P. 1
Athame n° 1 - Periodico di Wicca e Stregoneria

Athame n° 1 - Periodico di Wicca e Stregoneria

|Views: 455|Likes:
Published by Davide Marrè
Athame è la prima rivista italiana dedicata alla Wicca. Pubblicata dall'Associazione Circolo dei Trivi.
Athame è la prima rivista italiana dedicata alla Wicca. Pubblicata dall'Associazione Circolo dei Trivi.

More info:

Published by: Davide Marrè on Feb 25, 2011
Copyright:Traditional Copyright: All rights reserved

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

05/12/2014

pdf

text

original

.. i .

..5"mhA1" ZOOI

eA.."O 1 .~,

QJtesto periodico nasce aa{[avoro di persone elie si sono messe assieme per renderepossibile fa aiffusione aef pensie» e tfetIa rijfessione su{[a refigione aeffa 'Wicca e sugfi aspetti antropofogici, cufturafi e popofa-ri t£etIa stregoneria. Ciascurw ai noi lia prouenienze dioerse, segue sentieri pill. 0 metro aifferenti: abni cfi noi provengono da congreglie, aftri SOtlO solitari; ciascuno tfi noi Iia £ruiivUfuato tratfizioni diverse ne[{a 'Wicca, a{tri tra ffi noi credono die prendere if megEio da ciascuna corrente sia fa scelia piu giusta, aftri credono tnuece die fa propria strada fa si ae66a costruire ~ n01JO; ma non sono fe aijJerenze a aWUferci, esse sono if nostro patrimomo die ci arriccliisce costantetttente e die a fla portato a trooare un fu()go at espressione comuns: noi condioidiamo c£ei principi die sono pill. importanti aeffe cose clie a separa1W, un modo cfi vedere if mondo, di percepirlo, megfio ancora, eli amano, die non puiJ essere ridotto a parole, ma sempficemente condioiso ed' espento. In questo spazio vogfiamo die questa oisione ael Cosmo possa emergere in tutti i sum aspetti e pertanto tra queste paqine non trooerete un 'unica prospettioa eli ciiJ clie e fa'Wicca, ma tatlti punti ffi vista, tante wee, a vo[te condioise dai piil, a voUe inuece moho piit personaEi; potrete sentirvi prooocati da certi pensieri oppure affascinati, ad" ogni modo fa li6erta at paroCa ca opinione imptica sempre un confronto e uno scontro, ma solo questa Ei6erta J1 espressione e eli ideazione puO rendere giustizia at! una pu66Eicazione cheouoie occuparsi .eli una reEigione, [a (vVicca, £love fa fi6ert1t $1. Ieoa contra if aogrna edooe r"ortodossia" e piuttosto un' eccezione. La strada e funga ea e appena iniziata, non sappiamo quafe sara if "grtufimento" aei nostri sforz~ non sappiamo neppure quante e quafi cfifjicoUiJ a aspettano.

Cio die conta e if tentativo ii raccogliere un'istanza aiffusa cfi diiarezza rispetto ad una nuooa spirituaiita che $1. va affermando, non tanto in termini di cfiiarezz.a concettuafe e tantomeno tfi cliiarezza aogmatica, concetto estraneo a questa refigiositil, ma cfiiarezza intesa come "panorama" rispetto ad: una ampia prospettiua: if nostro vuofe essere uno sguartio cfa[[' 'alto cfie cerdii tU a66racciare ancfie gli oriszonti piit remoti di questa reEigione, affrontanao gli interrogativi cfie questa spiritualita emergente, 0 riemergente se volete, porta con se.

Questa ouole essere uno spazio aperto, aperto a[['incontro tfi posizioni dioerse come fio gia ri6aelito, aperto soprattutto alla collaborazione Iii tutti coloro cfie lianno quafcosa da dire.

Vn periodico come questo, a cftJferenza cfi un Ei61'o,. lia if vantaggio eli essere un percorso costantemente in .fieri, e naturalmente offre fa possi6ifita c£i percorrere c£iversi sentieri die si apnmo e si snodano ifalfa strada principafe. Queste moUe strad« e mo[ti sentien speriamo c£i potem percorrere tutti, con passione e occhio critico allo stesso tempo, perclii qui non trooerete sofo supina accettazione tfelfe case, rna andie "aitica". t:' inu.tife ri6ad'ire die ognuna tfeCk persone che danno un contri6uto af fJwrnafe e fi6era cfi scegfiere fimpostazione die megfio creefe per esp-rimere if suo pensiero, Og1lUnO tfi noiparte da una visioneefef monaD e di conseguenza questa puO non essere conforme ad aftre 0 molto sempficemet~te quest.e visioni possooo non essere visismi, ma mere iUusioni. .. anche questa e una possi6ilita.

Noi tutti, [Q dico senza paura d1 essere smentito, siamo animati efa amore per que[{o die jaccia.mo. Questo nostro amore si puo manifestare indioersi modi e certamente questo fawroe un. suo jrntto,cosi come e

frutto aei contrasti inevita6iti die si generaTW quando non persiste un'itfea wtiforme: creao tuttaoia die niente sia piitJecontfo ae{{a dialettica, quando si e capaci cfi gestirfa, e wgllo i[[uaermi die noi possediamo questa capaata!

'Mi piacere66e poteroi comunicare r emozione die si prooa a veder nascere aal proprio e aCtroi Iaooro quaicosa, poicfie "creare" e gioia e sojJerenza,atjficffe d"a spiegare: cW die si genera va lasciato andare, si separa d'a noi eef entra in un contesto proprio. If primo numero cfi un giomafe e if suo primo vagito, scusatemi if confronto un po' sentimentale, e un momento eli felUita e efiapprensione per if futuro, ma e un momenta soprattutto d1. speranza, eli gratufi speranze! 'Vorremmo die queste speranze possiate comf,;vUferf'e con noi e cliepossiate condivUfere con noi questa percorso die ci aueuriamo EutlfJo ... <BuofUl fettura!

Cronos

Athame Anno I - n01 XII2002

Direttore editoriale Davide MarTIS! (Cronos)

Redazione Gabrio Andena (Gabriel) Daniele Tronco

Hanno collaborato Amaterasu Circle of Sand Corax Kemunnos Tristania

Informazioni

Tel 3201918937 circolodeitrivi@virgiHo.it

Stampato in proprio presso "Circofo dei Trivi" Via Medaglie d'Oro 19 Cas orate Sempione 01A)

Tutti i diritti di proprieta e iI marchio Athame sana riservati a:

Associazione

"Circolo dei Trivi"

C. F. in attesa di assegnazione REP in attesa di assegnazione RAe in aUesa di assegnaz.ione

Atto costitutivo Via Medaglie d'Oro 19 Casorate Sempione (Va)

Tel 3201918937

Athame e un periodico informativo interno non a scope di lucre

Stregoneria leri

Cosa Accade nel Regno Stregato

II Mondo del leologo e la Danza degli Dei

Breve Viaggio nel SEIDR

Nel Cerchio con Phyllis Curott

II Cosmo delle Rune

La Metafisica della Magia

La Psicologia Ira Wicca e Paganesimo

Tessere Incantesimi

Pag 3

Pag 5

Pag 6

Pag 10

Pag 11

Pag 12

Pag 1S

Pag20

Pag 22

b J).CI$I;ro p:io.r.nIll{} C aDO !5pIJl;io ~ {} ~ $i.ImJo II~ tJ.Zlh ~ di_ptJrsODfl dJ.q 1Jbb.itn:w ~ db c/i.r{} sallll Wit::ctl.

& ${}Z'irJWcJl$Ii(o Ii di:rt't III (ali c'O.1:J(IJ((IJci/

E-mail:

C i rcolode itrivi@virg i I io. it

Telefono:

3201918937

diCronos

La Tradizione Wicca e iI cutto della memoria

Non uno, doe Gerald Brosseau Gardner, rna tre sono i persollaggi, che diedero i notali 0110 Wicca, persona 9 9 i noti ne II' unive rso neopagono , rna su cui vale '0 peno soffermorch Gardner oppunto, rna anche Margaret Murraye Chorles Godfrey leland. In sostanza 10 Wicca nasce dal lavoro dl Ire onfropologi, che susdtarono piu di uno discossione in ambito ecccdemlco, rna che rimangono pur sempre tre sfudlosl, Procediamo per ordine cronologico. Leland nocque negli Stoti Uniti a Philadelphia nel 1 823 e mori nel 1903 a Firenze. T erminoto il college sl reco in Germanic dove per tre anni studio all'universita di Heidelberg e fino a circa il 1879 si occupo, solvo poche eccezioni, della studio delle tradizioni gitane, pubblicando vorl l.ibri cne gn g.uodagnorono 10 foma di esperto 061 settore. T ra iI 1 879 e il 1883 si trosferl in Americae condusse UIlO rkerco su olcune popolazioni di nativi americani, raccogliendone leggende e studiandone dettogliotamente 10 lingua. E' nel 1 889 che Leland 51 trasferisce a Fireme per occoporsi delle Irodizioni popolari di quell a zona , 10 Romagno Toscano, orec me 01 tempo indicava 10 Toscano transappeninica e uno serie di territori eIle oggi sono onnessi all'Emilia Romagna. Nel 1892 pubblica Efrus!;on·Roman Remains in Popular Traditions a Londra, un llbro che verre oceolto con un certo favore anche dalla comunito aceademica per 10 mole di dati e dl informazioni onalizzote e per 10 sintesi con cui esse veng.ono esposte. leland dimostra in sostonzo 10 sopravvivenza di un culto pag ana nell'lto lie Centro Ie e diventero, grazie 0110 sua accuratezza metodologico e 01 metoda dello "studio sui campo", on pioniere nell'ambito dello studio del folklore. E' in Etru$!;an·Romon Remains che compare perla prima volta 11 lermine "Vecchio Religione", tilizzoto poi da Gardner e diventato pseudonimo di stregoneria. Durante Ie rlcerche condolle suI folklore romagnolo-tascano Leland incontra Maddalena, che diventa [0 sua piu prezioso coUaborotrlce. Maddalena sl

rlvelo gradualmente a Leland come una strego e sara lei 0 fomirgli iI llbro che consocrerc Leland come uno dei podri della moderno stregoneria. Graziea questa materiale Leland pubbllcherc nel 1899 Aradio:fhe Gospel of Wih:hes, una summa di leggende, rituoli, preghiere e invocazioni di origine stregonesca e

segreta,sopravvissute aile epurczlonl medioevali e rinasdmentali. A differenzo degli alrri lavori Araclia vlene cccolto con freddezzo dol mondo accademico e 10 stesso leland e consapevole che porte del maferiale potrebbe derivare dalla fantasia prolifico dl Maddalena. Attualmente sl tendono 0 sottolineore come autentiCi quelli che sono gil aspetti dl derivazione eretica del Vongelo piuttosto che anribuirgli una derivazione pagano. Turtovlo se Aradia non fruttera a Leland alcun riconosdmento suI piono accademico, mo plurtosto uno morea di controversie che proseguiranno onche dopo 10 sua marte, questa teste diventa una delle font! su coi sl e costituita 10 Wicca come "stregoneria neo-pagana". Alcuni elementi del Vonge/o delle Sfreghe verranno infatti incorporati nella ritualistica Wlcco e iI concetto di "Vecchio Religione", insieme aile tesi di Groves su La deo Bianco, ehe meriterebbero una trattozione separato, influiranno sullo sinlesi operota do Gardner nel fentativo di decodificore uno tradizione .slregonesco.

Prima dl questo operozione un'altra colonna ondava 09glunto per pater sosfenere t'crehltrove della Wicca: doe I'opera di Margaret Murray. La Murray era un'Assistant Professorship di EgiHologio pres-so 10 University College di Londra. Nel 1 921 pubblica The Wih:h Cult in Western Europe (II Culto. -delle Sireghe nelJ'Europa Occidentale) e nel 1931 The God of fhe Witches (ll Dio delle Streghe), secondo Ie teorie esposte in quest1 due testi, eslstevc un culto proncoto dolle streghe, sopravvissuto nell'Europa medievale oceanto 0110 religlone cristiano, e questo cultoero incentralo sull'odorozione dl un dio blcorne (identif1cato can Giono 0 Cemunnoj che 10 Chiesa interpret6 come Sorono. 1I discorso della Murray s1 estendera molto piu in 16 oltre il sernpllce reclamara un'origine pagano 01 fenomeno d e llo stregonerio. La Murray rlntrocclo le origini della stregonerio neg.li albori della civilt6 andando a sbirciore nella grotto pcleolltlco di Adege in Francia dove compeggia 10 figura di uno sciomcno col capo coperfo do una maschero di cervo. Le tesl della Murray furono immediatamente ospromente contestcte e tuttavia segnano il passo ad una re inter p ret a'z lone sto ric a de II a slregoneria. Le tesi predaminanti erano infani queUo del Michelet che vedeva nella sfregoneria una forma di ribellione dl uno dasse oppress-a rispetto ad un potere oppressivo (tesi che ovevc influenza.to anche Lela.nd) e Ie emergenti tesi psiconaJitiche che vedevono nelle streghe delle isteriche e negli inquisitor! degli ossessi. La Murray do antropologa non potevc Imputore i.1 fenomeno stregonerJa ad un meccanismo esclusivamente socia Ie, na fantomeno pensare ad un fencrneno tanto esteso in termini dl alludnaz.ione collettlva. La Murray vede un fondo di verita nelle dichia r crz.lon i deJle streg he e attraverso Ie verite che si celano negli interrogatod ci conduce nella preistoria ortrcve rso un filo lnlnterrotro, Se oggi dobbiamo dubitore fortemente e Iorse negare, came fa Coro Baroia ne Las bru;as y

SII mvndo (Le Streghe e ll loro Mondo), Ie discendenze preistoriche della sfregoneria, e forse domandarci sa esiste 10 necessltc di affennare vna continuita cosl estes a nel tempo, resrc Mtavia incontestabile che il lavoro di Margaret Murray €I cardinale ri.spetto al modo di studiare 10 streganeria e di percepirla, ossle come un fenomeno reale con Ie sue radid storlche.Boroja e Ginzburg, probabilmente tra i mossimi studiosi cantemporonel di stregoneria, nel negare alcune delle conclusion! aWl giunge 10 Murray, 51 avvidnono 0110' sua attica nef considerare 10 stregoneria come doto rea le, nella scorgere dletro aile confessioni avvenimentl non semplicemenfe allucinatori ed infine nell'indagare Ie origini della stregoneria nella stertc precedente, doe nella culture pagano. Lovoro a cui ancoro poco tempo fa sl €I applico.toFranco Co rdini, or dina rio di Storia Medievale all'universita di Firenze nel suo libra Radie; delle Sfregoneria. La vlslone della Murray prepara 10 strada a Gardner,. none un coso che if lib ro che rap presenlo I a "fondazione ideale" della Wicco, cro e Wilchraft Today, sia accompagnato da una prefazione proprio cli Margaret Murray.

Gardner nosee II 13glugoo del 1884, nel'rlnghllterra del Nord, incamincio 0 girare if mondo do molto plccolo e nel 1908, frasferitosi nel Borneo, sara if primo ad entrare in cantatto con una popola:zione locole di cacdotori di teste, ad essere introdotto ailoro rituali e a intuire delle .somiglianze fro aleune loro pratiche e 10 spiritismo moderna, tonto in yoga 01 tempi dl Gordner, Nel 1923 Gardner diventa funzionorio del governo Inglese e ovnr modo dl complere numerosi viaggi 01 I.orgo delle isole dell'oceano indiana, svolgendo persino delle indoglni archeologiehe, pubblicondo alcuni a rtica Ii sulle kerls, delle pesantl daghe ritrovote in olcunt sifi a rcheologicl, II cui uso era pressodie scono schrto, A seguito della pubbllcazione di un libra suU'argomento divenne 10. maggiore autorita mOl1dlale su questa materia. Tra Ie sue varie scoperte in ambito archeologko grande importanza riveste queUa della ciHa di Singopura e 10 costruzione di modelli di no vi oceaniche di quell a dvllto di cui abb1amo trawa ancora nei musei di New York e Singapo.re.

