You are on page 1of 10

IL FOGLIO

Il network d’informazione Il network d’informazione


delle grandi Radio Regionali. delle grandi Radio Regionali.

REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE: LARGO CORSIA DEI SERVI 3 - 20122 - MILANO quotidiano TEL 02/771295.1 - SPED. ABB. POST. - 45% - ART. 2 COMMA 20/b LEGGE 662/96 - FIL. MILANO

ANNO XIII NUMERO 14 DIRETTORE GIULIANO FERRARA GIOVEDÌ 17 GENNAIO 2008 - € 1

DISCORSO INTORNO AI MASSIMI SISTEMI


Papa galileiano spiega ai sapienti la ricerca della verità
M agnifico Rettore, Autorità politiche e
civili, Illustri docenti e personale tec-
nico amministrativo, cari giovani studenti!
del soggetto pensante in modo isolato, ma
sta nel grande dialogo della sapienza stori-
ca, che essa criticamente e insieme docil-
E’ per me motivo di profonda gioia in- mente sempre di nuovo accoglie e svilup-
contrare la comunità della “Sapienza - pa; ma non deve neppure chiudersi davan-
Università di Roma” in occasione della ti a ciò che le religioni ed in particolare la
inaugurazione dell’anno accademico. Da fede cristiana hanno ricevuto e donato al-
secoli ormai questa Università segna il l’umanità come indicazione del cammino.
cammino e la vita della città di Roma, fa- Varie cose dette da teologi nel corso della
cendo fruttare le migliori energie intellet- storia o anche tradotte nella pratica dalle
tuali in ogni campo del sapere. Sia nel tem- autorità ecclesiali, sono state dimostrate
po in cui, dopo la fondazione voluta dal Pa- false dalla storia e oggi ci confondono. Ma
pa Bonifacio VIII, l’istituzione era alle di- allo stesso tempo è vero che la storia dei
rette dipendenze dell’Autorità ecclesiasti- santi, la storia dell’umanesimo cresciuto
ca, sia successivamente quando lo Studium sulla basa della fede cristiana dimostra la
Urbis si è sviluppato come istituzione del- verità di questa fede nel suo nucleo essen-
lo Stato italiano, la vostra comunità acca- ziale, rendendola con ciò anche un’istanza
demica ha conservato un grande livello per la ragione pubblica. Certo, molto di ciò
scientifico e culturale, che la colloca tra le che dicono la teologia e la fede può essere
più prestigiose università del mondo. Da fatto proprio soltanto all’interno della fede
sempre la Chiesa di Roma guarda con sim- e quindi non può presentarsi come esigen-
patia e ammirazione a questo centro uni- za per coloro ai quali questa fede rimane
versitario, riconoscendone l’impegno, tal- inaccessibile. E’ vero, però, al contempo
volta arduo e faticoso, della ricerca e della che il messaggio della fede cristiana non è
formazione delle nuove generazioni. Non mai soltanto una “comprehensive religious
sono mancati in questi ultimi anni momen- doctrine” nel senso di Rawls, ma una forza
ti significativi di collaborazione e di dialo- purificatrice per la ragione stessa, che aiu-

“La Sapienza è un’università “Varie cose dette da teologi nel


laica con quell’autonomia che ha corso della storia o anche tradotte
sempre fatto parte della natura nella pratica dalle autorità ecclesiali,
dell’università” sono state dimostrate false”
go. Vorrei ricordare, in particolare, l’Incon- ta ad essere più se stessa. Il messaggio cri-
tro mondiale dei Rettori in occasione del stiano, in base alla sua origine, dovrebbe
Giubileo delle Università, che ha visto la essere sempre un incoraggiamento verso
vostra comunità farsi carico non solo del- la verità e così una forza contro la pressio-
l’accoglienza e dell’organizzazione, ma so- ne del potere e degli interessi.
prattutto della profetica e complessa pro- Ottavio Mario Leoni, Galileo Galilei (1600) Joseph Ratzinger - Benedetto XVI Ebbene, finora ho solo parlato dell’uni-
posta della elaborazione di un “nuovo versità medievale, cercando tuttavia di la-
umanesimo per il terzo millennio”. suoi rinnovamenti – agiscano sull’insieme crate contrappone la domanda: “Tu credi giusta forma alla libertà umana che è sem- re in cammino con questa domanda – in sciar trasparire la natura permanente del-
Mi è caro, in questa circostanza, espri- dell’umanità. Così il Papa, proprio come che fra gli dei esistano realmente una guer- pre libertà nella comunione reciproca: il cammino con i grandi che lungo tutta la sto- l’università e del suo compito. Nei tempi
mere la mia gratitudine per l’invito che mi Pastore della sua comunità, è diventato ra vicendevole e terribili inimicizie e com- diritto è il presupposto della libertà, non il ria hanno lottato e cercato, con le loro ri- moderni si sono dischiuse nuove dimensio-
è stato rivolto a venire nella vostra univer- sempre di più anche una voce della ragio- battimenti… Dobbiamo, Eutifrone, effetti- suo antagonista. Ma qui emerge subito la sposte e con la loro inquietudine per la ve- ni del sapere, che nell’università sono valo-
sità per tenervi una lezione. In questa pro- ne etica dell’umanità. vamente dire che tutto ciò è vero?” (6 b – c). domanda: Come s’individuano i criteri di rità, che rimanda continuamente al di là di rizzate soprattutto in due grandi ambiti: in-
spettiva mi sono posto innanzitutto la do- Qui, però, emerge subito l’obiezione, se- In questa domanda apparentemente poco giustizia che rendono possibile una libertà ogni singola risposta. nanzitutto nelle scienze naturali, che si so-
manda: Che cosa può e deve dire un Papa condo cui il Papa, di fatto, non parlerebbe devota – che, però, in Socrate derivava da vissuta insieme e servono all’essere buono Teologia e filosofia formano in ciò una no sviluppate sulla base della connessione
in un’occasione come questa? Nella mia le- veramente in base alla ragione etica, ma una religiosità più profonda e più pura, dal- dell’uomo? A questo punto s’impone un sal- peculiare coppia di gemelli, nella quale di sperimentazione e di presupposta razio-
zione a Ratisbona ho parlato, sì, da Papa, trarrebbe i suoi giudizi dalla fede e per la ricerca del Dio veramente divino – i cri- to nel presente: è la questione del come nessuna delle due può essere distaccata to- nalità della materia; in secondo luogo, nel-
ma soprattutto ho parlato nella veste del questo non potrebbe pretendere una loro stiani dei primi secoli hanno riconosciuto possa essere trovata una normativa giuridi- talmente dall’altra e, tuttavia, ciascuna de- le scienze storiche e umanistiche, in cui
già professore di quella mia università, validità per quanti non condividono que- se stessi e il loro cammino. Hanno accolto ca che costituisca un ordinamento della li- ve conservare il proprio compito e la pro- l’uomo, scrutando lo specchio della sua sto-
cercando di collegare ricordi ed attualità. sta fede. Dovremo ancora ritornare su la loro fede non in modo positivista, o come bertà, della dignità umana e dei diritti del- pria identità. E’ merito storico di san Tom- ria e chiarendo le dimensioni della sua na-
Nell’università “Sapienza”, l’antica univer- questo argomento, perché si pone qui la la via d’uscita da desideri non appagati; l’uomo. E’ la questione che ci occupa oggi maso d’Aquino – di fronte alla differente tura, cerca di comprendere meglio se stes-
sità di Roma, però, sono invitato proprio questione assolutamente fondamentale: l’hanno compresa come il dissolvimento nei processi democratici di formazione del- risposta dei Padri a causa del loro contesto so. In questo sviluppo si è aperta all’uma-
come Vescovo di Roma, e perciò debbo Che cosa è la ragione? Come può un’affer- della nebbia della religione mitologica per l’opinione e che al contempo ci angustia co- storico – di aver messo in luce l’autonomia nità non solo una misura immensa di sape-
parlare come tale. Certo, la “Sapienza” era mazione – soprattutto una norma morale – far posto alla scoperta di quel Dio che è Ra- me questione per il futuro dell’umanità. della filosofia e con essa il diritto e la re- re e di potere; sono cresciuti anche la cono-
un tempo l’università del Papa, ma oggi è dimostrarsi “ragionevole”? A questo pun- gione creatrice e al contempo Ragione- Jürgen Habermas esprime, a mio parere, sponsabilità propri della ragione che s’in- scenza e il riconoscimento dei diritti e del-
un’università laica con quell’autonomia to vorrei per il momento solo brevemente Amore. Per questo, l’interrogarsi della ra- un vasto consenso del pensiero attuale, terroga in base alle sue forze. Differenzian- la dignità dell’uomo, e di questo possiamo
che, in base al suo stesso concetto fondati- rilevare che John Rawls, pur negando a gione sul Dio più grande come anche sulla quando dice che la legittimità di una carta dosi dalle filosofie neoplatoniche, in cui solo essere grati. Ma il cammino dell’uomo
vo, ha fatto sempre parte della natura di dottrine religiose comprensive il caratte- vera natura e sul vero senso dell’essere costituzionale, quale presupposto della le- religione e filosofia erano inseparabilmen- non può mai dirsi completato e il pericolo
università, la quale deve essere legata re della ragione “pubblica”, vede tuttavia umano era per loro non una forma proble- galità, deriverebbe da due fonti: dalla par- te intrecciate, i Padri avevano presentato della caduta nella disumanità non è mai
esclusivamente all’autorità della verità. nella loro ragione “non pubblica” almeno matica di mancanza di religiosità, ma face- tecipazione politica egualitaria di tutti i cit- la fede cristiana come la vera filosofia, sot- semplicemente scongiurato: come lo vedia-
Nella sua libertà da autorità politiche ed va parte dell’essenza del loro modo di esse- tadini e dalla forma ragionevole in cui i mo nel panorama della storia attuale! Il pe-
ecclesiastiche l’università trova la sua fun- re religiosi. Non avevano bisogno, quindi, contrasti politici vengono risolti. Riguardo ricolo del mondo occidentale – per parlare
zione particolare, proprio anche per la so- “Che cosa è la ragione? Come di sciogliere o accantonare l’interrogarsi a questa “forma ragionevole” egli annota “Come custodire la sensibilità per solo di questo – è oggi che l’uomo, proprio in
cietà moderna, che ha bisogno di un’istitu-
zione del genere.
può un’affermazione - sopra tutto socratico, ma potevano, anzi, dovevano ac-
coglierlo e riconoscere come parte della
che essa non può essere solo una lotta per
maggioranze aritmetiche, ma che deve ca-
la verità? Neppure io posso offrire considerazione della grandezza del suo sa-
pere e potere, si arrenda davanti alla que-
Ritorno alla mia domanda di partenza: una norma morale - dimostrarsi propria identità la ricerca faticosa della ra- ratterizzarsi come un “processo di argo- una risposta, ma un invito a restare stione della verità. E ciò significa allo stes-
Che cosa può e deve dire il Papa nell’in- gione per raggiungere la conoscenza della mentazione sensibile alla verità” so tempo che la ragione, alla fine, si piega
contro con l’università della sua città? Ri- ragionevole?”. E cita John Rawls verità intera. Poteva, anzi doveva così, nel- (wahrheitssensibles Argumentationsver- in cammino con questa domanda” davanti alla pressione degli interessi e al-
flettendo su questo interrogativo, mi è sem- l’ambito della fede cristiana, nel mondo cri- fahren). E’ detto bene, ma è cosa molto dif- l’attrattiva dell’utilità, costretta a ricono-
brato che esso ne includesse due altri, la una ragione che non potrebbe, nel nome stiano, nascere l’università. ficile da trasformare in una prassi politica. tolineando anche che questa fede corri- scerla come criterio ultimo. Detto dal pun-
cui chiarificazione dovrebbe condurre da di una razionalità secolaristicamente in- E’ necessario fare un ulteriore passo. I rappresentanti di quel pubblico “proces- sponde alle esigenze della ragione in ricer- to di vista della struttura dell’università: esi-
sé alla risposta. Bisogna, infatti, chiedersi: durita, essere semplicemente disconosciu- L’uomo vuole conoscere – vuole verità. Ve- so di argomentazione” sono – lo sappiamo – ca della verità; che la fede è il “sì” alla ve- ste il pericolo che la filosofia, non sentendo-
Qual è la natura e la missione del Papato? ta a coloro che la sostengono. Egli vede un rità è innanzitutto una cosa del vedere, del prevalentemente i partiti come responsabi- rità, rispetto alle religioni mitiche diventa- si più capace del suo vero compito, si degra-
E ancora: Qual è la natura e la missione criterio di questa ragionevolezza fra l’altro comprendere, della theoría, come la chia- li della formazione della volontà politica. te semplice consuetudine. Ma poi, al mo- di in positivismo; che la teologia col suo
dell’università? Non vorrei in questa sede nel fatto che simili dottrine derivano da ma la tradizione greca. Ma la verità non è Di fatto, essi avranno immancabilmente di mento della nascita dell’università, in Oc- messaggio rivolto alla ragione, venga confi-
trattenere Voi e me in lunghe disquisizioni una tradizione responsabile e motivata, in mai soltanto teorica. Agostino, nel porre mira soprattutto il conseguimento di mag- cidente non esistevano più quelle religio- nata nella sfera privata di un gruppo più o
sulla natura del Papato. Basti un breve ac- cui nel corso di lunghi tempi sono state una correlazione tra le Beatitudini del Di- gioranze e con ciò baderanno quasi inevita- ni, ma solo il cristianesimo, e così bisogna- meno grande. Se però la ragione – sollecita
cenno. Il Papa è anzitutto Vescovo di Roma sviluppate argomentazioni sufficiente- scorso della Montagna e i doni dello Spiri- bilmente ad interessi che promettono di va sottolineare in modo nuovo la responsa- della sua presunta purezza – diventa sorda
e come tale, in virtù della successione al- mente buone a sostegno della relativa dot- to menzionati in Isaia 11, ha affermato una soddisfare; tali interessi però sono spesso bilità propria della ragione, che non viene al grande messaggio che le viene dalla fede
l’Apostolo Pietro, ha una responsabilità trina. In questa affermazione mi sembra reciprocità tra “scientia” e “tristitia”: il particolari e non servono veramente all’in- assorbita dalla fede. Tommaso si trovò ad cristiana e dalla sua sapienza, inaridisce co-
episcopale nei riguardi dell’intera Chiesa importante il riconoscimento che l’espe- semplice sapere, dice, rende tristi. E di fat- sieme. La sensibilità per la verità sempre agire in un momento privilegiato: per la me un albero le cui radici non raggiungono
cattolica. La parola “vescovo”- episkopos, rienza e la dimostrazione nel corso di ge- to – chi vede e apprende soltanto tutto ciò di nuovo viene sopraffatta dalla sensibilità prima volta gli scritti filosofici di Aristote- più le acque che gli danno vita. Perde il co-
che nel suo significato immediato rimanda nerazioni, il fondo storico dell’umana sa- che avviene nel mondo, finisce per diventa- per gli interessi. Io trovo significativo il fat- le erano accessibili nella loro integralità; raggio per la verità e così non diventa più
a “sorvegliante”, già nel Nuovo Testamen- pienza, sono anche un segno della sua ra- re triste. Ma verità significa di più che sape- to che Habermas parli della sensibilità per erano presenti le filosofie ebraiche ed ara- grande, ma più piccola. Applicato alla no-
to è stata fusa insieme con il concetto bibli- gionevolezza e del suo perdurante signifi- re: la conoscenza della verità ha come sco- la verità come di elemento necessario nel be, come specifiche appropriazioni e pro- stra cultura europea ciò significa: se essa
co di Pastore: egli è colui che, da un punto cato. Di fronte ad una ragione a-storica po la conoscenza del bene. Questo è anche processo di argomentazione politica, rein- secuzioni della filosofia greca. Così il cri- vuole solo autocostruirsi in base al cerchio
di osservazione sopraelevato, guarda all’in- che cerca di autocostruirsi soltanto in una il senso dell’interrogarsi socratico: Qual è serendo così il concetto di verità nel dibat- stianesimo, in un nuovo dialogo con la ra- delle proprie argomentazioni e a ciò che al
sieme, prendendosi cura del giusto cammi- razionalità a-storica, la sapienza dell’uma- quel bene che ci rende veri? La verità ci tito filosofico ed in quello politico. gione degli altri, che veniva incontrando, momento la convince e – preoccupata della
no e della coesione dell’insieme. In questo nità come tale – la sapienza delle grandi rende buoni, e la bontà è vera: è questo l’ot- Ma allora diventa inevitabile la domanda dovette lottare per la propria ragionevolez- sua laicità – si distacca dalle radici delle
tradizioni religiose – è da valorizzare come timismo che vive nella fede cristiana, per- di Pilato: Che cos’è la verità? E come la si ri- za. La Facoltà di filosofia che, come cosid-
realtà che non si può impunemente getta- ché ad essa è stata concessa la visione del conosce? Se per questo si rimanda alla “ra- detta “Facoltà degli artisti”, fino a quel
“Di fronte a una ragione re nel cestino della storia delle idee. Logos, della Ragione creatrice che, nell’in- gione pubblica”, come fa Rawls, segue ne- momento era stata solo propedeutica alla “Se la ragione si distacca dalle
a-storica la sapienza delle tradizioni Ritorniamo alla domanda di partenza. Il
Papa parla come rappresentante di una co-
carnazione di Dio, si è rivelata insieme co-
me il Bene, come la Bontà stessa.
cessariamente ancora la domanda: Che co-
sa è ragionevole? Come una ragione si di-
teologia, divenne ora una Facoltà vera e
propria, un partner autonomo della teolo-
radici delle quali vive, allora non
religiose non si può gettare nel munità credente, nella quale durante i se- Nella teologia medievale c’è stata una di- mostra ragione vera? In ogni caso, si rende gia e della fede in questa riflessa. Non pos- diventa più ragionevole e più pura,
coli della sua esistenza è maturata una de- sputa approfondita sul rapporto tra teoria in base a ciò evidente che, nella ricerca del siamo qui soffermarci sull’avvincente con-
cestino della storia delle idee” terminata sapienza della vita; parla come e prassi, sulla giusta relazione tra conosce- diritto della libertà, della verità della giusta fronto che ne derivò. Io direi che l’idea di ma si scompone e si frantuma”
rappresentante di una comunità che custo- re ed agire – una disputa che qui non dob- convivenza devono essere ascoltate istanze san Tommaso circa il rapporto tra filosofia
senso, tale designazione del compito orien- disce in sé un tesoro di conoscenza e di biamo sviluppare. Di fatto l’università me- diverse rispetto a partiti e gruppi d’interes- e teologia potrebbe essere espressa nella quali vive, allora non diventa più ragionevo-
ta lo sguardo anzitutto verso l’interno del- esperienza etiche, che risulta importante dievale con le sue quattro Facoltà presen- se, senza con ciò voler minimamente conte- formula trovata dal Concilio di Calcedonia le e più pura, ma si scompone e si frantuma.
la comunità credente. Il Vescovo – il Pasto- per l’intera umanità: in questo senso parla ta questa correlazione. Cominciamo con la stare la loro importanza. Torniamo così alla per la cristologia: filosofia e teologia devo- Con ciò ritorno al punto di partenza. Che
re – è l’uomo che si prende cura di questa come rappresentante di una ragione etica. Facoltà che, secondo la comprensione di struttura dell’università medievale. Accan- no rapportarsi tra loro “senza confusione e cosa ha da fare o da dire il Papa nell’uni-
comunità; colui che la conserva unita man- Ma ora ci si deve chiedere: E che cosa è allora, era la quarta, quella di medicina. to a quella di giurisprudenza c’erano le Fa- senza separazione”. “Senza confusione” versità? Sicuramente non deve cercare di
tenendola sulla via verso Dio, indicata se- l’università? Qual è il suo compito? E’ una Anche se era considerata più come “arte” coltà di filosofia e di teologia, a cui era affi- vuol dire che ognuna delle due deve con- imporre ad altri in modo autoritario la fe-
condo la fede cristiana da Gesù – e non sol- domanda gigantesca alla quale, ancora una che non come scienza, tuttavia, il suo inse- data la ricerca sull’essere uomo nella sua servare la propria identità. La filosofia de- de, che può essere solo donata in libertà.
tanto indicata: Egli stesso è per noi la via. volta, posso cercare di rispondere soltanto rimento nel cosmo dell’universitas signifi- totalità e con ciò il compito di tener desta ve rimanere veramente una ricerca della Al di là del suo ministero di Pastore nella
Ma questa comunità della quale il Vescovo in stile quasi telegrafico con qualche osser- cava chiaramente che era collocata nel- la sensibilità per la verità. Si potrebbe dire ragione nella propria libertà e nella pro- Chiesa e in base alla natura intrinseca di
si prende cura – grande o piccola che sia – vazione. Penso si possa dire che la vera, in- l’ambito della razionalità, che l’arte del addirittura che questo è il senso permanen- pria responsabilità; deve vedere i suoi li- questo ministero pastorale è suo compito
vive nel mondo; le sue condizioni, il suo tima origine dell’università stia nella bra- guarire stava sotto la guida della ragione e te e vero di ambedue le Facoltà: essere cu- miti e proprio così anche la sua grandezza mantenere desta la sensibilità per la ve-
cammino, il suo esempio e la sua parola in- ma di conoscenza che è propria dell’uomo. veniva sottratta all’ambito della magia. stodi della sensibilità per la verità, non e vastità. La teologia deve continuare ad at- rità; invitare sempre di nuovo la ragione a
fluiscono inevitabilmente su tutto il resto Egli vuol sapere che cosa sia tutto ciò che Guarire è un compito che richiede sempre permettere che l’uomo sia distolto dalla ri- tingere ad un tesoro di conoscenza che non mettersi alla ricerca del vero, del bene, di
della comunità umana nel suo insieme. lo circonda. Vuole verità. In questo senso si più della semplice ragione, ma proprio per cerca della verità. Ma come possono esse ha inventato essa stessa, che sempre la su- Dio e, su questo cammino, sollecitarla a
Quanto più grande essa è, tanto più le sue può vedere l’interrogarsi di Socrate come questo ha bisogno della connessione tra sa- corrispondere a questo compito? Questa è pera e che, non essendo mai totalmente scorgere le utili luci sorte lungo la storia
buone condizioni o il suo eventuale degra- l’impulso dal quale è nata l’università occi- pere e potere, ha bisogno di appartenere una domanda per la quale bisogna sempre esauribile mediante la riflessione, proprio della fede cristiana e a percepire così Ge-
do si ripercuoteranno sull’insieme dell’u- dentale. Penso ad esempio – per menziona- alla sfera della ratio. Inevitabilmente appa- di nuovo affaticarsi e che non è mai posta e per questo avvia sempre di nuovo il pen- sù Cristo come la Luce che illumina la sto-
manità. Vediamo oggi con molta chiarezza re soltanto un testo – alla disputa con Euti- re la questione della relazione tra prassi e risolta definitivamente. Così, a questo pun- siero. Insieme al “senza confusione” vige ria ed aiuta a trovare la via verso il futuro.
come le condizioni delle religioni e come frone, che di fronte a Socrate difende la re- teoria, tra conoscenza ed agire nella Fa- to, neppure io posso offrire propriamente anche il “senza separazione”: la filosofia Benedictus XVI
la situazione della Chiesa – le sue crisi e i ligione mitica e la sua devozione. A ciò So- coltà di giurisprudenza. Si tratta del dare una risposta, ma piuttosto un invito a resta- non ricomincia ogni volta dal punto zero dal Vaticano, 17 gennaio 2008
IL FOGLIO
Il network d’informazione Il network d’informazione
delle grandi Radio Regionali. delle grandi Radio Regionali.

REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE: LARGO CORSIA DEI SERVI 3 - 20122 - MILANO quotidiano TEL 02/771295.1 - SPED. ABB. POST. - 45% - ART. 2 COMMA 20/b LEGGE 662/96 - FIL. MILANO

ANNO XIII NUMERO 14 - PAGINA 3 DIRETTORE GIULIANO FERRARA GIOVEDÌ 17 GENNAIO 2008

PAESE MARCIO IN UN MONDO DI COSE BELLE


Retata sull’Udeur Cdl elettorale E’ l’etica, bellezza Boom vitale Domenica, San Pietro Libertà - libertà
Il Guardasigilli lascia ma raddoppia Il Cav. è tentato dal referendum, Nelle elezioni più pazze del mondo Nell’America che domenica Meglio contestati che irrilevanti, Così gli studenti cattolici hanno
la crisi tra maggioranza e toghe ma il caso Mastella incoraggia un leader cristiano e la bibbia festeggia la sacralità della vita disse il card. Ruini. E i movimenti accolto il Papa in aula Nervi
L’opposizione vuole Prodi in Aula le speranze del voto anticipato liberal trovano il punto di contatto si figlia più che negli anni Sessanta rispondono al suo appello “Ripartiamo dal suo discorso”

