P. 1
Scie chimiche: un modo per impedire l’evoluzione?

Scie chimiche: un modo per impedire l’evoluzione?

|Views: 375|Likes:
Published by Rosario Marcianò
Gli amici di Freeskies hanno tradotto un importante articolo circa il (presunto) fine ultimo delle chemtrails. La ricerca si basa segnatamente sulle ipotesi di Tom Montalk (pseudonimo) di cui, tempo fa, proponemmo uno studio. L'indagine si correla al testo “Scie chimiche e cambiamenti genetici”, del quale è una conferma ed uno sviluppo. Ci sembra che, tra le varie supposizioni formulate intorno agli scopi delle irrorazioni clandestine, la congettura relativa all'arresto di un'evoluzione genetica sia tra le più plausibili, purché si considerino anche aspetti non meramente organici ed a condizione che l'evoluzione sia intesa come cambiamento repentino, in totale contrasto con le concezioni gradualistiche elaborate da Darwin e dai suoi epigoni. Restano degli aspetti controversi, ossia sembra che, a differenza di quanto afferma l'autore, la risonanza Schumann non stia cambiando né è del tutto condivisibile l'idea che il salto riguardi l'umanità nel suo complesso, ma verosimilmente solo una sua parte. Infine non si deve dimenticare che la vera crescita prescinde da condizioni meramente biologiche. Non di meno l'articolo, di cui riportiamo le parti salienti, è un contributo che serve ad illuminare alcuni aspetti dell’intricata questione.
Gli amici di Freeskies hanno tradotto un importante articolo circa il (presunto) fine ultimo delle chemtrails. La ricerca si basa segnatamente sulle ipotesi di Tom Montalk (pseudonimo) di cui, tempo fa, proponemmo uno studio. L'indagine si correla al testo “Scie chimiche e cambiamenti genetici”, del quale è una conferma ed uno sviluppo. Ci sembra che, tra le varie supposizioni formulate intorno agli scopi delle irrorazioni clandestine, la congettura relativa all'arresto di un'evoluzione genetica sia tra le più plausibili, purché si considerino anche aspetti non meramente organici ed a condizione che l'evoluzione sia intesa come cambiamento repentino, in totale contrasto con le concezioni gradualistiche elaborate da Darwin e dai suoi epigoni. Restano degli aspetti controversi, ossia sembra che, a differenza di quanto afferma l'autore, la risonanza Schumann non stia cambiando né è del tutto condivisibile l'idea che il salto riguardi l'umanità nel suo complesso, ma verosimilmente solo una sua parte. Infine non si deve dimenticare che la vera crescita prescinde da condizioni meramente biologiche. Non di meno l'articolo, di cui riportiamo le parti salienti, è un contributo che serve ad illuminare alcuni aspetti dell’intricata questione.

More info:

Categories:Types, Research, Science
Published by: Rosario Marcianò on Apr 04, 2010
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as DOC, PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

05/12/2014

pdf

text

original

Scie chimiche: un modo per impedire l’evoluzione?

Venerdì, aprile 02, 2010 Gli amici di Freeskies hanno tradotto un importante articolo circa il (presunto) fine ultimo delle chemtrails. La ricerca si basa segnatamente sulle ipotesi di Tom Montalk (pseudonimo) di cui, tempo fa, proponemmo uno studio. L'indagine si correla al testo “Scie chimiche e cambiamenti genetici”, del quale è una conferma ed uno sviluppo. Ci sembra che, tra le varie supposizioni formulate intorno agli scopi delle irrorazioni clandestine, la congettura relativa all'arresto di un'evoluzione genetica sia tra le più plausibili, purché si considerino anche aspetti non meramente organici ed a condizione che l'evoluzione sia intesa come cambiamento repentino, in totale contrasto con le concezioni gradualistiche elaborate da Darwin e dai suoi epigoni. Restano degli aspetti controversi, ossia sembra che, a differenza di quanto afferma l'autore, la risonanza Schumann non stia cambiando né è del tutto condivisibile l'idea che il salto riguardi l'umanità nel suo complesso, ma verosimilmente solo una sua parte. Infine non si deve dimenticare che la vera crescita prescinde da condizioni meramente biologiche. Non di meno l'articolo, di cui riportiamo le parti salienti, è un contributo che serve ad illuminare alcuni aspetti dell’intricata questione. Ci sono tre elementi, scie chimiche, terapia genica e la mutazione umana di massa che, quando sono considerati insieme, danno luogo alla teoria qui di seguito esposta. Quindi, diamo uno sguardo alle tessere del mosaico. Elemento 1: Le scie chimiche (composizione) Dalle numerose analisi eseguite su campioni di residui delle scie chimiche, sono state raccolte le sostanze di seguito elencate qui e qui.

