You are on page 1of 474

pink-basket.blogspot.

it

PINK
BASKET
Copertina

Informazione sul Femminile Lombardo


SETTIMANA 0 25 settembre 2014

IL PUNTO

LA NUOVA STAGIONE
Anteprima della quarta annata di Pink Basket. Lestate ci ha regalato una buona miscela fra novit e
conferme. In A2 ritroviamo Carugate dopo 6 anni: che
derby con Geas e Sanga (in un girone di ferro)! In A3
debu+a Usmate e parte in prima la Costa. Due
panchine cambiate: Zano, al Geas, Cesari a Carugate. del Sanga il maggior restyling allorganico.
A2 e A3 hanno perso un girone a testa dopo unecatombe di squadre; lA3 andr a scomparire, con
conseguente doppio salto per chi vincer la B.

GIRONE A

A3

GIRONE A

1 TURNO

Cucciago-Brixia Bs (27/9)
Giussano-S.Ambrogio (28/9)
Pontevico-Varese (27/9)
Villasanta-Como (28/9)
Idea Sport-Gavirate (28/9)
BFM Milano-Lodi (27/9)
Viuone-Mariano (28/9)

Alghero
Broni
Carugate
Geas Sesto S.G.
Genova
Sanga Milano
Selargius
Torino

Canegrate
Castelnuovo S.
Costamasnaga
Empoli
Lavagna
Moncalieri
Novara
Savona
Usmate

Avvio: 11-12 o+obre

Avvio: 4-5 o+obre

Formula: 3 gironi da
8/9 squadre; le prime
4 di ogni girone passano alla Poule Promozione, le altre alla
Poule Retrocessione.

Formula: 3 gironi da
8/9 squadre; prima
fase poi orologio da
8 giornate; prime 2
promosse; playo da
terza a sesta.

Questanno seguiremo anche la C, dove Cant


vuole cancellare la retrocessione della scorsa primavera. Sabato 27 e domenica 28 c il classico trofeo
Pasquini di Crema con Geas e Carugate, che il calendario opporr poi nella giornata inaugurale di campionato. Giovanili: marted 23 prima sessione di
Azzurrina con varie 2000 e 2001 dalle nostre societ.
Roberto Riccardi responsabile tecnico territoriale.

Varese, sei pronta?


Lorgoglio e la rivalsa
per salire... davvero
A 4 mesi e mezzo
dalla vittoria scippata
si ricomincia da Pontevico

A2

GI IN PARTENZA LA SERIE B
La B ripris*na la tradizione della prima giornata a

Formula: da denire;
girone da 14 squadre, i
passaggi di categoria
andranno stabili* tenendo conto della
scomparsa dellA3 nella
prossima stagione.

SORRISI DELLA VIGILIA

Cant seconda nel


suo quadrangolare
a Vighizzolo:
80-67 su Omegna

Castel, il rodaggio
entra nel vivo:
al Pasquini sfida
Crema in semifinale

In finale poco da fare


con Cervia (46-76).
Colombo 25 in due gare

Intanto senza Frantini


e Giunzioni test ok con
Costa (61-60, Stabile 19)

COACH GANGUZZA AL TORNEO

Promette bene
la nuova Costa:
quasi pari con
lA2 di Carugate

Arturi di bronzo
ai Mondiali 3 vs 3
universitari:
Italia-Cina 21-20

E Maiorano c: 22
Giovanili: bellapertura
di stagione a Biassono

Il Geas di A2 cede 52-41


a Torino (Barberis 11)
e sabato sfida Broni

VOLTI NUOVI E CONFERME

Il Ponte Milano,
+36 a Novara.
Mondo Sanga-show
alla Festa dello Sport

Usmate ai tifosi:
Seguite le Yellow
Pecore alla
scoperta dellA3

Pinotti a Sportitalia:
Siamo pi profondi,
sogniamo il quarto posto

Lo scorso weekend
test con lA2 di Biassono
per saggiare i piani di sopra

CALASTRI E GOTTARDI

GIRONE B

Cant
Carnate
Carroccio Legnano
Cerro M.
Corbe%a
Eureka Monza
Malnate
Robbiano
Sondrio
Tradate
Vertemate
Victor Rho
Vimercate
Avvio: 11-12 o+obre

ne se+embre. Varese, dopo lassurda vicenda


delle nali vinte sul campo ma perse a tavolino non
per proprie colpe, di nuovo tra le favorite dopo aver
confermato il nucleo portante (rimandato il ri*ro di
Buoni e Manzo), mentre Vi+uone ha salutato le sue
tre migliori marcatrici dello scorso anno (Rossi, Ruisi,
Djedjemel) e dovr quindi confermare la sua storica
capacit di rigenerarsi. Como e Mariano ripartono dalle nali della passata stagione; veterane di
spicco al Brixia; il Basket Femminile Milano (BFM) avr
un organico in gran parte di giovani dal Geas.

MERCATO delle nostre

Vittuone, nuova pelle


ed gi duro scoglio
ospitando Mariano
Meno ambizioni di classifica
ma solita ricetta-Sabiana:
giovani & lavoro per crescere

* = allenatori nuovi

CANT (all. Ganguzza)


IN: Cascino, Travaglini,
Vitali Y., giovani vivaio
OUT: Bonetta, Bratovich,
Morgagni, Orsenigo C.

SELFIE VITTUONESE

CARUGATE (all. Cesari*)


IN: Casartelli, Frantini M.,
Stabile, giovani vivaio
OUT: Bonomi, Mazzoleni,
Morosini, Schieppati, Vigan

COSTAM. (all. Pirola)


IN: Maiorano M., Meroni M.,
Molteni G., giovani vivaio
OUT: Casartelli, Tunguz

GEAS (all. Zanotti*)


IL NEO-ACQUISTO STABILE

IN: Laterza
OUT: Burani, Meroni M.,
Zandalasini

SANGA MI (all. Pinotti)


IN: Bottari, Colella,
Guarneri, Maffenini,
Pastorino (riattiv.),
Rossi G., Ruisi, Vujovic
OUT: Cismasiu, Frantini M.,
Lepri, Perini, Smaldone,
Stabile

USMATE (all. Mannis)


ARTURI (dx) FESTEGGIA

IN: Penna J.
OUT: nessuna

VARESE (all. Ferri)


IN: Morosini, giovani vivaio
OUT: Bianchi, Civanelli,
Elli C., Elli G., Franzetti,
(Brusadin)

VITTUONE (all. Riccardi)


LA T-SHIRT IN LANCIO

IN: Farano (riattiv.)


OUT: Djedjemel, Rossi G.,
Ruisi
a cura di Manuel Beck

pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Copertina

A2

PRECAMP.

Trofeo Pasquini
Seminali
GEAS-Broni
65-59
Crema-CARUGATE 60-38
Finale 3 posto
Broni-CARUGATE 69-68 ts
Finale 1 posto
GEAS-Crema
60-48
Amichevoli
MILANO-Biassono 66-44
MILANO-Canegrate 75-45

Informazione sul Femminile Lombardo


SETTIMANA 1 29 settembre 2014

A3 GIR. A

1 TURNO

Lavagna-USMATE
Novara-Empoli
Savona-Canegrate
COSTA-Moncalieri
Riposa: Castelnuovo S.

4/10
4/10
5/10
5/10

Formula: 3 gironi da
8/9 squadre; prima
fase poi orologio da 8
giornate; prime 2 promosse; playo da terza
a sesta.

Campionato al via
l11-12 oobre

8) Villasanta
B 1 TURNO
Cucciago-Brixia Bs 67-70 ts 8) Gavirate
BFM Mi
Giussano-S.Ambrogio Mi 58-60 8)
8) Mariano
Pontevico-VARESE 58-71
Villasanta-Como
47-64 Lodi-Vi)uone
Idea Sport Mi-Gavirate 64-52 Varese-Idea Sport
BFM Milano-Lodi
41-60
VITTUONE-Mariano 55-53

CLASSIFICA
1) Brixia Bs
1) Vi)uone
1) S. Ambrogio Mi
1) Varese
1) Como
1) Idea Sport Mi
1) Lodi
8) Cucciago
8) Giussano
8) Pontevico

2
2
2
2
2
2
2
0
0
0

0
0
0
0
4/10
5/10

PRECAMP.

Torneo di Vimercate
Seminale
CANT-Robbiano 55-30
Finale 1 posto
CANT-Eureka MB 56-49
Campionato al via
l11-12 oobre

delle ragazze-Geas paga il noviziato contro Lodi (bel


pubblico per alla Forza e Coraggio).
Secondo start stagionale: tocca allA3, categoria
in via des+nzione, visto che dallanno prossimo non si
disputer pi. Molta a,esa per Costamasnaga, che ai
rinforzi pregia+ Maiorano e Molteni somma la con+nuit del lavoro iniziato lo scorso anno con coach Pirola. La matricola Usmate esplora il nuovo territorio...
col vecchio organico, il grani+co gruppo ormai da un
decennio guidato da Mannis.
Inizia anche lA2, ma non il girone di nostro inte-

Vittuone, che colpo!


Rimonta dal -13 del 20
e stende Mariano

Varese con autorit


disinnesca Pontevico:
break nella ripresa

Dal Verme super (23)


ma anche la zone-press
e una rotazione da 12

Quattro in doppia cifra,


ora il debutto casalingo
con l... Idea di fare il bis

CAPITAN LONGONI D LA CARICA

LA PRIMA FESTA

SUPER-TABELLONE Pink
VINTE

QUINTETTO della settimana


COLPO DA CELEBRARE

Usmate, ci siamo:
lavventura in A3
comincia da Lavagna
col gruppo storico

Moncalieri il primo test


per il team di Pirola.
Presentazione sabato 4

Prima (e unica) stagione in


questa categoria: serenit
UN ALTRO ANNO CON LORO ma anche voglia di far bene

Carugate fa esperienza
e sfiora la vittoria
contro Broni
(Robustelli 17)

Rimonta le pavesi con


Laterza (20), poi regola
le locali (Barberis 15)

Le partite della Castel


(e del Geas) andranno
su Lombardia Sat TV

CON LA COPPA A CREMA

serie B
Dal Verme (Vi,uone)
23 p., 9/15 al +ro, 4 rec.
Gro)o (Varese)
12 p., 5/7 al +ro
Baiardo (Vi,uone)
12 p., 9 rimbalzi
Francione (Vi,uone)
9 p., 7/10 tl, 8 rimb.
S. Fran(ni (Varese)
11 p., 11 rimbalzi

Le nostre BANDIERE
Giocatrici con pi stagioni
di militanza senior nella
rispeva squadra Pink

DE GIANNI AL PASQUINI

Cant conquista
il torneo di Vimercate
rimontando da -13
in finale sullEureka

Il Ponte Milano,
due test ok tra
Biassono e Canegrate
(Maffenini 15 e 20)

Travolta Robbiano in semi.


Capitan Roman top scorer
(29 in due gare)

Calastri sinfortuna:
fuori qualche settimana
ma si temeva di peggio

SANGA, GIOVENT E ALLEGRIA

PERSE

2 0

Costa assalta lA3:


conferme e innesti
per puntare ancora
pi in alto

Geas, segnale forte


Batte Broni e Crema
e fa suo il Pasquini:
primo trofeo-Zanotti

ROMAN PREMIATA AL TORNEO

resse, che debu,er una se-mana dopo. Cera molta


curiosit per il trofeo Pasquini con i primi responsi
sul valore delle lombarde: pieno di ducia per il Geas
di Zano-, che oltre alla personalit in crescita delle
giovani mostra una Laterza in grado di rappresentare
quel fa,ore in area di cui lo scorso anno le sestesi
erano caren+. A due facce Carugate, che paga un comprensibile impa,o con la categoria in seminale con
Crema, ma si risca,a nella nalina con Broni persa
dun soo, anche grazie al rientro di Robustelli (top
scorer). A segno pure Cant in un quadrangolare di C,
mentre il Sanga ha vinto due amichevoli in due giorni.

ESTERNE PLAY

Comincia benissimo la stagione agonis+ca 2014/15


per le squadre Pink: nel turno desordio della serie
B, prima categoria a sca,are, Varese passa su un
campo tradizionalmente os+co come Pontevico,
dando risposte importan+ sul piano della personalit
al di l dei valori tecnici. Ma a stupire la giovane Vittuone, che dopo la partenza delle sue 3 leader oensive non accreditata di posizioni al ver+ce, ma sa
subito emozionare bruciando la quotata Mariano in
un nale in volata. Sugli altri campi, primi segnali da
Como e dal Brixia dei nomi illustri, mentre laltra sorpresa del S. Ambrogio a Giussano. Il giovane BFM

LUNGHE

IL PUNTO

B: Gran partenza di Vittuone e Varese - A3: Costa e Usmate al via - A2: Geas ok al torneo di Crema

CANT: Roman (5 anno)


CARUGATE: Robustelli (8)
COSTA: Longoni M. (8)
GEAS: Arturi (12)
SANGA MI: Go,ardi (7)
USMATE: Ferrara F., Gervasoni, Meroni L., Sala, Soncin
(> 10)
VARESE: Gro,o (10)
VITTUONE: Dal Verme (7)

Cos lANNO SCORSO


CANT: retrocessa in C
CARUGATE: promossa in A2
COSTA: seminale playo A3
GEAS: seminale playo A2
SANGA MI: poule promozione A2
USMATE: promossa in A3
VARESE: nal four di B
VITTUONE: 6 posto in B
a cura di Manuel Beck

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
1 ottobre 2014

GIOVANILI: SQUADRE 2014/15


U19 REG. (allenatore Fioren0no)
U17 ELITE (M. Sala)
U17 REG. (Ranieri, da denire)
U15 ELITE (Ranieri)
U14/A (S. Molteni)
U14/B (da denire)
U13 (M. Sala - possibili due gruppi)

DIVERTIAMOCI - Tra conferme e novit importan.,


sale la/esa per il debu/o stagionale della B&P Costa
in A3. E, dietro, il vivaio fa grandi numeri.

+ 4 giovanili
maschili
(2 U14, 2 U13)

A3 Costa, una stagione per sognare


LA SQUADRA - Tutte le novit di un organico che piace
Dopo un o2imo anno in A3 (seminale sia in campionato sia in Coppa Italia),
Costa rilancia le proprie ambizioni, senza snaturare il suo Dna, che quello di plasmare la base di ragazze cresciute in casa, con pochi ma ben mirati innesti. Sabato 4
o-obre (ore 18 al Marys Bar di piazza Colombo a Costa) lopportunit di incontrare
in anteprima la squadra allaperitivo di presentazione.
CHI ARRIVATO - Il colpaccio Masha Maiorano, dieci anni consecutivi in A1,
aggiunge qualit tecniche e morali. Il rientro di Giorgia Molteni, nelle ultime stagioni
a Valmadrera in A2, pu dare leadership in regia. Poi la promozione, dal vivaio, di
Beatrice Del Pero (gi nel giro azzurro per l'annata 1999) per avviare il passaggio alla
pallacanestro senior di una giocatrice prome2ente "made in Costa". Tornano alla base
le giovani Capaldo e Valsecchi (questultima rodata dalla B a Giussano). A ne gennaio, poi, arriver anche Marta Meroni, recentemente a College Italia e Geas (A2) e
ora impegnata in Erasmus all'estero: sar una delle migliori lunghe del campionato.
CHI PARTITO - Escono alcune pedine di rilievo: Casartelli si cimenta con la
categoria superiore a Carugate, Tunguz si trasferita in America Latina per un anno
di volontariato. La '98 Frigerio giocher a Mariano (serie B), con compiti e minutaggio di maggior responsabilit.
LE CONFERME - La zoccolo duro rimasto, la buona miscela tra "veterane"
come Bassani, capitan Longoni, Tagliabue e le due Pozzi, e giovani (Polato quella
che lanno scorso ebbe pi spazio) sar ancora la spina dorsale della squadra. In a2esa,
ovviamente, del ritorno di Kerol Bossi, che ha saltato per infortunio la fase cruciale
del campionato scorso e potr essere un'addizione importante per coach Pirola.

domenica 5 ottobre, ore 18 - via Verdi


B&P COSTAMASNAGA - MONCALIERI

turno

Esordio casalingo per Costa, che


a/ende la giovanissima Moncalieri,
non considerata tra le avversarie pi
quotate del girone. Occhio per che
le giocatrici di talento non mancano
alle piemontesi, e in ogni caso il debu/o stagionale sempre insidioso.
"Pi che sulle avversarie - avverte Gabriele Pirola -, mi sono con-

centrato sulla mia squadra. Ho pensato al recupero di tu/e le infortunate e una condizione sica
omogenea; proveremo a imporre il
nostro gioco, difesa forte e soluzioni
a pi alta percentuale possibile".
Vincere e convincere per inaugurare bene lannata, questa la prima
missione della B&P.

LA B&P COSTAMASNAGA GIOCA CON:

5 Michela
6 Giorgia
7 Chiara
8 Lara
9 Carolina
LONGONI (cap.) MOLTENI
POZZI
TAGLIABUE
BOSSI
91 - 1.70 - play 91 - 1.70 - play 92 - 1.70 - guardia 89 - 1.83 - ala 91 - 1.75 - guardia

COACH PIROLA: Puntiamo in alto col nostro stile di gioco


IL GRUPPO - "La squadra stata costruita secondo i nostri
canoni, privilegiando il nucleo forgiato nel se-ore giovanile,
come gi accade da anni qui da noi. Abbiamo inserito un paio
di giocatrici da fuori che aumentino il nostro valore, senza andare contro le nalit di base. Il proge2o prevede un secondo
anno votato al consolidamento di quanto iniziata la scorsa stagione: discorso valido per la
squadra senior e per il se2ore giovanile. In questo modo vogliamo preparare il miglior
PIROLA PREMIATO
terreno possibile per chi si meriter la possibilit di
Gabriele
Pirola ha vinto il preemergere nel prossimo futuro. E posso assicurare che
dietro alla prima squadra c' un se2ore giovanile mio di miglior allenatore di A3
della scorsa stagione, assemolto, molto vitale".
COME GIOCHEREMO - Seguiremo il nostro gnato dalla Lega Basket: bel
marchio storico: grande intensit difensiva e con- traguardo davvero per un
tropiede innanzitu2o. Per l'a2acco a met campo coach al debu1o nel mondo
proseguiremo la strada del gioco per le-ure indivi- del femminile. Il suo comduali e di squadra, piu2osto che costruire schemi ri- mento a caldo: Non so bene
gidi. Pi ecle2icit che specializzazione, col ne di chi decida e quali siano i criteri
far sentire tu2e le 5 giocatrici in campo responsabili. di questa scelta; vincerlo al mio
PRONOSTICI E OBIETTIVI - Come sostiene primo anno senior femminile
anche Bicio Ranieri (vedi intervista a pagina seguente, mi lascia un po' confuso e al
ndr), vogliamo e possiamo candidarci a un ruolo da tempo stesso, ci mancherebbe,
protagonisti: il livello di talento, qualit siche e mo- mi fa anche molto piacere. Mi
rali adeguato. Cerchiamo di stare ai vertici della
toccher... portare da manclassica e pronti a puntare allA2 se ce ne sar la
possibilit. Ci spingono verso il traguardo massimo giare per ringraziare chi reasia i segnali avuti da possibili sponsor ed enti locali, lizza, giocando, quelle che per
sia l'abolizione dell'A3, che in caso di mancata pro- me sono solo idee. E chi mi ha
mozione ci spingerebbe verso la B regionale, to- dato la possibilit di esprimerle
liberamente in questa societ".
gliendo un po' di smalto alla nostra societ.

12 Silvia

18 Sara
24 Francesca 32 Masha
Marta
BASSANI
POLATO
POZZI
MAIORANO
MERONI
94 - 1.77 - ala 98 - 1.83 - ala/pivot 91 - 1.81 - ala 82 - 1.80 - gua./ala 93 - 1.85 - pivot

10 Francesca
CAPALDO
DEL PERO
99 - 1.75 - play 96 - 1.75 - guardia
4 Beatrice

20 Giulia
Elisa
Giulia
VALSECCHI
MELLI
BOLIS
97 - 1.75 - ala 98 - 1.70 - guardia 98 - 1.65 - guardia

Allenatore: Gabriele PIROLA - Vice: Alessandro FIORENTINO, Luca GRILLO

LIBERTAS MONCALIERI
4
5
6
7
8
9
10
11

RIZZATI
MICHELINI
CHIABOTTO
CARON
REBBA
RAUTI
TARSIA
PENZ

96
96
97
96
96
98
96
96

1.63
1.67
1.76
1.85
1.72
1.69
1.86
1.72

play
play
guardia
guardia
guardia
play
ala
guardia

12
13
15
16
17
23
24

(All. Marco SPANU)


ROSSO
96 1.74 play
GIACOMELLI 98 1.75 guardia
BAIMA
96 1.75 gua./ala
GALLUCCI
97 1.80 gua./ala
ALBANO
96 1.84 ala
CECCARDI
98 1.82 pivot
DAMBROSIO 97 1.80 pivot

FORMULA DEL CAMPIONATO


Tre gironi; quello di Costa a 9 squadre; dopo landata e ritorno (16 par0te) c una fase a orologio da 8 giornate (totale 24). Le prime 2 saranno subito promosse; dalla terza alla sesta disputeranno i playo.

PINK BASKET
A3

www.basketcostaweb.com
anche su Facebook

La voce della capitana e un profilo in pillole del girone di Costa


3 DOMANDE A... - Michela Longoni

1) Mol0 vi danno per favorite di questo girone di A3. Acce1ate questo ruolo?
Certo che s! Le aspe/a.ve sono tante, ma senza troppi
pensieri e con la grinta che ci appar.ene, ci diver.remo dimostrando chi siamo. Latmosfera o0ma: si scherza, si sta
bene e ci si impegna. Tu/o quello che serve per iniziare al meglio, insomma.
2) Gli arrivi e le partenze cambieranno il vostro modo di giocare?
Assolutamente no, il nostro gioco rimarr sempre lo stesso. Di sicuro per
lesperienza delle due nuove arrivate ci porter qualcosa in pi.
3) Da qualche tempo Costa Swag diventato il vostro marchio. Cosa signica e com nata lidea?
Swag un modo di ves.re, molto alterna.vo. Adoro la moda e negli ul.mi
anni si usa molto questo termine. Allora lanno scorso abbiamo iniziato a
usarlo negli hashtag sui social network per ogni foto di squadra. E cos diventato il mo/o della squadra... per sen.rci un po pi s.lose delle altre.

LUOMO-SOCIET

Il girone di Costa in parte simile a


quello della prima fase dello scorso anno
(lombarde, liguri e piemontesi), in parte
rinnovato. Sono salite in A2 Carugate (promossa sul campo) e Albino (ammessa per
ripescaggio), non si iscri/a Bergamo;
sono arrivate dalla B le matricole Canegrate, Usmate, Castelnuovo Scrivia e
(ospite toscana) Empoli. Sempre temibile Lavagna, mai lunga nellorganico ma
compa/a e collaudata (Fortunato, Ronzi0, Fantoni). Giovanissima Novara a
parte Bresciani e la sempiterna L. Maiorano. La bi-ripescata Savona ha perso le
sue migliori marcatrici ma ha preso Pier-

ma/ei dallA2 di Genova e lancia un manipolo di interessan. 99. Et media ancora pi bassa a Moncalieri: tu/e tra il 96
e il 98, ma i neo-arrivi Rosso e Albano avevano spazio in A2 a Torino lo scorso anno.
Ben diverso il gruppo a Castelnuovo,
che ha messo insieme vari nomi no. come
Gabba, DAmico, Leva, Algeri, Marciano)
ed quindi molto insidiosa. Empoli ha
mantenuto il gruppo della promozione,
cos come Usmate, che Costa ben conosce (Reggiani, Soncin, Sala, L. Meroni, Bone0); pi cambi a Canegrate, che ha
preso giovani di valore (Smaldone, Mist,
Rossini e, ul.mora, Cassani dal Geas).

Bicio Ranieri: Vivaio da record e bella attesa intorno allA3

PRIMA SQUADRA - C molta a2esa perch abbiamo rinnovato il gruppo, con innesti importanti che ci danno pi esperienza,
personalit e tasso oensivo, anche se le partenze sono a loro volta
di rilievo e dovremo aspe2are i rientri di Bossi e Meroni per essere
al completo. Se acce2iamo il ruolo di favoriti? Non ci nascondiamo
ma nora ci siamo concentrati su noi stessi pi che sui nomi delle
altre... Spiace che lA3 scompaia lanno prossimo perch era la categoria pi ada2a a noi in questo momento. Se arriver lA2 la faremo, se sar la B idem: nella nostra storia abbiamo gi provato
ogni campionato e il principio sempre di disputare quello che le
nostre forze interne ci consentono.
GIOVANILI FEMM. - Abbiamo rinnovato laccordo con Como, ma questanno lU19 sar allestita da noi e giocher il regionale. In compenso due
campionati Elite, U17 e U15; dovremmo avere doppio gruppo sia in U14 sia
in U13. Cera la possibilit di un accordo con Mariano, dov andato ad allenare il nostro ex Maurizio Astori, ma per ora non andato in porto. Tu2e le
categorie sono gi impegnate in vari tornei o amichevoli di preparazione.

LESTATE

AVVERSARIE - Castelnuovo matricola temibile. Molte giovani

MASCHILE - Prosegue la collaborazione con Lecco e Cant,


siamo in Elite con gli U14 mentre con gli U13 stiamo gi scendendo
in pista per conquistare pure l laccesso allElite. Nuovo ingresso
tra gli allenatori Arturo Fracassa.
BILANCIO - I numeri nel se2ore giovanile sono eccellenti:
molto probabile che sfonderemo il muro dei 300 tesserati, lanno
scorso erano 294. Abbiamo aperto due nuovi centri minibasket a
Merone e Garbagnate Monastero, e limpressione che il femminile stia riprendendo a tirare a livello di iscrizioni, non solo da
noi. Perch? Un po sempre successo che le mode sportive abbiano
dei rialzi dopo i ribassi. Ma non solo: sorendo la concorrenza di
altri sport, abbiamo dovuto e saputo alzare la qualit delloerta negli ultimi anni. Gran parte dei nostri tesserati vengono da fuori Costa, anche da
lontano: sono motivati, non ci scelgono per caso. Chiaro, con 12 squadre giovanili la gestione pi complessa di quando ne avevamo 3... ma ci organizziamo, ce la facciamo: dal 25 agosto siamo in palestra tu2i i giorni dopo aver
staccato solo una se2imana in tu2a lestate!

A tutto campetto con Bassani scatenata e altre ragazze targate Costa


La scorsa estate se lera goduta
poco, per colpa di un infortunio.
Cos Silvia Bassani stavolta ha deciso
di... fare gli straordinari: lala di
Costa ha partecipato ai tornei 3 contro 3 di Calolzio, Cant (vinto insieme alla neo-masnaghese
Maiorano, foto a sinistra) e Melzo
(vinto). Si qualicata alle nali nazionali del circuito FISB a Riccione e
a quelle del circuito FIP a Cagliari,
dove giunta seconda.

E gi che cera, Bassani ha vinto


il torneo misto di Binzago, in
squadra col fratello Andrea (a
sinistra Silvia con la coppa).
Sempre a Binzago cerano vari
altri vol0 lega0 a Costa, da
Chiara Pozzi (foto a destra) a
Marta Meroni, prodo2 del vivaio come Cur0 e Valsecchi,
no a Maiorano che ha annunciato proprio in quei giorni il
suo arrivo alla corte di Pirola.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B/ 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi1uone
Hanno scri1o su questo bolle2no: Manuel Beck, Alessandro Margo2 - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
1 ottobre 2014

B
1

turno

SABIANA VITTUONE

PARZIALI:
13-20, 21-34, 30-41
VITTUONE:
Manzoni
8
Dal Verme
23
Baiardo
13
Francione
9
Stroppa
Tricarico
Pinciroli
Barenghi
Malchiodi
2
Vitelli
Bellinzoni
Cea
All. Riccardi
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali:
Dal
Verme 7/12 da 2, 2/3
da 3, 7/10 ai liberi;
Baiardo 5/13 e 9
rimb.; Francione 8
rimb.
Di squadra: 17/51 da
2, 3/6 da 3, 18/32 ai
liberi, 11 rimb. o.,
14 recuperi, 18 perse.
CLASSIFICA:
1) Brixia BS
1) Vi5uone
1) S. Ambrogio
1) Varese
1) Como
1) Idea Sport
1) Lodi
8) Cucciago
8) Giussano
8) Pontevico
8) Villasanta
8) Gavirate
8) BFM Mi
8) Mariano

2
2
2
2
2
2
2
0
0
0
0
0
0
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Vi5uone la sorpresa di giornata, ma
anche il S. Ambrogio
cresce di quotazioni
sbancando Giussano.
Prime conferme per
il Brixia dei nomi
nobili, che passa
allover0me a Cucciago; per Varese,
autorevole su un
campo os0co (Pontevico); e per Como.
Scontri dire2 ok per
Lodi (su BFM) e Idea

GIOVANILI: SQUADRE 2014/15


U19 REG. (allenatore Caserini)
U17 ELITE (Caserini)
U15 ELITE (Riccardi/Ascione/Giombarresi)
U14 (Riccardi/Vitelli)
U13 (Ciprandi)

QUI LA FESTA - Il sele sca1ato in spogliatoio


dalle ragazze di Vi1uone dopo il colpo da brividi con
Mariano. La nuova sda comincia nel modo migliore.

Vittuone, che inizio! Rimonta vincente


55 53

MARIANO COMENSE

E chi se laspe4ava, un esordio cos? Vi4uone che senza


pi le sue 3 top scorer dello scorso anno, e anche senza
Pirola nelloccasione, stende una delle favorite del campionato, Mariano. Ma le ragazze di Riccardi, evidentemente, ci credevano, visto il cara4ere con cui hanno saputo
restare aggrappate alla partita per 3 quarti soerti, no a
scatenarsi nellultimo e a me4ere la testa avanti sul lo di
lana, regalando la prima gioia al pubblico di casa.
SICCIT - 30 punti in 3 quarti fotografano le lunghe difcolt oensive della Sabiana. Non sembra cos allinizio,
con una buona partenza di Manzoni; ma lequilibrio si
rompe nel nale di 1 periodo con troppi falli del Baskettiamo che paga laggressivit (subito gravate Francione e Dal
Verme): le brianzole allungano dalla lune4a. Poi la difesa
migliora, grazie al passaggio a zona a tu-o campo, ma lattacco segna solo 8 punti nel 2 quarto e 9 nel terzo. Vi4uone
ancora a -11 con 10 da giocare, ma lintensit quella giusta, deve solo trovare il modo di concretizzarla a canestro.
RIMONTA & FESTA - Ed Dal Verme a mostrare la
via, trascinando la squadra a uno spe4acolare 25-12 nellultimo quarto. Mariano perde Pozzi per falli, unuscita
che saggiunge allassenza delle lunghe Casagrande e Ga4i
Bergamaschi: solo un canestro dal campo per le lariane in
questa frazione. La Sabiana ora sa di potercela fare e, punto
su punto, vede laggancio. Tripla di Dal Verme per il -1
quando siamo nellultimo minuto. Poi sempre lei ruba
palla, segna 2 liberi (54-53), Mariano sbaglia su buona difesa vi4uonese e Dal Verme sigla il +2 nale dalla lune4a.
Negli ultimi 10 unaltra chiusura intensa, contesa a -2,
freccia per Mariano ma nulla di fa4o. Chi ben comincia...

turno

sabato 4 ottobre, ore 21


FANFULLA LODI - SABIANA VITTUONE

Dopo limpresa in volata contro


Mariano, per Vi1uone arriva anche
la prima dura trasferta della stagione sul campo del neopromosso
Fanfulla: Lodi una squadra diversa da Mariano spiega coach
Riccardi, le comasche si adavano
molto alle esterne, mentre qui ci
sono il gioco interno e i cen4metri
dellesperto trio Biasini-ContuRognoni. Dovremo me1ere pres-

3 DOMANDE A... - Giulia Dal Verme


1) Cos sca5ato nellul4mo quarto contro Mariano, sia in te che nelle compagne?
Siamo sempre rimaste in par0ta, e forse la nostra condizione sica era migliore di quella di Mariano. Senza pressioni abbiamo giocato con
tranquillit, non perdendo la testa quando eravamo so1o, anche nel nale.
2) La vi5oria a sorpresa pu essere uniniezione di
ducia rispe5o a pronos4ci che non vi danno in alto?
Ma in realt il nostro obie2vo non mai stato la salvezza e basta. S,
la vi1oria ci d ducia ma solo la prima par0ta, s0amo coi piedi per terra.
3) Ti sen4 pronta a un ruolo da protagonista in a5acco dopo le partenze di Rossi, Ruisi e Djedjemel?
Sto lavorando per questo, ma dopo appena una par0ta sarebbe
are1ato trarre delle conclusioni.
La bella domenica di
Vi5uone inizia col riscaldamento prepar4ta (a sinistra) e nisce con un
gradi4ssimo punteggio
sul tabellone (destra).

A sinistra Francione,
frenata dai falli ma
preziosa. A destra
Baiardo, tra le maggiori protagoniste.

IL COMMENTO - Zona e spirito giusto


COACH RICCARDI: Abbiamo res0tuito a Mariano la bea
dello scorso anno, me2amola cos... No, era dicile prevederlo, sia per il valore di Mariano in confronto alla nostra iden0t da ricostruire, sia per come sera messa, perch,
onestamente, siamo sta0 avan0 solo negli ul0mi secondi La
chiave stata nella zone-press da inizio 3 quarto, con raddoppi e trappole, che ci ha fa1o rientrare in par0ta: anche se
poi ci siamo blocca0 di nuovo, abbiamo preso ducia capendo
che se avessimo trovato con0nuit in a1acco la par0ta poteva
svoltare. E cos successo coi 25 pun0 dellul0mo quarto. Decisiva Dal Verme, ma anche le rotazioni profonde, che ci hanno
consen0to di arrivare fresche alla distanza. Mariano ha pagato
lassenza delle due lunghe quando noi, con la zona, abbiamo
chiuso forte sul perimetro a costo di scoprire larea, dove per
hanno dato poco la palla. Una bella iniezione di ducia per noi,
con lo spirito giusto, la voglia di sacricarsi.

sione sulle loro portatrici di palla e


provare a correre, ma potr bastare? Sicuramente dovremo vericare ladabilit dei nostri nuovi
terminali Dal Verme, Baiardo e
Manzoni, condando che la loro
prima prestazione non sia stato un
fuoco di paglia. Per la prima vi1oria ci servita e ora lavoriamo per
con0nuare a crescere. Lodi ha iniziato bene, vincendo ne1o col BFM.

COS LA SABIANA NELLE ULTIME 3 STAGIONI


2011/12

2012/13

2013/14

8 vinte - 22 perse
10 posto
top scorer: Djedjemel 15,6

10 vinte - 16 perse
9 posto
top scorer: Rossi 17,2

15 vinte - 11 perse
6 posto
top scorer: Rossi 12,6

Tre anni fa, in B unica, stagione soerta (infortunio a Djedjemel) ma qualicate alla seconda fase. Due anni fa, squadra giovanissima, stupisce tu
salvandosi senza playout. Lo scorso anno, pi ambizioni ma troppi infortuni
allinizio; bella rimonta ma non basta per i playo.

LO STAFF DELLA PRIMA SQUADRA


Ad aancare coach Riccardi sono i vice Vitelli e Ascione, il team manager
Vincenzo Canoro, la massosioterapista Miriam Rosa e i dirigen4 Croce,
Manzoni e Mariella Vescera. Questul4ma si unita in matrimonio con Roberto Riccardi lo scorso 6 se5embre: i nostri migliori auguri alla coppia.

PINK BASKET

www.baskettiamovittuone.it
anche su Facebook

SPECIALE INIZIO STAGIONE Vittuone con meno punte: ci metter lavoro e grinta
LA SQUADRA - Tre addii pesanti ma il nucleo rimane

COACH RICCARDI: Pi che mai aggressive e operaie

nella storia recente del Baske4iamo, il destino di voltare pagina e ripartire con nuove scommesse, nuove giocatrici da lanciare (e pronostici
da smentire). Giusto cos per una societ che punta a valorizzare talenti e
a non tra4enerli in caso di richieste da categorie superiori, n a sostituirli
con elementi ingaggiati da fuori.
CHI ARRIVATO - Lunico innesto vero e proprio la 96 Maschio,
guardia da Buccinasco. Poi una promozione dal vivaio (la 99 Corbe-a) e
una ria4ivazione, la guardia Farano, che per si gi fermata per infortunio.
CHI PARTITO - Le tre migliori marcatrici dello scorso anno: la capitana Rossi, Ruisi e Djedjemel. Insieme segnavano pi di met dei punti
della squadra che sor i playo. Le prime due sono salite in A2 a Milano,
Anna invece ha scelto lAmerica: giocher in un college del Texas (Odessa).
Da segnalare purtroppo che Belingheri, dopo lannata persa per infortunio,
ha interro4o la4ivit.
LE CONFERME - Un folto gruppo di 13 giocatrici, tu4e tra i 17 e i 23
anni, quindi giovani ma non pi acerbe, chiamate a dare continuit al lavoro dello scorso anno e ad assumersi responsabilit maggiori. Sul perimetro Dal Verme, Stroppa, Manzoni, Tricarico, Pinciroli, Vitelli,
Bellinzoni, Baiardo e la neo-capitana Barenghi; il reparto-lunghe (come al
solito non aollatissimo) conter su Pirola, Francione, Malchiodi e Cea.

IL GRUPPO - Conservata lidentit dellanno


scorso? S e no, perch vero che 13 conferme sono
tante, ma se togli tre cardini del quinte4o, la spina dorsale va ricostruita. come se andassimo... a un appuntamento al buio: scopriremo solo sul campo cosa
troveremo. I pochi test precampionato non erano indicativi. La certezza che ci siamo allenati forte. Le ragazze sanno che, per la loro carriera, questo devessere
un anno in cui spendere bene le proprie carte, perch non sicuro che
avranno altre occasioni importanti come questa. Chi sar capace di trasformarsi da gregaria in protagonista? Lo vedremo.
COME GIOCHEREMO - Siamo consapevoli che il talento individuale
non moltissimo e quindi la scelta, o meglio la necessit, di essere pi aggressive possibili: una pallacanestro operaia, senza disdegnare di fare a
cazzo4i per compensare la carenza di punti nelle mani.
PRONOSTICI E OBIETTIVI - Sapete bene che da noi non si fanno
drammi per i risultati; lanno scorso non avevamo nascosto le ambizioni,
oggi non siamo in grado di indicare traguardi di classica. Al vertice
vedo squadre come Varese, Mariano, Brixia; noi possiamo fare la corsa su
BFM, Lodi, S. Ambrogio, magari Gavirate ma tu4o andr vericato.

LE AVVERSARIE - 3 finaliste 2014 tra le favorite, matricole toste


Prolo della nuova B lombarda, sempre a 14 squadre.
Uscite di scena Canegrate e
Usmate (promosse in A3), rimangono 3 naliste dello
scorso anno, tra le quali Varese
ha mantenuto inta1o il gruppo
(Lovato, Buoni, Manzo e
compagne), Mariano idem
cambiando per lallenatore
(Astori, da Costamasnaga),
mentre a Como nuova sia
met dellorganico (arrivate
Karvanen, la siciliana ex-A2 Cabibbo, lex canturina Molteni),

sia la guida tecnica (Faggioli).


Tra le 4 matricole, fa paura il
Brixia con tante veterane di A1
e A2 (Colico, Marcolini, Frusca,
Aschedamini), mentre Gavirate (buon assor0mento di giocatrici varesine), Idea Sport
(sorelle Gariboldi, Carta) e Lodi
(prese Contu e Arianna Pulviren0) sono comunque allaltezza della categoria.
Tra le altre, rinforzata Giussano (Morgagni e Bratovich da
Cant, Salzillo dalla Pro Patria),
sfol0to lorganico di Cucciago

che per ha sempre nomi validi (C. Rossi, Sordelli, N. Longoni), solita insidiosa Pontevico
(presa Cigoli da Bergamo), rinnovamento a Villasanta (Bere1a nuovo coach, solo 2
giocatrici over 22) e ancor
pi al BFM Milano che ha cambiato quasi tu1e (alcune si
sono accasate al SantAmbrogio), costruendo la squadra su
un nucleo di giovani dal Geas
(ma anche Diop da Villasanta):
oggi sono indetro ma cresceranno.

GIOVANILI: LE NOVIT
Il laboratorio del vivaio Baske6amo in pieno fermento pre-stagionale. Il nuovo incarico di Roberto Riccardi come Responsabile
tecnico territoriale per la Fip gli consen4r di seguire come head
coach solo due gruppi, ma pronto a sopperire il valido sta
rinforzato lo scorso anno. Si disputeranno due campiona4 Elite, in
U17 (con le 99 reduci dal 4tolo di fascia regionale nella categoria
inferiore) e U15, con le 2000 che la passata stagione hanno vinto
la fase regionale del Join The Game e sono giunte alle nali del
campionato (ma un elemento importante come Cantone fuori
per infortunio). A5ese a buoni risulta4 le U14, molto posi4ve
lanno scorso a livello U13 dove purtroppo non furono organizzate
le nali regionali. Mancano meno di 3 se6mane allesordio delle
U19, dove questanno Vi5uone non disputer la fascia Elite.

LESTATE Riccardi allEuropeo U18, le vittuonesi dAmerica raddoppiano con Anna

Unaltra estate azzurra per Roberto Riccardi (nella foto,


sullo sfondo mentre osserva unazione del talento Zandalasini). Il coach vi5uonese ha guidato lItalia Under 18
allEuropeo di categoria, a luglio in Portogallo. Con il
gruppo 96 portato 2 anni fa dallo stesso Riccardi allargento U16, la speranza era di tornare sul podio, ma dopo
5 o6me vi5orie iniziali sono giunte 3 scon5e che hanno
compromesso il cammino verso le medaglie; il piazzamento nale stato il se6mo. Limmagine che mi porto
negli occhi quella di unItalia con orgoglio smisurato e
capacit di lo5are sempre, ha commentato Riccardi in
unintervista pubblicata sul sito Baske4nside.com.

Chiara Cantone saluta


tu6 dopo loperazione al
ginocchio. Tan4 i messaggi dincoraggiamento
ricevu4 dalla giovane vittuonese vi6ma di un
grave infortunio alle
scorse nali U14. La speranza di tu6 di rivederla
al pi presto in campo.
Al torneo misto di Binzago (ne giugno-inizio
luglio), Erika Francione
e Giulia Dal Verme, qui
a sinistra in posa,
hanno fa5o squadra
con Benede5a Barenghi negli Amici del
Piazz.

La partenza di
Anna Djedjemel
per gli Sta4 Uni4,
salutata dallormai
ex capitana vi5uonese Giulia Rossi.
La guardia del 95
ha deciso di studiare e giocare nel
college di Odessa
(Texas), stessa
scelta di vita che
sta portando
avan4 unaltra ex
Baske6amo, la 93
Ashley Ravelli,
ormai per il terzo
anno alla Robert
Morris University.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B3 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi5uone
Hanno scri5o su questo bolle6no: Manuel Beck, Mario Castelli - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
2 ottobre 2014

GIOVANILI USMATE 2014/15


U17 REG. (all. Mannis)
U15 REG. (Mannis)
U13 (Mannis/F. Ferrara)
ESORDIENTI (M. Sala/Borsa/Greppi)
GAZZELLE (M. Sala/Borsa/Greppi)
LIBELLULE (M. Sala/Borsa/Greppi)

SI RIPARTE DA QUI - Ancora negli occhi la grande festa


per la promozione dello scorso maggio, ma ora Usmate
chiamata a salire di livello per reggere la sda dellA3.

A3 Usmate va alla scoperta del pianeta A


LA SQUADRA - Gruppo collaudatissimo, si mette alla prova
Nuova categoria, consueta squadra in maglia giallobl. Conferme in blocco per
l'Usmate che ha centrato la promozione in A3 e si cimenter nella categoria superiore con una sola new entry. Da colmare il divario sico ed atletico con il precedente campionato, ma, se consideriamo questa serie come lerede dellantica B1, le
ragazze di Marino Mannis hanno gi giocato al medesimo livello, andando spesso e
volentieri oltre i pronostici, e necessiteranno di un periodo minimo di ada/amento.
CHI ARRIVATO - Una sola novit in Jessica Penna, ala del 1993 di buon sico e discrete mani, in approdo dal Lussana Bergamo, che potr giostrare nei due
ruoli di ala, anche se l'intento di lavorare per anare il suo gioco da esterna. Conosce gi questa categoria, dove lanno scorso segnava 8 punti di media.
CHI PARTITO - Nessuna uscita a parte alcune giovani del vivaio che completavano lorganico gli anni scorsi.
LE CONFERME - La globalit dellorganico, in pratica. Aumenteranno le responsabilit per Marta Bone+i e Martina Reggiani, chiamate a compiere il denitivo
salto di qualit. Il telaio Sala-Ferrara-Meroni garantisce una soglia di rendimento
adeguata alle ambizioni di Usmate, dalla panchina Gervasoni e Soncin sono armi
ta/iche fondamentali col loro tiro da 3 punti. Lutilit crescente di Acquati, Borsa e
Greppi si ben vista lo scorso anno. Turnover necessario con 11 senior a disposizione e "soli" 10 posti a referto (anzich i 12 della B). Questa piccola abbondanza comunque una polizza assicurativa in caso di infortuni e contribuisce a un tasso di
competitivit negli allenamenti sempre alto.

sabato 4 ottobre, ore 20.30


LAVAGNA - USMATE

turno

Non certo un inizio morbido per


la matricola Usmate, che a darle il
benvenuto nella categoria trova
una tra le migliori classicate dello
scorso anno fra quelle che non
sono salite in A2. Lavagna, un po
come Usmate, ha un nucleo collaudato da anni. La panchina non
lunghissima ma ladabilit di ele-

men, come i play Annigoni e Ronzi., le ali Fantone e Fortunato, la


lunga Carbonell, garan,ta.
Insomma gi un banco di
prova molto signica,vo per capire quello che Usmate potr fare
in questa categoria e quali aggiustamen, vanno fa. rispe-o allanno scorso per essere allaltezza.

10 ANNI FA? ERANO GI INSIEME...


Quante volte si sente dire non ci sono pi bandiere? Evidentemente non
conoscono Usmate... Dove non una, non due, ma addiri4ura cinque giocatrici ves3vano gi questa maglia nel 2004/05, cio la bellezza di 10 stagioni
fa, quando poi vinsero a sorpresa le nali di B2. Eccole nelle foto, ricordando che anche le altre ragazze vantano una lunga militanza giallobl.

COACH MANNIS: Un mese per crescere, la chiave in difesa


IL GRUPPO - Non abbiamo bisogno di conoscerci e questo il nostro grande vantaggio. Abbiamo esperienza, nel senso
di tanti minuti spesi assieme sul parquet, ma l'et media dice
che questa squadra ha ancora tanto da dare. Ci sono margini di
crescita, nora il lavoro atletico e sico ha assorbito una buona
fe/a dei nostri allemamenti, smaltiti questi carichi di lavoro ne
giover anche la parte tecnica e ta/ica che sar work-inprogress nel primo mese di stagione.
COME GIOCHEREMO - La nostra prerogativa quella di difendere intensamente a met campo, raramente proveremo ad allungare la pressione sui 28
metri. L'organizzazione difensiva la chiave, una garanzia quando l'a/acco avr
black-out e il recente passato ha fa/o emergere proprio queste dicolt oensive.
Le amichevoli disputate no ad oggi ci hanno dato riscontri alterni.
PRONOSTICI E OBIETTIVI - Sappiamo cosa possiamo fare e conosco poco le
avversarie ed il loro livello. Il nostro primo mese, quello in cui dobbiamo crescere nel
gioco, ci vede impegnate in un esordio casalingo contro Costa quasi impossibile (e
per cui spero di poter schierare 6 giocatrici contemporaneamente...) e in una visita
a Canegrate, che squadra rodata e impreziosita da Mist, Smaldone e Cassani: non
facile, ma arriveremo poi alla pausa e faremo i primi conti in classica.

COS USMATE NEGLI ULTIMI 3 ANNI


2011/12

2012/13

2013/14

19 vinte - 14 perse
8 posto
top scorer: Sala 10,6

15 vinte - 14 perse
4 posto
top scorer: Bone5 11,5

24 vinte - 7 perse
2 posto
top scorer: Reggiani 11,3

Tre anni fa, in B unica, prima fase non eccezionale ma concreta, poi oma seconda fase qualicandosi al concentramento-promozione dove 1 vioria e 2 scone non bastano a salirre.
Due anni fa, in B regionale, nali agguantate con una serie di viorie-thrillng, poi 3 scone
sul lo. Lanno scorso, inizio alterno, gran girone di ritorno, poi le nali vinte a tavolino e la
decisiva impresa a Livorno negli spareggi interregionali.

GERVASONI

MERONI

SALA

SONCIN

UN DEBUTTO O NO?
Ma per Usmate un vero esordio nella
categoria, oppure lA3 non altro che la
vecchia B1 o B nazionale, insomma la
terza serie in cui le giallobl hanno gi
militato vari anni? In realt non solo
ques3one di e3che4a, perch questa A3
molto pi sele5va come numero di
squadre, appena 25 (una volta in B1 ce
nera pi del doppio) e vale sicuramente
di pi. Quindi possiamo dire di s, un
esordio vero per Usmate. Peccato solo
che, comunque vada, sar unesperienza
unica perch lA3 lanno prossimo scompare...

FERRARA

FORMULA
DEL
CAMPIONATO
Tre gironi; quello di
Usmate a 9 squadre;
dopo landata e ritorno
(16 par3te) c una fase
a orologio da 8 giornate (totale 24). Le
prime 2 saranno subito
promosse; dalla terza
alla sesta disputeranno i
playo.

PINK BASKET
A3

www.usmatebasket.com
anche su Facebook

La vigilia della capitana; scopriamo chi c nel girone di Usmate


3 DOMANDE A... - Marta Gervasoni

1) Vi sen3te esordien3 in A3 o considerate gli anni di B1 come esperienza


gi fa4a in questa categoria?
No, di sicuro non pu essere come ai tempi della B1: questo un debu-o
molto diverso. C consapevolezza da parte nostra che sar una stagione
molto impegna,va. S, c anche un po di ,more, ma solo perch una realt
nuova da scoprire. Il gruppo sempre larma pi importante, ognuna sa di
poter sempre contare sulle altre.
2) A parte Canegrate, salita insieme a voi, cosa sapete del girone?
In realt non conosciamo quasi nessuna delle altre squadre. Pu essere
una fortuna, perch scendi in campo senza condizionamen,, sapendo di dover
dare sempre il massimo, ma anche uno svantaggio perch non sai i pun,
deboli delle avversarie.
3) Jessica Penna lunica novit da voi: cosa vi pu dare secondo te?
Penso che con i suoi cen,metri e la buona tecnica dar sicuramente una
mano in a-acco.

GIOVANILI

AVVERSARIE - Castelnuovo matricola insidiosa. Molte giovani


Neanche il tempo di arrivare in A3... e
sar gi lul,ma volta per Usmate, perch
la categoria dallanno prossimo scompare. Lobie.vo delle favorite quindi di
salire in A2 per non scivolare nel calderone dalla B regionale. E Costamasnaga
certamente ci prova, avendo preso una
big come Masha Maiorano e un altro
elemento importante come Giorgia Molteni in aggiunta alle varie Tagliabue, Longoni, F. Pozzi.
Sempre temibile Lavagna, come abbiamo gi de-o nella presentazione della
par,ta di sabato 4. Giovanissima Novara a
parte Bresciani e la sempiterna L. Maio-

rano. La bi-ripescata Savona ha perso le


sue migliori marcatrici ma ha preso Pierma-ei dallA2 di Genova e lancia un manipolo di interessan, 99. Et media ancora
pi bassa a Moncalieri: tu-e tra il 96 e il
98, ma i neo-arrivi Rosso e Albano avevano
spazio in A2 a Torino lo scorso anno. Ben
diverso il gruppo a Castelnuovo, che ha
messo insieme vari nomi no, come Gabba,
DAmico, Leva, Algeri, Marciano) ed
quindi molto insidiosa. Empoli ha mantenuto il gruppo della promozione; pi cambi
a Canegrate, che ha preso giovani di pregio
(Smaldone, Mist, Rossini e, ul,mora, Cassani dal Geas).

La dirigente Manuela Sala: Boom di iscrizioni, arrivano anche le Libellule

SEMPRE DI PI - Siamo molto contenti di come sono andate le iscrizioni: c stata una crescita forte in quasi tu+e le annate, in particolare le 99
e la fascia dal 2002 al 2005. Certo, questo crea qualche piccolo problema per
la consueta carenza di palestre a Usmate, ma meglio avere questo tipo di
inconvenienti che il contrario... Lobie/ivo a lungo termine resta sempre
quello di formare nel nostro vivaio le giocatrici della prima squadra di domani.
LE PI GRANDI - Le U17 sono in gran parte le 99 che hanno sorato
la qualicazione ai playo U15 dello scorso anno: solo 3 elementi del 98.
un gruppo numeroso, una ventina di ragazze. Le U13 sono laltro nucleo pi
grosso (quasi 25) e quindi abbiamo deciso che, oltre al loro campionato, fa-

Labbraccio tra prima squadra e ragazze delle giovanili, al termine della par3ta della
promozione in A3, limmagine pi bella dellunione tra grandi e piccole a
Usmate.

ranno lU15 in appoggio alle 2000 e 2001, che sono di meno. Questanno non
disputeremo lU19, di cui erano rimasti pochi elementi: gi la scorsa stagione
avevamo utilizzato varie 99 per completare lorganico, in pi destate si sono
trasferiti altrove alcune delle pi esperte.
MINIBASKET - Anche le Gazzelle, 2004-05, sono davvero tante, ma potranno giocare anche nella categoria Esordienti insieme alle 7 ragazzine del
2003 che abbiamo. Ma la soddisfazione pi grande aver potuto creare, nalmente, una squadra Libellule (2006-07-08), dopo anni in cui non avevamo
abbastanza numeri per separarle dai maschi. Siamo molto curiosi di vedere
questi gruppi minibasket allopera, ci sar qualche mese da aspe/are per il
campionato ma intanto faremo amichevoli.

Qui le Gazzelle usmatesi durante il Torneo dellAmicizia dello scorso giugno: ora le ragazzine allenate da Manuela Sala, Federica Greppi e Priscilla Borsa, con un anno in pi
di maturazione, sapranno fare ancora meglio della gi incoraggiante stagione scorsa.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B2 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi4uone
Hanno scri4o su questo bolle5no: Manuel Beck, Alessandro Margo5 - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
2 ottobre 2014

GIOVANILI 2014/15
U19 ELITE VARESE (allenatori Ferri/Zano3)
U17 ELITE VARESE (Ferri/Zano3)
U15 REG. VARESE (Rech)
U14 VEDANO (Scaramelli)
U13 VEDANO (Bo3)
LINIZIO IDEALE - Varese a tu2o sorriso dopo la vittoria a Pontevico con una perfe2a distribuzione di
pun1: pieno di ducia per una nuova annata in prima
la. Nelle giovanili con1nua laccordo Varese-No.Va.

B Varese parte con la forza del collettivo


1

PONTEVICO

turno
PARZIALI:
18-19, 35-39, 45-57
VARESE:
Manzo
Luise3
Pagano
Gro2o
Lovato
Tovaglieri
Buoni
Fran1ni
Morosini
Malerba
Sorren1no
All. Ferri

6
12
4
12
12
6
8
11

CIFRE NOTEVOLI:
Gro2o 5/7 dal campo,
Fran1ni 11 rimbalzi e
3/3 ai liberi. Se2e giocatrici con almeno 6
pun1 realizza1.
CLASSIFICA
1) Brixia BS
1) Vi2uone
1) S. Ambrogio
1) Varese
1) Como
1) Idea Sport
1) Lodi
8) Cucciago
8) Giussano
8) Pontevico
8) Villasanta
8) Gavirate
8) BFM Mi
8) Mariano

2
2
2
2
2
2
2
0
0
0
0
0
0
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Rispe2o ai pronos1ci, sono due le
sorprese della prima
giornata: Vi2uone
che bea in rimonta Mariano, e il
S. Ambrogio che
sbanca Giussano a
sua volta in volata.
Sono invece conferme per il Brixia
dei nomi nobili,
che passa allover1me a Cucciago;
per Como, che viaggia forte a Villasanta; e per la
stessa
Varese.
Scontri dire3 ok
per Lodi (su BFM) e
Idea (su Gavirate).

58 71

VARESE

Inizia con il piede giusto la nuova avventura di Varese.


Il primo ostacolo di questa serie B 2014/15 la trasferta di
Pontevico, logisticamente complessa e storicamente non
molto fortunata. Ma Lovato e compagne non si fanno cogliere impreparate e partono subito con il piglio giusto, con
l'a1eggiamento di chi intenzionato a me1ere il primo tassello di un'annata importante.
SEMPRE AVANTI - La capitana scava il primo solco
con due triple, ma anche il resto del quinte1o iniziale costituito da Manzo, Tovaglieri, Luise*i e Buoni riesce a
me1ere la propria rma (15-19 al 10'). L'ingresso di Gro*o
nel secondo spicchio di gara d nuova linfa alla fuga bosina: la numero 8 biancobl un'autentica iradiddio e
me1e insieme 12 punti gi prima del riposo lungo, facendo
percorso quasi ne1o (5/7 dal campo) al tiro (30-39 al 20').
Alla ripresa delle ostilit salgono in ca1edra Luise1i e
Frantini; sull'ala classe '89 la difesa bresciana spesso costre1a a spendere fallo, la giocatrice di Arluno, invece, colleziona punti e rimbalzi senza soluzione di sosta e alla ne
chiuder con una doppia doppia (11+11).
NON SI ACCONTENTANO - Le ragazze di Lilli Ferri
continuano a spingere sull'acceleratore, dilatando gradualmente il margine no al +12 del 30'. E anche il periodo
conclusivo si apre bene con la giovane Pagano che non fa
rimpiangere l'assenza della coetanea Biasion, segnando in so1omano dopo aver fa1o lo slalom
in mezzo alla difesa di casa. Il nale non ha sussulti con Manzo
che amministra senza problemi
la situazione e il referto rosa diventa realt.
Tante protagoniste nella vi2oria di Varese, ma Mar1na Gro2o (a sinistra in
sospensione) ha brillato in par1colare.

2
turno

domenica 5 ottobre, ore 18 (Gazzada)


VARESE - IDEA SPORT MILANO

Dopo il primo colpo esterno,


Varese vuol fare il bis allesordio
casalingo. A Gazzada giunger la
neopromossa milanese Idea Sport
che all'esordio ha ba1uto le "cugine" di Gavirate. Non credo si
possa dire che l'Idea Sport, quale
neo promossa, non abbia i ritmi
della B visto che una squadra
che corre allimpazzata me1e in

guardia coach Lilli Ferri - . Dovremo essere a1enti, quindi sopra1u1o al loro contropiede e ai
pericoli che potrebbero dallarco
dei tre punti visto che le milanesi
hanno una buona mano. V. Gariboldi e Macchini sono stati dei
buoni terminali allesordio, ma
anche Capelle1i, Pusca e Carta
non vanno lasciate fare.

BASKET FEMMINILE VARESE 95 GIOCA CON:

5 Giada

6 Giulia
7 Alice
8 Mar1na
11 Veronica
MANZO
LUISETTI
BIASION
GROTTO
LOVATO (cap.)
79 - 1.65 - play 89 - 1.80 - gua./ala 97 - 1.65 - play 89 - 1.68- guardia 84 - 1.73 - gua./ala

13 Clelia

15 Luna

16 Alice

18 Susanna

14 Ilaria

MOROSINI
TOVAGLIERI
BUFFONI
FRANTINI
MALERBA
94 - 1.85 - pivot 84 - 1.72 - gua/ala 80 - 1.80 - ala/pivot 86 - 1.75 - ala 97 - 1.70 - guardia
10
17

Chiara PREMAZZI (98, 1.68, guardia) - 12 Francesca SORRENTINO (98, 1.78, ala) Margherita PAGANO (97, 1.65, play) - All. Lilli FERRI, vice Luca Zano3

IDEA SPORT MILANO

I COMMENTI - Tutte hanno contribuito


COACH FERRI: Dopo una preparazione ben fa2a, un buon inizio
stagione da parte di tu2e perch ognuna, in campo, ha fa2o il suo
dovere, prendendosi le responsabilit richieste. Gro2o ha avuto un
impa2o importante. Fran1ni par1ta a rilento ma si risca2ata con
rimbalzi e canestri importan1. Luise3 ha dato pun1 e difesa. Lovato
ha fa2o il suo. Manzo ha ges1to bene. Buoni si fa2a sen1re nell'area pi2urata. Ma mi sono piaciu1 anche i minu1 concessi alle giovani Sorren1no e Pagano. Siamo anche riusci1 a cambiare approccio
difensivo, da quello soce dellinizio gara no quello a2ento e aggressivo dei secondi 20 minu1.
LUNA TOVAGLIERI: Sapevamo che l'avversario era temibile, sopra2u2o sul loro campo. Devo dire che stata una vi2oria corale.
Ognuna ha messo il proprio, quinte2o e panchina. Nonostante l'assenza di Biasion la squadra ha girato e compensato bene. Una nota
di merito per le nostre giovani che all'esordio hanno dimostrato di
avere il cara2ere, oltre che le do1 tecniche, per giocare questo campionato.

4
6
7
10
11
12
13

MACCHINI
CARTA
GARIBOLDI E.
CAPELLETTI
PUSCA
RICCI
DEGRADI

89
85
89
92
98
96
95

1.75
1.67
1.70
1.74
1.70
1.73
1.65

ala
play
guardia
ala
ala
ala
play

14
15
16
17
20
22

DALLOLIO
82 1.75
GATTI
93 1.66
BORTOLOTTI 96 1.83
GARIBOLDI V. 87 1.73
RIGAMONTI
85 1.78
CARENINI
96 1.65
All. Angelo Ventura

ala
guardia
pivot
guardia
ala-pivot
play

PINK BASKET
SPECIALE INIZIO STAGIONE

www.pallacanestrofemminilevarese.com
www.novabasket.org anche su Facebook e Twitter

Obiettivi ambiziosi, ma un passo per volta

LA SQUADRA - I grandi acquisti sono... Buffoni e Manzo

COACH FERRI: Ancora pi mature, puntiamo su difesa e velocit

Varese nel segno della continuit. Il gruppo che ha vinto (sul campo) le nali di B rimasto quasi inta1o, pronto a rifarsi con gli interessi dellingiusto verde1o della primavera scorsa, sapendo di doversi riconquistare tu1o.
CHI ARRIVATO - Soltanto un nuovo innesto da fuori: la giovane
lunga Morosini, classe 94, giovanili Geas, prima esperienza senior lo
scorso anno in A3 a Carugate: ora cerca pi spazio e Varese le ore loccasione in un ruolo dove certamente cera bisogno. A completare lorganico
sinseriscono pi stabilmente alcune 97 e 98 del vivaio: Premazzi, Malerba, Pagano, Sorrentino.
CHI PARTITO - Leggermente sfoltita la rosa con le uscite di Bianchi,
Civanelli, Franze*i e delle gemelle Elli, alcune delle quali accasatesi in
altre societ varesine. Rispe1o a 12 mesi fa non c neppure Brusadin, che
per di fa1o aveva gi dato laddio al gruppo a met stagione scorsa.
LE CONFERME - Doveroso iniziare da due grandi veterane che Varese
rischiava di perdere (per ventilato ritiro) e invece hanno deciso di restare:
il play Manzo e la lunga Buoni. La punta oensiva sar come sempre
capitan Lovato, reduce a 30 anni da una delle migliori stagioni in carriera
(top scorer di B). La sua coetanea e versatile Tovaglieri, la tu1ofare Frantini, le 25enni dal canestro facile Gro*o e Luise*i sono nella piena maturit. La 97 Biasion, gi pienamente inserita nel roster lo scorso anno,
chiamata ad altri passi avanti nel delicato ruolo di regista.

IL GRUPPO - Sono soddisfa1a di come abbiamo lavorato nel mese di preparazione. Abbiamo confermato
il nucleo senior, convincendo Manzo e Buoni; larrivo
di Morosini, un po a sorpresa, si spiega con la necessit
di una lunga per dar respiro a Buoni e mi piaciuta la
sua voglia di me1ersi in discussione. E poi gruppe1o di
nostre under, pronto a giocarsi le sue chances. Lepilogo dellanno scorso? Ormai archiviato, sarebbe
sciocco rivangare: casomai usiamolo come motivazione positiva in pi.
COME GIOCHEREMO - Punteremo molto sulla difesa, per garantirci
di disporre di pi palloni possibili. Lidea anche di velocizzare le soluzioni per favorire linserimento delle pi giovani nel tessuto di gioco; del
resto anche alcune nostre veterane amano correre. Qualcosa che vorrei eliminare dallo scorso anno? Alcune partite abbordabili sprecate.
PRONOSTICI E OBIETTIVI - Non ci nascondiamo, ci sentiamo anche
pi forti dello scorso anno, ma dicile ssare traguardi, nch non c
la formula del campionato... Sappiamo che lanno prossimo non esister
pi lA3 e quindi potrebbe esserci addiri1ura lA2 in palio, ma per ora pensiamo solo al girone. Dove non vedo materassi, anzi le neopromosse sono
competitive, sopra1u1o il Brixia. Como da valutare avendo cambiato
molto, Mariano sempre da primi posti, Giussano sembra rinforzata.

LE AVVERSARIE - 3 finaliste 2014 tra le favorite, matricole toste


Prolo della nuova B lombarda, sempre a 14 squadre.
Uscite di scena Canegrate e
Usmate (promosse in A3), rimangono 3 naliste dello
scorso anno, compresa Varese.
Le altre sono Mariano, gruppo
invariato ma con un nuovo allenatore (Astori, da Costamasnaga), e Como, dove
cambiata met dellorganico
(arrivate Karvanen, la siciliana
ex-A2 Cabibbo, lex canturina
Molteni) e anche la guida tecnica (Faggioli).

Tra le 4 matricole, fa paura il


Brixia con tante veterane di A1
e A2 (Colico, Marcolini, Frusca,
Aschedamini), mentre Gavirate (buon assor1mento di
giocatrici varesine, sar un
derby s1molante), Idea Sport
(sorelle Gariboldi, Carta) e Lodi
(prese Contu e Arianna Pulviren1) sono comunque allaltezza della categoria.
Tra le altre, rinforzata Giussano (Morgagni e Bratovich da
Cant, Salzillo dalla Pro Patria),
sfol1to lorganico di Cucciago

che per ha sempre nomi validi (C. Rossi, Sordelli, N. Longoni), solita insidiosa Pontevico
(presa Cigoli da Bergamo), Vittuone dovr sopperire alla partenza delle migliori realizzatrici
(Rossi, Ruisi, Djedjemel). Rinnovamento a Villasanta (Bere2a nuovo coach, solo 2
giocatrici over 22) e ancor
pi al BFM Milano che ha cambiato quasi tu2e (alcune si
sono accasate al SantAmbrogio), costruendo la squadra su
un nucleo di giovani dal Geas.

GIOVANILI: ANCORA INSIEME


VARESE E NO.VA.
Con1nua la procua collaborazione tra Basket Femminile Varese e
Nord Varese Vedano per il se2ore giovanile. Saranno cinque i
gruppi impegna1 in altre2ante categorie. Dopo la storica qualicazione alle nali nazionali U17, le 97 (supportate dalle 98) diventano U19 e disputeranno la fascia Elite. E sar Elite anche per le
U17, dove ora lannata portante il 98, col supporto delle 99 pi
lazzurrina del 2000 Amato. A dierenza dellanno scorso le U15,
in questo caso iscri2e alla fascia Regionale, saranno targate Varese, mentre so2o la bandiera della No.Va. rimangono le U14 e le
U13. Ha preso altre des1nazioni il gruppo che nella passata stagione disput lU17 Regionale.

LESTATE Una lettera importante, il 3 contro 3, le secchiate... Di tutto per le varesine

Ho le2o con a2enzione le vostre righe, desidero innanzitu2o complimentarmi con tu2e voi per limpegno e la passione che avete dimostrato...: inizia cos la le2era inviata
a inizio luglio dal presidente nazionale Fip, Giovanni Petrucci, in risposta alle giocatrici di Varese che si erano rivolte a lui per denunciare il verde2o delle nali di B,
determinato da uno 0-20 per Como contro Usmate a
danno per di Lovato e compagne. Pur comprendendo il
vostro rammarico (...) il ruolo is1tuzionale che rivesto non
mi consente di entrare nel merito delle decisioni assunte
dagli organi di gius1zia, con1nua Petrucci. Ma la sua lettera ha comunque un valore simbolico che consente alle
ragazze di Lilli Ferri di voltare pagina e guardare avan1.

3 contro 3, che passione! Il circuito nazionale es1vo Fisb


(Free Italian Streetball) ha fa2o
tappa al Varese Basket Fest e le
giovani Biasion, Premazzi e Sorren1no hanno sorato la vi2oria in nale (disputata al
palasport per pioggia) contro
un trio molto pi esperto, che
ha piegato le varesine solo al
supplementare. Qui la premiazione col grande Cecco Vescovi.

Ad agosto hanno tenuto banco in tu2o il


mondo le secchiate dacqua ghiacciata
per sostenere la lo2a contro la SLA
(Sclerosi laterale amiotroca). Non ha
voluto essere da meno il Varese 95:
ecco un fotogramma del video in cui
coach Lilli Ferri, circondata dalla squadra, si so2opone al rituale, dopo essere
stata nominata da Luna Tovaglieri e
sdando a sua volta la presidentessa
Linda Brau1gam.
Se2embre, tempo di cercare
nuove leve per il vivaio. Ecco
lo stand del Varese 95 alla
kermesse Prova e trova il tuo
sport, in piazza Montegrappa
a Varese, dove tante ragazzine
hanno provato 1ri a canestro
nella stru2ura alles1ta per
loccasione.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B0 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi2uone
Hanno scri2o su questo bolle3no: Manuel Beck, Giovanni Ferrario - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET

A2 GIR. A

1 TURNO

1 TURNO

11/10
11/10
11/10
11/10

Lavagna-USMATE
Novara-Empoli
Savona-Canegrate
COSTA-Moncalieri
Riposo: Castelnuovo S.

Amichevoli
GEAS-Broni
63-62
MILANO-Riva S.V. 49-77
CARUGATE-Torino 52-74

CLASSIFICA
1) Lavagna
1) Costa
1) Canegrate
1) Novara
5) Castelnuovo*
6) Empoli
6) Savona
6) Moncalieri
6) Usmate

Genova-Alghero
Selargius-Broni
GEAS-CARUGATE
Torino-MILANO

pink-basket.blogspot.it

A3 GIR. A

Copertina
Informazione sul Femminile Lombardo
SETTIMANA 2 6 ottobre 2014

Usmate-Costa

56-33
42-41
51-63
75-57

2
2
2
2
0
0
0
0
0
12/10

2 TURNO

10) Giussano
10) Pontevico
10) Villasanta
10) Gavirate
10) BFM Mi

0
0
0
0
0

S.Ambrogio Mi-Villasanta 57-53


VARESE-Idea Sport Mi 60-54
Mariano-BFM Mi
58-40
Lodi-VITTUONE
55-40
Gavirate-Cucciago 51-52 ts Vi*uone-Giussano
Brixia Bs-Pontevico
57-49 S. Ambrogio-Varese
Como-Giussano
63-36

CLASSIFICA
1) Brixia Bs
1) S. Ambrogio Mi
1) Varese
1) Como
1) Lodi
6) Idea Sport Mi
6) Vi*uone
6) Cucciago
6) Mariano

4
4
4
4
4
2
2
2
2

C GIR. B

12/10
12/10

1 TURNO

Malnate-Cerro M.
Eureka MB-Sondrio
Corbe.a-Vertemate
Victor Rho-Robbiano
CANT-Vimercate
Carnate-Carroccio L.

11/10
12/10
12/10
12/10
11/10
11/10

Laterza e delle pluri-tolate giovani sdano una neopromossa che per il suo ritorno in A2 dopo 6 anni si afda allesperienza di Stabile, Fran-ni e De Gianni e
allentusiasmo delle sue debu.an-. Intanto il Geas festeggia il premio di miglior dirigente di A2 assegnato a
Mauro Giorgi. Per la rinnova-ssima Milano (priva di Calastri), con Go.ardi e Vujovic a indicare la strada alle
tante ragazzine, un debu.o non facile sul campo di
Torino, tra le grandi favorite del girone.
Al via anche la serie C, dove Cant, ancor pi adata
alle sue giovani, vuole cancellare al pi presto la ferita
della retrocessione dello scorso anno.

Usmate, a Lavagna
duro impatto con lA3
(26-7 il 2 quarto):
il 25% al tiro fatale

Folate offensive (Longoni 17)


e difesa che sale
dintensit
quando serve
F. POZZI TRA LE PROTAGONISTE

Ora lesordio casalingo:


il derby con Costa arduo
PRONTI PER LA PRIMA IN CASA ma c il fattore campo

Varese fa il bis:
doma linsidiosa Idea
ancora con il collettivo

Vittuone non si ripete:


-18 allintervallo
e Lodi viaggia facile

Partenza-sprint (+16 al 20),


rimonta ospite nel 3quarto
ma finale ben gestito BIASION CON COACH FERRI

LA NOVIT LATERZA

Solo nellultimo quarto


lattacco si sblocca.
Con Giussano test importante

PALLA A DUE A LODI

+1 su Broni nellultimo
test di un precampionato
che fa ben sperare

Contro le forti svizzere di


Riva S. Vitale, 2 quarti
alla pari (Maffenini 20)

Cant, fiducia alle


giovani per tornare in
alto. Primo ostacolo
Vimercate in casa

Mercoled 8 (parco di Monza)


la classica presentazione
di prima squadra e vivaio

Roster tutto under 19


tranne capitan Roman
e Nava: una bella sfida

CONFERME E VOLTI NUOVI

PERSE

2 2
VINTE

PERSE

4 2
SQUADRA della settimana
comanda dallinizio alla ne
sulla coriacea Idea Sport, a
punteggio pieno dopo 2 turni
e sopra.u.o mostra di
nuovo uno/ma ripar-zione
di pun- e responsabilit.

Il Ponte Milano,
a Torino battesimo
da brividi per il
nuovo corso orange

Castel, bentornata
in A2: a Sesto saprai
se sei gi da corsa.
Tanta voglia di far bene

VINTE

VARESE (B):

Geas, farai ancora


sognare? Dal derby
del PalaNat la
prima risposta

GOTTARDI E ROSSI OTTIMISTE

SUPER-TABELLONE Pink
SETTIMANA

Costa, primi 2 punti


e buone sensazioni:
in due quarti e mezzo
Moncalieri k.o.

STAGIONE

Seconda giornata di B: Varese respinge la matricola Idea Sport e rimane al comando insieme ad altre
4 squadre, fra cui le sorprese sono il SantAmbrogio e
la neopromossa Lodi. Questul-ma domina su una
Vi*uone che non si conferma dopo limpresa allesordio con Mariano. Per il BFM delle giovani Geas prosegue linevitabile rodaggio a livello senior. Varese
aronta ora un test di ver-ce gi importante, sul
campo del SantAmbrogio.
Una se/mana dopo il resto della categoria, parte il
girone A dellA2 con un pia.o forte, il derby tra Geas e
Carugate: le sestesi del sontuoso asse play-pivot Arturi-

QUINTETTO della settimana


(i ruoli possono essere adaa)

ESTERNE PLAY

Giornata inaugurale di A3 con risulta- secondo pronos-co per Costamasnaga e Usmate. Le lecchesi, candidate a un ruolo di primo piano, non tardano a imporre
la propria caratura superiore sulla comba/va ma
acerba Moncalieri, pagando solo inizialmente i normali
al- e bassi del debu.o. E coach Pirola si gode il premio di miglior coach di A3 da parte della Lega. Per la
matricola Usmate una dicile serata di apprendistato
sul campo di una delle squadre pi solide della categoria, Lavagna. La squadra di Mannis, quasi iden-ca a
quella dellanno scorso in B, sa di aver bisogno di tempo.
Domenica 12 c proprio Usmate-Costa.

LUNGHE

IL PUNTO

A3: Prova di forza per Costa - B: Conferma Varese - A2: Derby Geas-Carugate per iniziare - C: Vai Cant

serie A3-B

A. Biasion (Varese)
16 p. in 16 minu-

M. Longoni (Costa)
17 p., 10 rimb., 6 rec.
F. Pozzi (Costa)
10 p., 10 rimb., 21 val.
E. Francione (Vi.uone)
11 punS. Fran)ni (Varese)
11 rimbalzi

GIOVANILI: ANCORA
UN PO DI ATTESA

LINEA VERDE AL BTF

Mancano un paio di se/mane al via della stagione


agonis-ca giovanile. Prime
a iniziare saranno le U19
Regionali, con le prime par-te tra il 19 e il 21 o.obre. I
campiona- Elite U19 e U17
cominceranno la se/mana
dopo.
a cura di Manuel Beck

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
8 ottobre 2014

GIOVANILI SANGA 2014/15


U19 ELITE (allenatore F. Pino2)
U17 ELITE (A. Piccinelli)
U15 ELITE (G. Colombo)
U14 (G. Colombo/L. Villa)
U13 (L. Villa)
ESORDIENTI (L. Villa)

LENTUSIASMO DELLA RIPARTENZA - Capitan Go-ardi in


primo piano e la Sanga Baby Gang, come la chiama lei.
Novit in squadra e in societ, c o.mismo nellambiente.

A2 Tutta la carica del nuovo Sanga


LA SQUADRA - Piace il mix tra veterane e giovani
Lestate nasceva con bru4e premesse: rischio di ridimensionamento dellorganico,
rischio addiri4ura di essere sfra4ati dal PalaGiordani per lavori. E invece Franz Pino(i e il suo rinnovato sta (vedi la pagina seguente), col rinnovato sostegno del main
sponsor Il Ponte, hanno cavato dal cilindro una squadra competitiva e che prome4e
di essere molto piacevole da seguire, per lintrigante miscela tra la classe delle pi
esperte e la voglia di emergere delle giovani. E i lavori in via Cambini? Rimandati...
CHI ARRIVATA - Maenini, esterna del 92, lanno scorso a Napoli dove ha
vinto la Coppa Italia di A2, due anni fa top scorer del girone con Cremona, un
colpo di primo piano: gran realizzatrice, sopra4u4o in velocit e in penetrazione. La
lunga Vujovic, dell87, nonostante un anno di ina4ivit uno dei maggiori talenti
lombardi nel ruolo. Da Vi4uone arrivano il play Rossi, 20 anni, punti nelle mani e
personalit, e la guardia Ruisi, 19, contropiedista, tanti scude4i giovanili col Geas.
Altre giovani da scoprire: la lunga Guarneri da Novara, il play Bo(ari da Taranto.
E si spera nella ria4ivazione di Pastorino.
CHI PARTITA - Addii importanti
ma in gran parte siologici: Stabile e
Frantini (saranno avversarie con Carugate), Cismasiu, Lepri, Smaldone, Perini.
LE CONFERME - Go(ardi e Calastri sono come due grandi acquisti: la capitana ha rinviato ancora il ritiro, la seconda
stata convinta a restare nonostante la
corte di Carugate e altre. Restano tra le
migliori di A2 nel rispe4ivo ruolo. Poi la Foto di gruppo per Il Ponte Milano insieme alle
96 Colli, a4esa a una crescita importante. svizzere di Riva S. Vitale nellul0ma amichevole.
Nel 1 e nel 3 quarto le rimaneggiate orange
La sua coetanea Falcone, prodo4o di casa, hanno re1o alla pari (Maenini 20 pun0). in
pu dare minuti anche in regia dopo lap- precedenza ba1ute Biassono e Canegrate.
prendistato degli anni scorsi con Stabile.

COACH PINOTTI: Saremo mina vagante, correremo tanto


IL GRUPPO - Sono molto, molto contento. So4o canestro, con Vujovic e Guarneri arrivate ad aancare Calastri, abbiamo uno dei migliori reparti-lunghe del girone. Dunja si sta inserendo molto bene, mi piace il suo a4eggiamento. E condo di
far tornare in campo Pastorino. Nelle esterne, Maenini un colpo grosso, qui da noi
avr un ruolo da sicura protagonista al anco di Go(ardi, che alloccorrenza far
anche da play; poi ci sono due giovani come Ruisi e Colli, questultima avvantaggiata
dal giocare, a dierenza dellanno scorso, nel suo ruolo naturale di ala piccola. Lo so,
ci considerano meno forti in regia, ma Rossi sar una rivelazione, anche se non facile sostituire Stabile, mentre Bo(ari deve prendere le misure ma ho ducia.
COME GIOCHEREMO - Il nostro stile di gioco dovr somigliare a una squadra giovanile: difesa aggressiva, correre, tirare. Non sar un problema per le veterane reggere il ritmo. Lalchimia gi o4ima dal
punto di vista umano, certo con tante novit ci sono
MAZZETTO IL
meccanismi tecnici e ta4ici da costruire. Vero, non
NUOVO VICE
abbiamo una specialista del tiro da 3 comera Frantini, ma ne abbiamo tante che sanno tirare.
Maurizio Mazze1o, allenatore di
PRONOSTICI E OBIETTIVI - Vogliamo es- lunga esperienza nel femminile
sere una mina vagante, puntiamo al 4 posto, cio (lanno scorso ha guidato Carugate
alla poule promozione, pur sapendo che dura. alla promozione in A2) approda al
Vedo Genova e Torino in prima la, Broni subito Sanga come primo assistente di
dietro; ce la giochiamo con Geas e Carugate senza Franz Pino2, che si avvarr anche
so4ovalutare le sarde. Peccato linfortunio a Cala- di Andrea Piccinelli (vedi la prosstri (in amichevole con Biassono, ndr) ma allinizio sima pagina), nuovo responsabile
sembrava molto pi grave, quindi quasi pi il sol- del vivaio.
lievo che il dispiacere di averla fuori un mese.

sabato 11 ottobre, ore 21 (Moncalieri)

TORINO - IL PONTE MILANO

turno

Esordio in salita ripida per Milano, sul campo di una delle massime favorite del girone, quella
Torino che lo scorso anno ha perso
solo allo spareggio la promozione
in A1, e che ora, nonostante lassenza del play Montanaro, appare
ancora pi agguerrita, avendo ingaggiato lamericana ORourke a
supporto delle collauda,ssime

Quarta, Coen e compagne.


Abbiamo un calendario durissimo in avvio - analizza Franz Pino.
- con 3 trasferte contro altre-ante
big nelle prime 4 giornate. Il vantaggio per che le avremo in casa
al ritorno. Lobie.vo per noi in questo inizio crescere.
Lesordio casalingo di Milano
sar il 19 o-obre contro Selargius.

FORMULA DEL CAMPIONATO


Tre gironi; quello del Sanga da 8 squadre. Dopo la prima fase (andata
e ritorno, 14 par0te) le migliori 4 di ogni girone si qualicano alla
poule promozione, ripartendo da 0 pun0; le altre dovranno conquistarsi la permanenza in A2 nella poule retrocessione.

COS IL SANGA NEGLI ULTIMI 3 ANNI


2011/12

2012/13

2013/14

18 vinte - 11 perse
4 posto - quar0 play.
top scorer: Ntumba 12,0

24 vinte - 10 perse
3 posto - nale play.
top scorer: Zanon 13,1

10 vinte - 10 perse
7 posto - no playo
top scorer: Fran0ni 14,9

Tre anni fa, dopo un mercato importante, loo di viorie allandata, poi
calo brusco nel ritorno ed eliminazione al primo turno di playo. Due anni
fa la grande cavalcata sino alla nale per la promozione con S. Marno.
Lanno scorso, meno for ma obievo raggiunto.

SPORTITALIA TV?
SEMBRA CASA SANGA...
Apparizioni televisive su Spor0talia, nei
giorni scorsi, per vol0 no0 del Sanga: Franz
Pino2 stato dapprima invitato (insieme al
neo-dirigente Taminelli) come opinionista a
SI Basket, programma quo0diano in onda
nel pomeriggio; poi lo scorso weekend ha
debu1ato come commentatore tecnico al
anco del telecronista Gandini per seminali e nale del Mondiale femminile (vinto
dagli Usa sulla Spagna). Silvia Go1ardi
stata a sua volta ospite di SI Basket: puntate dedicate sopra1u1o al basket maschile, ma sia lei che Franz hanno avuto
modo di parlare della realt del Sanga.

PINK BASKET

www.sangabasket.com
anche su Facebook (Sanga Milano)

A2 La voce della capitana e uno sguardo al girone de Il Ponte

AVVERSARIE - Tre o quattro big, derby-chiave con Carugate

DOMANDE A... - Silvia Gottardi

1) Tan0 cambiamen0 in squadra. Ma vi sen0te rinforzate o indebolite?


Onestamente, pi for,! Abbiamo perso due o.me giocatrici come Stabile
e Fran,ni, ma abbiamo acquistato tante giovani con enorme voglia di fare ed
energia, alcune delle quali gi pronte a lasciare il segno in questa A2.
2) Qual lobie2vo realis0co e quale sar la chiave per o1enerlo?
Entrare fra le prime 4, ma questa formula non mi piace, ci penalizza. Essendo una squadra giovane e ricostruita, ci vorr tempo per trovare lequilibrio, tanto pi con la grave assenza di Calastri, ma la prima fase cos compressa
non concede margini. La chiave giocare con la velocit e lentusiasmo di una
giovanile, ma con la testa da senior, sopra-u-o nei momen, importan,.
3) A se1embre hai lanciato un tuo blog sul basket (www.shegotgame.it):
che cosa 0 proponi di fare?
Semplicemente di diver,rmi dicendo la mia su un mondo che conosco a memoria, ma con un po dironia, perch spesso mi sembra che chi scrive di basket si prenda troppo sul serio! Non ci sono mol, blog di giocatori o giocatrici,
in giro, e avevo voglia di me-ermi in gioco con unavventura nuova.

SOCIET

TORINO

GENOVA
ALGHERO

SELARGIUS

Piccinelli alla guida del vivaio, nuovi dirigenti: ecco chi arrivato

Il nuovo corso al Sanga non soltanto in campo. Anche la squadra dirigenziale ha avuto cambiamenti importanti. Sono arrivati, portando la loro
esperienza da altri ambiti, il condu4ore radiofonico Max Viggiani come team
manager e il giornalista Marco Taminelli come adde4o arbitri e responsabile
comunicazione. Confermati il dire4ore sportivo Massimo Bianche4o e il dirigente di lungo corso Paolo Cerrato.
Ma la rivoluzione sopra4u4o nel vivaio: il nuovo responsabile del se4ore
giovanile orange Andrea Piccinelli (nella foto a sinistra) che nel curriculum ha esperienze di
primordine alla Comense (uno scude4o giovanile), a Biassono e ultimamente in Svizzera. Ha
gi portato grande entusiasmo, una nuova scuola, commenta il suo arrivo Franz Pino4i, che
aggiunge: Speriamo s nei risultati, ma puntiamo sopra4u4o alla formazione di giocatrici.
Qui da noi una giovane sa di avere loccasione di diventare un elemento da serie A. Il Sanga
questanno disputer la fascia Elite in tu(e e 3 le categorie, compresa lU19 dove mancava da
alcune stagioni. Anche nel parco-giocatrici tanti cambiamenti, sia in entrata che in uscita.

LESTATE

Ecco la mappa delle 7 avversarie del Sanga


nella prima fase: girone di ferro, visto che compaiono 3 naliste o seminaliste dei
SESTO S.G. playo dello scorso anno (Torino, Genova e Geas Sesto), nessuna delle
CARUGATE quali appare indebolita (casomai il
contrario: hanno ingaggiato straniere
super), pi unaltra squadra farcita di
BRONI nomi importan, (Broni, anche se ha
perso per infortunio la sua miglior giocatrice, Zampieri). E considerando le due sarde un
po pi giocabili, anche se Selargius insidiosa,
sopra-u-o in casa sua, limpressione che il
derby con Carugate delle grandi ex Stabile,
Fran,ni e Giunzioni possa essere la sda-chiave
per assegnare, chiss, forse il cruciale 4 posto.

I neo-dirigen0 Max Viggiani (a sinistra) e Marco Taminelli


festeggiano la conferma di Alessandra Calastri in una cae1eria
di Milano, a luglio.

Baskin & Cala protagonisti a Binzago; Pinotti alla corte del basket catalano

Il baskin conquista la platea del torneo misto di Binzago, il pi celebre


dellestate lombarda: la squadra del Sanga che pra0ca questa specialissima versione della pallacanestro (normodota0 e disabili insieme) ha
disputato una par0ta-esibizione contro quella di Lentate, riscuotendo
grande successo. Vice-coach ne Alessandra Calastri, che poi al torneo
si presa anche il lusso di vincere il premio di miglior giocatrice.

Luglio, mese di colpi di mercato per il Sanga (a sinistra, Dunja


Vujovic mostra la sua nuova maglia de Il Ponte), ma anche di... aggiornamento professionale per Franz Pino2, che dopo il classico
Shot Camp di Caspoggio andato a Barcellona ad abbeverarsi
alla fonte del basket spagnolo, numero 1 dEuropa, partecipando
a un camp locale. Eccolo con un gruppo di discepole iberiche.

SOLOPIZZA
ristorante italiano - pizzeria
viale Premuda 13
Milano
PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B/ 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi1uone
Ha scri1o su questo bolle2no: Manuel Beck - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
8 ottobre 2014

GIOVANILI: SQUADRE 2014/15


U19 ELITE (allenatrice Zano6)
U17 ELITE (Rota)
U15 ELITE (Canali)
U14 (Lanzi; faranno anche U15 Reg.)
U13 (Salvestrini)
ESORDIENTI (Salvestrini)
GAZZELLE e LIBELLULE

SEMPRE COS - Il nuovo Geas 2014/15 premiato al


torneo precampionato di Crema: buon auspicio per
una stagione che vuol essere esaltante come la scorsa.

A2 Pronti a nuove emozioni col Geas


LA SQUADRA - Laterza linnesto di lusso su un telaio collaudato
Lanno scorso il Paddy Power Geas, da neopromosso in A2, disput una grande
stagione: 17 vi,orie consecutive, primato in stagione regolare. Peccato solo per luscita
brusca dai playo, per mano di Torino. Ma acqua passata: oggi c lentusiasmo di
un nuovo corso tecnico che inizia, quello di Cinzia Zano,i, al suo debu2o come capoallenatrice di una prima squadra, e c la carica delle giovani di casa, alle quali lanno
di esperienza maturato pu solo far bene.
CHI ARRIVATA - Soltanto un acquisto, ma di grande spessore: Maria Laterza,
pivot italo-americana, nazionale azzurra, lanno scorso a Broni. Lanno scorso il punto
debole del Geas era in area, ora ha una delle migliori nel ruolo. Anche se non pu fare
reparto da sola, e toccher alle altre darle man forte...
CHI PARTITA - Zandalasini: la miglior giovane dItalia (e top scorer del Geas
lanno scorso) salita in A1, alla corte di Schio tricolore. Non confermata largentina
Burani, mentre la lunga Meroni partita per lestero e, al rientro, giocher in A3 a
Costa. Cassani rimane in organico ma militer sopra2u2o a Canegrate in A3.
LE CONFERME - Arturi, basta la parola: capitana, play da A1, leader tecnica e
morale. Laccoppiata con Gambarini, in regia ma anche in nalizzazione, garanzia
di vi2orie e spe2acolo. Mazzoleni chiamata a confermare unannata da rivelazione.
Barberis (buon precampionato dopo il bronzo europeo U20), Kacerik e Picco, lanno
scorso quasi sempre ai box per infortuni, sono come nuovi acquisti. Da Galli, Bere,a, Giorgi e Bonomi ci si a2ende un contributo nelle rispe2ive specialit, ma per
loro come per le altre ci saranno occasioni di recitare anche da protagoniste.

1
turno

sabato 11 ottobre, ore 20.30 - PalaNat


PADDY POWER GEAS - CASTEL CARUGATE

Esordio stagionale, nalmente! Il


PalaNat ospita un derby tra societ e
giocatrici che si conoscono molto
bene (Mazzoleni e Bonomi hanno
aiutato Carugate a salire in A2 lo
scorso anno; Fran/ni, Colombo e
LAltrella hanno militato in prima
squadra o nelle giovanili sestesi):
Carugate commenta coach Zano1 una squadra forte, che con

IL
PADDY
POWER
GEAS
GIOCA
CON:

laggiunta di Stabile e Fran4ni guadagna molto in esperienza e potenza di fuoco. La prima il cervello,
la seconda il braccio armato di una
squadra che ha comunque un quinte0o di o1mo livello. Sar emozionante ed esaltante, vincer chi
giocher meglio ma sopra0u0o chi
sapr mantenere la calma e la concentrazione per tu1 i 40 minu/.

5 Giulia
7 Mar4na 8 Francesca 10 Carlo5a
ARTURI (cap.)
KACERIK
GALLI
PICCO
87 - 1.75 - play 96 - 1.81 - play/gua. 94 - 1.80 - gua./ala 96 - 1.73 - gua./ala

COACH ZANOTTI: Identit sempre da corsa, con in pi un pivot vero


IL GRUPPO - "Laterza un
pivot puro, una vera e propria
giocatrice darea, quello che cercavamo per completare un roster gi buono. Non ci sar pi
Zandalasini, e non poco, ma
in compenso avremo dallinizio
Barberis e Kacerik: anche visti
i loro o2imi risultati con le nazionali giovanili, il
loro apporto sar importantissimo. Ah, dimenticavo: abbiamo anche un nuovo coach! Come mi
sento? Ad oggi sono felice e tranquilla. Al mio esordio da giocatrice avevo 16 anni, non sono sensazioni comparabili. Probabilmente sabato sera, per,
mi sentir pi emozionata.
COME GIOCHEREMO - La squadra manterr
la sua identit: difesa, contropiede, ritmo e corsa
saranno i nostri punti di forza e non potrebbe essere
altrimenti con una squadra che raggiunge appena i
20 anni di media. Quel che cambia che con Laterza
abbiamo trovato un centro forte sicamente ma
anche capace di correre, che si trover al meglio con
le nostre playmaker. Il gruppo sar integrato da un
terze2o di 97 che si allener con noi e che sar
pronto ad entrare nelle rotazioni se necessario.
PRONOSTICI E OBIETTIVI - Nel nostro girone, che considero il pi equilibrato e forse il pi
forte, ci siamo noi, Broni, Carugate, Genova e Torino pi o meno allo stesso livello. Le altre non
sono da so2ovalutare, ma penso che le squadre citate saranno quelle che lo2eranno per i qua2ro
posti in poule promozione.

BEL PRECAMPIONATO
Segnali incoraggian4 per il Geas
dagli ul4mi test pre-stagionali:
dopo essersi aggiudicato il trofeo Pasquini ba5endo Broni e
Crema, il Paddy Power ha nuovamente regolato Broni (63-62).

DOPPIO OSCAR
Lo6ma stagione scorsa del
Geas riceve un importante riconoscimento nei premi annuali
di Lega Basket Femminile, comunica4 la scorsa se6mana:
Cecilia Zandalasini stata
ele5a miglior giocatrice dellA2
Nord; Mauro Giorgi miglior dirigente dellintera A2.

12 Francesca 13 Elisabe5a

14 Arianna 15 Beatrice
18 Giulia
GAMBARINI MAZZOLENI
BERETTA
BARBERIS
GIORGI
95 - 1.68 - play 94 - 1.70 - play/gua. 96 - 1.78 - ala 95 - 1.76 - ala 93 - 1.75 - guardia

21 Elisa
BONOMI
LATERZA
87 - 1.90 - pivot 94 - 1.83 - pivot
20 Maria

Francesca CASSANI (95, 1.75, gua./ala)


Benede5a BONOMI (97, 1.81, ala)
Laura GALIANO (97, 1.80, ala)
Alice RANZINI (97, 1.79, play/guardia)

Allenatore: Cinzia ZANOTTI


Vice: Marco ROTA

CASTEL CARUGATE
4
6
8
9
10
11

CASARTELLI
CAGNER
STABILE
DE GIANNI
ROBUSTELLI
GIUNZIONI

93
94
80
88
88
89

1.85
1.84
1.78
1.91
1.73
1.75

ala
ala/pivot
play
ala
guardia
gua./ala

12
13
15
16
19
20

(All. Luigi CESARI)

CERIZZA
LALTRELLA
FRANTINI
COLOMBO
MINERVINO
GASTALDI

98
97
83
91
88
97

1.85
1.65
1.75
1.74
1.70
1.80

pivot
play
gua./ala
guardia
play
pivot

IL GEAS IN TV
Novit di questanno: le par4te
casalinghe del Paddy Power saranno trasmesse in dierita su
Lombardia Sat, emi5ente tv visibile nel bouquet di Sky sul canale 908, il mercoled alle 20.30.

FORMULA DEL CAMPIONATO


Tre gironi; quello del Geas da 8 squadre. Dopo la prima fase (andata e
ritorno, 14 par4te) le migliori 4 di ogni girone si qualicano alla poule
promozione, divise in due gruppi e ripartendo tu5e da 0 pun4 (altre
10 par4te); le prime 2 di ogni gruppo si qualicheranno alle seminali.

PINK BASKET
A2

www.geasbasket.it
anche su Facebook e Twitter

La voce della capitana e le prospettive del girone del Geas


3 DOMANDE A... - Giulia Arturi
AVVERSARIE - Torino, Genova e Broni le pi temibili

1) Si riparte da una grande stagione regolare rimasta incompiuta nei playo.


Questanno cosa a5ende il Geas?
Res/amo una squadra giovane ma con un anno di esperienza in pi, che signica maturit e maggior convinzione nei nostri mezzi. Lanno scorso tante erano allesordio in A2, c stato qualche infortunio di troppo e forse non abbiamo re0o no in
fondo la pressione del ruolo di capolista. Lo0eremo per i traguardi pi importan/.
2) Con larrivo di Laterza e la partenza di Zandalasini cosa cambier per voi?
Lo s/le di gioco rester simile, com normale per chi man/ene gran parte
del gruppo. Zanda era un concentrato di talento, Maria solida e completa,
ci d alterna/ve di gioco in pi. Ma difesa, aggressivit e corsa restano le chiavi.
3) Sei appena stata ai Mondiali universitari di 3 contro 3 in Brasile, dove hai
vinto il bronzo: cosa ci raccon4 di quellesperienza?
Bellissima e divertente. Una compe/zione molto diversa dal basket classico: il 3x3 molto fa/coso e non c tempo di rie0ere, tu0o is/nto e voglia
di vincere. La medaglia ci ha riempite dorgoglio, perch ves/re la maglia azzurra sempre emozionante.

IL PRESIDENTE

GENOVA
ALGHERO

SELARGIUS

Mario Mazzoleni: Le nostre ragazze, come sempre, al centro

GLI OBIETTIVI - Sono quelli di ogni anno: lavorare al meglio con le nostre ragazze in tu2e le categorie, dando loro lopportunit di fare basket
seriamente anche dal punto di vista agonistico. Se
parliamo di A2, per ora ci limitiamo al traguardo di
far bene nella prima fase, poi si vedr. Non credo
che faremo innesti a stagione in corso, anche se la fragilit del movimento potrebbe presentare occasioni,
cio giocatrici in uscita dalla propria squadra.
LE NOVIT NELLO STAFF - Le denirei naturali, siologiche. Cinzia Zano,i ha maturato unimportante esperienza sia nelle giovanili, sia a livello senior come
vice, quindi era il momento di farle proseguire il percorso adandole la prima squadra. Marco Rota, nuovo responsabile
del vivaio, una splendida opportunit per il Geas: un professionista che crede nei proge2i di sviluppo delle risorse interne. Flavio Suardi, nuovo dire2ore sportivo, completa la

LESTATE

TORINO

Ecco la mappa delle 7 avversarie del Geas nella


prima fase. Le pi temibili - come e pi dello scorso
anno - appaiono Torino e Genova: le
MILANO piemontesi hanno inserito il play americano ORourke sul collaudato nucleo di
CARUGATE Quarta, Coen e compagne; le liguri
hanno perso la fuoriclasse Mar/na Bestagno, ma hanno ingaggiato la croata
BRONI Bozic e italiane di valore come Viscon/,
Diene, Vanin. Forte anche Broni, con la
bulgara Georgieva e lex A1 Corradini, anche se ha
perso per infortunio il pilastro Zampieri (tesserata allul/mora lex Geas Contestabile). Senza so0ovalutare le sarde, almeno Selargius, le outsider per il
4/5 posto sono le ben note Milano (Go0ardi, Calastri, Vujovic) e Carugate (Stabile, Fran/ni, De Gianni).

nostra stru2ura societaria con la sua appassionata


competenza, che ci aiuter anche a orientarci meglio
per il futuro.
IL SOSTEGNO DAL TERRITORIO - Macch,
non esiste: ormai ci abbiamo messo una pietra sopra.
Questo il mio se2imo anno da presidente senza il
minimo sostegno locale alle nostre a2ivit. Purtroppo
un circolo vizioso: senza il supporto del territorio si
devono fare miracoli per realizzare un proge2o serio;
per i miracoli hanno dei limiti e non ci possono portare a risultati eclatanti come uno scude2o; ma se i risultati eclatanti non arrivano, il territorio non si smuove...
IL GEAS IN TV - una bella opportunit se insieme a
Lombardia Sat sapremo sfru2arla orendo non solo le partite, ma altre occasioni di interesse. Allargare la visibilit
importante per i nostri sponsor, considerata lassenza di politiche comunicative forti da parte del movimento femminile.

LE GIOVANI IN B
Tra le novit di questanno in
casa Geas c la collaborazione con il Basket Femminile
Milano, societ militante in
serie B con la cui maglia giocheranno 8 ragazze del vivaio
sestese, in prevalenza 97:
Galiano, Dio6, B. Bonomi,
Mon4, Ranzini, De Silva, Da
Ros, Minguzzi. Le par4te in
casa si disputano nella gloriosa Forza e Coraggio di
via Gallura a Milano.

Una medaglia per iniziare, una per chiudere: brilla lazzurro del Geas
Una bellissima immagine: Beatrice Barberis (a sinistra) e Francesca Gambarini si abbracciano
dopo la par4ta che regala allItalia il bronzo agli Europei Under
20 di Udine, ba5endo la Serbia.
Inizia cos nel migliore dei modi
lestate azzurra del Geas, che
vede anche Mist agli Europei
U16, Ranzini e B. Bonomi ai
Mondiali U17, Zandalasini e Kacerik (a destra) ad Euro U18.

E a nire in bellezza lestate ci pensa lei, la capitana Giulia Arturi, che a


se5embre regala allItalia, in compagnia di Viscon4 (ex Geas), Quarta
e Tava, il bronzo ai Mondiali universitari di 3
contro 3, disputa4 in
Brasile. A destra Arturi
festeggia con uninconsueta maglia numero 16.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B3 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi5uone
Hanno scri5o su questo bolle6no: Manuel Beck, Jacopo Ca5aneo - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
8 ottobre 2014

GIOVANILI: SQUADRE 2014/15


U19 ELITE (allenatori Ganguzza/Villa)
U17 REG. (V. Rossi)
U13 (Terraneo)
ESORDIENTI (Terraneo)
CSI (categoria da denire)

UN GRUPPO DA CORSA - Il nuovo B. schierato: per


tornare il pi presto possibile in Serie B si ada pi
che mai alle giovani di casa.

C La giovane Cant vuole tornare protagonista


LA SQUADRA - Roman e Nava le uniche due veterane
Tanta voglia di ricominciare per il Btf, cancellando le tracce della retrocessione della
scorsa primavera. Le premesse per una stagione vincente ci sono tu3e: la serie C, per
quanto non da so3ovalutare, un ne3o gradino so3o il livello della B; le giovani
avranno fa3o tesoro della stagione di apprendistato e sono ormai vere giocatrici da
prima squadra; e la permanenza di coach Ganguzza consente di ripartire dalle basi costruite lanno scorso. Lorganico, tranne due elementi, interamente tra i 16 e 18 anni:
anche per questo la sda di Cant va seguita con simpatia.
Buone le indicazioni del precampionato, con due quadrangolari di cui uno concluso al 2 posto dal Btf (quello in casa) e uno vinto (a Vimercate, sconggendo lEureka Monza in nale).
CHI ARRIVATA - Le 96 Cascino (play da Vertemate) e Vitali (play-guardia
da Lissone) sinseriscono bene nel gruppone che disputer anche lU19 Elite.
giunta anche lala-pivot Travaglini, ma giocher sopra3u3o lunder, restando in B
a Como per la prima squadra. Dal vivaio promosse Barozzi e Radice. Al momento
di scrivere, la societ stava valutando un possibile innesto dellultimora (in prova Tettamanzi, guardia/ala da Biassono).
CHI PARTITA - La non riconferma della torre Bratovich era prevista (coach
Ganguzza volva asse3i pi leggeri), quella di Bone3a si deve a motivi logistici, mentre si sperava di tra3enere Morgagni, top scorer dello scorso anno, ma alla ne lala
laziale ha deciso di restare in B (a Giussano). Partita anche Orsenigo.
LE CONFERME - Le uniche due senior sono capitan Roman, fondamentale
per la solidit che d in difesa e nel cara3ere, e il play Nava. Dalle giovani che erano
gi importanti lanno scorso, Colombo, Volpi e Brago/o, si a3ende ulteriore maturazione, mentre si liberato uno spazio interessante per Younga e anche le altre
avranno le loro chances.

COACH GANGUZZA: Puntare in alto, siamo pi equilibrati


IL GRUPPO - "Ci siamo svecchiati ulteriormente con le
perdite di Morgagni e Bratovich, che abbiamo a3utito dando
ducia nel reparto lunghe a Younga, che aancher la certezza Roman. Rispe3o alla scorsa stagione, oltre alla categoria inferiore da arontare, pensiamo di aver colmato la
lacuna in regia con gli arrivi di Vitali e Cascino. Ci aspe3a
una stagione di alta classica in Serie C: un anno di esperienza al piano di sopra sar d'aiuto per tu3e".
COME GIOCHEREMO - Sfru3eremo la nostra giovent
per giocare in velocit, difesa e contropiede sar la nostra rice3a. L'addio di Morgagni, se da un lato una perdita importante sul piano tecnico, dallaltro riequilibra le responsabilit e l'obbligo, da parte di tu3e, di essere protagonista, senza
adarsi alla fuoriclasse di turno.
PRONOSTICI E OBIETTIVI - Vogliamo tornare al pi presto in Serie B, possibilmente gi al termine di questa stagione. Conosco poco le nostre avversarie,
qualcuna l'abbiamo gi incontrata. Ci saranno compagini ben a3rezzate, di sicuro
Vertemate che unisce giovani di Biassono ad alcune veterane, e le altre che studier in questi primi turni di campionato".

1
turno

sabato 11 ottobre, ore 20.30 - Vighizzolo


BTF 92 CANT - DI.PO. VIMERCATE

Sar Vimercate la prima avversaria stagionale, da arontare al


Toto Caimi e gi incontrata nel
precampionato: "Fisicamente
una squadra inferiore a noi - commenta Paolo Ganguzza -, molto
giovane e con qualche buona individualit, come Zucchi che ha

avuto esperienze in A2 a Biassono


e Valmadrera. Dovremo temere in
ogni caso queste prime gare, che
sono di rodaggio e con l'amalgama ancora da costruire".
In palio i 2 pun/ ma anche un
segnale da mandare al campionato.

IL BTF 92 CANT GIOCA CON:

4 Beatrice

5 Yosselin

6 Giorgia

8 Veronica

9 Laura

YOUNGA
VITALI
BRAGOTTO ROMAN (cap.) CASCINO
97 - 1.80 - pivot 96 - 1.66 - play/gua. 96 - 1.70 - guardia 86 - 1.83 - pivot 96 - 1.72 - play

10 Federica

12 Mar6na 14 Francesca 15 Gloria


16 Sara
TRAVAGLINI
BAROZZI
QUADRONI
NAVA
VOLPI
96 - 1.78 - ala/pivot 97 - 1.74 - ala 96 - 1.75 - ala 88 - 1.65 - play 97 - 1.74 - play/gua.

22 Benede7a
RADICE
COLOMBO
98 - 1.65 - play 98 - 1.66 - guardia

33 Soa

21 Marta

AVANZI
98 - 1.75 - ala

Allenatore:
Paolo GANGUZZA
Vice:
Pier VILLA
Preparatore:
Ma1a NUARA

DI.PO. VIMERCATE
6
8
9
10
11
13
14
15

SIGNORACCI 99
ZUCCHI
92 1.65 play
COLOMBO L. 93 1.68 play
GIUSTINIANI 99
AROSIO
99
CITTADINI
98
COMUZZI
99
GIANI TAGLIABUE93 1.66 play

17
18
19
20

PANCERI
COLOMBO E.
WISNIEWSKI
TOMASI
COSTA
VILLA
ALIPRANDI

98
98
98
98
92 1.70 ala
90
guardia
92
guardia

All. Stefano ZUCCHI

IL NUOVO VICE UN RITORNO


Il nuovo assistente di Paolo Ganguzza Pier Villa (nella foto a fianco),
di rientro a Cant dopo una decina danni. Avevamo la necessit di
un aiuto per Ganguzza, lui gi da un paio di stagioni si era candidato a
riprendere il rapporto con noi e questestate si creata loccasione
giusta, spiega il dirigente Valerio Rossi.

UNA FORMULA DA DEFINIRE


Due gironi per la serie C di questanno: uno da 13 squadre, quello di Cant,
laltro da 12. La stagione regolare termina il 25 aprile. Ancora da stabilire,
per, i passaggi di categoria, perch con la prevista scomparsa dellA3, andranno ristru7urate, a catena, le categorie inferiori.

PINK BASKET
C

www.btf92.it
anche su Facebook

La voce della capitana e una panoramica sul girone di Cant


AVVERSARIE - Molto da scoprire ma occhio a Cerro e Vertemate
3 DOMANDE A... - Veronica Roman

1) Dopo due stagioni dicili, sopra7u7o lul6ma, questanno vi diver6rete di pi?


La dicolt del campionato scesa, quindi s, le possibilit di unannata
piacevole aumentano. C voglia di riportare la squadra nella categoria da cui
proviene. Mi aspe0o grandi cose da questo nostro nuovo asse0o.
2) Siete ancora pi giovani dellanno scorso: cosa cambia nel vostro modo
di giocare?
Sopra0u0o i ritmi: siamo pi rea1ve, pi veloci. Certo, il rovescio della
medaglia il maggior rischio di andare fuori giri e sbagliare. Dobbiamo seguire
delle regole e ogni tanto perme0erci di essere fantasiose. Quello che non cambia che... io sono la pi vecchia: interpreto questo ruolo cercando di trasme0ere la passione per lo sport, lidea che la seriet e limpegno pagano.
3) Che impressioni avete tra7o dal precampionato?
Che sicamente ci siamo, pronte a iniziare la nuova stagione. Tecnicamente ci sono riniture da apportare, smussare gli angoli per cos dire... In
pra/ca, me0erci un po pi la testa e puntare in alto!

LUOMO-SOCIET

GIRONE B
BTF 92 CANT
CARNATE
CARROCCIO LEGNANO
CERRO MAGGIORE
CORBETTA
DI.PO. VIMERCATE
EUREKA MONZA
MALNATE
ROBBIANO
SONDRIO
TRADATE
VERTEMATESE
VICTOR RHO

Tra le 12 avversarie di
Cant, merita la pole posi/on Cerro Maggiore, che
ha sorato la promozione
lo scorso anno (Pedron,
DellAcqua, Flagiello tra le
principali giocatrici). Scorrendo poi la classica dello
scorso anno, troviamo nellordine Robbiano, Vertemate, Malnate, Vimercate,
Carroccio Legnano ed Eureka Monza. Interessan/
sopra0u0o le vertematesi,
che fanno giocare le for/

99 di Biassono (terze in Italia alle ul/me nali Under


15) con alcune veterane. A
seguire Sondrio, che viene
da una stagione mediocre,
ma una trasferta sempre
insidiosa per la distanza.
Dalla Promozione sono
salite Tradate, Carnate, Victor Rho(ex Gio...Issa) e Corbe7a. Questul/ma appare
la pi temibile, con una giocatrice come Chiara Bonfan/ che ha militato anche
in A2.

Valerio Rossi: Obiettivo primi 4 posti, faremo bene anche in U19

PRIMA SQUADRA - Dopo la retrocessione avevamo chiesto il


ripescaggio in B: ci speravamo perch correva voce di un allargamento da 14 a 16 squadre. Ma poi non si vericato.
Ci sta stre/a la C? S e no: da un lato dove il verde3o del
campo ci ha collocati, dallaltro siamo stati condannati da una tripla allo scadere e tante altre scon3e allultimo secondo. Avevamo
dimostrato di poterci stare, in B, e sono convinto che le nostre ragazze meritino qualcosa di pi della C. Ma hanno voluto rimanere
tu/e, tranne Bone3a per motivi sopra3u3o logistici. Le altre partenze sono senior: Bratovich perch non rientrava nei piani tecnici
di Paolo Ganguzza (che sar assistito da Pier Villa, un ritorno da
noi dopo una decina danni), e Morgagni che ha preferito restare in B.
Siamo pronti, vogliamo giocarcela al meglio anche se dobbiamo ancora
scoprire il valore delle avversarie. Ed dicile ssare obie3ivi precisi di classica nch non c la formula denitiva del campionato... Per ora si pu dire
che puntiamo ai primi 4 posti del girone. Limpressione dai tornei e dalle

ESTATE & PRECAMPIONATO

amichevoli che abbiamo disputato che siamo ecaci se teniamo i


ritmi alti, altrimenti facciamo pi fatica.
GIOVANILI - Il gruppo della prima squadra coincide quasi interamente con quello Under 19, che questanno sar impegnato
nella fascia Elite. Dove, del resto, questo gruppo ha sempre giocato (o3enendo anche un interzona) tranne lo scorso anno, per via
del concomitante e dispendioso impegno in B. Guardando alle avversarie, a parte Geas e Biassono con le altre storicamente ce la
siamo sempre giocata con queste annate. E rispe3o a qualche
gruppo pi eterogeneo, noi abbiamo il vantaggio di essere appunto
la stessa squadra che fa la C. Poi le Under 17, formate dalle U15 salite di categoria, pi le 98 che non giocano in prima squadra; con questo
gruppo faremo anche un campionato Csi.
Le pi piccole sono le Under 13 e poi c il minibasket, con gli istru3ori
Mio3i, Sartori e Terraneo, dove penso che saremo stazionari sui 50 iscri3i,
in a3esa dei numeri denitivi.

Streetball e quadrangolari, si torna a sorridere

Ancora unestate allinsegna


dello Streetball (3 contro 3 allaperto) per il B5: protagoniste di questo 2014 sono state
Benede7a Colombo, Veronica
Roman e Sara Volpi, ovvero le
Vitos Girls, che si sono classicate al 2 posto nel circuito
Play on the lake con un 1, un
2 e un 3 posto nelle tre tappe
e il 2 posto al Cantucky Street
Basket perdendo 21-20 in nale contro 3 giocatrici da A1
come Masha Maiorano,
Micia Ga8 e Sara Canova.