Roma. Nel giorno in cui si attende il via li-


bera della Consulta ai referendum elettora-
li, che sarà ufficializzato nel pomeriggio, la
Roma. Mastella cade su Prodi e la mag-
gioranza prodiana rischia di crollare sui
quesiti referendari dichiarati ammissibili
New York. Le primarie americane la-
sciano il Michigan, dove Mitt Romney ha
battuto John McCain, e si trasferiscono in
N ell’America dei diritti civili c’è un dirit-
to che viene celebrato ogni anno con
una giornata particolare: il diritto a nascere
Milano. Meglio contestati che irrilevanti.
Quasi uno slogan profetico, pronunciato un
anno fa dal cardinale Camillo Ruini. Che
Roma. Christian è alto e ben piantato,
sa parlare, non per niente è rappresen-
tante degli studenti. Tuttavia quando si è
giornata è segnata dalla notizia degli arresti ieri dalla Corte costituzionale (e osservati South Carolina (soltanto per i repubblica- perché la vita è “santa”. A istituire la giorna- aggiungeva: “Se ci considerassero a fine avvicinato alla balaustra che lo separava
domiciliari disposti per Sandra Lonardo, con crescente e realistico interesse da Ber- ni) e in Nevada, dove sabato continuerà ta per la santità della vita umana (“National corsa ci attaccherebbero meno”. Da mar- pochi centimetri dal Papa, dicono fosse
presidente del Consiglio regionale della lusconi). Sempre che non si vada prima a la sfida senza leader tra i conservatori e Sanctity of Human Life Day”) non è stato tedì, il martedì nero della Sapienza, quel emozionato. Qualcuno scherza rivolgendo-
Campania e moglie del ministro della Giu- votare con l’attuale legge. La circostanza è il confronto tra Hillary Clinton e Barack però il cristiano rinato Bush, ma uno dei giudizio è alla prova dei fatti per il mondo si a Benedetto XVI: “Santità – dice indi-
stizia. Seguiranno, a distanza di poche ore, propizia ai cantori del governo d’unità na- Obama tra i democratici. Ma dal Michi- suoi predecessori più popolari e meno di- cattolico italiano. Che dà mostra di racco- cando Christian– questo è il ragazzo che
prima la notizia del coinvolgimento nell’in- zionale, o di “salute nazionale”, come va di- gan al Nevada, a fronte delle preoccupa- scussi dalla sinistra di oggi. Nel 1984, Ronald glierlo, di avere capito la gravità della sfida. avrebbe dovuto porgerle il saluto degli
chiesta di numerosi altri esponenti dell’U- cendo da un anno o quasi il centrista Pier zioni sullo stato dell’economia, emerge in Reagan era al termine del suo primo man- Nessuno sta al gioco di chi ha tentato, come studenti. Ma visto che lei non è potuto ve-
deur, quindi dello stesso Clemente Mastella Ferdinando Casini. Il coro della solidarietà modo sottile anche un’urgenza etica e re- dato presidenziale. Di lì a qualche mese il ministro Rosy Bindi sulla Stampa di ieri, nire alla Sapienza – aggiunge ironico –
(per concussione ad Antonio Bassolino). Ma intonato dal centrodestra – con pochi distin- ligiosa che è da sempre la grande caratte- avrebbe affrontato la campagna elettorale di mettere sullo stesso piano chi censura stamattina ha letto il discorso di fronte al
il Guardasigilli alle undici del mattino ha guo – verso il Guardasigilli Clemente Ma- ristica della vita politica americana. per la rielezione e la decisione di schierare con violenza e chi invece si mobilita in dife- presepio di piazza San Pietro”. Al che il
già annunciato le sue dimissioni, nel corso stella conserva in appendice un epicedio Un candidato che si autodefinisce la presidenza sul fronte pro life po- sa del censurato. Malinconico approdo di Pontefice ride sinceramente e regala un
di un lungo discorso alla Camera dei depu- scontato per il governo. Avanti così non si “leader cristiano” come Mike teva rivelarsi un azzardo. Il 22 un cattolicesimo politico ormai persino in- sorriso che in un attimo infonde coraggio
tati. Dai banchi della maggioranza e dell’op- può più procedere. La richiesta di dimissio- Huckabee e un columnist liberal gennaio di quell’anno, Reagan capace di chiamare per nome quella che a Christian: “Santità – prorompe il giova-
posizione non manca nessuno. Mastella rice- ni generalizzate, accompagnata dall’evoca- del New York Times come Bob decise lo stesso che l’undicesimo Ruini ha definito “una vicenda triste e ba- ne – i cattolici all’Università ci sono. Vo-
ve lunghi applausi, soprattutto dal centrode- zione delle urne, appare perciò naturale. E’ Herbert hanno detto e scritto – il anniversario della sentenza “Roe nale”, di studenti “fermi ad almeno 40 anni glio dire che siamo una presenza viva –
stra. “Non è possibi- la posizione di Alleanza nazionale, è l’es- primo a chiusura della sua cam- vs. Wade” della Corte suprema – fa”. Così, per il presidente del Forum delle continua con sicu-
le – afferma – che il senza della politica berlusconiana (ma an- pagna elettorale in Michigan, l’al- quella che aveva legalizzato la famiglie Giovanni Giacobbe, uno dei primi rezza – Siamo con
potere di vita e di che leghista) dall’aprile del 2006, potrebbe tro sul Times di martedì a proposi- pratica delle interruzioni di gravi- ieri a esporsi, “stiamo assistendo a un rie- lei Santo padre”.
morte di un governo essere l’insormontabile conclusione del pe- to dei caucus in Nevada – due co- danza negli Stati Uniti dichiarando in- mergere di intolleranza e di incultura che “Sì, lo so – dice Be-
possa appartenere riplo dialogante di Casini. Sullo sfondo re- se apparentemente diverse, ma costituzionali le leggi antiabortiste pensavamo finito”. E ricorda una frase pro- nedetto XVI – siete
oggi a questo pac- sta il più grave conflitto di potere tra Palaz- entrambe formidabili per com- adottate in alcuni stati – andasse “fe- nunciata al processo Gramsci: “Dobbiamo una presenza viva e
chetto di mischia zi visto dai tempi di tangentopoli, disseppel- prendere la cornice entro la qua- steggiato” ricordando il valore della impedire che quella testa pensi e quella anche forte”. Poi
giudiziaria, in altre lito da un democristiano stanziato nel cen- le si svolge il dibattito pubblico ame- vita umana a partire dal suo conce- bocca parli”. Per il Forum, l’appello del vi- aggiunge: “Domani
circostanze ad altri trosinistra ma latente anche nelle periferie ricano. Huckabee si è rivolto agli eletto- pimento. Il presidente repubblica- cario di Roma di recarsi in massa all’Ange- sarà letto il mio
pacchetti di mi- che contano. Oltre alla Campania c’è infatti ri del Michigan, che poi gli hanno con- no, nel suo discorso, ricordò co- lus di domenica è “un’iniziativa molto op- messaggio, vi prego,
schia… senza una la Sicilia, dove tra oggi e sabato il governa- segnato il terzo posto tra i repubblica- me “il primo dei ‘diritti inaliena- portuna, non già perché il Papa ha bisogno ascoltatelo”. E la
controprova, senza tore di centrodestra Totò Cuffaro (Udc) po- ni e il 16 per cento dei voti, promet- bili’ citati nella Dichiarazione di solidarietà, ma perché è la nostra città ragione di questo
una richiesta di spie- trebbe essere condannato per favoreggia- tendo di costruire nei primi 18 mesi di indipendenza” fosse proprio che ha bisogno di liberarsi da un’infamia”. invito appare più
gazioni, in attesa di mento aggravato a Cosa nostra e violazione di una sua presidenza una barriera il diritto alla vita, “un diritto Stessa linea espressa anche dalle Acli: “E’ che mai evidente.
un giudizio che non del segreto istruttorio. Con conseguenze fa- lungo il confine meridionale degli Stati Uni- che secondo la Dichiarazione è giusto che sia un gesto soprattutto della dio- Perché la sala
si sa né come né CLEMENTE MASTELLA cilmente immaginabili nella pubblica opi- ti e spiegando come la sua fede gli suggerisca stato dato dal Creatore a tutti gli esseri uma- cesi di Roma, come chiede Ruini, perché BENEDETTO XVI stampa vaticana ha
quando arriverà”. nione e tecnicamente disastrose per la ex di emendare la Costituzione a favore della ni, che siano essi giovani o anziani, deboli o serve una riparazione. Noi ci saremo”, dice reso pubblico il di-
Parole che Silvio Berlusconi e l’opposizione Cdl, che subirebbe l’onta elettorale con un vita, cioè contro l’aborto, e del matrimonio forti, in buona o in cattiva salute”. “Dal 1973 il presidente nazionale Andrea Oliviero, scorso che il Pontefice avrebbe voluto
tutta non tarderà a riconoscere come “sue”, serio rischio di sconfitta (il rancore per gli eterosessuale, cioè contro le nozze gay. invece – disse Reagan – più di 15 milioni di che bolla quanto accaduto “un segno di for- pronunciare, parole spiazzanti per chi ha
chiedendone conto al governo e alla sinistra. ex alleati suggerirà a Cuffaro di affiancare “Alcuni dei miei avversari – ha detto bambini sono morti a causa di aborti legali, te inciviltà. Oggi per l’Italia bisognerebbe accusato il professor Ratzinger d’oscuran-
“Oggi a me – dice Clemente Mastella – è da- un proprio candidato a quello della Cdl, Huckabee – non vogliono cambiare la Co- una tragedia di dimensioni straordinarie parlare, più che di declino economico, di un tismo: “Che cosa ha da fare o da dire il Pa-
to solo prendere atto di questa scientifica quasi certamente forzista). stituzione, ma io credo che sia molto più che contrasta tristemente con la nostra con- grave declino culturale”. pa nell’università? – scrive Benedetto XVI
trappola che mi è stata tesa, mediaticamen- Il dossier siciliano c’entra e non c’entra facile cambiare la Costituzione di quanto vinzione che ogni vita sia sacra. Questi bam- Per raccogliere la sfida a non essere irri- – Sicuramente non deve imporre ad altri
te prima e giudiziariamente dopo, in modo con Mastella. Certo contribuisce a eviden- possa essere cambiare la parola del Dio bini, dieci volte i caduti in tutte le guerre af- levanti ha preso carta e penna anche Lo- in modo autoritario la fede, che può esse-
vile e ignobile. Così come è altrettanto vile e ziare l’indebolimento di un ceto politico vivente, e quello che abbiamo bisogno di frontate dalla nostra nazione, non rideranno renzo Ornaghi, rettore della Cattolica, in re solo donata in libertà”.
ignobile prendere in ostaggio mia moglie”. smarrito in ogni suo livello. Altro argomen- fare è emendare la Costituzione secondo i mai, non canteranno, non faranno mai l’e- una lettera a studenti e docenti dell’ateneo: L’amarezza, la delusione e lo sconforto
Il ministro sceglie toni personali e soffer- to utilizzato dai grancoalizionisti impazien- principi di Dio piuttosto che provare a sperienza gioiosa dell’amore umano. L’abor- “Quanto accaduto è una ferita sorprenden- che i giovani di Comunione e liberazione
ti. “Mi dimetto – scandisce – perché tra l’a- ti. Prima che Silvio Berlusconi incontrasse cambiarli”. Le parole di Huckabee hanno to li ha privati del loro primo e basilare di- te e grave all’idea stessa di laicità”, è il suo hanno provato martedì, una volta appreso
more per la mia famiglia e il potere scelgo il separatamente Gianfranco Fini e Pier Fer- suscitato scalpore anche a destra, tra i ritto di esseri umani e noi siamo infinita- giudizio. Senza giri di parole, Ornaghi chie- che il Papa non sarebbe stato presente al-
primo”. Confessa addirittura di avere “pau- dinando Casini, sotto il cielo della ex Cdl conservatori sociali della National Re- mente più poveri a causa di questa perdita de di rispondere “alle molte, troppe e trop- la Sapienza, sono emozioni lontane. Mat-
ra”. Ma attacca i magistrati che hanno avvia- soffiava un vento concitato tipicamente pre- view, ma è stato il saggista Rod Dreher, e non soltanto per il loro mancato contribu- po sprezzanti o sciocche dichiarazioni che teo, come Christian, è rappresentante de-
to le indagini. Prima lo fa in termini genera- elettorale. Nelle premesse, i colloqui berlu- autore di “Crunchy Con”, a spiegare che, to, ma per l’erosione del senso di valore e di- siamo stati costretti a leggere o ascoltare”. gli studenti e ha poco più di vent’anni. Ap-
li: “In questi pochi mesi ho avuto il triplo di sconiani dovevano essere centrati sul tema in fondo, Huckabee ha detto semplice- gnità che dovremmo riservare a ciascun in- E di farlo con il lavoro su scienza e cultura: pena uscito dal Vaticano, dopo l’incontro
avvisi di garanzia che mai ho avuto in della riforma da votare martedì prossimo mente di credere nell’insegnamento cri- dividuo”. Da allora, la terza domenica di “Siamo la prova di quanto la fede sia fonte con il Pontefice nella storica aula Nervi,
trent’anni di vita parlamentare”. Poi, in ter- nella commissione Affari costituzionali di stiano sull’aborto e sul matrimonio: “Cre- gennaio è stata dedicata da tutti i presi- inesauribile di libertà e sappia esaltare l’a- ha un’aria serena e determinata. “Il Papa
mini ben più precisi: “Mi dimetto sapendo Palazzo Madama. Le dimissioni dell’indaga- de che le leggi statali debbano riflettere denti (con l’eccezione di Bill Clinton) alla more per la ricerca scientifica”. L’invito in è stato costretto a rinunciare e non è cer-
che un’ingiustizia enorme è la fonte inquina- to Mastella e la frattura allargatasi tra il po- quella visione morale”, esattamente come celebrazione della santità della vita uma- San Pietro è stato preso sul serio subito. Ci to una vittoria per la Sapienza né per l’I-
ta di un provvedimento perseguito con osti- tere esecutivo e la magistratura hanno pre- laici e credenti di sinistra credono siano na. Bush ha aspettato il termine del suo saranno i neocatecumenali, ci sarà Cl. I talia – dice – Ma se è vero che c’è amarez-
nazione da un procuratore che l’ordinamen- so il sopravvento sull’ordine del giorno. Ol- perfettamente morale l’aborto e il matri- primo anno di presidenza per riprendere suoi universitari erano in prima fila ieri, al- za per quanto accaduto, è pur vero che an-
to manda a casa per limiti di mandato e per tretutto la sanzione ufficiale ricevuta dal re- monio gay. Soltanto che il loro punto di vi- la tradizione e da allora – nonostante le l’Aula Nervi, per dare solidarietà al Papa e cora una volta, oggi, con le sue parole Be-
questo me ne addebita la colpa. Colpa che ferendum – sebbene scontata – incoraggia i sta viene considerato moralmente neutro, contestazioni – ha continuato. Domenica 20 per denunciare “la fatiscenza culturale del- nedetto XVI ci ha indicato la via della ra-
invece non ravvisa nell’esercizio domestico finiani a chiedere semmai un voto anticipa- sicché quando Huckabee dice che le sue potrà annunciare la miglior notizia del suo l’università italiana, per cui un ateneo co- gione. Ha parlato di carità, un grande in-
delle sue funzioni per altre vicende che lam- to di fronte alla “devastazione” e alla “emer- convinzioni morali lo portano a una con- secondo mandato: l’inizio di un boom de- me La Sapienza rischia di trasformarsi in segnamento, la strada da seguire. Sareb-
biscono suoi stretti parenti e delle quali è genza civile nella quale versa il paese” clusione differente sembra sia arrivata mografico paragonabile a quello degli an- una ‘discarica’ ideologica”, come si legge in be facile reagire con rabbia, ma sbaglie-
bene che finalmente il Csm si occupi, per di- (Maurizio Gasparri). (segue a pagina otto) l’ora di Torquemada. (segue a pagina otto) ni Cinquanta. (segue a pagina otto) un comunicato. (segue nell’nserto I) remmo. Non si riparte dalla rabbia – spie-
gnità”. Mastella si dimette, dichiara, ria- ga – Si riparte dalla presenza e dalla testi-
prendo “la questione delle intercettazioni”.
Parla della necessità di prevedere “perlo-
meno” la responsabilità civile dei magistra-
Quel professore e Papa della ragione, a disposizione del suo tempo monianza. Come dimostra Benedetto XVI
con la sua stessa fisicità”.
Così gli studenti cattolici da ieri hanno
ti. “Mi dimetto – conclude – per aprire una
questione fondamentale di emergenza de-
Benedetto XVI fa un nuovo regalo all’occidente e agli uomini liberi e responsabili: un gran discorso laico (censurato) sulla ricerca della verità cominciato un volantinaggio di sensibiliz-
zazione rivolto a quella “maggioranza si-
mocratica tra la politica e la magistratura”.
L’imbarazzo del Pd
Q uando fu eletto, tra i nostri laicis-
simi applausi di atei devoti (for-
mula ironica e autoironica), lo defi-
di etica e cittadinanza, con un rilevan-
te intellettuale europeo come Jürgen
Habermas, per esempio, o di scienza e
me contrastando l’aria del tempo. Fu
così quando parlava delle donne mo-
derne, sollecitando spesso risposte
solutezza della legge teocratica.
Non ci eravamo sbagliati, e questo è
tutto. Lo dimostra il magnifico discor-
lenziosa” di studenti e professori che di
fronte all’arrocco pernicioso di pochi han-
no taciuto senza prender partito. Pare che
Mastella raccoglie solidarietà e attestati nimmo Papa della ragione. La fede storia con Ernesto Galli della Loggia, non banali del femminismo internazio- so “universitario” che pubblichiamo al tanti studenti non cattolici, stizziti dall’ar-
di stima da tutti i gruppi parlamentari. Dal- per esempio, o di radici cristiane del- nale; quando diceva la sua sulla mora- posto della tradizionale prima pagina, roganza dei collettivi – “una goccia nell’o-
nell’avvenimento cristiano in un suc-
la maggioranza, in molti gli chiedono di re- ceano studentesco” – adesso abbiano of-
stare al suo posto, come farà più tardi Ro- cessore di Pietro è implicita, l’apertu- l’Europa con Marcello Pera, e con tan- le sessuale e familiare, sollevando pol- due giorni dopo la vergogna laica che ferto il proprio aiuto. Tra i cattolici della
mano Prodi, in un colloquio con lui a Palaz- ra alla ragione, e generosa e dialogan- te altre espressioni della cultura veroni ed equivoci ma anche questio- abbiamo provato per l’insipienza dei Sapienza si respira un’aria tranquilla, an-
zo Chigi. E come faranno molti altri, da te, era invece una scelta, una caratte- scientifica e mondana in Europa e nel ni di una certa importanza, che solo la sapienti che hanno impedito a quelle che perché cova una reazione culturale e
Walter Veltroni a Massimo D’Alema. Prima, rizzazione che nasceva, oltre che da mondo moderno. Voleva dire anche in- mentalità del pregiudizio poteva esor- parole di suonare il loro suono sempre simbolica. Domenica, come molti altri
però, che le agenzie annuncino indagini an- antiche radici patristiche agostiniane gaggiare epiche battaglie intorno al cizzare con l’astio e l’irrisione. Che un aperto al contraddittorio nell’aula ma- gruppi cattolici romani, i ragazzi rispon-
che a carico del Guardasigilli. In Aula, il e tomiste, dallo stile e dalle idee del- cristianesimo marxista dei teologi del- uomo poi vestito di bianco, titolare di gna della più grande, e della più mise- deranno all’invito del cardinale Camillo
più imbarazzato appare Dario Franceschi- la liberazione nel mondo ispanico e la- un deposito di fede e di cultura così in- rabile, oggi, Università europea. Il di- Ruini. Andranno all’Angelus, in piazza
l’ex prefetto della Congregazione per
ni. “I toni che lei ha mostrato nell’interven- San Pietro, forse il Papa rivolgerà loro un
to di questa mattina – afferma – anche nel la dottrina della fede e dal lungo e tinoamericano, puntando, ben prima contestabilmente profondo, intendes- rettore di Repubblica, che ha fatto di saluto particolare. (segue nell’nserto I)
vigore e nella rabbia di alcune sue parole, splendente papato del suo predecesso- della fine del comunismo storico, su se rinnovare l’archivio aureo del cri- noi ratzingeriani laici il suo piccolo ca-
sono autentici, come lei è autentico anche re Giovanni Paolo II. Ci era sembrato, un argomento razionale che poi da Pa- stianesimo di tutti i tempi con le sue pro espiatorio per cavarsi d’impaccio
quando non si condividono alcune sue pre- da molto tempo e in modo esplosivo da pa confermerà nella enciclica Spe sal- conferenze di teologo e i suoi libri, e nel tremendo contrappasso causato
se di posizione”. Evidente il tentativo di te- qualche anno, che quel teologo e pa- vi: per quanto Marx abbia argomenta- con le sue omelie di pastore, metten- dalla demenza intollerante di gente
nere insieme l’invito a non dimettersi rivol- store della chiesa cattolica fosse, nella to vigorosamente la necessità di rifor- dosi a confronto in ogni campo con le del suo mondo, deve ora farci la grazia Giusto. Difendere il
to a Mastella e la volontà di non avallarne mare le strutture, confinare la speran- grandi e piccole faccende del nostro di rivedere i suoi giudizi con onestà. Papa, laicamente, ci
sua adamantina sicurezza intellettua-
l’attacco alla magistratura, evitando l’ab- mancherebbe, trase-
braccio mortale della Cdl. E su questa con- le e anche nella sua mitezza, qualcuno za escatologica degli uomini e delle modo di ragionare, affrontando i labi- Non siamo disponibili, come lui inge- colare per la pigrizia
traddizione della maggioranza, divisa tra che si metteva a disposizione del suo donne che abitano la terra in nuovi or- rinti del nichilismo filosofico, dell’esi- nuamente chiede, a conversioni forzo- mentale di chi gli si
solidarietà a Mastella e ossequio all’auto- tempo. In questo una vera creatura del dinamenti mondani, e solo in quelli, è stenzialismo e del decostruzionismo se, magari per pregare un Dio final- scaglia contro, tirare
nomia della magistratura, il centrodestra Concilio Vaticano II, sebbene un criti- illusorio. postmoderno, sembrava a noi atei de- mente trovato in una dimensione un sospiro di sollievo
ha buon gioco a insistere. co rigoroso di certi approdi che nel do- Quella disponibilità verso il tempo, voti (form. iron. et autoiron.) una laica esclusivamente privata, come a lui pia- quando Duccio Trom-
Dopo l’incontro tra ministro e presiden- po-Concilio avevano compromesso al- il professor Ratzinger, come prima di benedizione o più modestamente un cerebbe, tacendo sul resto e lasciando badori e Francesco Villari trovano l’u-
te del Consiglio a Palazzo Chigi, il governo lui Paolo VI nella drammatica encicli- aiuto insperato in un’epoca di svuota- campo libero ai salon spenti dell’illu- nica espressione scientifica per defini-
cuni aspetti della identità cristiana e
appare intenzionato a guadagnare tempo. re i 67 scienziati dell’appello, vale a di-
Prodi chiede a Mastella di restare al suo cattolica nel mondo. Mettersi a dispo- ca Humanae vitae, promulgata giusto mento tendenziale del significato del minismo per dettare l’agenda del pen- re mezze seghe, partecipare alle veglie,
posto, Mastella risponde che ci penserà. Ma sizione del tempo, senza farsene divo- quarant’anni fa, la espresse opportune vivere e del convivere. Specie in rela- siero. E continueremo, possibilità che e se ci fosse il vespro, al vespro, e ma-
dopo la notizia degli ultimi provvedimenti rare, voleva dire, per quel cardinale et importune, come dice San Paolo cita- zione al risveglio del temperamento ci offre un tollerante e laico Papa del- gari alle novene, alla Via Crucis, e a
giudiziari a suo carico, la contraddizione su teologo venuto dalla Baviera, discute- to oggi da un nostro squisito lettore. La più fanatico di un certo islamismo ra- la ragione, a lasciarci sollecitare e in- quel che c’è, cè. Non solo. Giusto pro-
cui l’opposizione incalza, chiedendo che re in modo impegnativo e nel segno esprimeva cioè, con coraggio e lucidità dicale, che proponeva come cura vio- terrogare nel coraggio della ve- muovere comitati per la moratoria,
Prodi venga a riferire in Aula, non sembra del reciproco ascolto di stato e laicità, intellettuale, accompagnando e insie- lenta del relativismo occidentale l’as- rità e della sua ricerca. parlarne, litigarci sopra, darsi da fare
destinata a durare a lungo. All’ora in cui come si può, fiancheggiare Cielle, lai-
questo giornale va in stampa, Veltroni e camente, ci mancherebbe, e comunque
Franceschini sono in riunione con il coor- reagire al pensiero unico delle mezze
dinatore Goffredo Bettini e i due capigrup- IL FILOSOFO E LA CRISI DELLA LI- seghe, dei baroni palindromi, degli
po, Anna Finocchiaro e Antonello Soro, nel BERTA’. COLLOQUIO CON MARCEL Amato al prosciutto, e reagire fino al
loft di piazza Sant’Anastasia. Per valutare GAUCHET sulla gauche, sull’indivi- punto di accogliere volentieri l’appello
il da farsi. Vale a dire, verosimilmente, per dualismo e sulla libertà aperta degli di Ruini per recarsi in massa, domeni-
correggere il tiro. Le dimissioni di Mastel- italiani. “La vostra, italiana, è una li- ca, all’Angelus in San Pietro. Dico di
la non sembrano destinate a rientrare. Pro- bertà più aperta di quella francese, e più, per andarci coi cartelli, gli stri-
di ha parlato al telefono con i presidenti si sente il fenomeno della nuova riso- scioni, con il giusto spirito laico, benin-
delle camere, fa sapere una nota, per un nanza religiosa”. teso, e, volendo, cantare pure le canzo-
suo “eventuale” intervento in Parlamento. Intervista di Marina Valensise ni degli altri, partecipare convinti,
(nell’inserto I) combattere e commuoversi insieme.
Questo numero è stato chiuso in redazione alle 21 Poi, però, facciamo merenda?
ANNO XIII NUMERO 14 - PAG 4 IL FOGLIO QUOTIDIANO GIOVEDÌ 17 GENNAIO 2008
AI GRANDI SCRITTORI NON LA SI FA. ESORCISMI INTORNO AL BIANCORE
Colonna ruffiana Stato della musica
Il suggerimento di Pecoraro Scanio
per rilanciare l’economia
Melville aveva previsto la paura del bianco alla Sapienza Imperfetta e mirabile, Britney
Spears merita il titolo di artista
campana è il Museo del mandolino
E mily Dickinson vestì solo di bianco per
vent’anni, reclusa nella sua stanza di
Amherst. Bianchi sono gli spazi attorno al-
cacciatore. Nessun indizio gli sfugge, nes-
sun aspetto viene trascurato (i semiologi ve-
nuti dopo si limiteranno a scopiazzare).
Il bianco è sovrannaturale, insiste Mel-
ville, sempre per bocca di Ishmael. Altra
parola che spaventa i professori, gli scien-
del Papa motivo di scandalo, sembra evi-
dente che il vero timore è uno solo: che uno
studente intelligente – non appena ascolta-
che le è stato strappato

“A Napoli, durante le ultime ele-


zioni politiche, ci furono cinquanta
morti e trecento ammalati di progno-
le sue poesie: pochi versi per pagina e qual-
che trattino. Una vestale dell’arte, oppure
una vergine reclusa: così scrivono le storie
Per Achab la balena è il Grande Nemico
che gli ha portato via una gamba sfidandolo
in corpore vili. Ishmael non è spaventato
ziati, gli epistemologi dell’università La Sa-
pienza, convinti di stare ancora combatten-
do la battaglia vinta secoli fa da Galileo. Il
te le parole di Benedetto XVI – possa volta-
re le spalle alle lezioni di Marcello Cini o
buttar via i manuali di letteratura italiana
S ul sito Abc News c’è un giochino diver-
tente. Un tabellone tipo quelli dei tor-
nei dei tennis e al posto dei giocatori le fo-
si riservata, un’epidemia sul tipo del letterarie, puntando sul candore e la purez- dalla balena ma dal suo biancore. Lo sgo- bianco attrae e ipnotizza. Chi lo guarda di Alberto Asor Rosa. to di 64 celebrities americane. Il gioco con-
colera. A Roccasecca, invece, ci fu so- za. Manca qualcosa. Manca il bianco che at- menta il colore associato alla passione di magari trema, ma non riesce a staccare gli Melville non è l’unico a registrare le pau- siste nell’accoppiare mentalmente questi
lo un morto, un morticino macilento. terrisce, splendidamente raccontato da Cristo e alla santità. Il colore che “semina occhi. E’ dunque fatto divieto agli studenti, re che il colore bianco incute. “L’argomen- vip d’accatto e decidere, a eliminazione di-
E che ci volete fare? Non tutti i paesi Melville in “Moby Dick”, capitolo XLII, “Il più panico nell’anima di quel rosso che at- per il loro bene, di ascoltare discorsi che – to segreto di questo romanzo è il timore e il retta e a proprio insindacabile giudizio,
sono progrediti!” (Totò, “Il medico dei biancore della balena”. terrisce nel sangue”. Il colore delle vesti del almeno in sede accademica – sono suscet- disprezzo del bianco” scrive Edgar Allan quale durante il 2007 abbia incarnato me-
pazzi”, 1954) “Moby Dick” è un romanzo-mondo, che Papa, che non può parlare all’università tibili di contraddittorio, ammettono l’esi- Poe all’inizio di “Gordon Pym”. Oltre alle glio l’effimero e inafferrabile concetto di fa-
cambia passo e registro a ogni capitolo. proprio perché – come scriveva Melville – il stenza di opinioni diverse, sono pronuncia- paure, Poe registra gli equivoci. Il capitano mosità, insomma chi abbia riempito di più
Consapevole delle difficoltà del paese, la Fingendo di raccontare una caccia alla ba- bianco terrorizza più del rosso. E anche più ti da un teologo e da uno studioso (come ri- della nave sventola un fazzoletto bianco in il nostro personale cestino delle stupidag-
maggioranza studia nuove misure che ri- lena, non si lascia scappare quasi nulla del- del nero. Il presidente iraniano Ahmadi- cordò Papa Ratzinger in occasione dell’u- segno di pace. Gli indigeni si agitano e co- gini. Naturalmente abbiamo subito aderito
lancino, naturalmente “con forza”, l’eco- l’universo (nel quasi, lamenta qualcuno, so- nejad viene invitato con tutti gli onori alla scita del suo libro su Gesù). minciano a vociare. Per gli occidentali che con entusiasmo al gioco, e dopo aver rispet-
nomia senza gravare sui contribuenti. Il no comprese le femmine non di cetacei). Columbia University, e non c’è nero di bar- “Uno studente intelligente che seguisse si inoltrano tra i ghiacci del polo, il bianco tivamente eliminato in una combattuta se-
ministro per l’Ambiente, onorevole Poiché la balena è bianca, arriva un picco- ba o di chador o di future catastrofi nuclea- con attenzione il suo corso rischierebbe di è il colore della luce e della vita. Per gli mifinale Paris Hilton e la sorellina Jamie
Alfonso Pecoraro Scanio (Verdi), per lo trattato sul colore. Pagine che in un ro- ri a renderlo spaventoso, temibile, indeside- perdere la fede”. Con questa motivazione, abitanti dell’isola remota – Tsalal, su talu- Lynn Spears (delizioso derby in famiglia)
esempio, invoca, sempre “con forza”, la manziere di meno talento sarebbero mici- rato. Ogni obiezione viene respinta in nome parola più parola meno, Franco Cordero fu ne carte geografiche denominata La Sa- alla fine ci siamo ritrovati a essere giudici
riscoperta del mandolino, da favorire diali, da saltare subito, per riprendere la della libertà di espressione. Vige infatti la allontanato qualche decennio fa dall’uni- pienza - è il colore delle tenebre, del male unici del fatto se il 2007 fosse stato l’anno in
con l’istituzione di un Museo e scuole “in lettura quando i ramponieri tornano sulle regola che ai cattivi e ai prepotenti non si versità Cattolica. All’Università La Sapien- e della morte. Agli scrittori bravi non la si cui abbia brillato più l’astro trash di Brit-
Napoli e Sorrento”. scialuppe, qui sono imperdibili. Melville, e pestano mai i piedi, mentre chi porge l’altra za, oggi, i ruoli si sono ribaltati. A leggere le fa. Avevano previsto tutto. ney Spears o quello di Zac Efron, ninfetto
L’arte del mandolino infatti fa parte a per lui Ishmael, insegue il bianco come un guancia viene trattato con meno riguardo. dichiarazioni di chi considera la lezione Mariarosa Mancuso acqua e sapone di “High School Musical”.
pieno titolo delle molte nostre “attratti- Non abbiamo titubato neppure per un
ve”, come le curiose montagne di im- IL GIORNO TORMENTATO DELLA FAMIGLIA MASTELLA istante: scherziamo? Il 2007 – e anche l’ini-
mondizia campana, che da locali sono zio del 2008 promette bene, con quelle im-
ora di interesse nazionale e internazio- magini tv delle ambulanze fuori della man-
nale. D’altronde il mandolino – chiarisce
Pecoraro Scanio – rappresenta simboli-
camente la “sottovalutata musica napo-
Sandra e Clemente, epopea beneventana di due modernissimi arcaici sion di Britney e lei che esce in lettiga con
la parrucca nera storta sulla testa, mentre
discute con faccia spiritata con un infer-
letana”, sottovalutazione che dimostra
“l’incapacità, spesso evidente, della no-
stra classe politica”. Come è possibile
O gni giorno ha i suoi percorsi/ è una ricer-
ca continua di sensi e significati/ nella
volta azzurra ricurva e nelle vie stellate del
lori cattolici in politica… Basta vedere quel-
lo che è successo al Papa per capire cosa sta
succedendo ai cattolici”.
che ci sono stati a casa nostra negli oltre
trent’anni di vita politica di Mastella, usci-
rebbe un’enciclopedia”. Al centro sempre
giorno, lei che chiama lui una volta sola. Poi
arrivò pure la notizia di Clemente casto fi-
no al matrimonio, ventott’anni e ancora ver-
miere, e il giorno dopo apprendiamo che
era fatta di ketamina, il ricostituente per
cavalli e che stava per l’ennesima volta cer-
essere ciechi di fronte al trionfo della cielo…”. A Clemente, non meno che a San- Ma il tempo è quello che è, quando l’E- loro, Sandra e Clemente: che salutano il Pa- gine, così che pure mamma Mastella si po- cando di rompere la testa di Kevin Feder-
“popolarità della musica napoletana in dra, sono versi molto cari, quelli che Claudio spresso fa inchieste sui soldi spesi pure per pa, che raccontano delle tante quotidiane te- neva il problema “se il figlio era buono”, in- line, K-fed per gli amici, il disgraziato che
tutto il mondo, riprodotta in milioni di Baglioni inviò, via sms, al ministro in occa- l’annuale invio dei locali torroncini ad ami- lefonate, delle reciproche gelosie, di un teso in quel senso, ti piace Maria?, ti piace ha avuto l’incoscienza non solo di sposarse-
copie sia discografiche che video, e che sione dei suoi sessant’anni. E se è vero che ci e giornalisti, ed è tutto un puntare l’occhio amore adolescenziale sorto nientemeno sul- Rosaria?, ma lui niente, “io le gambe delle la, ma anche di farci due bambini. Che
dà origine a grandi manifestazioni mol- ogni giorno ha i suoi percorsi, certo quello di sui figli e sui matrimoni, su una vasta e me- le sponde dell’Atlantico. Una coppia da ragazze in minigonna le guardavo, come no, adesso sono l’oggetto del contendere e che
to seguite ovunque in Italia e all’este- ieri – per la coppia che più di ogni altra ha ridionale parentela, sul tanto di un piccolo grande romanzo popolare – l’emancipazione ma mi sentivo legato alla scelta che avevo lui le sta sfilando dalle grinfie, mamma fe-
ro”? L’assenza di una politica coerente è attraversato quella terra di nessuno tra un’e- ma centrale partito. Una grandeur regiona- da Ciriaco, il sospetto di voltagabbanismo fatto, da cattolico”. Quelle si mettevano ap- rita, dissennata, ma pur sempre mamma,
avvalorata, osserva il Ministro, dal fatto ra politica e un’altra – è stato, diciamo così, le che si è fatta nazionale, e la signora ha gettato a valanga su Clemente da mezza Ita- posta la gonna corta “per disturbarmi gli oc- che vorrebbe che i figli condividessero
che “esistono a tutt’oggi solo due catte- piuttosto tormentato. Clemente e Sandra, mostrato giustificati sentimenti d’orgoglio: lia in una serie d’interviste a Sabelli Fioret- chi”, lui, assicura, aveva le pupille casta- quella pazza confusione e quella rabbia
dre di mandolino presso i conservatori che insieme hanno elevato il borgo di Cep- “Se raccontassi tutti gli incontri conviviali ti su Sette, persino la storia del parrucchie- mente orientate. Bellissima ragazza lei, bel- che la sbrana da dentro, facendola esplode-
italiani, paradossalmente collocate a Pa- paloni alle glorie nazionali, con le quindici re gay della signora, evocato da Sandra al lissimo ragazzo (dice lei) pure lui. Un bel re a ripetizione, facendole vomitare l’insen-
dova e L’Aquila. In tutta Italia ci sono so- piscine disseminate in paese, con quella PICCOLA POSTA tempo delle polemiche sui Pacs. Un’epopea bocconcino, pare. Così che una volta, ha rac- satezza che 20 anni (dei 26 di età) trascorsi
lo venti diplomati in mandolino di cui della first family ripetutamente e ingiusta- di Adriano Sofri beneventana che dura da trent’anni, quasi contato lo stesso Clemente al Corriere, su nel mondo dello spettacolo le hanno pres-
uno soltanto, il professor Mauro Squil- mente accusata di essere a forma di cozza, sempre trattata con divertita simpatia da un treno fece venire la tentazione pure a un sato dentro come a un orsacchiotto di pez-
lante, in tutto il Sud”. così che pure D’Alema un giorno testimoniò Naturalmente non ho con- tutti i giornali, e ferocemente avversata da controllore, ma figurarsi il virgulto democri- za. In sostanza: ogni volta che provate a par-
Contraddizioni che bruciano, giacché che trattasi di conchiglia e non di cozza, e sigli legali né morali da da- altri. E’ su Internet che a Sandra, per dire, stiano, cattolico per scelta ed etero per vo- lare di Britney, e a mettere il discorso su
all’estero si trovano “migliaia di appas- Sandra ebbe modo di dettagliare: “E’ una re all’attuale avvocato di viene attribuito il becero premio “Faccia di cazione. “Ero di paese, ma non cretino. cosa rappresenti questa sua decadente vol-
sionati di questo strumento musicale coquille Saint-Jacques, nello stile raffinato Bruno Contrada. Ortografici culo”, e sempre un sito (si chiama “Mastel- ‘Quando incontro un tipo come lei sono per- garità per chi ha avuto la ventura di cre-
che ha addirittura un seguito favorevo- della padrona di casa”, e Clemente di ap- e onomastici sì. Se ci si avven- latiodio”, tutto un programma) ieri festeg- duto’, mi disse. ‘Datti pace’, gli risposi”: il scerci assieme e di attaccarne i poster alla
lissimo, due milioni di mandolinisti, nel profondire: “La piscina è un risparmio”. tura a citare Dreyfus, bisogna evitare di giava al grido: “Due piccioni con una fava… pericolo corre sui binari. Rinunce e caren- parete (già: mica tutti sono venuti su con
solo Giappone”. E infatti la proposta di Gloria delle cronache politiche estive, la scrivere Dreyfuss, e di chiamarlo Albert troppo bello per essere vero”, con tanto di za di disordini sessuali, perfetta consolazio- Jim Morrison o Saint Cobain. C’è chi ha
Pecoraro Scanio “prevede anche dei coppia ceppalonese si è raccontata sempre – si chiamava Alfred (valga anche per i bottiglia di champagne. Trionfo dell’appa- ne per ogni avvertito teologo ratzingeriano. scelto Britney e adesso fa i conti coi suoi
corsi, sia avanzati che per dilettanti, che con divertita ironia e un fondo di studiato giornali che a loro volta hanno evocato rente normalità sordiana, la coppia Cle- “Non lo nego, qualche tentazione può esser- trascorsi – vogliamo sindacare anche su
stupore provinciale (“Sono il Sordi della po- l’ombra di Albert). Se si trova proficuo mente-Sandra, eppure politicamente spe- ci stata, ma mai ho pensato di divorziare da
litica italiana. Sono la normalità. Quella che comparare la propria causa a quelle al- ciale e, fino a ieri, politicamente indistrutti- Sandra. Le donne questo lo capiscono subi-
dura nel tempo”, disse una volta l’ormai ex trui, bisogna evitare di scrivere Rita Ba- bile. Sandra da adolescente voleva farsi to, capiscono se, oltre una storia, può esser-
ministro), comunicatori di grande capacità. raldini, perché si chiama Silvia, e di scri- suora, Clemente serviva da chierichetto al- ci qualcosa di più”. Così arcaici e insieme
Anche se ieri forse lei è andata un po’ oltre, vere Stefano Bompressi, perché si chia- la sua prima comunione, e “tutte le ragazze così modernissimi, Sandra e Clemente. “La
quando ha evidenziato che “insieme a mio ma Ovidio. Eccetera. erano pazze di lui, era proprio un bel ragaz- vita mi ha già dato tantissimo”, disse Cle-
marito stiamo pagando per la difesa dei va- zo”. Lui che telefona a lei trenta volte al mente. Ieri, qualcosa di troppo.

