You are on page 1of 1
TV _ resto det Carino ____ PESARO ____ Sabato 14 luglio 2001 DOMANLVERRA’ INAUGURATO IL NUOVO CENTRO. | LE TESTIMONIANZE ta nella casa dell’ Angelo di Nicoletta Giorgetti | a 3lenne — mia suocera “pellegrini” — Rita & 7 Gio. | checonferma- chesen’ean- _un’enigma. Per tutti. BES ARG 131 eal Glo. oo innike poe data per _ Rita @ Rita: ci d pace, spe- fal tipore, egghiacefante, .| nstone:. la Tetavanza- ranza, anche a distanza». In a . eau ei3 rahi ba © | comea si é ap- tacuninfar- che modo? «Attraverso gli n siean: vecseres. pad Pl bal piattite,’ cono: to. Non per + angeli che disegna: ne ho no diagnosticato il "cherato- cono" da qualche anno spiega la giovane donn: tommata'a por- la sua vec- uno sotto il cuscino, mi da tare le lenti a chia malat- protezione». — Totemismo? contatto, nei tian. «Assolutamente no. E neppu- sarese, —e per me 2 i ici occhi Ipellegrinag- re superstizione. Quelli di Ri- un cammino infernal c’é di nuovo - gi continua- ta sono segni di pace. Di be- ta di una malattia comeale | ta juce», é no, partendo ne. Non c’é sudditanza, nes- che causa un rialzamento del- | La stessa che F dacitt& sem- suna schiaviti nei suoi con- Ja cornea, dandole, appunto, | Augusto, 46 prepittonta- fronti, neppure l'ombra del Ia forma di un cono. La cosa | anni di Bolza- ne. S'infitti- plagio». peggiore che mi si anneb- | no, dice di scono, come C’'é, invece, il denaro. Che biava continuamente la vi- | sentire ogni il mistero Rita non vuole. «Che conti- sta, pian piano stava arrivan- | yolta che ven- che aleggia . nua — dicono Marusca © do il buio». godalei: Rita siépresa cura attornoalla figura di RitaCu suo marito, arrivati da Citta Fino all’incontro con Rita | di tutta la mia famiglia, da tolo. Chi si affida a lei, a di Castello — a restituirci. Cutolo (foto), «La mia sal- | mia suocera, afflittadauntu- quel calore incofutabile che . Ogni volta, da anni». Sul per- vezza — sottolinea Giovan- | more alla colonna vertebra- sprigiona dalle sue mani,,si_ corso, che pure rimane un na—perché con lei ho rico- | le, alle mie figlic che aveva-_ostina a ribadire che «non si’ _mistero, di Rita Cutolo, si in- minciato a vivere. Sono gua- | no problemi dicomunicazio- pud etichettare Rita come _ serisce una nuova tappa: do- rita, Con le sue mani e la fe- | ne, Una, a9 ffiutava una semplice pranoterapeu- mani verra inaugurato il cen- de che mi ha trasmesso». | di comunicare con gli altri. ancora Augusto apar- tro di accoglienza «L” Ange- C’é chi continua a chiamarli | Non parlava. L’altra non arti- na eco @ forte, tra le lo» a Saludecio. «Una casa miracoli. Eppure «ci sono | colava bene le parole. Tutto _pareti dell’abitazione di Pe- _aperta alla gente — dice Rita certificati medici — ribatte | risolto, come il cancro di cui vengono accolti i —e all’amore di Dio».