You are on page 1of 22

Come stampare la guida

why?

A

stampa la guida su fogli A4,
orientamento orizzontale,
stampa dimensioni effettive

B

piega ogni foglio a metà lasciando
la stampa all’esterno

C

when?

what?

who?

where?

sovrapponi i fogli piegati, mantenendo
l’ordine indicato dal numero di pagina e
rilegali tutti insieme con una pinzatrice o
una spirale

La tua azienda in questa guida
Se hai una attività commerciale in questa città e ritieni che i tuoi servizi possono essere utili al
turista ed in linea alla qualità offerta dalla guida, scrivi a: inguide@weagoo.com.

Pernottamento: hotel,
bed and breakfast, camping ecc.

GUIDA di

brescia
scarica le altre guide su www.weagoo.com

Ristorazione: ristoranti,
trattorie, pizzerie, bar,
gelaterie ecc.

Servizi: farmacie, officine,
negozi in genere, assicurazioni ecc.

Eventi: sponsorizza un
evento nella guida della
tua città.

Con l’intento di fornire all’utilizzatore della guida un servizio migliore, WeAGoo si riserva di selezionare la presenza nelle proprie Guide.

AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!

AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!

FREE!

vista livello regione
Duomo nuovo © MAURY.C69

BRESCIA
Posta tra il limite collinare delle Prealpi e della
Pianura Padana, in una posizione particolarmente favorevole per l’insediamento urbano
e per le attività industriali, commerciali e turistiche, Brescia è una città attiva e moderna che
si muove al ritmo scandito soprattutto dal mondo del lavoro, senza però dimenticare il proprio
passato e trascurare il patrimonio storico e artistico, che è riuscita a recuperare e valorizzare
in chiave turistica.
Abitata fin dall’Età del Bronzo, prima dai Liguri,
poi dagli Etruschi, e verso la fine del VII secolo
a.C. dai Celti, nel 27 a.C. Brixia conquistò il titolo di colonia romana.
Al declino dell’impero
divenne capitale di un ducato longobardo (VII
secolo d.C.) con re Desiderio che fondò il Monastero di San Salvatore (oggi di Santa Giulia).
Intorno all’anno 1000 Brescia divenne libero
Comune e partecipò alla battaglia di Legnano
contro Federico Barbarossa, mentre dopo
il Duecento fu contesa fra Milano e Venezia.
Nel 1438 i milanesi
assediarono la città e,
secondo la tradizione, l’apparizione dei Santi
patroni Faustino e Giovita mise in fuga i soldati
nemici.
Nel 1512 anche le truppe francesi di
Gastone di Foix assediarono Brescia, e sem-

vista livello nazione

3

4

pre in questo secolo i pittori Foppa, Romanino,
Moretto e Savoldo crearono le opere più famose del Rinascimento bresciano, conservate
nella Pinacoteca Civica e nelle chiese cittadine.
Seguì un lungo periodo di pace durante
il quale la dominazione veneta favorì a Brescia
lo sviluppo delle attività agricole e artigianali,
come la produzione delle armi che la resero famosa in tutta Europa.
Alla fine del XVIII secolo le truppe francesi
guidate da Napoleone posero fine alla dominazione della Serenissima, e Brescia entrò
a far parte della Repubblica Cisalpina e del
Regno d’Italia. Alla caduta di Napoleone la
città entrò nei domini asburgici del Lombardo
Veneto e, nel periodo risorgimentale durante
le Dieci Giornate del 1849, insorse contro gli
austriaci conquistandosi l’appellativo di “Leonessa d’Italia”. Dopo l’unificazione del Regno
italiano, il bresciano Giuseppe Zanardelli divenne più volte ministro e capo del governo
(1901/1903).
Negli anni Trenta, con un esemplare intervento di modernizzazione del centro
cittadino, venne inaugurata piazza della Vittoria, importante testimonianza delle tendenze
urbanistiche del regime fascista. Dopo la guerra mondiale ebbe inizio un grande sviluppo in-

AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!

vista livello paese

CITTà
LALACITTà

AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!

BRESCIA

Concesio. con l’autobus e con la propria auto. la voce delle fontane. 030 300749 L’area urbana di Brescia è suddivisa in 3 zone: Z1: entro i confini del comune di Brescia Z2: entro i confini dei comuni vicini serviti Z1-2: comprende entrambe le zone. con itinerari tra monti. del divertimento. la preziosità dei musei. 030 381606 BUS Brescia Trasporti spa. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! BRESCIA . Cremona. ai formaggi. Biglietto ordinario Z1: consente di viaggiare entro i confini del comune di Brescia. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2.it A PIEDI Il modo migliore per scoprire le meraviglie del centro storico e i resti archeologici romani è sicuramente a piedi.it 
 bicimia@bresciamobilita. plurimensili e annuali. Biglietto integrato: consente di viaggiare entro l’intera rete (zona 1 e 2). dominata da edifici di epoche e stili differenti. insieme ai salumi. che si confrontano le linee eleganti dello stile veneziano di Piazza della Loggia e quelle severe del Medioevo di Palazzo del Broletto.Via Vittorio Veneto. ma il cuore pulsante e più interessante della città resta sempre il centro storico. Bovezzo. Flero. 030 35111 Castello © Korom 5 Taxi posteggio Vittorio Veneto
 6 Taxi Posteggio Arnaldo Piazzale Arnaldo
 Tel: 030 43579 Taxi Posteggio P. possono essere utilizzati nell’arco temporale di validità senza limitazione del numero di viaggi. Non mancate di visitare Piazza della Loggia. gestisce le attività commerciali e pubblicitarie di competenza. edicole. LA CITTà AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. erede della divisione Trasporti ASM. le Casse di Brescia Trasporti o direttamente in vettura ad un prezzo maggiorato. Caino.bicimia. Piazza Paolo VI. Durata 75 minuti. 030 44136
 Taxi Posteggio Stazione Via Giulio Togni
 Tel. sono previsti anche carnet da 10 viaggi.Passeggiare per il centro storico di Brescia è un po’ come sfogliare un libro di storia dell’arte in cui accanto alle costruzioni più recenti convivono il dinamismo del passeggio elegante. E’ qui che si trova la più vasta area archeologica romana di tutto il Nord Italia. TRASPORTI dustriale che la pose tra le più importanti città italiane per le attività economiche. biglietto 24 ore. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. Non dimentichiamo poi che Brescia sorge al centro di un circuito di città d’arte come Milano. che godersi un pò di relax in uno dei tanti bar delle piazze o nella quiete dei numerosi parchi o. XVIII Villaggio Sereno. permette di guidare un’auto prelevandola in uno dei parcheggi dedicati. Cellatica. che dal Castello portano al centro storico. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! Oggi la parte sud. che potrà essere riconsegnata in un punto diverso da quello dove è stata presa. in direzione di alcune tra le più importanti destinazioni turistiche italiane. percorsi alla scoperta di paesini dal fascino antico. tabaccherie). Collebeato. Gussago. nelle librerie e nelle piccole botteghe di antiquariato ospitati nelle viette ai piedi del castello medioevale. perchè no. Botticino. COME MUOVERSI A BRESCIA Per informazioni generali potete visitare il sito: www. la maestosità dei palazzi e delle antiche dimore. 73
 Tel. Parma. 030 44108 BICI Bicimia è un innovativo sistema automatico di noleggio biciclette che consente di potersi muoversi agevolmente e in libertà a chi arriva in città con il treno. escursioni ai laghi. il silenzio delle chiese. acquistabili presso i rivenditori autorizzati (bar. tutte le persone maggiorenni. abbonamenti mensili. TAXI Alcune Informazioni utili per l’utilizzo del servizio taxi a Brescia: Radio Taxi Brixia Trav. facendo shopping nei tanti negozi di moda giovane. alle carni. 12 Tel. denominata “Brescia due”. proprio per facilitare una maggiore integrazione con gli altri mezzi di trasporto. basato sul modello già funzionante in molti paesi europei ed extraeuropei. Durata 90 minuti. rappresenta un modernissimo slancio verso il futuro. la vivacità dei vicoli e delle contrade. Roncadelle Taxi Ospedale Nuovo
 Piazzale Ospedale Nuovo
 Tel.bresciamobilita. Durata 75 minuti. Como e Trento (raggiungibili in poche ore) ponendosi come punto strategico da cui partire per trascorrere una splendida vacanza all’insegna della cultura. biglietto settimanale. ma anche Venezia. IN AUTO Il servizio di car sharing. Della vicinanza a queste città (e non solo) risentono anche la cucina bresciana e la sua particolarità. Le linee di servizio gestite sono 18 e l’ambito territoriale di competenza comprende anche 14 Comuni limitrofi: Borgosatollo. Verona. Bergamo. Per informazioni: 
 www. promuove e sviluppa studi su nuovi servizi e nuove tecnologie. senza doversi preoccupare di spese di gestione e AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. Biglietto ordinario Z2: consente di viaggiare entro i confini dei comuni vicini. I biglietti. ma anche per gli stessi cittadini.it 25128 Brescia (BS) . Rezzato. potranno ottenere la tessera elettronica attraverso la quale prelevare la bicicletta. Mantova. Nave. è responsabile dell’esercizio del trasporto pubblico. ed è sempre qui che si trovano il quartiere multietnico del Carmine e le viuzze medievali.
Le postazioni sono collocate in 39 punti della città. Signora di tutte le tavole è sicuramente la polenta. Oltre ai biglietti singoli. Castel Mella. ma elementi di grande valore sono anche gli olii e i grandi vini locali. dell’enogastronomia. Vittoria Via Quattro Novembre
 Tel. Poncarale. presentando un documento valido d’identità (e con un piccolo deposito cauzionale). E dopo aver esplorato la città non resta Agli amanti della natura e dello sport i dintorni di Brescia riservano non poche sorprese e occasioni di divertimento. icona della città.

SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2.brescia. servizio alle persone con ridotta mobilità. dei servizi presenti. via Cattaneo.provincia.cgabrescia.brescia.it/turismo Orario al pubblico: da lunedì a giovedì dalle 9. 030 8378559 infopointstazione@comune.Consorzio Gestione Autoservizi.it www. Brescia)
 Pinacoteca Tosio Martinengo (Piazza Moretto 4.provincia.brescia.00 alle 16. Marzoli (Via del Castello 9.00 alle 12. la varietà orografica e la vastità territoriale comportano però la presenza di piccole differenze climatiche a seconda della zona considerata: l’area che costeggia ad est il Lago di Garda ad esempio gode di un clima fortemente influenzato dal bacino lacustre. corso Zanardelli.brescia. TRASPORTI AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI.famiglia € 42 Gold . via Musei. medio e lungo termine.comune.3749509 promozione.000 Ufficio Informazioni Turistiche Infopoint Largo Formentone
13/b Tel.00 alle 13.sostenitore € 200 Platinum .it Sono previste quattro categorie: Green . Il biglietto è acquistabile in vettura o presso gli uffici CGA in aeroporto. Brescia)
 Museo del Risorgimento (Via del Castello 9. bagaglio e servizio animali. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2.00 alle 16.30.azienda € 2. si divide orizzontalmente in due: la parte meridionale. di partecipare a numerose iniziative ed essere sempre aggiornati sulle attività museali. Brescia)
 Museo delle Armi L. dalle 24 alle 16 per il varco di via Cardinale Querini. via Pace.30 alle 18. l’accesso e la circolazione sono quindi limitati a particolari categorie di utenti e di veicoli (residenti e autorizzati).brescia. ed è una card che a fronte di una quota di adesione annuale consente di visitare liberamente ed illimitatamente i Musei Civici. presenta un clima più simile a quello dell’area urbana.30 Per informazioni: www. via XXIV Maggio.DA/PER L’AEROPORTO L’aeroporto di Brescia (VBS) è situato in località Montichiari. 030 2400357
 Fax 030 3774020 infopoint@comune.it www.00 alle 12. Martino della Battaglia. via S. con operatività di settore Cat 3B. Ristorazione. che mitiga gli effetti del clima temperato continentale. P2. La ZTL è attiva dalle 8. corso Garibaldi.it/Eventi/ComunicatiStampa/ComunicatiStampa2008/MuseiCardBresciaMuseiDesiderio. mentre quella settentrionale ha inverni decisamente più rigidi. La capacità aeroportuale è di 50 mila tonnellate di handling annuale. Partenza città: autostazione di via Solferino Tempo di percorrenza: circa 25 minuti www.com www. Museo della Città (Via Musei 81/b.individuale € 20 (ridotto € 15) Red . via Tosio. venerdì dalle 9. L’aeroporto di Brescia presenta tre aree parcheggio P1. con precipitazioni equamente distribuite durante l’anno. 030. la Val Camonica infine. Sala Arrivi e Sala Partenze alle due estremità (sinistra e destra). ciò che caratterizza la “bassa” è l’elevata presenza di umidità nell’aria.it www.bresciamusei.it INFO UTILI manutenzione.it INFORMAZIONI UTILI Siti Internet Ufficiali Della Città Per informazioni generali visitate i siti: www. Esiste inoltre l’area di servizio riservata esclusivamente ai dipendenti dell’aeroporto (P4). a cui è associato anche il vicino Aeroporto di VeronaVillafranca (Catullo). Brescia) Infopoint Stazione Piazzale Stazione Tel.aeroportobrescia.bresciacargo. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! BRESCIA .it Orario al pubblico:
dal lunedì alla domenica dalle 9. Le tariffe variano in base al tempo di permanenza e sono comunque molto convenienti.brescia. via IV Novembre.30 La card è acquistabile presso: Santa Giulia. l’aeroporto è parte degli Aeroporti Sistema del Garda. sotto l’influenza del lago. contrada Cavalletto.30 e dalle 14. Si usufruisce del servizio attraverso un abbonamento annuale.htm Ufficio IAT via Musei 32 Tel. di usufruire di sconti speciali.it Orario al pubblico:
dal lunedì alla domenica dalle 10. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! Ricordate però che il centro storico di Brescia è zona a traffico limitato (ZTL). parcheggio.00 per i seguenti varchi: via Mazzini. con un magazzino cargo di oltre 2500 metri quadri (sono previsti ulteriori ampliamenti di 4500 mq).30 alle 17.00 e dalle 13. Per maggiori informazioni è possibile consultare il servizio online www. con servizio di breve. Numeri Utili Carabinieri Polizia di Stato Vigili del Fuoco Emergenza sanitaria Viaggiare informati (CCISS) Soccorso Stradale 112 113 115 118 1518 803116 City Pass Brescia Musei Desiderio nasce per promuovere il meraviglioso patrimonio storico e artistico della città. Stazione © G.3749916 / 030.00 alle 13. sono solo alcuni L’aeroporto è collegato al centro città con un servizio di navette gestito dalla CGA . con frequenti nevicate. la zona urbana che comprende i territori di Brescia e dell’hinterland è caratterizzata da temperature solitamente superiori di 1-2°C in tutte le stagioni.turismo@provincia. Dedicato a Gabriele D’Annunzio. it o contattare il numero telefonico +39 030 9656644 www.bresciatourism. piovoso o generalmente umido in tutte le stagioni e con estati molto calde.dallorto 7 8 CLIMA La provincia bresciana gode generalmente del clima tipicamente temperato delle medie latitudini.30. Per maggiori informazioni contattare il numero telefonico di servizio +39 030 9656515. Il servizio Cargo dell’aeroporto di Brescia riveste importanza crescente. che fa sì che durante i mesi invernali ed autunnali si verifichi frequentemente il fenomeno della nebbia.comune.brescia.00 e dalle 13. 24 ore su 24 per i varchi: via Capriolo. a circa 20 km dalla città. Diversi i servizi aeroportuali utili ai passeggeri in transito e ai loro accompagnatori: l’aerostazione è composta da un unico terminale. AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. P3 per un totale di circa 600 posti.

.......... Si racconta che durante una visita alla città... 32-36 ... fu modificata ed ampliata tra il 1500 e il 1560......... è una chiesa romanica costituita da due corpi cilindrici sovrapposti.... 1 .......Brescia La chiesa a tre navate è stata costruita su terreno offerto dal comune di Brescia per riconoscenza ai francescani che avevano ottenuto la pacificazione tra le fazioni intestine che laceravano la città.............pag 10 palazzi.. 24 ......................................................... capolavoro giovanile di Tiziano.....Brescia Inizia nel 1488 con la posa della prima pietra........... Internamente opere d’arte tra le quali spiccano: il Polittico Averoldi.pag 20 varie............................. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! CHIESE AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI........pag 14 musei.......La facciata di mirabile fattura fu progettata e realizzata dall’architetto e scultore Giovanni Antonio Amadeo..pag 1 palazzi............................pag 16 strutture........................... 52 ................... Tempio capitolino © Giovanni Novara 9 10 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI... Nel ‘700 vennero completate le cupole e gli affreschi in gran parte perduti in un bombardamento del 1945................................. Eretto sulle rovine di una basilica del VII secolo dedicata a Santa Maria Maggiore........ OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! BRESCIA ...................pag 21 varie.......................................... SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2.......... in cui sono presenti ampie finestre e sormontate da un tiburio a copertura conica................... DA VISITARE TiP (tourist informations in pills) Via San Francesco d’Assisi....pag 13 teatri. chiese....pag 9 monumenti e strutture....... Corso Martiri della Libertà.. Dopo il restauro la facciata ha assunto le caratteristiche forme classicheggianti di oggi. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2.................Nell’interno si trovano una Santa Margherita e santi e Pentecoste del Moretto oltre a una Vergine col Bambino e santi del Romanino........................pag 23 Piazza Paolo VI.lo statista Winston Churchill rimase colpito dalla facciata tanto da definirla una delle più belle al mondo..... La costruzione...Brescia Il Duomo Vecchio di Brescia è anche chiamato “la Rotonda” per la sua forma circolare.....pag 5 musei.................... Le sette statue sono da attribuirsi al Citterio......................1 Chiesa Santi Nazaro e Celso 2 Chiesa di Santa Maria dei Miracoli 3 Chiesa di San Francesco d’Assisi 4 Duomo Vecchio o la Rotonda Corso Giacomo Matteotti............................................Brescia Costruita nel 1400 fu totalmente rifatta nella seconda metà del 1700 dagli architetti Giuseppe Zinelli e Antonio Marchetti......pag 18 piazze/vie....pag 24 chiese.Incoronazione di Maria e quattro Santi e Cristo Eucaristico del Moretti..In stile romanico-gotiche è sicuramente una tra le chiese più importanti di Brescia........ l’edificio è uno esempio d’architettura romanica in Italia........................

