella proposta della Tasi in merito ai Ser-
vizi Indivisibili. La realt continua Castagnino sta nel fatto
che neanche lamministrazione ha contezza di quali siano questi
servizi o se li conosce li tiene oscuri
al contribuente, perch vuole che lo stesso non venga messo a
conoscenza della realt e cio pagare tributi per servizi inesi-
stenti. Chiedere di versare un tributo per un servizio inesistente
diventerebbe impopolare. Sia chiaro, il regolamento non prevede
lindividuazione dei servizi e pertanto, contabilmente, lammi-
nistrazione resta svincolata dal vincolo di spesa per le somme
recuperate. Cio non defnendo i servizi in fase di riscossione,
in fase di spesa le somme non saranno vincolate. Lassessore
Pane ha replicato, che i servizi vanno fssati dopo aere esitato il
regolamento della tassa e non prima.
la Polemica
In foto, larea feristica del viale Epipoli.
Politica
Mario Ortello nominato anche
commissario dellAto idrico
E stato nominato, ieri pomeriggio, il commis-
sario straordinario e liquidatore dellATO idri-
co 8 di Siracusa,
Si tratta dello stesso
commissario stra-
ordinario dellex
Provincia regionale
di Siracusa, Mario
Ortello.
Cos come da me
richiesto sia in
Aula, sia attraver-
so uninterrogazio-
ne parlamentare,
stato nominato il
commissario dellex
provincia regiona-
le di Siracusa - ha
commentato il parlamentare regionale siracu-
sano, Enzo Vinciullo - Se da una parte, sono
ne avrebbe avanzato, ancor prima
della presentazione del prigetto,
rchiesta di indicare lui stesso un
professionista fduciario per la
progettazione e la predisposizio-
ne dei relativi elaborati.
Secondo quanto sostenuto dal-
la pubblica accusa, sulla scorta
dellattivitinvestigativa, alla ri-
chiesta di quanto tempo occor-
resse per defnire il relativo pro-
cedimento, lingegnere Borgione
avrebbe risposto che le sorti del
progetto dellOpen Land dpen-
denvano dal progettista che inten-
devano nominare e che il proget-
tista glielo avrebbe dato lui, solo
in questo modo non avrebbero
avuto alcun problema oltre che la
certezza che il progetto sarebbe
passato ed anche in tempi btevi
perch tanto lo avrebbe formato
lui. Fin qui la tesi accusatoria,
che la difesa intende confuta-
re nel merito. Se ne parler alla
prossima udienza.
Francesco Nania
14 MAGGIO 2014 MERCOLED 5
Tasi, Iuc e Imu: il Comune
ridimensiona le aliquote
Non si far ricorso alla maggiorazione dello 0,8 per mille.
Per le seconde abitazioni non ci sar ulteriore applicazione della Tasi
La Giunta comunale ha appro-
vato una serie di provvedimenti
in materia di tributi e tasse locali.
pwer quanto riguarda la nuova
Iuc (imposta unica comunale:
lamministrazione comunale ha
deciso di contenere il carico f-
scale sulle famiglie e sulle im-
prese.
Per quanto riguarda la Tasi la
nuova imposta sui servizi (di fat-
to una reintroduzione, sia pure
sotto diversa denominazione,
della vecchia IMU), a differen-
za della stragrande maggioranza
dei Comuni di tutta Italia, lam-
ministrazione ha ritenuto di non
dover fare ricorso alla (tanto te-
muta) maggiorazione dello 0,8
per mille, misura che pur era sta-
ta reclamata dagli stessi Comuni
per fronteggiare il peso delle de-
duzioni. L'aliquota fssata dalla
Giunta per le prime abitazioni si
ferma al 2,3 per mille, preveden-
do allo stesso tempo un sistema
di detrazioni per facilitare so-
prattutto le abitazioni pi piccole
ed a basso valore catastale; c'
anche una ulteriore detrazione
riservata alle famiglie numerose,
che possono scontare dall'impo-
sta la somma di 30 euro per ogni
fglio a carico a partire dal terzo.
Credo che i provvedimenti ap-
provati siano davvero importanti
e denotano uno sforzo serio e so-
prattutto concreto - dice lasses-
sore comunale al Bilancio, Santi
Pane - nella riduzione di rende-
re sostenibile il carico tributario
2014 connesso alla nuova impo-
sizione Iuc.
I cittadini del capoluogo, giusto
per fare un paragone - continua
lassessore Pane - pagheranno
molto meno dei residenti del Co-
mune di Catania, che ha previsto
l'aliquota massima del 2,5 per
mille, alla quale va aggiunta la
maggiorazione dello 0,8 per mil-
le per arrivare quindi ad unali-
quota del 3,3 per mille.
Per le seconde abitazioni (gi
gravate dall'IMU al 10,6 per mil-
le) non ci sar ulteriore applica-
zione della Tasi, cos come per
le attivit produttive. Queste ul-
time, in particolare, vedranno an-
che ridotta l'aliquota della attuale
IMU che passer cos dal 10,6
per mille al 9 per mille.
Ritengo sia un segnale concre-
to, e per molti forse inaspettato,
della volont di questa Ammi-
La Giunta comunale ha adottato provvedimenti che tagliano la consistenza delle tasse
In foto, lassessore comunale al Bilancio, Santi Pane.
soddisfatto per la decisione assunta, dallaltra
parte non posso non contestare il fatto che per ol-
tre un mese, pur nella
gravissima situazio-
ne in cui ci troviamo,
lATO 8 di Siracusa
stato privo del suo le-
gale rappresentante.
Devo dare, comun-
que, atto al neo As-
sessore dellEnergia
di aver operato in
maniera razionale e
con la celerit dovuta
al caso in specie. La
questione delicata
anche perch si parte
dal fallimento della
Sai 8 e dalla necessit dei dieci comuni del Sracu-
sano di ritornare in possesso degli impianti.
nistrazione di venire incontro e
dare impulso ad un settore por-
tante della economia cittadina -
continua Pane - che non solo non
subir effetti dalla TASI ma si ve-
dr di fatto ridurre l'onere fscale
sin qui sostenuto con la vecchia
IMU.
Ma come intende recuperare il
Comune il taglio delle tasse e
delle imposte che determineran-
no un minore introito?
E' chiaro che queste scelte non
sono state facili - dice lasses-
sore al Bilancio - perch non si
pu non sottovalutare l'esigenza,
pure fondamentale, di assicura-
re solidit e stabilit al bilancio
del Comune: questo ancora pi
vero in un quadro generale che
tormentato da un elevatissimo
grado di evasione fscale, non
tutta riconducibile alle diffcolt
oggettive che molte famiglie in-
digenti stanno attraversando. Per
rendere praticabile tutto ci, bi-
sogna dunque 'ottimizzare' (come
gi stiamo facendo sin dai primi
giorni dall'insediamento) la ge-
stione ed i costi connessi alla ge-
stione della cosa pubblica: basta
con gli sprechi e con i costi esor-
bitanti privi di ogni elementare
controllo, come ormai eravamo
abituati passivamente a subire da
decenni di amministrazioni "di-
sattente". Da parte nostra siamo
convinti di avere fatto un passo
importante; dovremo adesso vi-
gilare e seguire l'evolversi della
situazione fnanziaria, a comin-
ciare dal bilancio di previsione,
per non vanifcare e rendere vel-
leitarie le decisioni assunte.
Castagnino: Nessuna notizia
sui servizi a fronte della tassa
6 14 MAGGIO 2014 MERCOLED
Appiccato il fuoco
a villa di professionista
Lallarme scattato all1.30 della scorsa notte in via Paolo Strano
nella zona della Fanusa. Per gli investigatori lorigine sarebbe dolosa
Per quasi quattro ore hanno dovuto lavorare le squadre dei vigili del fuoco
Hanno dovuto faticare per quasi
quattro ore le squadre dei vigili
del fuoco, intervenute la scorsa
notte per spegnere un incendio
che ha danneggiato seriamente
unabitazione di via Strano nella
zona balneare della Fanusa a po-
chi passi dal capoluogo.
Lallarme scattato poco prima
dell1.30 della scorsa notte alla
sala operativa della Questura di
Siracusa.
Sul posto accorsa una pattuglia
delle unit Volanti, che ha con-
statato la virulenza dellincendio.
Le squadre dei vigili del fuo-
co hanno dovuto operare su pi
fronti e fno alle 5 del mattino,
quando stato possibile spegnere
del tutto lincendio. Dalle prime
indicazioni, successive ad un so-
pralluogo dei tecnici dei vigili del
fuoco e degli stessi investigatori,
sembra proprio che vi sia lori-
gine dolosa alla base del rogo.