1) Dibromide di etilene (o etilene dibromuro) - vietato nel 1984 da parte dell'E.P.A., l’E.D.B. (C2H4Br2) è un additivo cancerogeno dei carburanti ed un insetticida con un odore simile a quello del cloroformio. Quando assorbito, l’E.D.B. provoca depressione del sistema nervoso centrale ed edema polmonare, che è l'accumulo di liquidi nei polmoni. I sintomi dell'edema polmonare includono dispnea, ansia, respiro affannoso e tosse. E 'estremamente irritante per le mucose e per le vie respiratorie. 2) Pseudomonas aeruginosa - un batterio comune resistente che si può trovare nella polvere (il che suggerisce la possibile contaminazione dei campioni di terreno delle scie chimiche). [...] 3) Pseudomonas fluorescens - un altro ceppo della varietà Pseudomonas, trovato spesso nel suolo e sulle piante. Sulle piante, produce antibiotici che le proteggono dalle infezioni fungine e batteriche. 4) Enterobacteriaceae – Include E. coli e Salmonella che sono colpevoli in casi di intossicazione alimentare. Più interessante della famiglia Enterobacteriaceae è il genere Klebsiella, la cui specie è responsabile di infezioni da polmonite. 5) Serratia marcescens - un agente patogeno pericoloso che può causare la polmonite. 6) Streptomiceti - Gli Streptomiceti sono adoperati per produrre la maggior parte degli antibiotici applicati in medicina umana e veterinaria e nell'agricoltura, come agenti antiparassitari, erbicidi, metaboliti farmacologicamente attivi (ad esempio, immuno-soppressori). 7) Un enzima di restrizione impiegato in laboratori di ricerca per tagliare e combinare il D.N.A. 8) Altri batteri e muffe tossiche in grado di causare malattie cardiache, encefalite, meningite, così come acute difficoltà respiratorie e gastrointestinali.

E' noto che, entro tre giorni da un’irrorazione massiccia, si verificano focolai di malattie respiratorie nella popolazione esposta. Alcuni sviluppano la polmonite, altri rinite e sintomi para-influenzali e, su tutti, depressione delle funzioni immunitarie. I casi di meningite ed encefalite sono aumentati anche in correlazione con le irrorazioni. Si noti che nessun virus è stato elencato fino ad ora. Questo perché i virus sono difficili da rilevare in laboratorio ed ancor più da identificare. Tuttavia, la maggior parte delle malattie derivanti dalle chemtrails non risponde agli antibiotici, suggerendo che le loro cause sono effettivamente di origine virale. Dalle varie osservazioni, si evince che questi virus sono retrovirus, come l'adenovirus usato in sinistre 'terapie' genetiche.

