Al Presidente

del Consiglio Regionale
Dott. Giuseppe Di Pangrazio
Sede


Risoluzione Urgente

Oggetto: Documento di Programmazione Economico Finanziaria Regionale.

Premesso che
il nuovo Governo regionale, almeno nelle dichiarazioni del Presidente della Giunta, vuole basare la
propria azione politica ed amministrativa sul metodo della Programmazione;

Considerato che
lo strumento finanziario che può sostenere tale metodo è il Documento di Programmazione
Economico Finanziaria Regionale (DPEFR);
tale strumento non è mai stato considerato in tal senso, tanto che è sempre stato presentato quasi in
contemporanea degli altri strumenti finanziari, la legge finanziaria ed il bilancio, ed approvato in
tutta fretta senza i necessari approfondimenti;
al contrario, il DPEFR dovrebbe essere oggetto di un attento esame anche perché, oltre
all’esposizione dei programmi e degli interventi che si intendono portare avanti per lo sviluppo
della Regione, dovrebbe contenere anche i riferimenti alle risorse da impiegare per la loro
realizzazione;

Rilevato che
la legge regionale di contabilità (l.r. n. 3 del 2002) dispone che il DPEFR venga presentato al
Consiglio Regionale entro il 5 settembre per essere approvato entro il 30 settembre;

Preso atto che
il Presidente della Giunta Regionale, nelle dichiarazioni programmatiche, ha sostenuto che nel
Documento di Programmazione verrà sviluppato il Programma amministrativo e che tale strumento
dovrà essere valutato non solo dal Consiglio Regionale e dalla Parti Sociali ma anche dai cittadini
abruzzesi;

Considerato, infine, che
la Regione Abruzzo, unico caso in Italia, è inadempiente rispetto all’approvazione dei Bilanci
Consuntivi, cosa che ha portato all’impugnativa, da parte del Governo nazionale, ed alla
dichiarazione di incostituzionalità, da parte della Corte Costituzionale, di molte leggi regionali;

Il Consiglio Regionale
Impegna
Il Presidente e la Giunta Regionale

 al rispetto dei tempi previsti dalla legge di contabilità regionale per l’approvazione del
DPEFR;
 a prevedere nel DPEFR, oltre ai programmi e gli interventi, anche le risorse da impiegare
per la loro realizzazione;
 ad inviare il DPEFR, come approvato dalla Giunta Regionale, a tutti i Comuni abruzzesi per
le osservazioni degli Enti Locali e dei cittadini, le quali verranno valutate in sede di
Consiglio Regionale;
 a mettersi in regola, entro il mese di giugno 2015, nell’approvazione dei Bilanci Consuntivi.


L’Aquila, 04 agosto 2014


Il consigliere regionale M5S

Riccardo Mercante