Labitazione di propriet di un
medico e adesso sono i poliziotti
a cercare di stabilire quale possa
essere il movente che ha armato
la mano degli ignoti piromani.
Minaccia
vicino
di casa
con mannaia
In foto, la via Paolo Strano alla Fanusa.
laVoro
Caso Saldocostruzioni: nel pomeriggio
lincontro con il prefetto Gradone
Antichi dissapori
e rancori mai sopiti
sarebbero alla base
di una lite culminata
con larresto di una
delle persone coin-
volte, che aveva pen-
sato bene di armarsi
di una mannaia per
minacciare il vicino
di casa ed essere in
questo modo pi con-
vincente.
E accaduto luned
xsera in via Carso,
nel cuore della Bor-
gata Santa Lucia.
Sono dovuti accor-
rere gli agenti delle
Volanti della Questu-
ra di Siracusa in via
Carso dove era stata
segnalata unanimata
lite tra vicini di casa.
E molto probabile che ad agire
siano stati malintenzionati, che
avrebbero cosparso ledifcio di
liquido infammabile per poi ap-
piccare il fuoco.
R.L.
14 MAGGIO 2014 MERCOLED 7
In arrivo
al 295
immigrati
Mafa a Siracusa: rinviate
a giudizio sedici persone
Estorsioni a commercianti e imprenditori, traffco di stupefacenti
alla base delloperazione denominata Terra bruciata 2
Il procuratore aggiunto della Dda, Amedeo Bertone e il sostituto Andrea Ursino.
E stato il Gip del tribunale di Catania ad accogliere le richieste del pm Andrea Ursino
Sedici persone
sono state rinvia-
te a giudizio dal
gip del tribunale
di Catania Rosalba
Recupido nellam-
bito del processo
scaturito dallope-
razione antimafa
denominata Terra
bruciata, scaturita
dallinchiesta della
direzione investi-
gativa antimafa di
Catania su estorsioni
ai danni di commer-
cianti e imprenditori
consumate e tentate
tra il 2005 ed il 2006
nel capoluogo.
A carico degli im-
putati le ipotesi di
reato a vario titolo
dellavere agito per
conto dei clan mala-
vitosi locali.
Saranno processati
dinanzi al tribunale
penale di Siracusa
in composizione col-
legiale i siracusani
Cristian Bianchini,
Fabio Cortese, Fran-
cesco Fiorentino,
Giuseppe Guarino,
Andrea Lauretta,
Elio Lavore, Seba-
stiano Micieli, Salva-
tore Musco Fontana,
Giovanni Poliseno,
Vincenzo Quadarel-
la, Orazio Scarso,
Domenico Curcio,
Piero Monaco, Um-
berto Piantini, Davi-
de D'Ignoti, e Cor-
rado Greco (la difesa
rappresentata dagli
avvocati Junio Cele-
sti, Salvatore Patan,
Giuseppe Brandino,
Sebastiano Troia,
Matilde Lipari, Na-
tale Vaccarisi, Luca
Blasi, Giambattista
Rizza, Antonio Lo
Iacono, Giorgio Can-
nata, Maria Luisa
D'Anna, Emanuela
Bellante, Silvana Le-
onardi).
Il gip ha accolto le ri-
chieste avanzate dal
pubblico ministero
della Dda di Cata-
Mentre sono 206 i
naufraghi salvati ieri
dalle imbarcazioni mi-
litari e civili, impegnate
durante le ore del nau-
fragio al largo delle co-
ste libiche, e 17 i corpi
senza vita al momento
recuperati, diretto ver-
so il porto di Augusta il
pattugliatore Sirio della
Marina Militare, con a
bordo altri 295 migran-
ti. Cos, mentre i nau-
fraghi e le vittime del
rovesciamento del bar-
cone a 40 miglia a largo
delle coste libiche sono
a bordo della fregata
Grecale diretti verso il
porto di Catania, nella
giornata odierna pre-
visto il nuovo sbarco di
immigrati nel porto me-
garese.
nia Andrea Ursino,
che ha concluso la
propria requisitoria
invocando per tutti
gli imputati, ai quali
non mai stata ap-
plicata alcuna misura
cautelare, il decreto
di rinvio a giudizio.
L'inchiesta stata
denominata "Terra
bruciata 2" in pro-
secuzione del primo
troncone risalente al
novembre del 2007
quando furono azze-
rati vertice e gregari
dellorganizzazione
malavitosa Bottaro-
Attanasio, ritenuta
coinvolto in alcuni
traffci illeciti, ed in
particolare il traffco
delle sostanze stupe-
facenti. Uninchiesta
nella quale sono stati
coinvolti anche espo-
nenti del clan Santa
Panagia. La prima
udienza fssata per il
18 settembre prossi-
mo.
F.N.
Incontro in Prefettura, questo pomeriggio, alle ore
16.30, sulla vicenda riguardante i 32 lavoratori
della Saldocostruzioni che, da venerd della scorsa
settimana, protestano per il
mancato pagamento degli
stipendi. Il Prefetto Grado-
ne ha convocato lazienda,
le segreterie confederali e
di categoria di Cgil, Cisl
e Uil. I lavoratori, da due
giorni impegnati a manife-
stare davanti alla portine-
ria dellIsab Energy, hanno
rimosso i blocchi come ri-
chiesto da Sua Eccellenza
il Prefetto.
Ringraziamo il signor Prefetto per la convocazio-
ne hanno sottolineato i segretari generali di Fiom,
Fim e Uilm, Sebastiano Catinella, Gesualdo Getu-
lio e Marco Faranda Lautorevolezza del tavolo
prefettizio riuscir a dare risposte certe ai diritti dei
lavoratori coinvolti in questa vicenda.
Nuova giornata di protesta, intanto, per i lavoratori
che, anche questa mattina, si sono ritrovati davanti
alla portineria della Isab Energy per protestare contro
il mancato pagamento degli stipendi maturati.
La protesta continua hanno
dichiarato i segretari generali
di Fiom, Fim e Uilm, Seba-
stiano Catinella, Gesualdo
Getulio e Marco Faranda
nonostante qualcuno cerchi di
negare levidenza e gli stessi
accordi.
Sul numero degli stipendi ma-
turati continuano i segretari
baster presentarsi con le
carte contabili al tavolo pre-
fettizio e dimostrare, in quella
sede, chi ha ragione. I 32 lavoratori devono ancora
percepire tre stipendi e tredicesima; chiediamo che
venga rispettata la loro dignit. Le committenti LU-
KOIL e ISAB Energy restano sorde e cieche con-
cludono Catinella, Getulio e Faranda La protesta
continua fno a quando non avremo risposte concrete
per questi lavoratori.
8 14 MAGGIO 2014 MERCOLED
Tutti uniti per scongiurare
la soppressione di Geriatria
Allospedale Umberto primo vengono ricoverati in media 950 pazienti an-
ziani, curati da personale specializzato. Non bastano nemmeno i 18 posti
Si continuano ad attendere noti-
zie confortanti da Palermo dopo
la mancata previsione del repar-
to di Geriatria del presidio ospe-
daliero Umberto I di Siracusa
nella bozza di Rimodulazione
della rete ospedaliera predispo-
sta dallassessorato regionale
della Salute.
Nei prossimi giorni la questione
sar affrontata in seno alla Com-
missione regionale alla Sanit,
tra i cui componenti ci sono i
parlamentari siracusani Stefano
Zito e Enzo Vincullo, che han-
no promesso di dare battaglia
per evitare lo scippo. Secondo
il provvedimento che intende
adottare il governo regionale, si
pefrderebbero in un sol colpo 18
posti letto per un reparto che non
solo opera ormai da trentanni
allospedale Umberto primo, ma
che ha acquisito specializzazioni
e fgure professionali di primo
piano. Lunita operativa sem-
plice di geriatria ospita in media
950 pazienti anziani per la cura
di polipatologie. In una societ la
cui tendenza allinvecchiamen-
to, il taglio orizzontale del repar-
to, farebbe ripombare la sanit
siracusana agli anni Ottanta del
secolo scors, quando tutto faceva
capo al reparto di Medicina Ge-
nerale senza distinzione alcuna.
Peraltro, la chiusura del reparto
a Siracusa, farebbe di colpo az-
zerare i posti di geriatria nel di-
stretto sanitario Siracusa, Avola
e Noto, atteso che al nosocomio
Trigona quei posti disponibili
sono gi stati soppressi.
Le indiscrezioni vorrebbero un
recupero parziale dei posti sot-
tratti nella bozza di rimodulazio-
ne della rete ospedaliera. Si par-
la, infatti, dellipotesi di ridurli
da 18 a 14. Ma ai fni di una ri-
sposta effcace del servizio ospe-
dalierom siracusano non solo
andrebbero salvaguardati tutti i
posti letto attualmente disponi-
bili, ma sarebbe il caso di incre-
mentarli, visto che molti pazienti
vengono appoggiati in altri re-
parti, seppure a prendersi cura di
loro sono i quattro medici, coro-
dinati dal dottore Alfo Cimino, i
tre dirigenti e i dodici infermieri.
