You are on page 1of 9

Si 10 2f i 07 1g: 42 FE 066T6c846 SCT PRES. COH.

ARICLTIILA &o*i
y:cqi- e
r\
i
'
+;.!,,
---?.
-.s' , +.f*, .
q_-r ii1
;;
i;,;i? .i-r
-'ii4
-i
f
fli
ii
' i ' '
: # , . ' 7t f -
.itg:ii...J:'ri:ti*:lirzr-:si,-.''*r,rritet;,itt
i i
E
r - =i
l nn?
i + +l i . - ; i i Ui
!:i :-
-
:j
:-' ::jf
-*-F:-;
-
;J1;.
l i i Ji ' j
-#_
?i =i de::E=d=i t==*--i gi i r' +*i i ' -' i =i -*?=i
ic=r'-rinr'.'-:nF4A,-ri.:'3ii!iFa'.-iArireriir-rUi-iCi':iil
F*f ritl+ tr+e'.1?+-+"i?=i1n
'Jt+!E e? i :; a
ilamei-a ti DePUiEri
$egretariato
GeneiEe
arnera riei ePritari
Alia Eir. Ge*.
per ia Saivaguardia Ambier-ial+
Gggea; rl=pa=rs =i'ii:=rr*cgs=is:i=
Ftfi+ii:+?Ai+
=-

'-'=?45 Sc" Futrdar*
tn l+iaei++=
aii'i=-ieri*g=zilrie iildica'i iii '.gf,t'r+ t *l-rc*rrrrt
ia
situar.i+ne d: iriquinamer$
aii'Isaia .oelie Femmne in iciiia.
t riferisee
sfffioriC*
{{ralltcr
e6ffirrdest,r siaila Fireei*ne
per lF savag.Iafllia
asnLt!*nta!* ci
{it ifl sto i!{insern. {!uaF.t{J sesue.
T =
--,:".==iq
'--'=-;rni'ii',i::i
:+ i11s1;. :3 ia,;.;+giii'r= ei*r:lt:-i.ii t++i:!c:
::tili
+ fall
ue
Pf
Li *ULLB sr ul r ur r vr Hr r
iu++ st:ii* situ*Ei*a'*
5314-ia+ dagii ini-erzogarili, ira !:lviar'* i* aia
'i
agosi*
?*{}6 una richiesla di rnt+rmasi+rii
aile wffiin;str*zioni
iscail ed i:a,
F
ccsivafitelite. ritenuio Ecftuno avviare uil criufiErilto ,on ie stesse ai fine di
intli*ridrr.a-re i tb=.it+ri
che E+trebbert
ganerar impatti rqgflrivi
sriiia oualita
dell'ana
r:eii'area *el *ifb. di Cayir:!= ecn
Fa!,:oiare
rifb.riment{-1 sil'i41*i3-T.i'}
!tal*.en1e.31ii. Allin*ontr+=
etre si tentt sre$s
il Minist+ro
in d*t*'3.ott"c*h
?$rJ= haen+ partecipa+
{eFFresEntent
d*i &tinist+r+ delia Salute, ae'l_la Regirrne
Eeilir-ia. deli'aRFA ,ljcilia-
detrh Frgvincia FrEi*nale
di Paierm+ * {lel
!*+I}unr
d.: **::ni, di iseia
rieiie Femmine*i Caf,aci'
Interrogazione a risposta scritta, al Ministro dell'ambienle e della tutela del territorio e del mare.
Per sapere, premesso che,
Sul territorio del Comune di Isola Delle Femmine (PA) hanno sede diversi impianti produttivi
connessi alle attivit di funzionamento della societ Italcementi Spa;
Da tempo la societ Italcementi di Isola delle Femmine al centro di numerose ed accese polemiche
vertenti sulla pericolosita sanitaria ed ambientale che i processi produttivi degli impianti
rappresentano per il territorio;
I maggiori rischi per la.salute umana e per I'integrit ambientale dell'area in cui sorgono gli
impianti della societ, derivano principalmente dalf incontrollato utilizzo e smaltimento dei residui
di produzione, quali il petcoke, sostanza altamente cancerogena, per la quale la societ avrebbe il
pennesso per il deposito, ma non di utilizzare;
Denunce effettuate dalle autorit ambientali competenti dimostrerebbero che la societ utilizzi come
combustibile ma senar autonzzazione il petcoke detenuto, producendo emissioni diffuse di tale
composto;
Risulterebbe certo che la societ in oggetto non soio faccia uso energetico del petcoke senza aveme
i permessi previsti dalle relative norme ambientali, in particolare del decreto legislativo n.
