You are on page 1of 13

1

IL CALCOLO DELLE DIREZIONI PRIMARIE
CON MORINUS


di Massimiliano Gaetano



Le Direzioni Primarie consistono nel calcolo trigonometrico di un arco che, convertito in tempo,
corrisponde ad un evento (positivo oppure negativo) precisato nel tempo.
Esse si fondano sul principio per cui dall’istante della nascita l’intera sfera celeste, a causa del
movimento di rotazione diurna della Terra, si sposta con la conseguenza che ogni punto materiale
oppure immateriale o fittizio di tale sfera (c.d. Promissore) si sposta ed entra in aspetto con altri
punti materiali oppure immateriali o fittizi (c.d. Significatore) della sfera medesima.
Sia il Significatore che il Promissore costituiscono punti della carta di natività (luminari, pianeti,
cuspidi delle case, parti) che, per loro natura o posizione nella carta (salute, matrimonio, figli,
professione ecc.), possiedono un significato particolare.
Nelle Direzioni Primarie il Significatore, unendosi ad un Promissore, combina i suoi significati
con quelli di quest’ultimo, caratterizzando qualitativamente l’evento indicato dalla direzione, nei
tempi stabiliti dall’arco di questa.


Morinus è un software astrologico abbastanza completo che permette di poter calcolare le
Direzioni Primarie.

Prima di entrare nei particolari, è necessario selezionare la chiave di conversione degli archi
direzionali in tempo, tenendo conto che:
se si utilizzano le Direzioni Primarie Zodiacali con il metodo di Placido (semiarco), la chiave
da selezionare è quella di Tolomeo (ossia: 1°=1 anno);

se si utilizzano le Direzioni Primarie Zodiacali con il metodo di Placido (sotto il polo)
oppure le Direzioni Primarie Mondane (in mundo), la chiave da selezionare è l’Arco Solare
Equatoriale Vero;

se si utilizzano le Direzioni Primarie Zodiacali con il metodo di Regiomontano, la chiave da
selezionare è quella di Naboid (59’ 08”).
Si ricordi che:
nelle Direzioni Primarie Zodiacali, l’arco direzionale viene calcolato sulla base delle
proiezioni eclittiche dei pianeti;
nelle Direzioni Primarie Mondane, l’arco direzionale viene calcolato sulla base delle reali
posizioni dei pianeti nelle case.

La selezione della chiave di conversione deve essere effettuata secondo il seguente procedimento:


2
Percorso: Opzioni Chiavi direzioni primarie






Andare su <Opzioni> e selezionare <Chiavi direzioni
primarie>





Si apre la seguente finestra <Chiavi primarie> nella quale è possibile selezionare il genere di chiave
(ossia: statica oppure dinamica) e il tipo.

Dopo aver selezionato la chiave di conversione, è possibile inserire le varie opzioni di calcolo delle
Direzioni Primarie mediante la seguente procedura









3
Percorso: Opzioni Direzioni Primarie











Andare su <Opzioni> e selezionare <Direzioni Primarie>




















Si apre la seguente finestra
<Direzioni Primarie> nella quale è
possibile selezionare varie opzioni.









Al fine di una migliore comprensione è necessario fare un esempio pratico.



4

Si prenda il Sole (Significatore) e lo si diriga alla congiunzione con Marte (Promissore).



Se si utilizzano le Direzioni Primarie Zodiacali con il metodo di Placido (semiarco):

1. selezionare come <Chiave direzioni primarie> Tolomeo



2. selezionare <Placido (semiarco)>, <Zodiacali>, Latitudine <nessuna>, Opzioni zodiacali
<Aspetti dei Promissori ai Significatori>, il/pianeta/i Promissore/i che si vogliono portare
in aspetto al/ai Significatore/i e il tipo di configurazione (nell’esempio, Significatore è il
Sole, Promissore è Marte e la configurazione è la congiunzione)

5




3. selezionare <Opzioni>, <Tema di DP>, <Celeste> e, dalla finestra <Tema di DP>, <Dai loro
piedi eclittici>



4. selezionare <Tavole>, <Direzioni primarie>, <Dirette> e l’arco di età che si vuole
analizzare


6



5. cliccare su <Ok> e si ha l’elenco della/e direzione/i selezionata/e (nell’esempio, la direzione
primaria del Sole in congiunzione a Marte) e con il tasto destro cliccare sull’elenco
della/e direzione/i selezionata/e e selezionare dal menù a discesa <Tema di PD celeste>.