La necessit del mantenimento
del reparto di Geriatria allUm-
berto I stata manifestata in una
nota con la quale il commissario
straordinario dellAsp 8 Mario
Da Palermo si attendono notizie conforntanti dopo la mancata previsione del reparto
In foto, lospedale Umberto primo di Siracusa.
Zappia, unitamente al direttore
amministrativo Vincenzo Ma-
gnano e al direttore sanitario
Anselmo Madeddu, ha riscon-
trato allAssessorato la richiesta
di parere sulla bozza di rimo-
dulazione della rete ospedaliera
dellAsp di Siracusa. Nella lette-
ra, indirizzata al Dirigente gene-
rale del Dipartimento regionale
per la Pianifcazione strategica
e al responsabile del Servizio
Programmazione ospedaliera,
la bozza di rimodulazione viene
condivisa sostanzialmente ed in-
tegrata con alcune osservazioni.
Riguardo alle Unit operative
proposte dallAssessorato per la
provincia di Siracusa, la Dire-
zione aziendale condivide lin-
dividuazione in Unit operative
complesse di Terapia intensiva
dellospedale aretuseo, in quan-
to ospedale di riferimento pro-
vinciale per lemergenza, di Ra-
dioterapia in quanto funzionale
alla realizzazione del Polo on-
cologico di riferimento provin-
ciale e di Ortopedia del presidio
ospedaliero di Avola-Noto poi-
ch riferimento ortopedico di un
bacino di circa 100 mila abitanti.
Nella nota, inoltre, si ritiene di
dover confermare come Unit
operative complesse la divisione
di Medicina riabilitativa del PO
Rizza di Siracusa, che nella boz-
za non viene individuata come
Unit operativa complessa, in
quanto gi esistente da sempre e
funzionale allassetto organizza-
tivo complessivo dellAzienda e
di individuare come Unit ope-
rative semplici le Terapie inten-
sive di Lentini, al pari di quella
di Avola, entrambe con 6 posti
letto ciascuno, e la Urologia di
Lentini con 8 posti letto. Le
prime, infatti, si legge nella
nota possono essere aggrega-
te alle rispettive Unit operative
complesse di Anestesia, mentre
lUnit operativa semplice di
Urologia di Lentini pu essere
aggregata allUnit operativa
complessa di Chirurgia di Len-
tini considerato, peraltro, che
esiste gi una Unit operativa
complessa di Urologia nel capo-
luogo.
Nel parere espresso allAssesso-
rato, ancora, si propone il man-
tenimento della Unit operativa
semplice di Geriatria con 12
posti letto gi esistente nel pre-
sidio ospedaliero di Siracusa, ri-
cavando 8 posti dalla Medicina
e 4 da Neurologia/Stroke. In tal
modo il numero complessivo dei
posti letto pubblici del presidio
ospedaliero Umberto I rimarr
invariato.
Riguardo, alle Unit operative di
Riabilitazione e Lungodegenza
di Noto, la Direzione aziendale
propone di mantenere lo stesso
numero di posti letto gi indivi-
duati nella precedente bozza al
fne di realizzarvi il polo per la
post acuzie, cos come anche per
il presidio ospedaliero di Lentini
propone di mantenere lo stesso
numero di posti letto presenti
nella precedente bozza per ga-
rantire un importante riferimen-
to per i post-acuti anche nel Di-
stretto ospedaliero nord.
Nellarea dei post acuti, per-
tanto, si propone di mantenere
complessivamente 56 posti di
riabilitazione in luogo di 48 e
32 di Lungodegenza in luogo di
16 nel presidio di Noto e 24 di
Lungodegenza al posto di 16 nel
presidio di Lentini. In tal modo
il numero complessivo dei posti
letto pubblici dellAsp rimarr
invariato rispetto alla preceden-
te bozza, attestati in 868 al po-
sto degli 836 previsti nellultima
bozza.
Complessivamente saranno
mantenuti gli standard di una
Unit operativa complessa ogni
17,5 posti letto medi per lintera
Azienda ai quali vanno aggiun-
ti i posti tecnici di Osservazio-
ne Breve intensiva attivati 6 ad
Avola e 6 a Lentini ed i posti tec-
nici di Emodialisi, 8 a Siracusa,
4 ad Avola-Noto e 5 a Lentini.
Resta inteso sottolinea Zap-
pia che la riorganizzazione
dei presidi riuniti di Noto-Avola
passa comunque attraverso lin-
tegrazione tra pubblico e privato
presso il presidio netino e me-
rita rilevare, altres, che lUnit
operativa complessa di Chirur-
gia di Augusta nel piano di pro-
grammazione aziendale avr un
indirizzo oncologico al fne di
realizzarvi un polo di riferimen-
to provinciale grazie alla con-
comitante presenza delle altre
due Unit operative complesse
previste di Oncologia medica e
Onco-Ematologia. In conclusio-
ne mi sento di esprimere apprez-
zamento per il riconoscimento
dellofferta sanitaria degli altri
ospedali di Lentini e di Avola,
rispettivamente per le zone nord
e sud del territorio siracusano, e
per il successo ottenuto dalla no-
stra provincia avendo fnalmente
la formalizzazione amministra-
tiva della rilevanza oncologica
dellospedale di Augusta come
Polo oncologico provinciale.
R.L.
14 MAGGIO 2014, MERCOLED 9
vita di Quartiere
Manufatti
dalle
funzioni
esclusivamente
militari
in uso
da gran tempo
Fin dall'antichit le
torri davvistamento,
comunemente in pietra
o in laterizi, svolgeva-
no esclusivamente fun-
zioni militari.
La posizione strategica
e sovrastante consen-
tiva a questi piccoli
fabbricati, la possibilit
di attuare una duplice
funzione: offensiva e/o
esplorativa.
Le Torri defnite di av-
vistamento, la cui fun-
zione era gi prestabi-
lita al momento della
costruzione, svolgeva-
no un'esclusiva vigilan-
za del luogo o feudo in
cui venivano edifcate,
allo scopo di segnalare
incursioni nemiche o
semplici avvicinamenti
di navi sospette ver-
so la costa siracusana.
Queste segnalazioni
venivano raccolte dalle
torri pi importanti o
centri militari, che fa-
cevano intervenire tem-
pestivamente le guardie
armate preposte a tale
controllo.
I corpi di guardia era-
no ubicati nelle torri di
difesa, strategicamente
posizionate, in modo
tale da intervenire nel
minor tempo possibile
nei luoghi di pericolo.
Le spese necessarie a
mantenere queste strut-
ture di difesa erano a
carico, per mezzo di
tasse, dei comuni che
sorgevano lungo le co-
ste, che nonostante ci
erano continuamente
vessate da scorrerie pi-
ratesche.
Le Torri difensive, si-
mili a quelle di avvista-
mento, si differenziava-
no da queste soprattutto
dalla struttura mura-
ria, costituita da muri
portanti di dimensioni
ragguardevoli, e da un
basamento di propor-
zioni doppie alla stessa
muratura di elevazione.
Citt: un progetto per la promozione
delle Torri di Aretusa
A farsene carico in primo piano il liceo artistico Antonello Gagini
con il supporto logistico dell'associazione AVCS e del quartiere Acradina
Il progetto di valo-
rizzazione didattico-
formativo e oggi
turistico-culturale ha
visto coinvolti in una
valida sinergia enti-
t collettive civiche
e didattiche: la con-
venzione stipulata tra
il Circoscrizione del
Quartiere Acradina e
il Liceo artistico Ga-
gini di Siracusa (che
ha sede nel quartie-
re); la partecipazione
volontaria della Pro-
tezione civile As-
sociazione Volontari
Citt di Siracusa, la
immediata collabora-
zione delle Istituzioni
comunali per il riordi-
no del verde pubblico
nellarea di locazione
della torre medieva-
le; la disponibilit
dei residenti nellarea
condominiale per la
visione e rilievo del
Bene culturale citta-
dino. Gli studenti di
Beni Culturali del Li-
ceo Artistico Gagini
hanno studiato e rile-
vato la Torre di Bosco
Minniti e presenteran-
no i loro elaborati il 5
maggio 2014 ore 10
nellarea antistante la
Torre medievale, in
via Alessandro Spec-
chi e faranno da tutor-
guida agli studenti
dellIstituto compren-
sivo Elio Vittorini
(scuola presente nel
quartiere).