152120CI6, rna anche che essa non ottemperi alle condizioni di sicurezza dell'impianto, ne ai
necessari aggiornamenti del sistema di filtraggio e depurazione delle emissioni di produzione;
Gi in passatri anche un Comitato Cittadino, denominato "Isola Pulita" aveva esplicitamente
evidenziato il fattore di rischio per salute cittadin4 rappresentato dagli impianti della Italcernenti e
avwa ammonito tre autorit pubbliche competenti a vigilare sulla sifuazione di pericolo sanitario ed
ambientale, allo scopo chiedendo anche che fossero effethti accertamenti volti a conoscere i
possibili danni ambientali che la ltalcementi nell'esercizio della sua attivit produttiva abbia
eventualmente potuto urecare al territorio alle acque e alle persone di Isola -:
se non intenda wgentemente attivare le opportune iniziative, se del caso anche utilizzando le
competenti autorit di controllo e di repressione, volte aA accertarc I'eventuale grado di pericolosit
per la salute umana e per I'ambiente rappresentato dalle attivit di produzione della Italcementi di
Isola delle Femmine ed in caso di riscontro positivo, prowedere affrnch si pervenga al ripristino
della sicurezza e dell'nnocuit allo scopo prescritti.
t ! : "r . /
U. , L/ l nMo
\
u 4Jl , n, l
C3l 1S 2007 17: 04 FAX 086?60E408
SGT PRES. COU. ACRICOLTIIRA
@oaz
Carnera de DePutat
Att Parlammtar
leertudine
agh intpepi
prcsi,-la qi
man-
;; soluzine
inpedisce
di
'cvitare',
il
blocco di attivit
con le citate cons^guenu
gr"oirti*
ripercussonr'
(4'03235)
FUNDAR
; uor-r- -.lI
MiVist1ct
de!--
f"*Ulnit
e,ilella
tutele del terrttoro
e d'el
trare.
-
Per sapere
-
Premesso
che.
sul territorio
del comune
di.Issla
D"U"-rr"ine
(Palermo) herno.se{e
di-
versi mpianti
produttivi consessi
aue al-
tiuite ai'tonzioamento 'della
societa
ItaI-
cementi $Pa;
da temPo la soclet Itslceenti
d
Isola delle flmmine
al'centro
di'nume-
;;; ;J-;cc$e Polemiche
vertenti,
zuIla
"lii.ti"ira
santana
ed arrrtientale
che i
iro"".ti
produrtivi deg!
impiarti
rappre-
i"ot"tto ier
il terntorio;
i rnaesori
rschi
per la salute uP*l
e oer l'int&rit ambientale
dell'area
i cur
".i"io
Ei-i*pi.nti
della
rocet' dafilano
;il;"ff"ttt"
d.u'iocootrollato
utiltTco c
!*iti-""to
dei residui
di' produzione'
ouaii il
petcoke, sogtanza
altanrente'
cgn-
;;;*"':;;;
i"'q'al"
Ia societ
avrebbe
il
;;d;;
per il iePosito,
ma Don di uti-
lizzarei
denunce
effettuate
dalle autsrita
am'
bientali competenti
dimostrsrbbero
che
f"-."i.a
,tti"x
come combustbil
ma
;;; autorizzazione
il
petcok: detenuto'
proAucendo
emissioni diffuse
d tele eom-
Posto;
risnlterebbe
certo
che la societa
n
"ego,o-
;n soto faccia.
*:,
:11?3*:**l
;H".k.
;
averna
|ffTi:ti*JT5i
fi.irc *rt*i* norrne
a+bentali'
.t-lg"^f.
