You are on page 1of 1

SABATO 6 febbraio 2010 23 calabria

C O S E N Z A ora

«Mi hanno lasciato per strada»


Paralizzato aspetta invano i Servizi sociali del Comune per ricoverarsi
C’è materiale per un bel ser-
vizio di Striscia la notizia. E ce
lui, le due sedie che gli sono problema, ha le gomme lisce.
utili a prendere le scale, i pan- Le gomme lisce sono un pro-
fici, la famiglia del ragazzo e
l’avvocato, con l’uto zeppa del
la lettera
n’è abbastanza anche per una noloni e tutto l’occorrente sa- blema per un trasporto da via necessario per il ricovero, si av-
denuncia in Procura. Quella nitario che un paziente con Miceli a viale Parco? L’avvoca- viano verso la clinica.
che stamattina l’avvocato Ada
Di Leone presenterà nei con-
quei problemi di mobilità de- to Di Leone chiama i carabi-
ve avere sempre dietro. Un bel nieri. Che però non possono La storia
Viale della Repubblica
fronti dei Servizi sociali del Co-
mune. Il reato? Interruzione
risparmio di forze e denaro per accompagnare il ragazzo, non
una famiglia. Nell’apparta- avendo i mezzi adatti al tra-
R. G., ucraino, arriva in Ita-
lia per stare accanto ai suoi ge-
Senza aiuto i commercianti
di pubblico servizio. Con l’ag-
gravante che a usufruirne
mento di via Miceli, dopo cir- sporto di un disabile. Si rincor-
ca tre ore di preparazione del rono intanto le telefonate con
nitori, che - con regolare per-
messo di soggiorno - vivono a
rischiano la chiusura
avrebbe dovuto essere un in- ragazzo invalido, i genitori sta- gli uffici comunali. E si scopre Cosenza. In vacanza al mare
valido al cento per cento. vano aspet- che si sapeva nel salernitano, batte violente- L’anno appena trascor- tributi), non più sostenibi-
tando il mez- Scaricabarile già dal giorno mente la testa su un masso, ge- so è stato un anno pieno di li, da parte dell’ente locale
I fatti zo. Ma, pas- prima che il sto che gli provocherà una pa- problemi e di incognite. Di e dello Stato centrale. Mai
Ieri mattina R. G., 27 anni, sate le dieci tra gli uffici servizio, co- ralisi. Ricoverato in ospedale problemi sociali, economi- come ora ognuno sta sen-
completamente paralizzato, del mattino, E’ costretto me ammetto- in Campania, esprime il desi- ci e di convivenza civile. tendo sulle proprie spalle
avrebbe dovuto ricoverarsi ancora non no l’assistente derio di tornare in Calabria, Le difficoltà sono sotto la crisi economica e sta
presso la clinica Biolife qui a arrivava nes-
a far da solo sociale Greco per stare accanto ai suoi geni- gli occhi di tutti e, per la avvertendo il calo produt-
Cosenza. Come è noto, non è suno. Oggi la denuncia e la responsa- tori. I quali contattano il Cen- prima volta nella storia tivo della propria attività.
semplice trovare un posto in bile Rizzuti, tro informa immigrati di Co- del nostro paese, le nuove Il rischio di chiusura di
strutture per la riabilitazione I soccorsi non poteva essere effettuato. senza chiedendo aiuto agli generazioni scontano una molte attività è concreto,
come questa, dunque il rico- Non vedendo il mezzo al- Nessuno, però, aveva pensato operatori. Il Centro riesce a ri- crisi più grave di quelle come peraltro sta già av-
vero nella mattinata, una vol- l’orizzonte, il ragazzo contatta di comunicarlo alla famiglia di portarlo qui, dove se ne pren- scontate dalle generazioni venendo, se qualcuno non
ta ottenuto il via libera del po- l’avvocato: «Sono per strada, R. G. che infatti aveva “prepa- derà cura proprio l’avvocato precedenti. Vero è che il si adopererà affinché si
sto letto, era fondamentale. mi hanno lasciato qui». Il lega- rato” il ragazzo al trasporto. che ieri lo ha accompagnato a futuro appare disperato creino le condizioni per in-
Per raggiungere la clinica da le si precipita e lo trova in casa Inoltre, si scopre pure che, dei ricoverarsi. Dopo che - anche a non solo in termini di qua- centivare i consumi, sti-
casa sua R. G. contava su uno da solo, con le due carrozzine. quattro trasporti previsti per se disabile - gli veniva negata lità della vita, ma anche in molerà la presenza di poli