La fnalit del proget-
to nasce come senso
civico e di valoriz-
zazione di manufatti
artistici e storici pre-
senti nellarea di re-
sidenza e studio delle
nuove generazioni.
La mostra didattica
sar ospitata nei locali
comunali della Circo-
scrizione del Quartie-
re Acradina, in via Ita-
lia 105. Inoltre, vista
la non facile visitabi-
lit della torre (perch
racchiusa allinterno
di unarea condomi-
niale privata) sar
collocato allesterno,
nellarea stradale, un
pannello illustrativo
che invita ad un per-
corso culturale e tu-
ristico della Siracusa
medievale, da Ortigia
allarea periferica del-
le Torri di avvistamen-
to (Acradina, Tiche,
Neapolis). Il progetto
ha visto la collabo-
razione dei Dirigenti
scolastici: Simonetta
Arnone (Liceo artisti-
co) e Rosanna Olindo
(E.Vittorini), i docenti
Stella Chimirri, Fi-
lippo Di Mauro, Sil-
vana Mauceri, Luigi
Fretto e tutti gli stu-
denti. La Circoscri-
zione del Quartiere
Acradina con il con-
sigliere Luigi Cavarra,
la Protezione Civile
Associazione Volon-
tari Citt di Siracusa,
presidente Gambuzza
e i volontari: Antonio
Liistro, Ivan Castro-
giovanni, Giuseppe
Sabbio e Saverio Mu-
sco; lIgm e suoi ope-
ratori, Michele Roma-
no dellAccademia di
Belle Arti di Catania
e la disponibilit dei
residenti nel condo-
minio residenziale che
ospita la torre di Bo-
sco Minniti. I soggetti
promotori del progetto
ringraziano partico-
larmente, lAssessore
regionale Mariarita
Sgarlata, il Sindaco
di Siracusa Giancarlo
Garozzo, e gli asses-
sori Francesco Italia,
Alessio Lo Giudice
e Silvana Gambuzza.
Il progetto a cura del
Comitato Le Torri di
Aretusa ed abbrac-
cia i siti elencati di
seguito. Ortigia: Ca-
stello Maniace; Palaz-
zo Bellomo; Palazzo
Migliaccio; Palazzo
Chiaramonte; Palazzo
Francica Nava; Consi-
glio Reginale; Palazzo
Bucceri-Lanza; Palaz-
zo Zappata-Gargallo;
Palazzo Abela. Acra-
dina : Torre di Bosco
Minniti. Neapolis:
Torre del Teatro Gre-
co; Torre del Fusco.
Tiche: Torre di Villa
Modica; Torre della
Pizzuta; Torre della
Targia.
10 14 MAGGIO 2014, MERCOLED 14 MAGGIO 2014, MERCOLED 11
Ortigia: agape dellaccademia
italiana della cucina in citt
Convivialit e civilt della tavola il tema prescelto dagli aderenti a questo sodalizio
enogastronomico nato per tutelare un versante importante dellidentit nazionale.
La concomitanza con le
festivit pasquali ha visto
la Delegazione di Siracusa
dellAccademia Italiana
della Cucina riunita presso
un noto Ristorante siracu-
sano proprio sulla Vecchia
Riva dOrtigia. Un brindi-
si augurale e di benvenuto
ha dato lavvo al Simp-
sio gestito dal Delegato
Angelo Tamburini il quale
ha presentato lintervento
culturale: Convivialit e
Civilt della Tavola ; un
accattivante excursus sto-
rico- socio-culturale che,
partendo dalle considera-
zioni di Kant, estimatore
della Convivialit ante-
litteram; rievocando poi
il dire di Platone (appunto
nel Simpsio), ed ancora le
indicazioni di Marco Tul-
lio Cicerone nel suo Cato
Maior de Senectute; in-
tercettando anche gli scrit-
ti di Ateneo di Naucrati nei
Deipnosofsti (I dotti a
banchetto) in Sicilia; fno a
giungere ad Anthelme Bril-
lant Savarin con la sua ope-
ra Fisiologia del Gusto
ed a Barthes che ne fece at-
tenta rilettura per giungere
a La Breton con Le saveur
du monde:une anthropolo-
gie des senses. Per conclu-
dere (last but not least) con
il riferimento alle fnalit
dellAccademia Italiana
della Cucina che, su input
del fondatore Orio Vergani,
proprio della Civilt della
Tavola fanno bandiera.
Lapplauso dei numero-
si accademici presenti ed
alcune rifessioni e consi-
derazioni scaturite durante
il pranzo hanno rafforzato
la validit del messaggio
culturale. Il pranzo, alle-
stito in un unico tavolo
imperiale(decorato con i
simboli di Pasqua), stata
una sequenza di pietanze
ben presentate e ottima-
mente preparate dal Mae-
stro di Cucina Sebastiano
Gallo; apprezzati i vini in
buon abbinamento; attento,
cortese e sollecito il servi-
zio. La consegna da parte
del Delegato del gagliardet-
to e della vetrofania acca-
demica alla Brigata di sala
e di Cucina ha concluso
festosamente il Simpsio
di Pasqua 2014. L'Accade-
mia italiana della cucina
un'associazione culturale
italiana, fondata nel 1953 a
Milano da Orio Vergani. Il
18 agosto 2003 stata rico-
nosciuta quale Istituzione
Culturale della Repubblica
Italiana. L'associazione ha
il fne di tutelare la tradi-
zione gastronomica italia-
na e di promuoverne e fa-
vorirne il miglioramento in
Italia e all'estero, attraverso
varie iniziative, studi e di-
vulgazioni tra cui un cen-
tro studi, attivit editoriali,
degustazioni, ecc. stata
la prima tra le associazioni
italiane a difendere e valo-
rizzare la cultura gastrono-
mica italiana e le sue tradi-
zioni regionali. La cucina
Italiana si sviluppata at-
traverso secoli di cambia-
menti politici e sociali, con
radici che risalgono al IV
secolo a.C.
La cucina Italiana stessa
stata infuenzata dalla cu-
cina etrusca, dell'antica
Grecia, dell'antica Roma,
Bizantina, Ebraica e Araba.
Importanti mutamenti si
ebbero con la scoperta del
Nuovo Mondo e l'introdu-
zione di nuovi ingredien-
ti come patate, pomodori,
peperoni e il mais, ora fon-
damentali nella cucina ma
introdotti in quantit solo
nel XVIII secolo. La cuci-
na italiana conosciuta per
la propria diversit a livello
regionale , abbondanza nel
gusto e nei condimenti,
inoltre ritenuta la pi famo-
sa nel mondo, con infuen-
ze a livello internazionale,
tanto che l'emittente tele-
visiva statunitense Cnn la
colloca al primo posto tra
le cucine pi apprezzate a
livello globale. La caratte-
ristica principale della cu-
cina Italiana la sua estre-
ma semplicit, con molti
piatti composti da 4 fno
ad 8 ingredienti. I cuochi
Italiani fanno affdamento
alla qualit degli ingredien-
ti piuttosto che alla com-
plessit di preparazione. I
piatti e le ricette sono spes-
so state creati dalle nonne
pi che da chef, per questo
molte ricette sono adatte
alla cucina casalinga. Molti
piatti che una volta erano
conosciuti solo nelle regio-
ni, si sono diffusi in tutta la
nazione.
Citt: Anche a Siracusa la crisi
economica morde ancora
Il dato oltremodo allarmante delle otto famiglie su dieci permanentemente in diffcolt
sta trovando una sua piena conferma anche nello scenario locale aretuseo.
A Siracusa come un po
ovunque nel resto del paese
ben otto famiglie apparte-
nenti al ceto medio su dieci
sono in diffcolta' economi-
ca ma il 66% e' convinto
che il governo sia in grado
di far superare al Paese la
lunga fase di crisi. E' quan-
to emerge dall'Outlook
Confcommercio-Censis su
consumi e clima di fducia
per il primo semestre 2014.
Le famiglie hanno pero'
ben chiare le priorita' che
l'esecutivo deve affrontare
subito per migliorare la si-
tuazione: creazione di nuo-
vi posti di lavoro (56,3%)
e riduzione della pressione
fscale (32,1%).
Il protrarsi della crisi, la
mancanza di lavoro, il peso
delle tasse - spiega Con-
fcommercio - continuano
ad alimentare lo stato di
forte diffcolta' in cui si
trovano le famiglie italiane
che, rispetto alla propria si-
tuazione economica e alla
propria capacita' di spesa,
avvertono nella maggior
parte dei casi, quasi l'80%,
una sensazione di preca-
rieta' e instabilit.
Dall'indagine emerge inol-
tre che solo un quinto delle
famiglie ritiene, invece, di
essere in una condizione di
solidita'.
