You are on page 1of 1

Storiografia – L’«arretratezza» della

Russia





L’Orda d’oro:
o distacco dal mondo mongolo;
o integrazione nel mondo islamico e mediterraneo;
o protettorato sui principati russi.
Storiografia del Settecento: Orda d’Oro come fattore di arretratezza.
Solov’ev (1851-79): elementi di positività della dominazione mongola, che non
avrebbe impedito l’evoluzione interna e il consolidamento del principato di
Mosca.
Pokrovskij (1913):
o unificazione intorno a Mosca favorita dalla lotta contro i Tartari;
o ascesa di Mosca e sviluppo del capitalismo commerciale.
Storiografia sovietica: concezione tradizionale dell’oppressione mongola come
causa di arretratezza.
Vernadsky (1959):
o valutazione corretta dell’autonomia dei principati russi;
o responsabilità mongola di aver contribuito al rafforzamento dei boiari;
o esempio del khan (e non dell’imperatore bizantino) per la formazione del
modello del principe come autocrate assoluto.