INTERDIPENDENZA ENERGETICA E INDIPENDENZA ECONOMICA

Seminario sui nuovi modelli energetici ad alta intensità di lavoro della Terza rivoluzione industriale.
Siamo in una fase di transizione energetica che ha generato una profonda crisi economica. E' la crisi delle energie della seconda rivoluzione industriale, in fase di esaurimento mentre una terza rivoluzione industriale si profila all'orizzonte, alimentata dalle fonti di origine solare. Il sole infatti invia sulla terra quantità di energia che gli esperti calcolano in quindicimila volte superiore ai nostri consumi. Allora com'è che dobbiamo dipendere da fonti fossili e concentrate il cui sfruttamento intensivo ha creato non solo la ben riconosciuta crisi climatica ma anche pesantissimi squilibri ambientali e socio-economici? Davvero non c'è alternativa agli attuali modelli entropici ad alto impatto ambientale? Il fatto è che negli ultimi 200 anni abbiamo cambiato il cammino dell' ingegno umano, lo abbiamo rivolto alle risorse minerarie, e deviato dalle risorse solari che hanno alimentato l'uomo sin dalle sue origini 170.000 anni fa. Abbiamo distolto lo sguardo dal cielo e lo abbiamo rivolto agli inferi con le loro energie limitate, sporche ed entropiche.

• La transizione dalla seconda alla terza rivoluzione industriale

• 200 anni di entropia e di dipendenza energetica dalle fonti concentrate.
E' venuto il momento di tornare ad applicare l'ingegno e la laboriosità umana allo sviluppo di teconologie capaci di sfruttare l'immenso patrimonio energetico che il sole ci mette a disposizione quotidianamente, e di limitare lo sfruttamento di quelle di origine "mineraria" come materie prime per l'industria, interrompendone l'uso energetico per il quale c'è e ci deve bastare il sole. Possiamo basare tutti i consumi sia industriali che civili di una nazione moderna sulle fonti di origine solare? Allo stato attuale delle efficienze delle teconologie no, ma la loro evoluzione permette già di fare massa critica in casi specifici e ambienti geografici circoscritti. Per questo, in comuni e regioni particolarmente dotati di risorse energetiche rinnovabili si possono già cominciare esperimenti per una rapida transizione verso uno scenario Zero Emission, da mettere in rete per creare indipendenza economica e liberarci dalla dipendenza da fonti energetiche concentrate, che sono storicamente in mano a inaffidabili e oscuri potentati, attraverso l'interscambio energetico a livello territoriale, dando nuovo protagonismo agli enti locali e alla piccola e media impresa. Sviluppando parallelamente il mercato e la ricerca, potremo, (come è già avvenuto nell'Information Technology) creare le economie di scala necessarie ad una transizione rapida verso una Terza Rivoluzione Industriale e una Europa Post-Carbon, al tempo stesso innescando dei meccanismi economici virtuosi in grado di creare rapidamente crescita e occupazione.

C.E.T.R.I. - T.I.R.E.S. Cercle Européen pour la Troisième Révolution Industrielle - Third Industrial Revolution European Society European Office offices: 54 Rue Vautier-1040 Bruxelles ph:(+32) 2 2270774 Italy: Via P.M. 72 90151 Mondello (Palermo) ph./fax: (+39) 091 6842242 www.cetri-tires.org

Questo processo è già cominciato e non è arrestabile. Ma è rallentabile, o accelerabile, a seconda delle politiche messe in essere dai poteri pubblici. Da quì la necessità di ripensare il ruolo che le pubbliche amministrazioni e le partnership pubblico private devono giocare in questa transizione, onde permettere al loro territorio di posizionarsi favorevolmente per approfittare dei benefici della terza rivoluzione industriale non solo in termini climatici ma anche economici e occupazionali. Si tratta di predisporre le infrastrutture energetiche interdipendenti sul territorio e ripensare l'impresa e la formazione in funzione di un nuovo scenario energetico collaborativo e non competitivo, creando maggiore ricchazza distribuita e maggiore sostenibilità ambientale. Con questo seminario, i migliori esperti del Circolo Europeo per la Terza Rivoluzione Industriale, (CETRI-TIRES) portano il loro contributo di idee e conoscenza a Farefuturo e agli studenti di Valle Giulia, con due sessioni interattive in occasione della lectio magistralis di Jeremy Rifkin alla Camera dei Deputati introdotta del Presidente Gianfranco Fini.
METODOLOGIA DEL SEMINARIO. Le relazioni sono state concepite secondo una logica espositiva unitaria. I relatori dunque effettueranno delle presentazioni che sono inteconnesse fra di loro e complementari fino a formare un unica grande presentazione articolata e coerente di presentazione delle dinamiche complessive della Terza rivoluzione industriale. Per questa ragione apre più appropriato che le domande vengano formulate alla fine di ogni sessione piuttosto che dopo ogni relazione. Il seminario verrà trasmesso in webcasting sulla pagina web dell'Università di Roma UNITV, sul sito del CETRI e sul sito di Farefuturo. I partecipanti al seminario potranno interloquire con i relatori attraverso gli appositi formulari che verranno distribuiti preliminarmente, e gli spettatori via web potranno formulare questioni attraverso il forum della Web TV. Alla fine di ogni sessione, il conduttore leggerà ai relatori le domande e ne solleciterà le risposte. Una eventuale sessione di domande orali avverrà nell'eventuale tempo residuo, dopo le risposte alle domande scritte sia dei partecipanti che degli spettatori. Essendo il seminario concepito secondo una logica di studio interattivo e collaborativo, i materiali scritti del seminario potranno fornire la base per l'elaborazione di un documento di sintesi e, qualora se ne presenti la necessità, i relatori potranno fornire ulteriori materiali scritti in un forum successivo al seminario che avrà carattere aperto e permanente. Il seminario avrà luogo nella sala conferenze della Fondazione Farefuturo