;;i;;.- CJ-a.o*ro
legslativo
n' 152/200;
g in
Pxsato
nche
un comitato
cittadno,
dentminato
* Isola Pulita,
aveva
;ffil"t;;;e
evidenzlato
l fattore'di
ri'
;:ii;;il-t"t
ttt cittadina,
raPPresentato
aigli -pianti
della
ltalcem-
-enti
aveva
aJ.""i
Ie autorita
pubbliche
co-mp-
;".i;;;
sula sitazione
di
P"ti-:"lo
;;;;?
ambientale,
ailg
scoPo
chie'
'"i"'
"".ut'
-"le
fossero
effettuari
accr-
tamenti
volti a conoscere
i possibili danru
^*ti.tr"ti
che la Italcementi
neil'esercizio
Giii-*ud
"ttivit
iproduttiva
abbia
-even-
tuJ*ente
potuto rrecare
al territorio
alle
""qo*
e alie
Persone
d Isola
-:
se rrofi intenda
urgefrte:rlenle
attivar
le opportur."
iniziave,
se del caso.anche
utiliziando le
competenti
autorit
di ccn'
fiu; e d repression,
volte- ad accerare
icve"tu*"
trrado
d pericolosit
per ier
'salute
urnana
e per l'ambiente
rePpre$en-
iilJ'-L'tf."uttvit
d produeione
della ltai'
cementi di Isola da[e Femmine
ed ur cas{)
.;;;;""o
positivo,
prorn'edere affinche
"i
o"-"ogt
al npristuo
delia sicurezT'a '!
lbi'it*o""it
au scoPo
presffiitll
^-
(4-CI3745j
*. r *
CONOMTA,
E FINENZ'E
I**zcllanza
Ltrg&Ite
?;- ;rrtr;:i;
l.ls'bis
det resotamentoi
:
I'ro**orcrtti
chiedorro
di interpellare
l
*iii"*o
i"n'economia
e delle
finaee'
per
sapere -
prrcmesso
che;
in data 2l ottobre
2005
Protocolo
n zoihllz}l7,
! Direttore
deil'Agenzra
'-JgU"
-"ttat
ha disposto
I'awio di urra
procedura selettrva
per I'assunzione
.cc'n
Iiili"*-
a fiormaCione
e
-Iavoro
deila'
ii"o
r i+ *es di 1'500 tuneionari' 'ii
Itlio"-zuperlore
a 32 anm'
per la Ter::a
lJ"u- "oiionale,
f,ascia
retributiva
F i'
tttitita
amininistrativo-tributana;
il concorso
si regolarmente.*"*o
'
lu'prl-e
assunzioni
sono
awenute
ii ll?
-Jt*;
z*,
data dalla
quaie sorro entrate
ilgott
le graduatore;
,
Ie suddette
gtraduatorie
sarebbero
do-
vute decadere,
onre
previsto-per
iegge'
dooo 18 mesi,
ma Ia legge
Finaziai:a
;fi
h.- p*toitto
il termine
di scaenza
al 31 dicembre
2006;
l'ul6ma
legge
Finanziaria.
(com'-na
530,
;;;i;
i'Tteet
27 dicer:ebre
zoo'
S5i 1c Zf i 8? 16; 4? FAE 066?6S8468 SCT PRES = CO}I. ARICLTTIL{ Bt t i
. - : i t
, i '
^^J
I o
-
!
a _r i i i . i
. ' , - !
. ' . ^. i ' r ' . ' ' , i J- - ; i .
i _*- r r Lf i
i i r . i i ; - _l
i _: r - . j ; .
_j
j f l i . . i
' i ' '

.r, fle;-,r-'!
L !!L tfci .'
i t r
r + +: i . : : i u- :
=:"-- =+I--'!AF-F:L:'
rgfu.";::.
-,* i!i:i ir i
j-;'i-;iii:.ii
?+=i4=:-:== d= t+-=i=iia' s7i
F'ni=i5'l=:
iFii*riFepb.rfr ie'i:nt--=.rle;r':nir--1Ui-l-!'-liii
.5+t$alzl+
A+'.rE?+F!aEin
#?+E!eiisa
amei-a fiei epuiEii
$egretarieto
Geneii
earnera ciei eP,-iiaii
Alla Dir. Gen.
per ia Saiv+-gu*rd* mbiEi-ttaie
ggetn: ra=Fit=E* =ii'int=rr=gsEi=i*
Fa!,=i?ilt=i+
R- 4+113345 S+= F ut:s''
In rsl7*7i+::e s!!'si-.ffr:.gazi+ri*
iiidi,;a.*ra ir;. Eig,eiic e s*Tit*frrc1t la
situ_aui+Re
.di
inquinemeftio
aii'lscia .oelie Femffiine in *iciiia.
