Il mistero del mestiere dei banchieri

Rif.articolo: http://notizie.virgilio.it/notizie/esteri/banche_tremonti_i_banchieri_non_fanno_il_loro_mestiere, 22771539.html?sgc=1&type=write&commentarioID=5875207

Chi l’ha detto che non fanno il loro mestiere Preg.mo Ministro, lo fanno, lo fanno il loro mestiere. Raccolgono mietono e succhiano denaro contante e suonante, lo tengono un po’ a lievitare, o stagionare come il formaggio, ci “ricaricano” un po’ di valore aggiunto e poi lo rivendono, che c’è di strano. Un consulente di parte di una nota banca anni addietro in sede di ctu di fronte alle mie osservazioni in ordine ai tassi di interesse elevatissimi emersi, scaturiti da tutte le alchimie contabili e contrattuali ben note agli operatori del settore, ebbe ad equiparare le banche ai fruttivendoli, in quanto, e mi pare non scherzasse ma lo diceva seriamente, egli affermò che alla pari di un commerciante che acquista il prodotto, frutta, verdura e quant’altro, poi ovviamente, per guadagnarci un po’ e per sostenere le spese generali, lo rivende ad un prezzo maggiorato, così era più che legittimo che le banche operassero nella stessa maniera. Quindi, dove sta il problema ?! Italy, 1 febbraio 2010