Castelseprio. e la Croce di Desiderio.All’interno sono notevoli le quattro tele dipinte da Antonio Paglia.Salvatore è situata all’interno del complesso conventuale di Santa Giulia. la chiesa è oggi adibita a sala conferenze.Nella chiesa. 2-12 . 18 . OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! BRESCIA . Sempre all’interno grandi opere di Gian Domenico Tiepolo. in marmo di Botticino.All’interno si segnalano l’organo di Graziadio Antegnati (1581). è decorata da un doppio ordine di lesene di ordine corinzio. Fu iniziato nel 1604 e concluso nel 1825.Brescia Il Duomo Nuovo fu costruito dove sorgeva l’antica basilica paleocristiana di San Pietro de Dom. Entrambi questi edifici religiosi appartengono a “Longobardi in Italia: i luoghi del potere”. 4-5 . ai più sconosciuto. All’interno. Benevento e Monte Sant’Angelo oltre a Brescia) inserito dall’Unesco nella Lista dei patrimoni dell’umanità. opera di Santo Callegari il Vecchio.Brescia La chiesa di S. fondata nel 753. L’interno della chiesa appare di una severità scabra. situata all’interno del monastero di Santa Giulia. la grande cupola domina l’imponente facciata in pietra di Botticino che si caratterizza per chiare sovrapposizioni architettoniche. è chiesa dei Santi Pietro e Paolo è una delle chiese più importanti del panorama cittadino. posta al vertice del frontone.Brescia Risalente alla metà del XII secolo. Via San Faustino. All’interno. 9 . sormontati da un tiburio ottagonale. con arcatelle in sequenza sostenute da piccole colonne.splendida la decorazione con ornati geometrici e sorretta da otto massicce colonne. La facciata cinquecentesca fu realizzata dall’architetto comacino Antonio Medaglia in candida pietra di Botticino con statue dei Santi Apostoli Pietro e Paolo collocate entro nicchie. Via dei Musei 81/a . sito seriale. fu realizzata nel 1711. contornato da una loggetta decorativa.Brescia L’attuale edificio costruito a metà del 1700. Campello sul Clitunno. 11 12 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. La chiesa. 9 Chiesa di San Salvatore 10 Chiesa di Santa Maria in Solario 11 Chiesa di Santa Giulia 12 Chiesa di San Zeno al Foro Via dei Musei 81/a . mentre l’interno a pianta centrale racchiude numerose opere d’arte. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. Via del Castello. comprendente sette luoghi (Cividale del Friuli. Piazza del Foro. Girolamo Romanino e Lattanzio Gambara. degni di nota gli affreschi di Floriano Ferramola. e dalla statua di santa Giulia.ornata da nicchie con le statue dei Santi Patroni. è preceduto da un sagrato cinto da una cancellata in ferro con pilastri marmorei sormontati da puttini e coppie di delfini attorcigliati. si articola su due livelli interni. realizzato da Gasparo da Coirano. Antonio Carra. Vicolo San Giuseppe. Una sottile balaustra in ferro battuto sembra abbracciare l’altare maggiore sul quale si innalza un artistico tabernacolo impreziosito da lapislazzuli e da pietre di raro valore. degno di nota il portale del duomo di Chiari.Brescia Edificato tra il 1519 e il 1580 dai Frati Minori Osservanti a ricostruzione del monastero di Torrelunga. la chiesa. distrutto dal “sacco” del 1512.Brescia La chiesa dei Santi Faustino e Giovita è la chiesa patronale della città di Brescia.Brescia Nota anche come chiesa di San Pietro in Castello.Duomo Nuovo 6 Chiesa di San Giuseppe 7 Chiesa dei Santi Faustino e Giovita 8 Chiesa San Pietro in Oliveto Piazza Paolo VI. la visita dei bellissimi chiostri e per la presenza del Museo Diocesano di Arte Sacra. La facciata. nel corso dei secoli è stata più volte rimaneggiata. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! 5 CHIESE CHIESE AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. Spoleto. 10.L’attuale edificio risale al 1622 e la facciata.Nella volta centrale Tommaso Sandrini tracciò stupefacenti architetture illusionistiche.ma il suo nominativo ufficiale. 70/z . Via Giovanni Piamarta. la Lipsanoteca di Brescia.Brescia Edificata tra il 1593 e il 1599 su disegno dell’architetto Giulio Todeschini. dalle statue di san Biagio e san Benedetto.

opera di Cresseri. caratterizzata da un loggiato sorretto da colonne intervallate da pennacchi con i busti degli imperatori romani.Brescia Costruito tra il 1492 e il 1574 su progetto dell’architetto Tommaso Formentone. e alcuni resti di affreschi. la parte vecchia e la parte nuova. Il palazzo sorge in una prestigiosa area della città bei pressi del foro romano e del decumano massimo con il Capitolium. conosciuto anche come Palazzo Martinengo è un palazzo nobiliare del centro storico di Brescia e sede di mostre e di musei archeologici. progettato dal Vanvitelli e decorato con l’affresco dell’”Officina di Vulcano”. Il palazzo attuale viene fondato verso la metà del XVII secolo. 1 . diviso in due logge. Oggi l’edificio è sede dell’amministrazione provinciale. Oggi l’edificio è sede della giunta comunale di Brescia. opera di Leopoldo Pollack.1 Palazzo Martinengo 2 Palazzo Broletto 3 Monte di Pietà 4 Palazzo della Loggia Piazza del Foro 4-5 . degna di nota la scala elicoidale in gusto neoclassico. 13 14 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI.Brescia Palazzo Martinengo Cesaresco Novarino. Piazza della Loggia. detto “brolo”. su commissione del conte Cesare IV Martinengo Cesaresco. Degno di nota il “Salone Vanvitelliano”. il palazzo prende il proprio nome dal terreno su cui fu edificato. 2 . sui resti di una precedente costruzione quattrocentesca. il Monte di Pietà è costituito da due edifici gemelli.Brescia Costruito tra il 1484 e il 1489 su progetto dell’architetto Filippino de’ Grassi. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. collegati tra loro da un arco in stile veneziano.Brescia Risultato di diverse stratificazioni architettoniche. Nella parte superiore sono visibili 7 piccoli archi e un balcone. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! PALAZZI CHIESE AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! BRESCIA . Vicolo Sant’Agostino. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. All’interno. 5 . il palazzo presenta una facciata in marmo bianco di Botticino. arricchite da colonne e reperti archeologici di epoca romana. originariamente un orto-giardino. Piazza della Loggia.

30 alle 13.00 alle 18.Brescia Il Museo. 4 . dalla dominazione veneta a Brescia fino al governo Zanardelli. ridotto € 4. Aperto dal 1 Marzo al 31 Luglio da Martedì a Venerdì dalle 9. Edificato su un’area già occupata in età romana da importanti Domus.30 alle 13. lavorata a sbalzo.30 Settembre dalle 10.00. 1 Giugno . SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. Aperto dal 1 Marzo al 31 Luglio da Martedì a Venerdì dalle 9.30 alle 17. 2 Museo di Santa Giulia Via dei Musei.Brescia Unico in Italia e in Europa per concezione espositiva e per sede.00. perlopiù di produzione bresciana: armi bianche e da fuoco. Aperto da martedì a domenica: 1 Ottobre . si segnala la rotella da parata. suddivise per epoche e per tipologie. Sabato e Domenica dalle 14. Attraverso l’esposizione si ripercorre l’epoca risorgimentale.31 Maggio dalle 9. Gordigiani. l’arte e la spiritualità di Brescia dall’età preistorica ad oggi. la chiesa e il chiostro.30 Settembre dalle 10.Brescia Il Museo della Armi ‘Luigi Marzoli’ è collocato all’interno del Castello e ospita una delle maggiori collezioni di armi d’Europa. l’oratorio romanico di Santa Maria in Solario.00. Sabato e Domenica dalle 14. Aperto da martedì a domenica: 1 Ottobre . Ingresso € 8. Romanino. Ingresso € 5.30 alle 18. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. 81/a .30 alle 18.30 alle 17. ridotto € 4. 3 Museo del Risorgimento Via del Castello 10 . ridotto € 4. Tra i dipinti si segnalano tele di Basiletti. dipinti.1 Pinacoteca Tosio Martinengo Piazza Moretto.Tra le armi di lusso.30.00.30 alle 18.00. Ingresso € 5. Si possono ammirare oltre 1300 pezzi. Joli. lettere e documenti. 15 16 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. in particolare sulle Dieci Giornate di Brescia. donato dall’antico proprietario alla cittadinanza. Foppa. comprende la basilica di San Salvatore. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! BRESCIA . 4 Museo della Armi “Luigi Marzoli” Via del Castello 10 . è inserito nel Castello e documenta gli episodi più significativi della storia risorgimentale mediante cimeli. Ingresso € 5. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! MUSEI PALAZZI AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI.00.00.Brescia Il palazzo seicentesco. armature e armi da parata. allestito in un complesso monastico di origine longobarda. ridotto € 6. il Museo. ospita le collezioni dei dipinti dei “grandi” del Rinascimento bresciano. brunita e dorata. Moretto e Savoldo oltre ad opere importanti come l’Angelo di Raffaello da Urbino e dipinti di Giacomo Ceruti detto il Pitocchetto. consente un viaggio attraverso la storia. 1 Giugno . stampe. fabbricata nel ‘500.31 Maggio dalle 9.