GRAN DISCORSO IN ARABIA SAUDITA

Sarkozy riafferma le radici cristiane della Francia e non teme il dialogo


Pubblichiamo alcuni passaggi signi- sentimento religioso. Quei crimini non era- a ogni civiltà c’è qualcosa di religioso, gioco di tutti gli estremismi. Sarebbe susci-
ficativi del discorso che il presidente no dettati dalla fede, erano dettati dal set- qualche cosa che viene dalla religione. tare non la pace e la fraternità, ma la vio-
francese, Nicolas Sarkozy, ha tenuto a tarismo, dal fanatismo, dalla volontà di po- Forse ciò che vi è di universale nelle ci- lenza, la guerra e il terrorismo poiché nien-
Riad il 14 gennaio. tenza senza limiti. Spesso il sentimento re- viltà è l’aspetto religioso. Sono le religioni, te è più pericoloso di un’identità ferita, di
ligioso è stato strumentalizzato, spesso è malgrado tutti i misfatti che hanno potuto un’identità umiliata. Un’identità umiliata è
TRA VIRGOLETTE
servito da pretesto per raggiungere altri essere perpetrati in loro nome, che ci han- un’identità radicalizzata. questo? Io non ne posso più dell’alterigia
I crimini in nome della religione. Senza obiettivi e per soddisfare altri interessi. An- no insegnato per prime i principi della mo- dei baby boomers italiani, palloni gonfiati),
possano, per esempio, essere collegati a dubbio, musulmani, ebrei e cristiani non cora oggi, l’affermo davanti a voi, a essere rale universale, l’idea universale della di- Le origini del monoteismo. Ognuno, risa- insomma ogni volta che la Britney di ades-
scambi culturali internazionali”: i man- credono in Dio allo stesso modo. Senza pericoloso non è il sentimento religioso. E’ gnità umana, il valore universale della li- lendo alle origini di ciò che è e di ciò in cui so, questo progetto devastato come una vil-
dolinisti giapponesi potranno, sia pur dubbio non hanno la stessa maniera di ve- il suo utilizzo a fini politici regressivi e al bertà e della responsabilità, dell’onestà e crede, ritroverà le origini comuni, ciò che letta abusiva lasciata a metà per fine fondi,
ciascuno a carico proprio, venire a esi- nerare Dio, di pregarlo, di servirlo. Ma, in servizio di una nuova barbarie. Tutti questi della rettitudine. avvicina le religioni al Libro e le civiltà che ogni volta rispunta in una conversazione,
birsi in Italia e quelli italiani potranno fondo, chi potrebbe contestare che è sem- eccessi, tutte queste derive, ci devono por- ne sono derivate, e tutte insieme, dico pro- arriva qualcuno che dice: ma perché per-
recarsi a rendere omaggio alle pendici pre lo stesso Dio al quale si rivolgono le lo- tare a condannare la religione? Io rispondo Il dialogo fra le fedi. Il re Abdullah non ha prio tutte insieme, eredi del giudaismo, del diamo tempo per quella sciagurata, viziata,
del Fujiama, così simile per tanti versi re? Che è sempre lo stesso bisogno di cre- no, perché il rimedio sarebbe peggiore del detto altro rivolgendosi ai pellegrini: “Le cristianesimo, dell’islam, facendoci ricor- sciupamaschi, drogata, miliardaria e stron-
al nostro bel Vesuvio. dere? Che è lo stesso bisogno di sperare male. Il sentimento religioso non è condan- grandi religioni divine si riuniscono attorno dare di nuovo ciò che dobbiamo all’Egitto, za? La risposta è perché sì.
In definitiva il Museo del mandolino che fa loro volgere gli sguardi e le mani al nabile a causa del fanatismo, così come il a un certo numero di principi comuni e con- alla Grecia e a Roma, avendo tutti insieme Potremmo dire perché non riusciamo a
sarebbe un vero e proprio sollievo per il cielo per implorare la misericordia di Dio, sentimento nazionale non lo è a causa del dividono i grandi valori di tolleranza. Que- nel cuore qualcosa che ci ricollega ad Ales- staccarle gli occhi di dosso, perché la sua
Sud “che, nonostante le tante dichiara- il Dio della Bibbia, il Dio dei Vangeli, il Dio nazionalismo. sti valori fanno nel loro insieme lo spirito di sandria, a Gerusalemme e a Cordova, ebbe- parabola resta memorabile, dalla sopori-
zioni, continua a registrare una grande del Corano? Insomma, il Dio unico delle re- umanità e distinguono l’uomo dalle altre ne noi impareremo a parlare con una sola fera Lousiana senza prospettive, prima at-
arretratezza economica ed enormi pro- ligioni del Libro. Dio che non assoggetta Le radici cristiane della società. In quan- creature. Abbiamo tutti il diritto di promuo- voce a tutti gli uomini di un gran sogno di traverso gli esordi ballando col Club di To-
blemi legati alla disoccupazione”; un l’uomo ma che lo libera. Dio che oltre tutte to capo di uno stato che si fonda sul princi- vere questa verità perché è tramite essa che civiltà più forte della stupidità, più forte polino, poi diventando la Lolita di una na-
museo allegro e spassoso che divente- le differenze non cessa di consegnare a tut- pio di separazione tra chiesa e stato, ho il possiamo vincere la barbarie di quei barba- della violenza, più forte dell’odio. zione che non dimenticherà mai il video di
rebbe “un vero e proprio centro della ti gli uomini un messaggio di umiltà e di dovere di fare in modo che ciascuno, che ri che non danno alcun valore alla vita e al- “Baby One More Time”, con lei che ha le
musica dove i visitatori possano, tutto amore, un messaggio di pace e di fraternità, sia ebreo, cattolico, protestante, musulma- la dignità della persona umana. L’uomo non Un incontro riuscito. Quando il re Abdul- treccine e il kilt, canta “my loneliness /is
l’anno, non solo guardare ma anche par- un messaggio di tolleranza e di rispetto. no, ateo, massone o razionalista, si senta fe- è sulla terra per distruggere la vita ma per lah incontra il Papa, questo gesto ha più im- scaring me” e danza guidando il gruppo
tecipare a costruire canzoni e a vivere in Questo messaggio è stato spesso snaturato. lice di vivere in Francia, si senta libero, si darla. E’ l’essenza di ogni cultura e di ogni portanza per la pace e per il futuro della ci- nella palestra del basket (12 anni prima di
modo spettacolare la tradizione musica- Questo messaggio è stato spesso deviato. senta rispettato nelle proprie convinzioni, filosofia. E’ ciò su cui noi dobbiamo fonda- viltà che tante conferenze internazionali. “High School Musical”, appunto – nel sol-
le napoletana”, quella che lasciò ai po- Molti crimini nella storia sono stati com- nei propri valori, nelle proprie origini. Ma re la politica di civiltà di cui il mondo ha un Questo gesto significa per il mondo che, agli co di una tradizione dell’effimero davanti
steri le profetiche parole di “I’ te vurria messi in nome della religione, che non ave- ho anche il dovere di preservare l’eredità urgente bisogno. Non si tratta di cercare di occhi del re, non è più tempo per le religio- alla quale chiniamo il capino, anziché al-
vasà”: “Ah! Che bell’aria fresca... Ch’ad- va in realtà niente a che vedere con essa. I di una grande storia, di una cultura e, oso imporre un modello unico di civiltà. Sareb- ni di combattersi tra loro, ma di combattere zare il naso: questo è ciò di cui è fatto oggi
dore ’e malvarosa”. crimini che sono stati commessi in nome la parola, di una civiltà. E non conosco be ripetere una volta di più l’errore tragico insieme contro l’arretramento dei valori l’essere ragazzini, questa è la pietanza che
Si precisa che quanto sopra veniva della religione non erano dettati dalla paesi la cui eredità, la cui cultura, la cui ci- che in passato ha provocato tante sciagure. morali e spirituali, contro il materialismo, viene loro somministrata). E poi le pazze
enunciato dal ministro Pecoraro Scanio pietà, quei crimini non erano dettati dal viltà non abbiano radici religiose. In fondo Sarebbe negare le identità. Sarebbe fare il contro gli eccessi dell’individualismo. avventure di questa surfer della cultura
prima dell’attuale emergenza rifiuti, e in- pop, le tette rifatte a 17 anni per la coper-
fatti il Ministro concludeva: “L’area na- LITE ROYAL NELLA GAUCHE PARIGINA tina di “Rolling Stones”, i tour che santifi-
poletana sta vivendo, in particolare gra- cavano l’universo-shampista (anziché ri-
zie al rilancio della città di Napoli, un gettarlo, come faceva Madonna), la vergi-
periodo particolarmente favorevole da
un punto di vista del recupero di imma-
gine e della possibilità di attrarre flussi
Una Ségolène 2 non s’ha da fare.“E’ una sconfitta certa”, dice Rocard nità immolata in prima pagina, i flirt con
uomini che mezz’ora dopo la descrivevano
come un’assatanata, i video sempre più
turistici italiani e stranieri”. Parigi. Si mette male per Ségolène Royal. gravare pesantemente una crisi da tempo la- lacune di un’analisi sul ruolo possibile del- Mans. Fu allora, infatti, che si stabilì l’obbli- ammiccanti, ma difficili da guardare sen-
Antonello Capurso L’ex candidata socialista alle presidenziali di tente, e insieme con lui i tanti pretendenti al- l’Europa di fronte alla crisi economica e fi- go per il partito di parlare soltanto all’unani- za sentire risvegliare qualcosa (uno per
Francia aveva appena tentato un rilancio nel- la sua successione. nanziaria che ci minaccia”. E critica il molti- mità. Risultato? “Una concordia forzata, che tutti: il recente “Toxic”, con Britney che fa
IL FOGLIO quotidiano l’agone politico, cavalcando l’opposizione Rocard denuncia l’incoerenza di un parti- plicarsi di candidature alla segreteria che di impedisce di prendere posizioni chiare e la hostess porcona e spinge il carrellino
ORGANO DELLA CONVENZIONE PER LA GIUSTIZIA contro il presidente monarca, “novello Luigi to incapace di un’analisi severa e dunque cie- quella lacuna è l’effetto. “In assenza di un’a- convincenti”. Così, per garantire a tutti i costi sull’aereo) e intanto la follia da rotocalco-
Direttore Responsabile: Giuliano Ferrara XIV che per il piacere dei sudditi mette in co alla differenza tra il capitalismo a crescita nalisi e dunque di un discorso, non c’è nessu- l’unità del partito, i socialisti sono scivolati monnezza, la mitica rapata notturna a Hol-
Vicedirettore Esecutivo: Ubaldo Casotto
Vicedirettore: Daniele Bellasio scena la sua vita quotidiana senza distinzio- sostenuta e primo impiego, come quello del no che sia in grado di tenerne uno migliore di nell’indecisione, sacrificando l’audacia e la lywood, i pomeriggi ubriaca nelle piscine
Redazione: Annalena Benini, Maurizio Crippa, ne tra pubblico e privato”. Adesso, però, ri- dopoguerra, e il capitalismo debole di oggi, un altro”. A finire sul banco degli imputati, responsabilità politica. La loro dunque, per di Bel Air, la silhouette perduta, la celluli-
Francesco Cundari, Stefano Di Michele, schia di dover rinunciare anzitempo alle sue minato da precarietà e disoccupazione. L’ex oltre Ségolène e il sindaco di Parigi Delanoë, Rocard, è una crisi intellettuale, prima che di te che avanza, l’orologio che gira, gli anni
Marco Ferrante, Alessandro Giuli, Giulio Meotti,
Paola Peduzzi, Marianna Rizzini, Christian Rocca, ambizioni ai vertici dei socialisti. “La sua primo ministro stigmatizza inoltre il distorto è il segretario Hollande, responsabile della leadership. Ed è per questo, insiste Rocard, che passano, il tempo che la graffia, per-
Nicoletta Tiliacos, Vincino.
Giuseppe Sottile (responsabile dell’inserto del sabato) candidatura alla segreteria del partito – ha uso del tema europeo: “Deplorare la morte sintesi improvvida da lui imposta contro la che scegliere il candidato alle presidenziali ché se è vero che abbia avuto troppo è al-
Editore: Il Foglio Quotidiano società cooperativa scritto Michel Rocard su Libération – rap- dell’Europa politica non basta a colmare le sua stessa maggioranza al congresso di Le del 2012 senza prima ridefinire la linea poli- trettanto vero che non ci ha mai capito
Largo Corsia dei Servi 3 - 20122 Milano prenta una certezza di sconfitta”. L’ex pre- tica attraverso il congresso vorrebbe dire of- niente e ha preso tutto di slancio come
Tel. 02.771295.1 - Fax 02.781378
La testata beneficia di contributi diretti di cui alla legge n. 250/90 mier di François Mitterrand ha risposto così PREGHIERA frire all’opinione pubblica un bersaglio per i non avesse mai finito di correre.
Presidente: Giuseppe Spinelli alla prima pagina di Libération – giornale di Camillo Langone la quale segano foreste, Sapienza un ate- prossimi quattro anni. Equivarrebbe a favo- A coronamento di questo incubo chia-
Consigliere Delegato: Denis Verdini fondato da Jean Paul Sartre, ora in mano a neo con 140.000 (centoquarantamila) iscrit- rire l’ascesa alla segreteria dell’ex candidata mato vita americana, un disco bellissimo
Consigliere: Luca Colasanto
Direttore Generale: Michele Buracchio Edouard de Rotschild, Carlo Caracciolo e per In farmacia ho comprato ti, e inoltre bollicine gli spumanti, manda- sconfitta alle presidenziali, Ségolène Royal, “Blackout”, viaggio nei lustrini da quattro
Redazione Roma: Lungotevere Raffaello Sanzio 8/c una piccola quota Bernard Henri Lévy – che Otoplus, il cono per l’igiene rini le clementine, agriturismi i ristoranti ipotesi quantomai perigliosa per un veterano soldi e nelle luci che si spengono, mentre
00153 Roma - Tel. 06.589090.1 - Fax 06.58335499
Registrazione Tribunale di Milano n. 611 del 7/12/1995
la settimana scorsa si confessava alla ricerca dell’orecchio, prego che che eludono il fisco, bed and breakfast ca- come Rocard che vede in lei “una candidata confessa d’essere stata “Miss Sogno Ameri-
Telestampa Centro Italia srl - Loc. Colle Marcangeli - Oricola (Aq)
di un leader per la “gauche”. Ha risposto spa- funzioni, che elimini il cerume e riequili- mere d’affitto dove non ti fanno ricevuta avvenente e carismatica, ma che non sembra cano da quando aveva 17 anni” e si rivolge
STEM Editoriale spa - Via Brescia, 22 - Cernusco sul Naviglio (Mi) rando a zero contro Ségolène Royal, Bernard bri la pressione auricolare come c’è scrit- né colazione, e poi extracomunitario uno avere le capacità necessarie alle responsabi- al boyfriend occasionale dicendogli: “Sbri-
S.T.S. spa V Strada 35 - Piano D’Arci (Ct)
Centro Stampa L’Unione Sarda - Via Omodeo - Elmas (Ca) Delanoë, l’intero gruppo dirigente socialista. to sulla confezione, perché ultimamente straniero, bullo un violento, rom uno zinga- lità alle quali aspira”. In attesa di un nuovo gati a spogliarti. Ho un aereo tra poco”. Il
Distribuzione: Società Europea di Edizioni Spa Nella sua replica, pubblicata dallo stesso ho problemi di udito, sento definire laici ro, ambientalista un assessore, e dunque leader carismatico, che necessita di anni per lato stupido del successo è questo. Trasfor-
Via G. Negri 4, 20123 Milano Tel. 02/85661 quotidiano con un titolo feroce – “Alt all’omi- gli atei, cattolici democratici i cattoaborti- first lady o première dame una zoccola in- formarsi, meglio dunque abbandonare i per- marlo in opera concettuale come fa Brit-
Pubblicità: P.R.S. Stampa Srl cidio” – Rocard, il veterano del riformismo sti, interruzione di gravidanza la morte di ternazionale, matrimonio una parodia, sonalismi e mettersi a lavorare su un vero ney Spears in “Blackout” (iperprodotto da
Via B. Quaranta 29 Milano, Tel 02.5737171
Pubblicità legale: Il Sole 24 Ore Spa System
socialista, parte dallo stato di “quasi parali- un bambino, civismo il cinismo di Gianni compagna una concubina, amico un uomo progetto socialdemocratico, trovando un se- Clutch e Neptunes, tra gli altri) le restitui-
Via Monterosa 91 - 20149 Milano, Tel. 02.30223594 si” in cui versa il partito per denunciare l’ina- Cuperlo, cristiana Albertina Soliani, e a cui non è riuscito di portarti a letto, devo gretario maieuta. La logica del Ps quindi con- sce quel titolo di artista che si è cercato di
e-mail: legale@ilsole24ore.com deguatezza di terapia e diagnosi e rovescia quindi nero un candidato presidenziale essere diventato sordo, non è possibile che trasta con quella istituzionale. Per rifondare strapparle di dosso, con la scusa che non si
Abbonamenti e Arretrati: STAFF srl 02.45702415
Una Copia Euro 1,00 Arretrati Euro 2,00 + Sped. Post. una scarica di gragnuola sui responsabili del molto più pallido di Marcello Veneziani, gli italiani abbiano perso il vocabolario e un’opposizione coerente e sicura di sé, il ruo- può essere così imperfetti e mirabili al
ISSN 1128 - 6164 disastro: il segretario uscente François Hol- biocarburante una benzina per produrre il senno, non tutti almeno. lo di segretario non collima con quello di can- tempo stesso.
www.ilfoglio.it e-mail: lettere@ilfoglio.it
lande, il quale a dir suo non ha fatto che ag- didato in pectore alle presidenziali. (m.val) Stefano Pistolini
ANNO XIII NUMERO 14 - PAG 5 IL FOGLIO QUOTIDIANO GIOVEDÌ 17 GENNAIO 2008

EDITORIALI Pennarelli, lavagne e junk food. Il piano Petraeus visto in azione


GLI AVAMPOSTI SONO LA BASE DELLA COUNTERINSURGENCY, CIOÈ “LA VERSIONE LAUREATA DELLA GUERRA” CONTRO AL QAIDA
Il potere impotente e afono Baghdad. Ieri notte dal mezzo della bo- truppe e l’alleanza con la popolazione sun- la decise, per prendere il posto del padre uc- radosso ha vinto. L’intensità dei combatti-
scaglia sono partiti due colpi di mortaio. So- nita, anche se molto in ritardo rispetto al re- ciso dai nazisti. Alla fine della guerra diven- menti in Iraq è crollata e i soldati oggi sono
Botte sulla giustizia, sicurezza non garantita (neppure al Papa), caos generale no arrivati nel parcheggio della base. Gli sto dell’Iraq, hanno rovesciato il duello: ora ne professore nelle università americane, più al sicuro dentro gli avamposti precari
americani riescono a identificare il punto di è al Qaida a essere in svantaggio e a non con- ma seguì per studio i suoi connazionali nel- senza bagni di quanto lo erano prima dentro

I l ministro della Giustizia, la cui mo-


glie ha appreso dalla tv di essere agli
arresti domiciliari, è indagato perché
stata dai “pacifisti” dell’estrema sini-
stra, ministri compresi, le autostrade so-
no bloccate a singhiozzo da piccoli grup-
DAL NOSTRO INVIATO IN IRAQ DANIELE RAINERI

partenza dei colpi con i radar di terra e lo


trollare più il centro della zona. Il 22 novem-
bre ha tentato il ritorno in massa: 50 uomini
con uniformi dell’esercito iracheno – un uffi-
la disastrosa spedizione in Indocina. Ne pre-
vide la sconfitta. Dieci anni più tardi scrisse
saggi sconsolati sull’inconcludenza maso-
le grandi basi. E hanno messo in piedi un
network sociale di conoscenze prezioso, oggi
prenderebbero Zarqawi in metà tempo.
avrebbe “concusso” Antonio Bassolino. pi di metalmeccanici perché non si rie- fanno in tempo reale, ma è buio, la visibilità ciale è sotto inchiesta per corruzione e tra- chistica delle tattiche americane in Viet- Il cuore di questi avamposti è sempre il
sce a mediare tra un’offerta contrattua- a piedi è limitata, i soldati sono costretti a dimento – e un veicolo blindato rubato han- nam, troppo simili a quelle francesi. Spesso Cp, il command post. Sono uguali dappertut-
Mastella si è dimesso, accusando settori non uscire. Decidono di ispezionare la zona no assaltato il paese, hanno bruciato le pri- accompagnava i soldati americani in missio- to. Dentro ai Cp, la counterinsurgency ha bi-
della magistratura di aver agito in base le di 120 euro e una richiesta di 117. In il mattino dopo, anche se è quasi certo che la me case, hanno trucidato chiunque capitas- ne, in una specie di embed prima del tempo, sogno soprattutto di tre cose: pennarelli co-
a un disegno politico. La retata dei diri- tutte queste situazioni Prodi ha pronun- squadra di guerriglieri non è rimasta ad se a tiro. Hanno ucciso anche mucche e pe- anche se era un critico. Morì per una mina lorati, lavagne e junk food. Patatine in busta,
genti del suo partito intanto si estende. ciato l’aggettivo “inammissibile”, per aspettare. I computer alla base osservano le core. Gli abitanti si sono difesi con le poche che esplose al passaggio del suo mezzo. An- doritos, nachos, roba croccante al formaggio,
Romano Prodi gli chiede di restare al poi lasciare le cose come stanno. traiettorie dei mortai, risalgono al luogo di armi che ogni casa possiede e hanno chia- che prima di morire dimostrò il suo intuito snack al cioccolato, poptarts al mirtillo/fra-
suo posto, ma il suo collega Antonio Di Ormai è evidente che quel che è dav- lancio e lo indicano sulla mappa. Tre mezzi mato in aiuto gli americani. Ci sono stati 34 eccezionale, le sue ultime parole incise sul gola, caffè acquoso, bevande energetiche. I
Pietro lo attacca assieme a settori del- vero inammissibile è la permanenza di blindati e una dozzina di soldati si dirigono morti, 19 di al Qaida. Il giorno prima del ten- registratore degli appunti furono: “C’è qual- command post sono sempre aperti, sono le
un governo che non governa, che è in verso Hawr Rajab. E’ una zona fertile, 8.000 tativo di rientro avevano sparso volantini in cosa che non va, temo un’imboscata”. A Ra- sinapsi più ricettive dell’intero sistema. Tut-
l’estrema sinistra. Confermando la fidu- abitanti, senza nessuno che la curi come me- cui ammonivano la popolazione, meglio ri- madi, accanto alla foto sorridente di Ber- te le comunicazioni via radio, sulla linea te-
cia a Mastella, Prodi sottoscrive il suo balia di tutte le spinte, di tutte le cor- tornare sulla retta via, “altrimenti vi taglie- nard Fall – un francese! – gli ufficiali ameri-
giudizio sull’inquinamento politico del- porazioni, di tutte le minoranze estre- remo la testa”. Uno dei difensori è stato sor- cani hanno messo una citazione dall’Enrico
la magistratura? O cerca solo di tenere mistiche vocianti, preoccupato solo di “Quando la mitezza e la preso da solo ed è stato decapitato. V di Shakespeare. “Quando la mitezza e la Uno degli assiomi più amari
insieme una compagine incapace di go- mantenersi al potere, senza peraltro crudeltà si battono per un Arriva lo sceicco Mehir per scortare la
pattuglia nell’ultimo tratto verso il posto di
crudeltà si battono per un regno, il giocato-
re più gentile è anche il primo a vincere”. I
dice che “certe volte più proteggi
vernare? La risposta è nei fatti di questi esercitarlo quando è necessario. La
giorni. Il governo non è in grado neppu- percezione che hanno i cittadini è quel- regno, il giocatore più gentile è lancio. Guida un furgoncino, dietro sono ag- marine ad Anbar sono così avanti con “il si- le tue truppe e più le stai
grappati undici Clc’s, Concerned Local Citi- stema competitivo di controllo sulla popola-
re di assicurare le condizioni che con- la di essere stati impoveriti dall’au- anche il primo a vincere” zen, i volontari locali che difendono il paese zione” che i soldati girano per la città la- mettendo in pericolo”
sentano al Pontefice di parlare nella mento della pressione fiscale, mentre dai terroristi. A un chilometro circa di di- mentandosi: “Qui ormai ci annoiamo. Vo-
maggiore università della sua diocesi, la breve stagione della ripresa econo- riterebbe. Il reticolo di canali d’irrigazione stanza si smonta e si prosegue a piedi assie- gliamo andare in Afghanistan”. lefonica militare o via Internet passano da lì.
per non irritare la pattuglia anticlerica- mica internazionale è stata sprecata. franosi, di campi, di case e di palmeti riduce me. Soldati e volontari camminano distan- Petraeus ha girato il mastodonte della Chi ci lavora deve smaltire in qualche modo
le, ha assistito inerte per mesi allo Ora, di fronte all’evidenza della ripresa le possibilità di movimento dei mezzi. Si ziati di almeno tre passi e si accovacciano a macchina militare americana nella direzio- le attese, ma per fumare bisognerebbe as-
scempio ambientale della Campania dell’azione giudiziaria a orologeria, in- viaggia su strade senza asfalto per 30 minuti. ogni sosta. Gli americani hanno le ginoc- ne giusta. Ma sono idee che stavano già cir- sentarsi, infilarsi l’elmetto, andare sul tetto,
sommersa dai rifiuti, per non costringe- vece di una posizione chiara, che, fer- Sono così strette che quando la pattuglia im- chiere e potrebbero piantare un ginocchio colando con prepotenza, e lui stesso le aveva il cibo spazzatura serve bene allo stesso sco-
mo restando l’accertamanto delle re- bocca la direzione sbagliata deve tornare al per terra per ore. Gli iracheni hanno le siga- applicate su scala minore quando era solo po. Alle pareti sono appese fotocartine ad al-
re il ministro dell’Ambiente a fare il suo bivio a marcia indietro. “E’ tutto un percorso rette. In teoria dovrebbero essere armati so- un generale a due stelle a Mosul. Del resto ta risoluzione, scaricate dal satellite, e lava-
mestiere, ora si vede occupare la pre- sponsabilità eventuali dei singoli, met- obbligato – dice il soldato alla guida del- lo con l’Ak-47 di casa e un caricatore, in pra- prima di arrivare in Iraq nel 2003 l’America gne bianche. Le strade sulle mappe satelli-
fettura di Vicenza dai contestatori del- ta fine alla deriva del giustizialismo, si l’Humvee – questo è il posto ideale per aspet- tica hanno tirato fuori anche le vecchie mi- aveva già truppe al lavoro in 65 paesi. In Ne- tari sono state rinominate dai soldati. A Ra-
l’ampliamento della base militare ame- balbetta preoccupati solo della “stabi- tarci con gli Ied”. La terra è morbida, si sca- tragliatrici sovietiche dell’esercito di Sad- pal, in Georgia, in Colombia, nel Ciad, nelle madi la nuova toponomastica è fondata sul-
ricana, decisa dall’esecutivo ma conte- lità” del governo. va con le mani, si piazza la bomba, si ricopre. dam. Mehir taglia piano attraverso i campi e Filippine. Fort Bragg è il centro delle forze le star della musica, “due km su per PDiddy,
La vegetazione nasconde i fili d’innesco. La mostra i punti di passaggio, le vie di fuga, i speciali, i reparti più flessibili e più sgobbo- gira a sinistra, supera Bowie, Ozzie e Mega-
campagna giustifica la presenza di depositi viottoli in direzione sud che hanno usato per ni quando si tratta di tattiche nuove. E vi si deth, fermati a Prince”. A Hawr Rajab van-

Censura rossa la trionferà? con quintali di fertilizzanti, da cui i guerri-


glieri ricavano esplosivo. Non è micidiale co-
me quello al plastico usato dai militari, ma è
legge John Hersey, “Una campana per Ada-
no”. E’ un romanzo su un ufficiale per gli af-
fari civili che vince la diffidenza di un paesi-
no forte i marchi automobilistici, “dopo Bmw
giri ad angolo retto su Ferrari”. I pennarelli
colorati servono a distinguere i diversi com-
Invito-ricatto a boicottare il Salone del libro di Torino dedicato a Israele abbastanza potente da distruggere un mezzo
blindato e uccidere i suoi occupanti.
no della Sicilia nel 1944 dimostrando che è
possibile una convivenza fruttuosa. Chiede ai
piti. Lista della spesa. Agenda degli appun-
tamenti. Foto dei ricercati. Bolo, che sta per
Hawr Rajab è un paese così vicino a Ba- superiori di sgombrare dalle mine tedesche “be on the look out”, “stare all’occhio”. Bolo
N on demordono, i promotori del boi-
cottaggio del prossimo Salone del
Libro di Torino, reo di invito a Israele
per una fiera del libro che a maggio, leg-
giamo su un sito militante, “dovrà fare i
conti con una iniziativa di contestazione
ghdad che dai tetti si vede la periferia sud.
Da febbraio, quando è scattato il piano di si-
curezza, è diventato un punto di passaggio
il porticciolo dei pescatori, si mette in coda
per il pane dietro i siciliani, aggiusta le rela-
zioni fino a far rimettere al suo posto la cam-
su una Opel verde che da due giorni gira sul
lato sud del quartiere, secondo gli informa-
tori è un’autobomba suicida che aspetta un
come ospite d’onore dell’edizione 2008, forte e dispiegata a tutti i livelli. Dalle obbligato e lo scalo preferito dai terroristi. pana della chiesa danneggiata dai bombar- momento di disattenzione. Bolo su questo
in occasione dei sessant’anni dalla sua pressioni sul marketing al boicottaggio Questo lato della capitale è difeso da Lions damenti. Oggi a sud di Baghdad gli ufficiali pick up bianco quattro porte che si muove da
nascita. Il segretario provinciale del Pd- delle case editrici che accetteranno di Gate, la Porta dei Leoni, un sistema di de- leggono “I centurioni” di Jacques Larteguy, est verso ovest. I soldati prima di uscire stu-
esporre alla fiera senza prendere una viazioni e blocchi che spinge il traffico su fuori stampa, la disperata ammissione da diano le segnalazioni – la maggior parte ar-
ci, Vincenzo Chieppa, considera infatti una strada sola. Camion e auto finiscono in parte dei militari francesi in Algeria che an- riva dalla popolazione – e al ritorno ne ag-
l’esistenza di Israele una patente ingiu- posizione decente sulla inopportunità di colonna, come in una tonnara. Per limitare tiguerriglia e politica alta e bassa sono mi- giungono altre. I computer dentro il Cp sono
stizia, e a poco valgono gli imbarazzati dedicarla ad Israele, dall’allestimento la mobilità di al Qaida gli americani hanno schiate. “La counterinsurgency – dice Pe- portatili, divisi in due categorie. Quelli con
commenti alla sua iniziativa (fatta pro- di un contro-salone del libro alternativo fatto saltare i ponti sul canale dietro a Hawr traeus – è la versione laureata della guerra”. lo schermo rosso sono “classified”, riservati,
pria da centri sociali e dal Forum Pale- a quello ufficiale a manifestazioni al- Rajab. Vogliono filtrare gli arrivi e bloccare La pattuglia rientra a PB Stone, PB sta per e sono usati per le comunicazioni segrete.
stina) che si moltiplicano anche su Li- l’interno e all’esterno del padiglione gli Svbied – i Suicide vehicle born improvi- patrol base. E’ una casa nel mezzo di una zo- Quelli con lo schermo verde. Sono unclassi-
berazione e sul Manifesto. Ancor meno della Fiera”. Tutto simpaticamente con- sed explosive devices, i camion bomba – pri- na disabitata, protetta da una barriera di fied. Sopra capita di leggere una lista di pro-
trassegnato da un logo così concepito: ma che entrino nella capitale, “intercettarli grossi contenitori riempiti di terra. Questi getti così: la scuola maschile e la clinica me-
valgono le presenze garantite di scritto- dopo diventa inutile, hanno già vinto”. avamposti sparsi per il paese sono la mossa dica hanno bisogno di riparazioni, provve-
ri attenti al dialogo con i palestinesi, co- una bandiera israeliana con un segno di Il paesello in passato è stato sciita al cen- smaterializzarsi. “Con al Qaida continuiamo vincente degli americani. Quando comanda- dere; scuola professionale per idraulici, elet-
me David Grossman, Amos Oz e senso vietato a coprirla e una stella di to per cento. Ma Saddam Hussein aveva trop- a inseguirci e a colpirci a vicenda, una volta va il generale William Casey, il predecessore tricisti, carpentieri, ancora allo zero per cen-
Abraham Yehoshua. Niente da fare, si Davide che finisce in un cestino. Ci ri- pa paura di una ribellione sciita che dal sud qui e una volta là, come Tom con Jerry”. Co- di Petraeus, i militari lavoravano con inten- to, chiedere fondi al comando; rete elettrica
va avanti, e si minacciano tempi grami corda qualcosa. A voi? marciasse sulla capitale, così lo trasformò in me Tom e Jerry? “Saddam proibiva le para- sità all’addestramento dell’esercito irache- giù in città; progetto allevamenti di polli; edi-
una zona cuscinetto sunnita, trapiantando in bole, ora stiamo scoprendo un mucchio di no, ma uscivano poco dalle basi. Alcuni re- ficio nuovo per il municipio; progetto spaz-
massa famiglie di veterani. Dopo la guerra, novità, guardiamo tanta tv”, spiega l’inter- parti iracheni freschi, fuori dalle caserme, si zatura in cambio di denaro, pesare i sacchi e

Relativismo economico gli estremisti hanno proliferato senza distur-


bo per un paio d’anni. E quando al Qaida nel
2007 è stata spinta fuori da Baghdad è stato
prete. Gli americani ridono, ma neanche tan-
to. Mehir, che sotto il mantello ha una mitra-
glietta israeliana Uzi da 9 mm, è un surviva-
dissolvevano in pochi giorni. Le grandi basi
in Iraq sono un non-luogo, come gli aeropor-
ti o le stazioni nella vita civile, del tutto im-
pagare i raccoglitori. A lato di ciascun pro-
getto c’è una percentuale che indica a che
punto è la realizzazione e, in migliaia di dol-
anche peggio, è arrivata per installarsi un’al- list, cerca di sopravvivere. Quando al Qaida permeabili a quello che succede a 50 metri lari, la cifra già pagata e quella necessaria.
Se noi cresciamo dell’un per cento è boom, gli americani all’1,5 è recessione tra ondata di pezzi grossi. Ora al Qaida con- era più forte nella zona, lui ne ha fatto parte. dal perimetro di guardia. Dentro si è molto I due ufficiali per gli affari civili a Pb Sto-
sidera il paese l’ultima stazione per immet- Ha passato due anni ad Abu Ghraib per un pensato al benessere fisico e spirituale del ne fumano il sigaro, sono grossi e tatuati. A

I l governatore della Banca d’Italia Ma-


rio Draghi prevede una crescita del pil
italiano per il 2008 dell’un per cento, ret-
2,3 del pil. Se si addebitasse al gennaio
2007 anziché al 27 dicembre 2006, l’ope-
razione di statizzazione del debito delle
tersi nella tonnara senza attirare attenzione.
Poco oltre i palmeti si sente il riverbero al
suolo del rumore dei jet. In dieci minuti due
deposito clandestino di armi. Poi, come il 95
per cento dell’Iraq sunnita, ha cambiato
idea. Sua moglie tra quattro mesi avrà il pri-
soldato, meno alle urgenze di una guerriglia
d’attrito per riconquistare il paese metro per
metro. Ci sono i corsi di yoga e il club di mo-
pochi chilometri ci sono bombardamenti
contro i resti di al Qaida, ma loro si occupa-
no di microprestiti agli agricoltori per far
tificando al ribasso la stima dell’1,5 per Ferrovie con Ispa (Infrastrutture spa) – bombardieri B-1 e quattro F-18 scaricano mo figlio. Quando la pattuglia mista arriva al- dellismo. Nella cappella militare c’è una me- partire allevamenti di pollame. “E’ il busi-
cento fatta da Romano Prodi a fine anno. come sarebbe corretto trattandosi di mi- venti tonnellate di bombe su 47 obiettivi. la radura usata da al Qaida per sparare con ravigliosa messa Gospel cantata, con piano e ness ideale, si può cominciare con pochi pul-
Il rincaro del petrolio riduce il potere di sura contenuta nella legge finanziaria Nell’area compresa tra Hawr Rajab, Arab i mortai non c’è nulla, torna indietro fino al- batteria. E se qualche soldato se la cava me- cini e pochi dollari, l’attività cresce in fretta
Jabour e Zanbreniyah, cinque chilometri più le prime case per interrogare gli abitanti. I glio a leggere il tagalog, dialetto filippino, e il mercato è apertissimo”. L’esercito ame-
acquisto dei consumatori e il cambio ele- per il 2007 (anticipata con tale legge al contadini escono volentieri, hanno sentito i che l’inglese? C’è la Bibbia in tagalog. Fuori
vato dell’euro con il dollaro e le valute 2006) – il deficit globale del 2007 sarebbe bombardamenti, ma ieri notte non hanno vi- Abu Mussab al Zarqawi e i suoi uomini sco-
collegate limita le esportazioni. E l’infla- attorno al 3 per cento. Le entrate tribu- “E’ stato come ficcarci in un sto nulla, “dopo le sei di sera fa buio, qui razzavano per le strade, ma dentro i campi I due ufficiali a Pb Stone si
zione, nel 2008 sarà al 2,5 per cento. I da-
ti di consuntivo forniti da Draghi sono al-
tarie nel complesso nel 2007 sono au-
mentate di 19 miliardi, con una crescita
nido di vespe, qua e in tutto il nessuno si azzarda a uscire”. Offrono pane
schiacciato caldo e brocche d’acqua a ogni
da beach volley sono fatti con una qualità di
sabbia importata perché il gioco ha bisogno
occupano di microprestiti agli
trettanto preoccupanti. Infatti nonostan- del 4,8 per cento. Dato che l’ aumento del paese, ma poi, passata la prima uomo. Tutti cortesi nel paese dei mortai. di quella pastosa e non di quella fine e pol- agricoltori per far partire
verosa che in Iraq si trova dappertutto. Gli
te l’affermazione secondo cui ci sono ec- pil è stato, in termini nominali, attorno al fase, ha funzionato” Conquistare la popolazione americani hanno importato sabbia in Iraq. allevamenti di pollame
cezionali risultati sul fronte del deficit 3,8 per cento, l’elasticità delle imposte al A Hawr Rajab si combatte ancora la pri- Ma non riuscivano a fermare le perdite, due
nei conti pubblici, le cifre mostrano un pil è stata solo dello 1,2: una cifra di or- a sud, è cominciata Marne Thunderbolt. E’ ma fase della counterinsurgency del gene- soldati in buona forma fisica e spirituale am- ricano ha conoscenze specifiche nel campo
andamento assai poco brillante. Se è ve- dinaria amministrazione. Ma gli inaspri- l’operazione più grande dentro un’offensiva rale David H. Petraeus: si compete non per mazzati al giorno. Poi è arrivata la nuova dell’allevamento di pollame? Come fanno a
ro che il deficit di cassa del 2007 per il menti negli studi di settore e gli amplia- su scala nazionale, nome in codice Phantom controllare un campo di battaglia, ma per counterinsurgency. Un assioma amaro dice: sorvegliare che gli iracheni non stiano usan-
settore statale è stato solo dell’1,7 per menti degli imponibili hanno aggravato Phoenix, per aggredire le aree sotto il con- conquistare la popolazione. Dentro il Tacti- “Certe volte più proteggi le tue truppe e più do per altri scopi il denaro? “Ovviamente
cento, purtroppo il deficit di cassa del la pressione sulle imprese. Dunque: alta trollo di al Qaida. “Dal tempo dell’invasione cal operative center dei marine a Ramadi le stai mettendo in pericolo”. Gli avamposti non capiamo nulla di galline. Abbiamo chia-
complesso delle amministrazioni pub- pressione fiscale e bassa crescita, con al- nel 2003 non si vedeva un’operazione di que- c’è una citazione manifesto di questa guerra. come Pb Stone non hanno nemmeno l’acqua mato degli esperti negli Stati Uniti. Ci siamo
sta intensità”, dicono gli ufficiali. Il comando “Tutti i buoni operatori rivoluzionari – la Re- corrente e sono più esposti agli assalti. Non fatti dire quali sono i parametri che dobbia-
bliche che è quello che conta per i para- ta inflazione. Non sembra che da queste vuole chiudere la partita in 140 giorni, per- sistenza francese, quella norvegese e ogni al- troppo lontano sulla strada si passa vicino ai mo controllare, i polli, i tempi, i costi. Per ora
metri di Maastricht e, in genere, per i cal- notizie si sia tratta la deduzione che l’I- ché questa è una guerra a scadenza. A giu- tra resistenza europea contro i nazisti – han- resti di un altro avamposto, Pb Dog. L’anno nessuno ha mai tentato di fregarci. Anzi, te-
coli macroeconomici di politica fiscale, talia nel 2008 sarà in quasi recessione. gno i soldati del surge finiranno i loro 15 me- no usato tattiche di guerriglia non per batte- scorso è stato attaccato da al Qaida con due mono il momento in cui ce ne andremo”. E’
risulta attorno al 2,5 per cento del pil. Invece per gli Usa la previsione che il pil si di turno e faranno i bagagli per tornare al- re l’esercito tedesco, cosa di cui erano camion bomba: il primo ha aperto un varco un altro modello di “sistema competitivo di
Nel 2006 al netto delle poste straordina- crescerà dello 1,5 per cento spinge le cas- le caserme americane (anche se il presiden- profondamente incapaci, ma per stabilire nel muro, il secondo è entrato dentro. Anche controllo sulla popolazione”. Sheikh Ali, lea-
rie (in gran parte fittizie o non pertinen- sandre a sostenere che in America la te Bush dice che vedrà le condizioni di sicu- un sistema competitivo di controllo sulla po- se i difensori hanno reagito sparando, il gui- der carismatico della milizia che protegge
ti a tale anno) il deficit complessivo fu il “recession” è già cominciata. rezza). Tutti gli airstrike sono stati concorda- polazione. Per fare questo, hanno anche do- datore è riuscito a farsi esplodere e l’onda Hawr Rajab, batte sulla spalla del cappella-
ti con osservatori iracheni. Mescolati alla po- vuto uccidere qualche appartenente alle for- d’urto ha ucciso due di loro e stordito gli al- no militare, capitano Elder. Ha appena fini-
polazione, hanno raccolto informazioni sugli ze d’occupazione e attaccare qualche loro tri. Pb Dog era bersagliato così di frequente to di offrirgli una bottiglia di liquore, proibi-
edifici abbandonati e occupati da al Qaida e obiettivo militare. Ma soprattutto hanno do- che hanno dovuto abbandonarlo. Dopo la ri- tissimo, che l’americano non può accettare