Ma sora solamente nel 1 938 che Gardner emrera in camano can 10

stregoneria. Era tornato in Inghilterra nel 1936 e sl era stcblllro nella regione del New Forest, dove conoscerc Mrs Besont Scott, 10 figlia di Annie Besom, uno del pllostrl del mavlmento teosofico, che ovevofondoto un gruppo legato 0110 co-massanerla. In questo gruppo Go rd ner incontre ra Ie streghe opportenenti allacongrega in cui verre iniziato dallo "Vecchio Dorothy". Su questo personaggla e su questa gruppo sono store dette molre cose: Gardner

affermava di

essere veneto in contattocon uno tradizlone

originario e

ininterrotta di streghe e dl aver messo mono a un l.lb r o delle Ombre in cui i rituaH tramondoti erano frammenti pervenvti do un lontano passoto,onche se rnolf gil centes+orono perslno l'eslstenzo della vecchlo Dorothy. Mo 01 dl 10 della disputa srortco, e dlfflclle immaginare un appossionato stvdiosa e stimato antropologo come fu Gardner inventarsi una storia casl singolare dl una congrega dl streghe soprovvissuta ai roghi senzo essere venuto realmente in contotto con esse. Gardner ha perc un'altra preoccupozione, che queste credenze con cui ere entrcro in contotro potessero sopravvivere, una preaccupozione che in un certa qual modo 10 accomuna a Leland, e pertonto desiderova che queste prorkhe seg'rete pctessero essere descritte e diffuse. Nel 1949 ottiene if permessa dl pubblicore High Magic's Aid, un romonzoispirato 01 credo e aile tradizioni stregonesche secondo quantooveva appreso nella congrega. Un anna dopa sull'isola dl Man opre if Museo di Magia e Stregoneria, !I primo museo permanente di questa genere, dove troveranna dimora motti reperti roccoltl do Gardner stesso In giro per II mondo, TIJIto questo pera 0 Gardner non basta oncorci egli e convinto che 10 sua cong.rega slo una delle ultime sopravvissute e ritiene importantissimo che questa bagoglio di conoscenze e di tradizioni venlssere descritte non soltanto in un ramanzo, ma moho pi!) chiaramente e dettagliatamente In un saggio, prIma che fosse trappo tardio Per questo motiva Gardner rompera i legam! con to propria congrega e nel 1954 pubbllchero Witchcraft Today, in cui descrivera credenze e In parte onche i ritl praficoti dalla sua c.ongrego. Dopo to pubblicozione di questa libre Gardner (icevera centinaia

dl lettere di altrl gruppi dediti aile proliche stregonesche in tutta Europa, scoprendo che I'anima della stregonerio era ancora vivo. Nel 1 959 con The meaning of Witchcraft completo con delle agglunte essenzloli il bogoglio di rIve I czloni fofte con Witchcraft Today. Gardner ho annai gill creoto 10 sua congrega, dando il vio, do inizioto, ad uno serie dl inizlazioni; ricastruira Ie parti perdute della scoma Ubro delle Ombre che aveva recuperato nello congrega del New Forest,grozie anche all'aiuto di Doreen Valiente. Naturalmente Gardner e influenzato dol suo bagoglio culturole, dol suo passoto massonico, dollc suo aperturo verso le piu disparate

- dottrine occulte , cosl che 10 stregoneria, come viene elaborota do lui, he sicuramente delle radid molto varie, e tuttavia sempre un'attenzione aile matricitradizionali e rulluroli. Gardner muore il 13 febbro.io del 1964 a Tunis! e 10 Wicca,. come lui I' o veva definita, a veva 910 com incloto, grazle alia sua costonte attivito di divulgazione, a dlffondersi grandemente. Gardner dopo 10 suo morte verra attaccato pesantemente e do pill parti, do una buon numero di antropologi, ma onche dl pill dagli stessi wiccon che 10 accusavano dl aver oscurato il nucleo origlnario del Libro delle Ombre con Ie sue personoli aggiunfe. Tonte congreghe per questo redcmeronno di essere pill trodizionali di cltre e 10 Wlcca sl di.vldera in una miriade dl correnti ciascuno considerandosi spesso pill vero e pill autentica. Come cl mostra la storlo in rea Ita nessuno e mai riuscito a londare un ponte tra la trodizione sfregonesca del tempi del roghl e II nostro tempo e il tentativo piu valido e ph) serle in questa sensa rimane proprio quello dl Gardner, che decide di trosformore questa contlnulto nella rlnnsclto di una religione, e indubbio che con MIa probobllltc senza II lavora dl Gardner non saremmo qui 099i a pcrlore di streqonerlo. Quolunque credo si professi nell'ombito della Wicca €I giusto riconoscere 10 nostra storia per queUa the e store, e insieme ad esso i personogglche I'hanno fetta paiche, per citare uno stotico, "if cullo della memoria storieo e 10 sfrumento pill efficace per I'affermaziane della nostra liberta", e, 099iungo, della nostra ide.ntito di wiccan, 'tOPpo spessa gil appartenenti a questa religione tendonoa'dimenticarlo.

Co.stt Accttdtl .ZJtl.l i?tlj71UJ St;rtljTtt(o ...

di Circle of Sand

Ben trovatil Desidero aceompognarvi in un piccolo tour tra quello che un curioso (strega, mago, agnostico 0 quel che pill vi aggrade essere) puo trovare riguardo cio che documenta, racconta, della Wicea.

Partendo dol fatto che ormai, quasi 0 tutte, Ie grandi librerie hanno uno spazio dedicato 01 Religioso 0 pill spesso Esoterico, Paranormale e/o New age (BTfrr srusate if brivido di sgomento), cl troviamo a ficeanasare tra diverse gondole, ripiani ed esposltorl, magari anche nelle plgne di libri impolveroti di alcune librerie spedolizzate (tanto co ratteristiche •.. pass! che 10 scopa 10 si us! per altro, rna 10 straceio?).

La disponibilita di testi stretfamente legati 0110 Wlcca, fino 0 quolche mese fa', era molto esigua nonostante iI proliferare di libri sullo magio (bianca, nero, rosso ed anme del cueito) e 10 stregoneria in genere. "AII'inlzlo fu" Stregoneria ogg; di G.B. Gardner, stampato in Italia nel 1969 quindicl anni dopa I'edjzione inglese, ma mi r!corda tanto uno tole particella di sodio che nuota tutta sola in un ormai conosciutissimo spot.

I lettori Itallanl hanno dovuto attendere fino 01 2000 quando, do una delle pill prolifiche e pubbliche scrittrici, Silver Ravenwolf, orrlve Giovani Streghe. II libro comprende uno delizlosa introduzione per cercare di evita.re che genitori, terrorlzzatl e rosl dol senso di colpa, portin~ di peso figlio/a dol prete, 0 quest'ultimo presso la ormai sciagurata magione, per un pronto e salubre esorcismo. II resto come per oltro ben specificoto nel titolo originole, Teen Witch, e dedlceto espressamente agll adolescenti. Ringrazio 10 coso editrice di averci risparmioto dall'edizione con II kit degli strumenti annesso. Dov'e I' esorcista?!?

A mio parere persona Ie Ravenwolf e squisitamente divulgativa, un successo hand-made nella migliore tradizione americana, II prototipo de "La strega dalla porta aceanto", un cordlale memorandum di come sl posse integrare tutto e tutti sorro il coro amorevole delle Entita Superiorit "volemose benel", Ravenwolf consiglio di esperlre diverse culture,

Una passeggiata tra libri e web

forse anche troppe (se per 10 settimana dello sdamano non trovate iI peyote nel banco verduro del supermarket 5i puo sempre provare con I'erba gatta di tigre!). Per it suo slncretismo e buonismo non viene apprezzata do tanti, mo cerro viene acquistato do molti di pill.

Poi e arrivato Wicco di Cunningham, traduzione non ufficiale disponlbile in rete per breve tempo e alia fine del 2000 tradotto per 10 ARMENIA, in ogni coso, circa 1 6,50 Euro spesi bene. Un Ilbro semplice e diretto a trnrti utile, come Ie sue encidopedie su erbe e cristam che vi consiglio specialmente se cercate un primo testo.

Do Ii' in poi tanti altri titoli, rna tanti (!H) e bisogna dire onche di scrittrici di fama non indifferente, Ire nomi per tutti: Montse Osuna, U. Ascher e P. Curott. Ouest'ultima he incontrato dl recente i sool lettori, in occasione del lando del suo nuovo libra l'Arle della Magio (contenuto vario e stutticonte, rna poco sostan.zioso, In una veste grafica bellissima), in una delle pill conosciute librerie per addetti ai lavori. Sempre la Curott he pubblicato un libro/romanzo intitoloto, In prima pubblicazione, 1/ Sentiero della Dec e in una rlstampo pill recente Uno Strege a New York, dove 10 cora Phyllis esercita oltre 10 Witch Craft 10 professione di avvocato. Ouest'uhimo libro e stoto apprezzato do molti, non tutti e osannoto do pochi. A rnlo avvlso merita pill 10 persona che la scrittrice, risoluta con i suol libri ad inrurioslre ma non dire ... d sora un qualche legame con i seminar; che tiene?

Me guarda, coso ci fa I'atteslssima uscita della Danza a spira/e (correte ad acquistarlo!) di Starhawk aceanto Magic d'amore di tale M. Parolini (veste graf1ca delizlosa)? " boom letterario magico sembra over trovoto uno soldo covalcatura (su un manico di scopa?!?) ed un riceo filone, in ognl sensa. libri multicolore e dol titoli pill disparati affollano ormai Ie Ii brerie, rna chi non ha iI tempo 0 i soldl 0 10 vogUa di perdersl in focete lelture di dubbio interesse 0 utilito, deve diffidare dal riCCO, ricchissimo banchetto Jelterario 1mbondito se non e provvisto di un digestiv~ e meno me

moi se blando?

Ole sl dice invece sullo rete? Vi iii capltato di oceedere in internet e non parlo certo a vol Cyber Hi-tech Witches? Consiglio su qualsiasi motore di rtcerco di usare come pcrolo chiave "WICCA", "STREGA" e "STREGONERIA" .•. allacciate Ie cinture, si parte! Verrete subissoti do un numero vertiginoso di siti per tutti i gustil partendo dol siti pill "anzioni", come ad esempio Segreti di Strega ex Segreti di fete, Gaian, il libro delle Ombre, www.stregoneria.info e possondo ai pili recenti Luce di strega, www.wiccan.it.Galodriel strega degli speech', Witch's spirit.

Qui si possono trovare diversi spunt!, ricette, traduzioni dl broni moi stampati in Italiano e di norma I fondamenti della religlone. Una discreta risorsa a cui pater for riferimento can un minlmo investimenfo moneta rio e abbastanzo pazienza. Pi':' che detfagliorli consiglio di andarli a vlsitare... "Culturo e tanti piceoli plagin.

Su altri domini, di cui non fornke alcun nome, 5i trovo do come conservore II sangue a come confezlonare uno f o ttur o a morte, do come acquisire/rubare i POTERI a come diventare Ammo'ZZaVampirl. Oi questo quanta moi spiocevole mare di sconvenienti manifestazioni della vorieto dl libero pensiero, preferisco solo attestarne I'esistenza e rinnovare 11 conslgl1o "Non tl curar dl lor ma guarda e posse".

In rete sona rimasto colpito dallo presenza di giovoni e giovanissimi. Nelle citta c'e sempre meno spozlo vivibile e alloro perche non vivere il mondo virtuale? Ooesto potrebbe essere uno del motivi che he permesso iI fiorire di innumerevoli Forum, spazi di confronto/incontro dove in ambito Wicca 51 poria gia in tempo di ere e generazioni.

Se dovessi definire del padri fondatori vorrei deslgnare II forum di Streghe.com, Mandragola con iI suo sito II Sussurro delle streghe (questi esplicitamente streghe non Wicean) e poi Sussurri nel bosco di Lupa. Tutti non disponibili. Non ne abbiono a male I mucchi di altri non citati ma sono troppi e 10 mia scelta e

puramente porzlole e premeditato.

In questa plccole, ma non sempre, comunitiJ sl trova di tutto, cavoli ere, principlanti (ops! neafitf) ed espertl, folll e saggi. Ci sl confronte e 51 condividano Ie esperienze persona II, si fa amidzia e ci si lneontro e si scambiono riceMe. E accaduto pili di una volfo me un forum venisse infestato do splocevctl presenze, Ie peggiori: gli scocciatori villani. Alloro incominciono j dibattimenti e Ie replkhe si susseguono

"uno all'oltro ed iI forum vi.ene chiuso dollo strcmcledlcente webmoster. Altresi e occcduto che iI site venisse chiuso 0 iI suo occesso limitate 0 per trappa focezla nei messog.gi (in gergo web: post) 0 per 10 rada frequenza dl interventi. Ma che gradevolissima sensozione sapere che anche in questiombiti c'e chi el soppesa, valuto e giudlca. Cons1glio per oltro di visitorne un po', magar' contenlJti nei siti consigl1ati, rna non

registratevi subito. Leggete ed annusate bene negli angoli, solo una voltocer1i di voler partedpore, buttatevi con discrezione 0 con fogo, come voi siete, Mto vi si potrc implJtore meno che 10 spontonetrc, ricordote: "Una strego poria sempre col wore".

Ci Benedicano Tutti o se preferite

BB

b Ho.wlo dt:;.l rW.lO,9"O e .ltlO~tl dtlffLi Otl.i

di Elaphe e Gabriel

Confronto fra laWicca e la teologia del Cattolicesimo Romano

E' innegobile me 10 culturo cattolica slo radicafa nella nestrc civilta e socie,a. Ovviamente I'immersione costonre in questa atmosfera, veicolato doWeducazione e dalla pressoche totale moncanza di alternative religiose, porIa con se, COme conseguenzo, che i fondomenti stessl del Cattolkesimo, osslo quelli sinceromente religios!, possono possore in secondo piano dol punto di visto della rieerea persona le rispetto 01 puro conformismo socia Ie. Ignoranza dei prindpi della proprio fede, quindi, e di riflesso anche ignoronzo delle fedi oltrui.

La Wicc.o e uno religione che, in fonda del tutto sconosciuto oi ph), stc affondondo Ie sue primissime redid in Italia e toli esili radid stonno, 0: quanto pare, smuovendo un hernus di folklore e di tradizioni che, oltre ad essere ontecedente e anche e soprattutto dl esso ispiratore. T alesituozione ho dato adifo in Itolio ad una serle di fraintendimenli e di grossolonita do imputorsi, oltre che 0.110 pressoche toto Ie cssenzo dl moteriole in lingua ilaliano, 0110 poco consideroiione "per obitudine" 01 fondomenti della proprio fede (di cui sopro). Frointendimenti, dicevomo. Disinformazione efoclloneria ehe possono portore do un Iota 0110 diffidenzo, dall'altro 01 pericolo di sovrapposizione indebita della Wicco e del Cottolicesimo nel tentativo di trovo re ne lI'uno co ratte risliehe conslderote "universoli", in reolto proprie e speclflche deH'altro.

Non d sembro superfluo quindi, date tall premesse, puntore il dito non tanto sulle ¢OITIpenetrazioni e sulle posslbili somiglianze dei due sistemi religlosi, ma evldenzlore piutto.sto Ie differenze che fro di essi corrono e che Ii rendono, a

porere di chi scrive, lnconclllobill,

to primo ed essenzlole divergenzo e certomente I'es perienzG della Rivelaz i one contra pposto 0110 afemporaUtci dei miti pagani e dei deli natura Ii.