Se si utilizzano le Direzioni Primarie Zodiacali con il metodo di Placido (sotto il
polo):

1. selezionare come <Chiave direzioni primarie> l’Arco Solare Equatoriale Vero



1. selezionare <Placido (sotto il polo)>, <Zodiacali>, Latitudine <significatore>, Opzioni
zodiacali <Aspetti dei Promissori ai Significatori>, il/pianeta/i Promissore/i che si vogliono

7
portare in aspetto al/ai Significatore/i e il tipo di configurazione (nell’esempio, Significatore
è il Sole, Promissore è Marte e la configurazione è la congiunzione)




2. selezionare <Opzioni>, <Tema di DP>, <Celeste> e, dalla finestra <Tema di DP>, <Dai
pianeti>


3. selezionare <Tavole>, <Direzioni primarie>, <Dirette> e l’arco di età che si vuole
analizzare


8



4. cliccare su <Ok> e si ha l’elenco della/e direzione/i selezionata/e (nell’esempio, la direzione
primaria del Sole in congiunzione a Marte) e con il tasto destro cliccare sull’elenco
della/e direzione/i selezionata/e e selezionare dal menù a discesa <Tema di PD celeste>.




Se si utilizzano le Direzioni Primarie Mondane (in mundo):

1. selezionare come <Chiave direzioni primarie> l’Arco Solare Equatoriale Vero



2. selezionare <Placido (semiarco)>, <Mondane>, Opzioni zodiacali <Aspetti dei Promissori ai
Significatori>, il/pianeta/i Promissore/i che si vogliono portare in aspetto al/ai

9
Significatore/i e il tipo di configurazione (nell’esempio, Significatore è il Sole, Promissore è
Marte e la configurazione è la congiunzione)




3. selezionare <Opzioni>, <Tema di DP>, <Terrestre>



4. selezionare <Tavole>, <Direzioni primarie>, <Dirette> e l’arco di età che si vuole
analizzare



10


5. cliccare su <Ok> e si ha l’elenco della/e direzione/i selezionata/e (nell’esempio, la direzione
primaria del Sole in congiunzione a Marte) e con il tasto destro cliccare sull’elenco
della/e direzione/i selezionata/e e selezionare dal menù a discesa <Tema di PD terrestre>.




Se si utilizzano le Direzioni Primarie Zodiacali con il metodo di Regiomontano:

1. selezionare come <Chiave direzioni primarie> Naboid



11
2. selezionare <Regiomontano>, <Zodiacali>, Latitudine <significatore>, Opzioni zodiacali
<Aspetti dei Promissori ai Significatori>, il/pianeta/i Promissore/i che si vogliono portare
in aspetto al/ai Significatore/i e il tipo di configurazione (nell’esempio, Significatore è il
Sole, Promissore è Marte e la configurazione è la congiunzione)




3. selezionare <Opzioni>, <Tema di DP>, <Celeste> e, dalla finestra <Tema di DP>, <Dai
pianeti>



12

4. selezionare <Tavole>, <Direzioni primarie>, <Dirette> e l’arco di età che si vuole
analizzare



5. cliccare su <Ok> e si ha l’elenco della/e direzione/i selezionata/e (nell’esempio, la direzione
primaria del Sole in congiunzione a Marte) e con il tasto destro cliccare sull’elenco
della/e direzione/i selezionata/e e selezionare dal menù a discesa <Tema di PD celeste>.





Infine, cliccando su <Tema di PD celeste> si apre una finestra nella quale è possibile
inserire una data oppure un arco per visualizzare le relative Direzioni Primarie.


13



In conclusione, la tavola riassuntiva delle opzioni da utilizzare correttamente per il calcolo
delle Direzioni Primarie con Morinus.




Opzioni Direzioni Primarie Latitudine
Opzioni carta Direzioni
Primarie
Placido (semiarco) No Celeste - Dai loro piedi eclittici
Placido (sotto il polo) Sì (Significatore) Celeste - Dai pianeti
Mondana No Terrestre (senza moto secondario)
Regiomontano Sì (Significatore) Celeste - Dai pianeti
















L’articolo (salvo diversa specificazione), le traduzioni e il materiale didattico
pubblicato su questo sito, sono stati prodotti da Massimiliano Gaetano, Astrologo
iscritto all’Albo Professionale Nazionale Privato degli Astrologi tenuto dal CIDA, che
ne reclama la proprietà intellettuale. Si prega quindi di contattare l’autore
all’indirizzo info@sphaeracoelestis.it prima di qualunque eventuale utilizzo. In caso
di autorizzazione dell’autore, verrà richiesto di citare la fonte (nome dell’autore e
sito di provenienza).