nell’angolo nord est di Piazza della Loggia venne costruita intorno al 1100. di cui il primo formato da un grande basamento in pietra bianca di Botticino. alta circa 54 metri.Brescia Edificio cinquecentesco che si trova in Piazza della Loggia. 2 . Qui avvennero anche l’omicidio di Valguglio e il saccheggio del tesoro del Monte di Pietà. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! BRESCIA . 29 . la torre è caratterizzata da sette piani ed è alta circa 30 metri. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. La cima è raggiungibile attraverso uno scalone elicoidale. Oggi rappresenta una delle porte della cinta muraria di Brescia.Brescia La Pallata fu costruita in pietra verso la metà del 1200. E’ alta quasi 32 metri fino ai merli. realizzato nel XVI secolo da Dionisio Bolda.Brescia Fin dall’epoca romana era chiamata “Porta Milanese”. La struttura in mattini è costituita da 4 livelli. La torre risale invece alla metà del secolo XVI su progetto dell’architetto bresciano Lodovico Beretta e ospita al suo interno un complesso congegno meccanico in grado di segnare le ore. Piazza Paolo VI. Situata all’estremità ovest di via dei Musei.1 Torre della Pallata 2 Porta e Torre Bruciata 3 Torre dell’Orologio 4 Torre del Pegol Via della Pace. le fasi lunari e i segni zodiacali su due diversi quadranti. Piazza della Loggia 8 . OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! strutture MUSEI AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. Nel 1497 fu installata davanti alla torre una fontana da cui sgorgava vino.Brescia Annessa al palazzo Broletto. Il nome le derivò probabilmente da una palizzata eretta come difesa. subì nel corso degli anni diversi rimaneggiamenti. 17 18 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. Piazza della Loggia 11/e . L’orologio non è quello originale e la torre venna inalzata con la parte superiore che comprende i merli in cotto. la sua pianta è quadrata. la torre medievale. oggi è nota come “Porta Bruciata” o anche come “torre di Porta Bruciata”. luogo simbolo della città di Brescia che ospita anche il Palazzo della Loggia (costruito nel 1433) e il Monte Vecchio di Pietà (edificato tra il 1484 e il 1489). Il complesso assunse questo nome dopo lo spaventoso incendio del 1184 che in parte la distrusse.

ecco i principali: il tempio Capitolino. oggi sede del Rettorato dell’Università degli Studi. dal Torrione e da edifici rivestiti in marmo. Ricca di ornamenti la facciata di stile classico evidenzia sul lato sud della piazza. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. inaugurata nel 1433 dominata dal grandioso edificio rinascimentale di Palazzo Loggia attuale sede del Comune di Brescia. questa lunga via (circa 800 m. sono opera dell’architetto Lodovico Beretta mentre la piccola chiesa di Santa Maria del Lino fu progettata dall’architetto Pietro Maria Bagnadore nel 1608. il museo della città nel monastero di S. vi si affaccia anche il palazzo Martinengo Palatino. botteghe di pesce. Oggi è una delle principali piazze della città di architettura razional-fascista. osterie. il teatro.1 Via dei Musei 2 Piazza della Loggia 3 Piazza del Mercato 4 Piazza della Vittoria Via dei Musei . Piazza della Loggia . SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2.Giulia e la croce di Desiderio nella chiesa di S. E’ rinomata principalmente per la moltitudine di monumenti e istituzioni culturali che vi si affacciano. formaggio. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! BRESCIA . Sopra il porticato si trova il bellissimo orologio astronomico del 500 con i “Macc dè le ure”. carne e granaglie che ne facevano un luogo fatiscente e maleodorante. le facciate dei Monti di Pietà nelle quali sono inseriti reperti di epoca romana.Maria in Solaro. Piazza Vittoria . il foro. con interventi del Palladio e del Sansovino. 19 20 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. Dominata dal Palazzo delle Poste.Brescia Costruita fra il 1927 e il 1932 su progetto dell’architetto Marcello Piacentini attraverso la demolizione di una parte del vecchio centro storico medievale che comprendeva vicoli angusti con bordelli. Diversi sono infatti i punti d’interesse che troviamo.) che consente di camminare tra le vestigia romane di Brescia è una delle principali strade del centro storico.Brescia Pittoresca. Piazza del Mercato .Brescia Bella piazza cittadina.Gli edifici porticati.Brescia Al centro della piazza è presente una ottocentesca fontana ornata dalla statua di un giovane poggiato ad un delfino che regge una cornucopia. risalenti alla metà del ‘500. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! piazze / vie strutture AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. costruito tra 1492 e il 1570.

Brescia Corso Palestro è importante in quanto costituisce il percorso di attraversamento principale della città. che si estende dall’edificio porticato un tempo appartenente al secolare albergo Gambero a quello del Teatro Sociale. Piazzale Arnaldo . La fontana presente davanti al duomo vecchio e dedicata a Minerva. il Duomo Nuovo e il Duomo Vecchio.la Basilica o antico tribunale ed dei colonnati con botteghe retrostanti. Piazza Moretto . il frate bresciano vissuto nel XII secolo. autorizzata alla vendita e denominata del “Mercato Nuovo”. in direzione est-ovest. Corso Palestro . Piazza del Vescovato .Francesco e termina al crocevia tra corso Zanardelli e via Dieci Giornate.Vi si affacciavano il Tempio Capitolino.al centro della piazza il busto commemorativo di Bruno Boni. dal lato est la Torre civica e la Loggia delle grida comprese nel Broletto. bar e altri servizi commerciali.Brescia In epoca medievale adiacente al Monastero di Santa Giulia vi era un grande brolo coltivato ad orti. Il vasto piazzale e il lungo edificio porticato adiacente traggono origine dalla necessità di trasferire il mercato dei grani un tempo ubicato in piazza della Loggia e poi in via San Faustino. sede della Pinacoteca Civica Tosio Martinengo. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. Sono presenti. Nel 1882 si inaugurò il monumento ad Arnaldo. L’odierna Biblioteca Civica accoglie opere rare e preziose e una collezione di incunaboli. Attraversa la zona centrosud del centro storico cittadino. Piazza Tebaldo Brusato . opera dello scultore Domenico Ghidoni. oltre i centenari cedri del Libano. E’ una delle vie più note e frequentate ed è oggi uno dei “salotti” di Brescia dove si alternano negozi di lusso. unica allora in città. 9 Piazza del Foro 10 Piazza Tebaldo Brusato 11 Piazzale Arnaldo 12 Piazza Moretto Piazza del Foro . SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. sindaco di Brescia fino al 1975. Ha inizio davanti alla chiesa di S. La statua dell’artista con tavolozza e pennelli si erge sul basamento ornato da una figura femminile raffigurante la Pittura.Brescia Inaugurata alla fine del 1998. oltre al Tempio Capitolino il palazzo Martinengo con la sua fontana di Nettuno e la statua di Cesare IV Martinengo.E’ circondata da un grande antico isolato.Brescia Nella piccola piazza alberata è presente una fontana settecentesca e vi si affaccia il palazzo vescovile costruito dalla fine del ‘400 in varie fasi e concluso nel 1737 da Gian Battista Marchetti.Nelle sue vicinanze crebbero molti edifici di commercianti e artigiani e vi si affacciano importanti residenze di aristocratiche famiglie come l’imponente palazzo Cigola oggi Fenaroli. 21 22 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. Piazza Bruno Boni .Brescia Sull’estesa Piazza Paolo VI (già del Duomo) di origine medievale si affacciano importanti edifici storici. Il cortile d’ingresso con l’imponente portale bugnato e l’adiacente biblioteca fondata nel 1747 è sempre opera del Marchetti. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! Piazza Paolo VI piazze / vie 5 piazze / vie AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! BRESCIA .6 Corso Palestro 7 Piazza Bruno Boni 8 Piazza del Vescovato Piazza Paolo VI . si affaccia il settecentesco palazzo Bettoni Cazzago che si apriva verso il giardino interno oggi sostituito dalla piazza.Dal 1173 fu trasformato in una piazza pubblica. che si oppose alla chiesa feudale e mondana. Sullo sfondo.Brescia Centro della vita politica al tempo romano la piazza del Foro con i sui palazzi e le vecchie case è ancora in grado di suscitare una grande suggestione.Brescia Dedicato al frate bresciano Arnaldo fu realizzato con un intervento urbanistico che abbinò il carattere di pubblica utilità a quello della magnificenza. appare la facciata del seicentesco palazzo Martinengo da Barco. Da sempre questa piazza rappresenta il cuore della città.Brescia La piazza fu aperta nel 1898 con l’inaugurazione del monumento al grande pittore bresciano del ‘500 Alessandro Bonvicino detto il Moretto. recentemente ristrutturato. su un percorso di circa 400 metri.

Brescia Rifatto nel 1739 su disegno di Carlo Manfredi. fra cui famosa è la Vittoria alata. è ornata da stucchi neobarocchi. come il vicino Tempio Capitolino al quale era collegato mediante un porticato. steli commemorative e votive provenienti dalla provincia di Brescia. I materiali archeologici ritrovati. 23 24 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI.Brescia Dove ora sorge il castello in età romana vi sorse un grandioso tempio. ebbe il periodo di massimo splendore in età Severiana. a ferro di cavallo. Attraversato quello che una volta era il ponte levatoio è possibile accedere ai giardini panoramici ed ai due musei. 6 . SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. i Bastioni e i Magazzini. 4-10 . OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! BRESCIA . 10 .1 Teatro Grande 2 Tempio Capitolino 3 Teatro Romano 4 Castello Via Paganora. quello del Risorgimento e delle Armi.Brescia Costruito in epoca flavia. solo nel XVIII secolo fu riscoperto. La sala principale. mentre la Sala del Ridotto. Distrutto da un incendio.Brescia Chiamato anche Capitolium. i vasi greci ed etruschi sono esopsti nel nuovo museo di Santa Giulia. Vicolo Fontanone 1 . Le notevoli dimensioni dell’edificio lo collocano tra i maggiori dell’epoca: si ritiene che potesse contenere fino a 15.000 spettatori. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! varie piazze / vie AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. Fu rimaneggiato nel III secolo. risalente al 1769 è particolare per la struttura a logge e la decorazione affrescata. fu eretto dall’imperatore Vespasiano fra il 73 e il 74 d.C. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. il Teatro Grande sorge nello stesso luogo dove si fondò il primo teatro pubblico di Brescia nel 1664. All’interno vi è una ricca raccolta di epigrafi. Via del Castello. e chiudeva a settentrione il Foro dell’antica Brixia. Piazza del Foro. la vita del teatro continuò comunque fino al 1173. il trecentesco Mastio Visconteo. Dal medioevo in poi la sommità del colle venne fortificata:furono edificati la Torre Mirabella. La fortificazione occupa un’area di circa 300x250 metri e ricopre completamente il colle Cidneo. intorno al V secolo subì gravi danni a causa di un terremoto o di invasioni barbariche.