Del resto, sottolinea ulte-
riormente il rapporto nel
testo delle sue pagine, "no-
nostante il timido miglio-
ramento del clima di fdu-
cia, il primo in assoluto dal
2011 a oggi, l'incertezza
e' il sentimento prevalen-
te con una quota di quasi
il 40% delle famiglie che
vivono adottando un com-
portamento di attendismo,
in attesa dell'evolversi de-
gli eventi". Per Confcom-
mercio, "e' ipotizzabile che
il leggero miglioramento
del clima di fducia sia sta-
to favorito dal cambio del
quadro politico a marzo.
A conferma di cio', il 'capi-
tale' di fducia di cui sem-
bra godere il Governo gui-
dato attualmente da Matteo
Renzi risulta consistente:
ben il 66% del campione ri-
tiene, infatti, che il Gover-
no sia in grado di far supe-
rare al Paese la lunga fase
di crisi economica, mentre
poco meno di un quarto e'
convinto che non ci riusci-
ra', anche se a causa della
gravita' della crisi e non per
inadeguatezza dell'esecu-
tivo. Ancora piu' alta e' la
quota, oltre il 75%, di chi
ritiene che il Governo riu-
scira', almeno in parte, a re-
alizzare il piano di riforme
annunciato".
La crisi economica del
2008-2014, spesso indica-
ta come Grande Recessio-
ne, ha preso avvio in tutto
il mondo in seguito ad una
crisi del mercato immo-
biliare manifestatasi negli
Stati Uniti dAmerica nel
2007, con lo scoppio di una
grande bolla immobiliare
(la bolla immobiliare sta-
tunitense degli anni 2000)
e la conseguente Crisi dei
subprime. Tra i principali
fattori della crisi fgurano
gli alti prezzi delle materie
prime (petrolio in primis),
una crisi alimentare mon-
diale, un'elevata infazione
globale, la minaccia di una
recessione in tutto il mondo
e per fnire una crisi crediti-
zia con conseguente crollo
di fducia dei mercati borsi-
stici. Viene considerata da
molti economisti come una
delle peggiori crisi econo-
miche della storia, seconda
solo alla Grande depressio-
ne iniziata nel 1929.
Alla crisi fnanziaria scop-
piata nell'agosto del 2007
sono seguite una recessio-
ne, iniziata nel secondo tri-
mestre del 2008 e una gra-
ve crisi industriale (seguita
al fallimento di Lehman
Brothers il 15 settembre
per la crisi dei subprime)
scoppiata nell'autunno del-
lo stesso anno - di propor-
zioni pi ampie che nella
Grande crisi - con una forte
contrazione della produzio-
ne e degli ordinativi.
Salvatore Rizza
Le forze armate americane
aprono ai transgender
Il ministro della Difesa degli Stati Uniti Chuck Hagel ha parlato
per la prima volta della possibilit di rivedere il divieto di arruolamento
Israele, 6 anni
allex premier
Olmert
La riforma inclusiva delle Forze
armate americane sembra destinata
a proseguire. E quanto emerge
dalle parole di Chuck Hagel, il
ministro della Difesa degli Stati
Uniti, secondo cui i vertici militari
dovrebbero rivedere il divieto di
arruolamento e di servizio imposto
nei confronti delle persone transes-
suali. Una revisione che potrebbe
fnanche arrivare alleliminazione
completa del divieto, come acca-
duto gi nel caso di reclute gay o
lesbiche. Secondo la linea di fon-
do - spiega il capo del Pentagono in
unintervista al network televisivo
Abc - ogni americano che voglia
servire il nostro Paese dovrebbe
averne la possibilit, se ha le ca-
ratteristiche richieste e pu farlo.
Il caso delle persone che cambiano
sesso un po pi complicato,
ammette lo stesso Hagel, perch
c una componente medica che
lo contraddistingue. Secondo il
regolamento vigente attualmente, i
soldati transgender possono essere
congedati sommariamente, visto
che il dipartimento della Difesa
defnisce i transgender persone
con deviazioni sessuali e la loro
condizione paraphilia, ovvero
ossessione di impronta sessuale
con connotazioni atipiche ed
estreme. Secondo una ricerca
dellUniversit di San Francisco,
attualmente ci sono circa 15 mila
transgender che servono la patria
nelle Forze armate e nella Guardia
nazionale.
Tra i casi pi celebri quello di Bra-
dley Manning, il militare coinvolto
nello scandalo WikiLeaks e pronto
a cambiare sesso, che ha vinto una
causa presso il tribunale del Kansas
per cambiare il nome in Chelsea
Elizabeth Manning. Questo per
non comporta per i ranghi militari
lobbligo a trattarlo come una donna,
e quindi di essere trasferito in un
carcere femminile per scontare la sua
condanna. Nel 2011 si arrivati
allabrogazione del dont ask,
dont tell, la regola che impediva
a chi era nelle Forze Armate di
chiedere informazioni sulle proprie
preferenze sessuali. Ora gli attivisti
stanno facendo campagna perch
anche ai transgender venga consen-
tito di arruolarsi. Rimane da vedere
per se da parte dei vertici militari
ci sia la volont di rivedere una
norma su cui lo stesso presidente
Barack Obama non si espresso
in maniera puntuale.
Lex premier israeliano Ehud
Olmert stato condannato oggi
a sei anni di reclusione (pi altri
due con la condizionale), per una
vicenda di corruzione avvenuta
negli anni Novanta a Gerusalem-
me. Olmert, secondo i giudici,
avrebbe accettato tangenti legate
a una compravendita immobilia-
re nelle vesti di sindaco di Ge-
rusalemme. Oltre ai sei anni di
prigione, oggi gli stata infitta
anche una multa di circa 210 mila
euro. Ehud Olmert far ricorso
alla Corte Suprema. Lo ha affer-
mato il suo avvocato Ely Zohar,
secondo cui lex premier chieder
lannullamento della condanna
per corruzione, che a suo parere
resta infondata. Secondo laccu-
sa Olmert avrebbe ricevuto, in
due occasioni separate, 560 mila
shekel (circa 115 mila euro). La
parte principale - 500 mila shekel
- sono stati versati da un faccen-
diere coinvolto negli anni Novan-
ta nel controverso progetto edile
Holyland di Gerusalemme col
fratello dellex premier, Yossi Ol-
mert, che si trovava in condizioni
fnanziarie diffcili. Il giudice Ro-
zen non ha avuto dubbi che quei
fondi siano stati versati allo scopo
di ottenere la cooperazione attiva
di Ehud Olmert nella realizzazio-
ne del progetto. Questa pena
molto grave, del tutto spropor-
zionata ha detto Amir Dan, un
consigliere di Olmert. La stessa
condanna per corruzione del
tutto errata, perch basata su illa-
zioni. Olmert non ha mai accetta-
to tangenti, e daltra parte ha dato
un grande contributo al Paese.
12 14 MAGGIO 2014, MERCOLED
lora del Welfare solidale, il premier lancia
le linee guida per la riforma del terzo settore
Esiste unItalia generosa e laboriosa, la chiamano terzo settore, ma in realt il primo
Ci sono la riforma di una parte del
Codice civile, laggiornamento
della legge sul Volontariato e
di quella sulle Associazioni di
promozione sociale, viene ripri-
stinata lAuthority per il terzo
settore, e soprattutto viene po-
tenziato e rivisto il meccanismo
del 5 per mille (che tra laltro
non avr pi un tetto massimo di
spesa), riordinate ed ampliate le
varie forme di fscalit di vantag-
gio, e quindi separate nettamente
le attivit istituzionali da quelle
a carattere economico.
Per i giovani nasce un nuovo
modello di servizio civile per
la difesa della Patria, il Servizio
civile nazionale universale, da
affancare al servizio militare.
Sar aperto anche agli stranieri
e per il primo triennio potr in-
teressare sino a 100 mila giovani
di et compresa tra i 18 ed i 29
anni che verranno impegnati per
un periodo di 8 mesi, prorogabili
eventualmente per altri quattro.
Il premier Matteo Renzi via
Twitter annuncia la pubblica-
zione on line delle Linee guida
per una Riforma del Terzo set-
tore. E lancia la consultazione
tra i cittadini. Durata, un mese,
sulla falsariga di quella avviata
nei giorni scorsi per mettere in
campo la riforma della Pubblica
amministrazione. Il testo di
discussione sul #terzosettore
Come promesso a Lucca, un
mese fa. Adesso un mese di
discussione e poi parte iter
#lavoltabuona, ha twittato
Renzi attorno a mezzanotte. Nel
documento linkato in un tweet
successivo si trovano le Linee
guida per la riforma e linvito
a discuterne e a dare suggeri-
menti per riformare lItalia del
volontariato, della cooperazione
sociale, dellassociazionismo
no-proft, delle fondazioni e delle
imprese sociali.