La sapienza del maiale sui depositi interrati di armi. Tre raid aerei
sono stati fermati all’ultimo momento per
evitare il rischio di vittime civili. Prima d’ot-
vuto ammazzare la loro stessa gente quando
collaborava con il nemico”. E’ di Bernard
Fall, geniale professore francese che vide
tirata, è stato occupato da al Qaida, ed è sta-
to subito bombardato dagli stessi americani.
Ora è una macchia di cemento forato e terra
per regola di servizio. “Stiamo discutendo
della prossima apertura di un bel locale con
spogliarelliste a Hawr Rajab. Niente male
Non si butta nulla, né la frocessione né lo speciale già pronto di Liberazione tobre i soldati registravano un contatto con il
nemico a ogni tentativo di missione. Poi an-
entrambi i lati della guerra asimmetrica. En-
trò nel 1942 nella Resistenza francese, quan-
fresca. “E’ stato come ficcarci in un nido di
vespe, qua e in tutto il paese – dicono – Poi,
come idea, no? Invitiamo quelli di al Qaida.
Loro devono lasciare le armi all’ingresso. Poi
che qui è arrivata la svolta. L’aumento delle do le sorti della battaglia non erano per nul- passata la prima fase, ha funzionato”. Il pa- li uccidiamo tutti”.
E dunque, il “porchettaro anticlerica-
le” non molla. Se Benedetto ha deci-
so di marinare La Sapienza, non sia mai
per la porchetta, pure il direttore Sanso-
netti si ritrova con del lavoro fatto – ana-
lisi di genere, allarme clericale, fancaz-
che una “porchettata” vada a vuoto. Co- zismo vario – e non vuole che vada perso. U na specie di “Antologia di Spoon Ri-
ver”, racconto corale di vite spezza-
sciente. Lui non è né pro né contro. E’
musulmano e nel suo mestiere è molto
sì, parecchio satolli e disgraziatamente
sfaccendati, i ferventi contestatori con-
fermano per oggi l’annunciato casino,
Debitamente ispirato, c’è da pensare (e
sempre quella porchetta torna centrale)
alla morale del maiale: non si butta via
te. Non siamo nella provincia americana
ma in India, a Bombay. Le voci narranti
non appartengono a morti, ma a viventi.
Morti però nelle loro speranze, desideri,
LIBRI coscienzioso. Sua madre è andata in pel-
legrinaggio alla Mecca per espiare le
sue colpe ed è stata travolta dalla folla
mentre correva a lanciare pietre contro
con azioni, a leggere Liberazione, “in- niente. E così come Sansonetti non butta
illusioni. La stessa storia è raccontata la colonna di Satana. Una beffa.
centrate sulla ‘libertà dei corpi’”: il soli- l’edizione speciale già pronta, i “frocia- dalla moglie, dal marito, dal figlio, dalla Altaf Tyrewala La trama si allarga al negoziante che
to linguaggio che sembra tanto e non si- ti” non rinunciano alla “frocessione”, i fidanzata di questi, dal datore di lavoro; NESSUN DIO IN VISTA abbuona tutti i debiti purché si preghi af-
gnifica niente. Di più (e questa perla era tormentati alla lotta contro “la Santa Al- la trama, come una gigantesca tela di ra- finché gli diano il visto per emigrare in
leanza Mussi-Veltroni-Papa” e i più in- gno, si allarga per abbracciare tutta la 174 pp. Feltrinelli, euro 13 America. Intanto, al piano di sopra un ra- OGGI – Nord: cielo poco nuvoloso per
sul Manifesto): “Non ci basta il Papa fuo-
ri dalla Sapienza, lo vogliamo fuori dalle tellettuali nemmeno al grido di battaglia: città, vecchi e giovani, indù, musulmani, gazzo disoccupato si traveste da santone influsso favonico occidentale nelle valli
nostre vite”. Non ci fosse lo inventereb- “Liberiamo i saperi” – ammanettati for- ebrei e cristiani, ricchi e poveri, e la di- ta, risoluta, ironica, cinica, addolorata. per raccattare qualche soldo. In piazza un alpine. Centro: schiarite su Toscana,
se dal cardinal vicario. Una fosca carne- mensione individuale, privata diventa la Una ragazza va ad abortire accompa- mahant vero predica l’Hindustan agli Sardegna e Umbria, tempo ancora per-
bero, il Papa. Sul giornale di Rifondazio- realtà, la storia vera. Altaf Tyrewala, gnata dal fidanzato, lui gioca frenetica- indù e istiga alla violenza contro gli estra- turbato altrove. Sud: mattinata modera-
ne – che ha cronache esilaranti sul man- valata ora impossibile da sospendere, tra trent’anni, è al suo primo romanzo. Ha mente sul cellulare, lei gli raccomanda nei con la barba. Poi ci sono quelli che si tamente perturbata con piogge sparse e
cato evento, “volevamo fare come i gia- desiderio di piantare marijuana davanti fatto l’operaio e l’operatore di call-center. di non chiamare i genitori se succede sono convertiti perché al villaggio natale rovesci temporaleschi.
cobini della Repubblica romana che nel alla statua di Minerva, becerate tipo “+ Racconta dall’interno lo strano miscuglio qualcosa. Adesso è la volta del medico. dominavano i musulmani e adesso in città DOMANI – Nord: cielo irregolarmente
1798 piantavano ‘alberi della libertà’ in Maria – Gesù” oppure “+ Maria – Ratzin- indiano tra modernità e tradizione, tec- Salva famiglie, vite, matrimoni, ma non non li vuole nessuno, e di lavoro non se ne nuvoloso con schiarite sempre più am-
piazza contro lo Stato Pontificio”, da ri- ger”, pensose dichiarazioni “di Paola dei nologia e superstizione, liberazione ses- salva se stesso dal tutte le voci di bam- parla. Guadagna quello che vuole l’inter- pie. Centro: passaggi nuvolosi al matti-
voluzionari a forestali – c’è l’annuncio Collettivi de La Sapienza, poncho rosso, suale e matrimoni combinati. Nessuna bini mai nati che gli affollano la mente. mediaria di matrimoni, avvolta nel suo no con tendenza a rasserenamento, po-
codini alla Frida Kahlo”, Uno striscione: retorica o folclore, né Bollywood, né sen- Ha letto delle questioni che suscita l’a- burkha arancione fosforescente, s’abbuf- meriggio con un po’ di nubi. Sud: mat-
più sorprendente. In prima, vicino a una timentalismi di tanti romanzoni dei suoi borto in America. Se sei a favore sei cru- fa come una scrofa al buffet di nozze: è in- tinata un po’ incerta su tutte le regioni
caricatura del Papa, si legge: “Paparaz- “La Sapienza ostaggio del Papa”. Bene connazionali. Tyrewala fa vivere e parla- dele, incosciente; se sei contrario ti con- fallibile nell’accoppiare le persone, tutti con qualche piovasco non escluso su
zin non rinuncia. Giovedì edizione spe- chiarirlo, sennò qualcuno potrebbe pen- re la sua gente per quel che è, spaventa- siderano ottuso, bigotto, comunque inco- la chiamano, ma non ha un uomo per sé. Calabria tirrenica e nord Sicilia.
ciale”. Si vede che, come i contestatori sare che è solo ostaggio della stupidità.
ANNO XIII NUMERO 14 - PAG 6 IL FOGLIO QUOTIDIANO GIOVEDÌ 17 GENNAIO 2008

LETTERE LAICHE CONTRO IL LAICI


Sdegno, vergogna, incredulità. C’è chi chiede asilo politico all’Arabia
Al direttore - Avrei scommesso che Bene- mini epistemologici, era più avanzato di lui. per Roma, il Papa non può andare a parlare a pulire le Università dai cumuli di spazzatura spetto che se al professore Ratzinger-Benedetto fessor Ratzinger disapprova nel seguito del testo
detto XVI alla Sapienza ci sarebbe andato. Ma Tutti i principali filosofi, che si sono successi- La Sapienza ... e poi sono gli amerikani ed i kat- culturale, il perdono a tanto tracotanti igno- XVI fosse data l’opportunità di discorrere di fi- ripreso. Non ci può poi meravigliare che da noi
evidentemente anche la pazienza del Papa ha vamente occupati di teoria della conoscenza, tolici quelli oscurantisti, censori, arroganti ed il- ranti perché non sanno quello che fanno. sica con i chiarissimi professori di fisica della valga il principio crociano che la scienza empi-
un limite. A questo punto i signori che stava- basti citare Hume, Kant, Mach, Einstein e lo liberali? Armando Iori Sapienza li farebbe impallidire per la vergona. rica non sia cultura.
no organizzando la protesta da inscenare al stesso Popper, hanno ridimensionato la vel- Enrico Giuliani, Firenze Leggendo le considerazioni di carattere scien- Michele Donatacci
momento della sua visita si sentiranno soddi- leità della scienza di far conoscere la verità as- Al direttore - Dopo le manifestazioni dell’ap- tifico che si trovano disseminate nei suoi libri e
sfatti e magari faranno gran festa. In realtà soluta, asserendo che la sua funzione consiste All’Università “Ignoranza” di Roma hanno posito “comitato di accoglienza” contro la visita nei suoi discorsi ricevo la netta sensazione che Egregio direttore - Sono un modestissimo
ciò che è successo è una vergogna. A maggior appunto nel formulare ipotesi o congetture vinto i soliti studenti deficienti aizzati da fisici del Santo Padre, l’università LA SAPIENZA di egli non tenga lezioni e non pubblichi trattati pensionato con tanto tempo a disposizione per
ragione perché coinvolge un’istituzione come idonee a spegare il mondo fino a quando non rachitici. Solo un sarcasmo sintetico può op- Roma cambia nome: si chiamerà L’INSIPIEN- di fisica per il solo motivo che lui sì che sa sta- riflettere che vuole manifestare solidarietà alla
l’Università, professori e studenti di una delle incorrano in una confutazione. Per Einstein, porsi a stupidotti fiaccati dal pensiero debole. Il ZA. Cordiali saluti. re al proprio posto. sua iniziativa sul fatto della Sapienza Lo faccio
più antiche Università del mondo. Posto che inoltre, la teoria della relatività esclude che magnifico editoriale del grande Ferrara non Anita Croci - Trieste Paola M. Felizia perché penso non possa uscire nulla di buono
avessimo ancora bisogno di una prova ulte- esista il moto assoluto, sicché in un sistema di può essere capito da questi beoti. dai periodici rigurgiti anti cattolici di questi
riore della crisi in cui si dibatte l’Università due corpi in movimento reciproco questo può Max Alfieri, Guastalla (RE) Caro Giuliano Ferrara - Dopo il rifiuto di ac- Al direttore - Non ricordo bene e sono confu- tempi. Ricordo il precedente episodio di insoffe-
italiana, certamente l’abbiamo avuta. Il livel- essere attribuito all’uno o all’altro, benché l’at- cogliere il Papa, sarebbe forse il caso di far so. Chissà se Lei mi può aiutare: cosa diceva renza avvenuto nell’Aprile scorso e che ha visto
lo del dibattito messo in piedi in questi giorni tribuzione a uno di essi (la terra) possa essere Al direttore - I duri ed irriducibili laici razio- cambiare nome all’università de La Sapienza? quel burlone di Francois-Marie Arouet: “non le minacce all’arcivescovo di Genova nella sua
da coloro che hanno boicottato con successo la strumentalmente più valida. Perché gli auto- nalisti hanno avuto paura delle parole del Pa- Forse le si addice meglio il nome di università concordo in nulla di quanto dici e sono disposto veste di presidente della CEI. Allora non sapen-
visita di Benedetto XVI è di quelli da far ac- ri del documento di protesta contro la visita pa: davvero fragili ed incerte la Sapienza e la de L’Insipienza. Non crede? Grazie per quanto a morire pur di farti tacere”? A forse era Alber- do a chi altro pensare ritenni fossero minacce
capponare la pelle per rozzezza e volgarità. Al- del Papa non leggono Popper? convinzione laicista! Non hanno il fisico … sta facendo a favore della vita e in difesa del to Asor Rosa a parlare così? provenienti da gruppuscoli di diseredati e ribel-
tro che libertà della ricerca e laicità dello sta- Luigi Bitto, Bergamo Andrea Bucci – Bologna Santo Padre. Harry Salamon li. Oggi mi chiedo chi o quale pensiero ci sia die-
to! Ma di che cosa hanno paura questi fanati- Maria Teresa Nocella tro l’opposizione al Pontefice. Non credo sia so-
ci del nulla? Evidentemente non so che cosa Caro direttore - Aderisco con sentita parte- Caro direttore - Vorrei esprimere la mia soli- Siccome oltre ai 67 ci sono altri, moltissimi, lo una bravata goliardica di qualche buontem-
avrebbe detto Benedetto XVI (lo sapremo pre- cipazione alla veglia laica organizzata da te e darietà al Papa in quest’ora di fanatico e tale- “Complimenti ai 67 firmatari del documen- a cui invece interessa molto quello che il prof. pone perché penso alla adesione di intellettuali
sto poiché manderà il testo del suo discorso). dal tuo giornale. Un caro saluto bano oscurantismo laico. Mi rivolgo al suo gior- to contro la visita del Papa all’Ateneo di Ro- Ratzinger ed il cristianesimo hanno da dire su di un certo peso solidali con i disturbatori an-
Ad ogni buon conto m’immagino che avrebbe on. Maurizio Gasparri nale che ha dato il suo sostegno alla Chiesa nel- ma, che con la loro intolleranza hanno dimo- scienza e cultura, su ragione e bellezza, su nunciati. Mi chiedo che cosa abbiano di meglio
richiamato ancora una volta il significato de- le battaglie per la libertà di espressione e il di- strato lo stato di desolazione dell’Università istruzione ed educazione, confidiamo che il suo da dire questi signori, alcuni noti per la loro no-
cisivo della fede cristiana per la vita e la cul- Al direttore - Come Deputato della XV Legi- ritto alla Vita. Chi si è opposto alla visita del italiana e la debolezza culturale dei reduci del grande giornale possa pubblicare il discorso stalgia verso il sessantotto, per ritenere il pen-
tura dei popoli in generale e del popolo italia- slatura, aderisco all’iniziativa del Foglio sulla Pontefice mi sembra non esprima soltanto un ‘68. Se questi sono i maestri dei nostri figli, c’è che Benedetto XVI avrebbe pronunciato all’ex siero del Papa pericoloso e da tacitare. Ci vedo
no in particolare, cercando magari di scuote- protesta laica. banale anticlericalismo quanto piuttosto il ti- da aver paura per il nostro futuro”. Non sa- Università ex La Sapienza dell’ex Roma dell’ex solo una grande superbia intellettuale, questa sì
re l’Università dal suo torpore. Quanto ne on. Valentina Aprea more del confronto con un intelletto straordi- rebbe una cattiva idea se gli studenti e i pro- stato italiano. pericolosa per la scienza e il progresso. Ritenere
avrebbe avuto bisogno! Un luogo, che è stato nario. Benedetto XVI è una minaccia per i dog- fessori “cattolici” del prestigioso(???) Ateneo - Associazione Le Zolle il Papa indegno di parlare in un consesso uni-
per secoli uno dei principali centri propulsori Al direttore - Coloro che attaccando, senza mi del relativismo e della indifinitezza, esprime che sono in netta maggioranza - per protesta versitario solo perché capo della chiesa cattolica
per la civiltà e per la stessa costruzione del- ragioni, il Santo Padre in questi giorni, reo, se- l’assoluto non perché oppressore delle coscienze boicottassero le lezioni??!!! Egregio direttore - Il Papa e la gazzarra del- a me sembra delirante e un attentato alla li-
l’Europa, non può rassegnarsi al suo declino; condo loro, di non essere abilitato a portare il ma perché conservatore di una testimonianza Vittore Saladino, Marsala l’Università dell’Insipienza: “ma se trattano co- bertà di pensiero. Povero Ratzinger! E’ lui oggi
ha un bisogno spasmodico di qualcuno che ri- suo pensiero in un luogo dove l’unico metodo che è la storia dell’uomo, anche di chi non cre- sì il legno verde, che ne sarà del legno secco?” il nuovo Galileo e i suoi accusatori, paradosso
chiami con forza lo spirito di libertà e verità, la di applicazione della ragione è ridotto a quello de. Un pericolo da cui chi fonda la propria vita Gentilissimo Giuliano Ferrara - INTOLLE- Andrea Galafassi storico, sono coloro che si ritengono depositari
passione per l’uomo, per la realtà e per la bel- scientifico (per loro l’unico metodo ragionevo- sulla menzogna non può trovare riaparo se non RANZA 1 DEMOCRAZIA 0. Ma e’ una vittoria del nuovo verbo laico.
lezza che hanno reso l’Università tanto gran- le), forse non si sono mai accorti che per usare con la fuga. Mi domando poi se questi censori di Pirro. Nel 1968, giusto 40 anni fa, il quarantenne Cordiali saluti
de e significativa. Senza questo spirito e que- tale metodo devono fare affidamento ad un al- abbiano letto l’opera del Bellarmino “De pote- Cordialmente professor Joseph Ratzinger fu costretto dalle pro- Luigi Nale, Modena
sta passione, l’Università non può vivere; per- tro, che di scientifico ha ben poco: si devono fi- state summi Pontificis in rebus temporalibus” Massimiliano Sciò, Roma teste studentesche a lasciare l’Università di Tu-
de di dignità; si espone al rischio della più bie- dare di quello che, chi è venuto prima di loro gli prima di emettere i loro fatwa anticattolici. In bingen, dove insegnava. Il clima della protesta All’Università la Sapienza la saggezza sta
ca ideologia. In una parola, rischia di rima- ha consegnato, altrimenti ogni generazione do- fondo il loro modello G. Bruno fu un eretico ma A Napoli come a Roma è ancora emergenza aveva portato anche nella cittadella del sapere scappando via. A leggere i nomi dei firmatari
nere vittima del fanatismo di quei signori, pro- vrebbe rifare tutti i procedimenti da capo, non un eretico colto, meritò il rogo perche era stato rifiuti. tedesca quelle che Ratzinger definì “manifesta- che non volevano la visita del Papa mi sembra
fessori e studenti, che hanno impedito la visi- potendosi ragionevolmente fidare di quello che un pensatore importante. Se oggi venisse rifon- Con simpatia zioni di un’ideologia brutale, crudele, tiranni- troppo forte dire che la Scienza chiude la porta
ta di Benedetto XVI alla Sapienza. altri hanno scoperto. Saremmo sempre alle ta- data l’inquisizione romana non avrebbero nien- Alberto Baldin ca”. Quarant’anni dopo, mentre si celebra con in faccia a Benedetto XVI. Si tratta di un grup-
Sergio Belardinelli belline. Insomma la scienza per andare avanti te da temere i baroni della Sapienza perché loro enfasi il quarantesimo anniversario del ‘68, il po di docenti che sfiderei ai quiz per vedere
ha dovuto fidarsi, almeno come ipotesi di par- non hanno niente da dire neppure le eresie. Vedo, stamattina, che molti giornalisti e let- Papa è costretto a rinunciare a parlare all’Uni- quanto conoscono la vita di Galileo Galilei e del
Ho personalmente ricevuto migliaia di se- tenza, di qualcosa che altri hanno scoperto. Ha Anna Rita Vassena tori scrivono del Papa. La vicenda è in “macro” versità La Sapienza dalle proteste di un piccolo suo rapporto con la Chiesa di quei tempi. Que-
gnalazioni di studenti romani e non solo; sem- dovuto applicare un metodo di conoscenza che quello che succede in piccolo nelle nostre città plotone di professori e studenti. Le riflessioni su sta superficialità è una vera epidemia. L’Illumi-
plici studenti universitari ai quali è stato im- si chiama conoscenza tramite testimone, o più Visita del Papa all’Università la Sapienza. e nei nostri licei, quando si occupano le scuole questo evento si sprecheranno. Ne sollevo una nismo qui non c’entra. A questo punto preferi-
pedito di partecipare all’incontro con il Papa e semplicemente fede. Quanto a Monnezza anche Roma non scherza, in nome di una supposta “maggioranza” , se- anch’io, nell’ottica di chi segue dall’America le sco la mia piccola lampadina cerebrale che an-
di ascoltare le sue parole come avrebbero desi- Giacomo Sanguineti, Genova rimane il problema del paese che effettui lo gnale invece di atti di prepotenza, di chiusura faccende italiane. Mesi fa alla Columbia Uni- che se non capisce le formule algebriche ricono-
derato. Lo sdegno per questa offesa grave, lo smaltimento. Ma i Docenti non firmatari, dove mentale, di atti di mancanza di rispetto verso versity di New York hanno invitato e fatto par- sce lo Spirito cristiano e ciò che rappresenta il
sgomento per l’approssimazione e la faziosità Al direttore - La Sapienza: confermato il vec- sono? Un bell’esempio. chi vuol essere garbato e attento al prossimo. lare pubblicamente il presidente iraniano Mah- Papa per tutto il mondo. Che si vergognino. Se
di piccoli gruppi di docenti rende più grave la chio detto, “Chi non sa fare, insegna” Sartori Vittorio Per questo dico che gli “adulti” (e non intendo moud Ahmadinejad. Come dire, per molti ame- io fossi il Papa cambierei itinerario; andrei a
preoccupazione per un clima di colpevole las- Raul Rega solo per età) devono essere giusta guida ed ricani, il diavolo in persona. L’idea che l’univer- parlare alla Sorbona di Parigi.
sismo che ricorda uno scenario pre-evasivo, si- Certi “professori”, che ho sentito pure chia- esempio per i giovani. I concetti “democrazia, sità è il luogo del dialogo per eccellenza ha spin- Michele Salcito
curamente non democratico. Mi impegnerò, in Il Papa ha annullato la sua visita! Effetto mare “sapienti”, si beano di tale titolo senza sa- rispetto, persona, individuo, ecc., dovrebbero es- to ad accogliere anche uno come Ahmadinejad,
qualità di Presidente del CNSU, Consiglio Na- dell’ignoranza e prevaricazione presenti nel no- pere la verità su Galileo e tali menzogne ideo- sere meditati ed espressi in un libero confronto. in un ateneo peraltro con una forte presenza di Gent.mo sig. direttore - Credo che con l’ulti-
zionale Studenti Universitari, a chiedere che in stro paese. logiche insegnano ai loro studenti. Proclamano Spesso essi son dati per scontati! Scrissi di pro- ebrei nel corpo docente. Qual è la differenza tra ma sparata alla Sapienza di non volere il Papa,
tutte le università italiane sia garantita la pos- Giancorrado Forin la tolleranza, la democrazia e il dialogo tra le fessori e capi d’istituto prevenuti nei confronti la Columbia e la Sapienza? Basta guardare la abbiamo capito che l’università italiana è sul
sibilità di una libera espressione del pensiero. religioni ma non vogliono il Prof. Ratzinger a dei colleghi di Matematica e Fisica. Ebbene, le fondo. Cosa si può pretendere che gli studenti
Diego Celli, presidente del CNSU, parlare nelle loro aule, istigando alla intolle- discipline scientifiche e la Scienza sono impor- imparino se molti docenti sono ancora a livelli
Consiglio Nazionale Studenti Universitari ranza i loro studenti. Nulla hanno da eccepire tanti se servono ad aprire la mente e a contri- culturalmente arretrati? Abbiamo una classe
se il capo dell’Iran (sì, quello che frusta in piaz- buire alla valorizzazione della “persona”. Inol- docente che non solo è l’ultima in Europa ma è
Caro direttore - Propongo di inviare ai pro- za i giovani, lapida le donne e impicca gli omo- tre, non dimentichiamo che mentre la cono- pure distanziata. Ho scritto al Rettore dell’Uni-
fessori firmatari della petizione contro la visita sessuali) parla in una Università americana. scenza della Scienza appartiene all’intelletto versità La Sapienza, prima di tutto perché sola-
del Papa alla Sapienza un vecchio libro edito Non esitano, in virtù del loro concetto di demo- dell’uomo e perciò è fallibile, la Sapienza com- mente in Italia può succedere di contestare un
nel 1957 da Neri Pozza, in Venezia: “Diritto na- crazia bacata, ad invitare tutti gli imam mu- pleta l’essere persona. Per arrivare a tale pie- personaggio così illuminato, poi perché mi è ve-
turale e storia”. L’autore, come tu certo ben sai, sulmani del mondo (e non mi pare che siano nezza occorre la consapevolezza di chi diventa nuto di dare un consiglio per chi non vuole la
è un certo... Leo Strauss. Sempre che valga la tanto bonari con i gay e le donne). A Questo “adulto”. Nel cammino di crescita, verso la con- visita del Papa.
pena spendere soldi per acculturare questi siamo ridotti: si al dialogo con chi i gay gli im- sapevolezza, possono aiutare il dono della Fede Le allego la lettera.
maestri del pensiero contemporaneo. picca e li frusta; no al Papa, che, senza alzare e il linguaggio universale della Matematica. “Gent.mo Sig. Rettore, mi permetto di scri-
Cordialità un dito, dice solo (in democrazia) che la fami- Perciò gli intellettuali che li ignorano hanno verLe in relazione alla suddetta visita del Papa
Andrea Pamparana glia è fatta solo da uomo e donna (e se vi pare una visione deformata della realtà, rimanendo di giovedì prossimo. L’università dovrebbe espri-
una menzogna....!) immaturi, indegni di dare insegnamenti. mere il massimo della cultura (dico dovrebbe
La nostra adesione alla veglia laica di con- Cordiali saluti Saluti cordiali, perché spesso devo ricredermi), chi vive in essa
versazione e meditazione sul carattere illibera- AnnaMaria Elianti Franca Capello, da Nuoro. e la fa funzionare dovrebbe essere al di sopra di
le delle contestazione del diritto di parola del tante miserie ed essere irreprensibile, purtroppo
professor Joseph Ratzinger-Benedetto XVI al- Al direttore – Una minoranza di studenti (in Gentile direttore - Il “club” dei 67 dove collo- non è così. L’uomo dotato di cultura (quella ve-
l’Università La Sapienza è stata decisa contro Un’altra bella pagina di civiltà è stata scrit- maggioranza somari), laicamente indispettiti, cherà imbarazzanti scienziati come Keplero, classifica delle 500 università più importanti del ra) dovrebbe viaggiare ad un livello che lo pone
la censura, perché quanto è avvenuto rappre- ta oggi all’Università Insipienza di Roma... nega a Benedetto XVI l’accesso a quello in altri Mendel e Gerberto d’ Aurillac (Papa Silvestro mondo, stilata da una fonte imparziale come distanziato dai problemi che lo sono solo per no-
senta una resa nei confronti degli estremisti ed Complimenti agli insipienti (o scienziati che tempi chiamato Studium Urbis. Di fronte alla II)? Cordiali saluti l’Università di Shangai. Otto dei primi 10 atenei me, dovrebbe essere aperto agli altri, cercare di
è analogo a ciò che accade nei confronti dei dir si voglia).... villana chiassata, il Papa deve rinunciare. Che Andrea Bonomo al mondo sono americani, la Columbia è al set- cogliere nel pensiero altrui quella luce che an-
musulmani moderati che in molte occasioni Andrea Ronchiato, Londra aspetta ora il molle Rettore Guarini a dimetter- timo posto. La Sapienza è al posto numero 101. cora gli manca, dovrebbe essere assetato dalle
vengono censurati (…) Sono tante le incon- si? A ciascuno il suo. O no? Università dell’Insipienza, così chiameremo C’è di che riflettere… parole di chi parla con serietà e cognizione di
gruenze se si pensa che Benedetto XVI è potu- Al direttore - Il Papa ha parlato in Turchia Fulvio Stinchelli d’ora innanzi l’ateneo romano ove la sapientia Marco Bardazzi causa. Le idee degli altri aprono interi mondi
to liberamente entrare nell’università turca e non a Roma, che tristezza ventris di un manipolo di scalmanati ha avu- straordinari, a patto però che si elabori ciò che
nelle moschee e ora non può andare nell’uni- Roberto Michetti Ha fatto bene il Santo Padre ad annullare la to la meglio sulla sapientia cordis del Papa. Al Signor direttore - Mi rendo conto che un “ta- si è udito: ricavarne l’essenza, ma questo solo il
versità di un paese cosiddetto civile (…) Nella visita all’università La Sapienza di Roma. Che riguardo, è significativo il contemporaneo si- le” NOTORIAMENTE in grado di poter discet- tempo lo può fare, rispondere immediatamente
maggior parte dei paesi arabi una cosa del ge- Ma quei professoracci epistolari, si saranno ci sarebbe dovuto andare a fare in una discari- lenzio tombale del comunista Bertinotti, se- tare – primo fra tutti e con cognizione di causa ad un pensiero vuol dire non averlo capito e si
nere non sarebbe mai potuta accadere, perché mica laureati fuori corso, 35-40 anni fa?... ca ideologica? Una seconda vergogna italiana conda carica dello Stato, reduce dalla laurea - su Patristica, Tomistica, S. Agostino, S. Tom- dimostra di essere gelosi di un concetto che ci
se un ospite viene invitato è inaccettabile cac- Cordiali Saluti dopo la monnezza napoletana. E che ad inne- d’onore concessagli da una Università cattoli- maso, Alberto Magno, San Bonaventura da viene suggerito e che noi fino ad allora non sa-
ciarlo via in questo modo. Gianluca Zago, Praga scare il tutto siano stati i docenti e non gli stu- ca dopo una lunga lezione magistrale rispetto- Bagnoregio, Sant’Anselmo d’Aosta, Giambat- pevamo e credevamo di sapere tutto. E’ triste ve-
Souad Sbai, presidente dell’Associazione denti, spesso utili idioti, la dice lunga sulla si- samente ascoltata. tista Vico, Antonio Rosmini, Pascal, Manzoni dere un gruppo di “scienziati” che si oppone ad
delle Donne marocchine in Italia Caro direttore - Da socialista liberale, da lai- tuazione dell’università italiana. Ugo Tozzini, Torino e Dostojevskij etc. etc. etc…- possa mettere in un intervento di Benedetto XVI, non sanno an-
(Acmid-Donna) (intervista all’Adnkronos) co e radicale leggo come una sconfitta la man- Pippo Emmolo, Cusano Milanino SERIO IMBARAZZO con la sua “SCIENZA”, cora cosà dirà, quale tematica toccherà e chiu-
cata visita del Papa alla Sapienza per le stu- Egregio direttore - Da sempre apprezzo il Suo bidelli pur accademici! dono il dibattito, è solamente cieca presunzione
Al direttore - Ma che gli frega al Papa del- pide proteste delle scorse ore. Giudico inoltre Caro direttore - Dopo quanto successo alla pensiero e le Sue battaglie civili. Un’ulteriore Giuseppe Navach di essere i depositari della verità, nel Vangelo
l’Università? Da quando Nietzsche se ne una sconfitta il fatto che i dirigenti del costi- Sapienza di Roma, mi dimetto da studente uni- conferma l’ho avuta ascoltanto la Sua intervi- Giovanni (8.32) dice “conoscete la verità e la ve-
scappò schifato non c’è un pensiero nuovo. tuendo Partito Socialista non si siano distinti versitario. Distinti saluti e migliori auguri per la sta al TG2 delle 20,30. In che Paese (è ancora La questione dei “cervelli in fuga” dalle uni- rità vi farà liberi”., peccato che non abbiamo ca-
Umberto Silva dai barricaderi antiliberali. Da loro, i presunti sua moratoria a cui aderisco. giusto chiamarlo cosi?!?) viviamo, dove uno versità italiane va risolta in fretta, se gli “scien- pito il significato grande e profondo della paro-
dirigenti, ho sentito dichiarazioni di una grave Jacopo Mogicato sparuto gruppo di persone riesce ad imporsi ziati” che restano in patria sono quelli della la verità. Come avrà notato prima ho virgolet-
Al direttore - Il documento dei docenti di Fi- povertà argomentativa. Non laicismo, bensì sulla stragande maggioranza ed a far annulla- Sapienza. tato la parola scienziati proprio per evidenziar-
sica, che hanno interdetto al Papa l’interven- laicume. Il minoritarismo politico e culturale La decisione del Papa di non intervenire al- re la visita del Santo Padre? Alcune settimane Carlo Pecoraro, Roma. la, non ci si autodefinisce scienziati, ma devono
to all’inaugurazione dell’anno accademico di chi si arrocca nel fortino del laicume non la sapienza (uso volutamente la minuscola) un fa gli Stati Uniti hanno dato prova di grande essere gli altri che in base al nostro operato ci de-
dell’Università di Roma per avere parlato ma- può essere la guida di chi vuole costruire un effetto positivo forse ce l’ha: mostra apertamen- civiltà facendo parlare in una loro università il Egregio direttore - Sono un laureato presso la finiscono così, in caso contrario è solo autocele-
le di Galileo, mi ha richiamato alla memoria moderno partito socialista. Ma forse, più sem- te (sempre che i giornali raccontino bene come loro più acerrimo nemico. Da noi invece un facoltà di Fisica “La Sapienza” in Roma. Ho ap- brazione. Un messaggio viene portato da Bene-
uno scritto di Karl Raymund Popper del 1956, plicemente, la guida di chi vuole un moderno sono andate le cose) da che parte stiano gli in- gruppo di persone (!!!) riesce a far annullare la preso con stupore dapprima ed in seguito con detto XVI se non altro con un pò di umiltà si po-
pubblicato dopo nella raccolta “Congetture e partito socialista non può essere rappresenta- tolleranti e gli ignoranti che vogliono restare ta- visita di un eminente ed illuminato personag- sconcerto dell’appello che alcuni professori del- trebbe ascoltare almeno ciò che esporrà il Prof.
confutazioni” (Il Mulino editore, pag. 170 e se- ta da chi è abituato al minoritarismo politico e li. Non so con che fiducia mi farei curare da un gio. Cosa sarebbe successo a posizioni invertite l’università “La Sapienza”, tra cui molti docen- Ratzinger. Ma per restare in tema Evangelico c’è
guenti). In quello scritto il filosofo liberale par- culturale. medico uscito da quei gruppi che esultavano al- se un ente pubblico non avesse permesso o osta- ti di fisica, taluni emeriti, hanno sottoscritto per anche una frase di Matteo (7.6) “non gettate
la, in un certo senso, male di Galileo nella ma- Cordiali saluti, la notizia della rinuncia del Papa. In ogni ca- colato la visita di un personaggio vicino al loro invitare il professore Ratzinger a desistere dal perle ai porci”, ovvero non sprecate i vostri ta-
niera, come ne avrebbe parlato male il Papa. Tommaso Ciuffoletti so, mi sorge spontanea una domanda: dov’era- mondo politico? Ieri mi sno vergognato di esse- partecipare all’inaugurazione dell’anno acca- lenti per chi non sa apprezzare. E’ un peccato
Popper, anzitutto, riconosce che lo scienziato no gli studenti e i docenti che volevano ascolta- re cittadino di questo stato!! demico. Tralascio il facile commento politico e che un simile interlocutore esponga il suo pen-
fiorentino, sottoposto a processo dall’Inquisi- La gazzarra inscenata contro la visita del Pa- re la voce del prof. Ratzinger o che non erano Cordialissimi saluti e continui sempre così mi riservo alcune osservazioni di caratterere epi- siero a cervelli che sono blindati a tutto. Per ter-
zione e costretto ad abiurare la propria dottri- pa alla Sapienza è una perfetta celebrazione del pregiudizialmente ostili? Non si sono fatti sen- Marco Pratali stemologico e metodologico. Il linguaggio de- minare le suggerirei un’alternativa, oltre alla
na, è riuscito storicamente vincitore e la stes- quarantennale dell’Annus Innominabilis da tire o nessuno ne ha parlato? Siamo come sem- scrittivo dell’appello sembra più adatto ad in- cerimonia ufficiale, ne organizzi anche una al-
sa chiesa è diventata tollerante nei confronti parte di ignoranti sessantottini stagionati che pre alle minoranze “illuminate” (si fa per dire) Caro Giuliano - Purtroppo non potrò esserci fiammare gli animi di tifosi che ad una seria ar- ternativa per chi non vuol sentire altro che se
della scienza. Popper, tuttavia, osserva che la non si vergognano di definirsi scienziati. Ma se- e alle maggioranze silenziose? fisicamente, ma la Redazione del mensile Italia gomentazione razionale. Le tesi argomentative stesso e magari per “loro” inviti il mago Otelma,
chiesa da oltre cinquant’anni aveva utilizzato condo lei sono ignoranti perché sessantottini o Leone Calza Domani aderisce alla veglia laica. Ma senza del testo sono di una banalità sconcertante che avrà un successone e tutti saranno felici e con-
il sistema copernicano, che spiegava come me- sono tuttora sessantottini perché ignoranti ? sorprenderci per quanto accaduto. Ricordo che sconfina nel ridicolo. Come sostiene Popper la tenti. La ringrazio per il tempo che mi ha dedi-
ra apparenza, dovuta alla rotazione della ter- Comunque, “che figura, signora mia!” direb- Al direttore - In merito alla (stupidamente) i Sapienti non furono capaci di intimidirci razionalità, che i docenti implicitamente si at- cato, cordiali saluti”.
ra il moto diurno del sole, nell’attuazione del- be Arbasino..... contestata visita di SS Benedetto XVI all’Uni- quando, con maggiore coerenza, impugnavano tribuiscono, non è una proprietà degli uomini; Giancarlo Nannini
la riforma gregoriana del calendario. Tale ade- Anna B. versità la Sapienza: la Scienza è laica, la Sa- e usavano le spranghe. Figuriamoci oggi. Fi- essi possono essere anche molto irrazionali. La
sione, tuttavia, riguardava il carattere stru- pienza evidentemente no. Con stima e affetto guriamoci con il professor Ratzinger. razionalità è un compito da realizzare. In tal Al direttore - La Columbia University ha da-
mentale della teoria, come strumento mate- …e dopo duemila e otto anni alla domanda: Andrea Fontana (AP) Giampiero Beltotto modo appare evidente la confusione tra ricerca to parola ad un certo Ahmadinejad. E ancora
matico più idoneo del sistema tolemaico per “Chi volete libero, Gesù o barabba?” tutti rispo- empirica ed episteme. Ancora una volta un in- ci chiediamo quali sono i mali delle nostre Uni-
descrivere e prevedere i fenomeni celesti. L’in- sero: “Barabba”. Caro direttore - Studino le particelle e lascino Caro direttore - La coraggiosa “scienza” dei genuo ottimismo baconaniano misto ad un in- versitá…
quisitore, Roberto Bellarmino, invitò Galileo a Lorenzo, Parma stare le particole. galileiani della “Sapienza” sorride all’eugeneti- consapevole empirismo metafisico e metodolo- Con risentimento e vergogna,
sostenere la propria opinione nei termini so- Marco Giaconi ca e mette al rogo chi difende il diritto di na- gico ha prodotto un nuovo monstrum: la scien- Claudio Maldifassi
pra descritti, come un’ipotesi scientifica, una Egregio direttore - E poi ci lamentiamo che i scere. Presto toccherà a loro subire una rivolu- za laica. Dal punto di vista stettamente meto-
congettura tra le altre cosmologie possibili; ma nostri giovani disertano le facoltà scientifiche; Università LA SAPIENZA? Forse meglio zione copernicana, la menzogna non riesce a dologico le idee vanno argomentate, analizzate Al direttore – Da Eugenio Scalfari che dome-
lo scienziato volle a un certo punto affermare non sarà per caso che hanno… “fiutato” certi Università LA INSIPIENZA. stare a lungo al centro dell’universo. e confutate con argomentazioni razionali, non nica scriveva della “…palese inconsistenza poli-
che la sua non era una congettura, bensì la so- cattivi maestri e … compagni? Alberto Tellini, Colico Con grande stima, come sotengono i nostri razionalisti col dogma tica e culturale di Papa Ratzinger…”, a Paolo
la verità assoluta. Popper non riteneva di re- Federico Reseghetti, Seriate Claudio Castelli della verità palese (la loro); una stupenda ete- Flores d’Arcais che preferirebbe al Pontefice co-
care offesa alla memoria di Galilei, osservan- Una pena profonda per il riaffermarsi del rogenesi dei fini. E’ quasi commovente la loro me ambasciatori di pace Noam Chomsky o Gi-
do che il suo interlocutore ecclesiastico, in ter- Dunque, Bush non può girare liberamente “pensiero povero”, l’invito alla società civile a ri- Al direttore - Mi è venuto un sospetto. So- postilla alla citazione di Feyerabend, che il pro- no Strada, passando per Luca Sofri che scrive
IL FOGLIO
Il network d’informazione Il network d’informazione
delle grandi Radio Regionali. delle grandi Radio Regionali.

REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE: LARGO CORSIA DEI SERVI 3 - 20122 - MILANO quotidiano TEL 02/771295.1 - SPED. ABB. POST. - 45% - ART. 2 COMMA 20/b LEGGE 662/96 - FIL. MILANO

ANNO XIII NUMERO 14 DIRETTORE GIULIANO FERRARA GIOVEDÌ 17 GENNAIO 2008 - € 1

DISCORSO INTORNO AI MASSIMI SISTEMI


Papa galileiano spiega ai sapienti la ricerca della verità
M agnifico Rettore, Autorità politiche e
civili, Illustri docenti e personale tec-
nico amministrativo, cari giovani studenti!
del soggetto pensante in modo isolato, ma
sta nel grande dialogo della sapienza stori-
ca, che essa criticamente e insieme docil-
E’ per me motivo di profonda gioia in- mente sempre di nuovo accoglie e svilup-
contrare la comunità della “Sapienza - pa; ma non deve neppure chiudersi davan-
Università di Roma” in occasione della ti a ciò che le religioni ed in particolare la
inaugurazione dell’anno accademico. Da fede cristiana hanno ricevuto e donato al-
secoli ormai questa Università segna il l’umanità come indicazione del cammino.
cammino e la vita della città di Roma, fa- Varie cose dette da teologi nel corso della
cendo fruttare le migliori energie intellet- storia o anche tradotte nella pratica dalle
tuali in ogni campo del sapere. Sia nel tem- autorità ecclesiali, sono state dimostrate
po in cui, dopo la fondazione voluta dal Pa- false dalla storia e oggi ci confondono. Ma
pa Bonifacio VIII, l’istituzione era alle di- allo stesso tempo è vero che la storia dei
rette dipendenze dell’Autorità ecclesiasti- santi, la storia dell’umanesimo cresciuto
ca, sia successivamente quando lo Studium sulla basa della fede cristiana dimostra la
Urbis si è sviluppato come istituzione del- verità di questa fede nel suo nucleo essen-
lo Stato italiano, la vostra comunità acca- ziale, rendendola con ciò anche un’istanza
demica ha conservato un grande livello per la ragione pubblica. Certo, molto di ciò
scientifico e culturale, che la colloca tra le che dicono la teologia e la fede può essere
più prestigiose università del mondo. Da fatto proprio soltanto all’interno della fede
sempre la Chiesa di Roma guarda con sim- e quindi non può presentarsi come esigen-
patia e ammirazione a questo centro uni- za per coloro ai quali questa fede rimane
versitario, riconoscendone l’impegno, tal- inaccessibile. E’ vero, però, al contempo
volta arduo e faticoso, della ricerca e della che il messaggio della fede cristiana non è
formazione delle nuove generazioni. Non mai soltanto una “comprehensive religious
sono mancati in questi ultimi anni momen- doctrine” nel senso di Rawls, ma una forza
ti significativi di collaborazione e di dialo- purificatrice per la ragione stessa, che aiu-

“La Sapienza è un’università “Varie cose dette da teologi nel


laica con quell’autonomia che ha corso della storia o anche tradotte
sempre fatto parte della natura nella pratica dalle autorità ecclesiali,
dell’università” sono state dimostrate false”
go. Vorrei ricordare, in particolare, l’Incon- ta ad essere più se stessa. Il messaggio cri-
tro mondiale dei Rettori in occasione del stiano, in base alla sua origine, dovrebbe
Giubileo delle Università, che ha visto la essere sempre un incoraggiamento verso
vostra comunità farsi carico non solo del- la verità e così una forza contro la pressio-
l’accoglienza e dell’organizzazione, ma so- ne del potere e degli interessi.
prattutto della profetica e complessa pro- Ottavio Mario Leoni, Galileo Galilei (1600) Joseph Ratzinger - Benedetto XVI Ebbene, finora ho solo parlato dell’uni-
posta della elaborazione di un “nuovo versità medievale, cercando tuttavia di la-
umanesimo per il terzo millennio”. suoi rinnovamenti – agiscano sull’insieme crate contrappone la domanda: “Tu credi giusta forma alla libertà umana che è sem- re in cammino con questa domanda – in sciar trasparire la natura permanente del-
Mi è caro, in questa circostanza, espri- dell’umanità. Così il Papa, proprio come che fra gli dei esistano realmente una guer- pre libertà nella comunione reciproca: il cammino con i grandi che lungo tutta la sto- l’università e del suo compito. Nei tempi
mere la mia gratitudine per l’invito che mi Pastore della sua comunità, è diventato ra vicendevole e terribili inimicizie e com- diritto è il presupposto della libertà, non il ria hanno lottato e cercato, con le loro ri- moderni si sono dischiuse nuove dimensio-
è stato rivolto a venire nella vostra univer- sempre di più anche una voce della ragio- battimenti… Dobbiamo, Eutifrone, effetti- suo antagonista. Ma qui emerge subito la sposte e con la loro inquietudine per la ve- ni del sapere, che nell’università sono valo-
sità per tenervi una lezione. In questa pro- ne etica dell’umanità. vamente dire che tutto ciò è vero?” (6 b – c). domanda: Come s’individuano i criteri di rità, che rimanda continuamente al di là di rizzate soprattutto in due grandi ambiti: in-
spettiva mi sono posto innanzitutto la do- Qui, però, emerge subito l’obiezione, se- In questa domanda apparentemente poco giustizia che rendono possibile una libertà ogni singola risposta. nanzitutto nelle scienze naturali, che si so-
manda: Che cosa può e deve dire un Papa condo cui il Papa, di fatto, non parlerebbe devota – che, però, in Socrate derivava da vissuta insieme e servono all’essere buono Teologia e filosofia formano in ciò una no sviluppate sulla base della connessione
in un’occasione come questa? Nella mia le- veramente in base alla ragione etica, ma una religiosità più profonda e più pura, dal- dell’uomo? A questo punto s’impone un sal- peculiare coppia di gemelli, nella quale di sperimentazione e di presupposta razio-
zione a Ratisbona ho parlato, sì, da Papa, trarrebbe i suoi giudizi dalla fede e per la ricerca del Dio veramente divino – i cri- to nel presente: è la questione del come nessuna delle due può essere distaccata to- nalità della materia; in secondo luogo, nel-
ma soprattutto ho parlato nella veste del questo non potrebbe pretendere una loro stiani dei primi secoli hanno riconosciuto possa essere trovata una normativa giuridi- talmente dall’altra e, tuttavia, ciascuna de- le scienze storiche e umanistiche, in cui
già professore di quella mia università, validità per quanti non condividono que- se stessi e il loro cammino. Hanno accolto ca che costituisca un ordinamento della li- ve conservare il proprio compito e la pro- l’uomo, scrutando lo specchio della sua sto-
cercando di collegare ricordi ed attualità. sta fede. Dovremo ancora ritornare su la loro fede non in modo positivista, o come bertà, della dignità umana e dei diritti del- pria identità. E’ merito storico di san Tom- ria e chiarendo le dimensioni della sua na-
Nell’università “Sapienza”, l’antica univer- questo argomento, perché si pone qui la la via d’uscita da desideri non appagati; l’uomo. E’ la questione che ci occupa oggi maso d’Aquino – di fronte alla differente tura, cerca di comprendere meglio se stes-
sità di Roma, però, sono invitato proprio questione assolutamente fondamentale: l’hanno compresa come il dissolvimento nei processi democratici di formazione del- risposta dei Padri a causa del loro contesto so. In questo sviluppo si è aperta all’uma-
come Vescovo di Roma, e perciò debbo Che cosa è la ragione? Come può un’affer- della nebbia della religione mitologica per l’opinione e che al contempo ci angustia co- storico – di aver messo in luce l’autonomia nità non solo una misura immensa di sape-
parlare come tale. Certo, la “Sapienza” era mazione – soprattutto una norma morale – far posto alla scoperta di quel Dio che è Ra- me questione per il futuro dell’umanità. della filosofia e con essa il diritto e la re- re e di potere; sono cresciuti anche la cono-
un tempo l’università del Papa, ma oggi è dimostrarsi “ragionevole”? A questo pun- gione creatrice e al contempo Ragione- Jürgen Habermas esprime, a mio parere, sponsabilità propri della ragione che s’in- scenza e il riconoscimento dei diritti e del-
un’università laica con quell’autonomia to vorrei per il momento solo brevemente Amore. Per questo, l’interrogarsi della ra- un vasto consenso del pensiero attuale, terroga in base alle sue forze. Differenzian- la dignità dell’uomo, e di questo possiamo
che, in base al suo stesso concetto fondati- rilevare che John Rawls, pur negando a gione sul Dio più grande come anche sulla quando dice che la legittimità di una carta dosi dalle filosofie neoplatoniche, in cui solo essere grati. Ma il cammino dell’uomo
vo, ha fatto sempre parte della natura di dottrine religiose comprensive il caratte- vera natura e sul vero senso dell’essere costituzionale, quale presupposto della le- religione e filosofia erano inseparabilmen- non può mai dirsi completato e il pericolo
università, la quale deve essere legata re della ragione “pubblica”, vede tuttavia umano era per loro non una forma proble- galità, deriverebbe da due fonti: dalla par- te intrecciate, i Padri avevano presentato della caduta nella disumanità non è mai
esclusivamente all’autorità della verità. nella loro ragione “non pubblica” almeno matica di mancanza di religiosità, ma face- tecipazione politica egualitaria di tutti i cit- la fede cristiana come la vera filosofia, sot- semplicemente scongiurato: come lo vedia-
Nella sua libertà da autorità politiche ed va parte dell’essenza del loro modo di esse- tadini e dalla forma ragionevole in cui i mo nel panorama della storia attuale! Il pe-
ecclesiastiche l’università trova la sua fun- re religiosi. Non avevano bisogno, quindi, contrasti politici vengono risolti. Riguardo ricolo del mondo occidentale – per parlare
zione particolare, proprio anche per la so- “Che cosa è la ragione? Come di sciogliere o accantonare l’interrogarsi a questa “forma ragionevole” egli annota “Come custodire la sensibilità per solo di questo – è oggi che l’uomo, proprio in
cietà moderna, che ha bisogno di un’istitu-
zione del genere.
può un’affermazione - sopra tutto socratico, ma potevano, anzi, dovevano ac-
coglierlo e riconoscere come parte della
che essa non può essere solo una lotta per
maggioranze aritmetiche, ma che deve ca-
la verità? Neppure io posso offrire considerazione della grandezza del suo sa-
pere e potere, si arrenda davanti alla que-
Ritorno alla mia domanda di partenza: una norma morale - dimostrarsi propria identità la ricerca faticosa della ra- ratterizzarsi come un “processo di argo- una risposta, ma un invito a restare stione della verità. E ciò significa allo stes-
Che cosa può e deve dire il Papa nell’in- gione per raggiungere la conoscenza della mentazione sensibile alla verità” so tempo che la ragione, alla fine, si piega
contro con l’università della sua città? Ri- ragionevole?”. E cita John Rawls verità intera. Poteva, anzi doveva così, nel- (wahrheitssensibles Argumentationsver- in cammino con questa domanda” davanti alla pressione degli interessi e al-
flettendo su questo interrogativo, mi è sem- l’ambito della fede cristiana, nel mondo cri- fahren). E’ detto bene, ma è cosa molto dif- l’attrattiva dell’utilità, costretta a ricono-
brato che esso ne includesse due altri, la una ragione che non potrebbe, nel nome stiano, nascere l’università. ficile da trasformare in una prassi politica. tolineando anche che questa fede corri- scerla come criterio ultimo. Detto dal pun-
cui chiarificazione dovrebbe condurre da di una razionalità secolaristicamente in- E’ necessario fare un ulteriore passo. I rappresentanti di quel pubblico “proces- sponde alle esigenze della ragione in ricer- to di vista della struttura dell’università: esi-
sé alla risposta. Bisogna, infatti, chiedersi: durita, essere semplicemente disconosciu- L’uomo vuole conoscere – vuole verità. Ve- so di argomentazione” sono – lo sappiamo – ca della verità; che la fede è il “sì” alla ve- ste il pericolo che la filosofia, non sentendo-
Qual è la natura e la missione del Papato? ta a coloro che la sostengono. Egli vede un rità è innanzitutto una cosa del vedere, del prevalentemente i partiti come responsabi- rità, rispetto alle religioni mitiche diventa- si più capace del suo vero compito, si degra-
E ancora: Qual è la natura e la missione criterio di questa ragionevolezza fra l’altro comprendere, della theoría, come la chia- li della formazione della volontà politica. te semplice consuetudine. Ma poi, al mo- di in positivismo; che la teologia col suo
dell’università? Non vorrei in questa sede nel fatto che simili dottrine derivano da ma la tradizione greca. Ma la verità non è Di fatto, essi avranno immancabilmente di mento della nascita dell’università, in Oc- messaggio rivolto alla ragione, venga confi-
trattenere Voi e me in lunghe disquisizioni una tradizione responsabile e motivata, in mai soltanto teorica. Agostino, nel porre mira soprattutto il conseguimento di mag- cidente non esistevano più quelle religio- nata nella sfera privata di un gruppo più o
sulla natura del Papato. Basti un breve ac- cui nel corso di lunghi tempi sono state una correlazione tra le Beatitudini del Di- gioranze e con ciò baderanno quasi inevita- ni, ma solo il cristianesimo, e così bisogna- meno grande. Se però la ragione – sollecita
cenno. Il Papa è anzitutto Vescovo di Roma sviluppate argomentazioni sufficiente- scorso della Montagna e i doni dello Spiri- bilmente ad interessi che promettono di va sottolineare in modo nuovo la responsa- della sua presunta purezza – diventa sorda
e come tale, in virtù della successione al- mente buone a sostegno della relativa dot- to menzionati in Isaia 11, ha affermato una soddisfare; tali interessi però sono spesso bilità propria della ragione, che non viene al grande messaggio che le viene dalla fede
l’Apostolo Pietro, ha una responsabilità trina. In questa affermazione mi sembra reciprocità tra “scientia” e “tristitia”: il particolari e non servono veramente all’in- assorbita dalla fede. Tommaso si trovò ad cristiana e dalla sua sapienza, inaridisce co-
episcopale nei riguardi dell’intera Chiesa importante il riconoscimento che l’espe- semplice sapere, dice, rende tristi. E di fat- sieme. La sensibilità per la verità sempre agire in un momento privilegiato: per la me un albero le cui radici non raggiungono
cattolica. La parola “vescovo”- episkopos, rienza e la dimostrazione nel corso di ge- to – chi vede e apprende soltanto tutto ciò di nuovo viene sopraffatta dalla sensibilità prima volta gli scritti filosofici di Aristote- più le acque che gli danno vita. Perde il co-
che nel suo significato immediato rimanda nerazioni, il fondo storico dell’umana sa- che avviene nel mondo, finisce per diventa- per gli interessi. Io trovo significativo il fat- le erano accessibili nella loro integralità; raggio per la verità e così non diventa più
a “sorvegliante”, già nel Nuovo Testamen- pienza, sono anche un segno della sua ra- re triste. Ma verità significa di più che sape- to che Habermas parli della sensibilità per erano presenti le filosofie ebraiche ed ara- grande, ma più piccola. Applicato alla no-
to è stata fusa insieme con il concetto bibli- gionevolezza e del suo perdurante signifi- re: la conoscenza della verità ha come sco- la verità come di elemento necessario nel be, come specifiche appropriazioni e pro- stra cultura europea ciò significa: se essa
co di Pastore: egli è colui che, da un punto cato. Di fronte ad una ragione a-storica po la conoscenza del bene. Questo è anche processo di argomentazione politica, rein- secuzioni della filosofia greca. Così il cri- vuole solo autocostruirsi in base al cerchio
di osservazione sopraelevato, guarda all’in- che cerca di autocostruirsi soltanto in una il senso dell’interrogarsi socratico: Qual è serendo così il concetto di verità nel dibat- stianesimo, in un nuovo dialogo con la ra- delle proprie argomentazioni e a ciò che al
sieme, prendendosi cura del giusto cammi- razionalità a-storica, la sapienza dell’uma- quel bene che ci rende veri? La verità ci tito filosofico ed in quello politico. gione degli altri, che veniva incontrando, momento la convince e – preoccupata della
no e della coesione dell’insieme. In questo nità come tale – la sapienza delle grandi rende buoni, e la bontà è vera: è questo l’ot- Ma allora diventa inevitabile la domanda dovette lottare per la propria ragionevolez- sua laicità – si distacca dalle radici delle
tradizioni religiose – è da valorizzare come timismo che vive nella fede cristiana, per- di Pilato: Che cos’è la verità? E come la si ri- za. La Facoltà di filosofia che, come cosid-
realtà che non si può impunemente getta- ché ad essa è stata concessa la visione del conosce? Se per questo si rimanda alla “ra- detta “Facoltà degli artisti”, fino a quel
“Di fronte a una ragione re nel cestino della storia delle idee. Logos, della Ragione creatrice che, nell’in- gione pubblica”, come fa Rawls, segue ne- momento era stata solo propedeutica alla “Se la ragione si distacca dalle
a-storica la sapienza delle tradizioni Ritorniamo alla domanda di partenza. Il
Papa parla come rappresentante di una co-
carnazione di Dio, si è rivelata insieme co-
me il Bene, come la Bontà stessa.
cessariamente ancora la domanda: Che co-
sa è ragionevole? Come una ragione si di-
teologia, divenne ora una Facoltà vera e
propria, un partner autonomo della teolo-
radici delle quali vive, allora non
religiose non si può gettare nel munità credente, nella quale durante i se- Nella teologia medievale c’è stata una di- mostra ragione vera? In ogni caso, si rende gia e della fede in questa riflessa. Non pos- diventa più ragionevole e più pura,
coli della sua esistenza è maturata una de- sputa approfondita sul rapporto tra teoria in base a ciò evidente che, nella ricerca del siamo qui soffermarci sull’avvincente con-
cestino della storia delle idee” terminata sapienza della vita; parla come e prassi, sulla giusta relazione tra conosce- diritto della libertà, della verità della giusta fronto che ne derivò. Io direi che l’idea di ma si scompone e si frantuma”
rappresentante di una comunità che custo- re ed agire – una disputa che qui non dob- convivenza devono essere ascoltate istanze san Tommaso circa il rapporto tra filosofia
senso, tale designazione del compito orien- disce in sé un tesoro di conoscenza e di biamo sviluppare. Di fatto l’università me- diverse rispetto a partiti e gruppi d’interes- e teologia potrebbe essere espressa nella quali vive, allora non diventa più ragionevo-
ta lo sguardo anzitutto verso l’interno del- esperienza etiche, che risulta importante dievale con le sue quattro Facoltà presen- se, senza con ciò voler minimamente conte- formula trovata dal Concilio di Calcedonia le e più pura, ma si scompone e si frantuma.
la comunità credente. Il Vescovo – il Pasto- per l’intera umanità: in questo senso parla ta questa correlazione. Cominciamo con la stare la loro importanza. Torniamo così alla per la cristologia: filosofia e teologia devo- Con ciò ritorno al punto di partenza. Che
re – è l’uomo che si prende cura di questa come rappresentante di una ragione etica. Facoltà che, secondo la comprensione di struttura dell’università medievale. Accan- no rapportarsi tra loro “senza confusione e cosa ha da fare o da dire il Papa nell’uni-
comunità; colui che la conserva unita man- Ma ora ci si deve chiedere: E che cosa è allora, era la quarta, quella di medicina. to a quella di giurisprudenza c’erano le Fa- senza separazione”. “Senza confusione” versità? Sicuramente non deve cercare di
tenendola sulla via verso Dio, indicata se- l’università? Qual è il suo compito? E’ una Anche se era considerata più come “arte” coltà di filosofia e di teologia, a cui era affi- vuol dire che ognuna delle due deve con- imporre ad altri in modo autoritario la fe-
condo la fede cristiana da Gesù – e non sol- domanda gigantesca alla quale, ancora una che non come scienza, tuttavia, il suo inse- data la ricerca sull’essere uomo nella sua servare la propria identità. La filosofia de- de, che può essere solo donata in libertà.
tanto indicata: Egli stesso è per noi la via. volta, posso cercare di rispondere soltanto rimento nel cosmo dell’universitas signifi- totalità e con ciò il compito di tener desta ve rimanere veramente una ricerca della Al di là del suo ministero di Pastore nella
Ma questa comunità della quale il Vescovo in stile quasi telegrafico con qualche osser- cava chiaramente che era collocata nel- la sensibilità per la verità. Si potrebbe dire ragione nella propria libertà e nella pro- Chiesa e in base alla natura intrinseca di
si prende cura – grande o piccola che sia – vazione. Penso si possa dire che la vera, in- l’ambito della razionalità, che l’arte del addirittura che questo è il senso permanen- pria responsabilità; deve vedere i suoi li- questo ministero pastorale è suo compito
vive nel mondo; le sue condizioni, il suo tima origine dell’università stia nella bra- guarire stava sotto la guida della ragione e te e vero di ambedue le Facoltà: essere cu- miti e proprio così anche la sua grandezza mantenere desta la sensibilità per la ve-
cammino, il suo esempio e la sua parola in- ma di conoscenza che è propria dell’uomo. veniva sottratta all’ambito della magia. stodi della sensibilità per la verità, non e vastità. La teologia deve continuare ad at- rità; invitare sempre di nuovo la ragione a
fluiscono inevitabilmente su tutto il resto Egli vuol sapere che cosa sia tutto ciò che Guarire è un compito che richiede sempre permettere che l’uomo sia distolto dalla ri- tingere ad un tesoro di conoscenza che non mettersi alla ricerca del vero, del bene, di
della comunità umana nel suo insieme. lo circonda. Vuole verità. In questo senso si più della semplice ragione, ma proprio per cerca della verità. Ma come possono esse ha inventato essa stessa, che sempre la su- Dio e, su questo cammino, sollecitarla a
Quanto più grande essa è, tanto più le sue può vedere l’interrogarsi di Socrate come questo ha bisogno della connessione tra sa- corrispondere a questo compito? Questa è pera e che, non essendo mai totalmente scorgere le utili luci sorte lungo la storia
buone condizioni o il suo eventuale degra- l’impulso dal quale è nata l’università occi- pere e potere, ha bisogno di appartenere una domanda per la quale bisogna sempre esauribile mediante la riflessione, proprio della fede cristiana e a percepire così Ge-
do si ripercuoteranno sull’insieme dell’u- dentale. Penso ad esempio – per menziona- alla sfera della ratio. Inevitabilmente appa- di nuovo affaticarsi e che non è mai posta e per questo avvia sempre di nuovo il pen- sù Cristo come la Luce che illumina la sto-
manità. Vediamo oggi con molta chiarezza re soltanto un testo – alla disputa con Euti- re la questione della relazione tra prassi e risolta definitivamente. Così, a questo pun- siero. Insieme al “senza confusione” vige ria ed aiuta a trovare la via verso il futuro.
come le condizioni delle religioni e come frone, che di fronte a Socrate difende la re- teoria, tra conoscenza ed agire nella Fa- to, neppure io posso offrire propriamente anche il “senza separazione”: la filosofia Benedictus XVI
la situazione della Chiesa – le sue crisi e i ligione mitica e la sua devozione. A ciò So- coltà di giurisprudenza. Si tratta del dare una risposta, ma piuttosto un invito a resta- non ricomincia ogni volta dal punto zero dal Vaticano, 17 gennaio 2008
IL FOGLIO
Il network d’informazione Il network d’informazione
delle grandi Radio Regionali. delle grandi Radio Regionali.

REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE: LARGO CORSIA DEI SERVI 3 - 20122 - MILANO quotidiano TEL 02/771295.1 - SPED. ABB. POST. - 45% - ART. 2 COMMA 20/b LEGGE 662/96 - FIL. MILANO

ANNO XIII NUMERO 14 - PAGINA 3 DIRETTORE GIULIANO FERRARA GIOVEDÌ 17 GENNAIO 2008

PAESE MARCIO IN UN MONDO DI COSE BELLE


Retata sull’Udeur Cdl elettorale E’ l’etica, bellezza Boom vitale Domenica, San Pietro Libertà - libertà
Il Guardasigilli lascia ma raddoppia Il Cav. è tentato dal referendum, Nelle elezioni più pazze del mondo Nell’America che domenica Meglio contestati che irrilevanti, Così gli studenti cattolici hanno
la crisi tra maggioranza e toghe ma il caso Mastella incoraggia un leader cristiano e la bibbia festeggia la sacralità della vita disse il card. Ruini. E i movimenti accolto il Papa in aula Nervi
L’opposizione vuole Prodi in Aula le speranze del voto anticipato liberal trovano il punto di contatto si figlia più che negli anni Sessanta rispondono al suo appello “Ripartiamo dal suo discorso”