i rierisee
ssccrEids
+uantc
+strrrri+a.+ dalla Flirezi*ne iler ia salvagurdia
a:nbientele di
qi
lesl'J
Minsfeiic, el.lan*
seglre.
i-a
prede1;a
Fir*;ii;l:.r,
a. fillo ,ii r;r-,;,;gii=r= *i*:i'*:-r":i t+':n!+i
:;tili
e ;sell
iu+e s*iig Fiir*.Eialn* segna-:*T+ +agii
interr"-rgari, ira lriuiar.o
iir dat*
i ag':sio
?**6 na richie,+a eii in-affiEgia*i
aile Amministr*.zicni
is*aii
ed i:4,
su*cessivalefit-e- rtenuto ctrftuno avviare un cnilrrnt* flo!-,1 ie stesse ai fine cii
ir1rlivir:er.e i i'air+ri *;-1e 1-*1i-ebbero
ggnerafe imratti negafivi
sr:lia rii:aii
: j 1' j 1-
t - - -
- -
delita:.:a
neii'*rea Aei *c*!f*. di earlr'ri, f+11
Fa-rt1++iare
rifbrlnnent{i Hii'i$trilrni.';r
iiiil**-:e-nti. ;i*ilin.;+3-itri'. +h* si tenut*
pressa il tdinisteo
in data
Z.*tt&
?-+il+,
-rre:lgi+
part*cipat+ r,FpFrEssntanti
d+! lrrlinist+r+
delia Salute, de-la Regine
-{ieiliana.
deii'AR$ Sjc;lia
det$ Frovincia Pre*i*nele
di P*!erm+ * dei
'J*muni
+i Ce,rini, iti is+i=q
rieile Ferrrmlne'fodi Capaci.
l , ' . '
i . ' i f i 20? i 6
:
46 Fr t 076f i 6, i 66
:{
_-.
5GT FFES = COii.ets-i{OiiT-F
q4! r-lr-r 4
!-Eq J/-1
L:a tali in{agni
s';ai+, #.iilqi-ie. er-iEii+ che la rilna :;+n e in p*eeessc
dsiis t:ztiza&zi.;ni
alie en:issi+ni
i:: stm+sf?ra previste
datla normativi vigent+
in-quanta
i-lalte
ielie altivit risultai'i+
diff*imi-ri*Fsuc, a
quant*
trescritt+ iai
reiati";i ati aut*ii effiriw.
Se.c';nd*:r guanta
sssr-v'aEii ,jaii'aRFA, in+itre.
di nartic+ia*e nlievo scno
f -
^- - : - - : - . - '
i ' . r i
-
i ir-rissiuiir uiiil,rse derivanri ciaiie operazi*ni di st++cagqig e movimentaeione
eii rnalgriaii
p*iveruienti
ehe a-,vengono aii,internO
di
,_u:
"up**+l.*
a m*zz+ di
gnJ cot pont
e
presss
ia cava Fian iJell'Aia_
Tali *pera*i*ni E*n Fsn+ di;icritte
nella documeqtazi+ne
tecni*e eilegata alla richiesta di aut,;rize*z*ion*
iriiasciata
ii 17' 3.1994). I-e emisgiani difEis*
risuitanc, c+nsisrenii anche aii' esterno poich
la part*
superi*re del lats ovest de! capannne prlva di copertura. Il DAtr ha
*flbfiuaia aierrni carr'rFisnamnti
iii p+iv.-eri t+taii in prussimiu dei latn ovest de-!
capar-ilorle ,rhe
risuita pt:ivo di chiusurs. I dari evidenziano che ie ++neentraeicili
qiell*
poiveri
diffuse
ssr$ circ.a lfi r,+lte
maggi+ri nspettcr ai val*ri r-ilevati sui
iato ci-:iusr-'-
In+ltie !',.F.PA inf+rma cl+ !e arcli*i s,-,nd+iir +al E-F ai piinti d!
ernissi*n+ deil+ stabiimentc eoriuessi ail'uriiirs* cii pe*eoke, hann* evidenuiats
la preserraa
'Ji
inquinani
{I-F.rr=
Vanadio, N+heii in q.irantir tati da nchiEqlere
il*pplicaziane
delle prescizioni pi severe pr I'emissi*tr* di pelveri.