• Il ruolo dei poteri pubblici nella transizione energetica.

palazzo Serlupi Crescenzi, via del Seminario 113, 00186 - ROMA

INTERDIPENDENZA ENERGETICA E INDIPENDENZA ECONOMICA.
C.E.T.R.I. - T.I.R.E.S. Cercle Européen pour la Troisième Révolution Industrielle - Third Industrial Revolution European Society European Office offices: 54 Rue Vautier-1040 Bruxelles ph:(+32) 2 2270774 Italy: Via P.M. 72 90151 Mondello (Palermo) ph./fax: (+39) 091 6842242 www.cetri-tires.org

Seminario sui nuovi modelli energetici ad alta intensità di lavoro dela Terza rivoluzione industriale.

PROGRAMMA
1 – SESSIONE TEORICA- RIPENSARE L'ENERGIA SECONDO MODELLI DISTRIBUITI
Ore 09:15

Benvenuto Presentazione oratori e conduzione della sessione
Daniela Melandri

Ore 9:30

Introduzione Dalle Comunità del Cibo a le Comunità dell'energia: il modello distribuito Dall'incontro fra le esperienze delle isole dell'energia della Sapienza e del Master Plan di Roma con le Ciomunità del Cibo, l'emergere di una nuova democrazia energetica che vede protagonista il cittadino, l'Università, ilComune, la piccola impresa.
Livio De Santoli introdotto da un videomessaggio di Carlo Petrini

Ore 10:00

Dal ciclo del carbonio al ciclo del sole. Ripensare l'energia del futuro a partire dalla fonte più antica di tutte
Gianni Tamino

Ore 10:20

Dalla geopolitica alla politica della biosfera Il clima terrestre ostaggio di un pensare "vecchio", mentre sono entrati in crisi le politiche climatiche ma anche cicli energetici artificiali e si rinnovano quelli naturali
Mario Agostinelli

Ore 11:00

Geopolitica e energia. Dal fallimento di Copenhagen alle nuove pratiche energetiche Dove vanno veramente la Cina e gli altri Paesi emergenti
Claudia Bettiol

Ore 11:20

Energia solare e crescita economica Come implementare una energia di Terza rivoluzione industriale, ad alta intensità di lavoro e basso prezzo al consumatore finale, evitando la "jobless recovery".
Peter Marchl

Ore 11:40

Fotovoltaico, empatia e partecipazione dei cittadini Impresa e società civile insieme, per la valorizzazione del capitale umano e della filiera locale con impianti perfettamente integrati nel ciclo naturale.
Ruggero Avellone / Diego Cusumano

Ore 12:00 Ore 12:20 Ore 13:30

Saluto di Jeremy Rifkin Discussione Interruzione per pranzo

Ore 15:00 Lectio Magistralis di Jeremy Rifkin (in video conferenza)
C.E.T.R.I. - T.I.R.E.S. Cercle Européen pour la Troisième Révolution Industrielle - Third Industrial Revolution European Society European Office offices: 54 Rue Vautier-1040 Bruxelles ph:(+32) 2 2270774 Italy: Via P.M. 72 90151 Mondello (Palermo) ph./fax: (+39) 091 6842242 www.cetri-tires.org

2 – SESSIONE PRATICA. LA TERZA RIVOLUZIONE IN ATTO Ore 16:30 Ore 16:40 Introduzione e conduzione
Alessandra Pratesi

Energia, cibo e democrazia Lanciare le "filiere corte" nell'energia come nel cibo, per saltare le intermediazioni parassitarie e favorire il consumo di cibo ed energia secondo il trinomio "buono, pulito e giusto".
Cinzia Scaffidi

Ore 17:00

Efficienza energetica delle costruzioni Sistemi energetici innovativi ed energie rinnovabili per azzerare la bolletta energetica
Renato Cremonesi

Ore 17:20

L'eolico verticale: La democratizzazione del vento Produrre energia dal vento solo dove osano le aquile o anche anche dove osano le quaglie?
Robert Niederkofler

Ore 17:40

Il fotovoltaico integrato nelle costruzioni La Terza Rivoluzione industriale presuppone l'integrazione nell'architettura di tutte le tecnologie energetiche. A che punto siamo con la più diffusa, il fotovoltaico?
Silke Krawietz

Ore 18:00

Il primo distributore di idrogeno da fonti rinnovabili è realtà l'esperienza di Colle Salvetti in Toscana. Il carburante che viene dal vento e dal sole
Iginio Benedetti

Ore 18:20 Ore 19:30

Discussione Conclusioni Angelo Consoli, Presidente CETRI-TIRES

C.E.T.R.I. - T.I.R.E.S. Cercle Européen pour la Troisième Révolution Industrielle - Third Industrial Revolution European Society European Office offices: 54 Rue Vautier-1040 Bruxelles ph:(+32) 2 2270774 Italy: Via P.M. 72 90151 Mondello (Palermo) ph./fax: (+39) 091 6842242 www.cetri-tires.org