dei migliori servizi offerti dagli Chiama immediatamente il la giornata, due erano stati almeno la verità sul perché del termini di speranze e pro- di attrazione collettiva nel
uffici del settore Servizi socia- Comune, ma dagli uffici si giu- portati a termine come da pro- mancato trasporto. spettive economiche, di si- quartiere e nei quartieri
li del nostro Comune e cioè la stificano: non possiamo pren- gramma. Insomma, vista la ROSAMARIA AQUINO curezza e certezza di vive- della città, promuoverà
navetta che avrebbe prelevato derlo, il mezzo ha avuto un scarsa collaborazione degli uf- r.aquino@calabriaora.it re dignitosamente ciascu- azioni di sostegno tese a
no la propria esistenza. favorire la ripresa delle
Il Mezzogiorno, ed in attività commerciali.
particolare la Calabria, I commercianti di viale
sconta più di ogni altro della Repubblica nel con-
questa crisi in conseguen- dividere unanimemente lo
za dell’assenza totale di at- stato di crisi del settore che
tenzione del governo cen- li riguarda invitano le isti-
trale e del fallimento del tuzioni locali e quindi
governo locale nel porre l’amministrazione comu-
rimedio alle emergenze nale a porre in essere ini-
collettive ed individuali. ziative che stimolino il
Emergenze che si manife- consumo al dettaglio e la
stano quotidianamente in fruizione di migliori servi-
ogni settore della società zi di quartiere al fine di at-
civile ed in ogni angolo trarre la domanda al con-
delle città. sumo.
Cosenza non si sottrae a Lo stesso invito si inten-
questa sciagura. Sciagura de rivolgere al presidente
incentivata da una crisi della circoscrizione di per-
preoccupante di rappre- tinenza, Antonio Farina
sentanza politica e quindi, sperando che attesti la sua
dal fallimento di una inte- disponibilità ad aprire un
ra classe dirigente, dalla tavolo di discussione sul-
perdita del senso comune lo stato del quartiere insie-
specie da parte della stes- me ai commercianti ed ai
sa casta politica e dal pre- cittadini .
valere di interessi corpo- Viale della Repubblica
rativi e non collettivi. La non può rimanere la stra-
città langue e con essa lan- da oscura della solitudine
gue anche la sua vita cul- e del degrado sociale e
turale e relazionale. commerciale.
Languono le attività Riteniamo che sia ne-
economiche e le iniziative cessario vivere i luoghi
politiche di sostegno tese a senza ansie e senza paure
proteggere le attività e che in essi si riscopra il
niente, specie nei pressi della marginalizzate e quelle di gusto della solidarietà, del
rotonda, ma è a via Scopelliti primo impatto. dialogo sociale e dei sani
che riconosciamo la cara vec- Il commercio al detta- rapporti umani.
chia Cosenza, quella di una glio è da anni paralizzato Si chiede, in sostanza,
fossa ogni dieci metri. Ironia a a vantaggio delle grandi un aiuto politico, morale e
parte, il problema dev’essere catene commerciali anche culturale per rivitalizzare
parecchio sentito, in città, dal in virtù di una deregola- i luoghi affinché si creino
momento che è nato un sito mentazione condivisa dal- le condizioni per una ri-
apposito. le istituzioni locali. presa dei consumi e delle
Sul blog http://cosenza.po- In questo contesto i pic- attività commerciali in
sterous.com/ i cosentini pub- coli commercianti di viale modo che chi opera nei
blicano decine e decine di fo- della Repubblica, così co- luoghi stessi, sentano me-
to come quelle pubblicate in me tutti gli altri, si trova- no il peso di una crisi gra-
queste pagine. A queste ag- no coinvolti e soffocati dal- ve che appare, ad oggi,
giungono l’indicazione del la caduta dei consumi, senza fine.
luogo e dell’ora, per controlla- dalla perdita del potere di Tonino Simone
re se vengano riparate e quan- acquisto dei salari e da ob- comitato promotore
do. Molte di queste, purtrop- blighi impositivi (tasse e viale della Repubblica
po, sono ancora tutte lì.