You are on page 1of 4
= CITTA DI PORTO RECANATI Provincla a Macerata PEC: comune.gortorecanat mc@leaalmail.t ‘Sattore 4° - UFFICIO TECNICO PROTEZIONE CIVILE \VERBALE DELLA RIUNIONE DEL GRUPPO COMUNALE PROTEZIONE CIVILE Opgi 25 (venticinque) febbraio 2015 alle ore 18.00, si riunisce i Gruppo Comunale di Protezione Civile, come da convocazione nota n. 4506 del 18.02.2015, presso la sala Consiliare di questo Comune, per discutere il seguente Ordine del Giorno: 1) Presa attodelacettazione da parte del Sindaco delle domande di adesione (art. 4 del Regolamento); 2) Nomina il coordinatore tenico “la nomina deve exsere ratificata dal Sindaco” (art. 4 del Regolamento); 3) Conferma efo modifica del Decalogo, ‘Sono presenti, per ! Amministrazione Comunale: * Avy. Sabrina Montal, in qualita di Sindaco pro-tempore; * Sig. Andrea Deai, in qualita di Assessore alla protezione Civile anche con funzioni di verbalizzante; ‘Sono presenti peril gruppo Comunale di Protezione Civile: ‘VOLONTART PRESENTE ASSENT [ROSSO MORENO ‘ANTONIETT LORENZO "AGOSTINELLI ALFREDO. ‘DE PADOVA ANTONIO. ‘STORTT GIACOMO "AMITRANO MICHELE ‘PAMPANIN LORENZO x DIPIETRO CIRO. 'AMMENDOLA MARIAROSARIA ‘DIGUIDA ANTONIETTA, ‘CAPPELLA ANTONIO. ‘STORANI LEONARDO ‘UBALDIROSALBA [NOCELLI CRISTIAN TANNONE MICHELE SEE RESPPSFPEPRE 16 [STURANO TOMMASO 17 | GIANNINISTEFANO x 18 TELERA PASQUALE. 19___| MONTANARI FABIO MAURIZIO. x 20” | RANALLI LAURA, 21 | ROSSILORELLA CERES SER ERE ERE ERE REEEpl iy : ; 8 di Protezione Civile e comunica ai presenti I'elenco completo sopra riportato dei volontari che hanno confermato orichiesto Viscrizione al gruppo e sono stati ammest. ‘Comunica che ai sensi dell'art. 5 del regolamento del Gruppo Comunale di Volontari di Protezione Civile il “gruppo si dota i una propria autonoma organizzazione interna, ed in particolare “stabilisce la durata in carica del coordinatore tecnico e le modal per la sua elezione”. Sindaco propane pertanto di anticipare la discussione del punto 3 dell ordine del giomo di integrare il “DECALOGO" inserendo Tart. 3 di cui da lettura nel testo di seguito riportato: “ART. 3 NOMINA DEL COORDINATORE ‘Le nomina det Coordinatoe aoviene mediante votsionesegreta del asemblea dei volontar. 1 corto rimane in cria per ani due dll sua nomina.” 2 Sindaco propone altresi di integrare Tart. 2 dello stesso DECALOGO inserendo it Sreata ceetoriportato al fine di rendere cera la previsione di eclusone di volontae, attualmenterimessa al Sindaco. “ART. 2 AMMISSIONE “anion al Crapo, dco del Sindaco oun delet inseme a corintare tei, sebordinat * Presentaxione di ppesitadomaenda: J Aeteertiecion 6 non aver subitocondanne penal enon aver procdinent penal + Races Al sone robust istitzione fea elaine al'ation de svlgers erable anche mediante vista media dipoeta dui: + Disponiit a partecpere ala formazione; * i Mehiencione di aoe eubito condenne penal deitice 0 Vaccertemente df tale ‘restore comport la non ammisione al gruppo ose sapravvenua la decanea's ‘A questo punto si apre il dibattito ed intervengono: $ Camille Marino che espone le argomentazioni in allegato; * Misa Rosalba che rite erata a proceduraseguta per ample il gruppo e si accentuata la fattura esistente. * Assessore Dezi che ribadisce la piena responsabilitt ed autorth a1 Sindaco in Zateria di Protezione Civile Ricorda che in oceasione dellincontze dei print Gisembre con il gruppo i contrast (sconti non solo verbal) emersirappresentano lun esempio della gravith del contrasto esistente, * Sebastianell Eliseo che dissente dall’Assessore Desi perché tiene che TAmministrazione Comunale avrebbe potuto espellee i volontari che creavano wn