Roma. Nel giorno in cui si attende il via li-


bera della Consulta ai referendum elettora-
li, che sarà ufficializzato nel pomeriggio, la
Roma. Mastella cade su Prodi e la mag-
gioranza prodiana rischia di crollare sui
quesiti referendari dichiarati ammissibili
New York. Le primarie americane la-
sciano il Michigan, dove Mitt Romney ha
battuto John McCain, e si trasferiscono in
N ell’America dei diritti civili c’è un dirit-
to che viene celebrato ogni anno con
una giornata particolare: il diritto a nascere
Milano. Meglio contestati che irrilevanti.
Quasi uno slogan profetico, pronunciato un
anno fa dal cardinale Camillo Ruini. Che
Roma. Christian è alto e ben piantato,
sa parlare, non per niente è rappresen-
tante degli studenti. Tuttavia quando si è
giornata è segnata dalla notizia degli arresti ieri dalla Corte costituzionale (e osservati South Carolina (soltanto per i repubblica- perché la vita è “santa”. A istituire la giorna- aggiungeva: “Se ci considerassero a fine avvicinato alla balaustra che lo separava
domiciliari disposti per Sandra Lonardo, con crescente e realistico interesse da Ber- ni) e in Nevada, dove sabato continuerà ta per la santità della vita umana (“National corsa ci attaccherebbero meno”. Da mar- pochi centimetri dal Papa, dicono fosse
presidente del Consiglio regionale della lusconi). Sempre che non si vada prima a la sfida senza leader tra i conservatori e Sanctity of Human Life Day”) non è stato tedì, il martedì nero della Sapienza, quel emozionato. Qualcuno scherza rivolgendo-
Campania e moglie del ministro della Giu- votare con l’attuale legge. La circostanza è il confronto tra Hillary Clinton e Barack però il cristiano rinato Bush, ma uno dei giudizio è alla prova dei fatti per il mondo si a Benedetto XVI: “Santità – dice indi-
stizia. Seguiranno, a distanza di poche ore, propizia ai cantori del governo d’unità na- Obama tra i democratici. Ma dal Michi- suoi predecessori più popolari e meno di- cattolico italiano. Che dà mostra di racco- cando Christian– questo è il ragazzo che
prima la notizia del coinvolgimento nell’in- zionale, o di “salute nazionale”, come va di- gan al Nevada, a fronte delle preoccupa- scussi dalla sinistra di oggi. Nel 1984, Ronald glierlo, di avere capito la gravità della sfida. avrebbe dovuto porgerle il saluto degli
chiesta di numerosi altri esponenti dell’U- cendo da un anno o quasi il centrista Pier zioni sullo stato dell’economia, emerge in Reagan era al termine del suo primo man- Nessuno sta al gioco di chi ha tentato, come studenti. Ma visto che lei non è potuto ve-
deur, quindi dello stesso Clemente Mastella Ferdinando Casini. Il coro della solidarietà modo sottile anche un’urgenza etica e re- dato presidenziale. Di lì a qualche mese il ministro Rosy Bindi sulla Stampa di ieri, nire alla Sapienza – aggiunge ironico –
(per concussione ad Antonio Bassolino). Ma intonato dal centrodestra – con pochi distin- ligiosa che è da sempre la grande caratte- avrebbe affrontato la campagna elettorale di mettere sullo stesso piano chi censura stamattina ha letto il discorso di fronte al
il Guardasigilli alle undici del mattino ha guo – verso il Guardasigilli Clemente Ma- ristica della vita politica americana. per la rielezione e la decisione di schierare con violenza e chi invece si mobilita in dife- presepio di piazza San Pietro”. Al che il
già annunciato le sue dimissioni, nel corso stella conserva in appendice un epicedio Un candidato che si autodefinisce la presidenza sul fronte pro life po- sa del censurato. Malinconico approdo di Pontefice ride sinceramente e regala un
di un lungo discorso alla Camera dei depu- scontato per il governo. Avanti così non si “leader cristiano” come Mike teva rivelarsi un azzardo. Il 22 un cattolicesimo politico ormai persino in- sorriso che in un attimo infonde coraggio
tati. Dai banchi della maggioranza e dell’op- può più procedere. La richiesta di dimissio- Huckabee e un columnist liberal gennaio di quell’anno, Reagan capace di chiamare per nome quella che a Christian: “Santità – prorompe il giova-
posizione non manca nessuno. Mastella rice- ni generalizzate, accompagnata dall’evoca- del New York Times come Bob decise lo stesso che l’undicesimo Ruini ha definito “una vicenda triste e ba- ne – i cattolici all’Università ci sono. Vo-
ve lunghi applausi, soprattutto dal centrode- zione delle urne, appare perciò naturale. E’ Herbert hanno detto e scritto – il anniversario della sentenza “Roe nale”, di studenti “fermi ad almeno 40 anni glio dire che siamo una presenza viva –
stra. “Non è possibi- la posizione di Alleanza nazionale, è l’es- primo a chiusura della sua cam- vs. Wade” della Corte suprema – fa”. Così, per il presidente del Forum delle continua con sicu-
le – afferma – che il senza della politica berlusconiana (ma an- pagna elettorale in Michigan, l’al- quella che aveva legalizzato la famiglie Giovanni Giacobbe, uno dei primi rezza – Siamo con
potere di vita e di che leghista) dall’aprile del 2006, potrebbe tro sul Times di martedì a proposi- pratica delle interruzioni di gravi- ieri a esporsi, “stiamo assistendo a un rie- lei Santo padre”.
morte di un governo essere l’insormontabile conclusione del pe- to dei caucus in Nevada – due co- danza negli Stati Uniti dichiarando in- mergere di intolleranza e di incultura che “Sì, lo so – dice Be-
possa appartenere riplo dialogante di Casini. Sullo sfondo re- se apparentemente diverse, ma costituzionali le leggi antiabortiste pensavamo finito”. E ricorda una frase pro- nedetto XVI – siete
oggi a questo pac- sta il più grave conflitto di potere tra Palaz- entrambe formidabili per com- adottate in alcuni stati – andasse “fe- nunciata al processo Gramsci: “Dobbiamo una presenza viva e
chetto di mischia zi visto dai tempi di tangentopoli, disseppel- prendere la cornice entro la qua- steggiato” ricordando il valore della impedire che quella testa pensi e quella anche forte”. Poi
giudiziaria, in altre lito da un democristiano stanziato nel cen- le si svolge il dibattito pubblico ame- vita umana a partire dal suo conce- bocca parli”. Per il Forum, l’appello del vi- aggiunge: “Domani
circostanze ad altri trosinistra ma latente anche nelle periferie ricano. Huckabee si è rivolto agli eletto- pimento. Il presidente repubblica- cario di Roma di recarsi in massa all’Ange- sarà letto il mio
pacchetti di mi- che contano. Oltre alla Campania c’è infatti ri del Michigan, che poi gli hanno con- no, nel suo discorso, ricordò co- lus di domenica è “un’iniziativa molto op- messaggio, vi prego,
schia… senza una la Sicilia, dove tra oggi e sabato il governa- segnato il terzo posto tra i repubblica- me “il primo dei ‘diritti inaliena- portuna, non già perché il Papa ha bisogno ascoltatelo”. E la
controprova, senza tore di centrodestra Totò Cuffaro (Udc) po- ni e il 16 per cento dei voti, promet- bili’ citati nella Dichiarazione di solidarietà, ma perché è la nostra città ragione di questo
una richiesta di spie- trebbe essere condannato per favoreggia- tendo di costruire nei primi 18 mesi di indipendenza” fosse proprio che ha bisogno di liberarsi da un’infamia”. invito appare più
gazioni, in attesa di mento aggravato a Cosa nostra e violazione di una sua presidenza una barriera il diritto alla vita, “un diritto Stessa linea espressa anche dalle Acli: “E’ che mai evidente.
un giudizio che non del segreto istruttorio. Con conseguenze fa- lungo il confine meridionale degli Stati Uni- che secondo la Dichiarazione è giusto che sia un gesto soprattutto della dio- Perché la sala
si sa né come né CLEMENTE MASTELLA cilmente immaginabili nella pubblica opi- ti e spiegando come la sua fede gli suggerisca stato dato dal Creatore a tutti gli esseri uma- cesi di Roma, come chiede Ruini, perché BENEDETTO XVI stampa vaticana ha
quando arriverà”. nione e tecnicamente disastrose per la ex di emendare la Costituzione a favore della ni, che siano essi giovani o anziani, deboli o serve una riparazione. Noi ci saremo”, dice reso pubblico il di-
Parole che Silvio Berlusconi e l’opposizione Cdl, che subirebbe l’onta elettorale con un vita, cioè contro l’aborto, e del matrimonio forti, in buona o in cattiva salute”. “Dal 1973 il presidente nazionale Andrea Oliviero, scorso che il Pontefice avrebbe voluto
tutta non tarderà a riconoscere come “sue”, serio rischio di sconfitta (il rancore per gli eterosessuale, cioè contro le nozze gay. invece – disse Reagan – più di 15 milioni di che bolla quanto accaduto “un segno di for- pronunciare, parole spiazzanti per chi ha
chiedendone conto al governo e alla sinistra. ex alleati suggerirà a Cuffaro di affiancare “Alcuni dei miei avversari – ha detto bambini sono morti a causa di aborti legali, te inciviltà. Oggi per l’Italia bisognerebbe accusato il professor Ratzinger d’oscuran-
“Oggi a me – dice Clemente Mastella – è da- un proprio candidato a quello della Cdl, Huckabee – non vogliono cambiare la Co- una tragedia di dimensioni straordinarie parlare, più che di declino economico, di un tismo: “Che cosa ha da fare o da dire il Pa-
to solo prendere atto di questa scientifica quasi certamente forzista). stituzione, ma io credo che sia molto più che contrasta tristemente con la nostra con- grave declino culturale”. pa nell’università? – scrive Benedetto XVI
trappola che mi è stata tesa, mediaticamen- Il dossier siciliano c’entra e non c’entra facile cambiare la Costituzione di quanto vinzione che ogni vita sia sacra. Questi bam- Per raccogliere la sfida a non essere irri- – Sicuramente non deve imporre ad altri
te prima e giudiziariamente dopo, in modo con Mastella. Certo contribuisce a eviden- possa essere cambiare la parola del Dio bini, dieci volte i caduti in tutte le guerre af- levanti ha preso carta e penna anche Lo- in modo autoritario la fede, che può esse-
vile e ignobile. Così come è altrettanto vile e ziare l’indebolimento di un ceto politico vivente, e quello che abbiamo bisogno di frontate dalla nostra nazione, non rideranno renzo Ornaghi, rettore della Cattolica, in re solo donata in libertà”.
ignobile prendere in ostaggio mia moglie”. smarrito in ogni suo livello. Altro argomen- fare è emendare la Costituzione secondo i mai, non canteranno, non faranno mai l’e- una lettera a studenti e docenti dell’ateneo: L’amarezza, la delusione e lo sconforto
Il ministro sceglie toni personali e soffer- to utilizzato dai grancoalizionisti impazien- principi di Dio piuttosto che provare a sperienza gioiosa dell’amore umano. L’abor- “Quanto accaduto è una ferita sorprenden- che i giovani di Comunione e liberazione
ti. “Mi dimetto – scandisce – perché tra l’a- ti. Prima che Silvio Berlusconi incontrasse cambiarli”. Le parole di Huckabee hanno to li ha privati del loro primo e basilare di- te e grave all’idea stessa di laicità”, è il suo hanno provato martedì, una volta appreso
more per la mia famiglia e il potere scelgo il separatamente Gianfranco Fini e Pier Fer- suscitato scalpore anche a destra, tra i ritto di esseri umani e noi siamo infinita- giudizio. Senza giri di parole, Ornaghi chie- che il Papa non sarebbe stato presente al-
primo”. Confessa addirittura di avere “pau- dinando Casini, sotto il cielo della ex Cdl conservatori sociali della National Re- mente più poveri a causa di questa perdita de di rispondere “alle molte, troppe e trop- la Sapienza, sono emozioni lontane. Mat-
ra”. Ma attacca i magistrati che hanno avvia- soffiava un vento concitato tipicamente pre- view, ma è stato il saggista Rod Dreher, e non soltanto per il loro mancato contribu- po sprezzanti o sciocche dichiarazioni che teo, come Christian, è rappresentante de-
to le indagini. Prima lo fa in termini genera- elettorale. Nelle premesse, i colloqui berlu- autore di “Crunchy Con”, a spiegare che, to, ma per l’erosione del senso di valore e di- siamo stati costretti a leggere o ascoltare”. gli studenti e ha poco più di vent’anni. Ap-
li: “In questi pochi mesi ho avuto il triplo di sconiani dovevano essere centrati sul tema in fondo, Huckabee ha detto semplice- gnità che dovremmo riservare a ciascun in- E di farlo con il lavoro su scienza e cultura: pena uscito dal Vaticano, dopo l’incontro
avvisi di garanzia che mai ho avuto in della riforma da votare martedì prossimo mente di credere nell’insegnamento cri- dividuo”. Da allora, la terza domenica di “Siamo la prova di quanto la fede sia fonte con il Pontefice nella storica aula Nervi,
trent’anni di vita parlamentare”. Poi, in ter- nella commissione Affari costituzionali di stiano sull’aborto e sul matrimonio: “Cre- gennaio è stata dedicata da tutti i presi- inesauribile di libertà e sappia esaltare l’a- ha un’aria serena e determinata. “Il Papa
mini ben più precisi: “Mi dimetto sapendo Palazzo Madama. Le dimissioni dell’indaga- de che le leggi statali debbano riflettere denti (con l’eccezione di Bill Clinton) alla more per la ricerca scientifica”. L’invito in è stato costretto a rinunciare e non è cer-
che un’ingiustizia enorme è la fonte inquina- to Mastella e la frattura allargatasi tra il po- quella visione morale”, esattamente come celebrazione della santità della vita uma- San Pietro è stato preso sul serio subito. Ci to una vittoria per la Sapienza né per l’I-
ta di un provvedimento perseguito con osti- tere esecutivo e la magistratura hanno pre- laici e credenti di sinistra credono siano na. Bush ha aspettato il termine del suo saranno i neocatecumenali, ci sarà Cl. I talia – dice – Ma se è vero che c’è amarez-
nazione da un procuratore che l’ordinamen- so il sopravvento sull’ordine del giorno. Ol- perfettamente morale l’aborto e il matri- primo anno di presidenza per riprendere suoi universitari erano in prima fila ieri, al- za per quanto accaduto, è pur vero che an-
to manda a casa per limiti di mandato e per tretutto la sanzione ufficiale ricevuta dal re- monio gay. Soltanto che il loro punto di vi- la tradizione e da allora – nonostante le l’Aula Nervi, per dare solidarietà al Papa e cora una volta, oggi, con le sue parole Be-
questo me ne addebita la colpa. Colpa che ferendum – sebbene scontata – incoraggia i sta viene considerato moralmente neutro, contestazioni – ha continuato. Domenica 20 per denunciare “la fatiscenza culturale del- nedetto XVI ci ha indicato la via della ra-
invece non ravvisa nell’esercizio domestico finiani a chiedere semmai un voto anticipa- sicché quando Huckabee dice che le sue potrà annunciare la miglior notizia del suo l’università italiana, per cui un ateneo co- gione. Ha parlato di carità, un grande in-
delle sue funzioni per altre vicende che lam- to di fronte alla “devastazione” e alla “emer- convinzioni morali lo portano a una con- secondo mandato: l’inizio di un boom de- me La Sapienza rischia di trasformarsi in segnamento, la strada da seguire. Sareb-
biscono suoi stretti parenti e delle quali è genza civile nella quale versa il paese” clusione differente sembra sia arrivata mografico paragonabile a quello degli an- una ‘discarica’ ideologica”, come si legge in be facile reagire con rabbia, ma sbaglie-
bene che finalmente il Csm si occupi, per di- (Maurizio Gasparri). (segue a pagina otto) l’ora di Torquemada. (segue a pagina otto) ni Cinquanta. (segue a pagina otto) un comunicato. (segue nell’nserto I) remmo. Non si riparte dalla rabbia – spie-
gnità”. Mastella si dimette, dichiara, ria- ga – Si riparte dalla presenza e dalla testi-
prendo “la questione delle intercettazioni”.
Parla della necessità di prevedere “perlo-
meno” la responsabilità civile dei magistra-
Quel professore e Papa della ragione, a disposizione del suo tempo monianza. Come dimostra Benedetto XVI
con la sua stessa fisicità”.
Così gli studenti cattolici da ieri hanno
ti. “Mi dimetto – conclude – per aprire una
questione fondamentale di emergenza de-
Benedetto XVI fa un nuovo regalo all’occidente e agli uomini liberi e responsabili: un gran discorso laico (censurato) sulla ricerca della verità cominciato un volantinaggio di sensibiliz-
zazione rivolto a quella “maggioranza si-
mocratica tra la politica e la magistratura”.
L’imbarazzo del Pd
Q uando fu eletto, tra i nostri laicis-
simi applausi di atei devoti (for-
mula ironica e autoironica), lo defi-
di etica e cittadinanza, con un rilevan-
te intellettuale europeo come Jürgen
Habermas, per esempio, o di scienza e
me contrastando l’aria del tempo. Fu
così quando parlava delle donne mo-
derne, sollecitando spesso risposte
solutezza della legge teocratica.
Non ci eravamo sbagliati, e questo è
tutto. Lo dimostra il magnifico discor-
lenziosa” di studenti e professori che di
fronte all’arrocco pernicioso di pochi han-
no taciuto senza prender partito. Pare che
Mastella raccoglie solidarietà e attestati nimmo Papa della ragione. La fede storia con Ernesto Galli della Loggia, non banali del femminismo internazio- so “universitario” che pubblichiamo al tanti studenti non cattolici, stizziti dall’ar-
di stima da tutti i gruppi parlamentari. Dal- per esempio, o di radici cristiane del- nale; quando diceva la sua sulla mora- posto della tradizionale prima pagina, roganza dei collettivi – “una goccia nell’o-
nell’avvenimento cristiano in un suc-
la maggioranza, in molti gli chiedono di re- ceano studentesco” – adesso abbiano of-
stare al suo posto, come farà più tardi Ro- cessore di Pietro è implicita, l’apertu- l’Europa con Marcello Pera, e con tan- le sessuale e familiare, sollevando pol- due giorni dopo la vergogna laica che ferto il proprio aiuto. Tra i cattolici della
mano Prodi, in un colloquio con lui a Palaz- ra alla ragione, e generosa e dialogan- te altre espressioni della cultura veroni ed equivoci ma anche questio- abbiamo provato per l’insipienza dei Sapienza si respira un’aria tranquilla, an-
zo Chigi. E come faranno molti altri, da te, era invece una scelta, una caratte- scientifica e mondana in Europa e nel ni di una certa importanza, che solo la sapienti che hanno impedito a quelle che perché cova una reazione culturale e
Walter Veltroni a Massimo D’Alema. Prima, rizzazione che nasceva, oltre che da mondo moderno. Voleva dire anche in- mentalità del pregiudizio poteva esor- parole di suonare il loro suono sempre simbolica. Domenica, come molti altri
però, che le agenzie annuncino indagini an- antiche radici patristiche agostiniane gaggiare epiche battaglie intorno al cizzare con l’astio e l’irrisione. Che un aperto al contraddittorio nell’aula ma- gruppi cattolici romani, i ragazzi rispon-
che a carico del Guardasigilli. In Aula, il e tomiste, dallo stile e dalle idee del- cristianesimo marxista dei teologi del- uomo poi vestito di bianco, titolare di gna della più grande, e della più mise- deranno all’invito del cardinale Camillo
più imbarazzato appare Dario Franceschi- la liberazione nel mondo ispanico e la- un deposito di fede e di cultura così in- rabile, oggi, Università europea. Il di- Ruini. Andranno all’Angelus, in piazza
l’ex prefetto della Congregazione per
ni. “I toni che lei ha mostrato nell’interven- San Pietro, forse il Papa rivolgerà loro un
to di questa mattina – afferma – anche nel la dottrina della fede e dal lungo e tinoamericano, puntando, ben prima contestabilmente profondo, intendes- rettore di Repubblica, che ha fatto di saluto particolare. (segue nell’nserto I)
vigore e nella rabbia di alcune sue parole, splendente papato del suo predecesso- della fine del comunismo storico, su se rinnovare l’archivio aureo del cri- noi ratzingeriani laici il suo piccolo ca-
sono autentici, come lei è autentico anche re Giovanni Paolo II. Ci era sembrato, un argomento razionale che poi da Pa- stianesimo di tutti i tempi con le sue pro espiatorio per cavarsi d’impaccio
quando non si condividono alcune sue pre- da molto tempo e in modo esplosivo da pa confermerà nella enciclica Spe sal- conferenze di teologo e i suoi libri, e nel tremendo contrappasso causato
se di posizione”. Evidente il tentativo di te- qualche anno, che quel teologo e pa- vi: per quanto Marx abbia argomenta- con le sue omelie di pastore, metten- dalla demenza intollerante di gente
nere insieme l’invito a non dimettersi rivol- store della chiesa cattolica fosse, nella to vigorosamente la necessità di rifor- dosi a confronto in ogni campo con le del suo mondo, deve ora farci la grazia Giusto. Difendere il
to a Mastella e la volontà di non avallarne mare le strutture, confinare la speran- grandi e piccole faccende del nostro di rivedere i suoi giudizi con onestà. Papa, laicamente, ci
sua adamantina sicurezza intellettua-
l’attacco alla magistratura, evitando l’ab- mancherebbe, trase-
braccio mortale della Cdl. E su questa con- le e anche nella sua mitezza, qualcuno za escatologica degli uomini e delle modo di ragionare, affrontando i labi- Non siamo disponibili, come lui inge- colare per la pigrizia
traddizione della maggioranza, divisa tra che si metteva a disposizione del suo donne che abitano la terra in nuovi or- rinti del nichilismo filosofico, dell’esi- nuamente chiede, a conversioni forzo- mentale di chi gli si
solidarietà a Mastella e ossequio all’auto- tempo. In questo una vera creatura del dinamenti mondani, e solo in quelli, è stenzialismo e del decostruzionismo se, magari per pregare un Dio final- scaglia contro, tirare
nomia della magistratura, il centrodestra Concilio Vaticano II, sebbene un criti- illusorio. postmoderno, sembrava a noi atei de- mente trovato in una dimensione un sospiro di sollievo
ha buon gioco a insistere. co rigoroso di certi approdi che nel do- Quella disponibilità verso il tempo, voti (form. iron. et autoiron.) una laica esclusivamente privata, come a lui pia- quando Duccio Trom-
Dopo l’incontro tra ministro e presiden- po-Concilio avevano compromesso al- il professor Ratzinger, come prima di benedizione o più modestamente un cerebbe, tacendo sul resto e lasciando badori e Francesco Villari trovano l’u-
te del Consiglio a Palazzo Chigi, il governo lui Paolo VI nella drammatica encicli- aiuto insperato in un’epoca di svuota- campo libero ai salon spenti dell’illu- nica espressione scientifica per defini-
cuni aspetti della identità cristiana e
appare intenzionato a guadagnare tempo. re i 67 scienziati dell’appello, vale a di-
Prodi chiede a Mastella di restare al suo cattolica nel mondo. Mettersi a dispo- ca Humanae vitae, promulgata giusto mento tendenziale del significato del minismo per dettare l’agenda del pen- re mezze seghe, partecipare alle veglie,
posto, Mastella risponde che ci penserà. Ma sizione del tempo, senza farsene divo- quarant’anni fa, la espresse opportune vivere e del convivere. Specie in rela- siero. E continueremo, possibilità che e se ci fosse il vespro, al vespro, e ma-
dopo la notizia degli ultimi provvedimenti rare, voleva dire, per quel cardinale et importune, come dice San Paolo cita- zione al risveglio del temperamento ci offre un tollerante e laico Papa del- gari alle novene, alla Via Crucis, e a
giudiziari a suo carico, la contraddizione su teologo venuto dalla Baviera, discute- to oggi da un nostro squisito lettore. La più fanatico di un certo islamismo ra- la ragione, a lasciarci sollecitare e in- quel che c’è, cè. Non solo. Giusto pro-
cui l’opposizione incalza, chiedendo che re in modo impegnativo e nel segno esprimeva cioè, con coraggio e lucidità dicale, che proponeva come cura vio- terrogare nel coraggio della ve- muovere comitati per la moratoria,
Prodi venga a riferire in Aula, non sembra del reciproco ascolto di stato e laicità, intellettuale, accompagnando e insie- lenta del relativismo occidentale l’as- rità e della sua ricerca. parlarne, litigarci sopra, darsi da fare
destinata a durare a lungo. All’ora in cui come si può, fiancheggiare Cielle, lai-
questo giornale va in stampa, Veltroni e camente, ci mancherebbe, e comunque
Franceschini sono in riunione con il coor- reagire al pensiero unico delle mezze
dinatore Goffredo Bettini e i due capigrup- IL FILOSOFO E LA CRISI DELLA LI- seghe, dei baroni palindromi, degli
po, Anna Finocchiaro e Antonello Soro, nel BERTA’. COLLOQUIO CON MARCEL Amato al prosciutto, e reagire fino al
loft di piazza Sant’Anastasia. Per valutare GAUCHET sulla gauche, sull’indivi- punto di accogliere volentieri l’appello
il da farsi. Vale a dire, verosimilmente, per dualismo e sulla libertà aperta degli di Ruini per recarsi in massa, domeni-
correggere il tiro. Le dimissioni di Mastel- italiani. “La vostra, italiana, è una li- ca, all’Angelus in San Pietro. Dico di
la non sembrano destinate a rientrare. Pro- bertà più aperta di quella francese, e più, per andarci coi cartelli, gli stri-
di ha parlato al telefono con i presidenti si sente il fenomeno della nuova riso- scioni, con il giusto spirito laico, benin-
delle camere, fa sapere una nota, per un nanza religiosa”. teso, e, volendo, cantare pure le canzo-
suo “eventuale” intervento in Parlamento. Intervista di Marina Valensise ni degli altri, partecipare convinti,
(nell’inserto I) combattere e commuoversi insieme.
Questo numero è stato chiuso in redazione alle 21 Poi, però, facciamo merenda?
ANNO XIII NUMERO 14 - PAG 4 IL FOGLIO QUOTIDIANO GIOVEDÌ 17 GENNAIO 2008
AI GRANDI SCRITTORI NON LA SI FA. ESORCISMI INTORNO AL BIANCORE
Colonna ruffiana Stato della musica
Il suggerimento di Pecoraro Scanio
per rilanciare l’economia
Melville aveva previsto la paura del bianco alla Sapienza Imperfetta e mirabile, Britney
Spears merita il titolo di artista
campana è il Museo del mandolino
E mily Dickinson vestì solo di bianco per
vent’anni, reclusa nella sua stanza di
Amherst. Bianchi sono gli spazi attorno al-
cacciatore. Nessun indizio gli sfugge, nes-
sun aspetto viene trascurato (i semiologi ve-
nuti dopo si limiteranno a scopiazzare).
Il bianco è sovrannaturale, insiste Mel-
ville, sempre per bocca di Ishmael. Altra
parola che spaventa i professori, gli scien-
del Papa motivo di scandalo, sembra evi-
dente che il vero timore è uno solo: che uno
studente intelligente – non appena ascolta-
che le è stato strappato

“A Napoli, durante le ultime ele-


zioni politiche, ci furono cinquanta
morti e trecento ammalati di progno-
le sue poesie: pochi versi per pagina e qual-
che trattino. Una vestale dell’arte, oppure
una vergine reclusa: così scrivono le storie
Per Achab la balena è il Grande Nemico
che gli ha portato via una gamba sfidandolo
in corpore vili. Ishmael non è spaventato
ziati, gli epistemologi dell’università La Sa-
pienza, convinti di stare ancora combatten-
do la battaglia vinta secoli fa da Galileo. Il
te le parole di Benedetto XVI – possa volta-
re le spalle alle lezioni di Marcello Cini o
buttar via i manuali di letteratura italiana
S ul sito Abc News c’è un giochino diver-
tente. Un tabellone tipo quelli dei tor-
nei dei tennis e al posto dei giocatori le fo-
si riservata, un’epidemia sul tipo del letterarie, puntando sul candore e la purez- dalla balena ma dal suo biancore. Lo sgo- bianco attrae e ipnotizza. Chi lo guarda di Alberto Asor Rosa. to di 64 celebrities americane. Il gioco con-
colera. A Roccasecca, invece, ci fu so- za. Manca qualcosa. Manca il bianco che at- menta il colore associato alla passione di magari trema, ma non riesce a staccare gli Melville non è l’unico a registrare le pau- siste nell’accoppiare mentalmente questi
lo un morto, un morticino macilento. terrisce, splendidamente raccontato da Cristo e alla santità. Il colore che “semina occhi. E’ dunque fatto divieto agli studenti, re che il colore bianco incute. “L’argomen- vip d’accatto e decidere, a eliminazione di-
E che ci volete fare? Non tutti i paesi Melville in “Moby Dick”, capitolo XLII, “Il più panico nell’anima di quel rosso che at- per il loro bene, di ascoltare discorsi che – to segreto di questo romanzo è il timore e il retta e a proprio insindacabile giudizio,
sono progrediti!” (Totò, “Il medico dei biancore della balena”. terrisce nel sangue”. Il colore delle vesti del almeno in sede accademica – sono suscet- disprezzo del bianco” scrive Edgar Allan quale durante il 2007 abbia incarnato me-
pazzi”, 1954) “Moby Dick” è un romanzo-mondo, che Papa, che non può parlare all’università tibili di contraddittorio, ammettono l’esi- Poe all’inizio di “Gordon Pym”. Oltre alle glio l’effimero e inafferrabile concetto di fa-
cambia passo e registro a ogni capitolo. proprio perché – come scriveva Melville – il stenza di opinioni diverse, sono pronuncia- paure, Poe registra gli equivoci. Il capitano mosità, insomma chi abbia riempito di più
Consapevole delle difficoltà del paese, la Fingendo di raccontare una caccia alla ba- bianco terrorizza più del rosso. E anche più ti da un teologo e da uno studioso (come ri- della nave sventola un fazzoletto bianco in il nostro personale cestino delle stupidag-
maggioranza studia nuove misure che ri- lena, non si lascia scappare quasi nulla del- del nero. Il presidente iraniano Ahmadi- cordò Papa Ratzinger in occasione dell’u- segno di pace. Gli indigeni si agitano e co- gini. Naturalmente abbiamo subito aderito
lancino, naturalmente “con forza”, l’eco- l’universo (nel quasi, lamenta qualcuno, so- nejad viene invitato con tutti gli onori alla scita del suo libro su Gesù). minciano a vociare. Per gli occidentali che con entusiasmo al gioco, e dopo aver rispet-
nomia senza gravare sui contribuenti. Il no comprese le femmine non di cetacei). Columbia University, e non c’è nero di bar- “Uno studente intelligente che seguisse si inoltrano tra i ghiacci del polo, il bianco tivamente eliminato in una combattuta se-
ministro per l’Ambiente, onorevole Poiché la balena è bianca, arriva un picco- ba o di chador o di future catastrofi nuclea- con attenzione il suo corso rischierebbe di è il colore della luce e della vita. Per gli mifinale Paris Hilton e la sorellina Jamie
Alfonso Pecoraro Scanio (Verdi), per lo trattato sul colore. Pagine che in un ro- ri a renderlo spaventoso, temibile, indeside- perdere la fede”. Con questa motivazione, abitanti dell’isola remota – Tsalal, su talu- Lynn Spears (delizioso derby in famiglia)
esempio, invoca, sempre “con forza”, la manziere di meno talento sarebbero mici- rato. Ogni obiezione viene respinta in nome parola più parola meno, Franco Cordero fu ne carte geografiche denominata La Sa- alla fine ci siamo ritrovati a essere giudici
riscoperta del mandolino, da favorire diali, da saltare subito, per riprendere la della libertà di espressione. Vige infatti la allontanato qualche decennio fa dall’uni- pienza - è il colore delle tenebre, del male unici del fatto se il 2007 fosse stato l’anno in
con l’istituzione di un Museo e scuole “in lettura quando i ramponieri tornano sulle regola che ai cattivi e ai prepotenti non si versità Cattolica. All’Università La Sapien- e della morte. Agli scrittori bravi non la si cui abbia brillato più l’astro trash di Brit-
Napoli e Sorrento”. scialuppe, qui sono imperdibili. Melville, e pestano mai i piedi, mentre chi porge l’altra za, oggi, i ruoli si sono ribaltati. A leggere le fa. Avevano previsto tutto. ney Spears o quello di Zac Efron, ninfetto
L’arte del mandolino infatti fa parte a per lui Ishmael, insegue il bianco come un guancia viene trattato con meno riguardo. dichiarazioni di chi considera la lezione Mariarosa Mancuso acqua e sapone di “High School Musical”.
pieno titolo delle molte nostre “attratti- Non abbiamo titubato neppure per un
ve”, come le curiose montagne di im- IL GIORNO TORMENTATO DELLA FAMIGLIA MASTELLA istante: scherziamo? Il 2007 – e anche l’ini-
mondizia campana, che da locali sono zio del 2008 promette bene, con quelle im-
ora di interesse nazionale e internazio- magini tv delle ambulanze fuori della man-
nale. D’altronde il mandolino – chiarisce
Pecoraro Scanio – rappresenta simboli-
camente la “sottovalutata musica napo-
Sandra e Clemente, epopea beneventana di due modernissimi arcaici sion di Britney e lei che esce in lettiga con
la parrucca nera storta sulla testa, mentre
discute con faccia spiritata con un infer-
letana”, sottovalutazione che dimostra
“l’incapacità, spesso evidente, della no-
stra classe politica”. Come è possibile
O gni giorno ha i suoi percorsi/ è una ricer-
ca continua di sensi e significati/ nella
volta azzurra ricurva e nelle vie stellate del
lori cattolici in politica… Basta vedere quel-
lo che è successo al Papa per capire cosa sta
succedendo ai cattolici”.
che ci sono stati a casa nostra negli oltre
trent’anni di vita politica di Mastella, usci-
rebbe un’enciclopedia”. Al centro sempre
giorno, lei che chiama lui una volta sola. Poi
arrivò pure la notizia di Clemente casto fi-
no al matrimonio, ventott’anni e ancora ver-
miere, e il giorno dopo apprendiamo che
era fatta di ketamina, il ricostituente per
cavalli e che stava per l’ennesima volta cer-
essere ciechi di fronte al trionfo della cielo…”. A Clemente, non meno che a San- Ma il tempo è quello che è, quando l’E- loro, Sandra e Clemente: che salutano il Pa- gine, così che pure mamma Mastella si po- cando di rompere la testa di Kevin Feder-
“popolarità della musica napoletana in dra, sono versi molto cari, quelli che Claudio spresso fa inchieste sui soldi spesi pure per pa, che raccontano delle tante quotidiane te- neva il problema “se il figlio era buono”, in- line, K-fed per gli amici, il disgraziato che
tutto il mondo, riprodotta in milioni di Baglioni inviò, via sms, al ministro in occa- l’annuale invio dei locali torroncini ad ami- lefonate, delle reciproche gelosie, di un teso in quel senso, ti piace Maria?, ti piace ha avuto l’incoscienza non solo di sposarse-
copie sia discografiche che video, e che sione dei suoi sessant’anni. E se è vero che ci e giornalisti, ed è tutto un puntare l’occhio amore adolescenziale sorto nientemeno sul- Rosaria?, ma lui niente, “io le gambe delle la, ma anche di farci due bambini. Che
dà origine a grandi manifestazioni mol- ogni giorno ha i suoi percorsi, certo quello di sui figli e sui matrimoni, su una vasta e me- le sponde dell’Atlantico. Una coppia da ragazze in minigonna le guardavo, come no, adesso sono l’oggetto del contendere e che
to seguite ovunque in Italia e all’este- ieri – per la coppia che più di ogni altra ha ridionale parentela, sul tanto di un piccolo grande romanzo popolare – l’emancipazione ma mi sentivo legato alla scelta che avevo lui le sta sfilando dalle grinfie, mamma fe-
ro”? L’assenza di una politica coerente è attraversato quella terra di nessuno tra un’e- ma centrale partito. Una grandeur regiona- da Ciriaco, il sospetto di voltagabbanismo fatto, da cattolico”. Quelle si mettevano ap- rita, dissennata, ma pur sempre mamma,
avvalorata, osserva il Ministro, dal fatto ra politica e un’altra – è stato, diciamo così, le che si è fatta nazionale, e la signora ha gettato a valanga su Clemente da mezza Ita- posta la gonna corta “per disturbarmi gli oc- che vorrebbe che i figli condividessero
che “esistono a tutt’oggi solo due catte- piuttosto tormentato. Clemente e Sandra, mostrato giustificati sentimenti d’orgoglio: lia in una serie d’interviste a Sabelli Fioret- chi”, lui, assicura, aveva le pupille casta- quella pazza confusione e quella rabbia
dre di mandolino presso i conservatori che insieme hanno elevato il borgo di Cep- “Se raccontassi tutti gli incontri conviviali ti su Sette, persino la storia del parrucchie- mente orientate. Bellissima ragazza lei, bel- che la sbrana da dentro, facendola esplode-
italiani, paradossalmente collocate a Pa- paloni alle glorie nazionali, con le quindici re gay della signora, evocato da Sandra al lissimo ragazzo (dice lei) pure lui. Un bel re a ripetizione, facendole vomitare l’insen-
dova e L’Aquila. In tutta Italia ci sono so- piscine disseminate in paese, con quella PICCOLA POSTA tempo delle polemiche sui Pacs. Un’epopea bocconcino, pare. Così che una volta, ha rac- satezza che 20 anni (dei 26 di età) trascorsi
lo venti diplomati in mandolino di cui della first family ripetutamente e ingiusta- di Adriano Sofri beneventana che dura da trent’anni, quasi contato lo stesso Clemente al Corriere, su nel mondo dello spettacolo le hanno pres-
uno soltanto, il professor Mauro Squil- mente accusata di essere a forma di cozza, sempre trattata con divertita simpatia da un treno fece venire la tentazione pure a un sato dentro come a un orsacchiotto di pez-
lante, in tutto il Sud”. così che pure D’Alema un giorno testimoniò Naturalmente non ho con- tutti i giornali, e ferocemente avversata da controllore, ma figurarsi il virgulto democri- za. In sostanza: ogni volta che provate a par-
Contraddizioni che bruciano, giacché che trattasi di conchiglia e non di cozza, e sigli legali né morali da da- altri. E’ su Internet che a Sandra, per dire, stiano, cattolico per scelta ed etero per vo- lare di Britney, e a mettere il discorso su
all’estero si trovano “migliaia di appas- Sandra ebbe modo di dettagliare: “E’ una re all’attuale avvocato di viene attribuito il becero premio “Faccia di cazione. “Ero di paese, ma non cretino. cosa rappresenti questa sua decadente vol-
sionati di questo strumento musicale coquille Saint-Jacques, nello stile raffinato Bruno Contrada. Ortografici culo”, e sempre un sito (si chiama “Mastel- ‘Quando incontro un tipo come lei sono per- garità per chi ha avuto la ventura di cre-
che ha addirittura un seguito favorevo- della padrona di casa”, e Clemente di ap- e onomastici sì. Se ci si avven- latiodio”, tutto un programma) ieri festeg- duto’, mi disse. ‘Datti pace’, gli risposi”: il scerci assieme e di attaccarne i poster alla
lissimo, due milioni di mandolinisti, nel profondire: “La piscina è un risparmio”. tura a citare Dreyfus, bisogna evitare di giava al grido: “Due piccioni con una fava… pericolo corre sui binari. Rinunce e caren- parete (già: mica tutti sono venuti su con
solo Giappone”. E infatti la proposta di Gloria delle cronache politiche estive, la scrivere Dreyfuss, e di chiamarlo Albert troppo bello per essere vero”, con tanto di za di disordini sessuali, perfetta consolazio- Jim Morrison o Saint Cobain. C’è chi ha
Pecoraro Scanio “prevede anche dei coppia ceppalonese si è raccontata sempre – si chiamava Alfred (valga anche per i bottiglia di champagne. Trionfo dell’appa- ne per ogni avvertito teologo ratzingeriano. scelto Britney e adesso fa i conti coi suoi
corsi, sia avanzati che per dilettanti, che con divertita ironia e un fondo di studiato giornali che a loro volta hanno evocato rente normalità sordiana, la coppia Cle- “Non lo nego, qualche tentazione può esser- trascorsi – vogliamo sindacare anche su
stupore provinciale (“Sono il Sordi della po- l’ombra di Albert). Se si trova proficuo mente-Sandra, eppure politicamente spe- ci stata, ma mai ho pensato di divorziare da
litica italiana. Sono la normalità. Quella che comparare la propria causa a quelle al- ciale e, fino a ieri, politicamente indistrutti- Sandra. Le donne questo lo capiscono subi-
dura nel tempo”, disse una volta l’ormai ex trui, bisogna evitare di scrivere Rita Ba- bile. Sandra da adolescente voleva farsi to, capiscono se, oltre una storia, può esser-
ministro), comunicatori di grande capacità. raldini, perché si chiama Silvia, e di scri- suora, Clemente serviva da chierichetto al- ci qualcosa di più”. Così arcaici e insieme
Anche se ieri forse lei è andata un po’ oltre, vere Stefano Bompressi, perché si chia- la sua prima comunione, e “tutte le ragazze così modernissimi, Sandra e Clemente. “La
quando ha evidenziato che “insieme a mio ma Ovidio. Eccetera. erano pazze di lui, era proprio un bel ragaz- vita mi ha già dato tantissimo”, disse Cle-
marito stiamo pagando per la difesa dei va- zo”. Lui che telefona a lei trenta volte al mente. Ieri, qualcosa di troppo.

