You are on page 1of 2

Al Dirigente Scolastico Reggente Prof.

Fiorenzo Li Volti
Istituto Comprensivo di Certaldo
Al Presidente Consiglio Istituto Sig. Fabrizio Cristofani
Istituto Comprensivo di Certaldo
Al Sindaco Comune di Certaldo Dott. Giacomo Cucini
Alla Dott.ssa Rosa De Pasquale
Ufficio Scolastico Provinciale di Firenze
rosa.depasquale.fi@istruzione.it
Al Dott. Claudio Bacaloni
Ufficio Scolastico Regionale di Firenze
direzione-toscana@istruzione.it
Alla Senatrice Stefania Giannini
Ministro dellistruzione, Universit e Ricerca
stefania.giannini@senato.it
urp@istruzione.it
Ai Sottosegretari di Stato:
Angela DOnghia segreteria.donghi@istruzione.it
Davide Faraone segreteria.faraone@istruzione.it
Gabriele Toccafondi segreteria.toccafondi@istruzione.it
Ai Dirigenti Scolastici delle Scuole Provincia Firenze
Alle Organizzazioni Sindacali
Loro sedi
Oggetto: Grave disagio conseguente ai drastici tagli del personale ATA e richiesta di
ravvedimento.

La RSU dellIstituto Comprensivo di Certaldo (FI), su mandato dellassemblea sindacale tenuta in


data odierna, preso atto dei tagli dei posti nella nostra e in altre scuole della Provincia in seguito
alla determinazione degli organici del personale A.T.A per lanno scolastico 2015/2016, esprime
un profondo dissenso in quanto ancora una volta non viene considerato il lavoro del personale
degli uffici di Segreteria n tanto meno quello dei Collaboratori Scolastici.
NellIstituzione Scolastica di Certaldo, nonostante la sostanziale stabilit degli alunni iscritti e
frequentanti, ci sar la riduzione di n.2 Assistenti Amministrativi e di n.3 Collaboratori
scolastici. Nellanno scolastico in corso sono presenti n.8 Assistenti Amministrativi e n.23
Collaboratori scolastici, che pertanto caleranno rispettivamente a 6 e 20..
Negli ultimi mesi il governo ha avuto come primo obiettivo la Riforma della Scuola ma stato
volutamente messo da parte il grave problema posto dalla riduzione del personale ATA di circa
Adele/RSU/Organico ATA 15-16

2.020 unit per la.s. 2015/2016, e del divieto di nomina di supplenti per le assenze fino a sette
giorni dei Collaboratori Scolastici e del divieto assoluto di nomina per le assenze degli Assistenti
Amministrativi (Legge di Stabilit 2015).
Forse non ci si vuole rendere conto di come sono cambiati i carichi di lavoro del personale
amministrativo, assunto come carriera esecutiva, ma che negli ultimi anni ha dovuto accrescere le
sue competenze in materia di contabilit di stato, fiscale, diritto amministrativo, civile, diritto del
lavoro, normativa sugli appalti ed infine Codice dellAmministrazione digitale.
E non si deve dimenticare la gestione del personale, contratti, stipendi, pratiche di ricostruzione di
carriera ed ancora gestione economica, patrimoniale ecc.
Per quanto riguarda invece il settore didattico: prove Invalsi, registro elettronico e quantaltro
Allo stesso tempo cambiato il ruolo dei Collaboratori Scolastici, in istituzioni scolastiche sempre
pi complesse. Si va dal semplice suono della campanella, pulizia locali e sorveglianza a compiti
pi specifici, come lassistenza degli alunni che hanno gravi disabilit (alunni che necessitano di
insulina, alunni che con crisi convulsive, crisi di panico ed alunni con problemi comportamentali e
di disagio sociale), cura e custodia degli strumenti didattici ma anche uso di attrezzature pi
complesse (lim, tablet, ecc.).
LIstituto Comprensivo di Certaldo unIstituzione assai complessa: circa 1500 alunni, suddivisi
su sei plessi, che raccolgono un bacino di utenza anche di altri Comuni limitrofi; sezioni di Scuola
dellInfanzia numerose e problematiche, un plesso di Scuola Primaria distante circa 10 Km dalla
sede centrale non servito da trasporto pubblico, classi con alta presenza di alunni stranieri, aule con
Lim, docenti non stabilizzati, soprattutto nella scuola secondaria di 1 grado.
A questa situazione oltretutto si va ad aggiungere la mancanza di un Dirigente Scolastico titolare,
con conseguente assegnazione di un Dirigente Scolastico reggente..
Per tutto quanto esposto in precedenza, i sottoscritti esprimono un profondo disagio e chiedono un
radicale ravvedimento.
Le nostre proposte sono:
1. determinazione dellorganico in base a indicatori che tengano conto delle complessit
delle Scuole (tempo scuola, sicurezza, presenza/concentrazione delle disabilit, numero dei
laboratori esistenti, digitalizzazione, estensione dei locali e distribuzione, punti di
erogazione del servizio, distribuzione dei servizi esternalizzati e relative quote di
accantonamento).
2. estensione della figura dellassistente tecnico anche nella scuola del primo ciclo.
Certe di un positivo riscontro.
le RSU:
Marta Erodiani
Vincenza Pagano
Adele Pieggi
Certaldo, 22 giugno 2015
Adele/RSU/Organico ATA 15-16