La ripresa degli allenamen6 e il mese abbondante di preparazione hanno riportato nellambiente-B5 quel buonumore inevitabilmente appannato dal nale di stagione scorsa. Sopra, un
divertente sca7o delle ragazze in spogliatoio. A destra, Roman
premiata al quadrangolare di Vimercate, vinto da Cant.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B5 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi7uone
Hanno scri7o su questo bolle8no: Manuel Beck, Alessandro Margo8 - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET

GIOVANILI: DATE DINIZIO


U19 F/REG. (come Basket Como): 20/10
U17 F/ELITE: 27/10
U14 M/ELITE: 14/10

Informazione sul Femminile Lombardo


8 ottobre 2014

PROSSIMO OBIETTIVO - Il quinte0o di Costa sembra


gi guardare verso la seconda giornata. Moncalieri
ba0uta con autorit, a Usmate si cerca il bis.

A3 Costa, partenza ok. Ora un derby


1
turno

B&P COSTAMASNAGA

PARZIALI:
16-11, 33-20, 55-38
COSTA:
Del Pero
Longoni
Molteni
Pozzi C.
Tagliabue
Bassani
Polato
Melli
Pozzi F.
Maiorano
All. Pirola

3
17
4
9
9
9
10
14

CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Longoni
8/10 ai liberi, 10 rimbalzi, 6 recuperi ,7
falli sub., 29 valut.; F.
Pozzi 10 rimb., Molteni 8 rimb.; C. Pozzi
3/4 da 3.
Di squadra: 36 /ri liberi guadagna/ contro 10; 36% da 2
contro 49% di Moncalieri, ma 8 triple a
segno contro 2. Valutazione: 99 a 48.
CLASSIFICA:
1) Lavagna
1) Costa
1) Canegrate
1) Novara
5) Castelnuovo*
6) Empoli
6) Savona
6) Moncalieri
6) Usmate

2
2
2
2
0
0
0
0
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Conferma di forza
anche per Lavagna,
che domina su
Usmate con un
break nel 2 quarto.
Limpresa della matricola Canegrate
(Ga1 15, Morelli 10,
le giovani Rossini,
Cassani e Smaldone
9 a testa) che sbanca
Savona, mentre Novara piega Empoli di
un soo (42-41) e rimane a riposo lattesa Castelnuovo
Scrivia.

75 57

MONCALIERI

Arriva la prima conferma: Costa ha le carte in regola per


puntare in alto. Non era un big match, quello con la giovanissima Moncalieri, e allora contava s vincere, ma anche
convincere. E la squadra di Pirola lha fa2o, al di l di
qualche sbalzo di rendimento tipico di un esordio.
INIZIO A STRAPPI - Di Maiorano, molto a2esa allesordio in A3 dopo 10 anni in A1, il primo canestro della
stagione, su rimbalzo in a2acco. Moncalieri gioca come ci
si a2ende da un organico junior: corsa e aggressivit. Ma
paga dazio con molti falli che Costa capitalizza dalla lune2a. Due triple di Longoni e C. Pozzi, ben costruite, portano a un +7 rapido, poi per tra ne 1 quarto e inizio
secondo, la B&P si siede, perdendo palloni e distraendosi
in difesa, dove la 15enne Trucco punisce 3 dormite consecutive in area (18-16 al 13).
BREAK E VIA - Dopo il richiamo allordine da Pirola,
le biancorosse aumentano lintensit in difesa, e le ospiti
non trovano nel tiro da fuori unalternativa. Le masnaghesi
invece variano bene le azioni fra tiri in avvicinamento, circolazioni perimetrali per la tripla, e contropiede appena
possibile. Le armi dellarsenale B&P sono davvero tante, il
parzialone di 15-2 che spacca lapartita arriva in modo
naturale, senza quasi accorgersene ed un segnale di forza.
Nel 3 quarto Costa continua a spingere. Longoni davvero ispirata, ma un lavoro colle2ivo quello che porta
oltre il +20 (48-27 al 25). Il resto accademia: bene cos, ma
solo la prima tappa di una strada che vuole essere lunga.
A sinistra Maiorano in
lune3a: 14 pun2 al suo
esordio con Costa. A destra, Longoni ben liberata sul perimetro dalla
circolazione-palla.
La capitana ha totalizzato cifre super: quan2t e qualit.

IL COMMENTO - Latteggiamento giusto


COACH PIROLA: Decisiva stata la capacit da parte nostra
di controllare il ritmo nei momen/ importan/, unita alla responsabilit con cui tu0e hanno giocato la par/ta. L'a0eggiamento, di aiuto globale per uscire dalle dicolt, decisamente
diverso rispe0o a quello del precampionato.
Gli inserimen/ di Maiorano e Molteni sono vissu/ come un
valore aggiunto: non perdiamo personalit ma ne traiamo sempre vantaggio.
Se vogliamo individuare qualcosa che non mi piaciuto,
l'approccio un po' rigido alla par/ta: ci serve raggiungere una
con/nuit di rendimento che non abbiamo, sia nella ges/one di
gara e vantaggi, sia in difesa.

2
turno

domenica 12 ottobre - ore 17.30


USMATE - B&P COSTAMASNAGA

Trasferta ad Usmate sull'indisioso


campo di una neopromossa. Le
prossime avversarie hanno pagato
lo sco0o dellesordio a Lavagna nella
prima giornata (k.o. 56-33) ma contano su un gruppo grani/co, che
negli ul/mi anni ha mantenuto al/
valori di rendimento con l'aggiunta
di Penna dal Lussana Bergamo. la
prima volta che la sda si gioca a livello di A3, ma Costa conosce bene
dagli anni passa/ il fa0ore-campo

del parquet brianzolo e quindi non


si culla su false sicurezze pur sapendo di essere favorita sul piano
tecnico: "Mi aspe0o una conferma
dei progressi - so0olinea Gabriele
Pirola - e un'impronta marcata delle
nostre cara3eris2che: grande difesa
e gioco in con/nuit, senza pause.
Togliere a Usmate il suo gioco /pico
sar la chiave insieme a sfru0are recuperi e rimbalzi difensivi per sprigionare il contropiede".

LESORDIO DI BEA
In mezzo a tante giovani avversarie, Beatrice
Del Pero, classe 99, ci poteva stare bene, e
cos coach Pirola lha mandata molto presto
in campo, dopo soli 730, per il suo esordio
a livello senior. Lazzurrina di Costa ha sbagliato il suo primo 2ro ma nellul2mo quarto
ha piazzato una tripla per la gioia del pubblico di casa.

PIROLA
MICROFONATO
Dalla balconata sopra la panchina di Costa, abbiamo piazzato un microfono virtuale
dentro i 2meout di Gabriele Pirola (foto in basso a sinistra)durante la par2ta con Moncalieri.
Questa alcune delle sue indicazioni che abbiamo captato:
Tagli e scarichi, tagli e scarichi,
questo dobbiamo con2nuare a
fare. S2amo concedendo troppi
secondi 2ri (1 quarto); In difesa facciamo solo aiuto e recupero: stare a3acca2 alla propria
avversaria, se la compagna la
perde sono cavoli suoi. Non voglio pi vedere loro che si fanno
4 o 5 passaggi di la (2
quarto); Palla dentro e palla
fuori, fondamentale non fermare la palla. Se c il passaggio
consegnato, okay, altrimen2 levarsi di mezzo.

PINK BASKET

www.basketcostaweb.com
anche su Facebook

A3 Le emozioni di Maiorano al debutto e una foto della presentazione

3
Diana Taurasi, una delle pi grandi
giocatrici della nostra epoca, ha
vinto domenica 5 il Mondiale con
la nazionale Usa. Masha Maiorano
ha avuto lonore di essere marcata
da lei, quando gioc lEurolega con
Schio e aront lo Spartak Mosca.
Ecco un fotogramma tv del duello.

GIOVANILI

DOMANDE A... - Masha Maiorano

1) Domenica hai debu3ato in maglia Costa e in A3 dopo 10 anni di


A1: comerano le tue sensazioni?
Ero tesa ed emozionata come al primo giorno di scuola! E in
campo si visto. Uno scoglio che andava superato. Sono una tu0a
passione e cuore, ci stava.
2) Obie4vi stagionali: Michela Longoni ha de3o che acce3a il ruolo
di favorita; anche per te lo stesso?
Sicuramente s, lobie1vo la promozione: non mi piace chi si nasconde.
La chiave sar a0accare: sia in fase oensiva, dove col nostro gioco in cui
tu1 fanno tu0o siamo imprevedibili, ma anche in difesa, tramite laggressivit.
3) Sei entrata in societ anche come allenatrice del se3ore giovanile: come
2 stai trovando in questo nuovo ruolo?
unesperienza che mi sta piacendo mol/ssimo: non pensavo cos tanto.
Me0o tu0a me stessa al servizio delle ragazze: sono convinta di aver molto
da dare, in campo e fuori. Come loro a me, del resto.

Qui sopra, la presentazione della B&P Costa, sabato 4 o3obre al Marys Bar di piazza Colombo:
cerano anche le is2tuzioni, a par2re dal sindaco
Sabina Panzeri, ex atleta biancorossa.

Iniziamo dalle U15 Elite a scoprire le squadre Costa 2014/15

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Bicio Ranieri, Sara Molteni
CARATTERISTICHE: Gruppo molto giovane (2 elemen/ del 2001 e 4 del 2002) e di
discreto talento. Lanno scorso un bel 3 posto alle nali regionali U14. Nessun
nuovo inserimento del 2000, solo un paio del 2002. Organico armonico e completo (manca forse un po di stazza ma si pu sopperire), anche se alcune ragazze
sono dicilmente sos/tuibili per gli equilibri del gruppo. Lobie1vo agonis/co
non pu che essere quello di raggiungere le nali nazionali, mentre lobie1vo di
crescita tecnica migliorare lidea di gioco par/ta, arricchendola sia in a0acco
che in difesa e s/molando una mentalit professionale nelle ragazze.

FONTANA Emma (2000, esterna) - O2imo mix di energia, capacit difensive e variet oensiva. Deve migliorare equilibrio e scelte. Ha gi giocato in U15 Elite.
FUMAGALLI Marta (2001, esterna) - Talento oensivo vero ma un po
pigra sul lato difensivo. Salire nellintensit lobie2ivo.
MOLTENI Camilla (2000, interna) - Grande volont, sta modellando il
suo corpo per farcela. Da morbida a roccia?
MONTI Giulia (2000, interna) - Intelligente e spesso dove serve in attacco, deve per tenere altissimo il ritmo per stare al passo.
NWOHUOCHA Tracy (2000, esterna) - A2esa a conferme non facili.
Cambiare ruolo render limpresa pi dicile, ma lei tosta. Ha gi giocato
in U15 Elite.
SEVESO Greta (2000, play) - La mosca atomica deve mantenersi tale:
alta lintensit avanti e dietro, spudorato il coraggio. Ha gi giocato in U15
Elite.

Proli a cura dello sta tecnico - ruoli semplica in play/esterna/interna


ALLEVI Camilla (2002, esterna) - Personalit oensiva e o2ima le2ura
spazi/tempi. O2ima a2itudine difensiva. Fisicit in costruzione.
BALOSSI Giorgia (2002, play) - Talento e generosit. Capacit di le2ura
a tu2o tondo importante x let. Fisicit in costruzione.
BARTESAGHI Lina (2000, esterna) - Genio e sregolatezza. Necessita di
fame con costanza. Sta a lei. Fisicit in costruzione.
BUSCEMA Giada (2001, interna) - Buoni piedi e mani in spazi stre2i
ma ancora da costruire sui 28 metri del campo. Ha grande determinazione.
CAPPELLO Ginevra (2000, esterna) - Esplosiva e coraggiosa. Autonomia limitata x vecchi problemi. Rabbia a volte non controllata. Ha gi giocato in U15 Elite lo scorso anno.
CELLI Gaia (2002, esterna, da Vimercate) - In completo lavori in corso.
Leve importanti da educare e velocizzare. O2ima mentalit.
DISCACCIATI Chiara (2002, esterna, da APL Lissone) - Personalit in
corpo esplosivo, molto maschia nel gioco. Deve migliorare nelle le2ure di
squadra.
FAVERIO Francesca (2000, play) - Il ghost del gruppo, invisibile ma
indispensabile. Crediamo il suo tiro possa diventare letale. Ha gi giocato
in U15 Elite.

MASCHILI
IN CHIAROSCURO

Qua3ro degli elemen2 di maggior esperienza


(classe 2000) del gruppo U15 Elite: sopra Faverio
e Seveso, so3o Fontana e Nwohuocha.

Weekend in campo per le due


giovanili maschili di punta del
Basket Costa: sorridono gli U14
Elite, che si aggiudicano il torneo di Lesmo sconggendo in nale i padroni di casa (70-57);
niente da fare invece per gli
U13 che, nel cosidde3o intertoto per accedere al campionato Elite, cedono alla corazzata
Pall. Cant (30-84). Nel ne set2mana in arrivo, le U15 giocano
il torneo di Bielmonte.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B1 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi3uone
Hanno scri3o su questo bolle4no: Manuel Beck, Alessandro Margo4 - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
9 ottobre 2014

GIOVANILI CASTEL 2014/15

iN A2 COL SORRISO - Cagner e Casartelli, a rappresentare le conferme e i nuovi acquis%, mostrano la maglia
Castel 2014/15 alla presentazione di mercoled 8.

U19 FEM/REG. (allenatore B. Re Cecconi)


U17 FEM./REG. (M. Castelli/L. Cesari)
U15 FEM./ELITE (S. Borghi)
U13 FEM. (S. Borghi/G. Ronzoni)
ESORDIENTI FEM. (G. Ronzoni)
U14 MASCH. (M. Puopolo)
ESORDIENTI MASCH. (A. Perego)
AQUILOTTI 04 (A. Perego/F. Ciocca)
AQUILOTTI 05 (F. Ciocca)
SCOIATTOLI (S. Bonzio)
PULCINI (S. Bonzio)

A2 Castel, ecco la grande sfida


LA SQUADRA - Innesti desperienza sul gruppo della promozione
Per il suo storico ritorno in A2 dopo 6 anni, la Castel Carugate non ha rivoluzionato il gruppo della promozione, ma ha operato alcuni innesti mirati per rendere
pi forte lorganico a dispe2o di alcune perdite non secondarie. Tu2o da scoprire
sul campo, ma limpressione di una squadra in grado di centrare lobie+ivo della
permanenza in A2 e, se possibile, qualcosa di pi.
Novit alla guida tecnica, con Luigi Cesari che ha preso il posto di Maurizio Mazze2o, ma anche continuit perch il coach italo-americano era gi vice lo scorso anno.
Ad aancare Cesari saranno Michele Puopolo (un ritorno) e Marta Castelli.
Il precampionato ha visto alcune scon2e, normali per una neopromossa (complice qualche assenza e acciacco), ma anche una vi2oria sorata su Broni al torneo
Pasquini di Crema.
CHI ARRIVATA - Dal Sanga Milano, una super-coppia: il play dell80 Stabile (10 stagioni in A1), costru2rice di gioco ma anche abile nel nalizzare, e la guardia-ala dell83 Frantini, tiro da 3, potenza e palle rubate. Da Costamasnaga la 21enne
Casartelli, ala di statura e talento da plasmare. Dal vivaio sinseriscono il play LAltrella e la lunga Gastaldi in aggiunta allaltra lunga Cerizza, gi nel giro della prima
squadra lo scorso anno. Ultimora: in prova una giovane pivot ucraina di due metri.
CHI PARTITA - Essendo saliti nella stessa categoria del Geas, non poteva proseguire il doppio tesseramento di Mazzoleni e Bonomi. Hanno salutato anche
Schieppati (in A2 girone C a Castel S. Pietro) e Vigan
oltre alla giovane Morosini (scesa in B a Varese).
LE CONFERME - Le eroine della promozione si
rime2ono in gioco al piano di sopra: la lunga De Gianni
e lesterna tu2ofare Giunzioni conoscono gi la categoria; debu2o per capitan Robustelli (importante col suo
tiro da fuori come alternativa a Frantini), il play Minervino, la guardia difensiva Colombo e la lunga del 94 Cagner, chiamata a maturazione rapida in un ruolo-chiave.
In alto, capitan Robustelli taglia la re0na
della promozione: si riparte da l. A sinistra, la
preparazione: le ragazze sanno di doversi
fare i muscoli per reggere lA2... A destra, De
Gianni sve1a al torneo
di Crema.

AVVERSARIE - Mamma che girone! Almeno 3 corazzate ma non solo


Ecco la mappa delle 7 avversarie di Carugate nella prima fase: girone di ferro non
la classica lagna ma la realt, in questo caso,
MILANO visto che compaiono 3 naliste o seminaliste
dei playo dello scorso anno (Torino, Genova
BRONI e Geas Sesto), nessuna delle quali appare indebolita (casomai il contrario: hanno ingaggiato
straniere super); unaltra squadra farcita di nomi
importan% (Broni, anche se ha perso per infortunio la
sua miglior giocatrice, Zampieri); una forse pi abbordabile ma compe%%va (Milano, con le ex carugatesi Gottardi e Calastri), mentre le due sarde sono pi giocabili,
ma almeno Selargius insidiosa, sopra&u&o in casa sua.

SESTO S.G.
TORINO

GENOVA
ALGHERO

SELARGIUS

1
turno

sabato 11 ottobre, ore 20.30


GEAS SESTO S.G. - CASTEL CARUGATE

Che festa di benvenuto alla Castel in A2! Il calendario impone alla


matricola carugatese un tri2co di
fuoco in avvio di stagione: Geas,
Genova e Torino, tre delle favorite.
Ma non mi dispiace, perch ci consen%r di crescere senza lansia di
fare risultato. Se poi piazziamo qualche sorpresa, tanto di guadagnato,
spiega coach Cesari. E quindi non si
parte certo ba&u% nel derby col

Geas delle ex Mazzoleni e Bonomi, in cui conter anche laspe&o


ambientale e psicologico. Loro
hanno pi da perdere, per cui vediamo: se rimaniamo in par%ta no
in fondo, chiss... Se poi loro dimostrano di essere pi brave, con Arturi, Laterza e le super giovani che
hanno, sar tu&a esperienza per
noi. Lesordio casalingo della Castel
sar il 19 o1obre contro Genova.

COACH CESARI: Difese tattiche e pick and roll


IL GRUPPO - La scelta stata di mantenere il nucleo dellanno scorso, rinforzato da
due elementi di esperienza e personalit come
Stabile e Frantini, pi una speranza come Casartelli. Le giocatrici andate via non erano da
poco; ma abbiamo il vantaggio di un gruppo
gi coeso, che non devessere costruito da zero.
Certo, al momento c disparit di livello tra
chi ha gi fa2o lA2 e chi no, ma le nostre debu+anti stanno lavorando forte per colmare il divario.
COME GIOCHEREMO - Ci mancano chili so+o canestro,
innegabile, quindi sar fondamentale lutilizzo di difese ta+iche
per evitare situazioni penalizzanti in 1 contro 1. In a2acco giocheremo pi pick and roll dello scorso anno, essendo Stabile una specialista in materia, con lo scopo di liberare Frantini sul perimetro.
Sar importante la capacit di De Gianni di giocare a tra2i anche
da centro, e quella di Giunzioni di esercitare pressione difensiva.
PRONOSTICI E OBIETTIVI - Il nostro traguardo la permanenza in A2. Se poi siamo in grado di giocarcela per la poule promozione, ben vanga ma evidente che Torino, Genova, Geas sono
superiori, mentre bisogna capire se gli infortuni di Zampieri e Calastri indeboliranno Broni e Milano. Laltra grande sda per noi ,
avendo inserito 3 giovani del vivaio a ruotare nel ruolo di decima
(LAltrella, Gastaldi e Cerizza) e altre tre del 2000 per gli allenamenti, riuscire a farle crescere per il futuro.

FORMULA DEL CAMPIONATO


Tre gironi; quello della Castel da 8 squadre. Dopo la prima fase (andata e ritorno, 14 par0te) le migliori 4 di ogni girone si qualicano alla
poule promozione, le altre dovranno conquistarsi la permanenza in
A2 nella poule retrocessione.

LA CASTEL IN TV
Novit di questanno: le par0te della Castel Carugate saranno trasmesse in
dierita su Lombardia Sat, emi1ente tv visibile nel bouquet di Sky sul canale
908, il mercoled alle 20.30. Uno sta della Castel curer la produzione. Le telecamere erano gi opera0ve alla presentazione di mercoled 8.

PINK BASKET

www.basketcarugate.it
anche su Facebook

SPECIALE Lorgoglio e lentusiasmo del mondo-Castel alla presentazione


LE AUTORIT E IL NUOVO PALAS

Inizio autunno: presentazione Castel. Al sesto anno, levento ormai un


classico, non solo per la galassia cestistica di Carugate e della Martesana,
ma per tu2o lambiente del femminile lombardo. Era piena la sala del ristorante Saint Georges Premier (foto sopra), prestigiosa cornice allinterno del Parco di Monza, mercoled 8 o+obre per la serata condo2a da
Monica Broccoli, responsabile del se2ore minibasket.
Sinizia con un video che ripercorre la passata stagione, quella del
trionfo: non a caso le note in so2ofondo sono di Paradise City dei GunsnRoses. E si nisce con la presentazione della nuova Castel: le giocatrici
entrano una ad una accompagnate dalla musica di Heroes di David
Bowie, perch lA2, tu2i ne sono consapevoli, richieder imprese alle
eroine di casa. Ecco le fasi salienti della serata.

I COACH E LE GIOCATRICI
Invitato a parlare dei suoi nuovi assisten0, il
neo-capo allenatore Castel, Luigi Cesari, ha
de1o: In Marta Castelli ho scoperto una ragazza pronta, capace e coinvolgente: una componente femminile nello sta ci voleva. Michele
Puopolo, che conoscevo gi, ci d un supporto
indispensabile lavorando in par0colare con le
lunghe. Poi il microfono passato ai nuovi acquis0, Casartelli, Stabile e Fran0ni, per una
breve auto-presentazione.

IL PRESIDENTE INDICA I VALORI


Lul0ma parola, come da tradizione, spe1ata al massimo dirigente, Luciano Bellasi
(nella foto sopra in mezzo alla squadra): A maggio fu la serata della festa, oggi
quella della speranza. Sappiamo di dover fare fa0ca, da neopromossi in A2, ma abbiamo
una forza in pi: lunione, il bene che vogliamo alla maglia. Abbiamo costruito questa
promozione facendo sempre fa1o il passo lungo quanto la gamba. A tu1e le componen0, compreso il nostro pubblico, chiedo il comportamento pi corre1o possibile.

Poli0ci di spicco dei tre comuni coinvol0 nel mondo-Castel hanno portato i loro salu0
in apertura. Carugate ha annunciato limminente realizzazione di un nuovo palazze1o (a anco il proge(o),
pronto per il 2016/17, da quasi
500 spe1atori; Pessano ha ribadito lorgoglio di aver ospitato la prima squadra in ques0
anni; Bussero ha so1olineato il
valore sociale del se1ore giovanile e limportanza, in tempi
di crisi, della collaborazione fra
comuni.

LUOMO-CASTEL
Dovu0 ringraziamen0 a tu2 gli sponsor, in primis come sempre lappassiona0ssimo amministratore delegato Castel, Michele Roda:
Abbiamo rinnovato laccordo per altri 2 anni ha de1o -, un tempo che consente di programmare. Il nostro sostegno alla squadra un
segno tangibile del radicamento che vogliamo
mantenere sul territorio.

CHE NUMERI IL VIVAIO!


Brillavano gli occhi a Monica Broccoli quando
passata a parlare del se1ore giovanile:
Siamo par00 4 anni fa con 32 ragazzi e due
sole squadre. Oggi siamo a 96 tessera0 nella
sola Bussero e con0amo di arrivare a quota
150 sommando quelli di Pessano. Meglio di
molte realt che fanno capo a ci1 pi popolose. Grazie agli allenatori ma anche ai dirigen0 di squadra, fondamentali.
Saranno 7 le squadre giovanili iscri1e ai campiona0 (5 femminili) e 4 di minibasket. Collaborazioni con molte societ dellEst milanese
(ma anche le bergamasche di Osio), in par0colare lEureka Monza. Una giocatrice nella
selezione regionale Azzurrina (Laura Zucche2, 2000, foto a sinistra), tre sono nel
proge1o 185 per le giovani lunghe (Cerizza,
Dieng, Beccaria).

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B/ 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi1uone
Ha scri1o su questo bolle2no: Manuel Beck - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it - FOTOGRAFIE DELLA PRESENTAZIONE: VITO CLEMENTE E MARCO BRIOSCHI

PINK
BASKET

GIOVANILI: SQUADRE 2014/15


U19 REG. (allenatore Caserini)
U17 ELITE (Caserini)
U15 ELITE (Riccardi/Ascione/Giombarresi)
U14 (Riccardi/Vitelli)
U13 (Ciprandi)

Informazione sul Femminile Lombardo


9 ottobre 2014

B
2
turno

FANFULLA LODI

PARZIALI:
16-11, 31-13, 41-21
VITTUONE:
Manzoni
2
Dal Verme
11
Pirola
2
Baiardo
4
Francione
11
Tricarico
Vitelli
Barenghi
2
Malchiodi
6
Vitelli
Bellinzoni
Cea
ne
All. Riccardi
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Francione 3/3 ai liberi ma
4/16 dal campo; Dal
Verme 2/2 da 3 ma
1/7 da 2.
Di squadra: 9 .ri liberi
guadagna. contro 25;
16/60 dal campo di
cui 2/6 da 3.
CLASSIFICA:
1) Brixia Bs
4
1) S. Ambrogio Mi 4
1) Varese
4
1) Como
4
1) Lodi
4
6) Idea Sport Mi 2
6) Vi+uone
2
6) Cucciago
2
6) Mariano
2
10) Pontevico
0
10) Villasanta
0
10) Gavirate
0
10) BFM Mi
0
14) Giussano
-1
CHI SALE E CHI SCENDE
Si riduce a 5 squadre
il gruppo a punteggio
pieno. La pi ina/esa
il S. Ambrogio, che
ba/e anche Villasanta con 22 pun. di
Pon.ggia, top scorer
nora del girone. Da
pronos.co Brixia, Varese e Como, brava
Lodi ad appro/are
del calendario. In difcolt Giussano, travolta da Como e
penalizzata di 1
punto. Gavirate fallisce allo scadere il
pari con Cucciago.

C DA LOTTARE - Qui la contesa iniziale fra Lodi e Vittuone: dopo limpresa con Mariano, la Sabiana tornata sulla terra. Ma ora punta gi al risca/o.

Vittuone, una sfida gi importante

55 40

SABIANA VITTUONE

Dalleuforia alla doccia fredda. Dura praticamente solo


10 minuti Vi$uone, reduce dallimpresa con Mariano, sul
campo dellagguerrita neopromossa Fanfulla. Peccato ma
a volte meglio incassare presto una sana bo$a in testa
che coltivare illusioni: perch in arrivo c una sda delicata da interpretare con lo spirito giusto, quello mostrato
allesordio.
BLACKOUT - Il Baske$iamo resta in partita solo nel
primo quarto grazie a qualche canestro di Francione e ai
pochi sprazzi concessi a Dal Verme dalla strenua difesa di
Pulvirenti e Dardi: al primo mini-riposo il punteggio dice
+5 per le lodigiane, ma nel secondo periodo la partita
perde completamente storia.
La frustrazione prende il sopravvento tra le vi$uonesi,
che in questo quarto accumulano una sequenza innita di
errori al tiro e palle perse, andando allintervallo lungo
soo di 18 sul 31-13, con soli due punti realizzati nei secondi 10 minuti e un 5/28 complessivo dal campo.
NON SI RIAPRE - In avvio di ripresa Vi$uone prova
una piccola reazione, con un parzialino di 4-0 che potrebbe
ridare un minimo di slancio, ma la Fanfulla troppo superiore e riprende subito in mano la gara per arrivare alla
terza sirena avanti sul +20. Solo nellultimo quarto le lodigiane abbassano un po il ritmo, concedendo a Vi$uone di
segnare 19 punti e raggiungere almeno quota 40 grazie
agli 11 punti a testa di Dal
Verme e Francione, ma la
Fanfulla conduce ugualmente in porto la vi$oria
senza troppi sforzi, sfruttando i 13 punti di Blasini e
i 17 del totem darea
Contu.

Il Baske0amo torna a giocare tra


le mura amiche per un match che
sembra pi alla portata contro Giussano, squadra ul.ma a -1 dopo un
punto di penalit e le prime due
scon/e. La posta in palio gi alta.
Giussano in queste ul.me due stagioni ha deciso di puntare maggiormente sulle giovani, un po del suo
vivaio un po prese da fuori spiega
coach Riccardi (ad esempio sono
arrivate Salzillo e Bo/azzi dalla Pro
Patria) mixandole con un paio di
veterane e qualche senior di qua-

COACH RICCARDI: Probabilmente non abbiamo ancora una


dimensione da trasferta e magari abbiamo pagato a caro prezzo
un pizzico di presunzione derivata dalla bella vi/oria della prima
giornata, forse per un errore di giovent. Il passaggio a zona che
aveva cambiato la par.ta con Mariano, stavolta non ha dato
esi.. Un crollo di natura sica? Non lo , lo si capisce chiaramente dallul*mo quarto, quando ormai non cera pi tensione
e si giocava una par.ta meno ta0ca: l abbiamo potuto pensare
meno, correre di pi e di conseguenza abbiamo segnato 19
pun., pra.camente gli stessi segna. nei 30 minu. preceden..
Bisogna sperare che schia del genere ci facciano crescere presto, di certo questa gara ha smascherato i nostri limi*, ovvero
responsabilit oensive e protezione a rimbalzo.

lit. Lhanno scorso hanno fa.cato,


per sono convinto che questanno
per loro possa essere meno dura:
hanno un quinte/o completo in
ogni ruolo, con lunghe dinamiche e
con pun. nelle mani, esterne
esperte e un play velocissimo. La
nostra squadra ancora in fase di
rodaggio, proprio come la loro,
quindi ci aderemo alla tranquillit
che ci d il campo amico, oltre alla
consueta girandola di difese e rotazioni che ci servir per pensare
meno e tenere alto il ritmo.

LA SABIANA VITTUONE GIOCA CON:

4 Debora

5 Carola
6 Giulia
7 Francesca
8 Isabella
TRICARICO
MANZONI
DAL VERME
CEFFA
VITELLI
93/1.75/guardia 97/1.68/guardia 92/1.72/play-gua. 95/1.77/ala-pivot 96/1.70/guardia

9 Federica

11 Mar*na
12 Giulia
13 Barbara
14 Mar*na
PIROLA
BAIARDO
MALCHIODI BELLINZONI
STROPPA
93/1.79/ala 95/1.78/guardia 94/1.82/pivot 95/1.65/guardia 96/1.65/play-gua.

Unazione da+acco di Vi+uone


a Lodi con un blocco discretamente eseguito. Ma la Sabiana
ha prodo+o davvero pochi
pun*.

IL COMMENTO - Fare tesoro degli errori

domenica 12 ottobre, ore 18


SABIANA VITTUONE - GIUSSANO

turno

Laura
MASCHIO
(96, 1.70,
guardia)

18 Erika
20 Benede+a
Alessia
Monica
FRANCIONE BARENGHI (cap.) PINCIROLI
FARANO
91/1.78/ala 95/1.70/guardia 94/1.72/gua.-ala 92/1.67/guardia

Alessia
CORBETTA
(99, 1.72,
guardia)

Allenatore Roberto RICCARDI - Vice Piergiorgio Vitelli, Massimo Ascione

OFG GIUSSANO
4
5
6
7
8
9
10

BOTTAZZI
92
SARTOR
99
MOTTADELLI 89
DE CRISTOFARO 93
ANZIVINO
90
COTTI
84
GUEBRE
95

1.66
1.80
1.73
1.75
1.70
1.78
1.75

guardia
pivot
guardia
gua.-ala
guardia
ala
ala

11
12
13
14
15
16
17

(All. Fabrizio MOLTENI)


BRATOVICH
94 1.88
GALLI
96 1.75
PANZERI
96 1.65
COLOMBO
91 1.75
MORGAGNI
88 1.80
GAVERINI
85 1.80
SALZILLO
93 1.64

pivot
pivot
guardia
ala-piv.
ala
ala-piv.
play

PINK BASKET

www.baskettiamovittuone.it
anche su Facebook

GIOVANILI Cominciamo dalle Under 19 a scoprire le squadre di Vittuone 2014/15


IDENTIKIT DEL GRUPPO
COACH: Paolo Caserini
CARATTERISTICHE: Si giocher nella fascia regionale (non pi
Elite come gli anni scorsi) e senza par1colari ambizioni perch il
gruppo corto (bisogner a3ngere dalle U17) e poco sicato.
Protagoniste saranno le 96/97 inserite in prima squadra (Manzoni, Stroppa, Vitelli), pi le altre tre 97 e i pres11 Maschio e
Napoleone, venute per fare esperienza. La mancanza di statura
costringer ad a2uare un gioco fa2o di corsa e pressing.

MASCHIO Laura (96, guardia, dal Crac Bionics Buccinasco) - Nuovo innesto con buona sicit e velocit; ci serve
la sua capacit di me0ere in campo esuberanza e voglia.
NAPOLEONE Simone*a (96, guardia, dallIdea Sport
Milano) - Di buona applicazione, viene da qualche anno in
cui ha giocato poco; le serve quindi disponibilit al sacricio.
STROPPA Martina (96, guardia/play) - Prestito dallIdea Sport ma gi con noi lo scorso anno; ha tecnica e sico
con punti nelle mani, le chediamo di sviluppare la capacit
di le0ura delle situazioni in campo.
VITELLI Isabella (96, guardia) - Grande atleta con visione del gioco, ma non deve essere timida in a0acco.

Profili a cura dello staff tecnico


CORDARO Ida (97, play) - Senza paura, velocissima.
Deve continuare nella crescita sulle le0ure di gioco a met
campo, diventando pi protagonista.
GHIDOLI Manuela (97, guardia) - Buona mano e capacit di leggere il gioco. Obie0ivo di migliorare nellatletismo
e nella costruzione dell1 contro 1.
GUIDETTI Liliana (97, guardia) - Anche per lei una
buona mano e capacit di leggere il gioco. Deve diventare
pi ca0iva e protagonista in campo.
MANZONI Carola (97, play) - Tanti punti nelle mani,
gi nelle rotazioni in B, la a0endiamo a essere leader e protagonista della stagione.

GIRONE C
BASKETTIAMO VITTUONE
BASKET FEMM. MILANO
CARROCCIO LEGNANO
CRAC BIONICS BUCCINASCO
GAVIRATE
BRONI
S. AMBROGIO MILANO
Tre gironi; esordio per
Vi3uone il 25/10
in trasferta a Buccinasco.

CIAO 95
Da sinistra, Ghidoli e
Guide4, due delle
97 di questo gruppo
U19 regionale.

U17 E U15 ELITE: TRIANGOLARI DI PREPARAZIONE


Test precampionato per le due squadre vi3uonesi che disputeranno i
campiona2 Elite. Le U17 di Caserini si sono misurate a Milano con Varese e il S. Gabriele, avversarie gi rodate nellElite a dierenza del Baske4amo. Due scon3e, una solo al supplementare con Varese
(47-45, Corbe3a 21 pun2) e una pi ne3a col Sanga (Bovi, Folli e Fogli
6).
Le U15, in contemporanea, si sono recate a Novara per un triangolare
con le locali Stars e il S. Gabriele Milano. Assen2 le aggregate alle U17
pi linfortunata Cantone; buone risposte dalle 2001 messe alla prova.
Si giocava su due tempi da 15 minu2 e il Baske4amo s imposto 4823 sulle novaresi e 34-19 sulle milanesi.
Nella foto: unazione del triangolare di Novara.

Con lanno scorso si


chiusa la carriera giovanile
dellannata 95 vi3uonese
che, insieme alle 94, conquist nel 2011 uno storico 3 posto alle nali
nazionali Under 17.

AZZURRINA,
POKER VITTUONESE
Sono ben qua3ro le atlete del Baske4amo coinvolte nella selezione
regionale di Azzurrina: la 2000 Giulia Pianta e le 2001 Gallitogno3a,
Grego4 e Terraneo. Si alleneranno
per tu3o lanno la domenica mat2na a Macherio insieme alle altre
convocate. Ci saranno anche inizia2ve extra come quelle di cui parliamo nellar2colo so3o.

SPECIALE Riccardi nuovo supervisore tecnico lombardo: i piani e le iniziative


Non solo Vi0uone: tra i vari ruoli ricoperti nel mondo del basket da Roberto Riccardi c ora anche il nuovo incarico di Responsabile Tecnico Territoriale (RTT) per la Lombardia, sezione femminile. Gli abbiamo chiesto
di spiegarci cosa far, in particolare per le selezioni dei migliori talenti giovanili regionali.
AZZURRINA - Abbiamo modicato parzialmente la stru0ura degli
allenamenti e, assieme a coach Nazareno Lombardi, allargato le chiamate
ad altre atlete delle annate 2000 e 2001, che si alleneranno distintamente a
seconda dellanno di nascita con le proprie pari et. Saranno gruppi aperti
in modo da poter inserire nel corso della stagione altre atlete meritevoli di
una convocazione e di unopportunit, in modo da poter monitorare e allenare un numero maggiore di possibili prospe0i.
ALTRE INIZIATIVE - Unaltra novit il Proge*o Annate Seguenti,
che questanno rivolgiamo alle atlete nate nel 2002 e che anticipa linizio di
quelle che una volta erano le selezioni per il Trofeo delle Province, ponendosi anche come obie0ivo la formazione di sta tecnici per ogni macroarea coinvolta. In questo proge0o sar aancato da coach Luca Visconti
(responsabile tecnico) e coach Marino Mannis (responsabile organizzativo
territoriale). Proseguitemo anche con il Proge*o +185, riservato alle lunghe, ssando in 185 cm un riferimento base al quale avvicinarsi per poter

rientrare in questo proge0o. Lobie0ivo sar quello di invitare un allenatore rinomato per ognuno dei 4-5 appuntamenti previsti. Un altro proge0o interessante quello di andare in visita nelle palestre delle societ
maschili di Serie A: siamo gi stati a Milano da coach Luca Banchi il 23
se0embre, con lallenatore toscano che dopo lallenamento con i suoi giocatori dellOlimpia sceso in campo per guidare quello delle nostre ragazze. Ora abbiamo gi raggiunto un accordo di massima con le altre tre
societ lombarde (Cant, Cremona e Varese), con le date delle visite che
verrano decise a breve, ovviamente in base alle loro disponibilit.

Le azzurrine e lo sta
nellallenamento del 23/9
con Luca Banchi al Palalido
di Milano.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B1 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi3uone
Hanno scri3o su questo bolle4no: Manuel Beck, Mario Castelli - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
9 ottobre 2014

GIOVANILI USMATE 2014/15


U17 REG. (all. Mannis)
U15 REG. (Mannis)
U13 (Mannis/F. Ferrara)
ESORDIENTI (M. Sala/Borsa/Greppi)
GAZZELLE (M. Sala/Borsa/Greppi)
LIBELLULE (M. Sala/Borsa/Greppi)

FATTORE CASA - Le tribune piene, le ragazze di Mannis


in campo: 4 mesi e mezzo dopo la gara della promozione, si torna in via Luini per scoprire il pianeta A3.

A3 Usmate, storica prima casalinga in A


1
turno

AUTORIGHI LAVAGNA

PARZIALI:
9-11, 35-18, 49-26
USMATE:
Ferrara
5
Penna
11
Bone7
Meroni
6
Acqua+
Sala
Reggiani
4
Soncin
Gervasoni
Borsa
All. Mannis
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Penna
5/13 dal campo; Reggiani 8 rimbalzi; Bone- unica dalla
panchina a segnare.
Di squadra: 31% da 2
e 16% da 3; concesso
il 60% da 2 a Lavagna.
CLASSIFICA:
1) Lavagna
1) Costa
1) Canegrate
1) Novara
5) Castelnuovo*
6) Empoli
6) Savona
6) Moncalieri
6) Usmate

2
2
2
2
0
0
0
0
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Oltre a Lavagna, fa la
voce grossa unaltra
pronos+cata big,
Costamasnaga, che
domina la giovanissima Moncalieri.
Limpresa della
neopromossa Canegrate (Ga- 15, Morelli 10, le giovani
Rossini, Cassani e
Smaldone 9 a testa)
che sbanca Savona,
mentre
Novara
piega Empoli di un
soo (42-41) e rimane a riposo la matricola dai tan+ nomi
illustri Castelnuovo.

56 33

ASD USMATE

Si apre con una scon%a a Lavagna l'esperienza in A3 di


Usmate. Risultato da pronostico, perch le liguri sono una
delle squadre pi solide del girone. Certo per non incoraggiante lo scarto incassato, n i 33 punti messi a tabellone. In realt per si deciso tu%o in un frangente, i 5'
prima dell'intervallo, con un terricante parziale delle padrone di casa.
SECONDO QUARTO FATALE - Con la%acco che viaggia a corrente alternata, ritornando a vecchie abitudini dei
periodi pi critici della scorsa stagione (31% da 2, 4/25 da
3), Usmate vuole evitare di correre e spingere su esecuzione e cura dei de%agli. Ci riesce per un quarto abbondante (9-11 al 10'), no a quando un paio di triple di
Fortunato e Bertucci sparigliano il risultato. Usmate perde
il controllo del ritmo e insegue quello di Lavagna, che dal
canto suo non sbaglia praticamente nulla e forte di un 222 di parziale doppia le brianzole (35-18 al 20').
RIPRESA SENZA RISALITA - Un excursus oltre i 20
punti di scarto gi a inizio 3 periodo, poi Usmate riprende
a giocare una partita diligente a ritmi pi compassati e
me%e una pezza al dilagare di Lavagna; ma non basta e un
6-0 nel nale arrotonda in modo ingeneroso il passivo.

domenica 12 ottobre, ore 17.30


USMATE - B&P COSTAMASNAGA

turno

12 o,obre 1492: Cristoforo Colombo sbarca in America. 12 o,obre 2014: la serie A di basket
femminile sbarca a Usmate.
Al di l della storia, c soprattu,o una par+ta dura da arontare. Il calendario infa- non
concede scon+ alla matricola giallobl, e l'esordio casalingo arriva
con la squadra considerata pi
forte del girone, Costamasnaga.
Che ha aggiunto un elemento
come Maiorano, 10 anni in A1, su

LASD
USMATE
GIOCA
CON:

un gruppo gi collaudato ad alto livello in questa categoria.


"Un'avversaria durissima per
la nostra prima in casa - conferma
Marino Mannis -, sono rinforza+ssime e hanno un enorme potenziale da cui a-ngere. Dovremo
giocare la nostra pallacanestro di
esecuzione a met campo, a ritmo
basso e cercare di togliere loro il
contropiede ed il gioco in velocit.
Non sar chiaramente facile, ma
abbiamo l'obbligo di provarci".

5 Federica

7 Jessica
FERRARA
PENNA
87/1.68/guardia 93/1.85/ala

9 Marta

11 Laura
BONETTI
MERONI
92/1.68/guardia 85/1.81/ala-piv.

12 Giulia

Una rimessa di Bone0, che ha messo


qualche canestro. Ma le percentuali delle
esterne sono state molto basse.

COACH MANNIS - Errore tattico cruciale


LA CHIAVE - Il nale di 2 periodo ci costato la par+ta, abbiamo incassato un parziale durissimo e l'errore stato correre
dietro al prendi-e-+ra di Lavagna: gi il nostro a,acco aveva poca
qualit realizza+va, l si deni+vamente spento.
MI E' PIACIUTO... - Il modo diligente in cui abbiamo arontato la ripresa, eravamo indietro nel punteggio, ma abbiamo ritrovato applicazione e cercato di tenere i ritmi pi congeniali al
nostro gioco.
NON MI E' PIACIUTO... - Siamo ancora indietro tecnicamente
e ta-camente, non lo scopro da questa scon,a. L'errore
stato uscire dai nostri binari, non possiamo perme,erci sbavature di questo genere.

13 Valen.na 14 Mar.na
16 Alessia
17 Marta
ACQUATI
SALA
REGGIANI
SONCIN GERVASONI (cap.)
90/1.74/gua.-ala 88/1.61/play 92/1.77/ala-piv. 83/1.76/ala
81/1.61/play

19 Federica

20 Priscilla
GREPPI
BORSA
90/1.67/play-gua. 89/1.82/ala-piv.

Marino
Gianni
MANNIS
PACCHETTI
capo allenatore vice allenatore

B&P COSTAMASNAGA
4
5
6
7
8
9

DEL PERO
LONGONI
MOLTENI
POZZI C.
TAGLIABUE
BOSSI

99
91
90
92
89
91

1.75
1.70
1.74
1.70
1.83
1.75

play-gua.
play
play
guardia
ala
guardia

12
18
19
24
32

(All. Gabriele PIROLA)


BASSANI
94 1.77
POLATO
98 1.83
MELLI
98 1.70
POZZI F.
91 1.81
MAIORANO
82 1.80

ala
ala-piv.
guardia
ala
ala

IDENTICO AL 2006!
Curioso ricorso storico per Usmate, che pure 8 anni fa, quando debu/ nella
terza serie nazionale (allora chiamata B1), incapp in una dura trasferta a
Lavagna alla prima giornata: n 64-40 per le liguri. Ma gi alla seconda giornata il team di Mannis si mostr compe..vo sorando la vi/oria.
Hanno scrio su questo bolleno: Manuel Beck, Alessandro Margo

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
9 ottobre 2014

GIOVANILI: SQUADRE 2014/15


U19 ELITE VARESE (allenatori Ferri/Zano0)
U17 ELITE VARESE (Ferri/Zano0)
U15 REG. VARESE (Rech)
U14 VEDANO (Scaramelli)
U13 VEDANO (Bo0)

CORRI, VARESE - Doppie+a e giovani in evidenza: c


di meglio? Ma ora col SantAmbrogio arriva gi il
primo esame per fare la selezione nel gruppo di testa.

B Varese accelera al via e non si fa prendere


2
turno

VARESE

PARZIALI:
19-10, 34-18, 45-38
VARESE:
Manzo
Luise,
9
Biasion
16
Gro+o
4
Premazzi
6
Lovato
5
Sorren*no
Morosini
Tovaglieri
9
Buoni
9
Pagano
ne
Fran*ni
2
All. Ferri
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Biasion
16 p. in 15, 5/11 dal
campo, 4/4 ai liberi;
Fran*ni 11 rimb.
Di squadra: 44% da 2,
18% da 3; 24 recuperi
contro 15 perse.
CLASSIFICA:
1) Brixia Bs
4
1) S. Ambrogio Mi 4
1) Varese
4
1) Como
4
1) Lodi
4
6) Idea Sport Mi 2
6) Vi/uone
2
6) Cucciago
2
6) Mariano
2
10) Pontevico
0
10) Villasanta
0
10) Gavirate
0
10) BFM Mi
0
14) Giussano
-1
CHI SALE E CHI SCENDE
Si riduce a 5 squadre
il gruppo a punteggio
pieno. La pi ina+esa
il S. Ambrogio, che
ba+e anche Villasanta. Da pronos*co
Brixia, Varese e
Como, brava Lodi ad
appro+are del calendario. In dicolt
Giussano, travolta da
Como e penalizzata
di 1 punto. Gavirate
fallisce allo scadere il
pari con Cucciago,
mentre deve ancora
se+arsi alla categoria il giovane BFM
(-22 gi allintervallo).

60 54

IDEA SPORT MILANO

Varese fa bo)ino anche nel secondo episodio della stagione 2014/15. All'esordio davanti al pubblico amico, la
squadra allenata da Lilli Ferri riesce ad avere la meglio dell'insidiosa matricola Idea Sport.
A RAZZO - Le milanesi, reduci dal successo interno
contro Gavirate, vengono subito tramortite dalla partenza lanciata di Lovato e compagne. In avvio, infa)i, le
biancobl trovano spesso buone soluzioni oensive, anche
grazie alla velocit e alla semplicit con cui la palla trova
spesso la giocatrice giusta al momento giusto. E' poi l'ottimo impa o di Biasion (7 punti negli ultimi 2'30 della
prima frazione) a spianare la strada della padrone di casa
che chiudono il quarto con un pi che positivo +9. Il tragi)o che porta all'intervallo lungo poco impervio, spianato anche dal predominio a rimbalzo (19 carambole di
squadra al 20', Frantini chiuder l'incontro con 11). La difesa regge benissimo, non concede 1vs1 favorevoli, anche
quando le lunghe sono costre)e a esporsi fuori dall'area.
E poi anche le altre giovani, oltre alla gi citata Biasion (16
punti in altre)anti minuti), sono preziose: l'esordiente Premazzi, classe '98, rma 6 punti, mentre Sorrentino rila
due stoppate alle milanesi sulla linea dei 3 punti. Segnali
confortanti anche in o)ica futura.
RESISTENZA - Dopo il +16 del 20' e dopo che il vantaggio rimasto sostanzialmente
immutato nel corso della terza frazione (+15 al 30': importante
Buoni nel pi)urato), nell'ultimo
periodo Varese concede qualcosa
di troppo alle ospiti, lasciando che
Pusca e socie riducano il margine.
Ma la gestione dei possessi importanti positiva e, con Tovaglieri,
Luise)i e Biasion, arrivano i canestri della sicurezza.

3
turno

domenica 12 ottobre, ore 20 (Casarile)


Q.S. AMBROGIO MILANO - VARESE

Il prossimo impegno, in posticipo domenicale alle ore 20,


vedr Varese arontare la seconda milanese consecutiva.
Anche il Quartiere Sant'Ambrogio ha nora un ruolino di marcia
perfe)o: E' una squadra abbastanza diversa rispe)o allo scorso
anno ci spiega coach Lilli Ferri e le prime uscite sono stati due
successi, di misura in trasferta con
Giussano e in casa con Villasanta.
Il QSA pressa anche a tu)o

campo e alterna difesa a uomo e


zona. Dovremo quindi prestare
grande a enzione nelle le ure
oensive e tenere a bada i loro
terminali migliori Pontiggia,
Mantovani e Giunta ma senza dimenticarsi nessuno. Le prime due
giornate hanno fa)o capire che in
questo campionato tu)i sono in
grado di vincere con tu)i. Da segnalare che Pontiggia, classe 94
dalla Valtellina, la top scorer del
girone dopo 2 turni.

S. AMBROGIO

IL CONFRONTO

VARESE

2-0
58,5 segn./55,5 sub.
Pon.ggia 22,0

vinte - perse
medie pun.
miglior media pun.

2-0
65,5 segn./56,0 sub.
Biasion 16,0

A sinistra Premazzi: la 98 del vivaio ha fa/o 3/3 al .ro in 7 minu.. Sopra, Biasion impallina da fuori lIdea Sport; la 97, assente alla prima giornata, ha giocato con grande personalit. A destra, Buoni chiama palla in post basso; non
una bru/a idea dargliela, avendo confezionato 9 pun. con 4/8 al .ro in 18.

I COMMENTI - Anche stavolta di squadra


COACH FERRI: Sono veramente contenta di vedere che in
campo ci va una squadra. Siamo sta. tu0 pericolosi in fase oensiva e determina* in quella difensiva, eccezion fa+a per qualche
minuto nellul*mo periodo. Questo ovviamente accresce il valore
del colle,vo. Dobbiamo ancora migliorare e crescere, il campionato lungo e siamo ancora nella fase dove le squadre stanno acquisendo iden*t, per, come ho de+o la scorsa se,mana, un
applauso alle mie giocatrici per questo inizio e sopra+u+o per il lavoro svolto in palestra.
ALICE BIASION: Nella prima parte di gara siamo state brave a
crearci un vantaggio consistente giocando di squadra sia a+acco
che in difesa. Nell'ul*ma frazione e in parte della terza, invece,
abbiamo avuto un calo di concentrazione che ha abbassato l'attenzione difensiva e ha permesso all'Idea Sport di rientrare in par*ta. Il segreto del successo penso sia stata la lucidit di tu, negli
ul*mi possessi, quelli grazie al quale siamo riusci* a portare a casa
la par*ta. Della mia prestazione individuale sono molto soddisfa+a, era la mia prima par*ta di quest'anno e sono contenta di
essere servita alla squadra per la vi+oria.

GIOVANILI FLASH
Ancora due se0mane di a/esa per linizio della stagione giovanile del
Varese 95. Sca/ano infa0 a ne o/obre i due campiona. Elite in cui
iscri/a la societ biancobl. Esordio in trasferta sia per le Under 19, a Cant
(luned 27), sia per le Under 17, ad Albino (mercoled 29).
Sono usci. i gironi della categoria Under 15 regionale: quello di Varese
da 11 squadre e comprende altre 4 formazioni della provincia: Antoniano
Busto, Pro Patria Busto, Gallarate e Cavaria.
iniziata gi da qualche se0mana la stagione di Azzurrina lombarda, la selezione dei giovani
talen. regionali. Ci sono due elemen. del vivaio No.Va.: la 2000
Morena Amato e la 2001 Ma.lde
Travaglini.
Hanno scrio su questo bolleno: Manuel Beck, Giovanni Ferrario

PINK
BASKET

A2 GIR. A

1 TURNO

Genova-Alghero
Selargius-Broni
GEAS-CARUGATE
Torino-MILANO

CLASSIFICA
1) Selargius
1) Geas
1) Torino
4) Genova*
4) Alghero*
6) Broni
6) Carugate
6) Milano

pink-basket.blogspot.it

Copertina
Informazione sul Femminile Lombardo
SETTIMANA 3 13 ottobre 2014

Alghero-Geas
Milano-Selargius
Carugate-Genova

A3 GIR. A

2 TURNO

rinviata
73-69
70-54
96-45

Empoli-Castelnuovo S.
USMATE-COSTA
Canegrate-Lavagna
Moncalieri-Novara
Riposo: Savona

2
2
2
0
0
0
0
0

CLASSIFICA
1) Lavagna
1) Costa
3) Canegrate
3) Novara
3) Empoli
3) Moncalieri
7) Castelnuovo*
7) Savona*
9) Usmate

18/10
19/10
19/10

Usmate-Canegrate
Costa-Empoli

51-41
50-74
43-62
50-38

4
4
2
2
2
2
0
0
0
19/10
19/10

3 TURNO

8) Villasanta
2
8) Gavirate
2
Idea Sport Mi-Cucciago 54-48 12) Giussano (-1 p.) 1
Lodi-Mariano
56-58 13) Pontevico
0
Villasanta-Pontevico
69-56 13) BFM Mi
0
BFM Mi-Brixia Bs
30-51
18/10
VITTUONE-Giussano 46-52 Cucciago-Vi'uone
19/10
Como-Gavirate
53-60 Varese-Villasanta
S. Ambrogio Mi-VARESE 46-57

C GIR. B
CLASSIFICA
1) Brixia Bs
1) Varese
3) S. Ambrogio Mi
3) Como
3) Lodi
3) Idea Sport Mi
3) Mariano
8) Vi'uone
8) Cucciago

1 TURNO

Malnate-Cerro M.
Eureka MB-Sondrio
Corbe-a-Vertemate
Victor Rho-Robbiano
CANT-Vimercate
Carnate-Carroccio L.

6
6
4
4
4
4
4 Robbiano-Cant
2
2

61-56
51-32
43-60
49-59
67-57
57-43
18/10

Sorride il Geas nel derby di apertura della stagione di


A2 girone A (sca-ata una se.mana pi tardi degli altri
due gruppi): Carugate risponde alle prime due spallate
sestesi ma non pu nulla sulla terza, a inizio ripresa: le
rache in contropiede lanciate da Arturi, i ,ri in sospensione di Gambarini, i servizi in area per Laterza e i
tasselli forni, delle altre (anche in difesa su Stabile e
Fran,ni) scavano il solco deni,vo (+19 al 30), regalando applausi al Paddy Power senza bocciare la Castel,
considerando lo sco-o dellesordio e il valore dellavversaria. Da rivedere Milano, che incassa un -51 presentandosi senza lunghe (tu-e out per infortuni) su uno

Voce grossa Costa:


partenza a razzo
(11-27 al 10) e il
2 su 2 in tasca

SUPER-TABELLONE Pink

Un bel pubblico applaude


la prima di coach
Zanotti (Gambarini 16)

In 3 con oltre 20 di valutazione


(Tagliabue, Maiorano, F. Pozzi):
le singole e il collettivo

8 6

MAFFENINI, 12 PUNTI

4/4 da 3 di Volpi nel 1,


+19 al 30, poi frenata
finale ma senza sorprese

STAGIONE

A Usmate non solo vince, ed


era preven,vabile, ma impressiona mostrando in pari
misura qualit tecniche e personalit di chi vuole azzannare il campionato.

VOLPI BOMBER

Il pubblico di Usmate
scopre lA3: ma con
Costa non c scampo
(infortunata Ferrara)

Out Calastri, Vujovic


e Guarneri: -51. Domenica
con Selargius vale molto

Nuovo derby casalingo:


con Canegrate alla ricerca
della prima vittoria

Castel, lezione di A2
dalle maestre del Geas:
la matricola resiste
per 2 quarti (-8 poi -16)

Vittuone, occasione
persa: Giussano
corsara al PalaPertini

Anche spunti positivi, ma


la superiorit di Sesto netta.
Con Genova lesordio in casa

Sabato altra sfida delicata


a Cucciago per non restare
confinate nella parte bassa

FRANTINI, 14 PUNTI

PERSE

COSTAMASNAGA (A3)

Il Ponte Milano,
senza lunghe
troppo ripida
la montagna-Torino

NON BASTA REGGIANI

VINTE

SQUADRA della settimana

Cant, prima tappa


verso il ritorno in alto:
piegata Vimercate
con un inizio forte

Decisivo il 7-19 nel 4:


in testa con la sola Brixia.
Ancora bene le giovani GROTTO TOP SCORER (13)

PERSE

4 4

QUINTETTI della settimana


(i ruoli possono essere adaa)

serie A2

ESTERNE PLAY

Determinata Varese:
soffre 3 quarti, poi
sbanca il campo del QSA

TAGLIABUE TRA LE MIGLIORI

VINTE

SETTIMANA

Geas ad alta velocit:


con 20 assist chiude
in 3 quarti il derby
che apre la stagione

LUNGHE

(foto M. Brioschi)

Ambrogio (anchesso imba-uto nei primi 2 turni) dopo


3 quar, in equilibrio a punteggio basso. Non riesce Vittuone a prendersi 2 pun, importan, con la dire-a rivale
Giussano. Solo la Brixia ,ene il passo di Varese, facendo
pesare il divario desperienza col BFM delle giovaniGeas. Sgambe-ate le altre capoliste Lodi (da Mariano)
e, ben pi a sorpresa, Como da Gavirate.
Buon debu-o di Cant in C, categoria che non frequentava da ormai un decennio: primi 3 quar, domina, contro Vimercate. Sar gi interessante la sda
del prossimo turno con Robbiano, tra le migliori allesordio insieme a Vertemate e Malnate.

G. Arturi (Geas)
8 rimb., 7 ass., val. 17
S. Go'ardi (Milano)
17 p., 3/5 da 3, val. 15
F. Gambarini (Geas)
16 p., 7/13, 6 ass.
P. De Gianni (Carugate)
15 p., 7/13, 6 rimb.
M. Laterza (Geas)
12 p., 6/10, 12 rimb.

serie A3-B-C
ESTERNE PLAY

GAMBA SHOW

dei campi pi dicili, Torino. La vi-oria di Selargius su


Broni, sorpresa almeno parziale, pu pesare nella corsa
alla Poule Promo, tenuto conto che la prima fase dura
solo 14 giornate e ogni risultato vale gi tanto.
In A3, Costamasnaga veleggia con lautorit della
grande squadra, tramortendo Usmate in pochi minu,:
in questo momento c una categoria di dierenza tra
le due squadre, in a-esa che la matricola di Mannis
cresca. Costa rimane al comando con la sola Lavagna.
La quotata Castelnuovo cade a Empoli.
Selezione in ve-a anche in B, dove si conferma Varese passando con uno sca-o nale sul campo del S.

DAL VERME, 14 PUNTI

LUNGHE

IL PUNTO

A2: Geas padrone del derby - A3: Costa passa a Usmate - B: Varese da vertice - C: Cant parte vincendo

S. Volpi (Cant)
15 p., 11 rimb., val. 21
C. Premazzi (Varese)
10 p., 2/4 da 3
M. Maiorano (Costa)
17 p., 7/8 tl., val. 25
M. Reggiani (Usmate)
18 p., 17 rimb., val. 25
V. Roman (Cant)
12 p., 19 rimb., val. 28
a cura di Manuel Beck

Informazione sul Femminile Lombardo


14 ottobre 2014

FOTO M. BRIOSCHI

PINK
BASKET

GIOVANILI CASTEL 2014/15


U19 FEM/REG. (allenatore B. Re Cecconi)
U17 FEM./REG. (M. Castelli/L. Cesari)
U15 FEM./ELITE (S. Borghi)
U13 FEM. (S. Borghi/G. Ronzoni)
ESORDIENTI FEM. (G. Ronzoni)
U14 MASCH. (M. Puopolo)
ESORDIENTI MASCH. (A. Perego)
AQUILOTTI 04 (A. Perego/F. Ciocca)
AQUILOTTI 05 (F. Ciocca)
SCOIATTOLI (S. Bonzio)
PULCINI (S. Bonzio)

CHIAMATE A CRESCERE - Stabile chiama uno schema


contro il Geas, sullo sfondo De Gianni: la matricola Castel deve imparare in fre4a se vuole ba4ere Genova.

A2 Castel a caccia dellimpresa


1
turno

PADDY POWER GEAS

PARZIALI:
16-15, 42-34, 59-40
GEAS: Arturi 7, Kacerik
5, Galli 6, Picco, Gambarini 16, Mazzoleni 2, Bere4a 6, Barberis 8,
Giorgi 6, Laterza 12, Bonomi 2. All. Zano5.
CARUGATE: Casartelli
3, Cagner 3, Stabile 8,
De Gianni 15, Robustelli,
Giunzioni 8, Cerizza,
Fran3ni 14, Colombo 3,
Minervino. All. Cesari.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: De Gianni
7/13 al 3ro, 6 rimb.;
Fran3ni 4/21 al 3ro ma
6/6 ai liberi, 7 rimb..
Di squadra: 33% da 2 e
20% da 3; 33 rimbalzi
contro 48; bene i 23 recuperi contro 14 perse.
CLASSIFICA:
1) Geas
1) Torino
1) Selargius
4) Genova*
4) Alghero*
6) Carugate
6) Milano
6) Broni

2
2
2
0
0
0
0
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Solo 3 par3te giocate
nella prima giornata:
rinviata Genova-Alghero per lalluvione.
La sorpresa arriva da
Selargius, che sgambe4a Broni (73-69,
ma era anche +26)
con 23 pun3 della giovane DellOlio: sono
pun3 gi pesan3 nella
corsa alla poule promozione (dove andranno le prime 4
squadre dopo 14 giornate). Puni3vo (9645) lo scarto ini4o
da Torino, tra le favorite del girone, a un
Sanga Milano presentatosi senza le lunghe
Calastri, Vujovic e
Guarneri, e quindi
poco valutabile.

70 54

CASTEL CARUGATE

Corso accelerato di A2: in ca.edra il Geas, seminalista lanno scorso, e la matricola Castel impara la lezione.
La squadra di Cesari risponde alle prime due spallate
delle padrone di casa, ma la terza, a inizio ripresa, fatale. Nel derby del ritorno in A2 dopo 6 anni per Carugate, non sono mancati i momenti positivi, ma per essere
competitivi al piano di sopra servono unintensit sica costante, pi velocit e un a.acco in grado di rendersi pericoloso non solo a tra.i: normale che serva
tempo, ma la formula del campionato ne regala poco.
IL DEBUTTO
RESISTENZA - Fatica la CaDI
SABRINA
stel in avvio con Stabile e Frantini marcate stre.e: solo 5 punti Mo2vo validissimo per
nei primi 8, contro 14 delle pa- sorridere in casa Castel
drone di casa. Ma poi Carugate lesordio in A2, per 3 mientra in partita: Frantini propizia il -1 a ne 1 quarto; le de- nu2 di gioco, di Sabrina
bu.anti (un canestro a testa Cerizza, classe 98, primo
per Casartelli, Cagner e, allo vero prodo4o del viscadere, per Colombo) insieme vaio carugatese di questa
a Stabile riducono il margine da ges2one.
-13 a -8 allintervallo.
CEDIMENTO - La benzina per nisce in anticipo per
la Castel, che non regge pi i ritmi forsennati del Geas:
una serie di contropiedi, ma anche i varchi nella zona
biancobl (meglio poi con
la uomo), scavano il break
decisivo. Sul -21 a inizio 4
periodo, Carugate non
molla e limita lo scarto con
De Gianni, ma di pi non
riesce a fare.
Claudia Giunzioni in una delle
sue molte inizia2ve in entrata
contro il Geas.

IL COMMENTO - Non abbiamo demeritato


COACH CESARI: Abbiamo giocato una buona par2ta nch
le energie sono durate, mostrando progressi in vista delle par3te che dovremo vincere. La dierenza stata creata dal contropiede, dai loro ritmi al2 che non siamo riusci3 ad abbassare,
e da quei nostri palloni persi che contro una squadra come il
Geas sono letali. Del nostro piano-gara ha funzionato lidea di
portar fuori Laterza grazie all1 contro 1 frontale di De Gianni;
bene anche la difesa sulla stessa Laterza e su Gambarini, e il
fa4o che abbiamo avuto pi recuperi che palle perse. Fran2ni
in una par3ta emo3vamente dicile per lei (ex di turno) ha
fa4o bene, Stabile ha fa4o un lavoro solido in regia, le esordien2 hanno dato il loro contributo. Abbiamo vinto lul3mo
quarto dimostrando di avere cara4ere: va ricordato che lanno
scorso una Milano con Stabile, Fran3ni, Calastri e Go4ardi prese
35 pun3 di scarto su questo campo... stata una bella serata di
sport in cui ha vinto il migliore e chi ha perso non ha sgurato.

domenica 19 ottobre, ore 18 (Pessano)


CASTEL CARUGATE - ALMORE GENOVA

turno

Se il debu4o col Geas era duro, la


prima casalinga con Genova non
si prospe4a da meno. Le liguri infa5
sono tra le favorite del girone, con
la croata Bozic e una serie ditaliane
di tu4o rispe4o. Lanno scorso sono
arrivate in seminale. Hanno un
quinte4o for3ssimo e ben assor3to
- riconosce coach Cesari. - Ma guardando a noi, i passi avan2 da fare rispe4o alla prima par3ta sono
sistemare la zona (c stata qualche

LA
CASTEL
CARUGATE
GIOCA
CON:

confusione di troppo tra la prima e


la seconda linea), rientrare pi velocemente in difesa, e trovare pi uidit in a4acco: ad esempio
dobbiamo fare in modo che Fran3ni
abbia pi tempo per ricevere, mettere i piedi a posto e 3rare.
Il pubblico di Pessano cercher di
spingere la Castel alla grande impresa, ma comunque vada si godr
lo spe4acolo dellA2 che torna su
questo parquet dopo 6 anni.

4 Mara
6 Camilla
8 Susanna
9 Patrizia
CASARTELLI
CAGNER
STABILE
DE GIANNI
93 - 1.85 - ala 94 - 1.84 - ala/pivot 80 - 1.78 - play 88 - 1.91 - ala

10 Alice
11 Claudia
12 Sabrina
13 Ana
15 Michela
ROBUSTELLI (cap.) GIUNZIONI
CERIZZA
LALTRELLA
FRANTINI
88 - 1.73 - guardia 89 - 1.75 - gua./ala 98 - 1.85 - pivot 97 - 1.65 - play 83 - 1.75 - gua./ala
18

16 Giulia

19 Giulia

20 Giovanna

MINERVINO
COLOMBO
GASTALDI
91 - 1.74 - guardia 88 - 1.70 - play 97 - 1.80 - pivot

ALMORE GENOVA
4
6
9
10
11
13

BOZIC
CARBONELL
BIANCHINO
DIENE
VANIN
VISCONTI

88
89
96
92
95
87

1.76
1.82
1.72
1.80
1.86
1.87

guardia
ala
play/gua.
ala
pivot
ala/pivot

16
17
18
19
20
23

Claudia PETTRONE
(91, 1.70, guardia)

Allenatore: Luigi CESARI


Assisten3: Marta CASTELLI,
Michele PUOPOLO

(All. Viorio VACCARO)

FACCHINI
POLICASTRO
SANSALONE
PRINCIPI
DE SCALZI
COSTA

98
98
97
88
83
84

1.72
1.76
1.65
1.75
1.76
1.68

guardia
ala
play
guardia
ala
play

DE GIANNI IN QUINTETTO IDEALE


PINK
STARS

Patrizia De Gianni si merita un posto nel quinte4o delle


migliori 5 giocatrici di A2 fra le squadre Pink Basket: con
15 pun2, compresi elegan2 1 contro 1 conclusi a una
mano, ha re4o il duello con litalo-americana Laterza.

PINK BASKET
GIOVANILI

www.basketcarugate.it
anche su Facebook

Scopriamo le squadre Castel 2014/15: si parte con le U19 e gli U14

UNDER 19 fem. - IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Benny Re Cecconi (capo), Simone Borghi (vice)
CARATTERISTICHE: Gruppo appena formato, in collaborazione con lEureka
Monza, da cui provengono circa met degli elemen3. Sar necessario lavorare a
lungo insieme per me4ere a punto i meccanismi. una categoria nuova per Carugate rispe4o agli scorsi anni; ne fanno parte le giovani inserite nel giro della prima
squadra, della quale sar importante registrare i progressi. Obie5vi: con sole 2
giocatrici del 96, per i risulta3 si punta sopra4u4o sulla prossima stagione, per
cogliere i fru5 del lavoro iniziato ora; ma ovviamente si cercher il miglior piazzamento possibile gi questanno.
Profili a cura dello staff tecnico
SALA Martina (1997, ala-pivot, dallEureka)
Un centro di qualit.
CIRIMELLI Giulia (1997, ala-pivot, dallEureka)
Un centro di quantit.
CARBONERO Camilla (1997, guardia, dallEureka)
Corsa e grinta.
MAROSTICA Valentina (1996, guardia, dallEureka)
Giocatrice grintosa.
DAMATO Martina (1998, guardia, dallEureka)
Corsa e difesa le sue qualit principali.
MAURINA Arianna (1997, play, dallEureka)
Dotata di buon controllo di palla.

LALTRELLA Ana (1997, play)


Un vero play, gi nel giro della prima squadra.
GASTALDI Giovanna (1997, pivot)
Insuperabile so.o canestro, gi nel giro della prima squadra.
RIGILLO Margherita (1996, ala-pivot, dallEureka)
Corsa e grinta.
DI MAIO Jade (1999, play-guardia, dallEureka)
Un play con tanta corsa nelle gambe.
PRIORI Gaia (1998, play-guardia)
Grinta e velocit.
GALBIATI Francesca (1998, ala-pivot)
COS IL GIRONE
Grinta da vendere.
FIOCCHI Viviana (1998, guardia)
Saranno le U19 ad aprire la staHa corsa e tecnica.
gione agonis2ca delle giovanili
femminili Castel, arontando in
CERIZZA Sabrina (1998, pivot)
La pi alta, si fa rispe.are in area.
trasferta Crema luned 20. La
prima fase del campionato divisa in 3 gironi, Carugate nel C
che cos composto:

Tre delle giocatrici di questo gruppo che erano gi a Carugate lo scorso


anno: da sinistra Galbia2, Fiocchi e Priori.

UNDER 14 masch. - IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Michele Puopolo
CARATTERISTICHE: Lo storico gruppo maschile del 2001 scala unaltra categoria
e si lancia ora nellUnder 14. Viene da una stagione U13 conclusa al 3 posto nel
girone, mancando di un soo la qualicazione alla fase regionale; lanno prima
come Esordien3 avevano vinto il girone e la coppa dellArmani Junior. Squadra dotata di grande cuore, pu migliorare a livello tecnico. Ci sono individualit che
emergono, ma tu5 lavorano al servizio del colle5vo. Obie5vi: sul piano dei risulta3, qualicarsi alla seconda fase; sul piano della crescita, portare tu4o il
gruppo allo stesso livello tecnico e potenziare le buone individualit.

Qua4ro elemen2 degli U14 Castel, che iniziano la stagione domenica 19 in casa
contro Ornago: da sinistra Camerini, il capitano Saglimbeni, Marino e Pi3.

CAMERINI Federico (2001, play/guardia)


Visione di gioco, tiro, tra.amento
di palla.
GIBERTI Andrea (2001, guardia/ala)
Grinta, velocit e penetrazione.
CECCHINI Simone (2001, ala/pivot)
Pilastro difensivo, sopra.u.o in
area.
MARINO Stefano (2001, pivot)
O.imo rimbalzista.
DI SERGIO Filippo (2001, ala)
Velocit e penetrazione, migliorato nella grinta.
CREPALDI Adriano (2001, play/guardia, dalla Pall. Carugate)
Buon palleggio e tiro da 3; o.ima
organizzazione di gioco
PIT Simone (2001, guardia)
Molto pronto a prendersi responsabilit al tiro, anche da 3.

CASTEL CARUGATE
MELZO
REZZATO (BS)
IDEA SPORT MILANO
FANFULLA LODI
BASKET TEAM CREMA
OPSA BRESSO

SAGLIMBENI Lorenzo (2001, play/


guardia, capitano)
Velocit, tecnica, 1 contro 1.
UGGETTI Davide (2002, guardia)
Palleggio e tra.amento di palla;
tiro da 3 da rinire, ma gi sulla
buona strada.
ONETA LORENZO (2001, guardia)
Robusto, contribuisce a rimbalzo.
MARIANI Alessandro (2001, ala)
Lanno scorso ha lavorato per
portarsi al livello degli altri.
NEGRI Francesco (2001, ala)
Velocit, testa e buona difesa sul
palleggio.
GALLI Stefano (2001, ala)
Buon rimbalzista, centro di quantit; migliorato nel corso degli
anni.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B1 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi4uone
Ha scri4o su questo bolle5no: Manuel Beck - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
14 ottobre 2014

RISULTATI GIOVANILI
U15 F/ELITE: vinto il torneo di Bielmonte
U13 M (qualic. Elite): Costa-Bl. Lecco 65-50
U19 F/REG.: iniziano il 20/10
U17 F/ELITE: iniziano il 27/10
U14 M/ELITE: iniziano il 19/10

TUTTO POSITIVO - Sorride Tagliabue, sullo sfondo Francesca Pozzi, altra protagonista del dominio a Usmate.
Ora si alza la posta con la sda contro Empoli.

A3 Rullo Costa, ora vai per la tripletta


2

USMATE

turno

PARZIALI:
11-27, 21-43, 26-58
COSTA:
Del Pero
Longoni
Molteni
Pozzi C.
Tagliabue
Bassani
Polato
Valsecchi
Pozzi F.
Maiorano
All. Pirola

5
9
11
2
15
3
1
11
17

CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: F. Pozzi
5/10 al ,ro, 13 rimb.,
valutaz. 27; Maiorano
7/8 ai liberi, 4 assist,
valutaz. 24; Tagliabue
5/9 al ,ro, 5 rimb.,
valutaz. 18.
Di squadra: 47% da 2
contro 30%; 22 recuperi contro 16 perse;
13 assist contro 4;
103-22 per Costa il
conto della valutazione.
CLASSIFICA:
1) Lavagna
1) Costa
3) Canegrate
3) Novara
3) Empoli
3) Moncalieri
7) Castelnuovo*
7) Savona*
9) Usmate

4
4
2
2
2
2
0
0
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Rimane solo Lavagna
alla pari con Costa al
ver,ce: conferma
importante per le liguri (+18 al 30) sul
campo di Canegrate,
che aveva ben gurato allesordio. Una
sorpresa il k.o. di Castelnuovo (con mol,
nomi no,, considerata lalterna,va a
Costa) sul campo di
Empoli. Moncalieri,
ba-uta dalla B&P
alla prima giornata,
si rif con Novara.

50 74

B&P COSTAMASNAGA

Costa sfodera un'altra prova di forza e supera ne!amente Usmate. Pochi problemi per le masnaghesi nella visita-derby alla neopromossa, che poteva essere insidiosa:
giochi chiusi nel 1 quarto, le esterne in particolare dominano e non c' mai partita. I ritmi alti sprigionano tu!o il
potenziale di Costa e inguaiano Usmate, squadra agli antipodi per modo di giocare.
PARTENZA LANCIATA - Primo quarto folgorante e retina crivellata di colpi da Maiorano e Francesca Pozzi
(coppia dassi da 28 punti, 18 rimbalzi e 5 assist), ben innescate dalle compagne: l'allungo di Costa impressionante, 0-8 dopo 90'' di gioco, poi il vantaggio tocca subito
la doppia cifra ed ssato sulla sirena a +16 da una tripla
di Longoni.
PICCOLE... GIGANTI - Usmate prova a tenere testa
con la solidit di Reggiani (18 punti e 17 rimbalzi) so!o le
plance, ma Tagliabue risponde con la stessa moneta, allora la partita prosegue col marchio a fuoco delle esterne di
Pirola: vincono i duelli in difesa ed in a!acco (pochissimi
punti per quelle di casa), Molteni sigla il +22 all'intervallo.
E quando la difesa concede meno spazi a Reggiani dentro
l'area, Usmate fatica a racimolare punti, mentre Costa continua a macinare quel gioco che porta al +36, massimo vantaggio, a poco dal termine (36-72). Tra i vari motivi per
sorridere, anche i 5 punti in 19 minuti per la 99 Del Pero.

domenica 19 ottobre - ore 18.30


B&P COSTAMASNAGA - EMPOLI

turno

Il colpaccio contro la quotata Castelnuovo accredita Empoli del


ruolo di avversaria temibile, anche
se allesordio aveva perso con Novara. "Di sicuro sono una squadra
con un buon livello sico e un gioco
pieno di soluzioni - avverte Gabriele
Pirola -: dovremo a-accare il match
con le nostre armi peculiari, intensit difensiva, le-ure in a-acco e capacit di ada1arci in corsa alle

situazione di gara. Sono convinto


che se giochiamo al meglio possiamo vincere la par,ta e me-ere 4
pun, di distanza tra noi e loro". Il
play Balestri ha giocato anche in A!,
la guardia F. Fabbri in A2.
Un test ideale, insomma, per misurare non solo le potenzialit della
B&P (gi emerse nelle prime 2 giornate) ma sopra-u-o la con,nuit
che serve per puntare al top.

LA B&P COSTAMASNAGA GIOCA CON:

5 Michela
6 Giorgia
7 Chiara
8 Lara
9 Carolina
LONGONI (cap.) MOLTENI
POZZI
TAGLIABUE
BOSSI
91 - 1.70 - play 90 - 1.74 - play 92 - 1.70 - guardia 89 - 1.83 - ala 91 - 1.75 - guardia

IL COMMENTO - Applicato il piano partita


COACH PIROLA: La chiave stata linterpretazione della par,ta come da piano gara: gioco aggressivo in difesa e veloce circolazione di palla in a-acco. In pi abbiamo fa-o canestro con
con,nuit e quindi per Usmate si fa-a man mano pi dura.
Sono contento del fa-o che inizia a vedersi la pallacanestro
che vogliamo giocare: l'iden,t e l'aatamento di squadra crescono e ne migliora il gioco con il coinvolgimento di tu-e, a discapito di ogni individualismo.
Da me-ere a posto c che abbiamo
soerto il gioco interno di Usmate, con e
senza palla: in questo aspe-o dobbiamo
migliorare molto ed evitare che squadre
pi siche possano me-erci in dicolt.
La sda con Empoli sar il test ideale.

12 Silvia

18 Sara
24 Francesca 32 Masha
Marta
BASSANI
POLATO
POZZI
MAIORANO
MERONI
94 - 1.77 - ala 98 - 1.83 - ala/pivot 91 - 1.81 - ala 82 - 1.80 - gua./ala 93 - 1.85 - pivot

10 Francesca
CAPALDO
DEL PERO
99 - 1.75 - play 96 - 1.75 - guardia
4 Beatrice

Allenatore: Gabriele PIROLA - Vice: Alessandro FIORENTINO, Luca GRILLO

Capitan Longoni in palleggio.

USE SCOTTI EMPOLI

MAIORANO IN QUINTETTO IDEALE PINK


Con una prestazione da 18 pun0, 7/8 ai liberi e 5
falli subi0 (unico neo il 2/8 da 3), ma anche 4 assist, indice della capacit di punire i raddoppi avversari mandando a canestro le compagne,
Masha Maiorano si guadagna linserimento nel
quinte1o ideale della se2mana tra le squadre
Pink Basket di A3/B/C. Francesca Pozzi ha o1enuto lo stesso riconoscimento per il 1 turno.

20 Giulia
19 Elisa
Giulia
VALSECCHI
MELLI
BOLIS
97 - 1.75 - ala 98 - 1.70 - guardia 98 - 1.65 - guardia

PINK
STARS

4
5
6
7
8
9
10

DALLARMI
GIMIGNANI
GORACCI
SESOLDI
ANTONINI
FABBRI L.
GOUADUJO

95
86
92
87
86
92
87

1.60
1.80
1.83
1.80
1.75
1.72
1.77

play
ala
pivot
ala
ala
play
pivot

11
12
13
16
19
20

(All. Alessio CIONI)


CASELLA
88 1.82
FABBRI F.
88 1.75
VAN DER WARDT86 1.80
LUCCHESINI
96 1.70
BALESTRI
92 1.74
CINOTTI
87 1.70

ala/piv.
guardia
ala
guardia
play
guardia

COSTA

IL CONFRONTO

EMPOLI

2-0
74,5 segn./53,5 sub.
Maiorano 15,5

vinte - perse
medie pun0
miglior media pun0

1-1
46,0 segn./41,5 sub.
Fabbri F. 11,0

PINK BASKET
GIOVANILI

www.basketcostaweb.com
anche su Facebook

Seconda puntata sulle squadre Costa 2014/15: ecco le Under 14

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Sara Molteni, Bicio Ranieri
CARATTERISTICHE: Gruppo composto per ben 8 tredicesimi da atlete so.o et
(2002); notevole tasso di talento, che da solo non basterebbe, ma si aggiunge a
una voglia e a una disponibilit, gi dimostrate, a lavorare in palestra. Ci sono
sta- 4 nuovi arrivi rispe.o alla scorsa stagione, nella quale il gruppo ha o.enuto
a livello U13 o/mi risulta-, vincendo il proprio girone davan- a Valmadrera e
Mariano (non era purtroppo prevista una seconda fase) e ben gurando in numerosi tornei in giro per lItalia. Per questanno, lobie6vo primario con-nuare il
lavoro impostato lo scorso anno, puntando alla con-nua crescita delle giocatrici,
cercando sempre di s-molarle a giocare pensando; a livello di risulta-, si spera
di ripetere, e magari migliorare, quanto o.enuto dalle sorelle maggiori U14
nella scorsa stagione (3 posto regionale).

POZZI Claudia (2001, guardia) - Intelligente, gran capacit di le0ura


delle situazioni di gioco. Buona anche lintensit difensiva, deve crescere in
personalit.
RIVA Gaia (2001, play) - Ammirevole per costanza e voglia di imparare.
Grande atletismo, ancora grezza ma ha grandi margini di crescita.
Le seguenti 6 giocatrici fanno parte anche del gruppo U15 Elite, allinterno del quale le abbiamo presentate sul numero scorso di Pink Basket:
ALLEVI Camilla (2002, guardia)
BALOSSI Giorgia (2002, play)
BUSCEMA Giada (2001, ala)
CELLI Gaia (2002, ala, da Vimercate)
DISCACCIATI Chiara (2002, ala, da APL Lissone)
FUMAGALLI Marta (2001, guardia)

Profili a cura dello staff tecnico


CATTANEO Elisa (2001, play) - Veloce e intensa, purtroppo qualche
problema sico non le perme0e di allenarsi con costanza.
DE CARO Sofia (2002, ala, da Vertemate) - Fisicit importante, ma anche
un insospe0abile esplosivit e rapidit. Un po pigra sul lato difensivo, deve
imparare a mantenere alta la concentrazione.
FIORENTINO Isabela (2002, play, da Vimercate) - Estro e visione di
gioco, limprevedibilit. Deve crescere dal punto di vista difensivo, le
gambe non le mancano.
GHIOLDI Michela (2002, ala) - Giocatrice tu0o cuore, in difesa e a rimbalzo su tu0i i palloni. Sta lavorando duro per migliorarsi dal punto di
vista tecnico.
MATTERI Giorgia (2002, guardia) - Istintiva, senso del canestro e tosta dal
punto di vista sico; sta lavorando per migliorare nelle le0ure di squadra.

U15 EL. - In volo... ad Alta Quota


Il torneo di Bielmonte, in provincia di Biella, un appuntamento
classico per il basket giovanile, e anche unico nel suo genere. Si disputa
in una serie di weekend dedicati ognuno a una diversa categoria,
maschile o femminile. Ma la vera particolarit che si gioca in un
impianto a 1600 metri daltezza: non a caso si chiama Torneo Alta
Quota. E le ragazze di Costa U15 hanno provveduto a rendere procuo
il lungo viaggio, aggiudicandosi la vi0oria. Competizione purtroppo
azzoppata dalla rinuncia delle ragazze di Genova per i disgraziati
avvenimenti dellalluvione. A ci si aggiunto larrivo ritardato del
Sanga Milano per problemi logistici.
Le masnaghesi guidate da Sara Molteni hanno disputato cos un
triangolare ba0endo due volte il S. Gabriele e una volta su due
Milano Basket Stars (ma la scon0a solo di 1 punto e su durata-gara
dimezzata). Buona la capacit di compensare lassenza di gran parte
delle lunghe con ritmi alti e sacricio difensivo.
RISULTATI: Costa-Milano Bk Stars 66-58; Costa-S. Gabriele Mi 65-47; CostaMilano Stars 42-43 (sui 20); Costa-S. Gabriele 66-43.
FORMAZIONE COSTA: Riva, Bartesaghi, Seveso, Faverio, Ca.aneo,
Fioren-no, Celli, Pozzi, Cappello, Mon-, Allevi, Balossi, Kortekamp.

Da sinistra: due elemen4 del 2001: Buscema e Fumagalli; unallegra foto di gruppo
dello scorso anno, quando le ragazze erano Under 13.

U13 EL./M - In corsa


COSTA-BLUCELESTE LECCO 65-50
COSTA: Frigerio 6, Rodigari, DAnna 5, Merlo
2, De Luca 8, Galbia-, Panzeri 14, Riva 11,
Lucca 4, Cor-, Tramarin 12, Sutera 3.
Si rialzano nel migliore dei modi gli
U13 di Costa, che nel girone di
qualicazione al campionato Elite
cancella il -54 della gara dapertura con
Cant e domina il derby grazie al +13
dellintervallo, con un buon uso del
contropiede (37-24), e a una replica di
cara0ere dopo la rimonta avversaria che
era arrivata no a -2 nella ripresa. Ultima
partita sabato 18 contro Osnago.

Le Under 15
alzano il trofeo
di Bielmonte.

STAFF: UN ARRIVO
E UN SALUTO
Il gruppo allenatori del vivaio
di Costa si arricchisce in
corsa con Alessandro Mino6, arrivato nei giorni
scorsi; classe 1985, proviene
dal se5ore giovanile di Biassono ed da questanno
anche assistente nella selezione regionale di Azzurrina.
Sar capo allenatore per la
seconda squadra U14 e le
U17 regionali.
Ha invece salutato tu6 con
una le5era aperta sul sito
societario Elena Rota, storica allenatrice masnaghese
che questanno si dedicher
a Nothing Stops Pink, un
proge5o della Fondazione
Umberto Veronesi dedicato
alle donne che hanno comba5uto con il tumore al
seno. Lobie6vo ambizioso
per le aderen4 partecipare
alla maratona di New York.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B3 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi5uone
Hanno scri5o su questo bolle6no: Manuel Beck, Alessandro Margo6 - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
15 ottobre 2014

GIOVANILI SANGA 2014/15


U19 ELITE (allenatore F. Pino6)
U17 ELITE (A. Piccinelli)
U15 ELITE (G. Colombo)
U14 (G. Colombo/L. Villa)
U13 (L. Villa)
ESORDIENTI (L. Villa)

VI VOGLIAMO CON NOI! - Uno dei manifes3 idea3 dal


Sanga per la sua campagna abbonamen3: con Selargius lesordio in casa, il popolo-orange chiamato a raccolta.

A2 Milano, fatti amare dal tuo pubblico


1

TORINO

turno
PARZIALI:
31-17, 55-24, 83-38

TORINO: Riccardi 12,


ORourke 17, Rosso 13,
Di Giacomo 8, Chiabo4o
3, Quarta ne, Coen 13,
Domizi 12, Penz 4, Balbo
2, Salvini 8, Gallucci 4.
All. Petrachi.
MILANO: Rossi 6, Falcone 3, Go5ardi 17, Colella, Bo4ari, Maenini
12, Colli, Ruisi 1, Taverna
2, Valli 4. All. Pino5.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Go5ardi
4/10 da 2, 3/5 da 3, 7
rimb., valutaz. 15; Maffenini 5/16 al 3ro; Valli
1/2 da 2, 2/2 ai liberi, 3
rimb..
Di squadra: 31% da 2 e
18% da 3; 32 rimbalzi
contro 61 (5 oensivi
contro 21); 10 3ri liberi
a favore contro 22.
CLASSIFICA:
1) Geas
1) Torino
1) Selargius
4) Genova*
4) Alghero*
6) Carugate
6) Milano
6) Broni

2
2
2
0
0
0
0
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Solo 3 par3te giocate
nella prima giornata:
rinviata Genova-Alghero per lalluvione.
La sorpresa arriva da
Selargius, che sgambe4a Broni (73-69, ma
era anche +26) con 23
pun3 della giovane
DellOlio: pun3 gi pesan3 nella corsa alla
poule promozione.
Nel derby milanese, il
Geas rispe4a il pronos3co sulla matricola
Carugate delle exSanga Fran3ni e Stabile (70-54): discreto
equilibrio nella prima
met (+8), break deni3vo nel 3 quarto.

96 45

IL PONTE MILANO

Nelle condizioni peggiori contro lavversario peggiore:


questa la sintesi del debu2o stagionale del Sanga, che incassa uno scarto pesante da una delle grandi favorite del
girone, Torino: ma non ha potuto giocarsela ad armi pari,
a causa delle assenze che hanno cancellato lintero reparto-lunghe.
GRANDINATA - Senza Calastri, Vujovic e Guarneri,
coach Pino2i deve inventarsi un quinte2o demergenza,
con le giovanissime Colli e Valli so2o canestro: inevitabile pagare tanto a rimbalzo e nella copertura difensiva
in area; e quando le esterne danno una mano dentro, si
aprono spazi per i tiri da fuori di Torino. La quale ci
me2e del suo, con una prestazione balistica micidiale
(10/20 da 3) quanto le sistematiche accelerazioni: un tornado. Ci provano capitan Go(ardi, Maenini e Rossi,
ma al 13 si gi sul 41-17 e i conti sono chiusi. A Milano
non resta che fare il possibile per limitare il passivo, operazione che riesce solo in parte perch lamericana
ORourke inerisce con 3 triple.
Cosa rimane al Sanga? Unesperienza preziosa per crescere ( in campo cerano 8 ragazze nate dal 94 in poi), e
quando si giovani si fa
pi in fre2a a voltare
pagina. Lentusiasmo
della Sanga Baby
Gang non intaccato
da questo inizio in salita...

domenica 19 ottobre, ore 18 (PalaGiordani)

IL PONTE MILANO - SELARGIUS

turno

19 o5obre 1999-2014: quindici


anni di Sanga. Un anniversario di
quelli importan3, e allora quale regalo sarebbe pi bello di una vi4oria allesordio casalingo stagionale?
Tanto pi che Selargius , secondo
le previsioni, una delle dire4e rivali
nella rincorsa alla Poule Promozione, alle spalle delle grandi favorite del girone.

IL
PONTE
MILANO
GIOCA
CON:

Le sarde arrivano galvanizzate


dallimpresa su Broni; discorso diverso per Il Ponte Milano che, se da
un lato pronto a voltare pagina
dopo il -51 di Torino, dallaltro
dovr ancora fare i con3 con le assenze di Calastri e Guarneri, mentre la presenza di Vujovic incerta.
E allora la squadra avr pi che mai
bisogno del sostegno del pubblico.

4 Giulia

5 Stefania
7 Silvia
8 Dunja
ROSSI
GUARNERI GOTTARDI (cap.) VUJOVIC
94 - 1.70 - play 95 - 1.85 - ala/piv. 78 - 1.76 - guardia 87 - 1.88 - ala/piv.

10 Giulia
11 Claudia
12 Carlo5a 13 Valen4na
RUISI
BOTTARI
MAFFENINI
COLLI
FALCONE
95 - 1.71 - play 92 - 1.74 - gua./ala 96 - 1.78 - gua./ala 96 - 1.70 - guardia 95 - 1.70 - guardia

9 Federica

Unelegante conclusione
rovesciata di Maenini
contro Torino.

6 Alessandra

PASTORINO
(91 - 1.82 - ala/piv.)

(foto Baske3nside.com)

15 Alice

INTERVISTA AD
ALESSANDRA CALASTRI
NELLALTRA PAGINA

IL COMMENTO - Tutto dovuto alle assenze


COACH PINOTTI: Meno 51? S, eppure io ho visto cose posi3ve dalle mie giovanissime. Sar pazzo, ma cos. Abbiamo
segnato 45 pun3 senza le nostre lunghe, che ne valgono 30
complessivi, il che signica che abbiamo oltre 70 pun3 nelle
mani. I nostri 32 rimbalzi presi non sono nemmeno pochi, giocando senza pivot.
La ques3one dei rimbalzi ha condizionato tu4a la par3ta perch Torino ne ha presi 21 in a4acco, il che signica che almeno
30 pun3 loro sono scaturi3 da secondi e terzi 3ri; e poi, la nostra impossibilit a contrastare i loro rimbalzi difensivi ha consen3to alle avversarie di lanciare una serie di contropiedi facili.
Inne, avendo la coperta corta, quando raddoppiavamo in
area con le esterne, si liberavano praterie per le loro 3ratrici da
3. Totale dellanalisi? Datemi la mia squadra al completo e io
sono convinto di poter ba5ere persino Torino.

TAVERNA
98 - 1.78 - ala

23 Monica
14 Gaia
19 Alessandra
COLELLA
GUIDONI
VALLI
CALASTRI
97 - 1.80 - ala 85 - 1.93 - pivot 97 - 1.80 - ala/piv. (96 - 1.70 - play)
18 Loriana

Allenatore: Franz PINOTTI - Assisten3: Maurizio MAZZETTO, Andrea PICCINELLI

S. SALVATORE SELARGIUS
4
5
6
7
8
9
11

ROZENBERGA
DE PASQUALE
LUSSU
ANGIUS
ASTERO
ROSSELLINI
PALMAS

92
95
85
96
95
90
89

1.80
1.73
1.63
1.64
1.64
1.76
1.70

ala
guardia
play
play
play
guardia
play

12
13
15
17
18

TINTI
DI COSTANZO
DELLOLIO
MASALA
CAVALLINI

83
92
93
85
85

1.70
1.85
1.90
1.78
1.74

guardia
pivot
pivot
ala/piv.
ala

All. Fabrizio STAICO

GOTTARDI IN QUINTETTO IDEALE PINK


Con i suoi 17 pun4 e quasi il 50% al 4ro, Silvia Go5ardi
ore lennesima dimostrazione di una classe sempreverde,
e si guadagna linserimento nel quinte5o ideale della se6mana di Pink Basket per la serie A2.
ULTIMORA: PINK BASKET SI UNISCE AL SANGA CHE SI STRINGE
INTORNO A SILVIA PER LA SCOMPARSA DELLA MAMMA ELEONORA

PINK
STARS

PINK BASKET
GIOVANILI

www.sangabasket.com
anche su Facebook (Sanga Milano)

Andrea Piccinelli ci presenta il nuovo vivaio Sanga

Comense, Biassono, le svizzere di Riva San


Vitale: tante esperienze di alto livello nel curriculum giovanile di Andrea Piccinelli (anche
in A2 ai tempi di Biassono): ora il coach comasco al Sanga come nuovo responsabile
del vivaio e assistente della prima squadra.
- Com nato il tuo approdo a Milano?
Mi ha conta2ato in estate Franz Pino2i, sapendo che avevo terminato lesperienza in B
al Basket Como. Mi sono piaciuti gli obie2ivi:
puntare forte sulle giovani anche per la serie
A, essere parte di un nuovo corso societario
che iniziato con entusiasmo e voglia di fare.
- Quali saranno le linee-guida del lavoro
che hai impostato sul vivaio?
C un punto fondamentale: una giocatrice che arriva qui deve sentirsi parte del
proge(o colle(ivo: fare basket insieme, crescere tu2i quanti giorno dopo giorno, senza
lansia di vincere nellimmediato, ma lavorando per una crescita graduale dalle Under
13 no alla serie A, obie2ivo nale.
Come realizzare questo? Cercando di dare
unimpronta comune alle giocatrici, un lo
condu(ore dalla serie A alle pi piccole, pur
con le ovvie dierenze tra una categoria e laltra. Pi che sugli schemi, puntiamo sulla capacit di leggere le situazioni di gioco e

Sopra, Andrea Piccinelli in una delle sue prime foto da allenatore Sanga, con le giovani Colli e Taverna. So5o, la squadra Under 15 al torneo di Bielmonte (Biella) disputato lo
scorso weekend e terminato al terzo posto.

UNDER 19 ELITE

UNDER 17 ELITE

Guidate da Franz, sono a dire5o


conta5o con la serie A, con cui molte
di loro si allenano e giocano, u4lizzando il pi possibile gli stessi
schemi. Un gruppo di buone prospet4ve, che aronta la scommessa del
campionato Elite dove ambisce a essere una mina vagante pra4cando
un gioco a viso aperto e divertente.

il gruppo che conosco meglio perch lo


seguo dire5amente io. Un organico del tu5o
rinnovato, bello da allenare, con margini di
crescita incredibili. Bisogna amalgamare le
varie componen4 di provenienza diversa, ma
si sta lavorando in questo6ca con un a5eggiamento posi4vo. Il campionato lombardo
questanno di alto livello, con tante squadre
for4ssime; noi vogliamo dire la nostra.

trovare le soluzioni pi ada2e in ogni momento. Non facile, ma ci che rende una
giocatrice davvero matura e in grado di puntare a una carriera importante.
- Una giocatrice brava a livello giovanile,
per, non automaticamente arriva in alto:
qual la chiave per farcela?
La testa, perch il talento serve, ovvio, ma
la dierenza poi la fanno letica del lavoro e la
determinazione. Alla Comense ho potuto seguire la carriera di Raaella Masciadri ed il
perfe2o esempio di quanto dico.
importante, poi, avere davanti lesempio
di veterane che fanno da modelli per una giovane: come da noi Go2ardi e Calastri.
E inne conta molto trovare una societ che
dia realmente la possibilit di o2enere spazio
in prima squadra. Per una ragazza, allenarsi,
anche ad alto livello, non basta: bisogna giocare minuti veri. Qui al Sanga succede, e la dimostrazione gi avvenuta alla prima giornata
a Torino, quando ci siamo presentati con tante
giovanissime.
- Ci parli delle squadre Sanga 2014/15?
Molto volentieri: ci sono stati tanti cambiamenti tra le giocatrici, siamo ancora in fase di
cantiere pre-campionato ma, qui so2o, vi dico
qualcosa su ognuno dei nostri 5 gruppi.

UNDER 15
ELITE
Hanno perso qualche elemento importante, ma sono
ben dotate sicamente e tecnicamente, oltre che ben allenate da Giorgia Colombo.
Stanno carburando, vanno inseri4 con calma i nuovi arrivi.

UNDER 14

UNDER 13

Anchesse so5o la
guida di Giorgia,
pure loro hanno
buone prospe6ve:
un gruppo futuribile, sicamente
super, ma anche
tecnicamente con le
carte in regola.

Sono ancora
troppo piccole per
poter dare un giudizio approfondito,
ma stanno lavorando bene con Lorena Villa. Un
gruppo da plasmare.

A2 3 DOMANDE A... - Alessandra Calastri Tra infortunio e fiducia nella squadra


1) Com avvenuto il tuo infortunio e qual laggiornamento sui tempi del tuo rientro?
In amichevole, mentre stavo correndo, ho sen3to come una ondata al polpaccio. Allinizio pensavo che qualcuno mi avesse 3rato un calcio, invece
poi lho sen3to come bruciare e sono stata costre4a
a fermarmi. Ho uno s3ramento del gemello laterale
pi altre complicanze... ma andata quasi bene: dai
primi esami sembrava peggio, poteva essere ro4o il

tendine dAchille. Servir qualche se5mana.


2) La par4ta con Torino lhai vista dalla tribuna: le
tue impressioni?
Torino una squadra completa, desperienza;
ma se avessimo avuto le lunghe sarebbe nita diversamente.
3) Che cosa cambia questanno nel vostro modo
di giocare, dopo i tan4 cambiamen4 in squadra?
Siamo un gruppo giovane, dobbiamo ancora co-

noscerci bene. Ma sono convinta che il futuro ci riserver belle sorprese: s3amo lavorando bene e con determinazione.
S, giochiamo in modo diverso: si
corre di pi; la chiave sar sfruttare le cara4eris3che di ognuna,
miscelando tu4o con il contropiede, giochi alto-basso in post,
e aggressivit difensiva.

SOLOPIZZA
ristorante italiano - pizzeria
viale Premuda 13
Milano
PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B3 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi5uone
Ha scri5o su questo bolle6no: Manuel Beck - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET

GIOVANILI: SQUADRE 2014/15


U19 ELITE (allenatori Ganguzza/Villa)
U17 REG. (V. Rossi)
U13 (Terraneo)
ESORDIENTI (Terraneo)
CSI (categoria da denire)

Informazione sul Femminile Lombardo


15 ottobre 2014

TEST DI COMPATTEZZA - Cant si raccoglie intorno a


coach Ganguzza per un 3meout: superato il primo ostacolo, ne arriva uno pi duro per misurare le ambizioni.

C Cant, debutto ok: ma c gi uninsidia-derby


1
turno

BTF 92 CANT

PARZIALI:
26-13, 40-28, 60-41
CANT:
Younga
Brago4o
Roman
Cascino
Barozzi
Vitali
Quadroni
Nava
Volpi S.
Radice
Colombo
Avanzi
All. Pirola

5
11
12
1
ne
2
5
15
13
3

CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Volpi 4/9
da 3, 11 rimb., 3 rec.,
3 assist, valut. 21; Roman 4/9 al 3ro, 19
rimb., 5 rec., valut.
28; Brago4o 4/15 al
3ro ma 7 rimb.; Colombo 4/11 al 3ro ma
5/5 ai liberi.
Di squadra: 34% dal
campo, 16/27 ai liberi, 19 rimb. o., 15
recuperi e 15 perse.
CLASSIFICA:
Cant, Malnate, Eureka MB, Vertemate, Robbiano,
Carnate 2; Cerro,
Sondrio, Corbe4a,
Vimercate, Victor
Rho, Carroccio L.,
Tradate* 0.
CHI SALE E CHI SCENDE
Giornata inaugurale
u3le per una prima
idea sui valori. Malnate (Cania3 18, Falasco 17) vince
la4esa sda con
Cerro. Non basta a
Rho il neo-acquisto
Menapace (ex Canegrate, 15 pun3) contro Robbiano. Si
conferma ambiziosa
Vertemate delle giovani di Biassono, passando a Corbe4a.
Bene le brianzole Eureka e Carnate.

67 57

DI.PO. VIMERCATE

Bell'esordio stagionale per Cant, che spazza via Vimercate inaugurando con una vi*oria il percorso di risalita
dopo la retrocessione dello scorso anno. Il +10 nale rispecchia soltanto parzialmente l'andamento della gara.
Sempre controllata dalla giovae squadra di Ganguzza che
per 3 quarti ha dominato (+13 al 10', +19 al 30').
PIOVONO BOMBE - Se c'era curiosit per capire quale
ruolo potr avere il Btf in questo campionato (dove mancava da ormai un decennio), l'o*imo avvio lascia pochi
dubbi. Perso il terminale principe dellanno passato, Morgagni, non ne risente l'a*acco: pronti via ed 8-0 per le
biancorosse, 4 triple di Volpi negano ogni risalita a Vimercate (a sua volta un organico giovane). Cant doppia
le avversarie a ne 1 periodo (26-13) e mantiene costante
la velocit di crociera, che conferma il margine con scarto
simile anche a met gara (40-28).
ALTRO AFFONDO - Inizia bene la ripresa di Vimercate
con la tripla di Villa per il -9, ma da quel momento un monologo canturino. La risposta un immediato controbreak
di 7-0 che me*e le basi al 60-41 di ne 3 quarto (in evidenza Roman). Partita chiusa... ma non troppo: la Di.Po
schiera la zona e per Cant le dicolt a ba*erla tolgono
ritmo all'a*acco, ma non fortunatamente ad una difesa che
concede 4 punti nella prima met dell'ultimo periodo e
spinge al traguardo nale senza ulteriori problemi.

2
turno

sabato 18 ottobre - ore 21


ROBBIANO - BTF CANT

C' l'insidiosa trasferta di


Robbiano nel prossimo turno di
Cant: "Partita da prendere
con le molle - sottolinea Paolo
Ganguzza -, ci attender un
ambiente caldo (lo stesso ben
noto al Btf dalla rivalit in B
con Giussano, ndr) e pi in generale difficolt sul campo.
Siamo a inizio stagione e i valori sono ancora tutti in discussione, in pi Robbiano ha vinto
all'esordio e vorr ripetersi in

questa occasione".
Robbiano storica componente della Serie C, con un nucleo desperienza che garan3sce
adabilit, puntellato dal rientro di Marta Ceppi. Poi anche
altre giocatrici interessan3 per
la categoria, come Bonalumi e
Gallina.
Al momento di scrivere, nessun problema dinfortuni per
Cant, che annunciata al completo.

IL PIACERE DI RIVINCERE ALLESORDIO...


Con la vi4oria su Vimercate, il B2 sfata un tab che da 4 anni consecu3vi lo
vedeva perdere alla prima giornata. Nel 2010/11 ci fu una scon4a di misura con Moncalieri (56-59), nell11/12 una batosta a Broni (57-25), nel
12/13 un k.o. in volata a Villasanta (59-57) e inne lo scorso anno una scivolata interna con Pontevico (55-67).

A sinistra, Sara Volpi,


che ha indirizzato la par3ta con le sue 4 triple in
avvio. A destra, Roman
in una sua classica
azione di comba5vit:
la capitana ha fa4o razzia di rimbalzi so4o entrambi i tabelloni (19).

IL COMMENTO - Il ritmo che volevamo


COACH GANGUZZA: La chiave stata aver saputo dare il
ritmo che volevamo alla par3ta: tanta corsa spingendo in contropiede dopo buona difesa: il nostro gioco e sar una preroga3va importante per la nostra stagione.
Tra i segnali posi3vi c sicuramente che s3amo iniziando a
capire quello che ci serve: pressione sulla palla, buon lavoro di
collaborazione in difesa per cercare di giocare in transizione.
Questa la strada da percorrere. E giorno dopo giorno aggiungeremo altri de4agli per completare il nostro gioco.
Da sistemare c la supercialit e leggerezza nella ges3one
dei vantaggi: essere a +15 non vuol dire aver vinto, ma necessario con3nuare a giocare al massimo livello. Ci saranno squadre
che giocheranno col coltello tra i den3 contro di noi e non potremo allentare troppo presto la tensione agonis3ca.

Qui a anco, Benede4a Colombo,


una delle 3 giovani in doppia cifra insieme a Volpi e Brago4o.

VOLPI E ROMAN IN QUINTETTO


IDEALE PINK
Le brillan3 prestazioni di Sara Volpi e Veronica Roman,
entrambe sopra il 20 di valutazione, valgono alla giovane
e alla capitana del B2 linserimento nel miglior quinte4o
della se5mana fra le squadre Pink Basket per le categorie A3, B e C.

PINK
STARS

PINK BASKET
GIOVANILI

www.btf92.it
anche su Facebook

Con le Under 19 iniziamo a conoscere le squadre 14/15 del Btf

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Paolo Ganguzza, Pier Villa
CARATTERISTICHE: La scorsa stagione in questa categoria sono state raggiunte le
nali regionali, ora ci si cimenta con la fascia Elite. In estate sono sta3 opera3 alcuni aggiustamen3, inserendo un play di ruolo (Cascino) e un play-guardia (Vitali)
che vanno a dare consistenza ad un reparto che ha visto luscita di Bone4a (in
pres3to a Novara, A3). Tra le lunghe si registra luscita di Tropeano e il ritorno di
Travaglini (dopo alcune stagioni tra Como e Biassono). Obie5vi: crescere ulteriormente grazie anche al campionato di C (dove sono il nucleo portante) ed entrare
tra le prime qua4ro del girone.

COS IL GIRONE

Tre elemen3 del 96:


sopra, da sinistra, Brago4o e Quadroni; in
basso, il nuovo acquisto Cascino.

Il campionato Elite lombardo


comprende questanno 8 squadre. Cant inizia con un derby
contro Varese, luned 27 in
casa. Queste le squadre:
BTF 92 CANT
GEAS SESTO
CANEGRATE
ALBINO

S. GABRIELE MI
BIASSONO
MILANO STARS
VARESE

Profili a cura della societ


BRAGOTTO Giorgia (1996, guardia)
Realizzatrice, tiratrice da 3.
QUADRONI Francesca (1996, ala-pivot)
Dotata di buon atletismo, pericolosa in 1 contro 1.
CASCINO Laura (1996, play, da Vertemate)
Oltre alla regia garantisce un buon tiro.
VITALI Yosselin (1996, play-guardia, da Lissone)
unagonista, in particolare in fase difensiva.
TRAVAGLINI Federica (1996, ala-pivot, dal Basket Como)
Solida, o*imo difensore.
VOLPI Sara (1997, universale)
Pu giocare in 4 ruoli, ha larma del tiro da 3.

YOUNGA Beatrice (1997, pivot)


Mancina, discreta sicit, spesso in doppia cifra a rimbalzo.
BAROZZI Martina (1997, ala)
Buona tiratrice dalla media.
COLOMBO Benede,a (1998, guardia)
Dotata di un o*imo 1 contro 1, ha tanti punti nelle mani.
AVANZI Soa (1998, ala)
1 contro 1 e tiro da 3 nel suo bagaglio.
RADICE Marta (1998, play)
Buona visione di gioco.
PARLATI Michela (1998, play)
Ha una buona tecnica.

IL BASKET DI...
1) A che et hai iniziato a giocare a basket e per quale mo3vo?
Ho iniziato in seconda elementare, quindi all'incirca all'et di 7-8 anni.
Non c' un vero e proprio mo3vo per cui ho cominciato, ma mi ricordo che
da piccola mi piaceva andare a vedere le par3te di mio fratello. Inoltre mio
pap sempre stato un grande appassionato di questo sport, perci sono
stata anche mossa dalla curiosit.
2) In quali societ hai giocato in precedenza (se non hai iniziato qui)?
Fino alla seconda media ho giocato nel Cant maschile, poi sono passata
in questa societ.
3) La par3ta (o il traguardo) pi memorabile
dei tuoi anni di basket nora?
Il traguardo conseguito l'anno scorso nella
par3ta contro Robbiano in Under 17. Una par3ta
vinta con lealt, dove ognuna di noi ha dato il meglio di se stessa e ha costruito qualcosa per la
squadra. Un successo indimen3cabile dove l'impegno, l'ansia e la fa3ca sono sta3 ricompensa3.
4) Quali tue cara4eris3che pensi che siano
u3li alla squadra?
Penso di essere u3le dal punto di vista difensivo perch riesco a me4ere in dicolt l'avversario, e a volte creo delle buone situazioni di
gioco.

U17
IN ATTESA
Nella categoria
Under 17, il B2
iscri4o (come lanno
scorso) nella fascia
Regionale e inizier il
campionato il 6 novembre a Lissone.

MARTA RADICE - 1998, play


5) Quali sono i dife5 principali su cui devi lavorare come giocatrice?
Sicuramente devo migliorare in a4acco: spesso nella fase oensiva sono
piena di insicurezze e non ho molta condenza nel 3ro.
6) Ami il basket perch?
Diversi mo3vi. uno sport di squadra, in cui si creano dei legami che restano anche al di fuori del campo da basket; uno sport di velocit, dinamico,
che 3 sorprende nella rapidit dell'azione, che non lascia tempo all'avversario di rie4ere, in cui ogni azione diversa dall'altra. Ognuno deve 3rare fuori
il proprio cara4ere se vuole vincere una par3ta, deve sudare
se vuole o4enere dei risulta3, deve impegnarsi se vuole migliorare, deve saper acce4are le scon4e e lavorare sui pun3
deboli. Il basket diventato la mia passione quando ho capito
che da esso dipendeva la mia felicit, per una par3ta vinta, o
la mia tristezza per un obie5vo non raggiunto, ma anche uno
s3molo per raggiungerlo.
7) Perch poche ragazze fanno basket?
Secondo me, perch uno sport dove si sente il conta4o
sico, come il calcio, perci preferiscono sport come la pallavolo.
8) Che scuola frequen3 e cosa vorres3 fare da grande?
Vado al liceo scien3co spor3vo a Cant e da grande mi
piacerebbe insegnare, tu4avia vorrei anche mantenere dei
conta5 con lo sport, per esempio come allenatrice.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B2 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi4uone
Hanno scri4o su questo bolle5no: Manuel Beck, Alessandro Margo5 - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
15 ottobre 2014

GIOVANILI: SQUADRE 2014/15


U19 ELITE (allenatrice Zano2)
U17 ELITE (Rota)
U15 ELITE (Canali)
U14 (Lanzi; faranno anche U15 Reg.)
U13 (Salvestrini)
ESORDIENTI (Salvestrini)
GAZZELLE e LIBELLULE

LO SHOW E LA SOSTANZA - Gambarini in assist dietro


la schiena per ba3ere Carugate. Ma la 19enne di Varese stata sopra3u3o concre2ssima. Come il Geas.