GRAN DISCORSO IN ARABIA SAUDITA

Sarkozy riafferma le radici cristiane della Francia e non teme il dialogo


Pubblichiamo alcuni passaggi signi- sentimento religioso. Quei crimini non era- a ogni civiltà c’è qualcosa di religioso, gioco di tutti gli estremismi. Sarebbe susci-
ficativi del discorso che il presidente no dettati dalla fede, erano dettati dal set- qualche cosa che viene dalla religione. tare non la pace e la fraternità, ma la vio-
francese, Nicolas Sarkozy, ha tenuto a tarismo, dal fanatismo, dalla volontà di po- Forse ciò che vi è di universale nelle ci- lenza, la guerra e il terrorismo poiché nien-
Riad il 14 gennaio. tenza senza limiti. Spesso il sentimento re- viltà è l’aspetto religioso. Sono le religioni, te è più pericoloso di un’identità ferita, di
ligioso è stato strumentalizzato, spesso è malgrado tutti i misfatti che hanno potuto un’identità umiliata. Un’identità umiliata è
TRA VIRGOLETTE
servito da pretesto per raggiungere altri essere perpetrati in loro nome, che ci han- un’identità radicalizzata. questo? Io non ne posso più dell’alterigia
I crimini in nome della religione. Senza obiettivi e per soddisfare altri interessi. An- no insegnato per prime i principi della mo- dei baby boomers italiani, palloni gonfiati),
possano, per esempio, essere collegati a dubbio, musulmani, ebrei e cristiani non cora oggi, l’affermo davanti a voi, a essere rale universale, l’idea universale della di- Le origini del monoteismo. Ognuno, risa- insomma ogni volta che la Britney di ades-
scambi culturali internazionali”: i man- credono in Dio allo stesso modo. Senza pericoloso non è il sentimento religioso. E’ gnità umana, il valore universale della li- lendo alle origini di ciò che è e di ciò in cui so, questo progetto devastato come una vil-
dolinisti giapponesi potranno, sia pur dubbio non hanno la stessa maniera di ve- il suo utilizzo a fini politici regressivi e al bertà e della responsabilità, dell’onestà e crede, ritroverà le origini comuni, ciò che letta abusiva lasciata a metà per fine fondi,
ciascuno a carico proprio, venire a esi- nerare Dio, di pregarlo, di servirlo. Ma, in servizio di una nuova barbarie. Tutti questi della rettitudine. avvicina le religioni al Libro e le civiltà che ogni volta rispunta in una conversazione,
birsi in Italia e quelli italiani potranno fondo, chi potrebbe contestare che è sem- eccessi, tutte queste derive, ci devono por- ne sono derivate, e tutte insieme, dico pro- arriva qualcuno che dice: ma perché per-
recarsi a rendere omaggio alle pendici pre lo stesso Dio al quale si rivolgono le lo- tare a condannare la religione? Io rispondo Il dialogo fra le fedi. Il re Abdullah non ha prio tutte insieme, eredi del giudaismo, del diamo tempo per quella sciagurata, viziata,
del Fujiama, così simile per tanti versi re? Che è sempre lo stesso bisogno di cre- no, perché il rimedio sarebbe peggiore del detto altro rivolgendosi ai pellegrini: “Le cristianesimo, dell’islam, facendoci ricor- sciupamaschi, drogata, miliardaria e stron-
al nostro bel Vesuvio. dere? Che è lo stesso bisogno di sperare male. Il sentimento religioso non è condan- grandi religioni divine si riuniscono attorno dare di nuovo ciò che dobbiamo all’Egitto, za? La risposta è perché sì.
In definitiva il Museo del mandolino che fa loro volgere gli sguardi e le mani al nabile a causa del fanatismo, così come il a un certo numero di principi comuni e con- alla Grecia e a Roma, avendo tutti insieme Potremmo dire perché non riusciamo a
sarebbe un vero e proprio sollievo per il cielo per implorare la misericordia di Dio, sentimento nazionale non lo è a causa del dividono i grandi valori di tolleranza. Que- nel cuore qualcosa che ci ricollega ad Ales- staccarle gli occhi di dosso, perché la sua
Sud “che, nonostante le tante dichiara- il Dio della Bibbia, il Dio dei Vangeli, il Dio nazionalismo. sti valori fanno nel loro insieme lo spirito di sandria, a Gerusalemme e a Cordova, ebbe- parabola resta memorabile, dalla sopori-
zioni, continua a registrare una grande del Corano? Insomma, il Dio unico delle re- umanità e distinguono l’uomo dalle altre ne noi impareremo a parlare con una sola fera Lousiana senza prospettive, prima at-
arretratezza economica ed enormi pro- ligioni del Libro. Dio che non assoggetta Le radici cristiane della società. In quan- creature. Abbiamo tutti il diritto di promuo- voce a tutti gli uomini di un gran sogno di traverso gli esordi ballando col Club di To-
blemi legati alla disoccupazione”; un l’uomo ma che lo libera. Dio che oltre tutte to capo di uno stato che si fonda sul princi- vere questa verità perché è tramite essa che civiltà più forte della stupidità, più forte polino, poi diventando la Lolita di una na-
museo allegro e spassoso che divente- le differenze non cessa di consegnare a tut- pio di separazione tra chiesa e stato, ho il possiamo vincere la barbarie di quei barba- della violenza, più forte dell’odio. zione che non dimenticherà mai il video di
rebbe “un vero e proprio centro della ti gli uomini un messaggio di umiltà e di dovere di fare in modo che ciascuno, che ri che non danno alcun valore alla vita e al- “Baby One More Time”, con lei che ha le
musica dove i visitatori possano, tutto amore, un messaggio di pace e di fraternità, sia ebreo, cattolico, protestante, musulma- la dignità della persona umana. L’uomo non Un incontro riuscito. Quando il re Abdul- treccine e il kilt, canta “my loneliness /is
l’anno, non solo guardare ma anche par- un messaggio di tolleranza e di rispetto. no, ateo, massone o razionalista, si senta fe- è sulla terra per distruggere la vita ma per lah incontra il Papa, questo gesto ha più im- scaring me” e danza guidando il gruppo
tecipare a costruire canzoni e a vivere in Questo messaggio è stato spesso snaturato. lice di vivere in Francia, si senta libero, si darla. E’ l’essenza di ogni cultura e di ogni portanza per la pace e per il futuro della ci- nella palestra del basket (12 anni prima di
modo spettacolare la tradizione musica- Questo messaggio è stato spesso deviato. senta rispettato nelle proprie convinzioni, filosofia. E’ ciò su cui noi dobbiamo fonda- viltà che tante conferenze internazionali. “High School Musical”, appunto – nel sol-
le napoletana”, quella che lasciò ai po- Molti crimini nella storia sono stati com- nei propri valori, nelle proprie origini. Ma re la politica di civiltà di cui il mondo ha un Questo gesto significa per il mondo che, agli co di una tradizione dell’effimero davanti
steri le profetiche parole di “I’ te vurria messi in nome della religione, che non ave- ho anche il dovere di preservare l’eredità urgente bisogno. Non si tratta di cercare di occhi del re, non è più tempo per le religio- alla quale chiniamo il capino, anziché al-
vasà”: “Ah! Che bell’aria fresca... Ch’ad- va in realtà niente a che vedere con essa. I di una grande storia, di una cultura e, oso imporre un modello unico di civiltà. Sareb- ni di combattersi tra loro, ma di combattere zare il naso: questo è ciò di cui è fatto oggi
dore ’e malvarosa”. crimini che sono stati commessi in nome la parola, di una civiltà. E non conosco be ripetere una volta di più l’errore tragico insieme contro l’arretramento dei valori l’essere ragazzini, questa è la pietanza che
Si precisa che quanto sopra veniva della religione non erano dettati dalla paesi la cui eredità, la cui cultura, la cui ci- che in passato ha provocato tante sciagure. morali e spirituali, contro il materialismo, viene loro somministrata). E poi le pazze
enunciato dal ministro Pecoraro Scanio pietà, quei crimini non erano dettati dal viltà non abbiano radici religiose. In fondo Sarebbe negare le identità. Sarebbe fare il contro gli eccessi dell’individualismo. avventure di questa surfer della cultura
prima dell’attuale emergenza rifiuti, e in- pop, le tette rifatte a 17 anni per la coper-
fatti il Ministro concludeva: “L’area na- LITE ROYAL NELLA GAUCHE PARIGINA tina di “Rolling Stones”, i tour che santifi-
poletana sta vivendo, in particolare gra- cavano l’universo-shampista (anziché ri-
zie al rilancio della città di Napoli, un gettarlo, come faceva Madonna), la vergi-
periodo particolarmente favorevole da
un punto di vista del recupero di imma-
gine e della possibilità di attrarre flussi
Una Ségolène 2 non s’ha da fare.“E’ una sconfitta certa”, dice Rocard nità immolata in prima pagina, i flirt con
uomini che mezz’ora dopo la descrivevano
come un’assatanata, i video sempre più
turistici italiani e stranieri”. Parigi. Si mette male per Ségolène Royal. gravare pesantemente una crisi da tempo la- lacune di un’analisi sul ruolo possibile del- Mans. Fu allora, infatti, che si stabilì l’obbli- ammiccanti, ma difficili da guardare sen-
Antonello Capurso L’ex candidata socialista alle presidenziali di tente, e insieme con lui i tanti pretendenti al- l’Europa di fronte alla crisi economica e fi- go per il partito di parlare soltanto all’unani- za sentire risvegliare qualcosa (uno per
Francia aveva appena tentato un rilancio nel- la sua successione. nanziaria che ci minaccia”. E critica il molti- mità. Risultato? “Una concordia forzata, che tutti: il recente “Toxic”, con Britney che fa
IL FOGLIO quotidiano l’agone politico, cavalcando l’opposizione Rocard denuncia l’incoerenza di un parti- plicarsi di candidature alla segreteria che di impedisce di prendere posizioni chiare e la hostess porcona e spinge il carrellino
ORGANO DELLA CONVENZIONE PER LA GIUSTIZIA contro il presidente monarca, “novello Luigi to incapace di un’analisi severa e dunque cie- quella lacuna è l’effetto. “In assenza di un’a- convincenti”. Così, per garantire a tutti i costi sull’aereo) e intanto la follia da rotocalco-
Direttore Responsabile: Giuliano Ferrara XIV che per il piacere dei sudditi mette in co alla differenza tra il capitalismo a crescita nalisi e dunque di un discorso, non c’è nessu- l’unità del partito, i socialisti sono scivolati monnezza, la mitica rapata notturna a Hol-
Vicedirettore Esecutivo: Ubaldo Casotto
Vicedirettore: Daniele Bellasio scena la sua vita quotidiana senza distinzio- sostenuta e primo impiego, come quello del no che sia in grado di tenerne uno migliore di nell’indecisione, sacrificando l’audacia e la lywood, i pomeriggi ubriaca nelle piscine
Redazione: Annalena Benini, Maurizio Crippa, ne tra pubblico e privato”. Adesso, però, ri- dopoguerra, e il capitalismo debole di oggi, un altro”. A finire sul banco degli imputati, responsabilità politica. La loro dunque, per di Bel Air, la silhouette perduta, la celluli-
Francesco Cundari, Stefano Di Michele, schia di dover rinunciare anzitempo alle sue minato da precarietà e disoccupazione. L’ex oltre Ségolène e il sindaco di Parigi Delanoë, Rocard, è una crisi intellettuale, prima che di te che avanza, l’orologio che gira, gli anni
Marco Ferrante, Alessandro Giuli, Giulio Meotti,
Paola Peduzzi, Marianna Rizzini, Christian Rocca, ambizioni ai vertici dei socialisti. “La sua primo ministro stigmatizza inoltre il distorto è il segretario Hollande, responsabile della leadership. Ed è per questo, insiste Rocard, che passano, il tempo che la graffia, per-
Nicoletta Tiliacos, Vincino.
Giuseppe Sottile (responsabile dell’inserto del sabato) candidatura alla segreteria del partito – ha uso del tema europeo: “Deplorare la morte sintesi improvvida da lui imposta contro la che scegliere il candidato alle presidenziali ché se è vero che abbia avuto troppo è al-
Editore: Il Foglio Quotidiano società cooperativa scritto Michel Rocard su Libération – rap- dell’Europa politica non basta a colmare le sua stessa maggioranza al congresso di Le del 2012 senza prima ridefinire la linea poli- trettanto vero che non ci ha mai capito
Largo Corsia dei Servi 3 - 20122 Milano prenta una certezza di sconfitta”. L’ex pre- tica attraverso il congresso vorrebbe dire of- niente e ha preso tutto di slancio come
Tel. 02.771295.1 - Fax 02.781378
La testata beneficia di contributi diretti di cui alla legge n. 250/90 mier di François Mitterrand ha risposto così PREGHIERA frire all’opinione pubblica un bersaglio per i non avesse mai finito di correre.
Presidente: Giuseppe Spinelli alla prima pagina di Libération – giornale di Camillo Langone la quale segano foreste, Sapienza un ate- prossimi quattro anni. Equivarrebbe a favo- A coronamento di questo incubo chia-
Consigliere Delegato: Denis Verdini fondato da Jean Paul Sartre, ora in mano a neo con 140.000 (centoquarantamila) iscrit- rire l’ascesa alla segreteria dell’ex candidata mato vita americana, un disco bellissimo
Consigliere: Luca Colasanto
Direttore Generale: Michele Buracchio Edouard de Rotschild, Carlo Caracciolo e per In farmacia ho comprato ti, e inoltre bollicine gli spumanti, manda- sconfitta alle presidenziali, Ségolène Royal, “Blackout”, viaggio nei lustrini da quattro
Redazione Roma: Lungotevere Raffaello Sanzio 8/c una piccola quota Bernard Henri Lévy – che Otoplus, il cono per l’igiene rini le clementine, agriturismi i ristoranti ipotesi quantomai perigliosa per un veterano soldi e nelle luci che si spengono, mentre
00153 Roma - Tel. 06.589090.1 - Fax 06.58335499
Registrazione Tribunale di Milano n. 611 del 7/12/1995
la settimana scorsa si confessava alla ricerca dell’orecchio, prego che che eludono il fisco, bed and breakfast ca- come Rocard che vede in lei “una candidata confessa d’essere stata “Miss Sogno Ameri-
Telestampa Centro Italia srl - Loc. Colle Marcangeli - Oricola (Aq)
di un leader per la “gauche”. Ha risposto spa- funzioni, che elimini il cerume e riequili- mere d’affitto dove non ti fanno ricevuta avvenente e carismatica, ma che non sembra cano da quando aveva 17 anni” e si rivolge
STEM Editoriale spa - Via Brescia, 22 - Cernusco sul Naviglio (Mi) rando a zero contro Ségolène Royal, Bernard bri la pressione auricolare come c’è scrit- né colazione, e poi extracomunitario uno avere le capacità necessarie alle responsabi- al boyfriend occasionale dicendogli: “Sbri-
S.T.S. spa V Strada 35 - Piano D’Arci (Ct)
Centro Stampa L’Unione Sarda - Via Omodeo - Elmas (Ca) Delanoë, l’intero gruppo dirigente socialista. to sulla confezione, perché ultimamente straniero, bullo un violento, rom uno zinga- lità alle quali aspira”. In attesa di un nuovo gati a spogliarti. Ho un aereo tra poco”. Il
Distribuzione: Società Europea di Edizioni Spa Nella sua replica, pubblicata dallo stesso ho problemi di udito, sento definire laici ro, ambientalista un assessore, e dunque leader carismatico, che necessita di anni per lato stupido del successo è questo. Trasfor-
Via G. Negri 4, 20123 Milano Tel. 02/85661 quotidiano con un titolo feroce – “Alt all’omi- gli atei, cattolici democratici i cattoaborti- first lady o première dame una zoccola in- formarsi, meglio dunque abbandonare i per- marlo in opera concettuale come fa Brit-
Pubblicità: P.R.S. Stampa Srl cidio” – Rocard, il veterano del riformismo sti, interruzione di gravidanza la morte di ternazionale, matrimonio una parodia, sonalismi e mettersi a lavorare su un vero ney Spears in “Blackout” (iperprodotto da
Via B. Quaranta 29 Milano, Tel 02.5737171
Pubblicità legale: Il Sole 24 Ore Spa System
socialista, parte dallo stato di “quasi parali- un bambino, civismo il cinismo di Gianni compagna una concubina, amico un uomo progetto socialdemocratico, trovando un se- Clutch e Neptunes, tra gli altri) le restitui-
Via Monterosa 91 - 20149 Milano, Tel. 02.30223594 si” in cui versa il partito per denunciare l’ina- Cuperlo, cristiana Albertina Soliani, e a cui non è riuscito di portarti a letto, devo gretario maieuta. La logica del Ps quindi con- sce quel titolo di artista che si è cercato di
e-mail: legale@ilsole24ore.com deguatezza di terapia e diagnosi e rovescia quindi nero un candidato presidenziale essere diventato sordo, non è possibile che trasta con quella istituzionale. Per rifondare strapparle di dosso, con la scusa che non si
Abbonamenti e Arretrati: STAFF srl 02.45702415
Una Copia Euro 1,00 Arretrati Euro 2,00 + Sped. Post. una scarica di gragnuola sui responsabili del molto più pallido di Marcello Veneziani, gli italiani abbiano perso il vocabolario e un’opposizione coerente e sicura di sé, il ruo- può essere così imperfetti e mirabili al
ISSN 1128 - 6164 disastro: il segretario uscente François Hol- biocarburante una benzina per produrre il senno, non tutti almeno. lo di segretario non collima con quello di can- tempo stesso.
www.ilfoglio.it e-mail: lettere@ilfoglio.it
lande, il quale a dir suo non ha fatto che ag- didato in pectore alle presidenziali. (m.val) Stefano Pistolini
ANNO XIII NUMERO 14 - PAG 5 IL FOGLIO QUOTIDIANO GIOVEDÌ 17 GENNAIO 2008

EDITORIALI Pennarelli, lavagne e junk food. Il piano Petraeus visto in azione


GLI AVAMPOSTI SONO LA BASE DELLA COUNTERINSURGENCY, CIOÈ “LA VERSIONE LAUREATA DELLA GUERRA” CONTRO AL QAIDA
Il potere impotente e afono Baghdad. Ieri notte dal mezzo della bo- truppe e l’alleanza con la popolazione sun- la decise, per prendere il posto del padre uc- radosso ha vinto. L’intensità dei combatti-
scaglia sono partiti due colpi di mortaio. So- nita, anche se molto in ritardo rispetto al re- ciso dai nazisti. Alla fine della guerra diven- menti in Iraq è crollata e i soldati oggi sono
Botte sulla giustizia, sicurezza non garantita (neppure al Papa), caos generale no arrivati nel parcheggio della base. Gli sto dell’Iraq, hanno rovesciato il duello: ora ne professore nelle università americane, più al sicuro dentro gli avamposti precari
americani riescono a identificare il punto di è al Qaida a essere in svantaggio e a non con- ma seguì per studio i suoi connazionali nel- senza bagni di quanto lo erano prima dentro

I l ministro della Giustizia, la cui mo-


glie ha appreso dalla tv di essere agli
arresti domiciliari, è indagato perché
stata dai “pacifisti” dell’estrema sini-
stra, ministri compresi, le autostrade so-
no bloccate a singhiozzo da piccoli grup-
DAL NOSTRO INVIATO IN IRAQ DANIELE RAINERI

partenza dei colpi con i radar di terra e lo


trollare più il centro della zona. Il 22 novem-
bre ha tentato il ritorno in massa: 50 uomini
con uniformi dell’esercito iracheno – un uffi-
la disastrosa spedizione in Indocina. Ne pre-
vide la sconfitta. Dieci anni più tardi scrisse
saggi sconsolati sull’inconcludenza maso-
le grandi basi. E hanno messo in piedi un
network sociale di conoscenze prezioso, oggi
prenderebbero Zarqawi in metà tempo.
avrebbe “concusso” Antonio Bassolino. pi di metalmeccanici perché non si rie- fanno in tempo reale, ma è buio, la visibilità ciale è sotto inchiesta per corruzione e tra- chistica delle tattiche americane in Viet- Il cuore di questi avamposti è sempre il
sce a mediare tra un’offerta contrattua- a piedi è limitata, i soldati sono costretti a dimento – e un veicolo blindato rubato han- nam, troppo simili a quelle francesi. Spesso Cp, il command post. Sono uguali dappertut-
Mastella si è dimesso, accusando settori non uscire. Decidono di ispezionare la zona no assaltato il paese, hanno bruciato le pri- accompagnava i soldati americani in missio- to. Dentro ai Cp, la counterinsurgency ha bi-
della magistratura di aver agito in base le di 120 euro e una richiesta di 117. In il mattino dopo, anche se è quasi certo che la me case, hanno trucidato chiunque capitas- ne, in una specie di embed prima del tempo, sogno soprattutto di tre cose: pennarelli co-
a un disegno politico. La retata dei diri- tutte queste situazioni Prodi ha pronun- squadra di guerriglieri non è rimasta ad se a tiro. Hanno ucciso anche mucche e pe- anche se era un critico. Morì per una mina lorati, lavagne e junk food. Patatine in busta,
genti del suo partito intanto si estende. ciato l’aggettivo “inammissibile”, per aspettare. I computer alla base osservano le core. Gli abitanti si sono difesi con le poche che esplose al passaggio del suo mezzo. An- doritos, nachos, roba croccante al formaggio,
Romano Prodi gli chiede di restare al poi lasciare le cose come stanno. traiettorie dei mortai, risalgono al luogo di armi che ogni casa possiede e hanno chia- che prima di morire dimostrò il suo intuito snack al cioccolato, poptarts al mirtillo/fra-
suo posto, ma il suo collega Antonio Di Ormai è evidente che quel che è dav- lancio e lo indicano sulla mappa. Tre mezzi mato in aiuto gli americani. Ci sono stati 34 eccezionale, le sue ultime parole incise sul gola, caffè acquoso, bevande energetiche. I
Pietro lo attacca assieme a settori del- vero inammissibile è la permanenza di blindati e una dozzina di soldati si dirigono morti, 19 di al Qaida. Il giorno prima del ten- registratore degli appunti furono: “C’è qual- command post sono sempre aperti, sono le
un governo che non governa, che è in verso Hawr Rajab. E’ una zona fertile, 8.000 tativo di rientro avevano sparso volantini in cosa che non va, temo un’imboscata”. A Ra- sinapsi più ricettive dell’intero sistema. Tut-
l’estrema sinistra. Confermando la fidu- abitanti, senza nessuno che la curi come me- cui ammonivano la popolazione, meglio ri- madi, accanto alla foto sorridente di Ber- te le comunicazioni via radio, sulla linea te-
cia a Mastella, Prodi sottoscrive il suo balia di tutte le spinte, di tutte le cor- tornare sulla retta via, “altrimenti vi taglie- nard Fall – un francese! – gli ufficiali ameri-
giudizio sull’inquinamento politico del- porazioni, di tutte le minoranze estre- remo la testa”. Uno dei difensori è stato sor- cani hanno messo una citazione dall’Enrico
la magistratura? O cerca solo di tenere mistiche vocianti, preoccupato solo di “Quando la mitezza e la preso da solo ed è stato decapitato. V di Shakespeare. “Quando la mitezza e la Uno degli assiomi più amari
insieme una compagine incapace di go- mantenersi al potere, senza peraltro crudeltà si battono per un Arriva lo sceicco Mehir per scortare la
pattuglia nell’ultimo tratto verso il posto di
crudeltà si battono per un regno, il giocato-
re più gentile è anche il primo a vincere”. I
dice che “certe volte più proteggi
vernare? La risposta è nei fatti di questi esercitarlo quando è necessario. La
giorni. Il governo non è in grado neppu- percezione che hanno i cittadini è quel- regno, il giocatore più gentile è lancio. Guida un furgoncino, dietro sono ag- marine ad Anbar sono così avanti con “il si- le tue truppe e più le stai
grappati undici Clc’s, Concerned Local Citi- stema competitivo di controllo sulla popola-
re di assicurare le condizioni che con- la di essere stati impoveriti dall’au- anche il primo a vincere” zen, i volontari locali che difendono il paese zione” che i soldati girano per la città la- mettendo in pericolo”
sentano al Pontefice di parlare nella mento della pressione fiscale, mentre dai terroristi. A un chilometro circa di di- mentandosi: “Qui ormai ci annoiamo. Vo-
maggiore università della sua diocesi, la breve stagione della ripresa econo- riterebbe. Il reticolo di canali d’irrigazione stanza si smonta e si prosegue a piedi assie- gliamo andare in Afghanistan”. lefonica militare o via Internet passano da lì.
per non irritare la pattuglia anticlerica- mica internazionale è stata sprecata. franosi, di campi, di case e di palmeti riduce me. Soldati e volontari camminano distan- Petraeus ha girato il mastodonte della Chi ci lavora deve smaltire in qualche modo
le, ha assistito inerte per mesi allo Ora, di fronte all’evidenza della ripresa le possibilità di movimento dei mezzi. Si ziati di almeno tre passi e si accovacciano a macchina militare americana nella direzio- le attese, ma per fumare bisognerebbe as-
scempio ambientale della Campania dell’azione giudiziaria a orologeria, in- viaggia su strade senza asfalto per 30 minuti. ogni sosta. Gli americani hanno le ginoc- ne giusta. Ma sono idee che stavano già cir- sentarsi, infilarsi l’elmetto, andare sul tetto,
sommersa dai rifiuti, per non costringe- vece di una posizione chiara, che, fer- Sono così strette che quando la pattuglia im- chiere e potrebbero piantare un ginocchio colando con prepotenza, e lui stesso le aveva il cibo spazzatura serve bene allo stesso sco-
mo restando l’accertamanto delle re- bocca la direzione sbagliata deve tornare al per terra per ore. Gli iracheni hanno le siga- applicate su scala minore quando era solo po. Alle pareti sono appese fotocartine ad al-
re il ministro dell’Ambiente a fare il suo bivio a marcia indietro. “E’ tutto un percorso rette. In teoria dovrebbero essere armati so- un generale a due stelle a Mosul. Del resto ta risoluzione, scaricate dal satellite, e lava-
mestiere, ora si vede occupare la pre- sponsabilità eventuali dei singoli, met- obbligato – dice il soldato alla guida del- lo con l’Ak-47 di casa e un caricatore, in pra- prima di arrivare in Iraq nel 2003 l’America gne bianche. Le strade sulle mappe satelli-
fettura di Vicenza dai contestatori del- ta fine alla deriva del giustizialismo, si l’Humvee – questo è il posto ideale per aspet- tica hanno tirato fuori anche le vecchie mi- aveva già truppe al lavoro in 65 paesi. In Ne- tari sono state rinominate dai soldati. A Ra-
l’ampliamento della base militare ame- balbetta preoccupati solo della “stabi- tarci con gli Ied”. La terra è morbida, si sca- tragliatrici sovietiche dell’esercito di Sad- pal, in Georgia, in Colombia, nel Ciad, nelle madi la nuova toponomastica è fondata sul-
ricana, decisa dall’esecutivo ma conte- lità” del governo. va con le mani, si piazza la bomba, si ricopre. dam. Mehir taglia piano attraverso i campi e Filippine. Fort Bragg è il centro delle forze le star della musica, “due km su per PDiddy,
La vegetazione nasconde i fili d’innesco. La mostra i punti di passaggio, le vie di fuga, i speciali, i reparti più flessibili e più sgobbo- gira a sinistra, supera Bowie, Ozzie e Mega-
campagna giustifica la presenza di depositi viottoli in direzione sud che hanno usato per ni quando si tratta di tattiche nuove. E vi si deth, fermati a Prince”. A Hawr Rajab van-

Censura rossa la trionferà? con quintali di fertilizzanti, da cui i guerri-


glieri ricavano esplosivo. Non è micidiale co-
me quello al plastico usato dai militari, ma è
legge John Hersey, “Una campana per Ada-
no”. E’ un romanzo su un ufficiale per gli af-
fari civili che vince la diffidenza di un paesi-
no forte i marchi automobilistici, “dopo Bmw
giri ad angolo retto su Ferrari”. I pennarelli
colorati servono a distinguere i diversi com-
Invito-ricatto a boicottare il Salone del libro di Torino dedicato a Israele abbastanza potente da distruggere un mezzo
blindato e uccidere i suoi occupanti.
no della Sicilia nel 1944 dimostrando che è
possibile una convivenza fruttuosa. Chiede ai
piti. Lista della spesa. Agenda degli appun-
tamenti. Foto dei ricercati. Bolo, che sta per
Hawr Rajab è un paese così vicino a Ba- superiori di sgombrare dalle mine tedesche “be on the look out”, “stare all’occhio”. Bolo
N on demordono, i promotori del boi-
cottaggio del prossimo Salone del
Libro di Torino, reo di invito a Israele
per una fiera del libro che a maggio, leg-
giamo su un sito militante, “dovrà fare i
conti con una iniziativa di contestazione
ghdad che dai tetti si vede la periferia sud.
Da febbraio, quando è scattato il piano di si-
curezza, è diventato un punto di passaggio
il porticciolo dei pescatori, si mette in coda
per il pane dietro i siciliani, aggiusta le rela-
zioni fino a far rimettere al suo posto la cam-
su una Opel verde che da due giorni gira sul
lato sud del quartiere, secondo gli informa-
tori è un’autobomba suicida che aspetta un
come ospite d’onore dell’edizione 2008, forte e dispiegata a tutti i livelli. Dalle obbligato e lo scalo preferito dai terroristi. pana della chiesa danneggiata dai bombar- momento di disattenzione. Bolo su questo
in occasione dei sessant’anni dalla sua pressioni sul marketing al boicottaggio Questo lato della capitale è difeso da Lions damenti. Oggi a sud di Baghdad gli ufficiali pick up bianco quattro porte che si muove da
nascita. Il segretario provinciale del Pd- delle case editrici che accetteranno di Gate, la Porta dei Leoni, un sistema di de- leggono “I centurioni” di Jacques Larteguy, est verso ovest. I soldati prima di uscire stu-
esporre alla fiera senza prendere una viazioni e blocchi che spinge il traffico su fuori stampa, la disperata ammissione da diano le segnalazioni – la maggior parte ar-
ci, Vincenzo Chieppa, considera infatti una strada sola. Camion e auto finiscono in parte dei militari francesi in Algeria che an- riva dalla popolazione – e al ritorno ne ag-
l’esistenza di Israele una patente ingiu- posizione decente sulla inopportunità di colonna, come in una tonnara. Per limitare tiguerriglia e politica alta e bassa sono mi- giungono altre. I computer dentro il Cp sono
stizia, e a poco valgono gli imbarazzati dedicarla ad Israele, dall’allestimento la mobilità di al Qaida gli americani hanno schiate. “La counterinsurgency – dice Pe- portatili, divisi in due categorie. Quelli con
commenti alla sua iniziativa (fatta pro- di un contro-salone del libro alternativo fatto saltare i ponti sul canale dietro a Hawr traeus – è la versione laureata della guerra”. lo schermo rosso sono “classified”, riservati,
pria da centri sociali e dal Forum Pale- a quello ufficiale a manifestazioni al- Rajab. Vogliono filtrare gli arrivi e bloccare La pattuglia rientra a PB Stone, PB sta per e sono usati per le comunicazioni segrete.
stina) che si moltiplicano anche su Li- l’interno e all’esterno del padiglione gli Svbied – i Suicide vehicle born improvi- patrol base. E’ una casa nel mezzo di una zo- Quelli con lo schermo verde. Sono unclassi-
berazione e sul Manifesto. Ancor meno della Fiera”. Tutto simpaticamente con- sed explosive devices, i camion bomba – pri- na disabitata, protetta da una barriera di fied. Sopra capita di leggere una lista di pro-
trassegnato da un logo così concepito: ma che entrino nella capitale, “intercettarli grossi contenitori riempiti di terra. Questi getti così: la scuola maschile e la clinica me-
valgono le presenze garantite di scritto- dopo diventa inutile, hanno già vinto”. avamposti sparsi per il paese sono la mossa dica hanno bisogno di riparazioni, provve-
ri attenti al dialogo con i palestinesi, co- una bandiera israeliana con un segno di Il paesello in passato è stato sciita al cen- smaterializzarsi. “Con al Qaida continuiamo vincente degli americani. Quando comanda- dere; scuola professionale per idraulici, elet-
me David Grossman, Amos Oz e senso vietato a coprirla e una stella di to per cento. Ma Saddam Hussein aveva trop- a inseguirci e a colpirci a vicenda, una volta va il generale William Casey, il predecessore tricisti, carpentieri, ancora allo zero per cen-
Abraham Yehoshua. Niente da fare, si Davide che finisce in un cestino. Ci ri- pa paura di una ribellione sciita che dal sud qui e una volta là, come Tom con Jerry”. Co- di Petraeus, i militari lavoravano con inten- to, chiedere fondi al comando; rete elettrica
va avanti, e si minacciano tempi grami corda qualcosa. A voi? marciasse sulla capitale, così lo trasformò in me Tom e Jerry? “Saddam proibiva le para- sità all’addestramento dell’esercito irache- giù in città; progetto allevamenti di polli; edi-
una zona cuscinetto sunnita, trapiantando in bole, ora stiamo scoprendo un mucchio di no, ma uscivano poco dalle basi. Alcuni re- ficio nuovo per il municipio; progetto spaz-
massa famiglie di veterani. Dopo la guerra, novità, guardiamo tanta tv”, spiega l’inter- parti iracheni freschi, fuori dalle caserme, si zatura in cambio di denaro, pesare i sacchi e

Relativismo economico gli estremisti hanno proliferato senza distur-


bo per un paio d’anni. E quando al Qaida nel
2007 è stata spinta fuori da Baghdad è stato
prete. Gli americani ridono, ma neanche tan-
to. Mehir, che sotto il mantello ha una mitra-
glietta israeliana Uzi da 9 mm, è un surviva-
dissolvevano in pochi giorni. Le grandi basi
in Iraq sono un non-luogo, come gli aeropor-
ti o le stazioni nella vita civile, del tutto im-
pagare i raccoglitori. A lato di ciascun pro-
getto c’è una percentuale che indica a che
punto è la realizzazione e, in migliaia di dol-
anche peggio, è arrivata per installarsi un’al- list, cerca di sopravvivere. Quando al Qaida permeabili a quello che succede a 50 metri lari, la cifra già pagata e quella necessaria.
Se noi cresciamo dell’un per cento è boom, gli americani all’1,5 è recessione tra ondata di pezzi grossi. Ora al Qaida con- era più forte nella zona, lui ne ha fatto parte. dal perimetro di guardia. Dentro si è molto I due ufficiali per gli affari civili a Pb Sto-
sidera il paese l’ultima stazione per immet- Ha passato due anni ad Abu Ghraib per un pensato al benessere fisico e spirituale del ne fumano il sigaro, sono grossi e tatuati. A

I l governatore della Banca d’Italia Ma-


rio Draghi prevede una crescita del pil
italiano per il 2008 dell’un per cento, ret-
2,3 del pil. Se si addebitasse al gennaio
2007 anziché al 27 dicembre 2006, l’ope-
razione di statizzazione del debito delle
tersi nella tonnara senza attirare attenzione.
Poco oltre i palmeti si sente il riverbero al
suolo del rumore dei jet. In dieci minuti due
deposito clandestino di armi. Poi, come il 95
per cento dell’Iraq sunnita, ha cambiato
idea. Sua moglie tra quattro mesi avrà il pri-
soldato, meno alle urgenze di una guerriglia
d’attrito per riconquistare il paese metro per
metro. Ci sono i corsi di yoga e il club di mo-
pochi chilometri ci sono bombardamenti
contro i resti di al Qaida, ma loro si occupa-
no di microprestiti agli agricoltori per far
tificando al ribasso la stima dell’1,5 per Ferrovie con Ispa (Infrastrutture spa) – bombardieri B-1 e quattro F-18 scaricano mo figlio. Quando la pattuglia mista arriva al- dellismo. Nella cappella militare c’è una me- partire allevamenti di pollame. “E’ il busi-
cento fatta da Romano Prodi a fine anno. come sarebbe corretto trattandosi di mi- venti tonnellate di bombe su 47 obiettivi. la radura usata da al Qaida per sparare con ravigliosa messa Gospel cantata, con piano e ness ideale, si può cominciare con pochi pul-
Il rincaro del petrolio riduce il potere di sura contenuta nella legge finanziaria Nell’area compresa tra Hawr Rajab, Arab i mortai non c’è nulla, torna indietro fino al- batteria. E se qualche soldato se la cava me- cini e pochi dollari, l’attività cresce in fretta
Jabour e Zanbreniyah, cinque chilometri più le prime case per interrogare gli abitanti. I glio a leggere il tagalog, dialetto filippino, e il mercato è apertissimo”. L’esercito ame-
acquisto dei consumatori e il cambio ele- per il 2007 (anticipata con tale legge al contadini escono volentieri, hanno sentito i che l’inglese? C’è la Bibbia in tagalog. Fuori
vato dell’euro con il dollaro e le valute 2006) – il deficit globale del 2007 sarebbe bombardamenti, ma ieri notte non hanno vi- Abu Mussab al Zarqawi e i suoi uomini sco-
collegate limita le esportazioni. E l’infla- attorno al 3 per cento. Le entrate tribu- “E’ stato come ficcarci in un sto nulla, “dopo le sei di sera fa buio, qui razzavano per le strade, ma dentro i campi I due ufficiali a Pb Stone si
zione, nel 2008 sarà al 2,5 per cento. I da-
ti di consuntivo forniti da Draghi sono al-
tarie nel complesso nel 2007 sono au-
mentate di 19 miliardi, con una crescita
nido di vespe, qua e in tutto il nessuno si azzarda a uscire”. Offrono pane
schiacciato caldo e brocche d’acqua a ogni
da beach volley sono fatti con una qualità di
sabbia importata perché il gioco ha bisogno
occupano di microprestiti agli
trettanto preoccupanti. Infatti nonostan- del 4,8 per cento. Dato che l’ aumento del paese, ma poi, passata la prima uomo. Tutti cortesi nel paese dei mortai. di quella pastosa e non di quella fine e pol- agricoltori per far partire
verosa che in Iraq si trova dappertutto. Gli
te l’affermazione secondo cui ci sono ec- pil è stato, in termini nominali, attorno al fase, ha funzionato” Conquistare la popolazione americani hanno importato sabbia in Iraq. allevamenti di pollame
cezionali risultati sul fronte del deficit 3,8 per cento, l’elasticità delle imposte al A Hawr Rajab si combatte ancora la pri- Ma non riuscivano a fermare le perdite, due
nei conti pubblici, le cifre mostrano un pil è stata solo dello 1,2: una cifra di or- a sud, è cominciata Marne Thunderbolt. E’ ma fase della counterinsurgency del gene- soldati in buona forma fisica e spirituale am- ricano ha conoscenze specifiche nel campo
andamento assai poco brillante. Se è ve- dinaria amministrazione. Ma gli inaspri- l’operazione più grande dentro un’offensiva rale David H. Petraeus: si compete non per mazzati al giorno. Poi è arrivata la nuova dell’allevamento di pollame? Come fanno a
ro che il deficit di cassa del 2007 per il menti negli studi di settore e gli amplia- su scala nazionale, nome in codice Phantom controllare un campo di battaglia, ma per counterinsurgency. Un assioma amaro dice: sorvegliare che gli iracheni non stiano usan-
settore statale è stato solo dell’1,7 per menti degli imponibili hanno aggravato Phoenix, per aggredire le aree sotto il con- conquistare la popolazione. Dentro il Tacti- “Certe volte più proteggi le tue truppe e più do per altri scopi il denaro? “Ovviamente
cento, purtroppo il deficit di cassa del la pressione sulle imprese. Dunque: alta trollo di al Qaida. “Dal tempo dell’invasione cal operative center dei marine a Ramadi le stai mettendo in pericolo”. Gli avamposti non capiamo nulla di galline. Abbiamo chia-
complesso delle amministrazioni pub- pressione fiscale e bassa crescita, con al- nel 2003 non si vedeva un’operazione di que- c’è una citazione manifesto di questa guerra. come Pb Stone non hanno nemmeno l’acqua mato degli esperti negli Stati Uniti. Ci siamo
sta intensità”, dicono gli ufficiali. Il comando “Tutti i buoni operatori rivoluzionari – la Re- corrente e sono più esposti agli assalti. Non fatti dire quali sono i parametri che dobbia-
bliche che è quello che conta per i para- ta inflazione. Non sembra che da queste vuole chiudere la partita in 140 giorni, per- sistenza francese, quella norvegese e ogni al- troppo lontano sulla strada si passa vicino ai mo controllare, i polli, i tempi, i costi. Per ora
metri di Maastricht e, in genere, per i cal- notizie si sia tratta la deduzione che l’I- ché questa è una guerra a scadenza. A giu- tra resistenza europea contro i nazisti – han- resti di un altro avamposto, Pb Dog. L’anno nessuno ha mai tentato di fregarci. Anzi, te-
coli macroeconomici di politica fiscale, talia nel 2008 sarà in quasi recessione. gno i soldati del surge finiranno i loro 15 me- no usato tattiche di guerriglia non per batte- scorso è stato attaccato da al Qaida con due mono il momento in cui ce ne andremo”. E’
risulta attorno al 2,5 per cento del pil. Invece per gli Usa la previsione che il pil si di turno e faranno i bagagli per tornare al- re l’esercito tedesco, cosa di cui erano camion bomba: il primo ha aperto un varco un altro modello di “sistema competitivo di
Nel 2006 al netto delle poste straordina- crescerà dello 1,5 per cento spinge le cas- le caserme americane (anche se il presiden- profondamente incapaci, ma per stabilire nel muro, il secondo è entrato dentro. Anche controllo sulla popolazione”. Sheikh Ali, lea-
rie (in gran parte fittizie o non pertinen- sandre a sostenere che in America la te Bush dice che vedrà le condizioni di sicu- un sistema competitivo di controllo sulla po- se i difensori hanno reagito sparando, il gui- der carismatico della milizia che protegge
ti a tale anno) il deficit complessivo fu il “recession” è già cominciata. rezza). Tutti gli airstrike sono stati concorda- polazione. Per fare questo, hanno anche do- datore è riuscito a farsi esplodere e l’onda Hawr Rajab, batte sulla spalla del cappella-
ti con osservatori iracheni. Mescolati alla po- vuto uccidere qualche appartenente alle for- d’urto ha ucciso due di loro e stordito gli al- no militare, capitano Elder. Ha appena fini-
polazione, hanno raccolto informazioni sugli ze d’occupazione e attaccare qualche loro tri. Pb Dog era bersagliato così di frequente to di offrirgli una bottiglia di liquore, proibi-
edifici abbandonati e occupati da al Qaida e obiettivo militare. Ma soprattutto hanno do- che hanno dovuto abbandonarlo. Dopo la ri- tissimo, che l’americano non può accettare