"Cristo avrebbe approvato questa? Mal di, nuovo!" Immagine tratta da una campagna Wlcca contro la censura crlstiana.

rapporto con ll Divino, II Sacro, l'Altro, comunque 10 51 voglio chiomore, in ogn; modo un'esperienzolimite. Le modolhe di questo rapporto, che puo presentors! in forme largamente differenti fro foro 0 perslno opposte, determinono poi tufte Ie coroMeristiche fondamentaIi dl uno religione: i suoi Insegnarnenti sui destino dell'uomo dopa 10 morte lescotologio), 10 concezlone oomplessiva della strutturo del mondo (metofisico), iI suo sistema dl volori

(etka) e, soprottutte, Ie profkhe del culto trurnlre cui 11 rapporto co! Sacro viene effettivamente instourato. Ebbene, fro Wicco e Cattolicesimo c'e gia nell'esperienzo primorio del Divino una sepcrozlone abissale.

Nel CaMolkesimo l'esperlenzc della Rivelazione segna n diva rio con 10 precedente visione del mondo. Dio, dopo secoll dl lenta preparozione, entra nel mondo e 51 fa uomo nella persona di Gesu Cristo, Scandalo per I pagani antichi, per cui 10 perfezlone e l'lmmutoblllto degli Dei era incompatibile can 10 corruttlbllitc e 11mitatezzo di un'esistenza umana. L' Antico Test omento e letto ollegoricomente come prefigurozione dell'evento capitole dell'lncornozione, evento ehe, can 10 genlole speculozione di Agostino, segno ['lni.:io di un nuevo modo dl vedere 10 temporalit6 e II ropporto dell'uomo con Dio: nosee 10 srorlo me viene ordinoto secondo uno logica del Primo e del Dopa. Un "prima" in cui e solornente iI Divino ad entrore in rap porto (;01 5ingolo uomo (0 popola) e nel cui ambito I'unioo possibilitb di azione deU'uomo e 10 risposta 0110 "chlomata" (come mostra I 'Antico Testomenro), l'lncornozione, in cui Oio mostra iI proprio Yolto e fro gli altri insegnamenti istituisce ll conole di oomunicazione per ogni successivo ropporto "standard", ossia 10 successione opostolico e l'Ultima Cano; inflne un "dopo" in cui 10 possibilita dlcontatto col Divino e garontito do tolerivelozlone storlco e si legoad esse non esourendone peri'> moi, fino 0110 fine dei tempi, I'infinito rkchszzo. Yedlamo quindl came una tale visione legni il tempo od uno struttura lineare dotota di inizio (10

Oeozlooe), un punto culminante e risolutivo (10 Rivelozione) ed uno conclusione (il Giudizio finale); 0110 stesso modo 10 linea temporale che viene cosl a formarsi ho in se, inne.gobilmente, una finallta implicito e neJ mondo si dispiega una Provvidenza attiva ed operante.

E' quindi chiaro che il Divino sl manifesto per it Cattoliceslmo in modo persona Ie, in un preciso momento della storia umana e in una preciso figura storica; tole monifestozione poi viene resa accessibile do Dio stesso a tutti gli uomini con 10 stesuro delle Sacre Scritfure, la Parola di Dio,e con gli insegnamenti del magistero della Chlesae del pontefice, die, Isplrctl dallo Spirito Santo, continuanoad approfondke 10 comprensione dei testi secrl, originando 10 Tradizione. Ben diversamente stceno Ie cose per 10 Wicco. Gil Dei non entrano mal nella storia, perehe ne sana, gla do sempre, parte integrante ed essenziale, gil Dei rendono possibile I astoria e 10 attra ve rsano oostontemente, ad ogoi isfante. La nostra concezio.ne del tempo non e lineare, bensl circolare 0, pill preclsomente, assimilabile ad una spirole, In cui non d sana punti mediani culminanli 0 eventi capltali e ordincrtori. E' sempre 10 stesso clclo che sl rlpete, nelle stesse forme immutabili, eppure sempre nuove, giaccM il tempo non e un cerdlio che rltorno su se stesso all'infinto, rna una spiro Ie ehe evolve sempre, pur muovendosi in c I c l l , La rappresentazione di tole principioe 10 Ruofa dell'Anno.

I simbollsmi eIle oro come miglioia di annr fa possiamo leggere nel ritmo annuale di morte e rlnosclte della natura, nel progredire delle stagioni, formano l'ossoruro essen:ziale del nostrocredo e delle nostre pratiche, che definiamo come una "Rellgione Na:turole" proprio in quanfo celebrczlone del manifestarsi della Divinita nel deli natura Ii. La Ruoto ci conduce attraverso Ie sfa.gionl, facendoci conoscere tutti j suo! aspetti,

Regina Coeli, I'appellativo di Maria. deriva da Diana. la regina del cielo dei romani. In questo bassorilievo ben visibile 18 fase di sovra.pposizione

10 suo potenza, 10 suo intelligenza sotto forma di ordinamento e 10 sua bonta come Provvidenza ed armonia del creafo. Insamma 10 Creazione e un riverbero dell'lnflnita potenza del Padre, dell'etemo sapienza del Figlio e della perfetto bontc dello Spirito Santo. Dio pero e esterno ad esso, Per rltornare nel mondo Dio sl Incorna in Gesu Cristo, II che presuppone una suo precedente dlstonza do esso,

n fraUo distintivo degli Dei nella Wicca, ad in particolare della' Dea, it I'immanenza. Gli Dei sono presenti neUa natura e in tutto it cosmo, in ognl essere animcrto e inanimato, in ogni

uomoe In ogni donna •. Essl non sana distanti ma reclmente presenti, perceplbili ed espenbllt nelle "cose", nella quofidlanita e questa visione non e un mero rlflesso, In ogni azlone umana, dollo pill nobile 0110 ph) banole, dalla pill generoso 0110 pill crudele, dolla plU pura 0110 pill disgustoso c'e una Divinifa che si manifesto.

l'immonenza degli Dei in Mto cio che ci clreonda ovviamente mette 10 specie umana sullo sresso piano, dol punta dl vista della ''vicinanza" 01 Divino, delle altre spede animali, vegetaH e persino della materia inanimata e delle energie llbere. Non vi e qulndl 10 stabilirsi di una gerarchia all'intemo del Creato, d'le e lnvece proprio dell'atto creativo bibUcamente inteso: l'uomo nan e or vertice df alcuno plremlde, 11 Dio cristiano esplicitomente ·conferiSC9 0110 specie umana II domlnio sullo natura, oltre ehe II primato in esso. Questa cenfrallta umana viene resplnta dalla Wict~: J'uomo non domina 10 natura, sebbene 1I5uo essere cosciente, oonsapevole e rozlonole gil dlo una portioolare respomobtlltc, L'uomo fie €I parte integronte, parte Integrante di un qualcosa di pill vosto su cui lui non ha diritti ma solo doveri.

51 sara anche nofoto I'opposizione fro il singolare Dio e iI plurole Wiccan Dei. II crisfianesimo, e anoor di pill il cattolicesimo, sono dominati dall'unita.

Dio e uno, 10 TrinitQ, pur essendo costituito do Ire Persone, e una sola Sostoma divino. La Chiesa e Unoe it pontefice e 01 vertice di essa, col dJritto di giudicare tutti rna senza paler essere giudicato da nessuno, se non da Dio stesso. La morale €I una e disceme con sicure:zzo 1.1 bene dol male. La giusta forma di culto e uno. IWlccan souJdono di fronte a queste idee: if Dio cristiano e Uno pero , contemporoneamente Tre. E come e possibile~ Mistero, dice 10 Chiesa. Eppure per Ie streghe e gli stregoni iJ

quelli oscuri come quelli luminasi, 10 primavera con i suoi germogli, ]'esplosione della vita nell'estote, II lemo ossoplrsl della nofuro in autunno e lagelido morte Invemole, in cui II mondo riposa, per poi rinoscere nuovomente, un altro giro della Ruota, simile 01 precedente ma arricchito do lie esperlenze posscte, Oltre che nella natura, in cui sl do una delle piu chiare manifestazioni de.gl.i Dei, anche neT ddi dell'uomo e della sua dvillo si riscontra 11 medesimo movimento a spirale e, in generale, tutto it cosmo e soggetto elle stesso movimento incessante e che

sempre 51 rlnnova.

l'uamo forgio, ispirato da questa via di manifestazione degll Dei, i miti. I mifl sono it' vera fondamento della Wicco, perche in essi vivono dovvero gil Dei, nel simboll. Nelle infinite storie che vengono narrate dalla notte dei tempi in ogni angola del pioneta si esprime nel modo pill chiaro 10 percezione istintiva ed ineliminabile che I'umanita ho degl1 Dei. Ogni uomo pub accedere oi miti e nessuno deve interpretarli 0 esserne custode, perche in essi nonc'e nulla do interpretare .. La mitologia non cI do 10 Verita: esse norro, roeeonta, e nella spazio della norrazione 10 parola poetlce crea 10 spazio socro in cui gli Dei parlana cll'uomo e si mostrano come I'anima stessa del rnendo ..

Ecoo die il divario e trCCC'icrto: do un lata un Dio che entra nella storia e che offida 10 sua parola ad una Istituzione, 10 OIle,sa, che sl fa gorante della trasmissione ed rnterpretazione dl essa e che diventamezzo necessario per entrare in rcpporto con 010; dall'altra Dei eIle sono sempre nella storia e che con cui ogni uomo entra in rapporto grmie 01 den naturoli e aile tradizioni popolari e mifologiche,

Coerentemente con quanta e store detto sopra, il Dio cristiano e Qssolutamente tra'SCendente. 51 poria, e vero, falvolta della presenza di Dio nella creazione, rna clo che emerge do questi occennl e me ad essere presenti nel mondo, nella natura e nelle case, non sia tanto 10 mvinita stessa quanta

Divino non plIO che essere esperito 01 plurale, perch€! il cosmo stesso e sempre a1tl'oversafo dolla pluralrta e della moiteplicita, dalla magnifico varleto delle forme di vita e dall'imprevedibile e dol coorlcor €I 10 Danza degii Dei. E, difotti, anche se teoricamente II Cattollcesimo e monoteisto, ecce che viene adoroto una Trinita e che 01 fianco dJ esse c'a .10 devozione alia Madonna, 01 Santi, oi Beotl, agli Angeli aHe reliquie, 01 luoghl di pellegrinaggia. La Wicca ritiene che I'uomo non posso che avere 0 che fare con piu Dei, e che slo meglio conform ore 10 propria leologla a questo elementare esperienza del Sacro, universolmente diffusa, piuttosto che cerecre di uniformare iI reSIO del mondo 0110 proprio teologlo, impresa obbaslonzo disperata! Per questo, poniamo ilDivino come polarita: iI Dio e la Dea. 1.1 Mosenile e II Femminile sono solo uno coppio scelto per 10 suo onnipresenz.a nel mondo umano 0 rappresentore tutte Ie possibili cappie dl oppostl com plementori. luce e buto, calda e fred do, vita e rnorte, esponsione e controzione: 11 mondo oppare ogll occhi dei pagani come un continuo oltemorsl dl opposfi, peren€! 10 dup.licite e net Divino stesso che, essendo immonente net mondo, rende duplice ogni coso 0 aspetto del mondo. Questa opposlzione fro pluralito e unito sl riftette anche sui piano morale ed etico, comeavevomo cccenncto,

La concezione Cattalico, sarretto dalla Sacra Scrittura e oncor piu dolla Tradizione, possiede una morale codificato, una preciso coslsrlco in cui ogni otto umano e 0 volto 01 bene, ossle, in ultimo cncllsl, a Oio, oppure e peccato. La possihilita di peccore, secondo Agostino una falso liberto, e infatti radicato nella copoclto della valont6 umana di distogliersi dol Sommo Bene, per tendere a mete e scopl indegni, ossle 0110 Creazione Invece ene 01 Creatare. II peccoto, che e fro I'altro 10 causa dell'lncarnazione e della conseguente Redenzione, e eli> ene .Iego I'uomo, 0110 fine della sua vita, aH'lnfemo, che oltro non e che 10 lanlonanzo dell'anima do Dio. Alla fine della vita infatti ogni uomo a soggetto 01 giudizio divino che 10 condonna 0110 pena eternaoppure 10 eleva 01 Paradiso, previo possaggio pudflcatorio.. La\ morale eo dunque costituiia da un insieme di valon 'rascendent'i, nel senso che non dipendono ne doll'uoma ne dalla storia, ma do Dio stesso, ene decide do che e bene e do me e male.

La, Wicco nonaccetta I'ideo di peccato, poiche, essendo gli Dei immanenti 01

mondo e ad ogni otto um a no, e lrnpossiblle concepire un'ozlone che non sia pervosa do saeralito. Nella Wicca la morale non scompare, bensi si relativizzoe sl t.rasforma in etica, i volori non sono costanli ed universali, non sona leggi divine., mo sono pasti doll'uomo - a tivello individuale 0 storico - e perseguiti di suo iniziativo per II suo proprio 0 altroi bene. Non c'e quindi peccoto, ma solo errore, che solo il singolo individuo pub valutare come tole. Scompore completamente il sensa di colpa, psrche non cl sona colpe. Non c'e neppure dannazione. La norma etlco fondomentale die iWiccan seguono e iI Rede, "Se non donneggia nessuno, fa do che vuoi", che non ha 10 forma deU'imperativo morale, rna del consiglio. Tont'e vero che ad esse spesso fa seguito 10 Legge del Tre, che avverte che ogni ozione partero Ie sue conseguenze e che dunque, se 5i viola iI Rede, sl deve for fronte 01 frutti delle proprie azioni. Oro, un'etlcc dl questa genere che gia de come scontata I'evenienza che, 0 volle, iI Rede non possaa voglia essere seguito,e basato sullo responscblllrc. quel the conlo non e seguire ll consiglio eticoo mena, mo assumersi 10 plena responsobiHta delle proprie oz.ioni, senzo peccoto, serrza pemlmento, senza donnazlone. L'adozione dell'idea di karma viene spesso frainteso e dlstorco in un'ottico cristiano, tonto questa religionee radicota nella nostra mentol1ta, 11 karma non impliea che chi fa il male viene puorto e chl fa il bene avre dei buoni frutti in una vito successlvo, pen.sarla cosl e rleadere nell'idea di peccato e dannazione, ossolutamente estronea 01 pagonesima. La questione a piu semplice e pill neurrm ognl ozione no delle conseguenze e dobbiamo ossomercl 10 responsoblllto delle nostre ozioni. Responsabtlito vuol dire, conformemente oll'etimologio della parola, essere prontl a rispondere e ford carico di quel ehe abbiamo fotto, non c'e sotteso olcuno vQlutozione e dunque e esclusa qualunque ideo. di punizione. Noi nan possiamo mai valutare compiutomente le conseguenze delle nostre azlon!, per questo e vera etico essere comunque sempre pronf! a rispondere diesse. Forse I'unico vera imperativo etico per un Wiccan e cercore sempre di vedere in do me ci sla innonzi, quolunque coso sia, gil Dei. Ed eun imperotivoetico ben arduo do seguire certe volte. II corpa, 10 sessualita, i piacet! del sensi nan sono considerati peecominosi, ma

Una Upica rappresentazione di croce celUca, un simbolo del paganeslmo passato nell'uso cristiano.

espressione 9ioloso del nostro ropporto con gil Dei, the 51 mostrono all'uomo innanzitutto proprio nelle opporenze sensibili, nel piocere, nella maleria:lito, nella beliezzo, in un rapporto, insammo, prettamente estetico. La sessualite neUa Wicco e un elemento centrale delle celebrozlonl, perche, come per tutti i pagano antichi, roppresentc I'unione fro il Dio €lla Dea, il lora intrecdorsi omoroso the genera I'universa e porto 0110 noscita tufte Ie cose- per questo in ognl rituale c'a una rappresentazione simbollea - piu raramente reale, col consenso del porteciponfi - dell'otto sessucle, Gil Dei sono felid quando noi gioiamo, perche ogni otto di piocere, come dice uno delle invocozloni liturgicne piu amate dol Wiccan, e un otto di adorazione a loro. Rivolgersi 01 mondo e 0110 natura non vuol dire, come nel cristianeslmo, ollontonorsl do Dlo, mo incontrorsi congli Dei!

