You are on page 1of 1

4

SABATO. 1 2 DI@EMBRE 2OO9

o
t$ rlrasullàTelecom
un immnbile a ca,usr, di un'antswut
FORti. Sei anni di contenzibso con Telecorn ma
alla fine ]'imprenditore forlivese Gianfranco Pa-
dovani, pur non essendo ancora riuscito a fare
spostare per via giudiziaria una radio antenna a
23 metri dalla sua abitazione, ha ottenuto in una
casa al tribunale di Forli, vinta per deprezzaynen-
to del suo immobile, 200 mila euro.

ViaSchio, Un imprendi- Gasa deprezzata. La via


tore forlivese, che risiede per spostare I'antenna
in via Schio, nel2003 si è per via legale non riusci-
trovato di fronte ad una va a smuovere la struttu-
grande antenna di Tele- ra. L'avvocato Claudio
com a 23 metri davanti al- Marzocchi, a questo pun-
lalsua casa. Ha protestato, to, ha trovato comunque Risarcimento per le antenne Telecom in via Schio
con lui hanno raccoltofir- una via per ottenere se
me di proteste altri citta- non altro un primo risar- Gontinua la battaglia. Per failó è disponibile an-
dini, ma tutta la strategia cimento dal danno patito. L'imprenditore forlivese che a pinunciare ai200mi-
per fare spostare I'anten- Ei stata infatti dimostrato non si dà però per vinto. la euro. SoIo che questa è
na (installata su un altro nei giorni scorsi, in un'u- Vuole infatti spostare a un'altra vicenda. Diffici-
terreno privato) non ha dienzapresieduta dal giu- tutti i costi quelllanten- Ie ottenerelo scambio. Te-
ottenuto aLcuna yittoria. dice Alberto Pazzi, 7l pa- na, che ritiene pericolosa lecom andrà'in appello.
Neppure l'argomentazio- tito danno pet deprezza- per la salute dei suoi cari. Pietro Caruso
ne, svolta in una delle mento dell'immobile di
cause precedenti, che residenza di Gianfranco
I'antenna era stata posta Padovani. II cui valore e- :iti;i{}l'T,iniiltir-t$.'l€,'{,:i}?

non a 46 metri come èra ra complessivamente di 1


stata autorizzata dall'am- milione di euro. -tr titolo
ministrazione comunale. di risarcimento è divenu-
La perizia tecnica predi- to di un quinto e con que-
sposta dal tribunale non sto presupposto si è arri-
ha dato ragione alllim- vati alla inedita sentenza
pr-enditore forlivese, del, giudice di stanza al
mentre un'altra di pro- tribunale forlivese. Sono
pria parte era riuscita a infatti 200mila gli euro
dimostrare che le onde e- che, in prima sentenza,
manate dall'antenna era- sono stati accordati al
no superiori alle norme. cliente di Marzocchi.