A2 Supremazia nel derby: primo sorriso


1
turno

PADDY POWER GEAS

PARZIALI:
16-15, 42-34, 59-40
GEAS: Arturi 7, Kacerik
5, Galli 6, Picco, Gambarini 16, Mazzoleni 2, Bere3a 6, Barberis 8,
Giorgi 6, Laterza 12, Bonomi 2. All. Zano4.
CARUGATE: Casartelli
3, Cagner 3, Stabile 8, De
Gianni 15, Robustelli,
Giunzioni 8, Cerizza,
Fran2ni 14, Colombo 3,
Minervino. All. Cesari.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Gambarini
7/13 al 2ro, 6 assist, 17
valutaz.; Arturi 8 rimb., 7
assist, 16 valutaz.; Laterza 6/10 da 2, 12 rimb.
Di squadra: 20 assist
contro 3; 48 rimbalzi
contro 33; 51% da 2
contro 33%; in nega2vo 22 perse a fronte di
17 recuperi.
CLASSIFICA:
1) Geas
1) Torino
1) Selargius
4) Genova*
4) Alghero*
6) Carugate
6) Milano
6) Broni

70 54

CASTEL CARUGATE

Vi7oria ne7a nel derby e lampi di spe7acolo davanti a un


PalaNat gremito (giovanili al gran completo per la presentazione nellintervallo): il Geas regala a Cinzia Zano/i un bellesordio da capo-allenatrice senior e prome7e soddisfazioni
anche questanno a chi seguir le sue avventure.
A ELASTICO - La superiorit del Geas sulla matricola Carugate emerge presto (di Barberis il primo canestro dellanno),
ma tra qualche palla persa di troppo delle sestesi e la capacit
delle ospiti di rientrare due volte in partita, i primi break del
Paddy Power non fanno ancora il vuoto: da +9 a +1 nel 1
quarto; da +12 a +8 sul nire del secondo, nonostante due triple di Giorgi. Nel fra7empo, per, il Geas ha innescato la sua
arma letale, il contropiede, lanciato da Arturi e concluso dalle
varie Galli, Kacerik, Barberis. Un lavoro ai anchi, compresa
la marcatura serrata sulle temute Stabile e Frantini (2/8 e 4/21
al tiro rispe7ivamente), che dar i suoi fru7i alla distanza.
DILAGANTI - Nella ripresa, infa7i, basta una nuova raca
di contropiedi per spaccare la partita, insieme alla buona circolazione di palla per punire la zona servendo in area Laterza
e Barberis (occano gli assist, 20 totali di squadra), oppure
dalla media con i jumper di Gambarini. Anche la profondit (ma non sorprende) un fa7ore: 22-6 il conto dei punti
delle due panchine. Sul 55-36 al 25 i giochi sono fa7i. Carugate non si fa travolgere, il Geas non aonda troppo i colpi nellultimo quarto (massimo +21) e alla ne lo scarto rende
giustizia sia al predominio del Paddy Power, sia alla prova
onesta, seppur inferiore, delle ospiti.

2
2
2
0
0
0
0
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Solo 3 par2te giocate
nella prima giornata:
rinviata Genova-Alghero per lalluvione.
La sorpresa arriva da
Selargius, che sgambe3a Broni (73-69, ma
era anche +26) con 23
pun2 della giovane
DellOlio: gi importante nella corsa alla
poule promozione.
Puni2vo (96-45) lo
scarto ini3o da Torino, tra le favorite del
girone, a un Sanga Milano
presentatosi
senza le lunghe Calastri, Vujovic e Guarneri, e quindi poco
giudicabile.

2
turno

sabato 18 ottobre, ore 19 (Alghero)


MERCEDE ALGHERO - PADDY POWER GEAS

Mentre in se4mana gli appassiona2 si sono potu2 gustare la


dierita del match con Carugate,
primo appuntamento del mercoled sera su Lombardia Sat (canale 908 del bouquet Sky) il Paddy
Power preparava la prima trasferta stagionale. Subito un volo
in Sardegna, per arontare Al-

ghero, considerata non di primissimo piano dopo un rinnovamento che ha lasciato in organico
quasi solo giovanissime, con la
spagnola Sanchez (campione dItalia nel 2000 con Priolo) come
chioccia. Rispe3o alla nostra
prima gara, pur posi2va, vorrei pi
presenza a rimbalzo e meno palle
perse, chiede
coach Zano2.
Gli spal0
gremi0
del PalaNat
per lesordio
del Geas
2014/15.

PROPRIO COME 10 ANNI FA...


Curioso: esa1amente un decennio fa, o1obre 2004, si sdarono Geas
e Carugate alla prima giornata; anche allora Carugate era neopromossa; e pure allora vinsero le sestesi, con un punteggio molto simile
a quello di sabato scorso (56-75, si gioc a Monza sul campo delle
cugine). Due le giocatrici presen0 in entrambe le par0te: Giulia Arturi e Michela Fran0ni, questul0ma in maglia geassina ai tempi.
Nelle sue 6 stagioni di A2 pi recen0, il Geas solo una volta ha perso
alla prima giornata (nel 2005/06 contro Marghera).

3 DOMANDE A... - Francesca Gambarini


Da sinistra: Barberis nellarea di Carugate; la debu1ante di lusso Cinzia Zano2 istruisce la squadra.

IL COMMENTO - La capacit di alzare i ritmi


COACH ZANOTTI: Nonostante qualche momento di calo, abbiamo controllato bene la par2ta, disputando una buona prova difensiva, eseguendo bene gli schemi e alzando il ritmo quando era
necessario spingere e creare uno strappo. Le ragazze si sono allenate benissimo in queste se4mane, e i risulta2 si sono vis2: avendo
due play capaci di far correre il contropiede, come Arturi e Gambarini, facile per noi elevare i ritmi allimprovviso, forzare palle perse
delle avversarie e sfru3are la nostra capacit di correre. Alla ne la
par2ta labbiamo vinta cos.
Le mie emozioni per lesordio? Conoscendo e allenando queste
ragazze da tan2 anni, grazie a un bel percorso nelle giovanili, per me
stasera era una par2ta normale, come molte altre gi giocate. Poi ci
si rende invece conto che tu3o diverso, anche se non posso nascondere che un po di emozione in pi per lho provata.

1) Come valu0 la vostra prestazione contro Carugate?


Una buona par2ta, importante a livello mentale perch
tu3o pi facile se si inizia con una vi3oria. Il nostro gioco
sfru3a la giovane et media della squadra per tenere i ritmi al2
per 40, a costo di perdere un po troppi palloni, aspe3o nel
quale cercheremo di far meglio dalla prossima.
2) Quali avversarie del girone temi di pi?
Penso che Genova e Broni siano due o4me squadre, ma la pi
temibile per me Torino, che si rinforzata... Ma noi ci prenderemo la rivincita sui playo dellanno scorso, parola di Gamba!.
3) In estate hai vinto il bronzo europeo con la Nazionale U20.
Cosa 0 ha dato questesperienza, sia sul piano delle emozioni
che su quello tecnico?
A livello emo2vo stata una... gran bo3a di felicit: raramente ho pianto per una par2ta come mi successo dopo la nale 3 posto. La realizzazione di un mese di raduno con la
squadra e anni di lavoro. Sul piano tecnico, credo di essere migliorata nelle scelte e nella rapidit nel compierle; e poi nella
mentalit, perch in azzurro non puoi abbassare mai la concentrazione,n lamentar2 di nulla: devi giocare e basta.

PINK BASKET
GIOVANILI

www.geasbasket.it
anche su Facebook e Twitter

Marco Rota: le mie linee-guida per il vivaio Geas

Marco Rota, allenatore tra i pi blasonati del basket femminile italiano


(lunga esperienza in A1, ma anche in azzurro; una Coppa Ronche/i, una
Supercoppa italiana e un oro allEuropeo U16 di Division B tra le sue vittorie), il nuovo responsabile del se/ore giovanile Geas: e per lui un ritorno alle radici, perch a Sesto aveva iniziato nel 1981.
- Il suo lavoro sar in continuit con quello guidato da Cinzia Zano.i
negli ultimi anni?
Esa/amente. Il Geas una societ che da sempre fa del proprio vivaio
un vanto e un punto di forza. Io sono qui da poco, ma ho sposato in pieno
questa losoa, che stata cardine di tu/a la mia carriera di allenatore. Vogliamo proseguire nella strada iniziata nelle scorse stagioni, gli allenatori
sono o/imi e parlano per loro i risultati e le giocatrici uscite e formate dal

nostro se/ore giovanile. Continueremo cos.


- Quali obie.ivi primari vi guideranno nel lavoro sulle giovani?
Credo che in un se/ore giovanile i risultati debbano passare in secondo
piano rispe/o alla crescita individuale delle giocatrici: inutile imparare
20 schemi oensivi o difensivi se poi non si sa come reagire alle situazioni
con prontezza e a volte istinto. Una squadra senior deve giocare quasi a
memoria e vincere, una giovanile deve saper stare in campo nel modo migliore e valorizzare le proprie giocatrici.
Il fa/o che, nellestate azzurra, diverse nostre giocatrici abbiano trovato
spazio nelle varie nazionali conferma che siamo riusciti a formare atlete
che sanno essere importanti per le squadre in cui giochino, indipendentemente dal fa/o che siano club o nazionali.
A sinistra, la presentazione dellintero se/ore giovanile avvenuta sabato scorso al PalaNat durante la
par.ta della prima squadra.
A destra, la festa-scude/o delle
U19 lo scorso aprile: il Geas leader in Italia per .toli tricolori conquista..

GIOVANILI

Conosciamo da vicino le Under 17 Elite 2014/15

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Marco Rota (capo), Valen!na Canali (vice)
CARATTERISTICHE: Le 98 hanno o"enuto lo scorso anno i quar! di nale nazionali
in questa categoria, cos come le 99 a livello U15. Gruppo giovane, visto che sono rimaste solo in 5 dellannata anziana (tra le partenze, Vincenzi). ancora presto per
valutarle visto che solamente un mese che sono arrivato e che ho preso coscienza
della squadra, dice coach Rota. Lobie0vo creare prima possibile lamalgama e
migliorare le nostre giocatrici individualmente, cos da consen!r loro di crescere e di
calarsi ognuna nel proprio ruolo allinterno della squadra. Avremo delle compe!zioni
importan! e certamente cercheremo di arrivare sempre no in fondo, ma credo che
a livello giovanile con! pi la crescita tecnica e umana delle giocatrici.

COS IL GIRONE
Il campionato Elite lombardo
comprende questanno 10 squadre. Il Geas inizia la Pro Patria
Busto il 29 o/obre in casa.
In alto, due degli elemen. pi esper.,
classe 98: a sinistra
Mist, a destra Oggioni. Qui a anco, una
delle 99, Oliva.

GEAS SESTO
COSTAMASN.
ALBINO
CREMA
S. GABRIELE MI

PRO PATRIA B.
VITTUONE
BIASSONO
MILANO STARS
VARESE

Profili a cura dellallenatore


MIST Elena (1998, play)
Fosforo e leggerezza, uno dei cervelli della squadra.
ZUCCOLI Alexandra (1998, guardia)
Energia e aggressivit le sue doti migliori, un mastino in difesa.
OGGIONI Cecilia (1998, ala-pivot)
Potenza e determinazione, utilissima per variare il nostro gioco.
GRASSIA Valentina (1998, ala-pivot)
Fisicit e classe, una guida per le compagne.
GUERRA Natalia (1998, guardia)
Positivit e applicazione in tu/i gli aspe/i del gioco.
OLIVA Laura (1999, play)
Fisico e tiro, unarma importante per il nostro a/acco.
CIPELLI Eleonora (1999, play)
Ordine e applicazione, preziosa in tu/e le fasi del gioco.

ANZAGHI Marika (1999, play)


Generosit e impegno, con lapplicazione crescer di certo.
DECORTES Lucia (1999, ala)
Quasi 1.90, leggiadria e qualit, uno stile di gioco molto interessante.
COLOMBO Elena (1999, ala)
Volont e tenacia, tanta voglia di imparare.
MERONI Laura (1999, guardia)
Talento e sico, in a/acco unarma preziosa.
LEVERARO Linda (1999, ala)
Genio e sregolatezza.
LASAGNA Irene (1999, ala)
Determinazione e applicazione.
SANTORUVO Soa (1999, ala)
Passione e impegno, che mostra in partita e in allenamento.
BOLOGNINI Gaia (1999, ala)
Entusiasmo e intraprendenza.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B- 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi/uone
Hanno scri/o su questo bolle0no: Manuel Beck, Jacopo Ca/aneo - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it - FOTOGRAFO UFFICIALE GEAS: Paolo Zampieri

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
16 ottobre 2014

B
3
turno

SABIANA VITTUONE

PARZIALI:
11-7, 27-22, 35-33
VITTUONE:
Tricarico
Manzoni
2
Dal Verme
14
Vitelli
Corbe0a
2
Pirola
8
Baiardo
11
Malchiodi
Bellinzoni
Stroppa
Francione
4
Barenghi
5
All. Riccardi
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Dal Verme
5/17 dal campo ma 4
rec. e 5 falli sub.;
Baiardo 5/12 ma 7
perse; Pirola 4/10.
Di squadra:32% dal
campo (19/59); 16
rec. contro 14 perse;
ben 25 falli commessi
contro 14 subi/.
CLASSIFICA:
1) Brixia Bs
6
1) Varese
6
3) S. Ambrogio Mi 4
3) Como
4
3) Lodi
4
3) Idea Sport Mi 4
3) Mariano
4
8) Vi3uone
2
8) Cucciago
2
8) Villasanta
2
8) Gavirate
2
12) Giussano (-1 p.) 1
13) Pontevico
0
13) BFM Mi
0
CHI SALE E CHI SCENDE
Selezione in ve0a,
con le sole Varese e
Brixia a punteggio
pieno: la sorpresa
Gavirate che va a vincere a Como. Primo
k.o. anche per Lodi,
ma non ina0eso
contro Mariano. In
ritardo Pontevico e il
BFM delle giovaniGeas, ma per il resto
limpressione che
tu0e abbiano un
buon grado di compe//vit: sar dura.

GIOVANILI: SQUADRE 2014/15


U19 REG. (allenatore Caserini)
U17 ELITE (Caserini)
U15 ELITE (Riccardi/Ascione/Giombarresi)
U14 (Riccardi/Vitelli)
U13 (Ciprandi)

NEL CALDERONE - La scon0a interna con Giussano


trascina la Sabiana nella mischia di bassa classica:
con Cucciago arriva un altro delicato scontro dire0o.

Vittuone chiamata al riscatto


46 52

OFG GIUSSANO

Finisce con un altro referto giallo, questa volta pi bruciante e meno digeribile di quello collezionato a Lodi, la
terza partita di campionato del Baske,iamo, che subisce il
primo stop interno stagionale arrendendosi tra le mura
amiche a Giussano, arrivata con forte necessit di fare
punti dopo aver perso le prime 2 partite e incassato pure
un -1 di penalizzazione.
LILLUSIONE - Stavolta per la scon,a arrivata
dopo un match condo)o per larghi tra)i a dispe,o dei numerosi errori: nel primo quarto proprio Vi,uone a fare la
partita e il tanto lavoro sporco della Sabiana sembra il
preludio a una gara alla portata, anche se i tanti sbagli in
a,acco mantengono in partita le avversarie, che nonostante le bru,e percentuali riescono comunque a limitare
il divario al -4 del 10. Al rientro Giussano ha un lampo e
piazza uno 0-5, ma il copione resta simile a quello precedente, con Vi,uone a comandare, sbagliando tanto ma andando comunque allintervallo avanti 27-22.
SCIVOLA DALLE MANI - Nel terzo quarto Vi,uone
va in dicolt coi falli e subisce a rimbalzo, Giussano grazie alla sua realizzatrice De Cristofaro (18 punti) si avvicina sul -2 del 30 e fa montare un po di paura nelle
biancoblu.
Dopo lultimo riposo infa,i il Baske,iamo si blocca, con
Dal Verme (top scorer con
14 punti) e Baiardo che non
trovano pi il canestro,
mentre le ospiti portano
una pressione che consente
loro di recuperare tre palloni consecutivi, chiusi con
contropiedi facili. Limprecisione nale in lune,a condanna in via denitiva la
Sabiana, che chiude sul -6 e
a dierenza della gara di
Lodi pu incolpare solo se
stessa Ma le occasioni immediate di risca,o non
mancano.

IL COMMENTO - Oltre allattacco mancato cuore


COACH RICCARDI: Ci mancato quel requisito che spesso
conta quanto la tecnica o la ta1ca, vale a dire il cuore. Nella
prima parte abbiamo provato a me0erci difesa e corsa, ma purtroppo il problema sempre lo stesso: non facciamo mai canestro. Finch gli avversari sbagliano pu anche bastare, ma
appena segnano qualche punto diventa no0e fonda.
Nei primi 20 abbiamo messo in campo tanto lavoro sporco,
mentre nella ripresa, vuoi per i problemi di falli o per il dispendio di energie, le percentuali si sono abbassate ulteriormente e
abbiamo ceduto. Non mi sono piaciute le nostre facce e gli
occhi spen/: tu1 segnali di resa. E stata una par/ta bru0a, per
Giussano pu festeggiare, noi invece dobbiamo ancora lavorare
tanto.

4
turno

sabato 18 ottobre, ore 20.45


CUCCIAGO - SABIANA VITTUONE

Reduce da una vi0oria e due


scon0e come Vi0uone, la prossima avversaria sar Cucciago: pi
che delle avversarie, che hanno
perso qualche veterana e non saprei come valutare, questa volta dovrei parlare delle mie ragazze, e cio
di cosa sar indispensabile fare sabato esordisce coach Riccardi. Abbiamo giocatrici che devono
prendersi pi responsabilit ma
non ci sono abituate, e questo non
un processo semplice, anche perch lautos/ma non si pu insegnare. Quando non facciamo

canestro e ci viene a mancare la ducia in noi stessi, anche la difesa


ne risente e perde vigore. Dobbiamo creare quello spirito che non
deve mai venire meno, imparare a
sopperire alle carenze con il coraggio e la faccia tosta. In allenamento
cercheremo di lavorare anche su
questo.
E come diceva il coach, Cucciago
ha sfrondato lorganico di qualche
veterana (Turri, Boscolo, Crippa) ma
conserva varie esterne con pun2
nelle mani (Ortelli, C. Rossi, Bocciole1) oltre alla stazza di Sordelli.

CUCCIAGO

IL CONFRONTO

VITTUONE

1-2
55,7 segn./58,3 sub.
Ortelli 15,3

vinte - perse
medie pun2
miglior media pun2

1-2
47,0 segn./53,3 sub.
Dal Verme 16,0

Tre momen2 di Vi3uone-Giussano. A sinistra, Barenghi sfru3a un blocco di Malchiodi. Sopra, a sinistra, un buon assist di Dal Verme per Pirola; ma limmagine
che descrive meglio le dicolt oensive della Sabiana quella a destra, con Dal
Verme triplicata e chiusa.
Foto di Vincenzo Canoro

ESORDI IN A2 CHE FANNO FELICE VITTUONE


Giornata speciale, sabato 11 o3obre, per il Baske4amo, che ha seguito a
distanza lesordio in serie A2 di ben 4 sue recen2 o recen2ssime ex: Giulia Rossi e Valen2na Ruisi con la maglia di Milano, Camilla Cagner e Giulia
Minervino con Carugate.
A dire il vero, non andata benissimo n sul piano dei risulta2 (scon3e
ne3e) n su quello delle sta2s2che (9 pun2 complessivi con 3/23 al 2ro),
ma limportante in o4ca vi3uonese la so3olineatura evidente, con ques2 debu4, del lavoro di valorizzazione di giocatrici che la societ biancobl
ha saputo compiere. Perch su queste ragazze, pur brave e di talento, non
mol2ssimi avrebbero scommesso a bo3a sicura, prima che arrivassero a
Vi3uone, sulle loro possibilit di arrivare no allA2...

PINK BASKET

www.baskettiamovittuone.it
anche su Facebook

GIOVANILI Seconda puntata sulle giovanili di Vittuone 14/15: tocca alle Under 17
IDENTIKIT DEL GRUPPO
COACH: Paolo Caserini
CARATTERISTICHE: Lavventura nella fascia Elite rappresenta una
scommessa. Si uniscono le 98, lanno scorso gi in U17 ma Regionali (piazzamento medio-basso), con le 99 vincitrici del /tolo
U15, sempre Regionale. Il gruppo sta lavorando forte in precampionato, tra allenamen/, amichevoli e tornei, per costruire uniden/t di squadra, sapendo che trover un livello compe//vo
al/ssimo fra le avversarie.

Da sinistra, tre elemen2 della nuova


U17 Elite del Basket2amo: Guerra, Preatoni e Corbe3a.

Profili a cura dello staff tecnico


BOVI Carolina (99, ala, da Vigevano) - Unico nuovo innesto, grande tecnica e doti atletiche, da inserire bene.
COLOMBO Lucia (98, ala) - Senso della posizione, visione di gioco, da crescere ancora nellatletismo.
CORBETTA Alessia (99, guardia) - Grande tecnica,
lanno scorso in selezione lombarda al Trofeo delle Regioni,
deve essere leader e diventare pi ca,iva sul campo.
FOGLI Michela (99, play) - Rapidissima, senza paura,
deve migliorare contro la difesa schierata.
FOLLI Sabrina (99, ala-pivot) - Buona mano, sa prendere il tempo alle avversarie in difesa. Pi concentrazione.
GIULI Elisabe)a (98, ala) - Cara,ere e idea del gioco, da
migliorare latletismo.
GUERRA Rebecca (98, ala) - Grande sico, cara,ere, attesa a progressi nelle scelte in campo aperto e nella variet
di soluzioni a difesa schierata.

MOTTA Francesca (99, guardia) - Rapida, volonterosa, deve perfezionare la comprensione del gioco.
PELUSO Ylenia (99, guardia) - Buona mano, grinta,
ha da imparare a giocare a met campo e non solo in
campo aperto.
PREATONI Chiara (98, guardia) - Grande velocit e
doti atletiche, anche lei deve crescere a difesa schierata.
SECCHI Greta (98, guardia/ala) - Buona mano, sico, progressi da fare nellatletismo e nella le,ura delle
situazioni di gioco.
TAINI Claudia (98, ala/pivot) - Fisico, buone mani,
deve riprendere dallinfortunio.
TUNESI Tecla (98, guardia) - Grande cara,ere, senza
paura, le chiediamo di crescere nella concentrazione e
nellatletismo.

INTERVISTA DOPPIA
1) Un pregio che vorrei avere di Mar/na sicuramente
la sua elevazione! Mar/ in questo campo ha pochi eguali!
In generale dal punto di vista atle/co ha delle capacit
impressionan/, facilmente invidiabili!
2) A volte lascia che la sua par/ta venga compromessa
da singoli episodi, che magari si vericano nei primi minu/! Ma una cosa su cui sta lavorando molto e penso
che presto lo superer, anche perch una ques/one puramente psicologica!
3) Sicuramente una delle compagne migliori con cui ho
avuto la possibilit di giocare, pronta in qualsiasi occasione ad anteporre gli interessi della squadra ai suoi, in
campo e fuori! Compagna non solo di squadra ma anche
di risate e avventure!
4) Non ci conoscevamo prima, ci siamo conosciute sul
campo, e ormai sono quasi 5 anni che giochiamo insieme!
5) Ne avrei mol/, ma se devo sceglierne uno vi vorrei raccontare di come durante una delle prime par/te giovanili che abbiamo giocato insieme, durante
un contropiede /r unal/sonante stoppata ad una delle
pi for/ tra le giocatrici avversarie, facendo nire la palla
in tribuna dire0amente tra gli spe0atori...

VITTUONE
COSTAMASN.
ALBINO
CREMA
S. GABRIELE MI

PRO PATRIA B.
GEAS SESTO
BIASSONO
MILANO STARS
VARESE

parla di...

MARTINA BAIARDO
1) Benede0a molto precisa nel /ro, a dierenza mia.

LE DOMANDE
1) Qualche suo pregio
(come giocatrice) che vorres2 avere.
2) Qualche dife3o (sempre
come giocatrice) che secondo te dovrebbe eliminare.

2) Prende poca inizia/va e a volte dovrebbe avere pi


"ca1veria agonis/ca".
3) UNICA! Se non ci fosse bisognerebbe inventarla!
4) No, l'ho conosciuta quando sono arrivata a Vi0uone.
5) L'unica volta in cui l'ho vista veramente arrabbiata
stato l'anno scorso, quando ha subito un an/spor/vo
ed andata faccia a faccia contro l'avversaria!
6) A lei, senza dubbio!

3) In spogliatoio e fuori dal


campo come la denires2?
4) Vi conoscevate gi prima
di giocare insieme? Se s,
da quando?
5) Un episodio che 2 ricordi
su di lei (in campo o fuori)?
6) Ul2ma palla decisiva per
vincere: meglio a lei o a te?
BARENGHI

6) Queste non sono decisioni che spe0ano a me! (ride)


Ma potrei dire che dipende dal /po di /ro: se si tra0a di
un /ro da tre forse meglio a me... se invece si tra0a di
una schiacciata meglio a lei!

Il campionato Elite lombardo


comprende questanno 10 squadre. Vi3uone inizia a Costamasnaga il 27 o3obre.

INTERVISTA DOPPIA

BAIARDO

BENEDETTA BARENGHI

COS IL GIRONE

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B1 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi3uone
Hanno scri3o su questo bolle4no: Manuel Beck, Mario Castelli - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
16 ottobre 2014

GIOVANILI USMATE 2014/15


U17 REG. (all. Mannis)
U15 REG. (Mannis)
U13 (Mannis/F. Ferrara)
ESORDIENTI (M. Sala/Borsa/Greppi)
GAZZELLE (M. Sala/Borsa/Greppi)
LIBELLULE (M. Sala/Borsa/Greppi)

PERDENDO SIMPARA - Coach Mannis e le ragazze in


panchina sembrano perplessi dopo due scon)e. Ma c
tu)o il tempo di rimediare, cominciando da Canegrate.

A3 Altro derby, voglia di punti per Usmate


2
turno

ASD USMATE

PARZIALI:
11-27, 21-43, 26-58
USMATE:
Ferrara
Penna
Bone*
3
Meroni
10
Acqua(
Sala
2
Reggiani
18
Soncin
Gervasoni
9
Borsa
8
All. Mannis
(COSTA: Maiorano
17, Tagliabue 15)
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Reggiani
8/16 da 2, 17 rimb., 7
perse ma valut. 21;
Meroni 3/10 ma 3/3
ai liberi; Borsa 3/3 dal
campo; Acqua0 4 rec.
Di squadra: 30% da 2
e 27% da 3; 27 perse
contro soli 15 recup.
CLASSIFICA:
1) Lavagna
1) Costa
3) Canegrate
3) Novara
3) Empoli
3) Moncalieri
7) Castelnuovo*
7) Savona*
9) Usmate

4
4
2
2
2
2
0
0
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Rimane solo Lavagna alla pari con
Costa al ver(ce: conferma importante
per le liguri (+18 al
30) sul campo di Canegrate, che aveva
ben gurato allesordio. Una sorpresa il
k.o. di Castelnuovo
(con mol( nomi
no(, considerata da
primi pos() sul
campo di Empoli.
Anche per Moncalieri prima vi)oria:
cos Usmate lunica
ad aver perso 2 par(te su 2.

50 74

B&P COSTAMASNAGA

Cede all'esordio casalingo Usmate, e in modo ne&o. Ma


gi sulla carta l'arrivo di Costa, una delle grandi favorite
del girone, spostava l'ago della bilancia lontano dalle giallobl. Come a Lavagna, un grande blackout, subito in
avvio stavolta, rovina l'equilibrio della partita e il valore
delle avversarie, con gente del calibro di Maiorano, Tagliabue, Francesca Pozzi, rende impossibile la risalita.
INIZIO DIFFICILE - Si decide nel 1 periodo la corsa
alla vi&oria: Usmate inizia con 3 perse nei primi 90'', Costa
con altre&anti canestri per uno 0-8 che montagna dicile da scalare. La soerenza prosegue no al primo
gong, a cui si arriva con uno scarto ampio (-16).
Dalla panchina Gervasoni, unica tra le esterne a farsi valere, e Borsa provano a dare la scossa, Usmate rientra no
-10, ma senza continuit: la ba&aglia sul perimetro sempre ad appannaggio di Costa, che gira a met gara sul +22.
MEGLIO NELLA RIPRESA - Usmate riesce a coinvolgere Reggiani e Meroni, tra le poche a suonare la carica:
so&o canestro le giallobl non sorono e hanno spesso
buon gioco, ma il punteggio non sorride. Anzi Costa continua a macinare punti (36-72 al 35') e solo nel nale
Usmate lima il divario trovando la via del canestro.

domenica 19 ottobre, ore 17.30


USMATE - CANEGRATE

turno

Non la "par(ta della vita", ovviamente: troppo presto nella stagione. Ma il secondo impegno
casalingo e il successivo turno di riposo danno a Usmate dei mo(vi
urgen( in pi per sbloccare lo zero
in classica e sfru)are questa sda
tra neopromosse (negli anni scorsi
una classica della B). "Potrebbe
essere la nostra medicina, ma
anche il nostro veleno - so)olinea
Marino Mannis -. Cerchiamo di recuperare mentalmente e cara)e-

LASD
USMATE
GIOCA
CON:

riamente le giocatrici, ma non si


pu lavorare in questo ambito:
questo sport non forma il carattere, lo rivela. E mi auguro che le
mie giocatrici rivelino un cara1ere
pi pugnace e comba*vo, come
hanno gi dimostrato in tu* ques( anni. L'obie2vo essere una
squadra. Canegrate? Squadra
rinforzata, al telaio gi solido ha aggiunto buone esterne come Mist
e Smaldone e giocatrici dal futuro
radioso come Rossini e Cassani".

5 Federica

7 Jessica
FERRARA
PENNA
87/1.68/guardia 93/1.85/ala

9 Marta

11 Laura
BONETTI
MERONI
92/1.68/guardia 85/1.81/ala-piv.

REGGIANI IN QUINTETTO
IDEALE PINK
Con una prova da 18 pun0 e
17 rimbalzi (9 oensivi),
Mar0na Reggiani (nella
foto) guadagna linserimento nel quinte1o ideale
della se2mana tra le squadre Pink Basket di A3/B/C.

12 Giulia

PINK
STARS

13 Valen0na 14 Mar0na
16 Alessia
17 Marta
ACQUATI
SALA
REGGIANI
SONCIN GERVASONI (cap.)
90/1.74/gua.-ala 88/1.61/play 92/1.77/ala-piv. 83/1.76/ala
81/1.61/play

COACH MANNIS - Va fatto tutto meglio


LA CHIAVE - La par(ta non nemmeno inizaita, abbiamo
guardato l'intero primo quarto: 0-8 per loro senza (rare, siamo
sta( annichili( dal punto di vista sico, atle(co e di rea*vit e
le palle perse sono state un altro freno.
MI E' PIACIUTO... - Abbiamo avuto una buona reazione nel
2 periodo con le seconde linee, rientrando nel punteggio. E
nella ripresa abbiamo provato a giocare. Le lunghe Reggiani, Meroni ci hanno dato buoni riscontri, pareggiando o addiri)ura vincendo il duello so)o le plance.
NON MI E' PIACIUTO... - L'altro rovescio della medaglia la
poca impronta lasciata dalle esterne, a parte Gervasoni. Senza
giocare di squadra fa(chiamo a realizzare e questo si spiega col
fa)o che, per il modo di giocare che abbiamo, il nostro motore
a 10 cilindri non pu girare a 7 cilindri come ora.

19 Federica

20 Priscilla
GREPPI
BORSA
90/1.67/play-gua. 89/1.82/ala-piv.

Marino
Gianni
MANNIS
PACCHETTI
capo allenatore vice allenatore

BASKET CANEGRATE
4
6
7
8
9
10

CASSANI G.
MORELLI
MIST F.
SMALDONE
GATTI S.
ROSSINI

96
88
95
95
91
97

1.65
1.73
1.75
1.70
1.85
1.70

play
play-gua.
play-gua.
play-gua.
ala/piv.
play

11
12
14
17
18
19

(All. Luca PALETTI)


CASSANI F.
95 1.78
CASTIGLIONI V. 85 1.70
FARINELLO
87 1.75
QUARANTELLI 94 1.85
CAVALERI
94 1.73
NICOLAZZO
94 1.90

gua./ala
guardia
gua/ala
ala/piv.
play
pivot

GIOVANILI: SI PARTE IL 9 NOVEMBRE


La stagione agonis0ca del vivaio di Usmate sar inaugurata dalle Under 17
che, nel girone A da 10 squadra, avranno la prima giornata in casa contro Vimercate il 9/11.
Hanno scrio su questo bolleno: Manuel Beck, Alessandro Margo

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
16 ottobre 2014

GIOVANILI 2014/15
U19 ELITE VARESE (allenatori Ferri/Zano5)
U17 ELITE VARESE (Ferri/Zano5)
U15 REG. VEDANO (Rech)
U14 VEDANO (Scaramelli)
U13 VEDANO (Bo5)
GI MINI-FUGA - Varese brinda (a sinistra con Fran1ni) perch dopo 3 giornate in testa con solo unaltra squadra appaiata; ma sopra2u2o perch le
giovani (a destra Premazzi) sono un fa2ore.

B Varese tris con lasse veterane-giovani


3
turno
PARZIALI:
17-15, 32-31, 39-38
VARESE:
Manzo
2
Luise3
1
Biasion
6
Gro4o
13
Premazzi
10
Lovato
8
Sorren1no
8
Morosini
Malerba
Bufoni
5
Pagano
ne
Fran1ni
4
All. Ferri
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Gro2o
5/11 al 1ro; Sorren1no
4/12 da 2 ma 8 rimb.;
Fran1ni 10 rimb.; Premazzi 10 pun1 in 16.
Di squadra: 33% da 2,
25% da 3, 42% ai liberi
(10/24).
CLASSIFICA:
1) Varese
6
1) Brixia Bs
6
3) S. Ambrogio Mi 4
3) Como
4
3) Lodi
4
3) Idea Sport Mi 4
3) Mariano
4
8) Vi2uone
2
8) Cucciago
2
8) Villasanta
2
8) Gavirate
2
12) Giussano (-1 p.)1
13) Pontevico
0
13) BFM Mi
0
CHI SALE E CHI SCENDE
Selezione in ve2a,
con le sole Varese e
Brixia a punteggio
pieno: cadono le
altre imba2ute. La
sorpresa Gavirate
che va a vincere a
Como; primo k.o.
anche per Lodi, ma
non ina2eso contro Mariano. In ritardo Pontevico e il
BFM delle giovaniGeas, per il resto
limpressione che
tu2e abbiano un
buon grado di compe11vit.

Q.S. AMBROGIO MI

46 57

VARESE

Non c' due senza tre. Ma stata pi faticosa di quanto


dica il punteggio nale. Quella con il Sant'Ambrogio una
vi+oria o+enuta con il cara'ere e la tenacia grazie a un +12
nel periodo conclusivo, in controtendenza con i precedenti.
Le milanesi, infa+i, riescono a giocare punto a punto no
alla terza sirena, un po' per meriti propri e un po' perch
Varese concede loro qualcosa di troppo in fase oensiva.
SOFFERTA - Avvio subito dicile, con Lilli Ferri che non
riesce a trovare il bandolo della matasse nonostante prove
innumerevoli soluzioni (-2 al 10'), poi ci si ada sopra+u+o
a Gro'o per mantenere il match in sostanziale equilibrio
(meno uno al riposo lungo). La terza una frazione as+ica
da ambo le parti (7-7) e nessuna sembra in grado di prendere
il sopravvento; le percentuali al tiro (3/17 dal campo e 1/6 in
lune+a) tengono inchiodate le biancobl ospiti.
CAMBIO DI MARCIA - Ma un quinte+o quasi tu+o
genio e sregolatezza l'arma vincente dell'ultimo periodo.
Coach Ferri indovina la mossa vincente scomme+endo su
Biasion in cabina di regia ma sopra+u+o su Premazzi, vera
eroina della gara. Con un pizzico di sana incoscienza proprio Chiara (+16 alla voce plus/minus nel solo ultimo
quarto) a inlare le due triple che perme+ono a Varese di
ee+uare lo strappo; poi, a completare l'opera, ci pensa Lovato (tu+i nellultimo periodo i suoi 8 punti): le giovani chiamano, le veterane rispondono. E il tris di vi+orie servito.

Il prossimo impegno delle varesine, quello interno contro Villasanta, alla portata. Ma Tessitore
e compagne sono reduci dal primo
successo stagionale, incassato domenica scorsa tra le mura amiche
contro Pontevico. un test di maturit per Varese.
Siamo ancora nella fase in cui
le squadra cercano la propria iden1t spiega Lilli Ferri - e si vericano pertanto gare in cui

VARESE
95
GIOCA
CON:

l'imprevisto sempre dietro l'angolo. oi cercheremo di non farci


sorprendere dalle brianzole che
arrivano rinfrancate da una vi2oria. Villassanta ha cambiato allenatore e qualche giocatrice pertanto
andremo alla scoperta di questa
nuova veste. Possono contare su
Bassani, Fumagalli, Tessitore e
Rossi, giocatrici da tenere so2o
chiave, altrimen1 rischiano di
farci spesso canestro.

5 Giada

6 Giulia
7 Alice
8 Mar3na
MANZO
LUISETTI
BIASION
GROTTO
79 - 1.65 - play 89 - 1.80 - gua./ala 97 - 1.65 - play 89 - 1.68- guardia

13 Clelia
14 Ilaria
11 Veronica 12 Francesca
MALERBA
PREMAZZI LOVATO (cap.) SORRENTINO MOROSINI
98 - 1.70 - guardia 84 - 1.73 - gua./ala 98 - 1.78 - ala 94 - 1.85 - pivot 97 - 1.70 - guardia

CHIARA PREMAZZI IN
QUINTETTO IDEALE PINK
Col suo contributo importante alla vi4oria, la
16enne Premazzi si guadagna linserimento nel
quinte4o delle migliori della se5mana tra le
squadre Pink Basket di A3/B/C. La volta scorsa
era toccato a Biasion. E Sorren3no cresce. Ma pi
che le loro cifre, la personalit a piacere.

domenica 19 ottobre, ore 18 (Gazzada)


VARESE - TEAM86 VILLASANTA

turno

10 Chiara

PINK
STARS

I COMMENTI - Lintensit nellultimo quarto


COACH FERRI: Nell'ul1mo periodo abbiamo difeso con molta intensit e a2enzione, mentre sul fronte opposto abbiamo segnato
muovendo bene la palla. E' stata una buona prestazione seppur si sia
state un po' permissive nel primo tempo. Ma nel secondo siamo riuscite a me2ere in capo tu2a un'altra determinazione.
CHIARA PREMAZZI: Quando Lilli mi chiama dalla panchina il
cuore ba2e a mille no su in gola. In campo per tu2o si rese2a! E
proprio su quello del QSA l'anno scorso ho esordito in B durante la
scorsa stagione. Mi piace me2ermi in gioco, prendermi responsabilit: resistere con tenacia alle forze avversarie "fa per me", seppur
con la consapevolezza dei miei limi1. Lo sport fa2o di vi2orie e
scon2e, oggi per godiamoci ques1 primi tre successi, con umilt
perch la strada da percorrere ancora lunga. E' necessario un buon
lavoro di squadra, non solo nelle par1te ma sopra2u2o negli allenamen1. Le mie compagne sono molto disponibili e pronte a dare
sempre il massimo. Abbiamo un coach instancabile e appassionato.
Tu3 fa2ori che hanno contribuito alla nostra buona partenza.

Allenatore:
Lilli FERRI

15 Luna
16 Alice
17 Margherita 18 Susanna
TOVAGLIERI
PAGANO
FRANTINI
BUFFONI
84 - 1.72 - gua/ala 80 - 1.80 - ala/pivot 97 - 1.65 -play 86 - 1.75 - ala

TEAM 86 VILLASANTA
4
5
6
7
8
9

PIANEZZOLA
RONCHI
MORO
CASATI
FUMAGALLI G.
TESSITORE

94
93
94
94
95
89

1.65
1.80
1.64
1.64
1.65
1.75

play
ala
guardia
guardia
play
gua./ala

10
11
13
14
18
19

Assistente:
Luca Zano3

All. Michele Berea

ROSSI R.
BOSISIO
BASSANI V.
SALLUSTIO
MANTOAN
PAGANI

90
94
93
92
93
94

1.72
1.78
1.63
1.75
1.74
1.80

guardia
pivot
play/gua.
ala
ala
ala/piv.

VARESE

IL CONFRONTO

VILLASANTA

3-0
62,7 segn./52,7 sub.
Biasion 11,0

vinte - perse
medie pun3
miglior media pun3

1-2
56,3 segn./59,0 sub.
Bassani 12,0

PINK BASKET

www.pallacanestrofemminilevarese.com
www.novabasket.org anche su Facebook e Twitter

GIOVANILI Con le U19 di Varese iniziamo la scoperta delle squadre del vivaio
IDENTIKIT DEL GRUPPO

IL GIRONE U19

COACH: Luca Zano3, Lilli Ferri


CARATTERISTICHE: Queste ragazze vivono gli ul1mi anni nel settore giovanile preparandosi a entrare deni1vamente nel basket
senior. Il nucleo principale rimasto quello delle U17 dello
scorso anno (le 97 reduci dalle nali nazionali) con laggiunta di
Cammisano, Cieri e Bossi, tolte per le 98 rimaste nella loro categoria salvo eventuali gare U19. Lobie5vo principale la con1nua e costante crescita individuale delle ragazze, secondo il
proge2o Varese 95, dando loro lopportunit di aacciarsi al
palcoscenico della Serie B con strumen1 e mezzi ada3. Si punter quindi su un lavoro sia tecnico che ta3co che aiuter le ragazze a inserirsi nella pallacanestro delle grandi.

Profili a cura dello staff tecnico


BIASION Alice (97, play)
Regista gi inserita stabilmente nella prima squadra; ci si
aspe+a leadership e una buona gestione in campo.
BORLONI Alessandra (97, ala-pivot)
Buone doti difensive ma deve migliorare in presenza e aggressivit; deve cercare di rendersi pi pericolosa in fase
oensiva.
BOSONI Paola (97, guardia)
Buon tiro da fuori; deve migliorare negli altri fondamentali oensivi e rendere pi costante la sua applicazione
nella propria met campo.
BOSSI Eleonora (97, guardia)
Buona predisposizione ad essere ecace su entrambi i lati
del campo; buone doti di realizzazione in entrata, ma deve
migliorare il tiro da fuori.
CAMMISANO Martina (96, ala, dal Basket Como)
Buona a+itudine sia oensiva che difensiva.
CIERI Chiara (96, pivot, dagli Usa)
Buon tiro dalla media e movimenti in post; deve lavorare
sulla rapidit di esecuzione di le+ura.
FERRARIO Olga (97, guardia)
O+ime doti difensive dove me+e aggressivit e pressione
alle avversarie; dovr cercare di rendersi pericolosa anche
in a+acco, partendo da un miglioramento tecnico.

Il campionato U19 Elite


lombardo comprende questanno 8 squadre. Varese
inizia con un derby contro Cant, luned 27 in trasferta. Queste le squadre:

Nelle foto, da sinistra: Trovato; Gaspari; Malerba sale a stoppare


durante lamichevole dei giorni scorsi contro Milano Stars, vinta
con un break nellul3mo quarto dopo la rimonta iniziale.

VARESE 95
S. GABRIELE MILANO
GEAS SESTO S.G.
BIASSONO
CANEGRATE
MILANO BASKET STARS
ALBINO
CANTU

IL GIRONE U17
GASPARI Olga (96, guardia)
Discreto tiro da fuori, dovr migliorare i fondamentali tramite maggiore a+enzione e determinazione in
allenamento.
IMOISILI Victoria (97, guardia)
Fa della costanza il suo punto forte, dovr diventare
aggressiva e determinata in fase difensiva migliorando anche in rapidit.
MALERBA Ilaria (97, guardia)
Buone doti oensive, schierabile in pi ruoli, deve applicarsi su scelte migliori in a+acco e dedicarsi pi costantemente in fase difensiva.
PAGANO Margherita (97, play)
Da questanno si allena con la prima squadra, dove
potr migliorare la gestione della squadra e anare i
fondamentali: giocatrice in ne+a crescita.
TROVATO Nicole (97, ala-pivot)
Buona stru+ura e predisposizione sica a cui deve imparare ad associare la le+ura delle situazioni di gioco.
Quando le applica una pedina importante.

Al campionato U17 Elite


lombardo sono iscri4e 10
squadre. Varese inizia ad
Albino il 29 o4obre.
VARESE 95
PRO PATRIA BUSTO
COSTAMASNAGA
GEAS SESTO
ALBINO
BIASSONO
CREMA
MILANO BASKET STARS
S. GABRIELE MILANO
VITTUONE

UNA NO.VA.
IN PI
VARESE BATTE CANT?
DOPPIO GODIMENTO
Questanno non ci sar la classica sda Varese-Cant nel
femminile, per via della retrocessione delle brianzole in C:
occorrer accontentarsi dei confron3 giovanili. Ma domenica 12 c stato il derbyssimo in Serie A maschile, e lOpenjobme3s di Gianmarco Pozzecco ha raddoppiato il
buonumore delle ragazze di Lilli Ferri (almeno, la maggioranza che 3fa Varese) facendo laccoppiata con la loro vittoria sul S. Ambrogio. A anco, Luna Tovaglieri (terza da
destra) con alcuni giocatori della Pall. Varese maschile
nellevento promozionale tenutosi pochi giorni prima del
derby.

Una modica decisa negli


ul3mi giorni nella distribuzione delle squadre fra Varese e No.Va.: la squadra
U15 allenata da Ma4eo
Rech sar iscri4a a nome
della societ di Vedano.
Intanto le Under 14 della
No.Va. saranno impegnate, nel ne se5mana
in arrivo, al torneo Alta
Quota di Bielmonte, provincia di Biella.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B2 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi4uone
Hanno scri4o su questo bolle5no: Manuel Beck, Giovanni Ferrario - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET

A2 GIR. A

2 TURNO

Alghero-GEAS
57-75
MILANO-Selargius 80-79 ts
Broni-Torino
57-62
CARUGATE-Genova 48-59

CLASSIFICA
1) Geas
1) Torino
3) Genova*
4) Milano
4) Selargius
6) Carugate
6) Broni
6) Alghero*

pink-basket.blogspot.it

Copertina

Genova-Geas
Torino-Carugate
Broni-Milano

Informazione sul Femminile Lombardo


SETTIMANA 4 20 ottobre 2014

4
4
2
2
2
0
0
0
25/10
25/10
26/10

A3 GIR. A

3 TURNO

Castelnuovo S.-Novara
USMATE-Canegrate
Savona-Moncalieri
COSTA-Empoli
Riposo: Lavagna

CLASSIFICA
1) Lavagna*
2) Empoli
2) Costamasnaga
4) Castelnuovo*
4) Savona*
6) Usmate
6) Moncalieri
6) Canegrate
6) Novara
Novara-Costa
Usmate

56-41
60-53
57-47
55-56

4
4
4
2
2
2
2
2
2
25/10
riposa

4 TURNO

10) Giussano (-1 p.) 3


11) Vi(uone
2
Giussano-Idea Sport Mi 67-62 11) Villasanta
2
VARESE-Villasanta
58-39 11) Pontevico
2
Mariano-Como
50-47 14) BFM Mi
0
Cucciago-VITTUONE
60-49
25/10
Brixia Bs-Lodi
61-47 Brixia-Varese
26/10
Gavirate-S. Ambrogio Mi 61-53 Vi(uone-Gavirate
Pontevico-Bfm Mi
51-43

C GIR. B

CLASSIFICA
1) Varese
1) Brixia Bs
3) Mariano
4) S. Ambrogio Mi
4) Como
4) Lodi
4) Cucciago
4) Idea Sport Mi
4) Gavirate

2 TURNO

Sondrio-Carnate
48-22
Malnate-Vimercate 47-37
Tradate-Eureka MB 54-62
Carroccio L.-Corbe.a 51-71
Robbiano-CANT 63-66 ts
Vertemate-Victor Rho 65-43
Riposo: Cerro

8
8
6
4
4
4
4
4 1) Cant, Malnate,
4 Eureka, Vertemate 4

In B, con-nua la marcia spedita di Varese, che chiude


i con- in poco pi di 2 quar- con Villasanta e si prepara
alla supersda sul campo della Brixia, con in palio il primato solitario. Fra le inseguitrici resiste solo Mariano, a
segno nel derby con Como: per il resto c grande equilibrio in una bagarre di met classica in cui non riesce
a inserirsi Vi(uone, al terzo k.o. di la.
Secondo successo per Cant in C, emergendo viva
da una ba.aglia di 45 a Robbiano: il B, si fa rimontare
il +14 del 30, ma trova lo spunto risolu-vo nellover-me.
Al via la stagione agonis'ca giovanile: prime a
scendere in campo sono state le U19 Regionali.

Super Maffenini e Rossi


ma tutte grandi nel giorno
dedicato a mamma Gottardi

Decisivi i 20 recuperi
e il 17-9 nel 3quarto per
Reggiani (21) e compagne

5 3
VINTE

PERSE

13 9

E ora il big match con


Brixia: chi vince resta solo.
NoVa: U14 prime a Bielmonte BUFFONI NON PERDE COLPI

Sprecato un +14 al 30
per una vittoria che vale
(Colombo 25, Bragotto 16)

MILANO (A2)
Vi.oria al supplementare di
grande signicato emo-vo
(per il lu.o della capitana
Go.ardi) ma anche tecnico,
perch o.enuto in condizioni
precarie su una dire.a rivale.

BRAGOTTO: PUNTI E RIMBALZI

Un Geas concreto:
soffre a tratti
ma quando serve
ingrana le marce alte

Castel, peccato:
il colpo su Genova
sfuma solo nel finale.
Progressi da confermare

Parzialone di 0-21 nel 2


e nuovo allungo nel finale:
ora la supersfida a Genova

Buona difesa, staffetta


Giunzioni-Frantini in attacco.
GIUNZIONI IN EVIDENZA Le U19 non passano a Crema

Morditi le mani, Costa:


3/10 ai liberi in volata
ed Empoli infligge
il primo stop dellanno

Vittuone, ancora
lattacco la nota dolente.
Respinte a Cucciago

35 di dominio, poi la beffa:


lezione da ricordarsi.
U19 ok allesordio

Sorprende la 97 Manzoni (21),


3 quarti di buona resistenza.
U19 al via sabato
MANZONI: SUO RECORD IN B

QUINTETTI della settimana


(i ruoli possono essere adaa)

serie A2

G. Rossi (Milano)
11 p., 5 ass., val. 17

F. Gambarini (Geas)
16 p., 8/14, 7 ass., val. 16
G. Maenini (Milano)
40 p., 18/29, 11 rimb., val. 39
C. Giunzioni (Carugate)
13 p., 10 rimb., val. 22
A. Bere(a (Geas)
12 p., 5/9, val. 16*

serie A3-B-C

M. Longoni (Costa)
14 p., 9 rimb., 9 rec., val. 29

C. Manzoni (Vi.uone)
21 p., 8/16 da 2, 5/6 tl, 4 rec.
G. Brago(o (Cant)
16 p., 9 rimb., val. 19
M. Reggiani (Usmate)
21 p., 10/17, 10 rimb., val. 25
S. Fran'ni (Varese)
11 p., 9 rimb., 3 rec.
a cura di Manuel Beck

* fa fede il tabellino uciale

Pazza Cant ma ride:


domina, poi presa
infine allovertime
sbanca Robbiano

LONGONI: QUASI TRIPLA DOPPIA

PERSE

SQUADRA della settimana

Poker Varese:
prova di cattiveria
superata con Villasanta

UNUTILE ELISA BONOMI

VINTE

ESTERNE PLAY

GIOIA USMATESE

SUPER-TABELLONE Pink
SETTIMANA

Come gode Usmate:


nel derby fra matricole
sblocca lo zero
e fa vedere che c

STAGIONE

Il Ponte Milano da urlo:


carattere, bel gioco
e... da lass qualcuno
le ha aiutate

LUNGHE

IL CANESTRO DECISIVO

mezzo, con una gran difesa nel 1 tempo, poi cede nel
nale rinviando lappuntamento con il referto rosa.
In A3, festa Usmate per la prima vi.oria nella categoria: chiamata a risca.are due scon.e non
certo impreviste, ma con pochi segnali di compe--vit, la squadra di Mannis stende la classica rivale
Canegrate con un break nel 3 quarto. Scivola Costa,
inlzata da Empoli tra sprechi e rimpian- (+18 al 30,
ancora +9 al 35); scon.a da assorbire come un invito a non dar nulla per scontato in un girone dove
nessuno imba.uto (tranne Lavagna, per con una
par-ta in meno) e nessuno pi a secco di vi.orie.

ESTERNE PLAY

Meravigliosa vi.oria per Milano contro Selargius al


debu.o casalingo stagionale: dopo una se/mana segnata ancora dagli infortuni e sopra.u.o dalla scomparsa della mamma di capitan Go.ardi, il Sanga piega
Selargius (potenziale concorrente dire.a) con un contropiede di Maenini (strepitosa con 40 pun-) a 6 dalla
ne dellover-me. A punteggio pieno, insieme alla sola
Torino, il Geas, che sul campo dellaltra sarda, Alghero,
sore in avvio (complice lindisponibilit di Kacerik e di
Barberis oltre ai problemi di falli di Laterza), poi prende
il largo alla distanza con la coppia Arturi-Gambarini. Carugate lo.a alla pari con la big Genova per 3 quar- e

LUNGHE

IL PUNTO

A2: Emozioni Sanga, bene Geas - A3: Usmate prima gioia - B-C: Varese e Cant imbattute - U19: si parte

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
21 ottobre 2014

IN MEMORIA - Eleonora Gottardi

VITTORIA CON DEDICA - Un mazzo di ori l dove era


solita sedersi Eleonora Go3ardi, madre di Silvia: il
suo Sanga ha saputo regalarle lul2mo omaggio.

FRANZ PINOTTI (gioved 16 o4obre)


Stama$na venuta a mancare Eleonora Gottardi, non solo mamma del nostro incommensurabile Capitano Silvia Go#ardi e moglie di Alfredo
Go#ardi, e non solo una Super Tifosa del Sanga
Milano, ma una persona straordinaria, squisita,
una donna elegante, bella, intelligente, ne. Una
persona che con la sua signorilit ha accompagnato tu$ noi con entusiasmo e passione. Tu#o
il Sanga Mondo stre#o intorno a Silvia e Alfredo. Ora avremo un altro Angelo Custode che
veglier per tu$ noi da Lass. Grazie Eleonora.

A2 Milano, una vittoria da leggenda


2
turno

IL PONTE MILANO

PARZIALI:
28-17, 39-33, 53-42, 70-70
MILANO: Rossi 11,
Falcone, Go3ardi 15,
Bo3ari, Maenini 40,
Colli 4, Ruisi ne, Guidoni 2, Valli 2, Vujovic
6. All. Pino4.
SELARGIUS: Rozenberga 33, De Pasquale 6,
Lussu 12, Rosellini 14,
Tin2 2, Di Costanzo 10,
DellOlio 2.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Maenini
18/29 al 2ro, 11 rimb.,
valut. 39; Go4ardi
5/14, 7 rimb., 5 rec.,
valut. 15; Rossi 5/10, 3
rec., 5 assist, valut. 17;
Vujovic 3/5, 9 rimb.
Di squadra: 51% da 2
contro il 41%; 45 pari i
rimbalzi, 19 rec. contro
17 perse.
CLASSIFICA:
1) Geas
1) Torino
3) Genova*
4) Milano
4) Selargius
6) Alghero*
7) Carugate
7) Broni

4
4
2
2
2
0
0
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Alzano la voce in trasferta le 3 favorite del
girone: il Geas passa
ad Alghero non sul
velluto ma nemmeno
rischiando (+18); Genova tenuta in
scacco da Carugate
per oltre 3 quar2, ma
se ne libera con un nale autoritario. E
Torino, sul campo
minato di Broni, man2ene limba4bilit
pur dovendo sudare
(57-62). Si prospe3a
una lo4a serrata per
il 4 posto, nella cui
o4ca Milano ha piazzato un colpo importante, mentre Broni
per ora arranca.

80 79

SELARGIUS (d.t.s.)

turno

Entra nelle pagine pi belle della storia del Sanga, questa impresa su Selargius. Memorabile sul piano simbolico, 3 giorni dopo la scomparsa della mamma di capitan
Go,ardi e nel 15 anniversario della societ; su quello
delle emozioni (in 45 minuti di ba,aglia successo di
tu,o); ma anche su quello tecnico, perch una Milano ancora senza Calastri e Guarneri, privata anche di Ruisi, ha
dominato a lungo la solida Selargius, mostrando una qualit di gioco e un cara,ere che fanno davvero sperare, una
volta che lorganico sar al completo.
IL FILM - Spumeggianti le orange nel 1 quarto: con
lesordio di Vujovic a dar solidit in area, sinnescano
contropiedi e tagli a difesa schierata per Il Ponte, che ha
una Rossi di personalit in regia, e una Go"ardi che distilla la solita classe, pi forte di tu,o. Al resto provvede
unindemoniata Maenini, a segno pure da 10 metri
sulla sirena per il +11. Flessione nel 2 periodo, nonostante sprazzi positivi dalle 97 Valli e Guidoni; nuova
ammata prepotente a inizio ripresa per il massimo vantaggio sul +17 (51-34). Da l si sblocca Selargius con limmarcabile Rozenberga e qualche ondata da fuori: punto
dopo punto, le sarde tornano a conta,o no a sorpassare;
sul 70-70 Di Costanzo sbaglia da so,o il tiro-partita. Nellovertime, decide una rubata di Rossi a -10 per il contropiede di Maenini dell80-79; poi ancora Rossi
subisce sfondamento, e il PalaGiordani impazzisce.
A sinistra, Go4ardi in
sospensione da fuori
(buon lavoro di Vujovic
per tener lontano laiuto
della lunga); a destra,
Maenini segna il canestro decisivo; e poi labbraccio tra le compagne
e con coach Pino5.

IL COMMENTO - Cuore e tecnica


COACH PINOTTI: Oggi ha vinto il cuore. Del capitano Silvia, che ha giocato una grande par2ta in condizioni incredibili; ma anche di tu3e le altre, come
Maenini che segnava da tu3e le par2 pur avendo
avuto una piccola operazione in se4mana, come Rossi
che ha fa3o una regia super, come Vujovic che, alla
sua prima par2ta uciale dopo un anno e mezzo, ha
disputato una prova pi che buona; come Valli e le giovani che sono state in campo con personalit. Era da 9
mesi esa4 che non vincevamo in casa: ci tenevo. Ma
anche una vi4oria sul piano tecnico: dopo il -51 a
Torino vi dicevo che ci sarebbe bastata una lunga ed
eravamo da 70 pun2 nelle mani. La corsa, la difesa a
uomo a3enta e la tenuta a rimbalzo sono sta2 altri fattori; poi s, forse qualcuno da lass ci ha aiutato...

domenica 26 ottobre, ore 18

OMC CIGNOLI BRONI - IL PONTE MILANO

Concentrazione e piedi per terra


devono rimanere al massimo, perch arriva unaltra sda delica2ssima (primo derby stagionale per
Milano) e le condizioni dorganico
restano precarie: fuori ancora Calastri, probabilmente anche Guarneri, si spera nel recupero di Ruisi.
Giocheremo ancora con quinte4
piccoli, di corsa e dintensit, come

con Selargius, prospe3a coach Pino5. Di certo Broni, al palo dopo


2 scon3e e dotata di elemen2
come Georgieva, De Pre3o, Corradini, Accini, Bona, avr una voglia
tremenda di rifarsi: Vero, ma
uno s2molo anche per noi: perch
vincendo le manderemmo a -4 in
classica, che in questa prima fase
breve varrebbe oro.

TELE-SANGA DECOLLA

DUE IN QUINTETTO PINK

Primo appuntamento, marted


21, per le dierite tv delle gare
casalinghe del Sanga: le trasme4e Lombardia Sat, canale
908 del bouquet satellitare di
Sky. Ma da tenere docchio
anche il canale Sangabasket su
YouTube, dove sono state pubblicate le migliori azioni della par3ta e le interviste.

La travolgente coppia MaeniniRossi si guadagna posto nel quinte4o ideale della


se5mana di Pink
Basket per la
serie A2. Per le
due Giulie, neo-acquis3 del Sanga,
non solo numeri
super ma anche il
PINK
contropiede deciSTARS
sivo.

MAFFE-RECORD
I 40 pun3 di Giulia Maffenini frantumano il
precedente primato di
pun3 in A2 per una giocatrice del Sanga: erano
33 di Michela Fran3ni,
contro Broni nel novembre 2012.

3 DOMANDE A... - Giulia Maffenini & Giulia Rossi


1) Ci raccontate come avete vissuto lazione del contropiede decisivo?
G.R.: Appena ho recuperato palla ho sen2to Silvia gridarmi: Vai, vaiii!. Un
palleggio, alzo la testa, vedo Mae... senza pensarci due volte ho sparato la
palla: appena mi uscita di mano ho pregato tu4 i san2 che le arrivasse in
mano, perch era al limite. Quando ha segnato ho 2rato un urlo for2ssimo.
G.M.: Ho solo pensato a segnare, mi passato poco altro nella mente.
Quando sono salita ad aerrare la palla, per, ho sperato di non rompermi il
crociato a3errando, perch avevo saltato malissimo...
2) Giulia R., il tuo successivo sfondamento preso allo scadere?
G.R.: Ero concentrata sulla palla, pronta alla penetrazione di Lussu. Quando mi
ha spedita a terra ho guardato larbitro, ho visto che segnalava sfondamento e ho
urlato ancora pi forte di quando Mae ha segnato il canestro...
3) Giulia M., 40 pun3 segnando pure da met campo: 3 sen3vi in trance?
G.M.: Avevo una gran voglia di vincere, mi sen2vo carica... e il canestro mi
sembrava enorme, mi entravano tu3e. Una vi3oria di squadra, per.

PINK BASKET

www.sangabasket.com
anche su Facebook (Sanga Milano)

GIOVANILI Ecco tutti i profili delle Under 17 Elite del Sanga


IDENTIKIT DEL GRUPPO
COACH: Andrea Piccinelli (capo), Giorgia Colombo-Niccol Zappe,i (assistenti)
CARATTERISTICHE: Gruppo giovane (solo 6 su 14 sono del 98) e che sta costruendo i suoi meccanismi, essendosi appena formato da varie provenienze diverse. Stiamo lavorando con energia ed entusiasmo - dice coach Piccinelli: - le
ragazze si sono dimostrate subito molto disponibili a imparare un nuovo approccio basato pi sulle le,ure pi che sugli schemi. Vogliamo crescere ogni
giorno anche in difesa, creando giorno dopo giorno una nostra precisa identit.
Gli obie"ivi di risultato? Dicile dirlo: il campionato duro ed equilibrato; ci
piacerebbe lo,are con tu,i e poi ba,agliare no alla ne per un posto allinterzona, il sogno che lanno scorso in questa categoria sfumato per il Sanga solo
nelle ultime giornate.
Profili a cura dellallenatore
TAVERNA Alice (98, ala/pivot) - Fa parte anche dei gruppi di A2 e U19, quindi attesa a essere una delle nostre leader: ha buoni movimen2 so3o canestro, deve
crescere ancora molto ma un esempio per lentusiasmo.
MAZZOCCHI Mar3na (98, guardia) - Una veterana del gruppo, presenza fondamentale, leader silenziosa ma sempre col sorriso. Conosce il basket e ha grandi
margini di crescita; sta emergendo come personalit.
FUSI Mar3na (98, play) - Il cervello della squadra: conosce il gruppo meglio di tu3e,
lo sa dirigere con maestria da veterana, de3ando tempi e ritmi senza dimen2care
il suo 2ro mor2fero. Pu migliorare ancora nelle le3ure.
SANNA Federica (98, guardia, dal Geas) - Fisico e gambe super, uno dei cardini
perch sa difendere e a3accare con uguale ecacia; oltre ai miglioramen2 tecnici, deve acquisire la consapevolezza di essere una leader.
CERAVOLO Clara (98, pivot) - Si fa rispe3are in area, una presenza importante per
la squadra; ha o4mi movimen2 spalle a canestro e sa passare bene. Deve crescere nel 2ro frontale ma assicura sempre minu2 di qualit.
DE MOLINER Giorgia (98, ala/pivot) - Lar2sta del gruppo, geniale in alcune soluzioni oensive quanto distra3a in altre situazioni. Quando riesce a essere con2nua fa la dierenza: deve lavorare sulla concentrazione.
TAFURO Camilla (99, play) - Grinta da vendere, motorino inesauribile, gi un riferimento in difesa ma deve diventarlo anche in a3acco, sopra3u3o in cabina
di regia e al 2ro.
CALCIANO Elena (99, guardia) - Grandi qualit e mezzi tecnici: deve essere brava
a incanalarli al servizio della squadra. In campo aperto, quando scatena la sua
energia atle2ca, pu essere immarcabile. Da migliorare il 2ro.

Da sinistra Mazzocchi, Poggi, Tafuro e un volo di Calciano.


POGGI Soa (99, pivot) - La piovra della squadra: presenza importante so3o canestro coi suoi tentacoli, ha pure una buona mano al 2ro anche se non sempre
se lo ricorda. Deve diventare pi ca4va ma sta crescendo molto.
GANDOLA Clara (99, guardia/ala) - Una delle pi cresciute negli ul2mi mesi, in tu3o
ma in par2colare nellautos2ma. Mancina, grande grinta e intelligenza ces2s2ca,
una spina per le difese. Deve con2nuare a lavorare sul 2ro.
MISCHIATI Giulia (99, guardia/ala, dal Geas) - Bel rinforzo, ha buoni fondamentali, visione di gioco e un 2ro che dovrebbe usare di pi. Se impara a osare maggiormente, per le avversarie saranno dolori...
LAURO Fabiana (99, play) - Si allenata poco a causa di unallergia, ora dovr lavorare per me3ersi alla pari; un peperino con grande voglia, in grado di
INIZIANO U17 E U19
dare il suo contributo.
STILO Lisa (00, ala) - Inserita in Azzurrina
lombarda, bella da veder giocare: non La4esa nita, debu4ano le giovanili
solo per il talento ma anche per il sor- Sanga con le due categorie maggiori
riso costante. Grandi mezzi tecnici e - pronte per la prossima se5mana:
sici da anare col lavoro; deve marted 28 le U19 vanno ad Albino,
velocizzarsi ma sa imparare in fre3a.
mercoled 29 trasferta anche per le
SPINA Sara (00, guardia) - Entusiasmo da U17 nel derby con Milano Stars. In envendere e tanta voglia di imparare, ha trambi i campiona3, il Sanga non
nel 2ro da fuori il suo marchio di fabbrica, sta lavorando per aggiungere parte tra le favorite assolute (che
altre armi oensive e consistenza di- paiono le solite Geas e Biassono),
ma ha le carte in regola per inserirsi
fensiva.
ANGERETTI Giulia (00, guardia) - Anche per nella lo4a per linterzona, fascia in cui
lei entusiasmo e voglia di imparare: tra Andrea Piccinelli vede Varese, Canele pi progredite in ques2 mesi. Da mi- grate e Milano Stars fra le U19, e Cogliorare nelle le3ure oensive e nel mor- stamasnaga, Stars e Crema fra le U17.
dente in difesa, ma sulla buona strada.

SPECIALE Buon anniversario Sanga: altri 15...mila di questi giorni!


19 o"obre 1999: una piccola societ, nata alloratorio milanese di
S. Gabriele Arcangelo (tra viale
Monza e via Padova), si alia per
la prima volta alla Fip. Nessuno
pu immaginarlo (forse il fondatore, Franz Pino,i, lo sognava),
ma destinata a diventare qualcosa di grande. Domenica scorsa,
il Sanga ha festeggiato nel modo
pi brillante il suo 15 anniversario, guardando al passato con orgoglio e al futuro con speranza.
Ecco due foto-omaggio dei precedenti anniversari tondi.

5 (2004)

10 (2009)

A 5 anni dalla discesa in pista, il S. Gabriele una realt imporPassano altri 5 anni e il Sanga raccoglie il tes3mone della grande
tante a livello giovanile. Qui lo storico gruppo Cade4e (89-90-91): di Milano degli anni 70-80, riportando la ci4 in Serie A. Qui la festa
anco a Franz Pino5 si riconosce una baby Alessandra Pastorino.
per la promozione in A2, davan3 al muro di folla del Palalido.

SOLOPIZZA
ristorante italiano - pizzeria
viale Premuda 13
Milano
PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B2 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi4uone
Ha scri4o su questo bolle5no: Manuel Beck - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

Informazione sul Femminile Lombardo


21 ottobre 2014

FOTO M.BRIOSCHI

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI
U19 REG/F: Crema-Carugate 59-42
U14 PROV/M: Carugate-Ornago 89-35

LOTTATO FORTE - Un duello di potenza tra Michela


Fran4ni e la genovese Diene, simbolo di una Castel che
ha assaltato con grinta la favorita. Scon6a con onore.

A2 La Castel accarezza il sogno


2
turno

CASTEL CARUGATE

PARZIALI:
10-8, 18-19, 38-36
CARUGATE: Casartelli
8, Cagner 2, Stabile 7, De
Gianni 1, Robustelli,
Giunzioni 13, Cerizza ne,
Fran2ni 17, Colombo,
Minervino. All. Cesari.
GENOVA: Bozic 11,
Diene 13, Vanin 2, Viscon4 12, Principi 2, De
Scalzi 7, Costa 12.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Giunzioni
5/8 al 4ro, 10 rimb.,
valut. 22; Fran2ni 7/18,
5 rimb., valut. 10; Casartelli 4/12 ma 10 rimb.;
De Gianni 9 rimb..
Di squadra: 32% dal
campo (stessa % di Genova); 51 rimbalzi (20
oensivi) contro 43; 23
perse contro 16 recup.
CLASSIFICA:
1) Geas
1) Torino
3) Genova*
4) Milano
4) Selargius
6) Alghero*
7) Carugate
7) Broni

4
4
2
2
2
0
0
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Colpi in trasferta
anche per le altre
due favorite del girone: il Geas passa
ad Alghero non sul
velluto ma nemmeno
rischiando (+18); Torino, sul campo minato
di
Broni,
man4ene limba7bilit (57-62). Nella fascia di classica che
interessa di pi alla
Castel, colpo al supplementare per una
rimaneggiata Milano
su Selargius (80-79,
Maenini 40 pun4).
Si prospe6a una lo3a
serrata per il 4
posto, in cui, guardando agli scontri dire7, Broni quella
che arranca.

48 59

ALMORE GENOVA

Lorgoglio per aver messo alle corde una delle corazzate del girone e il rimpianto per aver ceduto proprio in
diri1ura darrivo, quando con 2-3 minuti di resistenza in
pi, si poteva giocarsela no in fondo e chiss... Sapore
dolce-amaro per la Castel al termine dellesordio casalingo stagionale; ma a1raverso partite come questa che
la matricola di coach Cesari pu capire in fre1a i de1agli che mancano per vincere in A2, traducendoli in pratica
quando arriveranno gli scontri da vincere assolutamente.
ALLA PARI - La difesa di casa lavora forte sulle
esterne di Genova, mai libere di correre n di colpire da
fuori; e anche in area tu1e danno una mano per compensare i chili in meno. Si segna col contagocce per tu1o il 1
tempo; per la Castel Giunzioni la pi ispirata, gi a 11
allintervallo. Nel 3 quarto cambia il ritmo della partita;
entrano in scena Frantini, Stabile e Casartelli che totalizzano 20 punti in questa frazione. Ma anche le ospiti si
sbloccano e cos si rimane in stre1issimo equilibrio.
ILLUSIONE E CALO - Quando Frantini apre lultimo
periodo con un canestro-e-fallo, la Castel fa sognare il
suo pubblico sul +5 (41-36). Ma Genova reagisce da
grande squadra, con uno 0-10 che ribalta tu1o. I tentativi di replica carugatesi vanno sul ferro e le liguri allungano no a un +11 che non dice la verit sulla partita.
A sinistra, vola a canestro in contropiede la posi2va
Giunzioni. A destra
(foto Clemente), una
De Gianni che ha
soerto in a3acco
ma ha ba3agliato in
difesa contro avversarie pi massicce.

3
turno

Calendario amico? Ma quando


mai... Arriva unaltra sda ad alta difcolt per la Castel, sul campo della
terza delle 3 big annunciate del girone, Torino. Le piemontesi vengono
dalla nale-playo dello scorso anno
e paiono ancora pi for4 con linserimento del play americano ORourke
e del pivot Riccardi. Hanno anche una
profondit superiore a quella di Ca-

rugate che, per, vuole lavorare su


questo aspe6o: importante trovare pun2 dalla panchina, perch
dobbiamo segnare di pi rispe6o ai
51 di media avu4 nora, rie6e
coach Cesari. Col Geas abbiamo giocato 20 minu2 buoni, con Genova
30, ora dobbiamo salire a 40.
Certo limpresa complicata ma
nessuno vuole par4re ba6uto.

3 DOMANDE A... - Susanna Stabile


1) Queste due scon3e erano da pronos2co, ma c qualcosa che
potevate fare meglio?
Premessa: il girone davvero duro e il calendario non dalla
nostra parte. Quanto alle scon6e, quella col Geas non ci lascia
grossi rimpian4: loro si sono dimostrate superiori, noi forse ci siamo
arrese un po presto. Con Genova invece c molto rammarico perch con qualche errore in meno potevamo scappare via dopo il massimo vantaggio. Il nostro obie7vo rimane una salvezza tranquilla:
Testa bassa e con4nuare a lavorare per crescere.
2) Che cosa 2 chiede in par2colare coach Cesari?
Avevamo lavorato insieme anche al Sanga e
questo aiuta: sa gi come sfru6armi, ad esempio
facendomi 4rare dietro un blocco o su pick and roll.
Mi domanda sopra6u6o esperienza, da tradurre in
lucidit e tranquillit nelleseguire i giochi.
3) Che consigli dai alle compagne esordien2 in
A2, per digerire al pi presto il salto di categoria?
Qui la dierenza non saper fare unentrata,
un 4ro o altro, ma saperlo fare nel modo giusto
e al momento giusto. Serve concentrazione dal
primo allul4mo minuto, perch un errore pu
costare la par4ta. E poi bisogna fare tu6o insieme, perch lunit di gruppo essenziale.

IL COMMENTO - Progressi, pagato episodi


COACH CESARI: Una buona prestazione la nostra, reggendo
contro uno squadrone come Genova che ha mezzi ben superiori. Peccato aver sprecato nel 1 tempo, quando loro non segnavano mai e noi potevamo andare anche a +10. Poi un 3
quarto in cui abbiamo a6accato bene ma siamo cala4 in difesa;
dopo il nostro +5 Genova salita di livello.
Non direi che ci sia nita la benzina: piu6osto hanno pesato
gli episodi, come la tripla uscita a Fran4ni sul -4 mentre loro
hanno trovato una tripla e un canestro dai 6 metri in angolo
quando noi siamo dovu4 passare a zona per non regalare 4ri liberi avendo raggiunto il bonus. S, c rammarico per il colpo
sfumato, ma anche consapevolezza dei progressi rispe6o alla
prima giornata: abbiamo vinto il duello fra le esterne, rido6o le
dicolt so6o canestro prevalendo nel conto-rimbalzi, corso
bene limitando al minimo i contropiedi subi4. Peccato aver sciupato alcuni dei tan4 rimbalzi in a6acco comme6endo infrazione
per la nuova regola che d solo 14 secondi.

sabato 25 ottobre, ore 21 (Moncalieri)


TORINO - CASTEL CARUGATE

LA PARTITA IN TELEVISIONE
Dopo il passaggio televisivo di mercoled scorso (in cui per la produzione
era a cura del Geas), mercoled 22 o3obre segna il debu3o delle par2te tv
rmate Castel, con la trasmissione, alle ore 20 su Lombardia Sat (canale
908 del bouquet Sky), di Carugate-Genova.

GIUNZIONI IN QUINTETTO PINK

PINK
STARS

Con una prova di notevole versa2lit, segnando 11 pun2


su 19 della squadra nel 1 tempo ma anche difendendo
sulla temuta De Scalzi e arpionando 10 rimbalzi, Claudia
Giunzioni si guadagna linserimento nel quinte3o ideale di
Pink Basket tra le squadre di A2.

PINK BASKET

www.basketcarugate.it
anche su Facebook

U19 F/REG. - Tenuto per due quarti

U14/M - Prepotente esordio

CREMA - CASTEL CARUGATE 59-42 (25-22)

CASTEL CARUGATE - NINO RONCO ORNAGO 89-35 (46-13)

CARUGATE: Maurina 3, Priori 6, L'Altrella 2, Cerizza 10, Carbonero, Cirimelli,


Sala 11, Pe6rone 6, Gastaldi 4. All. Re Cecconi.

CARUGATE: Camerini 21, Saglimbeni 20, Crepaldi 15, Marino 8, Giber4 8, Di


Sergio 4, Pi5 4, Ugge7 2, Cecchini 5, Galli 2, Oneta. All. Puopolo.

La Castel esordisce nella categoria Under 19 cedendo alla distanza


sul campo della quotata Crema. Il nuovo gruppo formato in
collaborazione con lEureka non sembra, nel primo tempo, pagare
lemozione del debu1o contro unavversaria pi esperta e collaudata:
Carugate segna poco nel 1 quarto, ma contiene discretamente in
difesa (14-9 al 10). Ancora meglio nel 2 periodo, quando la squadra
di Re Cecconi riduce lo svantaggio a sole 3 lunghezze allintervallo.
Potrebbe essere una situazione interessante se la Castel riuscisse a
tenere quellintensit per 40 minuti; ma al rientro in campo non si
vede la stessa squadra lucida e coraggiosa di prima. Crema ne
appro1a per piazzare un parziale di 16-4 che chiude i conti (41-26
al 30), anche se nel nale le ospiti fanno il possibile per limitare il
passivo.

GIOVANILI

Sabrina Cerizza (U19)

Si presentano bene nella nuova categoria i 2001 della


Castel, dominando come da pronostico Ornago per i
primi 2 punti della stagione. Una partenza a razzo (26-6
al 10) decide gi la partita, che utile anche per me1ere
a punto i meccanismi di gioco. Si vede infa1i, rispe1o
allanno scorso, una maggiore organizzazione colle1iva,
com giusto che avvenga quando si sale di categoria.
Nelle cifre spiccano i rimbalzi di Marino e Saglimbeni, i
recuperi di Camerini e gli assist di Pit. Altri motivi per
sorridere sono linserimento incoraggiante del nuovo
acquisto Crepaldi (una tripla) e il ritorno di Giberti dal
lungo infortunio. E poi anche il 75% ai liberi, in ne1a
crescita dallanno scorso.

Tutti i profili delle Under 15 che affrontano lavventura Elite

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Simone Borghi
CARATTERISTICHE: Lo scorso anno, le 2000 della Castel hanno maturato unesperienza importante, arrivando vicine alla qualicazione alle nali regionali U14.
Ora, divenute U15, arontano unavventura ancora pi importante, perch segna
il debu3o di Carugate nella fascia Elite, dove si misurer con le migliori squadre
della Lombardia. Per rinforzare il gi valido gruppo (di cui fa parte unAzzurrina,
Zucche7) sono arriva4 alcuni validi innes4. Rimane un fondamentale mese di lavoro prima dellesordio in campionato.
Profili a cura dello staff tecnico
BECCARIA Giulia (00, pivot) - Ha laltezza per imporsi e la sta me1endo a
fru1o; molto migliorata nellultimo anno; deve assimilare il bagaglio tecnico dei movimenti da lunga, cos come il tiro e la rapidit di esecuzione.
BOSISIO Sara (00, play/guardia) - Ball handling e o1ima velocit di base;
propensione naturale ad a1accare il canestro; buona applicazione e intelligenza ta1ica. Le si chiede di essere leader e migliorare difesa e tiro da fuori.
DIENG Aminata (00, pivot, da Biassono) - 187 cm, ha tu1i i mezzi sici per
fare strada; grande volont e applicazione, buona capacit di prendere posizione. Grandi margini di crescita nei fondamentali da1acco e in difesa.
DI LIBERTO Elisa (00, guardia) - Grande volont e passione, discreta rapidit, intelligenza ta1ica, sa supportare le compagne. Deve acquisire pi
consapevolezza delle sue qualit, aumentando lincisivit e le iniziative.
GATTO Erika (00, guardia) - Discreta velocit, buona propriet di palleggio,
sa me1ersi al servizio della squadra. Le si chiede pi rapidit e tiro da fuori.
MARIANI Maddalena (00, ala grande) - Migliorata, uno dei punti di forza;
intelligenza ta1ica, du1ilit in pi ruoli. Una delle scommesse della societ; col lavoro sui fondamentali e la maturit sica sar unala futuribile.

Da sinistra:
Beccaria,
Mariani
e Zucche4.

POLEPOLE Celine (01, play/guardia, da Osio) - Intelligenza cestistica e applicazione; buona tecnica di base, anche in difesa; sa leggere le situazioni e
ha buon tiro. Pu migliorare in tu1o, a partire dalla propriet di palleggio.
RINALDI Lara (00, ala, giocatrice nuova) - Ha iniziato da poco col basket:
grande volont e desiderio di apprendere, deve lavorare su ogni aspe1o.
RINELLI Valeria (01, guardia/ala, giocatrice nuova) - Anche lei ha cominciato di recente, determinata a imparare, con pazienza, i fondamentali.
SIGNORINI Silvia (00, guardia/ala, da Biassono) - Passione, applicazione,
buoni fondamentali. Si gi inserita bene, contribuisce sopra1u1o in difesa; buone le1ure. Da migliorare la concretezza in a1acco, il tiro da fuori.
TOSELLI Aurora (00, guardia) - Diligente, a1enta, grande volont e buona
velocit. Deve acquisire pi consapevolezza e prendere pi iniziative.
VETTORATO Matilda (00, guardia, dal Geas) - Velocit, o1imo tiro da
fuori, caparbia in difesa, sa me1ersi al servizio della squadra. Pu crescere
sul piano della personalit, per prendersi pi iniziative.
ZUCCHETTI Laura (00, play/guardia/ala) - Molto brava tecnicamente, gioca
in pi ruoli. Forte ed esplosiva, determinata in difesa, ha intelligenza tattica. Gi utile nelle categorie superiori, lavora con Azzurrina. Le si chiede
di essere ancora pi leader in campo e fuori, e di continuare a migliorarsi.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B1 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi3uone
Ha scri3o su questo bolle4no: Manuel Beck - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
22 ottobre 2014

RISULTATI GIOVANILI
U19 F/ELITE: ComoCosta-APL Lissone 84-50
U14 M/ELITE: Orsenigo-Costa 64-40
U13 M (qualic. Elite): Costa-Osnago 65-36
U17 F/ELITE: iniziano il 27/10 vs Vi1uone

LA GRANDE FAMIGLIA DI COSTA - Foto di gruppo in 200,


per la tradizionale kermesse Tu4 in divisa, domenica
19 in via Verdi: la prima squadra non ha messo la ciliegina
sulla torta, ma un popolo cos vale pi di una vi3oria...

A3 Blackout Costa: da riscattare subito


3
turno

B&P COSTAMASNAGA

PARZIALI:
21-12, 34-18, 47-29
COSTA:
Del Pero
Longoni
Molteni
Pozzi C.
Tagliabue
Bossi
Bassani
Polato
Pozzi F.
Maiorano
All. Pirola

4
14
5
7
ne
8
6
11

CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Longoni
5/12 dal campo, 9
rimb., 9 rec., valut.
29; Maiorano 2/10
ma 6/8 ai liberi; F.
Pozzi 12 rimb., 4 ass.
Di squadra: 33% da 2
e 20% da 3; 15 rimb.
o. contro 11; 19
perse contro 15 rec.;
concesso il 39% da 3.
CLASSIFICA:
1) Lavagna*
2) Empoli
2) Costa
4) Savona*
4) Castelnuovo*
6) Canegrate
6) Novara
6) Moncalieri
6) Usmate

4
4
4
2
2
2
2
2
2

CHI SALE E CHI SCENDE


mischia selvaggia:
solo Lavagna imba3uta (ma ha una
par2ta in meno),
nessuna pi senza
vi3orie.
Usmate
(Reggiani 21) vince il
derby con Canegrate; primo successo anche per
Savona su Moncalieri. Risca3o per lattesa Castelnuovo
(Leva e Gabba 11)
contro Novara che
per era azzoppata
dalle assenze. Un girone dove tu3e le
gerarchie sono ancora da scrivere.

55 56

USE SCOTTI EMPOLI

Rocambolesco k.o. per Costa, che inciampa in casa contro la neopromossa Empoli dopo aver dominato per oltre
3 quarti: le toscane, non irresistibili ma molto compa3e,
brave a sfru3are loccasione, si confermano ammazzagrandi, avendo in precedenza sgambe3ato anche laltra
favorita Castelnuovo Scrivia. Decisivo l8-27 per le ospiti
nel 4 periodo, appro3ando del calo di Costa che no a
l aveva menato le danze con grande autorit.
DOMINIO B&P Fin dalle prime ba3ute si intravede il
potenziale di Costa, che esprime a ritmi alti il suo miglior
gioco: grande difesa e pressione sulla palla per una difesa
che morde, lasciando le briciole ad Empoli. Poi in a3acco
il contropiede produce quel primo allungo che me3e il
pallino del gioco in mano alla squadra di Gabriele Pirola:
il vantaggio di Costa lievita (+9 al 10) anche quando lattacco non riesce a brillare come in avvio: +16 allintervallo
e addiri3ura +24 nel 3 quarto.
RIBALTONE Si abbassano i ritmi e Costa fatica ancora a gestire i vantaggi, uno 0-6 ospite riduce il divario allultima pausa (47-29 al 30). Ma non nisce qui, le toscane
iniziano a crederci ed appro3are del calo di tensione
delle padrone di casa. Anche se limpresa di Empoli sembra lontana dal compiersi, con un +7 a tabellone al 39. Invece, a suon di giochi da 3 punti per le ospiti e di tiri liberi
mandati sul ferro da Costa (3/10 nel nale), il margine si
asso3iglia sino a svanire del tu3o, con la bomba di Francesca Fabbri (top scorer con 19 punti) sulla sirena che bea
le biancorosse. Fa male, ma se vissuta nel modo giusto,
pu essere una lezione salutare per il resto della stagione.

IL COMMENTO - Staccata la spina dopo 30 bene


COACH PIROLA: Decisivo il passaggio a vuoto del 4 periodo.
L'abbiamo pagato oltremodo e ci costato la scon3a. Quando
si provato a ria4varci per chiudere di nuovo i giochi, non abbiamo trovato il tasto "on" da premere ed Empoli ci ha punito
sulla sirena.
Non voglio cancellare il fa3o che per 3 quar0 abbiamo giocato bene: grande difesa e gioco in velocit ci hanno consen2to
di prendere un largo vantaggio e giocare sulla scia delle prime 2
par2te, forse addiri3ura meglio.
Chiaramente non mi piaciuto laver pensato no all'ul2mo
minuto che fosse gi stato acquisito il risultato, pagando anche
nel nale infortuni e stanchezza e rela2va ges2one. Merito
anche di Empoli che ci ha sempre creduto.

LONGONI IN QUINTETTO IDEALE PINK


Vicinissima a una clamorosa tripla doppia (14 pun0, 9
recuperi, 9 assist), la capitana Michela Longoni conferma
di abbinare quan0t e qualit in questo avvio di stagione
(ha +22 di valutazione media) e si guadagna linserimento nel quinte1o ideale della se2mana di Pink Basket tra le squadre di A2/A3/C.

PINK
STARS

4
turno

sabato 25 ottobre - ore 21 (Cameri)


STARS NOVARA - B&P COSTAMASNAGA

Massima a3enzione per Costa


nella trasferta con Novara, che contro Empoli, lei s, ha vinto e prover
a ripetersi ai danni della B&P: Vogliamo ripar2re e me3erci alle spalle
lul2ma gara so3olinea Gabriele
Pirola . Le ho viste allopera senza
Laura Maiorano e Guarneri (che
gioca anche in A2 a Milano, ndr),
con loro hanno una presenza in
campo dierente. Ma in questo preciso momento, dovremo badare
molto di pi al nostro modo di gio-

care che al loro, andando a migliorare l'equilibrio e la mentalit offensiva nei momen2 di stanchezza o
in cui il ritmo di abbassa.
Qualche problema di formazione,
in ee4, per le piemontesi, recentemente prive della lunga Guarneri
(problemi muscolari) e del play
Laura Maiorano, due pilastri per il
quinte3o di Fornara: lex canturina
Bone1a (21 pun2 nellul2mo turno)
la terza punta di una squadra che
in casa mol2plica le proprie energie.

NOVARA

IL CONFRONTO

COSTA

1-2
40,3 segn./49,3 sub.
Guarneri 23,0

vinte - perse
medie pun0
miglior media pun0

2-1
68,0 segn./54,3 sub.
Maiorano 14,0

A sinistra Francesca Pozzi, 12 rimbalzi e la miglior valutazione dopo Longoni.


A destra, la panchina di Costa sembra incredula per come la par0ta scappata di mano dopo 35 in controllo.

3 DOMANDE A... - Giorgia Molteni


1) Contro Empoli 3 quar0 e mezzo in controllo, poi cosa successo?
Abbiamo permesso a Empoli di riprendere ducia nel giro di pochi
minu2, l'inerzia della par2ta cambiata e non siamo state pi in grado
di reagire, forse perch avendo dominato a lungo pensavamo di cavarcela comunque. Questo per stato un grosso errore.
2) Pensi che la lezione vi servir?
Prima dell'allenamento di marted ci siamo parla2, ognuno si
preso le proprie responsabilt e la voglia di risca3arsi subito molto
alta. Credo che questa scon3a abbia raorzato il gruppo, ma soprattu3o abbiamo avuto una bella lezione: mai pensare di aver vinto prima
della ne della par2ta. Speriamo di recuperare dagli acciacchi.
3) Com nata l'occasione del tuo ritorno a Costa e in che cosa pensi
di essere maturata negli anni a Valmadrera?
Ho sempre considerato questa societ come una famiglia. Quest'estate ero demo2vata, con poca voglia di con2nuare a giocare. Sono tornata perch credo in questo gruppo, mi sento in linea con le idee del
coach, mi piace il proge3o di tu3a la societ e sto anche collaborando
come preparatrice atle2ca. Sento di poter dare esperienza sopra3u3o
alle pi giovani, sono cresciuta nella ges2one della squadra.

PINK BASKET

www.basketcostaweb.com
anche su Facebook

U19 REG./F - Esordio ok

U14 EL./M - Spenti

COSTA COMO-APL LISSONE


84-50 (40-18)

ORSENIGO - COSTA 64-40

COSTA: Valsecchi 23, Cavagna 4, Faverio 12, Orlando 4, Molteni 2, Celli 7, Pollini 8, Capaldo 11,
Parravicini 5, Melli 8. All. Fioren2no.

Partenza storta per gli Under 14 nel


campionato Elite (nuova formula: prima fase
speedy da 10 giornate anzich il maxigirone lungo tu3a lannata): un approccio
svagato in difesa e confusionario in a3acco,
con un mare di palle perse, rende facile la vita
a Orsenigo, che ne appro3a per chiudere in
fre3a i conti. Domenica 26 i ragazzi di
Fracassa cercano risca3o in casa contro Osio.

Chi ben comincia a met dell'opera... Bel


successo per l'U19 di Costa che disputa il
campionato provinciale so3o l'egida del
Basket Como (8 squadre nel girone di prima
fase, 12 partite no a inizio febbraio). Gruppo
che ritorna unito dopo le diverse esperienze in
altre societ della scorsa stagione. E si vede
gi una buona intesa: piegata Lissone con un
predominio gi schiacciante nel 1 quarto (228 al 10'), sulla spinta di difesa aggressiva e
gioco in contropiede che prosegue anche nelle
restanti frazioni. Per le ragazze di Fiorentino il
vantaggio nale si concretizza in pratica nei
primi 3 quarti (sar +22 all'intervallo e +27 al
30'). Prossimo turno mercoled 29 a Giussano.

GIOVANILI

U17 ELITE LE PROSSIME A PARTIRE


Dieci squadre, Geas e Biassono le probabili favorite
ma con un ampio numero di pretenden0 allalta classica, tra cui Costa (vedi soo per i deagli): inizia il
campionato U17 Elite con le masnaghesi che ospitano
luned 27 Vi1uone, sulla carta non una tra le avversarie pi accreditate.

U13 EL./M - Al traguardo


COSTA-OSNAGO 65-36 (27-18)
COSTA: Frigerio 6, Invernizzi 6, Rodigari 2, D'Anna
12, De Luca 3, Galbia2 4, Panzeri 6, Riva 4, Lucca 4,
Cor2, Tramarin 18, Sutera. All. Ranieri.
L'Under 13 maschile centra l'obie3ivo di
accedere al campionato Elite. Due vi3orie,
contro Blu Celeste Lecco ed Osnago,
consentono ai ragazzi di Bicio Ranieri di
superare l'ostacolo-qualicazioni. La scon3a
di Blu Celeste contro la Pallacanestro Cant
d la certezza matematica, ma gi la vi3oria
su Osnago aveva avvicinato il traguardo.
Risultato in bilico soltanto nella frazione
iniziale (8-12 al 10'), ma i problemi di falli
vengono arginati da un a3acco pi preciso a
partire dal 2 periodo (+9 a met gara) e la
ripresa a senso unico: subito +20 nel 3
quarto, Costa ha l'occasione di chiudere i
giochi con un a3acco pi uido ed una difesa
che mantiene costante la pressione.

Obiettivo finali nazionali: scopriamo i profili delle Under 17 Elite

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Marcello Sala (capo), Alessandro Fioren2no e Masha Maiorano (assisten2)
CARATTERISTICHE: Lanno scorso in questa categoria Costa si piazzata nella
met bassa della classica, ma ora me3er a fru3o la maturazione delle 98
(temprate dallesperienza in prima squadra) e linnesto in pianta stabile di alcune 99-2000 reduci dalle nali nazionali raggiunte a livello Under 15. Possibile
linnesto, durante la stagione, di elemen2 meritevoli dallU17 Regionale e dalle
U15. E un organico capace di sprazzi di talento, difesa aggressiva sulla palla e ot2me le3ure in a3acco. Da migliorare la parte sico-atle2ca, la comunicazione in
campo (complice il fa3o che le giocatrici si allenano con 3 gruppi diversi) e la durezza mentale in allenamento e in par2ta. Difesa graante e contropiede dovranno sopperire alla mancanza di cen2metri e stazza so3o canestro. Lobie2vo
agonis0co, senza nascondersi, sono le nali nazionali.
Proli a cura dello sta tecnico
BOLIS Giulia (98, play/guardia) - Gambe esplosive, deve usarle con ducia in a3acco e con continuit in difesa. Playmaking da migliorare.
CELLI Sofia (99, guardia/ala, da Biassono) - Fisico in costruzione con leve
lunghe, deve abituarsi a leggere. Difesa aggressiva ma svagata, tiro da
fuori intermi3ente.
CINCOTTO Alice (99, guardia/ala) - Fisicit ed entusiasmo, molto migliorata negli spazi stre3i, difende che un piacere.
DEL PERO Beatrice (99, play/guardia) - Talento nelle mani e negli occhi,
leader oensiva. Fisicit work in progress, deve darci dentro con continuit in difesa.

Un quinte1o di elemen0 dellannata


principe di questa categoria (98):
in alto da sinistra Bolis, Frigerio, Melli
e Molteni; in basso lapertura alare
di Polato.
FONTANA Emma (00, guardia/ala) - Fisico in evoluzione, intelligente, con
buone le3ure sui 28 metri. O3ima mentalit, da migliorare difesa sulla
palla e condenza col tiro da fuori.
FRIGERIO Gaia (98, play/esterna) - Leader silenzioso, buon tiro da fuori
e difesa intelligente. Da elevare continuit e difesa sulla palla.
MELLI Elisa (98, guardia) - Ordinata con sprazzi, difesa presente; deve
elevare il livello mentale per vedere dove pu arrrivare.
MOLTENI Elena (98, ala) - Leve lunghe, buon tiro da 3, deve costruirsi
una dimensione interna e dare una svolta alla parte difensiva.
NWOHUOCHA Tracy (00, ala) - Fisico esplosivo, concentrazione da costruire. Lobie3ivo me3ere i piedi a canestro costruendo un 1 contro 1
incisivo. Difesa intermi3ente.
POLATO Sara (98, pivot) - Un 5 vecchio stampo, buon sico; autostima
in costruzione e di conseguenza tu3o il resto.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B/ 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi1uone
Hanno scri1o su questo bolle2no: Manuel Beck, Alessandro Margo2 - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
22 ottobre 2014

GIOVANILI: DATE DINIZIO


U19 ELITE: Geas-Canegrate (27/10)
U17 ELITE: Geas-Pro Patria (29/10)
U15 ELITE: Geas-Carugate (22/11)

CERCANDO IL BIS - Lanno scorso il Geas sbanc Genova dando spe1acolo (nella foto, Giorgi e Bere1a a
rimbalzo in quella par0ta). Sapr ripetersi?

A2 Geas corsaro verso il big match a Genova


2
turno

MERCEDE ALGHERO

PARZIALI:
21-14, 29-43, 42-54
ALGHERO: Boi 2, Zane2 6, Gagliano 16, Azzellini 10, Sanchez 23.
GEAS: Bonomi B. 6, Arturi 17, Galli, Gambarini
17, Kacerik ne, Picco 5,
Mazzoleni 7, Bere1a 5,
Barberis ne, Giorgi 5, Laterza 7, Bonomi E. 6. All.
Zano2.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Gambarini
8/14 da 2, 8 assist; Arturi 6/12 dal campo, 4/4
ai liberi, 4 assist; Laterza
3/6 in 17.
Di squadra: 54% da 2
contro 47%; 5/11 da 3
contro 2/12; solo 8 liberi a segno contro 17;
21 perse e 22 recuperi.
CLASSIFICA:
1) Geas
1) Torino
3) Genova*
4) Milano
4) Selargius
6) Alghero*
7) Carugate
7) Broni

57 75

PADDY POWER GEAS

E il Geas va. Anche la prima trasferta stagionale sorride al


team di Zano6i. Qualche soerenza pi del previsto, forse,
perch la giovanissima Alghero era considerata fra le avversarie pi abbordabili, ma ha dimostrato di avere una delle migliori lunghe del girone nella 38enne ispano-argentina
Sanchez (scude6o 2000 a Priolo: 30 di valutazione) e ha fa6o
tu6o il possibile per rendere dura la vita al Paddy Power. Che
ha dovuto anche fronteggiare una somma dinconvenienti
quali le indisponibilit di Barberis e Kacerik (entrambe in
quinte6o allesordio) e i problemi di falli di Laterza. A conferma per di un organico profondo come pochi, le rossonere
hanno estra6o altre carte come le sorelle Bonomi, Giorgi, Bere6a, Picco... e al resto ha provveduto la classe soprana di
Arturi e Gambarini. Il +18 nale fotografa una superiorit nitida, come nel derby con Carugate.
PARZIALONE - Primo quarto so6otono per Sesto, soprattu6o in difesa, subendo le iniziative di Sanchez e Azzellini. Poi
il passaggio a zona, ecace insieme alla salita in ca6edra della
gi menzionata coppia Arturi-Gambarini. Addiri6ura 0-21 il
parziale che ribalta la partita nel 2 periodo. Alghero non
molla, si riavvicina tra ne 3 e inizio 4, ma troppo corta
(17 minuti totali per la panchina) per reggere no in fondo, e
il Geas riallunga. La partita si pu rivedere su YouTube nel canale Directa Sport Live TV, il sito sardo che lha trasmessa in
dire6a streaming.

4
4
2
2
2
0
0
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Colpi in trasferta
anche per le altre due
favorite del girone:
Genova sore per
oltre 3 quar0 con Carugate ma si sveglia al
momento giusto (4859); Torino, sul campo
minato di Broni, man0ene limba2bilit
non senza sudare (5762). Colpo al supplementare per una
rimaneggiata Milano
(Maenini 40 pun0)
su Selargius. Presto
per dirlo, ma la corsa
sembra gi dividersi
fra le prime 3 della
classe, Geas compreso, e le restan0
che lo1eranno per il
4 posto, lul0mo u0le
per la poule promo.

A sinistra: per Arturi non un problema sdoppiarsi fra regia e fase realizza2va; a destra Laterza, frenata dai falli ma comunque 7 pun2 e 6 rimbalzi.

IL COMMENTO - Giocato a sprazzi


COACH ZANOTTI: Siamo sta0 meno con2nui rispe1o alla par0ta
con Carugate: abbiamo giocato troppo a sprazzi, concedendo ad Alghero tante occasioni sopra1u1o allinizio. Poi siamo passa0 a zona,
una difesa che non amo molto e si ada1a poco al nostro s0le di
gioco: ma se serve a vincere le par0te, dobbiamo adeguarci. Sulle
singole non ho da lamentarmi: a parte il 1 quarto, tu1e le ragazze
u0lizzate hanno fa1o bene.
Non ho visto per progressi nei due aspe2 gi segnala0 come migliorabili nella gara con Carugate: le palle perse, ancora troppe, e la
presenza a rimbalzo, sopra1u1o oensivo, dove c bisogno che le
lunghe abbiano pi a2tudine ad andare. Certo, Laterza ha avuto
problemi di falli ed stato inevitabile pagarlo; ma non possiamo contare solo su di lei so1o le plance.

3
turno

sabato 25 ottobre, ore 18 (Genova)


ALMORE GENOVA - PADDY POWER GEAS

Ecco la prima supersda della


stagione per il Geas. Dopo Carugate e Alghero, con cui eravamo
favori0, con Genova dobbiamo
cambiare marcia se vogliamo vincere: questo lavver0mento di
Cinzia Zano4alla vigilia del match
contro le liguri. Genova ha un
quinte1o di al0ssimo livello, un
buon mix tra esperienza e giovent, un pacche1o lunghe da invidiare e un play rapido e veloce

come Costa. Dovremo alzare il livello del nostro rendimento: contro Carugate e Alghero troppe
palle perse e poca presenza a rimbalzo non hanno pregiudicato la
vi1oria, ma contro Genova rischiamo di pagare maggiormente
disa1enzioni ed errori, specialmente giocando in trasferta. In
ogni caso aron0amo questo
turno con consapevolezza e la voglia di fare risultato.

SORELLE DEL GEAS


La prestazione da 12 pun2, equamente divisi, da parte di Elisa e Benede3a Bonomi rinverdisce una tradizione di sorelle che hanno ves2to insieme la maglia del Geas in Serie A: Mabel e Ambra Bocchi
(met anni 70), Cris2na e Silvia Tonelli (ne anni 70), Adriana e Antonella Galimber2 (met anni 80): tu4 grossi nomi, per ora non paragonabili, ma le Bonomi hanno un futuro ancora tu3o da scrivere.

3 DOMANDE A... - Elisa & Benedetta Bonomi


1) Un giudizio sulla prestazione di tua sorella
contro Alghero?
ELISA: Ha giocato una buonissima par0ta!
stata una delle sue prime gare in A2 e ha re1o
molto bene il campo, trovando pun0 importan0.
ELISA
BENEDETTA: Ha fa1o molto bene! bravissima
in difesa, in a1acco spesso 0mida, ma sta prendendo sicurezza, come dimostrano i canestri segna0 ad Alghero.
2) Negli ul2mi mesi Elisa ha conquistato la promozione in A2 con Carugate, mentre Benede3a BENEDETTA
ha partecipato ai Mondiali U17 con lItalia. Fares2
cambio con il traguardo o3enuto da tua sorella?
E: Per Benny il mondiale stata unesperienza bellissima,
vederla in campo con la maglia dellItalia mi ha fa1o emozionare. Nonostante questo non farei cambio: un campionato vinto
non una cosa che succede tu2 i giorni. Certo, se mai mi capitasse di essere convocata per un Mondiale, non direi di no!
B: Entrambi sono traguardi importan0: la vi1oria in campionato stata per Elisa la giusta ricompensa per un anno di sacrici e impegno. Per non farei cambio: giocare un Mondiale
unesperienza indimen0cabile, che mi ha fa1o crescere molto e
che sopra1u1o non capita tu2 i giorni!
3) Chi la pi forte in famiglia?
E: Siamo giocatrici diverse, entrambe con pregi e dife2... non
saprei dare una risposta. Quello che ci accomuna la voglia di crescere e migliorare ancora.
B: Elisa gioca da 5, ha un o2mo 0ro e difende molto bene,
oltre ad avere pi esperienza di me. Io gioco da ala, forse sono
un po pi veloce e rapida, ma neanchio so dire chi pi forte.

PINK BASKET
GIOVANILI

Campionati al via: la vigilia U19 con coach Zanotti

Inizia luned 27 la stagione agonistica del vivaio Geas: prime a debu6are sono le pi
grandi, le Under 19, in casa con Canegrate.
Rossonere con lonore e la responsabilit del
ruolo di campionesse dItalia in carica, ma
anche consapevoli che con luscita di scena
delle gloriose 95 (e il trasferimento di Zandalasini a Schio), il gruppo da rimodellare.
Questanno spiega coach Cinzia Zano.i
abbiamo un organico decisamente giovane: Bere6a, Picco e Kacerik sono le uniche 96 in un
gruppo di 97 e 98 che dovranno crescere e fare
esperienza. Avendo molti elementi che giocano
anche con lUnder 17 non avremo quasi mai
loccasione di allenarci insieme, quindi sar
dicile trovare lamalgama. Giocoforza dovremo farlo in partita: luned parte il campionato e non vediamo lora di cominciare.
Trarremo sicuramente vantaggio dallesperienza che le 97 stanno facendo con BFM Milano, dato che quello di serie B un
campionato vero, in cui si gioca sul serio e per
vincere bisogna imparare a sgomitare. Abbiamo scelto di mandarle l proprio per questo.

GIOVANILI

www.geasbasket.it
anche su Facebook e Twitter

Viste queste premesse dicile indicare un obie6ivo:


di sicuro puntiamo alle fasi nali: entrare tra le migliori 8 dItalia con un gruppo cos giovane sarebbe
un grande successo. Riconfermarci campioni sar
molto dura: molte giocatrici dellU19 dello scorso
anno non ci sono pi, avendo chiuso il loro percorso
giovanile, quindi dobbiamo un po ricostruire lossatura della squadra.
La prima fase lombarda si articola su 14 giornate e
lavversaria pi accreditata dai pronostici la classica
rivale Biassono, con vari elementi che militano in A2.
Sopra: Carlo3a Picco conta
gli scude4 personali dopo
la vi3oria alle scorse nali
nazionali U19. Non dispiacerebbe, n a lei n alle
compagne, aggiungerne un
altro alla collezione... ma
sar pi dicile che mai.

PARTONO ANCHE LE UNDER 17


La prossima se4mana vede pure il debu3o stagionale delle U17 Elite (mercoled
29 in casa con la Pro Patria), che abbiamo presentato sul numero scorso insieme a
coach Marco Rota. Qui il girone lombardo da 10 squadre. Il Geas viene da un 2
posto regionale e dai quar2 di nale nazionali in questa categoria, stessi risulta2
o3enu2 dalle 99 a livello Under 15. In entrambi i casi fu Biassono a precedere le
sestesi, quindi probabile che sia ancora questa la rivalit decisiva, anche se formazioni come Costamasnaga, Milano Stars, Crema, S. Gabriele (senza snobbare
nessuna delle altre) saranno determinate a inserirsi nella lo3a.

Squadre Geas sotto i riflettori: tocca alle U15 Elite

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Valen0na Canali (capo), Giada Osme2 (vice)
CARATTERISTICHE: Gruppo di 16 atlete, di cui 12 dell'annata "forte" (2000), reduce dalle
nali regionali U14. Ma met degli elemen2 sono nuovi innes2, quindi necessario lavorare per creare amalgama e per darsi regole comuni, tecniche ma non solo - spiega
coach Canali -. Fisicamente non siamo par0colarmente a1rezzate, abbiamo un interessante parco di giocatrici esterne ma dife2amo un po' in cen0metri; questo per non ci
preoccupa: faremo una pallacanestro di corsa ed energia, con grande a1enzione all'intensit difensiva e alla ricerca del contropiede. Punteremo molto sulla tecnica individuale
e sulla capacit di scelta per portare ogni ragazza a migliorare il pi possibile se stessa, e
quindi la squadra. Se lavoreremo bene, arriveranno anche le soddisfazioni agonis0che:
sul fronte della compe0zione, proveremo a qualicarci per l'interzona, poi si vedr.
Profili a cura dellallenatore
AROSIO Anna (2000, ala) - Applicazione e intelligenza, deve crescere in ducia e grinta.
BARTESAGHI Giulia (2000, guardia, da Giussano) - Qualit individuali
e determinazione, deve applicarsi nelle le6ure e nelle collaborazioni.
BELTRAMI Marta (2001, ala, da S. Rocco Monza) - Istinto ed energia, da
migliorare le scelte e l'ordine in campo.
BIANCHI Gloria (2000, play/guardia, da Vismara Mi) - Intensit e qualit oensive, deve crescere in difesa e rendersi pi protagonista.
BISANZON Alice (2000, guardia) - Atletismo e senso del canestro, deve
acquisire convinzione, lucidit e concentrazione.
BONADEO Silvia (2000, play/guardia, da Novate) - Potenza e buona tecnica, da migliorare il controllo e le scelte.

Da sinistra Bonanno, Mariani, Rossini e Tricolici, tu3e del 2000.


BONANNO Alessia (2000, play) - Istinto oensivo e tiro pericoloso, attesa al salto di qualit negli aspe6i di regia e in difesa.
CESTARI Martina (2000, play/guardia, da BFM Mi) - Fisicit e qualit individuali, chiamata a crescere in iniziativa e ca6iveria agonistica.
DAMATO Marta (2001, ala, da Idea Sport Mi) - Potenza sica e doti di
uno contro uno, deve crescere nella tecnica e nel gioco di squadra.
GRASSIA Martina (2001, ala) - Qualit siche e generosit, chiamata ad acquisire maggiore convinzione e determinazione.
MARIANI Giulia (2000, ala) - Fisicit importante e potenziale, deve credere in se stessa e crescere in cara6ere e responsabilit.
MACALLI Francesca (2002, ala, da Brignano) - Grande energia e determinazione, deve portare le sue doti individuali in un gioco di squadra pi evoluto.
ROSSINI Soa (2000, ala) - Ha doti di uno contro uno e grinta, da migliorare l'intensit e la ca6iveria agonistica, anche in difesa.
SALERNO Daniela (2000, guardia) - Rapidit e determinazione, deve crescere in concentrazione e ducia.
TRICOLICI Nicoleta (2000, ala) - Fisicit, dedizione e applicazione, chiamata a migliorare atletismo e consapevolezza.
ZUMAGLINI Carlo.a (2000, ala, dal S. Gabriele Mi) - Fisicit e istinto offensivo, deve migliorare nelle collaborazioni e rendersi protagonista.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B1 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi3uone
Hanno scri3o su questo bolle4no: Manuel Beck, Jacopo Ca3aneo - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it - FOTOGRAFO UFFICIALE GEAS: Paolo Zampieri

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
23 ottobre 2014

B
4
turno

CUCCIAGO

PARZIALI:
17-11, 28-24, 42-37
VITTUONE:
Tricarico
ne
Manzoni
21
Dal Verme
4
Cea
Corbe2a
7
Pirola
8
Baiardo
2
Malchiodi
3
Bellinzoni
Stroppa
Francione
2
Barenghi
2
All. Riccardi
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Manzoni
8/18 dal campo, 5/6
ai liberi, 6 rec., 4
rimb.; Corbe2a 3/7
dal campo in 21; Pirola 1/7 da 2 ma 4/4
ai liberi e 10 rimb.
Di squadra: 18/59 da
2, 1/9 da 3, 10/11 ai liberi; 19 rec., 21 perse.
CLASSIFICA:
1) Varese
8
1) Brixia Bs
8
3) Mariano
6
4) S. Ambrogio Mi 4
4) Como
4
4) Lodi
4
4) Cucciago
4
4) Idea Sport Mi 4
4) Gavirate
4
10) Giussano (-1 p.) 3
11) Vi2uone
2
11) Villasanta
2
11) Pontevico
2
14) BFM Mi
0
CHI SALE E CHI SCENDE
Selezione ne2a nella
zona alta, con Varese
e Brixia (alla vigilia
dello scontro dire2o)
che rimangono tallonate dalla sola Mariano (a segno con
Como). Per il resto
tu2e l (in ascesa Gavirate e Giussano),
cosa che non dispiace a Vi2uone, la
quale pur a2ardata
nel quarte2o di coda
rimane a soli 2 pun1
dal 4 posto.

GIOVANILI: DATE DINIZIO


U19 REG.: C.B. Buccinasco-Vi2uone (25/10)
U17 ELITE: Costa-Vi2uone (27/10)
U15 ELITE: Costa-Vi2uone (21/11)

GIOVANILI, SI PARTE! - In alcune categorie ancora


tempo di amichevoli di preparazione, ma per U19 e
U17 inizia ora la stagione agonis1ca. Qui il momento
migliore di quella scorsa, il 1tolo Under 15 regionale.

Fame di punti per Vittuone

60 49

SABIANA VITTUONE

Terza scon,a in la per la Sabiana Vi,uone, che dopo


i referti gialli raccolti contro Lodi e Giussano cade anche a
Cucciago senza venire dominata, ma neanche senza dare
limpressione di poter fare il colpo, tranne per qualche
breve a,imo.
GUAI - Una partita dicile e in salita n dallinizio per
la squadra di Roberto Riccardi, che gi si presentava in
Brianza con problemi di organico: Tricarico a causa di un
infortunio referto solo per onor di rma e anche Dal
Verme arriva debilitata alla palla a due (chiuder ne,amente col suo minimo stagionale di punti). E piove sul bagnato per il Baske,iamo, che dopo meno di 5 minuti di
gioco perde anche Francione, vi,ima di un infortunio alla
caviglia. Di queste condizioni precarie vi,uonesi appro,ano le padrone di casa, squadra di giocatrici collaudate
nella categoria (C. Rossi e Marchesi le top scorer con 12),
per chiudere avanti di 6 il 1 quarto.
RIMONTA INCOMPIUTA - Nel secondo periodo Vittuone riprende in mano il bandolo della matassa, grazie alla
verve di Manzoni e a parecchi giri di zona in difesa, ma i
soliti errori da so,o lasciano la Sabiana a -4 allintervallo. In
avvio di ripresa Cucciago vola subito sul +10, ma unaltra
ammata di Manzoni, che supera quota 20, e lunica tripla
della partita vi,uonese siglata dalla 99 Corbe$a (nota incoraggiante la sua prova) consentono alla squadra di Riccardi di me,ere addiri,ura il naso avanti sul +1. Ma un
fuoco di paglia: le dicolt dorganico non consentono al Baskettiamo di reggere a lungo, complici
le pessime percentuali (27% dal
campo; terza volta di la so,o i 50
punti); le comasche tornano avanti
in chiusura di terzo periodo e non
si guardano pi indietro.

PINK
STARS

La sorprendente prestazione da 21
pun1 vale a Carola Manzoni (qui mentre realizza) linserimento nel quinte2o
ideale della se3mana di Pink Basket
per le serie A3/B/C.