La elc!icrto del tempo, di cui obbiamo parlato prima, e I' ossenzo dell'idea di peccato a donnazione porto can naturalezza a considerare 10 ddidta della vita individuate stessa, la fede neUa reinClornazione - piu 0 mena cosciente, piu 0 meno libera • e un denominotore comunea molti Wfccan, ben diversa dol destino dell'anima in un universo·cristiano, in cui si nosee e CI 51 gloco in questa vilo, un'uniCla vita, iI resto dell'etemita.

Gli ultiml aspetti che vorremmo porre a confronto sono Ie idee, fro loro strettamente intrecdate, del sacerdozio, del concetto di verito e del rapporto con Ie altre religloni.

Nella OIiesa Cotto Ilea, il sacerdozio e l'isti11Jzlone, voluta do Dio stesso, che media fro I'umanite e l'Onnlpotente. " socerdote ha un ruolo eminente e superiore, tant'e vero che, per 10 Chiesa, I'ideale di vito ecclesiostico e migllore dl qualunque altro e 10 vita laicale e soltanto un ripiegamento per dtl non ha 10 forza di prendere i votl e per perpetuare 10 spede umana. Solo II $acerdote ha iI diritto e la capacitil di celebrare un rituale e in partlcolare II rTtuale fondomentole che pone iI fedele in comunione con Diol l'Eucarestia. La Chiesa It un'istitu%ione fortemente gerarchica con un ordinamento che e rimasto pressod1e immutato del Medioevo fino ad oggi. C'e il pontefice. che ha 10 stessa auto rIte di un mono reo assoluto, i vescovi, che insiema 01 pontefice costituiscono iI Magistero che stabilisce i dogmi, e poi, si scende lungo Mt[ i gradi della gerarchio fino a giungere, in bosso, 01 semplice fedele. E' vero ehe do un punto di vista teologico, iI corpo mlstlco della Chiesa e costituito do tutti I beati e i santi, non solo gil ecdesiastici. Tuttovia, nel concreto mondo storico, 10

La Madonna di Oropa. SI dice che la statua derivi da una precdente Immaglne dl divinlta pagana

Chiesa sl identlfico con i socerdott, che conducono i1 gregge del fedeli. La Wicco non e Invece assolutamente gerarchko. Non ci sono testi socri, non ci sono maestri riconosciuti. I Wiccon 0 operano come so lita rl, celebrando do soli I loro rituoli e seguendo un percorso personole che scoprono di giomo in glorno, oppure appartengono ad una Congrega. La Congrego • la cetlula base in eel • organizzata la Wieta, un piccolo gruppo dr, tradlzionalmente, Massimo 1 3 persone: oll'intemo del gruppo puo 0 meno esserci una gerarchio, 1I!!!=iii2!!!!!iiia~iliii!E!!!!!!i§!!§2!!!!iiiiii!!!!!!!iiiiiU que I che conto e che agni Congrego

e indipendente rlspetto aile oltre e nessuno e phi prestlgiosa 0 migliore di un'altro. lnoltre ognl Wiccon puO celebrore ognl genere di rito e, anche ponendo uno seporazione nella Wicco fro socerdorl e socerdotesse e semplici fedeli, II sacerdozio non conferisce maggiore autoritO 0 10 posslbilitO di legiferore in materia di credenze 0 volori; e solo II riconoscimento che ci sono persone che, per Ie loro doti, hanno maggiori competenze per essere guide ad uno comenlrc,

La Wicco riconasce piena legittiml1cl ad agni cammlno spiritual •. " Sacro si manifesto all'uomo in molti modi e Mfe Ie religioni sono volide fineM sono in groda dl fungeTe da ponte per entrare in comunicazione con I' Altro. E' una poslzlone pragmatico: non conto 10 verita dl uno religione, doe 10 sua copocno dl descrivere come e reolmente II MOndO (questa non e offare della religione, ma della filosofia 0 della scienza), quel che conto e 10 possibilite di entrare In dialogo col Divino, nella forma che e phi congeniale ad agni individuo. 1 Wiccan stobiliscono questo contotto, come abbiamo vista, attraverso la mitologio pagano e II mondo naturale ••• ma esiste anche uno mftologlo cristiano che he uno sua pieno volidltO - e spesso molti punti dl contotto can II paganesimo. Quel che 10 Wicco critlca non e I' esperienza del Sacro che I (rlstiani fanno, anzi, spesso e volentieri la figura di Cristo viene omata e apprezzota do streghe e stregoni; quel che Invece scatena I' opposlzlone e 10 pretesa della Chiesa e della suo Dottrlna di essere I'unica via. l'unko veritO,I'unica solvezza. (on questo non sl vuol dire che I'opposizione fro

Ie due religioni slo solo apparente, e

invece sostanziole: basti solo pensare

alia differenza fra i va 10 rl cristioni,

centratl su umlifO e cortre, e quelli

pagani, che innegglano alia forzo,

0110 bellezza e alia vila lito. Ma questa differenzo di posizioni non impedisce un dia.logo: i Wlccan sonno bene che iI mondo e bello perche e vario e per no! questa vorleta e data dol molti volti che gli Dei usano per porlore oll'uomo, senz'oltro aoche volti cristiani.

Se Dio sl manifesto nella Rivelazlone e chiaro ehe il contenuto dl essa, interpretato dai suoi legittimi depositari, e 10 Vento stessa e questa contenuto viena ordinato in un sistema di dogmic:he deflnisrono in un modo induhitabiJe . Ie verita dl fede. La teologi'a . della Chiesa Cattolica Romana ~ si fonda sullo dogmatieol I'espqsl~o~ che qui stlamo focendo deglr insegllomenti ~lid €I appunto derWmo' daUa teologla dogmatica, non dalla r:lIeta religiosa popolare e neppure dalle oplnioni di qualche intellettuale cristiano, che su olcuni punti pua distoccorsi dalla vera e proprio ortodossia cattalica,· tanto meno su un'jnterpretozione dlretta delle Sacre Scritture, offidota al Mogistero della Chiesa,

I dogmi, logicomente, esdudono qualunque ropporto proflcuo con oltre religloni: se 10 sono nella verite e se c'e una solo Verito the e Dlo, me ha parlato nelle Sacre Seritture, chi segue oltri commlni religlos! e necessariamente, almeno in parte. nell'errore. Ce una solo religione vera, II Cattolicesimo Romano, perche c'e stota una solo Rivelazlone. Le oltre religioni passono 01 masslmo essere illuminate do quolene roggio di questa Verite, nullo dJ pili.

II conoetto di dogma e completamente estraneo 0110 nostra mentalitiJ e per noi incompresiblle.

La stregoneria nordica nei suoi tratti salienti

Una certa iconogroflo moltoollo modo ci ho spesso mosrrcro 10 Strego come opportenente per 10 piu od offoscrnanti contest! mediterrane! ed orientoleggionti, forse p erche effettivamente I'impotto del sentier! cclobro-luconi e slculo nopolatani e stato di innegobile importanzo nel "revival" stregonesco, forse pereha in ogn! coso i proticanti di provenienz.a thelemiea hanno informato 0110 loro essenza lsldec moltl del nuovi

adepti.

Fortunotamente 10 Stregonerlo nordica ho potlJto god ere di uno eerta indifferenza ehe ne ha

preservato I'jmmogine

lantana e misteriosa, solvendo oltretutto i nostri occhl dagli indegni boracconi commercial! ehe tanto impazzono ultimamente.

La fradizione wale ehe 10 stregoneria nordko, detto oppunto SEIDR, sia stoto tramandata ogli Aeslr do Freya del Vonlr, che ne e considerate 10 suprema patrona e tale legame e stato giustomente messo in relozlone all'ontico motriarcato nordico che oveva nel VANATRU (01110 dei Vonir) 10 sua espressione spirituole ph) evidente.

In verita questa versione delle case e oggetto dl molte eontroversie e 10 stesso Dumezll rltiene i Vanir come uno componente integrante

della religio Indoeuropea e noncomeelementi estronei entrati in controsto con gli Aeslr del patriorcato arlo.

la componente che peri> rende 11 SElDR con i suoi ERGI ("riti") diHerente dai magglori filoni stregoneschi europe] e la . sua stretta relazione con 10 sciamonesimo boreale del Sami e delle ernie della Lapponio svedese e russo. La strega 5ElDR infatti, 10 KONA ("donna di scplerrzo"], e talmente simile aile figure sciamoniehe del Lopplond do for pensore che questa Via slo uno forma di sclamanesimo boreole rne si e ti.nto con i colon della stregoneria durante iI contatto con gli orll,

la KONA ed II SEIDRcompaiono tanto

nei documenti dell'ete tordo pagana che in quelli dle recano il doloroso e criminole segno della persecuzione pagano.

Ma chi ero questa KONA, in che contesto operova?

Le fan'; ontlthe ci testimoniano ehe 10 KONAere temuto dagli sressl Aesir a couso del suo patere arcana, e ironiea e quo.si sprezzente 10 streg'a che 51

Freya

delle RUNE.

la KONA p o t e v o essere aecompognata do assistenti che rullo.ndo if tomburo - strumento tipico del SEIDR sopro ogni oltro - proeedevo a cantore if GAtoR ("Canto Magico"J.

Ovviamente non sfugge the 10 KONA possiede quindi Ie chiavi di due delle principal! discipline legate o Odino: if Canto Magico ed iI segreto delle

Rune. Coso niente affetto sorprendente considerando che II Signore degli Impiccati e un grande dlo sdomeno che verso 10 KONA mostra ~ ricombiato· rlspetto e prudenz.a.

Nell'HAVAMAL II grande Odina aHerma di conoscere un Canto Magico che:

rivolge a Odlno nella VOLUSPA. Discipline insegnata do Freya, il S8DR non potevo non contenere un forteelemento rituole Incentroto sullo sfera sessuole.

M.olti motti di spirito erona (segrefomente .... ) indirizzati versa i praticarnfi moschili della diScipline, rne pa re p revedesse ritua I lsttche omosessuoll e travestitisma.

Con piucertezzo e invece ricostruito if rito SEIDR deU'UTISETA ("Seduta oIl'Aperto") dave in un cerchlo all'operfo la KONAenlrova in uno stato di tra.nce indotto do ritm! respiratori particolori che comprendevano 10 voccllzzczlcne

"se veda delle "stregbe" volteggiare neD'aria I opera In nwdache esse non riescano a ,itrovare lIe loro spoglie, e i loro spirlti. "

Evidentemente if Beato sf riferisce 0110 posslbilita di respirlgere Uri attocco spirituale SEIDR portoto atfroverso quolche rifa simile a mrns ETA. L'atteggiamentoambivalente di Odino verso 10 stregaera simlte a quello della gente comune.

La KONA, che vivevo in coponne di legno e terra secondo uno stile costruttivo dovvero a reo ico, prendeve dimoro

nelle foreste oppure oi margin! degJi accampamenti svalgendo I'ombigua attivito proprio dl ogni strege.

Se quindi do un lato era ricereato per 10 suo conoseenzc oreana delle erbe e 10 po.ssibltita dl operare tromfte incantesimi 0 teOliche dl guarigione sciamanica, o.lfrettonto era temuta per 10 sua ccpccltc offensive nettamente piu alta rispetto 0110 media delle slreghe continentali.

SI pub sopporre the 10 KONA ovesse cddlrlnuro una certa padronanza del combottimento flsico, questa spiega ondie per~, In olconl ccsl, contrasti malta aeri tra KONA e comunlto sl slono condusi nel sangue.

di Amaterasu

Relazione sui semina rio di Phyllis Curott ad Areo di Trento

Portedporeol seminorio dl Phyllis Curott ad Arco di Trento e' stata uno sfida.

Ne ho letto e sentito porlore fro ornlehe, omic: e forum e do piu' porti sl sono olzote vod dlscordanti:

"Soldi spes! male", "inutile"

"chisso' che sl faro' mel In Ire gioml". Queste sono state Ie opinioni rlferibili. " rnlo commento in rlsposro a quanto sopro e' semplieemente:

"soldi spesi bene"

"utiliss im 0"

"rna quanto abbiamo fatto in Ire giornl~!~!?!".

Phyllis si presenta puntuale aile 21 di martedl 8 per I'aperturo del congresso. Tro 05lrologia, psicodinamica e tecniche di memorizzazione (questi gli ollrl semlnari) 11 mlo sguardo e 10 mla attenzione sono puntoti su di lei. SImpatico, cordiole, disponibile, pronto 0110 battuta, per nienle timlda ° lntimorita.

La mio opinione e confermoto il giorno dopo aile 9 del mattino, Inizio del semina rio.

Per primo coso spostiomo rutte Ie sedie presenti in sola. Do un'ordinata dispasizione per file giriamo trentotre sedie (tonti I partecipanti) in cerchio.

E via con Ie presentazioni. Phyllis inizia o porlorci del concerto di mogia, di come nosee con 10 Golden Down e come si sviluppa in Crowley, per poi arrivare 01 centro del dlscorso, iI concetto d l "male". II Oiavolo non esiste. " male nosce dolla rnoncoto connessione con 11 Divino rna non e' identlficobile con II Diavolo cristiano.

Gi6 questa o.ffermozione scatena un dibottito fortissimo the mostro come molti del presenti stone oncoro profondamente legotl a reminiscenze cattoliche.

Piu volte Phyllis corregge 10 troduttriee (per II resto brovissimo) quando nel trodurre divinita poria di dio, utilizzando II genere moschile. Tutto do che sembro scontcto, che abbiamo doto per scontato e che deriva dollo nostro educazione cattolica dev'essere rimesso in discussione.

"Per chi e' cresciuto cottolico ci vorrebbe una cllnlca per disintossicarsi!!"

Inlziamo a stendere II programma che svolgeremo nel glorni successivi:

Magio Elementole, studlo delle lavale delle corrispondenze, grounding and centering [come rodlcorsi e eentrorsi), visuolizzazione guideta, aperturo e chiusuro del cerchio, conti e invocazioni 0110 Deo. Tutto in previsione del grande Rita Collettivo the faremo venerdl mattina. Tufto secondo 10 tradizlone del Temple di Aro the Phyllis ha fondato a New York.

L'emozlone e polpobile. l'energia scorre fluida non appena opriamo iI nostro primo cerchio. Certo non iI primo in senso ossoloro mo, per quonto mi riguordo, ho 10 eertezzo di aHrontare qualcoso di importonte e di unlco. Mentre ci diomo 10 mono ("mono nella mono opro quesfo

Book of Shadows della Curott, pubblicato in .talia come /I Sent/ern della Dea 0 in seconda edizione Una Strega a New York

(erchio") pollici a sinistra e sguardo fisso sullo compogna 01 nostro fianco, sento che I'energia inlzio a scorrere in tondo ed in senso oro rio. AI termine, quando avremo chluso ll eerchio, ognuna dl noi esprimer6 i propri dubbi, Ie proprie emozioni e 10 moto sso inizlero a diponorsi lentamente. Lampi di luee, sensazioni di colore e di freddo, onde di energio, quolthe molessere, cellulari che suonano e non si riescono a

spegnere. Manifestozioni di energio che sl muove. La stesso the capita mentre ognuno di noi inizio, nel cerchio, a lovorare con gil element! scelti.

Lovoro con iI Fuoco nel mlo gruppo a 10 candela usata per bruciare I fogli e quella che sl consumo tonto velocemente do finire primo del termine del rito.

SI lovora con l'Aria e sl sente piu' freddo.

Quando si inizlo a lovorare con l'Acquo inizia un frogor050 temporole mentre fino a pochi minuti primo splendeva il sole.

a guordiomo stupite ad emozionate. " venerdl prepariomo I'oltare. Lo posizioniamo ol centro e 10 odomiamo con tutto cio che abbiomo recepereto in gIro per Arco: foglia, semi, candele e inoens!, chi ho portoto un othome, chi 10 coppa per 10 lib_ogione, immaginl della Oeo, frutti, me log rani, un intero eesto dl mele, uva, succo di mandorle .•. nonche tutti 911 oggetti che obbiomo portoto e che vogliamo coricore.