naturalistico ed architettonico. storiche. che seguono uno standard di realizzazione preciso in cui la georeferenziazione è sicuramente una parte fondamentale. Tutte le nostre descrizioni dei punti di interesse sono informazioni oggettive. AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. L’attività primaria di WeAGoo consiste nel riversare queste informazioni nel proprio portale weagoo. WeaGoo. Il nostro obiettivo è creare il più grande data- base d’informazioni turistiche localizzate e descritte in modalità “short information” concepite per fornire un’informazione essenziale ma utile al turista prima e durante la visita della città. 1. artistico.. ma non per questo prive di storia. modificare l’ordine dei POI e delle città tramite drag and drop così da pianificare perfettamente il tuo roadbook di viaggio e successivamente condividerlo con i tuoi amici. 110 province. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. sta costantemente e progressivamente realizzando una mappatura capillare del territorio che comprende anche località minori.conviene! Creare itinerari personalizzati Ricercare POI per città Ricercare per nome attrazione Filtrare per tipologie d’interesse Visualizzare risultati in modalità elenco o mappa Scaricare guide turistiche gratuitamente Visualizzare i virtual tour 25 26 La registrazione al portale ti porterà via solo pochi secondi e ti permetterà di creare itinerari multi-città.000 punti d’interesse. prese da fonti ufficiali. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! varie AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! BRESCIA .CHI SIAMO Weagoo è un’azienda specializzata nella raccolta ed elaborazione di informazioni turistiche brevi ed essenziali a carattere storico. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. culturale. nella sua attività di ricerca e recensione dei siti. Inoltre settimanalmente ti verrà inviata un’email con interessanti spunti di viaggio e le novità riguardanti le nostre utili guide.400 comuni e tutte le città d’arte italiane.com. con gli attuali 24.. Il portale ti permette di Registrati al portale.

.... lettini effervescenti vista lago...pag 21 varie................... da non perdere gli affreschi interni risalenti al XII-XVI secolo.................... i visitatori possono accedere alla torre del mastio salendo i 146 gradini e da lì passeggiare su camminamenti di ronda.................. venne edificata in epoca longobarda nell’VIII secolo a......pag 23 Torre della palata © Alphaorionis 27 28 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI...gita a sirmione Catullo definì Sirmione “Perla di tutte le isole e penisole”....... SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2........... simbolo della potenza di Mastino I Della Scala..... Il centro storico conserva una struttura urbanistica medioevale con strade strette e irregolari......... Sirmione costituisce infatti un piccolo gioiello sospeso su una penisola in mezzo al basso lago di Garda... CONSIGLI DI VIAGGIO Centro Termale Aquaria Piazza Don Angelo Piatti ... 1-28 .............................pag 13 teatri... E’ una cittadina a forte vocazione turistica: le notevoli vestigia romane e medioevali rappresentano un’importante meta del turismo culturale...... Chiesa di San Pietro in Mavino Via San Pietro .... chiese........... SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2........... Castello Scaligero Piazza Castello........pag 5 musei.pag 1 palazzi... OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! fuori porta AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI....... La struttura a capanna è chiusa da tre absidi......... è sicuramente un ambiente unico e suggestivo per il relax della mente.....Sirmione Il castello di Sirmione è uno fra i più completi e meglio conservati d’Italia........ idromassaggi...... La Rocca è circondata dalle acque ed è oggi accessibile dal ponte levatoio............... che diede l’avvio alla prima fase di costruzione della rocca attorno al 1259........... Sequenze di trattamenti termali ed estetici per la bellezza e la salute del corpo.... Le due torri merlate si stagliano imponenti...........000 mq di benessere....C..... OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! BRESCIA ... e fu poi oggetto di vari rimaneggiamenti.....Sirmione San Pietro in Mavino è la chiesa più antica di Sirmione.... docce aromocromatiche.......Sirmione Il centro Aquaria con la sua preziosa acqua termale offre 10...... di cui le laterali assai piccole..pag 9 monumenti e strutture.. Possiamo trovare: piscine...... percorso vascolare e palestra.......... Da vedere: il Castello Scaligero e la villa romana “Grotte di Catullo”.....

Cologne. 1 . Cellatica. Cortefranca. Monticelli Brusati e il Lago d’Iseo. concedendosi una passeggiata tra una vasta ed affascinante vegetazione ammirando varie specie faunistiche. Di seguito due ipotetici itinerari tra alcune delle meraviglie della zona. Gussago. cioè un’acqua dotata di proprietà terapeutiche e viene definita ipertermale perché sgorga ad una temperatura di 69°C. Polaveno. fare visita alle stesse. Ricordiamo però che Villa Callas non è aperta al pubblico. Paratico.Sirmione Con il termine “Grotte di Catullo” si identifica un’antica villa romana edificata nel I secolo d. la cui struttura attuale risale al XIV secolo. Passirano. il pomeriggio può essere occupato con due diversi percorsi di visita: il primo porta al Monastero di San Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo (D). marito della celebre cantante lirica Maria Callas. la zona offre un vasto panorama di cantine aperte dove è possibile acquistare vino e. Da qui si può accedere alla riserva naturale delle Torbiere. Il palazzo. Dirigendosi verso l’interno della Franciacorta si costeggiano le poderose mura del Castello di Passirano (B) fino ad arrivare a Bornato (C) e al suo duecentesco castello. al giardino e alla cantina. da 120 anni sgorga una preziosa acqua termale. Numerosi sono i luoghi di interesse nella zona. e per la riabilitazione motoria. di origini antiche e donato nel 1086 ai monaci cluniacensi (ai quali si deve la ricostruzione attuale del XII secolo). itinerario storico-artistico 29 30 (A). in qualche caso. e il Castello Oldofredi. risalente al XVIII secolo. Per gli interessati. dove si potranno ammirare la Pieve di Sant’Andrea.Sirmione Nel cuore di Sirmione. per il trattamento delle affezioni reumatiche vascolari e dermatologiche. Cazzago S. XIX. con a nord le colline di Brione. Polaveno. pievi. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. ricco di storia e di fascino. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! BRESCIA . Ome. musei disseminati tra le distese di filari geometrici che si sviluppano lungo le colline e compresi tra i comuni di Adro.Palazzo Maria Callas Piazza Giosuè Carducci . la chiesetta conserva interessanti affreschi del XV secolo. la particolare struttura del terreno e il clima favorevole creano le condizioni ottimali per la coltivazione della vite e la produzione dell’ottimo e conosciutissimo vino.Sirmione In questo luogo. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. tarsie e dipinti. fondata nel X secolo da Ottone da Cluny e retta dai monaci olivetani dal 1446. studiato dall’inizio dell’Ottocento e riportato alla luce in più fasi. e i trattati del XVI secolo di Andrea Bacci e Agostino Gallo) e andata migliorandosi nel tempo. Capriolo. apprezzata fin dall’antichità (come testimoniano le citazioni dei classici latini Plinio Il Vecchio. e a sud l’alta pianura padana superiore. FRANCIACORTA La Franciacorta è quella zona della provincia di Brescia che si estende a occidente della città tra i fiumi Mella e Oglio che la delimitano a est e ovest.Sirmione Il nome il Palazzo Callas deriva ovviamente dalla celeberrima cantante lirica che qui trascorse diverso tempo negli anni cinquanta. Columella. convegni ed importanti eventi ed offre un’estensione espositiva di 400 metri quadrati ed una sala convegni che può accogliere più di 100 persone. e in seguito raggiungere Iseo (E).C. Il complesso archeologico. Monticelli Brusati. Le terme sono conosciute come rinomato centro italiano per la cura della sordità rinogena. in grado di accontentare sia gli appassionati di storia e cultura che gli amanti della natura. castelli. Terme di Catullo Via Punta Staffalo. Brione. Erbusco. Rodengo Saiano e Rovato. custode di importanti opere d’arte tra cui affreschi. è sede di mostre. ricostruita nel XII secolo in forme lombarde e il cui rifacimento interno si deve all’architetto Vantini nel sec. Itinerario storico-artistico (giornata intera) Punto di partenza di questo primo itinerario è l’Abbazia di San Nicola a Rodengo Saiano Villa Callas Via Catullo Caio Valerio . si trova anche la villa del facoltoso imprenditore Giovan Battista Meneghini. fuori porta Grotte di Catullo fuori porta AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. E’ un’acqua minerale. Paderno. che amava trascorrere giorni di pace nel ridente borgo di Sirmione. Attraversando Clu- AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. dove è possibile una visita alla villa rinascimentale costruita all’interno delle mura.. Castegnato. Martino. Provaglio. Virgilio. I minerali. è oggi la testimonianza più importante del periodo romano nel territorio di Sirmione ed è l’esempio più grandioso di villa romana presente nel nord Italia. Coccaglio. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! Piazzale Orti Manara . Dopo una sosta in uno dei vari agriturismi della zona. ville.