E in calce si legge: Su tutte
queste proposte, ci piacerebbe
conoscere le opinioni di chi
con altruismo opera tutti giorni
nel Terzo settore, cosi come di
tutti gli stakeholder e i cittadini
sostenitori o utenti fnali degli
enti del no-proft.
Alfano minaccia lEuropa
Li lasceremo andare tutti
Il ministro dellInterno: Non ci aiutate n a raccogliere i morti n a soccorrere i vivi
Di fronte allenne-
sima ecatombe del
mare, Angelino Al-
fano reagisce con un
avvertimento afflato a
quei Paesi europei che
girano la testa dallal-
tra parte, lasciando
allItalia tutti i costi,
anche umani, di Mare
Nostrum. LUnione
europea ci ha lasciati
soli. LItalia non pu
diventare la prigione
dei rifugiati politici.
Tutti gli immigrati ai
quali verr riconosciu-
to il diritto dasilo an-
dranno in Europa dove
e quando vogliono.
Li lasceremo liberi di
partire e raggiungere
le loro mete. A buon
intenditore.... Il mi-
nistro dellInterno non
chiama in causa diret-
tamente i governi del
centro e nord Europa,
Germania in testa, che
impediscono con veti e
indifferenza di passare
sotto legida comuni-
taria le competenze
sullimmigrazione e
sul controllo delle
frontiere.
C o n v e r t i t e
allIslam. Sconcer-
to nel mondo per la
nuova provocazione
dei Boko Haram, che
oggi hanno diffuso
un video shock delle
studentesse rapite in
Nigeria lo scorso 14
aprile, affermando di
volerle rilasciare solo
in cambio dei nostri
prigionieri. Con-
dizioni rispedite al
mittente dal governo
di Abuja, che tramite
il ministro dellIn-
terno ha fatto sapere
che non tratter con i
fondamentalisti e che
non spetta a loro porre
condizioni.
Le immagini delle
ragazze coperte dal
velo e riunite in pre-
ghiera hanno fatto il
giro delle televisioni
e del web, suscitando
Nigeria, in un video le ragazze rapite, Boko Haram:
Saranno liberate in cambio di nostri prigionieri
Alfano accusa formal-
mente Bruxelles che
se ne lava le mani e
fa fnta di non sapere
che le coste italiane
sono la frontiera sud
del Vecchio Continen-
te. Ma nella sostanza
manda un messaggio
durissimo a quei Paesi
che sono considerati
la terra promessa del
fume impetuoso che
sale dallAfrica. Allora
a buon intenditore....
Noi raccogliamo i
morti e soccorriamo
i vivi. Non ci aiutano
a raccogliere i morti e
allora si facciano cari-
co di accogliere i vivi.
E invece non fanno n
luno n laltro. Viene
in soccorso, solo a
parole, il commissa-
rio agli Esteri Cecilia
Malmstrom che di fatto
d ragione al nostro
ministro dellInterno
quando chiede a tutti
gli Stati membri di
dimostrare solidariet
e di discutere nel pros-
simo Consiglio Interni
come si pu contribui-
re ad affrontare le sfde
nel Mediterraneo.
Bene, commenta Alfa-
no, perch deve essere
chiaro che lItalia per
la stragrande maggio-
ranza degli immigrati
solo un disperato
approdo di transito.
uno strappo quello
del responsabile del
Viminale che deve
pure sopportare di
essere trascinato sul
banco degli imputati
dalla Lega e dai fratelli
coltelli di Forza Italia
i quali sono arrivati
a chiederne la testa.
Intanto Giovanni Toti
twitta: Centinaia di
sbarchi ogni notte.
Mantenere un immi-
grato clandestino costa
pi di una pensione
minima. Ma Alfano
che fa?. I candidati
alle Europee di Fi Si-
mone Furlan e Paolo
Gottarelli sono andati
sotto la prefettura di
Bologna per contestare
il governo e dire che
con Mare Nostrum
lesecutivo sta facendo
politiche di sinistra,
favorendo limmigra-
zione e spendendo
risorse economiche
che potrebbero essere
utilizzate per i citta-
dini italiani. Alfano
- sostiene Furlan, ide-
atore dellEsercito di
Silvio - inadeguato:
dovrebbe dimettersi.
Ad attaccare Alfano
anche il coordinatore
siciliano di Forza Ita-
lia, il senatore Vincen-
zo Gibiino che parla di
fallimento dellope-
razione Mare Nostrum
e di incapacit del mi-
nistro dellInterno nel
gestire una situazione
tanto delicata.
Siamo in piena cam-
pagna elettorale per
le Europee e ognuno
sfrutta qualunque cosa
per attrarre consensi.
Ma sulle tragedie uma-
ne, osserva Alfano,
inaccettabile la stru-
mentalizzazione. A
chi ci attacca perch
facciamo il soccorso
ed evitiamo i morti, noi
chiediamo, di fronte
a questi altri morti,
di passarsi una mano
sulla coscienza.
indignazione e rabbia.
LUnione europea ha
chiesto limmediato
rilascio delle liceali
e ha dato il suo soste-
gno al Consiglio di
Sicurezza dellOnu
di valutare misure
appropriate contro i
rapitori. E su twitter,
con lhashtag #Brin-
gBackOurGirls, si
sono susseguiti anche
gli appelli.
Nel video di una ven-
tina di minuti in tutto
i fondamentalisti mo-
strano un centinaio di
giovani abbigliate con
lunghe tuniche scure,
con il solo volto sco-
perto, sedute per terra
e intente a pregare e a
recitare il primo capi-
tolo del Corano. Due
di loro, con lespres-
sione rassegnata e
gli occhi inespressivi
raccontano di essersi
convertite dal cristia-
nesimo allislamismo,
mentre una terza dice
di essere musulmana
e di non essere stata
trattata male.
Poi, tra unimmagine
e laltra, appare in
tenuta militare e con
un kalashnikov sulla
spalla Abubakar Mu-
hammad Shekau. Il
capo di Boko Haram
nel suo folle proclama
sostiene che le giovani
sono state convertite:
Voi vi preoccupate
tanto di queste ragazze
- premette, apparendo
a tratti serio e sorriden-
te - ma sappiate che
ora sono libere perch
sono diventate musul-
mane. Poi Shekau,
parlando in arabo e in
Hausa, lingua usata
nel nord della Nigeria,
Privacy, la Corte Ue contro Google:
responsabile anche dei dati su altri siti
Google & Co han-
no anche dei doveri.
La Corte di Giustizia
europea ha emesso
stamane una sentenza
per dire che il gestore
di un motore di ricerca
su Internet respon-
sabile del trattamento
effettuato dei dati per-
sonali che appaiono su
pagine web pubblicate
da terzi. Traducendo
in un linguaggio com-
prensibile, cosa che
dovrebbe fare luffcio
stampa dellistituzione
e che non succede quasi
mai, vuol dire che se
un cittadino ritiene che
alcune informazioni
sulla sua vita ottenute
googlando siano lesi-
ve della privacy, tocca
al motore assicurare
che i diritti siano rispet-
tati e ripristinati. Chi
gestisce la macchina,
insomma, responsa-
bile della destinazione
anche se non lui a
guidare.
A questa conclusione
la pi alta magistratura
europea arrivata dopo
un reclamo spagnolo. A
scatenare il meccani-
smo era stata una ricer-
ca che aveva condotto
a una notizia apparsa
sul quotidiano la Van-
guardia che conteneva
informazioni che la
persona in questione ha
trovato lesive della sua
vita privata. La Corte
ha giudicato che la
testata non fosse in pri-
mo luogo responsabile
e, per far sopprimere
il link, ha stabilito la
facolt di rivolgersi
direttamente al gestore.
Cio a Google.
Nel caso in cui il ge-
store non dia seguito
alla domanda, spiegano
i giudici, la persona
pu comunque adire le
autorit competenti per
ottenere, in presenza
di determinate condi-
zioni, la soppressione
di tale link dallelenco
di risultati. Tuttavia,
poich la soppressione
di link dallelenco di
risultati potrebbe, a se-
conda dellinformazio-
ne, avere ripercussioni
sul legittimo interesse
degli utenti di Internet,
la Corte constata che
occorre ricercare un
giusto equilibrio tra
questo interesse e il
diritto al rispetto della
vita privata e il diritto
alla protezione dei dati
personali.
