You are on page 1of 1

www.fiscoediritto.

it

CORTE DI CASSAZIONE - ORDINANZA 15 GENNAIO 2010, N. 581

Considerato che il Consigliere relatore, nominato ai sensi dell'art. 377 CPC, ha depositato la
relazione scritta prevista dall'art. 380-bis, nei termini che di seguite si trascrivono:
“ L'Agenzia delle Entrate propone ricorso per cassazione contro la sentenza della Commissione
tributaria regionale del Veneto che ha respinto l'appello dell'Ufficio contro la pronuncia di primo
grado, che aveva accolto il ricorso della contribuente contro un avviso di liquidazione per imposte
di registro, catastali, ipotecaria INVIM, ritenendo applicabili i benefici prima casa anche a sentenza
di acquisto per usucapione.
La contribuente resiste con controricorso.
Il ricorso contiene un motivo. Può essere trattata in camera di consiglio (art. 375, primo comma, n.
5, CPC) ed accolto parzialmente, per manifesta fondatezza, alla stregua delle considerazioni che
seguono:
Con l'unico motivo la ricorrente assume che i benefici prima casa non sono applicabili alle sentenze
dichiarative di acquisto per usucapione di un immobile destinato ad abitazione.
Il mezzo è parzialmente fondato. Questa Corte ha infatti affermato che i benefici fiscali previsti per
l'acquisto a titolo oneroso della "prima casa" si applicano anche alle sentenze dichiarative
dell'acquisto per usucapione, ove l'immobile usucapito sia destinato a prima casa di abitazione, in
virtù della previsione di cui dell'art. 8, nota II bis, della Tariffa allegata al DPR 26 aprile 1986 n.
131. In quest'ultimo caso, però, i suddetti benefici sono limitati all'imposta di registro ed all'INVlM,
mentre ne restano escluse le imposte ipotecarie catastali, in quanto il citato art. 8, nota II bis, non fa
menzione di queste ultime non è suscettibile di interpretazione estensiva (Cass. 29371/08,
5447/08”); (………….)

°°°°°°°°°°°°
LA VERSIONE INTEGRALE DELLA SENTENZA E’ DISPONIBILE SU

www.fiscoediritto.it

°°°°°°°°°°°°

Tutto il materiale contenuto nel presente documento è reperibile gratuitamente in Internet in siti di libero accesso.
FiscoeDiritto.it offre un servizio gratuito ai propri visitatori, così come gratuito è tutto il materiale presente.
FiscoeDiritto.it vuole crescere ed offrire servizi sempre migliori. Abbiamo quindi bisogno anche del tuo aiuto: visitando
i siti sponsor parteciperete al sostentamento di questo sito. Se invece vuoi vedere il tuo banner sulle pagine di questo
sito contattaci a info@fiscoediritto.it