IL COMMENTO - Ho visto passi avanti


COACH RICCARDI: Il punteggio nale non lo cer1ca, per
dal campo qualche piccolo segnale arrivato e speriamo che
sia incoraggiante. Cucciago aveva bisogno dei due pun1 come
noi, non tanto per una ques1one di classica perch siamo ancora allinizio, quanto invece per avere delle risposte. I due pun1
per noi non sono arriva1, ma almeno qualche risposta rispe2o
alla scon2a contro Giussano labbiamo avuta. Giocavamo in
condizioni dicili ma ci abbiamo messo cuore e orgoglio n dallinizio, nessuna si 1rata indietro e le giovani ci hanno dato
tanto. Per nch le percentuali saranno queste il campo purtroppo ci condanner spesso

domenica 26 ottobre, ore 18


SABIANA VITTUONE - GAVIRATE

turno

Dopo due brianzole arriva una


varesina per Vi2uone, che domenica ospita la neopromossa Gavirate, reduce da due successi
consecu1vi. Matricola s, ma con
stazza ed et superiori alla Sabiana.
un'altra squadra esperta e coriacea conferma coach Riccardi, ma
anche stavolta non possiamo guardare alle cara2eris1che delle avversarie quanto invece pensare ai

nostri miglioramen1. Purtroppo costruiamo tanto ma raccogliamo pochissimo, e questa una tendenza
da inver1re. Avere qualcosa in pi
dalle nostre giocatrici pi esperte,
come Dal Verme, Francione e Pirola, obbligatorio per noi, cos
come lo trovare con1nuit nella
prestazione, senza risen1re in maniera cos marcata il peso degli errori con sbalzi emo1vi con1nui.

LA SABIANA VITTUONE GIOCA CON:

4 Debora

5 Carola
6 Giulia
7 Francesca
8 Isabella
TRICARICO
MANZONI
DAL VERME
CEFFA
VITELLI
93/1.75/guardia 97/1.68/guardia 92/1.72/play-gua. 95/1.77/ala-pivot 96/1.70/guardia

9 Federica

11 Mar1na
12 Giulia
13 Barbara
14 Mar1na
PIROLA
BAIARDO
MALCHIODI BELLINZONI
STROPPA
93/1.79/ala 95/1.78/guardia 94/1.82/pivot 95/1.65/guardia 96/1.65/play-gua.
Laura
MASCHIO
(96, 1.70,
guardia)

18 Erika
20 Benede2a
Alessia
Monica
FRANCIONE BARENGHI (cap.) PINCIROLI
FARANO
91/1.78/ala 95/1.70/guardia 94/1.72/gua.-ala 92/1.67/guardia

Alessia
CORBETTA
(99, 1.72,
guardia)

Allenatore Roberto RICCARDI - Vice Piergiorgio Vitelli, Massimo Ascione

ASKIALINE GAVIRATE
4
5
6
7
8
9
12

FRONTINI C.
ZAFFARONI
RUFFIN
BROGGIO
SESSA
MERLO G.
BROGGINI

90
92
87
90
84
88
85

1.70
1.65
1.70
1.76
1.61
1.82
1.86

ala
play/gua.
guardia
gua./ala
play
gua./ala
pivot

13
14
18
21
22
23

VEZZ
90 1.68
SCIUTTI M.
94 1.75
SCIUTTI V.
91 1.75
BASSANI L.
91 1.65
COLA
88 1.65
RUSPA
86 1.83
(All. Maa BOTTI)

guardia
ala/piv.
ala
play
guardia
ala/piv.

VITTUONE

IL CONFRONTO

GAVIRATE

1-3
47,5 segn./55,0 sub.
Dal Verme 13,0

vinte - perse
medie pun1
miglior media pun1

2-2
56,0 segn./55,5 sub.
Sciu3 M. 12,7

PINK BASKET
GIOVANILI

www.baskettiamovittuone.it
anche su Facebook

Le gloriose 2000 del Baskettiamo alla dura prova dellU15 Elite

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Roberto Riccardi (capo), Ascione e Giombarresi (vice)
CARATTERISTICHE: Dopo 2 nali regionali in 2 anni fra U13 e U14 (
mancato solo lacuto da titolo, ma un quarte,o si laureato campione
lombardo al Join The Game), il prome,ente gruppo 2000 del Baske,iamo
si lancia nella impegnativa avventura U15 Elite. Linfortunio a Cantone
nelle scorse nali lascia privi di un elemento-cardine, ma il talento diffuso su molte giocatrici e i meccanismi di squadra costruiti nel tempo
fanno sperare di confermarsi tra le migliori di Lombardia in questannata.
Profili a cura dello staff tecnico
CANTONE Chiara (00, play/guardia) Pulizia nei movimen1,
buona mano e grande agonismo, si aspe2a che torni in campo.
DI RUOCCO Carlo2a (00, guardia) Rapidit e coordinazione, arriva
su ogni pallone, deve rendere in par1ta quanto in allenamento.
DOZ Federica (00, ala) Fisico interessante, atle1smo esplosivo,
ha bisogno di crescere tecnicamente e riprendere ritmo dopo
linfortunio.
GARDINI Alessandra (00, play) Visione di gioco, mano educata
anche da fuori, serve che cresca a livello di sicit e coraggio.
GHIONDA Giulia (00, guardia) Bene tecnica e della sicit, deve
imparare a subire meno lemo1vit della par1ta.
LONATI Alessia (00, guardia) Grande is1nto e facilit di corsa,
da migliorare la concentrazione per evidenziare i suoi pregi.
MANCINI Giulia (00, ala) Intelligenza nelle le2ure e nel posizionarsi, serve che migliori il suo impa2o oensivo in par1ta.
MIGLIORINI Eleonora (00, guardia) Abbina grande applicazione
ad una buona tecnica e un tocco educato anche da 3 pun1; deve
migliorare nelle le2ure.
MONFORTI FERRARIO Camilla (00, play) Ha un o3mo ball-handling e una grande capacit di costruirsi i 1ri, deve perfezionare
la capacit di reggere ai conta3.
PIANTA Elisa (00, guardia) Fisicit e tecnica da vendere, deve lavorare per diventare meno indecisa nelle scelte di gioco.

INTERVISTA DOPPIA

Da sinistra: Lona1, Migliorini, G. Pianta, Repossi.

PIANTA Giulia (00, guardia/ala) O3ma mano abbinata a un


U19 E U17: VIA!
grande atle1smo, a2esa a dei passi avan1 in termini di
con1nuit. Inserita nella selezione regionale Azzurrina.
Esordio in campionato per le
PRATELLI Valen1na (00, guardia) Ha agonismo e is1nto da
Under 19 e 17, i cui nomi, proli
vendere, una vera comba2ente, non deve per dipene obie3vi sono sta1 pubblica1
dere solo dai canestri perch ha altre qualit.
negli scorsi due numeri di Pink
REPOSSI Beatrice (00, ala) Oltre ad essere dotata sicaBasket: cominciano le pi
mente e atle1camente ha aggiunto una discreta mano,
grandi, sabato 25 a Buccinasco;
anche lei per non deve cercare solo il canestro.
RUFFINI (00, guardia) Grande voglia e spiccata capacit di
poi le U17 Elite con una trafare gruppo, dote preziosa, deve con1nuare a diver1rsi.
sferta subito impegna1va a CoSPINELLI Sara (00, ala) Giocatrice potente e determinata, ha
stamasnaga luned 27.
bisogno di limitare la sua voglia di strafare.
TRABUCCHI Mar1na (00, ala, da Corsico) Grande sico e capacit di saSELEZIONE 2002 IN PISTA
perlo usare, oltre a una grande mano
sinistra. Serve che impari a usare
Roberto Riccardi, come responsabile tecnico territoriale,
anche la destra.
VENTURELLA Elisa (00, guardia) Di- sta coordinando un tour di allenamen1 nelle varie prospone di una velocit e rapidit fuori vince per conoscere le giocatrici del 2002 che potrebbero
dal comune, laugurio che impari entrare in Azzurrina lanno prossimo. Sabato 25 tocca alla
ad abbinarle alla qualit delle scelte provincia di Milano e a rappresentare Vi2uone ci saranno
di gioco. anche cresciuta molto e le gemelle Anna e Giulia Nebuloni.
deve imparare a conviverci.

INTERVISTA DOPPIA

parla di...

ALESSIA CORBETTA

CAROLA MANZONI
1) Se potessi scegliere una qualit di Alessia, vorrei decisamente il suo 1ro! Sia per leleganza nelleseguirlo, sia
per lincredibile precisione.
2) Credo che a volte debba essere pi aggressiva e meno
1morosa perch ha le capacit necessarie per stare in
campo senza problemi.

LE DOMANDE
1) Qualche suo pregio (come giocatrice) che
vorres1 avere.
2) Qualche dife2o (sempre come giocatrice)
che secondo te dovrebbe correggere.

3) Oltre a essere una compagna di squadra, anche una


delle mie pi grandi amiche. Mi trovo molto bene con lei
sia in campo che fuori! simpa1ca, disponibile e divertente da prendere in giro (ahahah).

3) In spogliatoio e fuori dal campo come la


denires1?

4) Lho conosciuta 6 anni fa quando abbiamo giocato per


la prima volta insieme. Onestamente non ricordo la
prima impressione perch passata uneternit... e nonostante questo la sopporto ancora!

5) Un episodio che 1 ricordi su di lei (in


campo o fuori)?
6) Ul1ma palla decisiva per vincere: meglio a lei o a te?

4) Quando lhai conosciuta qual stata la tua


prima impressione su di lei?

1) A Carola invidio la velocit e l'agilit che le


perme2e spesso di an1cipare le mosse delle
avversarie.
2) Dovrebbe avere pi ducia nell'u1lizzo della
mano sinistra nel palleggio.
3) un'o3ma amica sia fuori che dentro al
campo. Ci frequen1amo spesso anche nel
tempo libero visto che la nostra passione per il
basket ci accomuna.
4) L'ho conosciuta 6 anni fa grazie al basket e
ho pensato da subito che fosse una delle giocatrici pi talentuose della squadra.

5) Un po di tempo fa aveva deciso di pubblicare su Facebook una foto del suo idolo di basket ed andata a
chiedere a Giulia Rossi (ex capitana di Viuone, ndr) il
permesso di me2erne una sua...
6) Se da una parte lo aderei a lei perch, come dicevo
prima, ha una grande precisione nel 1ro e potrebbe trovare il canestro con buone probabilit, dall'altra lo aderei a me per la freddezza e il coraggio di prendermi
l'ul1mo 1ro.

MANZONI

5) Ricordo che 2 anni fa, durante una par1ta contro canegrate, Carola ha segnato
i 2 1ri liberi che ci hanno
permesso di raggiungere i
supplementari e poi anche
la par1ta, grazie alla ducia
che ci ha trasmesso.
6) La lascerei a lei per la
maggiore esperienza.

CORBETTA

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B0 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi2uone
Hanno scri2o su questo bolle3no: Manuel Beck, Mario Castelli - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
23 ottobre 2014

GIOVANILI: DATE DI INIZIO


U19 ELITE: Cant-Varese (27/10)
U17 REG.: APL Lissone-Cant (6/11)
JUNIORES CSI: Virtus Lissone-Cant (2/11)

DA LOTTARE - Cant sulla strada giusta per avere pi soddisfazioni dellanno scorso, ma a Robbiano ha gi capito che
ogni traguardo andr sudato. Sar cos anche con Cerro.

C Cant, brividi supplementari ma poi si va


2
turno

ROBBIANO

PARZIALI:
10-15, 16-24, 28-42, 54-54
CANT:
Younga
5
Brago2o
16
Roman
5
Cascino
5
Barozzi
ne
Vitali
5
Quadroni
Nava
2
Volpi S.
3
Radice
ne
Colombo
25
Avanzi
All. Ganguzza
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Roman
16 rimb., 8 rec., valut.
22; Colombo 10/16
da 2, 5/13 t.lib.; Brago7o 4/8 da 3, 7 falli
sub., 9 rimb., 6 rec., 4
ass., valut. 19.
Di squadra: 39% dal
campo, 17/35 ai liberi,
34 perse e 28 rec.
CLASSIFICA:
Cant, Malnate, Eureka MB, Vertemate
4; Robbiano, Carnate, Corbe2a, Sondrio 2; Cerro*,
Vimercate, Victor
Rho, Carroccio L.,
Tradate* 0.
CHI SALE E CHI SCENDE
Si riducono a 4 le
squadre a punteggio
pieno. Conferma per
Vertemate delle giovani di Biassono con
un ne2o 65-43 ai
danni di Rho; anche
Malnate ed Eureka
bissano la vi2oria
desordio. La terza
giornata prevede un
Vertemate-Monza
che, chiunque vinca,
scremer ulteriormente il gruppo di
testa, su cui comunque Corbe2a e
Cerro, pur scon2e
alla prima giornata,
hanno le carte in regola per rimontare.

63 66

BTF 92 CANT dts

Cant domina, poi rischia grosso, ma alla ne pericolo


scampato al supplementare per le ragazze di Paolo Ganguzza, che devono... vincere pi volte per portare a casa la
gara. Ci si aspe+ava un compito duro a Robbiano e cos
stato, anche se landamento dei primi 3 quarti faceva sperare in qualche soerenza in meno.
FUGA IN PROGRESSIONE - Meno brillante rispe+o allesordio il Btf, ma l'impianto difensivo sciorina 3 quarti di
bunker (28 punti subiti in 30). In a+acco le biancorosse le
giocate di Brago+o e Colombo, autrici di due terzi dei punti,
per un allungo che pare rassicurante. Cant gira a +8 a met
gara, poi produce il miglior quarto oensivo per issarsi a +14.
RIMONTA ROBBIANO - Ma non basta per chiudere la
partita, diversa da quella del precampionato, dominata da
Cant. L'esperienza di Ceppi si fa sentire, ma colpa del
Btf perdere smalto in difesa (oltre a sbagliare troppi tiri liberi) lasciando spazio a 26 punti delle padrone di casa,
sprecando anche un +5 nell'ultimo minuto: lo rimonta
Ceppi con 2 liberi allo scadere.
SUPPLEMENTARE OK - Il contraccolpo mentale non si
sente: le biancorosse ripartono rialzando il fortino difensivo e un paio di recuperi di Roman lanciano Vitali e Brago+o in contropiede per
me+ere al sicuro la vi+oria.

3
turno

sabato 25 ottobre - ore 20.30 (Vighizzolo)


BTF CANT - GSO CERRO M.

Di ritorno al Toto Caimi il B0: due


successi fanno morale, ma si preannuncia un altro osso duro per le ragazze di Cant, contro Cerro che
lanno scorso ha sorato la promozione: "Di sicuro un'altra squadra
che non ci regaler nulla - so2olinea
coach Ganguzza -. Dovremo essere
pi pronte nella ges1one della par-

1ta, oltre che pi con6nue rispe2o


a 2 gare in cui abbiamo avuto dicolt a consolidare il margine".
Cerro stata scon2a nella giornata
inaugurale, poi ha scontato il turno
di riposo, ma pur avendo perso giocatrici importan1 in estate, conta su
buone individualit (Pedron, DellAcqua, Chinese e altre).

IL BTF 92 CANT GIOCA CON:

4 Beatrice

5 Yosselin
6 Giorgia
8 Veronica
9 Laura
YOUNGA
VITALI
BRAGOTTO ROMAN (cap.) CASCINO
97 - 1.80 - pivot 96 - 1.66 - play/gua. 96 - 1.70 - guardia 86 - 1.83 - pivot 96 - 1.72 - play

2 SU 2 DOPO 6 ANNI

Era dal 2008, lanno della promozione in B1, che il B5 non


vinceva le prime 2 par6te stagionali (quellanno ne collezion addiri7ura 10 prima di
perdere limba8bilit).
Per Younga una prova u6le, con
5 pun6 e 5 rimbalzi in 18, anche
se stata imprecisa dalla lune7a (1/5) come tu7o il B5, rimasto so7o il 50% ai liberi.

IL COMMENTO - Gestire meglio i vantaggi


COACH GANGUZZA: Nel supplementare ce la siamo cavata
con esperienza e compa2ezza. Roman non ha segnato tanto,
ma nelle giocate chiave si fa2a trovare presente ed stata trascinatrice con 2 palle recuperate.
Di posi1vo, oltre alla vi2oria, c che a tra3 siamo riusci1 ad
esprimere il nostro gioco, sopra2u2o quando abbiamo messo
pressione in difesa. E nel supplementare abbiamo fa2o di nuovo
gruppo e vinto. A parte le protagoniste so2olineo la buona
prova di Vitali tra le esterne.
Tra le note nega1ve c il nostro modo di ges6re il vantaggio,
per la seconda volta in altre2ante gare. La vi2oria rotonda in
precampionato ci ha forse tolto tensione agonis1ca, ma nessuno ci regaler nulla e dovremo capirlo in fre2a.

10 Federica

12 Mar6na 14 Francesca 15 Gloria


16 Sara
TRAVAGLINI
BAROZZI
QUADRONI
NAVA
VOLPI
96 - 1.78 - ala/pivot 97 - 1.74 - ala 96 - 1.75 - ala 88 - 1.65 - play 97 - 1.74 - play/gua.

22 Benede7a
COLOMBO
RADICE
98 - 1.65 - play 98 - 1.66 - guardia
21 Marta

33 Soa

AVANZI
98 - 1.75 - ala

Allenatore:
Paolo GANGUZZA
Vice:
Pier VILLA
Preparatore:
Ma3a NUARA

GSO CERRO MAGGIORE


4
6
7
8
9
10
11

GUZZI
DELLACQUA
PLEBANI
SCARCI
CHINESE
SETTI
MOMETTI

94
89
92
85
89
89
82

1.70
1.73
1.62
1.74
1.78
1.60
1.72

guardia
guardia
play
ala
ala/pivot
guardia
ala

12
13
14
15
16
20

BOSSI
LUALDI
PEDRON
AZZIMONTI
NESTORI
CAPPELLUZZO

97
85
86
82
97
98

1.70
1.73
1.78
1.76
1.73

guardia
ala
ala/pivot
ala
ala

All. Davide CRISTALLO

BRAGOTTO IN QUINTETTO PINK


Con una prova ad alto tasso energe6co (triple, rimbalzi, recuperi, assist), con qualche sbavatura ma sopra7u7o un impa7o di
personalit sulla gara, Giorgia Brago7o si guadagna un posto nel
quinte7o ideale di Pink Basket tra le squadre di A3/B/C.

PINK
STARS

PINK BASKET
GIOVANILI

www.btf92.it
anche su Facebook

Seconda puntata dei profili Btf: tocca alle U17. Al via le U19

IDENTIKIT DEL GRUPPO

Doppia
coppia per il
B5
Under 17:
in alto,
le gemelle
Arduini;
in basso,
Cozza
e Frigerio.

COACH: Valerio Rossi


CARATTERISTICHE: Il nucleo-base formato dalle 99-2000 che lanno scorso militavano in Under 15; col ricongiungimento delle 98 si riforma il gruppo che,
due anni fa (senza le 2000), sor laccesso alle nali regionali. Lidea di non impiegare, se non di rado, le 98 gi impegnate in U19 e in C; obie8vo di risultato
la qualicazione alla seconda fase, contando su una crescita tecnico-ta3ca del
colle3vo, in cui spicca la sicit delle gemelle Arduini. Lo stesso gruppo parteciper al campionato Juniores Csi.

COS IL GIRONE
Il campionato U17 regionale
prevede 3 gironi; quello del B5
composto da 10 squadre. inizio il 6/11, ul6ma gara l11/4.
BTF 92 CANT
APL LISSONE
CUCCIAGO
COSTAMASN.
OPSA BRESSO

A. BOLLATE
BFM MILANO
S. PIO X MI
GIUSSANO
VERTEMATE

Profili a cura dellallenatore


MARRA Micol (1998, ala)
Dotata di agonismo e 1 contro 1.
CAVALIERE Veronica (1998, ala/pivot)
Ha un buon sico.
CELANI Federica (1998, guardia)
Una discreta a+accante.
COZZA Carolina (1999, ala)
Me+e in campo sicit e 1 contro 1.
FRIGERIO Eleonora (1999, guardia)
Il tiro dalla media la sua arma.
ARDUINI Margherita (1999, pivot)
Doti siche naturali; 186 centimetri da educare.
ARDUINI Lidia (1999, ala)
Anche per lei un sico importante; 180 cm, discreto tiro da 2.

PROSERPIO Elisa (1999, guardia)


Fa valere la velocit.
PROSERPIO Valentina (1999, guardia)
Come la sorella, conta sulla velocit.
VOLPI Giulia (2000, play)
La sua dote la maturit nel gioco.
BARBIERI Valentina (2000, ala)
Ha sicit e 1 contro 1.
CALDERA Linda (2000, guardia)
Velocit e sfrontatezza nel suo bagaglio.
Di queste 4 ragazze abbiamo gi parlato la scorsa se+imana
nel prolo dedicato alle Under 19:
COLOMBO Benede+a (1998, guardia) - AVANZI Soa (1998, ala)
RADICE Marta (1998, play) - PARLATI Michela (1998, play)

INTERVISTA DOPPIA
SARA VOLPI
1) Di Giorgia ammiro la potenza sica che le perme2e di avere
un o3mo uno contro uno. Lei forte anche nel 1ro da 3, comunque anche io non scherzo sopra2u2o dallangolo.
2) Il suo dife2o la difesa: si distrae e subisce troppi canestri.
3) In spogliatoio la compagna di squadra ideale, quella con cui
vorrei sempre stare in campo; fuori dal campo abbiamo interessi diversi... a lei piacciono le discoteche e il casino mentre io
sono pi tranquilla e riservata.
4) Non ci conoscevamo prima di iniziare a giocare insieme, ma
la compagna di squadra con cui ho giocato di pi. Insieme abbiamo disputato tan1ssime par1te sia nei campiona1 che nei
tornei es1vi.
5) Io e lei giochiamo insieme da circa nove anni: il periodo che
ricordo par1colarmente stato quello in cui lei era assente a
causa dellinfortunio al ginocchio. Era il primo anno in cui giocavo in serie B con tu2e ragazze molto pi grandi di me e ho
sen1to la sua mancanza.
6) Lul1ma palla decisiva? Senza dubbio a me perch penso di
essere pi fredda e lucida nei momen1 topici.

U19: VIA
ALLE DANZE
Parte la stagione agonis6ca giovanile con la
categoria di punta
per il B5, lU19 Elite,
ed subito classica
con un Cant-Varese
gi importante per capire chi delle due pu
lo7are alle spalle delle
big.

INTERVISTA DOPPIA
parla di...
GIORGIA BRAGOTTO
LE DOMANDE
1) Qualche suo pregio (come giocatrice) che
vorres6 avere.

1) Di Sara vorrei avere la difesa.

2) Qualche dife7o (sempre come giocatrice)


che secondo te dovrebbe correggere.

2) Quando va in penetrazione e
viene chiusa dalle avversarie, a volte
potrebbe scaricare la palla (anche se
non sempre facile).

3) In spogliatoio e fuori
dal campo come la denires6?

3) Una ragazza molto inquadrata, un


po 1mida, ma che, se vuole, sa stare
in compagnia.

4) In che occasione lhai


conosciuta?

4) Sul campo da basket.

5) Un episodio che 6 ricordi su di lei (in campo


o fuori)?

5) Tan1 sono gli anni che giochiamo


insieme e quindi sono altre2an1 i
momen1 vissu1 insieme durante
tornei, nali e par1te. Non ne saprei
scegliere uno in par1colare.

6) Ul6ma palla decisiva


per vincere: meglio adarla a lei o a te?
IN PRIMO PIANO VOLPI;
DIETRO BRAGOTTO

6) Dipende dalle circostanze. Come


gi ha dimostrato, Sara sa mantenere la calma anche so2o pressione.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B5 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi7uone
Hanno scri7o su questo bolle8no: Manuel Beck, Alessandro Margo8 - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
23 ottobre 2014

GIOVANILI: DATE DINIZIO


U19 ELITE VARESE: a Cant il 27/10
U17 ELITE VARESE: ad Albino il 29/10
U15 REG. VEDANO:col C.S. Corsico il 9/11
U14 VEDANO vincono il torneo di Bielmonte

UNITE ALLA BATTAGLIA - Dopo 4 belle vi3orie, arriva


il primo grande test stagionale a Brescia: sar necessaria una compa3ezza totale del gruppo.

B Varese arriva pronta alla sfida-primato


4
turno

VARESE

PARZIALI:
16-5, 33-16, 48-24
VARESE:
Biasion
3
Manzo
7
Luise4
5
Gro3o
9
Pagano
Premazzi
3
Lovato
3
Sorren2no
7
Malerba
Tovaglieri
2
Buoni
8
Fran3ni
11
All. Ferri
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Fran2ni
5/9 al 2ro, 9 rimb., 3
rec.; Gro3o 4/9;
Buoni 4/6, 5 rimb.;
Manzo 3/3 da 2, 4 rec.
Di squadra: 41% da 2,
40% da 3, 16 recuperi
e 18 perse.
CLASSIFICA:
1) Varese
1) Brixia Bs
3) Mariano
4) S. Ambrogio Mi
4) Como
4) Lodi
4) Cucciago
4) Idea Sport Mi
4) Gavirate
10) Giussano (-1 p.)
11) Vi3uone
11) Villasanta
11) Pontevico
14) BFM Mi

8
8
6
4
4
4
4
4
4
3
2
2
2
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Selezione ne3a nella
zona alta, con Varese
e Brixia (alla vigilia
dello scontro dire3o)
che rimangono tallonate dalla sola Mariano: cadono Como
(ba3uta dalla stessa
Mariano), Lodi (k.o.
con la Brixia), Idea
Sport (perde a Giussano) e il SantAmbrogio, scon3o da
un Gavirate in
ascesa. In dicolt
Vi3uone (3 stop di
la) mentre il Bfm
resta ul2mo da solo.

58 39

TEAM 86 VILLASANTA

Poker rosa di Varese. Lovato e compagne superano agilmente anche l'ostacolo Villasanta e arrivano appaiate a
Brescia allo scontro al vertice che determiner chi sar la
prima capolista solitaria.
DIFESA STAGNA - Quella contro le brianzole, che
fanno esordire lex-A2 e A3 Vigan, una gara subito segnata dallo3imo approccio difensivo. Il sudore nella propria met campo, e una discreta uidit in quella
avversaria, fanno viaggiare sul velluto le bosine. MVP il
colle'ivo, dice ancora una volta coach Ferri; e ha ragione,
lo dimostra anche il fa3o che nessuna delle sue giocatrici
nora in doppia cifra di media stagionale . Fin dalle prime
ba3ute le padrone di casa dilatano costantemente il vantaggio. 16-5 alla prima sirena con Frantini che, da sola, totalizza pi punti (7) dellintera squadra avversaria.
SI DILAGA - Nel secondo quarto c lo zampino di Sorrentino; e Varese allunga no a +17 nonostante Lovato sia
limitata dalla buona difesa di Tessiore. Ma Varese ha diverse frecce al proprio arco. Anche dopo lintervallo lungo
la musica non cambia. Preziosa la regia, ma anche la verve
realizzativa (3/3 da 2 e 3 recuperi nel solo terzo periodo), di
Manzo, mentre Buoni giganteggia nel pi3urato; la squadra di Lilli Ferri continua a spingere sullacceleratore toccando addiri3ura il +30. Lultimo quarto accademia.
A sinistra: coach
Ferri istruisce
Manzo; sullo
sfondo Luise5 e
Fran3ni. A destra: la giovane
Sorren3no che,
con 7 pun3 nel 2
quarto, ha contribuito alla fuga.

IL COMMENTO - Meriti da dividere fra tutte


COACH FERRI: Sempre, dall'inizio di questo campionato, abbiamo messo in campo "buone cose". Questo grazie alle mie ragazze
che si impegnano duramente in allenamento rispe3ando le consegne che chiedo loro a ogni seduta. S, sono un "ga3o nero a3accato
ai maroni" e questo pu rendere l'idea di quanta fa2ca facciano ogni
volta. Ecco perch il primo plauso dopo ogni par2ta vada sempre a
loro, elogi da dividere equamente tra tu3e le mie giocatrici. Ogni
volta che mi viene chiesto chi ha fa3o meglio mi trovo sempre in difcolt. Dire un nome, per me, come fare un torto alle altre undici.
Premesso questo, contro Villasanta abbiamo messo in campo tanta
energia e determinazione. Nei primi 5-6 minu2 abbiamo fa2cato,
seppur costruendo buoni 2ri, a trovare la via del canestro, ma abbiamo con2nuato ad essere energici ed erme2ci in difesa. Poi abbiamo trovato anche la giusta precisione anche in a3acco. Questo
un segnale di notevole progresso per noi.

5
turno

sabato 25 ottobre, ore 20.30 (a DELLO-BS)


BRIXIA BRESCIA - VARESE

Interessan2ssima sda quella


che a3ende Varese. Dall'altra
parte del campo ci sar la Brixia,
neopromossa nta visto che
conta su ex A1 e A2 come Colico,
Marcolini, Aschedamini, Frusca
(questul2ma per out nelle ul2me
par2te) e il fa3o che sia a punteggio pieno non sorprende nessuno.
A vantaggio di Brescia ci sar il
fa3ore campo che non comunque un par2colare da poco - analizza Lilli Ferri. - Non saremo di
certo noi a scoprire la bravura di

giocatrici che hanno scri3o e


stanno scrivendo manuali di oick &
roll e non solo. Dovremo disputare
una par3ta ai limi3 della perfezione, perch in un campionato
equilibrato come il nostro gli sbagli sono spesso puni2, a maggior
ragione contro una squadra preparata come il Brixia. Va per
anche de3o che il risultato non decider le sor2 del torneo, fa3ore
che ci deve dare la piacevolezza di
andarcela a giocare dal primo allul2mo minuto senza assilli.

BRIXIA

IL CONFRONTO

VARESE

4-0
59,8 segn./48,3 sub.
Frusca 19,5

vinte - perse
medie pun3
miglior media pun3

4-0
61,5 segn./49,3 sub.
Gro4o 9,0

FRANTINI ANCORA IN QUINTETTO PINK


Per la terza volta in 4 giornate, Susanna Fran3ni si guadagna
linserimento nel quinte4o ideale
tra le squadre Pink Basket di
A3/B/C. La 28enne ala da Arluno sta
dando grande solidit, in difesa, a
rimbalzo e alloccorrenza anche realizzando, come contro Villasanta (e
non solo).

PINK
STARS

3 DOMANDE A... - Giada Manzo


1) La scorsa primavera eri molto vicina al ri3ro (come avevi de4o
anche a noi in una bella intervista). Cosa 3 ha convinto a rimanere
una giocatrice di Varese?
Rispe3o ai proposi2 che avevo verso la ne della stagione, mi
hanno convinta a rimanere coach Lilli, il mio danzato e la passione
che ho per questo stupendo sport. Ma questa volta lo giuro: davvero
il mio ul2mo anno da giocatrice!
2) Qua4ro vi4orie su qua4ro per voi nora. Chi, come e perch
alla base di questo o5mo inizio?
S2amo facendo un buon lavoro e c' un buon gruppo fa3o anche
da tante giovani che vogliono fare fa2ca con noi. E i risulta2 del lavoro
e della coesione si stanno facendo vedere n da subito.
3) il prossimo turno vi vedr opposte all'altra capolista Brescia: che
par3ta 3 aspe5? Pronos3co?
Quello di sabato sul campo del Brixia sar sicuramente importante.
Non mi sento di azzardare nessun pronos2co (ndr: la voce che Giada
sia estremamente scaramanca). Spero sia una bella par2ta e sono sicura che noi ce la me3eremo tu3a.

PINK BASKET

www.pallacanestrofemminilevarese.com
www.novabasket.org anche su Facebook e Twitter

GIOVANILI Ecco i profili delle U17 Elite di Varese: un gruppo da plasmare


IDENTIKIT DEL GRUPPO
COACH: Lilli Ferri, Luca Zano4
CARATTERISTICHE: Lanno scorso Varese ha centrato una storica
nale nazionale in questa categoria; ma ora il gruppo molto
cambiato, con la permanenza delle sole 98 (cinque) e lingresso
di 8 elemen2 dal consociato vivaio di Vedano; c inne Tenconi
dal disciolto gruppo U17 Regionale di Varese dellanno passato.
Primo obie5vo: diventare una squadra - dice coach Ferri. - Ovvero sviluppare un gioco comune, sia in a3acco che in difesa. A
oggi siamo ancora propense ad adarci pi ai singoli che alla coralit ma normale, limportante o4mizzare il tempo in palestra. La parola dordine : migliorare giorno dopo giorno.
Scopriremo di che pasta siamo fa4, ma niente confron2 con lo
scorso anno, una situazione molto diversa.

Profili a cura dello staff tecnico


SORRENTINO Francesca (98, ala) - Ha maturato esperienze
importanti lo scorso anno (anche un raduno in Nazionale
U17); punti nelle mani, senso della posizione a rimbalzo,
sta lavorando sulla difesa e il tiro da fuori; allenarsi e giocare con la B contro le grandi le far benissimo.
PREMAZZI Chiara (98, guardia) - Molto migliorata in difesa, senso innato del canestro sia in entrata che al tiro.
Anche per lei importante lapprendistato in prima squadra.
MARTARELLI Irene (98, ala) - Redditizia in difesa, deve
rendersi pi pericolosa in a3acco.
MARSON Elisa (98, pivot) - Deve imparare a usare il suo
sico e me3erci pi determinazione, in modo da far male
alle avversarie e bene alla squadra.
ROTA Chiara (98, guardia) - Discreto tiro ma discontinua
e poco propensa alla difesa: se trova continuit imparando a lavorare duro in palestra, pu avere un peso nelleconomia di squadra.
TENCONI Vanessa (99, pivot) - Mano morbida dalla
media, buon sico; deve velocizzare alcuni movimenti e
digerire i ritmi Elite, lei che viene dal Regionale.
AMATO Morena (00, play/guardia, da NoVa) - La pi giovane, inserita in Azzurrina: doti oensive, ampi margini

VIA ALLE
DANZE!

Sopra, da sinistra: Ghielmi


con Premazzi, due delle 98;
Sterzi e poi Aldegheri, entrambe 99 in arrivo da Vedano. A destra Amato, la pi
giovane, classe 2000.

di miglioramento nel tiro, deve dedicarsi anche alla difesa.


LANZANI Eleonora (99, guardia/ala, da NoVa) - O3imo
sico, buoni fondamentali, un po statica in difesa ma
con varie soluzioni nelle mani.
MONACO Giorgia (99, play, da NoVa) - Buona aggressivit e posizione in difesa, deve assorbire limpa3o sico della nuova categoria ma pu far valere la velocit.
RANDISI Federica (99, guardia, da NoVa) - Sa fare bene
varie cose, ma deve imparare a eseguirle con pi velocit e determinazione per poter dire la sua.
BALDINI Linda (99, guardia/ala, da NoVa) - Giocatrice
che non si vede ma si sente. Ha un buon tiro, non
spreca.
COVACICH Olimpia (99,guardia, da NoVa) - Deve fare
della velocit la sua arma migliore. Buona aggressivit
in difesa, da aumentare la pericolosit in a3acco.
ALDEGHERI Eleonora (99, ala/pivot, da NoVa) - Sta
per rientrare dopo un intervento al ginocchio in estate.
STERZI Carolina (99, guardia, da NoVa) - Buon difensore, deve rendersi pericolosa anche in a3acco, dove le
doti non le mancano, sopra3u3o in entrata.
GHIELMI Martina (98, play, da NoVa) - Era gi arrivata
da noi lo scorso anno, ma di fa3o non ha giocato per
infortunio. chiamata a tornare ai livelli dellinterzona
di 2 anni fa.

U14 NO.VA. CONQUISTANO BIELMONTE


Laria di montagna ispira le Under 14 della No.Va., che si aggiudicano il classico
torneo Alta Quota, disputato ai 1600 metri di al3tudine di Bielmonte, provincia
di Biella. In seminale le ragazze di Marta Scaramelli ba4ono ne4amente il S. Gabriele Milano, prendendo il largo nella ripresa. In nale piegano 63-62 Milano Basket Stars, con brividi che avrebbero potuto essere evita3 se le vedanesi, sul +7 a
130 dalla ne, non fossero andate in confusione, perdendo due palloni e fallendo un 3ro da so4o. Ma dopo il contropiede avversario del -1, le biancorosse
ges3scono lul3ma palla facendo scadere il tempo.
Buona la prestazione nellarco del torneo (coach Scaramelli menziona in par3colare Irene Sonzini e Arianna Della Bosca), iniezione di o5mismo per il campionato
che sca4er tra poco pi di 2 se5mane con una nuova formula a mini-gironi
che divideranno gi a dicembre le migliori dalle peggio classicate.

La prossima se5mana debu4eranno sia le Under 19


che le Under 17 di Varese.
Credo di poter dire che
siamo pron3 - commenta
duciosa coach Lilli Ferri -.
Certo, sono ancora tante
le cose da sistemare, ma
credo sia giunto il momento di dare sfogo a
gioie e/o dolori dopo tan3
allenamen3. Con l'UNDER
19 andremo in trasferta
nella classica sda CantVarese che si giocher luned 27 o4obre.
L'allenatrice non fa promesse "alla Pozzecco":
Lo dico gi adesso prima
che a qualcuno vengano
strane idee: non mi taglier i capelli in caso di
vi4oria... Tornando seri,
ovvio che il nostro obiet3vo quello di andare a
fare bene seppur con la
consapevolezza che
avremo davan3 una
buona squadra cos3tuita
da giocatrici che hanno gi
fa4o esperienza, da protagoniste, nei campiona3
senior dello scorso anno.
Le UNDER 17, invece, faranno il proprio esordio in
trasferta contro Albino.
Con le U17 c una maggior incognita - con3nua
coach Ferri - perch la
squadra si formata da
poco poco pi di un mese
e quindi dobbiamo ancora
me4erci alla prova seriamente. Troveremo unavversaria a4rezzata. Ma
limportante iniziare il
cammino, godersi il viaggio e arrivare alla meta.
Devo dare a4o a entrambe le formazioni di
aver lavorato con intensit
e dedizione in ques3 due
mesi di preparazione.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B2 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi4uone
Hanno scri4o su questo bolle5no: Manuel Beck, Giovanni Ferrario - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET

GIOVANILI: DATE DINIZIO


U17 REG.: Usmate-Vimercate (9/11)
U15 REG.: Usmate-Geas Sesto (5/11)

Informazione sul Femminile Lombardo


23 ottobre 2014

E LA FESTA RIPARTE - Non era durata molto las*nenza


da vi+orie per Usmate: due par*te. Ma la formula e la
classica non lasciavano altro tempo: missione compiuta.

A3 Usmate si regala il primo sorriso


3

ASD USMATE

turno
PARZIALI:
13-6, 26-25, 43-34
USMATE:
Penna
7
Bone,
1
Meroni
11
Acqua*
Sala
13
Reggiani
21
Greppi
Soncin
Gervasoni
5
Borsa
2
Petruzzellis
All. Mannis
(CANEG.: Smaldone
e F. Cassani 11)
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Reggiani
10/17 al *ro, 10 rimb.,
4 rec., valut. 25; Sala
5/11, 7 rec., 4 assist;
Meroni 2/4, 8 falli
sub., 7 rimb., valut. 16;
Acqua/ 10 rimb.
Di squadra: 47% da 2
contro 34%; 13 rimb.
o. contro 7.
CLASSIFICA:
1) Lavagna*
2) Empoli
2) Costa
4) Savona*
4) Castelnuovo*
6) Usmate
6) Canegrate
6) Novara
6) Moncalieri

4
4
4
2
2
2
2
2
2

CHI SALE E CHI SCENDE


Equilibrio pazzesco,
carte che si rimescolano: solo Lavagna
imba+uta (ma ha
una par*ta in meno),
nessuna pi senza
vi0orie. Oltre a
Usmate, rompe il
ghiaccio Savona su
Moncalieri; ed risca+o per la+esa
Castelnuovo (Leva e
Gabba 11) contro
Novara azzoppata
dalle assenze. La sorpresa lo scivolone
di Costa in casa con
Empoli (55-56).

60 53

CANEGRATE

Usmate spalle al muro non tradisce. la storia degli ultimi anni, si ripete domenica 19 in via Luini quando, dopo
2 k.o. bruschi e la prospe%iva di restare ultima da sola, la
squadra di Mannis rompe il ghiaccio in A3 contro l'altra
neopromossa Canegrate. Oltre ai primi 2 punti, uniniezione di ducia per gli impegni che arriveranno dopo la
pausa del weekend in arrivo.
(QUASI) SEMPRE AVANTI - La squadra di Mannis,
priva di Ferrara uscita per infortunio la scorsa partita,
gioca con altro piglio rispe%o a 7 giorni prima con Costa,
e fa quadrato a%orno ad una difesa in crescita, con la solidit a rimbalzo di Acquati e l'esperienza di Meroni: lascia
pochi punti a Canegrate in avvio (11-4 al 5', sempre +7 al
10') e resiste quando le avversarie operano il sorpasso (2122 al 15'). Di Sala, tripla del nuovo vantaggio usmatese, e
Reggiani gli ultimi punti del 1 tempo (+1 al 20').
ZONA DECISIVA - Il cambio di difesa sanca, per,
Canegrate: l'equilibrio resiste no a met 3 quarto, poi dal
buon lavoro in retroguardia parte l'allungo delle padrone
di casa (43-34 al 30'). Nell'ultimo periodo, l'asse GervasoniReggiani fa bo%ino e Usmate aumenta il passo (50-39 al
36') no a festeggiare la prima meritata vi%oria del 2014/15.

4
turno

domenica 26 ottobre
RIPOSO PER USMATE

Peccato non poter sfru+are


londa posi*va della prima vi+oria,
ma il calendario fa osservare a
Usmate il turno di riposo che tocca
a rotazione nel girone A di A3. Il
lato posi*vo poter lavorare con
calma per sistemare alcuni mecca-

nismi, e dare tempo a Ferrara di


rientrare. Dopo la sosta si giocher
in casa per la terza volta di la,
ospitando Moncalieri: ed un
altro scontro dire+o in una situazione cos equilibrata che lo sono
quasi tu,...

DOMANDE A... - Martina Reggiani

1) Da due scon0e ne0e a questa bella vi0oria con Canegrate: in


cosa siete migliorate rispe0o alle prime 2 uscite?
Di sicuro siamo scese in campo pi determinate e concentrate, sopra+u+o in difesa. E abbiamo recuperato pi palloni con una pressione
difensiva maggiore sulla palla.
2) Quali sono le dierenze tra A3 e Serie B che hai notato nora?
Principalmente sul piano sico ed atle*co: la sicit delle squadre
maggiore ed anche il gioco si adegua a standard pi eleva*, i ritmi
sono pi veloci (NdR: comunque Marna ha gi giocato anche in A2).
3) Nello1ca del tuo contributo alla squadra, qual il tuo punto di
forza e dove invece pensi di dover migliorare?
A rimbalzo penso di avere grande solidit, ma i miglioramen* riguardano sia l'ambito tecnico che quello mentale.

REGGIANI-BIS IN QUINTETTO PINK

A sinistra: Acqua/ sembra meditare


su come prendere 10 rimbalzi in 16.
Sopra: Sala e Meroni, tra le protagoniste in fase realizza/va e non solo.

COACH MANNIS: Motivazioni e cambi di difesa


LA CHIAVE - Una maggior difesa ed a,tudine rispe+o alle
scorse par*te: la voglia di dimostrare che il lavoro degli ul*mi
anni non poteva essere sprecato c'era.
MI E' PIACIUTO... - Il cambio di difesa, da uomo a zona e la
rela*va alternanza ci ha dato una mano; certo abbiamo anche
speculato sulla loro mancanze di le+ure oensive. Se riusciamo
a ges*re il ritmo e limitare le palle perse, le cose vanno un po'
meglio. Ancora bene le lunghe, su tu+e l'apporto di Reggiani,
ma apprezzo la crescita delle esterne: Gervasoni e Sala hanno
fa+o meglio, Acqua* ha re+o a rimbalzo.
NON MI E' PIACIUTO... - Possiamo chiaramente fare di pi,
in questo momento ci manca l'apporto di alcune ragazze, ma la
pausa di questa se,mana ci aiuter a trovare maggior ducia.

PINK
STARS

Per la seconda se1mana di la, Mar/na Reggiani si guadagna


linserimento nel quinte0o ideale tra le squadre Pink Basket
di A3/B/C. La lunga classe 92 sta viaggiando a oltre 14 pun/ e
quasi 12 rimbalzi di media.

LESORDIO
DI SARA

MEGLIO DI
8 ANNI FA

Durante la par/ta con Canegrate ha fa0o la sua prima apparizione in A3 la giovanissima


Sara Petruzzellis, esterna classe
99: curiosamente non compare
nel tabellino uciale per via di
un dife0o del sistema informa/co di Lega Basket Femminile,
ma garan/amo che cera...

Vittoria al terzo tentativo nella stagione di esordio in A3: Usmate fa


meglio, seppur di poco, rispetto al
2006/07, lannata dellaltro grande
debutto, quando da matricola in B1
il team di Mannis dovette aspettare
la quarta giornata per esultare la
prima volta, grazie a un 58-52 su Albino.

Hanno scrio su questo bolleno: Manuel Beck, Alessandro Margo

PINK
BASKET

A2 GIR. A

3 TURNO

Genova-GEAS
Torino-CARUGATE
Broni-MILANO
Selargius-Alghero

CLASSIFICA
1) Torino
2) Genova*
3) Geas
3) Selargius
5) Broni
5) Milano
7) Alghero*
8) Carugate

pink-basket.blogspot.it

Copertina

Geas-Torino
Genova-Milano
Carugate-Selargius

Informazione sul Femminile Lombardo


SETTIMANA 5 27 ottobre 2014

60-56
72-64
61-55
74-61

6
4
4
4
2
2
0
0
1/11
1/11
2/11

A3 GIR. A

4 TURNO

Novara-COSTA
45-78
Empoli-Savona
55-54
Moncalieri-Lavagna 60-53
Canegrate-Castelnuovo 55-60
Riposo: USMATE

CLASSIFICA
1) Empoli
1) Costamasnaga
3) Lavagna*
3) Castelnuovo*
5) Moncalieri
6) Savona*
6) Usmate*
8) Canegrate
8) Novara
Castelnuovo-Costa
Usmate-Moncalieri

6
6
4
4
4
2
2
2
2
1/11
2/11

5 TURNO

Brixia Bs-VARESE
53-55
S. Ambrogio Mi-Mariano 45-47
Idea Sport Mi-Pontevico 67-63
Como-Bfm Mi
52-40
Giussano-Cucciago
51-50
Villasanta-Lodi
72-67
VITTUONE-Gavirate 55-45

CLASSIFICA
1) Varese
2) Brixia Bs
2) Mariano
4) Como
4) Idea Sport Mi
6) Giussano (-1 p.)
7) S. Ambrogio Mi
7) Lodi
7) Cucciago
7) Gavirate

7) Vi+uone
7) Villasanta
13) Pontevico
14) BFM Mi

4
4
2
0

Idea Sport-Vi+uone
Varese-Giussano

C GIR. B

2/11
2/11

3 TURNO

CANT-Cerro M.
56-51
Corbe-a-Sondrio
48-43
Carnate-Malnate
58-73
Vertemate-Eureka MB 46-30
Carroccio L.-Tradate 43-47
Vimercate--Robbiano 80-62 ts
Riposo: Victor Rho

10
8
8
6
6
5
4
4 1) Cant, Malnate,
4 Vertemate 6;
4 4) Eureka, Corbe-a 4.

pervio ritrovandosi ul,ma dopo 3 giornate. Nulla di


compromesso: lequilibrio nella lo-a per il 4 posto lascia tu-o aperto.
In A3, Costa dimen,ca il rocambolesco k.o. con
Empoli chiudendo rapidamente la pra,ca a Novara.
Le lecchesi restano al comando con la stessa Empoli,
grazie al k.o. di Lavagna in un girone nora pi equilibrato del previsto. Usmate ha riposato.
In B, Varese me-e il sigillo al suo grande inizio di stagione, sbancando il campo della Brixia per rimanere da
sola in testa. Tanto equilibrio, ma anche stavolta la
squadra di Ferri fa valere lorganico bilanciato e la coo-

perazione veterane-giovani. Sorride anche Vi+uone, ritrovando la vi-oria dopo 3 stop di la e agganciando il
plotone di medio-bassa classica.
Triple-a per Cant in C, superando un altro ostacolo
dicile come Cerro. Resistono in testa Malnate e Vertemate e sembra gi questo il trio des,nato a giocarsi il
ver,ce per tu-a la stagione.
Prima vera se.mana della stagione giovanile (aggiorna, a luned 27): subito un paio di derby Pink
con Cant che piega allover,me Varese in U19 Elite,
e Costa che impone la supremazia su Vi-uone in U17
Elite. In U19 Regionale, ok sia Canegrate sia Vi-uone.

SUPER-TABELLONE Pink

Vittuone, bentornata
alla vittoria: decisivo
linizio con Gavirate

Varese, sei da sola!


Impresa in volata nello
scontro al vertice

VINTE

Capitan Roman solito


pilastro, primato a 3.
U19: gioia allovertime

BASSANI, 36 DI VALUTAZIONE

Geas coi cerotti:


combatte ma in volata
il big match di Genova.
Non basta Laterza

LATERZA STOPPA DE SCALZI

Primo stop stagionale: ora


altra supersfida con Torino
U19: sul velluto lesordio

Milano, la reazione
non basta: Broni
resiste e incamera
lo scontro diretto

VUJOVIC MIGLIORE PER MILANO

Ancora senza Calastri,


ottima Vujovic ma c
rimpianto. U19 e U17 al via

VARESE (B)
Sbancando col cara-ere il
campo della dire-a rivale
Brixia, conquista il primato
solitario. E lo fa con uniden,t ben precisa in tu-e le 5
vi-orie nora: colle.vo
e applicazione.

BEL CONTRIBUTO DI AVANZI

Carugate di nuovo
sconfitta con onore:
ora trasformare
i progressi in punti
A Torino anche -4 nel finale;
con Selargius va sbloccato lo zero.
STABILE ISPIRATA AL TIRO U19: prima vittoria stagionale

Usmate, riposo attivo


per preparare una serie
di scontri cruciali: si
parte con Moncalieri
Dopo la vittoria su
Canegrate, le giallobl
USMATESI IN ALLENAMENTO sanno di essere allaltezza

QUINTETTI della settimana


(i ruoli possono essere adaa)

serie A2

ESTERNE PLAY

Archiviato il passo falso.


Le U17 partono
con un +30 su Vittuone

SQUADRA della settimana

LUNGHE

Tripletta Cant:
piegata anche Cerro.
Con 31 recuperi il Btf
avanti in tutti i quarti

PIROLA DI SOSTANZA

S. Stabile (Carugate)
14 p., 5/7, 4 ass., val. 21
G. Maenini (Milano)
22 p., 8/20, 5/5 t.l., val. 13
M. Fran*ni (Carugate)
17 p., 6/7 t.lib., 3 ass.
M. Laterza (Geas)
19 p., 9/14, 15 rimb., val. 30
D. Vujovic (Milano)
13 p., 9 rimb., val. 19

serie A3-B-C
ESTERNE PLAY

Costa non scherza pi:


+35 su Novara in 30.
Scatenata Bassani (26)
e primato con Empoli

PERSE

17 12

LUNGHE

PREMAZZI FESTEGGIA

26-14 il 1quarto, poi si tiene.


U19 a segno a Buccinasco
U17, duro limpatto con Costa

PERSE

4 3

VINTE

Brixia domata, ancora col


collettivo (in 5 tra gli 8 e i 10 punti).
U19 sconfitte a Cant

SETTIMANA

A mani vuote da tre dicili trasferte le milanesi di


A2. Il Geas perde in volata a Genova, pagando I troppi
acciacchi e i colpi dellex di turno Viscon, in una par,ta
che, dopo unalternanza di sorpassi, segnata da un
break ligure di 11-0 in avvio di ul,mo quarto. Nel forcing
nale le sestesi risalgono ma la tripla di Arturi per lover,me va sul ferro. Milano, ancora menomata nelle
lunghe, sora una grande rimonta a Broni, ma dopo essersi riportata da -18 a -1 non riesce a completare lopera. Orgogliosa Carugate (senza capitan Robustelli),
che resta sempre a ruota della corazzata Torino (massimo svantaggio -10), anche se paga il calendario im-

STAGIONE

IL PUNTO

A2: Tre sconfitte di misura - A3: Riscatto Costa - B/C: Varese leader, Vittuone riparte, Cant insiste

A. Biasion (Varese)
10 p., 4/8, 6 p. nel 4 quarto

G. Dal Verme (Vi-uone)


18 p., 6/16, 5/8 t.lib.
F. Pozzi (Costa)
15 p., 13 rimb., val. 24
S. Bassani (Costa)
26 p., 11/11 t.lib., val. 36
V. Roman (Cant)
10 p., 15 rimb., 9 rec.
a cura di Manuel Beck

Informazione sul Femminile Lombardo


28 ottobre 2014

FOTO BASKETINSIDE.COM

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI

UNA CASTEL VIVA


- Carugate ha dato
lo da torcere
anche a Torino:
qui De Gianni sale
a stoppare. Ora
per arrivano gli
scontri dire4 e va
sbloccato lo zero
in classica, come
intanto hanno
fa3o le U19.

U19 REG/F: Carugate-Idea Sport Mi 67-60


U14 PROV/M: Concorezzo-Carugate 33-74

A2 Ora devi vincere, Castel


3

turno

TORINO

PARZIALI:
16-15, 35-31, 59-49
TORINO: Pigne4 2, Riccardi 13, ORourke 18,
Rosso 4, Quarta 9, Coen
8, Domizi 8, Salvini 10.
CARUGATE: Casartelli
10, Cagner, Stabile 14,
De Gianni 6, Giunzioni
12, LAltrella ne, Fran3ni
17, Colombo 3, Minervino 2, Gastaldi ne. All.
Cesari.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Stabile 2/3
da 2, 3/4 da 3, 4 rec., 4
assist, valut. 21; Fran3ni 3/10 da 3, 6/7
t.lib., 3 ass.; Giunzioni
4/10 da campo, 5
rimb.; De Gianni 12
rimb.
Di squadra: 43% da 2
ma un buon 41% da 3;
23 perse contro 15
recup.; 38-37 per la Castel i rimbalzi.
CLASSIFICA:
1) Torino
2) Genova*
3) Geas
3) Selargius
5) Broni
5) Milano
7) Alghero*
8) Carugate

6
4
4
4
2
2
0
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Castel a zero dopo 3
giornate, ma nessuna
ha avuto un calendario cos in salita, affrontando le prime 3
della classe. Lequilibrio tra le altre notevole, e la vi3oria di
Broni su Milano fa s
che Carugate res1
solo 2 pun1 so3o entrambe. Selargius prevale nel derby con
Alghero e fa un bel
passo avan1, ma la
Castel ha ora loccasione in casa per dimezzare il distacco. Al
ver1ce, Genova (che
ha 1 gara in meno)
ba3e il Geas.

72 64

CASTEL CARUGATE

Ancora una scon1a onorevole per la Castel, che


chiude il suo tris di sde impossibilidinizio stagione
senza punti in classica. Si sperava di piazzare almeno
un colpo a sorpresa, ma Geas, Genova e ora Torino hanno
dimostrato di avere qualcosa di pi. Non mancano per
i motivi per sorridere a Carugate, perch la squadra
viva, comba1e, ha consistenza anche se deve estenderla
sullarco dei 40 minuti se vuole risalire la graduatoria.
ORGOGLIOSA LOTTA - Torino ha un organico
profondissimo, con unamericana in regia (ORourke), e ha
rilato un -51 a Milano su quel campo, due se1imane
prima: quando le piemontesi sca1ano subito a +7, il rischio
di una gara a senso unico forte. Ma la Castel, pur priva
di capitan Robustelli, non ha intenzione di far da vi1ima
designata e lo dimostra riportandosi a conta1o (-1 al 10)
con 2 triple di Frantini. Anche Stabile, Giunzioni e Casartelli sono incisive in a1acco, mentre De Gianni arraa
rimbalzi limitando i danni nel sempre dicile confronto in
area per la Castel. La partita vive su continui mini-break
di Torino e risposte pronte di Carugate; Riccardi propizia
il +10 piemontese a ne 3 quarto, le ospiti si rifanno vicine
nel nale (anche a -4) ma
non abbastanza.

turno

domenica 2 novembre, ore 17 (Pessano)


CASTEL CARUGATE - SELARGIUS

Par1ta fondamentale. solo la


quarta giornata, ma la formula del
campionatonon concede margine di
errore: se la Castel non vuole accumulare troppo distacco dalla poule
promozione (i primi 4 pos1) deve
ba3ere le cagliaritane di Selargius, avversarie dire3e, che hanno gi 4
pun1, perdendo solo con Milano
dopo un supplementare. Carugate ha
pagato il calendario tremendo, non

LA
CASTEL
CARUGATE
GIOCA
CON:

ha sciupato occasioni ghio3e, ma ora


la scon3a onorevole non basta
pi: bisogna vincere. Occhio allala
Rozenberga, dalla Le3onia, 20 pun1
di media nora. Dobbiamo migliorare nei de3agli, eliminare le palle
perse e gli errori banali, cos coach
Cesari nellindicare la chiave per tradurre i progressi in vi3orie. La par3ta
sar trasmessa mercoled 5 alle
18.15 da Lombardia Sat (908 Sky).

4 Mara
6 Camilla
8 Susanna
9 Patrizia
CASARTELLI
CAGNER
STABILE
DE GIANNI
93 - 1.85 - ala 94 - 1.84 - ala/pivot 80 - 1.78 - play 88 - 1.91 - ala

10 Alice
11 Claudia
12 Sabrina
13 Ana
15 Michela
CERIZZA
LALTRELLA
FRANTINI
ROBUSTELLI (cap.) GIUNZIONI
88 - 1.73 - guardia 89 - 1.75 - gua./ala 98 - 1.85 - pivot 97 - 1.65 - play 83 - 1.75 - gua./ala

Allenatore:
Luigi CESARI
A sinistra, Fran3ni si fa largo
per 3rare dal limite dellarea.
Sopra, unelegante Giunzioni.

20 Giovanna

Marta
MINERVINO
COLOMBO
GASTALDI
PETTRONE
91 - 1.74 - guardia 88 - 1.70 - play 97 - 1.80 - pivot 98 - 1.72 - guardia

IL COMMENTO - Resistito col carattere


COACH CESARI: Abbiamo lo3ato quasi alla pari a lungo, cedendo solo nel nale, come contro Genova; ma in quelloccasione eravamo sta1 noi ad avere il braccino corto nel
momento decisivo, stavolta stato solo merito della forza delle
avversarie. La nostra colpa stata incassare quel parziale allinizio, che ci ha costre4 a rincorrere per tu3a la par1ta; ma
siamo torna1 a -4 e palla in mano nellul1mo quarto.
Posso davvero rimproverare poco alle ragazze: quando Torino scappata a +10 a inizio ripresa, sembrava poter dilagare,
comera successo in amichevole poche se4mane prima: se
siamo rimas1 aggrappa3 solo per la voglia, il cara4ere. Dal
modo in cui Torino ha festeggiato la vi3oria, secondo me si capiva quanto labbiamo fa3a sorire.
Certo, ora non possiamo pi accontentarci di pacche sulle
spalle e mezzi complimen1: bisogna vincere. Ma i grandi progressi fa4 dalla squadra, sopra3u3o sul piano mentale, ci autorizzano a sperare ancora in uno dei primi 4 pos1.

19 Giulia

16 Giulia

Assisten1:
Marta
CASTELLI,
Michele
PUOPOLO

S. SALVATORE SELARGIUS
4
5
6
7
8
9
11

ROZENBERGA
DE PASQUALE
LUSSU
ANGIUS
ASTERO
ROSELLINI
PALMAS

92
95
85
96
95
90
89

1.80
1.73
1.63
1.64
1.64
1.76
1.70

ala
guardia
play
play
play
guardia
play

12
13
15
17
18

TINTI
DI COSTANZO
DELLOLIO
MASALA
CAVALLINI

83
92
93
85
85

1.70
1.85
1.90
1.78
1.74

guardia
pivot
pivot
ala/piv.
ala

All. Fabrizio STAICO

STABILE-FRANTINI IN QUINTETTO PINK

PINK
STARS

Con 31 pun3 complessivi e tanta personalit per far lottare la Castel alla pari con una grande squadra come Torino, Susanna Stabile e Michela Fran3ni, la collaudata
coppia gi insieme per 3 anni al Sanga Milano, si guadagnano linserimento nel quinte4o ideale della se5mana
di Pink Basket tra le squadre di A2.

PINK BASKET

www.basketcarugate.it
anche su Facebook

U19 F/REG. - Prima preziosa vittoria

U14/M - Bis senza problemi

CASTEL CARUGATE - IDEA SPORT MI 67-60 (32-24)

CONCOREZZO - CASTEL CARUGATE 33-74 (13-28)

CARUGATE: Zucche4 5, LAltrella 22, Maurina 4, Maros1ca 2, Cerizza 4, Carbonero, Rigillo, Sala 8, Di Maio 9, Pe3rone, Gastaldi 13. All. Re Cecconi.

CARUGATE: Camerini 16, Marino 10, Saglimbeni 20, Crepaldi 10, Pi2
4, Giber1 6, Cecchini 4, Galli 2, Di Sergio, Negri 2, Ugge4, Mariani.
All. Puopolo.

La Castel U19 incassa i primi 2 punti della stagione: piegata lostica Idea
Sport nella seconda giornata, esordio casalingo davanti a un folto pubblico
in quel di Monza. Un pressing a tu1o campo me1e la partita sui binari
dellintensit voluta da Carugate, scatenando le folate oensive di
LAltrella, in coppia col play Di Maio, neo-acquisto biancobl. Con
cara1ere e personalit le padrone di casa vanno allintervallo sul +8; ma le
milanesi ripartono forte dopo il riposo, e con un 2-8 rime1ono tu1o in
discussione.
Dopo il timeout, coach Re Cecconi ordina una difesa a zona che confonde
le idee alle ospiti, e la Castel ricostruisce il vantaggio (44-38 al 30) dopo il
quale non viene pi ripresa. Da segnalare lesordio nella categoria per la 2000
Zucche)i (6 rimbalzi e 6 recuperi) e il dominio in area di Gastaldi (10
rimbalzi). Marted 4 novembre si va Bresso.

GIOVANILI

Seconda partita e seconda larga vi1oria per gli


U14, che viaggiano a sprazzi ma non hanno
dicolt a chiudere rapidamente il discorsovi1oria. Nel primo tempo la Castel si accontenta
del minimo indispensabile per tenere a bada gli
avversari: troppi
errori, forzature da 3
punti e qualche
individualismo.
Coach Puopolo
Ana LAltrella (U19)
striglia la squadra
nellintervallo e i
ragazzi ripartono con
la concentrazione giusta, mostrando
un gioco pi convincente e
dilagando nel punteggio.
In classica, rimangono in testa
a 4 punti anche Pioltello e
Rondinella. Prossimo impegno per
Parte del gruppo U14 Castel.
Carugate: in casa domenica 2/11
contro Paderno.

Scopriamo gli Esordienti

IDENTIKIT DEL GRUPPO

COACH: Alberto Perego (capo), Federico Ciocca e Stefano Bonzio (vice)


CARATTERISTICHE: Il numeroso gruppo 2003-04, formato dallunione tra un nucleo di Pessano, uno di Bussero e innes1 da Carugate, chiamato a me3ere in pra1ca i miglioramen1,
individuali e nel gioco di squadra, compiu1 nel minibasket.
Profili a cura della societ - PRIMA PARTE

ADDESA Alfredo (2004) - Buon rimbalzista, ha le cara1eristiche per diventare un


buon giocatore.
BARAZZETTA Edoardo (2004) - Dotato di velocit, pilastro difensivo.
BERTUZZI Ma)eo (2004) - Ha grinta e velocit.
BERTUZZI Samuele (2003) - Disponde di un buon controllo di palla e sa colpire in 1
contro 1.
BILIBOK David (2003) - Si fa apprezzare con tanta buona volont.
BREVIARIO Diego (2004) - Buon difensore, ha le cara1eristiche per diventare un buon
giocatore.
CARBONI Samuele (2004) - Buon controllo di palla e uso dell1 contro 1.
CIANTRA Lorenzo (2003) - Dotato di grinta e 1 contro 1, ha le cara1eristiche per diventare un giocatore completo.
COLOMBO Luca (2003) - La sua qualit di essere un pilastro difensivo.
DI SERGIO Tommaso (2004) - Buon controllo di palla, visione di gioco e 1 contro 1.
FOGAZZI Ma)ia (2004) - Ha grinta, velocit e 1 contro 1.

SUL PROSSIMO NUMERO I PROFILI DEGLI ALTRI 10 GIOCATORI

OKSANA, TORRE UCRAINA PER LA CASTEL U19


Era comparsa a sorpresa tra il pubblico della presentazione della Castel, l8 o4obre al ristorante Saint Georges I del parco di Monza. Dicile non notarla, con i suoi 204 cen3metri di statura, ma anche laria
3mida, gen3le. In quel momento Oksana Piantak, classe 1996 dallUcraina, era in prova col team di Luigi Cesari, con la speranza di inserirsi in
organico. E avrebbe fa4o sicuramente comodo...
Ma le regole non lo perme4ono: lUcraina non
ancora nellUnione europea, e chi non ha un passaporto comunitario non pu giocare in A2.
Una storia amara? Sembrava di s, perch Oksana non era in una situazione invidiabile: la sua
squadra ucraina si sciolta e con le gravi tensioni
poli3che nel suo Paese, trovare un ingaggio da
giocatrice di basket diventato molto dicile. E i
suoi mezzi economici sono molto limita3. Ma
ecco la svolta posi3va: una persona vicina alla societ si ore di pagare le spese necessarie per tenere Oksana in Italia, in
modo che possa giocare con lU19 regionale Castel (dove le regole glielo
perme4ono) e magari anche in pres3to in un campionato senior di B o C.
Un bellacquisto per Carugate in chiave ces3s3ca, ma sopra4u4o una
bella vicenda dal punto di vista umano.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B2 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi4uone
Ha scri4o su questo bolle5no: Manuel Beck - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI
U19 ELITE: Cant-Varese 67-60 dts
U17 REG.: APL Lissone-Cant si gioca il 6/11
AMBIZIONI LEGITTIMATE - Cant era
tra le favorite nei
pronos,ci dinizio
campionato e nora lha confermato sul campo.
Dopo la sosta per
altre insidie a-endono il B+.

Informazione sul Femminile Lombardo


29 ottobre 2014

JUNIORES CSI: Cant-Virtus Lissone il 2/11

C Cant, la tripletta servita: si punta in alto


3

turno

BTF 92 CANT

PARZIALI:
12-11, 28-22, 43-35
CANT:
Younga
1
Brago-o
1
Roman
10
Cascino
Barozzi
ne
Vitali
Quadroni
4
Nava
8
Volpi S.
5
Radice
ne
Colombo
15
Avanzi
12
All. Ganguzza
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Roman
8/10 t.lib., 15 rimb., 9
rec., 4 ass., valut. 27;
Colombo 7/14 da 2;
Avanzi 4/6 dal campo,
3/4 ai liberi; Volpi 6
rimb., 2 stopp.; Brago3o e Nava 5 rec.
Di squadra: 35% dal
campo, 77% ai liberi,
34 perse e 28 rec.
CLASSIFICA:
Cant, Malnate,
Vertemate 6; Eureka, Corbe-a 4;
Robbiano, Carnate,
Sondrio, Vimercate,
Tradate*2; Cerro*,
Victor Rho*, Carroccio Legnano 0.
CHI SALE E CHI SCENDE
Le gerarchie si stanno
gi delineando. Malnate, che vince ne-o
a Carnate, e Vertemate delle giovani
biassonesi, dominan, nello scontro
dire-o con lEureka,
sono le sole a tenere
il passo di Cant. Ma
anche tra le inseguitrici la selezione
dras,ca: solo Corbe3a, oltre a Monza,
rimane a ruota; Robbiano perde ancora al
supplementare (di
18!) a Vimercate. E
Cerro dovr risalire la

china.

56 51

GSO CERRO MAGGIORE

Cant cala il tris di vi-orie e arriva al turno di riposo col


marchio della capolista, alla pari con le sole Malnate e Vertemate. La squadra di Ganguzza supera anche Cerro, avversario tra i pi quotati, mantenendo limba-ibilit.
COMANDATA - Qualche dicolt in avvio quando
Cerro sca-a meglio, poi il punteggio sorride sempre alle
biancorosse di casa. Cant guida gi alla prima sirena (+1),
quindi Roman e compagne (top scorer Colombo, ma pesano molto i 25 punti prodo!i dai cambi) aumentano il
passo e tengono alta l'intensit difensiva che lascia pochi
spazi alle ospiti (22 punti subiti in 20').
ALLUNGO E GESTIONE - Vi-oria al sicuro con un 3
quarto dautorit: aumenta il vantaggio (+8) e il rientro di
Cerro (DellAcqua 15, Scarci 10) gestito senza troppi patemi, pur con qualche distrazione nel periodo nale (buono
per il 20/26 ai liberi). La triple-a in avvio di stagione mancava da 6 anni al Btf: vale la pena di godersela.

A sinistra la 98 Avanzi: impa3o


determinante dalla panchina con
canestri e difesa. Sopra Nava, anche lei
produ4va con 8 pun2 in 18.

ROMAN IN QUINTETTO PINK


Sorando una clamorosa tripla doppia (le mancato
solo un recupero in pi), senza scordarsi di passare la
palla (4 assist), capitan Roman si guadagna un posto
nel quinte3o ideale della se4mana di Pink Basket tra le
squadre di A3/B/C.

PINK
STARS

IL COMMENTO - La nostra miglior prova


COACH GANGUZZA: Dopo una prima parte di gara gi posi,va, abbiamo legi4mato la vi3oria nel 3 quarto, giocando
bene ed in modo concreto. Cerro si disunita e noi abbiamo
proseguito. Direi la migliore delle 3 gare giocate nora.
Da apprezzare senza dubbio l'apporto di Roman che non si
misura solo dai pun, segna, ma fondamentale per noi: recuperi, rimbalzi e stoppate portano spesso il suo marchio. Prove di
qualit anche per Avanzi e Nava. Come sempre, note liete
quando l'a-acco riesce ad esprimersi in velocit.
Resta da sistemare il fa-o che quando il ritmo in a-acco si
abbassa, fa2chiamo nel gioco a met campo: aumentano le
palle perse, facciamo confusione. E nella ges,one dei vantaggi
questo non ci aiuta, in pi frenesia e poca concentrazione ci penalizzano nella le-ura di alcune fasi di par,ta.

turno

domenica 2 novembre
RIPOSO PER CANT

Tocca presto al B+ il turno di


sosta dovuto al girone dispari: peccato doversi gi interrompere dopo
il buon ritmo agonis,co trovato
nelle comba-ute vi-orie su Robbiano e Cerro. Ma le numerose U19
si terranno comunque calde nel

campionato giovanile, e poi coach


Ganguzza ges,r la pausa in modo
che serva a perfezionare i meccanismi in vista del big match che attende le biancorosse dopo la sosta:
l8 novembre, infa., si presenter a
Vighizzolo laltra capolista Malnate.

U19 EL. - Esultano allovertime


BTF CANT - VARESE 67-60 DTS (22-26, 54-54)
CANT: Younga 5, Brago-o 4, Barozzi ne, Vitali 11, Quadroni 8, Volpi
2, Travaglini 11, Radice, Colombo 26, Parla,, Avanzi. All. Ganguzza.
Le U19 Elite siglano l'esordio in campionato con una vi-oria
nel classico con Varese. Ci vuole un supplementare per
strappare il referto rosa, con un pizzico di demerito da parte di
Cant nel non riuscire a chiuderla prima. Ma alla ne bene cos.
Varese conduce in avvio (10-15 al 10'), poi il turno del Btf92
avvicendarsi al comando nel 3 quarto (32-30) e provare un
allungo: biancorosse anche a +10, chiudendo un 10-2 di parziale.
Varese non accusa il colpo e resiste,
limitando i danni in chiusura di 3
periodo (46-40 al 30') e iniziando a
crederci col passare dei minuti. In
pi Cant lavora male in difesa negli
ultimi 22'' e concede una tripla,
seppur da distanza siderale, a
Biason: canestro e supplementare
(56-56). Il Btf non piange sul la-e
versato: Colombo si scatena e piazza
le zampate che riportano la gara
verso Cant. Da segnalare i 21
rimbalzi arpionati dalla coppia
Per Colombo 26 pun2 con
Younga-Travaglini.
8/16 dal campo e 10/14
Cos Paolo Ganguzza: "Gara in
in lune3a.
equilibrio, mai nessuna delle due ha
dato l'impressione di avere in mano
il pallino del gioco, nemmeno quando noi siamo andati avanti
bene. Una buona prova di cara-ere delle mie ragazze, vi-oria
meritata. Tra le chiavi la zone-press che ci ha permesso di
recuperare palloni importanti e la linearit in a-acco di trovare i
tagli dentro l'area per canestri puliti".

INIZIANO UNDER 17 E CSI


Doppia sda lissonese per il gruppo 98-99-2000 del B1 che disputa sia
lU17 Regionale Csi, sia lo Juniores CSI. Si comincia in CSI, dove il campionato a 5 squadre e la prima avversaria la Virtus Lissone, domenica 2/11
in casa (Bollate, Binzago e Villaguardia le altre partecipan2). In U17 Fip (girone da 10) si a3ende gioved 6 per la trasferta desordio con lAPL Lissone.
Hanno scrio su questo bolleno: Manuel Beck, Alessandro Margo

Informazione sul Femminile Lombardo


29 ottobre 2014

FOTO BASKETINSIDE.COM

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI
U19 ELITE: Geas-Canegrate 75-37
U17 ELITE: Geas-Pro Patria Busto 90-31
U15 ELITE: 1 turno il 22/11 (Geas-Carugate)
U15 REG.: 1 turno il 5/11 (Usmate-Geas)
U14: 1 turno il 9/11 (Pioltello-Geas)

EMERGENZA SUL PI BELLO - Geas colpito da infortuni


(qui Kacerik portata fuori durante il match con Genova)
e guai vari proprio quando il calendario propone le due
avversarie pi quotate: c da stringere i den1.

A2 Primo stop ma ecco unaltra supersfida


3

turno

ALMORE GENOVA

PARZIALI:
16-16, 31-28, 41-45
GENOVA: Bozic 13,
Diene 11, Viscon1 19,
Principi 2, De Scalzi 10,
Costa 5.
GEAS: Bonomi B., Arturi
10, Kacerik 6, Galli,
Picco, Gambarini 8,
Mazzoleni ne, Bere2a 2,
Barberis 6, Giorgi 5, Laterza 19, Bonomi E. All.
Zano3.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Laterza
9/14 da 2, 15 rimb.,
valut. 30; Gambarini 5
rec.; Kacerik 1/1 da 2
e 4/4 t.lib. in 10.
Di squadra: 48% da 2
contro 58%; 2/14 da 3;
26 perse contro 23 rec.;
13 rimb.o. contro 7.
CLASSIFICA:
1) Torino
2) Genova*
3) Geas
3) Selargius
5) Broni
5) Milano
7) Alghero*
8) Carugate

6
4
4
4
2
2
0
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Geas in bilico tra la
zona di ver1ce e la
mischia di met classica: dipender dallesito della par1ta con
Torino. La lo2a per il
4 posto prome2e
equilibrio no alla ne:
Selargius ha messo
eno in cascina ma
deve ancora arontare
le grandi; Broni si
rialzata ba2endo Milano, la quale a sua
volta aveva colto una
vi2oria-chiave con Selargius. Mentre Carugate s in fondo a
quota zero, ma ha
avuto un calendario infernale. E Alghero, la
meno considerata, ha
una super giocatrice
nel pivot Sanchez.

60 56

PADDY POWER GEAS

Lanno scorso, la prima scon4a stagionale del Geas arriv alla dicio4esima (!) giornata; questanno alla terza. Ma
era davvero dicile salvare limba4ibilit con Mazzoleni
indisponibile, luscita di Kacerik per infortunio a inizio ripresa e altri elementi-chiave in condizioni precarie.
RIMPIANTI - Il rammarico c comunque, perch, nonostante tu4i questi guai, il colpaccio sul campo di una delle pretendenti al vertice sfumato di pochissimo. Questione di
de4agli: un pizzico di precisione in pi, meno palle perse, o
una miglior difesa sulla scatenata ex di turno Visconti, e la
partita poteva prendere la strada di Sesto.
TESTA A TESTA - In una continua alternanza di sorpassi e vantaggi minimi, il Geas gioca le sue carte con una
super Laterza e una maggior profondit (69 minuti per la
sua panchina contro 23 per quella di Genova); perde Kacerik (ginocchio) ma reagisce chiudendo a +4 il 3 quarto. Le
liguri per aprono con un 11-0 lultimo periodo, volano a
+8 e la reazione rossonera si ferma a un passo dallaggancio.

NON PI PRIME DOPO 3O MESI


Era da aprile 2012, lul1mo anno di A1,
che il Geas non aveva qualcuno davan1
in stagione regolare: ha infa3 capeggiato la classica per tu2a lannata in
A3 (12/13) e tu2a quella scorsa in A2.
A sinistra: Arturi premiata nel pre-par1ta insieme allex geassina Viscon1 per
il bronzo vinto ai Mondiali universitari.

sabato 1 novembre, ore 18 (PalaNat)


PADDY POWER GEAS - PIRAMIS TORINO

turno

Dopo la scon2a con Genova, il


turno di Torino, altro squadrone, stavolta sul parquet di casa. Per le geassine il momento non posi1vo, non
tanto per i risulta1 ma per lemergenza-organico che coach Zano3
deve arontare: Gambarini e Kacerik al 90% non ci saranno a causa dei
guai alle ginocchia pa11 contro Genova, mentre Mazzolenie Arturi, anchesse acciaccate, dovrebbero
farcela ma non saranno al massimo.

IL
PADDY
POWER
GEAS
GIOCA
CON:

Ma sapremo 1rar fuori la grinta e il


cara2ere che contraddis1nguono
questo gruppo - puntualizza lallenatrice rossonera. - Torino una squadra tosta, forse addiri2ura pi
a2rezzata di Genova, vista la panchina pi lunga. Occhio sopra2u2o a
ORourke, play che ha dimostrato di
saper guidare benissimo la squadra,
ma focalizzarsi solo su di lei sarebbe
sbagliato, viste le tante punte di diamante che Torino possiede.

5 Giulia
7 Mar1na 8 Francesca 10 Carlo2a
ARTURI (cap.)
KACERIK
GALLI
PICCO
87 - 1.75 - play 96 - 1.81 - play/gua. 94 - 1.80 - gua./ala 96 - 1.73 - gua./ala

12 Francesca 13 Elisabe2a

14 Arianna 15 Beatrice
18 Giulia
GAMBARINI MAZZOLENI
BERETTA
BARBERIS
GIORGI
95 - 1.68 - play 94 - 1.70 - play/gua. 96 - 1.78 - ala 95 - 1.76 - ala 93 - 1.75 - guardia

LATERZA IN QUINTETTO PINK


Con una prestazione da centro dominante, soprattu2o nei primi 2 quar1 e mezzo in cui ha realizzato 17
pun1 sbagliando pochissimo, Maria Laterza (30 di valutazione su 46 della squadra) si guadagna linserimento nel quinte2o ideale della se3mana di Pink
Basket tra le squadre di A2.

Francesca CASSANI
Laura GALIANO
Alice RANZINI

21 Elisa
4 Benede2a
BONOMI
BONOMI
LATERZA
87 - 1.90 - pivot 94 - 1.83 - pivot 97 - 1.81 - ala
20 Maria

PINK
STARS

IL COMMENTO - Sfortuna ma anche errori


COACH ZANOTTI: Usciamo dal campo con qualche rimpianto: forse, giocando meglio e con tu2e le giocatrici in condizione, avremmo potuto vincere la par1ta. Genova ha difeso
in modo perfe2o e aggressivo per 40, noi invece le abbiamo
fa2e giocare quasi sempre no al 20 secondo di ogni azione,
limitando il nostro contropiede. Alla ne, dopo una par1ta
equilibrata, avevamo anche recuperato no alla possibilit di
impa2are nellul1ma azione, ma non abbiamo costruito un
buon 1ro e non ci siamo riusci1. Paghiamo le scarse percentuali, sopra2u2o da 3 pun1 (2/14), e sopra2u2o le 26 palle
perse, cosa che non possiamo perme2erci a maggior ragione
contro una squadra forte come Genova. Comunque perdere
qui ci sta: Genova ha un quinte2o di livello assoluto.

PIRAMIS TORINO
1
2
3
4
5
6
8

PIGNETTI
RICCARDI
OROURKE
ROSSO
DI GIACOMO
CHIABOTTO
QUARTA

83
82
87
96
90
97
91

1.77
1.87
1.72
1.74
1.60
1.76
1.74

ala
ala-piv.
play
play
play
guardia
guardia

9
10
11
13
14
19
30

Allenatore:
Cinzia ZANOTTI
Assistente:
Marco ROTA

(All. Emanuele PETRACHI)

COEN
DOMIZI
PENZ
BALBO
SANTUZ
SALVINI
GALLUCCI

90
91
96
93
85
92
97

1.90
1.68
1.72
1.78
1.86
1.80
1.80

ala
guardia
guardia
pivot
pivot
ala/piv.
gua./ala

GEAS

IL CONFRONTO

TORINO

2-1
67,0 fa3/57,0 sub.
Gambarini 13,7
Laterza 15,0

vinte - perse
medie pun1
miglior media pun1
miglior valutazione

3-0
76,7 fa3/55,3 sub.
ORourke 15,3
ORourke 19,3

PINK BASKET

www.geasbasket.it
anche su Facebook e Twitter

U19 ELITE - Autoritario esordio

U17 ELITE - Formato bulldozer

ARMANI JUNIOR GEAS - CANEGRATE 75-37 (33-24)

ARMANI JUNIOR GEAS - PRO PATRIA BUSTO 90-31 (44-14)

GEAS: Mist 8, Oggioni 3, Picco 6, Decortes 6, Meroni 5, Bere2a 23, Grassia 12,
Bonomi 2, De Silva, Dio3 4, Ranzini 6, Galiano. All. Zano3.

GEAS: Mist 20, Zuccoli 8, Oliva 10, Cipelli 2, Oggioni 6, Decortes 16, Meroni
12, Leveraro, Grassia 2, Santoruvo 4, Guerra 2, Bolognini 8. All. Rota.

Parte bene la stagione dellUnder 19 Geas campione dItalia in carica.


Le rossonere guidate da coach Cinzia Zano4i sconggono ne4amente
Canegrate al PalaNat, grazie a una prestazione convincente e solida. Le
avversarie, pur volitive e tenaci, non possono nulla contro un Geas
concentrato e determinato.
Un buon avvio da parte delle rossonere (18-9
al 10) seguito da un secondo periodo meno
brillante; dopo lintervallo che le geassine
scavano il solco decisivo, con Bere4a e Grassia
sugli scudi (35 punti in due): 58-31 al 30. Da
qui in avanti la gara diventa una formalit e il
gioco convince coach Zano4i e tu4o lo sta.
Nel resto della prima giornata, il big match
vinto da Biassono su Milano Stars (70-61); al
supplementare prevale Cant su Varese (67-60)
Bere2a martellante
mentre Albino regola il S. Gabriele (68-57);
in a2acco nel debu2o U19
questultimo sar il prossimo avversario del
contro Canegrate.
Geas, luned 3/11.

Esordio stagionale travolgente per le Under 17 del Geas. Dopo un


inizio impacciato, in cui le ragazze faticano a me4ere in pratica i due
mesi di lavoro in palestra (ma comunque gi 21-11 a ne 1 quarto), le
rossonere iniziano a distendersi in velocit grazie allaumentata ecacia
difensiva che produce recuperi. La dice lunga
il parziale di 23-3 nel 2 periodo, nonostante
qualche palla persa di troppo, su cui pone
laccento lo sta tecnico nellintervallo.
Nella ripresa, la Pro Patria gioca la carta
della zona 1-3-1, creando qualche dicolt alle
sestesi, che si concedono anche un
rilassamento difensivo. Le indicazioni di coach
Rota rime4ono per sui binari giusti le ragazze
di casa, che riprendono ad aumentare il
vantaggio (62-22 al 30) no al +59 conclusivo.
Elena Mist,
Nella prima giornata vincono anche Costa,
miglior marcatrice
Milano Stars, Albino e Biassono. Il Geas
dellesordio Under 17.
a4eso dal S. Gabriele il 4/11.

GIOVANILI

Continua la galleria delle squadre Geas: ecco le U14

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Monica Lanzi (capo); Renata Salvestrini (vice)
CARATTERISTICHE: Il gruppo composto da 18 ragazze nate nel 2001 (02). Al suo interno convivono diverse anime, tu2e pronte a dare il massimo. C lanima storica,
composta dalle U13 dello scorso anno, vincitrici del proprio girone. C lanima new
entry, formata da giocatrici arrivate questanno al Geas. C inne lanima youngche
comprende due ragazze del 2002. Visto lampio numero di atlete, si optato, come fu
fa2o lanno scorso per le 2000, di iscriverle a due campiona1: U14 e U15 Regionale.
Questa scelta perme2er a tu2e le ragazze di giocare una/due par1te a se3mana, favorendo la crescita e lesperienza di tu2e. Lobie3vo che lallenatrice Lanzi e lassistente di
lusso Salvestrini si propone quello di formare, nellarmonia della squadra, giocatrici in
grado di sviluppare le proprie capacit individuali.
Profili a cura dello staff tecnico
CROCE Camilla (2001) - La capitana: buona tecnica individuale, deve migliorare laggressivit difensiva.
GIACOMELLI Gaia (2001) - Buon sico che a volte si dimentica di avere,
buon 1 contro 1 da migliorare nella partenza.
DELLAVEDOVA Alessia (2001) - Non da molto che gioca a basket e ha
fa4o grandi progressi: molto tenace.
BALDUIN Arianna (2001) - Buona visione di gioco, deve migliorare la
performance atletica.
COLOMBO Micol (2001) - Quando vuole molto aggressiva nel gioco,
deve migliorare i fondamentali individuali.
FONTANA Flaminia (2001) - Buona tecnica, deve velocizzarsi.
ALLARIO Elisa (2001) - Molto volitiva, a4enta in allenamento.

Qui schierate in un torneo dello scorso


giugno le allora Under 13, da cui proviene
buona parte della2uale gruppo U14.
GRASSIA Martina (2001) - Sorella darte, deve ancora scoprire il suo potenziale tecnico e sico. Inserita anche nellorganico U15 Elite.
GARUTTI Giorgia (2001) - Generosa nellimpegno, da migliorare latletismo.
FERRARI Valeria (2001) - Aggressiva, mani veloci, deve crescere nella visione di squadra.
MASCHIO Silvia (2001) - De4a Bionda, tenace, sicamente molto solida, da migliorare il posizionamento difensivo.
GHEZZI Arianna (2001) - Buoni fondamentali, creda di pi in se stessa.
FOSSATI Gaia (2001, da Biassono) - Gran sico che deve sfru4are meglio
e anche lontano da canestro. Molto lavoro atletico da fare.
BELTRAMI Marta (2001, da Aso S. Rocco Monza) - Viene dal maschile e
lo si nota nella4itudine ad a4accare il canestro; generosa, deve imparare
a indirizzare meglio le sue energie. Inserita anche nelle U15 Elite.
DAMATO Marta (2001, da Idea Sport) - Fisico potente, da migliorare i fondamentali individuali. Inserita anche nellorganico U15 Elite.
DELLORTO Benede)a (2001, da Biassono) - Buona tecnica individuale e
personalit. Deve credere di pi nelle sue capacit.
MACALLI Francesca (2002, da Terno dIsola) - Fisico atletico, buona tecnica, arriva da una squadra maschile. Inserita anche nelle U15 Elite.
PANZERA Ilaria (2002, da Cernusco) - Disputer anche lU13 Elite maschile
con Cernusco: un peperino che giocherebbe a basket pure di no4e.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B0 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi2uone
Hanno scri2o su questo bolle3no: Manuel Beck, Jacopo Ca2aneo - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it - FOTOGRAFO UFFICIALE GEAS: Paolo Zampieri

FOTO BASKETINSIDE.COM

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI

Informazione sul Femminile Lombardo


29 ottobre 2014

U19 ELITE: Albino-S. Gabriele 68-57


U17 ELITE: Milano Stars-S. Gabriele 88-61
U14: iniziano l8/11 (Bfm Mi-S. Gabriele)

LIMPRESA SFIORATA - Milano a Broni ha comba3uto


con agonismo (come qui Maenini in difesa), non sempre
con lucidit, ma ancora un can2ere in crescita.

A2 Rimonta a met, ora a caccia dellimpresa


3

turno

OMC CIGNOLI BRONI

PARZIALI:
15-10, 38-24, 49-40
BRONI: Georgieva 10,
Accini 12, Borghi 8, Corradini 10, De Pre3o 19,
Contestabile 2.
MILANO: Rossi 9, Falcone ne, Go3ardi 5, Colella ne, Bo3ari ne,
Maenini 22, Colli 4,
Ruisi 2, Taverna ne, Valli,
Vujovic 13. All. Pino4.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Maenini
8/20 dal campo, 5/5
t.lib.; Vujovic 4/9 dal
campo, 4/4 t.lib., 9
rimb., valut. 19; Gottardi 1/9 ma 6 rimb.;
Colli 2/14 ma 6 rec.;
Rossi 2/8 ma 5/6 t.lib.
Di squadra: 27% da 2,
18/19 t.lib.; 25 rec.
contro 16 perse; 14
rimb. o. contro 10.
CLASSIFICA:
1) Torino
2) Genova*
3) Geas
3) Selargius
5) Broni
5) Milano
7) Alghero*
8) Carugate

6
4
4
4
2
2
0
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Il risultato di Broni-Milano incide sul volto
della classica: avesse
vinto il Sanga, ci sarebbe gi una spaccatura di 4 pun2 fra le
prime 5 e le ul2me 3.
Invece cos le carte si
rimescolano, con Selargius e le stesse
Broni e Milano che si
sono scon3e a vicenda (le sarde sono a
4 pun2 grazie allimpegno abbordabile
con Alghero). Ancora
da decifrare Carugate
delle ex orange Stabile e Fran2ni, a quota
zero ma dopo aver affrontato le prime 3
della classe.

61 55

IL PONTE MILANO

Perdere di misura, col reparto-lunghe ancora decimato,


sul campo di una Broni ricca di buone giocatrici e assetata
di punti per sbloccarsi dallo zero in classica, potrebbe
essere vista come una mezza vi/oria per il Sanga. Ma per
come sono andate le cose, forse il gusto amaro di unoccasione persa a prevalere. Una gran rimonta da -18 a -2
mostra le doti di Milano (comba/ivit, difesa che sa mordere, folate oensive pronte a scatenarsi) ma anche i suoi
limiti, nelle scelte errate che causano lincompiuto sorpasso quando Broni sembrava alle corde.
ALLINFERNO E RITORNO - Un derby che ritorna
dopo i playo 2013, c un ambiente caldo, si segna col
contagocce nel 1 quarto: meglio Il Ponte in avvio ma poi
incappa in percentuali tremende (avr 3/24 da 2 allintervallo...). Broni scioglie la tensione e aonda i colpi con
De Pre/o e Corradini.
In avvio di ripresa il Sanga sprofonda a -18 (42-24) ma
reagisce con unecace zone-press e lo sbloccarsi di Maffenini, non brillante come nel favoloso quarantello contro Selargius ma pur sempre spina nel anco delle pavesi
insieme a una maiuscola Vujovic. Dimezzato lo scarto al
30 (-9), il clamoroso aggancio sembra potersi compiere
sul 51-49 a met ultimo quarto: ma Milano gestisce male
i palloni-chiave, pagando anche la fatica della rimonta, e
Broni chiude con Borghi e De Pre/o (58-51 al 39).
Galleria da Broni-Milano: a sinistra Falcone
e Go1ardi sorridono
nel prepar0ta; qui a
destra lo2ma Vujovic
carica una conclusione;
in basso una Colli imprecisa ma che non si
0ra mai indietro.

IL COMMENTO - Carattere ma sprecato


COACH PINOTTI: Bilancio a due facce. Da un lato
sono soddisfa3o per la rimonta da -18 a -2, perch signica avere cara1ere. Dallaltro la sensazione di
aver bu1ato via la par0ta per pecca2 di giovent:
una forzatura fuori ritmo sulla palla del pari, scelte
poco intelligen2 come degli 1 contro 5 comme3endo
sfondamento, senza appro3are del loro bonus di
falli negli ul2mi 4.
Dovevamo sfru3are meglio la superiorit iniziale,
andando magari 10-0 per noi, ma abbiamo sbagliato troppo.
Col 13% da 2 allintervallo, dove andavamo? Poi siamo migliora2, anche in difesa con una zone-press che ha confuso le loro
idee. Se avessimo avuto le lunghe...
Importante lo scarto rido3o nello4ca del ritorno? Ok, ma io
pensavo di vincerla. Se ci fossimo riusci2, avremmo spedito
Broni a -4, era un gran passo avan2. Ma sono ancora convinto
che possiamo arrivare quar2, anzi persino terzi.

sabato 1 novembre, ore 18

ALMORE GENOVA - IL PONTE MILANO

turno

Calendario spietato col Sanga:


terza trasferta in 4 gare, e sul
campo di una delle corazzate del
girone, reduce da una vi3oria in volata sul Geas. E Milano annunciata ancora senza Calastri e
Guarneri so3o canestro. Missione
impossibile? Mai dirlo, perch Genova forte (sopra3u3o nel quinte3o base) ma stata, ad esempio,

impegnata a fondo da Carugate. Il


Sanga comba4vo delle ul2me 2
par2te pu giocarsela. Con la serenit di chi non ha molto da perdere: Una scon3a non sarebbe
un dramma perch gli scontri dire4 sono altri - so3olinea coach Pino2. - Proveremo ovviamente a
vincere e in ogni caso sar esperienza per le pi giovani.

GENOVA

IL CONFRONTO

MILANO

2-0
59,5 segn./52,0 sub.
Viscon0 15,5

vinte - perse
medie pun0
miglior media pun0

1-2
60,0 segn./78,7 sub.
Maenini 24,7

DOMANDE A... - Dunja Vujovic

1) A Broni, pur essendo solo la tua seconda par0ta dopo un anno


e mezzo, sei parsa gi vicina alla miglior condizione. Come 0 valu0?
La par2ta stata molto importante per me. Sen2vo
la responsabilit di dare il massimo visto che ero lunica
presente nel reparto lunghe. Ho cercato subito di mandare un segnale a me stessa ed alle mie compagne con
quella tripla iniziale, forse con un po di presunzione 2picamente serba... ma volevo dare unimpronta alla par2ta e far capire che non avevamo paura. Fisicamente non
sono ancora al massimo, ma non tanto per lanno senza
basket. Credo mi abbia danneggiato di pi il problema al
polpaccio che mi ha fermato durante la preparazione. In
un mese circa penso di poter arrivare al top della forma,
grazie anche alleccellente lavoro di tu3o lo sta.
2) In estate hai avuto varie oerte ma hai scelto il
Sanga: per quali mo0vi?
Volevo restare vicino a casa, poi conoscevo Alessandra Calastri con cui mi ero gi trovata benissimo in altre squadre. Poi
sen2vo sempre parlare bene di coach Pino4, con cui ero curiosa di lavorare. E posso confermare di avere fa3o uno4ma
scelta: Franz ha il dono della sintesi che gli perme3e di arrivare
velocemente al punto focale di ogni problema tecnico.
3) Potrete conquistare la poule promozione?
Penso che sia molto prematuro arontare questo discorso. Abbiamo la necessit di lavorare duramente, superare i nostri limi2 e giocare, davvero, una gara alla volta
senza fare ne programmi ne proclami.

VUJOVIC IN QUINTETTO IDEALE PINK


Facendo reparto da sola e con una resistenza notevole (40
minu0 su 40) considerando le condizioni non ancora o2mali, Dunja Vujovic si guadagna linserimento nel quinte1o ideale della se2mana di Pink Basket per lA2.

PINK
STARS

PINK BASKET

www.sangabasket.com
anche su Facebook (Sanga Milano)

U19 ELITE - Buon inizio, poi un 18-0

U17 ELITE - Sconfitta formativa

ALBINO - S. GABRIELE MI 68-57 (32-34)

MILANO BK STARS - S. GABRIELE MI 88-61 (49-32)

S. GABRIELE: Fusi 6, Mazzocchi, Sanna 2, Colella 9, Falcone 9, Taverna 6, Tafuro


7, Calciano 2, Valli 9, Trian2 5, Guidoni 2. All. Pino4.

S. GABRIELE: Fusi 12, Mazzocchi 1, Sanna 8, Ceravolo 2, S2lo 2, Tafuro 11, Taverna 14, De Moliner 6, Calciano 7, Gandola, Poggi, Mischia2. All. Piccinelli.

Inizia con una scon/a senza demeritare il ritorno del Sanga nella
Le rinnovatissime U17 del Sanga misurano subito la durezza del
fascia Elite Under 19. Sul dicile campo di Albino - gi avversaria alle
campionato Elite: ne/a la supremazia di Milano Stars, avversaria tra le
scorse nali regionali U19 vinte appunto dalle bergamasche - le
pi quotate. Linizio delle orange incoraggiante, ma quando si alza il
orange replicano bene al primo tentativo di allungo
livello dellintensit, la dierenza tra le due squadre
delle padrone di casa (21-13 al 10), sorpassando in
si traduce in un pesante parziale che spacca gi la
prossimit dellintervallo. Poi insistono a inizio ripresa,
partita sul nire del 1 quarto (27-14 al 10).
con un +8 (35-43) che fa sperare di poter giungere no
Il S. Gabriele riesce a contenere i danni nel 2
in fondo.
periodo (22-18) e con un pregevole spunto a inizio
Ma da l la svolta decisiva, con Albino che carica di
ripresa si riporta a -11 e palla in mano. Ma le Stars
falli il Sanga e sfru/a le occasioni dalla lune/a,
tornano ad aondare i colpi col pressing, e il divario
realizzando 12 liberi nel parzialone di 18-0 per il 53si dilata in maniera n troppo aspra (69-42 al 30)
43 di ne 3 quarto. Lultimo periodo torna a essere
per un Sanga che, per, fa del suo meglio per
equilibrato, ma ormai il divario incolmabile per le
pareggiare lultimo quarto (19-19).
milanesi.
Coach Piccinelli: Avversarie pi collaudate di
Coach Pino-i: Siamo una buona squadra, giovane
noi hanno punito ogni nostro minimo errore. C
rispe/o alla categoria, peccato per il 3 quarto ma
tanto da migliorare, sopra/u/o in difesa dove
portiamo a casa un o/imo secondo periodo e un buon
abbiamo concesso troppi tiri liberi, ma lo
Una palla... sospesa in aria durante Stars-Sanga
ultimo. Sar esperienza utile in vista di poterle ba/ere al
sapevamo. Mi piaciuta la reazione nale.
U17,
con
coach
Piccinelli
che
osserva
sullo
sfondo.
ritorno. Prossima partita, luned 3/11 in casa col Geas.
Marted 4/11 la prima casalinga, contro il Geas.

GIOVANILI

Ecco organici e obiettivi di U15 Elite e U14

IDENTIKIT DEL GRUPPO - U15 ELITE

IDENTIKIT DEL GRUPPO - U14

COACH: Giorgia Colombo


CARATTERISTICHE: Le 2000 hanno regalato soddisfazioni al Sanga, col 2tolo regionale
U13 due stagioni fa, non confermato lo scorso anno in U14 ma comunque raggiungendo la seconda fase. Sono cambia2 per alcuni elemen2, sia in partenza sia soprattu3o in arrivo, con una scossa posi2va dai nuovi innes2. Lobie2vo primario
ricreare unidea comune di gioco - dice coach Colombo. - Ci aspe4amo un buon campionato, in cui la crescita del gruppo sar il punto di forza.

COACH: Giorgia Colombo


CARATTERISTICHE: Grazie allarrivo di numerose 2001, si potuto formare (con laiuto
delle 2002) una squadra di questannata, che lanno scorso mancava. Colle4vo quindi
nuovo, in fase di creazione e lavorazione. Le prime uscite non sono state niente male
- dice coach Colombo: - se consideriamo che le ragazze giocano insieme soltanto dal
15 se3embre, abbiamo tenuto bene il campo. E il debu1o in campionato ormai vicino, visto che sabato 8/11 c la trasferta inaugurale contro il Basket Femm. Milano.

LE GIOCATRICI

LE GIOCATRICI

GALBUSERA Beatrice (2000, pivot)


SCIBETTA Alessia (2000, guardia)
FERRARIO Michela (2000, guardia)
BARRA Gemma (2000, guardia)
FRABETTI Anna (2000, play)
SPINA Sara (2000, guardia)
STILO Lisa (2000, ala, capitano)
GALBIATI Isabella (2000, play)
CHINAGLIA Greta (2000, guardia)
Le U14 al torneo precampionato di Bielmonte.
ZANOTTA Ilaria (2000, pivot)
MARTINEZ Giulia (2000, play)
MAFFEI Alessia (2000, play, dal Geas)
ANGERETTI Giulia (2000, guardia, da Vismara Mi)
Lisa S0lo,
RAVAGLIOLI Veronica (2000, ala, da Osber Mi)
capitana
NICASTRO Giorgia (2000, pivot, da Osber Mi)
U15.

TAVERNA Giulia (2001, guardia, dal Geas)


AMATO Elisa (2001, ala, dal Sanga)
VIGAN Viviana (2001, guardia, da Osber Mi)
MEMOLI Cecilia (2001, play, da Ciesse Free Basket)
CAMPONOVO Giorgia (2001, guardia, da Ciesse Free Basket)
GRASSI Francesca (2001, play)
MINCI Greta (2001, ala, da Osber Mi)
MONTRASIO Roberta (2001, ala)
DELIHASANOVIC Aida (2002, pivot)
GUIDONI Michela (2002, play)
MARCANDALLI Carlo-a (2002, ala)
VERONESI Ginevra (2002, play)
VALLI Laura (2003, guardia)
CELLE Alice (2002, guardia)
CARROZZI Cecilia (2002, pivot)

SOLOPIZZA
ristorante italiano - pizzeria
viale Premuda 13
Milano

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B/ 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi1uone
Hanno scri1o su questo bolle2no: Manuel Beck, Marco Taminelli - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI
U19 F/REG.: Giussano-ComoCosta 48-68
U17 F/ELITE: Costa-Vi0uone 77-47
U14 M/ELITE: Costa-Osio So0o 48-27

Informazione sul Femminile Lombardo


30 ottobre 2014

... E TORNA IL SORRISO - Alle spalle la deragliata con Empoli, il treno-Costa riparte di corsa, nonostante un organico rimaneggiato: e il trio Maiorano, Valsecchi, Bassani
ha di che brindare per il risultato e la propria prestazione.

A3 Costa: redenzione e ora big match


4

turno

STARS NOVARA

PARZIALI:
7-22, 21-42, 27-62
COSTA:
Del Pero
Longoni
Molteni
Pozzi C.
Tagliabue
Bossi
Bassani
Polato
Valsecchi
Pozzi F.
Maiorano
All. Pirola

8
ne
ne
3
2
ne
26
8
15
16

CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Bassani
7/12 dal campo,
11/11 ai liberi, 6 rimb.,
valut. 36 in 30; Maiorano 6/16, 6 rimb., 4
ass.; Pozzi F. 9/10
t.lib., 13 rimb., valut.
23; Valsecchi 4/4 da
2, Del Pero 7 ass.
Di squadra: 40% da 2
e 27% da 3 ma 22/25
ai liberi; 16 rimb.
o., 22 recup. contro
20 perse.
CLASSIFICA:
1) Empoli
1) Costa
3) Lavagna*
3) Castelnuovo*
5) Moncalieri
6) Savona*
6) Usmate*
8) Canegrate
8) Novara

6
6
4
4
4
2
2
2
2

CHI SALE E CHI SCENDE


Cade per la prima
volta Lavagna, per
mano della giovane
Moncalieri: al comando
restano
Costa ed Empoli, che
per la seconda volta
di la vince di 1
punto. Ma Lavagna e
Castelnuovo (che ha
piegato di misura Canegrate) hanno una
par0ta in meno,
quindi c un quarte1o virtuale in
testa: lequilibrio
con0nua a regnare,
anche in coda.

45 78

B&P COSTAMASNAGA

turno

Pronto risca3o per Costa dopo un passo falso casalingo


che non ha, evidentemente, lasciato strascichi. Se non per
un'infermeria che si riempita nel se3ore esterne: alla
lungo-degente (ma presto rientrante) Bossi si sono aggiunte Longoni e Molteni, aprendo un buco nel reparto
piccole. Ma la squadra ha saputo compensare benissimo.
DOMINIO COSTA - Contro Novara, a sua volta priva
dell'altra Maiorano, il play Laura (non parente di Masha
ma giocarono insieme al Geas conquistando una promozione in A2), e della lunga Guarneri, le biancorosse non
fanno sconti. Piace la personalit con cui aggrediscono la
partita: risultato gi acquisito a ne 1 quarto (+15 al 10') ,
poi un crescendo che fa lievitare a +35 il vantaggio a ne 3
periodo. Costa domina col tasso di aggressivit ed intensit che fa girare a pieno regime il motore: se Pozzi e Maiorano sono due pilastri-tu3ofare (totalizzano 31 punti, 19
rimbalzi e 6 assist), la ma3atrice
una Bassani assolutamente indemoniata in a3acco.
GIOVANI IN GAS - Ma non
solo: in una serata demergenza-organico, buon impa3o per le giovani, che giocano tra i 14 e i 20
minuti, con Del Pero a smistare assist, Valsecchi che non sbaglia un
tiro e Polato con 7 rimbalzi. Bene
cos in a3esa di test pi duri.

sabato 1 novembre - ore 18


CASTELNUOVO S. - B&P COSTAMASNAGA

Crescendo di dicolt per Costa,


che aronta (ancora in trasferta) la
quotata Castelnuovo: "In riva allo
Scrivia si apre il momento della verit - lesordio poe0co di Gabriele
Pirola -: avremo due sde, questa e
quella con Lavagna, che ci diranno
chi siamo e a che punto ci proviamo.
Ma abbiamo ducia nei nostri
mezzi, sappiamo di avere in difesa
forte e circolazione veloce di palla
due nostre grandi qualit e sento
che siamo vicini a fare un salto in
avan0 nel gioco, magari in coinci-

denza con queste gare".


Buone no0zie anche dall'infermeria: "In recupero Longoni e Molteni, per Bossi a1endiamo l'ok dei
medici" conclude speranzoso Pirola.
A parte il passo falso con lammazzagrandi Empoli, sta confermando le a1ese la matricola
Castelnuovo, che si rinforzata con
nomi roboan0 come quelli di Bergante, D'Amico (entrambe ex A1) e
Leva, ma anche la solidit del
gruppo (la sola Gabba in doppia
cifra) a emergere dai tabellini nora.

CASTELNUOVO IL CONFRONTO
2-1
52,7 segn./49,0 sub.
Gabba 12,3

vinte - perse
medie pun/
miglior media pun/

COSTA
3-1
70,5 segn./52,0 sub.
Maiorano 14,5

BASSANI E F. POZZI IN QUINTETTO PINK


La prestazione spaziale di Silvia Bassani (vera perla
l11/11 ai liberi; i 26 pun/ sono record-carriera per lei a
livello senior) le vale ovviamente un posto nel quinte0o
ideale della se1mana di Pink Basket tra le squadre di
A3/B/C. Ma anche Francesca Pozzi, che questanno
una macchina da rimbalzi, si guadagna linserimento.

Da sinistra: Del Pero (col n4) a0enta durante un /meout di coach Pirola,
pronta a dare il suo contributo; le due Pozzi (con in mezzo Bassani) in campo
per 66 minu/ complessivi; la 98 Polato si fa0a valere in difesa.

PINK
STARS

IL COMMENTO - Efficacia a tutto campo


COACH PIROLA: Abbiamo chiuso difensivamente il ritmo del
loro gioco e costre1o Novara a soluzioni al di fuori delle loro
abitudini. Avevamo entrambe delle dicolt: loro, complici gli
infortuni, senza pi il quinte1o dello scorso anno, per anche
noi con Bossi, Longoni e Molteni non entrate. Ma la par0ta
stata a senso unico.
Sono soddisfa1o del modo in cui abbiamo giocato su tu0o il
campo, sia in a1acco che in difesa: quando ci distendiamo per
bene siamo una bella squadra, anche da vedere, oltre che ecace.
Guardando a ci che mi piaciuto di meno, ovviamente non
nello2ca di questa par0ta stravinta ma per il futuro, c stato
di nuovo qualche passaggio a vuoto immo0vato: su questo
aspe1o dobbiamo ancora imparare ad essere con0nui.

DOMANDE A... - Silvia Bassani

1) Com venuta fuori la tua prestazione super con Novara?


Ho scambiato due parole con Gabri (coach Pirola) prima della
par0ta: mi ha dato responsabilit... bastato a capire che avevo la
sua ducia. Ho giocato senza pensieri in testa, e quando mi antrato il primo 0ro di sinistro dalla lune1a ho capito che era serata.
2) Su Facebook hai scri0o di un... siparie0o familiare che si
creato per le tue sta/s/che: puoi spiegarci meglio?
Si tra1a di mio padre: lui il mio primo allenatore, non mi dice
mai brava. Anche se faccio la par0ta della vita, per lui c sempre
qualcosa che non va. Domenica scorsa insisteva che io avessi 0rato
6/15 da 2 anzich 6/11: cos mia mamma ha portato a casa il foglio
con le cifre. Anche perch, poverina, a sen0rci discutere sempre di
basket, dopo un po si rompe pure lei... (a casa Bassani c anche il
fratello Andrea, omo giocatore, ndr).
3) La scon0a con Empoli vi servita di lezione?
In realt da ogni par0ta simpara sempre qualcosa, anche
quando si vince di 30. Da quella con Empoli abbiamo capito che non
nella nostra natura ges0re di conserva: dobbiamo essere sempre
a2ve di mente e for0 in difesa. Perch, nonostante i cambiamen0,
siamo sempre noi: tanta aggressivit e poi la1acco viene da s.

PINK BASKET
U19 REG./F - Parzialone

www.basketcostaweb.com
anche su Facebook

U17 EL./F - Trentello

GIUSSANO - COSTA COMO 48-68

COSTA - VITTUONE 77-47 (36-21)

COSTA COMO: Valsecchi 11, Cavagna 6, Faverio


11, Orlando 2, Polato 15, Cinco1o 6, Pollini 9, Capaldo 6, Parravicini, Bolis 2. All. Fioren0no.

COSTA: Del Pero 13, Frigerio 6, Fontana 6, Molteni


6, Polato 12, Melli 3, Nwohuocha 6, Celli 15, Bolis
2, Cinco1o 9. All. Sala.

Concede il bis l'Under 19 targata Basket


Como, che regola Giussano sorendo qualche
dicolt soltanto nelle ba3ute iniziale.
infa3i la squadra padrone di casa a partire
meglio (9-2), ma un maxi-break di 2-20
aggiusta il risultato e spinge alla prima doppia
cifra di vantaggio le ragazze di Fiorentino.
Nemmeno la zona 1-3-1 di
Giussano crea gra3acapi: la rice3a
difesa e contropiede funziona, tanto
che l'accelerazione non si esaurisce e
le biancorosse si spingono sino a +28 a
ne 3 periodo. Segue un turno di
riposo, poi il prossimo impegno sar
il derby a Valmadrera.
In classica, solo Mariano per ora
a 4 punti come il CostaComo.

Vi3oria schiacciante per l'U17 Elite di


Marcello Sala che inizia nel modo migliore il
suo percorso di crescita nella categoria
(avendo sole 4 ragazze nell'et forte, nel modo
giusto. Sonnecchiante l'inizio (6-2 al 4'), poi
con un'aumentata intensit difensiva Costa
prende il volo (break di 12-0: gi +14 al 6') e
chiude con un rotondo
+20 il 1 quarto.
Un passaggio a vuoto
prima dell'intervallo

GIOVANILI

Le U17 Elite insieme alle coetanee di Venaria in unamichevole di ne se0embre.

consente a Vi3uone di limare il divario, ma un


altro aondo nel 3 periodo (25-12) perme3e
alle padrone di casa di suggellare la vi3oria.
Prossimo impegno luned 3 a Crema, che ha
ceduto il passo (61-67) a Biassono nel turno
inaugurale, in cui hanno vinto anche Geas,
Milano Stars e Albino.

U14 EL./M - Primo hurr


COSTA - OSIO SOTTO 48-27
Primo successo stagionale per l'Under 14
Elite maschile che risca3a il precedente
esordio poco brillante. Migliora l'intensit
difensiva e diminuiscono le palle perse, cos
Costa pu aondare i colpi che bastano gi
all'intervallo per garantire un buon vantaggio
e controllare senza dicolt i bergamaschi,
che scivolano ancora pi lontano nella ripresa.
Si iniziano a vedere i primi miglioramenti, ma
il tris di avversarie in vista, a partire da
Rezzato che sar ospite domenica 2/11 in via
Verdi, ben pi ostico di Osio So3o.

Quarta puntata: sotto i riflettori le Under 17 Regionali

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Alessandro Mino2
CARATTERISTICHE: Gruppo nuovo e decisamente misto per et e maturazione sica e ces0s0ca, con uniden0t ancora tu1a da costruire e con meccanismi di
squadra da rodare. Ma anche, e sopra1u1o, con grande entusiasmo e buonissime capacit tecniche individuali che fanno ben presagire.
Sar un campionato di sviluppo per tu1e le ragazze - preannuncia coach Mino2: - per le grandi sar loccasione per consolidare i propri mezzi tecnici e costruire leadership e personalit, mentre per le pi piccole sar lopportunit per
fare esperienza, contro sici e ritmi diversi, da riportare poi nella loro categoria
dappartenenza. Vedremo strada facendo dove possiamo arrivare.

