You are on page 1of 1

www.fiscoediritto.

it

CORTE DI CASSAZIONE - SENTENZA 18 DICEMBRE 2009, N. 26636

Svolgimento del processo


La controversia concerne l'impugnazione di avvisi di accertamento IVA e ILOR a carico della
società di persone e IRPEF a carico dei soci per il reddito di partecipazione per l'anno 1996, con i
quali l'Ufficio, ai sensi dell'art. 3. comma 181, L. n. 549 del 1995, avvalendosi dei parametri del
settore previsti dal DPCM 29 gennaio 1996. rettificava in aumento i ricavi dichiarati dai
contribuenti: con l'impugnazione era eccepita l'insufficienza delle presunzioni addotte anche in
ragione della scarsa redditività dell'impresa (attività di panetteria) sita in un piccolo comune
montano di 1500 abitanti. La Commissione adita, riuniti i ricorsi, li accoglieva ritenendo superala la
presunzione posta a base dell'accertamento dalla collocazione del forno in una zona depressa. La
decisione era confermata in appello, con la sentenza in epigrafe, avverso la quale l'Agenzia delle
entrate propone ricorso per cassazione con due motivi, illustrati anche con memoria. Resistono i
contribuenti con controricorso, illustrato anche con memoria.

Motivi della decisione


1. Con i due motivi di ricorso, l'amministrazione denuncia violazione e falsa applicazione dell'art. 3,
comma 181. L. n. 549 del 1995 e vizio di motivazione affermando che i parametri, diversamente da
quanto sostenuto dal giudice, non sono presunzioni semplici, bensì presunzioni legali cui deve
essere opposta una precisa prova contraria e non una argomentazione, come è quella della
collocazione dell'esercizio di impresa in una zona depressa ritenuta efficace dalla sentenza
impugnata, peraltro con illogica motivazione trattandosi nella specie di una attività, quella di
panetteria, che risponde a bisogni incomprimibili e la cui redditività non risente perciò del contesto
locale. (………….)

°°°°°°°°°°°°
LA VERSIONE INTEGRALE DELLA SENTENZA E’ DISPONIBILE SU

www.fiscoediritto.it

°°°°°°°°°°°°

Tutto il materiale contenuto nel presente documento è reperibile gratuitamente in Internet in siti di libero accesso.
FiscoeDiritto.it offre un servizio gratuito ai propri visitatori, così come gratuito è tutto il materiale presente.
FiscoeDiritto.it vuole crescere ed offrire servizi sempre migliori. Abbiamo quindi bisogno anche del tuo aiuto: visitando
i siti sponsor parteciperete al sostentamento di questo sito. Se invece vuoi vedere il tuo banner sulle pagine di questo
sito contattaci a info@fiscoediritto.it