You are on page 1of 1

www.fiscoediritto.

it

CORTE DI CASSAZIONE - ORDINANZA 07 MAGGIO 2010, N. 11088

Fatto e diritto
Il Comune di (A) chiede a queste SS.UU. di risolvere, ai sensi dell'art. 41, CPC, le questioni di
giurisdizione relative alla controversia promossa dalla Equitalia (....) s.p.a. , già (ABC Spa) , dinanzi
al Tribunale di (....), con atto di citazione del 26 settembre 2008.
La società attrice, concessionaria del servizio di riscossione dell'ICI per i periodi di imposta 2003,
2004, 2005, per conto dei Comuni di (A) e di (B), ha convenuto in giudizio l'odierno ricorrente,
deducendo che, a causa di un errore commesso dalla società che si occupava della acquisizione dei
bollettini ICI, aveva versato al comune di (B) somme spettanti invece al comune di (A), e, quindi,
chiedeva la restituzione delle somme indebitamente versate, ai sensi dell'art. 2033 c.c., ovvero, in
via subordinata, ai sensi dell'art. 2041, a titolo di ingiustificato arricchimento.
Il comune di (B) si è costituito in giudizio eccependo, in via preliminare, il difetto di giurisdizione
del giudice adito, trattandosi, a suo dire, di controversia devoluta alla cognizione della Corte dei
conti, in forza degli artt.103, secondo comma Cost., 13 e 44 T.U. 12 luglio 1934, n. 1214, 9 DPR
603/1973, e 25 d. lgs 13 aprile1999, n. 12. La stessa questione viene oggi riproposta a questa Corte,
sul rilievo che la controversia implicherebbe l'accertamento del flusso delle partite di dare ed avere
con l'ente impositore, relativamente al denaro pubblico oggetto del prelievo fiscale, coinvolgendo la
materia della contabilità pubblica. La società delegata per la riscossione resiste con controricorso. Il
P.G. ha concluso per il rigetto del ricorso con contestuale dichiarazione della giurisdizione del
giudice ordinario. (………….)

°°°°°°°°°°°°
LA VERSIONE INTEGRALE DELLA SENTENZA E’ DISPONIBILE SU

www.fiscoediritto.it

°°°°°°°°°°°°

Tutto il materiale contenuto nel presente documento è reperibile gratuitamente in Internet in siti di libero accesso.
FiscoeDiritto.it offre un servizio gratuito ai propri visitatori, così come gratuito è tutto il materiale presente.
FiscoeDiritto.it vuole crescere ed offrire servizi sempre migliori. Abbiamo quindi bisogno anche del tuo aiuto: visitando
i siti sponsor parteciperete al sostentamento di questo sito. Se invece vuoi vedere il tuo banner sulle pagine di questo
sito contattaci a info@fiscoediritto.it