Profili a cura dello staff tecnico


BALLABIO Giulia (1999, ala) - Grande atletismo e du3ilit difensiva. Da
consolidare la padronanza del gesto tecnico e la ducia nei propri mezzi.
BINELLI Giulia (1999, guardia/ala) - Unala nel corpo di un play. Ecle3ica
con grande agonismo. Deve migliorare nella leadership e nella concentrazione sui 40 minuti.
DARTIZIO Stefania (1998, play) - Difesa super sulla palla, deve impegnarsi per me3ere fosforo e non solo istinto.
MAURO Alice (1998, ala) - Tenace in difesa e, se vuole, pericolosa in a3acco
grazie ad un buon tiro e a discrete doti atletiche. Alla ricerca di continuit e tenuta mentale.
MOLTENI Francesca (1999, ala) - Intensa, volitiva e granitica in difesa. Letture e personalit oensiva da consolidare.
ORLANDO Alessia (1999, play/guardia) - Play di sostanza, capace di im-

Da sinistra Dar/zio, Parravicini, Orlando e Binelli. Il campionato U17 Regionale inizia


per Costa domenica 9 novembre in casa contro Giussano. Il girone da 10 squadre.
primere ritmi altissimi al gioco. Le si chiede razionalit e gestione emotiva.
PANZERI Margherita (1999, ala) - O3ime le3ure con e senza palla. Buon
istinto cestistico che per infortuni non mai riuscita ad esprimere al meglio. Alla ricerca di continuit.
PARRAVICINI Elisa (1998, guardia/ala) - Buone le3ure in a3acco, si applica
in difesa. A3esa a quel bivio in cui una deve chiedersi: dove posso arrivare?
Per i proli delle seguenti ragazze rimandiamo alle puntate gi pubblicate
negli scorsi numeri:
BARTESAGHI Lina (2000, guardia/ala) - vedi U15 Elite
CAPPELLO Ginevra (2000, play/guardia) - vedi U15 Elite
CATTANEO Elisa (2001, guardia) - vedi U14
FAVERIO Francesca (2000, play/guardia) - vedi U15 Elite
MOLTENI Camilla (2000, ala/pivot) - vedi U15 Elite
MONTI Giulia (2000, guardia/ala) - vedi U15 Elite
POZZI Claudia (2001, guardia/ala) - vedi U14
RIVA Gaia (2001, guardia/ala) - vedi U14
SEVESO Greta (2000, play/guardia) - vedi U15 Elite

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B. 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi0uone
Hanno scri0o su questo bolle1no: Manuel Beck, Alessandro Margo1 - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
30 ottobre 2014

B
5

turno

SABIANA VITTUONE

PARZIALI:
26-14, 35-22, 49-37
VITTUONE:
Manzoni
7
Dal Verme
18
Pirola
7
Baiardo
9
Stroppa
6
Barenghi
4
Malchiodi
4
Vitelli
Bellinzoni
Corbe1a
All. Riccardi
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Dal Verme
6/16 dal campo, 5/8 ai
liberi; Malchiodi 9
rimb.; Pirola 6 rimb.;
Stroppa e Barenghi
2/4 al 0ro.
Di squadra: 19/49 da 2,
2/19 da 3, 11/18 ai liberi; 13 rec., 18 perse.
CLASSIFICA:
1) Varese
10
2) Brixia Bs
8
2) Mariano
8
4) Como
6
4) Idea Sport Mi 6
6) Giussano (-1 p.) 5
7) Vi1uone
4
7) S. Ambrogio Mi 4
7) Lodi
4
7) Cucciago
4
7) Gavirate
4
7) Villasanta
4
13) Pontevico
2
14) BFM Mi
0
CHI SALE E CHI SCENDE
Varese vince in volata lo scontro al ver0ce con la Brixia. Ma
nella fascia di classica che interessa a
Vi1uone bagarre: 6
squadre a quota 4
(tra cui la Sabiana), la
penalizzata Giussano
solo 1 punto sopra, e
a ben guardare
anche il 4 posto
solo 2 pun0 pi in
alto. Dal fa1o che, in
caso di scon1a, il
Baske2amo sarebbe
ora penul0mo, si capisce quanto sia importante aver vinto...

RISULTATI GIOVANILI
U19 REG.: C.B. Buccinasco-Vi1uone 38-75
U17 ELITE: Costa-Vi1uone 77-47
U14: inizio con Vi1uone-Victor Rho il 9/11

OSSIGENO E SPINTA - Fanno cerchio a met campo le


ragazze di Riccardi nel for0no di casa che ha propiziato la seconda vi1oria stagionale: rilancio prezioso.

Questa la Vittuone che piace


55 45

ASKIALINE GAVIRATE

domenica 2 novembre, ore 19


IDEA SPORT MILANO - SABIANA VITTUONE

turno

Torna il sorriso in casa Vi0uone, con la squadra di Riccardi che riesce a spezzare la striscia di 3 scon0e consecutive, piazzando un bel successo contro Gavirate, che
pure arrivava carica dopo 2 vi0orie. Un risultato che conta
molto per la classica.
CHE PARTENZA! - Il +10 evidenzia solo in parte
quanto la Sabiana (pur priva di Francione) sia stata padrona della partita: nel 1 quarto le biancazzurre sono state
quasi perfe)e, realizzando un exploit balistico quasi irripetibile e chiudendo sul 26-14. Dal 2 periodo per le percentuali si abbassano e serve un passo in avanti della
difesa (brave Malchiodi e Pirola a rimbalzo) per poter consolidare il vantaggio sul +13 allintervallo.
BUONA GESTIONE - Dopo il riposo Gavirate rientra
con piglio deciso dagli spogliatoi e ricuce no al -7, per
questa volta la Sabiana ha tu0a unaltra concentrazione rispe0o alle scorse scon0e, e con le risposte di Dal Verme
e Pirola, pi qualche canestro di Malchiodi e Baiardo,
brava a riallungare il divario (+12 al 30) e poi a mantenere
le distanze di sicurezza anche negli ultimi minuti nonostante le dicolt oensive del quarto periodo (solo 6
punti segnati). Vi0uone centra cos la seconda vi0oria stagionale, nonostante i consueti problemi nel tiro da 3 e la
solita dierenza di stazza con le avversarie, ma questa
volta si pu solo essere contenti.

Ora per Vi1uone si presenta un


impegno non facile contro lIdea
Sport, neopromossa che ha vinto 3
par0te su 5 e pu vantare il miglior
a1acco del girone (60,2 pun0 a par0ta, pari con Varese): le milanesi
sono una squadra leggera quanto
noi esordisce coach Riccardi, che
vive della qualit delle esterne e
della capacit di pressare e correre.
Hanno sicuramente pi pun0 di noi
nelle mani, quindi dovremo evitare

di perdere palloni contro il loro pressing per non concedergli 0ri ancora
pi facili. Ci mancher ancora la dimensione interna perch Francione
sar sempre out, ma sto apprezzando il sacricio di tu1e le ragazze,
comprese le esterne, per provare a
supplire a questa carenza. Questo
spirito di sacricio ci che ci dovr
contraddis0nguere questanno per
toglierci il prima possibile dalle insidie del fondo classica.

Sopra, la determinazione di Pirola, una delle migliori, mentre


a1acca in palleggio. A sinistra
Stroppa, che ha contribuito con 6
pun0 preziosi dalla panchina.

IL COMMENTO - Voglia tradotta in fatti


COACH RICCARDI: Si vedeva dai vol0 tesi e concentra0 che
avevamo voglia di rivincita e sul campo abbiamo parlato coi fa2.
Le ragazze sono state a1ente, determinate a seguire il piano
gara, senza mai calare di intensit. Anche chi par0ta dalla panchina ha portato un contributo e abbiamo risposto in modo
egregio con difesa e rimbalzi anche durante quegli sprazzi di secondo e terzo periodo in cui le percentuali si sono abbassate e
Gavirate ha provato a rifarsi so1o, mantenendo invece concentrazione e tranquillit. un o2mo segnale di con0nuit e speriamo che i progressi non si fermino qui.

DAL VERME IN QUINTETTO PINK


Giulia Dal Verme si guadagna nuovamente un posto nel quinte1o ideale della se2mana di Pink Basket tra le squadre di
A3/B/C. Con 18 pun0 conferma di essersi presa sulle spalle il
ruolo da protagonista oensiva che le richiesto questanno.
Dopo 5 giornate se2ma nella classica marcatrici di B con
13,6 di media.

PINK
STARS

U19 REG. - Esordio di forza


CRAC BIONICS BUCCINASCO BASKETTIAMO VITTUONE 38-75 (16-34)
VITTUONE: Tunesi, Guerra 14, Stroppa 28, Colombo,
Cordaro 2, Manzoni 13, Folli 3, Napoleone 6, Maschio 4,
Guide2 2, Giuli, Vitelli 3. All. Caserini.
Buon esordio in campionato per il Baske0iamo
U19, che supera la tensione della prima partita
stagionale con una prova autorevole sul campo di
Buccinasco. Partita mai in discussione, con Vi0uone
capace di scappare via subito sul 4-19 di ne primo
quarto sfru0ando la serata ispirata di Stroppa (28

alla ne), anche se non


sempre riesce a
costruire tiri di qualit.
Dopo il +18
dellintervallo lungo, il
Baske0iamo continua
a macinare gioco con
La contesa iniziale delle U19 (maglia nera) a Buccinasco.
Guerra e Manzoni
(rispe0ivamente 14 e
13) raggiungendo addiri0ura i 38 punti di vantaggio allultimo miniriposo, salvo poi rilassarsi e concedere alle avversarie qualche
punticino in pi a partita gi abbondantemente decisa.
La seconda giornata era in programma nella serata di gioved 30
contro il S. Ambrogio: ne parleremo nel prossimo numero.

PINK BASKET
GIOVANILI

www.baskettiamovittuone.it
anche su Facebook

I profili delle Under 14

COSTAMASNAGA - BASKETTIAMO VITTUONE 77-47 (36-21)

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Roberto Riccardi, Piergiorgio Vitelli
CARATTERISTICHE: Dopo uno0ima stagione Under 13, e varie convocazioni nella selezione provinciale (lo scorso anno) e in Azzurrina regionale
(questanno), le 2001 del Baske0iamo si misurano a livello U14 con la possibilit di seguire le orme delle sorelle maggiori2000 nella lo0a per entrare fra
le migliori di Lombardia.
Profili a cura dello staff tecnico - PRIMA PARTE: GLI ALTRI 7 SUL PROSSIMO NUMERO
BARCA Elisa (01, esterna) Elegante nei movimenti e nella corsa, ha bisogno di diventare maggiormente concreta in partita.
CHIAVEGATO Camilla (01, esterna) Grandissima intensit e carica agonistica a mille, deve riuscire ad
avere in gara lo stesso impatto che ha in allenamento.
DE GIROLAMO Valeria (01, esterna) Pu vantare
intelligenza e visione di gioco, serve che impari a
non voler strafare in ogni occasione.
GALLITOGNOTTA Lisa (01, play) Abbina grandi
doti tecniche ad un talento naturale, non deve
per lasciarsi condizionare dalle situazioni di gioco
negative. Inserita in Azzurrina.
GREGOTTI Francesca (01, ala/pivot) Ha fisicit
e tecnica, ci si aspetta che riesca ad essere concentrata sempre, anche in allenamento. Inserita in
Azzurrina.
IADEVAIA Francesca (01, esterna) Grande voglia
e applicazione, inizia questanno quindi la cosa pi
importante che impari e si diverta.
NEBULONI Paola (01, ala) Possiede concentrazione e grande voglia di imparare, ma deve imparare a sopportare la pressione della gara senza
nervosismo.

INTERVISTA DOPPIA

U17 ELITE - Impatto duro

Sopra: Chiavegato.
So1o: Gallitogno1a.

VITTUONE: Pianta E. 2, Preatoni C. 1, Corbe1a 25, Colombo 2, Bovi 2, Folli 4,


Monfor0 4, Peluso, Fogli 2, Giuli, Pianta G., Pratelli 5. All. Caserini.
Duro impa0o con la nuova stagione per
le ragazze della categoria Under17 Elite,
che non cominciano nel migliore dei modi,
subendo una dura scon0a (non proprio
ina0esa, per) sul parquet di Costa. Il
primo quarto per le biancazzurre di
quelli scioccanti: alla prima sirena il
punteggio recita gi 26-6 per le padrone di
casa, con il Baske0iamo che rimane
inchiodato a quota 0 per lunghi minuti e
Unazione delle U17 a Costa.
nel momento in cui riesce a reagire si
ritrova gi so0o di 20 punti.
Nel secondo periodo Vi0uone riesce a ricucire lievemente il divario
con la solita Corbe)a (25 punti nali), ma dopo lintervallo lungo
lintensit mentale e la concentrazione tornano quelle del primo quarto,
con le lecchesi che ne appro0ano per piazzare un 25-12 che chiude
denitivamente il discorso.

PRE-SELEZIONE 2002 CON RICCARDI


Sabato 25 o1obre si tenuto, al Centro Vismara di Milano, lallenamento di conoscenza delle ragazze del 2002 delle province di Milano, Lodi e Pavia, che aspirano a
un futuro inserimento nella Selezione lombarda. Per Vi1uone erano presen0 le gemelle Nebuloni. A coordinare tu1o, Roberto Riccardi in qualit di responsabile tecnico territoriale: O2ma partecipazione come numeri, 57 atlete, e come qualit, sia
delle ragazze sia per il prezioso contributo dei 16 allenatori presen0, che hanno aiutato i coach Viscon0 e Mannis a ges0re i lavori su pi gruppi - commenta Riccardi. Sono state 2 ore ben spese in esercizi sui fondamentali e una fase di gioco 5 contro
5. A novembre e dicembre questo gruppone di giocatrici sosterr altri due impegni
prima di arrivare a una vera e propria selezione.

parla di...

ERIKA FRANCIONE

GIULIA DAL VERME


1) Erika sempre grintosa e aggressiva, si bu1a
su tu2 i palloni e non si arrende mai! Questo a
volte mi manca e quindi la ammiro per questo.
2) A volte un po' confusionaria nel gioco organizzato, si muove tanto dentro l'area.
3) Imprevedibile e stravagante! Non ci si annoia mai con lei.
4) L'ho conosciuta prima come avversaria tanto
tempo fa, e poi come compagna di squadra 4
anni fa! Ho subito pensato che fosse
"strana" (ahahah).
5) Ovviamente quando al torneo es0vo
di Binzago ci ha fa1o vincere segnando
sulla sirena! (E giocavamo anche contro
due nostre compagne di allora a Carugate).
6) Direi che dipende dalle par0te, ma
molte volte sono egoista: a me!

INTERVISTA DOPPIA

LE DOMANDE
1) Qualche suo pregio (come giocatrice) che vorres0 avere.
2) Qualche dife1o (sempre come giocatrice) che secondo te dovrebbe correggere.
3) In spogliatoio e fuori dal campo come la denires0?
4) Quando lhai conosciuta qual stata la tua prima impressione su di lei?
5) Un episodio che 0 ricordi
su di lei (in campo o fuori)?
6) Ul0ma palla decisiva per
vincere: meglio a lei o a te?

Nella foto: Francione (a sin.)


e Dal Verme al torneo di Binzago 2013, episodio ricordato
da Giulia nella risposta n5.

1) A Giulia invidio la vena realizza0va ed in par0colare il passo e 0ro.


2) In alcune occasioni esagera con le inizia0ve
personali.
3) Sempre sul pezzo.
4) Di vista la conosco da una decina danni, di
persona invece da molto meno. Al mio arrivo
a Vi1uone la conoscevo gi, lanno precedente
giocammo assieme un torneo invernale. La
prima impressione non la ricordo, passato
troppo tempo, per ricordo che mi rimase impresso il suo cognome un po par0colare.
5) Mi stup par0colarmente quando recit a
memoria delle terzine della Divina Commedia:
da una studentessa di matema0ca come lei
non me lo sarei mai aspe1ato...
6) Assolutamente a lei, come dimostrato dallul0ma par0ta del campionato scorso: segn
la tripla che ci fece andare ai supplementari.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B/ 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi1uone
Hanno scri1o su questo bolle2no: Manuel Beck, Mario Castelli - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
30 ottobre 2014

RISULTATI GIOVANILI
U19 ELITE VARESE: Cant-Varese 67-60 dts
U17 ELITE VARESE: Albino-Varese 59-48
U15 REG. NO.VA: inizio vs C.S. Corsico (9/11)
U14 NO.VA: inizio vs Cavaria (8/11)

SEMPRE DI SQUADRA - Anche nella vi/oria nora pi


bella, lo scontro al ver.ce con Brescia, una distribuzione
perfe/a di minu. e pun. per Varese. Colle0vo vero.

B S Varese, sei lunica e sola capolista!


5

turno
PARZIALI:
15-17, 29-29, 38-41
VARESE:
Manzo
2
Luise0
9
Biasion
10
Gro/o
4
Premazzi
9
Lovato
8
Sorren.no
Morosini
ne
Malerba
ne
Tovaglieri
2
Buoni
8
Fran.ni
3
All. Ferri
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Biasion
4/8 al .ro; Premazzi
3/3 da 2 e 3/3 t.lib.;
Fran.ni 9 rimb.;
Buoni 4/7 da 2.
Di squadra: 54% da 2;
1/18 da 3; 25 perse,
21 recup.
CLASSIFICA:
1) Varese
10
2) Brixia Bs
8
2) Mariano
8
4) Como
6
4) Idea Sport Mi 6
6) Giussano (-1 p.) 5
7) Vi/uone
4
7) S. Ambrogio Mi 4
7) Lodi
4
7) Cucciago
4
7) Gavirate
4
7) Villasanta
4
13) Pontevico
2
14) BFM Mi
0
CHI SALE E CHI SCENDE
Non c soltanto il
primato solitario nel
bo0no di giornata di
Varese, ma anche un
ulteriore allungo su
altre inseguitrici. Infa0 Como, ba/uta
nello scontro dire/o
da Mariano, scivola a
-4, dove viene raggiunta solo dallIdea
Sport, anche se va
fa/a a/enzione alla
risalita di Giussano (3
vi/orie di la). Ricordiamo che le prime 5
andranno ai playo.

BRIXIA BRESCIA

53 55

VARESE

Fondamentale raid in terra bresciana per Varese. La


squadra allenata da coach Ferri conquista in volata la0eso
big-match della quinta giornata contro la Brixia delle grandi
veterane ex-A1 e A2 (Marcolini 14
punti, Frusca 11, Colico 8) e manI NUMERI
tengono cos limba-ibilit solitaria in questo primo scorcio di
DEL
PRIMATO
stagione. Una gara avvincente,
giocata su buoni livelli sia tecnici 60-50-10: sono le cifre
che ta0ici. Hanno provato a met- che fotografano Varese
terci in dicolt con tu0i gli capolista solitaria. 60: i
schieramenti possibili, anche pun1 di media segna1 quello che prevedeva tre lunghe nora, miglior a2acco del
in campo, so0olinea coach Ferri. girone; 50 quelli subi1,
Che ha avuto dalle sue una prova quarta miglior difesa. E
di maturit.
10 come le giocatrici reTANTE RISOLUTRICI - Il golarmente ruotate da
match non ha mai un padrone e coach Ferri: contro la
Varese trova terminali sempre diBrixia nessuna di loro ha
versi. In avvio tocca a Lovato e
Buoni mandare avanti le ospiti avuto meno di 12 minu1
(15-17 al 10), quindi sono Pre- e nessuna pi di 30.
mazzi e Gro0o a chiudere in parit la prima met di gara (29-29 al
riposo lungo). Nella volatona nale Biasion spegne il tentativo di
fuga di Colico e compagne con
una tripla e perme0e alle sue di
giocarsi la gara spalla a spalla.
Premazzi prima e quindi le giocate dellultimo giro di lance0a di
Luise-i valgono il pokerissimo e
la testa della graduatoria.
A sinistra un volto-immagine della vi2oria,
Chiara Premazzi, premiata come giocatrice
decisiva dallo sta del sito Imbecilli.it.

turno

Il primato solitario appena conquistato va difeso dalle insidie di


Giussano, reduce da 3 vi/orie di
la. Giussano questestate ha apportato modiche importan. alla
propria formazione ci spiega Lilli
Ferri -, inserendo pedine importan. come Morgagni, da Cant, e
Salzillo, da Busto. I risulta. della
se0mana confermano che in questo campionato tu/o pu succe-

VARESE
95
GIOCA
CON:

dere e tu0 possono vincere o perdere con tu0. Pertanto mai affrontare una gara guardando la
classica. E obbligatorio prestare
sempre tanta a2enzione a tu/e le
avversarie. I principali terminali
brianzoli sono principalmente De
Cristofaro e le gi citate Morgagni
e Salzillo, ma siamo consapevoli
che anche tu/e le altre, se lasciate
fare, possono colpire.

5 Giada

6 Giulia
7 Alice
8 Mar1na
MANZO
LUISETTI
BIASION
GROTTO
79 - 1.65 - play 89 - 1.80 - gua./ala 97 - 1.65 - play 89 - 1.68- guardia

13 Clelia
14 Ilaria
11 Veronica 12 Francesca
MALERBA
PREMAZZI LOVATO (cap.) SORRENTINO MOROSINI
98 - 1.70 - guardia 84 - 1.73 - gua./ala 98 - 1.78 - ala 94 - 1.85 - pivot 97 - 1.70 - guardia
10 Chiara

Allenatore:
Lilli FERRI

15 Luna
16 Alice
17 Margherita 18 Susanna
PAGANO
FRANTINI
TOVAGLIERI
BUFFONI
84 - 1.72 - gua/ala 80 - 1.80 - ala/pivot 97 - 1.65 -play 86 - 1.75 - ala

IL COMMENTO - Brave ma continuiamo a lavorare


COACH FERRI: Ancora una volta stata la squadra ad imporsi alle nostre avversarie, trovando in ogni giocatrice un notevole apporto sia in fase difensiva che oensivaSicuramente una
par.ta ben giocata contro una formazione di notevole valore come
il Brixia: non pu che dare soddisfazione. Era un incontro che assegnava 2 pun. in pi in classica, ma non condannava la perdente
alla morte. Andava pertanto giocata senza troppi patemi. Ora per
bisogna con.nuare a lavorare su quello che ci sta funzionando
meno, perfezionando quello che funziona discretamente. Che trado/o vuol dire che non dobbiamo crogiolarci troppo sugli allori e
che in ogni allenamento con.nuer ad essere, scusate lespressione
colorita, il solito ga/o nero a/accato ai maroni. In fondo siamo
solo alla quinta giornata di campionato e il cammino appena iniziato.

domenica 2 novembre, ore 18 (Gazzada)


VARESE - OFG GIUSSANO

OFG GIUSSANO
4
5
6
7
8
9
10

BOTTAZZI
92
SARTOR
99
MOTTADELLI 89
DE CRISTOFARO 93
ANZIVINO
90
COTTI
84
GUEBRE
95

1.66
1.80
1.73
1.75
1.70
1.78
1.75

guardia
pivot
guardia
gua.-ala
guardia
ala
ala

11
12
13
14
15
16
17

Assistente:
Luca Zano0

(All. Fabrizio MOLTENI)


BRATOVICH
94 1.88
GALLI
96 1.75
PANZERI
96 1.65
COLOMBO
91 1.75
MORGAGNI
88 1.80
GAVERINI
85 1.80
SALZILLO
93 1.64

pivot
pivot
guardia
ala-piv.
ala
ala-piv.
play

BIASION NEL QUINTETTO IDEALE PINK


Sempre dicile scegliere una giocatrice singola allinterno
delle prove corali di Varese; ma nel quinte2o della se3mana
di Pink Basket serviva un play, e allora la scelta cade su Biasion, unica della squadra ad andare in doppia cifra, compresi
6 pun1 nellul1mo quarto.

PINK
STARS

PINK BASKET

www.pallacanestrofemminilevarese.com
www.novabasket.org anche su Facebook e Twitter

U19 EL./VA - Pari allo scadere ma non basta

U17 EL./VA - Non si passa ad Albino

CANT - VARESE 67-60 DTS (22-26, 54-54)

ALBINO - VARESE 59-48 (32-22)

VARESE: Pagano 4, Ghielmi, Ferrario, Biasion 6, Imoisili, Borloni 4, Bosoni 2,


Malerba 24, Lanzani 6, Gaspari, Cammisano 14, Cieri. All. Rech/Ferri.

VARESE: Premazzi 3, Ghielmi 10, Sorren.no 9, Lanzani 4, Monaco, Baldini,


Amato 12, Sterzi 7, Marson, Martarelli, Tenconi. All. Ferri.

Varese manca di un soo il successo allesordio nel torneo U19. Le


biancobl si arrendono solo dopo un supplementare sul campo di
Cant. Equilibrio che regna sovrano e i ripetuti tentativi di allungo, da
una parte e dallaltra, vengono puntualmente rintuzzati dallaltra
formazione. Sono le ospiti a iniziare meglio (10-15 alla prima sirena) ma
le brianzole rimangono
costantemente in scia e,
dopo lintervallo di met
gara, riescono anche a
operare il sorpasso sulla
spinta di Colombo e
Travaglini che bucano
ripetutamente una difesa
bosina poco a0enta. Il
pareggio che rimanda il
discorso allovertime porta
la rma di Biasion che, a
pochi secondi dalla ne,
inla la tripla del
cinquantaqua0ro pari. Ma
La squadra Under 19 schierata.
le padrone di casa sono pi
pronte a ripartire e il
prolungamento non ha storia. Sicuramente non possiamo essere
soddisfa0i della prestazione spiega coach Ferri -, dobbiamo cercare
una nostra identit di squadra, il colle0ivo deve essere pi della somma
dei singoli. Non possiamo perme0erci di avere un a0eggiamento poco
aggressivo e rinunciatario sopra0u0o in fase difensiva dove abbiamo
concesso assolutamente troppo. Il lavoro in palestra dovr darci delle
certezze che ci porteremo in partita.
Nella prima giornata hanno vinto anche Geas, Biassono e Albino;
prossimo impegno per Varese, luned 3 a Canegrate: da vincere.

Parte con il piede sbagliato anche lavventura delle Under 17. Due
giorni dopo le sorelle pi grandi, anche la prima trasferta delle
Cade0e non perme0e di intascare il referto rosa. Lo strapotere sico
delle orobiche, sopra0u0o quello di Vincenzi e Panseri, indirizza la
gara. E comme0ere qualche errore di troppo
costa lallungo delle padrone di casa; dopo il 1814 della prima sirena, infa0i, Albino me0e altro
eno in cascina e allintervallo dilata il vantaggio
(+10 al 20).
Anche nella ripresa la squadra di Ferri non
riesce a reagire; le padrone di casa toccano anche
il +14 e me0ono virtualmente in tasca il match
con un periodo di anticipo. Sicuramente a
nostro sfavore ha giocato un po lemozione
della prima gara spiega lallenatrice varesina e per tanti il cambio categoria deve essere
La 2000 Amato, top
ancora assorbito. E per altre0anto vero che
scorer al suo esordio
dobbiamo cercare di limitare gli errori banali e
con la maglia di Varese.
giocare maggiormente di squadra.
Nel primo turno a segno anche Costa, Milano
Stars, Geas e Biassono; prossimo impegno per Varese, sabato 8/11 a
Vi0uone, dove sar necessario fare bo0ino.

VICINO IL DEBUTTO PER LE U14 NO.VA


Ul1ma se3mana di preparazione in arrivo per le U14 di Marta Scaramelli, che esordiscono sabato 8/11 a Cavaria. La nuova formula prevede una prima fase con minigironi che separeranno rapidamente le meglio classicate dalle altre. Quello di
Vedano comprende anche Tradate, Gavirate, Pro Patria Busto e S. Vi2ore Olona.

GIOVANILI Questa settimana sotto i riflettori le U13 No.Va


IDENTIKIT DELLA SQUADRA
COACH: Ma0a Bo0 (capo), Giulia Elli (assistente)
CARATTERISTICHE: il primo anno per questo gruppo che stato alles.to a se/embre: i margini di miglioramento sono enormi, lobie3vo logico quello di far appassionare le ragazze a basket e migliorare ogni giorno in palestra, puntando alla crescita del
colle0vo e non alle vi/orie, ed esaltando il valore di gruppo.

Profili a cura dello staff tecnico


BATTAINI Sabrina (2002, ala, da Venegono) - Buon tiro da so0o, da migliorare il palleggio.
BONINA Giulia (2002, guardia, da Varese) - Ha il tiro, deve crescere nel palleggio.
MILANI Chiara (2002, ala, da Binago) - Dotata di arresto e tiro, da lavorare
sul passaggio.
UBOLDI Zoe (2003, play, da Binago) - Col palleggio ci siamo, servono progressi nel tiro da so0o.

DOPPIO Gaia (2002, ala, da Varese) - Tira bene da so0o, pu far meglio nel
passaggio.
RADI HERRANZ Jara (2002, guardia, da Varese) - Il tiro d fuori c, il passaggio da perfezionare.
MALNATI Marta (2002, ala, da Malnate) - Palleggia bene, da migliorare il
tiro da so0o.
BERNASCONI Marta (2002, guardia, da Robur et Fides) - Ha un buon tiro,
deve lavorare sul passaggio.
COLOMBO Giulia (2002, play, da Varese) - Fa bene nel tiro da fuori, pu
fare di meglio nel passaggio.
STRAZZANTI Lara (2002, ala, da Varese) - Buon tiro da so0o, migliorabile
il tiro in arresto.
AMATO Gaia (2003, play, gi alla No.Va) - Il tiro c, obie0ivo perfezionare
il passaggio.
RAISONI Giulia (2003, guardia, gi alla No.Va) - Il palleggio buono, ci
vuole di pi nel passaggio.
BORROMINI Ti-i (2002, ala, da Binago) - Passa bene, deve fare altre0anto
nel palleggio.
BULZETTI Beatrice (2002, ala, da Varese) - Il palleggio ok, il passaggio
da sistemare.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B0 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi2uone
Hanno scri2o su questo bolle3no: Manuel Beck, Giovanni Ferrario - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET

GIOVANILI - DATE DINIZIO


U17 REG.: Usmate-Vimercate il 9/11
U15 REG: Usmate-Geas Sesto il 5/11

Informazione sul Femminile Lombardo


30 ottobre 2014

INIZIA LA FASE CALDA - Dopo il turno di riposo, Usmate


si prepara a un doppio impegno cruciale per la classica.
Queste giovani 'fose sanno cosa vogliono dalla squadra.

A3 Usmate vuole ripartire con una vittoria


5

turno

domenica 2/11, 17.30


USMATE - MONCALIERI

CLASSIFICA:
1) Empoli
1) Costa
3) Lavagna*
3) Castelnuovo*
5) Moncalieri
6) Savona*
6) Usmate*
8) Canegrate
8) Novara

6
6
4
4
4
2
2
2
2

CHI SALE E CHI SCENDE


Con'nua a regnare
un equilibrio pazzesco: cade per la
prima volta Lavagna,
per mano della giovane Moncalieri; al
comando restano
Costa ed Empoli, ma
la stessa Lavagna e
Castelnuovo (che ha
piegato di misura Canegrate) hanno una
par'ta in meno. Canegrate e Novara
hanno incassato 3
scon(e di la:
Usmate ha loccasione di staccarle. La
stagione regolare
dura 26 giornate; le
ul'me 3 squadre
scenderanno dire(amente in B.

GIOVANILI

turno

mercoled 5/11, 21.15


EMPOLI - USMATE

Alla vigilia del doppio turno in arrivo, coach Mannis


analizza cosa ha funzionato e non funzionato nora per
Usmate, poi prende in esame le avversarie.
BILANCIO - "Lobie(ivo era monetizzare il calendario
casalingo e la vi)oria su Canegrate ci rime(e sulla tabella
di marcia ad un punto giusto. Lada(amento alla categoria
procede: abbiamo segnali molto positivi dalle lunghe,
non subamo in sicit e, infa(i, a rimbalzo abbiamo re(o
bene. Tra le esterne siamo ancora un cantiere aperto: l'importanza di Gervasoni che sta fungendo da esempio per
tu(e indispensabile, Ferrara si sta spremendo ma non
possiamo chiederle anche gli straordinari, da Sala e Penna
mi aspe(o una maggiore continuit e ci arrivano notizie
confortanti. Di squadra abbiamo ancora passaggi a vuoto,
il miglioramento pi grosso da compiere quello di limitare le palle perse, che perlopi sono state gratuite e non
costre(e dalla difesa avversaria".
MONCALIERI - "Per noi sar tosta, la giovent di questa
squadra non inganni: sicit ed atletismo sono ben marcate,
una piccola Costa se devo trovare un paragone. Dovremo
me(ere in campo esperienza e gestione dei ritmi per strappare una vi(oria. Ma siamo consci che in questo campionato
non ci sono regali e i valori sono equilibrati". Passo dierente
tra casa e trasferta per le piemontesi, che raccolgono molte
delle migliori U19 della regione: l'a(acco segna 53.5 punti a
gara, ma la difesa meno ecace nelle gare esterne (66 punti
subiti). A(esa al ritorno in campo Ferrara.
EMPOLI - Sul piano del gioco, gioca a ritmi pi congeniali ai nostri, cio bassi - dice Mannis - Ma ha fa(o il colpaccio a Costa, ha elementi di valore ed esperienza. In pi
l'infrase)imanale ci porta ad una trasferta lunga e con problemi di lavoro che possono ridurre il roster". Da tenere
d'occhio la fromboliera F. Fabbri (16.3 punti di media).

LASD
USMATE
GIOCA
CON:

5 Federica

7 Jessica
FERRARA
PENNA
87/1.68/guardia 93/1.85/ala

9 Marta

11 Laura
BONETTI
MERONI
92/1.68/guardia 85/1.81/ala-piv.

12 Giulia

13 Valen'na 14 Mar'na
16 Alessia
17 Marta
ACQUATI
SALA
REGGIANI
SONCIN GERVASONI (cap.)
90/1.74/gua.-ala 88/1.61/play 92/1.77/ala-piv. 83/1.76/ala 81/1.61/play

19 Federica

20 Priscilla

GREPPI
BORSA
90/1.67/play-gua. 89/1.82/ala-piv.

Sara
PETRUZZELLIS
(99)

Marino
Gianni
MANNIS
PACCHETTI
capo allenatore vice allenatore

LIBERTAS MONCALIERI
4
5
6
8
9
10
11
12

RIZZATI
MICHELINI
CHIABOTTO
REBBA
ROSSO
TARSIA
PENZ
TRUCCO

96
96
97
96
96
96
96
99

1.63
1.67
1.76
1.72
1.74
1.86
1.72
1.91

play
play
guardia
guardia
play
ala
guardia
ala

13
15
16
17
18
23
24
31

(All. Marco SPANU)


GIACOMELLI 98 1.75 guardia
BAIMA
96 1.75 gua./ala
GALLUCCI
97 1.80 gua./ala
ALBANO
96 1.84 ala
CARON
96 1.85 guardia
CECCARDI
98 1.82 pivot
DAMBROSIO 97 1.80 pivot
RAUTI
98 1.69 play

Scopriamo le Under 17, la squadra di punta del vivaio

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Marino Mannis, Andrea Brambilla
CARATTERISTICHE: Sono ragazze che giocano insieme ormai da tan' anni: le veterane addiri(ura da quando erano Gazzelle, per questo sono molto unite tra loro.
Hanno vissuto anni non facili, giocando spesso so(o et (cio pi giovani rispe(o
alla categoria): nalmente la scorsa stagione sembra che il lavoro svolto negli anni
abbia portato i suoi fru), dato che le ragazze per un soo non hanno conquistato
la qualicazione alla seconda fase Under 15.
Negli anni il gruppo si arricchito di ragazze provenien' da paesi vicini, sopra(u(o
da Oreno. La novit pi rilevante per questanno la presenza di un nuovo coach
che aancher Mannis, Andrea Brambilla, che arrivato da poco e sta iniziando a
conoscere il gruppo (seguir anche le Under 15). Lobie(vo che ci si pone - spiega
Manuela Sala, responsabile del vivaio usmatese - quello di migliorare sia singolarmente che come gruppo; i limi' sono da' dal fa(o che anche questanno giocheremo so(o et, avendo solo un paio di elemen' del 98, ma non ci spaventa.

Le 99 di Usmate,
lanno scorso brave
in Under 15, si cimentano ora nella
categoria superiore.

LE GIOCATRICI
MAURI Francesca (1998)
RIVA Cristina (1998)
MAURI Cristina (1999)
ROMANI Bianca (1999)
TRAVERSI Lucia (1999)
MOTTO Alessandra (1999)
PEREGO Francesca (1999)

FUMAGALLI Sara (1999)


PETRUZZELLIS Sara (1999)
COLNAGHI Dile)a (1999)
BERTELLI Francesca (2000)
MORO Chiara (2000)
VENDITTI Francesca (2000)

Hanno scrio su questo bolleno: Manuel Beck, Alessandro Margo

PINK
BASKET

A2 GIR. A

4 TURNO

Alghero-Broni
Genova-MILANO
GEAS-Torino
CARUGATE-Selargius

CLASSIFICA
1) Genova*
2) Geas
2) Torino
4) Selargius
4) Broni
6) Milano
6) Carugate
8) Alghero*

pink-basket.blogspot.it

Copertina

Selargius-Geas
Milano-Alghero
Broni-Carugate

Informazione sul Femminile Lombardo


SETTIMANA 6 3 novembre 2014

60-62
58-55
78-65
62-51

6
6
6
4
4
2
2
0
8/11
9/11
9/11

A3 GIR. A

5 TURNO

Castelnuovo-COSTA
Lavagna-Empoli
Savona-Novara
USMATE-Moncalieri
Riposo: Canegrate

CLASSIFICA
1) Empoli
1) Costamasnaga
3) Lavagna*
3) Castelnuovo*
3) Usmate*
6) Moncalieri
6) Novara
8) Savona*
8) Canegrate*
Empoli-Usmate
Costa-Lavagna

63-72
47-51
45-52
64-54

8
8
4
4
4
4
4
2
2
5/11
5/11

6 TURNO

Idea Sport Mi-VITTUONE 49-66


VARESE-Giussano
65-62
Lodi-Como
57-40
Mariano-Brixia Bs
56-49
Bfm Mi-Villasanta
44-37
Cucciago-S.Ambrogio Mi 34-45
Pontevico-Gavirate 60-55

CLASSIFICA
1) Varese
2) Mariano
3) Brixia Bs
4) Vi'uone
4) Como
4) Idea Sport Mi
4) Lodi
4) S. Ambrogio Mi
9) Giussano (-1 p.)
10) Cucciago

12
10
8
6
6
6
6
6
5
4

10) Gavirate
10) Villasanta
13) Pontevico
14) BFM Mi

4
4
4
2

Vi'uone-Varese

9/11

C GIR. B

4 TURNO

Victor Rho-Vimercate
Tradate-Corbe/a
Sondrio-Vertemate
Malnate-Robbiano
Eureka MB-Carroccio L.
Cerro M.-Carnate
Riposo: CANT

61-50
43-60
35-45
53-43
36-31
58-51

1) Malnate,
Vertemate 8; 3) Cant*,
Corbe/a, Eureka 6.
Cant-Malnate
8/11

Longoni (20), Tagliabue


e Maiorano ne fanno 49
U17: colpo sfiorato a Crema MAIORANO, ANCHE 11 RIMBALZI

6 punti subiti nel 4quarto


e il pubblico sesto uomo.
Giovanili al via con lU15
FERRARA PROTAGONISTA

22-39 nel 2 tempo, Dal Verme


+ Pirola + Baiardo fanno 49.
Prima sconfitta per le U19

Limbarazzo della scelta: tra


tante belle vi/orie del
weekend, premiamo Sesto
per la somma di 3 mo.vi:
dominio sulla capolista
imba/uta; assenza di due
elemen. del quinte/o;
qualit del gioco.

QUINTETTI della settimana

serie A2

BAIARDO IN DOPPIA CIFRA

Milano, ancora un
colpo sfumato in volata.
Ma ora torna Calastri
e inizia la vera corsa

Cant, il riposo
prima della tempesta:
arriva Malnate
per la sfida-primato

Bella rimonta a Genova


da -12. Maffenini chiamata
in Nazionale sperimentale

Vincere vale laggancio.


Juniores Csi a segno,
U19 cedono con Biassono

IN MARCIA VERSO IL BIG MATCH

SQUADRA della settimana

ESTERNE PLAY

Battaglia, chiude Lovato con


2 liberi; in 10 tra i 3 e i 9 punti
U19: derby perso a Canegrate PAGANO HA SOSTITUITO MANZO

23 13

G. Arturi (Geas)
18 p., 6/11, 3 ass., val. 20
C. Giunzioni (Carugate)
27 p., 9/14, 9 rimb., val. 35
G. Maenini (Milano)
21 p., 9/12 tl, 7 rimb., val. 21
M. Laterza (Geas)
23 p., 9/13, 22 rimb., val. 41
M. Casartelli (Carugate)
10 p. nel 2 tempo, 4/6

serie A3-B-C
M. Longoni (Costa)
20 p., 4/8 da 3, val. 18

F. Ferrara (Usmate)
17 pun.
G. Dal Verme (Vi/uone)
23 p., 9/13, 5/6 tl
L. Tagliabue (Costa)
16 p., 7/18, 3 ass.
A. Buoni (Varese)
8 p., 4/7 da 2 in 20
a cura di Manuel Beck

(i ruoli possono essere adaa)

Vittuone da piani alti!


Stende lIdea Sport
col turbo nella ripresa

PERSE

GEAS (A2)

Usmate, che balzo:


era ultima, ora terza.
Moncalieri k.o. con
10 triple e la difesa

Varese ha sempre
la testa e il collettivo:
6sigillo con Giussano

PERSE

6 1
VINTE

Break-chiave nel 3quarto


nonostante Frantini k.o.
U19
con la torre ucraina Piantak
GIUNZIONI IMPRENDIBILE

Costa regna: sinchina


Castelnuovo grandi
firme, la fuga
gi nel 2quarto

UNA ROSSI CHE SORPRENDE

VINTE

LUNGHE

UNA DELLE 4 TRIPLE DI ARTURI

SUPER-TABELLONE Pink
SETTIMANA

Festa Carugate:
con difesa, voglia
e Giunzioni vittoria
in A2 dopo 6 anni

Sinfonia Geas,
pi forte dei guai:
sullasse play-pivot
rivincita su Torino
Arturi e Laterza a quota 41
punti con 61 di valutazione!
U19 ok col Sanga

gando Moncalieri con una prova corale di spessore. La


classica per sta per essere rapidamente rimodellata
dal doppio turno in arrivo (infrase0manale mercoled).
Soddisfazioni anche in B: una gran Vi'uone quella
che travolge corsara lIdea Sport e, in un solo colpo, si ritrova addiri/ura quarta dopo che, due se0mane fa,
pericolava nei bassifondi. Al comando si conferma Varese, che pur senza la regista Manzo supera un altro test
di maturit domando la fame di pun. di Giussano.
In C ha osservato il turno di riposo Cant; ne appro/ano Malnate e Vertemate per staccarla, ma la prima
sar ospite a Vighizzolo sabato.

STAGIONE

campo dellimba/uta Genova, la quale per si salva


con un canestro-e-fallo di Diene (tripla del pari sul
ferro per Maenini). La lo/a per il 4 posto vede virtualmente alla pari Selargius, Broni, Sanga e Carugate:
le due milanesi inseguono ma hanno un calendario
meno arduo.
Giornata grassa in A3. Costa interpreta benissimo il
big match con Castelnuovo, con un break nel 2 quarto
(+12) e una replica punto su punto nel forcing nale ad
alto punteggio delle alessandrine, restando al comando
insieme a Empoli con un +4 sulle inseguitrici. Tra le quali
sale Usmate, che sfru/a ancora il fa/ore-campo pie-

ESTERNE PLAY

In A2, il Geas domina il big match con Torino (47-28


allintervallo, vantaggio so/o la doppia cifra solo per
un a0mo nel nale) compensando le assenze di Gambarini e Kacerik con la prova sensazionale di Laterza e
Arturi e quella u.le delle altre. Esulta anche Carugate,
che nella sda da non fallire contro Selargius per sbloccarsi da quota zero, prende il largo nella ripresa (da +1
a +11 nel 3 quarto) sulla spinta di una super-Giunzioni
e di una difesa che cancella la temuta Rozenberga (1
punto). Il tu/o a dispe/o di un infortunio a Fran.ni
gi nel 1 tempo. Si va vicini a una triple/a con Milano
che, in rimonta, inizia in parit la volata nale sul

LUNGHE

IL PUNTO

A2: Geas e Carugate, vittorie doro - A3/B: Che doppiette: Costa e Varese leader, Usmate e Vittuone risalgono

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
4 novembre 2014

RISULTATI GIOVANILI
U19 REG./F: turno di riposo
U17 ELITE/F: Crema-Costa 65-63
U14 ELITE/M: Costa-Rezzato 50-43
U13 ELITE/M: Costa-Brugherio 35-36
U17 REG./F: iniziano il 9/11 (Costa-Giussano)
U14/F B: iniziano l8/11 (Costa-Mariano)

DOPPIO LAVORO IN VISTA - Brillante raid a Castelnuovo,


ma c subito da rituarsi in ba0aglia (qui la grinta di Tagliabue): obie1vo per Costa, uscirne da capolista.

A3 Una super Costa. E ora vuol fare il pieno


5
turno

ECO PROG. CASTELNUOVO

PARZIALI:
11-13, 25-37, 38-49
COSTA:
Del Pero
Longoni
Molteni
Pozzi C.
Tagliabue
Bossi
Bassani
Polato
Valsecchi
Pozzi F.
Maiorano
All. Pirola

1
20
6
16
ne
8
ne
8
13

CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Longoni
3/5 da 2, 4/8 da 3,
valut. 18; Tagliabue
7/18 al /ro, 3 ass.;
Maiorano 6/7 ai liberi, 11 rimb.; F. Pozzi
13 rimb.
Di squadra: 39% da 2
e 30% da 3 ma 18/24
ai liberi; 51 rimb.
contro 37; 15 perse
e 13 rec.
CLASSIFICA:
1) Empoli
1) Costa
3) Lavagna*
3) Castelnuovo*
3) Usmate*
6) Moncalieri
6) Novara
7) Canegrate*
7) Savona*

8
8
4
4
4
4
4
2
2

63 72

B&P COSTAMASNAGA

Squillo di tromba per Costa, che espugna il campo di


Castelnuovo Scrivia, avversaria ricca di nomi importanti,
sfoderando una prova convincente sia sul piano tecnico
che mentale.
DIFESA TONICA - Limpa4o della B&P sulla partita
positivo, grazie a una difesa che lavora bene sui punti di
forza delle piemontesi e sore solo Gabba (19 punti) e
qualche ondata di Leva, peraltro tenute a basse percentuali. Castelnuovo chiuder col 29% da 2 ed dominata a
rimbalzo dallenergia di Costa.
LONGONI TRRRRIPLA - Per prendere il comando
serve per che la4acco entri in ritmo. E questo avviene sul
cambio di difesa della padrone di casa, da uomo a zona.
Costa fa circolare bene la palla e trova tiri aperti per Longoni, che apre il fuoco con
un 3/3 dallarco per spaccare
la partita: +12 allintervallo. LATTESA PER KEROL
BEN GESTITA - La ripresa non facile, perch Carolina Bossi, fuori da febCastelnuovo prova no in braio per infortunio al ginocfondo a rientrare in partita. chio, si sta allenando con la
Ma Costa ha imparato bene squadra da circa un mese, e
la lezione del k.o. con Em- nelle ul3me 3 par3te compoli e non si fa sorprendere parsa a referto (senza entrare).
nella gestione del vantag- Lul3ma visita ortopedica, efgio, che oscilla tra i 6 e i 14 fe4uata proprio oggi (marted
punti. Sul fallo sistematico 4), ha evidenziato la necessit
non trema la mano delle di a4endere ancora qualche
biancorosse, che sigillano il tempo per il rientro agonis3co
a tu5 gli ee3t. Ques3one di
colpo.
pazienza, poi Kerol sar un
rinforzo di lusso per un organico ancora pi compe33vo...

Un fotogramma dellimpresa di
Costa a Castelnuovo.

CHI SALE E CHI SCENDE


Possibile momento
di svolta, anche se
tu0o andr rivisto
dopo il doppio turno
in arrivo: i k.o. di Lavagna e Moncalieri
(rispe1vamente con
Empoli e Usmate)
creano un solco di 4
pun3 tra la coppia di
testa e il gruppone
di inseguitrici. Empoli senza dubbio
una sorpresa, anche
se ha vinto 3 par/te
di misura; notevole
anche Usmate che
dopo un inizio incerto risalita prontamente.

IL COMMENTO - Saputo cogliere lattimo


COACH PIROLA: Ciniche e brave quando abbiamo sfru0ato
gli ul/mi minu/ del 2 periodo per graare la par3ta, quando
loro sono andate in dicolt e non hanno saputo reagire: le triple in serie di Longoni ci hanno fa0o allungare nel punteggio.
Abbiamo certamente avuto anche noi qualche dicolt, ma
siamo sta3 sul pezzo: abbiamo comandato n dall'inizio, reagito quando Castelnuovo ha avuto la possibilit di farsi so0o. La
gara era di dicile le0ura, ma siamo riusci/ a contenere le avversarie, nonostante Gabba fosse in giornata posi/va e qualche
seconda linea abbia /rato fuori il coniglio dal cappello.
Di meno posi/vo c da notare qualche frangente in cui abbiamo provato a risolvere le cose da sole: l'intento di voler portare il proprio ma0oncino stato nobile, ma esplicitato nel
modo sbagliato. E per fortuna durato molto poco. Ci costruiamo
la ducia giocando assieme. Altro de0aglio: nella difesa a tu0o
campo potevamo essere meno rinunciatarie.

6
turno

5/11 - ore 21
COSTA - LAVAGNA

Ritmi serra/ per Costa: doppio


impegno in arrivo, per completare
un tris di par/te in 8 giorni. Nellinfrase1manale ecco Lavagna per un
altro big match: "Una delle migliori
squadre del campionato, reduce da
2 scon0e e costre0a a vincere analizza Gabriele Pirola. - Dal canto
nostro dovremo essere duri e determina/ di testa, oltre che prepara/ sul piano ta1co". Lavagna,

7
turno

9/11 - ore 18
SAVONA - COSTA

classica rivale, ha aggiunto qualche


rotazione in pi rispe0o al recente
passato, ha un telaio consolidato
(Fortunato, Russo, Ronzi1 e Bertucci le migliori marcatrici nora),
ma potrebbe fa/care a reggere i
ritmi al/ che piacciono a Costa.
Domenica invece si va a Savona:
gara abbordabile sul piano tecnico
ma occhio a una trasferta in cui
anche la fa/ca pu incidere.

LA B&P COSTAMASNAGA GIOCA CON:

5 Michela
6 Giorgia
7 Chiara
8 Lara
9 Carolina
LONGONI (cap.) MOLTENI
POZZI
TAGLIABUE
BOSSI
91 - 1.70 - play 90 - 1.74 - play 92 - 1.70 - guardia 89 - 1.83 - ala 91 - 1.75 - guardia

12 Silvia

18 Sara
24 Francesca 32 Masha
Marta
BASSANI
POLATO
POZZI
MAIORANO
MERONI
94 - 1.77 - ala 98 - 1.83 - ala/pivot 91 - 1.81 - ala 82 - 1.80 - gua./ala 93 - 1.85 - pivot

10 Francesca
CAPALDO
DEL PERO
99 - 1.75 - play 96 - 1.75 - guardia
4 Beatrice

20 Giulia
19 Elisa
Giulia
VALSECCHI
MELLI
BOLIS
97 - 1.75 - ala 98 - 1.70 - guardia 98 - 1.65 - guardia

Allenatore: Gabriele PIROLA - Vice: Alessandro FIORENTINO, Luca GRILLO

POLYSPORT LAVAGNA
4
5
6
7
8
10

ANNIGONI
CARBONE
CARBONELL J.
RONZITTI
FANTONI
ROSSI D.

88
92
89
94
78
94

1.65
1.72
1.84
1.65
1.78
1.68

play
guardia
pivot
play
ala
guardia

11
13
15
16
17
18

(All. Nicola DANERI)


BERTUCCI
95 1.80
ZAMPIERI G. 90 1.65
FORTUNATO 90 1.76
SANNA
96 1.77
RUSSO
94 1.72
PRIMAVORI
98 1.69

ala
play
guardia
ala
guardia
guardia

LONGONI E TAGLIABUE IN QUINTETTO PINK


Michela Longoni e Lara Tagliabue, migliori marcatrici della par3ta ma, ancor pi importante, protagoniste dei break decisivi,
si guadagnano linserimento nel quinte4o ideale della se5mana di Pink Basket per le squadre di A3/B/C.

PINK
STARS

PINK BASKET
U17 EL./F - Dun soffio

www.basketcostaweb.com
anche su Facebook

U13 EL./M - Rimontati

CREMA - BASKET COSTA 65-63 (33-34)

COSTA - BRUGHERIO 35-36 (17-11)

COSTA: Del Pero 19, Frigerio 11, Fontana, Molteni


4, Polato 6, Melli 2, Nwohuocha 2, Celli, Bolis, Cinco4o 19, Dar/zio. All. Sala.

COSTA: Frigerio, Rodigari 1, D'Anna 3, Merlo 3, De


Luca 6, Galbia/ 4, Panzeri 6, Riva 4, Lucca 2, Tramarin 6. All. Ranieri.

Scon4a in volata l'Under 17 Elite


masnaghese che non trova continuit di
rendimento a Crema. In avvio, dominio
esterno grazie ad una buona serie di giocate
oensive che propizia il +10 a ne 1 periodo.
Nella parte centrale della gara, per, arrivano i
problemi: Crema si riavvicina all'intervallo e
ribalta completamente il punteggio (52-42 al
32'). Di ben altro spessore la fase conclusiva:
Costa domina a rimbalzo, alza i ritmi e trova
triple che siglano addiri4ura il +1 al 39'. Finale
concitato, Parmesani converte a rimbalzo il
sorpasso delle padrone di casa, poi Costa non
capitalizza le ultime occasioni oensive.
Prossimo impegno ancora in trasferta:
mercoled 12 a Busto Arsizio.

K.o. casalingo involata per l'Under 13 Elite


maschile che, alla prima di campionato, paga a
caro prezzo l'unico passaggio a vuoto del
match. Una buona chiusura di 1 quarto, dopo
l'1-1 al 4', lancia Costa al comando (11-3 al 10')

GIOVANILI

Alice Cinco4o stata insieme a Beatrice Del Pero


la miglior marcatrice delle
U17 Elite nella scon4a a
Crema. Ora il bilancio 1
vinta e 1 persa.

e i ragazzi di Ranieri restano al comanda con


vantaggi simili anche nei periodi centrali,
dovendo pur gestire problemi di falli per tanti
uomini. Fatale un break di 0-10 incassato nel
giro di 60'' nella fase centrale del 4 periodo:
Costa scivola so4o 24-30 e non riesce nel
recupero nale. La prossima partita sabato 8
in casa con Brescia.

U14 EL./M - Due di fila


COSTA - REZZATO 50-43
Vi4oria di spessore, seconda consecutiva,
per l'Under 14 Elite maschile, oltretu4o in
formazione rimaneggiata: i ragazzi di Arturo
Fracassa respingono Rezzato con un buon
rush nale. Decisivo, per rompere un
equilibrio che si protrae per 3 quarti, un break
nel 4 periodo, raccogliendo punti in
contropiede. Prossimo impegno in casa,
domenica alle ore 11, contro Saronno, la prima
forza del campionato.

Quinta puntata: ecco le U13 Rosse, giovanissime in decollo

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Marcello Sala, Alessandro Mino1
CARATTERISTICHE: Gruppo creato questanno, composto da veterane gi in
U13 la stagione scorsa, da alcuni nuovi arrivi e da aamate 2003. una categoria preparatoria (a livello mentale sopra0u0o) a ci che le ragazze incontreranno
nel loro futuro agonis/co e non. Stazza sica, fame e coraggio non mancano, da
costruire il gioco negli spazi stre1 e le capacit sico-atle/che.
Lobie5vo - dicono gli allenatori - alzare las/cella individuale per migliorare di
squadra: i risulta/ in campionato verranno di conseguenza, senza mai scordare la
gioia di giocare e di diver/rsi, sperando per anche in un torneo pi serio rispe0o
alla stagione scorsa (quando furono abolite le nali regionali e si giocarono solo
poche par/te a livello provinciale).
Profili a cura dello staff tecnico
ALLIEVI Vi)oria (2003, da Bernareggio) - Personalit e buone le4ure. Tecnica e sico in costruzione. Buona propensione difensiva. Chiacchierona
forever!
BAROCCO Giulia (2002, da Giussano) - Mani dolci, deve osare di pi. Fisico importante in costruzione. Buona le4ura degli spazi. Rock&Roll!
COLOGNESI Silvia (2002) - Molto migliorata, ma pigra. Deve imparare a
sfru4are il sico importante. Difesa da rivedere (#cercasigambepiegate).
DE CARO Soa (2002, da Vertemate) - Molto agile negli spazi stre4i, difesa
da rivedere. Deve abituarsi ai nuovi ritmi. (Difesa? Quale difesa??)
FIORENTINO Isabella (2002, da Vimercate) - Sfrontata e testarda, ha
buona visione di gioco sui 28 metri, play-making in costruzione. (#manosinistracercasi).

Il gruppo Under 13
sorridente in occasione
di unamichevole
precampionato a Usmate.

FONTANA Annele (2003, da Como) - Coraggiosa, talento nelle mani e ottima mentalit. Da migliorare la difesa. Fisico in costruzione.
GHIOLDI Michela (2002) - Fisico esuberante, ansia da tenere in controllo.
O4ima mentalit. Potenza 100%.
MAFFUCCI Susanna (2003, dal Geas) - Fisico tosto, difesa aggressiva. 1
contro 1 sso ma visione di gioco in costruzione.
MATTERI Giulia (2002) - A4accante distinto, difensore da costruire. Personalit in costruzione.
PIERI Anna (2002) - Fisico acerbo, work in progress. O4ima a4itudine,
difesa e le4ure da migliorare. (#lapigriziamiassale)
POLLINI Chiara (2003, da Giussano) - Coraggiosa con talento nelle mani
e negli occhi. Difesa solo dopo urlaccio. (Tiratrice timida)
RATTI Aila (2002) - Argento vivo sui 28 metri (e oltre!), gioco davanti e
dietro da ripulire.
UKAEGBU Gloria (2003, da Cant) - Leve lunghe, istinto in a4acco e
buone le4ure. Fame dimparare, sico acerbo.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B2 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi4uone
Hanno scri4o su questo bolle5no: Manuel Beck, Alessandro Margo5 - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

FOTO M. BRIOSCHI

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
4 novembre 2014

A2
4
turno

CASTEL CARUGATE

PARZIALI:
17-17, 35-34, 52-41
CARUGATE: Casartelli
10, Cagner, Stabile 14,
De Gianni 3, Robustelli 1,
Giunzioni 27, Cerizza ne,
Fran2ni 3, Colombo 2,
Minervino 2, Gastaldi
ne. All. Cesari.
SELARGIUS: Rozenberga 2, De Pasquale 1,
Lussu 14, Rosellini 16,
Tin2 2, Di Costanzo 11,
DellOlio 5.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Giunzioni
6/8 da 2, 3/6 da 3, 6/8
ai liberi, 9 rimb., 5 rec.,
valut. 35; Stabile 6/7
t.lib., 6 rimb., valut. 17;
Casartelli 4/6 e 6 rimb.;
De Gianni 8 rimb.
Di squadra: 35% da 2
(contro 32%), 27% da 3
ma un buon 18/24 ai liberi; 18 rec. contro 14
perse; 18 rimb. o.
CLASSIFICA:
1) Genova*
2) Geas
2) Torino
4) Selargius
4) Broni
6) Milano
6) Carugate
8) Alghero*

6
6
6
4
4
2
2
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Broni piega in volata
Alghero; sempre sul
lo sfuma il colpo di
Milano a Genova.
Ques2 risulta2, insieme alla vi4oria di
Carugate, fanno s che
il quarte2o alle spalle
delle 3 dominatrici (intanto Geas ba4e Torino) sia virtualmente
alla pari, perch Sanga
e Castel hanno 2 pun2
meno di Broni e Selargius, ma avranno ora
un calendario meno
complicato. La lo2a
per il 4 posto aper2ssima, tan2 gli scontri dire5 nei prossimi
3 turni.

RISULTATI GIOVANILI
U19 REG/F: Opsa Bresso-Carugate 41-46
U14 PROV/M: Carugate-Paderno 102-35

LA RISPOSTA PERFETTA - La par2ta con Selargius era gi


un esame fondamentale per la stagione di Carugate.
Averla vinta nonostante linfortunio a Fran2ni, col cara4ere e la ta5ca, vale ben pi dei 2 pun2 in classica.

Vittoria e decollo per la Castel

62 51

S. SALVATORE SELARGIUS

Spalle al muro, Carugate risponde forte e chiaro. Le


scon-e onorevoli delle prime 3 giornate non bastavano
pi: era obbligatorio ba-ere Selargius, dire-a avversaria.
E la Castel ha dimostrato non solo doti tecniche, ma cara-ere. Altrimenti non avrebbe vinto senza lapporto di
Frantini, sua miglior marcatrice nelle prime 3 giornate,
k.o. nel 2 quarto per una distorsione alla caviglia. Lavventura in A2 del team di Cesari pu ora decollare.
I FATTORI - Tanti i motivi della vi-oria, meritatissima,
di Carugate: una strepitosa Giunzioni, al suo record-carriera di punti in A2, ma rea-ivissima anche nei rimbalzi
e nei recuperi; la lucida regia di Stabile; il contributo
delle debu-anti che hanno messo in pratica le lezioni
imparate nelle prime partite. E tanta voglia di vincere da
parte del colle-ivo, trado-a nei rimbalzi in a-acco che,
nel 1 tempo, hanno compensato le basse percentuali, e
in una difesa a zona capace di annullare la l-one Rozenberga, 20 punti di media nora, solo 2 domenica.
DUE FUGHE - Giunzioni confeziona il primo allungo,
+8 nel 2 quarto; ma Selargius ricuce sul -1 allintervallo.
Il parziale decisivo nel nale di 3 periodo: +11. Le
sarde rimontano ma la Castel le respinge ed esulta.

5
turno

domenica 9 novembre, ore 18


OMC BRONI - CASTEL CARUGATE

Con leuforia per la prima vi4oria,


ma anche con la consapevolezza che
sar molto dura sbancare un
campo minato come Broni (classica rivalit che ritorna dopo 2 stagioni das2nenza), sopra4u4o se
Fran1ni non dovesse farcela a recuperare: al momento di scrivere
(marted 4) la situazione incerta.
Vedremo se il nostro sta sanitario far il miracolo - dice coach Cesari

- ma in ogni caso andremo l per vincere. I risulta2 nora dicono che Broni
ba5bile, e al torneo di Crema ce la
giocammo alla pari, anche se non
avevano Accini e Contestabile mentre De Pre4o non era in forma come
ora. Broni ha ba4uto Milano e Alghero, perso con Selargius e Genova,
tu4e le volte in volata. Bisogner ripetere sulla bulgara Georgieva la
gran difesa a4uata su Rozenberga.

UNA VITTORIA ATTESA 6 ANNI E MEZZO


2356 giorni (se qualcuno vuol controllare i calcoli, lo ringraziamo),
pari a oltre 77 mesi: tanto tempo era trascorso dallul1ma vi2oria
di Carugate in A2, datata 22 maggio 2008, nei playout per la retrocessione poi persi 1-2 con Cervia. fortunatamente probabile che
per il prossimo hurr non si debba aspe2are cos a lungo...

3 DOMANDE A... - Claudia Giunzioni

1) Hai segnato da so2o, da fuori, in contropiede, persino da 10 metri allo scadere


del 3 quarto: quando hai capito di essere
in serata di grazia?
Vi dir: c stato un momento, nel
primo tempo, in cui ho pensato di essere
nel programma tv di Victoria Cabello, se
lavete presente, quando grida Allora
vale tu4oooo!. E cos stato davvero.
A sinistra, in elevazione De Gianni (inserita
2) Ogni tanto 1 capitano queste esplocome riserva nelle convocazioni della Naziosioni realizza1ve per le quali uno si chiede:
nale in ques1 giorni). Sopra: la difesa sulle luncosa manca a Claudia Giunzioni per giocare sempre cos?
ghe sarde. A destra, limprendibile Giunzioni.
Sinceramente? La tecnica! Mentre la difesa al 90% una ques2one
di voglia, in a4acco, se hai un 2ro dalla meccanica bru4a come la mia,
succede che o hai la serata della vita (come domenica per me), oppure
non segni con con2nuit, perch i 2ri a disposizione sono sempre gli stessi,
ma se non entrano...
3) Per la squadra, questa vi2oria la svolta sul piano della ducia o
COACH CESARI: La dierenza lha fa4a la nostra crescita dine avevate gi accumulata con le scon2e onorevoli delle ul1me gare?
fensiva nel 2 tempo (solo 17 pun subi contro 34 nel primo,
In realt, giocare benino ma poi perdere non mai uniniezione
ndr), grazie a unecacissima zona 3-2 con Colombo in mezzo
di ducia. Per cui s, questa la par2ta che fa morale. Lobie5vo rial terze4o davan2, e Stabile e Giunzioni ai la2. Lobie5vo era
mane la salvezza, ma se dovessimo conquistarla gi a gennaio, enalzare un muro di fronte a Rozenberga per bloccarne le incurtrando in Poule Promozione, ci me4erei la rma....
sioni frontali ed perfe4amente riuscito. Le nostre lunghe, poi,
hanno iniziato a coprire bene sulle triple dai la2, che nel 1
tempo ci avevano fa4o male, cos Selargius non ha pi segnato.
GIUNZIONI & CASARTELLI IN QUINTETTO PINK
Sono contento per lintensit messa in campo dalla squadra:
c stato un percorso di crescita nelle prime giornate, ora tu4e
Luna ma2atrice assoluta, laltra preziosa nellul1mo
sono convinte che possiamo vincere. Avevamo lavorato forte
quarto, quando in assenza di Fran1ni e con Stabile
in se3mana e meritavamo di raccoglierne i fru5: ci siamo tol2
impegnata a ges1re la regia, serviva unaltra che me2esse
una bella scimmia dalla spalla... Giunzioni? Non ha un 2ro da 3
pun1 a referto: Claudia Giunzioni e Mara Casartelli si
costante, per questo non fa sempre 20 pun2, ma quando le
PINK
guadagnano un posto nel quinte2o della se3mana di
entra anche quello, una giocatrice completa, for2ssima. Lo
STARS
Pink Basket tra le squadre di A2.
sapevo gi da quando la allenavo a Milano.

IL COMMENTO - Che difesa nel 2 tempo!

PINK BASKET

www.basketcarugate.it
anche su Facebook

U19 REG./F - Colpo importante in volata

U14 REG./M - Tris sul velluto

OPSA BRESSO - CASTEL CARUGATE 41-46 (23-24)

CASTEL CARUGATE - PADERNO D. 102-35 (51-16)

CARUGATE: Zucche5 8, Varisco, LAltrella 22, Cerizza 2, Di Maio 2, Pe4rone, Gastaldi 4,


Carbonero ne, Cirimelli ne, Rigillo, Sala 2, Maurina 6. All. Re Cecconi.

CARUGATE: Di Sergio, Negri 2, Camerini 16, Crepaldi 11, Giber2 12,


Saglimbeni 23, Galli 2, Mariani, Pi3 4, Cecchini 2, Marino 28, Ugge5
4. All. Puopolo.

Seconda vi-oria consecutiva per la Castel U19, che si proie-a verso


le zone alte della classica. Partita comandata per la maggior parte
del tempo, tranne il 1 quarto (15-12 al 10), ma sempre in equilibrio.
Dopo il sorpasso, Carugate prova a scappare nel 3 quarto (+7 con
uno 0-6 a suo favore in avvio di ripresa) ma Bresso si riavvicina (3337 al 30) e anche il secondo tentativo di fuga nellultimo periodo non
basta a chiudere i conti. Le padrone di casa infa-i tornano a -3 con
circa 130 da giocare; la squadra di Re Cecconi brava a non
concedere opportunit dallarco per il pareggio, e a ricacciare indietro
le avversarie segnando due volte il +5 negli ultimi secondi.
Trascinatrice LAltrella (ex di turno), importanti gli 8 punti della 2000
Zucche0i, mentre la 2,04 ucraina Piantak debu-er una volta
completate le procedure burocratiche per il suo soggiorno in Italia.

GIOVANILI

Laura Zucche3 (2000)

Terza vi-oria in 3 gare, con grande autorit da parte


dei ragazzi di Puopolo, autori probabilmente della
miglior prestazione stagionale. Paderno, avversaria di
turno, ben messa sicamente ma non c paragone
sul piano tecnico, dierenza che la Castel non tarda a
far pesare. Allintervallo gi +35, ma il vantaggio non
accontenta Carugate che continua a spingere, quasi
raddoppiando lo scarto nella ripresa. Ben 5 giocatori in
doppia cifra, tra cui spicca Marino che ai 28 punti
aggiunge una valanga di rimbalzi oensivi e 9
recuperi. La prossima partita sabato 8 a Busnago.

Completiamo gli Esordienti e scopriamo gli Aquilotti 2004

ESORDIENTI - Profili a cura della societ - SECONDA PARTE


GARZENA Christian (2004) - Buon rimbalzista, ha le cara-eristiche per diventare un buon giocatore.
HERRERA Dylan (2003) - Molta grinta e tanta buona volont.
IERANO Luca (2003) - Buon rimbalzista, ha le qualit per diventare un buon
giocatore.
KEMP Christian (2003) - Grinta e buona volont non gli mancano.
MAINO Luca (2004) - Buon palleggiatore e rimbalzista, hale doti per diventare
un buon giocatore.
MARELLI Stefano (2003) - Anche
DAVIDE, FUTURO ARBITRO
lui palleggia e va a rimbalzo
bene, ha le cara-eristiche per di- Il vivaio Castel sforna giocatori e giocaventare un buon giocatore.
trici, allenatori e dirigen1. E adesso
MATTAVELLI Davide (2004) - anche un mini-arbiGrintoso, ha un buon palleggio. tro: Davide Ugge3
MUSCAR Simone (2004) - Do- (nella foto), giovatato di grinta, buon palleggio e 1 nissimo 2002 della
contro 1.
squadra Under 14
ORTEGA Joseph (2003) - Viaggia di Carugate, stato
bene in velocit e sa andare in 1 ammesso al corso
contro 1.
per diventare arbiRUGGI Riccardo (2004) - Buon tro federale.
tiro e buona difesa.

I PROFILI DEGLI ALTRI 11 GIOCATORI SONO USCITI SUL NUMERO SCORSO

AQUILOTTI 04 - IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Alberto Perego (capo), Federico Ciocca (vice)
CARATTERISTICHE: Il gruppo cos2tuito da ragazzi che giocano almeno da
3-4 anni e nasce dall'unione di tre nuclei: Bussero, da cui proviene la maggioranza dei ragazzi, poi Pessano, che si aggiunto questanno, e inne 5 ragazzi
da Carugate. Sono il gruppo pi futuribile del se4ore maschile - spiega la responsabile Monica Broccoli -: questanno facciamo giocare i ragazzi nel campionato non compe22vo, ma 6 di loro si alternano in Esordien2. Obie3vo della
stagione di ben piazzarsi in classica, anche se ucialmente non c', in vista
della prossima stagione quando disputeranno il campionato compe22vo.
CARBONI Samuele
DI SERGIO Tommaso
RUGGI Riccardo
ADDESA Alfredo
MATTAVELLI Davide
MAINO Luca
BERTUZZI Ma0eo
GARZENA Christian
MUSCAR Simone

BARAZZETTA Edoardo
FOGAZZI Ma0ia
MARI Lorenzo
OGGIANO Davide
SPINA Alessandro
MARIANI Ma0ia
BREVIARIO Diego
PETAZZI Luca
FUMAGALLI Pierluigi

Gli Aquilo3 hanno disputato, lo scorso weekend, unintensa amichevole col Gamma Segrate, facendo registrare una buona prestazione; la
gara rimasta in equilibrio a lungo (29-32 allintervallo, poi gli avversari hanno preso il comando (55-69 il nale). Per la Castel hanno segnato ben 10 elemen1 (Muscar 17 pun1).

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B0 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi2uone
Ha scri2o su questo bolle3no: Manuel Beck - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET

FOTO P. ZAMPIERI

Informazione sul Femminile Lombardo


5 novembre 2014

RISULTATI GIOVANILI
U19 ELITE: S. Gabriele Mi-Geas 51-79
U17 ELITE: S. Gabriele Mi-Geas 59-76
U15 REG.: Usmate-Geas 56-52
U15 ELITE: 1 turno il 22/11 (Geas-Carugate)
U14: 1 turno il 9/11 (Pioltello-Geas)

STAVOLTA FESTEGGIAMO NOI... - Lul1ma volta, Torino era uscita a braccia alzate dal PalaNat. Ora la festa
tu2a per un sontuoso Geas: bel gioco e dominio proprio nel giorno in cui sembrava pi improbabile.

A2 Grande rivincita per un grande Geas


4
turno

PADDY POWER GEAS

PARZIALI:
22-12, 47-28, 64-45
GEAS: Grassia, Arturi
18, Ranzini, Galli 6,
Picco, Mazzoleni 12, Bere2a 5, Barberis 12,
Giorgi 2, Laterza 23, Bonomi E. All. Zano3.
TORINO: Riccardi 13,
ORourke 17, Quarta 17,
Coen 6, Domizi 7, Santuz
2, Salvini 3.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Laterza
8/13 da 2, 7/12 t.lib.,
22 rimb. (9 o.), valut.
41; Arturi 4/6 da 3, 6
rimb., 3 ass., valut. 20;
Barberis 4/8 al 1ro, 5
rimb., 4 ass.
Di squadra: 44% da 2
contro 25%; 50% da 3
contro 28%; 51 rimb.
contro 32; a sfavore 22
perse e 13 rec.
CLASSIFICA:
1) Genova*
2) Geas
2) Torino
4) Selargius
4) Broni
6) Milano
6) Carugate
8) Alghero*

6
6
6
4
4
2
2
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Genova, con una par1ta in meno, virtualmente prima, unica
imba2uta. Ma nel
prossimo turno c
Torino-Genova. In
realt, vista la formula che far ripar1re tu3 da zero nella
seconda fase, pi che
il primato interessa
prendere pi distanza
possibile sul 5 posto
(in Poule Promozione andranno le
prime 4): in tale o3ca
gli scontri in arrivo
con Selargius e Broni
(questul1ma sta risalendo) saranno ancora pi importan1
per il Paddy Power.

78 65

PIRAMIS TORINO

Cosa chiedere a un Geas che aronta la capolista imba3uta senza Gambarini e Kacerik, due da quinte3o, e con
altri acciacchi vari? Forse di limitare i danni in a3esa di
tempi migliori... Invece il Paddy Power domina dallinizio
alla ne, con una prova perfe3a per due quarti, e negli altri
due comunque solida nel respingere ogni rimonta.
CHE SQUADRA - Standing ovation meritata per le
ragazze di Cinzia Zano3i, capaci di azzerare il peso dei fattori sfavorevoli, esaltandone altri a proprio vantaggio. In
primo luogo il rendimento soprano dellasse play-pivot:
unArturi vi3oriosa a mani basse nel confronto con lamericana ORourke (non tanto in fase realizzativa, dove peraltro ha tirato con percentuali assai migliori, quanto nella
gestione della squadra) e una monumentale Laterza che ha
fa3o il vuoto in area sui due lati del campo.
Laltra chiave stata la determinazione del colle,ivo:
chi cera ha fa3o anche la parte delle assenti; Barberis e
Mazzoleni in doppia cifra, Giorgi, Galli, Bere,a (pi Picco
e Bonomi pur in pochi minuti) tu3e utili. Saporita rivincita
sui playo della primavera scorsa, ma una vi3oria che
conta anche per il presente: liniezione di ducia forte, il
Geas ora sa di poter lo3are nuovamente per il vertice.
GRANDINATA - Sono le triple (8/11 nel 1 tempo), unite
alla buona difesa e alla costanza di Laterza, a produrre la
doppia spallata con cui Sesto prende il largo: nel nale di 1
quarto con Arturi (3 missili di la), poi con Mazzoleni, Galli
e la stessa capitana prima dellintervallo (anche +22). Nella
ripresa, Torino aumenta la sicit in difesa e a3acca pi convinta il canestro, ma le rossonere trovano sempre il modo di
respingerla: unico mini-brivido sul +8 a -140, ma Bere,a
chiude i conti, ovviamente dallarco. Cos c spazio anche
per gli esordi in A2 di Ranzini (97) e Grassia (98).
Protagoniste. A sinistra: Laterza sovrasta
Riccardi; Arturi spara
una delle sue 4 triple
a bersaglio. A destra:
Mazzoleni sguscia in
entrata; lenergia di
Barberis in unincursione a canestro.

IL COMMENTO - Tutte hanno dato di pi


COACH ZANOTTI: Una vi2oria del gruppo, perch quando
manca qualcuno tu2e le altre sono chiamate a dare qualcosa
in pi. Le ragazze hanno risposto alla grande, la squadra ha
fa2o esa2amente quello che avevamo preparato e che avevo
chiesto in se3mana. A tra3, vero, soriamo quando ci mettono le mani addosso: dobbiamo lavorare su questo, un atteggiamento che deve nascere dallallenamento. Non ci si fa
male se si difende duro durante la se3mana, ma si poi pronte
ad arontare questo genere di situazioni. Il coinvolgimento di
Laterza nei giochi? Certo gi o3mo, ma le giovani non avevano mai avuto un centro cos importante, quindi persino in
una prestazione come questa abbiamo notato a video delle situazioni in cui potevamo servirla di pi. Insomma, ci sono margini di crescita in questo come in tu3 gli altri aspe3.

sabato 8 novembre, ore 18


S. SALVATORE SELARGIUS - GEAS

turno

Dopo lesaltante prova con Torino, le geassine arontano Selargius: trasferta sarda non certo
agevole per le ragazze di coach Zano3, avan1 di soli 2 pun1 in classica rispe2o alle prossime
avversarie, che oltretu2o sono solite trasformarsi in posi1vo nellos1ca tensostru2ura di casa.
Purtroppo aronteremo Selargius ancora orfane di Gambarini e
Kacerik - annuncia lallenatrice sestese, che domenica era in tribuna
a osservare la scon2a delle ca-

gliaritane sul campo di Carugate ma la squadra ha saputo dare il


meglio di s anche in emergenza:
contro Torino abbiamo dato prova
di essere un gruppo compa2o e
unito, sabato dovremo nuovamente impegnarci al massimo perch Selargius una squadra con un
quinte2o forte. Se manterremo
alta la2enzione, potremo portare
a casa due pun1 molto importan1
in prospe3va. Vincere, infa3, signicherebbe prendere un prezioso +4 sul 5 posto.

DOMANDE A... - Beatrice Barberis

1) Dominata Torino senza Gambarini e Kacerik: qual stato il segreto, la voglia di rivincita sui playo 2014 o altro?
Lamarezza per la scon2a contro Torino dello scorso anno cera e
sempre ci sar, quindi vincere contro di loro d soddisfazione in pi.
Ma la forza per sopperire alle assenze ce lha data in primo ruolo coach
Zano3, che ci ha spronato a trasformare il problema in uno s1molo:
tu2e abbiamo dato qualcosa in pi rispe2o al solito, ma sopra2u2o
abbiamo giocato insieme e come una squadra vera.
2) Lanno scorso hai giocato poco per problemi sici, ora invece hai
un ruolo importante: 2 stai godendo il momento?
In realt non sento di aver dato ancora tu2o: purtroppo un problema alla schiena mi ha un po limitata, ma sto recuperando e mi
sento pron1ssima a dare il
100%. Certo, sento di pi la
responsabilit, ma sono serena e nessuno mi me2e
troppa pressione.
3) Per la prima volta (Arturi esclusa) giocate con un
pivot dominante, Laterza:
dicile ada3arsi?
Nessuna dicolt, anzi!
Una giocatrice dominante in
area come Maria quello che ci sempre mancato, anche negli anni
delle giovanili. Rispe2o allo scorso anno penso che la squadra sia ancora pi completa, riusciamo a girare meglio e anzi, col passare delle
par1te riusciremo a sfru2are ancora meglio la presenza in area di una
giocatrice importante come lei.

GIULIA & MARIA IN QUINTETTO PINK


Hanno totalizzato 41 pun2, 28 rimbalzi e 61 di valutazione: c una
coppia play-pivot pi forte di Arturi e Laterza? Litalo-americana
ritocca i suoi record-carriera in A2 nelle tre voci sta2s2che di cui
sopra, nonch nei 2ri liberi realizza2 e tenta2. Doverosa linclusione
di entrambe nel quinte3o ideale della se4mana di Pink Basket.

PINK
STARS

PINK BASKET

www.geasbasket.it
anche su Facebook e Twitter

U19 ELITE - Dilagano alla distanza

U17 ELITE - Fanno il bis col Sanga

S. GABRIELE MI - ARMANI JUNIOR GEAS 51-79 (28-35)

S. GABRIELE MI - ARMANI JUNIOR GEAS 59-76 (20-44)

GEAS: Mist 4, Oggioni 6, Picco 22, Decortes 3, Meroni 7, Bere2a 15, Grassia 2,
Dio3 9, Ranzini 4, Galiano, Oliva 7. All. Zano3.

GEAS: Mist 17, Oliva 3, Cipelli, Oggioni, Anzaghi 2, Decortes 12, Colombo ne,
Meroni 16, Leveraro 19, Grassia 5, Guerra, Bolognini 2. All. Rota.

Nel primo di due derby giovanili consecutivi al PalaGiordani di


Milano, il Geas U19 conquista la seconda vi3oria stagionale. Iniziando
un po molle e so3otono, Sesto termina il 1 quarto in vantaggio di soli 2
punti (15-17). Difesa a uomo per entrambe le squadre ma, mentre il San
Gabriele lo3a con determinazione su tu3i i
palloni, le sestesi, per quanto superiori (+7 al
20), appaiono senza una vera identit
difensiva. Ci vuole la strigliata di coach Zano3i
durante la pausa dell'intervallo lungo per
rivedere un Geas pi pimpante e aggressivo nel
terzo quarto (45-58 al 30), per poi dominare
lultimo con un 6-21, fru3o di un a3acco ora
uido e puntuale. La partita termina con un +28
forse eccessivo in rapporto allandamento.
Nel resto della seconda giornata, Biassono
travolge Cant e rimane anchessa a punteggio Carlo3a Picco miglior realizzatrice nel derby U19
pieno, come potrebbe fare Albino se ba3e
col S. Gabriele.
gioved 6 Milano Stars.

Le U17 imitano le sorelle maggiori U19 e incamerano anchesse il


derby col Sanga. Nel 1 quarto, che si chiude sul +4 (11-15), le rossonere
sono contra3e, concedono qualcosa di troppo alle padrone di casa e in
a3acco non concretizzano il buon volume di gioco prodo3o. Il 2 quarto
il pi positivo del match (9-29), con una
difesa che si fa pi intensa e puntuale,
perme3endo alle ospiti di trovare quindi
maggior ritmo in a3acco e buone conclusioni,
no al + 24 dell'intervallo.
Il 3 periodo invece da dimenticare, perso
dalle geassine di 11 lunghezze: il Sanga rientra
in campo determinato e volitivo, prende
ducia con diversi contropiedi e 6 rimbalzi
oensivi concessi dalle sestesi solo in questa
frazione (15 totali). Il 4 periodo vinto di
misura dalle rossonere, che non sembrano
La 99 Leveraro ha guidato
riuscire a ritrovare no in fondo il giusto
le marcature per le U17.
a3eggiamento. Ma lesito non in discussione.

U15 REG. - Stop


USMATE - ARMANI JUNIOR
GEAS 56-52 (39-27)
GEAS: Croce 11, Giacomelli 6, Dellavedova 3, Fossa1, Colombo 10, Balduin 5,
Ghezzi 2, Maschio, Ferrari 7, Allario 2,
Fontana 4, Garu3 2. All. Lanzi.
Al debu3o nella categoria
superiore, le 2001 del Geas pagano
un inizio tremendo e non basta poi
uno3ima rimonta. Il 1 quarto (24-4
per Usmate) un susseguirsi di
errori difensivi che lasciano troppo
spazio al tiro e al contropiede.
Nel 2 periodo le geassine tirano
fuori lorgoglio e fanno capire che
non ci stanno a farsi "schiacciare". La
fase oensiva diventa pi
organizzata e quella difensiva pi
a3enta ed aggessiva: allintervallo
-12, che diventa -10 a ne 3 quarto.
Larrembaggio conclusivo riduce
ancora di pi le distanze ma non
viene coronato dallaggancio. In vista
dei prossimi impegni le rossonere, che
intanto si preparano allesordio anche
in U14 (domenica 9 a Pioltello)
dovranno far tesoro della lezione in
termini di approccio iniziale alla gara.

GIOVANILI

Quarta puntata: presentiamo le U13

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Renata Salvestrini
CARATTERISTICHE: Ingresso nel basket agonis1co vero e proprio per la squadra di coach
Salvestrini: Questanno - spiega lex pivot azzurro - abbiamo una sola 2003, Toali, in un
nutrito gruppo di 2002. Al nucleo storico si sono aggiunte 3 giocatrici provenien1 dal maschile, ovvero Bi, Bellini e Di Marino, oltre ad Aleppo e Nichilo, la prima allesordio col
basket e la seconda proveniente da Bruzzano. Il primo obie4vo sar quello di portare le
giocatrici meno esperte al livello di quelle pi pronte, poi penseremo a lavorare sulla crescita individuale di ognuna. Siamo ancora in a2esa del calendario e delle avversarie, ma
per ora s1amo lavorando bene. Abbiamo giocato tre amichevoli, ba2endo ne2amente
BFM e Vi2uone, fa1cando invece con Costa. Dicile dire ora che stagione sar: diciamo
che a questo livello ogni anno ci sono sorprese, spesso e volen1eri belle, come dimostra
la scorsa stagione delle Esordien1 che questanno compongono questa Under 13.

Le Esordien2 dello scorso


anno, ora diventate (insieme
ad alcuni nuovi arrivi) le
Under 13.
PROFILI A CURA DELLALLENATRICE

BELOTTI Giorgia - la capitana, giocatrice ideale che sa


fare tu3o molto bene.
PANISI Emilia deve acquisire pi ducia, perch
molto, molto brava.
POLLETTA Chiara la nostra lunga, deve migliorare a
livello atletico, o3imo impegno
MATTEUCCI Petra grande volont e capacit di stare
in campo.
WEINRICH Rebecca sa fare tu3o in campo, deve
avere pi ducia e convinzione.
FILIPPONE Sara lanno scorso ferma, sta recuperando
ma le manca un anno di preparazione.
GAYE Ndiaya sicamente mostruosa, corpo da cestista, deve impegnarsi di pi mentalmente.

BELLINI Beatrice la giocatrice, brava tecnicamente


e perfe3a in campo.
BIFFI Camilla - bravissima, la seconda giocatrice ideale
della squadra, non ha paura di essere piccola.
ALEPPO Maria allinizio, molto sveglia e vogliosa di
imparare. Gi molto migliorata.
DI MARINO Elena molto brava e grande personalit,
deve migliorare nella tecnica.
TENORE Carlo,a manca in precisione nei fondamentali, ma sa stare in campo come poche.
NICHILO Micaela simile a Tenore, deve crescere nei
fondamentali.
TOFFALI Laura gi importante, vera forza della natura. Non si vede il fa3o che sia un anno pi piccola.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B1 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi3uone
Hanno scri3o su questo bolle4no: Manuel Beck, Jacopo Ca3aneo - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it - FOTOGRAFO UFFICIALE GEAS: Paolo Zampieri

Informazione sul Femminile Lombardo


5 novembre 2014

A2
4
turno

ALMORE GENOVA

PARZIALI:
13-15, 34-28, 49-41
GENOVA: Bozic 13,
Carbonell 1, Diene 15,
Viscon/ 13, De Scalzi
6, Costa 10.
MILANO: Rossi 12, Falcone ne, Go0ardi 4, Bottari ne, Maenini 21,
Colli 3, Ruisi 2, Taverna,
Valli 1, Guarneri 1, Vujovic 11. All. Pino1.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Maenini
6/17 dal campo, 9/12
t.lib., 7 rimb., valut.
21; Rossi 4/9 dal
campo, 7 pun/ nel 4
quarto; Vujovic 5/8 al
/ro, 8 rimb.
Di squadra: 47% da 2,
21% da 3, 23 recup. e
23 perse.
CLASSIFICA:
1) Genova*
2) Geas
2) Torino
4) Selargius
4) Broni
6) Milano
6) Carugate
8) Alghero*

6
6
6
4
4
2
2
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Le prime 4 giornate
hanno confermato che
Genova, Geas e Torino
sono un gradino sopra
le altre. Dietro, lo0a
dura per il 4 posto,
lul/mo che vale la
Poule Promozione:
Milano e Carugate
hanno 2 pun/ meno di
Selargius e Broni, ma
hanno avuto un calendario pi dicile; virtualmente come se
fossero pari perch
tu0e hanno vinto e
perso uno scontro dire0o. Insomma, la storia di questo girone
ancora tu0a da scrivere, e il Sanga deve
ba0ere almeno Alghero e Carugate in
questa ne andata.

U19 ELITE: S. Gabriele-Geas 51-79


U17 ELITE: S. Gabriele-Geas 59-76
FOTO M. BRIOSCHI

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI

U14: iniziano l8/11 (Bfm Mi-S. Gabriele)

IL CAMPIONATO INIZIA ADESSO - Un Sanga che ha lo0ato


anche a Genova, con Rossi (a sinistra), Guarneri allesordio (a destra) e tu0e le altre. Ora per, col ritorno delle
assen/ e un calendario pi propizio, bisogna decollare.

Milano, ora vedremo quanto vali


58 55

IL PONTE MILANO

Ancora un colpo sorato da Milano: seconda trasferta


di la e scon2a molto simile a quella contro Broni, con
una rimonta di cara2ere senza per trovare il guizzo vincente, complice un calo di lucidit nelle scelte nali. Genova, tra le grandi favorite nel girone, si conferma bestia
nera de Il Ponte con 3 vi2orie sul lo in 2 stagioni.
SALISCENDI - Manca ancora Calastri, c per lesordio di Guarneri e c sopra2u2o un Sanga per nulla intimorito in avvio, anzi padrone del campo con un 4-12
sullasse Rossi-Vujovic. Normale per che Genova si svegli, col quinte2o di lusso di cui dispone, e torni a conta2o
a ne 1 quarto per poi sorpassare nel secondo. Mancano
i punti di Go2ardi e, in parte, quelli di Maenini, mentre
di l Visconti e Diene, le ali-pivot, spadroneggiano nellallungo sul 48-35 poco dopo met 3 quarto.
RIMONTA E BEFFA - Ma il Sanga, come gi a Broni 6
giorni prima, riuta di arrendersi, sale di tono in difesa e
vede sbloccarsi Maenini, autrice di 12 punti nel 3 periodo. Al 30 ancora -8 per Milano, che per d la sensazione di aver cambiato volto alla partita: infa2i
completa, sbarrando il canestro alle avversarie (5 punti
subiti in 8 minuti), una rimonta che sembrava impossibile. Sul 54-54 a 130 dalla ne ha anche la palla del vantaggio. Ma Vujovic viene stoppata e sullaltro fronte
Diene realizza subendo anche il 5 fallo di Guarneri. Poi
Maenini comme2e sfondamento e, sullultima possibilit allo scadere, non trova la tripla del supplementare.

RADIO SANGA
Nei giorni scorsi, un gruppo di
giocatrici de Il Ponte (nella
foto, alcune di loro) stato
ospite di Radio Statale, web
radio dellUniversit degli Studi
di Milano, allinterno del programmaCiarle Spor1ve.

5
turno

domenica 9 novembre, ore 17

IL PONTE MILANO - MERCEDE ALGHERO

Dopo 3 scon0e in 4 par/te, obbligatorio vincere per il Sanga, ospitando lul/ma in classica.
Che per ha sorato la vi0oria con Broni nel turno
scorso, e ha nel pivot argen/no Sanchez una giocatrice di valore assoluto: fu compagna di Go0ardi
nello scude0o vinto da Priolo nel 2000... Per il
resto tante giovanissime, a parte il play Azzellini.
Milano pi profonda nei cambi (anche se ha
perso Bo0ari per un mese), dovr far valere le sue
carte nel giorno in cui, nalmente, previsto il
rientro di Calastri. Il calendario ci ha sfavorito nora ma ci premier al ritorno, con 3 par/te su 4
in casa - analizza coach Pino3. - Chiaro per che
adesso dobbiamo ba0ere Alghero, e poi anche
Geas e Carugate per nire landata a 8 pun/.

Giulia Maenini, lanciata alla grande dal


Sanga in questo primo
mese di stagione,
stata convocata al raduno della Nazionale
sperimentale, da luned 10 a mercoled
12 a Pomezia.

MILANO

IL CONFRONTO

ALGHERO

1-3
58,7 segn./73,5 sub.
Maenini 23,8

vinte - perse
medie pun1
miglior media pun1

0-3
59,3 segn./70,3 sub.
Sanchez 22,3

IL
PONTE
MILANO
4 Giulia
5 Stefania
7 Silvia
8 Dunja
GIOCA
ROSSI
GUARNERI GOTTARDI (cap.) VUJOVIC
CON: 94 - 1.70 - play 95 - 1.85 - ala/piv. 78 - 1.76 - guardia 87 - 1.88 - ala/piv.

10 Giulia
11 Claudia
12 Carlo2a 13 Valen1na
RUISI
BOTTARI
MAFFENINI
COLLI
FALCONE
95 - 1.71 - play 92 - 1.74 - gua./ala 96 - 1.78 - gua./ala 96 - 1.70 - guardia 95 - 1.70 - guardia

9 Federica

IL COMMENTO - Non siamo stati inferiori


COACH PINOTTI: Siamo par// molto bene, poi Genova
venuta fuori col suo valore, in par/colare grazie a Viscon/ e
Diene (mentre De Scalzi labbiamo contenuta bene), ma onestamente non mi pare che siamo sta/ inferiori. Un esordio super
di Guarneri, se si considera che dopo linfortunio aveva fa0o
solo un allenamento ed era allesordio in A2. Vujovic molto
bene anche se purtroppo, dopo aver resis/to 35 minu/, ha pagato la stanchezza nel nale quando sul 54-54 le mancata
spinta nellappoggio a canestro ed stata stoppata. Mentre ho
qualche dubbio sullo sfondamento schiato a Maenini poco
dopo: 3 avversarie sono cadute come birilli sul conta0o: sar
anche energica la nostra, ma non un carro armato... E in precedenza unuciale di campo ha tenuto un a0eggiamento indisponente. Comunque ho visto ancora una crescita da parte
della squadra: rispe0o allesordio con Torino, tan/ progressi sopra0u0o in difesa.

MAFFE
AZZURRA

6 Alessandra

PASTORINO
(91 - 1.82 - ala/piv.)

15 Alice

TAVERNA
98 - 1.78 - ala

23 Monica
19 Alessandra
14 Gaia
GUIDONI
VALLI
CALASTRI
COLELLA
97 - 1.80 - ala 85 - 1.93 - pivot 97 - 1.80 - ala/piv. (96 - 1.70 - play)
18 Loriana

Allenatore: Franz PINOTTI - Assisten/: Maurizio MAZZETTO, Andrea PICCINELLI

MERCEDE ALGHERO
4
6
7
8
9
11
12

TRUBIA
BONAIUTO
SIAS
BOI
ZANETTI
GAGLIANO
AZZELLINI

98
98
98
97
97
97
86

1.70
1.80
1.70
1.76
1.74
1.80
1.70

play
ala
guardia
ala
guardia
ala
play

13
14
16
18
20
21
22

(All. Daniele CORDESCHI)


PETROVA
97 1.86 pivot
SANCHEZ
76 1.86 ala/piv.
SOLINAS
99 1.55 play
PINNA
98 1.60 play
CANEO
97 1.73 guardia
SPIGA
95 1.65 guardia
PULINA
99 1.65 guardia

PINK BASKET

www.sangabasket.com
anche su Facebook (Sanga Milano)

U19 ELITE - Per 3 quarti in partita

U17 ELITE - Buona reazione dal -24

S. GABRIELE MI - GEAS SESTO 51-79 (28-35)

S. GABRIELE MI - GEAS SESTO 59-76 (20-44)

S. GABRIELE: Fusi 5, Gandola, Sanna 5, Falcone 5, Taverna 13, Tafuro, Calciano


3, Valli 14, Trian/ 6, Guidoni. All. Pino1.

S. GABRIELE: Fusi 10, Mazzocchi, Mischia/, Gandola 2, Sanna 10, Poggi 1, Ceravolo 6, S/lo 10, Taverna 17, Tafuro 1, De Moliner 2, Calciano. All. Piccinelli.

Cede alla distanza, secondo pronostico, lUnder 19


Anche il derby Under 17 preda del favorito Geas,
del Sanga nel primo di due derby in due giorni col
con un punteggio simile a quello delle U19 anche se
Geas (che in questa categoria campione dItalia in
con andamento diverso. Solo un leggero svantaggio
carica). Inizio convinto per le padrone di casa, anche a
per il Sanga nel 1 quarto (11-15), il break pesante
+8 prima della replica delle sestesi, contenuta
arriva per nel secondo, con un parzialaccio di 9-29
comunque sul -2 a ne 1 quarto (15-17). Ancora una
che chiude in anticipo i conti. Nel resto della partita
buona resistenza delle orange nel 2 periodo,
sono le orange a prevalere, in particolare nel 3
impedendo alle avversarie di scappar via (-7
periodo con unapprezzabile reazione che vale un
allintervallo). Col passare dei minuti, per, si fa
25-14 per il -13 al 30. Milano arriva no a -9
sentire la minor profondit della panchina (assente
nellultimo quarto, poi cede per stanchezza, e il
Colella), e comunque il Geas ha giocatrici gi
divario torna ad ampliarsi nel nale.
Un 1meout delle Under 17 con coach Piccinelli.
importanti in A2 come Bere2a e Picco, che fanno la
Coach Piccinelli: Abbiamo fa2o passi avanti
dierenza. Il 3 quarto si chiude sul 45-58, poi il Sanga
importanti, giocando a viso aperto; peccato per il
ruota tu2o lorganico e il parziale di 6-21 nellultima frazione produce
blackout nel 2 quarto ma c stata una buona reazione di fronte a una
un -28 che non fotografa in modo giusto il divario. Sono contento di
signora avversaria. Mi piaciuta lintensit difensiva anche se spendiamo
come siamo migliorati, rispe2o alla prima partita, nel gioco di squadra; e
ancora troppi falli. Quando non ci preoccupiamo troppo di sbagliare,
poi anche dellecacia iniziale della nostra difesa allungata, commenta
riusciamo a essere ecaci.
coach Pino-i. Nella terza giornata, marted 11, il Sanga va sul campo di
Nella terza giornata, ancora un impegno duro per il Sanga, che va in
Varese, anchessa a zero in classica: occasione per sbloccarsi.
casa di Biassono (mercoled 12), unaltra delle grandi favorite.

GIOVANILI Scopriamo le Under 13, la forza emergente


IDENTIKIT DEL GRUPPO
COACH: Lorena Villa
CARATTERISTICHE: Il gruppo si formato 6 anni fa e, a parte alcuni o1mi nuovi innes/, rimasto invariato nel tempo. Fisici notevoli e grande potenzialit, col dife0o da
correggere di una discon/nua presenza agli allenamen/. Lo scorso anno, da Esordien/,
le ragazze hanno gi fa0o esperienza in U13, facendosi rispe0are pur essendo pi giovani della categoria: ora hanno le carte in regola per obie1vi ambiziosi. Dobbiamo
imparare a me0ere da parte le nostre individualit - avverte per coach Lorena Villa - e
costruire un vero gioco di squadra: migliorare la capacit di le0ura delle situazioni di
gioco e aumentare lintensit difensiva.
Il gruppo 2002 del Sanga (oggi U13) quando lo scorso giugno ha vinto il torneo di Usmate.
Profili a cura dellallenatrice
VERONESI Ginevra (2002, guardia)
Velocissima in contropiede, buon tiro da fuori.
VALLI Laura (2003, guardia/ala)
O2imo 1 contro 1, precisa al tiro sia da so2o che da fuori.
GUIDONI Michela (2002, play)
Buona visione di gioco e tra2amento di palla, buon tiro dalla distanza.
DELIHASANOVIC Aida (2002, ala/pivot)
Gran lo2atrice so2o canestro, con una velocit inaspe2ata rispe2o allaltezza.
CELLE Alice (2002, play)
La pi intensa in campo, una guerriera sia in a2acco che in difesa.
CAROZZI Cecilia (2002, pivot)
Rimbalzista coi occhi, grande stoppatrice.
MARCANDALLI Carlo-a (2002, ala)
Brava nellanticipo dei passaggi, che trasforma in contropiedi velocissimi.

SOLOPIZZA

VISCONTI Chiara (2002, play)


Veloce e grintosa, brava negli assist, una sicurezza nel recupero in difesa.
GALASSO Carmilla (2002, guardia/ala)
Buon tiro e o2imo primo passo in 1 contro 1.
BULGHERESI Valentina (2002, guardia)
Grintosa, si bu2a su tu2i i palloni, lunga falcata che laiuta nel tornare velocemente in difesa.
CATTANI Sara (2002, guardia)
Precisa al tiro, veloce nel trasformare un passaggio ricevuto in un canestro.
CALVANO Martina (2002, guardia)
Sempre davanti alla sua avversaria, ha mani veloci che spesso rubano
palloni.
RAMON ALCIVAR Elisabeth (2002, guardia)
Ha iniziato solo lanno scorso ma ha grande grinta ed velocissima a
scappare in contropiede.

ristorante italiano
pizzeria
viale Premuda 13 - Milano

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B0 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi2uone
Ha scri2o su questo bolle3no: Manuel Beck - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
6 novembre 2014

RISULTATI GIOVANILI
U19 ELITE: Cant-Biassono 47-79
U17 REG.: APL Lissone-Cant 51-32
JUNIORES CSI: Cant-Virtus Lissone 54-26

SERATA SPECIALE - Qui coach Ganguzza catechizza le giovani: ci vorr la massima a-enzione e la massima intensit per ba-ere Malnate, ricca di giocatrici esperte e di
valore. Solo una delle due squadre rester imba-uta.

C Prima grande sfida in arrivo per Cant


5
turno

IL BTF 92 CANT GIOCA CON:

sabato 8 novembre, ore 20.30 (Vighizzolo)


BTF 92 CANT - OR.MA. MALNATE

CLASSIFICA:
Malnate, Vertemate
8; Cant*, Corbe-a,
Eureka Monza 6;
Cerro*, Tradate*,
Victor Rho*, Carnate,
Robbiano,
Sondrio, Vimercate
2; Carroccio Legn. 0.
(* = hanno gi riposato)

Dopo aver scontato il turno di riposo, Cant ritrova il


campionato con una sda casalinga che rappresenta il big
match del 5 turno: "Sda tosta e dicile contro un'altra
squadra imba/uta - avverte Paolo Ganguzza -, mi aspe/o
una partita aggressiva sia in a/acco che in difesa, sperando
di avere continuit di rendimento e buona le/ura del
match". Campagna di raorzamento "potente" per Malnate
durante il periodo estivo: gli arrivi di Civanelli, Falasco e
Girardin, pi la conferma di Caniati, inserivano Malnate
tra le big del girone gi nei pronostici, e i risultati lo
stanno confermando. Una vera sda da primato.

CHI SALE E CHI SCENDE


La classica un po
falsata dal diverso
numero di par,te
giocate tra chi ha riposato (come il B+) e
chi no, ma sembra
gi spaccarsi in due:
sono infa. 4 i pun,
di distacco tra il trio
Cant-Corbe-aEureka, che insegue
le capoliste Malnate
e Vertemate, e il
maxi-gruppo a quota
2, tra cui Cerro
quella con le maggiori possibilit di recuperare, mentre le
altre paiono inferiori.

4 Beatrice

5 Yosselin
6 Giorgia
8 Veronica
9 Laura
YOUNGA
VITALI
BRAGOTTO ROMAN (cap.) CASCINO
97 - 1.80 - pivot 96 - 1.66 - play/gua. 96 - 1.70 - guardia 86 - 1.83 - pivot 96 - 1.72 - play

10 Federica

12 Mar2na 14 Francesca 15 Gloria


16 Sara
TRAVAGLINI
BAROZZI
QUADRONI
NAVA
VOLPI
96 - 1.78 - ala/pivot 97 - 1.74 - ala 96 - 1.75 - ala 88 - 1.65 - play 97 - 1.74 - play/gua.

IL BILANCIO DELLE PRIME 3 PARTITE


La sosta ci ha dato loccasione di fare insieme a coach Ganguzza un bilancio di quanto ha prodo3o nora il B1: Aver
vinto tu3e e 3 le gare giocate un punto a nostro favore:
ci d morale e ducia per con2nuare posi2vamente la stagione. Finora per abbiamo espresso solo parte del nostro
potenziale: il gioco in velocit, fa3o di difesa e contropiede, quello che ci da migliori risulta2.
Per il resto possiamo dirci ancora in rodaggio: possiamo
giocare meglio ed essere capaci di ammazzare la par2ta e
invece non ci riusciamo, probabilmente non nel nostro
Dna e ci trascineremo questo dife3o per l'intera stagione.
Ma mi aspe3o ugualmente progressi. Non possiamo lamentarci dello stato di salute, nora nessun acciacco".

22 Benede3a
COLOMBO
RADICE
98 - 1.65 - play 98 - 1.66 - guardia
21 Marta

33 Soa

AVANZI
98 - 1.75 - ala

OR.MA. MALNATE
4
5
6
7
8
9
10

ROSSI CL.
ALBIZZATI
GIRARDIN
PASCAZIO
FALASCO
MALACARNE
CIVANELLI

95
91
79
92
84
95
95

1.65
1.72
1.73
1.68
1.74
1.64
1.80

guardia
guardia
play
ala
guardia
play/gua.
ala/piv.

11
13
15
18
19
20
25

Allenatore:
Paolo GANGUZZA
Vice:
Pier VILLA
Preparatore:
Ma.a NUARA
(All. Fabio POZZI)
MARTIGNONI 95 1.70
COSTA
99 1.67
SCHENA
95 1.75
CANIATI
91 1.77
TEMPERINI
98 1.65
BALDISSARA 96 1.80
BINO
72 1.85

guardia
guardia
pivot
ala
play
pivot
pivot

U19 EL. - Tengono 2 quarti

U17 REG. - A corto di punti

JUN. CSI - Debutto ok

BTF CANT - BIASSONO 47-79 (34-42)

APL LISSONE - BTF CANT 51-32 (30-19)

CANT: Younga 1, Radice 1, Brago-o 3, Cascino 2, Barozzi 2, Quadroni, Volpi S. 11, Colombo 19, Avanzi 3,
Travaglini 5. All. Ganguzza.

CANT: Caldera 2, Cozza 7, Parla, 4, Barbieri, Volpi


G., Marra 1, Frigerio, Cavaliere 2, Radice 2, Arduini L.
3, Arduini M. 11. All. Rossi.

MULTISPORT CANT - VIRTUS


LISSONE 54-26 (31-20)

Dopo la vi/oria al supplementare con Varese, le


U19 Elite conoscono la prima scon/a stagionale,
pagando il confronto contro una delle grandi
favorite del girone. L'impa/o dicile si rie/e nei
28 punti subiti nel 1 quarto (contro 16 segnati), a
cui il Btf replica per con un bel parziale nel 2
periodo (18-14) risalendo anche a -6. Il passivo
all'intervallo recuperabile (-8), ma un 2-20 nel 3
quarto chiude anzitempo i giochi.
Cos coach Ganguzza: "In realt non c' mai stata
partita, contro un'avversaria che ha avuto migliore
a/eggiamento. Alle dicolt iniziali abbiamo
opposto resistenza con un 2 periodo di rimonta,
ma dopo l'intervallo siamo di nuovo uscite dalla
gara mentalmente". Si resta sul parquet di casa per
la prossima uscita: luned 10 arriva Albino
(arontata alle nali regionali dello scorso anno).

CANT: Parla, 7, Proserpio V. 4, Volpi G.


5, Caldera 8, Proserpio E., Frigerio 8, Cavaliere, Cozza 9, Barbieri, Celani 2, Arduini L. 3, Arduini M. 8. All. Rossi.

Esordio stagionale non


dei migliori per le U17, che
contro la forte Apl Lissone
Ne/o successo per Cant nel debu/o
vedono il loro svantaggio
in Csi Juniores (disputato sempre dalle
crescere ogni quarto, pur
U17), fru/o di una difesa a/enta per
senza mai subire un
tu/i i 40'. Lissone rimane in scia per un
parziale pesante. Pagate le
quarto (13-10), poi il Multisport prende
basse percentuali, anche
il largo e addiri/ura non subisce
dalla lune/a (6/19).
neanche un punto nellultima frazione
Sbagliando qualcosa in
(11-0). Buona distribuzione delle
Due par2te con esi2 opresponsabilit oensive, che ci perme/e
pos2 per Parla2 (sopra) e
meno avremmo potuto
le compagne dellU17.
di sopperire al limite a/uale di non
perdere di 10 - commenta
avere un riferimento sicuro in fase
coach Rossi - ma lApl
realizzativa, commenta coach Rossi.
superiore come ha gi dimostrato lo scorso anno.
Prossima gara marted 11 in casa con
Siamo rimasti in scia allinizio coi canestri di
Bollate, che nella prima giornata ha
Margherita Arduini, ma quando calata lei non
vinto 106-14 con Villaguardia.
abbiamo trovato alternative.
Hanno scrio su questo bolleno: Manuel Beck, Alessandro Margo

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
6 novembre 2014

RISULTATI GIOVANILI
U15 REG.: Usmate-Geas 56-52
U17 REG.: inizio il 9/11 (Usmate-Vimercate)

FATTORE CAMPO - Usmate chiude la sua durissima se,mana da 3 par*te cercando la terza vi+oria casalinga di
la (qui Acqua* sul parquet di via Verdi). Intanto, sempre
in casa, successo di pres*gio per le U15 sul Geas.

A3 Usmate sfiora la doppietta di lusso


5
turno
PARZIALI:
15-11, 32-30, 52-48
USMATE:
Fumagalli S. ne
Ferrara
17
Petruzzellis
ne
Bone,
3
Meroni
9
Acqua*
6
Sala
11
Reggiani
6
Greppi
Soncin
2
Gervasoni
4
Borsa
6
All. Mannis
(MONC.: Rosso 14)
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Ferrara 4/6
da 2, 3/6 da 3, valut.
15; Meroni 6 rimb., 5
falli sub., valut. 14;
Sala 5 rimb., 4 ass.
Di squadra: 42% da 2
contro 33%; 10/35 da
3 (29%) contro 53%;
13 rimb. o. pari; 22
rec. contro 8 perse.

ASD USMATE

64 54

MONCALIERI

turno

Usmate centra la seconda vi,oria stagionale sfru,ando ancora il fa,ore-campo oltre al rientro di unispirata Ferrara.
Co,a a fuoco lento la giovane Moncalieri, grazie ad una prestazione matura delle ragazze di Mannis (pur prive di Penna).
SEMPRE AVANTI - Anche senza strappare, sono le
giallobl a tenere in mano il pallino del gioco, contenendo
l'esuberanza atletica di Moncalieri con sapienza ta+ica.
Gi nel 1 tempo, alternando le difese ed allungandole a
tu,o campo, Usmate fa le prove generali della fuga, ben
sostenuta da un a,acco che col rientro di Ferrara acquista
brio ed equilibrio (10 triple a segno anche se su 35 tiri).
RIPRESA DECISIVA - Sempre contenendo benissimo
le palle perse (7, minimo dato stagionale, contro i 22 recuperi), le padrone di casa proseguono nella loro partita e
trovano la svolta denitiva nel 4 periodo: la difesa morde,
lasciando 6 miseri punti a Moncalieri, in a,acco bastano
pochi canestri per consolidare il vantaggio e archiviare il
successo. In vista dellinfrase,imanale a Empoli, a,eso
come il test della verit per le ritrovate certezze di Usmate.

FERRARA IN QUINTETTO PINK


Non poteva esserci rientro migliore per Federica Ferrara dopo 2 gare di assenza: lesterna usmatese rma
17 pun2 con o4me percentuali e si guadagna linserimento nel quinte3o ideale della se4mana di Pink Basket tra le squadre di A3/B/C.

PINK
STARS

PARZIALI:
20-7, 34-21, 44-30
USMATE:
Ferrara
4
Bone,
5
Meroni
8
Acqua*
2
Sala
5
Reggiani
14
Greppi
Soncin
Gervasoni
6
Borsa
3
All. Mannis
(EMPOLI: Sesoldi 12)
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Reggiani
5/13 da 2, 4/5 tl, 7
rimb., valut. 13; Meroni 6 falli sub.,
valut. 13; Gervasoni
2/5 da 3.
Di squadra: 31% da
2, 26% da 3; 10/12
t.lib.; 9 rimb. o.
contro 4; 14 recup.
contro 11 perse.

Da sinistra: unentrata di
Ferrara, protagonista della
vi3oria con Moncalieri; un
2ro libero di Borsa, che ha
contribuito inlando un 2/2
da 3 pun2.

COACH MANNIS: Una prestazione matura e una rincorsa tenace


DOPO MONCALIERI - "Confermiamo i progressi delle ul*me se,mane, pi con*nuit in
a+acco ed il rientro di Ferrara ci ha dato maggior vivacit ed equilibrio, oltre alla possibilit
di ges*re meglio le rotazioni e la stazza dei
quinte, in campo. Siamo sta* bravi a giocare
una par*ta matura, cercando di limitare le
palle perse sul fronte oensivo e bu+andone
via solo 7 direi che ci siamo riusci*; in difesa,
l'alternanza di zone e uomo ha mandato in difcolt Moncalieri e ci ha consen*to di avere
sempre in pugno il pallino del gioco".
DOPO EMPOLI - "Siamo sta* costre, ad una

EMPOLI

gara di rincorsa, ma non ci siamo mai abba3u2.


Senza percentuali da 3 adeguate, facciamo fa*ca a trovare alterna*ve per restare nella par*ta. E ad Empoli le abbiamo trovate sul -16,
massimo svantaggio. Il 1 quarto ha condizionato la nostra par*ta, abbiamo provato a risalire
tra 2 e 3 periodo ma le nostre avversarie
hanno sempre fa+o canestro e questo ha rallentato la nostra risalita. Che si fa+a importante nel nale, arrivando ad avere pi di una
volta il *ro per riaprire i giochi. Ma mentalmente abbiamo resis*to ad ogni urto. Certo,
alla ne chi vince festeggia e chi perde spiega.

52 47

ASD USMATE

Non riesce l'impresa sul campo della capolista Empoli. Usmate si arrende in volata, ma deve recriminare sull'avvio di
gara: quel 20-7 del 1 periodo ha ro,o denitivamente l'equilibrio, nonostante i tanti
ed ecaci tentativi di rimonta giallobl.
3 QUARTI DI SOFFERENZA - Dopo il
primo vantaggio di Usmate, un 10-0 di parziale spinge Empoli al comando e le toscane mantengono sempre la doppia cifra
di vantaggio. Arrivano a +13 all'intervallo
con un canestro sulla sirena che gela
Usmate, poi nel 3 quarto toccano anche il
+16 e sembrano mantenere il controllo.
RIMONTA FURENTE - All'ennesimo
tentativo di risalita, Usmate riesce nell'intento. L'aiuto della difesa a zona e le triple,
che iniziano ad entrare, segnano la riscossa
della squadra di Mannis, che inizia a mangiare punto su punto il divario. Un po' di
rammarico per il nale, quando la tripla
della parit di Ferrara nisce sputata dal
ferro ed Empoli pu sigillare con il canestro
del +5 il primato in classica. Ma Usmate
torna dalla dura trasferta di mercoled sapendo di potersela ora giocare con tu,i.

SALA, DOPPIA LAUREA!