Phyllis si muove sicuro, indosso Ie vesti dl Gran Soeerdotesso, ci mostro come muoversl intorno all'o.ltore senzo moi ondare in senso ontlororlo, ci indica come togliarsi un vorco nel cerchlo senzo spezzore I'en.ergio, Ie parole do dire, come intonore i conti (finalmente!) e 10 famosa demo 0 splrole per innolzore I'energia do dirigere poi, quasi esauste, verso gil oggetti do coricare.

Cl solutiamo con 10 promesso di rivedard a morzo per II secondo livello e poi mogori encore a fine anno e I'anno do po encore ... i progetti sono ombiziosi rna abbiomo la certezzo della loro fottibili,o.

II lovoro e oppeno iniziato. E c'e oncora tonto do fore. Studiare, opprofondire, pratlcare. AI termine de; tre giomi ci solutiamo fro noi con lo promessa dl sentirci e questo, a quasi venti giomi di distonzo, e gia accoduto. Siomo sporsi per 1'1101.10 rna si e creota uno rete di contotti a soprottutto II contotto con Phyllis non monco.

di Corax

Piccola guida aUa comprensione del sistema runico

La spiegazioni che ml sto apprestando a dare sono iI risultoto della rnic personale esperienza. Ci sono pili possibilita di sd'lemiirrterpre,ativi che dipendono anche dallo memolito del divinotore.

10 mi baser6 sui tipo dl alfabeto die viene chiomato futhark, che normolmente viene dlviso in4 sezloni do 6 Rune ciascuna. II suo nome e 10 trcsllrterezlone fonetica delle 6 Rune del primo gruppo, indicato come 10 Creazione; 11 secondo gruppo e abbinato 0110 comunicazione fro i due mond;; 11 rerzo groppo e 10 trasformazione dol piano estrole alia dimensiooe moterioJe; infine iI quorto gruppo porta 10 mente a rogg1ongere 10 dimensione della spirito.

Le Rlifle sono un l1n900gg10 do sernpre consideroto mogico poiche in esse sono rocdltusi significati e poterl profondi, tramandoti nei secoll, L'vtilizzo de,l(e Rune e un metodo di divinozione molfo diffuso anche nella Wicca, cosl come 10 sono i Tarocchi. II principlo essenziole della loro lettura resta I'intuito e la sensitivitO di chl ne fa uso. Normolmente Ie Rune sono 24, 18 delle quell sono copovolgibili, mentre 6 rimangono uguoli in qualsiosl sensa sl guardino. Quondosi fa. usa delle Ron.e e boono obitudine usare sempre 10 stesso "pa!'l1o"sul quo Ie genarie, affinctlfll onche esso ocquisti patere e amplifichl 10 loroforza.

La loro origine derivo dol dono dl Odino a sa stesso e oll'umonita, narrato sull' Antico Eddo (una reccolte di antichi conti e poem! risolente cll'epocc viChinga intorno 01 800d. C .J in cui e riportato II racconto di come Odino scoprl il segreto delle Rune:

"$crutondo neUe profondifd plU profonde, sona oppeso a un a/bero nel vento. Penzo/cOOo per nove lunghe nefti, ferito daJla mio siessa lama insonguirrola per Odino, me stesso in offerfa di me desso, legato oll'olbero di cui nessun uomo conosee dove offondono Ie radid. Nessuno mi diede pone, neS$uno mi diede aequo, scrutai nella profonditO piu profonde, fino 0 scoprire Ie rune. Con un grido esulfonte me ne impadronii, poi m.i senti; debo/ee sfordifo. Roggiunsi 10 gioia, .roggiunsi Jo sapienza. Di paro/a in parol a venni condoffo a IJno porola, do un' azione a un' ozione'"

II significato del rocconto e molta ph)

profondo di quel me posse apporire, rna non mi soffermo so questa.

Non sempre Ie Rune donna risposte chiare, a volte pub capitare che non sl

Odino

riesco ad offerrarne il significato. Questo puo essere dovuto non ad un errore loro, rna ad on modo sbaglioto di concepime iI significato, ad una nostro Interpretazione sbogliafoj pu6 capitare anche die esse rispondano 0 quolcoso me 01 momento non si vede come problema, mo me e 10 ceuso della loro rkhiesto di intervento.

Un esercizio per chi e ogl1 inlzi e 10 risposto seccoi d si concentro sullo domonda e sl estrce 10' runa, la suo posizione vema peron 51 0 un NO. Ad esempio: verra promosso? Estroggo 10 runa dol sacchetto e 10 posb;jono sui. panna e se la Runo di fronte a me e in pos!zione corretto (dritto) interpreto to risposta come un "sl"; nel coso es1roessi ona runa sanzo rovescio, alloraripeterei I'operazione fino ad overe uno rtsposto. Questo metodo do modo dl conosceree di forsi conoscere dolle proprie Rune.

Vi sono divers! modi e metodl d'uso per 10 lettura TUnica ed il ph) usoto, mo non II piu efficace poicM da respensi solo a lungo termine, e iI metodo dell'olbero del futuro. Esso

consiste nel disegnare una tabella divisa in 5 colonne e 24 righe €I segnore nel primo riquadro il possaggio degli onni con un cicio quinqoennale. Dopo over steso !o tabetlo, scrlvere nelle prime due caselle Ie prime due inb:ioli del vostro nome (con 10 Runa obblnoto 0110 lette ra). m entre n e lie se cond e pcslzlonore due rune, estrorte a coso dol loro scccherto- l'untone delle Rune a 10 letturo delle singole dora 10 risposta sui futuro;n base all'orgomento per 11 quale chiederete i! lora clute •

Puo coprtore che posizionando 10 Runo la leggiote al ccorrcrto, infatti solo 6 delle rune non sono invertibili: in questa coso iI significat'o e inequivocobilmente negativo, mo do non significo che slo donnoso per il futuro, infoffi potrebbe essere legato alIa secondo runo roe posizionerete. Un attro modo usoto e ll metodo delle tre Rune e conslste nell'estrorre tre Rune dol sacchetto posizionandole una a fianc~ dell'oltroi a S€1:ondo della rkhles10 esse daranno uno rlsposro molto prsclso sulle motlvozlonl per cui si e in uno determinoto shuozlone, sullo svofgimento del presente e quello che ci preparo a breve scadenza iI futuro. Questo sistema e USOfa per avere un'informazione chloro su un viaggioche sl sta per lntroprendere, o per gil esiti dl un esame, 0 per conoscere ilfuturo prossimo di una relozione, ad esempio: sono sposoto, come andr6 iI mio matrimonio?

Ad esemplo, se Ie Rune escono in uesto sequenzo :

[Sl pub notare che 10 primo e sano rovesciote]

motivo presente

NoUl'hiz Jero

flJlwo Berkona

Nella posizione invertito Nou:lhiz onnuncia del rischi possiblll do prevenlre e 11 suo slgnificato puo quindi essere 10 naturale conseguenza di case owenute •

Jere puC simboleggiare qualcoso di incompletci 0 un vecchio debito, annuncia che 10 persona In questione

fatica a comprendervi. LJ risultato di questa previsi<:lne e quindi un inganno me vi portote dietro nel tempo, annuncia pero un buon investimento . Rerkona in posizione invertita prevede ehe ,'interesse di questa persona sara rlvolto verso I problemi famigllori spedalmente con i bambini: verrai lncolpcto in futuro del problem! 01

quale prestava ottenzione e sarai considerato causa del molessere del bambini.

Nel coso sl puO porre una nuova domonda aile Rune, magari piu precisa, per forsl eIliorez:zo sui come offrontare la situozione 0 su come evitare il suo peggioramenfo.

Un cltro sistema, Forse iI piu diffuse,

I principali significati delle rune

l'alfobeta Runico e composto do 24 simboli e solo alia fine del medioevo vi e sto1a inserito 10 Runa bianco, che perc> spesso non viene considerato. Prendendo in considerazione I'alfabeto futhork, tengo a precisare che queUo che scrlvo delle Rune non it inconfutobile: come ho detto precedememente Ie rune vanna interpretate e 10 spiegazione dl esse it legato a do che io he eppreso,

dell'alfabeto ~ Fehu

iI besricrne- ad esso vengono legoti i significatl dl obbondanzo, I guadagnl, gli insediamenti, il trasporto,10 prosperiro e n porere. Puc significare onche perdite flnanziarie, crisJ, 10 bancorotto 0 fallimento 0 secondo della suo posizione 0 della Rune odiac.ente. a porta a riflettere su quello die cerchiomo 0 sullo nastra avari%la a generositO.

e Uruz

II combiamento: un transito verso un nuovo traguardo.

Se e 01 contra rio pua presagire una possibile crisi emotlvo, I'esplodere dell'ira, ll perdere controllo su una sitvozlone.

II gigante: slgnlfico forza distruttivo, strafegle per vincere. E' uno porta fro if nostra Mondo interiore e l'esterno, l'lngegno

ingonnatore; indica dl non abbossare mal 10 guardia. erige 10 difeso. Sa 01 contra rio puc, significare I'odio, 10 seduzioneo Ie proposte senza scrupoll •

10 paroJa: rlvelo mist·eri indieando: messaggi 0 segnali, porfb la ricezione- e :to!1SI~1i u:lil', a"nun~G.nuove conoscenze..:ene iniglioJ;~~li9 ibOStro

futuro. . ., ~

Rovescioto Indica menzogne, fdee alterate e bugie che porteranno verso un errore.

Kena::z:

10 rorckn annuncio 10 fine dell'oscerlta, significa guorigione e ereotivito, mo svolta ad un momento buio, ci chiede di accettore un combiamento positivo.

Se copovo!ta annuncia 10 fine dl qualcoso e ci Invito a trorne insegnomento avvisondoci che 10 fine di un ropporto sentimentale 0 di lavaro ci doronno una cresclta persona Ie.

e quello del lando. In questo coso sl deve overe uno bose eIle diventero 10 tabella del laocio .

dono: predice 10 libertO, consigliondoci dr montanere l'lndipendenzo, onnunc.lo l'arrivQ di -regall 0 di omaggio dl una r~ltizlone, portandoci oll'ottenz'Q'ne sui ricambicrrei rI dono Infatti deve essere s no di rlngrazlament0, quincli una

- uSp&itr a queUo che ovete dato.

Questa runo non he rovescio.

1 •• Ullo vittorio: e 10 runo PQsitivo per eccellenzo cha ci Indica !;I[) momento fovore'lol~ I'unlone cne fa 10 farza. Viene· abblnato a tre '~gj1ificati: fe IicitO , svago, luce; a ricordo I'importonza della nostro' pace Interiore e IosolldarietO con chi ci e vicino.

Rovesdata pu6 presogir rt nastro legome eol "veccl'ilo~ci -suggerisce dl dunenticqrtl·iI possoto i roncori • per poter vivere cio che ci sto succedendo ·ilTlOI'oo ora, pue avvisare I'Infedelro

d-el partner, po1tT a gluramenti moncati 0 errori dl valutazione.

Hagaloz

grandlne: indica II porere, I'ollerto e 10 rormro, ci avviso che sti~ma subendo per II bene altrui, siomo vittimo della sltuczlone, PresogiSce 10 dlstruzione di d6 die obbiamo costrulro, ricordondocl (be tvttovia obblamo 10 posslbillt6 di migliororc! in futuro. La sua

interpretazlone si rlferlsce sempre al momento che stiamo vivendo. II suo significato vo legoto aile rune che verranno corrisposte ad esse. Anche questa Runo non ho rovesdo.

Decima Runo Noufhiz

10 testa, predice persistenza, liberozione, viene detto 10 Runa del bisogno, del dolore, ci invito a pozientare, una lezione ehe foro maturore di colpo 10 conoscenze. Copovolto porta confusione, iI non riuscire 0 llberorsl, ci porto a riflettere sui nostri errort cercando 10 strado migliore per useirne.

iI ghiocclo: simboleggio il potere delle ozlont, indica la sosta, l'lnterruzlone, d conferma che stiamo vivendo un periodo dove 10 pozlenza e indispensabile, chiede di concentrarsi su quello che stlomo facendo, ci awerte (he stiamo creando una crtstolllzzozlone nel nostro pensiero. Questa Runa non ha rovescio ma 51 abbina aile rune adiacenti.

Runa Jera

annuncia che e arrivato 11 momento di godere dei frutti del raecolto, e simbolo di fertilita e pace, stimola 10 rffJessione, predice benefici, guodagnii 0110 stesso tempo ci invita 0110 rfflessione, i semi buttoti 01 vento non portano frutto, ci invito a decidere dove infidirlzzare i nostri sforzzi per 11 futuro.

liI:I11l~rdl'albero del tosso. e considerato l'osse della vita e della morte, simboleggia 10 prevenzione, 10 prudenza, ci ovverte di possibili problemi verso nuovi progetti.

il sacchetto delle Rune: poria dell'occulto, delle nostre forze spirltuali

e delle strode imperscrutabitl, d chlede attenzion. Essa e un divisorio fro cio che abbiamo dentro e quello che invece eolia vlslone di tutti. Ci raccomondo 10 llb er tc e II disinteresse; e onche uno difesa verso gli attacchi estemi, come un sacco ci impedisce di disperdere inutilmentele nostre energie interiori.

Rovesclata indica un per1colo, Ie speranze oppese ad un filo, un soho nel vuoto 0 10 doustrofobia.

1L!i:.:~~rollce, slmboleggia 10 difesa, e 10 prcteztone, I'aiuto del destino, poria del recupero delte energie, ci awerte che non dobbiamo ford trovolgere dall'aosia, ci chiede di difenderci dol nostri stessi eccessi di sentlmento.

Rovesciata indica ferite cocenrl, avvlsa che I penslerl sono annebbioti, timori per 10 lucid itO mentcle.