Elemento 2: Traduzione di batteri indotti e la terapia genica attraverso vettori virali - Questa sezione riguarda l'alterazione del D.N.A. proprio attraverso l'incorporazione in una cellula ospite di D.N.A. estraneo da batteri o virus. La traduzione è il processo mediante il quale l’informazione genetica contenuta nell’R.N.A. messaggero viene usata per produrre una proteina; la coniugazione è un processo attraverso cui molti organismi unicellulari si scambiano materiale genetico. Il trasferimento genico può essere orizzontale o verticale: orizzontale significa tra le specie; verticale, dai genitori alla progenie. [...] Esiste già una tecnologia che permette a vettori di virus di modificare efficacemente il D.N.A. della cellula di un ospite. L'adenovirus è un virus che spesso causa lievi malattie respiratorie. In sintesi, sia i batteri sia i virus sono in grado di incorporare alcune delle proprie informazioni genetiche nelle cellule di un ospite. I batteri possono farlo per mezzo della traduzione e della coniugazione ed i virus tramite contagio diretto di una cellula. [...] Se i governi non sono esempi di benevolenza e di altruismo, allora stanno diffondendo patogeni sulla popolazione per proteggersi. Quando si è minacciati, si attacca la fonte di tale minaccia. Che cosa le élites stanno attaccando mediante le scie chimiche? Il nostro D.N.A. cellulare. Tuttavia il nostro D.N.A. non è stato in passato qualcosa che minacciava la struttura di potere. Considerando che le scie chimiche sono un fenomeno relativamente recente, anche la minaccia deve essere attuale. Se il D.N.A. di un cittadino non era pericoloso prima per il potere, ma ora lo è, allora deve aver cambiato radicalmente la sua struttura in questi ultimi decenni. Questo si adatta al fenomeno definito mutazione. Elemento 3: Che cos'è una mutazione? Il processo per cui un tale improvviso cambiamento strutturale si verifica, attraverso un'alterazione della sequenza nucleotidica del D.N.A. Esiste un gran numero di fonti secondo cui nuovi ceppi di esseri umani sono emersi negli ultimi dieci anni. Non tutte queste fonti sono scientifiche, ma alcune catalogano gli eventi in corso. [...] Il modo più semplice di mutare il D.N.A. umano è attraverso un virus. [...] Come accennato, la struttura di potere è spaventata da ciò che sta avvenendo e sta prendendo di mira il nostro D.N.A. Le mutazioni sono state avvertite come minacciose dalla struttura di potere, perché, con un numero crescente di 'risvegliati' tra gli esseri umani, l'illusione imposta su di noi crollerebbe. Il programma “scie chimiche” è potenzialmente indirizzato verso alcuni o tutti di questi gruppi. - I comuni cittadini il cui D.N.A. silente è in fase di piena attivazione - una conseguenza dell’indebolimento del campo magnetico terrestre, dell’aumento della frequenza Schumann, di un cambiamento della coscienza globale che dipenderebbe dai campi morfogenetici, di un cambiamento nella struttura stessa dello spazio e del tempo che precede il grande snodo dimensionale del 2012-2013. - I bambini nati con D.N.A. completamente attivato – le medesime ragioni del caso 1, ma tenendo conto che le cellule fetali sono più sensibili ai cambiamenti rispetto alle cellule adulte. L'umanità è in evoluzione, emergendo dal passato di millenni di buio abissale e di oppressione. La struttura di potere, sapendo che il suo tirannico dominio sta per finire, opera senza sosta in un ultimo disperato tentativo di tenerci soggiogati. Le scie chimiche sono una piccola arma che stanno impiegando a questo scopo. Il loro obiettivo finale è un Nuovo ordine mondiale, il totalitarismo globale. Il Nuovo ordine mondiale avrà esito negativo, se i cittadini diventeranno geneticamente abilitati a svegliarsi ed a combattere con poteri sovrumani contro la tirannia. Questo sta già avvenendo e le scie chimiche sono, in ultima analisi, inefficaci nell’evitare l'inevitabile. Pochi conoscono il vero scopo del programma inerente alle chemtrails ed alla maggior parte di quelli che lo attuano sono state raccontate bugie. Essi credono nello scenario della "vaccinazione di massa" e che ciò che stanno facendo sia utile per i cittadini. Questa illusione, come tutte le altre create dalla struttura di potere, cadrà a tempo debito.
Fonte in italiano:

http://freeskies.over-blog.com/article-arrestare-l-evoluzione-47415750.html Fonte in inglese: http://waronyou.com/topics/chemtrails-the-thinning-out-process-of-the-nwo/ Articoli citati nell'introduzione: http://www.tankerenemy.com/2009/09/scie-chimiche-e-cambiamenti-genetici.html http://www.tankerenemy.com/2006/12/scie-chimiche-un-tentativo-di-impedire.html

http://www.tankerenemy.com/

TANKER ENEMY

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->