Giornata intensa, mercoled 5, per Valen2na
Sala: la giocatrice usmatese infa4 salita sul
pullman che la portava alla gara di Empoli dopo
aver appena o3enuto la seconda laurea della
sua brillante carriera universitaria (nella foto a
sinistra): era gi do3oressa in o4ca e optometria, ora lo anche in orto4ca e assistenza di oftalmologia. Doppi complimen2, dunque, a lei,
notevole esempio di come si conciliano lo studio
e il basket a buonissimi livelli.

IL PUNTO - Gran mischia, Usmate in corsa


CLASSIFICA:
1) Empoli
10
2) Costamasnaga*
8
3) Moncalieri
6
4) Lavagna**
4
4) Castelnuovo S.** 4
6) Usmate*
4
6) Novara*
4
8) Savona**
2
9) Canegrate*
2
CHI SALE E CHI SCENDE
Nel turno infrase,manale, il
maltempo ha fa+o rinviare le

par*te delle liguri, per cui la


classica falsata dal diverso
numero di par*te giocate da
ogni squadra. Ma lequilibrio
pazzesco e lo dimostra il fa+o
che Moncalieri, appena ba+uta
da Usmate, salita al 3 posto
ba+endo di un soo Canegrate
che invece si ritrova ul*ma.
Mentre Empoli al comando,
ma ha vinto quasi sempre in vo<
lata. Usmate a met classica
con 2 vinte<3 perse: posi*vo ma
tu+o ancora da decidere.

PINK BASKET
A3

7
turno

www.usmatebasket.com
anche su Facebook

domenica 9 novembre, ore 17.30


USMATE - CASTELNUOVO SCRIVIA

Il tour de force di Usmate pronto a


volgersi al termine, con l'arrivo in via Luini
delle piemontesi di Castelnuovo Scrivia:
"Non sar avversaria molto diversa da Empoli - puntualizza Marino Mannis -, ha abbastanza talento sico e tecnico in Gabba,
Bergante, D'Amico per me+erci in dicolt. Giocare in casa dar un valore in pi
a questa sda, per cui speriamo di recuperare Penna. Il tempo per preparare la gara

non molto, ma esperienza e solidit mentale che abbiamo contano tan*ssimo".


Col rinvio del turno infrase,manale
contro Savona, le alessandrine hanno mantenuto in parit il bilancio vinte-perse.
Gabba (14 pun* di media) il terminale offensivo di un gruppo che annovera elemen* di grande esperienza (anche in
A1-A2) e talento, ma ha avuto nora un
rendimento altalenante rispe+o alle attese.

LASD
USMATE
9 Marta
11 Laura
GIOCA 5 Federica 7 Jessica
FERRARA
PENNA
BONETTI
MERONI
CON: 87/1.68/guardia 93/1.85/ala 92/1.68/guardia 85/1.81/ala-piv.

12 Giulia

13 Valen2na 14 Mar2na
16 Alessia
17 Marta
ACQUATI
SALA
REGGIANI
SONCIN GERVASONI (cap.)
90/1.74/gua.-ala 88/1.61/play 92/1.77/ala-piv. 83/1.76/ala
81/1.61/play

INDOSSARE LE PECORE FA TENDENZA


Hanno accompagnato la grande cavalcata della
promozione nella scorsa primavera, indossate
dalle giocatrici di Mannis; ora le t-shirt con il logo
e la scri3a delle Yellow Pecore sono disponibili
per tu4. Gi mol2 le hanno acquistate, ma ancora possibile farlo in occasione delle prossime
par2te in casa al palazze3o, oppure anche in altri
momen2 presso il bar del centro spor2vo di via
Luini. Davvero lideale per rendere ancora pi
caldo lambiente a sostegno di Gervasoni e
compagne, con una macchia di colore giallobl in
tribuna.

GIOVANILI

19 Federica

20 Priscilla

GREPPI
BORSA
90/1.67/play-gua. 89/1.82/ala-piv.

Sara
PETRUZZELLIS
(99)

Marino
Gianni
MANNIS
PACCHETTI
capo allenatore vice allenatore

ECO PROGRAM CASTELNUOVO SCRIVIA


5
7
8
9
10
11
12

BERGANTE
GABBA
RANDISI
ALGERI
DAMICO
CODISPOTI
LEVA

82
82
89
93
82
89
91

1.72
1.70
1.73
1.75
1.68
1.80
1.79

play
play/gua.
gua./ala
ala
play/gua.
pivot
gua./ala

14
15
16
17
22

PAGLIA
CEPOLLINA
GREPPI M.
MARCIANO
SCARRONE

88
98
86
93
97

1.75
1.74
1.82
1.82
1.73

ala
play
ala/piv.
gua./ala
guardia

(All. Franco Balduzzi)

Conosciamo il gruppo Under 15 che ha esordito col botto

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Marino Mannis, Andrea Brambilla
CARATTERISTICHE: Ci sono solo 3 elemen* del 2000, le altre sono pi giovani
della categoria, ma, spiega la responsabile del vivaio Manuela Sala, abbiamo
scelto di partecipare al campionato U15 per far giocare le 2000 e 2001 contro avversarie della loro et, anzich limitarle a poco spazio in U17; e per dare alle 2002
unopportunit di crescita. Il gruppo formato da ragazze che non hanno mai
giocato insieme e che dovranno ges*re limpegno anche in un altro campionato
(chi in U17, chi in U13): durante la se,mana si allenano solo una volta assieme,
per cui la par*ta serve anche da allenamento in pi. Le novit sono coach Brambilla al anco di Mannis, e un paio di giocatrici. Lobie4vo principale il miglioramento sia come singole che come gruppo, senza pressioni di risultato.

U15 REG. - Una partenza perfetta


USMATE - GEAS SESTO 56-52 (39-27)
USMATE: Moro 22, Urru 8, Minelli 1, Bertelli 8, Vendi, 5, Vergani 7, Mannis 2,
Cacopardo 1, Frisenda 2, Sardi, Giurida, Menghini. All. Brambilla.

LE GIOCATRICI
BERTELLI Francesca (2000)
MORO Chiara (2000)
VENDITTI Francesca (2000)
GHEZZI Alice (2001,
da Bernareggio)
DE VECCHI Marta (2001)
MANNIS Matilde (2001)
MENGHINI Ilenia (2001)

CACOPARDO Marta (2002)


FRISENDA Sara (2002)
GIUFFRIDA Alessia (2002)
MINELLI Beatrice (2002,
da Concorezzo)
SARDI Anna (2002)
URRU Erica (2002)
VERGANI Francesca (2002)

Chiara Moro, miglior


realizzatrice nella vi3oria
delle U15 sul Geas.

Esordio con vi,oria per l'Under 15 di


Usmate che supera il blasonato Geas. Le
ragazze di Andrea Brambilla costruiscono
in avvio il successo: a,acco scintillante e
difesa solida timbrano un rotondo 24-4
alla prima sirena. Usmate paga i ritmi
forsennati dell'avvio, ma resiste alla prima
risalita ospite con buona verve oensiva
(+12 al 20'); poi nella ripresa il calo sico
evidente, le giallobl segnano pochissimo
(9 punti nel 3 quarto e 8 nellultimo), ma
il riavvicinamento delle ospiti nel nale
non me,e a rischio una vi,oria che d
ducia per la stagione.
La prossima domenica 16 a Cucciago.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B1 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi3uone
Hanno scri3o su questo bolle4no: Manuel Beck, Alessandro Margo4 - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
6 novembre 2014

B
6
turno

IDEA SPORT MILANO

PARZIALI:
10-13, 27-27, 41-50
VITTUONE:
Manzoni
9
Dal Verme
23
Pirola
14
Baiardo
12
Barenghi
2
Malchiodi
4
Vitelli
Bellinzoni
1
Cea
Corbe4a
1
Napoleone
All. Riccardi
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali:
Dal
Verme 9/13 dal
campo, 5/6 ai liberi;
Pirola e Baiardo 6/12
al 3ro; Pirola 7 rimb.;
Manzoni 7/10 t.lib.
Di squadra: 46% da 2,
0/8 da 3, 67% t.lib.
(16/24); 17 rec., 15
perse.
CLASSIFICA:
1) Varese
12
2) Mariano
10
3) Brixia Bs
8
4) Vi1uone
6
4) Como
6
4) Idea Sport Mi 6
4) Lodi
6
4) S. Ambrogio Mi 6
9) Giussano (-1 p.) 5
10) Cucciago
4
10) Gavirate
4
10) Villasanta
4
13) Pontevico
4
14) BFM Mi
2
CHI SALE E CHI SCENDE
Nellequilibrio che
regna sovrano nora,
bastano 2 vi4orie di
la a Vi1uone per ribaltare una situazione che la vedeva
nei bassifondi e ora
invece al 4 posto
con altre 4 squadre.
In testa sempre Varese, seguita da una
Mariano che ha
perso solo contro il
Baske5amo allesordio. In coda si sblocca
il Bfm e vince Pontevico: la classica si accorcia ancor pi.

RISULTATI GIOVANILI
U19 REG.: Vi1uone-S. Ambrogio Mi 71-45
e Gavirate-Vi1uone 56-51
U17 ELITE: Vi1uone-Varese pos0c. all8/11
U14: inizio con Vi1uone-Victor Rho il 9/11

AI PIANI ALTI - Qual la vera Vi4uone? Quella zoppicante delle 3 scon4e di la o quella brillante delle ul3me par3te? Intanto ci si godu3 la bella impresa con
lIdea Sport (sopra, il selfie di rito) valsa il 4 posto.

Che Vittuone! Ora sfida la capolista


49 66

SABIANA VITTUONE

Sulla carta non era una partita facile, contro una squadra
che n qui aveva vinto 3 partite interne su 3 e che aspirava
alle zone alte della classica. nita invece con un trionfo
per Vi,uone, che si imposta di ben 17 punti nel fortino
di Villapizzone, periferia nord di Milano: primo successo
esterno stagionale, seconda vi,oria di la e grosso passo
avanti in classica.
COL PIEDE GIUSTO - Il segnale mandato dalla Sabiana n dallavvio stato ne,o: 3 stoppate nelle prime 3
azioni, con Pirola e Baiardo, hanno messo in chiaro le ambizioni delle biancazzurre, che hanno comandato il gioco
gi dal primo quarto. Nonostante le assenze delle infortunate Tricarico, Francione e Stroppa, il Baske,iamo ha gestito la prima met di gara (+3 al 10, poi parit
allintervallo) sopperendo ai problemi di falli di Dal Verme
con la vena buona di Pirola, autrice di 14 punti e 7 rimbalzi col 50% al tiro.
LA FUGA - Nella ripresa poi, con il rientro di Dal
Verme, Vi,uone scappata via: la principale arma oensiva della Sabiana ha segnato 23 punti, con percentuali altissime, propiziando la fuga delle ospiti no al +15. Qualche
canestro dellIdea Sport faceva rientrare in singola cifra di
distacco le milanesi, con il tabellone che al 30 recitava +9
per Vi,uone, ma ormai la partita era gi indirizzata e nel nale, nonostante lorganico accorciato, Malchiodi e compagne hanno gestito alla perfezione: il vantaggio di sicurezza
ha consentito anche lesordio in prima squadra della giovane Napoleone (in prestito proprio dallIdea).

domenica 9 novembre, ore 18


SABIANA VITTUONE - VARESE 95

turno

Ora Vi4uone si fa ingolosire e


pensa al terzo successo in la,
anche se dallaltra parte ci sar la
corazzata Varese, capolista imba4uta: Non avremo nulla da
perdere e dovremo a giocare a
testa libera contro le leader del
campionato - predica Riccardi: -di
solito in casa le nostre percentuali
si alzano e ora abbiamo anche pi
consapevolezza e ducia in noi.
Avremo dicolt negli accoppia-

men3 difensivi, sopra4u4o viste


le infortunate e la squadra incompleta, ma abbiamo fa4o di questa
situazione uno s3molo con cui
crescere. Varese ha grande qualit ed esperienza, di nostro potremo solo provare a lavorare
duro in difesa e condare sulla
vena ritrovata di Dal Verme e sulla
du5lit di Pirola e Baiardo.
Curiosamente la stessa sda si
disputa sabato tra le U17 Elite.

LA SABIANA VITTUONE GIOCA CON:

4 Debora

5 Carola
6 Giulia
7 Francesca
8 Isabella
TRICARICO
MANZONI
DAL VERME
CEFFA
VITELLI
93/1.75/guardia 97/1.68/guardia 92/1.72/play-gua. 95/1.77/ala-pivot 96/1.70/guardia

9 Federica

11 Mar0na
12 Giulia
13 Barbara
14 Mar0na
PIROLA
BAIARDO
MALCHIODI BELLINZONI
STROPPA
93/1.79/ala 95/1.78/guardia 94/1.82/pivot 95/1.65/guardia 96/1.65/play-gua.

18 Erika
20 Benede1a
Monica
FRANCIONE
BARENGHI
(cap.) FARANO
CORBETTA
99/1.72/guardia 91/1.78/ala 95/1.70/guardia 92/1.67/guardia
15 Alessia

Momen0 dellimpresa a Milano: a sinistra, la difesa, che ha tenuto


lIdea Sport so1o i 50 pun0; a destra, lesultanza nale della pan-

IL COMMENTO - Ci abbiamo creduto da subito


COACH RICCARDI: Abbiamo mandato un segnale importante gi allinizio con quelle tre stoppate, e quello ci servito
per prendere morale, nonostante gli errori dallaltra parte, e
non far entrare in ritmo uno degli a4acchi pi pericolosi del
campionato.
Poi quando abbiamo iniziato ad ingranare, grazie a Pirola e
Baiardo prima e ad una grande Dal Verme poi, abbiamo capito
che potevamo osare: Manzoni stata brava a non perdere la
testa quando la gara diventata dura, Barenghi stata super
difensivamente e con la grande presenza di tu4a la squadra sui
cambi difensivi abbiamo preso in mano la par3ta, con3nuando
a far girare tu4o per il meglio anche quando falli e acciacchi
hanno costre4o in panchina le nostre giocatrici principali.

VARESE 95
5
6
7
8
10
11
12

MANZO
LUISETTI
BIASION
GROTTO
PREMAZZI
LOVATO
SORRENTINO

79
89
97
89
98
84
98

1.65
1.80
1.65
1.68
1.70
1.73
1.78

play
gua./ala
play
guardia
guardia
gua./ala
ala

13
14
15
16
17
18

(All. Lilli FERRI)


MOROSINI
MALERBA
TOVAGLIERI
BUFFONI
PAGANO
FRANTINI S.

94
97
84
80
97
86

Laura MASCHIO
(96, 1.70,
guardia)
Allenatore:
Roberto
RICCARDI
Vice: Vitelli,
Ascione

1.85
1.70
1.72
1.80
1.65
1.75

pivot
guardia
gua./ala
ala/piv.
play
ala

DAL VERME IN QUINTETTO PINK


Pareggiando il suo massimo stagionale di pun0, Giulia Dal
Verme sale al 5 posto nella classica marcatrici della B lombarda (15,2 di media) e si guadagna un nuovo inserimento
nel quinte1o ideale della se2mana di Pink Basket.

PINK
STARS

PINK BASKET

www.baskettiamovittuone.it
anche su Facebook

U19 REG. - C il due senza il tre

GIOVANILI

Completiamo le Under 14

BASKETTIAMO VITTUONE - Q.S. AMBROGIO MI 71-45 (36-17)


VITTUONE: Guerra 2, Stroppa 15, Tunesi, Colombo 2, Cordaro 4, Manzoni 15,
Folli 4, Napoleone 6, Maschio 6, Guide5 6, Ghidoli 7, Vitelli 4. All. Caserini.

Profili a cura dello staff tecnico - SECONDA PARTE: GLI ALTRI 7 NEL NUMERO SCORSO

GAVIRATE - BASKETTIAMO VITTUONE 56-51 (25-22)


VITTUONE: Colombo 3, Cordaro 1, Maschio 13, Vitelli 2, Manzoni 17, Bovi 2,
Preatoni 3, Tunesi, Folli, Napoleone 2, Guide5 5, Ghidoli 3.
Si ferma alla terza tappa la corsa delle U19 del Baske,iamo. Gi
vi,oriose allesordio con Buccinasco, le vi,uonesi fanno il bis col
S. Ambrogio: dopo un 1 quarto macchiato da qualche scelta di gioco un
po troppo individualista, nel secondo sinizia a giocare di squadra con un
allungo no al +19 di met gara: trascinatrici Stroppa (15 punti nel giorno
del suo 18 compleanno) e Manzoni. Nel terzo quarto il Baske,iamo ha
continuato a dare spe,acolo allungando no addiri,ura al +30: nel nale
spazio anche alle ragazze n l meno utilizzate.
Qua,ro giorni dopo, per, a Gavirate la luce per le giovani in maglia
nera durata solo per i primi 10 minuti, giusto il tempo di chiudere
avanti il primo periodo sul 6-15 in proprio favore, poi sca,ato il
blackout: nel quarto successivo le varesine hanno piazzato un parziale di
19-7, riportandosi avanti e abba,endo il morale di Vi,uone, che si poi
lasciata sfuggire denitivamente la partita
dopo lintervallo, no al 40-29 del 30 che ha
compromesso il match, nonostante il vano
tentativo di rimonta nale. Il Carroccio, che
aveva scon,o Gavirate, resta cos lunico
imba,uto nel girone. Nel prossimo turno il
Baske,iamo riposa.

La 96 Simone1a Napoleone, innesto


di questanno per le U19, ha anche
esordito in prima squadra.

INTERVISTA DOPPIA

Sopra: Terraneo.
So1o: Voci.

E ORA PARTE IL CAMPIONATO


Suona lora dellesordio per le Under 14 di Vi1uone, che arontano domenica 9, in
casa, la Victor Rho. La nuova formula prevede tan0 mini-gironi di sola andata che separeranno gi a inizio dicembre le meglio classicate dalle altre. Il Baske2amo, che
punta a confermare gli o2mi spun0 mostra0 lanno scorso in U13, se la vedr anche
con Canegrate, Cornaredo, CS Corsico e Idea Sport Milano.

parla di...

2) Secondo me dovrebbe essere pi convinta


delle sue capacit perch le cose le sa fare, ha
solo paura di sbagliare.
3) Barbara molto tranquilla e riservata, ma
quando entra in condenza con le persone diventa pi aperta e divertente.
4) L'ho conosciuta quando ho iniziato a
giocare a basket a 11 anni: da allora abbiamo sempre giocato insieme. Prima
impressione? Mi ricordo che mi subito
sembrata simpa3ca.
5) La prima volta che sono andata a vedere un suo allenamento (il coach era mio
pap) mi ha spinta a provare a giocare a
basket e cos ho iniziato grazie a lei.
6) Credo che la palla decisiva sia meglio
che l'abbia lei perch le sue percentuali
sono migliori delle mie...

INTERVISTA DOPPIA
BARBARA BELLINZONI

ISABELLA VITELLI
1) Mi piacerebbe imparare ad a4accare pi
spesso come fa Barbara, e sopra4u4o a segnare di pi.

NEBULONI Anna (02, ala) Giocatrice di talento


e intelligenza, ha bisogno di migliorare per
quanto riguarda il coraggio.
NEBULONI Giulia (02, ala) Mostra istinto e determinazione, serve per che riesca a disciplinarsi un po sul campo.
OLDANI Nicole (01, esterna) Porta serenit e
grande spirito di sacrificio, ma ha bisogno di imparare a giocare non solo distinto
PIROVANO Martina (01, esterna) Ha voglia di
imparare e una buona mano, ci si aspetta che
lavori sodo anche atleticamente.
SCOTTI Beatrice (01, esterna) Giocatrice agonista e istintiva, una combattente, serve per che
non pretenda troppo da s stessa e non dipenda solo dal canestro.
TERRANEO Camilla (01, esterna) Capitana, ha
grande fisicit, atletismo e ha affinato pure una
discreta mano, non deve subire troppo la gara
ma divertirsi giocando. Inserita in Azzurrina.
VOCI Valeria (01, esterna) Possiede velocit e
rapidit oltre a un fisico da corsa, deve imparare ad abbinare alle doti atletiche anche le
scelte giuste.

LE DOMANDE
1) Qualche suo pregio (come giocatrice) che
vorres0 avere.
2) Qualche dife1o (sempre come giocatrice)
che secondo te dovrebbe correggere.
3) In spogliatoio e fuori dal campo come la
denires0?
4) Quando lhai conosciuta qual stata la tua
prima impressione su di lei?
5) Un episodio che 0
ricordi su di lei (in
campo o fuori)?
6) Ul0ma palla decisiva per vincere: meglio a lei o a te?
Vitelli (a sinistra) e
Bellinzoni festeggiano
insieme dopo una vittoria.

1) Un pregio di Isabella la difesa. Riesce ad an3cipare


forte l'avversario, a contenere le penetrazioni e ad arrivare su tu5 i palloni: davvero dicile ba4erla in uno
contro uno!
2) Spesso quando giochiamo in a4acco si tra5ene e preferisce passare la palla piu4osto che provare un'azione in
solitario anche se smarcata. Un altro suo dife4o la
poca grinta: dovrebbe giocare con un po pi di ca5veria
e agonismo.
3) una ragazza fantas3ca, sempre disposta ad aiutare gli
altri se hanno bisogno di aiuto, inoltre sempre sorridente e 3 me4e di buon umore se per caso sei triste.
4) Ci siamo conosciute sul campo quando eravamo Esordien3, perch suo pap era il mio allenatore e lei un
giorno venuta a fare una prova. Mi sembrata da subito molto 3mida e introversa, ma poi conoscendoci meglio ha iniziato ad aprirsi un po di pi.
5) Una volta durante una par3ta ha 3rato un 3ro libero
che rimasto "magicamente" in bilico sul ferro dietro. Ancora mi chiedo come abbia fa4o a far fermare il 3ro proprio in quel punto!
6) Direi palla a lei che penetra a5rando la difesa e scarica
a me per un 3ro...

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B/ 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi1uone
Hanno scri1o su questo bolle2no: Manuel Beck, Mario Castelli - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
6 novembre 2014

RISULTATI GIOVANILI
U19 ELITE VAR.: Canegrate-Varese 71-52
U17 ELITE VAR.: Vi3uone-Varese pos2c. 8/11
U15 REG. NO.VA: inizio vs C.S. Corsico (9/11)
U14 NO.VA: inizio vs Cavaria (8/11)

IL MIGLIOR INIZIO DI SEMPRE - Lovato e Buoni con due


frasi sulla Coca-Cola: Liberi di sognare e Niente impossibile. Dopo 6 vi4orie, mai cos tante in avvio di stagione
per Varese, non impossibile sognare... con prudenza.

B Mentalit Varese. Ora va per il settebello


6
turno
PARZIALI:
17-14, 35-34, 52-44
VARESE:
Biasion
3
Luise5
7
Gro3o
9
Pagano
5
Premazzi
9
Lovato
9
Sorren3no
Morosini
ne
Malerba
4
Tovaglieri
6
Buoni
8
Fran3ni
5
All. Ferri
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Buoni
4/7 da 2; Premazzi
4/7 dal campo; Lovato 3/4 t.lib. e 6
rimb.
Di squadra: 51% da 2,
3/15 da 3, 8/13 t.lib.;
13 recup., 17 perse.
CLASSIFICA:
1) Varese
12
2) Mariano
10
3) Brixia Bs
8
4) Vi4uone
6
4) Como
6
4) Idea Sport Mi 6
4) Lodi
6
4) S. Ambrogio Mi 6
9) Giussano (-1 p.) 5
10) Cucciago
4
10) Gavirate
4
10) Villasanta
4
13) Pontevico
4
14) BFM Mi
2
CHI SALE E CHI SCENDE
Mariano vince 56-49
il big match con la
Brixia e rimane sola a
tallonare Varese. Ma
a vantaggio del team
di Ferri c soprattu4o il +6 gi accumulato sul gruppone
al 4 posto, prezioso
in
prospe5vaplayo. Il grande
equilibrio garan3sce
che le inseguitrici si
sconggano a vicenda. Stanno salendo Vi4uone e S.
Ambrogio, in calo
Como e Idea Sport.

VARESE

65 62

IL COMMENTO - Reagito bene in condizioni difficili

OFG GIUSSANO

Sei su sei alla voce vi1orie e +6 in classica sulla zonaplayo. Tra i fa1ori ricorrenti nellaermazione su Giussano
c anche lennesima buona prova del colle+ivo. Varese, infa1i, riesce a piegare in volata le brianzole nonostante nessuna giocatrice vada in doppia cifra contro 3 per le ospiti
(Gaverini 16 allesordio stagionale, Salzillo 14, De Cristofaro
13): ma in 10 si dividono alla grande le marcature.
LUCIDE - Una gara di soerenza e dedizione quella disputata dalle ragazze allenate da Lilli Ferri. Che forse no
allanno scorso, una partita come questa lavrebbero persa.
Nonostante qualche sbavatura di troppo, sopra1u1o nei
pressi del proprio canestro, le bosine non smarriscono mai
la lucidit. Si assiste a un 1 quarto equilibrato in cui lex
bustocca Salzillo tiene in scia le sue (17-14 al 10) e un secondo in cui principalmente Gro+o a rimediare in a1acco
a una difesa un po allegra (35-34 al 20).
FUGA & RESISTENZA - per alla ripresa delle ostilit
che le padrone di casa provano a scappare. Pagano, Malerba e Frantini propiziano il +8 della terza sirena. Vantaggio che per Giussano riesce immediatamente a riassorbire
quasi per intero quando si entra nellultima frazione di
gioco. Gaverini rma il -1 quando si in vista della diri1ura
di arrivo. A Varese rimane un solo possesso da giocare e
tocca a Lovato provare lultima oensiva. La capitana biancobl guadagna un fallo a 7 dalla sirena conclusiva e, glaciale, realizza entrambi i tentativi dalla lune1a. Il +3
suciente per strappare il referto rosa perch lultimo assalto avversario si risolve con un nulla di fa1o.

COACH FERRI: Giussano, con lorganico al completo, una squadra che


si piazzer bene. La gara credo sia stata piacevole, perch giocata ad al3 ritmi
e cara4erizzata da buone giocate da ambo le par3. Quella che ha preceduto
questa par3ta stata una se5mana un po terremotata, vista lassenza di
Manzo per una bo4a subita a Brescia e per i concomitan3 impegni delle formazioni giovanili che hanno menomato gli allenamen3. Devo dire brave alle
mie ragazze, hanno lavorato bene, siamo arrivate alla gara concentrate e
abbiamo reagito alle ul3me zampate di Giussano con determinazione e
forza. Abbiamo per sprecato qualche possesso di troppo quando potevamo
ampliare ulteriormente il vantaggio una volta arrivate a +8.
Anche in questa sesta par3ta la squadra stata protagonista, senza sminuire ovviamente alcune giocate individuali pregevoli. il caso di Pagano, per
esempio, alla quale abbiamo adato per un paio dazioni la responsabilit
di andare a canestro. Dopo questa sviolinata, per, segue una se5mana di
lavoro sodo, con il rigo di sangue e il canino pronto a mordere le caviglie di
chi non si piega in difesa, anche perch la gara con Giussano ha evidenziato
qualche sbavatura nella nostra met campo.

7
turno

domenica 9 novembre, ore 18


SABIANA VITTUONE - VARESE

Vi4uone, classica rivale, non


certo da so4ovalutare. Nonostante le importan3 perdite in
sede di mercato es3vo, la formazione di Riccardi ha ba4uto Mariano allesordio, (unica scon4a
della seconda della classe) ed re-

Tre delle 10 protagoniste diverse di Varese: a sinistra Gro3o


e, a anco, Pagano
che ha coperto lassenza di Manzo; a destra, lenergia di
Luise4.

BUFFONI NEL QUINTETTO PINK


Nella solita versione minu2 di qualit, Alice Buoni
si guadagna un posto tra le lunghe del quinte3o
ideale della se4mana di Pink Basket tra le squadre di
A3/B/C. Ma come sempre dicilissimo premiare
una varesina piu3osto che le altre...

PINK
STARS

duce da due successi consecu3vi.


Lanalisi di Lilli Ferri: Sappiamo
tu5 che Vi4uone sempre squadra rognosa. giovane, forse un
po inesperta, forse un po leggera,
forse forse forse ma queste ragazze giocano a basket con lintensit e la sfrontatezza delle squadre
giovanili e in panchina hanno un allenatore che le sistema alla perfezione. Hanno gi fa4o colpacci, si
gioca in casa loro e arrivano da
uno5ma gara con lIdea Sport.
Dovremo difendere intensamente
e non concedere loro di esaltarsi,
nessun secondo 3ro. In pi dovremo mantenere la giusta lucidit
nei cambi difensivi.
La par3ta sar an3cipata, il
giorno prima, dalla stessa sda in
ambito Under 17 Elite.

VARESE

IL CONFRONTO

VITTUONE

6-0
61,0 segn./52,0 sub.
Gro3o 8,2

vinte - perse
medie pun2
miglior media pun2

3-3
51,8 segn./52,3 sub.
Dal Verme 15,2

PINK BASKET

www.pallacanestrofemminilevarese.com
www.novabasket.org anche su Facebook e Twitter

GIOVANILI Quarta puntata: ecco le U15, con un titolo da onorare


U19 EL./VA - Non basta il primo tempo

IDENTIKIT DELLA SQUADRA


COACH: Ma4eo Rech (capo), Elena Praderio (vice)
CARATTERISTICHE: Il gruppo insieme per il secondo anno ed reduce da un grande risultato: lo scorso giugno sorprese tu5 laureandosi campione regionale Under 14 dopo aver
passato la prima fase in extremis con una grande rimonta. Mol3 per i cambiamen3, a par3re dalla realizzatrice Amato che salita gi in U17 Elite con la maglia del Varese 95); non ci
sono le 2001 che diedero una valida mano lo scorso anno; in compenso sono giun3 degli innes3. Sar necessario trovare nuovi s3moli e nuove leader per confermarsi in alto.
Al momento - dice coach Rech, nuovo anche lui per il gruppo - c da lavorare molto durante gli allenamen3, sia sul piano sico che su quelli dei fondamentali, della collaborazione
e dellintensit; ma anche sul piano mentale per creare una mentalit di squadra. Si cercher di migliorare singolarmente e quindi di alzare il livello della squadra, cercando di diventare una squadra completa sia in difesa
(parola che scriverei in maiuscolo) che in
a4acco. Obie4vi in campionato, giocare
sempre al 110% delle proprie possibilit,
puntando alla conferma per il secondo
anno, facendolo con entusiasmo e lavorando sodo, senza mai mollare, solo cosi
possono arrivare risulta3 posi3vi! Lo slogan? Work hard... Play hard.

LE GIOCATRICI
BERENGAN Sara (2000, play, Varese)
Momen2 di gloria: le 2000
SCALAMATO Elisa (2000, ala/pivot, Varese)
della NoVa campioni regioBONARIA Rachele (2000, ala, Varese)
nali U14 lo scorso anno.
ALESINA Ginevra (2000, play, Varese)
DAVERIO Maddalena (2000, guardia, Varese)
VESCOVI Camilla (2000, ala/pivot, Varese)
NB: Varese o
CROCI Margherita (2000, guardia, NoVa)
NoVa indica la proPONTI Emma (2000, guardia, NoVa)
venienza originaria
SANESE Sabrina (2000, guardia, NoVa)
BENSO Antonella (2000, guardia, Varese)
TABACHNIKOFF Stella (2000, pivot, arrivata da Parma)

INTERVISTA DOPPIA

CANEGRATE - VARESE 67-60 DTS (22-26, 54-54)


VARESE: Pagano 3, Ferrario 3, Biasion 20, Imoisili, Borloni 2, Bosoni 2,
Malerba 10, Lanzani, Gaspari 2, Cammisano 8, Bossi 2, Cieri. All. Zano5
Anche la seconda uscita stagionale non
fru1a punti alle U19 Elite. Contro lostica
Canegrate, squadra allestita insieme alla
Pro Patria, la squadra di Luca Zano1i non
riesce a uscire vincitrice nonostante un
inizio confortante. Biasion approccia il
match come meglio non si potrebbe (15
punti per la fernese nel solo 1 quarto) e al
10 le ospiti hanno un vantaggio che tocca
Cammisano (U19)
la doppia cifra (17-27). Ma dal secondo
quarto la musica cambia: le neroarancio
alzano il volume in difesa e le bosine non riescono pi a macinare
punti come in avvio: ne me1ono a referto appena 6 nel 2 quarto.
Anche nella ripresa la tendenza rimane identica, anche se un
discreto terzo periodo perme1e a Varese, nonostante il sorpasso
subito, di rimanere in corsa (+6 interno al 30); poi Canegrate
dilaga e non c pi nulla da fare. Credo che ci si debba rendere
conto che nessuna partita sar facile spiega coach Zano+i - e che
nessuna si potr chiudere dopo 10 di gioco. Serve pi spirito di
sacricio da parte di tu1i, a partire dallallenamento.

UN WEEKEND DI DEBUTTI
Partenza stagionale quasi in contemporanea per le giovanili targate NoVa.
Sabato 8, infa4, scendono in campo le U14 di Marta Scaramelli a Cavaria; il
giorno dopo tocca alle U15 (di cui parliamo qui a anco), in casa a Gazzada
contro il CS Corsico. In a3esa ai box resteranno quindi solo le U13.

parla di...

CHIARA PREMAZZI

FRANCESCA SORRENTINO
1) Il pregio di Prema che non si arrende
mai.

LE DOMANDE

2) Diciamolo, un po testarda.

1) Un suo pregio (come giocatrice) che vorres2


avere.

3) Divertente e simpa3ca.

2) Un dife3o (sempre come giocatrice) che secondo


te dovrebbe correggere.

4) Ci siamo conosciute sul campo da basket. Il


mio primo pensiero? No, con questa non
andr mai daccordo... (ahaha).

3) In spogliatoio e fuori dal campo come la denires2?

5) Se devo sceglierne uno, mi viene in mente


linterzona U17 dellanno scorso,
a vedere rare mala5e (non aggiunge deagli, ndr).
6) Lascio a lei il 3ro, cos almeno
posso stare a rimbalzo e correggere nel caso sbagliasse...

INTERVISTA DOPPIA

4) Quando lhai conosciuta qual stata la tua prima impressione su di lei?


5) Un episodio che 2 ricordi su di lei
(in campo o fuori)?
6) Ul2ma palla decisiva per vincere:
meglio a lei o a te?

1) Eh, sicuramente le invidio laltezza: qualche


cen3metro in pi non guasta mai.
2) Dife5? Sorre non ha dife5.
3) In spogliatoio sempre disponibile ad ascoltar3 e fuori dal campo idem: con lei puoi stare
tranquilla.
4) Lho conosciuta 4 anni fa, quando abbiamo
giocato insieme per la prima volta alla mi3ca
NoVa Vedano dove iniziata la nostra avventura. Appena lho vista ho pensato: Faccia
simpa3ca (ahaha).
5) Anchio ho in mente linterzona di Donora3co: la nostra uscita ma4u3na in spiaggia.
6) Palla a lei, ovvio... Gnek... Ahah, scherzo,
Sorre!

Sorren2no e Premazzi, entrambe 98, inseparabili n dai tempi della No.Va: qui Francesca aiuta Chiara a rialzarsi. Con la maglia di Varese hanno raggiunto lo scorso anno
le nali nazionali U17 e ora stanno avendo un ruolo signica2vo nel brillante inizio di
stagione della prima squadra.
PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B1 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi3uone
Hanno scri3o su questo bolle4no: Manuel Beck, Giovanni Ferrario - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET

A2 GIR. A

5 TURNO A3 GIR. A

Selargius-GEAS
Torino-Genova
MILANO-Alghero
Broni-CARUGATE

CLASSIFICA
1) Geas
1) Torino
3) Genova*
4) Broni
5) Milano
5) Selargius
7) Carugate
8) Alghero*

pink-basket.blogspot.it

Copertina
Informazione sul Femminile Lombardo
SETTIMANA 7 10 novembre 2014

Geas-Milano
Carugate-Alghero

57-67
59-40
75-62
59-39

8
8
6
6
4
4
2
0
15/11
16/11

6/7 TURNO

Empoli-USMATE
52-47
COSTA-Lavagna
rinviata
Savona-COSTA
49-69
USMATE-Castelnuovo 51-57

CLASSIFICA
1) Costamasnaga*
2) Empoli
3) Lavagna**
3) Castelnuovo**
5) Moncalieri*
6) Novara
6) Usmate*
6) Canegrate*
9) Savona**
Savona-Usmate
Costa

10
10
6
6
6
4
4
4
2
16/11
riposa

7 TURNO

S. Ambrogio Mi-Bfm Mi 49-58


Villasanta-Idea Sport Mi63-60
Giussano-Lodi
59-44
Gavirate-Mariano
47-66
Cucciago-Pontevico 36-49
VITTUONE-VARESE 56-66
Como-Brixia Bs
30-55

CLASSIFICA
1) Varese
2) Mariano
3) Brixia Bs
4) Giussano (-1 p.)
5) Vi*uone
5) Como
5) Idea Sport Mi
5) Lodi
5) S. Ambrogio Mi
5) Villasanta

14
12
10
7
6
6
6
6
6
6

5) Pontevico
12) Cucciago
12) Gavirate
12) BFM Mi

6
4
4
4

Brixia-Vi*uone
Varese-Cucciago

15/11
16/11

C GIR. B

5 TURNO

Eureka MB-Corbe2a
Robbiano-Cerro M.
Carnate-Vertemate
Tradate-Sondrio
Carroccio-Victor Rho
CANT-Malnate

48-41
61-38
32-75
46-49
43-66
61-68

1) Malnate,
Vertemate 10; 3) Eureka 8;
4) Cant*, Corbe2a 6.
Victor Rho-Cant
16/11

ba2uta di misura anche domenica da Castelnuovo e


quindi risucchiata nella bagarre di bassa classica.
Il derby Pink di B premia Varese, non senza sorire
sul campo di Vi*uone che era andata al riposo in vantaggio. Un esito che pesa molto in classica, dove si
apre un abisso fra le prime 3 e il resto del gruppo: addiri2ura 11 squadre nello spazio di 3 pun1. Ora che
pure il BFM delle giovani Geas ha trovato compe11vit, lequilibrio a parte le ba3strada totale.
In C non sorride il big match a Cant, che dopo un
lungo testa a testa con Malnate paga un parziale a met
ul1mo quarto e ora dovr rimontare in classica.

Varese scrive 7 su 7:
la svolta nella ripresa,
da 19 a 47 punti

85 tiri dal campo, la quantit


fa la differenza: ed primato.
Maiorano + Molteni 34 punti LA 99 DEL PERO NE HA MESSI 12

Vittuone macinata alla distanza.


La stessa sfida sorride alle U17,
bene anche U15 e U14
LA 98 SORRENTINO IN EVIDENZA

Geas sempre sul


pezzo: disinnesca
la minata Selargius
e torna al comando

Rilancio Milano:
torna (quasi) completa
e stende Alghero.
Ora lassalto al derby

A Empoli la rimonta parte


un pizzico tardi; pagato il
2-15 nel 3 con Castelnuovo MERONI 20 CON CASTELNUOVO

Gran 1tempo, poi calo collettivo;


in classifica si torna in gruppone.
U14 esordio-monstre, U17 cedono 12 PER MANZONI CON VARESE

Carugate spara a salve


e difende solo dal 2:
il 25-9 al 10 lancia Broni.
Ora riscatto urgente

Cant, primo stop:


nel big match prevale
lesperienza di Malnate,
fatale uno 0-11 nel 4

Out Frantini ma non giustifica


l1/29 da 3. Con Alghero
cruciale. U17: +62 allesordio

Senza Roman, non bastano


55 punti di Colombo, Volpi e
Bragotto. U19, colpo su Albino

VOLPI TOP PER VALUTAZIONE (24)

27 18
SQUADRA della settimana
COSTAMASNAGA (A3)
Non tanto per la vi2oria a
Savona (da pronos1co anche
non era scontato o2enerla in
modo cos ne2o), quanto per
aver risposto al primo k.o.
stagionale con 3 successi
esterni di la (per un +62 di
scarto): da grande squadra.

QUINTETTI della settimana

serie A2

G. Arturi (Geas)
18 p., 8/11 tl, 8 ass., val. 26

M. Laterza (Geas)
20 p., 9/16, 18 rimb., val. 28
D. Vujovic (Milano)
19 p., 9/14, 9 rimb., val. 24

S. Go*ardi (Milano)
13 p. in 24 min., val. 15
A. Bere*a (Geas)
11 p., 4/8, 4 rec., val. 16

serie A3-B-C
G. Molteni (Costa)
15 p., 5/11, val. 13

B. Del Pero (Costa)


12 p., 4/6, 5 rimb., val. 16
S. Volpi (Cant)
14 p., 15 rimb., val. 24
L. Meroni (Usmate)
in 2 gare 28 p., val. 30
F. Sorren)no (Varese)
15 p., 6/14, 6 rimb.
a cura di Manuel Beck

(i ruoli possono essere adaa)

Usmate, doppio stop


ma anche la conferma
di starci con tutte.
A Savona da vincere

PERSE

ESTERNE PLAY

19 PUNTI PER DUNJA

Decide un break di 12-2


tra fine 3 e inizio 4:
Vujovic mvp, a segno in 9

PERSE

4 5
VINTE

Vittuone sogna (+8 al 20)


poi la capolista la riporta
coi piedi per terra

CAGNER NOTA LIETA

VINTE

LUNGHE

Paganini non ripete, Arturi e


Laterza s (54 di valutazione).
U19 e U14 travolgenti
LATERZA ANCORA TORREGGIANTE

SUPER-TABELLONE Pink
SETTIMANA

Intensit e dominio
a rimbalzo (25 in attacco):
cos Costa allunga
in progressione a Savona

STAGIONE

gare Alghero di super-Sanchez dopo 3 quar1 in equilibrio. Ba2uta invece Carugate nello scontro dire2o a
Broni: lassenza di Fran1ni e una serata nera delle 1ratrici, oltre a una difesa friabile nel 1 quarto, costano una
par1ta senza storia sin dallinizio. Due derby nei prossimi
2 turni: Geas-Sanga, poi Sanga-Carugate.
Doppio turno in A3, anche se linfrase3manale porta
un rinvio per Costa(per maltempo in Liguria). Le lecchesi
per festeggiano nel weekend con la ne2a vi2oria su Savona che, unita allo stop di Empoli con Canegrate, vale il
riaggancio al ver1ce, con una gara in meno delle toscane.
Queste ul1me avevano piegato mercoled Usmate, poi

ESTERNE PLAY

Turno di svolta in A2. Il Geas passa a Selargius, campo


nora imba2uto, in una gara non priva di dicolt ma
sempre condo2a pur senza Gambarini e Kacerik e con
basse percentuali da 3. Anche stavolta lasse play-pivot
Arturi-Laterza (non solo, ma sopra2u2o) a fare la dierenza. Un risultato che regala alle sestesi il ritorno al ver1ce (grazie allo stop di Genova a Torino) e un prezioso
margine di 4 pun1 dentro la zona-Poule Promozione:
tanta appunto il distacco sulla coppia al 5 posto, Selargius e una Milano che si rilancia dopo 2 scon2e di
la. Il ritorno di Calastri, la prova sopra le righe di Vujovic e una maggiore profondit spingono il Sanga a pie-

LUNGHE

IL PUNTO

A2: Conferma Geas, riparte Milano, Carugate paga - A3: Costa torna in cima - B: Settebello Varese - C: Cade Cant

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI
U17 REG./F: Carugate-Gavardo 98-36
U14 PROV/M: Busnago-Carugate 50-39
U19 REG/F: riposo; Rezzato-Carugate il 17/11

Informazione sul Femminile Lombardo


11 novembre 2014

PI CHE MAI DI SQUADRA - Ecco la foto uciale della


Castel 2014/15, diusa proprio in ques1 giorni: che sia
di buon auspicio nel momento in cui Carugate aronta
due par1te cruciali e pu vincerle solo con il collet1vo.

A2 Castel, chiamata urgente: vinci


5
turno

OMC BRONI

PARZIALI:
25-9, 41-25, 47-27
BRONI: Georgieva 14,
Fanale4 1, Accini 11,
Borghi 9, Savini 1, De
Pre3o 14, Contestabile
3, Bonvecchio 6.
CARUGATE: Casartelli
4, Cagner 8, Stabile 2,
De Gianni 10, Robustelli 10, Giunzioni 5,
Cerizza, LAltrella, Colombo, Minervino, Gastaldi. All. Cesari.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Cagner 4/9
da 2, 7 rimb., valut. 13;
De Gianni 5/12, 6
rimb., 4 rec.; Robustelli
3/4 da 2 ma 1/9 da 3.
Di squadra: 40% da 2,
4% da 3 (1/29); solo 3
1ri lib. guadagna1; 13
rimb.o. contro 3; 19
rec. contro 7 perse.
CLASSIFICA:
1) Geas
8
1) Torino
8
3) Genova*
6
4) Broni
6
5) Selargius
4
5) Sanga Milano
4
7) Carugate
2
8) Alghero*

CHI SALE E CHI SCENDE


dunque Broni, grazie alla vi3oria sulla
Castel, a installarsi al
4 posto, lul1mo u1le
per la Poule Promozione. Carugate, e le
altre contenden1 Selargius e Milano (per
ora troppo indietro Alghero, ba3uta appunto dal Sanga),
hanno 9 giornate per
ribaltare la situazione.
Un aiuto arriva dal
Geas, che passa sul
campo di Selargius tenendo le sarde a soli 2
pun1 di distanza dalla
Castel. Il calendario
proporr, dopo Carugate-Alghero,
un
derby Milano-Carugate dal sapore di
spareggio.

59 39

CASTEL CARUGATE

Castel ancora a mani vuote da una trasferta, la terza stagionale: ma questa un passo indietro rispe0o alle ultime
prestazioni. Lo scontro dire+o con Broni a senso unico
dallinizio: Carugate litiga col ferro per tu0a la partita. Perso
un treno importante per la zona-Poule Promozione, ce ne
sono altri, ma il margine di errore ora molto so0ile.
POLVERI BAGNATE E DIFESA TROPPO TARDI Lassenza della tiratrice Frantini (infortunata contro Selargius) pesa eccome, in fase realizzativa; ma non basta a
spiegare l1/29 da 3 punti totalizzato dalla Castel; e sopra0u0o non giustica i 25 punti incassati nel 1 quarto,
chiave della partita. Luscita per infortunio del play pavese Corradini dopo soli 7 sembra avvantaggiare le
ospiti; invece Broni schiera un quinte+o con 3 lunghe che
risulta indigesto alla difesa carugatese.
Cos, sul -16 gi dopo 10, la missione diventa impossibile
per Carugate. Peccato perch, nel fra0empo, la difesa sale di
tono (solo 6 punti subiti nel 3, di cui una tripla allo scadere),
e la Castel si procura pi tiri di Broni grazie ai recuperi e ai
rimbalzi in a0acco; ma contro la zona, le biancobl collezionano errori dalla lunga distanza, entrando poco in area
(solo 3 tiri liberi o0enuti), e il distacco non scende. Se non
altro, loccasione per dare minuti alle giovani Cerizza,
LAltrella e Gastaldi: per queste ultime due lesordio.

domenica 16 novembre, ore 17 (Pessano)


CASTEL CARUGATE - MERCEDE ALGHERO

turno

In casa contro lul1ma in classica:


occasione da non fallire per la Castel,
che vuole bissare la bella vi3oria del
2/11 contro laltra sarda Selargius.
Ma a3enzione perch Alghero,
anche se inesperta e a zero pun1,
stata nora compe11va contro tu4,
grazie al pericolo pubblico numero
1, la lunga argen1na Sanchez, 38
anni, uno scude3o nel 2000 con
Priolo: la miglior marcatrice di
tu0a lA2 con 23,5 di media. Grande

giocatrice, ma possiamo e dobbiamo


limitarla meglio di quanto abbiano
fa3o le altre squadre nora, commenta coach Cesari. Che sullincerta
presenza di Fran/ni aggiunge: Nei
giorni scorsi aveva ancora la caviglia
gona, vedremo i risulta1 della sioterapia ma, che ci sia o no, questa
una par1ta da vincere in difesa
prima che in a3acco. Lombardia Sat
(canale tv Sky 908) trasme0er la
par/ta mercoled 19 alle ore 18.15.

LA
CASTEL
CARUGATE
4 Mara
6 Camilla 8 Susanna
9 Patrizia
GIOCA CASARTELLI
CAGNER
STABILE
DE GIANNI
CON:
93 - 1.85 - ala 94 - 1.84 - ala/pivot 80 - 1.78 - play 88 - 1.91 - ala

10 Alice
11 Claudia
12 Sabrina
13 Ana
15 Michela
ROBUSTELLI (cap.) GIUNZIONI
CERIZZA
LALTRELLA
FRANTINI
88 - 1.73 - guardia 89 - 1.75 - gua./ala 98 - 1.85 - pivot 97 - 1.65 - play 83 - 1.75 - gua./ala

Allenatore:
Luigi CESARI
A sinistra, al /ro Cagner: prova incoraggiante. Sopra, LAltrella in difesa durante i 9 del suo esordio.

16 Giulia

19 Giulia

20 Giovanna

Marta
MINERVINO
COLOMBO
GASTALDI
PETTRONE
91 - 1.74 - guardia 88 - 1.70 - play 97 - 1.80 - pivot 98 - 1.72 - guardia

Assisten1:
Marta
CASTELLI,
Michele
PUOPOLO

IL COMMENTO - Mentalit da migliorare


COACH CESARI: Per dirla semplice, questo gioco si chiama
pallacanestro perch la palla deve entrare nel canestro... E noi
abbiamo giocato a qualcosaltro. Il nostro 1/29 da 3 dice tu3o,
cos come i 2 pun/ segna/ nel 3 quarto. Ci siamo procura1
tante occasioni coi recuperi e i rimbalzi in a3acco, ma contro
la zona 2-3 bulgara non la me3evamo mai; ma il problema
era anche lintestardirsi a /rare anzich servire le lunghe in
post alto, perch quando la palla arrivava l, qualcosa di buono
veniva fuori. Le prove oensive di Cagner e De Gianni infa4
sono tra le poche note confortan1.
No, lalibi dellassenza di Fran1ni non pu valere, perch
avevamo ba3uto Selargius senza il suo apporto, anche se,
certo, era pi dicile con Broni che una signora squadra.
Per non solo ques1one di a3acco: i 25 pun/ concessi nel
1 quarto , sorendo il loro quinte3o con 3 lunghe, sono inacce3abili. Abbiamo il vizio di iniziare male in difesa: dobbiamo
assolutamente capire perch e porre rimedio. Perch poi nel
resto della gara abbiamo difeso bene, e allora signica che la
condizione atle1ca c, ma un problema di mentalit.

MERCEDE ALGHERO
4
6
7
8
9
11
12

TRUBIA
BONAIUTO
SIAS
BOI
ZANETTI
GAGLIANO
AZZELLINI

98
98
98
97
97
97
86

1.70
1.80
1.70
1.76
1.74
1.80
1.70

play
ala
guardia
ala
guardia
ala
play

13
14
16
18
20
21
22

(All. Daniele CORDESCHI)


PETROVA
97 1.86 pivot
SANCHEZ
76 1.86 ala/piv.
SOLINAS
99 1.55 play
PINNA
98 1.60 play
CANEO
97 1.73 guardia
SPIGA
95 1.65 guardia
PULINA
99 1.65 guardia

IL VIZIO DEL BLACKOUT DIFENSIVO


La Castel sa difendere bene. Ma in tu0e e 4 le sue scon0e stagionali, c stato un
quarto fatale (mai lo stesso) in cui ha smesso di farlo, subendo pi di 20 pun/:
non a caso, nellunica vi0oria, con Selargius, non successo. Signica che per fare
il salto di qualit, Carugate deve difendere forte per 40 minu/, non solo per 30.
AVVERSARIA
QUARTO
PUNTI SUBITI

Geas
2
26

Genova
4
23

Torino
3
24

Broni
1
25

PINK BASKET

www.basketcarugate.it
anche su Facebook e Twitter

U17 REG./F - Un esordio travolgente

U14 REG./M - Dopo 3 vittorie uno stop

CASTEL CARUGATE - GAVARDO 98-36 (50-14)

FORTITUDO BUSNAGO - CASTEL CARUGATE 50-39 (31-20)

CARUGATE: Pon1llo 10, Varisco 29, Priori 8, Gambaudi 4, Galbia1 6, Cerizza 4,


Fiocchi 4, Di Maio 10, Pe3rone 6, Clemente, Mo3a 17, Milani. All. Castelli.

CARUGATE: Di Sergio ne, Negri, Camerini 7, Crepaldi 12, Giber1 4, Oneta ne, Saglimbeni 12, Galli ne, Pi2, Cecchini, Marino 4, Ugge4 ne. All. Puopolo.

Non poteva esserci esordio migliore per la Castel di coach Marta


Castelli nel campionato U17, con le ragazze biancazzurre che hanno
anche regalato spe+acolo nel match inaugurale in casa contro Gavardo.
Che la gara fosse sbilanciata si sapeva gi alla vigilia, ma la prestazione
travolgente di Carugate ha permesso di iniziare la stagione col bo0o:
dopo i primi 20 di gioco il parziale diceva gi +36 per le padrone di casa,
con la Castel che ha giocato una partita di qualit in entrambe le met
campo, sbagliando poco in a0acco e rimanendo sempre concentrata in
difesa. Da segnalare il rendimento superlativo delle 99 Mo+a, Varisco e
Pontillo, che pur essendo pi giovani della categoria hanno realizzato
ben 56 punti sui 98 totali. Ora le biancazzurre dovranno dare seguito a
questa prestazione scintillante confermandosi domenica 16 sul campo di
Rezzato, avversaria pi impegnativa.

GIOVANILI

Marino ha arpionato 23
rimbalzi ma sono i pun/ a
essere manca/ agli U14.

Prima scon0a dellanno per gli Under 14


Castel, che dopo una partenza sprint con tre
vi0orie sono costre0i ad incassare un k.o.
meritato contro Busnago. Su un campo
particolarmente scivoloso, Carugate inizia a
rilento e gli ee0i si vedono subito: -8 a ne
primo quarto, svantaggio poi allargatosi in
doppia cifra allintervallo. La mira resta
disastrosa per tu0i i 40 minuti (24% da due e
neanche una tripla a segno) e i 39 punti nali
sono limmagine lampante di un pomeriggio
storto. Occasione di risca0o domenica 16 in
casa con la Rondinella Sesto.

Conosciamo da vicino le Under 17, squadra che punta in alto

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Marta Castelli
CARATTERISTICHE: Squadra gi collaudata nella categoria, grazie a una stagione
scorsa in cui, pur con quasi tu3o lorganico so3o et, and vicina a passare il
turno: questanno punta a fare molto bene. Il nucleo 98 solido, esperto, e le 99
hanno gi dimostrato di poter dare una mano importante.
Profili a cura dello staff tecnico
CERIZZA Sabrina (1998, ala forte) - 185 cm, indispensabile in a0acco e in
difesa, me0e grandissimo impegno in tu0o. Gi inserita nel roster di A2.
PETTRONE Marta (1998, guardia) - Determinazione, tiro e voglia di me0ersi
a disposizione della squadra sono le sue armi. Inserita nel roster di A2.
FIOCCHI Viviana (1998, guardia) - Volonterosa e a0enta, deve acquisire pi
consapevolezza delle proprie capacit.
GALBIATI Francesca (1998, ala) - Istintiva e aggressiva, una leader del
gruppo.
PRIORI Gaia (1998, guardia) - La capitana; veloce, agile, buona visione di
gioco.
GAMBAUDI Sara (1998, ala forte) - Forza sica, sempre a disposizione. Larea in a0acco territorio suo.
CEREDA Alessandra (1998, guardia) - Utilizzabile in pi ruoli, sico minuto
ma molto veloce. Buon tra0amento di palla.
MAGLI Ilaria (1998, play) - O0imo tra0amento di palla, agile e sca0ante,
pu dare moltissimo sopra0u0o in difesa.

Cinquina di U17 Castel: da sinistra Gambaudi, Magli, Cereda, Varisco, Mo0a.

MOTTA Elisa (1999, guardia) - Punto fermo


della squadra, molto intelligente sul piano tattico, utilizzabile in pi ruoli.
PONTILLO Ilaria (1999, play) - Ha cara0ere, aggressiva, non molla mai, d lo da torcere a
tu0e le avversarie. Diventer importante.
CLEMENTE Sara (1999, guardia) - Gran voglia
di far bene, sempre al servizio della squadra.
Gi notati miglioramenti in questi 2 mesi di lavoro.
VARISCO Chiara (1999, ala forte) - Solo aspe0i
positivi per lei, ma possono essere tu0i migliorati. Ha grandi margini di crescita.
MILANI Aurora (1999, ala) - Ampi margini di
miglioramento, ancora una mina vagante
ma ha un buonissimo tiro.
DI MAIO Jade (1999, play/guardia) - Buona velocit, o0imo tiro da fuori e le0ura del gioco.

AMICHEVOLI
Due buone prove per il minibasket Castel nello
scorso weekend: gli Scoiattoli, guida/ da Valen/na
Torri, hanno vinto 22-17 il
derby col Don Bosco Carugate, mostrando un bel
gioco di squadra; gli Aquilo1 2004 di Perego hanno
prevalso 49-51 in trasferta
col Villaggio Sposi Bergamo (Muscar con 13 il
miglior marcatore) sfruttando il vantaggio di 10
pun/ allintervallo.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B. 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi0uone
Hanno scri0o su questo bolle1no: Manuel Beck, Mario Castelli - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

Informazione sul Femminile Lombardo


12 novembre 2014

A2
5
turno

IL PONTE MILANO

PARZIALI:
18-19, 38-34, 56-50
MILANO: Rossi 10,
Guarneri 9, Taverna
ne, Go0ardi 13, Vujovic 19, Maenini 8,
Colli 5, Falcone 3, Ruisi
4, Valli ne, Calastri 4,
Trian/ ne. All. Pino1.
ALGHERO: Boi 8, Zane1 4, Gagliano 9, Azzellini 10, Petrova 2,
Sanchez 27, Spiga 2.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Vujovic
9/14 al /ro, 9 rimb., 2
stop., valut. 24; Gottardi 5/13, 3/3 t.l.,
valut. 15; Guarneri 4/6,
5 rimb.; Rossi 5/10.
Di squadra: 57% da 2
contro 43; 0/5 da 3; 19
rec. contro 17 perse; 13
rimb. o.
CLASSIFICA:
1) Geas
8
1) Torino
8
3) Genova*
6
4) Broni
6
5) Milano
4
5) Selargius
4
7) Carugate
2
8) Alghero*

FOTO P. PERRUCCI

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI
U19 ELITE: Varese-S. Gabriele 58-52 dts
U17 ELITE: Biassono-S. Gabriele 58-38
U14: Bfm Mi-S. Gabriele 67-60
U15 ELITE: inizio il 19/11 (S.Gabriele-Brignano)

SI ALZA LASTICELLA - Le ragazze de Il Ponte (con maglie


nuove amman/) si caricano prima della par/ta con Alghero. Tornata quasi al completo, la squadra pronta per
un infuocato nale dandata contro Geas e Carugate.

Milano, doppietta sarda e ora derby


75 62

MERCEDE ALGHERO

Sorride Milano per 2 punti indispensabili e per il ritorno


in campo della torre Calastri. Davanti al pienone del PalaGiordani, Il Ponte fatica a staccare una tenace Alghero,
ma quando conta basta un break e non si rischia pi. un
bis sardo dopo la vi3oria con Selargius; ci sono margini
di miglioramento ma solo una buona notizia per il Sanga.
COMBATTUTA - Si resta in equilibrio per 3 quarti. Milano fa e disfa: corre e tira con alte percentuali da 2, ma
anche perde qualche pallone banale e concede spazi di
troppo, prima a uomo poi a zona. Largentina Sanchez
(gi 17 punti allintervallo) un incubo per la difesa del
Sanga, che per replica con la maggior profondit: buoni
spunti dalla panchina per Ruisi, Colli, Falcone e ovviamente Calastri, che ruotando con lispirata Vujovic e
una3iva Guarneri forma un trio di lunghe che logora alla
distanza Sanchez, mentre sul perimetro Rossi e Go-ardi
(senza dimenticare Maenini, pur limitata da un problema alla spalla) vincono i confronti con le pari-ruolo.
FUGA - La scossa decisiva dopo il sorpasso di Alghero
nel 3 quarto: un parziale di 13-2 porta sul +10 a inizio ultimo periodo, con Vujovic ma3atrice. Le sarde non hanno
pi benzina: lo scarto non
scende pi so3o la doppia
cifra. Brividi nel nale per
un infortunio a Colli in
entrata: si teme il peggio
ma poi la ragazza si rialza.

6
turno

sabato 15 novembre, ore 20.30

GEAS SESTO S.G. - IL PONTE MILANO

Sesto-Milano, profumo di storia


(la grande rivalit degli anni 70-80)
ma al Sanga interessa il presente, e
cio la voglia di centrare unimpresa che varrebbe 2 pun/ doro in
classica. Certo per il compito
durissimo per Il Ponte contro una
squadra che lha ba0uta 2 volte su
2 lo scorso anno e che ha uno
straordinario asse play-pivot in Arturi-Laterza pi una serie di altri
nomi importan/.

Coach Pino2 sceglie infa1 un


realismo umile: Loro sono for/ssime, ci ricordiamo bene i 34 pun/
di scarto che ci hanno rilato 12
mesi fa su quel campo. E noi, ora
che abbiamo recuperato le lunghe,
siamo acciacca/ con le piccole. Cercheremo di fare del nostro meglio,
ma il Geas strafavorito.
La par/ta sar trasmessa su Lombardia Sat (canale tv 908 di Sky)
mercoled 19 alle ore 20 circa.

DUNJA & SILVIA IN QUINTETTO PINK


Vujovic ha siglato il suo massimo stagionale di pun0; per
Go1ardi un importante ritorno in doppia cifra dopo 2 par0te in soerenza. Meritato per entrambe linserimento
nel quinte1o ideale della se2mana di Pink Basket.

PINK
STARS

A sinistra un canestro
di Vujovic, migliore in
campo per il Sanga. A
destra, Go1ardi con
Sanchez: vinsero insieme lo scude1o 2000
a Priolo, ora si sono ritrovate da avversarie:
classe eterna.

CHI SALE E CHI SCENDE


Broni, con la vi0oria
su Carugate (terza di
la), sinstalla al 4
posto, lul/mo u/le
per la Poule Promozione. Milano subito dietro, insieme a
Selargius che per ha
ba0uto. La dierenza,
per ora, la fa la vi0oria
di stre0a misura delle
pavesi sul Sanga, ribaltabile al ritorno;
ma intanto il calendario propone, dopo
Geas-Sanga, un altro
derby, Milano-Carugate, che potrebbe risultare un mezzo
spareggio. La squadra degli ex Fran/ni,
Stabile e coach Cesari
a0ardata ma ora
ospita Alghero.

Qui a anco, Calastri, gradi0ssimo


ritorno. Sopra: Rossi in palleggio,
con la nuova maglia in evidenza.

IL COMMENTO - A sprazzi ma non era facile


COACH PINOTTI: Abbiamo giocato a corrente alternata, non
sempre lucidi e a0en/ nei de0agli, anche in difesa dove siamo
sta/ discon/nui. Ma teniamo conto che le ragazze giocavano
tu1e insieme per la prima volta, dato che non erano mai state
al completo: lo si vedeva in qualche dife0o nelle collaborazioni.
Bisogna dire che Alghero non aa0o debole. Sanchez eccezionale ma non cera solo lei. Dopo aver subto gli 1 contro 1 dellargen/na nei primi minu/, siamo passa/ a zona per limitarla, e
alla distanza tu0o sommato ci siamo riusci/, ancor di pi con Azzellini, laltro elemento pi temibile. Limpa0o di Calastri stato
importante in difesa. Brava Vujovic, sono soddisfa0o della panchina; in generale abbiamo confermato di avere 70 pun0 abbondan0 nelle mani. Mi spiace per linfortunio a Colli che stava
giocando bene: non sembra grave ma certo non sar al 100%.
ALESSANDRA CALASTRI: Il muscolo della gamba guarito,
ho ancora un po di tendinite e devo recuperare il ritmo-par/ta
ma sono posi/va: ormai sono tornata e chi mi ferma...?

3 DOMANDE A... - Elena Brusati (preparatrice)


1) Il Sanga di questanno una squadra che corre tanto. Come lhai
preparata in precampionato?
Nelle prime 2 se1mane di se0embre abbiamo lavorato tu1 i
giorni. Obie1vi: togliere la ruggine es/va e me0ere le basi di forza
e resistenza. Skip dinamici, squat, aondi, addominali e quantaltro,
tenendo conto che il basket fa0o di sforzi brevi ma molto intensi.
2) Durante la stagione, invece, in che modo intervieni?
Il mio compito allenare il sico delle ragazze alla prestazione in par/ta.
Facciamo unora e mezza alla se1mana cercando di ricreare movimen/,
ges/ e ritmi della gara, lavorando sulle lacune emerse di volta in volta.
3) In organico ci sono giovani, giovanissime, veterane (Silvia Go1ardi
sul suo blog ha ironizzato su come lhai messa in riga...), chi pi sano
chi pi acciaccato. Come trovi il modo di ada1ar0 a ogni giocatrice?
In realt sono loro a doversi ada0are alla pallacanestro, che richiede sca1, frenate, sal/, cambi di direzione, gomitate, bo0e che
stressano il sico a tu0e le et! Alle singole io do consigli su come integrare per conto proprio il lavoro che facciamo tu0e insieme: poi
ognuna sceglie se eseguire i miei comandi o... restare in panchina. Ci
diamo dentro in modo davvero intenso; alcune sono sicamente pi
dotate di altre, ma devo dire che tu0e danno sempre il massimo.

PINK BASKET

www.sangabasket.com
anche su Facebook (Sanga Milano)

U19 ELITE - Rimpianti... supplementari

U17 ELITE - A viso aperto contro una big

VARESE - S. GABRIELE MI 58-52 DTS (26-24, 50-50)

BIASSONO - S. GABRIELE MI 58-38 (31-19)

S. GABRIELE: Fusi, Sanna 6, Colella 3, Falcone 3, Taverna A. 7, Tafuro 1, Calciano


10, Valli Lor. 13, Trian/ 6, Guidoni M. 3. All. Pino1.

S. GABRIELE: Fusi 4, Gandola 6, Tafuro 12, Calciano 5, S/lo 3, Sanna 8, Poggi,


Mazzocchi, Mischia/, De Moliner, Ceravolo, Taverna. All. Piccinelli.

Terza scon3a in 3 gare per le U19 del Sanga, ma questa fa


particolarmente male perch era uno scontro dire3o e perch la vi3oria
era vicinissima, sul +1 e palla in mano a pochi secondi dalla ne; ma
una persa costosa ha portato al fallo che ha consentito a Biasion di
impa3are con un libero. Poi nellovertime solo 2 punti per le orange.
In precedenza, vantaggi di stre3a misura su entrambi i fronti (19-12 al
10 per Varese, reazione Sanga nei due quarti centrali per il 35-38 al 30),
con pochi canestri dal campo e tanti tiri liberi (oltre 30 tentati per parte),
una positiva Valli per il team di Pino3i, che per la perde per falli nel
supplementare insieme a Falcone. Peccato,
abbiamo sprecato la vi3oria con scelte sbagliate
nel nale, compresa quella di tirare da fuori
anzich bu3arci in entrata negli ultimi 5 con
Varese in bonus, commenta coach Pino-i.

Scon3a secondo pronostico per il Sanga U17 contro una delle


grandi del campionato, Biassono campione regionale in carica (e terzo
in Italia a livello U15 con le 99). Dopo un incoraggiante 0-4 ospite, le
brianzole fanno pesare la dierenza di valori e di rodaggio del
colle3ivo, guadagnando qualche lunghezza di margine in ogni quarto
(15-6 al 10, 45-29 al 30). Coach Piccinelli (ex di turno): Non sono
insoddisfa3o, abbiamo disputato una buona partita contro una squadra
pi esperta che ha punito ogni nostro errore. Uno scarto pi giusto era
-15, poi negli ultimi secondi abbiamo incassato 5 punti. Dobbiamo
eliminare qualche ingenuit, come regalare
palla su rimessa o concedere triple da 8-9 metri
che queste avversarie sanno me3ere. Di positivo
c che abbiamo giocato a viso aperto, provando
ad aggredire anzich farci aggredire.

IL PUNTO U19 - 3 TURNO


Geas sul velluto con Milano Stars (83-25), si salva dun
soo Biassono a Canegrate (61-62) restando anchessa
imba0uta. Cant impone il primo stop ad Albino.
CLASSIFICA: Geas, Biassono 6; Cant, Albino 4; Varese,
Canegrate 2; MiStars, S. Gabriele 0. PROSSIMA PARTITA:
S. Gabriele-Canegrate, luned 17. Le avversarie han vinto
di 19 con Varese, ma il Sanga deve sbloccare lo zero.

IL PUNTO U17 - 3 TURNO


Vi0orie da pronos/co per Geas ad Albino (45-64) e
Costa a Busto (38-55), mentre una tripla da met campo
fa esultare Milano Stars su Varese (66-65). CLASSIFICA:
Biassono, Geas, MiStars 6; Costa 4; Crema*, Varese,
Albino 2; Vi0uone*, Pro Patria, S. Gabriele 0. PROSSIMA PARTITA: Costa-S. Gabriele, sabato 22: altra trasferta dura ma prima o poi unimpresa ci vuole...

Giulia Trian0 un nuovo


acquisto di questanno
per le Under 19.

U14 - Sconfitta ma buoni segnali

GIOVANILI Ecco le Esordienti

BASKET FEMM. MI - S. GABRIELE MI 67-60 (28-25)


S. GABRIELE: Veronesi, Memoli 3, Taverna G. 3, Delihasanovic 14,
Amato 2, Mercandalli 6, Camponovo 2, Vigan 7, Grassi 2, Montrasio
3, Valli Laura 18. All. Colombo.
Esordio senza vi3oria ma con segnali incoraggianti per le
U14 del Sanga, gruppo nuovo, sul campo di unavversaria pi
collaudata. Le orange non si fanno mai staccare,
riavvicinandosi pi volte anche se manca il guizzo per il
sorpasso. A inizio ultimo quarto si sogna laggancio con una
rimonta da -8 a -2 grazie alle palle rubate, ma il BFM si lancia a
sua volta in pressing recuperando
palloni che trasforma nei canestri del
decisivo riallungo. Luscita per falli di
Taverna frena le possibilit di replicare.
Prova notevole per Laura Valli, classe
2003 (due anni so3o et).
Coach Giorgia Colombo: Ci
aspe3avamo una scon3a molto pi
ne3a, invece il gruppo ha giocato
compa3o, insieme. Abbiamo preso
tanti rimbalzi in a3acco anche se li
abbiamo sfru3ati solo in parte, e in
Coach Colombo istruisce
difesa siamo andati in dicolt sugli 1
il quinte1o al momento
contro 1, con pochi aiuti. Ma va bene
diniziare la par0ta.
cos, questo gruppo pu solo crescere.

SOLOPIZZA

Camilla Tafuro, miglior


marcatrice per le U17
contro Biassono.

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Lorena Villa (capo), Ivan Lovino (vice)
CARATTERISTICHE: Gruppo molto eterogeneo, formato da una piccola base che gioca ormai da
anni, alcuni nuovi arrivi dello scorso anno e quindi gi "roda/", ma anche numerosi nuovi innes/
quasi tu1 principian/ o poco pi.
Un gruppo prome0ente - assicura coach Lorena - su cui dobbiamo lavorare molto per aumentarne l'omogeneit. S/amo lavorando per migliorare i fondamentali d'a0acco e di difesa di tu0e,
per creare gioco di squadra e aumentare l'intensit sia in allenamento che in par/ta.
LE GIOCATRICI

TRIS DI PREMIATE

FIORANI Chiara (2003)


LOCATELLI Victoria (2003)
FERRETTI Sara (2003)
IBBA Lara (2003)
LORENZETTI Ilaria (2003)
VAGLIO Matilda (2003)
CARBONE Sara (2003)
ROSSI Mia (2004)
ROGNONI Giulia (2004)
ATTARDO Isabella (2004)
FALL Vala (2004)
ROCHA Victoria (2004)
DANIOTTI Caterina (2004)

Gradita inizia0va lanciata dal Sanga in occasione della par0ta di A2 contro Alghero.
Nellintervallo sono state premiate, con annuncio dello speaker e applausi dal pubblico, 3 giocatrici del vivaio che si sono
par0colarmente dis0nte durante la se2mana. Le prescelte di domenica 9 sono
state Sanna per lU17, S0lo per lU15 e la
giovanissima Laura Valli per lU14. Lidea di
ripetere levento nelle prossime gare casalinghe della prima squadra.

ristorante italiano
pizzeria
viale Premuda 13 - Milano

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B/ 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi1uone
Ha scri1o su questo bolle2no: Manuel Beck - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
12 novembre 2014

B
7
turno

SABIANA VITTUONE

PARZIALI:
18-11, 28-19, 45-41
VITTUONE:
Manzoni
12
Dal Verme
9
Pirola
12
Baiardo
7
Barenghi
3
Malchiodi
4
Vitelli
3
Bellinzoni
Corbe0a
6
Tricarico
ne
Cea
ne
Maschio
ne
All. Riccardi
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Manzoni
5/12 dal campo; Pirola 5/11 e 6 rimb.;
Dal Verme 3/11 ma
8 rec.
Di squadra: 37% dal
campo, 4/13 da 3, 8/10
t. lib., 14 rec., 10 perse.
CLASSIFICA:
1) Varese
14
2) Mariano
12
3) Brixia Bs
10
4) Giussano (-1 p.) 7
5) Vi3uone
6
5) Como
6
5) Idea Sport Mi 6
5) Lodi
6
5) S. Ambrogio Mi 6
5) Villasanta
6
5) Pontevico
6
12) Cucciago
4
12) Gavirate
4
12) BFM Mi
4
CHI SALE E CHI SCENDE
Campionato pazzo.
O semplicemente
equilibrato allestremo, a parte le 3
davan/ che sembrano gi in fuga. Le
vi0orie di BFM, Pontevico, Villasanta(che
ha cambiato coach)
comprimono la classica al punto che ci
sono 11 squadre fra i
4 e i 7 pun/ (Giussano sta salendo
bene ma paga la penalizzazione). Cos Vittuone a -1 dal 4
posto, ma solo a +2
sullul/mo...

RISULTATI GIOVANILI
U17 ELITE: Vi3uone-Varese 56-71
U14: Vi3uone-Victor Rho 120-9
U19 REG.: riposo; Broni-Vi3uone il 22/11
U15 ELITE: inizio con Costa-Vi3uone il 21/11

GIOVANILIFTIME! - Mentre la prima squadra ba0aglia


in un campionato equilibra/ssimo, entrano nel vivo i
campiona/ giovanili: entro se1mana prossima avranno
debu0ato 4 delle 5 formazioni del Baske1amo.

Vittuone fa soffrire la capolista


56 66

VARESE

Limpresa incompiuta. Poteva essere loccasione di centrare il terzo successo in la, ma la sda era davvero dura
e si sapeva n dallinizio: contro la capolista Varese, squadra ancora imba.uta e che gi ha sorato la promozione
lanno scorso, serviva una partita perfe.a da parte della
Sabiana per poter sperare nel referto rosa.
GRANDE ILLUSIONE - Eppure, per oltre 20 minuti, la
gara di Vi.uone era quasi perfe.a davvero, e ancora dopo
3 quarti di gioco le ragazze di Riccardi erano avanti di 4
punti, ma alla ne non bastato lo stesso. Nel primo
tempo la prestazione del Baske.iamo stata di alto livello:
a.acco subito aggressivo e difesa pronta a sacricarsi sulle
stelle avversarie, come dimostra il 18-11 di ne primo
periodo che si amplia poi no al 28-19 di met gara.
UNALTRA VARESE - Le prime in classica non possono per continuare a segnare meno di un punto al minuto, e infa.i nella ripresa si presentano con unaltra faccia.
Varese aumenta il ritmo sia in difesa che in a.acco, Vittuone resta avanti grazie a 6 punti consecutivi di Corbe a,
ma al 30 il divario rido.o sul 45-41.
Nel quarto periodo la stanchezza per limpresa e il ato
sul collo delle avversarie si fanno sentire, e come spesso
accade sono gli episodi a decidere: due palloni persi da
una parte, due triple dicili dallaltra e Varese passa a condurre, sfru.ando linerzia per allungare no al bugiardo
+10 del nale (11-25 per le ospiti nellultimo periodo), lasciando al Baske.iamo un misto di amarezza per loccasione sprecata e di orgoglio per limpresa sorata.

IL COMMENTO - Dobbiamo ricavarne fiducia


COACH RICCARDI: A volte veramente dicile capire quale
sia il modo giusto per guardare il bicchiere, se sia mezzo pieno
o mezzo vuoto. Se rie1amo che abbiamo dominato per tu0o
il primo tempo mezzo pieno, ma pensando che senza qua3ro
canestri facili spreca2 saremmo potu/ essere quasi sul +20 appare mezzo vuoto.
Resta la soddisfazione di aver giocato alla pari contro la prima
della classe, il risultato ingiusto ma deve raorzare la nostra
convinzione in noi stessi. Nellul/mo quarto la stanchezza ha pesato su gambe e testa, loro hanno dovuto sudare se0e camicie
per ba0erci e magari noi con un piccolo sforzo in pi ce lavremmo fa0a, per alla ne il bicchiere comincio a vederlo
mezzo pieno pure io...

8
turno

sabato 15 novembre, ore 20.30 (Dello-BS)


BRIXIA BRESCIA - SABIANA VITTUONE

Dopo la sda alla capolista Varese, arriva un altro match dicile


per Vi0uone: domenica c la
sda al Brixia, terzo in classica e
miglior difesa del girone, oltre che
pieno di veterane delle serie maggiori: Se con Varese era dura per
la profondit del gruppo, a Brescia
lo sar per la qualit di almeno tre
giocatrici come Marcolini, Colico
e Frusca che sono di due categorie
superiori, spiega coach Riccardi.

Aggiungendo altri sici importan/ che hanno a disposizione, la


gara diventa quasi proibi/va. Noi
siamo cresciu/ molto ma paghiamo le scarse rotazioni, speriamo di fare tesoro degli
insegnamen/ della gara contro
Varese. Dovremo provare a correre e alzare la difesa per mandarle fuori giri, ma sar unaltra
gara che a perderla non ci si rime0e nulla...

BRIXIA

IL CONFRONTO

VITTUONE

5-2
56,6 segn./47,7 sub.
Frusca 15,0

vinte - perse
medie pun2 squadra
miglior media pun2

3-4
52,4 segn./54,3 sub.
Dal Verme 14,3

Nelle foto so3o, momen2 di unimpresa mancata di poco.


Da sinistra: la 99 Corbe3a, protagonista di uno sprazzo nel 3 quarto; Manzoni e poi Pirola in entrata, entrambe top scorer a quota 12; inne Baiardo in
una plas2ca conclusione in area.

VITTUONESI DAMERICA, SI COMINCIA!


il periodo sempre emozionante della partenza stagionale del basket universitario Usa, inizio-met novembre: e questanno sono due le ragazze di scuola
Baske4amo Vi3uone impegnate nel campionato Ncaa.
Ashley Ravelli, classe 93, infa4 al terzo anno con Robert Morris University (Pennsylvania), con cui lo scorso
anno ha vinto il 2tolo di conference (girone), ma ora
si aggiunta anche la 95 Anna Djedjemel (nella foto a
fianco, con la sua nuova maglia), al primo anno con
Odessa College (Texas). Sui si2 delle rispe4ve universit si possono seguire passo per passo i loro calendari
e le prestazioni.

PINK BASKET
U17 EL. - Rimandato il primo ol

www.baskettiamovittuone.it
anche su Facebook

U14 - Si presentano bene...

BASKETTIAMO VITTUONE - VARESE 56-71 (24-29)

BASKETTIAMO VITTUONE - VICTOR RHO 120-9 (59-0)

VITTUONE: Pianta E. 2, Preatoni 6, Corbe3a 31, Colombo 3, Bovi 3, Folli,


Monfor/ 5, Peluso, Fogli 2, Guerra 2, Pianta G. 2, Secchi. All. Caserini.

VITTUONE: De Girolamo 2, Pirovano 2, Sco1 7, Gallitogno0a 14, Voci 15, Oldani 10, Barca 5, Grego1 6, Nebuloni A. 10, Nebuloni P. 28, Chiavegato 18, Nebuloni G. 3. All. Riccardi.

Seconda partita di campionato e seconda


scon.a per il Baske.iamo, che dopo il -30 a
Costamasnaga subisce anche il primo stop interno
per mano di Varese, sulla carta pi alla portata ma
comunque buona squadra.
Vi.uone entra concentrata ed agguerrita nel
primo quarto, lavorando bene in difesa e
riuscendo a chiudere cos il primo quarto in
vantaggio 16-13. Per di fa.o la spinta per le
ragazze di casa nisce l, con Varese che invece
inizia a far valere il proprio peso in area e cambia
marcia: nei due quarti centrali il parziale dice
19-41 per le ospiti, che capitalizzano le tante palle
perse (19) del Baske.iamo e volano sul +19 del 30
(35-54). Nellultimo quarto, nonostante il
punteggio ormai compromesso, Vi.uone me.e in
campo comunque il cuore e il sacricio necessari
per ricucire un po con le folate realizzative di
Corbe a (13/26 dal campo), ma la rimonta non va
mai oltre il -8.

Sopra: Corbe3a al 2ro


contro Varese. So3o:
coach Caserini incita la
squadra U17 durante un
2meout.

IL PUNTO U17 - 3 TURNO


Vi0orie da pronos/co per Biassono su Sanga (58-38),
Geas ad Albino (45-64), Costa a Busto (38-55), mentre
una tripla da met campo fa esultare Milano Stars su Varese (66-65). CLASSIFICA: Biassono, Geas, MiStars 6;
Costa 4; Crema*, Varese, Albino 2; Vi3uone*, Pro
Patria, S. Gabriele 0. PROSSIMA PARTITA: Vi3uoneCrema, sabato 15: pos/cipo che chiude il 3 turno.

GIOVANILI

Comincia a valanga la stagione delle U14 del


Baske.iamo, che nella prima uscita in
campionato travolgono con 111 punti di scarto la
Victor Rho. Ovviamente, come testimoniato dal
punteggio, il livello delle due squadre era
ne.amente diverso, per Vi.uone chiamata ad
essere protagonista di questo girone e
giustamente non fa sconti a nessuno: il primo
tempo nisce addiri.ura 59-0, con le rhodensi
che trovano i primi punti solo nel terzo quarto
(87-7 al 30), mentre il Baske.iamo si diverte e
manda a segno tu.e le proprie giocatrici.
La prossima partita sabato 15 in trasferta con
il CS Corsico che alla prima giornata ha perso 6029 a Canegrate. Altro risultato rotondo stato a
favore di Cornaredo (26-75) sul campo dellIdea
Sport.

Il predominio di Vi3uone
U14 emerso gi dalla
contesa iniziale.

IL GIRONE UNDER 13
Mentre le U19 hanno riposato questa se4mana e le U15
devono ancora a3endere la prossima per entrare in pista,
stato reso noto il girone dellul2ma categoria che mancava
allappello, le U13 (pi in basso presen2amo la squadra):
VITTUONE
CANEGRATE
JOLLY SPORT RHO

BOLLATE
GARBAGNATE
PRO PATRIA B.

NO.VA. VEDANO

Quinta puntata: riflettori sulle Under 13, novit tutta da scoprire

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Francesco Ciprandi
CARATTERISTICHE: Gruppo formato da un mix di atlete provenienti
da diverse societ, pi una base solida formata da vi.uonesi. Buone potenzialit tecniche e siche, si dovr trovare, tramite il lavoro in palestra, la
giusta chimica colle.iva. Al primo anno nelle categorie giovanili vere e
proprie, le incognite sono molte, ma dopo i segnali di competivit dimostrati lo scorso anno fra le Esordienti, la squadra ha le carte in regola per
o.enere n da subito delle soddisfazioni in termini di risultato.

La squadra U13
del Baske4amo
2014/15.

Profili a cura dello staff tecnico


BIRTOLO Luz Eyni (2002, nuova) - Allesordio, troppo presto per dare un giudizio
tecnico; buono limpa0o col grupo e il campo, dovr avere pazienza e volont di
migliorarsi.
CASERINI Alyssa (2003) - Molto preparata a livello tecnico, ha acquisito sicurezza; il
suo neo il sico minuto, per cui deve ada0are il suo modo di giocare fa0o di
penetrazioni, imparando a essere pericolosa anche da fuori area.
CERRI Francesca (2002, da Magenta) - Buoni fondamentali, manca di stazza; chiamata a migliorare i ges/ tecnici difensivi.
CIVARDI Chiara (2003) - Fisicamente dominante, buon impa0o oensivo, deve crescere in difesa cercando di migliorare la rapidit negli spostamen/.
COLLAUTO Simona (2002, nuova) - Buon sico e velocit di base, sta imparando velocemente e con entusiasmo; pu diventare il jolly della squadra.
COLZANI Julia (2003) - Lanno scorso ha avuto unevoluzione tecnica molto posi/va,
risultando decisiva in molte gare. Da migliorare la visione di gioco, evitando forzature e ricordandosi maggiormente delle compagne.
CROITORU Catalina (2002) - Buona atleta, rapida, altruista; d sempre tu0o. Deve
lavorare sullu/lizzo della mano sinistra e sulla visione di gioco.
FARO Gaia (2002, da Magenta) - Buon sico e dinamismo, una lo0atrice, si fa sen/re in difesa. Ampi margini di miglioramento, a par/re dal /ro.

FICARA Isabella (2003) - Fisico minuto nel quale si concentrano rapidit e buon uso
dei fondamentali. Deve avere pi ducia in se stessa e pi ca1veria.
LABANCA Marika (2003, da Stella Azzurra Castano) - Buona tecnica, voglia di migliorarsi, dife0a per ora di ca1veria agonis/ca. Se lavora con la mentalit giusta pu essere una sorpresa.
NASCA Soa (2002, nuova) - Pu essere una sorpresa fra le new entry, a pa0o di
con/nuare con sacricio e voglia, essenziali per unatleta non dotata di gran sico.
NEBULONI Anna (2002) - Molto brava tecnicamente: ha /ro, penetrazione, propriet di palleggio, visione di gioco e impa0o difensivo. Manca di sicit ma pu
costruirla col lavoro in palestra.
NEBULONI Giulia (2002) - A dierenza della sorella, tu0a impa0o sico e grinta,
cui comunque aggiunge buona tecnica di base. A volte dife0a di concentrazione
e ha un approccio un po morbido alle par/te rispe0o alle sue potenzialit.
ROSSI Soa (2002, da Magenta) - In difesa ha buon posizionamento e movimen/
corre1, deve migliorare nei fondamentali da0acco.
SILVA Daniela (2002, nuova) - Lul/ma arrivata, deve ambientarsi nel nuovo sport
e nel gruppo, per poi poter dimostrare quanto vale. Non c fre0a.
STEFANINI Sara (2003) - Al suo primo campionato, alla prova del fuoco; se con/nua ad allenarsi con sacricio e a crescere, potr sicuramente essere u/le.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B1 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi3uone
Hanno scri3o su questo bolle4no: Manuel Beck, Mario Castelli - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI

LA STORIA E LA
CRONACA - SestoMilano, sapore di
an3che sde-scude4o (anche se era
unaltra societ milanese), ma sopra4u4o sapore di
pun3 importan3
in palio oggi. Qui
un emblema3co
volo di Gambarini
sopra Go4ardi nel
derby dominato
12 mesi fa.

Informazione sul Femminile Lombardo


12 novembre 2014

U19 ELITE: Geas-Milano Bk Stars 83-25


U17 ELITE: Albino-Geas 45-64
U14: Pioltello-Geas 21-96
U15 ELITE: inizio con Geas-Carugate (22/11)

A2 Vittoria preziosa sulla strada del derby


5
turno

S. SALV. SELARGIUS

PARZIALI:
11-20, 27-30, 41-47
SELARGIUS: Rozenberga 13, De Pasquale
2, Lussu 17, Rosellini
11, Palmas 3, Di Costanzo 2, DellOlio 9.
GEAS: Bonomi B. ne,
Arturi 18, Kacerik ne,
Galli 7, Picco ne, Gambarini ne, Mazzoleni 2,
Bere4a 11, Barberis 7,
Laterza 20, Giorgi, Bonomi E. 2. All. Zano5.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Laterza 9/16
da 2, 18 rimb., valut. 28;
Arturi 8/11 t.lib., 8 ass.,
valut. 26; Bere4a 4/8, 5
rimb., 4 rec.
Di squadra: 45% da 2,
15% da 3 (3/20), 78%
t.lib.; 19 rimb. o. contro 9; 25 rec. contro 16
perse.
CLASSIFICA:
1) Geas
1) Torino
3) Genova*
4) Broni
5) Milano
5) Selargius
7) Carugate
8) Alghero*

8
8
6
6
4
4
2
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Torino ba4e Genova e
cos il Geas ritrova il
primato in virt dello
scontro dire4o vinto
con le piemontesi.
Genova ha 1 gara in
meno ma anche in
caso di parit a tre, le
sestesi sono davan3.
Broni, con 3 successi
di la, sinstalla al 4
posto, lul3mo u3le
per la Poule Promozione. Milano subito dietro; a4ardata
Carugate che per
ospita Alghero e poi
giocher con Milano
un derby spareggio
allul3ma di andata,
mentre il Geas andr
a Broni.

57 67

PADDY POWER GEAS

La Sardegna porta ancora bene al Geas: dopo Alghero,


anche Selargius sbancata da un Paddy Power che intasca
due punti doro per la classica, perch valgono un +4 di
margine sul 5 posto, ricordando che ci sono solo 4 biglie4i
per la Poule Promozione al termine della prima fase.
PI FORTI DI TUTTO - Brave le rossonere, perch questo uno dei campi pi insidiosi, e le condizioni dorganico erano nuovamente dicili (fuori Gambarini e
Kacerik). In pi, la giornata al tiro
da 3 punti era pessima per le sestesi, e questo rischiava di essere QUANTE EX
un problema grave in una partita NEL SANGA
condizionata dal gioco ruvido.
E quindi come ha fa o il Geas a Milano, provincia di
venirne fuori, non solo vincendo Sesto? Non proprio,
ma comandando dallinizio alla ma nellorganico del
ne pur con qualche riavvicina- Sanga ci sono ben 7
mento delle sarde? Con la classe di ex giocatrici del Geas
Laterza e Arturi (il pivot soprat- (prima squadra e/o vitu4o nella prima parte, la capitana
nel nale) e con la capacit di tu4o vaio): Go4ardi, Calail colle4ivo sestese di calarsi nella stri, Vujovic, Colli,
ba4aglia senza troppi riguardi, di- Ruisi, Taverna, Trian3.
fendendo duro e compensando gli
errori al tiro con tanti rimbalzi in
a acco e recuperi. Mentre Bere4a, CAPEGGIANO
Barberis e Galli hanno realizzato i
punti necessari per non dipendere Geas in testa anche ad
solo dalle due ma4atrici. Va gi alcune classiche indimolto bene cos, andr ancora me- viduali dellintera A2
glio quando si torner al completo.
(compresi cio gli altri
2 gironi): Laterza nei
rimbalzi (14,6 di
media), Gambarini
negli assist (4,3) con
Arturi seconda (4,0).
Coach Zano5 (qui con Mazzoleni), che gioc a Milano,
ora prover a ba4ere Milano.

IL COMMENTO - Una vittoria di tutte


COACH ZANOTTI: Questo un campo dicile, dove nessuno aveva ancora vinto, e la prestazione di Selargius anche
stasera ci ha fa4o capire perch. Loro hanno corso tan3ssimo,
me4endoci le mani addosso e difendendo a uomo per 40. Non
era facile, stata una ba4aglia, ma ogni nostra giocatrice meriterebbe una menzione speciale: Arturi e Laterza sono state
certamente determinan3, hanno guidato la squadra e segnato
in due pi della met dei nostri pun3, ma i tabellini non dicono
della grandissima difesa di Mazzoleni sulle loro playmaker,
della super par3ta di una Bere4a che da esterna sta dando
molto, di una Barberis imprecisa al 3ro ma preziosissima in entrambe le fasi, e in generale di un intero organico che ancora
una volta ha dimostrato di saper sopperire alle dicolt di
turno, come le assenze o limprecisione al 3ro da fuori.

6
turno

sabato 15 novembre, ore 20.30


GEAS - SANGA MILANO

Geas-Sanga, un derby, anzi il


derby lombardo pi sen3to in casa
rossonera. Tante ex (vedi riquadro a
anco), un pubblico milanese che rivalegger in 3fo coi sestesi al PalaNat, due pun3 in palio che fanno
gola a entrambe le squadre. Il Geas,
primo in coabitazione, vuole restare
in ve4a, al Sanga serve un colpo per
aggianciare la zona-Poule Promozione.
Aron3amo una squadra completa, che rispe4o a inizio anno ha
carburato e recuperato giocatrici im-

PADDY
POWER
GEAS
GIOCA
CON:

portan3 - commenta coach Cinzia


Zano5: - Calastri, Guarneri e Vujovic sono lunghe di o5mo livello,
Go4ardi una giocatrice di unaltra
categoria e di esperienza innita,
Maenini ha una marcia in pi (20,6
pun di media, ndr). Poi ci sono le
nostre giovani ex, che certamente
sapranno farsi valere. Sar una sda
dura, piena di insidie e speriamo di
spe4acolo. Siamo ancora in emergenza e non in perfe4e condizioni,
ma venderemo cara la pelle: sopra4u4o in casa dobbiamo vincere.

5 Giulia
7 Mar3na 8 Francesca 10 Carlo4a
ARTURI (cap.)
KACERIK
GALLI
PICCO
87 - 1.75 - play 96 - 1.81 - play/gua. 94 - 1.80 - gua./ala 96 - 1.73 - gua./ala

12 Francesca 13 Elisabe4a

14 Arianna 15 Beatrice
18 Giulia
GAMBARINI MAZZOLENI
BERETTA
BARBERIS
GIORGI
95 - 1.68 - play 94 - 1.70 - play/gua. 96 - 1.78 - ala 95 - 1.76 - ala 93 - 1.75 - guardia
Alice RANZINI (97)
Laura GALIANO (97)
Valen3na GRASSIA (98)

Allenatore:
Cinzia ZANOTTI
Assistente:
Marco ROTA

21 Elisa
4 Benede4a
BONOMI
BONOMI
LATERZA
87 - 1.90 - pivot 94 - 1.83 - pivot 97 - 1.81 - ala
20 Maria

IL PONTE SANGA MILANO


4
5
7
8
9
10
11

ROSSI
GUARNERI
GOTTARDI
VUJOVIC
BOTTARI
MAFFENINI
COLLI

94
95
78
87
95
92
96

1.70
1.85
1.76
1.88
1.71
1.74
1.78

play
ala/piv.
guardia
ala/piv.
play
gua./ala
gua./ala

12
13
15
18
19
22
23

(All. Franz PINOTTI)

FALCONE
RUISI
TAVERNA
VALLI
CALASTRI
TRIANTI
GUIDONI

96
95
98
97
85
97
97

1.70
1.70
1.78
1.80
1.93
1.78
1.80

play/gua.
guardia
ala
ala
pivot
ala
ala/piv.

TRIS DEL GEAS IN QUINTETTO PINK


Arturi e Laterza ovviamente, che totalizzano 38 pun3, 23 rimbalzi, 9
assist e 54 di valutazione (!); ma c posto anche per Arianna Bere4a,
prezioso terzo polo accanto alle scatenate compagne, nel quinte4o ideale della se5mana di Pink Basket tra le squadre di A2.

PINK
STARS

PINK BASKET

www.geasbasket.it
anche su Facebook e Twitter

U19 ELITE - Tripletta sul velluto

U17 ELITE - Trasferta insidiosa superata

ARMANI JUNIOR GEAS - MILANO BK STARS 83-25 (42-9)

ALBINO - ARMANI JUNIOR GEAS 45-64 (29-33)

GEAS: Mist 8, Oliva 3, Oggioni 8, Decortes 11, Meroni 4, Grassia 13, Bonomi 8, Bere4a 17, Dio5 7, Ranzini 4 , Galiano ne. All. Zano5.

GEAS: Mist 17, Oliva 11, Cipelli 1, Oggioni 5, Anzaghi, Decortes 3, Colombo 1, Meroni 9, Leveraro 1, Grassia 14, Santoruvo 2, Bolognini. All. Rota.

Anche il terzo ostacolo stagionale spianato dalle U19 Geas, che


totalizzano cos un impressionante +124 di scarto in 3 gare. La
partita con Milano Stars scorre veloce senza intoppi di risultato, con
una buona difesa e tanti sprazzi di buon gioco in a4acco. A ne 1
quarto 18-6, ancor meglio vanno i successivi due parziali, per un
66-18 al 30 che la dice lunga.
Buona la prova delle ragazze di Zano4i,
con Bere4a top scorer ben aiutata da tu4o il
gruppo. Il tu4o in a4esa dei rientri di
Kacerik, Picco e Galiano per avere la
squadra al completo.

Importante vi4oria per le U17 Geas sull'ostico campo di Albino. Le


rossonere riescono a imporsi progressivamente, grazie a una difesa in
crescendo e a una miglior gestione dei contropiedi e delle transizioni
oensive rispe4o alle prime due gare di campionato, comunque vinte.
L'impa4o subito positivo (11-17 al 10), nonostante una certa dicolt
nel concretizzare, sopra4u4o so4o canestro, e ancora qualche distrazione di
troppo in difesa, in particolare sul lato debole, dife4i che non perme4ono
alle geassine di staccarsi (+ 4 all'intervallo). Nella ripresa le ragazze di Rota
sembrano per trovare la quadra, producendo un parziale di 6-15, fru4o
di una difesa pi puntuale e buone soluzioni in
contropiede, limitando sensibilmente le palle perse
nella fase di ripartenza e di impostazione del gioco.
Le ampie rotazioni tengono alto il livello del
gioco, senza pi distrazioni, no al +19 nale.

IL PUNTO U19 - 3 TURNO


Si salva dun soo Biassono a Canegrate (61-62)
restando anchessa imba4uta. Cant impone il
primo stop ad Albino (51-45) e Varese piega al
supplementare il S. Gabriele (58-52).
CLASSIFICA: Geas, Biassono 6; Cant, Albino 4; Varese, Canegrate 2; MiStars, S. Gabriele 0. PROSSIMA PARTITA: Biassono-Geas, luned 17: la
supersda. Vale gi una fe4a di 3tolo regionale, perch per ora non si vedono altre pretenden3.

NAZIONALE U20
PUNTA SUL GEAS
Francesca Gambarini e Beatrice
Barberis sono state convocate al
raduno della Nazionale Under 20
in programma la prossima se5mana a Frosinone. Mar3na Kacerik inserita tra le riserve a casa.

LE GIOVANI GEAS
IN B INGRANANO
Le ragazze del vivaio Geas (soprattu4o 97) che questanno giocano
in doppio tesseramento anche in
B col Basket Femm. Milano (Bfm)
avevano perso le prime 5 par3te
di campionato. Ma ora, prese le
misure alla categoria, hanno vinto
le ul3me due (contro Villasanta e
S. Ambrogio Milano), portandosi
ad appena 2 pun3 dal gruppone
al 5 posto.

Alice Ranzini si divide tra U19


Geas e la serie B col Bfm (ma
ha anche fa4o lesordio in A2).

U14 - Bulldozer
PIOLTELLO - ARMANI JUNIOR
GEAS 21-96 (2-52)
GEAS: Croce 2, Giacomelli 6, Dellavedova
10, Ghezzi, Maschio 6, Ferrari, Damato 8,
Beltrame 12, Panzera 10, Macalli 22,
Grassia 8, Dell`Orto 12. All. Lanzi.
Esordio di forza per le U14 Geas.
Le ragazze di Monica Lanzi hanno
messo piede in campo con la grinta
giusta e la partita non ha avuto
storia, come testimonia ampiamente
il punteggio di 2-52 allintervallo.
O4ima prova di squadra - dicono
coach Lanzi e la sua vice Salvestrini. Sicuramente qualche ragazza deve
prendere pi coscienza delle proprie
potenzialit e credere pi in se stessa.
Ma siamo soddisfa4e della
prestazione.
La prossima partita mercoled 19
a Milano contro il S. Pio X; ma le
ragazze giocheranno anche in U15
Regionale, sabato 15 in casa con
Mariano Comense.

IL PUNTO U17 - 3 TURNO


Vi4orie da pronos3co per Biassono su Sanga (58-38),
Costa a Busto (38-55), mentre una tripla da met campo
fa esultare Milano Stars su Varese (66-65).
CLASSIFICA: Biassono, Geas, MiStars 6; Costa 4;
Crema*, Varese, Albino 2; Vi4uone*, Pro Patria, S.
Gabriele 0. PROSSIMA PARTITA: Geas-Milano Stars,
mercoled 19: sda tra imba4ute.

GIOVANILI

Valen3na Grassia in doppia


cifra sia con le U19 che con
le U17 nel giro di 2 giorni.

Presentiamo le Esordienti

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Renata Salvestrini
CARATTERISTICHE: La squadra composta da 14 ragazze del 2003, alcune delle quali
si alleneranno gi anche con lUnder 13. Al gruppo storico, formatosi da 2 anni, si
sono aggiun3 rinforzi di o5mo valore. Non possiamo nasconderci, la squadra di
buonissimo livello - riconosce coach Salvestrini. - Ovviamente la cosa pi importante,
vista let delle ragazze, sar giocare e diver3rci, ma vista la qualit imposteremo
anche un lavoro improntato al miglioramento dei fondamentali. Questa deve essere
per loro unannata di preparazione alla categoria Under 13, quindi dovranno crescere
molto e imparare sopra4u4o a stare in campo.

... E ALLE SPALLE IL MINI


Nel parlare delle Esordien3, Renata Salvestrini coglie
loccasione per ricordare anche il minibasket, che
come le Eso gura so4o le3che4a Junior Basketball Academy: Abbiamo uno splendido gruppe4o di
8 Libellule, con la nostra atleta pi giovane di soli 6
anni, e un nutrito gruppo di 50 Gazzelle, che ges3r
grazie al prezioso aiuto di Luigi Colonna.

In azione alcune Gazzelle


dello scorso anno, ora diventate Esordien3.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B2 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi4uone
Hanno scri4o su questo bolle5no: Manuel Beck, Jacopo Ca4aneo - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it - FOTOGRAFO UFFICIALE GEAS: Paolo Zampieri

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
13 novembre 2014

RISULTATI GIOVANILI
U19 ELITE: Cant-Albino 51-45
U17 REG.: Giussano-Cant il 14/11
JUNIORES CSI: Cant-Ardor Bollate 26-57

IL COLPO LORO - Mentre la prima squadra perde


limba5bilit, le U19 (nella foto) compiono unimpresa con Albino che le lancia nelle zone alte.

C Cant rimonta poi cede. Parte la rincorsa


5
turno

BTF 92 CANT

PARZIALI:
11-14, 24-33, 49-48
CANT:
Younga
4
Brago4o
16
Cascino
Barozzi
ne
Parla3
ne
Quadroni
2
Nava
Volpi
14
Radice
ne
Colombo
25
Avanzi
All. Ganguzza
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Volpi 4/9
da 3, 15 rimb., 5 rec.,
3 ass., valut. 24; Colombo 8/19 da 2, 7/9
t.lib., valut. 16.; Brago6o 3/8 da 3, 10
rimb., valut. 17;
Younga 15 rimb.
Di squadra: 33% sia da
2 che da 3; 12/22
t.lib.; 12 rimb. o.; 19
perse e 20 rec.
CLASSIFICA:
Vertemate, Malnate
10; Eureka
8;
Cant*, Corbe4a 6;
Robbiano, Victor
Rho*, Sondrio* 4;
Cerro*, Vimercate*,
Tradate*, Carnate 2;
Carroccio L. 0.
CHI SALE E CHI SCENDE
Vertemate strapazza
Carnate e rimane a
anco di Malnate in
ve4a. LEureka vince
lo scontro dire4o per
il 3 posto su Corbe4a, che rimane
quindi alla pari di
Cant a -4 dal ver3ce. Ma il B2 ha una
gara in meno. Dalle
retrovie guadagnano
terreno Robbiano
(travolta una Cerro
che con3nua a deludere), Sondrio e Rho,
questul3ma con
uno squillante 43-66
in casa del Carroccio,
buon biglie4o da visita per la sda col
B2.

61 68

OR.MA. MALNATE

Nel big match con Malnate arriva la prima scon2a stagionale per il Btf. Pesante lassenza di Roman so2o le
plance e in tu2e le situazioni difensive: Cant sore a rimbalzo, perde stazza in area e fatica a rompere il gioco delle
ospiti. E paga a caro prezzo un paio di passaggi a vuoto, in
una partita fa2a di strappi e contro-sorpassi.
PRIMA FUGA OSPITE Cant sore ma resiste in un
1 quarto povero di spunti (10-14 al 10), anche se Malnate
inizia a far vedere di avere qualche arma in pi. Lintero
arsenale esce allo scoperto nel parzialaccio di 0-17 nel
cuore del 2 periodo: le ragazze di Ganguzza scivolano a
-15, doppiate da Malnate ma ancora vive. I segnali pi incoraggianti li spedisce Volpi, con una tripla che interrompe
il black-out e da sostanza al break che riporta le sue entro
la doppia cifra di scarto allintervallo (24-33 al 20).
SORPASSO Ancora Volpi si fa carica, appena dopo
lintervallo, di siglare il -1 a met 3 quarto (36-37 al 25).
Malnate reagisce con un immediato 0-8, ma Cant viva e
unaltra grandinata di triple (di Volpi e Brago0o) vale addiri2ura il sorpasso alla terza sirena, prima degli assalti
di Colombo che sembrano indirizzare la partita verso le
sponde biancorosse (57-53 al 35).
DOWN FINALE Ma sul pi bello il Btf si fa inlare con
uno 0-11 che riporta al comando Malnate e anche con un
vantaggio incolmabile: Cant riesce solamente ad evitare
un passivo pi ampio. La ve2a si allontana ma solo una
ba2aglia persa, la guerra stagionale ancora lunga...
Colombo (a sinistra) ha prodo6o pun5, Quadroni (a destra) ha fa6o 21 minu5 di
onesto lavoro di supporto, ma
il B4 ha pagato lorganico
corto: per Malnate 24 pun5
Cania5, 17 Schena, ma soprattu6o a segno in 8 contro 5.

IL COMMENTO - Persa in difesa e a rimbalzo


COACH GANGUZZA: Il parziale nale di 0-11 ovviamente ha
indirizzato la par3ta, ma la chiave stata la dicolt difensiva
nostra di chiudere bene larea e amministrare la lo4a a rimbalzo:
Malnate ci ha dominato, ha avuto mol3 pi possessi di noi, lassenza di Roman si fa4a sen3re e per noi una giocatrice imprescindibile.
In a6acco abbiamo strappato la sucienza, col 33% da 3:
considerando le rotazioni rido4e tra le esterne e le soluzioni
messe in campo in emergenza, non potevamo chiedere di pi.
Per vincere avremmo avuto bisogno di percentuali mostruose
Per non possiamo aggrapparci allalibi delle assenze per gius3care ogni pecca: chiaramente in difesa abbiamo soerto e
non abbiamo trovato contromisure: Malnate andava a rimbalzo
da4acco in 5, merito loro e colpa nostra. Ancora troppa discon5nuit di rendimento, fa3chiamo a rimanere nella par3ta
con concentrazione ed a4enzione per 40.

6
turno

domenica 16 novembre - ore 18


VICTOR RHO - BTF 92 CANT

Contro la Victor Rho, Cant vuole


tornare al successo. una sda delicata, perch me4e alla prova la capacit del giovane B2 di reagire
bene alla prima scon4a, e poi perch le rhodensi, dopo aver iniziato
male, vengono da 2 vi4orie di la.
Un passo avan3 quello di evitare di subire al3 e bassi avverte

Paolo Ganguzza , dovremmo registrare le rotazioni col recupero delle


acciaccate e il rientro di Roman
so4o i tabelloni, pi Travaglini a disposizione per la prima volta. La
chiave quella di contenere Poli e
Menapace (esperte play-guardie ex
Canegrate, ndr) che sono le giocatrici di maggior qualit.

3 DOMANDE A... - Mattia Nuara (preparatore Btf)


1) Come hai impostato il lavoro in pre-stagione?
Abbiamo iniziato la preparazione l1 se4embre, disponendo quindi di quasi un mese e mezzo
per ges3re meglio i carichi. Abbiamo lavorato
molto sulla forza tramite il circuit training (percorsi a stazioni, ndr) per non tralasciare mai laspe4o aerobico. Le ragazze hanno reagito molto
bene, dando sempre il massimo.
2) Categoria diversa, gruppo ancora pi giovane... come cambier il tuo lavoro durante lanno, rispe6o alla
scorsa stagione?
Lobie5vo di tornare in B, ma il gruppo appunto molto giovane,
quindi giusto allenarlo con uno sguardo al futuro. Ci s3amo dedicando
molto alla stabilit e alla mobilit, fondamentali per o4enere
la corre4a power posi3on e mantenerla durante i cambi di
direzione che il basket impone, sopra4u4o in difesa dove abbiamo qualche dicolt. Nella pausa natalizia faremo un bel richiamo di forza, per poi lavorare sulla forza funzionale che ci
sar u3le nella seconda parte di stagione .
3) Di recente hai partecipato al corso Fip per preparatori
nazionali. C qualche novit importante che hai captato?
Ho imparato mol3ssimo ma non ancora nito e ci vorrebbe unintervista a parte per poter raccontare tu4o. La parola chiave lho de4a prima: funzionale. Vuol dire
funzionalit del gesto: la postura del giocatore devessere
funzionale al gioco, cio me4ere latleta nelle condizioni migliori per essere pronto a reagire. Mentre forza funzionale signica
ragionare non sul singolo muscolo ma su un movimento che ne coinvolge tan3 assieme, come succede quando si in campo.

VOLPI IN QUINTETTO
IDEALE PINK
Anche Colombo e Brago6o hanno raccolto
buone cifre, ma la maggior completezza del
tabellino, grazie ai 15 rimbalzi che le valgono la
miglior valutazione di giornata
(24), oltre a una serie di triple
che erano valse il sorpasso per
Cant, ci fa preferire Sara Volpi
nel quinte6o ideale della se7mana di Pink Basket tra le squaPINK
dre di A3/B/C.

STARS

PINK BASKET

www.btf92.it
anche su Facebook

U19 ELITE - Unimpresa che vale i piani alti


BTF CANT - ALBINO 51-45 (19-25)
CANT: Younga 9, Radice ne, Vitali 7, Barozzi, Quadroni 4, Volpi S. 9, Colombo
9, Avanzi 4, Travaglini 9. Parla3 ne. All. Ganguzza.
Dopo la batosta casalinga con Biassono, immediato risca2o per
l'U19 Btf, che supera Albino (ricca di elementi con minuti veri in A2)
con un bel rush nale, e d prospe2ive interessanti alla sua stagione.
Partenza in sordina (5-15 al 10'), dovuta alla grande soerenza portata
dalle lunghe Carrara (12 punti) e Pintossi. Col cambio di difesa, nel 2
periodo, anche per contenere i problemi di falli, migliora la situazione a
rimbalzo e Cant si riavvicina (19-25 al 20'). Primo vantaggio casalingo
al 26' sul 30-29 e alternanza al comando sino ad inizio ultimo periodo:
una tripla di Volpi, unica per il Btf92, regala il
controsorpasso sulle orobiche e da il via ad un 9-2
di parziale che consentir alle ragazze di Ganguzza
di entrare sul re2ilineo nale con un buon margine
di sicurezza (+6 al 38'). Positiva la prova in regia di
Vitali e quella a rimbalzo di Travaglini (21 totali);
importante il 51% da 2 in una serata storta da 3.
Cos coach Ganguzza: Abbiamo vinto grazie ad
una difesa di ferro, lasciando intravedere che si
pu vincere con altre armi se la2acco non funziona.
Allinizio eravamo contra2e, poi siamo cresciuti ed
alla distanza abbiamo superato Albino, contenendo
bene i loro terminali principali e con Travaglini che Travaglini-show nei rimbalzi contro gente da A2.
si imposta nel duello con Carrara.

GIOVANILI

Unentrata
di Vitali
per le U19.

IL PUNTO U19 - 3 TURNO


Geas a valanga su Milano Stars
(83-25). Si salva Biassono a Canegrate (61-62) restando anchessa
imba4uta. Varese piega al supplementare il S. Gabriele (58-52). B2
dunque alle spalle del duo di
testa. CLASSIFICA: Geas, Biassono
6; Cant, Albino 4; Varese, Canegrate 2; MiStars, S. Gabriele 0.
PROSSIMA PARTITA: MiStarsCant, luned 17: da sfru4are.

JUN. CSI - No attacco


MULTISPORT CANT - ARDOR
BOLLATE 26-57 (18-27)
CANT: Arduini L. 3, Arduini M. 8, Barbieri 2, Caldera 2, Cavaliere, Celani 2,
Proserpio V., Proserpio E., Frigerio 7,
Marra 2. All. Rossi.
Arriva una bocciatura per le U17
di Cant al primo big match nel Csi
Juniores. Per quasi met gara, per,
le biancorosse tengono testa,
rimediando allo 0-9 iniziale con una
buona difesa. Ma sul 18-21 al 18, un
paio di rimesse regalate alle
avversarie costano un -9 allintervallo
dal quale le canturine non si
scuotono pi. Nella ripresa sono solo
8 i punti segnati, con troppe palle
perse che Bollate punisce volando al
+31 nale. Unica nota positiva la
difesa - commenta coach Rossi - con
qualche accenno di zona che quando
riesce a schierarsi diventa dicile da
a2accare per le avversarie. Prossima
partita domenica 16 con Binzago.

Alla scoperta dei due multietnici gruppi U13 iscritti al Csi

Completiamo la rassegna delle squadre Btf 2014/15 con una novit, le


due formazioni Under 13, una femminile e una mista, che sono state
iscri2e al campionato maschile del Csi di Como (7 squadre, c subito il
derby in programma tre i due Btf, domenica 23). Abbiamo deciso di
partecipare al Csi e non Fip anche con la squadra tu2a femminile perch,

IDENTIKIT DEL GRUPPO (U13 femm.)


COACH: Davide Terraneo
CARATTERISTICHE: squadra di nuova cos3tuzione, con solo tre elemen3 che provengono dal minibasket del B2 mentre tu4e le altre
sono alla loro prima esperienza con la pallacanestro. Stanno lavorando da 6 se5mane con costanza e impegno so4o la guida di Davide Terraneo, coach alla quarta stagione in societ.
Spicca la sicit della bulgara Nikolova (178 cm), strappata al volley,
e della senegalese Ndeye, longilinea di 175 cm.