Runa Sowulo

~~~~iI sole: e I'energio solare, 10 Runo della vittorio, poria della nostra potenza spirituale e predice un finale vittorioso, annunclo lampi di genio, it trasmettere armonia ci aluta a non over borrlere. Nello stesso tempo ci owerte di richlami misteriosi, annuncia incubi e perdite net campo lavorotivo. Questa Runa non ha controrio, 11 significato sl lega aile rune adfacenti.

giustizia, e abbinata ollo guerra, predice lotte spirltuaIi, ci indica di seguire un punto preciso, poria di centro del bersoqlto, ci chiede un periodo dl introspezione. Rovesdoto indica uno sbaglio, stiamo focolizzando quolcosa di secondorio perdendo di vista 10 nostra meta.

betullo. poria di creseita e dl moturazione, indica 10 naseito, 10 vito e 10 morte, poria dl nuovi progetti slo in ambito lavoro1ivo che sentimentale 0 fomigliore.

Rovescioto cl ovvlso dl un legame scomodo, ci annuncla delle strade senza uscito, del rami morti, ci invito a

ragionare sulle nostre scelte.

esima Rune Ehwoz

cavallo: e 10 runa del movimento e del miglioramento, ei chiamo oll'ozlone, d chiede di usare velodto nelle rlsoluzioni, di oscoltore if nostro inconscio, annuncia vioggi e ci oiute verso 10 percezione.

Rovesciato indica Ie paure che sl monifestono, 11 perdere 10 ragione, d onnuncia sogni tenebrosi.

Ventesimo Runa Monnaz

I'essere umano: indica I'intelilgenzo, annuncio successo nelle nuove relazioni, annuncio I'equilibrio con il partner.

Rovesciato indica 10 confusione, l'lnsoddlsfczione sessuale 0 il cambio di vedute.

ma Runa Loguz

_"""",oIIUIll logo, e 10 fonte di vita, ci chiede di abbondonare f rigidi schemi morali, ci chlede di lasciarci andore, onnuncia sflde e prove, ci chiede dl riflettere sullo grandezza delle nostre pretese.

Roveseiata indica I'oppressione, 11 soHocamento, cI chiede ottenzione, un troscinamento do porte di altrl.

fertilita: indica potenzialitO energetico, roppreserrto 10 fertilit6 e tuttc clo che comincia, ci poria di un nuovo amore, di un viaggio 0 di uno nuova omldzlo, oiuta I nuovi progetti e Ie gravidanze. Questa runo non ho rovesdo.

~.Io:::Oi __ 10 luce: annundo iI momento propizio per agire, e 10 runa del giorno, porta chiarezza nelle discussioni, onnuncio cambiamentl sperati, ci invito a non sperperare, a non fermarcl proprio oro, cI indica II momento oppornmo per cambiare 0 per operare modlflche, Questa Runa non ha rovescio.

Rovesdofa indica un periodo di stasi, spirituole. ilcongelomento delle nostre inlziative,

poria di fermata e dlottese,

e to runa della ritirata, e simbolo di proprietO, chiedela rlnunclo delle eredlto, predice benefic! se sopremo liberarci doi nosrrl problemi, indica l'inizio di uno noovo vito, il comhiamento rodicale di nol stessl,

La RunaBianc~

Runo senzo incision;, echiomoto la Runo di Odino, puC> pre.soglre 10 morte slmbolleo 0 .iI combiomento

di Gabriel

Unpunto di vi;sta wiccan sui fondamenti teoricie pratici dell'Arte

~T n-queJt:lJ-ltbn:r WPPFla-tfe,(;Sephi:rot &delie- V~ tI.egli/SPCrUv&~E~ tI.egli/'Dei1 ~S~ deVPfani/(frd£.,-~akre-CXJ1e'cJupp~OrnotV~ ~ Che-~o--no-YUJ1Vha-Cmp~ Tac:etUf,g-~C<l:Ie'Ji/~certV r4Htltnttr glV .Jtu.dend~gua.rdarJi/dall/attrtbut:re-r~cJfffjdtW(?/o- valit:lt:tW fi;lo:sofi:ca-a-q~d?ffli/. J~

Ale4tlwCYow~, M~i#vTheoryandPr~

pesse almeoo rendere giustizia 01 [ovoro di alcuni di essl.,

La Mogia ... questa SCOT'105ciuto, sl potrebbe ben dire. PUT essendo pratic.ata regolorm.ente do un vasto numero dl stTeghe e slregoni, onomc 01 suo funzlonamento si addensa 10 pill lmpenetrabile oscuritO. La mia esperienza mi dice che pochl comprendono quo Ii stone Ie sue basi e del resto 0 moltl neppure interesse. "Se fol questo, succede queUo": e il paradigm a di splegazione megica per eecellerrao, E, in un oerto senso,e molto efficace. Solo che comprendere Ie leggl della Magla ci consente dl usufruire di due vantoggi considerevolil do un 1010, verso i1 posscto, di comprendere gli accadimenri dellanostr:o esperienzo magica, nessuno del quoli 5i CO'nfiguro quindi come casuale mo come intergiooo di farze if cui operare puo, almena in parte, essen: aHerrato; dall'altro Ioto, verso ll futuro, questa oomprensione cl dola possibilita dl effeltuare previsionie predelineare possibili linee d'ozione sertao offida'rsi solomente all'intulzione a olio divinozione, mo con l'cuslllo dena deduzione logico.

Propong.o quindi un tentativo sintetico di Metofisico della Magia, nella ferma convinzione che 10 chiorezzo concettuale slo un volore che va perseguito e che se Madre Natura ci bo data 10 rogione e per usorlo. Del resto, 10 r o z lon o tlt c scientifica e probabilmente iI piu grande dono del. Dio all'umani1o; sprecarlo sorebbe un sacril.egio.

concetfi e roppresentazioni ben nofi a tot1i colore che sl oecupano di esoterismo e Mogio in quolunque ambito. M.otti di ess; sono eosi dlffus; cne ignoro chi per primo nobbla introdotti; mi baseroquindi sugli scrHti di m.olteplici autori e sulle mle stesse concezioni, sperando che la breve bibliogrofio che presemo alia fine

§ 1. Primo P0550: U PostulDto di Unlta. I Modelli.

" primo passe e introdurre un postulato di ordlne protico, tole do giustificare l'estenslone del modello interpl.onare che andro esponendo o qualunque iorma di Mogl.a. La vollditb del Postulato di UDlta potra essere verificato in seguifo; sa imafti iI madelia me cosrrulrernc riuscirll a spiegore efficocemente i pili disparati fenomenl mogid provenlernl do oriz:zonti culturali eterogenei, ecco me aHora la liceita del suo utJlizzo sora confermata a posleriorie potro essere elevato 0.1 rongo Principia.

[I Postulato dl Unita, banolmente, potrebbe essere cos. formulato: vi sono fonte mogie ma 10 Magia e uno. Asserisce 10 prlmo tesi sop roes posta, I'universolito delle leggi della Mogia.

Ecco il prlmo concerto 5U cui dobbiamo senz'altro soffermarci, queUo di forma di Magic. Vi sono, almena teoricamente, lnUnit! modi di lanciare un incantesimo, perchei simbo.lismi possibiJj sono molteplici. l'atto magico senz'oltro si fonda sull'utiliuo di simboli, rna questi, per loro s1esso natura, sono fluidi,non rigidl, posslblll di articalarsi in configurazioni diverse, in diverse forme,ossia in diversi repportl recfproci. E tuttovia, 10 Ma.gio

Thoth. I la divlnita egizla

tt ... UJ:l mAniA

Hermes Trlsmeglstus tarda identfficazione del Dio 10th e leggendario autor. dells Tavols dl smeraldo

vengono usofi slmboll che possono apparire diversisslmi, sa non addiritture opposti. Perche mai;! Perche cio che mlJ10 e solo 10 forma, il lato soggettivo della Magia, iI modo in cui noi 10 usiamo, il "manico" con cui afferriamo e dlrigiamo Ie forza magiche. Non esistono tante Magie, ma solo tome magie: eslstcno 10 Cabala, 10 Wicca e 10 maglo del grimorl medlevalt, per fore alcunl esempi, e tutte sone forme di Magio. Le forze e Ie leggiutiliz:zote, diciamo I'ospetto materiale della Magla, seguono pero per tutti lo sfesso ord ina menta: che tu slo un Cabalisto 0 un Wiccan, II colpo di ritorno c'e per tutti, ad esempio, anche se magari viene spiegato ricorrendo a teorie diverse. I simbelismi e Ie corrispondenze che cosfituiscono 10 trama dei nostri lncan'tesimi offrono sole strumemi per pensare e produrre I'atto magico .•

T utte Ie teorie della Mogia in-fonda non sona null'oltro che modellh rappresentozioni concettuoll che pongono in relozione fenomeni fro loro e che ci consentono di efferruore previsioni, dare splegozione e, soprattutto, londore inconteslm!. Honno un valore eminememente pragmotico, onche percM pretendere di spiegore Ie leggl che gevernano l'lnvisibile in modo esaurienfe e, almeno·

per un essere umano incarnoto, secondo 10 mlc personale opinione, pure follia. Paradigmi e modelli sl opprossimano 0110 reclta, senzo pera moi spiegorla completame.nte, perehe tutte lIr\'iilM!!£W

Ie nostre feorie - non solo nel campo della Magio - rimongano sempre di 10 dall'esperienzo, sernpre un passe indJetro. Cos! quando por lero del modello Interplanare, soppiote che in veritOnon estsre nulla di simile oi Piani dl Esistenzo, solo ch e questa rappresentozloni ci e malto utile e funziona bene ... per II momento. Fro qualche secola senz'oltro sora diffuso un oltro modella.

§ 2. Principio di Elm.ete e l.eggi di Frazer.

Credo che, 01 di 10 dei modelli posslbrll, si possono individuare alcuni ossunti paradlgmatlci che morcano iI nostro modo di pensare 10 .Magio.

Quest! ossoett possona aperare invariati all'inferno di differenfi mode iii, tanto. sonocaratteriz:zanti per 10 nostraaffivifO magica.

II ptlllfo dl partenza della Magla e quello che polrebbe ben essere definito iI Principia dl Ermete, I'inizio della fomosa Tovolo di Smeralda:

Verba secreJorum Hermelis - Verum, sine mendacio, cerium at verissimum : quod est inferius ,est sicu' quod est superius; 0'1 quod est superius est sicut quod est inierius, ad perpetroncla miraw/a rei unlus. (Hermes Trismegistu5, T obwg SlDCITQgcfino)

Spesso vlene parofrasota con 10 noto dizione "come in alto, cos! in basso". II Principia osserlsce che c'e una correlazione sostanziale frail Mtcrocosma, doe I'uomo in tutte Ie sue componentt, e il Macrocasmo, osslo

['intera universo. C'e quindi uno correlazione, me sfioro I'identifa e si traduce in crz.iane e reazione, fro "dentra" e "fuorl", "soggettivo" e Uoggeftivo", "terrestre" e "celeste" ••• qui Ie colegarle possono and are avanti a plocere, quel che preme sottolineore tuttavio e me 10 relazionee simmetrico, doe non e unilaterale ma bllaterale: da un 1010 ognl evento 0 ente del mondo mlcrocosmica e I'effetto dell'azione di UlO forza ph) "grande";. doll'oltro Ie 021001 dell'uomo hanna, 0 possono avere, uno ripercu$sione .su tutto da

che esiste.

Nella Wicce il punta di lnrreccto dell'ardine mtcr o c c smtco e macracosmico sono gli Dei. Essl non sono solo 10. manifestazlone personale di processi cosrnkl, rna dlmorano anche nel fondo dell'anima umono, Coslcche compiere eerte azionJ (ituali d pone In contotto con gil Dei dentro di noi e ci permerte di alterore ll mondo fuorl do nol: perche 10 sfesso DIo 0 Dec che invQChiomo e ehe sl manifesto nelle nostre passioni, idee 0 cam po rtom enti sl monifesto anche nell'ordine naturale 0 nella civlltC intera - ed e sempre lostesso Dlo 0 la stesso Dea,eeco perehelo Magla funziona.

Le due leggi fondamentoli della Magia sono quelle descrtrre dall'antropaloga J. Frazer, nel monumentale II Ramo d'Oro:

Frazer non credeva nella Magia ed e buffo die ci abbia consegnafO due leggi che sono oggl unlversofmente accetfafe da tutti i proticonti dell'Arte.

le Legge di Somiglianza afferma che il simile ogisee sui simile: e 10 legge che sta d lerro a II' utilizzo dell e bomboHne 0 delle fotogrofie per fin! magici - 10 usc un simulacro di ealui 0 colel me vogUa colpire ela somlglianza fro lora offriro un legame ottroverso cui iI mlo incantesimo potro agire. le Legge di Contagio 0 (ontiguitO afferma che, se dw enti sane dati in contatto uno volto, confinueranno a manienere un legame fra lora anthe sa separoti. Per quesfo . spesso in Magia sl usono porn del corpo della per.sona su cui sl vuote aperare un lnccnteslme,

Frazer liquido queste leggl, che seoondo lui rlassumono J'lntero penslero magico, dicendo ehe sono volide solo per una mentoli't6 primitive: infatti e vero che vi e un legame fra due cose simili e fro due enti che sono stati in contaffo, rna questo I'egame, orgomenta I'anfropologo c'e solo nella mente del primitivo ehe confonde i suoi processi mentoli per processi reali. II lettore avra intuito pera dove sl vuole arrlvere: se II Principia di Ermete e valido e gil Dei sono dawero cio me fonda, e percio stesso unisee, sia Ii versonre soggettivo che queHo oggettivO, I'orgomentaziane di Frazer contro le due leggi sl tromuto in

Aradla, colei che secondo 19 leggenda Insegna Itarte della streg.oneria agl.1 oppress I

fealt" In uncloro dimostrazione, perche

process1 della mente umana, attraverso gil Dei, honno un corrlspondente nel mondo reo le, Mo come e possibile ollora concepire uno reoltO in cui pslchlco e moteriale non sono seporott rna lnflutscono uno sull'oltro in rnonlero cos; profonda? II Piano Astrale d consente di pensare l'Universo Mogico in modo effidente.

Ma prima di passore a porlare del Pioni dl Esisl'enza, vorrel solo accennare a due altr! fenomeni su cui (hiunque protichi Moglo non petro (he rrovorsl d'occordo e (he devono essere consldereti onch'ess! 0110 Sfregue dl nozionl elementori:

1. Tutti gli incanlesimi che vengono loncioti in un modo a nell'altro i'l!t'!~~ devono avere un effettcr, poiche per landare un incantesimo bisogna creore un legame fro.

se e 10 persona 0 10 coso oggefto della magiC, se questa e protetto con qualche borriera a contro-Inconteslmo, 5i ovro it Co/po di Ritorno, ossia l'lncontesirno ehe abbiamo scogliafo cl ritornero lndietro, a meno che anelle no; non stomo: protetti, nel qual coso scorlchero senzo eHetto.

2. E' c s so lutom ent e

lmposslblle derermtncre se un incanteslmo ovr6 buon esitoo meno. Capita tclvolro che nonostome tutta 10' nostro esperienza, ob Il l t o 0 concentrazione, 10 magia non sortlsco effetto.Questo dipende dall'infinito moltepllclto di fottorl do constdercre in ognl sttuoztone contingente, 10 moggior parte dei quoli ci sfugge sempre e alcuni de; quell posseno vonlflcore gli eHetti della nostro magia. Pi0 spesso onoorc capita che iI nostro lncorrtestrno non abbia esattamente I' eHeno che obbiamo volute, rno slo pill 0 meno pesontemente modiflcato: i fattari imprevedibiJi non hanno ogito onnullondo mo dlsrorcendo 10 nostro magia, che non era correttamente ccllbrore rispetto 0110 reo Ita. Ce dunque sempre una sorto di Barriero di Indelerminozione (he ci awerte dicendo: nessun incantesimo e perfetto.

§ 3. I Piani di EsisfenzQ

II mod ell0 interplonare viene genera1"O in questo modo: supponiamo che 11 cosmo non sia costituito solo dol mondo sensibile, che definiremo Piano Materiale, ma doaltri Piani di Esistenza

ossto livelli dl reolta chefunzionano con legg.i diverse e ehe iI cosmo intero slo eostituito dalla 10tolita di questi pion; che interogiscono fro loro secondo leggi anologhe aile leggl di natura ehe operano nel Piano Moteriale: queste leggl del soprasensibile sono poi Ie leggi della Magio.

Ognl elemento della reoltc e presente in modo caratteristieo su ognlJllO dei Piani, poiche tutte Ie monifesfazioni diun singolo elemento, non sono appunto the manifestazloni diverse di un'unica realto; alterare un elemento su un qualunque Piano portero, in genere, ad alferare r suoi cOfrispondemi modi di manifestozione

su tuffi i Pioni.

