You are on page 1of 2

Mi sono sempre chiesto che cosa piace alla gente della

musica e dei testi di D’Alessio che a parer mio hanno il


sapor del già sentito dire. Eppure se qualcuno legge queste
parole ( e dico qualcuno per non dire quasi tutti) mi
scorticherebbero vivo.
Ormai dalle principali emittenti televisive è considerato un
dio nel suo campo. Ma per quale motivo? Perché è
un’artista vero e proprio o perché ha molti fans che lo
seguono.
Se la seconda è l’ipotesi più azzeccata (che a dire il vero è
quello che penso io, ma credo che è palese) la domanda
sorge spontanea: Ma dove stiamo andando a finire? Che
fine sta facendo la cultura musicale in Italia. Dove sono i de
Gregori, Fossati,Cocciante e tanti e tantissimi veri artisti,
che ormai per qualche nostalgico della buona musica ,sono
lontani ricordi.
Ci dobbiamo accontentare di D’Alessio e Anna Tatangelo e
compagnia bella o c’è speranza che un giorno torneranno
sulla scena qualche artista di un tempo che con le loro
canzoni riusciva a coinvolgere totalmente l’ascoltatore.