A seg-i:itc- degli a+es+"amenti sftFra iilusir-ati, ii 25 irigiio ?0
! oAssessorat gTerri t ori oedAmbi ent ede1I aReei onesi ci l i an-f f i f l t Tr l f l f i f i r e
==*.
Itaicementi dei *clnlinuere er{ +*E+li*i*
m+difi*h* all'irnpia"5*;o eFfiii"io
-
procuiiivc
in aseenza ei+ila prre-veniva
comunicazione aile er:torit +ompetenti e
d*il'eve.nieraie aut*ncgagi+ne, da! c+ntinuare +el utiliEeare il
F+t++}:--=
Lr.lifi:e
r:srrrbr:.+i.ibile
s
riai
++ntinua{ ogni attivit *he dia !u+g+ alla prodirzisne Ci
emissisni diifuse cii tale comtrsclo in ag+enta elella nec.e*saria atrl*ri=.zazione.
L',qsgs-qsra-te ha hfatti preeisat+ e,he la
Regione.
**!o s*r-c*ssi...emenre ei s+prallu*ghi
r:?ese
gll
lr:glis 2r,1,*1S, i cambiamenti ap;uoriati
petcnke nr:rn
mai
-qtat+
c+nunica+*.
Ihl+em*+ti lta *fi-ri-iii!{:a'r{l ai
e alli. riunione effbntiata ne
ail' imriantc rneTiffe I' uss de!
In+itre, sebb*na ccrnuni*a-ti, i cambiamenti elrltrrri+raii all'i:rlpianto non
h ,
hannc mai ttenutCI la necessaria
Elrevent'ir;a
a:ri+rirgagj+n+
da Farte 1|
(
)
rieii'Arrtorit ,-:anptente.
ldss
$u+cessivrn+ite, in daia i B
Anrbiene ciella Resi*ne Siciiiana
sefisrTibre 26, io.ssessoraig ferriiario
ha comunicatn siin i-:ittn i' inten=i+ne
aEs.i ornare i e Itrtri zz.azi nni
ql c
f e.g.
=4i
.1*
' ecnhr <i r t t r e r oi l ' r r sn t l i t cf nnl r s
^At r aa
- t : ! *- r , *+i hi i =
:
_- *- L; ; ; : - , . ' : : - *-
i , ; v: : +=J Jr
i / . *evvr \ v
ur r . 1V Vvl i i UULi Lr a! EJ.
O- - 1/ 10 2{t 7 l , 16: ' 4? FAX 0s?f i nRdsR SC,T PRES
-
C' IM, AI:RTCNTIIF
@
nn:
- - 4 /
_,,..r__*i*:f-:"T*
di *eg:r.ei'...-', e in.f+*::az!r:rn!
r*+c*irfi
ai fine df kar:*iare un
Yq+ur' , *rr(rtrrri:ruvo
oegll
Lrnpafti d$rivanri
daiie emi.ssioni
nrod+*e dsrlla ri*.ata
asicn{a.
f
q
f l i r+. r+-l ^^*^-a. r (r
--
r
'
-n
'r::ii !#lii+ricilii
s.ii.A-, iscritta
Frsss
ii Registrg
dela Fi.5vi,,-rci* Ji
E*l - . *"*^ J*! r - '
"j,i*:il
:":::^'1:F.=j_-,-^_"_:* _|:*uFerano
rjtiuti" svolg,e
anivitr di pr+duzi+ne
di
-
L' L' *rLitl!
i*' ritu
i-tmplanto
sito nel
Comune Isoia delle
e:::tmin c attivit
cii
ifantuinaeione
nelia
c&va iienominata
Fi*d Dsll'Ai* per
l* quaii
tiioiere
di
atrFasite
autorizzazioni
altt emissioni
in atiirusfera
rilasciate
clail,,A*sesscrai
R*ryinnnl' t
' l-r' pit
lf*:fl1jetr:t*ri*
* Anibienie
ieiia R*gione
Si+iliana
ai sensi detl,sriicoio
lt,
*l
$FR
ii- lflir'ff* n'or *'-''
''-Tlini e delfanici:la
6, del trpR n- 2ll3lgf; ner. 4
, - ' f i r Er
Y@. I I l l I t
-
c+n i! d*ei*t+ .ii
autoriz=azipn*
iI].A.i
i. zgl,i"!i del
ir.3.g4
I'Assesssrata,
ai se'nsi rlell'artic+i+
l? dei b.p.n, t{isigg,
ha concessa
alla
Italc'ernetrti
I'ar:torieEaei*ne
per
il prosegui*rento
deiie emissioni
derivanti
dalla
pr+d"rzione
di cementi.
