You are on page 1of 2

UNA FIRMA PER FERMARE LA

MAXI SPECULAZIONE
IMMOBILIARE DEL
QUADRANTE DI TESSERA
La Regione ed il Comune vogliono permettere a due società
immobiliari private di costruire la bellezza di 1 milione di metri cubi
per un nuovo parco commerciale, hotel ed uffici a Tessera
occupando più di 100 ettari di terreni agricoli non inquinati (con i
cambiamenti climatici potrebbero servirci per mangiare) in un’area
col più alto rischio idraulico di tutta la terraferma.
Come ecologisti, non siamo affatto contrari alla realizzazione del
nuovo stadio e del nuovo palazzo per il Casinò (già previsti nella
Variante approvata nel 2004) perché essi rispondono ad un bisogno
reale dei cittadini. Tutto il resto è completamente inutile se non
addirittura dannoso per l’economia e l’ambiente. Il mercato
immobiliare è infatti fermo non solo per la crisi economica ma anche
perché ormai saturo. I nuovi alberghi e capannoni comporteranno
inevitabilmente la chiusura di tanti negozi ed alberghi in città, con
perdita di posti di lavoro.
Noi vogliamo fermare l’occupazione inutile di suolo.
Vogliamo inoltre che la zona, lasciata per ora libera, a servizio
dell’immaginata seconda pista dell’aeroporto diventi “bosco”.

VERSO LA COSTITUENTE ECOLOGISTA


Per info: circoloverdimestre@hotmail.it
UNA FIRMA PER L’AMBIENTE
E’ UNA FIRMA PER TE
 NO all’inutile occupazione di suolo
agricolo non inquinato
 SI’ al recupero di tutti i capannoni
ed aree dismesse (vedi Marghera)

 NO ad una seconda pista


dell’aeroporto
 SI’ ad una efficiente gestione di
quella esistente e collaborazione con
Ronchi dei Legionari e Catullo (VR)

 NO a nuovi parchi commerciali


 SI’ ad una maggior cura del centro
città e delle sue botteghe