LE GIOCATRICI
NIANG Diaara (2002)
ELIA Letizia (2002)
GIUNTOLI Sara (2002)
NDEYE Fatou (2002)
NIKOLOVA Milena (2002)
AMINU Aidah (2002)
MINGARELLI Chiara (2002)
PANAGINI Giulia (2003)

MOLTENI Beatrice (2003)


NIANG Fary (2003)
FANCHINI Silvia (2004)
TRUPIA Arianna (2004)
DIAO Kady (2004)
EKHAGUERE Manuela (2004)
YAHAYA Jasmine (2004)

con molte ragazze di nazionalit straniera, non cerano i tempi per


tesserarle in Federazione, spiega il dirigente Valerio Rossi, che
aggiunge: Partecipiamo senza ambizioni di classica ma con lobie2ivo
di far crescere le ragazze che costituiranno il futuro della societ.
Qui di seguito alcune note sulle due squadre e lelenco degli atleti.

IDENTIKIT DEL GRUPPO


(U13 misto)
COACH: Giancarlo Mio5
CARATTERISTICHE: Squadra con prevalenza di
elemen3 provenien3 dal minibasket del B2; in
realt una formazione U12 mista che si cimenter nel campionato U13 allenata da coach
Mio5, alla quinta stagione in societ. Comprende 4 femmine su 13 elemen3, una buona
percentuale considerando che, per fare un paragone, i gruppi mis3 della stessa et nel Csi di
Milano hanno in media 1 o 2 ragazze.

I GIOCATORI
FOTI Riccardo (2003)
CASTELLI Maurizio (2003)
MAY Alessio (2003)
CHRUOQI Kalid (2003)
BORGHI Sara (2003)
PALMIERI Francesca (2004)
COLOMBO Odilla (2002)
BORGHI Stefano (2004)
CIVIELLO Luca (2004)
VANDALO Cristian (2004)
ARIGUAT Youssef (2004)
GROSSO Lorenzo (2004)
TARANTELLI Angelica (2004)

IL RECORD
DEL MINI
Dai da5 quasi deni5vi del
minibasket 2014/15 in casa
B4, emerge che sui 52 iscri7
ben 21 sono femmine, ed
record assoluto di presenze
in rosa per la societ in questa fascia.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B4 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi6uone
Hanno scri6o su questo bolle7no: Manuel Beck, Alessandro Margo7 - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
13 novembre 2014

RISULTATI GIOVANILI
U19 ELITE: Varese-S. Gabriele Mi 58-52 dts
U17 ELITE: Vi2uone-Varese 56-71
e Milano Stars-Varese 66-65
U15 REG.: Vedano-CS Corsico 63-33
U14: Cavaria-Vedano 18-88
DOPPIO BOTTINO - Vi.uone sbancata in U17 (sopra, la
festa a ne parta) e poi in B nel giro di 2 giorni: solo una
tripla da met campo incassata dalle U17 ha poi impedito
a Varese & NoVa di completare una se/mana perfe.a...

B Varese, settimo sigillo ma resta affamata


7

SABIANA VITTUONE

turno

PARZIALI:
18-11, 28-19, 45-41
VARESE:
Manzo
Luise/
Biasion
Gro.o
Premazzi
Lovato
Sorren0no
Morosini
Malerba
Buoni
Pagano
Fran-ni
All. Ferri

2
12
5
3
ne
7
15
ne
12
ne
10

CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Sorren-no
6/14 dal campo, 6
rimb.; Luise/ 3/5 dal
campo, 5/5 t.lib., 7
rimb., valut. 17;
Buoni 6/8 da 2;
Fran-ni 4/8 + 10 rimb.
Di squadra: 46% da 2,
25% da 3, 85% t.lib.;
19 perse, 13 rec.
CLASSIFICA:
1) Varese
14
2) Mariano
12
3) Brixia Bs
10
4) Giussano (-1 p.) 7
5) Vi.uone
6
5) Como
6
5) Idea Sport Mi 6
5) Lodi
6
5) S. Ambrogio Mi 6
5) Villasanta
6
5) Pontevico
6
12) Cucciago
4
12) Gavirate
4
12) BFM Mi
4
CHI SALE E CHI SCENDE
Anche i risultadagli altri campi aiutano Varese. Brixia
e Mariano tengono
il passo, ma si crea
un abisso dal 4
posto in gi. Le vi.orie di BFM, Pontevico,
Villasanta (che ha
cambiato coach) infa/ comprimono la
classica al punto che
ci sono 11 squadre fra
i 4 e i 7 pun- (Giussano sta salendo
bene ma paga la penalizzazione).

56 66

VARESE

Vi/uone terra di conquista per Varese. Dopo le Under 17,


anche la prima squadra fa razzia al PalaPertini e centra il
se/imo sigillo della sua nora stupenda stagione. Quella
contro la giovane formazione di Roberto Riccardi per una
vi/oria tu/altro che banale, arrivata dopo un lungo inseguimento e concretizzatasi grazie a un ultimo quarto da
mille e una no/e.
TRAVOLGENTE FINALE - Partiamo proprio dal fondo
e dai 10 conclusivi, quelli che hanno cambiato il destino di
una gara no a quel momento saldamente nelle mani delle
padrone di casa, arrivate anche a toccare le 11 lunghezze di
vantaggio e, nonostante gli sforzi di Lovato e Sorrentino (7
punti consecutivi), presentatasi alla terza sirena sul +4. 11-25
il parziale della quarta frazione. Dieci minuti in cui tu/e le
varesine sono necessarie ma nessuna indispensabile. La
difesa me/e le ganasce alle altomilanesi, sul fronte opposto ci pensano sopra/u/o Luise*i, Biasion e Frantini a mettere eno in cascina. Aggancio quasi immediato, sorpasso e
controfuga arrivano in rapida successione. Senza che Vittuone possa opporre resistenza.
IN PRECEDENZA - E dire che
no alla boa di met gara, consen- CHI MEGLIO?
tendo troppo a Vi/uone di sviluppare il proprio gioco e di sfru/are Per trovare chi abbia
gli errori bosini (19 punti in 20 mi- o2enuto in B lombarda
nuti erano un bo/ino misero), la si- pi vi2orie iniziali di
tuazione si era fa/a grigia per la Varese, bisogna risalire
capolista Ma il secondo tempo al 2008/09, quando
stato tu/o unaltra musica, sicuramente pi orecchiabile per Lilli Ferri Cant par1 con 10 successi consecu0vi prima
e le sue.
di perdere la prima.
Da sinistra: Buoni e Sorren0no, qualche anno di
dierenza ma stessa ecacia a Vi2uone. Anche
Luise3 e Fran0ni in doppia cifra per Varese.

IL COMMENTO - Rimonta esaltante ma prima...


COACH FERRI: Facile intuire che non mi sono piaciute alcune
cose nei primi ven- minu- di gara, dove siamo sta- len- e in balia
dellavversario. Brave tu.e per poi a cambiare spar-to e, dopo lintervallo lungo, suonare secondo copione una melodia pi piacevole
e reddi-zia. Una par-ta dai due vol-. Dobbiamo imparare per le
prossime par-te che dobbiamo sempre avere la faccia del terzo e
quarto periodo, senza se e senza ma.
ALICE BUFFONI: "Siamo par-te malissimo, vero, ma nella ripresa sembravamo una cosa sola sia in campo che in panchina, una
rimonta da adrenalina pura. E' stato esaltante".

8
turno

domenica 16 novembre, ore 18 (Gazzada)


VARESE - CUCCIAGO

Sar Cucciago la prossima avversaria della formazione allenata


da Lilli Ferri. A Gazzada arrivano le
brianzole che a.ualmente condividono con Gavirate e con il Bfm Milano lul0ma piazza della classica.
Due vi.orie nei primi se.e incontri sono un bo/no non di certo
pienamente soddisfacente per il
team guidato da Gianluca Cine
Cor-. Dopo laermazione di
stre.a misura alla seconda giornata con Gavirate, pi rotondo
per stato il margine (+11) con

VARESE
95
GIOCA
CON:

cui le brianzole hanno avuto la meglio di Vi.uone alla quarta giornata. Poi una striscia nega-va che
dura da tre giornate.
La guardia Rossi lelemento
pi pericoloso di un team che si afda sopra.u.o alle esterne; un reparto di cui fa parte anche la
veterana Longoni, ferma per dalla
seconda giornata per un problema
a un ginocchio. Lerrore pi grave
per Varese sarebbe per so.ovalutare il potenziale e sopra.u.o la
voglia di rivalsa di Cucciago.

5 Giada

6 Giulia
7 Alice
8 Mar0na
MANZO
LUISETTI
BIASION
GROTTO
79 - 1.65 - play 89 - 1.80 - gua./ala 97 - 1.65 - play 89 - 1.68- guardia

11 Veronica 12 Francesca
13 Clelia
14 Ilaria
MALERBA
PREMAZZI LOVATO (cap.) SORRENTINO MOROSINI
98 - 1.70 - guardia 84 - 1.73 - gua./ala 98 - 1.78 - ala 94 - 1.85 - pivot 97 - 1.70 - guardia
10 Chiara

Allenatore:
Lilli FERRI

15 Luna
16 Alice
17 Margherita 18 Susanna
TOVAGLIERI
BUFFONI
PAGANO
FRANTINI
84 - 1.72 - gua/ala 80 - 1.80 - ala/pivot 97 - 1.65 -play 86 - 1.75 - ala

POLISPORTIVA CUCCIAGO 80
4
7
10
11
12
13

ORTELLI
ORSENIGO C.
MARCHESI
MAURI
LONGONI
BOCCIOLETTI

91
94
88
82
76
89

1.68
1.70
1.80
1.73
1.70
1.65

guardia
play
ala/piv.
ala
play
play

15
16
17
18
19

Assistente:
Luca Zano/

(All. Gianluca Cor)

CAPPELLETTI
ROSSI C.
SORDELLI
ORSENIGO E.
GAZZOLA

95
88
90
94
96

1.75
1.70
1.88
1.70
1.78

guardia
guardia
pivot
guardia
ala/piv.

SORRENTINO NEL QUINTETTO PINK


Con 15 pun0, suo record in B, di cui 11 nel 3 quarto, e la giusta mancanza di 0midezza con 14 0ri in 25 minu0, la giovanissima Sorren0no si guadagna un posto nel quinte2o ideale
di Pink Basket tra le squadre di A3/B/C.

PINK
STARS

PINK BASKET

www.pallacanestrofemminilevarese.com
www.novabasket.org anche su Facebook e Twitter

U19 EL./VA - Esultano allovertime

U17 EL./VA - Una gioia e una beffa atroce

VARESE - S. GABRIELE MI 58-52 DTS (24-24, 50-50)

VITTUONE - VARESE 56-71 (24-29)

VARESE: Pagano 5, Ghielmi 4, Biasion 18, Imoisili, Borloni, Sorren-no 11, Bosoni, Lanzani 4, Gaspari, Cammisano 16, Bossi, Cieri. All. Zano/.

VARESE: Ghielmi 7, Covacich, Rota, Premazzi 22, Sorren-no 21, Sterzi, Lanzani
8, Monaco, Baldini 4, Amato 5, Marson, Tenconi 4. All. Ferri.

Il primo referto rosa U19 arriva alla terza


giornata dopo un thrilling contro le meneghine
del S. Gabriele. A un miglior avvio biancobl (1912 al 10), le ospiti rispondono pronte, si
riportano in scia a met gara (+2 interno al 20) e
poi provano anche a fare il break. Ma capitan
Biasion (suo il libero del 50-50 in chiusura di
regolamentari) e Cammisano so/o le plance
sono le protagoniste del pareggio. Molta meno
storia nellovertime: Pagano si trasforma in un
ladro di palloni e il buon lavoro di tu/e a
rimbalzo imbriglia le ospiti. "Sono contento per
lo spirito di sacricio e la reazione che le ragazze
hanno messo in campo nel momento di
dicolt commenta coach Zano*i. Il prossimo
impegno, dicile, luned 20 ad Albino.

U14/NO - Durissime
CAVARIA - NO.VA. VEDANO 18-88 (6-42)
VEDANO: Muraca 25, Brunello 6, Sonzini A. 4, Travaglini 8, Fontanel 8, Latera 6, Sonzini I. 15, Della
Bosca 9, Prina 5, Pertusi 2. All. Scaramelli.
Qualche paura iniziale, ma quando Vedano
si sblocca non ce n per nessuno. Nellesordio
stagionale, lo 0-0 si protrae per 5, poi le
ragazze di Marta Scaramelli impongono il
proprio ritmo e al 10 sono gi sul +14. Da
so/olineare la prova di Muraca, unimportante
iniezione di ducia ed energia dalla panchina.

MILANO STARS - VARESE 66-65 (36-33)


VARESE: Ghielmi 6, Covacich, Rota, Premazzi 23,
Sorren-no 21, Lanzani 4, Monaco, Baldini, Amato
5, Sterzi 6, Marson, Tenconi. All. Ferri.

Lanzani in difesa contro il


Sanga (U19).

Ghielmi in palleggio
a Vi2uone (U17).

U15 REG/NO - Buon esordio


NO.VA. VEDANO - CS CORSICO 63-33 (25-17)
VEDANO: Berengan 12, Bonaria 16, Tabachniko
8, Latera 7, Fontanel 6, Travaglini 6, Sanese 4, Scalamato 2, Della Costa 2. All. Rech.
Buona la prima per le U15 della NoVa.
Allesordio nella categoria, la formazione di
Ma/eo Rech parte con il piede giusto e guida
dallinizio alla ne. Qualche contropiede, fru/o
del lavoro difensivo, perme/e di chiudere
avanti il primo quarto (15-7). E anche il
successivo momento di appannamento non
comprome/e il cammino. Dal terzo quarto,
dopo che Corsico tornata a -5, Vedano torna a
spingere sullacceleratore e supera lo spavento.
Le padrone di casa dilagano, facendo
sopra/u/o bene nella propria met campo,
arrivando al torrenziale +30 conclusivo.

Dal sorriso al dolore. A Vi*uone le biancobl


strappano il primo referto rosa stagionale
nonostante un avvio favorevole alle padrone di
casa (16-13 al 10). Un 2 quarto difensivamente
pi brillante e, sul fronte opposto, le soluzioni di
Ghielmi e Premazzi, girano linerzia della gara
(+5 al riposo lungo). E il 3 quarto a me/ere nero
su bianco lo strapotere delle ospiti, capaci, grazie
a determinazione difensiva e velocit, di chiudere
la penultima frazione sul +19.
Ma mercoled a Lacchiarella contro Milano
Stars lesito non lo stesso, nonostante nel 3
quarto Varese trovi ancora un break importante.
Ma il +9 del 30 non basta per chiudere la pratica:
le Stars rientrano e si decide tu/o in volata.
Lanzani, Sorrentino e Premazzi fanno centro dalla
lune/a e a 12 dalla ne Varese ha 2 lunghezze di
margine e palla in mano. Le padrone di casa
trovano il fallo solo a 2 dalla ne, ma Amato non
me/e a segno nessuno dei due tentativi e, sul
rimbalzo, la preghiera di Quaroni da oltre met
campo si inla incredibilmente nel canestro
togliendo cos a Varese una vi/oria che valeva i
piani alti. Non voglio sentir parlare di sfortuna
spiega Lilli Ferri -, la nostra sopra/u/o stata una
gara dife/osa in difesa nei primi 20. Possiamo
perdere per un episodio ma dobbiamo me/ere in
campo sempre il nostro meglio, dal primo
allultimo centesimo di secondo. Come?
Allenamento, lavoro, coinvolgimento e squadra.

GIOVANILI Con le U14 completiamo la rassegna delle squadre 14/15


IDENTIKIT DEL GRUPPO
COACH: Marta Scaramelli
CARATTERISTICHE: Dopo una buona stagione scorsa in Under 13 (anche se la
mancanza di fase regionale ha impedito di misurare il valore assoluto della squadra), le 2001 della No.Va. si ripresentano nella categoria superiore con lo stesso
nucleo (unico arrivo: Latera da Binago). Sembrano esserci tu.e le carte in regola
per far bene, come ha dimostrato - a parte lesordio stagionale - la vi.oria nel
torneo precampionato di Bielmonte. Va ricordato che in questa categoria Vedano
campione regionale in carica: traguardo o.enuto dalle sorelle maggiori 2000,
ma con un valido aiuto da alcune di queste 2001.
Gruppo molto buono ed equilibrato - commenta coach Scaramelli -. Lobie3vo
tecnico di migliorare le capacit individuali e crescere come gioco di squadra,
con lo scopo pi a lungo termine di costruire una compagine in grado di sostenere degnamente lU15 Elite lanno prossimo. Lobie/vo di questa stagione sul
piano dei risulta- di arrivare alle nali.

LE GIOCATRICI
PRINA Benede*a (play)
LATERA Laura (play, da Binago)
SONZINI Anna (play/guardia)
MARZETTA Alice (guardia)
PERTUSI Gaia (guardia)
BRUNELLO Alessandra (guardia)
TRAVAGLINI Matilde (ala)
SONZINI Irene (ala)
DELLA BOSCA Arianna (ala)
MURACA Beatrice (pivot)
FONTANEL Martina (pivot)

In alto, da sinistra: Muraca e Prina.


In basso: Fontanel e I. Sonzini.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B/ 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi2uone
Hanno scri2o su questo bolle3no: Manuel Beck, Giovanni Ferrario - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
13 novembre 2014

RISULTATI GIOVANILI
U17 REG.: Usmate-Vimercate 24-49
U15 REG: Cucciago-Usmate si gioca il 16/11

QUESTIONE DI DETTAGLI - A parte le prime due scon/e


ne/e, le altre 4 par.te di Usmate (2 vinte-2 perse) si sono risolte con scar. dai 10 pun. in gi: la lezione dellA3, i par.colari e la massima a/enzione sui 40 fanno la dierenza.

A3 Usmate cerca continuit in battaglia


7
turno

ASD USMATE

PARZIALI:
11-20, 33-32, 35-47
USMATE:
Ferrara
2
Bone0
3
Meroni
20
Acqua.
Sala
4
Reggiani
Greppi
Soncin
9
Gervasoni
10
Borsa
3
All. Mannis
(CAST.: Gabba 27)
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Meroni
6/12 dal campo, 6/8
t.lib., 3 rec., valut. 17;
Gervasoni 3/4 al .ro;
Borsa 7 rimb.
Di squadra: 41% da 2
e 29% da 3; 14 perse
contro 12 rec.; valutaz. di squadra 38-72.
CLASSIFICA:
1) Costa*
10
2) Empoli
10
3) Lavagna**
6
3) Castelnuovo** 6
5) Moncalieri*
6
6) Usmate*
4
6) Novara*
4
6) Canegrate*
4
9) Savona**
2
CHI SALE E CHI SCENDE
La classica falsata
dal diverso numero di
par.te giocate, ma per
ora la coppia CostaEmpoli capeggia a +4
sulle inseguitrici. Tra le
quali ci sarebbe stata
Usmate se avesse battuto Castelnuovo; cos
invece subisce il riaggancio da Canegrate
(che ha steso Empoli)
ed staccata da Lavagna e Moncalieri oltre
che appunto da Castelnuovo. Novara e Savona pi in dicolt.
Ma nel grande equilibrio, solo a ne andata
e a recuperi completa. ci si vedr pi
chiaro.

51 57

CASTELNUOVO SCRIVIA

Dopo due vi*orie casalinghe di la, stavolta Usmate


non protegge il fa*ore campo contro la quotata Castelnuovo. In palio c'erano punti pesanti per il 3 posto, ma li
strappa la compagine piemontese che appro*a di un 3
quarto "povero" di unUsmate per il resto non inferiore.
SVOLTA DALLA PANCA - Anche l'avvio condizionato da dicolt a carburare: Gabba fa saltare la difesa di
Usmate ed la fautrice del primo allungo ospite (7-18 al
7', +9 al 20'). la panchina, grazie all'ingresso di Gervasoni e Borsa, a cambiare faccia alla squadra di Mannis: aggancio e sorpasso completati con un 14-2 che sfocia nel
21-20 dopo poche ba*ute di 2 quarto. Si arriva all'intervallo col medesimo vantaggio, garantito da un canestro in
tuo di Meroni (33-32 al 20').
GELO E RIMONTA TARDIVA - Alla ripartenza ritornano i problemi iniziali, e durano per l'intero 3 quarto: i 2
punti segnati nella frazione spianano, di fa*o, la strada
verso il successo ospite. Sono le esterne Bergante e Gabba
a fare la partita (35-47 al 30') e aondare Usmate no a -16.
Una buona risalita, fru*o di difesa forte ed iniziative
tanto volitive quanto lineari riporta vicine le brianzole.
Gervasoni, Soncin e Meroni rime*ono in carreggiata le padrone di casa, giunte nella rimonta no a -6, ma una penetrazione al ferro di Bergante ed un paio di errore davanti
tornano a dare margine a Castelnuovo. E Usmate perde il
treno per la zona alta della classica.

DOMANDE A... - Laura Meroni

1) Contro Castelnuovo, ma anche in altre par0te, avete pagato sbalzi di rendimento. Come migliorare questo dife1o?
S, domenica scorsa siamo mancate nel 3 quarto, non lo
abbiamo pra.camente giocato, come sparite. Per limitare i cali
dobbiamo cercare di rimanere concentrate tu/a la par.ta e
non perme/ere che qualche errore pesi pi del dovuto, ma
con.nuare a giocare come sappiamo.
2) Viste le prime giornate, quali possono essere gli obie2vi
da centrare?
Possiamo giocarcela con quasi tu/e le avversarie: questo
ci sembra che abbia de/o il campo. Obie0vi? Cerchiamo di
fare del nostro meglio e a ne girone d'andata
vediamo cosa dice la classica...
3) E la tua stagione, come la valu0 nora?
Non mi piace parlare di me... dico solo che
cerco di fare il meglio possibile, a volte basta e
a volte non suciente.

MERONI IN QUINTETTO PINK


Con 20 pun0, suo massimo stagionale (nora non
era andata oltre gli 11) e quindi anche suo recordcarriera in serie A, Laura Meroni (nella foto sopra a
destra) si guadagna linserimento nel quinte1o
ideale della se2mana di Pink Basket tra le squadre
di A3/B/C. E per 1 solo punto su Reggiani ora la miglior marcatrice stagionale di Usmate.

PINK
STARS

COACH MANNIS: Non condanniamoci a rimontare sempre


LA CHIAVE - Paghiamo i 2 pun. segna. nel 3 quarto, non possiamo
certo lamentarci della difesa. Ques. black-out ci condizionano e ci obbligano sempre a spendere energie nella rimonta.
MI PIACIUTO... - La dimostrazione che siamo vivi la capacit di
risalire la china sempre. E' un punto a nostro favore.
S.amo avendo impa/o da giocatrici d'esperienza come
Soncin, Gervasoni (nella foto a sinistra) e Meroni, la
comba0vit di Acqua. e Borsa ci di supporto.
NON MI PIACIUTO... - Se l'avvio ad Empoli aveva
un alibi, per la scomoda trasferta infrase0manale, par.re cos pia/e, in casa, non ha gius.cazione: un problema che dobbiamo risolvere, perch le partenze ad
handicap non sempre possono essere ribaltate.

domenica 16 novembre, ore 18


CESTISTICA SAVONESE - USMATE

turno

Trasferta cruciale a Savona per l'Usmate di Mannis, che la vede cos:


"Ci aspe/a una par.ta dura, ma sicuramente alla nostra portata. L'obie0vo avere con0nuit di rendimento, senza grossi sbalzi, avere qualcosa da tu/e le giocatrici, sopra/u/o da chi ci sta dando meno".
E tornata a lavorare col gruppo Jessica Penna, che dopo lo stop per un
problema alla caviglia dovrebbe essere regolarmente a disposizione per la
gara di domenica. Le liguri sono ul0me in classica, ma non per questo
meno vive di chi pi avan. in graduatoria; rotazioni pi rido1e, questo
s, rispe/o ad Usmate: in 5 giocano pi di 30 minu., il terze/o De Ma/eiGiacch-Pierma/ei confeziona 37 pun. sui 51 di squadra.

USMATE

CONFRONTO

SAVONA

2-4
50,8 fa2/57,7 subi0
Meroni 10,7

vinte - perse
medie pun0 squadra
miglior media

1-4
51,2 fa2/57,2 subi0
Giacch 13,6

U17 REG. - Attacco da migliorare


USMATE - DI.PO. VIMERCATE 24-49 (9-28)
USMATE: Moro 10, Riva 5, Vendi0 2, Bertelli 2, Mo/o 3, Petruzzellis,
Fumagalli, Perego, Romani, C. Mauri , F. Mauri, Traversi 2. All. Brambilla.
Scon*a all'esordio l'U17 usmatese, che non riesce a
impensierire Vimercate e a imitare il colpo delle U15 contro il
Geas. Il monologo della Di.Po costante nei quarti dispari,
sfru*ando il maggior tonnellaggio sico. Le ragazze di Andrea
Brambilla pagano dazio in avvio (7-20 al 10') e sono costre*e ad
inseguire scarti ampi, anche se nel 2 periodo limitano i danni
(9-28 al 20') e lasciano intravedere margini per i miglioramenti
che un gruppo ancora inesperto e insieme da poco tempo pu
compiere nel corso della stagione. A partire dall'impegno di
sabato 15 in terra bergamasca contro Visconti Brignano.
Hanno scrio su questo bolleno: Manuel Beck, Alessandro Margo

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
13 novembre 2014

RISULTATI GIOVANILI
U19 REG./F: Valmadrera-CostaComo 56-72
U17 ELITE/F: Pro Patria Busto-Costa 38-55
U17 REG./F: Costa-Giussano 79-63
U14/F B: Costa-Mariano 13-112
U14 ELITE/M: Costa-Saronno 57-87
U13 ELITE/M: Costa-Brescia 63-40
LA PALESTRA SEMPRE PIENA - Mentre la prima squadra
si gode un weekend di riposo dopo aver ritrovato la ve.a
(nella foto, un allenamento di ques- giorni), sono ormai
par-- quasi tu/ i campiona- giovanili per Costa.

A3 Costa insegue il poker per il primato


7
turno

CESTISTICA SAVONESE

PARZIALI:
14-17, 31-38, 39-51
COSTA:
Del Pero
Longoni
Molteni
Pozzi C.
Tagliabue
Bossi
Bassani
Polato
Valsecchi
Pozzi F.
Maiorano
All. Pirola

12
4
15
3
3
ne
7
6
19

CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Del Pero
4/6 dal campo, 5
rimb., valut. 14 in 18;
Molteni 5/11; Maiorano 8/23 dal campo
ma 8 rimb., valut. 13;
Tagliabue 10 rimb.
Di squadra: 37% da
2, 25% da 3 (8/32)
ma 26 rimb.o. contro 5, 17 rec. contro
12 perse.
CLASSIFICA:
1) Costa*
10
2) Empoli
10
3) Lavagna**
6
3) Castelnuovo** 6
5) Moncalieri*
6
6) Usmate*
4
6) Novara*
4
6) Canegrate*
4
9) Savona**
2
CHI SALE E CHI SCENDE
La classica falsata
dal diverso numero
di par-te giocate,
ma per ora la coppia
Costa-Empoli resta a
+4 sulle inseguitrici.
E Canegrate fa un favore alla B&P battendo in volata
Empoli, che dopo
tante vi.orie sul lo
perde con la stessa
moneta. Nel grande
equilibrio, Novara e
Savona sembrano
avere un pizzico
meno delle altre, ma
solo a ne andata e a
recuperi completaci si vedr chiaro.

49 69

B&P COSTAMASNAGA

Terza trasferta vi*oriosa di la per la B&P, che ha risposto alla grande dopo lormai archiviata scon5a con
Empoli. La ne5a aermazione a Savona riporta Costa in
ve*a alla classica con una gara in meno (grazie al k.o. di
Empoli con Canegrate). Ma la notizia migliore che le ragazze di Pirola hanno prodo5o 69 punti, e vinto di 20, nonostante una prova oensiva di qualit cos cos (32%
dal campo): signica avere un potenziale di primissimo livello.
AVVIO INTERLOCUTORIO - Costa fatica ad imbrigliare Savona, complici anche i ritmi alti che entrambe le
squadre acce5ano. Il predominio delle biancorosse lieve,
pur con parecchi tentativi di allungo che le liguri contengono e rintuzzano. Si gira a ne 1 periodo sul +3 ed poi
una tripla sulla sirena della giovane Del Pero a dare un
vantaggio pi consistente alle ospiti (31-38 al 20').
DIFESA DI FERRO - ne5o il vantaggio a rimbalzo (58
totali, di cui 26 oensivi) e sar una delle chiavi del match,
assieme ad un +5 nel saldo recuperi-perse: ne benecia
una difesa che cuoce a fuoco lento Savona. Mentre in attacco il terze5o Maiorano-Molteni-Del Pero pareggia, di
fa5o, il bo5ino dellintera squadra di casa e garantisce
quell'allungo (39-51 al 30') che nel 4 periodo fa dilatare lo
scarto in modo rassicurante.

8
turno

16/11
riposo per Costa

turno
(rec.)

19/11 - ore 21
COSTA - LAVAGNA

Dopo oltre un mese dallul-ma par-ta in casa, si recupera il match con Lavagna rinviato per il maltempo in Liguria. Costa torner in campo dopo il turno
di riposo: 10 giorni u-li a far guarire gli ul-mi acciacchi di alcune giocatrici e
prepararsi a una sda non certo facile (miglior a4acco del girone, la B&P, contro miglior difesa): "Vogliamo ribadire la nostra determinazione, aggredire da
subito la par-ta e giocarla per 40' - so.olinea coach Pirola -, godendoci i momen- posi-vi e rimanendo uni- nelle dicolt.

LA B&P COSTAMASNAGA GIOCA CON:

5 Michela
6 Giorgia
7 Chiara
8 Lara
9 Carolina
LONGONI (cap.) MOLTENI
POZZI
TAGLIABUE
BOSSI
91 - 1.70 - play 90 - 1.74 - play 92 - 1.70 - guardia 89 - 1.83 - ala 91 - 1.75 - guardia

12 Silvia

18 Sara
24 Francesca 32 Masha
Marta
BASSANI
POLATO
POZZI
MAIORANO
MERONI
94 - 1.77 - ala 98 - 1.83 - ala/pivot 91 - 1.81 - ala 82 - 1.80 - gua./ala 93 - 1.85 - pivot

IL COMMENTO - Saputo rimboccarci le maniche


COACH PIROLA: Avevamo pi talento, ma la serata dicile al
-ro non ha permesso il predominio tecnico che ci a.endevamo.
Allora aver vinto la sda agonis3ca stato decisivo ed ho apprezzato la capacit di rimboccarci le maniche.
La nostra difesa ha lavorato bene, lasciando poco a Savona e
lo dimostra un'altra par-ta con meno di 50 pun- subi-. In attacco, abbiamo privilegiato un gioco lineare: circolazione di palla
e -ri aper-. Non siamo anda- in dicolt con un metro arbitrale incomprensibile e questo un altro punto a favore.
Da migliorare? In avvio abbiamo lasciato troppi canestri facili
alle nostre avversarie: la fase iniziale importante per dare l'impronta alla par-ta ed in quegli istan- che dobbiamo imparare
a "fare male". Pi freddezza e lucidit in alcune situazioni offensive: i -ri aper- vanno segna-, non si pu cercare il passaggio-extra e rinunciare a un -ro, dobbiamo migliorare la qualit
dei passaggi.

4 Beatrice

10 Francesca
CAPALDO
DEL PERO
99 - 1.75 - play 96 - 1.75 - guardia

20 Giulia
19 Elisa
Giulia
VALSECCHI
MELLI
BOLIS
97 - 1.75 - ala 98 - 1.70 - guardia 98 - 1.65 - guardia

Allenatore: Gabriele PIROLA - Vice: Alessandro FIORENTINO, Luca GRILLO

POLYSPORT LAVAGNA
4
5
6
7
8
10

ANNIGONI
CARBONE
CARBONELL J.
RONZITTI
FANTONI
ROSSI D.

88
92
89
94
78
94

1.65
1.72
1.84
1.65
1.78
1.68

play
guardia
pivot
play
ala
guardia

11
13
15
16
17
18

(All. Nicola DANERI)


BERTUCCI
95 1.80
ZAMPIERI G. 90 1.65
FORTUNATO 90 1.76
SANNA
96 1.77
RUSSO
94 1.72
PRIMAVORI
98 1.69

ala
play
guardia
ala
guardia
guardia

U13 EL./M - Prima festa

U14 EL./M - Battuti ma non male

COSTA - BRESCIA 63-40 (36-17)

COSTA - SARONNO 57-87

COSTA: Frigerio 8, Rodigari 6, D'Anna 10, Galbia- 4, Panzeri 5,


Riva 8, Lucca 2, Galbia- 2, Cor- 2, Tramarin 14. All. Ranieri.
Primo successo per l'U13 Elite maschile con una prova
tenace. Il vantaggio cresce nel 2 quarto con buone le5ure
oensive; un calo di tensione costa uno 0-10, ma a cavallo
degli ultimi 2 periodi i ragazzi di Ranieri ripartono.

Dopo 2 vi5orie consecutive, la prova del fuoco contro la


corazzata Saronno non porta il miracolo, ma uniniezione di
ducia per i ragazzi di Fracassa. Gli avversari alla lunga fanno
valere sicit ed atletismo, ma Costa si destreggia bene
mostrando progressi, in particolare nella uidit di gioco
oensivo. Per chiudere il girone d'andata, trasferta a Rezzato.

PINK BASKET

www.basketcostaweb.com
anche su Facebook

U17 EL./F - Solida prova

U19 REG./F - Derby ok

PRO PATRIA BUSTO - COSTA 38-55 (19-31)

VALMADRERA - COSTA COMO 56-72

COSTA: Del Pero 3, Frigerio 12, Fontana 4, Molteni


2, Polato 11, Melli 4, Nwohuocha 4, Bolis 4, Cinco.o 8, Dar-zio 2. All. Sala.
Colpo esterno a Busto Arsizio per l'U17
Elite, che domina le padrone di casa. Positivo
l'approccio che consente alle ragazze di
Marcello Sala di prendere in mano il ritmo, a
suon di giocate in velocit e di difesa a5enta
sulla temuta Sanso5era (7-17 al 10').
La partita sarebbe gi chiusa all'intervallo,
ma la Pro Patria limita i danni con un 8-0 in
chiusura di 2 periodo (19-31 al 20'). Cos per
lallungo denitivo bisogna aspe5are linizio
ripresa, a5accando bene l'ostica zona 1-3-1
casalinga (27-46 al 30') nonostante qualche
sbavatura oensiva come
so5olineano le 29 palle
perse e percentuali basse.
In classica, dopo 3
turni, Costa tallona a quota
4 il trio imba5uto GeasBiassono-Milano Stars. La
prossima partita in
posticipo sabato 22 contro
il S. Gabriele Mi.

GIOVANILI

Tris di vi5orie per l'U19 Regionale di


Alessandro Fiorentino, targata Basket Como.
Nel mai semplice derby di Valmadrera, le
biancorosse si scrollano di dosso le avversarie
nella ripresa. Nella prima met, equilibrio
cara5erizzato da continui controsorpassi e
buone giocate di Cinco*o. Il +2 dell'intervallo
presto incrementato nel 3 periodo: la difesa
concede meno, porta in dote recuperi e spazi
per il contropiede, cos il vantaggio arriva
anche a +17 e nella gestione le masnaghesi
sono brave a mantenere il pallino del gioco in
mano e chiudere con un rotondo +16. Prossimo
impegno in casa luned 17 contro Nova
Milanese.

A sinistra, Gaia Frigerio,


top scorer per le U17 Elite
contro la Pro Patria. A destra, Alessia Orlando,
classe 99, miglior marcatrice per le U17 Regionali.

U17 REG./F - Esordio-s


COSTA - GIUSSANO 79-63 (43-28)
COSTA: Pozzi, Orlando 19, Molteni F., Faverio 8,
Molteni C. 2, Binelli 5, Mauro 8, Cappello 5, Mon-,
Dar-zio 5, Parravicini 14, Panzeri 13. All. Mino/.
Comincia nel migliore dei modi la stagione
delle U17 Regionali: stesa la classica rivale
Giussano con una gran reazione dopo il 3-10
iniziale: difesa asssiante, contropiedi e triple
nel 26-12 del 2 quarto che porta anche a +30
nel terzo, tenendo poi a bada le rimonte ospiti.

U14/F - Si fa esperienza
COSTA B - MARIANO 13-112
Esordio prevedibilmente duro per il gruppo
meno esperto di Costa U14: per alcune
masnaghesi era la prima gara uciale in
carriera, normale che serva il giusto tempo per
diventare competitive; la tenacia per s vista.
ROMBANO AI BOX - Le U15 Elite devono aspe4are per
lesordio no a venerd 21, contro Vi4uone in casa.

Puntata numero 6: andiamo a conoscere le U13 bianche

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Marcello Sala
CARATTERISTICHE: Squadra molto giovane, composta da veterane gi rodate in
Under 13, nuovi arrivi nel mondo del basket e da 2003-04 col loro entusiasmo.
un gruppo propedeu3co per far giocare chi ne ha pi bisogno e per far assaggiare
limpegno che le a.ender in futuro - spiega coach Sala. - Basi tecniche, preparazione sica e mentalit sono i primi obie5vi di questa banda di bimbe conten-ssime di giocare e diver-rsi. Per quanto riguarda il campionato, invece, lobie/vo
vincerne il pi possibile...
Profili a cura dello staff tecnico
AONDIO Maria (2002) - Buona visione e difesa sulla palla graante. Deve
mantenere alta lintensit per stare al passo. Jump! Jump! Jump!
BARZAGHI Giulia (2004, da Inverigo) - Molto vispa con sico in costruzione,
abile nel muoversi con palla; difesa e gioco senza palla da migliorare.
BOSISIO Matilde (2002) - Da poco ritornata al basket, deve me5erci la
testa per migliorare nei fondamentali. Il sorriso non le manca.
DONGHI Chiara (2003) - Arrivata dalla pallavolo, ha tanta voglia di imparare e migliorarsi. Tenacia forever!
CARNIELETTO Alice (2002) - Brava sui 28 metri, danza negli spazi
stre5i. Concentrazione da migliorare.

FERRARA Chiara (2003, da Seveso) - Peperino


con grinta e passione; gioca anche lU13 maschile
con Seveso. Da imparare la mano sinistra.
GILARDI Sara (2004) - Ha il canestro negli
occhi, deve me5erci testa nel difendere.
MARICONDI Micol (2003) - Molto migliorata, se
si scrolla dal timido torpore pu fare molto.
MEREGALLI Chiara (2002) - Iniziato da pochissimo, ha entusiasmo da vendere. Gps da inserire!
Maria Aondio, una delle MOLTENI Alessandra (2004, da Como) - Piccopi esperte delle U13 B lina ma tostissima, ha la palla negli occhi ma
deve iniziare a difendere.
PIERI Claudia (2004) - Gioca con leggerezza,
deve imparare ad alzare la testa per giocare con le altre. Tosta e pigra.
POLETTI Beatrice (2003, dallAlbese) - Tosta, atletica, appena arrivata.
Spazi e tempi da migliorare ma ha grinta.
SACCHI Anna (2002) - Impaziente di imparare ma appena arrivata:
prima le basi e poi il resto. A tu5o gas!
TRESOLDI Alessia (2004) - Timida ma tosta quando si gioca; difesa in costruzione, migliorata a tu5o campo.
IL GIRONE U13 - Le due squadre di Costa sono entrambe nel gruppo D, composto
anche da Villaguardia, Vertemate, Valmadrera, Biassono, Giussano e Sondrio.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B2 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi4uone
Hanno scri4o su questo bolle5no: Manuel Beck, Alessandro Margo5 - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET

A2 GIR. A

6 TURNO

GEAS-MILANO
57-49
Torino-Selargius
74-63
CARUGATE-Alghero 70-49
Genova-Broni
rinviata

CLASSIFICA
1) Geas
10
1) Torino
10
3) Genova**
6
4) Broni*
6
5) Milano
4
5) Carugate
4
5) Selargius
4
8) Alghero*
0

pink-basket.blogspot.it

Copertina
Informazione sul Femminile Lombardo
SETTIMANA 8 17 novembre 2014

Milano-Carugate
Broni-Geas

23/11
23/11

A3 GIR. A

8 TURNO

8 TURNO

Novara-Canegrate
46-66
Empoli-Moncalieri
76-61
Savona-USMATE
42-65
Castelnuovo-Lavagna rinviata
Riposo: COSTAMASNAGA

Brixia Bs-VITTUONE
Pontevico-Giussano
Mariano-Villasanta
Lodi-Idea Sport Mi
Como-S. Ambrogio Mi
VARESE-Cucciago
CLASSIFICA
1) Empoli
12 Bfm Mi-Gavirate
2) Costamasnaga** 10
CLASSIFICA
3) Lavagna***
6 1) Varese
3) Castelnuovo***
6 2) Mariano
5) Usmate*
6 3) Brixia Bs
5) Moncalieri*
6 4) Giussano (-1 p.)
5) Canegrate*
6 5) Como
8) Novara*
4 5) Lodi
9) Savona**
2 7) Vi)uone
Costa-Lavagna rec. 19/11 7) Idea Sport Mi
Usmate-Novara
23/11 7) S. Ambrogio Mi
Canegrate-Costa
23/11 7) Villasanta

67-54
50-54
65-50
59-58
56-44
68-38
48-45

16
14
12
9
8
8
6
6
6
6

7) Pontevico
7) BFM Mi
13) Cucciago
13) Gavirate

6
6
4
4

Gavirate-Varese
Vi)uone-Pontevico

C GIR. B

22/11
23/11

6 TURNO

Cerro M.-Carroccio L.
Corbe/a-Vimercate
Eureka Mb-Carnate
Malnate-Sondrio
Victor Rho-CANT
Robbiano-Tradate

58-48
33-47
63-41
54-35
53-60
60-32

1) Malnate 12; 2) Vertemate*,


Eureka 10; 4) Cant* 8;
5) Corbe/a, Robbiano 6.
Tradate-Cant
22/11

32-18 nel 2 tempo con


Kacerik, la zona e i recuperi.
U19, big match ok con Biassono

Da pari a +18 tra 2 e 3 con


Giunzi e Stabile. Derby cruciale.
U19-U17: doppio raid a Rezzato

SUPER-TABELLONE Pink
VINTE

18-35 a Savona nel 2 tempo,


ora con Novara pu chiudere
landata nella met alta TOP STAGIONALE PER BONETTI

10-21 nel 4 periodo con


super-Roman (valutazione 42).
Juniores Csi, vittoria esterna

Esperienza e fisico decidono


ma il -13 immeritato.
U14, bis con autorit
CORBETTA: 15 ANNI, 14 PUNTI

Anche +10 col Geas, poi


solo 22 punti negli ultimi 25.
LURLO SFRENATO DI CALASTRI Giovanili, primo hurr con le U14

Costa, un weekend
di... ricarica in vista
del doppio assalto
al primato dandata
Lavagna e Canegrate in 4 giorni:
se fa 2 su 2 prima da sola.
Poker fra U19, U17 e U14 A/B VOGLIONO MANTENERE IL SORRISO

USMATE (A3)
Anche stavolta limbarazzo
della scelta, ma tra le 5
vi/orie dei nostri team, il +23
esterno di Usmate vale un
pizzico di pi perch cer.ca
i progressi compiu. da inizio
stagione e regala un 3 posto
s virtuale ma che fa ee/o.

QUINTETTI della settimana

serie A2

S. Stabile (Carugate)
14 p., 5/10, 2 ass., val. 12

M. Kacerik (Geas)
6 rec., 5 ass., 3 stop., val. 18
C. Giunzioni (Carugate)
18 p., 8/15, 9 rimb., val. 17
B. Barberis (Geas)
13 p., 5/11, 4 rimb., 0 perse
D. Vujovic (Milano)
12 p., 6/11, 11 rimb., val. 17

serie A3-B-C
M. Gro)o (Varese)
17 p. (14 nel 2t.), 7/14

C. Bone* (Usmate)
18 pun.
A. Corbe)a (Vi/uone)
14 pun., 6/13 in 22
V. Roman (Cant)
16 p., 23 rimb., 9 rec., val. 42
S. Fran(ni (Varese)
4/5 da 2, 5 rimb., 4 rec., val. 15
a cura di Manuel Beck

(i ruoli possono essere adaa)

Vittuone lotta a Brescia


contro le totem ex-A:
paga solo nel 3 quarto

Milano esalta in avvio


ma poi si spegne.
Respinte al primo derby,
con Carugate vale doppio

SQUADRA della settimana

ESTERNE PLAY

FESTA DOPO LA VITTORIA

Ripartenza Cant:
il rush finale propizia
un colpo di spessore
a Rho. Quarte da sole

Ora derby cercando il 9 su 9.


U19, impresa ad Albino
U14 rulli compressori
GROTTO (17 PUNTI) ATTACCA

PERSE

32 20

Usmate fa bottino
in Liguria: decollo
nella ripresa e
classifica rimpolpata

Otto-volante Varese:
trentello su Cucciago
con un 34-12 nella ripresa

PERSE

5 2
VINTE

ROMAN SEGNA E FA LA PIOVRA

SETTIMANA

Carugate, bel riscatto:


in progressione stende
Alghero. E ora contro
il Sanga si gioca molto

STAGIONE

Geas re del derby:


partenza sofferta
ma il giro di vite
abbatte Milano

In B, ancora una prova da capolista per Varese, che


non fa scon. alle dicolt di Cucciago, portando a
quota 8 la sua imba0bilit. Puntuale la risposta delle
tallonatrici Mariano e Brixia, questul.ma a danno di
Vi)uone, che perde quindi un paio di posizioni nella
mischia selvaggia di met classica, dove salgono invece le giovani del Geas in forza al Bfm, arrivate alla
terza vi/oria di la.
In C, prezioso successo per Cant, che doveva lasciarsi alle spalle il primo k.o. con Malnate, ma non
aveva strada facile sul campo di un Rho in crescita: par.ta risolta dal cambio di marcia nellul.mo quarto.

LUNGHE

BARBERIS SOVRASTA IL SANGA

Questul.ma risca/a bene la magra con Broni, prendendo il largo su Alghero da met 2 quarto: in poco pi
di 12 dalla parit si passa al +18 per le padrone di casa,
trascinate in a/acco da Giunzioni, Stabile e Casartelli.
In A3, Usmate coglie la prima vi/oria esterna stagionale sfru/ando loccasione col fanalino di coda Savona:
superiorit concre.zzata nel 2 tempo e classica che,
pur nella confusione dovuta alle par.te da recuperare,
cer.ca un ruolo nel vivo del gruppo per la squadra di
Mannis. Costa ha riposato in questo weekend; ora ha un
recupero con Lavagna e un derby lombardo a Canegrate
per nire landata da capolista solitaria.

ESTERNE PLAY

In A2, il Geas respinge lassalto di una Milano che approccia benissimo ma non completa lopera. Derby a
doppia faccia, con la prima parte comandata dal Sanga
(anche +10 a met 2 quarto) e una seconda dominata
dalle rossonere con unecace zona che provoca palle
perse (29) ed errori da fuori nelle ospi., mentre Sesto
- sorre/a da Barberis in avvio e da Kacerik poi - si sblocca
con Bere/a per il sorpasso e con Laterza per lallungo
ne/o (sino a +13). Grazie anche alla scon/a di Selargius con Torino, il Geas dilata cos a 6 pun. il suo margine dentro la zona-Poule Promozione, mentre Milano
vivr domenica una sorta di spareggio con Carugate.

LUNGHE

IL PUNTO

A2: Geas ribalta il derby, Carugate in corsa - A3: Usmate sbanca - B: Lottava di Varese - C: Importante per Cant

Informazione sul Femminile Lombardo


18 novembre 2014

A2
6
turno

CASTEL CARUGATE

PARZIALI:
19-16, 36-28, 57-39
CARUGATE: Casartelli
12, Cagner 9, Stabile 14,
De Gianni, Robustelli 8,
Giunzioni 18, LAltrella,
Fran1ni ne, Colombo 7,
Minervino 2, Gastaldi.
All. Cesari.
ALGHERO: Boi 2, Zane4 2, Gagliano 16, Azzellini 9, Sanchez 20.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Giunzioni
6/11 da 2, 2/4 da 3, 9
rimb., valut. 17; Stabile
5/10 al 1ro; Casartelli
6/10; De Gianni 10
rimb., 3 stop., valut. 14.
Di squadra: 49% da 2;
32% da 3 contro 7%; 22
rec. contro 10 perse;
valut. 84-46.
CLASSIFICA:
1) Geas
10
1) Torino
10
3) Genova**
6
4) Broni*
6
5) Carugate
4
5) Milano
4
5) Selargius
4
8) Alghero*

FOTO M. BRIOSCHI

PINK
BASKET

U19 REG/F: Rezzato-Carugate 47-62


U17 REG./F: Rezzato-Carugate 35-50
U14 PROV/M: Carugate-Rondinella 84-51
U15 EL./F: inizio il 22/11 (Geas-Carugate)

CARICHE AL DERBY - Si abbracciano le ragazze della Castel dopo aver dominato Alghero: si muove la classica
e si fa il pieno di ducia in vista della sda con Milano
che pu rilanciare i sogni di Poule Promozione.

Castel, punti vitali e ora derby di fuoco


70 49

MERCEDE ALGHERO

Laria buona di Pessano galvanizza una Castel che cancella il -20 di Broni rilando identico scarto (anzi, un punto
in pi) ad Alghero: vi/oria indispensabile per restare in
corsa per la Poule Promozione, alla vigilia di un derby cruciale in casa del Sanga Milano.
IL DECOLLO - Ba/ere in casa il fanalino di coda era
unopportunit ma non una certezza: Alghero nora aveva
impegnato tu/i, e poi la Castel poteva risentire della pressione del risca/o, per giunta nuovamente senza Frantini
(tentativo di rientro bloccato dal dolore avvertito nel riscaldamento). Brava quindi Carugate a imporsi con personalit, gioco e una ritrovata precisione al tiro, decollando
dalla met del 2 quarto. Importante il passaggio dalliniziale zona (studiata per contenere il totem argentino Sanchez, miglior marcatrice di tu/a lA2, ma che concedeva
qualche rimbalzo in a/acco di troppo) a una uomo a/enta
e aggressiva. Tanti recuperi, pronte ripartenze, lideale per
esaltare Giunzioni; ma anche a/acchi lucidi a difesa schierata, grazie alla regia e al braccio di Stabile.
CONVINCENTI - Nel grande allungo che gi a met 3
quarto fa volare sul +18 c per la rma di tu/e: una Cagner
che conferma gli spunti positivi mostrati a Broni; una Casartelli nuovamente in doppia cifra; Colombo e Robustelli che
sommano 15 punti; De Gianni tosta a rimbalzo e Minervino
che d un buon respiro a Stabile. Squadra vera e consistente,
insomma: ma Milano sar la
vera prova di maturit.

CHI SALE E CHI SCENDE


Geas e Torino ormai
con un piede in Poule
Promozione: 6 pun1
di margine sul 5
posto. Sestesi e piemontesi fanno un favore alla Castel
ba3endo Milano e Selargius, che quindi
vengono raggiunte da
Carugate. Il rinvio di
Genova-Broni (per il
maltempo in Liguria)
complica un po la lettura della classica,
perch tra una vi3oria
e una scon3a delle
pavesi cambia molto
per le inseguitrici. Importante so3olineare
che la Castel al ritorno
avr 4 par4te in casa
su 7, ma lo stesso vale
per Milano e quindi
prendere 2 pun1 di
margine conta tanto.

RISULTATI GIOVANILI

A sinistra, la concentrazione di Stabile in lune5a. Sopra, la simbolica


avanzata della Castel verso il
derby con Milano. A destra, Colombo: mas4no ma anche 7 pun4.

IL COMMENTO - Decisiva la uomo, bene tutte


COACH CESARI: La par1ta girata sul nostro passaggio a
uomo: con la zona 3-2 raddoppiavamo su Sanchez ma ci scoprivamo un po troppo. Brava comunque la loro 97 Gagliano.
Anche stavolta abbiamo incassato pochi pun1 nel secondo
tempo, dato molto confortante sulla nostra condizione sica.
Che facessero zona ce laspe3avamo, visto che eravamo reduci da un 1/29 da 3... ma stavolta abbiamo 1rato bene. Era
importante allontanare il rischio dellul1mo posto, abbiamo
vinto le par4te che dovevamo vincere: non vorrei che sembrasse ovvio aver ba3uto Alghero e prima Selargius, perch le
sarde se la sono giocata contro tu3e le altre, compresa Milano.
Un elogio a tu3e le ragazze: protagoniste naturalmente
Giunzioni e Stabile ma, ad esempio, Minervino ha tenuto
molto bene il campo, Colombo stata importante nel mordere in difesa sulla portatrice di palla.

7
turno

domenica 23 novembre, ore 18


IL PONTE MILANO - CASTEL CARUGATE

Due derby consecu1vi in arrivo


per la Castel, che ospiter il Geas il
30/11. Ma questo con Milano (sda
per la prima volta di scena in A2)
un vero scontro dire3o. Squadre a
pari pun4, chi vince talloner il 4
posto di Broni, chi perde sar costre3o a una dicile rimonta nel ritorno. A me3ere pepe aggiun1vo,
la presenza di tan4 ex: Stabile, Giunzioni, Fran1ni, Minervino pi coach
Cesari nella Castel; Go3ardi, Calastri
e il vice allenatore Mazze3o (1mo-

niere della promozione di Carugate


2014) sul fronte-Sanga.
Par1ta che prepareremo con
estrema cura - preannuncia coach
Cesari - sperando di recuperare Fran1ni ma anche conforta1 dalla crescita di chi la sta sos1tuendo. Io vedo
un 50-50% nei pronos1ci; dando per
certo che le mo1vazioni saranno al
massimo per entrambe, credo che
loro punteranno sulla maggior stazza
mentre noi conderemo che Stabile
de4 i ritmi migliori.

MILANO

IL CONFRONTO

CARUGATE

2-4
59,8 fa6/68,8 sub.
Maenini 17,7

vinte - perse
medie pun4
miglior marcatrice

2-4
56,2 fa6/60,0 sub.
Giunzioni 13,8

DOMANDE A... Alice Robustelli

1) Da -20 con Broni a +21 con Alghero: cambiato solo


il valore delle avversarie, o anche voi?
Entrambe le cose. A Broni abbiamo toppato la par1ta,
non avremmo segnato in una vasca da bagno... Contro Alghero sapevamo di sorire Sanchez, cos abbiamo puntato
sui ritmi al1, stancando lei e limitando le altre. Davan1 ai
nostri 1fosi avevamo molta voglia di risca3o, di dimostrare
che non eravamo quelle viste a Broni.
2) Da esordiente in A2, coshai imparato nora?
Sopra3u3o che qui non c spazio per le disa3enzioni: si pagano sempre. Servono 40 di concentrazione
in campo e fuori. Ul1mamente sto avendo pi occasioni, non sempre vanno a buon ne (sorride), ma sto
trovando la mia dimensione e il giusto ritmo.
3) E ora il derby con Milano: non avete ancora
vinto in trasferta, ma queste ul4me 2 vi5orie in casa
vi danno ducia di rompere il tab?
Una par1ta fondamentale se vogliamo restare in
corsa per la Poule Promozione, sperando che Broni
intanto perda col Geas. Abbiamo sempre creduto che
i primi 4 pos1 siano un traguardo non facile, ma fa4bile. Le vi3orie fanno morale, quindi meglio arrivare a questo derby
sulla spinta di un successo. Dobbiamo iniziare con la giusta intensit
dal primo secondo e dare tu3o no alla ne, senza cali.

GIUNZIONI E STABILE IN QUINTETTO PINK

PINK
STARS

Claudia Giunzioni, che va in doppia cifra per la quarta


volta in 6 gare, e Susanna Stabile, che orchestra la regia
coi tempi gius4 e colpisce al 4ro nei momen4 in cui serve
di pi, si guadagnano un posto nel quinte5o ideale della
se6mana di Pink Basket fra le squadre di A2.

PINK BASKET

www.basketcarugate.it
anche su Facebook e Twitter

U19 REG./F - Tripletta e piani alti

U17 REG./F - Rezzato porta bene

REZZATO - CASTEL CARUGATE 47-62 (19-35)

REZZATO - CASTEL CARUGATE 35-50 (23-25)

CARUGATE: Maurina 7, Priori, LAltrella 23, Galbia1, Maros1ca, Cirimelli 4, Sala


2, Di Maio 21, Gastaldi 5. All. Re Cecconi.

CARUGATE: Pon1llo 1, Varisco 12, Gambaudi 10, Galbia1 F. 2, Cerizza 7, Magli


4, Fiocchi, Di Maio 4, Pe3rone 4, Mo3a 6, Quabil, Milani. All. Borghi/Re Cecconi.

Terzo successo consecutivo per le U19 Castel, che imitano le sorelle


minori U17 (vedi a fianco) sbancando Rezzato per la seconda volta in 24
ore. Decisiva la partenza forte delle carugatesi, che sca/ano sul 7-17 a
ne 1 quarto e dilagano sul +16 allintervallo. Ma non nita, perch le
bresciane passano a una zona 3-2 aggressiva (specialmente su LAltrella
e Di Maio che stavano imperversando con le loro iniziative) che
raredda la/acco ospite propiziando un recupero (36-48 al 30) arrivato
no a -6 prima che la Castel risponda di forza con una nuova fuga,
stavolta decisiva. Un divario che poteva anche essere pi ampio commenta coach Re Cecconi - ma le partite vanno giocate no alla ne, e
questa era facile solo sulla carta.
La striscia di vi/orie lancia Carugate nel
ruolo di inseguitrice della coppia Melzo-Crema.
IL PUNTO U19 - 5 TURNO
Melzo vince lo scontro al ver1ce a Crema (61-69),
ancora da completare il turno con Lodi-Bresso. In
quello scorso, in cui la Castel aveva riposato, dominio di Crema e Melzo.
CLASSIFICA: Melzo 8; Crema, Carugate 6; Idea
Sport*, Lodi*, Bresso* 2; Rezzato 0.
PROSSIMA PARTITA: Carugate-Lodi, luned 24: gi la
penul1ma di andata, importante per raorzare un
posto fra le prime 3 contro una dire3a inseguitrice.

La 99 Pon4llo ha fa5o la
sua parte nel colpo a Rezzato delle U17.

GIOVANILI

Dopo il prepotente esordio casalingo (+62),


si confermano anche in trasferta le U17, che
macinano alla distanza Rezzato dopo 3
quarti in grande equilibrio. Allinizio, in realt,
sembra che la Castel possa prendere subito il
largo (6-14 al 10), ma nei due periodi centrali
le bianco-azzurre sorono, tra percentuali al
tiro in ribasso e contropiedi concessi alle
avversarie per qualche lento rientro di troppo.
Cos al 30 vantaggio bresciano sul 33-32. La
bella reazione dellultimo quarto, con una
difesa di ferro (parziale di 2-18) vale una
vi/oria alla ne ne/a.

Gazzelle, il futuro loro

IDENTIKIT DEL GRUPPO


Grande prova realizza4va in
U19 per la giovanissima
Jade Di Maio (classe 99).

U14 REG./M - Riscatto di forza

COACH: Giulia Ronzoni


CARATTERISTICHE: Squadra che nasce dalla costola femminile dei 2004. Il nucleo
originale formato da 7 bambine di Bussero, con laggiunta di 4 da Pessano e altre
4 nuove. Con loro abbiamo ora la prima formazione femminile del minibasket di
Carugate: le future ragazze del se3ore giovanile, e un giorno, speriamo, anche della
prima squadra, dice la dirigente Monica Broccoli. Alcune ragazzine sallenano
anche con le U13 e potrebbero in qualche occasione venire convocate.

CASTEL CARUGATE - RONDINELLA SESTO 84-51 (58-16)

LE GIOCATRICI

CARUGATE: Camerini 22, Giber1 10, Crepaldi 11, Saglimbeni 25, Pi2 6, Cecchini 4, Marino 2, Negri 2, Albani 2, Galli, Di Sergio, Ugge4. All. Puopolo.

CERRI Valentina
BANFI Emma
MOTTA Serena
GHISLOTTI Sara
MIGLIORE Giorgia
MENSA Margherita
LUZZATO Yael
CASIRAGHI Viola
CIANTRA Soa
TRICELLA Ludovica
CARMELI Valentina
BUGGIARIN Laura
CHIURLIA Elisa
TRES Nicole
PORCO Sara
MARFORIO Soa
CARAPACCHI Ele-ra

Riparte la corsa degli Under 14, che


dovevano risca/are la bru/a prova a Busnago:
missione compiuta con un inizio travolgente,
addiri/ura 38 punti nel 1 quarto con canestri
a raca e pochissimi errori. Eppure la
Rondinella era a pari punti in classica. Il
dominio continua nel 2 periodo, arrivando a
un esagerato +42 allintervallo. Coach
Puopolo pu cos provare nuove soluzioni e
dare spazio a tu/i nella ripresa. Esordio per il
nuovo acquisto Albani (dalla Pall. Carugate).
In classica dopo 5 turni Pioltello in testa
da sola; seguono la Castel, la Pall. Carugate e
Busnago. C il derby carugatese sabato 22.

ATTESA PER
LE U15 ELITE
Sabato 22 il gran giorno
del debu5o del vivaio Castel nei campiona4 Elite:
le U15 di Simone Borghi si
misurano subito con un
avversario pres4gioso, il
Geas Sesto, in trasferta.

AMICHEVOLI MINI E U13


Nuova serie di amichevoli di preparazione
per le categorie che devono ancora iniziare il
campionato. Gli Scoia5oli prevalgono (non
nel punteggio complessivo ma per pi parziali vin4) con la Posal Sesto; spicca Gaia
Bruno, miglior marcatrice con 8 pun4. Gli
Aquilo6 simpongono su Melzo per 72-48:
bel gioco con passaggi ed ecaci realizzazioni (Addesa con 12 il top scorer).
Inne le Under 13 (che giocheranno col
nome di Eureka Monza, la societ con cui
hanno formato il gruppo) dominano su Villasanta, 75-15, con 22 pun4 di Vigan e 20 di
Tenderini.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B3 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi5uone
Ha scri5o su questo bolle6no: Manuel Beck - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

FOTO P. PERRUCCI

PINK
BASKET
6
turno

PADDY POWER GEAS

PARZIALI:
13-20, 25-31, 42-38
GEAS: Arturi 4, Kacerik 9, Galli 7, Mazzoleni
2, Bere4a 9, Barberis
13, Laterza 13.
MILANO: Rossi 11, Gottardi 16, Vujovic 12,
Maenini 3, Colli, Falcone ne, Ruisi, Colella
ne, Valli 2, Calastri 5,
Trian3 ne. All. Pino5.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Go8ardi
5/9 da 2, 2/4 da 3;
Vujovic 6/11, 11 rimb.,
3 rec., valut. 17; Rossi
3ene Arturi a 4 pun3.
Di squadra: 43% da 2
(Geas 50%), 29% da 3
(Geas 13%), 29 perse
contro 22 rec.; 13 rimb.
o. contro 16.
CLASSIFICA:
1) Geas
10
1) Torino
10
3) Genova**
6
4) Broni*
6
5) Milano
4
5) Selargius
4
5) Carugate
4
8) Alghero*
0
CHI SALE E CHI SCENDE
Geas e laltra capolista
Torino (vi4oriosa su
Selargius) ormai con
un piede in Poule Promozione, avendo 6
pun3 di margine sul 5
posto (ricordiamo che
passano le prime 4, e
mancano solo 8 giornate). Il maltempo ha
fa4o rinviare GenovaBroni: situazione difcile per le liguri, non
solo per i 2 recuperi
da ges3re, ma anche
per la dicolt ad allenarsi. Carugate domina Alghero e
appaia il duo Selargius-Milano. Lul3ma
di andata propone un
Geas-Broni in cui al
Sanga conviene 3fare
Sesto.

U19 ELITE: S. Gabriele-Canegrate 50-56


U15 ELITE: S. Gabriele-Brignano 56-60
U14: S. Gabriele-Pioltello 62-28
U17 ELITE: Costa-S. Gabriele si gioca il 22/11

Informazione sul Femminile Lombardo


19 novembre 2014

A2

RISULTATI GIOVANILI

CAPITANA, GUIDALE - Silvia Go4ardi spacca la difesa del


Geas nellorgogliosa prestazione del Sanga a Sesto. Ora
servono pun3 doro nel derby numero 2 contro Carugate.

Milano raddoppia le emozioni-derby


57 49

IL PONTE MILANO

Il sogno e il risveglio; ma stato bello. Un grande Sanga


in avvio, senza paura di fronte alla capolista Geas. Avanti
per pi di met gara, imbrigliando le stelle Arturi e Laterza e tenendo le avversarie a 57 punti, contro una media
di quasi 70: alla vigilia ci avrebbe fa2o la rma, Milano, che
lanno scorso su quel campo aveva incassato un -34 con un
gruppo ben pi esperto e collaudato della2uale.
La vi2oria sfugge, perch le condizioni imperfe2e dellorganico e la poca esperienza di big match giocati insieme costano un calo alla distanza. Rimangono i segnali
del percorso di crescita che, quando tu2o andr a posto, si
potr concretizzare in vi2orie anche in trasferta. Ora per
va prote2o il fa2ore-campo in un altro derby, contro Carugate, scontro dire2o fondamentale.
LA CRONACA - Lassalto del Sanga ammutolisce il pubblico di casa: velocit, 1 contro 1 (spe2acolo Rossi), il sico
di Calastri aancata da Vujovic a rendere la vita dicile al
pivot della nazionale Laterza. E le pennellate di Go!ardi
da fuori e in contropiede. Sul 17-27 al 15 i sogni non sembrano pi proibiti. Ma il Geas, almeno per ora, superiore
(oltre che pi profondo), e con una zona che Il Ponte obiettivamente poteva a2accare con pi lucidit (palle perse e imprecisione da fuori), confeziona il sorpasso nel 3 quarto
sbloccandosi in contropiede e nelle triple. Milano non molla
ma la gara ormai in mano alle avversarie (53-40 al 34).
A sinistra, tu8a
la carica agonis7ca di Calastri.
A destra, un canestro mancino
di Rossi, simbolo dellavvio
brillante del
Sanga.

IL COMMENTO - Le abbiamo messe alla corda


COACH PINOTTI: Ci siamo allena7 con grosse dicolt per
tu4a la se5mana precedente la par3ta col Geas; non abbiamo
cos potuto preparare la4acco alla zona come avremmo voluto.
Poi la coperta era corta: Guarneri ci sarebbe servita come il pane,
Maenini ha un problema serio alla spalla e non era certo lunica
in precarie condizioni.
la realt, non un alibi anche perch chiarisco subito che gli
errori da noi commessi nel secondo tempo non sono pienamente
gius3ca3: troppe palle perse, ci disponevamo male, rinunciavamo a 3ri con spazio per andare a sba4ere contro la loro difesa.
Ovvio, noi coach davamo dire5ve, ma le ragazze non sono riuscite ad applicarle. Ma comprensibile per una squadra che insieme da poco, contro una che gioca con quel gruppo da 3 anni.
Lesito nega7vo non cancella quanto di buono stato fa4o.
Abbiamo annullato Laterza per 3 quar3; Rossi ha giocato minu3
splendidi contro Arturi, lei che unesordiente in A2. Abbiamo
fa4o tremare il Geas sul suo campo, obbligandolo a 30 di zona,
questa la verit.

7
turno

domenica 23 novembre, ore 18

IL PONTE MILANO - CASTEL CARUGATE

la par3ta pi importante dellanno, nora, per entrambe le


squadre, appaiate in classica. Chi
vince rester a4accato alla zonaPoule Promozione; chi perde dovr
inseguire. Non sono preoccupato in
ogni caso - dice per coach Pino9:
- s3amo me4endo insieme una
squadra nuova, possiamo solo crescere e al ritorno avremo 4 par3te in
casa su 7. Da Carugate mi aspe4o la
zona e tante trovate ta5che: saremo pron3.

La sda una novit assoluta in


A2. Danno ancora pi sapore a questo derby le tante ex: Go4ardi e Calastri nel Sanga; Stabile, Giunzioni,
Fran3ni, Minervino per Carugate.
Ma anche in panchina: il coach
ospite, Cesari, stato assistente di
Franz Pino5, che ora ha nel suo sta
Mazze8o, lanno scorso capo-allenatore di Carugate promossa in A2.
La par3ta sar trasmessa su Lombardia Sat (canale tv 908 di Sky)
marted 25 alle ore 19.15 circa.

IL
PONTE
MILANO
4 Giulia
5 Stefania
7 Silvia
8 Dunja
GIOCA
ROSSI
GUARNERI GOTTARDI (cap.) VUJOVIC
CON: 94 - 1.70 - play 95 - 1.85 - ala/piv. 78 - 1.76 - guardia 87 - 1.88 - ala/piv.

10 Giulia
11 Claudia
12 Carlo8a 13 Valen7na
RUISI
BOTTARI
MAFFENINI
COLLI
FALCONE
95 - 1.71 - play 92 - 1.74 - gua./ala 96 - 1.78 - gua./ala 96 - 1.70 - guardia 95 - 1.70 - guardia

9 Federica

6 PASTORINO
(91 - 1.82 - ala/piv.)

19 Alessandra

23 Monica

14 COLELLA
(96 - 1.70 - play)

15 Alice

18 Loriana

TAVERNA
98 - 1.78 - ala

GUIDONI
VALLI
CALASTRI
22 TRIANTI
97 - 1.80 - ala 85 - 1.93 - pivot 97 - 1.80 - ala/piv. (97 - 1.80 - ala)

Allenatore: Franz PINOTTI - Assisten3: Maurizio MAZZETTO, Andrea PICCINELLI


MIGLIORI MEDIE: pun3 = Maenini 17.7; rimbalzi = Vujovic 9.2; assist = Rossi 2.0

CASTEL CARUGATE
4
6
8
9
10
11

CASARTELLI
CAGNER
STABILE
DE GIANNI
ROBUSTELLI
GIUNZIONI

93
94
80
88
88
89

1.85
1.84
1.78
1.91
1.73
1.75

ala
ala/pivot
play
ala
guardia
gua./ala

12
13
15
16
19
20

(all. Luigi CESARI)


CERIZZA
LALTRELLA
FRANTINI
COLOMBO
MINERVINO
GASTALDI

98
97
83
91
88
97

1.85
1.65
1.75
1.74
1.70
1.80

pivot
play
gua./ala
guardia
play
pivot

VUJOVIC IN QUINTETTO IDEALE PINK


Dunja Vujovic, che sta viaggiando a oltre 12 pun7 e 9 rimbalzi di media (in barba allanno dina9vit da cui proveniva), si guadagna un nuovo inserimento nel quinte8o
delle migliori della se9mana per Pink Basket.

PINK
STARS

PINK BASKET

www.sangabasket.com
anche su Facebook (Sanga Milano)

U19 ELITE - Unaltra sconfitta lottata

U15 ELITE - Comandano, poi calo fatale

S. GABRIELE MI - CANEGRATE 50-56 (29-34)

S. GABRIELE MI - VISCONTI BRIGNANO 56-60 (27-23)

S. GABRIELE: Fusi, Mazzocchi 2, Sanna 2, Taverna 7, Colella 2, Falcone 12, Tafuro


4, Calciano 2, Valli 11, Trian3 5, Guidoni 3. Pino5.

S. GABRIELE: Chinaglia 2, Maei, Angere5, Memoli, Mar3nez 2, Ferrario, Galbia3, Frabe5 4, Vigan 13, Spina 10, S3lo 12, Ravaglioli 13. All. Colombo.

Rimandato lappuntamento con la prima vi2oria per le U19, che per


impegnano severamente anche il forte gruppo Canegrate/Pro Patria.
Inizio frizzante per il Sanga, 21-13 al 10 grazie a un a2acco molto ben
bilanciato (alla ne saranno 10 elementi su 11 a segno). Ma il 2 quarto
segna la partita, con un break di 8-20 per le ospiti, che ora in difesa
concedono poco. Nella ripresa Canegrate riesce a conservare il margine
guadagnato (41-46 al 30) e a condurre in porto la gara, nonostante i
tentativi di un Sanga mai arrendevole.
Coach Pino!i: Ce la stiamo giocando con tu2i, e va ricordato che
questanno abbiamo scelto di disputare lElite
pur avendo una squadra molto pi giovane
della categoria. Il nostro obie2ivo primario resta
quello di formare giocatrici, anche se certamente
lo2eremo per sbloccare la classica.
IL PUNTO U19 - 4 TURNO
Il Geas domina in trasferta il big match con Biassono (4967) e rimane in testa da solo. Varese passa ad Albino
(42-47); rimandata MiStars-Cant per acqua in campo.
CLASSIFICA: Geas 8; Biassono 6; Cant*, Albino, Varese,
Canegrate 4; MiStars, S. Gabriele 0. PROSSIMA PARTITA:
Biassono-S. Gabriele, luned 24. Certo non il cliente ideale
per la prima vi4oria, ma ci si prova sempre.

Gaia Colella una delle


novit di questanno
per le U19.

U14 - Prima netta vittoria


S. GABRIELE MI - PIOLTELLO 62-28 (24-12)
S. GABRIELE: Veronesi, Memoli 4, Taverna, Delihasanovic 8, Amato 2, Marcandalli 8, Camponovo 2, Carozzi 2, Celle 10, Vigan 26, Montrasio. All. Colombo.
Arriva la prima vi2oria stagionale per il
vivaio Sanga: la rmano le U14, che dominano
con autorit Pioltello. Inizio con pochi
canestri, poi le ragazze di Colombo sono le
prime a sbloccarsi in velocit, per il 16-7 al 10.
Nel 2 quarto tornano a prevalere gli errori
(solo 8-5 il parziale); il gioco spezze2ato
anche dai falli.
Si deve a2endere la ripresa per vedere il
miglior Sanga che, trascinato da Vigan col
contributo di varie compagne, aumenta il suo
vantaggio anche se le avversarie, a loro volta,
trovano punti con pi facilit (42-25 al 30).
Pioltello per esaurisce le energie, mentre le
orange ne hanno ancora molte, e dilagano
con un parziale di 20-3.
Da migliorare per le prossime partite la
percentuale ai liberi (8/27) e le palle perse, ma
i segnali incoraggianti non sono certo mancati.
Si gioca domenica 23 contro Bresso, che ha
perso le sue prime 2 partite.

SOLOPIZZA

Unentrata di Vigan,
top scorer per le U14.

IL GIRONE U13
S. GABRIELE / BRESSO
S. PIO X MI / TREZZANO
MILANO STARS / BFM MI
HERE YOU CAN PAVIA

Tre quarti o2imi e uno pessimo


per il Sanga U15 allesordio
stagionale, che termina con una
bea in volata. Sempre avanti (1411 al 10, 44-36 al 30), le orange
volano no a +13 in avvio di
ultimo periodo, ma dal 51-38 si
bloccano, subendo uno 0-12. Nel
concitato nale (tecnico a coach
Colombo che chiedeva spiegazioni
per lo squilibrio nei falli) le
bergamasche allungano a +4 su
doppio errore delle milanesi.
Giorgia Colombo: Nel nale
abbiamo ceduto in difesa e a
rimbalzo, sme2endo di a2accare di
squadra. Labbiamo persa noi.

LE ESO AL FORUM
Scenario pres7gioso, domenica 16, per le
Esordien7 del Sanga, che si sono esibite al
Forum di Assago in
un quadrangolare organizzato dallOlimpia Milano. Le
orange sono giunte
terze ba8endo Milano Stars; Laura Valli
stata ele8a miglior
giocatrice (nella foto,
sale in alto per una
contesa).

MONDO SANGA Gottardi simbolo


Quando Silvia Go4ardi ha lanciato il suo blog sul basket (www.shegotgame.it),
eravamo sicuri che avrebbe creato interesse. Ma era dicile immaginare che
nel giro di un mese e mezzo si sarebbe
occupata di lei addiri4ura il Corriere
della Sera, per il diba5to suscitato da
ci che ha scri4o la capitana del Sanga
in favore del basket femminile (e contro il volley).
E invece proprio vero: il quo3diano pi importante dItalia, domenica 16 novembre, ha dedicato
allargomento una pagina intera, raccontando anche di come le ces3ste di
Empoli (A3) siano state ispirate, per
una campagna fotograca che le mostra in abi3 glamour, proprio dalle
parole di Silvia. Il cui messaggio fondamentale (spiegato pure in tv su
Spor3talia venerd scorso) : giocatrici di basket, non sen7tevi meno
femminili solo perch nel nostro
sport c il conta4o sico e ci si veste
un po da maschi. Orgoglio!

IL SANGA PEDALA FORTE ALLE ENERGIADI


Tu8o il Sanga-mondo, compresi i genitori, il Baskin, il se8ore maschile, ha partecipato mercoled 19 alle Energiadi, compe7zione fra le scuole milanesi, inde8a dal Comune con in
palio 10.000 euro in materiale dida9co. Lo scopo era produrre pi energia possibile pedalando (da fermi) no a no8e fonda su apposite bicicle8e. Il Sanga ha supportato la scuola
media Italo Calvino di via Frigia, suo storico nido, alternandosi a stae8a tra i vari gruppi.

ristorante italiano
pizzeria
viale Premuda 13 - Milano

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B6 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi8uone
Ha scri8o su questo bolle9no: Manuel Beck - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
19 novembre 2014

RISULTATI GIOVANILI
U19 ELITE: Milano Stars-Cant rinviata
U17 REG.: Giussano-Cant 56-36
JUNIORES CSI: Binzago-Cant 35-39

PUNTI CHE PESANO - Contro unavversaria in forma,


campo dicile, senza Brago4o, il giovane B2 d una
bella prova di solidit ritrovando la vi4oria dopo lo stop
con Malnate e blindando un posto nelle zone alte.

C Cant riparte con un colpo importante


6
turno
PARZIALI:
16-16, 31-29, 43-39
CANT:
Younga
Roman
16
Cascino
1
Barozzi
ne
Vitali
5
Quadroni
2
Nava
Volpi S.
15
Colombo
21
Avanzi
All. Ganguzza
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Roman
6/16 al 3ro, 23 rimb.,
2 stop, 9 rec., valut.
42; Colombo 8/22
dal campo, 5/8 t.lib.,
8 rimb., 2 ass.; Volpi
6/12 al 3ro, 10 rimb.,
6 rec., valut. 19.
Di squadra: 35% da 2;
1/9 da 3; 13/23 t.lib.;
30 rec. contro 23
perse.
CLASSIFICA:
Malnate 12; Vertemate*, Eureka 10;
Cant* 8; Corbe4a,
Robbiano 6; Victor
Rho*,
Sondrio,
Cerro*, Vimercate*
4; Tradate*, Carnate
2; Carroccio L. 0.
CHI SALE E CHI SCENDE
Vertemate riposa e
cos Malnate, che
vince ne4o con Sondrio in casa, si porta
momentaneamente
al comando da sola.
LEureka domina
Carnate e aggancia il
2 posto, tenendo
Cant 2 pun3 so4o,
ma con una gara in
pi. Sale Robbiano,
travolgendo Carnate, ma fa3cano
ancora a vedersi alterna3ve al quarte4o di testa, visto
che Corbe5a scivola
in casa con Vimercate. Brodino per
Cerro contro il fanalino di coda Legnano.

VICTOR RHO

53 60

BTF 92 CANT

Torna a sorridere il Btf92 nella trasferta di Rho. Non una


vi0oria facile, tu0altro, ma o0enuta con caparbia e freddezza nel nale, e per questo doppiamente preziosa. Limpressione che non moltissimi altri riusciranno a
espugnare quel campo. La risposta del team di Ganguzza
al k.o. con Malnate quella giusta.
BUON AVVIO - Il rientro di Roman si fa sentire anche
in a0acco (dove per manca, stavolta, Brago"o): 7 punti
della lunga sono importanti per il primo tentativo di allungo (8-13 al 7'). Rho inizia a carburare e crescere nel
gioco: aggancia la parit a ne 1 quarto e sorpassa con un
6-0 nel 2 periodo.
CRISI - Ma sopra0u0o ad inizio ripresa che la Victor
spaventa le ragazze di Paolo Ganguzza, un po in dicolt
a trovar spazi in un campo piccolo, dove lex canegratese
Menapace va a nozze con la sua proverbiale pressione &
scippo: Cant segna solo 2 punti nei primi 3' del 3
quarto, le padrone di casa sono pi produ0ive e arrivano
no al 37-31.
RISALITA FINALE - Ancora -4 all'ultima pausa, Cant
cambia subito passo: 45-45 al 34', poi uno 0-5 in favore
delle ospiti pu siglare la fuga decisiva. Ma Rho si tiene in
scia, sempre a un possesso di distanza, e nell'ultimo minuto, dal 53-55, decisiva la precisione ai liberi del Btf: il
5/6 di Vitali, Volpi e Colombo negli ultimi 36'' non lascia
via d'uscita alle padrone di casa, che perdono Menapace
per falli e sarrendono.

7
turno

sabato 22 novembre - ore 18


SPORTLANDIA TRADATE - BTF 92 CANT

Sda sulla carta abbordabile


quella con Tradate, neopromossa
che nora ha raccolto soltanto una
vi4oria: Per noi - avverte Paolo
Ganguzza - comunque una gara
complicata da arontare, non
avendo ancora registrato il nostro
gioco. chiaro che prima di pensare
allavversaria mi aspe4o migliora-

men4 dalle mie: pi presenza da chi


esce dalla panchina, maggior concentrazione e con3nuit di rendimento.
Le avversarie, il cui elemento pi
noto lex Varese Carola Bianchi, segnano nora solo 44,4 pun3 a gara e
si sono fermate a quota 32 a Robbiano: ma vorranno risca4arsi.

OBIETTIVO SU... Benedetta Colombo


ANALISI CIFRE: la media pun di 19,8 fra le top del
girone; discre il 46% da 2 e il 64% ai liberi; non ra
mai da 3 e perde 3,2 palloni contro 1,6 recuperi. Migliorabili gli 0,6 assist; in crescita i rimbalzi (3,6).
SECONDO COACH GANGUZZA: Gi oggi un terminale oensivo importante, per Under 19 e prima squadra: ha grandi do3 di penetrazione
e contropiede, pu a4accare il ferro in ogni situazione, ha migliorato sensibilmente la percentuale ai liberi. Ha o5me gambe che potrebbe u3lizzare meglio nella met campo difensiva, ma gi ora stopper sui
playmaker avversari. Le manca qualcosa sicamente e speriamo possa
crescere ancora, deve imparare a ges3re la propria esuberanza nel gioco
e completarsi nell'ambito difensivo.

Lo s4le di 4ro di Sara Volpi (a


sinistra), importante anche a
rimbalzo; qui a anco, Avanzi,
13 minu4 di u4lizzo; pi a destra, lurlo di Roman per far
capire chi comanda...

IL COMMENTO - Sappiamo cavarcela sotto pressione


COACH GANGUZZA: Il rientro di Roman ci ha dato presenza in area,
anche nella metacampo oensiva. Ma sopra4u4o in difesa per noi un
baluardo importante: rimbalzi, stoppate, recuperi sono il suo pane e per
noi linfa vitale. L dietro lavoriamo senza con3nuit di rendimento e Roman ci d invece sempre un apporto importante.
Sono contento per vari mo3vi. Abbiamo un quinte5o di cui ci possiamo
dare ciecamente, ci sta garantendo apporto oensivo e segnare quasi
sempre pi di 60 pun3 ci consente di vincere. vero che non siamo squadra ammazza par3te, ma so4o pressione sappiamo venirne fuori e probabilmente una cara4eris3ca intrinseca di questo gruppo.
Ovviamente esiste anche un rovescio della medaglia: le par3te si complicano se trascinate sempre allul3ma tornata e ci serve pi impa4o dalla
panchina per avere rotazioni ampie, che a Rho ho dovuto abor3re per
cavalcare il quinte4o che ci stava dando contributo.

IL MIGLIOR
ATTACCO
DELLA C
Con 62 pun4 di media in 5
par4te, il B3 vanta il miglior
a5acco di tu5a la C (compreso laltro girone). Solo
altre 2 squadre, entrambe
nel gruppo A (Bresso e Milano Stars), superano quota
60. Va per migliorata la difesa, che con 58,4 incassa4
a gara fra le pi bucate.

ROMAN IN QUINTETTO PINK


Dicile sorprendersi per linserimento di Veronica Roman nel quinte5o ideale della se6mana di Pink Basket tra le squadre di A3/B/C:
la capitana canturina ha messo insieme un tabellino spe5acolare, troneggiando a rimbalzo (23)
senza dimen4carsi di segnare quanto serviva.
Gi che cera, ha recuperato 9 palloni. E pensare
che solitamente il suo impa5o va oltre le cifre...

PINK
STARS

PINK BASKET

www.btf92.it
anche su Facebook

U17 REG. - Resistenza poi calo

U19 FERMATE...
DALLACQUA

JUNIORES CSI - Sempre avanti

GIUSSANO - BTF CANT 56-36 (28-21)

Imprevisto meteorologico
per le U19 del B3, che
mandate a casa dallarbitro per impra4cabilit del
campo (causa pioggia)
nella trasferta con Milano
Basket Stars. Peccato perch le ragazze di Ganguzza
arrivavano cariche dopo il
colpo su Albino della
scorsa se6mana.

POB BINZAGO - MULTISPORT CANT 35-39 (16-26)

CANT: Proserpio E. ne, Proserpio V. 2, Cozza 2, Avanzi 8, Parla3 7, Barbieri, Frigerio, Cavaliere ne, Radice 2, Volpi G., Arduini
L. 4, Arduini M. 11. All. Rossi.
Seconda trasferta dicile e seconda scon0a per le U17
di Cant nel campionato Fip: con Giussano lo scarto nale
simile a quello dellesordio a Lissone. Ma ci sono anche
spunti incoraggianti per il Btf, che resta in partita per
almeno 3 quarti.
Partenza un po troppo morbida in difesa (21-14 al 10),
per poi vengono stre0e le maglie subendo appena 7 punti
nel 2 quarto. Il problema per le ospiti che non riescono a
concretizzare a sucienza in a0acco (compresi i tiri liberi),
segnandone a loro volta solo 7.
Stesso discorso nel 3 periodo, con
una buona difesa ma ancora pochi
canestri: al 30 il tabellone dice 3930, divario recuperabile. Ma a quel
punto Giussano cambia marcia e
con un parziale di 17-6 chiude con
un ne0o +20, forse troppo severo
con Cant che, a parte il calo nale,
non aveva demeritato, ma deve
migliorare dalla lune"a, perch
dopo il 6/18 a Lissone stavolta ha
fa0o ancora peggio con un 6/25.
Domenica 23 ancora una trasferta a
Lidia Arduini (99).
Costa.

IL PUNTO U19 - 4 TURNO


Il Geas domina in trasferta il big match con
Biassono (49-67) e rimane in testa da solo.
Varese passa ad Albino
(42-47) e Canegrate fa lo
stesso a Milano col
Sanga (50-56).
CLASSIFICA: Geas 8; Biassono 6; Cant*, Albino,
Varese, Canegrate 4; MiStars, S. Gabriele 0.
PROSSIMA PARTITA: Canegrate-Cant, luned 24.
Scontro dire4o importante per mantenersi
nelle zone alte.

IL BASKET DI...

CANT: Barbieri 7, Caldera 2, Cavaliere, Celani 2, Cozza 5, Frigerio 10, Proserpio E. 2, Proserpio V. 5, Volpi G. 6. All. Rossi.
Cant a segno per la seconda volta in 3 gare nel
campionato Csi. Inversione di campo allultimora, si va a
Binzago so0o il diluvio di sabato 15, allindomani della
partita in U17 Fip: turnover di coach Rossi che impiega
solo chi non aveva giocato a Giussano o non aveva giocato
bene. E contro unavversaria gi ba0uta in passato ma da
non so0ovalutare, il Multisport sfru0a il vantaggio
accumulato nella prima met gara (9-12, 7-14 i parziali)
contenendo la rimonta delle padrone di casa nel nale.
Coach Rossi:
Partita giocata in
maniera diligente,
con buona
applicazione e
risultato mai
realmente a rischio,
anche se nella
ripresa abbiamo
faticato contro la
zona. Nellaltra
partita di giornata,
Bollate travolge la
Virtus Lissone e
Se6mana dolce-amara per le U17, qui di
resta al comando
buon umore in una pausa degli allenamen4. davanti a Cant.

YOSSELIN VITALI (play/guardia, 96)


1) Ho iniziato a giocare a 5 anni dopo aver le4o una
locandina a Costa Masnaga che invitava a una prova.

LE DOMANDE
1) A che et hai iniziato a giocare a basket e per quale
mo4vo?

2) Costa, poi Apl Lissone.

2) In quali societ hai giocato in precedenza (se non


hai iniziato qui)?

3) Ricordo con piacere sopra4u4o una seminale al


torneo pasquale giovanile di Pesaro.

3) La par4ta (o il traguardo) pi memorabile dei tuoi


anni di basket nora?

4) Una buona visione di gioco e do3 di palleggio.


5) Senza dubbio la difesa: il mio tallone d'Achille.

4) Quali tue cara5eris4che pensi che siano u4li alla


squadra?

6) Perch una vera e propria passione! Mi piace


davvero tanto sen3re il pallone rimbalzare sul parquet, o il cuore ba4ere a mille prima di una par3ta!

5) Quali sono i dife6 principali su cui devi lavorare


come giocatrice?
6) Ami il basket perch?
7) Perch poche ragazze fanno basket?
8) Che scuola frequen4 e cosa vorres4 fare da
grande?

Il basket uno sport


razzista, perch chi piccolo
parte svantaggiato
(frase di Gianmarco Pozzecco, riportata
da Yosselin nel suo profilo Facebook)

7) Perch, come il calcio, ritenuto uno sport pi maschile, e non a tu4e le ragazze piace tornare a casa
con lividi! Aggiungerei anche che ormai pi "di
moda" la pallavolo.
8) Frequento una scuola con indirizzo turis3co, ma
in seguito mi piacerebbe studiare per diventare o sioterapista o psicologa-criminologa.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B3 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi5uone
Hanno scri5o su questo bolle6no: Manuel Beck, Alessandro Margo6 - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
19 novembre 2014

B
8
turno

BRIXIA BRESCIA

PARZIALI:
13-16, 33-28, 54-37
VITTUONE:
Tricarico
ne
Manzoni
8
Dal Verme
11
Cea
2
Vitelli
2
Corbe2a
14
Pirola
4
Baiardo
6
Malchiodi
Bellinzoni
Francione
ne
Barenghi
7
All. Riccardi
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Corbe2a
4/7 da 2, 2/6 da 3 in
22; Dal Verme 3/8 da
3, 3 rec.; Pirola 8
rimb.; Manzoni 2/4 da
3; Barenghi 3/7 al -ro.
Di squadra: 13/40 da
2, 8/24 da 3, solo 4
-ri liberi a favore (2
segna-).
CLASSIFICA:
1) Varese
16
2) Mariano
14
3) Brixia Bs
12
4) Giussano (-1 p.) 9
5) Como
8
5) Lodi
8
7) Vi2uone
6
7) Idea Sport Mi 6
7) S. Ambrogio Mi 6
7) Villasanta
6
7) Pontevico
6
7) BFM Mi
6
13) Cucciago
4
13) Gavirate
4
CHI SALE E CHI SCENDE
Torna ad allungarsi
un po la classica,
con Giussano (5
vinte nelle ul-me 6),
Como e Lodi (ok di 1
sullIdea Sport) a
staccarsi dalla mischia. Il giovane Bfm,
col terzo successo di
la, agguanta Vittuone e le altre a
quota 6. La Sabiana
quindi ha ora solo 2
squadre so.o di lei,
anche se, dallaltra
parte, il 5 posto
appena sopra.

RISULTATI GIOVANILI

FOTO V. CANORO

U17 ELITE: Vi2uone-Crema 41-64


U15 REG.: Antoniano Busto-Vi2uone 30-75
U14: CS Corsico-Vi2uone 16-58
e Idea Sport Mi-Vi2uone 11-100
U15 ELITE: inizio con Costa-Vi2uone il 21/11
U19 REG.: Broni-Vi2uone il 22/11

LOTTANO - La grinta di Isabella Vitelli, incollata allexA1 Frusca evitando il blocco dellaltro totem Aschedamini, il simbolo di una Sabiana che ha venduto cara
la pelle a Brescia. Anche se la classica va rinforzata.

Buoni spunti Vittuone, ora concretizza

67 54

SABIANA VITTUONE

Vi0uone torna scon0a ma non depressa dalla trasferta


di Brescia, dove le ragazze di coach Riccardi hanno raccolto
il secondo referto giallo consecutivo, ma ancora una volta
impegnando unavversaria pi forte e quotata, proprio
come nel weekend precedente contro la capolista Varese.
RIMASTE AGGRAPPATE - Il -13 naleappare anche ingiusto nei confronti del Baske0iamo e della prestazione che
ha messo in campo: nel primo tempo le ospiti hanno messo
in seria dicolt il Brixia, terza in classica e con tante exserie A, interpretando subito bene il piano partita grazie
anche ai canestri di Dal Verme e Corbe!a e chiudendo
avanti di 3 il primo periodo, grazie ad una buona difesa sulle
principali opzioni oensive avversarie.
STAZZA - A partire dal 2 quarto per Brescia ha iniziato
a far valere lesperienza ed il peso delle proprie giocatrici
trovando soluzioni vicino a canestro e obbligando Vi0uone
a tirare spesso da fuori. Allintervallo la partita ancora in
equilibrio, ma nel terzo periodo che il Brixia prende il
largo, con un parziale di 21-9 favorito anche dal metro arbitrale permissivo (solo 4 falli contro le locali nei primi 30)
e dallo0ima serata delle lunghe bresciane (17 a testa per
Aschedamini e Marcolini; quanto serviva lindisponibile
Francione...). Nellultimo periodo Vi0uone cambia difesa e
riesce a limitare i danni, ma la dierenza in lune!a (24 liberi
tentati per Brescia, solo 4 per le
biancazzurre) non concede speranze di rimonta. Ma pochi rimpianti alla ne.

A sinistra, un passaggio
sullasse Dal Verme-Pirola.
Sopra: Manzoni alle prese
con la muraglia bresciana.

domenica 23 novembre, ore 18


SABIANA VITTUONE - PONTEVICO

turno

Dopo le due sde a corazzate


del girone come Varese e Brescia,
ora arriva un calendario un po
pi abbordabile per Vi.uone, a
par-re dalla gara interna contro la
classica rivale Pontevico, appaiata
in classica (quella successiva sar
il 7/12 col BFM): Le prossime
gare sono tu.e da due pun-: magari non obbligatori ma comunque nel mirino, esordisce coach
Riccardi. Pontevico ha una gioca-

trice, ovvero Vida, che in quesdue anni di sde in serie B sempre stata un rebus per noi, perch
grossa e dicile da spostare e
sopra.u.o sa giocare dentro larea. Sar importante trovare una
contromisura per lei e spero che il
rientro di Francione dallo stop per
infortunio possa darci una mano,
mentre per il resto sar fondamentale avere il controllo del
ritmo e provare a correre.

LA SABIANA VITTUONE GIOCA CON:

4 Debora

5 Carola
6 Giulia
7 Francesca
8 Isabella
TRICARICO
MANZONI
DAL VERME
CEFFA
VITELLI
93/1.75/guardia 97/1.68/guardia 92/1.72/play-gua. 95/1.77/ala-pivot 96/1.70/guardia

9 Federica

11 Mar1na
12 Giulia
13 Barbara
14 Mar1na
PIROLA
BAIARDO
MALCHIODI BELLINZONI
STROPPA
93/1.79/ala 95/1.78/guardia 94/1.82/pivot 95/1.65/guardia 96/1.65/play-gua.

18 Erika
20 Benede2a
Monica
FRANCIONE BARENGHI (cap.) FARANO
CORBETTA
99/1.72/guardia 91/1.78/ala 95/1.70/guardia 92/1.67/guardia
15 Alessia

PONTEVICO

IL COMMENTO - Con latteggiamento giusto


COACH RICCARDI: Sapevamo che sarebbe stata molto dura
contro queste avversarie, per abbiamo avuto lennesima prova
che in questo campionato e con questo gruppo non siamo di
passaggio. La vi.oria di Brescia indubbiamente meritata, per
il punteggio nale non rispecchia landamento della gare e mi
appare ingiusto. Abbiamo avuto dei passaggi a vuoto e qualche
dicolt contro le loro lunghe, ma la.eggiamento stato
buono e resta la soddisfazione di averci provato, oltre a quella di
aver rivisto (almeno in riscaldamento) la nostra Francione. A
questo punto dobbiamo rimanere sereni e duciosi, ora inizia
un periodo di gare alla nostra portata sulle quali dovremo concentrarci.

4
5
7
9
10
11
12

FONTANA
GHILARDI
CIGOLI
BONA A.
TOSI
LANI
BARBIERI

91
91
88
96
87
87
81

1.82
1.68
1.65
1.67
1.75
1.63
1.80

ala/piv.
play
play
guardia
ala/piv.
play
pivot

13
14
15
16
18
19
20

Laura MASCHIO
(96, 1.70,
guardia)
Allenatore:
Roberto
RICCARDI
Vice: Vitelli,
Ascione

(All. Gianluigi CELLI)


LEGATI
83 1.77
ZONDA
93 1.80
GREGORAT
84 1.80
BERTONI
95 1.67
CONTI F.
95 1.80
VIDA
92 1.78
COMINELLI
83 1.75

ala/piv.
ala
pivot
guardia
ala
ala/piv.
guardia

CORBETTA IN QUINTETTO PINK


Faccia tosta, intraprendenza ma anche ecacia: e di fronte
aveva gente protagonista in A quando lei era appena nata...
Alessia Corbe2a, classe 99, si guadagna il suo primo inserimento nel quinte2o ideale della se3mana di Pink Basket.

PINK
STARS

PINK BASKET
U17 EL. - Battute ma ci sono

www.baskettiamovittuone.com
anche su Facebook

U14 - Doppio schiacciasassi

BASKETTIAMO VITTUONE - CREMA 41-64 (19-39)

CS CORSICO - BASKETTIAMO VITTUONE 16-58 (12-31)

VITTUONE: Pianta E. 9, Preatoni 4, Giuli, Colombo, Bovi 8, Folli, Monfor- 4, Peluso, Fogli 4, Guerra 8, Pianta G. 2, Pratelli 2. All. Caserini.

VITTUONE: De Girolamo, Pirovano 2, Voci 7, Oldani 2, Barca 9, Grego/ 10, Nebuloni A. 4, Nebuloni P. 8, Chiavegato 14, Nebuloni G. 2. All. Vitelli.

Scon0a secondo pronostico per le U17 del


Baske0iamo (prive della top scorer Corbe0a),
ba0ute da una squadra solida come Crema; ma
quello che interessava di pi allo sta vi0uonese
era altro, ovvero agonismo, cara0ere e ca0iveria, e
tu0o sommato sono arrivate risposte confortanti.
Lavvio vede Vi0uone concentratissima
sopra0u0o in difesa, dove imbriglia la squadra
cremasca per lunghi tra0i (9-9 al 8) prima di
subire uno 0-10 negli ultimi due minuti. Nel
secondo quarto il Baske0iamo profonde il
massimo sforzo per tornare a -4, ma ancora una
volta un passaggio a vuoto mentale causa una
serie di palle perse e rispedisce le ospiti sul +20
dellintervallo. Nella ripresa Crema fa valere il
proprio maggior tasso tecnico e allunga n quasi
a +40, ma la buona risposta di cara0ere nel nale
perme0e a Vi0uone di limitare i danni (4 punti
subiti nellultimo periodo) e di chiudere con un
dignitoso -23.

IDEA SPORT - BASKETTIAMO VITTUONE 11-100 (3-64)


VITTUONE: De Girolamo 6, Pirovano 4, Sco/ 8, Gallitogno.a 10, Voci 9, Oldani
4, Barca 8, Grego/ 16, Nebuloni P. 12, Chiavegato 19, Iadevaia 4.

Sopra: Rebecca Guerra al


1ro contro Crema. So2o:
Carolina Bovi, tra le migliori marcatrici.

IL PUNTO U17 - 4 TURNO


Il Geas regola Milano Stars nel big match (64-55) e rimane in testa assieme a Biassono che domina Albino
(52-30). Varese ba.e Crema in volata, ancora 2 par-te
per completare il turno. CLASSIFICA: Biassono, Geas
8; MiStars 6; Costa*, Crema, Varese 4; Albino 2; Vittuone*, Pro Patria*, S. Gabriele* 0. PROSSIMA PARTITA: Vi2uone-Pro Patria, sabato 22: pos-cipo del 4
turno, pu essere pi giocabile di altre.

U15 REG. - Esordio ok


ANTONIANO BUSTO - BASKETTIAMO
VITTUONE 30-75 (11-31)
VITTUONE: Repossi 13, Migliorini 7, Gardini 12, Mancini 8,
Lona- 4, Doz 4, Venturella 6, Runi 7, Trabucchi 6, Di
Ruocco, Spinelli 8.
Debu0o vincente per Vi0uone
nellU15 Regionale (di cui
campione in carica con lannata
superiore). A Busto Arsizio la
partita non ha mai avuto storia,
con le ospiti che hanno preso in
mano il pallino del gioco n
dallinizio (5-17 al 10), allungando
progressivamente ad ogni quarto:
+20 a met gara, +27 al 30 (23-50)
e +45 alla ne. Nonostante la zona
chiusa delle avversarie, il
Baske0iamo non ha avuto grossi
problemi ad a0accare e a colpire
Beatrice Repossi (2000), top
anche da fuori, dando intanto
scorer per le U15 Regionali.
spazio alle rotazioni di tu0e le
presenti. Prossima partita:
domenica 23 in casa col Vismara Milano.

ANCHE LE U15 ELITE AL VIA


Esordio stagionale venerd 21 a Costamasnaga per le Under 15
della fascia pi impegna1va; 8 squadre in lizza per il 1tolo lombardo assoluto e la qualicazione agli interzona.

Doppia vi0oria ravvicinata per le U14 del Baske0iamo, che fanno tris
stagionale, sempre con scarti oceanici. La prima partita quella contro
Corsico, che si gioca nellinusuale orario del pranzo di sabato e che vede
forse per questo motivo le ragazze biancobl partire a rilento. Il primo
quarto abbastanza equilibrato e si chiude sul 10-16 per Vi0uone, ma
dopo il primo mini-riposo le giocatrici del
Baske0iamo si svegliano e schiacciano
sullacceleratore: da l in poi il parziale dice 6-42 a
favore delle vi0uonesi, che concedono solo due
punti per quarto alle padrone di casa e superano
agevolmente anche qualche problema in a0acco.
Tre giorni dopo, altra vi0oria sul velluto per le
biancazzurre, questa volta contro lIdea Sport: in
questo caso il successo stato ancora pi semplice,
con il risultato del primo tempo a dare una chiara
idea (3-64 a met gara). Nel secondo tempo il
ritmo un po si abbassa, ma nonostante questo
tu0e e 11 le giocatrici vanno a bersaglio con
almeno 4 punti a testa si riesce a raggiungere
anche la gioia dei 100 di squadra.
Due dei 111 pun1 segna1
da Vi2uone U14 con lINUOVO SITO BASKETTIAMO - TANTE NOVIT dea Sport.

GIOVANILI

Gazzelle, il futuro del Baskettiamo


IDENTIKIT DEL GRUPPO

COACH: Francesco Ciprandi


CARATTERISTICHE: In questa categoria lagonismo ha importanza relativa; conta di pi il
lavoro in allenamento per lintroduzione corre0a al gioco del basket. Tra gli obie0ivi anche
far sentire parte della famiglia-Baske0iamo, creando a0accamento alla maglia e facendo capire che il minibasket non una semplice a0ivit di passaggio.
Profili a cura dello staff tecnico
CALVIELLO Alessia (2004, nuova) - Fisico statuario, se sapr migliorarsi tecnicamente potr
sfru.arlo al meglio, diventando rapidamente
una buona giocatrice.
COLZANI Carolina (2005) - Non un grande sico
ma molto is-n-va e talentuosa in a.acco; da
migliroare la concentrazione, se lo fa pu diventare di o/mo livello.
COSTA Alessandra (2005) - Gi formata a livello
sico e mentale, manca di un pizzico di esperienza che far giocando e allenandosi con
questa voglia. Da migliorare la visione di gioco.
MARNATI Vera (2006, nuova) - Ancora presto
per dare un giudizio tecnico, ma limpa.o col
campo e col gruppo stato buono.
PALLADINO Chiara (2006) - Dopo un anno gi
leader in campo, ha personalit e tecnica a
compensare la mancanza di cen-metri.
PERDON Chiara (2004) - Manca di peso ma ha
lunghe leve, pu diventare una giocatrice
completa e non a caso stata nominata capitano, una responsabilit che la far crescere.

PRIOLO Chiara (2004) - La pi esperta del


gruppo, ha buone potenzialit tecniche che
possono solo sbocciare, allenandosi con ancora pi intensit.
RUSSO Sara (2005, da Buccinasco) - Piccola di
statura ma grande personalit; conosciuta alla
ne della scorsa stagione al torneo di Arluno,
ha colpito per visione di gioco, rapidit e tecnica; ha il basket nel sangue.
STEFANINI Soa (2006) - Giocatrice pulita sul
piano della tecnica e del talento, deve imparare a essere pi agonis-ca e pi sica: se lo
fa potr dimostrare le sue do-.
TRAMONTANO Federica (2004) - Una delle pi
pronte e complete sul piano tecnico, ha da migliorare la ca/veria agonis-ca: a quel punto
sar un cliente dicile per ogni avversaria.
VASORI Francesca (2004, da Magenta) - Figlia
darte, ha un sico molto superiore alla sua et
ma deve prenderne consapevolezza e usarlo
nel modo giusto.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B0 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi2uone
Hanno scri2o su questo bolle3no: Manuel Beck, Mario Castelli - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

FOTO P. ZAMPIERI

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
20 novembre 2014

TRIPLO PRIMATO Qui Mar5na Kacerik con due palloni,


simbolo della sua
prestazione nel
derby col Sanga, in
cui ha fa6o di tu6o
di pi. E il Geas conserva la testa della
classica. Altre soddisfazioni a inizio
se7mana con i
successi di U19 e
U17 nei rispe7vi
scontri al ver5ce.

RISULTATI GIOVANILI
U19 ELITE: Biassono-Geas 49-67
U17 ELITE: Geas-Milano Stars 64-55
U15 REG.: Geas-Mariano C. 39-79
U14: S. Pio X Mi-Geas 32-84
U15 ELITE: inizio con Geas-Carugate (22/11)

A2 Geas...Power alla distanza nel derby


6
turno

PADDY POWER GEAS

PARZIALI:
13-20, 25-31, 42-38
GEAS: Arturi 4, Grassia
ne, Kacerik 9, Galli 7,
Picco ne, Mazzoleni 2,
Bere6a 9, Barberis 13,
Laterza 13, Giorgi, Bonomi E. All. Zano7.
MILANO: Rossi 11, Gottardi 16, Vujovic 12,
Maenini 3, Valli 2, Calastri 5.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Kacerik 3/6
dal campo, 6 rec., 5 ass.,
valut. 18; Laterza 6/11,
14 rimb., valut. 17; Barberis 5/11, 4 rimb.; Arturi 5 rimb., 6 ass.
Di squadra: 50% da 2,
13% da 3; 16 rimb. o.
contro 13; 31 rec. contro 20 perse; 13 ass.
contro 1; valutaz. 80-39.
CLASSIFICA:
1) Geas
10
1) Torino
10
3) Genova**
6
4) Broni*
6
5) Milano
4
5) Selargius
4
5) Carugate
4
8) Alghero*
0
CHI SALE E CHI SCENDE
Sempre pi ampio, ora
di 6 pun5, il margine
per il Geas e la co-capolista Torino (ok con
Selargius) sul 5 posto,
spar5acque tra le due
poules della seconda
fase. Il maltempo ha
fa6o rinviare GenovaBroni: situazione dicile per le liguri, non
solo per i 2 recuperi
che si sovrapporranno
alle giornate normali,
ma anche per i problemi ad allenarsi. Carugate domina Alghero
e appaia il duo Selargius-Milano: domenica
laltro derby milanese
cruciale. Il Geas andr a
Carugate nella prima di
ritorno.

57 49

IL PONTE MILANO

Saper ribaltare una partita nata male, trovando armi alternative a quelle consuete, una dote delle grandi squadre: il Geas la dimostra (anzi, la conferma) nel derby contro
un Sanga che comanda per tu7o il primo tempo ma viene
dominato nella ripresa. Il Paddy Power resta cos al comando insieme a Torino.
AVVIO OPACO - Proprio contro le piemontesi, 2 se7imane prima, le rossonere avevano sfoderato un primo tempo
scintillante (+19): stavolta il contrario, almeno per un quarto
mezzo (17-27 al 15, massimo svantaggio). Milano, aamata
di punti, ci me7e pi mordente e dinamismo, contendo Laterza con il duo Calastri-Vujovic, due
delle tante ex, e pungendo in 1 contro 1 e in contropiede un Geas strana- GARANZIA DERBY
mente lento e impreciso (da ricordare,
per, lassenza di Gambarini).
Il Geas si conferma imRIBALTONE - Il Paddy Power li- peccabile nei derby
mita i danni con Barberis (11 punti provinciali dellera renei primi 15), poi cucina progressivamente la7acco ospite con una cente: 3 su 3 con Mizona aggressiva che toglie lucidit a lano tra lanno scorso e
Go7ardi e compagne, recuperando questanno; 5 su 5 con
palloni a raca. Fondamentale lap- Carugate tra il 2007/08
porto di energia di Kacerik. E e questa stagione. Se
quando si alzano le percentuali, ecco aggiungiamo il 2 su 2
il sorpasso con Bere#a (34-33 al 25),
poi la fuga con Laterza ora scatenata: del 2013/14 con la viparziale di 11-2 per il 53-40 al 34. Mi- cina Biassono (provinlano non segna pi (9 punti nei primi cia di Monza) si arriva a
15 della ripresa) e pu solo contenere un rotondo 10 su 10...
lo scarto nel nale.
Stae5a di protagoniste: a sinistra Barberis sovrasta tu5e
nel 1 tempo; a destra la tripla del sorpasso dI Bere5a e un
contropiede di Galli;
in basso Laterza, dominatrice nellul4mo
quarto.

IL COMMENTO - Dimostrata fame di vincere


COACH ZANOTTI: Nel primo tempo non siamo sta4 noi:
pochissima corsa, fase oensiva non sul pezzo e difesa troppo
poco aggressiva. Probabilmente non siamo scesi in campo con
la giusta determinazione, vedi i 2 soli falli commessi in 20. Poi,
complice un calo del Sanga, siamo riusci4 a rime5erci in corsa
e a ritrovare il nostro gioco e le certezze costruite negli anni.
stata una vi6oria di gruppo, ma giusto elogiare Kacerik,
che ha dato una bella scossa nel terzo periodo, bravissima
come sempre a fare quelle cose che non niscono sul referto.
Abbiamo dimostrato di saper vincere anche sorendo, ma sopra6u6o di avere fame di successo. Una scon6a, parlando
solo di classica, non sarebbe stata un disastro, ma la squadra
ha dimostrato di non voler cedere niente. Anche perch perdere un derby, sopra6u6o in casa, non piace a nessuno.

7
turno

domenica 23 novembre, ore 18


OMC BRONI - PADDY POWER GEAS

Ul5ma di andata il Geas, che affronta Broni in una delle trasferte


pi insidiose del campionato. Recuperata Gambarini, in compenso con
tu6a probabilit non sar in campo
Mazzoleni, fermatasi in se7mana
per un piccolo problema sico. Di
fronte, unavversaria dallorganico
importante (Georgieva, De Pre6o,
Corradini ma anche lex Contestabile e altre) e aamata di pun5
nella corsa alla zona-Poule Promo.
importante chiudere bene
questa prima parte di stagione
commenta coach Zano6 Broni

una squadra forte, costruita per


conquistare uno dei primi 4 pos5.
Anche se ha perso qualche punto
per strada, resta una squadra temibile. Noi, guardando la classica,
siamo pi tranquilli, ma non per
questo dovremo abbassare il livello di a5enzione e lasciare pun5
per strada: voglio, prima possibile,
che la squadra si assicuri la Poule
Promo e questa trasferta una
tappa importante. Col Sanga abbiamo s vinto, ma ci serve pi con5nuit e sopra6u6o un approccio
alla gara pi ca7vo e determinato.

DOMANDE A... - Martina Kacerik

1) Par4ta a due vol4 per voi: prima in dicolt poi in predominio.


Come avete vissuto questo derby?
Gi prima di scendere in campo sapevamo che sarebbe stata una
gara dicile, come tu7 i derby. Sen5vamo molto la par5ta, visto che
quasi tu6e noi giochiamo al Geas da tan5 anni. Io ho dato il massimo
e sono felice di aver aiutato la squadra a vincere e a trovare un risultato molto importante. Nel secondo tempo in par5colare penso si sia
visto benissimo come un buon lavoro di squadra por5 sempre a un ot5mo risultato.
2) Lanno scorso hai giocato poco per problemi sici; anche di recente hai subto un infortunio a Genova. Questa tua prestazione indica un ritorno in piena
salute?
Sto recuperando, non sono ancora al 100%
ma dicile ritrovare in fre6a la condizione
piena dopo tan5 infortuni, piccoli o grandi che
siano. Spero di confermare i progressi dellul5mo periodo e di tornare a giocare serena e
sempre meglio.
3) Dove arriver il Geas questanno?
Siamo una grande squadra: in questa
prima parte di campionato lo abbiamo dimostrato, anche se s5amo state penalizzate da qualche infortunio. Devo dire che
per la nostra forza venuta fuori sopra6u6o nelle dicolt. Le squadre avversarie sono tu6e pericolose, non
so6ovalu5amo mai nessuno, ma penso che
questo Geas possa avere o7me prospet5ve e arrivare in alto.

KACERIK E BARBERIS: QUINTETTO PINK


Un impa5o di energia a un Geas che ne aveva bisogno: questo, al di l
dei tabellini comunque buoni, il mo4vo dellinserimento di Beatrice
Barberis e Mar4na Kacerik, protagoniste del derby rispe6vamente
allinizio e nella ripresa, nel quinte5o della se6mana di Pink Basket.

PINK
STARS

PINK BASKET

www.geasbasket.it
anche su Facebook e Twitter

U19 ELITE - Primato solitario

U17 ELITE - Anche qui big match in cassa

BIASSONO - ARMANI JUNIOR GEAS 49-67

ARMANI JUNIOR GEAS - MILANO BASKET STARS 64-55 (29-22)

GEAS: Mist 9, Kacerik 15, Oggioni 5, Picco 12, Decortes 5, Bere6a 10,
Dio7 9, Ranzini 2, Galiano, Grassia, Bonomi B. All. Zano7.

GEAS: Mist 12, Zuccoli 2, Oliva 14, Cipelli, Oggioni 8, Anzaghi ne, Decortes 13, Leveraro, Grassia 7, Santoruvo ne, Guerra 6, Bolognini 2. All. Rota.