Ci riservlomo di stabilire un numere erbhrerlo di Plonl 0 secondo delle nostre esigenze di spiegozione reorlcc, Per ora ce ne serve uno soltonto, olrre 01 Piano Moteriale: supponiamo me esisto un livello che denominiomo Piano Astra/e, un livella di realta non materiale in cui i pensieri, i sentimenti, Ie Idee, 10 volonta hanno uno lora concretezzo. Quindi it nostro cosmo ecostituito per oro do Piano Astrale e Piana Moteriale. " Piano Astrale (0 pili semplicemente,. l'Astrole) reagi.sce in modo istantaneo all'attivito della psiche umano, in portico'iore olio va lonto coscie nte: tanfo pili intensomenfe e con quanta ph)

chiare'ZZa sl vorre quclcoso, tanto pi0 veloce ed effieace sara 11 mutamento astra Ie prodotto, mutamento chesi rifletterain una alterozione del Materiaie.

Sl sore nototo che questo modello non fa oltro ehe rcppresentcrsi 1 process! della psiche umana come se ftmzionassero in modo ana logo 01 mondo materiale= come nel mondo ho Ie "eose", osslo i corpi materia/e, ogni corpo materiole he un corrispondente corpo as1rale. Ma non solo: sui plano astraleesistono onche cose (come Ie idee, i sentimenti,. i pensieri e 10 volonto) che non hanno un c.orrlspettlvo in un oggetto maferiale e ehe ehiameremo forme·pensiero. Seni'altro Ie forrne-pensiero

. hanno un corrispettlvo sui moferiole, ma questo non e un 09ge:l10 unitario, rna un insieme dI stoti di case; se io sono innomoroto di uno persona, sui piano astrale esiste un legame fro me e questa persona the So uno Iormu-psnslere ed ha 10 stessa corcretezzo di un eorpe a srro Ie, mo nel mondo morerlcle questa legame non ho lo stesso statuto onlologloo di un corpo esteso,

Quindi, quando parliomo del Piano Astrole, usiamo un 11ngu099io metoforlco e porltemo di proeessl interiori come se fossere oggefti materidli. Me se l'Astrale e effettivomente immateriale, come e posslbile fare do vista che monee un elemento fondamenta·le che cerotterlzzc 10 mote rio, ossto 10 spaziallto? Le leggi di Fr·azer cl fomlscono 10 definizione dl distanza sui PIano Astrale e

cosl generoIlo uno spazio virtuale, (malogo 0;110 spazio fridimensionale: sui I' Astro Ie 10 distonza fro due cor pi astra Ii 0 fro due forme-penslero e doto dalla loro somiglianzo a dolla lore contiguita, osslc do lie cssoclozlonl che nello rostra mente di instaurano fro le due ccse, Faccio un esempio: di fiooco a me in questa momenta c'e una sedia 5U OJi e oppoggiato un libro. Sui Materiale i due carpi moteriali sono vicini, 10 distonza fro loro e praticamente nulla, sono 0 contotto, mentre, per esempio, l'outore del libra a 10 persona che me 10 no regalato sana malta pili distant1 dol IIbro della sedia. Ma nell'Astrale Ie co~ sono ben diverse. il corpo astrale del libro e certamente pili vicino 01

corpo ostrale della sedla rlsperto all'clbero che sto fuori in giordino, perche sono in conliguito [secondo legge di Frazer); tuftovia II libroastrale e siruramente molto piu vicino 01 corpo cstrole del suo autore, 0 della persona che me "he regol010 0 persino 0110 fonna-pensiero di IIbro in generole (I'idea plotonlca di IIbro) piuttosto che 01 corpo astra Ie di questa sedio, su cui e solo In questa momenta cosuolmente appoggiato. l'esempio e sommomente impreciso, Clnche percbe nel breve spazio dl un arritato e impossiblle sviscerare tutte Ie implicazioni ontologiene egnoseologiche di quest! discorsi, mo spero dlerlesca ph) 0 meno a rendere "Ideo.

II Plano Astrale viene quindl, conseguentemente a quanto stabllito soprc, pensoto come un mondo fluido, soggef1o ad un continuo mlJtamento sullo base dei combiamentl cheavvengono

nelle coscienze di ogni slngolo uorno e dell'umonito in genera Ie. Un corpo ostrole 0 uno formapensiero sono og,getti relativomente stobili, mentre 10 maggior parte di quel che avviene sui piano astrale 9 formato do energie fluttuonti, che non si orgonizzano in uno fonna stabile, ma rimongono mobill: se 10 laocio un incantesimo, posso sl creore una formc-penslero e mondarla ad esegulre iI mio scopo, rna phi spesso sollevero uno corrente dl energio astrale libera Q wi do solo uo"corottereQ geneTa.1e e fa dirl.gero verso 10 scopovolVto ufillzzarrdo 10 fonno--pensiero solo com& mezzo di concentrazlone e "mirino".

Concl.udlamo con una piccolo ampliflcazione del nostro modello. a sono una serle dl fenomeniche pOSSOIlO essere spiegoti con maggior chtorezz.a aggiungendo un piano "'ntennedio" fm l'Astrale e il Materiale: iJ Piano EteTica. QuesH fenomeni, fro i quali 10 percezione dell'aura, 10 guariglone e l'lnfluenza della luna sulla magio, sembrano tutti Implicare che, In qualche misura, sla posslbile lstituire uno corrispondenza biunivoca fro punti del mondo materiale e punti del Piano Astrole, per cui ad un preciso loogo del mondo fisico corrisponde un preciso 10090 astrole. Ma questa e impossibile per 10 concezione di spazio vlgente sui piano astra Ie the abbiamo vista prima.

Introduciamo ollora n Piano Eterico the hale due seguenticorattertstid1e; non e materiale, e quindi partecipa della fluidita del piano astrale; condlvide 10 stesso spazlolita del Materiale. L'Eterico puo essere definito come quel Plano che ordino 10 materia in un reticolo di energie, dette appunto eteriche, e che quindi influenza direttomente II Piano Material&: alteraTe II cor po eterico di un oggetto, vuol dire alterare 10 suo struHura flsico a Uvello atomlco. Solo glioggettl ma:teriali hanno del earp; eterici (secondo aleuni solo gil esserl vlventi), visto che la funzione deWEterico e propria queUa di trattenere 10 materia in una rete Invisibtle. 1.1 fenomeno delle morae deUo luna, ehe, come ben so chiunque sloccupi di magia protico sono

potenza com pless iva nella nostra maglo.

" modello potrebbe essare ulterlormente ompliQfO (a soprattutto preclsoro), mo in questo quadro opprosslrnotlvo ci e pi':' che sufficiente fennorci qui. Un incanteslmo qllindi non fa che roccere il Plano Astrale, su cui iI pensiero e 10 volonta domina no incontrastati e aiterarlo, in modo the questa 0. sua volta olteri il. Piano Eterlco e per conseguenza. il Materiale.

§ 4. Incantesimi e Rituall

Un incontesimo e una strutturo simbolica otto a rappresentare I'oggetto della volonto. Voler fore una mogia, vuol dire avere un obbiettivo piil 0 meno ehloro In mente, vuol dire vo/ere qualcoso. I slmboli, 05sio tutto l'ormementerio di erbe, pietTe, segoi geometrld, ~piriti, colorl, candele e chi piu oe ho piu ne mena, hanna proprio 10 funzione di definite in term ini rappresentativi, quindi tramite un'immogine, oppunto, simbalico, 10 nastro meta. Piu Io volontc e focolizzato, abbiomo detto, piu energia viene mossa sulf'Astrale. " slmbalo do II mossimo di precisione per definiTe '0 situazione do alterare e il verso in cui va alterota, congiunta ton il massimo di concisione e quindi dl foellilo di concentrazione.

La vera lingua della magio non sono delle parole strone e arcane, mo i simbol1. Gl sono

molti slstemi simbolid possibili per utiliuare 10 Mogio: ogni forma di Magia ho delle differenze rispetto aile altre. Tutto quel me si richiede ad un sistema simbolico per funzionare efficacemente come lingua della magla 9:

eoerenzo: oll'interno del nostro linguoggio un simbolo non deve avere due signifieati che sl controddicono; eomplefezza: deve essere pesslblll, tramite iI sistema di sim bo Ii, definire ogni possibile ente 0 everrto.

Anche Ie forme piuspontanee di magia fonoo sempre utilizzo di simbol!: an.che se 5i vogUon.o el.iminore gli strumenti, comunque resto 10

IICerchio Magi.co secondo la "Clavicula salomonis"

cssolutcmenre determinanti per lanciore incentesimi, ben sl spiega se sl ammette che II corpo eterico della luna (e onche II sole e delle altre stelle e pione'l) produce una specie di mareo dl energlo sui piano eterico, che Influiscesullo riuscita 0 meno di quolunque incentesimo. Sottolineo, qualunqoe incentesimo, perche avendolnserito I'Eterko come intermedio ognl Incanteslmo, and19 se agisce prevalentemente sui Piano Astrale, dOVTa poi rlverberorsl onche sull'Berko per glunger lnfine sui Plano Materiale e se sull'Eterico Ie condizionl sono ovverse queste determineranno una perdita di

di rofforzare i nodi che ci legeno ogli Dei; Mto iI lavoro mogico che non e rituole e invece inconfesimo, in genere gli inca ntesim i mirono ad oftenere effetfispedficj e pit) .limltati, mentre r rifuoll hermo a me fare con 10 sviluppo deU'intereno dell'individuo. Non e possibile Mtavia istituire delle dfffererTZe effettive per 10 sempllce raglone che, in fonda, sono sempre gli Dei ad esserl chlamati In causa, nel p.iv bonole incantesimo d'cmore come nei Grandi Sobbat, perche gli Del sana do che sorregg.e e unifico iI cosmo e a lora fanno capo tuftele energie che scorrono dentro e fuori dl nol, in Mti i Pioni di Esistenza.

slmbologia del corpo, delle immogini mentoli e della voce. La volonta non puc. che estrlnseccrsl in forma di simbolo, perche iI slmbolo, a differenzo del 5egno, gia ho in se un movimento verso il suo slmboli:zzoto.

Ogn! rituale the impllthi I'utilino dt simboli -e dunque ognl rftuole • ho anene una valenza moglco. Di pio, ad essere predsi ogol attivita psichlco umana (e forse non solo umano •.. j ho sempre e comunque anche uno componente magica, nel senso che he sempre e comvnque un'influenza sui pion; softili (Berica e Astrale) e quindl altera in qualcne misura it monda materiale. La, Barrlero

d'indeterminazione armulla gli effetti della stragrande maggloranza del mutomenti o s t r o l t indotti indlvidualmente e ioconsdomente, che generalmente non sono obbastonza focallzzatl do avere eHetto; me ad esempio non riesce ad onnutlore i cambiamenti che colnvolgono una collettlvltc estes a e che sono prevclentemente inconsapevoli. La dinerenzo fro rituale ed incentesimo e solo di ordine pratico: II riluole mira ad armonizzarsi CQn II fluire delle Mar'ee del Sole, della luno e della Terra, ossio i vari deli stag:ionali; esso rinnova Ie nostre energie interiori, ci rofforza, ci do serenita €I d permerte

••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••

Bibliografia

Crowley, Meister - Magick (Astrolabio, 1976).

Farrar, Janet e Stewart-A Witches' Bible (Phoenix, 1996).

Fortune, Dion - La Cabala Mistica (Astrolabio, 1963 ). The Esoteric Philosophy of Love and Marriage (SIL, 1995). Regsrdie, Israel- Teoria e Pratica della Magia (Hermes, 1985). La Magla della Golden Dawn (Mediterranee, 1997). Sabellicus, Jorg ~ Magia Pratice; 4 volumi (Mediterranee, 2002).

Starhawk - The Spiral Dance (HarperS3nFrancisco, 1999).

Valiente, Doreen - Witchcrqftfor Tomorrow (Phoenix, 1978). Natural Magic (Robert Hale, 1975).

~ ••••••••••••••••••••••••••••••••••••.•••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••• - ••••••••••• ~ ••••• !

SMARAGDINA HERIt1ETlS TABULA

LA TAVOLA DI SMERALDO DI ERMETE TRSIMEGISTO

Verum sine mendocio, certurn et verlsslrnum, Quod esf inferius est sicut quod est superles, et quod est svperius est sicut quod est i·nferius ad per pet rondo miracolo Re.i Unius.

Et sicut omnes res fuerunt Uno, medl.fatione Unius: slc omnes res natae fuerunt ab hoc Uno re odaptatJone.

Pater eius est Sol, mater eius Luna. Portovit iIIudventus in ventre suo. Nutdx eius terra est.

Pater omnis telesmi totius mundi est hie.

Vis eius integra est, sl verso fuerit in terrom, 5eporobis terram ob igne, subtile a splsso, suoviter CIJJl1 mogno Ingenlo.

Ascendit a terra In coelum, iterumque descendit in terram, et redpif vim superiorum et inferiorum. Sic hobes gloriam totius moneli.

Ideo fugiet a te omnis obscuritos.

Hie est totius fortltudlnls fortltudo fortis, quia vincet omnem rem subtilem; omnemque solidom penetrablt: SIC MUNDUS CREA IUS EST.

TIJ"o questo e vera, senzn men.zogno, certo e verissimo.

eio che e in basso e come do che e in alto, e cio che e in alto e come do che e in bosso, per perpenrere il mira colo della Coso Unico.

f poiche tuffe le case furano Uno, per 10 mediozione di Una, cesi tutte Ie case sono nate do questa coso Unico per adortomento.

Suo padre e iI Sale, suo madre e 10 Luno. I! vento 10 ho portoto nel suo grembo.

La Terra e 10 sua nutrlce,

II podre del telesma, dl tuHo iI mondo, e qui. La sua ferae e integra, se e convertltc in terra. Separerai lc Terra dol Fuoco, II sottHe dol grQssolono, dolcemente con gl"ondeingegno.

Sale dalla Terra ,01 Gelo, e nuovomente discende in Terra, erac::coglie Ie fonesuperiori e Inferiori.

Cosl evrei 10 gloria di tuHo II mando.

Eugualmente fuggir6. do fe ogni oscurita.

Questa e .10 forzo forte di ogoi forzo, perche vincera ognl coso sottile; e penetrero ogni coso solido: COSI' It MONDO E' STATO CREATO.

Do do deriveranno dei mlreblll adaf1:amenti, iI cui metoda equi.

E' per questo che sono stato chiamato Ermefe Trismegisto, possedente Ie tre parti della fHosofie di turto il mondo.

Cio che ho detto sull' operazione del Sale e completo.

Tradotta daU'arabo allatino attomoal 1250 guasti Precetti furono trovatt. prima dell'era cristiana, In

una tomba eglzia, iscritU su una fayo.a dj smeraldo. Esercitarono un Influenza enonne su tutto iI pensieromagico tardo medlevale erinascimentale eindirettamente suUa fllosoflamaglco occulta ccntemeoranea

Hincerunt odoptotiones mira biles, quorum modus hie est.

Itoque vocotus sum Hermes Trismegistus, habens tres partes phllosophioe totius muneli. Completum est quod dlxl de operatione sells,

L'influenza della psicologia analitiea nella rlnascita del culti pagani

dlCronos

Tutti i nuovi, ed in parte onche i vecchl, movimenti mag ico.retigiosi del navecento sona stof 1nfluenzati dalte teorie psicologiche di C. G. Jung: In questo 10 Wkca non fa assotutamente eccezlone, possiamo infatti dire pi':' generalmente che tutto II neopaganesimo ha un debito nei confront! della psicologia del profondo, poiche Jung e i suoi successori, pensiamo in particolare a Hillmann, riscoprono gil Dei non semplicemente in termini mitici, ma in una nuova occezione potremmo dire "vitale", riportando il loro messaggio 01 mondo e dichiarando 11 fallimento di quella "vana fuga dagJi del", che e anche iI titolo dl uno dei testi pi':' rappresentativi del penslero junghiano, che ha caratterizzato gli uttimi due millenni di storia dell'umanito. Due sono i eorn;etti cardine elaborati do Jung eIle influenzermmo phi di oltr] 10 Wicca (e in reolta il pensiero di tonte branthe del sapere, sia esso esoterloo, storico 0 filosoflco), quella di intanscio collettivo e il paradigma immediatamente correlato degli archetipi. Se Freud aveva infatt! scoperto l'eslstenze dl uno zona della psiche non aceessibile 0110 coscienza, oppunto I'inconscio, che nella sua vlsione diventero II deposito del rimosso, cloe di tutte Ie idee, i contenuti, Ie immagini e Ie esperienze inaccettabill per 1'10 (cioe 01 fulcro della coscienza), Jung scopre qualcosa dl ulterlore, I'inconscio contiene qua!cosa di plu the ; "rifiuti" della coscienza, II coslddetto rimossa, non e semplicemente 10 sede delle pulsioni che emergono filtrate 0110 coscienza, ma ha onche una parte pill profonda, organizzata secondo modo lito comonl a tutto il genere umano, appunto I'inconscio collettivo, ehe esula dalla concezione sosto nz i a Ime nte pe rsona I j Sf i cae indivlduale dl Freud. Questo eoocetto nosee do un'evidenza che Joog constata 061 suo lavoro clinico con I pazienti psicotici. I sogni del suoi soggeffi e Ie produzioni immaginarle 0 allucinotorle di questi, mostravana uno sorprendente slmllorltc con del motlvl mltlcl, malgrado nelta maggior parte del casi I pazienti non avessero moi avuto modo dl conoscere 0 studiore 10 mitologlo di una quolsiasi trodlzlone, Jung si rende conto di un substrato comune dell"'essere uomo", uno matrice tanto profonda ed essemiale do affermare che I'inconscio persona Ie e successivo