navigazionelagoiseo. sorto nel luogo di una chiesetta che ricordava la miracolosa apparizione della Madonna ad un sordomuto. la cinquecentesca chiesetta di Santa Maria Assunta. sulla sommità di una parete rocciosa si staglia col suo mastio cilindrico la Rocca degli Oldofredi. e il Santuario della Madonna della Neve. dove gli amanti della natura e dell’ambiente potranno sbizzarrirsi nell’osservazione delle varie specie animali e vegetali che qui trovano vita. Più o meno ovunque. centro di origini antiche testimoniate dal ritrovamento di numerosi reperti romani. Peschiera Maraglio © Renagrisa www. Marone. vicoli e antichi edifici. ma da non perdere è anche la visita al Museo della Pesca. antichi portali. Ed è proprio così. dove è possibile. da non trascurare inoltre. l’arte manifatturiera delle reti e le tecniche di essiccazione del pesce. Molte le attività praticabili: si può passeggiare e compiere escursioni (mountain bike compresa). ospitato nelle ex scuole e utile strumento di comprensione delle attività tipiche di Monte Isola. alla tutela dell’ambiente e alle tradizioni ancora vive hanno permesso all’isola di essere annoverata tra i borghi più belli d’Italia. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. dove è possibile visitare il Museo Agricolo e del Vino Ricci Curbastro. su richiesta. FUORI PORTA AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. viuzze e vicoli che si aprono un varco verso il lago o si inerpicano verso la vetta. unica rocca di tutto il Sebino. custode di un notevole ciclo d’affreschi della scuola del Ferramola (XVI secolo). OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! BRESCIA . Nei dintorni si scorgono i resti dell’antico castello e del borgo medievale. Monte Isola è una piccola montagna verde in mezzo al lago che rivolge alla sponda bresciana il versante più scosceso dominato dal Santuario della Madonna della Cerio. oleandri. si raggiunge infine Capriolo. Il centro storico è percorribile solo a piedi. il campanile romanico più bello del Bresciano. Pisogne e Zone. Iseo è il centro più conosciuto. 32 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. o semplicemente fare una passeggiata nel borgo medievale che dal centro del paese porta alla cima della collinetta dove svetta l’antico castello. accedere alle cantine per scoprire i diversi metodi di lavorazione del vino. custodi di architetture antiche e testimonianze rurali incantevoli.it angolo. in bicicletta o con i piccoli bus che fanno servizio di linea. la possibilità di gustare piatti e prodotti tipici: dal pesce di lago all’olio d’oliva di qualità (quello del Sebino è giustamente famoso) all’ottimo vino. Obbligatoria una visita alla Pieve di Santa Maria. con il suo particolare campanile integrato nella facciata.it www. FUORI PORTA sane e Paratico si arriva a Capriolo (F). ne denota ancora le tracce. Monte Isola “…un monte in mezzo al lago” così veniva descritta Monte Isola nelle proprietà della Serenissima Repubblica Veneta. e a quella bergamasca la sua parte più verde e coltivata. Preziosi elementi di unicità che insieme alla bellezza del paesaggio. Ci si sposta poi a Capriolo (C) per una visita al Museo Agricolo e del Vino Ricci Curbastro. a piedi. Superando il paese e dato uno sguardo a Palazzo Bargnani Dandolo (XVIII secolo). praticare la vela. Si arriva poi ad Adro (G) dove si trovano l’antica Pieve di Santa Maria in Favento. riedificata nel Duecento in stile romanico – gotico. di origini sicuramente molto antiche e dedicata al papa che battezzò Costantino. oppure semplicemente andare alla scoperta del lago con uno dei comodi e accoglienti battelli che fanno la spola da un paese all’altro. La sua origine medioevale traspare dalla struttura urbana che.Iseo © Federicoiseo Itinerario naturalistico (mezza giornata) Punto di partenza del percorso è sicuramente la riserva naturalistica delle Torbiere (A). andare in barca. la tipica barca dei pescatori del lago. A ogni passo si respira il legame tra terra e lago che caratterizza da sempre la vita quotidiana. Sulzano. della quale si ammirano l’architettura e gli affreschi all’interno. Sale Marasino. il vigneto. e la Pieve di Sant’Andrea. Prima di lasciare il posto vi consigliamo una visita all’antico Monastero cluniacense di San Pietro in Lamosa (B). attività che ancora oggi costituiscono la tipicità di Monte Isola. caratterizzato da alcune graziose piazzette. Tutta da vedere. oggi convento di suore. i rapporti sociali. nonostante le trasformazioni subite nel corso dei secoli. agavi e mimose che testimoniamo la mitezza del clima. portici. duecentesca. Ci si dirige poi verso Erbusco (H). Da vedere il Castello Oldofredi. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. naturalmente ogni località si distingue per particolari e piccoli gioielli storici e artistici.lagoiseo. è un meraviglioso specchio d’acqua diviso tra le provincie di Brescia e Bergamo su cui si specchiano piccoli centri abitati che punteggiano le sponde. edificata a cavallo tra i secoli XVI e XVII in stile vagamente palladiano. la visuale sarà sempre sulla coltivazione tipica della zona. e soltanto così si possono ammirare le strette vie e la seicentesca Chiesa di San Michele (XVII secolo). la cui costruzione risale al X secolo e nella cui chiesa è possibile ammirare affreschi dei secoli XV e XVI. regala scorci e splendide viste panoramiche ad ogni Peschiera Maraglio è un pittoresco borgo con un grazioso porticciolo dove sono ormeggiati i “naèt”. in prossimità del quale domina Villa Lechi. In ogni caso e qualunque strada si voglia percorrere. dal cui spiazzo antistante si gode un notevole panorama sulla Torbiera. case in pietra. costruita nel XII secolo a protezione dell’isola. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! Il secondo itinerario prevede invece una tappa al Convento dell’Annunciata di Rovato (I). itinerario naturalistico 31 LAGO D’ISEO Noto anche come Sebino. Non meno interessanti sia dal punto di vista storico che naturalistico sono Clusane. cortili e giardini. la Chiesa di San Silvestro. ma anche l’economia dell’isola. Da questi elementi hanno avuto origine la costruzione delle barche in legno.

conserva tracce del passato medioevale nelle murature in pietra. Le ultime espressioni dell’arte rupestre dei Camuni sono databili al periodo romano e si arrestano definitivamente in epoca paleocristiana. attribuita al XII secolo. che diede notizia del rinvenimento di due massi incisi al Pian delle Greppe presso Cemmo (oggi uno dei più importanti monumenti dell’Età del Rame in Italia). alla guerra. FUORI PORTA Il fascino della passeggiata tra Peschiera e Sensole. il più ampio per cronologia. Una romantica strada conduce in località Porto di Siviano. fiancheggiata da ulivi e particolarmente romantica se percorsa sotto la luna. e ancora oggi esse rappresentano una rara e notevole testimonianza di un mondo preistorico dalle dinamiche magiche e misteriose. negli strettissimi vicoli e nella bella torre Martinengo a base quadrata. Cure. 0364 42140 Fax 0364 426634 Parco Archeologico Nazionale dei Massi di Cemmo Via Pieve di San Siro 25044 Capo di Ponte Tel. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! BRESCIA . Tra le antiche case svetta la barocca Parrocchiale di San Giovanni Battista del XVIII secolo. tra i massimi produttori di incisioni rupestri al mondo: più di 300. si distingue per le antiche case con balconi in legno.000 lungo settanta chilometri degli oltre novanta del tracciato della valle. intagliata in un tronco di quercia. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. il capoluogo. fatta erigere nel XIV secolo dagli Odofredi e ampliata nel XVI secolo dai Martinengo. Completano il quadro le due isolette di San Paolo e Loreto. al culto dei morti. Nel centro abitato sulla sponda del lago. pesca. passando dalle rappresentazioni riguardanti le cerimonie rituali. una strada acciottolata sale nel bosco fino a raggiungere il Santuario della Madonna della Ceriola. ha stregato anche la scrittrice Gorge Sande che la descrive nel romanzo” Lucrezia Floriani”. spirali e cerchi concentrici (con la “rosa camuna” divenuta il logo simbolo della Regione Lombardia). Cimbergo e Paspardo ne ospitano la concentrazione più ampia in assoluto. Nelle Vicinanze si trova il Palazzo Martinengo del ‘500 con belle decorazioni esterne. Nel 1979 l’Unesco ha deciso di annoverare le incisioni della Val Camonica tra i Beni Patrimonio dell’Umanità (primo riconoscimento Unesco italiano). il più ricco per quantità. costruita nel XII secolo a protezione dell’isola.000 anni fa lasciò le superfici dei fianchi della valle perfettamente levigate. Nardo e Cimbergo e rappresentanti animali. le inci34 © Edoardo Forneris sioni cambiarono spesso soggetto. I Camuni La Valcamonica nasconde tracce di una civiltà antichissima. ospitò nel 1497 Caterina Cornaro. Le figure incise rappresentano il più imponente complesso di arte rupestre di tutto il continente europeo. Per molto tempo la zona fu ricoperta da uno spesso strato di ghiaccio. entrambe proprietà privata. la Valcamonica attira sia gli amanti degli sports e della natura. si apprezza meglio con una gita in battello. I territori comunali di Capo di Ponte. che ritiratosi circa 12. il borgo posto più in alto. capanne. regina di Cipro. il più vario per temi. Carzano è un piccolo borgo fatto di case antiche dei pescatori in cui si respira ancora un’atmosfera medioevale. E’ visitabile solo in alcune domeniche estive. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. La chiesa barocca dei santi Faustino e Giovita ospita un’”Ultima cena” di FUORI PORTA AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. affacciata sul lago con un angolo molto pittoresco fiancheggiato dalla bella villa cinquecentesca fatta costruire dai Fenaroli. I pitoti (pupazzi. a pianta quadrata con torri rotonde e mastio cilindrico. una chiesa cinquecentesca sorta su una precedente cappella del XIII secolo che conserva una statua della madonna. Il complesso di edifici di varie epoche. come vengono chiamate le figure incise in dialetto) furono scoperti nel 1909 da Walther Laeng. Siviano. quella dei Camuni (da cui il nome). così come molti pittori che ne hanno fissato la poesia nei colori delle loro opere. 0364 42140 (Parco Naquane) AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. palafitte. molto vasto. è il centro di riferimento. fatto di simbolismi e riti propiziatori e la cui struttura sociale e religiosa si trovava necessariamente a confrontarsi con la prorompente e selvaggia natura della valle. tra olivi e numerosi bar e ristoranti. A Sensole. una cappelletta del XVII secolo reca sulla facciata a capanna un dipinto dedicato alla Madonna. Da qui. fino ad arrivare ai temi della divinità e dell’eroe. per raccontare la propria vita. sede del Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri di Naquane. armi. la procreazione a elementi geometrici. grazie alla grande quantità di sentieri. alle danze. in particolare Capo di Ponte. Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri di Naquane Via Naquane 25044 Capo di Ponte Tel. con giardino e brolo a lago cinto da un muro di pietra che termina con una torretta d’angolo. per rivolgersi agli dei adorati con immagini propiziatorie. che gli appassionati di storia. minuscolo borgo soleggiato con un piccolissimo porticciolo ombreggiato da oleandri. quasi delle immense lavagne di arenaria che vennero utilizzate dalle popolazioni preistoriche per incidervi un proprio segno.www. la fecondazione. a navata unica e due altari. alla quale i montisolani sono devotissimi. con le preziose (e numerose) incisioni rupestri dell’Età del Bronzo concentrate soprattutto nel territorio dei comuni di Capo di Ponte.it Monte isola © AndreaCosta Photography 33 VAL CAMONICA Racchiusa tra alte montagne (che talvolta superano i 3000 metri) e compresa quasi per intero nel territorio amministrativo della Provincia di Brescia.C. palestre di roccia) e centri benessere. attività praticabili (sci.tuttomonteisola. A Menzino si trova la rocca Martinengo. testimonianza dell’evolversi di un popolo dal Paleolitico superiore fino alla conquista romana. l’allevamento del bestiame. l’agricoltura. Nadro. un geografo bresciano. figure umane e segni simbolici. golf. si arriva a piedi percorrendo da Peschiera Maraglio una stradina costiera frequentatissima per la presenza di un’area picnic. Da quando i Camuni si stanziarono stabilmente in Val Camonica nel 5000 a. sulla sommità di una parete rocciosa domina il bel paesaggio la Rocca degli Oldofredi. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! Ottavio Amigoni del 1651.