ln
seguito,
con i DD.AA.
n
g?1117
det 6.I0.g4,
n. l4ji17
deI 15"3'95
e n. 1s7il7 del
4.4.97, i'aursrizzaziqne
origineria
s.rara
parziahnente
modifigata
e rettificatar
$r,nus *ppo"tur*
alcuna m*difica ai cictro
nrnrl l l ffi rrn r{asrri ++^ *
-t
ir:L'*u!L:vL'
i.it;bL-iilio
nei
}ii1tgeO
apprOVatO
COn ia pfima
aUiOfigZaZifine
del
1994.
Tt t nt - ' r t c. qi . , r f f i FE+ i -
-
+vH- +. r
r {t Lt t LL l dl
T+- ! . - . , - - - - - - - : f ,
i{4iuei-nefii
b....n_ ne preSentata
nn} ?ftt-!..t 1_ar !n
.
; _ F-
_- : - - - - *
_, . : 1
svvT
i j L, I
t i .
a- - - ' ! - r . . t . r
___t % ""*- ' - . - ' *
, : 5t s5. r .
,iiiiiritrfii.ai
iAiA.i= apsiorn?,+ ne.
,"..---
.#
4:uj.-ttciii
r-iel J'JUS ccn un
progetO
di afnrfnOdernarnent+
'ffi aggi+rna{a
ne! ?s06 conE po{rg
f::::fl-f,*:lj'jTpianro
protuiirvc.
si precisa cFre ai oggi it pracedimentc
per
il rilas*io
dell=A,I.A.
non risuita essere concius*.
Dai 2fJ05 I'ARPA
Sicilia. i! Eipartire+rrt+
Fr*vinc*jr
.q,.R.p.,
iii
Faler-mc
iDAP]
e Ie Fr*vii:*ia
Regianaie di Palenno, al fine di eftt*are
v*r.i-uche
sui'impiants
e suj relativi
Iunti d.i erniesione,
hanno realizzato
aleuni
soprailuoghi
presso
il cemsntifieio
ed il d*p*sirrr di pefc*ke
della ditta sito in
localit
Rafffu ].oss,:.
rj ai ' ar-,al i Si ,j *i
i qrcu11l el i i n1n,j n"t; r{+!tr !+=!.-=,-.-.
pr+duritn.--J;-JT-H#;;tffi
r"-tffi
",=#,*'T"__Tffi
,?t:;i'Hi:-$'
Biuflno
206
*,ra
ia Regir-,ne
Sieiiiana, i'ro*-1r4 Sicilja_ i! F,4-* ; la Fr+*,,ii:cia
Regionae
di Faern:a
e i' Itaicelr=ntiJ
emeisc siaehei' aiiio.izzneione
C; rui * [
titolare ia
j.tateementi
ncn sonssite i'i:tiizzo di r:efrok_e conie *o*1.,--*ii+-+l;,
$
che ia Diue tie cscE',iit..
li,inipianto
t!
SenUA A.vefe nlfgp1ri.r lF
-e,^+ooo-l-
autci-izzaeiOni.
. a: t / l s zOO? 1' : OA FAX. O$6?GOB4EB
SGT PRES. COU. AGRICOLTURA
@oos
Pag.4ts
Con riferimento all'utiliezo di petcoke
infatti, rratrandosi di un'attvita n
autotiT:z;rte'n comunicata, laRegione ritiene che l'impiego di tale combustibile
potr avvenire solo,a seguito deliieventuale autorizzazior prevista dall'art . 269
del decrEto legislativo n. 152/A6, le cui procedure tecnico-amministratir.'e
potranno esse,re attivate solo a seguito di specifica stanza da parte della
Italcementi.
Con riferimento al prowedimento
di diffida all'uso di petcoke eniesso
dalla Regione Sicilian4 si informa:che Ia societ ltalcemenii ha presentato
ricorso al TAR. La sezione,I del TAR Sicilia si pronunciata con sentenza n.
1156 det 19 aprile 2OO7 ritenendo il ricorso infondato ed immeritevole di
accoglimento.
