P. 1
Politica energetica in Italia e Germania, interesse nazionale o impegno europeo?

Politica energetica in Italia e Germania, interesse nazionale o impegno europeo?

|Views: 530|Likes:
Published by mattia4444
Master dissertation, energy policy in Italy and Germany.
Master dissertation, energy policy in Italy and Germany.

More info:

Published by: mattia4444 on Jun 28, 2010
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

12/29/2013

pdf

text

original

In seguito all'apertura dei mercati dell'energia nel 199873

i prezzi dell'elettricità fino al 2000 sono
nettamente scesi in Germania. Rapidamente l'industria ha potuto beneficiare di prezzi in calo
dell'energia. Nel settore dei consumi domestici gli effetti positivi della liberalizzazione si sono
presentati solo più tardi. Dal 2000 si è cercato di agire con maggiore forza sui mercati del gas e
dell'elettricità per cercare di migliorarne la competitività. Qualche risultato c'è stato, ad esempio il
tentativo di bloccare la risalita dei prezzi partita nel 2001.
L'accesso e la possibilità di portare energia alla rete sono regolati per legge e possono venir concessi
attraverso le decisioni della Bundesnetzagentur, così come dai funzionari dei Länder e dal tribunale.
Nel settore del gas l'utilizzo della rete è stato facilitato dal 1°ottobre 2007. Si pensa ora di ridurre i
settori di mercato, all'interno dei quali si può operare, per poter così favorire la concorrenzialità nei
trasporti di gas.
Gli indennizzi di utilizzo della rete sono stati ridotti fino al 20%; questi canoni influiscono sul
prezzo finale per il consumatore del 30% nel caso dell'elettricità e del 25% per il gas.
Vige il principio dell'unbundling, ci deve essere una separazione delle aziende per le varie fasi che
sottendono alla produzione di energia elettrica, però le aziende possono far capo ad un unico
gruppo.
Da novembre 2006 è più facile anche per i consumatori domestici cambiare operatore, cambiando a
favore di un operatore più vantaggioso. Sul web74

si possono trovare numerose offerte tra le quali
scegliere, ad esempio per un piccolo paese come Marktl am Inn, 2700 abitanti, si possono avere
fino a 70 contratti diversi. Certamente la possibilità di vedere tutte le offerte raggruppate a seconda
delle proprie esigenze e dei consumi rende la concorrenzialità più vera.

73

http://www.bmwi.de/BMWi/Navigation/Energie/wettbewerb-strom.html

74

http://www.verivox.de/power/

136

CARTINA A: I GESTORI DELLA RETE DELL'ALTA TENSIONE PER ZONE

FONTE:

http://de.wikipedia.org/wiki/Bild:Regelzonen_deutscher_%C3%9Cbertragungsnetzbetreiber.jpg
Dalla cartina si nota come quattro grandi gruppi si siano suddivisi la gestione delle reti: la svedese
Vattenfall cura i 6 Länder della ex Germania Est e la città anseatica di Amburgo, Rwe gestisce le
reti di Nordrhein-Westfalen, Rheinland-Pfalz, Saarland e della regione bavarese di Svevia, E-On ha
in gestione il resto della Baviera ed i Länder Hessen, Niedersachsen, Bremen e Schleswig Holstein,
infine EnBW ha sovranità sul suo territorio, il Baden Württemberg.

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->