Il Mercato di San Faustino Un evento da non perdere si svolge tutti gli anni il 15 febbraio ed è dedicato al patrono della città. www. giardini. La Biennale è organizzata dal Museo Ken Damy. ma non solo. ma anche diversi vicoli interni che riservano piacevoli scorci e luoghi di interesse artistico e culturale (in particolare Via San Francesco d’Assisi). Tra le vie dello shopping avrete anche modo di ammirare la duecentesca torre della Pallata alta 31 metri e coronata da antiche merlature. negozi etnici e di arredamento si giunge a Piazza Moretto. nelle piazze e nei teatri. Il mercato del sabato mattina che si svolge tra i banchi storici della piazza regala un assaggio di tutto quello che è la festa-mercato di San Faustino. alle stoffe. L’evento si svolge nel periodo estivo e coinvolge gallerie e musei della città e della provincia. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! BRESCIA . fiancheggiato da facciate cinquecentesche dove tra l’altro potrete notare affreschi di famosi artisti del XVI secolo. Ravenna. la Biennale Internazionale di Foto- © NetNicholls 35 grafia è un appuntamento da non perdere per gli appassionati di fotografia. EVENTI SHOPPING shopping AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. Alla fine si svolta per Corso Cavour dove tra antiche botteghe. librerie. in fondo a Corso Palestro si in- crocia Corso Martiri della Libertà. Corso Garibaldi ha un fascino dalle atmosfere bohémien dato dalla mescolanza inedita di localini etnici.com FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL CIRCO CONTEMPORANEO Importante kermesse. tra palazzi. tra il vociare dei commercianti si trova di tutto. boutique. Si prosegue poi verso Corso Zanardelli. vere e proprie opere d’arte su quattro ruote che sfilano facendosi ammirare. ed oggi è una prova di regolarità che ripercorre l’identico tragitto di allora: da Brescia a Roma e ritorno passando per le città di Ferrara. una via molto elegante interamente porticata su un lato e ricca di spunti per acquisti ricercati. librerie. che coinvolge nei mesi di giugno e luglio l’intera città. con migliaia di curiosi e appassionati che seguono con interesse le operazioni di punzonatura in Piazza Vittoria. vestiti. A circa 15 minuti da piazza della Vittoria. eventi LA MILLEMIGLIA E’ definita “la corsa più bella del mondo”. alle più svariate prelibatezze. e delle varie sedi espositive che ospitano gli artisti provenienti da tutto il mondo. Bologna. negozi di stampe e un megastore di abbigliamento e accessori per la casa. anch’esso ricco di negozi di articoli per la casa. dalle pentole alle scarpe. uno spazio raccolto dove poter fare uno spuntino in uno degli snack bar.1000miglia. le auto d’epoca costruite tra il 1927 e il 1957. il teatro e altre forme di arte. profumerie. in quanto è un’occasione per scoprire la città muovendosi tra i suoi vicoli antichi. Nel mese di maggio Brescia accoglie i 300 equipaggi provenienti da tutto il mondo.it www. mentre proseguendo per il Corso Zanardelli si arriva a Corso Palestro. alla scoperta dei musei. Continuando la passeggiata sotto i portici e svoltando a destra su Via X Giornate si arriva a Piazza della Loggia tra negozi di moda. Tra il 1927 e il 1957 la Millemiglia è stata una gara valida per il campionato mondiale di automobilismo. scattando fotografie alle auto e ai VIP dello spettacolo e dello sport che prendono parte alla competizione.Gli acquisti iniziano da Corso Magenta. boutique. danzatori e teatranti mettono in scena i loro show nei punti più suggestivi della città. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. erboristerie e botteghe alimentari.eu BIENNALE INTERNAZIONALE DI FOTOGRAFIA Dal 2006. Urbino e Firenze. Giocolieri bizzarri. gioiellerie. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! Il centro storico di Brescia è uno shopping centre dove troverete boutique e negozi di ogni genere che saranno in grado di offrirvi mille occasioni per divertirvi alla ricerca delle ultime novità. mescola lo spettacolo del circo contemporaneo con la danza. per il percorso suggestivo su cui si svolge ma soprattutto per le sue partecipanti. ma anche in cortili e spazi di Millemiglia © Matteotarenghi 36 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. esponendo le opere dei più grandi maestri della fotografia. info@museokendamy. negozietti a prezzi modici.museokendamy. calzature e oggetti d’antiquariato. dei cortili.

e per allenarsi in vista delle note competizioni Louis Vuitton Cup e America. esprimendosi in totale libertà. 200 g di zucchero. ma anche e soprattutto come momento di aggregazione culturale della città (e non solo).centomiglia. suoni e laboratori per bambini. del Garda Classico. Fate lievitare al caldo per 1 ora. la gallina e il cappone con saporiti ripieni. 1 limone. Imburrate una tortiera per ciambelle. produzioni di grande pregio (tanto da aver meritato la denominazione di origine protetta). Elementi di grande valore nella produzione agricola locale sono anche gli olii. e dai salumi (salsiccia di castrato di pecora. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. Un ruolo di primo piano è giocato dalla polenta. il Garda Tremosini). un ambiente culturale. è posto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana e nel 1992 ha ottenuto l’Alto Patronato del Presidente del Parlamento Europeo. un pizzico di sale e lavorateli. prima di tutto perchè giocata tra due poli. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. specialità della gastronomia medioevale e rinascimentale tramandate fino ad oggi. Contestualmente alla Centomiglia. Tutti i piatti e le specialità sono ottimi se accompagnati dai grandi vini locali della Franciacorta. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! LA CENTOMIGLIA Indicata come la regata più lunga che si svolge in Europa su acque interne. Centomiglia © biondo. Socio fondatore di Italiafestival. ma anche lo “scalitu’” (tipico della Valsabbia). immagini. spolveratela con un po’ di farina bianca e versatevi il composto. il lievito e il latte e mescolate. Dalla prima mattina fino a notte fonda è tutto un susseguirsi di concerti. che prende il via dal porto di Bogliaco.it dedicate specificatamente al pianoforte. www. 40 g di lievito di birra. Aggiungete gli albumi montati a neve. Dal 1987 appartiene alla European Festivals Association.it cucina solito chiusi al pubblico. perfino della bassa cremonese. nella versione salata con ripieno di salsiccia e formaggio o nella versione dolce con mandorle. spettacoli. il “risotto alla pitocca”.flavio 37 38 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. un periodo storico particolare. Montate il burro ammorbidito con lo zucchero. già ricordato nei ricettari ottocenteschi. di Lugana.FESTIVAL INTERNAZIONALE PIANISTICO DI BERGAMO E BRESCIA Una delle maggiori manifestazioni mondiali FESTIVAL LE DIECIGIORNATE Intitolato ai moti del Risorgimento che i cittadini di Brescia intrapresero contro la dominazione straniera. altri seguono l’evento direttamente dalla propria imbarcazione o in crociera. torta preparata con farina gialla e fichi. partecipano in media 350 imbarcazioni di diverse dimensioni. la “minestra mariconda”. il Casolet dell’Adamello. CUCINA La cucina bresciana è particolarissima e ricca di sapori. le farine. nelle vie e nelle piazze storiche della città. su navi appositamente organizzate dalla compagnia di navigazione Navigarda. quindi infornate in forno a 170° per 40 minuti. fin dalla sua nascita (avvenuta nel 2006) si è proposto non solo come calendario di appuntamenti musicali. Preparazione: In un pentolino mettete a scaldare a fuoco basso il latte e la stecca di vaniglia che toglierete dopo circa mezz’ora. 120 g di burro. Artisti di tutto il mondo vi partecipano ogni anno. 4 uova. gli “strangolapreti”. oltre a proporre altre sfide veliche. la scorza di limone. salsiccia da mangiare fresca o al burro. veneti. ferraresi. di Botticino e di Capriano del Colle. Alla competizione. il pollo. nell’Auditorium di San Barnaba. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! BRESCIA . di Cellatica. uvetta e pere. inteso sia come strumento solista che come prestigioso interlocutore di grandi orchestre. aggiungetevi i tuorli d’uovo. ma anche le Formaggelle di Monte. il “riso alla campagnola con le verdure”. lo “stracca ganase” e la torta di farina gialla e bianca. organizza nei borghi di Gargnano e Bogliaco concerti e feste in piazza dove poter incontrare gli skipper e i loro equipaggi. il “piccione farcito” e la “persicata”. e il pregiatissimo “Violino di capra”). 1 bicchiere di latte. di San Martino della Battaglia. incontri con gli artisti. entroterra e laghi. eventi AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. In scena decine di concerti nelle sale del museo di Santa Giulia. sale. mantovani. Tipicamente bresciani sono i famosi “casonsèi”.festivalpianistico. 200 g di fecola di patate. www. dai formaggi (il Bagòss sopra tutti. Alcuni appassionati ed esperti di questo sport si accalcano lungo le sponde del lago e nei punti strategici da cui si gode la migliore visuale. quindi incorporatevi il lievito. lo “strinù”. si distingue da altre manifestazioni del genere per la sua fisionomia a tema. le frittate rustiche di verdure o salumi. per i golosi citiamo il “bossolà”. la 100 week. ½ stecca di vaniglia. ma anche perchè risente di diversi influssi. Alcuni team professionali partecipano alla regata per sfidare le insidiose onde del lago e i venti provenienti dal Nord. Bossolà bresciano Ingredienti: 300 g di farina bianca. con un filo conduttore che di volta in volta mette a fuoco un autore.