La Provincia Regionale di Palermo ha condotto, nei periodi gennaio-
maggio 2A06, agosto-ottobre 2006 e ottobre 2006-gennaio 20CI7, aicune
campagne- di rilevamento deflar qualit,dell'aria in prossimit dell'impianto
Italcementi nel comune di Isola delle Femmine. Nella suddetta postaeione sono
stati utiliz.zati due differenti laboratori mobili attr.?rzrt7 per misurare sia
pammetri chimici (SOz CO, NO NO2, NO*, 03, NMHC, CIo. PMIO, IFA,
Benzene, ToluEne, e o-Xylene) che meteorolqgici.
Con riferirnento al PMIO, l'analisi dei dati registrati ed elaborati durante
tali campagne'd rilevarnento ha evidenziato 5 superamenti del valore limite
giomaliero-per la protezione della $atute umanaz nel periodo ge,r:naio-maggJo
2006 (71 giorni di, rilevamento) e 12 superamenti nel periodo ottobre 2006-
gennaio 2AA7 (?5 giorni di rilevamento). Nel periodo agosto-ottobre 2006 non
stati effettuate rilevazioni di tale inquinante.
Anche per gl IPA, nelr periodo ottobre: 2006-gennuo 20A7, si ossprva;ic
valori medi rari-pi elevati iiqp.tno a quelli della campagna
precedente- in
particolare si rileV urr incremento delle concentrazioni di benzo(a)pirene'
Per
quanto concerfie
gli altri inquinan{
_rilevati,
i1,99_-i
periodi di
monitoraggio
sono stati registati valori entro i'limiti stabiliti dalla normativa
vigente rii"on riferimento al valor limite Ai
ryote{one
della s$ute umana, sa
ailivelli di atternzione e di allarme nonch agfi oliettivi di qualit.
Pru considerando I'importanza dibrevi campane di monitoraggioo
ai f?ni
delia valutazione e gestion d"Uu,Qu6lit dell'aria, si ritiene,necessaria
una
riarganirzazione
deiia rete di monitoraggio
per renderla
conforme uie
irriri"* delle norme nazionali
e t"*"4ryt*
Tale aggiornamento

indispensabile
per conoscere la reale situazione dello stato della
qualita dell'aria
nell'area.
.
) 3/ , i 3
Z0O
t O{
FL sss' ts08{88
sGT
?ts,s.
eou.
qRrcoliilIR
Bnrs
Pzg-gS
si
precisa nfrne che, ad
.lvviso
-dull1.
Dvisione
competenie, ta
conclusione
del pocedimento ger
il rilascio
dila Avtorriz,razione
Integ4la
Ambi ental eatl ostabi l i mentol tur.ementi dIsol a-i I.ffi ossa
ffi;;''.;ilii;;;l*i"nealleproblematichesopraesposte,.poichin
tale sEde sar possibi.le determinare,
a seguito.di
yu
analisi
applofollita
circa [e
;ii[;*,,iiire
Aiqponibili
e con specifrco
riferimento
al sito in:"i l'aziana

inserita,
quali sianoi
valori limite i ernissione
e
le
prescrizoni che.l'azie*da
dovr rispettare'i; ;;;ti;,
un etrevato
grado di tutela dell'anibiente
circostante.
3/ , : . O
Z0O
1. : O{
FX, s$q $08{88
sGT
?ES.
Q,ou,.
qRrcoltilIRa,
Bqrn
Pag-5/9
S
pfecisa nfrne che, ad avviso dell,a.
Divisione
competente, ta
"onclusione
del prrcedimento ger
l rilascio
della Autoriz'razione
Inteiatla
Snbient*
ailo
-stabilimento
rturrementi
ai Isola*
ililllTEtJfrine'
possa
ndividuare
*u porrib,it rof*ione
alle
problematiche sopra
esposte,
poich in
tale sede sar possibile determinareo
a seguito.di
yu
analisi
approfoq{ita
circa [s
;i;;;i"*iii,e
aiqponibiti
e con specifrco
riferimento:al
siro. in:"i l'azianda

inserita,
quali siano i valori limite i emissiono
e le
prescrizioni che.l'azie*&a
dovr rispettare
"*
;;tt*
un etrevato
grado di tutela dell'arnbiente
circost:nte.