14 MAGGIO 2014, MERCOLED 13
minaccia: Non ver-
ranno mai liberate fno
a quando non saranno
rilasciati i nostri fratel-
li. Restano numerosi
gli interrogativi: non
ci sono indicazioni
su dove o quando
siano state girate le
immagini, sebbene lo
sfondo indichi che si
tratta di una localit
rurale, ma soprattutto
non si riesce a capire
che fne abbiano fatto
le altre liceali rapite
il mese scorso, che
sarebbero poco meno
di 300, visto che nelle
sequenze registrate
ne appaiono solo un
centinaio.
assurdo, non spetta
a loro porre delle con-
dizioni, ha tuonato il
ministro dellInterno
Abba Moro alla Bbc,
rigettando le richieste
dei fondamentalisti.
In mattinata il go-
vernatore dello Stato
nigeriano del Borno,
Kashim Shettima,
aveva affermato di
avere informazioni
sul luogo in cui si tro-
verebbero le giovani.
Shettima ha passato ai
militari informazioni
di avvistamenti delle
ragazze, aggiungendo
di non credere che
siano state portate in
Ciad o Camerun.
Dopo gli appelli del
Papa, delle cancellerie
occidentali e di perso-
nalit di spicco come
la frst lady Michelle
Obama, sabato si ter-
r a Parigi un vertice
sulla sicurezza dei
Paesi confnanti con la
Nigeria per affrontare
la questione, al quale
sono stati invitati an-
che gli Stati Uniti e la
Gran Bretagna
14 14 MAGGIO 2014, MERCOLED
Sudest: Fiat Barchetta
il 2 raduno nel val di Noto
Noto e Siracusa le cornici privilegiate da questevento automobilistico organizzato
dagli amatori della vettura di sportiva della casa automobilistica torinese.
Si appena concluso il 2
raduno Citt di Siracusa:
Barchette e Barocco in
Val di Noto, organizzato
dal Sig. Lorefce Antonino,
Delegato Sicilia del Cnfb
(Club Nazionale Fiat Bar-
chetta) che ha visto la par-
tecipazione di 19 equipaggi
in Fiat Barchetta, scortati da
una safety car e dal corpo
dei vigili della polizia mu-
nicipale di Noto. Il gruppo,
composto da circa 40 per-
sone, ha potuto ammirare
le bellezze della splendida
Noto, capitale del Barocco
e Patrimonio Unesco, ini-
ziando il percorso, suppor-
tato da una guida esperta,
proprio da porta Reale, per
poi proseguire e ammirare
la chiesa di S. Chiara, la
Cattedrale, il Museo Civi-
co, Palazzo Ducezio con la
sua sala degli Specchi, Pa-
lazzo Nicolaci, la Basilica
del Ss. Salvatore e il Tea-
tro Comunale. Il gruppo
si spostato poi alla volta
dellEremo Di S. Corrado
di Fuori, suggestivo san-
tuario costruito nella roccia
e considerato il pi bello
della provincia di Siracusa.
Terminata la visita, il diver-
tente serpentone colorato
formato dagli equipaggi in
Fiat Barchetta, si diretto
per il pranzo, a Villa Eleo-
nora, antica e meravigliosa
residenza estiva dei princi-
pi Nicolaci di Villadorata.
Levento ha ottenuto un
eccezionale riscontro posi-
tivo dai suoi partecipanti,
i quali hanno goduto delle
bellezze artistiche e pae-
saggistiche del territorio
di Siracusa, degustato cibi
e vini locali, baciati da una
giornata primaverile e da un
sole luminoso. Tutti questi
elementi hanno trasformato
un semplice raduno di auto,
in un evento memorabile.
La Fiat Barchetta un'auto-
vettura spyder prodotta ne-
gli stabilimenti della casa
torinese dal 1994 al 2005 e
che ha riportato la FIAT nel
campo delle spider dopo un
lungo periodo di assenza.
Il disegno della barchetta
(che gli appassionati scri-
vono spesso in minusco-
lo, cos com' scritto sullo
sportellino porta oggetti)
nato nel 1994 per opera di
un designer greco, Andre-
as Zapatinas che ha fatto i
suoi primi schizzi nel 1990
ispirandosi alla Ferrari 166
MM e che rimasto a capo
del progetto fno al 1993;
dopo questo incarico, Za-
patinas stato nominato
direttore del Centro Stile
Alfa Romeo. L'interno fu
realizzato partendo dai pri-
mi concept di Peter Davis
e Giuseppe Bertolusso.
Alessandro Cavazza so-
stitu poi Zapatinas come
responsabile di stile del
progetto e port la macchi-
na in produzione. Il codice
di progetto 183. I pro-
getti per la barchetta erano
due e in competizione tra
loro. Erano indicati con i
nomi di due pizze: la Ma-
rinara dalla quale uscita
la forma defnitiva della
Fiat barchetta, e la Dia-
vola, una rivisitazione del
disegno di Chris Bangle
per la Fiat Coup. La vet-
tura fu progettata a partire
dal telaio della Fiat Punto
con passo accorciato ed
equipaggiata di un moto-
re da 1.747cm16V della
famiglia modulare Pratola
Serra erogante la potenza
di 130 cv a 6300 giri/minu-
to, in comune all'altro mo-
dello sportivo di casa Fiat,
la Coup, e alla versio-
ne Hgt della nuova Punto
(prodotta dal 1999). Fra le
sue caratteristiche costrut-
tive principali, il variatore
di fase (Vfd) sull'albero a
camme lato aspirazione che
agisce sull'anticipo di aper-
tura delle valvole e consen-
te di realizzare il migliore
compromesso fra potenza,
coppia e emissioni. Ai bas-
si regimi viene anticipata la
fasatura di aspirazione mi-
gliorando la coppia, men-
tre a quelli alti essa viene
ritardata ottimizzando le
prestazioni. Il risultato
un'estrema elasticit del
motore, che eroga il 90 %
della coppia massima fra
i 2000 e i 6000 giri/minu-
to. Tale propulsore le per-
mette di spingersi a oltre
200 km/h (201 km/h, per
l'esattezza) con uno scat-
to di 0-100 in poco meno
di 9 secondi netti. La Fiat
barchetta stata esclusi-
vamente equipaggiata con
questo propulsore in tutto
il periodo della sua produ-
zione. Non esistono versio-
ni con motorizzazioni dif-
ferenti. Tuttavia nel 1999
questo motore ricevette un
aggiornamento tecnico che
per non fu pubblicizzato
al pubblico. Il nuovo moto-
re denominato Step 2 diffe-
riva per il precedente Step
1 per la presenza di una
nuova centralina microi-
brida Hitachi posizionata
nel vano motore invece che
nell'abitacolo. Il collettore
di aspirazione in allumi-
nio cedette il posto ad un
collettore di aspirazione a
geometria variabile in ma-
teriale plastico che consen-
tiva migliori doti di ripresa
senza peggiorare le emis-
sioni inquinanti e prepara-
va la barchetta a soddisfare
le future normative Euro 3
(1 gennaio 2001). Anche il
cambio fu aggiornato con
la quinta marcia pi lunga
che permetteva una velo-
cit di punta leggermente
superiore e consumi ridot-
ti. Ulteriori modifche ri-
guardavano il sistema di
aspirazione. All'inizio del
2001 iniziarono le conse-
gne della Barchetta Euro 3
che sostanzialmente diffe-
riva dalla precedente ver-
sione per la presenza di un
precatalizzatore montato
sui collettori di scarico e
una nuova mappatura della
centralina. Si perdette an-
che la geometria variabile
dei collettori di aspirazio-
ne, ma arriv l'acceleratore
elettronico.
In foto: un momento della sessione radunistica di Noto.
SPORT Siracusa
14 MAGGIO 2014 MERCOLED 15
Sia che si giochi in
A, sia che si giochi in
terza categoria il cal-
cio ha le sue regole.
Fra queste, una del-
le principali quella
della suddivisione
dei componenti di
una squadra in difen-
sori, centrocampisti
e attaccanti. Poi uno
libero di giocare
come crede, anche
schierando il portiere
e i difensori allat-
tacco e gli attaccanti
in difesa, assumen-
dosene naturalmente
i rischi che un tale
stravolgimento com-
porta. Il Siracusa, nel
suo piccolo, pens
ad esempio, ad ini-
zio di stagione, di
poter fare a meno del
centrocampo, quanto
meno nella costru-
zione del gioco, pri-
ma utilizzando in un
ruolo non suo lunico
vero centrocampista
di cui disponeva , per
poi dargli il benservi-
to in fase di epurazio-
ne. Larrivo di Visone
doveva nelle inten-
Misterbianco-Siracusa fra mosse e contromosse
cerchi, questo s , di
camuffare come pu
una lacuna che, ad
esempio, in occasio-
ne dellincontro col
San Pio di domenica
scorsa apparsa ad-
dirittura macroscopi-
ca, forse perch ingi-
gantita dalla presenza
in campo nelle fle
opposte di un buon
suggeritore di trame
offensive, come quel
Riccobono che rap-
presenta un lusso per
la categoria e che con
Calcio. Al trofeo Le Sirene i giovani atleti
della Pantanelli osservati speciali
Ancora successi per
la Pantanelli, fuori
le mura. Questa vol-
ta glia atleti aretusei
chiudono con gran-
de soddisfazione la
Partecipazione della
Pantanelli allimpor-
tante Torneo Interna-
zionale di calcio di
Sorrento Le Sirene.