pepe. Per accedere al servizio. wifiurbano. Internet Explorer. Aggiungete 6 o 7 mestoli d’acqua. in Corso Magenta.Avviare un browser Internet (Firefox. Quando il formaggio si sarà fuso. in Via X Giornate. i due tipi di formaggi e i tuorli d’uovo. mescolate alla crema la polenta a pezzetti e stendete nuovamente su un piatto per far raffreddare. mescolate e servite con una spruzzata di formaggio grana grattugiato. in Piazza Paolo VI. Prima di togliere dal fuoco incorporate il burro rimasto. aggiungete il riso. portate a bollore schiumando e fate completare la cottura. 1 carota. in Corso Palestro. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. non sarà invece necessaria l’autenticazione per accedere al sito istituzionale del Comune di Brescia.
2 grani di pepe nero. la carota tritata. in Corso Zanardelli.
1 lt di acqua. 39 40 tare la procedura di registrazione sul portale di autenticazione. in Via San Martino della Battaglia e in Piazza Mercato. Come si accede? Per usufruire del servizio è sufficiente comple- Preparazione: Stendete la polenta sul piano del tavolo fino a farle raggiungere uno spessore non superiore al centimetro.b. ed è il primo progetto in Italia di rete MESH ad architettura magliata. Opera. quindi bagnate con il brodo di pollo caldo. in Via Alessandro Volta. 1 bicchiere di latte. 3 cucchiai di olio extravergine di oliva. In un tegame a parte fate dorare la cipolla tritata in 50 gr di burro e 3 cucchiai di olio.) . etc. Bagnate ora con il vino e lasciate evaporare completamente. Quando il pollo sarà giunto a metà cottura. l’utente che dispone delle credenziali d’accesso (username e password) dovrà: .11n e grazie al quale è possibile condividere la medesima infrastruttura per una molteplicità di servizi. mettete in una pentola la testa. sale e una foglia d’alloro. altra caratteristica della rete Wi-Fi bresciana è l’unica registrazione per tutte le aree coperte dalla rete. 500 gr di riso. 1 gambo di sedano. Per informazioni potete visitare il sito www. sale q.it AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. e disporre di un numero di cellulare rilasciato in Italia sul quale ricevere le credenziali di accesso. 2 tuorli d’uovo. alloro. Mescolate il composto facendo attenzione che non arrivi mai a ebollizione. Preparazione: Pulite il pollo. sedano. poiché verrà utilizzato per inviare le credenziali di accesso in seguito alla registrazione. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! Risotto alla pitocca wi-fi / hotspot cucina AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI.
prezzemolo. Chrome. Ricavate quindi delle fettine che condirete con burro fuso e formaggio grana grattugiato. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! BRESCIA . sale q. Versate in una casseruola il latte e. 100 gr di formaggio grana grattugiato oppure 2 cucchiai di passata di pomodoro. Polenta con Bagòss Ingredienti: 300 gr di farina gialla. Il progetto vuole promuovere e favorire l’accesso alle nuove tecnologie offerte dalla rete a tutte le fasce di popolazione (senza sostituire l’abbonamento privato all’interno delle abitazioni). 2 cipolle. 
1 bicchiere di vino bianco secco. in Via Mazzini. aglio. 200 gr di formaggi locali (100 gr di “Bagoss” o formaggio di montagna non troppo stagionato. sistema che sfrutta il nuovo standard 802. quando si sarà scaldato.Ingredienti: 1 pollo novello. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. il che significa che basta registrarsi una sola volta e le credenziali d’accesso da utilizzare saranno le stesse per tutti gli altri punti di accesso.Verificare che nelle reti disponibili sia presente la rete indicata sui cartelli informativi . tagliate a pezzi il rimanente. oppure con un sughetto di pomodoro. più 100 gr di un altro tipo di formaggio locale a scelta tra quelli non tanto stagionati). WI-FI E HOT-SPOT Dal 5 maggio 2011 è possibile navigare gratuitamente in wi-fi grazie al progetto di Wi-Fi urbano del Comune di Brescia. in Via IV Novembre. Per il condimento:
50 gr di burro. 2 chiodi di garofano.b. il collo e le ali con 1 cipolla. Le credenziali di accesso così ottenute saranno valide 365 giorni.Inserire le credenziali di accesso fornite alla registrazione. Continuate ad aggiungere il brodo a piccole dosi fino a cottura ultimata.Accendere il terminale/smartphone/cellulare e verificare che la scheda WiFi sia attiva . 2 chiodi di garofano. prezzemolo. Dove? Ad oggi è possibile connettersi in Piazza della Loggia. 1 spicchio di aglio. 100 gr di burro. Possedere un numero di cellulare rilasciato in Italia è un requisito indispensabile per iscriversi al servizio Wi-Fi. in Via Gramsci. aggiungete i pezzi di pollo e fate rosolare.

Francesco d’Assisi . 20 LUOGHI STORICI 9 Tempio Capitolino .p.p.p.p. Martinengo .p.p.p.p. 16 13 Museo del Risorgimento . 12 12 Chiesa S. 11 26 Chiesa di San Giuseppe . 18 16 Piazza del Vescovato .p.p. 16 PALAZZI 23 Palazzo Broletto .p.p. 16 6 Museo di Santa Giulia . OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI.p.SCRIVI QUI I TUOI APPUNTI DI VIAGGIO 41 CHIESE 5 Chiesa di San Salvatore -p. 21 17 Piazza Bruno Boni .p.12 7 Chiesa di S.p. Maria in Solario . 22 8 Piazza del Foro .p.p.p. 20 30 Piazza della Vittoria . SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. 16 15 Museo delle Armi Marzoli . 22 42 STRUTTURE 22 Torre del Pegol . 14 29 Monte di Pietà .p.p. 14 PIAZZE / VIE 2 Piazza Moretto . 20 31 Piazza del Mercato .p.p.p. Maria dei Miracoli .p. 18 35 Torre della Pallata . 10 MUSEI 1 Pinacoteca T. 24 CASTELLI 14 Castello . 22 4 Piazza Tebaldo Brusato .p. 21 18 Corso Palestro .p. Pietro in Oliveto .p. 11 32 Chiesa S.p.p. 22 3 Piazzale Arnaldo . 11 20 Duomo Vecchio . OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! BRESCIA . 10 33 Chiesa Santi Nazaro e Celso . 12 11 Chiesa di Santa Giulia . 10 34 Chiesa S.p. 24 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI.p. 14 27 Palazzo della Loggia . 18 24 Torre dell’Orologio . SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. 24 TEATRI 19 Teatro Grande . 18 25 Porta e Torre Bruciata . 21 28 Piazza della Loggia . 10 21 Duomo Nuovo .p.p.p. 24 10 Teatro Romano .

nomi e prodotti menzionati e non. contattataci senza indugio attraverso l’apposita procedura di segnalazione presente all’indirizzo : http://www. sono dei rispettivi proprietari. Parte del materiale presente in questa guida è soggetto a licenze “Commons”.per approfondire scansiona il QRcode www. Le informazioni possono variare anche senza preavviso e sono puramente indicative. le mappe sono di Google Maps . SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. e Tele Atlas North America.com www. gestione delle obiezione o reclami concernente il materiale e il contenuto di questa guida. SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2. Altri marchi.0 Weagoo non fornisce alcuna garanzia sulla qualità e l’accuratezza delle informazioni così come al carattere esclusivo delle stesse.com/it/contact.weagoo. immagini.weagoo. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. 1. suoni e altro materiale sono di proprietà dei rispettivi proprietari. 43 AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI. Inc.©2012 Google Inc. ovvero ritieni che il materiale e il contenuto pubblicato lede il tuo diritto d’autore. OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE! BRESCIA .weagoosocial.com copyright © 2012 weagoo V. WeAGoo adotta una procedura di segnalazione.