La sapienza del maiale sui depositi interrati di armi. Tre raid aerei
sono stati fermati all’ultimo momento per
evitare il rischio di vittime civili. Prima d’ot-
vuto ammazzare la loro stessa gente quando
collaborava con il nemico”. E’ di Bernard
Fall, geniale professore francese che vide
tirata, è stato occupato da al Qaida, ed è sta-
to subito bombardato dagli stessi americani.
Ora è una macchia di cemento forato e terra
per regola di servizio. “Stiamo discutendo
della prossima apertura di un bel locale con
spogliarelliste a Hawr Rajab. Niente male
Non si butta nulla, né la frocessione né lo speciale già pronto di Liberazione tobre i soldati registravano un contatto con il
nemico a ogni tentativo di missione. Poi an-
entrambi i lati della guerra asimmetrica. En-
trò nel 1942 nella Resistenza francese, quan-
fresca. “E’ stato come ficcarci in un nido di
vespe, qua e in tutto il paese – dicono – Poi,
come idea, no? Invitiamo quelli di al Qaida.
Loro devono lasciare le armi all’ingresso. Poi
che qui è arrivata la svolta. L’aumento delle do le sorti della battaglia non erano per nul- passata la prima fase, ha funzionato”. Il pa- li uccidiamo tutti”.
E dunque, il “porchettaro anticlerica-
le” non molla. Se Benedetto ha deci-
so di marinare La Sapienza, non sia mai
per la porchetta, pure il direttore Sanso-
netti si ritrova con del lavoro fatto – ana-
lisi di genere, allarme clericale, fancaz-
che una “porchettata” vada a vuoto. Co- zismo vario – e non vuole che vada perso. U na specie di “Antologia di Spoon Ri-
ver”, racconto corale di vite spezza-
sciente. Lui non è né pro né contro. E’
musulmano e nel suo mestiere è molto
sì, parecchio satolli e disgraziatamente
sfaccendati, i ferventi contestatori con-
fermano per oggi l’annunciato casino,
Debitamente ispirato, c’è da pensare (e
sempre quella porchetta torna centrale)
alla morale del maiale: non si butta via
te. Non siamo nella provincia americana
ma in India, a Bombay. Le voci narranti
non appartengono a morti, ma a viventi.
Morti però nelle loro speranze, desideri,
LIBRI coscienzioso. Sua madre è andata in pel-
legrinaggio alla Mecca per espiare le
sue colpe ed è stata travolta dalla folla
mentre correva a lanciare pietre contro
con azioni, a leggere Liberazione, “in- niente. E così come Sansonetti non butta
illusioni. La stessa storia è raccontata la colonna di Satana. Una beffa.
centrate sulla ‘libertà dei corpi’”: il soli- l’edizione speciale già pronta, i “frocia- dalla moglie, dal marito, dal figlio, dalla Altaf Tyrewala La trama si allarga al negoziante che
to linguaggio che sembra tanto e non si- ti” non rinunciano alla “frocessione”, i fidanzata di questi, dal datore di lavoro; NESSUN DIO IN VISTA abbuona tutti i debiti purché si preghi af-
gnifica niente. Di più (e questa perla era tormentati alla lotta contro “la Santa Al- la trama, come una gigantesca tela di ra- finché gli diano il visto per emigrare in
leanza Mussi-Veltroni-Papa” e i più in- gno, si allarga per abbracciare tutta la 174 pp. Feltrinelli, euro 13 America. Intanto, al piano di sopra un ra- OGGI – Nord: cielo poco nuvoloso per
sul Manifesto): “Non ci basta il Papa fuo-
ri dalla Sapienza, lo vogliamo fuori dalle tellettuali nemmeno al grido di battaglia: città, vecchi e giovani, indù, musulmani, gazzo disoccupato si traveste da santone influsso favonico occidentale nelle valli
nostre vite”. Non ci fosse lo inventereb- “Liberiamo i saperi” – ammanettati for- ebrei e cristiani, ricchi e poveri, e la di- ta, risoluta, ironica, cinica, addolorata. per raccattare qualche soldo. In piazza un alpine. Centro: schiarite su Toscana,
se dal cardinal vicario. Una fosca carne- mensione individuale, privata diventa la Una ragazza va ad abortire accompa- mahant vero predica l’Hindustan agli Sardegna e Umbria, tempo ancora per-
bero, il Papa. Sul giornale di Rifondazio- realtà, la storia vera. Altaf Tyrewala, gnata dal fidanzato, lui gioca frenetica- indù e istiga alla violenza contro gli estra- turbato altrove. Sud: mattinata modera-
ne – che ha cronache esilaranti sul man- valata ora impossibile da sospendere, tra trent’anni, è al suo primo romanzo. Ha mente sul cellulare, lei gli raccomanda nei con la barba. Poi ci sono quelli che si tamente perturbata con piogge sparse e
cato evento, “volevamo fare come i gia- desiderio di piantare marijuana davanti fatto l’operaio e l’operatore di call-center. di non chiamare i genitori se succede sono convertiti perché al villaggio natale rovesci temporaleschi.
cobini della Repubblica romana che nel alla statua di Minerva, becerate tipo “+ Racconta dall’interno lo strano miscuglio qualcosa. Adesso è la volta del medico. dominavano i musulmani e adesso in città DOMANI – Nord: cielo irregolarmente
1798 piantavano ‘alberi della libertà’ in Maria – Gesù” oppure “+ Maria – Ratzin- indiano tra modernità e tradizione, tec- Salva famiglie, vite, matrimoni, ma non non li vuole nessuno, e di lavoro non se ne nuvoloso con schiarite sempre più am-
piazza contro lo Stato Pontificio”, da ri- ger”, pensose dichiarazioni “di Paola dei nologia e superstizione, liberazione ses- salva se stesso dal tutte le voci di bam- parla. Guadagna quello che vuole l’inter- pie. Centro: passaggi nuvolosi al matti-
voluzionari a forestali – c’è l’annuncio Collettivi de La Sapienza, poncho rosso, suale e matrimoni combinati. Nessuna bini mai nati che gli affollano la mente. mediaria di matrimoni, avvolta nel suo no con tendenza a rasserenamento, po-
codini alla Frida Kahlo”, Uno striscione: retorica o folclore, né Bollywood, né sen- Ha letto delle questioni che suscita l’a- burkha arancione fosforescente, s’abbuf- meriggio con un po’ di nubi. Sud: mat-
più sorprendente. In prima, vicino a una timentalismi di tanti romanzoni dei suoi borto in America. Se sei a favore sei cru- fa come una scrofa al buffet di nozze: è in- tinata un po’ incerta su tutte le regioni
caricatura del Papa, si legge: “Paparaz- “La Sapienza ostaggio del Papa”. Bene connazionali. Tyrewala fa vivere e parla- dele, incosciente; se sei contrario ti con- fallibile nell’accoppiare le persone, tutti con qualche piovasco non escluso su
zin non rinuncia. Giovedì edizione spe- chiarirlo, sennò qualcuno potrebbe pen- re la sua gente per quel che è, spaventa- siderano ottuso, bigotto, comunque inco- la chiamano, ma non ha un uomo per sé. Calabria tirrenica e nord Sicilia.
ciale”. Si vede che, come i contestatori sare che è solo ostaggio della stupidità.
ANNO XIII NUMERO 14 - PAG 6 IL FOGLIO QUOTIDIANO GIOVEDÌ 17 GENNAIO 2008

LETTERE LAICHE CONTRO IL LAICI


Sdegno, vergogna, incredulità. C’è chi chiede asilo politico all’Arabia
Al direttore - Avrei scommesso che Bene- mini epistemologici, era più avanzato di lui. per Roma, il Papa non può andare a parlare a pulire le Università dai cumuli di spazzatura spetto che se al professore Ratzinger-Benedetto fessor Ratzinger disapprova nel seguito del testo
detto XVI alla Sapienza ci sarebbe andato. Ma Tutti i principali filosofi, che si sono successi- La Sapienza ... e poi sono gli amerikani ed i kat- culturale, il perdono a tanto tracotanti igno- XVI fosse data l’opportunità di discorrere di fi- ripreso. Non ci può poi meravigliare che da noi
evidentemente anche la pazienza del Papa ha vamente occupati di teoria della conoscenza, tolici quelli oscurantisti, censori, arroganti ed il- ranti perché non sanno quello che fanno. sica con i chiarissimi professori di fisica della valga il principio crociano che la scienza empi-
un limite. A questo punto i signori che stava- basti citare Hume, Kant, Mach, Einstein e lo liberali? Armando Iori Sapienza li farebbe impallidire per la vergona. rica non sia cultura.
no organizzando la protesta da inscenare al stesso Popper, hanno ridimensionato la vel- Enrico Giuliani, Firenze Leggendo le considerazioni di carattere scien- Michele Donatacci
momento della sua visita si sentiranno soddi- leità della scienza di far conoscere la verità as- Al direttore - Dopo le manifestazioni dell’ap- tifico che si trovano disseminate nei suoi libri e
sfatti e magari faranno gran festa. In realtà soluta, asserendo che la sua funzione consiste All’Università “Ignoranza” di Roma hanno posito “comitato di accoglienza” contro la visita nei suoi discorsi ricevo la netta sensazione che Egregio direttore - Sono un modestissimo
ciò che è successo è una vergogna. A maggior appunto nel formulare ipotesi o congetture vinto i soliti studenti deficienti aizzati da fisici del Santo Padre, l’università LA SAPIENZA di egli non tenga lezioni e non pubblichi trattati pensionato con tanto tempo a disposizione per
ragione perché coinvolge un’istituzione come idonee a spegare il mondo fino a quando non rachitici. Solo un sarcasmo sintetico può op- Roma cambia nome: si chiamerà L’INSIPIEN- di fisica per il solo motivo che lui sì che sa sta- riflettere che vuole manifestare solidarietà alla
l’Università, professori e studenti di una delle incorrano in una confutazione. Per Einstein, porsi a stupidotti fiaccati dal pensiero debole. Il ZA. Cordiali saluti. re al proprio posto. sua iniziativa sul fatto della Sapienza Lo faccio
più antiche Università del mondo. Posto che inoltre, la teoria della relatività esclude che magnifico editoriale del grande Ferrara non Anita Croci - Trieste Paola M. Felizia perché penso non possa uscire nulla di buono
avessimo ancora bisogno di una prova ulte- esista il moto assoluto, sicché in un sistema di può essere capito da questi beoti. dai periodici rigurgiti anti cattolici di questi
riore della crisi in cui si dibatte l’Università due corpi in movimento reciproco questo può Max Alfieri, Guastalla (RE) Caro Giuliano Ferrara - Dopo il rifiuto di ac- Al direttore - Non ricordo bene e sono confu- tempi. Ricordo il precedente episodio di insoffe-
italiana, certamente l’abbiamo avuta. Il livel- essere attribuito all’uno o all’altro, benché l’at- cogliere il Papa, sarebbe forse il caso di far so. Chissà se Lei mi può aiutare: cosa diceva renza avvenuto nell’Aprile scorso e che ha visto
lo del dibattito messo in piedi in questi giorni tribuzione a uno di essi (la terra) possa essere Al direttore - I duri ed irriducibili laici razio- cambiare nome all’università de La Sapienza? quel burlone di Francois-Marie Arouet: “non le minacce all’arcivescovo di Genova nella sua
da coloro che hanno boicottato con successo la strumentalmente più valida. Perché gli auto- nalisti hanno avuto paura delle parole del Pa- Forse le si addice meglio il nome di università concordo in nulla di quanto dici e sono disposto veste di presidente della CEI. Allora non sapen-
visita di Benedetto XVI è di quelli da far ac- ri del documento di protesta contro la visita pa: davvero fragili ed incerte la Sapienza e la de L’Insipienza. Non crede? Grazie per quanto a morire pur di farti tacere”? A forse era Alber- do a chi altro pensare ritenni fossero minacce
capponare la pelle per rozzezza e volgarità. Al- del Papa non leggono Popper? convinzione laicista! Non hanno il fisico … sta facendo a favore della vita e in difesa del to Asor Rosa a parlare così? provenienti da gruppuscoli di diseredati e ribel-
tro che libertà della ricerca e laicità dello sta- Luigi Bitto, Bergamo Andrea Bucci – Bologna Santo Padre. Harry Salamon li. Oggi mi chiedo chi o quale pensiero ci sia die-
to! Ma di che cosa hanno paura questi fanati- Maria Teresa Nocella tro l’opposizione al Pontefice. Non credo sia so-
ci del nulla? Evidentemente non so che cosa Caro direttore - Aderisco con sentita parte- Caro direttore - Vorrei esprimere la mia soli- Siccome oltre ai 67 ci sono altri, moltissimi, lo una bravata goliardica di qualche buontem-
avrebbe detto Benedetto XVI (lo sapremo pre- cipazione alla veglia laica organizzata da te e darietà al Papa in quest’ora di fanatico e tale- “Complimenti ai 67 firmatari del documen- a cui invece interessa molto quello che il prof. pone perché penso alla adesione di intellettuali
sto poiché manderà il testo del suo discorso). dal tuo giornale. Un caro saluto bano oscurantismo laico. Mi rivolgo al suo gior- to contro la visita del Papa all’Ateneo di Ro- Ratzinger ed il cristianesimo hanno da dire su di un certo peso solidali con i disturbatori an-
Ad ogni buon conto m’immagino che avrebbe on. Maurizio Gasparri nale che ha dato il suo sostegno alla Chiesa nel- ma, che con la loro intolleranza hanno dimo- scienza e cultura, su ragione e bellezza, su nunciati. Mi chiedo che cosa abbiano di meglio
richiamato ancora una volta il significato de- le battaglie per la libertà di espressione e il di- strato lo stato di desolazione dell’Università istruzione ed educazione, confidiamo che il suo da dire questi signori, alcuni noti per la loro no-
cisivo della fede cristiana per la vita e la cul- Al direttore - Come Deputato della XV Legi- ritto alla Vita. Chi si è opposto alla visita del italiana e la debolezza culturale dei reduci del grande giornale possa pubblicare il discorso stalgia verso il sessantotto, per ritenere il pen-
tura dei popoli in generale e del popolo italia- slatura, aderisco all’iniziativa del Foglio sulla Pontefice mi sembra non esprima soltanto un ‘68. Se questi sono i maestri dei nostri figli, c’è che Benedetto XVI avrebbe pronunciato all’ex siero del Papa pericoloso e da tacitare. Ci vedo
no in particolare, cercando magari di scuote- protesta laica. banale anticlericalismo quanto piuttosto il ti- da aver paura per il nostro futuro”. Non sa- Università ex La Sapienza dell’ex Roma dell’ex solo una grande superbia intellettuale, questa sì
re l’Università dal suo torpore. Quanto ne on. Valentina Aprea more del confronto con un intelletto straordi- rebbe una cattiva idea se gli studenti e i pro- stato italiano. pericolosa per la scienza e il progresso. Ritenere
avrebbe avuto bisogno! Un luogo, che è stato nario. Benedetto XVI è una minaccia per i dog- fessori “cattolici” del prestigioso(???) Ateneo - Associazione Le Zolle il Papa indegno di parlare in un consesso uni-
per secoli uno dei principali centri propulsori Al direttore - Coloro che attaccando, senza mi del relativismo e della indifinitezza, esprime che sono in netta maggioranza - per protesta versitario solo perché capo della chiesa cattolica
per la civiltà e per la stessa costruzione del- ragioni, il Santo Padre in questi giorni, reo, se- l’assoluto non perché oppressore delle coscienze boicottassero le lezioni??!!! Egregio direttore - Il Papa e la gazzarra del- a me sembra delirante e un attentato alla li-
l’Europa, non può rassegnarsi al suo declino; condo loro, di non essere abilitato a portare il ma perché conservatore di una testimonianza Vittore Saladino, Marsala l’Università dell’Insipienza: “ma se trattano co- bertà di pensiero. Povero Ratzinger! E’ lui oggi
ha un bisogno spasmodico di qualcuno che ri- suo pensiero in un luogo dove l’unico metodo che è la storia dell’uomo, anche di chi non cre- sì il legno verde, che ne sarà del legno secco?” il nuovo Galileo e i suoi accusatori, paradosso
chiami con forza lo spirito di libertà e verità, la di applicazione della ragione è ridotto a quello de. Un pericolo da cui chi fonda la propria vita Gentilissimo Giuliano Ferrara - INTOLLE- Andrea Galafassi storico, sono coloro che si ritengono depositari
passione per l’uomo, per la realtà e per la bel- scientifico (per loro l’unico metodo ragionevo- sulla menzogna non può trovare riaparo se non RANZA 1 DEMOCRAZIA 0. Ma e’ una vittoria del nuovo verbo laico.
lezza che hanno reso l’Università tanto gran- le), forse non si sono mai accorti che per usare con la fuga. Mi domando poi se questi censori di Pirro. Nel 1968, giusto 40 anni fa, il quarantenne Cordiali saluti
de e significativa. Senza questo spirito e que- tale metodo devono fare affidamento ad un al- abbiano letto l’opera del Bellarmino “De pote- Cordialmente professor Joseph Ratzinger fu costretto dalle pro- Luigi Nale, Modena
sta passione, l’Università non può vivere; per- tro, che di scientifico ha ben poco: si devono fi- state summi Pontificis in rebus temporalibus” Massimiliano Sciò, Roma teste studentesche a lasciare l’Università di Tu-
de di dignità; si espone al rischio della più bie- dare di quello che, chi è venuto prima di loro gli prima di emettere i loro fatwa anticattolici. In bingen, dove insegnava. Il clima della protesta All’Università la Sapienza la saggezza sta
ca ideologia. In una parola, rischia di rima- ha consegnato, altrimenti ogni generazione do- fondo il loro modello G. Bruno fu un eretico ma A Napoli come a Roma è ancora emergenza aveva portato anche nella cittadella del sapere scappando via. A leggere i nomi dei firmatari
nere vittima del fanatismo di quei signori, pro- vrebbe rifare tutti i procedimenti da capo, non un eretico colto, meritò il rogo perche era stato rifiuti. tedesca quelle che Ratzinger definì “manifesta- che non volevano la visita del Papa mi sembra
fessori e studenti, che hanno impedito la visi- potendosi ragionevolmente fidare di quello che un pensatore importante. Se oggi venisse rifon- Con simpatia zioni di un’ideologia brutale, crudele, tiranni- troppo forte dire che la Scienza chiude la porta
ta di Benedetto XVI alla Sapienza. altri hanno scoperto. Saremmo sempre alle ta- data l’inquisizione romana non avrebbero nien- Alberto Baldin ca”. Quarant’anni dopo, mentre si celebra con in faccia a Benedetto XVI. Si tratta di un grup-
Sergio Belardinelli belline. Insomma la scienza per andare avanti te da temere i baroni della Sapienza perché loro enfasi il quarantesimo anniversario del ‘68, il po di docenti che sfiderei ai quiz per vedere
ha dovuto fidarsi, almeno come ipotesi di par- non hanno niente da dire neppure le eresie. Vedo, stamattina, che molti giornalisti e let- Papa è costretto a rinunciare a parlare all’Uni- quanto conoscono la vita di Galileo Galilei e del
Ho personalmente ricevuto migliaia di se- tenza, di qualcosa che altri hanno scoperto. Ha Anna Rita Vassena tori scrivono del Papa. La vicenda è in “macro” versità La Sapienza dalle proteste di un piccolo suo rapporto con la Chiesa di quei tempi. Que-
gnalazioni di studenti romani e non solo; sem- dovuto applicare un metodo di conoscenza che quello che succede in piccolo nelle nostre città plotone di professori e studenti. Le riflessioni su sta superficialità è una vera epidemia. L’Illumi-
plici studenti universitari ai quali è stato im- si chiama conoscenza tramite testimone, o più Visita del Papa all’Università la Sapienza. e nei nostri licei, quando si occupano le scuole questo evento si sprecheranno. Ne sollevo una nismo qui non c’entra. A questo punto preferi-
pedito di partecipare all’incontro con il Papa e semplicemente fede. Quanto a Monnezza anche Roma non scherza, in nome di una supposta “maggioranza” , se- anch’io, nell’ottica di chi segue dall’America le sco la mia piccola lampadina cerebrale che an-
di ascoltare le sue parole come avrebbero desi- Giacomo Sanguineti, Genova rimane il problema del paese che effettui lo gnale invece di atti di prepotenza, di chiusura faccende italiane. Mesi fa alla Columbia Uni- che se non capisce le formule algebriche ricono-
derato. Lo sdegno per questa offesa grave, lo smaltimento. Ma i Docenti non firmatari, dove mentale, di atti di mancanza di rispetto verso versity di New York hanno invitato e fatto par- sce lo Spirito cristiano e ciò che rappresenta il
sgomento per l’approssimazione e la faziosità Al direttore - La Sapienza: confermato il vec- sono? Un bell’esempio. chi vuol essere garbato e attento al prossimo. lare pubblicamente il presidente iraniano Mah- Papa per tutto il mondo. Che si vergognino. Se
di piccoli gruppi di docenti rende più grave la chio detto, “Chi non sa fare, insegna” Sartori Vittorio Per questo dico che gli “adulti” (e non intendo moud Ahmadinejad. Come dire, per molti ame- io fossi il Papa cambierei itinerario; andrei a
preoccupazione per un clima di colpevole las- Raul Rega solo per età) devono essere giusta guida ed ricani, il diavolo in persona. L’idea che l’univer- parlare alla Sorbona di Parigi.
sismo che ricorda uno scenario pre-evasivo, si- Certi “professori”, che ho sentito pure chia- esempio per i giovani. I concetti “democrazia, sità è il luogo del dialogo per eccellenza ha spin- Michele Salcito
curamente non democratico. Mi impegnerò, in Il Papa ha annullato la sua visita! Effetto mare “sapienti”, si beano di tale titolo senza sa- rispetto, persona, individuo, ecc., dovrebbero es- to ad accogliere anche uno come Ahmadinejad,
qualità di Presidente del CNSU, Consiglio Na- dell’ignoranza e prevaricazione presenti nel no- pere la verità su Galileo e tali menzogne ideo- sere meditati ed espressi in un libero confronto. in un ateneo peraltro con una forte presenza di Gent.mo sig. direttore - Credo che con l’ulti-
zionale Studenti Universitari, a chiedere che in stro paese. logiche insegnano ai loro studenti. Proclamano Spesso essi son dati per scontati! Scrissi di pro- ebrei nel corpo docente. Qual è la differenza tra ma sparata alla Sapienza di non volere il Papa,
tutte le università italiane sia garantita la pos- Giancorrado Forin la tolleranza, la democrazia e il dialogo tra le fessori e capi d’istituto prevenuti nei confronti la Columbia e la Sapienza? Basta guardare la abbiamo capito che l’università italiana è sul
sibilità di una libera espressione del pensiero. religioni ma non vogliono il Prof. Ratzinger a dei colleghi di Matematica e Fisica. Ebbene, le fondo. Cosa si può pretendere che gli studenti
Diego Celli, presidente del CNSU, parlare nelle loro aule, istigando alla intolle- discipline scientifiche e la Scienza sono impor- imparino se molti docenti sono ancora a livelli
Consiglio Nazionale Studenti Universitari ranza i loro studenti. Nulla hanno da eccepire tanti se servono ad aprire la mente e a contri- culturalmente arretrati? Abbiamo una classe
se il capo dell’Iran (sì, quello che frusta in piaz- buire alla valorizzazione della “persona”. Inol- docente che non solo è l’ultima in Europa ma è
Caro direttore - Propongo di inviare ai pro- za i giovani, lapida le donne e impicca gli omo- tre, non dimentichiamo che mentre la cono- pure distanziata. Ho scritto al Rettore dell’Uni-
fessori firmatari della petizione contro la visita sessuali) parla in una Università americana. scenza della Scienza appartiene all’intelletto versità La Sapienza, prima di tutto perché sola-
del Papa alla Sapienza un vecchio libro edito Non esitano, in virtù del loro concetto di demo- dell’uomo e perciò è fallibile, la Sapienza com- mente in Italia può succedere di contestare un
nel 1957 da Neri Pozza, in Venezia: “Diritto na- crazia bacata, ad invitare tutti gli imam mu- pleta l’essere persona. Per arrivare a tale pie- personaggio così illuminato, poi perché mi è ve-
turale e storia”. L’autore, come tu certo ben sai, sulmani del mondo (e non mi pare che siano nezza occorre la consapevolezza di chi diventa nuto di dare un consiglio per chi non vuole la
è un certo... Leo Strauss. Sempre che valga la tanto bonari con i gay e le donne). A Questo “adulto”. Nel cammino di crescita, verso la con- visita del Papa.
pena spendere soldi per acculturare questi siamo ridotti: si al dialogo con chi i gay gli im- sapevolezza, possono aiutare il dono della Fede Le allego la lettera.
maestri del pensiero contemporaneo. picca e li frusta; no al Papa, che, senza alzare e il linguaggio universale della Matematica. “Gent.mo Sig. Rettore, mi permetto di scri-
Cordialità un dito, dice solo (in democrazia) che la fami- Perciò gli intellettuali che li ignorano hanno verLe in relazione alla suddetta visita del Papa
Andrea Pamparana glia è fatta solo da uomo e donna (e se vi pare una visione deformata della realtà, rimanendo di giovedì prossimo. L’università dovrebbe espri-
una menzogna....!) immaturi, indegni di dare insegnamenti. mere il massimo della cultura (dico dovrebbe
La nostra adesione alla veglia laica di con- Cordiali saluti Saluti cordiali, perché spesso devo ricredermi), chi vive in essa
versazione e meditazione sul carattere illibera- AnnaMaria Elianti Franca Capello, da Nuoro. e la fa funzionare dovrebbe essere al di sopra di
le delle contestazione del diritto di parola del tante miserie ed essere irreprensibile, purtroppo
professor Joseph Ratzinger-Benedetto XVI al- Al direttore – Una minoranza di studenti (in Gentile direttore - Il “club” dei 67 dove collo- non è così. L’uomo dotato di cultura (quella ve-
l’Università La Sapienza è stata decisa contro Un’altra bella pagina di civiltà è stata scrit- maggioranza somari), laicamente indispettiti, cherà imbarazzanti scienziati come Keplero, classifica delle 500 università più importanti del ra) dovrebbe viaggiare ad un livello che lo pone
la censura, perché quanto è avvenuto rappre- ta oggi all’Università Insipienza di Roma... nega a Benedetto XVI l’accesso a quello in altri Mendel e Gerberto d’ Aurillac (Papa Silvestro mondo, stilata da una fonte imparziale come distanziato dai problemi che lo sono solo per no-
senta una resa nei confronti degli estremisti ed Complimenti agli insipienti (o scienziati che tempi chiamato Studium Urbis. Di fronte alla II)? Cordiali saluti l’Università di Shangai. Otto dei primi 10 atenei me, dovrebbe essere aperto agli altri, cercare di
è analogo a ciò che accade nei confronti dei dir si voglia).... villana chiassata, il Papa deve rinunciare. Che Andrea Bonomo al mondo sono americani, la Columbia è al set- cogliere nel pensiero altrui quella luce che an-
musulmani moderati che in molte occasioni Andrea Ronchiato, Londra aspetta ora il molle Rettore Guarini a dimetter- timo posto. La Sapienza è al posto numero 101. cora gli manca, dovrebbe essere assetato dalle
vengono censurati (…) Sono tante le incon- si? A ciascuno il suo. O no? Università dell’Insipienza, così chiameremo C’è di che riflettere… parole di chi parla con serietà e cognizione di
gruenze se si pensa che Benedetto XVI è potu- Al direttore - Il Papa ha parlato in Turchia Fulvio Stinchelli d’ora innanzi l’ateneo romano ove la sapientia Marco Bardazzi causa. Le idee degli altri aprono interi mondi
to liberamente entrare nell’università turca e non a Roma, che tristezza ventris di un manipolo di scalmanati ha avu- straordinari, a patto però che si elabori ciò che
nelle moschee e ora non può andare nell’uni- Roberto Michetti Ha fatto bene il Santo Padre ad annullare la to la meglio sulla sapientia cordis del Papa. Al Signor direttore - Mi rendo conto che un “ta- si è udito: ricavarne l’essenza, ma questo solo il
versità di un paese cosiddetto civile (…) Nella visita all’università La Sapienza di Roma. Che riguardo, è significativo il contemporaneo si- le” NOTORIAMENTE in grado di poter discet- tempo lo può fare, rispondere immediatamente
maggior parte dei paesi arabi una cosa del ge- Ma quei professoracci epistolari, si saranno ci sarebbe dovuto andare a fare in una discari- lenzio tombale del comunista Bertinotti, se- tare – primo fra tutti e con cognizione di causa ad un pensiero vuol dire non averlo capito e si
nere non sarebbe mai potuta accadere, perché mica laureati fuori corso, 35-40 anni fa?... ca ideologica? Una seconda vergogna italiana conda carica dello Stato, reduce dalla laurea - su Patristica, Tomistica, S. Agostino, S. Tom- dimostra di essere gelosi di un concetto che ci
se un ospite viene invitato è inaccettabile cac- Cordiali Saluti dopo la monnezza napoletana. E che ad inne- d’onore concessagli da una Università cattoli- maso, Alberto Magno, San Bonaventura da viene suggerito e che noi fino ad allora non sa-
ciarlo via in questo modo. Gianluca Zago, Praga scare il tutto siano stati i docenti e non gli stu- ca dopo una lunga lezione magistrale rispetto- Bagnoregio, Sant’Anselmo d’Aosta, Giambat- pevamo e credevamo di sapere tutto. E’ triste ve-
Souad Sbai, presidente dell’Associazione denti, spesso utili idioti, la dice lunga sulla si- samente ascoltata. tista Vico, Antonio Rosmini, Pascal, Manzoni dere un gruppo di “scienziati” che si oppone ad
delle Donne marocchine in Italia Caro direttore - Da socialista liberale, da lai- tuazione dell’università italiana. Ugo Tozzini, Torino e Dostojevskij etc. etc. etc…- possa mettere in un intervento di Benedetto XVI, non sanno an-
(Acmid-Donna) (intervista all’Adnkronos) co e radicale leggo come una sconfitta la man- Pippo Emmolo, Cusano Milanino SERIO IMBARAZZO con la sua “SCIENZA”, cora cosà dirà, quale tematica toccherà e chiu-
cata visita del Papa alla Sapienza per le stu- Egregio direttore - Da sempre apprezzo il Suo bidelli pur accademici! dono il dibattito, è solamente cieca presunzione
Al direttore - Ma che gli frega al Papa del- pide proteste delle scorse ore. Giudico inoltre Caro direttore - Dopo quanto successo alla pensiero e le Sue battaglie civili. Un’ulteriore Giuseppe Navach di essere i depositari della verità, nel Vangelo
l’Università? Da quando Nietzsche se ne una sconfitta il fatto che i dirigenti del costi- Sapienza di Roma, mi dimetto da studente uni- conferma l’ho avuta ascoltanto la Sua intervi- Giovanni (8.32) dice “conoscete la verità e la ve-
scappò schifato non c’è un pensiero nuovo. tuendo Partito Socialista non si siano distinti versitario. Distinti saluti e migliori auguri per la sta al TG2 delle 20,30. In che Paese (è ancora La questione dei “cervelli in fuga” dalle uni- rità vi farà liberi”., peccato che non abbiamo ca-
Umberto Silva dai barricaderi antiliberali. Da loro, i presunti sua moratoria a cui aderisco. giusto chiamarlo cosi?!?) viviamo, dove uno versità italiane va risolta in fretta, se gli “scien- pito il significato grande e profondo della paro-
dirigenti, ho sentito dichiarazioni di una grave Jacopo Mogicato sparuto gruppo di persone riesce ad imporsi ziati” che restano in patria sono quelli della la verità. Come avrà notato prima ho virgolet-
Al direttore - Il documento dei docenti di Fi- povertà argomentativa. Non laicismo, bensì sulla stragande maggioranza ed a far annulla- Sapienza. tato la parola scienziati proprio per evidenziar-
sica, che hanno interdetto al Papa l’interven- laicume. Il minoritarismo politico e culturale La decisione del Papa di non intervenire al- re la visita del Santo Padre? Alcune settimane Carlo Pecoraro, Roma. la, non ci si autodefinisce scienziati, ma devono
to all’inaugurazione dell’anno accademico di chi si arrocca nel fortino del laicume non la sapienza (uso volutamente la minuscola) un fa gli Stati Uniti hanno dato prova di grande essere gli altri che in base al nostro operato ci de-
dell’Università di Roma per avere parlato ma- può essere la guida di chi vuole costruire un effetto positivo forse ce l’ha: mostra apertamen- civiltà facendo parlare in una loro università il Egregio direttore - Sono un laureato presso la finiscono così, in caso contrario è solo autocele-
le di Galileo, mi ha richiamato alla memoria moderno partito socialista. Ma forse, più sem- te (sempre che i giornali raccontino bene come loro più acerrimo nemico. Da noi invece un facoltà di Fisica “La Sapienza” in Roma. Ho ap- brazione. Un messaggio viene portato da Bene-
uno scritto di Karl Raymund Popper del 1956, plicemente, la guida di chi vuole un moderno sono andate le cose) da che parte stiano gli in- gruppo di persone (!!!) riesce a far annullare la preso con stupore dapprima ed in seguito con detto XVI se non altro con un pò di umiltà si po-
pubblicato dopo nella raccolta “Congetture e partito socialista non può essere rappresenta- tolleranti e gli ignoranti che vogliono restare ta- visita di un eminente ed illuminato personag- sconcerto dell’appello che alcuni professori del- trebbe ascoltare almeno ciò che esporrà il Prof.
confutazioni” (Il Mulino editore, pag. 170 e se- ta da chi è abituato al minoritarismo politico e li. Non so con che fiducia mi farei curare da un gio. Cosa sarebbe successo a posizioni invertite l’università “La Sapienza”, tra cui molti docen- Ratzinger. Ma per restare in tema Evangelico c’è
guenti). In quello scritto il filosofo liberale par- culturale. medico uscito da quei gruppi che esultavano al- se un ente pubblico non avesse permesso o osta- ti di fisica, taluni emeriti, hanno sottoscritto per anche una frase di Matteo (7.6) “non gettate
la, in un certo senso, male di Galileo nella ma- Cordiali saluti, la notizia della rinuncia del Papa. In ogni ca- colato la visita di un personaggio vicino al loro invitare il professore Ratzinger a desistere dal perle ai porci”, ovvero non sprecate i vostri ta-
niera, come ne avrebbe parlato male il Papa. Tommaso Ciuffoletti so, mi sorge spontanea una domanda: dov’era- mondo politico? Ieri mi sno vergognato di esse- partecipare all’inaugurazione dell’anno acca- lenti per chi non sa apprezzare. E’ un peccato
Popper, anzitutto, riconosce che lo scienziato no gli studenti e i docenti che volevano ascolta- re cittadino di questo stato!! demico. Tralascio il facile commento politico e che un simile interlocutore esponga il suo pen-
fiorentino, sottoposto a processo dall’Inquisi- La gazzarra inscenata contro la visita del Pa- re la voce del prof. Ratzinger o che non erano Cordialissimi saluti e continui sempre così mi riservo alcune osservazioni di caratterere epi- siero a cervelli che sono blindati a tutto. Per ter-
zione e costretto ad abiurare la propria dottri- pa alla Sapienza è una perfetta celebrazione del pregiudizialmente ostili? Non si sono fatti sen- Marco Pratali stemologico e metodologico. Il linguaggio de- minare le suggerirei un’alternativa, oltre alla
na, è riuscito storicamente vincitore e la stes- quarantennale dell’Annus Innominabilis da tire o nessuno ne ha parlato? Siamo come sem- scrittivo dell’appello sembra più adatto ad in- cerimonia ufficiale, ne organizzi anche una al-
sa chiesa è diventata tollerante nei confronti parte di ignoranti sessantottini stagionati che pre alle minoranze “illuminate” (si fa per dire) Caro Giuliano - Purtroppo non potrò esserci fiammare gli animi di tifosi che ad una seria ar- ternativa per chi non vuol sentire altro che se
della scienza. Popper, tuttavia, osserva che la non si vergognano di definirsi scienziati. Ma se- e alle maggioranze silenziose? fisicamente, ma la Redazione del mensile Italia gomentazione razionale. Le tesi argomentative stesso e magari per “loro” inviti il mago Otelma,
chiesa da oltre cinquant’anni aveva utilizzato condo lei sono ignoranti perché sessantottini o Leone Calza Domani aderisce alla veglia laica. Ma senza del testo sono di una banalità sconcertante che avrà un successone e tutti saranno felici e con-
il sistema copernicano, che spiegava come me- sono tuttora sessantottini perché ignoranti ? sorprenderci per quanto accaduto. Ricordo che sconfina nel ridicolo. Come sostiene Popper la tenti. La ringrazio per il tempo che mi ha dedi-
ra apparenza, dovuta alla rotazione della ter- Comunque, “che figura, signora mia!” direb- Al direttore - In merito alla (stupidamente) i Sapienti non furono capaci di intimidirci razionalità, che i docenti implicitamente si at- cato, cordiali saluti”.
ra il moto diurno del sole, nell’attuazione del- be Arbasino..... contestata visita di SS Benedetto XVI all’Uni- quando, con maggiore coerenza, impugnavano tribuiscono, non è una proprietà degli uomini; Giancarlo Nannini
la riforma gregoriana del calendario. Tale ade- Anna B. versità la Sapienza: la Scienza è laica, la Sa- e usavano le spranghe. Figuriamoci oggi. Fi- essi possono essere anche molto irrazionali. La
sione, tuttavia, riguardava il carattere stru- pienza evidentemente no. Con stima e affetto guriamoci con il professor Ratzinger. razionalità è un compito da realizzare. In tal Al direttore - La Columbia University ha da-
mentale della teoria, come strumento mate- …e dopo duemila e otto anni alla domanda: Andrea Fontana (AP) Giampiero Beltotto modo appare evidente la confusione tra ricerca to parola ad un certo Ahmadinejad. E ancora
matico più idoneo del sistema tolemaico per “Chi volete libero, Gesù o barabba?” tutti rispo- empirica ed episteme. Ancora una volta un in- ci chiediamo quali sono i mali delle nostre Uni-
descrivere e prevedere i fenomeni celesti. L’in- sero: “Barabba”. Caro direttore - Studino le particelle e lascino Caro direttore - La coraggiosa “scienza” dei genuo ottimismo baconaniano misto ad un in- versitá…
quisitore, Roberto Bellarmino, invitò Galileo a Lorenzo, Parma stare le particole. galileiani della “Sapienza” sorride all’eugeneti- consapevole empirismo metafisico e metodolo- Con risentimento e vergogna,
sostenere la propria opinione nei termini so- Marco Giaconi ca e mette al rogo chi difende il diritto di na- gico ha prodotto un nuovo monstrum: la scien- Claudio Maldifassi
pra descritti, come un’ipotesi scientifica, una Egregio direttore - E poi ci lamentiamo che i scere. Presto toccherà a loro subire una rivolu- za laica. Dal punto di vista stettamente meto-
congettura tra le altre cosmologie possibili; ma nostri giovani disertano le facoltà scientifiche; Università LA SAPIENZA? Forse meglio zione copernicana, la menzogna non riesce a dologico le idee vanno argomentate, analizzate Al direttore – Da Eugenio Scalfari che dome-
lo scienziato volle a un certo punto affermare non sarà per caso che hanno… “fiutato” certi Università LA INSIPIENZA. stare a lungo al centro dell’universo. e confutate con argomentazioni razionali, non nica scriveva della “…palese inconsistenza poli-
che la sua non era una congettura, bensì la so- cattivi maestri e … compagni? Alberto Tellini, Colico Con grande stima, come sotengono i nostri razionalisti col dogma tica e culturale di Papa Ratzinger…”, a Paolo
la verità assoluta. Popper non riteneva di re- Federico Reseghetti, Seriate Claudio Castelli della verità palese (la loro); una stupenda ete- Flores d’Arcais che preferirebbe al Pontefice co-
care offesa alla memoria di Galilei, osservan- Una pena profonda per il riaffermarsi del rogenesi dei fini. E’ quasi commovente la loro me ambasciatori di pace Noam Chomsky o Gi-
do che il suo interlocutore ecclesiastico, in ter- Dunque, Bush non può girare liberamente “pensiero povero”, l’invito alla società civile a ri- Al direttore - Mi è venuto un sospetto. So- postilla alla citazione di Feyerabend, che il pro- no Strada, passando per Luca Sofri che scrive