Dopo aver bloccato
il Milan sullo 0-0 nel
girone di qualifcazio-
ne, sforando ripetu-
tamente la vittoria, si
tolta la soddisfazio-
ne di impattare con la
Juventus sull1-1, an-
dando in svantaggio
e pareggiando dopo
aver messo alle corde
anche la forte compa-
gine bianconera, alle-
nata dal noto France-
sco Grabbi.
Ha chiuso il girone di
accesso alle semif-
nali terminando al se-
condo posto, dietro la
Juventus, dopo aver
battuto i campioni
bielorussi del F.C.
Minsk per 2-0.
Unanimi apprezza-
menti sono piovuti
sullorganizzata com-
pagine siracusana,
che ha impressiona-
to tutti gli addetti ai
lavori ed il pubblico
presente alle partite,
per la naturalezza e
lorganizzazione di
le sue geniali aperture
ha illuminato la sce-
na. Ma come camuf-
farla questa lacuna
se non confondendo
le idee alla panchina
avversaria, inseren-
do qualche qualche
guastatore fra le li-
nee col compito di
rubar palla ,creare
la superiorit nume-
rica e trasformare il
potenziale rischio in
una buona opportu-
nit? Diciamo que-
sto perch domenica
scorsa , salvo qualche
sporadica iniziativa
di Garrasi, il San Pio
per tutto il secondo
tempo stato lasciato
libero di imperver-
sare, schiacciando
il Siracusa nella sua
met campo per lun-
ghi interminabili pe-
riodi.
Ora, si sa, che il
Siracusa quando
attaccato in conti-
nuazione non riesce
a reggere lurto per
la mancanza di ade-
guato fltro a centro-
campo, fnendo per
rimediare prima o poi
il golletto, peraltro
arrivato con puntuali-
t cronometrica anche
col San Pio , evitando
per puro miracolo la
rimonta da parte degli
etnei. Passando per
al successivo impe-
gno e accantonando
leuforia che ha por-
tato il superamento
del primo turno, Pip-
po Strano chiamato
a tirar fuori dal cilin-
dro, una mossa che
potrebbe sconvolgere
i piani di Gigi Chia-
varo, come quella di
utilizzare Visone, in
posizione pi avanza-
ta, alle spalle dei due
attaccanti, col duplice
compito di rifornirli
con appropriate ver-
ticalizzazioni e di in-
tervenire sul portato-
re di palla avversario.
Una mossa che po-
trebbe risultare vin-
cente in considerazio-
ne della staticit dei
centrali etnei, e pro-
iettare gli azzurri alla
fase nazionale.
Armando Galea
Gioco sulle fasce, visone dietro le punte e massima attenzione ai tiri da lontano
gioco con la quale
ha affrontato, sen-
za sfgurare, squadre
professionistiche del
calibro di Milan, Ju-
Partita tattica quella del Valentino Mazzola ma non per questo meno avvincente
ventus e F.C. Minsk.
Numerose anche le
richieste di infor-
mazioni dei vari os-
servatori presenti al
Torneo, meravigliati
e fortemente interes-
sati alle prestazioni
dei giovani calciatori
della Pantanelli.
zioni colmare la la-
cuna, ma non fu cos
e in fase propositiva
la squadra continu
a balbettare fno alla
conclusione del tor-
neo, fnendo col per-
dere non solo il primo
ma anche il secondo
posto in classifca.
Ora non si pretende
che Pippo Strano in-
venti dalloggi al do-
mani un reparto che
il Siracusa questan-
no non ha mai avu-
to, ma che almeno
Golf. Al trofeo internazionale Umberto Agnelli
Ludovica Farina si piazza al terzo posto
Il torneo internazio-
nale "Umberto Agnel-
li", dedicato all'ex
presidente del Royal
Park Golf I Roveri
di Torino,conclusosi
ieri, domenica 11
maggio, ha visto il
piazzamento sul po-
dio della giovane
siracusana Ludovi-
ca Farina, che dopo
aver guidatola clas-
sifca fno al giorno
prima, in fnale si
dovuta arrendere di
fronte ad un meno
sei di Martina Flori
di Montelupo e ad un
meno uno della cine-
se Tian Xiaolin.
Il Torneo "Umberto
Agnell", giunto alla
sesta edizione, una
gara stroke play alla
quale erano stati am-
messi, in base al ran-
king internazionale,
96 uomini e 48 don-
ne, tutti rigorosamen-
te dilettanti.
Una gara lunga e dif-
fcile in un campo di
10 kilometri dove la
resistenza e la capa-
cit di tenuta sia psi-
cologica che fsica
fanno la differenza
fra i giocatori di quel
livello tecnico nel
corso delle 72 buche
che facevano parte
del percorso di gara.
Il Royal Park uno
dei campi pi belli e
diffcili d'Italia rea-
lizzato in un bosco di
roveri parte integran-
te del parco regionale
della Mandria di To-
rino e che un tempo
era annesso alla Ve-
naria reale dei Savoia.
In questa sede stato
ospitato per pi anni
l'Open d'Italia, il pre-
stigioso torneo riser-
vato ai professionisti
del golf.
Un grande successo
dunque quello del-
la giovane golfsta
siracusana che si
aggiunge al suo pal-
mares ricco e varie-
gato di successi sul
campo. La classif-
ca fnale nella gara
femminile ha visto
in vetta con 72 Bar-
bara Borin (Olgiata),
unica concorrente in
par, seguita a un col-
po dalla giovanissi-
ma Alessia Nobilio
(Ambrosiano). Al
terzo posto con 75
(+3) Ludovica Fa-
rina (Villa Condul-
mer), Paola Cappelli
(Royal Park I Rove-
ri) e Karla Camila
Vigliotta (Margara),
al sesto con 76 (+4)
Camilla Mazzola
(Villa dEste) e al
settimo con 77 (+5)
Tasa Torbica (Villa
Condulmer), Euge-
nia Ferrero e Iole
Pininfarina (Torino),
Martina Flori (Mon-
telupo), Emilie Alba
Paltrinieri (Asolo) e
Xiaolin Tian (Am-
brosiano). Entrambi
i tornei si disputano
sulla distanza di 72
buche: dopo 54 il
taglio promuover
al turno conclusivo i
primi 60 ragazzi e le
prime 30 ragazze,
Pallavolo. Ad Augusta dodici societ
per il XVII edizione san Giuseppe
Si e disputato ad Augusta, in una
splendida mattinata di sole, la XVII
Edizione del Trofeo San Giuseppe .
La manifestazione ha visto la parte-
cipazione di 50 squadre appartenenti
a 12 societa della provincia: Palla-
volo Augusta, Antares Lentini, G.P.
Carlentini, Erbesso Sortino, Angelo
Custode Priolo, Santa Sofa Sortino,
Holimpia Siracusa, Virtus Floridia,
Fitness Solarino, Aurora Siracusa, An-
tares Avola, Vivere In Forma Rosolini.
Si registrata, altres la gradita parte-
cipazione della rappresentativa del
4 Istituto Comprensivo Domenico
Costa di Augusta , per la prima volta
presente nella kermesse augustana. La
Confraternita di San Giuseppe ASpi-
ga ha ormai indissolubilmente legato
questo torneo alla ricorrenza religio-
sa ottenendo, di converso, la gioiosa
partecipazione di oltre 230 giovani
atleti che, accompagnati da dirigenti,
16 14 MAGGIO 2014 MERCOLED
tecnici e familiari, hanno preso das-
salto la piazza castello trasformando-
la nel cuore pulsante della festa. Le
competizione si sono prolungate per
circa 2 ore e mezza con la disputa di
circa 100 incontri sui cinque impianti
messi a disposizione dalla a.s.d. Palla-
volo Augusta che ha curato lorganiz-
zazione dellevento con un massiccio
intervento di dirigenti, atleti ed arbitri.
Il Comitato Provinciale della Federa-
zione Italiana Pallavolo presente ad
Augusta con il suo presidente provin-
ciale prof. Cultrera ed il responsabile
del settore minivolley sig. Alicata ha
dato il crisma di uffcialit alla mani-
festazione inserita nel circuito provin-
ciale del minivolley. Alla cerimonia di
premiazione le autorit presenti hanno
sottolineato il forte valore socializ-
zante di queste manifestazioni met-
tendo in risalto la grande sportivit e
fair play di tutti i partecipanti.

Related Interests