Il Geas incamera la classicissima con Biassono e vola al


comando da solo. Non una bella partita ma giocata con intensit.
Rossonere quasi al completo, con Kacerik e Picco; primi due quarti
in equilibrio, con Biassono che regge grazie a una buona difesa
individuale. Il Geas fatica ad avere continuit, alternando belle
giocate a momenti di confusione. Normale
per una squadra che non si ancora
allenata insieme per via della composizione
eterogenea del gruppo (A2, B, U17...).
Alla ne fa la dierenza la maggiore
esperienza e sicit dellArmani Junior
(34-48 al 30) contro un Biassono comunque
tenace no alla ne.
IL PUNTO U19 - 4 TURNO
Varese passa ad Albino (42-47) e Canegrate fa lo
stesso a Milano col Sanga (50-56). Rinviata per
impra5cabilit del campo Milano Stars-Cant.
CLASSIFICA: Geas 8; Biassono 6; Cant*, Albino,
Varese, Canegrate 4; MiStars*, S. Gabriele 0.
PROSSIMA PARTITA: Geas-Albino, luned 24. Avversario os5co e a caccia di risca6o, ma le rossonere
restano favorite.

La lunga del 99 Decortes si


rende u4le anche nella
categoria superiore.

Importante vi7oria per le U17 Armani Junior contro Milano Stars, giunta
anch'essa imba7uta alla quarta giornata.
L'inizio della partita tu#o in salita (3-12 al 5): le rossonere sbagliano
l'approccio alla partita, mentre le ospiti sono brave a sfru7are con rapidi
contropiedi la poca intensit delle padrone di casa. A cavallo tra primo e
secondo quarto per arriva una positiva reazione, con un fondamentale
break complessivo di 26-10, no al + 7 dell'intervallo.
Alla ripresa, un altro 6-0 a favore sembra indirizzare la partita verso i
giusti binari, le rossonere toccano il massimo
vantaggio al +16, poi gli ingranaggi si inceppano e
le milanesi si riavvicinano nel punteggio (46-38 al
30). Le rossonere riescono comunque a gestire la
situazione senza farsi troppo impensierire.
IL PUNTO U17 - 4 TURNO
Rimane in testa anche Biassono che domina Albino (5230). Varese ba6e Crema in volata; mancano ancora 2 par5te per completare il turno. CLASSIFICA: Biassono,
Geas 8; MiStars 6; Costa*, Crema, Varese 4; Albino
2; Vi6uone*, Pro Patria*, S. Gabriele* 0. PROSSIMA
PARTITA: Crema-Geas, marted 25: campo insidioso.

Laura Oliva (99),


top scorer per le U17
ontro Milano Stars.

U15 REG. - Ancora da crescere

U14 - La doppietta servita

ARMANI JUNIOR GEAS - MARIANO C. 39-79 (11-49)

S. PIO X MI - ARMANI JUNIOR GEAS 32-84 (13-51)

GEAS: Croce 7, Giacomelli, Dellavedova 4, Colombo 1, Balduin 5, Ghezzi,


Maschio 4, Ferrari, Allario 4, Fontana 7, Garu7 2, DellOrto 5. All. Lanzi.

GEAS: Croce 22, Dellavedova 4, Colombo 6, Balduin 6, Ghezzi 4, Maschio 8, Allario


4, Fontana 8, Garu7 4, Grassia 8, Panzera 7, DellOrto 3. All. Lanzi.

Seconda scon7a per le 2001 del Geas nella categoria superiore,


che disputano per accumulare esperienza in pi. Mariano
unavversaria di indubbio valore, ma alle rossonere manca
convinzione di poter essere allaltezza. Oltre ad una difesa molle c
ancora confusione in fase oensiva con troppi gli errori al tiro (22-63
al 30).
Andr fa7o tanto lavoro ma le allenatrici
Lanzi e Salvestrini confermano la ducia
nel gruppo, che continueranno a stimolare
in palestra. Prossima partita, luned 24 a
Cucciago.

IL GIRONE UNDER 13
Gruppo a 8 squadre di matrice orientale per il
Geas, che ha 3 bergamasche e 3 dellEst Brianza.
GEAS
ALBINO BRIGNANO PARRE
USMATE EUREKA VILLASANTA BETTOLA

Elisa Allario, come le altre


2001, disputa due campiona4 fra U15 Reg. e U14.

Turno infrase7imanale con largo successo per


le U14, che bissano quello dellesordio. Dopo
qualche minuto di gioco un po spento le
geassine ingranano e schiacciano il piede sul
acceleratore (7-25 al 10).
Una buona difesa ha permesso di recuperare
tanti palloni messi
puntualmente a
canestro (20-66 al 30).
Buoni anche gli anticipi
e le giocate veloci in
contropiede. Uno7ima
prova di squadra che
soddisfa lo sta e lancia
le geassine verso i
prossimi e numerosi
impegni in entrambi i
Camilla Croce, miglior
campionati a cui
marcatrice per le U14
prendono parte.
contro il San Pio X.

U15 ELITE, VIA!


Sabato 22 comincia, con la
par4ta interna contro Carugate, il campionato U15
Elite, che coach Valen4na
Canali presenta cos: Abbiamo avuto due mesi e
mezzo per prepararci e li
abbiamo sfru5a4 al meglio.
Un gruppo quasi totalmente
nuovo stato bravissimo a
lavorare in armonia e a
compa5arsi in fre5a. Le ul4me due amichevoli, con
Tradate e Costa, ci hanno
dato o6me indicazioni, che
spero riusciremo a confermare in campionato.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B3 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi5uone
Hanno scri5o su questo bolle6no: Manuel Beck, Jacopo Ca5aneo - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it - FOTOGRAFO UFFICIALE GEAS: Paolo Zampieri

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
20 novembre 2014

RISULTATI GIOVANILI
U17 REG.: Brignano-Usmate 50-33
U15 REG.: Cucciago-Usmate 62-27

PRIMO COLPO ESTERNO - Le ragazze di Usmate sorriden+ in riva al mar Ligure: dopo 2 vi,orie in casa arrivato anche una in trasferta, e ora c lopportunit di
chiudere landata in bellezza, ospitando Novara.

A3 Usmate, credici e puoi salire in alto


8
turno

CEST. SAVONESE

PARZIALI:
12-17, 24-30, 37-51
USMATE:
Ferrara
11
Bone3
18
Meroni
8
Acqua+
5
Sala
4
Reggiani
9
Greppi
Soncin
3
Gervasoni
3
Borsa
4
All. Mannis
(SAV.: Pierma,ei 14)
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Bone33/4
da 2, 4/8 da 3, 6 rimb.,
valut. 20; Reggiani
3/10 da 2 ma 10 rimb.;
Borsa 3 rec., 4 ass.
Di squadra: 37% da 2,
33% da 3 (10/30), 13
rimb. o. contro 0; 12
rec., 9 perse.
CLASSIFICA
(tra parentesi le part.gioc.)

1) Costa (7)
12
2) Empoli (8)
12
3) Castelnuovo (5) 6
4) Lavagna (6)
6
5) Usmate (7)
6
5) Moncalieri (7) 6
5) Canegrate (7) 6
8) Novara (7)
4
9) Savona (6)
2

CHI SALE E CHI SCENDE


Nella confusione dovuta al diverso numero di par+te
giocate, il borsino
vede in salita le lombarde: Usmate e Canegrate raggiungono il
gruppone a quota 6
(da cui per Castelnuovo potr staccarsi
avendo 2 gare da recuperare), mentre Costa
incamera il recupero
con Lavagna e pu
chiudere landata al
comando da sola. In ribasso Novara e Savona, che rischiano di
restare a,ardate. Empoli s rilanciata battendo Moncalieri.

42 65

ASD USMATE

domenica 23 novembre, ore 17.30


USMATE - STARS NOVARA

turno

Dopo i due stop con le forti Empoli e Castelnuovo, torna


al successo Usmate, per la prima volta in questa stagione
lontano dal fortino di casa. Superata ne.amente Savona,
(fanalino di coda ma che nora se lera giocata con quasi
tu.e) al termine di una partita sempre controllata dalle ragazze di Marino Mannis: buono lavvio, solida la difesa,
nella ripresa arriva lallungo denitivo nel punteggio con
un buon a.acco alla zona delle padrone di casa.
TAB SFATATO Se le ba%ute iniziali erano state il
tallone dAchille delle brianzole, la trasferta di Savona inizia con il piglio giusto: 0-6 sca.ando dai blocchi di partenza e partita indirizzata. In difesa positivo il lavoro di
contenimento su Giacch, Pierma.ei e De Ma.ei creano
agitazione, ma le liguri riescono a fatica a tenere la scia (2430 al 20). E nella ripresa la musica cambia.
ALLUNGO CONTRO ZONA Savona gioca la carta
della zona 1-3-1 per imbrigliare Usmate, ma ne scatena
invece listinto oensivo: nessun black-out, dopo lintervallo le giallobl ripartono a
mille, dominando a rimbalzo e
con buona alternanza di gioco
tra le esterne, con Bone%i in
particolare evidenza, e le interne (39-53 al 30). A legi.imare la pi limpida delle
vi.orie stagionali, arrivano i
Se la ridono Ferrara e Bone3, punti di Ferrara nel 4 periodo
le due in doppia cifra a Savona. che fanno scappare Usmate
ben oltre i 20 punti di margine.

Ul+mo turno d'andata contro


Novara, Usmate vuole vincere per
portarsi alle spalle delle prime:
"Giochiamo in casa e davan+ al
nostro pubblico - avverte Marino
Mannis - per cui mi aspe,o una
prestazione importante, che ci avvicini alle prime giornate di ritorno
con una spinta favorevole. Laura
Maiorano il loro faro, non possiamo perme,erci di giocare ai

LASD
USMATE
9 Marta
11 Laura
GIOCA 5 Federica 7 Jessica
FERRARA
PENNA
BONETTI
MERONI
CON: 87/1.68/guardia 93/1.85/ala 92/1.68/guardia 85/1.81/ala-piv.

12 Giulia

13 Valen1na 14 Mar1na
16 Alessia
17 Marta
ACQUATI
SALA
REGGIANI
SONCIN GERVASONI (cap.)
90/1.74/gua.-ala 88/1.61/play 92/1.77/ala-piv. 83/1.76/ala 81/1.61/play

Sara
PETRUZZELLIS
(99)

BONETTI IN QUINTETTO PINK


Con 18 pun1, sua miglior prestazione realizza1va
stagionale (di gran lunga, visto che nora non era
andata oltre i 7), Marta Bone3 si guadagna linserimento nel quinte2o ideale della se3mana di Pink
Basket tra le squadre di A3/B/C.

suoi ritmi e dovremo incanalare la


par+ta verso i nostri binari n
dalla palla a due".
Novara segna solo 44.1 pun+ a
gara, con Guarneri (gioca anche in
A2 a Milano), Signorelli e l'ex canturina Bone,a vicine alla doppia
cifra di media. reduce da una sonora scon,a in casa con Canegrate, ma per questo va temuta la
voglia di risca,o.

19 Federica

20 Priscilla
BORSA
GREPPI
90/1.67/play-gua. 89/1.82/ala-piv.

Sara
FUMAGALLI
(99)

Marino
Gianni
MANNIS
PACCHETTI
capo allenatore vice allenatore

PINK
STARS

STARS NOVARA

COACH MANNIS: Condotta con autorit


LA CHIAVE - Abbiamo tenuto in mano il ritmo del gioco,
siamo sempre sta+ avan+ nel punteggio. E limitando un paio
delle giocatrici pi pericolose, sopra,u,o la pi temuta Giacch, la nostra difesa ha funzionato, poi quando in a,acco abbiamo mosso bene il pallone, sia contro uomo sia contro zona,
il vantaggio cresciuto.
MI PIACIUTO - Abbiamo avuto impa,o da tu,e le giocatrici, bentornata Bone- che ha ritrovato la via del canestro con
con+nuit, ma mes+ere che non puoi disimparare, come andare in bicicle,a. Paradossalmente, rispe,o alla nostra indole,
in a,acco abbiamo riutato alcune triple ben costruite per appoggiare il gioco vicino canestro e ne abbiamo tra,o benecio.
NON MI PIACIUTO - Mi piacerebbe non doverlo dire dopo
la prossima par+ta in casa... Abbiamo ancora momen+ in cui
cala la tensione e bu-amo via palloni senza mo+vo.

5
6
7
8
10
11

MAIORANO L.
BRESCIANI
BONETTA
DONDI
SIGNORELLI
ACCIARINO

75
88
96
97
95
98

1.66
1.68
1.66
1.66
1.75
1.70

play
play/gua.
guardia
guardia
guardia
guardia

12
14
15
17
20

DE CICCIO
96 1.74
GUARNERI
95 1.80
SORA
95 1.76
NASUELLI
97 1.75
CASOTTO
95 1.70
All. Michele Fornara

ala
pivot
ala
ala
guardia

QUALCHE SANA DOSE DI TRIPLE...


Dieci canestri da 3 pun1 per Usmate a Savona: era gi successo con Moncalieri e, in generale, la media stagionale di triplerealizzate di 6,4 a par1ta
per Usmate, niente male anche se occorrono ben 24,3 tenta1vi alle giallobl
(27%). un fa2o incoraggiante, comunque, che Usmate s1a avendo piena ducia nella sua arma tradizionale, considerando che lo scorso anno, in autunno, la squadra di Mannis aveva avuto una lunga crisi al 1ro prima di
riorire nel nuovo anno. Ora le bocche da fuoco sono gi ben regolate...

PINK BASKET

www.usmatebasket.com
anche su Facebook

U17 REG. - Non basta, ma progressi

U15 REG. - Pi dura che allesordio

VISCONTI BRIGNANO-ASD USMATE 50-33 (29-15)

CUCCIAGO-ASD USMATE 62-27 (37-9)

USMATE: Romani, Fumagalli 2, Colnaghi 1, Riva 4, Ghezzi, C. Mauri 2, F. Mauri,


Moro 11, Mo,a 7, Bertelli 4, Petruzzellis, Perego 2. All. Brambilla.

USMATE: Menghini 8, Ghezzi 3, Minelli 6, Sardi 3, Urru 3, Vergani 2, De Vecchi


2, Mannis, Vendi-, Frisella, Bertelli, Giurida. All. Brambilla.
Buoni spunti per lUnder 15 usmatese in trasferta
a Cucciago, al di l di un risultato troppo
penalizzante contro una squadra a cui le giallobl
(reduci da una vi.oria di prestigio contro il Geas,
che per in questo campionato gioca con le U14)
rendevano chili, centimetri ed esperienza, avendo
una sola 2000, Bertelli, pure infortunata.
Usmate non capitalizza il buon gioco prodo.o
contro la pressione difensiva di Cucciago (16-6 al
10), paga sicuramente un 2 periodo in cui le
dicolt in a.acco lasciano spazio al contropiede
delle padrone di casa, che con un 21-3 allargano il
divario. Ben pi equilibrate le ultime 2 frazioni
(17-12 e 8-6 per Cucciago), che lasciano qualche
motivo per sorridere nel viaggio di ritorno. Prossimo
impegno luned 24 a Mariano Comense.

Si intravede qualche progresso nella scon.a di


Brignano. LUnder 17 usmatese esce comunque
senza punti, ma con qualche segnale positivo di
cui si pu fare tesoro per limmediata
prosecuzione del campionato. Ancora negativo
lavvio di gara con un 8-0 al 4 che costringe le
brianzole al timeout. Va meglio nel prosieguo del
1 periodo (15-9 al 10), ma un altro passaggio a
vuoto nel 2 quarto consente alle padrone di casa
lallungo decisivo (29-15 al 20).
Nelle restanti frazioni
Usmate se la gioca
sostanzialmente alla pari:
Sara Fumagalli e Sara
apprezzabile tentativo di
Petruzzellis, under 17
risalita a met 4 periodo, no
al 39-31, ma luscita dal timeout
aggregate anche alla
un 6-0 avversario che chiude
prima squadra.
nuovamente i giochi.
IL PUNTO U17 - 2 TURNO
Carugate passa a Rezzato e resta imba,uta. Impresa di Gavardo con Cremona. CLASSIFICA: Melzo, Vimercate, Carugate 4; Cremona, Canneto, Brignano, Gavardo 2;
Usmate, Binaghese, Rezzato 0. PROSSIMA PARTITA:
Usmate-Binaghese, domenica 23: occasione propizia per
sbloccare lo zero; le comasche han perso ne,o con Melzo
e Cremona.

SPECIALE

IL GIRONE UNDER 13
Gruppo a 8 squadre per Usmate, che ha 3 bergamasche fra le avversarie, ma anche i derby con Villasanta ed Eureka.
USMATE
ALBINO
BRIGNANO
PARRE
VILLASANTA BETTOLA
GEAS SESTO
EUREKA MONZA

Le U13 di
Usmate
quando erano
Esordien1, nel
Torneo dellAmicizia di ne
stagione
scorsa.

Una domenica di gala: presentazioni vivaio e Rare Partners

Domenica 23, in occasione dellimpegno casalingo della


prima squadra, spazio alla presentazione del se.ore giovanile
e del nuovo legame con Rare Partners. Passerella quindi per
Under 17, Under 15 e Under 13, e i relativi tecnici Marino
Mannis, Gianni Pacche%i, Manuela Sala e Andrea Brambilla,
che faranno da accompagnamento in un pomeriggio che
Usmate spera di impreziosire con una vi.oria su Novara.
Sar anche loccasione per ucializzare il connubio con
Rare Partners, societ no prot, quindi senza scopo di lucro,
che si occupa, in modo a.ivo, di proge.i di sviluppo di nuovi farmaci e
diagnostici di mala.ie rare. Rare Partners (www.rarepartners.org) si
aaccia al mondo degli sport di squadra, dopo aver legato la propria
a.ivit a running e podismo: Usmate la prima societ di pallacanestro
che appoggia liniziativa, volta a far conoscere una onlus a%iva
nellambito medico-scientico ed alla ricerca di sponsor e amici per

migliorare la potenzialit lavorativa. Corri e


immagina di volare lo slogan di Rare Partners: le
ale.e che le ragazze di Usmate legheranno alle scarpe
da gioco saranno il simbolo.

Sopra: il logo
Rare Partners.
A destra, giovanili
con la prima
squadra.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B0 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi2uone
Hanno scri2o su questo bolle3no: Manuel Beck, Alessandro Margo3 - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI
U19 ELITE: Albino-Varese 42-47
U17 ELITE: Varese-Crema 59-57
U15 REG.: Vismara Mi-Vedano rinviata
U14: Vedano-Pro Patria Busto 93-18
e Gavirate-Vedano 10-105

Informazione sul Femminile Lombardo


20 novembre 2014

BATTAGLIE CHE FORMANO - La difesa tosta delle U17 di


Varese nella vi4oria in volata su Crema, che risca4a la scon4a allul3mo secondo con Milano Stars. Anche le U19 portano a casa un match 3rato con Albino: pun3 e crescita.

B Varese, che numeri! +30 e 8/8. Ora derby


8
turno
PARZIALI:
18-13, 34-26, 53-34
VARESE:
Biasion
3
Manzo
2
Luise5
7
Gro5o
17
Pagano
1
Premazzi
3
Lovato
8
Sorren3no
9
Morosini
Tovaglieri
2
Buoni
8
Fran3ni
8
All. Ferri
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Gro4o 4/4
da 2, 3/10 da 3; Fran3ni 4/5 da 2, 5 rimb.,
4 rec.; Buoni 4/6.
Di squadra: 60% da 2
(21/35); 27% da 3; 16
perse e 14 recuperi.
CLASSIFICA:
1) Varese
16
2) Mariano
14
3) Brixia Bs
12
4) Giussano (-1 p.) 9
5) Como
8
5) Lodi
8
7) Vi4uone
6
7) Idea Sport Mi 6
7) S. Ambrogio Mi 6
7) Villasanta
6
7) Pontevico
6
7) BFM Mi
6
13) Cucciago
4
13) Gavirate
4
CHI SALE E CHI SCENDE
Torna ad allungarsi
un po la classica,
con Giussano (5
vinte nelle ul3me 6),
Como e Lodi (ok di 1
sullIdea Sport) a
staccarsi dalla mischia. Il giovane
Bfm, col terzo successo di la, agguanta Vi5uone e le
altre a quota 6. In
dicolt Gavirate e
Cucciago, ma non
ancora staccate.
Mariano e Brixia
tengono sempre il
passo di Varese, ma
c un abisso sul
resto del gruppo.

VARESE

68 38

CUCCIAGO

O3ovolante Varese. Anche Cucciago costre3a ad alzare


bandiera bianca al cospe3o della capolista. Le lariane, seppur rimaneggiate, riescono a rimanere in partita no allintervallo lungo (+8 interno al 20), ma n dalle prime ba3ute
della ripresa non c pi storia. Se nel primo tempo era stata
Cappelle3i a tenere a galla le brianzoli, Martina Groo la
scintilla che innesca la fuga decisiva delle padrone di casa.
14 punti nel terzo periodo della guardia numero 8 bastano
e avanzano per mandare denitivamente al tappeto le ospiti.
Il gi largo +19 del 30 ulteriormente dilatato anche nellultima frazione quando quasi tu3e le ragazze di Lilli Ferri
si iscrivono a referto.

I COMMENTI - La mentalit sempre quella giusta


COACH FERRI: Ancora una volta ho pescato nel colle5vo le risorse per 40 minu3.
Abbiamo giocato parecchio in velocit e
questo sempre un elemento posi3vo. Doveroso dire che Cucciago si presentata in
formazione rimaneggiata e questo ovviamente ci ha facilitato. Brave le mie a non
lasciarsi condizionare da questo vantaggio
psicologico che a volte un boomerang.
SIMONE BARDELLI (dirigente): Siamo
par33 un po' in sordina, forse 3morosi di
dover tenere la striscia aperta. Ma nel secondo tempo abbiamo preso il controllo e
non ci siamo pi ferma3. Dopo la vi4oria la
testa subito andata al derby di sabato! Il
segreto di questo o6mo inizio di campionato risiede prima di tu4o nei buoni allenamen3 che facciamo, intensi, consapevoli
e determina3. Ma anche nellamalgama
fantas3ca tra junior e senior. Le giovani non
sono in3morite da chi gioca da tanto tempo a questo livello e le senatrici trovano nuovi s3moli da quella "banda sfrontata". In occasione della par3ta dobbiamo "solo" fare ci che
abitualmente facciamo gi le altre tre sere in se5mana.

GROTTO E FRANTINI, QUINTETTO PINK


Mar4na Gro5o con la sua sfuriata realizza4va nel 3
PINK
quarto, e Susanna Fran4ni con la sua consueta regolaSTARS
rit senza fronzoli, si guadagnano linserimento nel
quinte5o ideale della se6mana di Pink Basket per lA3/B/C.

9
turno

sabato 22 novembre, ore 20.45


GAVIRATE - VARESE

E ora so4o con il derby. Gara sicuramente dal sapore par3colare


quella che a4ende Varese nel
prossimo impegno di campionato.
A ospitare capitan Lovato e compagne saranno infa5 le cugine di
Gavirate, unica altra formazione
del vareso4o che questanno
iscri4a al torneo di serie B. Il team
di Ma5a Bo5 non a4raversa un
o5mo momento di forma essendo reduce da qua5ro stop in
la. E un derby ci racconta Lilli
Ferri - e come tale ha un sapore

par3colare. Come dico sempre,


prima di ogni par3ta la classica
non va mai guardata. Avremo di
fronte una squadra che ha bisogno
di pun3, che gioca in un campo difcile, che arriva da diverse scon4e di misura e quindi avr voglia
di risca4arsi. Per quanto ci riguarda, la versione di Varese che
vorrei sempre vedere quella in
3D. Nulla a che fare con il cinema
tridimensionale, per. I tre dogmi
sono difesa, determinazione e
di squadra.

SULLALTRO FRONTE: COS LA VEDE BOTTI


Gavirate non parte di certo favorita nel derby di sabato sera. Lo sa anche il
coach delle lacuali Ma6a Bo6 (ma anche coach delle giovanili NoVa gemellate con Varese): Andiamo in guerra con i fucili a pallini mentre dallaltra parte avremo una squadra fornita di carri arma4 scherza, ma no
a un certo punto, il tecnico di Gavirate -- . Potremo pensare di vincere solo
disputando una par4ta perfe5a. Non sicuramente una par4ta come le
altre. Spero che, a prescindere dal risultato nale, la mia squadra giocher
una buona pallacanestro, sarebbe comunque uniniezione di ducia in un
momento dicile per noi.

Nelle foto: a sinistra in alto la


ma5atrice Gro5o palleggia verso
un blocco di Sorren4no; al centro
Morosini, testata per alcuni minu4; qui a anco si alza al 4ro
Fran4ni, solita ecacia.

VARESE IN ONDA SU RETE 55!


Varese arriva anche sul piccolo schermo. Coach Lilli Ferri e il dirigente
Simone Bardelli, infa6, mercoled 19 sono sta4 ospi4 di 55 Sport, la
trasmissione di Rete 55 condo5a da Nicol Ramella. Un quarto dora di
discorsi tra passato, presente e possibili scenari futuri con il basket
femminile bosino al centro della5enzione. Abbiamo ge5ato le basi
per una collaborazione con4nua4va spiega lallenatrice varesina - che
possa dare visibilit al movimento femminile. Ospitandoci nel suo studio televisivo, Nicol Ramella ci ha aperto la porta e ha dimostrato
grande interesse alla nostra causa. Ci s4amo organizzando anch
possa diventare un appuntamento sso. Grazie a lui e a Rete 55.

PINK BASKET
U19 EL./VA - Impresa

www.pallacanestrofemminilevarese.com
www.novabasket.org anche su Facebook e Twitter

U17 EL./VA - In altalena ma poi volata vincente

ALBINO - VARESE 42-47 (20-29)

VARESE - CREMA 59-57 (25-32)

VARESE: Pagano 10, Ghielmi, Biasion 17, Imoisili,


Borloni 4, Bosoni, Gaspari 2, Cammisano 5, Bossi 9,
Cieri. All. Zano5.

VARESE: Ghielmi 8, Covacich, Rota, Premazzi 15, Sorren4no 15, Lanzani 14,
Amato 5, Sterzi 2, Baldini, Monaco, Marson, Tenconi. All. Ferri.

Varese corsara in terra orobica nel quarto


impegno stagionale Under 19. Prova di sostanza
quella delle giovani allenate da Luca Zano3i che
sopperiscono allo strapotere sico delle padrone
di casa (elementi con spazio anche in A2) con
cuore e cara3ere. Inizio sprint per Varese che
impone il proprio ritmo con contropiede e difesa
(11-17 al 10); vantaggio dilatato ulteriormente
nella seconda frazione chiusa sul +9. Seppur il
ritorno in campo dopo la pausa lunga rischi di
comprome3ere quanto di buono fa3o no a quel
momento (break di 10-3 in favore delle
bergamasche), la reazione non tarda ad arrivare.
La buona difesa di squadra e le triple messe a
segno da Pagano e Biasion perme3ono alle ospiti
di avere la meglio.
"Bisogna fare un applauso a queste ragazze
commenta coach Zanoi - che hanno messo in
campo tu3o quello che avevano contro una
squadra sicamente ne3amente superiore. La
mia squadra stata una spina nel anco tu3e le
volte che le avversarie avevano la palla;
dobbiamo farla diventare una costante, grazie al
lavoro e allo spirito di sacricio, come successo
ad Albino dove tu3e hanno dato il massimo
anche nei momenti di dicolt. Questo un
punto di partenza, dobbiamo ancora migliorare
molto sia in a3acco che in difesa".

IL PUNTO U19 - 4 TURNO


Il Geas vince in trasferta il big match con Biassono (4967) e Canegrate fa lo stesso a Milano col Sanga (50-56).
Rinviata per impra3cabilit del campo Milano StarsCant.
CLASSIFICA: Geas 8; Biassono 6; Cant*, Albino, Varese,
Canegrate 4; MiStars*, S. Gabriele 0. PROSSIMA PARTITA: Varese-Milano Stars, marted 25. Occasione per
puntare alla zona alta della classica.

INTERVISTA DOPPIA

Varese torna al successo nella categoria Under 17. La squadra di Lilli


Ferri, impegnata per la prima volta tra le mura amiche, riesce, seppur a
fatica, ad avere la meglio di Crema. Un oimo
inizio (11-2 al 6) sembra essere il preludio di
un match in carrozza (14-7 al 10), ma il
periodo seguente dice lesa3o opposto. La
difesa decitaria ben 25 i punti incassati nei
successivi 10 e anche la3acco muove il
tabellone solo dalla lune3a (parziale di 11-25
per il -7 al riposo). Le biancobl si rime3ono in
Due fasi della par4ta U17
carreggiata e, una volta ritrovato lequilibrio
con Crema: un 4ro libero e
(46-47 al 30), si giocano il successo in volata.
coach Ferri che istruisce il
Nellultimo giro di lance3e il libero della staa
quinte5o.
porta la rma di Premazzi.
Critica, nonostante la vi3oria, coach Lilli
Ferri: Purtroppo non sono soddisfa3a
della3eggiamento delle mie spiega lallenatrice
delle bosine -. Non abbiamo ancora fa3o il salto
mentale e stiamo perdendo qualche opportunit di
troppo. Voglio di pi, perch ci sono mezzi e
possibilit ogge3ive per fare un passo avanti, per
GAVIRATE-NO.VA VEDANO 10-105 (9-61)
dobbiamo cambiare modalit di approccio
VEDANO: Brunello 2, Sonzini A. 8, Marze4a, Fonallallenamento e alla gara. Sono consapevole che
non sia facile, ma altre3anto sicura che sia
tanel 26, Sonzini I. 18, Della Bosca 19, Muraca 24,
possibile. Work in progress.

U14/NO - Travolgono tutti

Prina 6, Pertusi 2. All. Scaramelli.

Tu3o facile per le U14 impegnate nel derby


con Gavirate (pochi giorni prima, bauta
anche la Pro Patria 93-18). La formazione di
Marta Scaramelli parte forte, imponendo n
dalle prime ba3ute il proprio ritmo contro una
squadra agguerrita ma pi giovane e
sicamente ancora acerba. Tra l'altro, dopo i 7
punti incassati nel primo quarto di gioco, la
difesa della NoVa diventa a tenuta stagna,
concedendone appena 3 nella successiva
mezzora. Buone le conclusioni da so3o le
plance di Fontanel, Muraca, I. Sonzini e Della
Bosca e la gestione di Prina e A. Sonzini.

parla di...

2) Direi i suoi 3ri len3 e fuori ritmo, inguardabili... se non fosse che li me4e sempre!
3) Svampita quanto basta a renderla simpa3ca e tenera. Leale, onesta, acuta e in gamba.
4) In campo, ma da avversaria, e ho pensato
che aveva s3le... Perch mi assomigliava!
5) Di episodi fuori dal campo ne ho troppi e
troppo "succosi" per dilungarmi! Preferisco ricordare la nostra solidariet da "vicine di
panca" della scorsa stagione, oppure il chakra
scaraman3co contro Brixia.
6) Che domande: a lei, se inventa un passo e
3ro dida5co dei suoi che spiazza ogni difesa!

Sosta forzata per


le U15 della NoVa,
che allarrivo a Milano per il match
col Vismara non
hanno trovato larbitro. Torneranno
in campo sabato
22 col Basket Corsico.

IL PUNTO U17 - 4 TURNO


Rimangono imba4u3 il Geas
(64-55 su MiStars) e Biassono
che domina Albino (52-30).
Mancano ancora 2 par3te per
completare il turno. CLASSIFICA: Biassono, Geas 8; MiStars 6; Costa*, Crema,
Varese 4; Albino 2; Vittuone*, Pro Patria*, S. Gabriele*
0.
PROSSIMA
PARTITA: Costa-Varese, in
pos3cipo il 3/12: importante
scontro dire4o.

INTERVISTA DOPPIA
LUNA TOVAGLIERI

MARTINA GROTTO
1) Ecacia e aggressivit difensiva... e la sua
massa muscolare!

U15, RINVIO

LE DOMANDE
1) Un suo pregio (come giocatrice) che vorres4
avere.
2) Un dife5o (sempre come giocatrice) che secondo te dovrebbe correggere.
3) In spogliatoio e fuori dal campo come la denires4?
4) Quando lhai conosciuta qual stata la tua prima
impressione su di lei?
ALLEGRE INSIEME

5) Un episodio che
4 ricordi su di lei
(in campo o
fuori)?
6) Ul4ma palla decisiva per vincere:

1) La sua incisivit quando entra in campo: in un minuto riesce a spaccare una par3ta (sopra4u4o se ha
la febbre ed so4o an3bio3co...). Un 3ro da 3 mor3fero. La virata senza fare passi con cui ba4e chiunque.
2) Il colore rosso della sua faccia quando la stanchezza ha la meglio (hihihi).
3) Un bel 3pe4o con s3le. stata lei con un suo
messaggio a convincermi a venire a Varese.
4) Gi prima, sui campe5 mi sa. Ma forse avevano
gi giocato contro.
5) Mar3 Gro4o stanca morta uno spe4acolo! Ricordo un episodio a Riccione lo scorso anno alle
FISB Finals. Stavamo mangiando al ristorante e
lei si addormentata sulla panca. Siamo sga4aiola3
tu5 fuori dal ristorante e abbiamo aspe4ato che si
svegliasse e si rendesse conto che era rimasta sola.
Reazione imperdibile! Povera piccola Mar3 Gro4o!
6) Io che penetro e scarico per un 3ro da 3 nell'angolino, l dove nisce il campo, in posizione Mar3
Gro4o.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B3 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi5uone
Hanno scri5o su questo bolle6no: Manuel Beck, Giovanni Ferrario - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET

COS FANNO PAURA Masha Maiorano a canestro: una prova da


A1 per lei nel recupero con Lavagna. Ma
tu2a Costa a viaggiare come un treno
(4 vi2orie di la con 20
pun1 di scarto medio),
me2endo nel mirino
la ve2a solitaria della
classica. Intanto le
giovanili femminili
completano una set1mana perfe2a.

Informazione sul Femminile Lombardo


20 novembre 2014

RISULTATI GIOVANILI
U19 REG./F: CostaComo-S. Carlo Nova 104-32
U17 REG./F: APL Lissone-Costa 39-68
U14/F A: Costa-Carnate 122-14
e APL Lissone-Costa 11-109
U14/F B: Vertematese-Costa 30-43
U14 ELITE/M: Costa-Basketown Mi 33-49
U13 ELITE/M: Spor1ng Milanino-Costa 51-39

A3 Poker Costa: va per il primato solitario


6

turno
(rec.)

B&P COSTAMASNAGA

PARZIALI:
25-10, 40-26, 57-37
COSTA:
Del Pero
Longoni
Molteni
Pozzi C.
Tagliabue
Bossi
Bassani
Polato
Valsecchi
Pozzi F.
Maiorano
All. Pirola

3
7
9
6
ne
10
6
27

CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Maiorano
7/11 da 2, 3/8 da 3,
4/4 t.lib., 15 rimb. (7
o.), 3 rec., solo 1
persa, 4 falli sub.,
valut. 37; F. Pozzi 6
rimb., 2 ass.; Tagliabue 5 rimb., 4 ass.
Di squadra: 39% da 2
(contro 48%), 6 triple contro 1, 59% t.
lib. 21 rimb.o. contro 2, 20 rec. contro
16 perse.
CLASSIFICA
(tra parentesi le part.gioc.)

1) Costa (7)
12
2) Empoli (8)
12
3) Castelnuovo (5) 6
4) Lavagna (6)
6
5) Moncalieri (7) 6
5) Usmate (7)
6
5) Canegrate (7) 6
8) Novara (7)
4
9) Savona (6)
2

68 49

POLYSPORT LAVAGNA

Dopo 3 vi2orie esterne di la, Costa ritrova il parquet


di casa e incamera con grande autorit anche il recupero
del match con Lavagna rinviato due se2imane prima per il
maltempo in Liguria. Un trampolino di lancio verso il primato al termine del girone d'andata (a pa2o di sfru2are il
match point nella trasferta a Canegrate), ma anche
unimportante conferma di uno stato di forma smagliante
nonostante lo stop agonistico di 10 giorni per via del riposo dello scorso weekend. Anche se, a questo proposito,
Lavagna non era, onestamente, messa meglio, visto il rinvio della sua partita prevista sabato 15 a causa dei nuovi rovesci QUANTI RIMBALZI
che hanno colpito la Liguria.
IN ATTACCO
PARTENZA A RAZZO - Ma
andiamo alle vicende del campo.
Un eccellente 1 periodo spiana la Tra i segre1 del predominio
strada a Costa: Lavagna scivola di Costa c una cara2erisubito indietro (10-4 al 5) so2o i s1ca gi vista gli scorsi anni,
colpi delle ragazze di Pirola che ma ora pi che mai sviluptoccano gi il +15 al 10. E man- pata: la capacit di arraftengono quasi invariato il gap a fare una quan1t enorme
met gara (+14), sulla spinta di di rimbalzi oensivi (17,6 di
una scatenata Maiorano, col sup- media). Cos, non un proporto di Molteni e Tagliabue, blema per la B&P avere
mentre il dominio a rimbalzo in percentuali solo discrete: fa
a.acco regala molte pi occasioni parte di un modo di giocare
che crea tan1 secondi e
di tiro rispe2o alle avversarie.
RISCHIO E RISPOSTA - terzi 1ri.
Nella ripresa le biancorosse aumentano ancora il vantaggio (5130 al 25'), poi per c il rischio
che la partita si riapra a met ultimo quarto su uno 0-10 in occasione della cacciata (fre2olosa) di
coach Pirola. La replica di Costa
per pronta, con le solite Maiorano, Tagliabue e Longoni ma
anche con le giovani Polato e
Valsecchi. E si torna a veleggiare
intorno al +20. Se la B&P sempre questa si sogna davvero...

CHI SALE E CHI SCENDE


Nella confusione dovuta al diverso numero di par1te
giocate, il borsino
vede in salita le lombarde Usmate e Canegrate,
che
raggiungono il gruppone a quota 6, da cui
per
Castelnuovo
potr staccarsi avendo
2 gare da recuperare.
In ribasso Novara e Savona, che rischiano di
restare a2ardate. Empoli s rilanciata battendo Moncalieri.

IL COMMENTO - Fatto la partita che volevamo


COACH PIROLA: La chiave stata linterpretazione corale
oensiva e difensiva; abbiamo avuto circolazione di palla pi
che buona per innescare le singole, e difesa grani1ca negando
le soluzioni primarie a Lavagna.
La partenza a razzo ha indirizzato la gara, in mezzo a qualche
errore ma il ritmo era quello a noi pi congeniale. Abbiamo trovato subito ducia e fa2o canestro con grande uidit per l'intero 1 periodo.
Ci siamo poi concessi delle pause e dato la possibilit a Lavagna di piazzare qualche mini-controbreak, ma abbiamo reagito
bene con il contributo di tante.
MASHA MAIORANO: Ero carica.

9
turno

domenica 23 novembre - ore 18 (Legnano)


CANEGRATE - B&P COSTA

L'insidiosa trasferta di Legnano,


dove si spostata a giocare Canegrate dopo la promozione, l'ul1mo
scoglio verso il "platonico" primo
posto al termine del girone d'andata.
Ma anche l'occasione per testare
le qualit cara2eriali di una squadra
che nora per rendimento e valori di
gioco espressi la migliore. A2enzione anche al fa2ore-campo: Pala
Knights sempre caldo al anco di
Canegrate, alla scorsa par1ta sorate le 500 presenze.

La matricola di Luca Pale3 miscela la compa2ezza del gruppo storico (Ga3 7.1 pun1, Morelli e
Quarantelli 6.7) alle forze fresche F.
Cassani (10.7), Mist (9), Smaldone
(5.5) e Rossini (4.2). In pi ha smal1to una striscia di 4 scon2e consecu1ve, dopo la vi2oria all'esordio,
centrando il colpo grosso contro
Empoli e vincendo, nell'ul1mo turno,
a Novara. Insomma una squadra in
forma che potrebbe galvanizzarsi
senza nulla da perdere. Costa, a te...

CANEGRATE

IL CONFRONTO

COSTA

3-4
54,4 segn./54,4 sub.
Cassani F. 10,7

vinte - perse
medie pun1
miglior media pun1

6-1
70,1 segn./52,7 sub.
Maiorano 16,7

A sinistra: Chiara
Pozzi al 1ro; a destra, un passaggio di
Longoni e un primo
piano di Bassani,
laltra in doppia cifra
con Lavagna insieme
a Maiorano.

DOMANDE A... - Francesca Pozzi

1) Dopo la scivolata con Empoli, avete vinto 4 par1te


con autorit: vi servita da s1molo, quella scon2a, oppure avete
semplicemente fa2o la vostra parte sfru2ando la superiorit?
La par1ta con Empoli stato un colpo dicile da mandare gi,
a tal punto che ha davvero innescato in noi qualcosa di pi nelle successive sde. E devo dire che anche adesso la voglia di risca2o con1nua a essere forte...
2) La tua media pun1 e le percentuali sono circa le stesse dellanno scorso, ma spicca la media rimbalzi (10,6), quasi raddoppiata:
c un segreto?
Come vi ho gi de2o altre volte, non mi sono mai interessata
molto ai miei tabellini. Lobie3vo della squadra vincere e cerco
sempre di dare il mio contributo in tu2e le fasi del gioco, indipendentemente dalle avversarie che abbiamo di fronte.
3) Ok, allora nello3ca di squadra 1 chiediamo: vedi ancora
qualcosa che vi manca per essere da promozione?
Siamo gi un grande gruppo, bisogna con1nuare a essere concentrate e aggressive come siamo ora in par1ta e in allenamento. Il
ritorno di KB (Bossi) e Marta (Meroni) saranno uno s1molo in tal
senso.

PINK BASKET
U19 REG./F - E fanno 4

www.basketcostaweb.com
anche su Facebook

U17 REG./F - Di forza

U14/F - Che tripletta

COSTA COMO-S. CARLO NOVA 104-38 (51-13)

APL LISSONE - COSTA 39-68 (22-42)

COSTA A - CARNATE 122-14

COSTA: Valsecchi 15, Cavagna 16, Orlando 9, Cinco2o 22, E. Pollini 13, Capaldo 17, Melli 7, Bolis 5.
All. Fioren1no.

COSTA: Pozzi, Parravicini 4, Faverio 8, C. Molteni


2, Binelli 15, F. Molteni 2, Cappello, Mon1, Mauro
6, Bartesaghi, Orlando 10, Panzeri 19. All. Mino3

APL LISSONE - COSTA A 11-109

Poker di successi per l'Under 19 Regionale


di Alessandro Fiorentino, targata Basket
Como, che mantiene l'imba2ibilit in
campionato. Lo fa senza alcuna dicolt,
ba2endo ne2amente Nova Milanese. Non
scintillante il 1 quarto (14-9), ma dal 2
quarto cambia la musica e grazie ai 37 punti
realizzati per le padrone di casa si concretizza
un vantaggio gi di tu2a tranquillit (51-13 al
20'). Che per aumenter ancora nella ripresa,
con 5 in doppia cifra nel grasso bilancio della
serata.
In classica (spaccata a
met fra big e resto del
gruppo, visti gli scarti
abissali delle partite)
resiste imba2uta anche
Mariano, con Giussano 2
punti dietro. Nuovo
impegno casalingo per le
masna-comasche contro
Varedo: si gioca luned 24.

Successo perentorio a Lissone per l'U17


Regionale di Mino2i, bis della vi2oria
desordio. Qualche minuto per rinsaldare il
quinte2o e Costa entra in partita, virando a +4
a ne 1 periodo. Le biancorosse fanno il vuoto
con un 10-26 nel 2 quarto, trovando qualit
anche in a2acco, per spingere no al +20 di
met gara. In controllo la ripresa: Costa
guadagna ancora qualche punticino di
margine, ma fatica a riproporre la continuit di
gioco del primo tempo, aspe2o in cui ci si
a2ende un miglioramento gi da domenica 23
contro Cant.

GIOVANILI

COSTA: Allevi, Ca2aneo 10, De Caro 6, Fumagalli


10, Buscema 14, Riva 6, Ghioldi 11, Celli 12, Kortekamp 4, Discaccia1 20, Ma2eri 16. All. Molteni.
Le U14 A iniziano il campionato con due
oceaniche vi2orie. Unica nota negativa il lievo
infortunio ad Allevi nella seconda gara, in cui
le ragazze di Sara Molteni premono a fondo
sull'acceleratore per oltre 3 quarti (2-36 al 10'),
senza fare sconti. Prossimo impegno
domenica 23 contro Varedo.

VERTEMATESE - COSTA B 30-43


Dal -99 con Mariano alla vi2oria: gran
riscossa per le U14 B: Dicolt in avvio (7-2
al 10), ma Costa risale: nei quarti centrali
decisivo il parziale di 8-27, che d un prezioso
vantaggio in doppia cifra poi mantenuto.

A sinistra, la 97 Cavagna,
in doppia cifra per le U19.
A destra, Margherita
Panzeri, classe 99, miglior
realizzatrice per le
U17 Regionali.

FINALMENTE ESORDIO - Le U15 Elite debu2ano venerd 21, contro Vi2uone in casa.

Un giro dai maschi: U14 provinciali

U14 EL./M - Sottotono


COSTA - BASKETOWN MI 33-49

IDENTIKIT DEL GRUPPO


Cede in casa l'Under 14 Elite che subisce il
gioco sico di Basketown, dire2a avversaria
per il 3 posto, dopo un paio di prove
convincenti. A2acco spuntato e difesa troppo
tenero sono il segno di una giornata no.
Termina landata con 2 vinte e 3 perse.
Prossimo turno contro Orsenigo domenica 23.

COACH: Marco Valsecchi


CARATTERISTICHE: Squadra mista, formata dal gruppo di allenamento U14
Elite/U13 Elite. Alcuni componen1 giocano insieme per la prima volta, quindi lobie3vo principale sar la crescita a livello di amalgama e di squadra - spiega
coach Valsecchi. - Il campionato che aron1amo del tu2o nuovo: non cerano
mai capitate queste avversarie negli anni scorsi.
Profili a cura dello staff tecnico
ERBA Marco (2001, guardia)
Intelligenza ta2ica.
ERBA Ma.eo (2001, guardia/ala)
Velocit.
MALUGANI Marco (2001, play/guardia)
Determinazione, volont e capacit di fare
gruppo.
TODESCHINI Stefano (2001, ala, nuovo)
Volont e capacit di apprendimento.
NESPOLI Gioele (2001, guardia, da Arosio)
Buona tecnica.

Marco Malugani tra gli


U14 provinciali.
VIRZI Andrea (2001, ala, da Arosio)
Fisicit.
CHARROUF Luca (2001, play)
Intelligenza ta2ica e caparbiet.
GIUSSANI Marco (2001, guardia, da Arosio)
Generosit e volont.
BENEDUCE Christopher (2001, guardia)
Generosit e volont.
LUCCA Jody (2001, guardia)
Capogruppo.
CAGLIO Samuele (2001, guardia, da Arosio)
Generosit e volont.

U13 EL./M - Rimontati


SP. MILANINO - COSTA 51-39 (25-22)
COSTA: Frigerio 3, Invernizzi, Rodigari, D'Anna 5,
Merlo 4, De Luca 6, Panzeri 4, Riva 6, Cor1 2, Tramarin 7. All. Ranieri.
Ribaltone nale per l'Under 13 Elite di Bicio
Ranieri. Un 17-0 negli ultimi 5' vanica una
prova solida e di qualit: Costa insegue per
oltre 3 quarti, ma piazza una zampata che
spinge no al +5 a met ultimo periodo, poi
vano. Sabato 22 in campo contro lOlimpia Mi.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B0 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi2uone
Hanno scri2o su questo bolle3no: Manuel Beck, Alessandro Margo3 - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET

A2 GIR. A

7 TURNO

Alghero-Torino
Selargius-Genova
MILANO-CARUGATE
Broni-GEAS

63-92
65-68
71-68
38-53

CLASSIFICA
1) Geas
12
1) Torino
12
3) Genova**
8
4) Broni*
6
5) Milano
6
6) Carugate
4
6) Selargius
4
8) Alghero*
0

pink-basket.blogspot.it

Copertina
Informazione sul Femminile Lombardo
SETTIMANA 9 24 novembre 2014

Milano-Torino
Carugate-Geas

30/11
30/11

A3 GIR. A

9 TURNO

61-51
USMATE-Novara
Canegrate-COSTA
68-76
Savona-Lavagna
49-53
Moncalieri-Castelnuovo 66-57
Riposo: Empoli
(rec.): COSTA-Lavagna 68-49

CLASSIFICA
1) Costamasnaga
14
2) Empoli
12
3) Lavagna*
8
4) Usmate
8
4) Moncalieri
8
6) Castelnuovo**
6
7) Canegrate
6
8) Novara
4
9) Savona*
2
Moncalieri-Costa
30/11
Usmate-Lavagna
30/11

9 TURNO

Giussano-Mariano
S. Ambrogio Mi-Lodi
Gavirate-VARESE
Villasanta-Brixia Bs
Idea Sport Mi-Como
Cucciago-BFM Mi
VITTUONE-Pontevico

CLASSIFICA
1) Varese
2) Mariano
2) Brixia Bs
4) Giussano (-1 p.)
5) Como
5) Lodi
5) Idea Sport Mi
5) S. Ambrogio Mi
5) Pontevico
10) Vi,uone

56-48
39-37
57-68
47-70
60-53
58-43
53-57

18
14
14
11
8
8
8
8
8
6

10) Villasanta
10) BFM Mi
10) Cucciago
14) Gavirate

6
6
6
4

Mariano-Varese
Como-Vi,uone

29/11
29/11

C GIR. B

7 TURNO

Tradate-CANT
46-59
Carnate-Robbiano
45-57
Cerro M.-Corbe,a
47-46
Sondrio-VictorRho
54-38
Eureka MB-Vimercate 55-46
Carroccio L.-Vertemate 43-69
1) Malnate*, Vertemate*, Eureka 12; 4) Cant* 10;
5) Robbiano 8.
Cant-Eureka
29/11

Usmate ora sogna:


batte anche Novara
e aggancia il 3posto
(4 vinte nelle ultime 6)
Break a inizio ripresa (+11 al 30):
Ferrara, Reggiani e Penna
in doppia cifra. Le U17 esultano TUTTI SORRISI DOPO LA VITTORIA

Canegrate si arrende dopo 3 OT,


nel recupero dominata Lavagna.
U15, esordio solido. Doppietta U17 MOLTENI, 14 PUNTI CON CANEGRATE
foto M. Brioschi

+12 allintervallo, poi gestito


tenendo le pavesi sotto i 40.
LEX LATERZA IMPONE LALTOL
Ok U19, U15 Elite e U14

Carugate d tutto
ma non premiata
dalla roulette finale.
Ora c da rimontare

IN BILICO FIN DALLA CONTESA

Anche +9 in avvio, sorpassate,


in volata out la tripla del pari.
Ancora vincenti le U19

Cant passa a Tradate


senza acuti n rischi
e ora sfida lEureka
per il secondo posto

22 PUNTI PER LA 98 COLOMBO

Nel freddo si soffre quasi 30


poi i valori emergono.
Csi bene, U19 e U17 sconfitte

Vittuone, il testa-a-testa
prende la via di Pontevico
e la classifica si complica
Non bastano 4 in doppia cifra;
solo Gavirate rimane dietro.
U19 sul velluto, U17 beffate MALCHIODI, 10 + 8 RIMBALZI

SETTIMANA

VINTE

PERSE

7 2
VINTE

PERSE

39 22
SQUADRA della settimana
MILANO (A2)
Ci godiamo le nostre capoliste
Geas, Costa e Varese, ma la
vi,oria pi pesante di questo
turno del Sanga, nel derbyspareggio col Carugate delle
ex; e aggiudicarselo dopo
una rocambolesca volata d
sapore aggiun+vo ai 2 pun+...

QUINTETTI della settimana

serie A2

G. Arturi (Geas)
11 p., 4/8, 3 rec., 3 ass.

G. Maenini (Milano)
25 p., 10/21, 11 r., val. 24
C. Giunzioni (Carugate)
16 p.., 8 rimb., val. 20
B. Barberis (Geas)
19 p., 8/16, 3 rimb., 3 rec.
D. Vujovic (Milano)
15 p., 6/12, 13 r., 3 ass., val. 23

serie A3-B-C

G. Dal Verme (Vi,uone)


11 p., 10 rec., 4 ass.

B. Colombo (Cant)
22 p., 9/15, val. 26
V. Lovato (Varese)
25 p., 4/8 da 3
M. Maiorano (Costa)
38 p. e 24 rimb. in 2 gare
M. Reggiani (Usmate)
5/6 da 2, 4/5 t.lib., 11 rimb.
a cura di Manuel Beck

(i ruoli possono essere adaa)

Varese, la prova del 9:


derby superato, ora
supersfida con Mariano
Gavirate lotta, ma cede
a Lovato (25) e al 9/14 da 3.
No.Va: U15 e U14 rulli LOVATO HA ACCESO IL CANNONE

La muraglia-Geas:
Broni va a sbattere,
primato dautunno
con la quarta in fila

SUPER-TABELLONE Pink

STAGIONE

Avanti da met 2quarto;


anche Vujovic sugli scudi.
U14
a segno, U17 e U19 cedono
IN CASA SEMPRE FESTA PER IL SANGA

Costa, brividi infiniti


ma poi esulta: primato
solitario a fine andata.
Cinque vittorie di fila

ESTERNE PLAY

Milano, il derby tuo:


finale pirotecnico,
Gottardi decide
dopo il Maffe-show

scesa di Usmate, che aggancia il 3 posto (anche se


mancano dei recuperi) ba,endo Novara: passi da gigante rispe,o a inizio stagione per il team di Mannis.
In B, doppio sorriso per Varese, che incamera il derby
contro un Gavirate s ul+mo, ma mai domo, e aumenta
a +4 il suo vantaggio grazie al k.o. di Mariano con Giussano. Scon,a che pesa invece per Vi,uone, nello
scontro dire,o con Pontevico: la squadra di Riccardi a
+2 sullul+mo posto (anche se ancora a -2 dal 5).
In C, rispe,a il pronos+co Cant a Tradate, anche se
non ha la strada spianata; Malnate riposa e il B* torna
a -2 dalle tre leader, fra cui lEureka ha una gara in pi.

LUNGHE

Geas fa un favore a entrambe, oltre che a se stesso,


dominando a Broni grazie a una difesa grani+ca (8
pun+ concessi in 3 dei 4 periodi) e al trio Barberis-Arturi-Laterza che combina per un 15/23 da 2. Le sestesi
sono prime a ne andata: anche se Genova dovesse
appaiarle vincendo i 2 recuperi, la classica avulsa
premierebbe le rossonere grazie al +13 su Torino.
In A3, Costa espugna dopo unincredibile sda da
3 over+me il campo di Canegrate (450 spe,atori),
una delle avversarie pi in forma, e si gode la ve,a da
sola al giro di boa, grazie anche al recupero incamerato in se-mana con Lavagna. Intanto con+nua la-

ESTERNE PLAY

In A2, il Sanga si aggiudica il derby con Carugate


con in palio laggancio alla zona-Poule Promozione.
Emozioni, grande pubblico, lo,a selvaggia no allul+ma tripla fallita da Stabile (una delle tante ex) per
il pari sulla sirena; in precedenza Carugate a +9 nel 1
quarto, poi il sorpasso di Milano con Maenini (19 a
met gara, 25 alla ne), toccando il +8 sia nel 3 che
nel 4 periodo. Ma la tenace rimonta ospite (da
-6 al 38 no al pari a -50) rimanda la soluzione del
thrilling agli episodi nali, con Go,ardi che segna dalla
media e poi dalla lune,a su rimbalzo in a,acco di Calastri dopo il sorpasso mancato da Cagner. Intanto il

LUNGHE

IL PUNTO

A2: Milano derby di platino, Geas padrone - A3: Costa leader, Usmate soprende - B: Varese allunga - C: Cant ok

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
25 novembre 2014

A2
7
turno

IL PONTE MILANO

PARZIALI:
14-21, 39-35, 53-50
MILANO: Rossi 8, Gottardi 13, Vujovic 15,
Maenini 25, Colli 5,
Calastri 5.
CARUGATE: Casartelli
5, Cagner 10, Stabile 12,
De Gianni 10, Robustelli
2, Giunzioni 16, Cerizza
ne, LAltrella ne, Fran0ni
7, Colombo 3, Minervino 3, Gastaldi ne.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Giunzioni
3/4 da 3, 5/6 ai liberi, 8
rimb., valut. 20; Stabile
10 falli sub., 5/6 t.lib.;
De Gianni 5/12, 7
rimb.; Cagner 5/7.
Di squadra: 39% da 2
(contro 44%); 32% da 3
contro 7%; 15 rec. contro 6 perse; 10 rimb.
o. contro 13 concessi.
CLASSIFICA:
1) Geas
12
1) Torino
12
3) Genova**
8
4) Broni*
6
5) Milano
6
6) Carugate
4
6) Selargius
4
8) Alghero*

CHI SALE E CHI SCENDE


Il Geas chiude in testa
landata (scontro dire2o a favore con Torino) e fa un regalo a
Milano e Carugate fermando Broni: cos il 4
posto, quello che qualica alla Poule Promozione, solo 2 pun0
sopra la Castel. Che nel
ritorno ha 4 par0te in
casa su 7: da sfru2are.
Qua2ro squadre in
lo2a (compresa Selargius), virtualmente
tu2e pari se si considera che, negli scontri
dire3, nora ha sempre vinto la squadra di
casa: nessuna riuscita
a fare il colpo sul
campo delle rivali. Cos
come nessuna ha battuto le 3 big davan0.

RISULTATI GIOVANILI
U19 REG/F: Carugate-Lodi 40-31
U17 REG./F: Cremona-Carugate 49-71
U15 EL./F: Geas-Carugate 70-26
U14 PROV/M: Pall. Carugate-Bk Carugate 73-44

COLLETTIVO IN CRESCITA - Qui la Castel schierata prima


del derby con Milano. Certo, lonore senza i pun0 non
soddisfa. Ma si vista una squadra convinta di quello
che fa, in cui tu2e sanno fornire un contributo.

La Castel combatte, cede ma viva


71 68

CASTEL CARUGATE

La tripla di Stabile sulla sirena va fuori: sfuma il colpo


della Castel nel derby con Milano, scontro dire.o per volare
al 4 posto. Ma sarebbe stato un miracolo da parte della
grande Susy; i rimpianti per Carugate stanno piu.osto in un
paio di tiri liberi falliti nel nale, una tripla are.ata sul -1 e,
da ultimo, un rimbalzo sfuggito su tiro libero sbagliato dalle
padrone di casa. A strapparlo Calastri, riaprendo per Gottardi che trasforma i successivi 2 liberi ssando il 71-68: proprio loro, due grandi ex
carugatesi, decidono le sorti
della gara dopo mille emo- LE STELLE E LE EX
zioni, mentre Giunzioni, Larrivo del Geas consen0r al pubStabile e Frantini non rie- blico di Pessano di ammirare alscono a sgambe.are la loro
vecchia squadra pur pro- cune tra le migliori giocatrici della
vandoci no in fondo, cos categoria, come il play Arturi, il
pivot italo-americano Laterza, o le
come tu.e le compagne.
CARATTERE - E pro- giovani Gambarini e Barberis che
prio il colle.ivo la nota hanno vinto il bronzo europeo U20
positiva della Castel: 9 gio- la scorsa estate. Ma anche loccacatrici a segno, buone cir- sione di riabbracciare due protagocolazioni di palla per niste della promozione-Castel della
costruire le 8 triple a bersaglio. E tenacia nel rimon- scorsa primavera: Mazzoleni e Botare ogni volta gli allunghi nomi. E anche Giorgi, 4 anni fa, ha
del Sanga che, trascinato da ves0to la maglia di Carugate.
Maenini, aveva ribaltato il
+9 iniziale di Carugate
scappando a sua volta sul
+8. Una precisa Cagner e il
pressing hanno propiziato
laggancio sul 67-67; la roule.e nale ha visto la Castel
uscire scon.a, ma non abba.uta.

domenica 30 novembre, ore 18 (Pessano)


CASTEL CARUGATE - GEAS SESTO S.G.

Castel di rincorsa nel girone di ritorno. Ba2ere solo le sarde, come


fa2o nora, non basta pi: serve
unimpresa. Il problema che il calendario propone adesso la fase pi
dicile: 3 sde contro le 3 grandi
del campionato. Si comincia col
Geas, poi si andr a Genova e si ospiter Torino. Guardiamo il vantaggio:

avremo le 4 par0te pi abbordabili


in fondo, di cui il ritorno con Milano
in casa, con una dierenza canestri
ribaltabile - incoraggia coach Cesari.
- Certo, obie3vamente col Geas
possiamo vincere solo se loro non
me2ono la giusta intensit e noi facciamo i numeri. Ma dobbiamo e vogliamo fortemente provarci.

LA
CASTEL
CARUGATE
4 Mara
6 Camilla 8 Susanna
9 Patrizia
GIOCA CASARTELLI
CAGNER
STABILE
DE GIANNI
CON:
93 - 1.85 - ala 94 - 1.84 - ala/pivot 80 - 1.78 - play 88 - 1.91 - ala

10 Alice
11 Claudia
12 Sabrina
13 Ana
15 Michela
ROBUSTELLI (cap.) GIUNZIONI
CERIZZA
LALTRELLA
FRANTINI
88 - 1.73 - guardia 89 - 1.75 - gua./ala 98 - 1.85 - pivot 97 - 1.65 - play 83 - 1.75 - gua./ala

Allenatore:
Luigi CESARI
16 Giulia

19 Giulia

20 Giovanna

Marta
MINERVINO
COLOMBO
GASTALDI
PETTRONE
91 - 1.74 - guardia 88 - 1.70 - play 97 - 1.80 - pivot 98 - 1.72 - guardia

Assisten0:
Marta
CASTELLI,
Michele
PUOPOLO

PADDY POWER GEAS

La comba2vit della Castel:


De Gianni (a sin.) e Giunzioni
chiudono forte sulla grande
ex Go1ardi.

I COMMENTI - Ok il carattere, ma crescere in difesa


COACH CESARI: La dierenza nel nale
lhanno fa2a i rimbalzi in a1acco che abbiamo
concesso, sopra2u2o quello preso da Calastri
sul +1 per loro, che ha pesato pi dellerrore precedente di Cagner al 0ro. E lesplosione di Maffenini nel 2 quarto stato il fa2ore che ha ro2o
lequilibrio. Nel complesso il vero nostro problema stata la difesa: una squadra come la nostra non pu incassare 71 pun0. Anche stavolta
c stato un quarto in cui abbiamo subto 25
pun0: visto che era il secondo e non lul0mo,
non si tra2a di un calo sico ma di una ques0one mentale. Dobbiamo abituarci a giocare
col massimo dellintensit difensiva anche in
ogni allenamento, solo cos potremo riprodurla

8
turno

4
5
6
7
8
10
12

BONOMI B.
ARTURI
RANZINI
KACERIK
GALLI
PICCO
GAMBARINI

97
87
97
96
94
96
95

1.81
1.75
1.79
1.81
1.78
1.73
1.68

ala
play
play/gua.
guardia
gua./ala
gua./ala
play

in par0ta. De2o questo, non sono insoddisfa2o


della squadra: sul -8, sia nel 3 che nel 4
quarto, il rischio di prendere limbarcata era
alto, invece non molliamo mai, siamo arriva0
ad avere la palla per vincere. La1acco c, ora
lavoreremo sodo, ripeto, sulla difesa.
MICHELA FRANTINI: La squadra andata
bene, peccato ovviamente per il risultato. Io
sono in ripresa, ma ci vorr qualche tempo
prima che mi passi il dolore alla caviglia sugli
spostamen0 laterali. No, non ero par0colarmente emozionata come ex di turno, anche se
mi ha fa2o un certo ee2o giocare in quella palestra contro Go2ardi, Calastri e coach Pino3.

13
14
15
17
18
21

(All. Cinzia ZANOTTI)


MAZZOLENI
94 1.75 guardia
BERETTA
96 1.78 ala
BARBERIS
95 1.78 ala
LATERZA
89 1.91 pivot
GIORGI
93 1.75 guardia
BONOMI E.
94 1.85 pivot

GIUNZIONI IN
QUINTETTO PINK
Ancora una presenza per
Claudia Giunzioni nel quin- PINK
te1o ideale della se2STARS
mana di Pink Basket,
grazie alla sua prova contro Milano. La 25enne guardia-ala sta
disputando una stagione davvero notevole: guida la squadra per media
pun0 (14,1), valutazione, recuperi ed
seconda in percentuale da 3 (40%)
e rimbalzi.

PINK BASKET

www.basketcarugate.it
anche su Facebook e Twitter

U19 REG./F - Agganciano la vetta!

U17 REG./F - Tris con autorit

CASTEL CARUGATE - FANFULLA LODI 40-31 (16-15)

ASSI CREMONA - CASTEL CARUGATE 49-71 (33-34)

CARUGATE: Zucche3 1, Varisco 4, LAltrella 18, Galbia0, Cerizza 2, Gastaldi 3,


Maurina 6, Maros0ca, Carbonero, Rigillo, Sala, Di Maio 6. All. Re Cecconi.

CARUGATE: Pon0llo 8, Gambaudi 5, Galbia0 F. 3, Cerizza 6, Magli 4, Fiocchi 4,


Di Maio 14, Pe2rone 2, Mo1a 20, Milani, Priori 5, Cereda. All. Castelli.

Prestazione poco brillante ma vi.oria preziosa per la Castel U19 nella


giornata in cui scivolano le altre big del girone (vedi so.o) e quindi
questo successo, il quarto di la, vale laggancio al comando del girone.
Una partita ta.ica, con difese molto chiuse che abbassano ritmi e
punteggio (appena 3-6 a ne 1 quarto...): Lodi con la zona 3-2 me.e in
dicolt la.acco di Carugate, con LAltrella che tarda a sbloccarsi.
Sinizia a vedere qualcosa di meglio nel 2 periodo, per il +1 casalingo
allintervallo. Nella ripresa aumenta nalmente la velocit del gioco, e ne
appro.a la Castel per far correre le play LAltrella e Di Maio, mentre le
lunghe guadagnano il predominio a rimbalzo. La squadra di Re Cecconi
prova a staccarsi (28-24 al 30) ma Lodi ostica,
non molla; e si segna troppo poco per scappare
via. Alla ne per Carugate a festeggiare.
IL PUNTO U19 - 6 TURNO
Risulta0 a sorpresa rimescolano le carte: cadono sia
Melzo (59-56 dallIdea Sport) sia Crema (40-34 da
Bresso), cos la Castel aggancia il ver0ce della classica e stacca le cremasche.
CLASSIFICA: Melzo, Carugate 8; Crema, Idea Sport 6;
Bresso 4; Lodi 2; Rezzato 0.
PROSSIMA PARTITA: Melzo-Carugate, marted 2/12:
scontro al ver0ce che romper subito il duo di testa appena formato. Chi chiuder landata in ve2a da sola?

U14 REG./M - Derby storto


PALL. CARUGATE - CASTEL CARUGATE
73-44 (32-27)
CARUGATE: Giber0 2, Camerini 13, Saglimbeni 10,
Crepaldi 6, Marino 2, Pi1 2, Cecchini 7, Negri 2, Albani ne, Ugge3 ne, Galli. All.Puopolo.
Scon.a ampia e meritata per gli U14, che
nel derby contro la Pall. Carugate sono puniti
da un secondo tempo a fari spenti (-29 nale
dopo il -5 dellintervallo). La squadra di coach
Puopolo appare troppo emotiva e, dopo una
buona partenza nel primo tempo, nel terzo
quarto nisce in crisi (18-4 il parziale) e
complica il discorso per la qualicazione alla
seconda fase (mancano solo 3 giornate). Infa.i
la Castel scivola in quarta posizione ed quasi
obbligata al riscao immediato contro la
capolista imba.uta Pioltello (domenica 30).

Arianna Maurina (97) fra


le ragazze inserite questanno
dallEureka Monza.

La 99 Mo1a ha guidato le
marcature U17 a Cremona.

Dilagano alla distanza le U17 Castel, che


restano imba.ute dopo 3 giornate,
confermando la loro candidatura alle zone alte
del girone. Una buona partenza (13-19 al 10)
viene in parte vanicata da un 2 quarto poco
convincente in difesa (solo +1 allintervallo),
ma pronta la reazione a inizio ripresa, per un
parziale di 5-20 che rompe denitivamente
lequilibrio nel 3 periodo. Carugate non si
accontenta di gestire il vantaggio e aonda
ancora di pi i colpi nel nale, superando le 20
lunghezze di vantaggio. Da notare le ben 10
giocatrici a segno.

IL PUNTO U17 - 3 TURNO


Fanno la voce grossa anche Melzo (92-30
su Gavardo) e Vimercate (vi2oria 35-56 a
Rezzato), le uniche imba2ute insieme alla
Castel dopo 3 giornate.
CLASSIFICA: Melzo, Carugate, Vimercate 6;
Cremona, Canneto*, Brignano*, Usmate,
Gavardo 2; Binaghese, Rezzato 0.
PROSSIMA PARTITA: Carugate-Melzo, domenica 30: stessa supersda delle U19, e
anche qui c il primato in palio...

U15 EL./F - Battesimo duro

AMICHEVOLE
GAZZELLE 2004
Primo test pre-campionato per le
giovanissime Gazzelle allenate da
Giulia Ronzoni: e le impressioni
sono molto posi0ve per la ne1a
vi1oria su Usmate (54-19). Si vede
un bel gioco di squadra, con 8 ragazze diverse a segno. Migliori marcatrici: Mo1a con 18, Cerri con 8,
Ghislo2, Ciantra e Carapacchi tu1e
con 6 a testa. Inizia ormai il conto
alla rovescia per la stagione agonis0ca e le 2004 sembrano pronte...

GEAS SESTO - CASTEL CARUGATE 70-26 (34-7)


CARUGATE: Zucche2 10, Ve2orato 1, Bosisio 5, Ga2o, Dieng 3, Toselli, Mariani 2, Polepole, Signorini 2, Di Liberto, Beccaria 3. All. Borghi.
Termina con una ne.a scon.a
lesordio nella fascia Elite per lU15
della Castel, ma normale contro
lavversario pi dicile per
unesordiente. Il Geas ostacolo troppo
alto e troppo esperto per Carugate, che
comunque ha fa.o il possibile e ha
anche messo in scena un 3 quarto pi
che buono. Dopo un primo tempo
concluso sul +27 per le padrone di casa,
le biancazzurre hanno limitato i danni
nel terzo periodo (16-13) e hanno
mostrato un buon a.eggiamento.
Domenica 30 in casa contro il S. Gabriele.

Aminata Dieng (2000) fa


parte di Proge1o 185+,
la selezione delle giovani
lunghe lombarde.

AMICHEVOLE
ESO MASCHILI
Nellul0ma prova prima dellinizio del campionato, gli Esordien0 di
coach Perego cedono di misura a
Seregno (36-31). Buon primo
tempo, sopra1u1o in difesa, per la
Castel (5-12), ma poi la squadra
non riesce a mantenere la stessa
ecacia n in a1acco n soprattu1o nella propria met campo,
dove gli avversari segnano molto e
sorpassano. Colombo 12 pun0,
buoni spun0 dai nuovi innes0.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B/ 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi1uone
Hanno scri1o su questo bolle2no: Manuel Beck, Mario Castelli - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI
U17 REG.: Usmate-Binaghese 46-26
U15 REG.: Mariano C.-Usmate 72-35

Informazione sul Femminile Lombardo


26 novembre 2014

BATTESIMO VINCENTE - Qui Usmate schierata so0o il marchio e lo slogan di Rare Partners, abbinamento inaugurato nel migliore dei modi con una vi0oria che d alla
classica di ne andata un sapore dolce per le giallobl.

A3 Usmate a fine andata lass tra le prime


9
turno

ASD USMATE

PARZIALI:
15-14, 35-33, 50-39
USMATE:
Ferrara
17
Penna
13
Bone1
Meroni
8
Acqua/
2
Sala
6
Reggiani
14
Soncin
Gervasoni
Borsa
1
All. Mannis
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Ferrara
2/4 da 2, 4/9 da 3, 5
rimb., 5 rec., valut. 18;
Reggiani 5/6 da 2, 4/5
t.lib., 11 rimb., valut.
18; Penna 4/8 dal
campo, 3/4 t.lib.,
valut. 12.
Di squadra: 44% da 2,
22% da 3 (9/41), 67%
ai liberi, 10 rimb. o.,
9 perse e 9 rec.
CLASSIFICA
1) Costamasnaga 14
2) Empoli
12
3) Lavagna*
8
4) Usmate
8
4) Moncalieri
8
6) Castelnuovo** 6
7) Canegrate
6
8) Novara
4
9) Savona*
2
CHI SALE E CHI SCENDE
Ancora provvisorie alcune posizioni nella
zona di classica di
Usmate, per via dei recuperi da disputare
per Lavagna e Castelnuovo. Ma in ogni caso
le giallobl a ne andata sono l, nella met
alta. E a parte Costa,
campione dautunno
(triplo over/me vincente con Canegrate),
e forse Empoli (che
per ha spesso vinto in
volata), lequilibrio di
valori pressoch totale. In crescita Canegrate e Moncalieri.

61 51

10

STARS NOVARA

domenica 30 novembre, ore 17.30


USMATE - LAVAGNA

turno

Subito dietro le primissime c Usmate. Chi lavrebbe


pensato alla vigilia della stagione? O dopo i primi due pesanti k.o.? Invece terzo posto, anche se con una partita
pi di Lavagna che a pari punti. Il successo su Novara
suggella un girone d'andata in crescita (4 vi*orie nelle ultime 6 gare) e spinge a quello di ritorno con certezze ben
salde, necessarie per sfatare un calendario terribile, con
cinque trasferte di cui 3 consecutive.
ATTACCHI SPUMEGGIANTI - Si gioca a briglie
sciolte nel 1 tempo, su buoni ritmi ed intensit: Usmate
se lo pu perme*ere, trovando cambio di passo con la panchina (31 punti totali per i cambi) e rotazioni pi lunghe
che alla distanza spaccano l'equilibrio. Un 2 periodo da
20 punti non consente per fughe: Novara resta sempre in
scia con la boa Guarneri dentro l'area (solo +2 al 20').
TERZO QUARTO DECISIVO - La ammata che tu*i si
a*endevano arriva dopo l'intervallo: i punti di Ferrara e
Reggiani, pi quelli della rientrante Penna, tengono lontana Novara, che inizia a logorarsi contro la difesa di casa,
passata dai 19 punti incassati
nel 2 periodo ai soli 6 nella
frazione decisiva.
L'ultima mossa ospite una
zona che manda in crisi l'attacco usmatese, meglio contro
uomo con le solite ondate e
pi impreciso col cambio di difesa (addiri*ura 41 tentativi da
3, solo 9 a segno). Una tripla di
Sala, per raddoppiare il vantaggio, argina la rimonta pieMeroni, Ferrara e Acqua2:
montese, che si fa vigorosa ma
allegria dopo la vi3oria.
non a tal punto da spaventare.

Il girone di ritorno, con poche


par/te casalinghe per Usmate, ne
ore subito una contro un'avversaria tosta come Lavagna: "All'andata
ci hanno cancellato dal campo so0olinea Marino Mannis -, non ci
aspe1amo qualcosa di diverso da
loro, se non una maggior maturit
da parte nostra. Per vincere dobbiamo giocare al massimo, senza
pause o rilassamen/ altrimen/ La-

LASD
USMATE
9 Marta
11 Laura
GIOCA 5 Federica 7 Jessica
FERRARA
PENNA
BONETTI
MERONI
CON: 87/1.68/guardia 93/1.85/ala 92/1.68/guardia 85/1.81/ala-piv.

12 Giulia

13 Valen2na 14 Mar2na
16 Alessia
17 Marta
ACQUATI
SALA
REGGIANI
SONCIN GERVASONI (cap.)
90/1.74/gua.-ala 88/1.61/play 92/1.77/ala-piv. 83/1.76/ala
81/1.61/play

Sara
PETRUZZELLIS
(99)
19 Federica

20 Priscilla
BORSA
GREPPI
90/1.67/play-gua. 89/1.82/ala-piv.

REGGIANI IN QUINTETTO PINK


Buone anche le prove di Ferrara e Penna, ma Mar2na Reggiani (per ques2one di ruolo: serviva una
lunga...), che sbaglia poco o nulla arraando anche
11 rimbalzi, a guadagnarsi linserimento del quinte3o
ideale della se4mana di Pink Basket.

PINK
STARS

COACH MANNIS: Conorit


LA CHIAVE - Nel 3 periodo abbiamo spaccato la par/ta, con/nuando a giocare bene in a0acco, ma con una difesa che ha lasciato poco a Novara: abbiamo soerto Guarneri dentro l'area,
ma non Maiorano sul perimetro.
MI E' PIACIUTO - Penso che nel 1 tempo si siano diver//
un po' tu1, in a0acco non ci siamo concessi pause e le buone
prove di Ferrara e Reggiani ci hanno dato sostanza. Posi/vo il
rientro di Penna con tanta produ1vit.
NON MI E' PIACIUTO... - Paradossalmente siamo anda/ in
dicolt prendendo buonissimi /ri contro la zona: solitamente
il nostro pane, qui li abbiamo lascia/ sul ferro.

vagna ha gli strumen/ per tenere


in mano il gioco". Per le liguri tante
giocatrici possono colpire (Fortunato 12.7 pun/, Bertucci 8.5, Fantoni e Russo 8.4), sfru0ando
rotazioni lunghe e adabili: in
palio un posto di alta classica, le
liguri hanno un +23 da difendere.
Per Usmate loccasione ideale per
misurare quanto cresciuta rispe0o allandata.

Marino
Gianni
MANNIS
PACCHETTI
capo allenatore vice allenatore

Sara
FUMAGALLI
(99)

POLYSPORT LAVAGNA
4
5
6
7
8
10

ANNIGONI
CARBONE
CARBONELL J.
RONZITTI
FANTONI
ROSSI D.

88
92
89
94
78
94

1.65
1.72
1.84
1.65
1.78
1.68

play
guardia
pivot
play
ala
guardia

11
13
15
16
17
18

(all. Nicola DANERI)


BERTUCCI
95 1.80
ZAMPIERI G. 90 1.65
FORTUNATO 90 1.76
SANNA
96 1.77
RUSSO
94 1.72
PRIMAVORI
98 1.69

ala
play
guardia
ala
guardia
guardia

LARMA DELLA PROFONDIT


Spicca il dato dei minutaggi nella prestazione di Usmate con Novara: tu3e e
10 in campo per almeno 14 minu2, solo Meroni ne ha gioca2 pi di 30. Una
rotazione profondissima (completata dal rientro di Penna) e che poche squadre possono vantare in questo girone. Una carta importante per le giallobl
sulla lunga distanza della stagione, in cui serve arrivare in fondo con energie
fresche e senza dipendere da nessuna.

PINK BASKET

www.usmatebasket.com
anche su Facebook

U17 REG. - Festeggiano la prima

U15 REG. - Muraglia comasca

USMATE - BINAGHESE 46-26 (22-15)

MARIANO COMENSE - USMATE 72-35 (43-15)

USMATE: Romani, Fumagalli 1, Colnaghi 12, Riva 3, C. Mauri 2, F. Mauri, Moro


11, Mo0o 8, Bertelli 5, Perego 2, Petruzzellis 2, Ghezzi. All. Brambilla.

USMATE: Menghini, Cacopardo, Mannis 2, Ghezzi 2, Vendi1, Frisenda 2, Vergani 2, Moro 20, Bertelli 1, Sardi, Urru 2, De Vecchi 4. All. Brambilla.

Primo successo stagionale per l'Under 17 Regionale di


Andrea Brambilla. Piegata la Binaghese (rivincita del
k.o. che cost la qualicazione in U15 lo scorso anno)
giocando un po a sprazzi ma sempre al comando. Nei
quarti dispari Usmate spacca la partita; positiva gi la
partenza con un 16-6 nel 1 periodo che indirizza la gara
verso i binari sperati. Mezzo passo indietro nel 2 quarto
con le ospiti che si riavvicinano (+7 al 20'), ma un buon
lavoro nel 3 periodo, grazie ad un 12-0 di parziale,
torna ad estendere il vantaggio: migliorano intensit
difensiva e logica nelle scelte d'a*acco (40-19 al 30').
IL PUNTO U17 - 3 TURNO
Fanno la voce grossa Carugate (49-71 a Cremona), Melzo (92-30 su Gavardo) e Vimercate (vi0oria 35-56 a Rezzato), le uniche imba0ute dopo 3 giornate. Usmate si
trova nel gruppone a quota 2, tu0o da scremare nelle prossime par/te.
CLASSIFICA: Melzo, Carugate, Vimercate 6; Cremona, Canneto*, Brignano*, Usmate,
Gavardo 2; Binaghese, Rezzato 0.
PROSSIMA PARTITA: Gavardo-Usmate, sabato 29: trasferta in provincia di Brescia,
mai facile anche se sul piano tecnico dovrebbe essere alla portata.

GIOVANILI

Ecco lesercito U13/Eso

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Marino Mannis
CARATTERISTICHE: Numerosissimo gruppo del 2002 e 2003, composto da elemen/ che provengono dal vivaio (con un campionato U13 giocato so0o et lo
scorso anno) con laggiunta di nuove atlete. Le 2003 disputeranno anche il campionato Esordien2. Con cos tante giocatrici, normale che il gruppo sia, al momento, poco omogeneo: lobie4vo quindi, grazie agli allenamen/ se1manali,
completarlo tecnicamente. Un lavoro lungo ma gra/cato dalla grande disponibilit delle ragazze - so0olinea coach Mannis -, che consapevoli di quanto c da
fare si allenano con grande dedizione e impegno.
BRAMBILLASCA Alissa (2002)
GIUFFRIDA Alessia (2002)
SARDI Anna (2002)
THICHE Asna (2002)
MINELLI Beatrice (2002)
FERRENTINO Cecilia (2002)
IUCOPILLA Elisabe*a (2002)
URRU Erica (2002)

VERGANI Francesca (2002)


PENATI Lisa (2002)
CACOPARDO Marta (2002)
GALBIATI Michela (2002)
MORSENTI Saria (2002)
FRISENDA Sara (2002)
CREMONESI Virginia (2002)
DEDOLA Anna (2003)
BASSANI Bianca (2003)
CELEDI Camilla (2003)
BERNAREGGI Giada (2003)
AIROLDI Lara (2003)
GUASTAMACCHIA Martina (2003)
MARIANI Michela (2003)
MEDA Sara (2003)

Dile3a Colnaghi ha guidato le


marcature
per le Under
17 nella vittoria con la
Binaghese.

Scon*a come da pronostico l'Under 15 Regionale


che aveva un compito dicilissimo a Mariano
Comense. L'equilibrio si rompe in modo denitivo nel
2 periodo, ma gi il 17-9 con cui le locali conducevano
alla prima mini-pausa lasciava poco scampo: un 26-6
per arrivare all'intervallo chiude anzitempo i giochi.
Usmate in dicolt davanti (poca circolazione di
palla) e dietro (nel contenimento individuale e a
rimbalzo). Un po' meglio nella ripresa, grazie a qualche
timido segnale di risveglio, ma a partita ormai
compromessa.

IL PUNTO U15 - 3 TURNO


Tu0e par/te squilibrate in questa giornata: le favorite Cucciago, Giussano, Melzo e
Valmadrera, in casa, dominano tra i 22 e i 29 pun/ di scarto. Cos la graduatoria
gi quasi spaccata in due par/.
CLASSIFICA: Mariano, Giussano 6; Melzo*, Cucciago, Valmadrera 4; Usmate,
Sondrio 2; Bresso, Basket Femm. Milano*, Geas 0.
PROSSIMA PARTITA: Usmate-Opsa Bresso, domenica 30: una buona opportunit contro una squadra che nora ha perso ne0amente le sue 3 par/te.

UNA DOMENICA DAVVERO SPECIALE


Giornata di festa quella di domenica scorsa ad Usmate, e non solo per la vi3oria della
massima formazione. La societ ha portato le sue squadre giovanili al gran completo in
tribuna (Under 13, Under 15 ed Under 17) e le ha presentate assieme alla partnership
con Rare Partners, onlus senza scopo di lucro che si occupa dei progressi in campo medico-scien2co per la cura di mala4e rare. Ad ogni ragazza stato donato un paio di
ale3e da legare alle scarpe da gioco, simbolo che Rare Partners ha scelto per la propria
campagna #corrieimmaginadivolare.
Usmate, inoltre, si unita alle tante societ del
mondo del basket che nello scorso weekend
hanno voluto dedicare un pensiero a Manuel,
un bimbo di 4 anni appassionato del nostro
sport ma gravemente malato: cos la scri3a
"Forza Manuel" comparsa in campo e sulle
tribune di Usmate.
So0o, la slata delle giovanili con la scri0a per il
bimbo Manuel; a destra, le scarpe delle giocatrici
con le ale0e simbolo di Rare Partners.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B1 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi3uone
Hanno scri3o su questo bolle4no: Manuel Beck, Alessandro Margo4 - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
26 novembre 2014

A3
9
turno

CANEGRATE

PARZIALI:
8-13, 26-18, 38-32,
50-50, 56-56, 63-63
COSTA (all. Pirola):
Del Pero
ne
Longoni
15
Molteni
14
Pozzi C.
4
Tagliabue
14
Bassani
11
Polato
ne
Valsecchi
ne
Pozzi F.
7
Maiorano
11
CAN.: Smaldone 23
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Longoni
7/11 t.lib., 14 rimb., 7
falli sub., valut. 21;
Molteni 4/4 t.lib., 4
rec.; Tagliabue 10
rimb.; Maiorano 9
rimb., 11 falli sub.
Di squadra: 26% dal
campo (22/86) di cui
2/21 da 3; 30/48
t.lib.; 19 rimb. o.
contro 9; -3 fra rec. e
perse contro -19; 36
falli sub. contro 23.
CLASSIFICA
1) Costa
14
2) Empoli
12
3) Lavagna*
8
4) Usmate
8
4) Moncalieri
8
6) Castelnuovo** 6
7) Canegrate
6
8) Novara
4
9) Savona*
2
CHI SALE E CHI SCENDE
Costa dunque solitaria,
campione dautunno
con 2 pun0 su Empoli.
In sospeso il distacco
sul 3 posto perch
mancano due recuperi
a Castelnuovo e uno a
Lavagna. Che per al
massimo potranno
portarsi a -4 dalla leader. Sorride la Lombardia anche grazie a
Usmate, salita al 3
posto provvisorio,
mentre anche Canegrate e Moncalieri appaiono in salute.

FOTO C. COLOMBO

RISULTATI GIOVANILI
U19 REG./F: CostaComo-Varedo 20-0 (tav.)
U17 ELITE/F: Costa-S. Gabriele Mi 69-48
U17 REG./F: Costa-Cant 57-33
U15 ELITE/F: Costa-Vi2uone 62-41
U14/F B: Costa-Valmadrera 34-76
U14 ELITE/M: Costa-Orsenigo 47-59
U13 ELITE/M: Costa-Olimpia Milano 32-81

CAMPIONI DAUTUNNO - Titolo platonico, quello di


leader di met prima fase, ma fa pur sempre piacere,
sopra1u1o perch o1enuto dopo una memorabile battaglia (qui la squadra schierata nel pre-par0ta).

Pazza maratona, Costa regna!

68 76

B&P COSTAMASNAGA (d3ts)

La pi rocambolesca delle partite, due ore e un quarto di


durata, regala a Costa il primato solitario a ne andata. Ci
prova in tu1i i modi la matricola Canegrate, tra le squadre
pi in forma dellultimo periodo e spinta da un gran pubblico, ma si arrende dopo 3 supplementari. Cos le ragazze
di Pirola conquistano lo sce1ro proprio dove la dire1a rivale Empoli era recentemente caduta.
INSEGUIMENTO - In formazione rimaneggiata (rientro rinviato per Bossi, out Del Pero), con un a1acco che si
ferma al 26% al tiro, la serata di Costa si prennuncia dicile. E lo , dovendo rincorrere immediatamente Canegrate
che sca1a sull8-0. L'unico vantaggio sul nire del 1 periodo (8IL PRECEDENTE
13 al 10') annullato dai soli 5
punti realizzati nel 2 quarto: le Non la prima volta,
masnaghesi inseguono nelle fra- nellera Pirola, che Costa
zioni centrali (26-18 al 20', 38-32 vince dopo 3 supplemenal 30'), vanicando con le basse tari: era gi successo lanno
percentuali la gran quantit di scorso, curiosamente quasi
occasioni in pi (garantita dai re- nello stesso periodo (1 dicuperi e rimbalzi da1acco) e cembre) e con lo stesso
sono obbligate alla rimonta negli scarto nale (+9): avversaultimi 10' per evitare il ko.
ria era Albino, n 87-78 sul
STORIA INFINITA - Dove parquet di via Verdi. Si pu
non arriva lo smalto, arriva il ca- quindi sostenere che sulla
ra1ere. A piccoli passi il riavvici- distanza dei 55, le bianconamento, poi anche il sorpasso, rosse siano imba3bili...
vanicato per dal canestro del
50-50 di Ga1i. La gara s'allunga,
sembra non volersi decidere mai.
Nei primi 2 overtime Costa conduce, ma non chiude i conti: rischia addiri1ura la scon1a
quando serve un 2/2 di Longoni
per forzare il secondo prolungamento (56-56), nel quale Mist
fallisce da so1o il colpo mortale
allo scadere (63-63). Rinfrancata
dallo scampato pericolo, Costa
stavolta decolla denitivamente.

IL COMMENTO - Ci ha salvati la coesione


COACH PIROLA: La coesione del gruppo. La giornata-no
in a1acco, di squadra e individuale, non ci ha spezzato: lo spirito
di provarci e non mollare stato determinante ed era l'unico
possibile modo per provare a vincere in questa situazione.
Tu1e hanno portato il loro ma1oncino, sono state dure mentalmente e hanno dato contributo per questa vi1oria: non lo
dico per retorica. Nella ripresa, abbiamo messo in campo voglia
e nervi per uscire dalle dicolt, migliorando nel contenimento
di Smaldone e Mist.
Qualche nota nega1va va segnalata. Abbiamo iniziato un po'
molli in difesa, a ges0re pi che aggredire, concedendo canestri
dicili ma anche ghio1e opportunit a Canegrate. Ci siamo un
po' disuni0 nel 2 quarto, mancando di precisione nel giocare
insieme in a1acco e duramente in difesa.

10
turno

domenica 30 novembre - ore 18


MONCALIERI - B&P COSTA

Un'altra trasferta, la sesta in 10


turni, a1ende Costa, quella di Moncalieri che inaugura il girone di ritorno: "Sar un'altra par0ta da
giocare con l'anima - so1olinea Gabriele Pirola -. Loro hanno presenza
sica interna e alcune esterne di talento. Sono poi giovani e quando ingranano solo dicili da fermare.
Insomma, ci sar da ba1agliare. E noi
non siamo una squadra che sappia
"ges0re", siamo una squadra che,
pregio o dife1o che sia, o gioca al

massimo o aonda".
Col suo bilancio in perfe1a parit
(4-4) Moncalieri prover a far valere
il fa2ore campo, dove non ha mai
perso, non tanto perch 0ri meglio
che in trasferta (dicono i da0), ma
perch aumenta il suo impa1o sico
sulla par0ta (20.3 0ri liberi a gara e
15.8 rimbalzi oensivi), oltre a contare su un roster s inesperto ma fresco e con molteplici alterna0ve (Penz
9.4 pun0, Rosso 9.0, Trucco 8.5,
Baima 8.1).

Nelle foto: momen1


della par1ta contro
Canegrate. In basso,
Molteni in palleggio:
tra le migliori. A
anco, una chiusura
difensiva; pi a destra, masnaghesi sullo
sfondo di una parte
del folto pubblico.

DOMANDE A... - Lara Tagliabue

1) Come hai vissuto questa incredibile par1ta con Canegrate?


Siamo incappate in una giornata nera colle2va al 0ro. Era capitato
nora, a turno, a ognuna di noi, ma mai tu1e insieme. Non solo: non
siamo state brave nella transizione difensiva, facilitando Canegrate che
squadra a cui piace correre. Ma proprio per queste dicolt, che
avrebbero messo in ginocchio chiunque, di grande importanza esserne
emerse con la voglia di vincere e la consapevolezza di doverlo fare tu1e
assieme. Quando labbiamo scampata alla ne del secondo supplementare, tornando in panchina mi sono de1a: Siamo vive... nostra!. Ora
siamo convinte di saper vincere anche sorendo.
2) Fine andata al primo posto: tu2o bene o c ancora qualcosa che va
sistemato per arrivare primi anche in fondo alla stagione?
Bilancio assolutamente posi0vo ma sappiamo che non basta ancora. La
scon1a con Empoli cinsegna a non dare nulla per scontato no allul0mo
secondo. A1enzione che al ritorno anche le squadre sulla carta abbordabili
giocheranno contro di noi a mente sgombra e pronte allo sgambe1o. Non
dovremo farci trovare impreparate, mantenendo la fame e ricordando che
le vi1orie sono fru1o del lavoro quo0diano in palestra.
3) A proposito: da questanno sei anche aiuto-allenatrice nel vivaio
di Costa. Com nata e come sta andando questa esperienza?
Durante la stagione scorsa mi sono accorta di avere la propensione
a consigliare e aiutare le pi giovani che si allenavano con noi. Ho deciso
di vericare questa intuizione iniziando il corso di allievo allenatore, e
da se1embre aiuto Bicio Ranieri per gli U13 maschili. Mi piace allenare i
ragazzini: rispe1o alle femmine hanno un agonismo innato, la sda introdurli alla tecnica. E poi bella la progressiva costruzione di unidea di
squadra: la scuola-Costa punta a responsabilizzare i ragazzi, dando loro
degli input ma facendoli crescere come piccoli uomini, non solda0ni.

PINK BASKET
U17 EL./F - Dautorit

www.basketcostaweb.com
anche su Facebook

U17 REG./F - Tripletta

U15 EL./F - Esordio-s

COSTA - S. GABRIELE MI 69-48 (42-28)

COSTA-BTF CANT 57-33 (29-14)

COSTA-VITTUONE 62-41 (33-20)

COSTA: Del Pero 18, Frigerio 1, Fontana 2, Panzeri


2, Polato, Melli 4, Nwohuocha 2, Bolis 8, Celli, Cinco2o 21, Orlando 1. All. Sala.

COSTA: Ca1aneo 3, Parravicini 4, Faverio 5, C. Molteni, Binelli 10, F. Molteni, Cappello 5, Mon0 2,
Mauro 6, Dar0zio 3, Orlando 19, Panzeri. All. Mino2

COSTA: Molteni, Faverio 7, Allevi 5, Celli 10, Balossi 11, Fumagalli, Seveso, Buscema, Cappello 5,
Nwohuocha 20, Mon0, Fontana 4. All. Ranieri.

Un'o1ima prova per l'Under 17 Elite che si


raorza la sua posizione nella met alta della
classica dominando il San Gabriele con una
prestazione corale e di buona aggressivit. La
coppia Del Pero-Cinco'o segna 19 dei 23
punti di Costa del 1 periodo (+10), ma
sopra1u1o il ritmo difensivo la chiave di
volta, coi 48 punti subti a ne gara. Coach
Sala a1inge con pro1o anche dalla panchina:
+14 all'intervallo, altro
allungo nella ripresa con
un 17-9 nel 3 periodo e
massimo vantaggio che
tocca il +24. Da migliorare
il dato ai liberi (46%) ed
evitare i cali di tensione,
per una squadra che fa di
agonismo, aggressivit e
collaborazione il proprio
diktat.

Terza vi1oria in altre1ante gare per l'U17


Regionale. Cant gioca la carta di una zona 2-3
molto chiusa per me1ere in dicolt Costa,
ma la partenza sprint delle ragazze di Mino1i
incanala la partita nel verso giusto. Il 20-8 del
1 periodo chiude, di fa1o, i giochi, nonostante
un 4/34 da 3 faccia funzionare a sprazzi
l'a1acco: le cose migliori, Costa le produce con
le accelerazioni in contropiede, che si
ripropongono nel 3 quarto per lo stacco
denitivo (49-21 al 30'). Domenica 30, big
match in casa con Bollate, anchessa imba1uta.

L'Under 15 Elite sigla l'esordio stagionale


con un rotondo successo su Vi1uone.
Registrata la compa1ezza dopo aver inseguito
in avvio (2-7 al 3'), Costa trova qualit
partendo da una difesa aggressiva e
capitalizza il crescendo di rendimento con un
+13 all'intervallo. Vi1uone ha uno sca1o nel 3
periodo (43-35 al 30'), ma le padrone di casa
tornano a compa1arsi e ritrovare solidi
vantaggi con la tripla del +13 a 3' dalla ne che
sigilla la vi1oria. Nel prossimo turno, trasferta
sabato 29 sul campo di Milano Stars che
allesordio ha stravinto a Tradate (39-80).

A sinistra, la 98 Bolis, tra


gli elemen1 pi esper1
delle U17 Elite. So2o, Binelli delle U17 Regionali;
a anco Nwohuocha, top
scorer nellesordio delle
U15 Elite.

U13 PRONTE A SCATENARSI


Inizia nalmente anche il campionato Under 13,
anche se con tempi diversi per le due squadre di
Costa: la squadra B debu2a luned 1/12 a Giussano,
mentre il primo turno delle A pos1cipato. Entrambe sono nel girone D che comprende 8 squadre.

IL PUNTO U17 - 4/5 TURNO


La vi1oria di Costa era un pos0cipo della quarta giornata; nella quinta, solo due par0te disputate nora: la
larga vi1oria della capolista Geas a Crema (32-57) e
lancor pi oceanico successo di Biassono a Vi1uone
(20-87). CLASSIFICA: Biassono, Geas 10; MiStars*,
Costa* 6; Crema, Varese* 4; Albino*, Pro Patria*
2; Vi1uone, S. Gabriele* 0. PROSSIMA PARTITA:
Costa-Varese, pos0cipata a mercoled 3/12.

U14/F - Con progressi

U14 EL./M - Cedono


COSTA - ORSENIGO 47-59

U19 REG./F - Senza sudare


COSTA COMO - VAREDO 20-0

COSTA B - VALMADRERA 34-76


COSTA: Ra2 9, Aondio 2, Carniele1o, Resinelli 2,
Barocco 8, Colognesi 12, Colombo 1, Pieri, Sangiorgio, Ciceri, Sacchi. All. Mino2.
Il risultato una ne1a scon1a per Costa,
ma era ben previsto contro unavversaria forte
come Valmadrera. Limportante era vericare
i passi avanti del giovane organico
masnaghese e da questo punto di vista le
risposte sono state positive: la squadra ha
mostrato, magari non sempre ma almeno a
tra1i, un buon gioco e comunque sempre
energia, intensit, voglia di fare e di crederci.
La squadra A aveva gi giocato il suo
turno con Lissone: torna in campo domenica
30 in casa con Varedo.

Vi1oria senza bisogno di scendere in campo


per il team targato Basket Como: le avversarie
di Varedo si presentano in 4 elementi e dunque
inevitabile la loro scon1a a tavolino. Le
ragazze di Fiorentino restano a punteggio
pieno dopo il 6 turno, imitate da Mariano che
vince (61-43) il big match con Giussano.

Silvia Colognesi (2002),


miglior marcatrice delle
U14 B nel derby
con Valmadrera.

Scon1a casalinga per l'Under 14 Elite


maschile nella prima di ritorno. La partita vive
per larghi tra1i in equilibrio, a Costa manca il
guizzo per sorpassare e le leggerezze su
entrambi i fronti (compreso il 9/25 ai liberi)
consentono a Orsenigo di controllare i ritmi.
Nel prossimo turno, trasferta a Osio So1o
luned 1/12 per difendere il 4 posto.

U13 EL./M - Divario


COSTA - OLIMPIA MILANO 32-81 (15-50)
COSTA: Frigerio 2, Rodigari 2, D'Anna 2, Merlo 9,
De Luca 2, Galbia0 2, Panzeri 4, Riva 2, Galbia0 2,
Tramarin 5. All. Ranieri.
Aascinante sda all'Olimpia per l'U13
Elite maschile, ma il confronto era fuori
portata. Buona resistenza in avvio (4-5 al 4'),
poi viene fuori la sicit di Milano che allunga
nel punteggio. Altro dicile impegno in
chiusura di girone di andata: trasferta a
Bernareggio sabato 29 con la capo-classica.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B0 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi2uone
Hanno scri2o su questo bolle3no: Manuel Beck, Alessandro Margo3 - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

FOTO M. BRIOSCHI

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
26 novembre 2014

NON SI PASSA! Maria Laterza, ex


di turno, alza il
muro e Broni si
schianta,
restando so2o i 40
pun1. Con la
quarta vi2oria di
la, il Geas conclude nel modo
migliore la se3mana dei festeggiamen1 per il
60 anniversario
della Polispor1va.

RISULTATI GIOVANILI
U19 ELITE: Geas-Albino 58-54 d2ts
U17 ELITE: Crema-Geas 32-54
U15 ELITE: Geas-Carugate 70-26
U15 REG.: Cucciago-Geas 69-42
U14: Bfm Mi-Geas 29-87

A2 Granitico Geas: primato a fine andata


7
turno

OMC CIGNOLI BRONI

PARZIALI:
8-18, 22-34, 30-45
BRONI: Georgieva 9, Accini 2, Pavia 9, Corradini
5, De Pre2o 8, Contestabile 2, Bonvecchio 3.
GEAS: Bonomi B. ne,
Arturi 11, Kacerik 5,
Galli, Picco ne, Gambarini 7, Mazzoleni 2, Barberis 19, Laterza 9,
Giorgi, Bonomi E. All.
Zano3.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Barberis
8/16 dal campo, 3 rec.;
Laterza 4/5, 15 rimb., 2
stop., valut. 23; Arturi
4/8, 4 rec., 3 ass.
Di squadra: 51% da 2
(contro 39%), 2/17 da 3
ma concesso 1/21; 22
rec. contro 20 perse.
CLASSIFICA:
1) Geas
12
1) Torino
12
3) Genova**
8
4) Broni*
6
5) Milano
6
6) Carugate
4
6) Selargius
4
8) Alghero*
0
CHI SALE E CHI SCENDE
Geas campione dautunno anche se Genova incamerasse i due
recuperi che le mancano: infa3 la classica
avulsa con Torino e le liguri premierebbe le
rossonere; altrimen1
Sesto comunque
avan1 per lo scontro dire2o sulle piemontesi.
Ma quel che pi conta
laccesso alla Poule
Promozione e in tale
o3ca il Geas ha un
margine di 6 pun4 sul
5 posto. Nella lo2a per
il quarto, passo avan1
per Milano che piega
71-68 Carugate; perde
invece Selargius in volata con Genova. Finora
le 3 big hanno perso
soltanto fra loro.

38 53

PADDY POWER GEAS

Girone dandata concluso al primo posto: una piacevole


abitudine per il Geas, visto che il terzo anno di la che
centra questo platonico, ma signicativo traguardo. La trasferta di Broni sembrava avere tu3e le carte in regola per
una trappola: campo gi dicile di suo, avversarie in striscia vincente da 3 partite e con pi necessit di far punti rispe3o a un Paddy Power gi ben messo; e poi, perduranti
acciacchi a diversi elementi rossoneri, anche se il ritorno di
Gambarini forniva unarma importante in pi.
A SENSO UNICO - Invece, alla prova del campo, la partita si rivelata un monologo del
Geas, che ha dato lennesima prova di
maturit cara3eriale. Le fondamenta
DIFESA TOP
della quarta vi3oria di la sono state
Non
sorprende vedere
poste da una difesa di ferro (anche
stavolta ecace la zona), ma anche la il Geas come miglior diprestazione oensiva nel 1 tempo fesa del girone a ne
stata buona: le percentuali si sono poi andata: 54,3 pun4 inabbassate drasticamente nella ripresa cassa4 di media. Negli
(solo 19 punti a segno), quando per altri due gironi ci sono
la partita era gi indirizzata.
varie squadre che ne
Anzi, in sostanza gi il break ini- subiscono meno, e
ziale, per il +10 a ne 1 quarto, questo pu essere indistato quello denitivo, complice la se- ca4vo in vista della serata storta delle pavesi (ma se contro il conda fase, in cui,
Geas quasi tu3i giocano male, non come lanno scorso, il
sar un caso...), mentre il trio Barbe- Geas potrebbe trovare
ris-Arturi-Laterza, molto preciso da 2, un gioco pi ruvido e
ha fa3o la dierenza col supporto punteggi pi bassi.
delle compagne.
A sinistra Gambarini, prezioso rientro
dopo 3 par4te di assenza (7 pun4 in
30); a destra Barberis, nuovamente
protagonista in attacco , sembra salire
al livello del ferro...

IL COMMENTO - Brave, non era facile


COACH ZANOTTI: Questa par1ta non era certamente facile:
arrivavamo da una se3mana complicata per i numerosi acciacchi di diverse nostre giocatrici, ma le ragazze si sono dimostrate mature e capaci di ges1re ritmi e avversarie. Nel primo
tempo abbiamo giocato molto bene, poi c stato un calo causato anche da un po di stanchezza.
Buonissima sopra2u2o la nostra difesa, che ha tenuto Broni
so2o i 40 pun1 e che non ha mai concesso alle avversarie di
pensare di riavvicinarsi. Abbiamo avuto un vantaggio di sicurezza sin dal primo periodo e questo ci ha consen1to di giocare
una par1ta in tranquillit e senza troppi patemi. In generale,
credo che il girone dandata abbia rispe2ato i pronos1ci.

8
turno

domenica 30 novembre, ore 18 (Pessano)


CARUGATE - PADDY POWER GEAS

Prima di ritorno, altra trasferta (la


quinta in 8 giornate) e altro derby
lombardo per il Geas, che dopo il
raid di Broni prover a strappare i
due pun1 anche sul campo di Carugate. Salvo intoppi dell'ul1ma ora,
coach Zano3 avr per la prima
volta in stagione l'intero roster a
propria disposizione per una sda
che la classica (e magari anche il
+16 dellandata) vedrebbe come
semplice ma che in realt nasconde
molte insidie, complice la necessit
assoluta di pun1 da parte delle av-

versarie: "Carugate - commenta


coach Zano6 - ha un roster di qualit, che non ha raccolto i pun1 che
sulla carta merita. una squadra
pronta a cambiare ritmo da un momento all'altro, con giocatrici molto
pericolose (Giunzioni la top scorer
davan a Stabile e allex Franni,
ndr), quindi dovremo stare molto
a2ente a non farci sorprendere. Se
giocheremo come sappiamo abbiamo possibilit di portare a casa il
risultato, ma dovremo avere a2eggiamento e ca3veria gius1".

LEGGENDA GEAS: IL 60
E IL PREMIO A MABEL BOCCHI
stata una se6mana di amarcord (ma
sempre, ovviamente, con le energie proiettate verso il futuro) per la Polispor4va
Geas, che ha festeggiato mercoled 20, allo
Spazio Mil di Sesto, il suo compleanno numero 60. Cifra tonda che la Gazze5a dello
Sport ha celebrato con un ampio ar4colo
(vedi a anco), dedicato in par4colare alle
glorie della sezione basket, primo club campione dEuropa nello sport femminile italiano (1978).
E la sua giocatrice storica pi famosa, Mabel Bocchi, proprio negli stessi
giorni ha ricevuto la no4zia dellassegnazione del Premio Reverberi (sorta
di oscar del basket italiano) alla carriera.
Loccasione u4le per ricordare che nel sito del Geas, sezione La societ,
si trova una storia del club dalle origini ai giorni nostri; mentre al seguente
link:
hp://www.geasbasket.it/public/pdf_comunica/pdf_archivio/20132014/il_mio_geas.pdf
si pu leggere e scaricare lopuscolo realizzato lo scorso anno con i raccon4
di Carle5o Vigna4, memoria storica del Geas Basket. Da segnalare anche alcuni video storici presen4 nella sezione Mul4media.

ECCO CHI ARRIVA DAGLI ALTRI GIRONI


Con la dovuta scaramanzia, il
Geas pu gi dare un occhio alle
probabili avversarie nella Poule Promozione: il girone B dominato da
Ferrara (Rosset, Rulli, Aleo3, Miccio), la ben nota Crema e Vicenza

(Sol, Benko, Pieropan); nel girone


C non dovrebbero fallire Castel S.
Pietro (Ballardini, lex geassina
Schieppa1), Bologna (DAlie, Silva,
Cigliani) e Ariano Irpino (Madonna,
Narviciute, Marija Micovic).

ARTURI E BARBERIS: QUINTETTO PINK


Seconda selezione consecu4va per Beatrice Barberis nel quinte5o
ideale della se6mana di Pink Basket: lala andata 3 volte in doppia
cifra nelle ul4me 4 gare. A farle compagnia, una habitue di questo
riconoscimento, Giulia Arturi.

PINK
STARS

PINK BASKET

www.geasbasket.it
anche su Facebook e Twitter

U19 ELITE - Stringono i denti e vincono

U17 ELITE - Di forza su un campo difficile

ARMANI JUNIOR GEAS - ALBINO 58-54 d2ts (22-15, 45-45)

CREMA - ARMANI JUNIOR GEAS 32-54 (13-24)

GEAS: Mist 8, Zuccoli, Oliva 2, Oggioni 4, Decortes 15, Grassia 8, Bonomi


7 , Dio3 10, Ranzini 5, Guerra, Galiano ne. All. Zano3.

GEAS: Mist 7, Zuccoli 9, Oliva 11, Cipelli, Oggioni 6, Anzaghi, Decortes 5, Colombo
2, Grassia 11, Santoruvo, Guerra 6, Bolognini. All. Rota.

Dopo 4 giornate di dominio, arriva il giorno in cui le U19 Geas


devono dimostrare capacit di sorire. E ci riescono. Arontano
infa3i lagguerrita Albino prive di Kacerik, Bere3a, Picco, Galiano e
Meroni; piove sul bagnato quando Bonomi sinfortuna dopo 10
minuti. Cos Albino, alla distanza, rimonta il vantaggio preso dalle
sestesi in avvio (13-7 al 10, 38-31 al 30) e rischia di portarla a casa,
se non fosse per le grinta delle pi giovani, cio le U17 pi Ranzini e
Dio3i. Nella girandola di episodi tra ne regolamentari e primo
overtime non si schioda la parit (53-53 al 45), ma nel secondo
prolungamento il Geas subisce solo 1
punto e conquista una vi3oria tu3altro che
scontata.

Vi3oria importante per le U17 a Crema, ospiti di una formazione valida


che ben sta gurando in campionato. Le rossonere hanno la meglio alla
distanza, dopo un inizio un po' contra"o che uno dei punti deboli della
squadra. Le geassine non riescono infa3i a partire con il giusto mordente,
l'a3acco un po' macchinoso complice, fra le altre cose, l'infortunio alla
caviglia di Mist a met secondo quarto.
Nella ripresa per si apprezza una crescita della prestazione, anche da un
punto di vista atletico, che si esprime in una
maggiore velocit di ripartenza oensiva e di
esecuzione. Le ampie rotazioni di coach Rota
perme3ono di tenere alto il ritmo, anche se
nell'ultima frazione si assiste a un piccolo calo di
concentrazione, specie in difesa.

IL PUNTO U19 - 5 TURNO


Biassono, ba2uta nel turno scorso dal Geas, si rif
sul S. Gabriele (81-46). Si confermano nelle zone
alte Varese (48-42 su MiStars), e Canegrate (5237 su Cant).
CLASSIFICA: Geas 10; Biassono 8; Varese, Canegrate 6; Cant*, Albino 4; MiStars*, S. Gabriele 0.
PROSSIMA PARTITA: Geas-Varese, luned 1/12: insidiosa a prescindere da chi potr schierare Sesto.

La 97 Dio6 ha contribuito al
successo delle U19.

IL PUNTO U17 - 5 TURNO


Disputata nora (mercoled 26) solo unaltra par1ta della
quinta giornata, loceanico 20-87 per Biassono a Vi2uone.
Brianzole imba2ute al pari del Geas. CLASSIFICA: Biassono, Geas 10; MiStars*, Costa* 6; Crema, Varese* 4;
Albino*, Pro Patria* 2; Vi2uone, S. Gabriele* 0.
PROSSIMA PARTITA: se3mana di riposo.

La 98 Alexandra Zuccoli.

U15 EL. - Possente esordio

U14 - Ancora imbattute

U15 REG.

ARMANI JUNIOR GEAS - CARUGATE 70-26 (34-7)

BFM MI - ARMANI J. GEAS 29-87 (16-46)

GEAS: Bonadeo, Bianchi 10, Cestari 2, Beltrami 4, Zumaglini 8, Mariani 4, Bartesaghi 7, Bisanzon 6, Rossini 3, Bonanno 8, Tricolici 16,
Macalli 2. All. Canali.

GEAS: Croce, Dellavedova 6, Allario 2, Fontana 6, Balduin, Maschio 8, Ferrari, Grassia 12, Beltrami 20, Damato 15, Macalli 14, Panzera 4. All. Lanzi

CUCCIAGO - GEAS
69-42 (33-22)

Mostrano subito di avere le carte in regola le U15 Elite, che


travolgono Carugate nella prima stagionale. Le sestesi
partono forte con un parziale di 16-4 nel primo quarto che non
lascer pi spazio a repliche. Tanta intensit per tu3i i 40
grazie anche alla rotazione di tu3e le atlete. Brave le rossonere
anche nellarontare una situazione ta"ica, come la difesa a
zona proposta da Carugate, con
o3ime le3ure. Da rivedere qualche
disa3enzione difensiva e qualche
canestro facile sbagliato di troppo, ma
comunque uno3ima prova.

Terza vi3oria consecutiva per lU14 Geas. Un


buon pressing a tu3o campo e tanti anticipi
lasciano davvero poco spazio alle pari et del
BFM. Nellultimo quarto le geassine giocano una
pallacanestro organizzata partendo in velocit e
arrivando so3o
canestro con pochi
palleggi, andando
puntualmente a segno.

Scon3a con onore per


lU15 Reg (cio le 2001), che
cede sul campo di Cucciago
senza per mai mollare.
Nonostante il ko, un passo
avanti di prestazione per le
ragazze di coach Salvestrini.

ROTA SVEZZA LE GIOVANI LUNGHE

UNDER 13, SI PARTE


Finalmente arriva lora dellesordio anche
per le U13, che iniziano domenica 30 ad
Albino nella prima di 14 giornate comprenden4 ben 3 trasferte in terra bergamasca.

GEAS: Croce 8, Dellavedova, Colombo 11, Maschio 7, Ferrari,


Fossa1 2, Garu3, Ghezzi 4, Fontana 4, Dell Orto 6. All. Salvestrini

Lenergica Tricolici (2000)


ha guidato le marcature
nel debu5o U15 Elite.

Marta Beltrami (2001) ha


toccato quota 20 nella
par4ta delle U14.

Marco Rota, responsabile vivaio Geas, ha dire5o lallenamento


del 23 novembre di Proge5o 185, la selezione delle giova