all'inconscio collettivo, In cltrl termini e nell'lnconscio collettivo che sl radica I'esperienza umana e i simboli, onirici o milici, che essa produce. Questa concefto viene chlarito bene do un'allieva di Jung, Jolande Jacobi, in questi termlnh'Tlnconsclo collettivo consta dei contenuti ehe rappresentano iI deposito dei tipid modi dJ reogire dell'umenltc fin dol suoi primi inizi -indipendentemente do differenziazioni storiche, etniche 0 dl oltro genere - In situazioni di natura genericamente umana quoli 10 pauro, 11 pe rico 10, 10 lotto centro Ie

forze superlorl, Ie relazioni fro i sessi o fro figli e genitori, Ie figure del padre e della madre, il comportamento di fronte all'odio e all'amore, 0110 nascita eolia morte, 10 potenza del principi dell'oscurttc e della luce, ece. ".

L'inconscio collettivo e to sede degli o rchetip i, che J ung chiomer6 inizialmente immagini primordia ll, doe strutture dote e fondanti dell'intera vita psichiea, che possiedono un caraHere funzionale domlnante e a cui 51 riferiscono j motivi mltologici come i simboli onirici. Esistono secondo Jung due dimensionl dell'arehetipo, I'''archetipo In se" doe 10 matrlce potenzlale, Impercettibile che e iI nucleo di ogni struttura della psiche e I'orchetipo "attualizzato" doe entrato nel compo della cosdenza e quindi in sostanza resosi manifesto che

attraverso immagini, simboli, processi menlo Ii, ma onche modi di reaglre e comportamenti (del resto in quest'ottica si pub ben affermore con Fernando Pessoa "Ah, nmo e simbolo e onaloglo ... ") trova 10 proprio dimensione formale che noturalrnente varia a secondo dell'accezione e della situczlone in cui si manifesto e che I'ha evocato. Per intenderd, I"'archetipo In se" e inesouribile e inconoscibile secondo Jung, e uno zona dell'lnconscio che nan poo essere resa disponibile 0110 cosdenza, e l'lnescurlblllto della matrice sl trosmette ai simboli che essa produce che seppur interpretobili e razionolizzabili sono inesouribilf nei loro rlmandi e nello lora copocltc rivelativa che non puc mai definirsi completamente sui piano razionole, doe della mera lnterpretozlone. Naturalmente iI pensiero di Jung e relativamente ancora empirico e turtovlo Jung stesso oHerma in relazione agli Dei "_.anziche for deriva re to Ii figure do lie nostre condizioni psichiche, dobbiomo fare derivare Ie nostre condizioni psichiche do tali figure", e come dice Hillmann "Demoni e Dei so no strutture assolutamente reali e fondamentali , perche precedono nella psiche Ie menti che credono di proiettarle". Come e possibile notare iI saito do una psicologia ancora giudaico a uno psicologia pagano e breve. Le implicazioni di questo penslero sona notevoli su tutti i fronti della Wicea, che oHerma che iI divino e dentro di nol, gli archetipi sana appunto I'espressione degll Dei in noi. Se prendlomo gli stessi "Principi del Credo Wicca" elaborati nel 1974 dal concilio delle Streghe americane, 01 quinto porag rafo leggiamo II riferimenlo all'inconsdo co II ettivo. Nella pratico rituale invocore 10 Dea non e molto dlverso che far emergere un archetipo, e 10 Dea 0 11 Dio scendono su di nol nella misura In cui noi slomo in contatlo con I'arehetipo rne dentro di no! Ii rappresenfo. Jung stesso, seppur in termini patologid, affermavo che gil arelletipi ci possono possedere.

La stessa terapla analitica lunghiano considero Ie fasi di ovviclnamento alJ'archetpo e di possessione come necessarie, ·in un contesto diverso 10 funzlone del rltuale dovrebbe essere

quella dl contenere I'impatto con 10 fondomenti del pensiero mogico cosl senzo comprendere in reo Ita potenza degli Del, che emergono come inteso onche nella Wicco. esottamente 10 portota di questa secondo 10 nostra copcdrc e 10 nostro l'lnconscio collettivo diventa un leg arne asserzione. Dopo I'ovvento del disponibilitO ad accedere 0110 lora die unisce tutti gil vamini, e pertanto gli cristianeslmo che he tolto II divino dol monifestazione in nolo ottl dl magia passono ottroverso questo mondo per porlo oltre, dopo Cartesio Nella Wicco si operono infotfi quasi tramlte: 11 piano ostrale trova II suo ehe ha visto nelle cose dei rnerl esdusivamente invocozioni, clle sono eorrispettivo psicologico, 10 SUO oggeni misurablli e sezionablll, iI preghlere strutturote, all'interno dl un dimostrozione, rna questo legome mondo €I morto, perche gri oggetti, rituale che prevede I'uso dl simboli, occomuna ph) estesamente tutti gli artif1ciali 0 natural! che siano, sono strumenti, gesti e movimenti che esseri viventl e perslno iI mondo delle rtmostl senz'anima. La stessa consentono uno sintonlo con gli ospetfi cose, e I'anima mundl di wi poria psieoanolisi ha contribulto 0 del divino ottraverso un diverso livetlo Platone, esattamente come I'ardletipo distogliere II pensiero dol mondo per dl cosclenzo. La pratica rltuale della dell'Anima e it rappresentante deJle eonsiderare esciusiv(lmente la reolta Wicca potrebbe essere definite psichico, t'unlcc degna di come "moderato", iI contotto can 1r.:========iii==;i=========ruimportallZa secondo le sue

I'archetipo e favorito, non modolito conosdtive, II mondo degli

provocato, gil Dei scsndono su dl oggettl noll e che un pollido sfondo

noi quando slorno prontl ad su cui proiettare ll proprio

a.ccogllerli e il contatto can II "pslchismo". Ma una rallgione the

divino si approfondisce riporto II divino aile cose, una

gradualmente. Sen diverso e l'uso spiritual ita che tomo a dore Animo

deU'evacazione, che e uno pratica 01 mondo, ci riporta a preoccuparci

sotro certi aspetti pericoloso, in per II mondo e Ie cose tomano a

questo coso 10 manifestozione diventare "desiderabili", ma non

delle entito e rtchtesto e pill nei termini del possesso, che

provacota con rnezzl e sistemi di nan e oltro ehe I'usa e getta della

vorio tipo, 10 gradualito coso, rna in termini estetici. Prima

scorn pore, il confronto can i del nostro sentimento individuale ci

demoni 0 con gil del e dlretto e sona le cose e Ie immagini delle

natu r o Imente puo essere case che 10 suscitono, che ci partana

devostonte, esottomente come ad una risco perla della

puo essere sconvolgente riportore percezione, prima del nastro 10 e'e

0110 memoria del contenuti rlmossl 10 Dea che sl schlude in nol e nella

attroverso I'ipnosi. Non voglio Amore e Psiche materia, coslcche il gioco del

scendere nel merlto dl che coso sia soggetto e delJ'oggetto diventi

meglio utilizzare, p o lch e lstcnze dell'inconscio nella sua finalmente inutile. Un wiccan e in nell'evoluzione spirituale ciascuno e globalita. Non si trotto in reolta di un generole un neopogano, dovrebbera llbero di gestirsi con i propri mezzi e volo pindarico, questo concetto indica abbondonare qualsiosi morale per di offrontere Ie proprie esperienze: secondo Hillmann "Ie possibifito di riscoprire ['estetica, doe II percepire, quello che mi preme sottollneare sano animazione offerte do ciascun evento percha il nostro modo per cambiare II i parallelismi tra I fondomenti teorid per come a, iI suo presentarsi sensuoso mondo deve essere combiare 10 della psicologio del profondo e gli che rlvela 10 propria immagine percezione che abbiamo dl esso.E' aspettl teorici e protici della Wicca. interiore: insomma, lo disponibilitc di facile affermare che to Deo e Gil arclletipi dl animo e animus die dascun evento a essere oggetto Immonente, pill difticile e partire do sono g.li as petti controsessuoli, cloe dell'immaginozione, 10 sua presenza un'estetica che foccio dl questa del sesso opposto 01 nostro, che come reolta psichieo". E tale possibilito Immanenza del divino non soltanto animano il nostro inconsclo individuale sl traduce nel sorrlso di Afrodite, un'lntuizione sfocata, rna una nitida possono essere avvicinati 0110 Dea e nell'lmmonenza della Dea nell'universo percezione, una percezlone che per 01 010, come vengono rappresentatl degli oggetti che sl traduce in termini dl forza di cose non pub che cambiore il all·interno di descono di not, ma in bellena, in sensa letterale, cioe nostro modo di percepire in senso reolrc II concerto dell'lnconsclo estetica, disponibilito oll'clsthesls, 0110 globale: II primo otteggiamento e collettivo sl presta bene cnche 0110 percezione dei sensi. Vorrei insistere su vacuo, 11 secondo e 10 nostra concezlone platonica secondo cui tuttI questa concetto perche troppo spessosi I lIum Ina zione.

gil esseri e turte Ie cose sono fa riferimento oll'immonenza della Dea

correlate, che e un'altro dei nella materia, nella natura e 001 cosmo,

Bibli ografia:

e.G. Jung: L'lo e 1'lncomcio,Boliati Boringheri; G/i Arche'ipi dell'lnconscio ColleHivo, Sollati Soringheri.

Jomes Hlllmonm La Vana Fuga dagli Dei, Adelphi; L'Anima del Mondo e j/ PensierQ del Cuore, Adelplli.

Jolande Jacobi: La Psicologia di C.G.Jung, Sollatl Soringheri.

Consigli pratlel per crearst II proprioincantesimo

dl Ttlstania

Primo di tutto definiamo cos'e un incontesimo. Sl tratta dell'arte di incantare e II termine puo designore sio una formula magico, sio I'otto di pronunciorlo, slo oncoro l'eHetto che esse produce,

Puo essereaccompogrmto do gesti 0 do altre operazioni mogiche. Comunque slo, e 10 "magio" me e il presupposto per operore un incantesimo. Perspiegarvi m.eglio coso intendo per magio vi dtem 10 definizione apportata do Scott Curmingham nef libro Wieco.

Magiae iI movimento deUe energie no1uToJi (come iI porere personole) che serve 0 creore un cambiomento. l'energio esiste in tufte Ie cose, in noi stessi, neUe pionte, nelle pietre, nei ~lo magic e il risvegliore 0 ao:tr1Ufare questa energio, dorle uno scopo e nlasciorla.

le !1Teghe tIfjli:zzano I'energio per pc-oreo I.Il cemblcmento 0110 reo Ita, GlO oe>" ror questooccor·re sviluppore 11 pc~re ?er ottene.re del risultati e ne:::es:;ro<io il r'iSpefto diolcune "regole" ~ !'lOre anche come 10 Piramide de.Je Streghe 0 phI semplicemente ~o leggl Maglcha. La prima e avere UlO farvldoimmoginozione in grodo di eVOCaTe visioni, vlsuolizaore Jt'Ienl0lmente poesoggi, oggetli. Lasciote correre 10 vostro mente nel mcndo della fantasia. Ritogliate un piccolo spozio per vol durante 10 giornata, respirate, rilassatevi e obbondonatevi 0110 fantasia .Se vi poo aiutore potete scagliere un ambiente stlenzloso oppure potete for uso di profumi, muskhe, danze per risvegliore lesensozioni dentro di vol. Come \<edete sognare a occhi apart; non e un mole in questoccso. La secondo regola e ayere e montenere una ferreo volonta. Lo persIsfenza nell'ottenere una COso deve for parte della vastra persona. Questo e 10 mie volonta! Cosl va g. 110, eosl siol $ono giC! parole magiche. La terzo pietro on90lare dello pir(;lmide e uno fede dura e resistente come roooa. E' necessaria credere fermomente in quello che 51 wole oltenere per far funzionare I'incontesimo. Ne.$Suna tiziane ma:gica fun:zionere senzo uno profondo consapevolezza in voi stessi e nei vostri meni. La quarto e ultimo regolo ,rna non menoefficoce ela segretezza. E' lnfattl nota che Ie cose monte-nute

segTete so no slcuromente pili misterlose e aftoscinanti di quelle urlafe 01 quattro venti. E -infine vorrei dlarvl uno frcse presa dol testa Fronde deli' Anfir:::o Noee che sicuromente vi chioriTe meglio Ie idee: "'.II Patera condiviso e Potere perdufo." II potere e riuscire a caricorsi di energio, visualizzarlo ed essere tngrada di dirigerlo verso 10 scopo prefiSSafo. Tuttovio questa non e uno coso sempHce: sono necessorf esercizio, studio e costcnzo, E' onche bene sepere die d sono period; piu omena indicon per fore incontesimi. Formule mogiche per ottirore fortuna , prosperita, fertilita., mogie d'omore otte a unire e non a. separare, dovrebbero essere eseguiti con la luna in fose crescente 0 can 10 luna' piena. AI controria, per esempio, per spez:zore iI legame fro due persone, per ogni intervento di "distruzione" e 011 onton am enta, 51 d ovre b be osservore 10 luna nella sua fase colonte. Sono importonti anche i glorni in cui ci si appresto a fonnulare un incantesimo. Per quanta riguardo I 'amore, il tempoideale e ogire dl venerdi poiche e dominato dol pianefa Venere che presiede a tutto do me e bellezzc , arte, ornore, 51 e onche nototo me escogitare e scrivere do soH Ie formule magiche ha doto gil effetti pru vantogglosi. Ovviamente d sona amine Ie formule tradi;donoll che vengono riportate su molti tesrl, che sicuromente sana rlcche dl forzo mogico e che potronno ondore bene per i vostrl scopi. Mi sembro giuslo a questo punto ricardare che Ie formule magid\8 in rima e quindi con una certa ccdenzo, sono fro Ie mie preferite, sono piu semplici do ricordore e sono Ie piu efficoci.ln definitivo, per forrnelcre un inconte.simo devi,

1) Decidere il giorno, I'ara e scegliere can quoli divlnfte, erbe 0 pietre lavoTare.

2) Prima di procedere e necessaria essere pronfl. La sera presfabilito dlgiunafe se potete e purlficatevi can un bogno ristoratore per scrollorvi di dasso 10 stress accumulato nel corso della giomata'. Meditate in silenzlo per un po' di tempo in modo do accumulore energia.

3} Puriflcote onche it luogo in wi operate Iocendo brudare dei gronl d'incenso 0 a.Icune_foglie di rosmarino e verbena.

4) Trocciafe il cerchio socro.

5) Invocate Ie dlvinito e chiedete loro di ossistervi e diesaudire Ie vostre ridlleste.

6) Enunciate ";ncantesimo con 10 consapevolezzo che in voi sto oumentando I'energio.

7) Visualizzotel'energia e dirigetelo verso il vostro obienivo (persona, 09gettO ... ).

8) Scorlcote l'enerqlo in eccesso.

Sdraiotevi a terra , respirate profondomente visualizzando I'energio che obbandono il vostro eorpo.

9) Bonchettote con dolci e vino .

lOJ tostiale qualche oHerta 0911 Dei in 5egoo di ringraziamento.

1 1 ) Chludere iI cerchio.

Rituale per rafforzare 1.0 spiritualita

Elementi necesscrb uno co:ndela bianco, un condeliere, una pietro di luna 0 una perle, uno ninfea a uno rosa bianco, profumo di ninfea (in moncarn:a di questa sl pue usore 1I profumo di Iilla 0 dl violetta).

Agite di 'Iuned] in luna Crescenta. L'ora pili - indicato e 10 sera quando sorge 10 lima. Ungere 10 candela dalla tima, focendo attenzione a non bognore 10 stoppino con olio di ninfeo, can movimenti drcolori in sensa oro rio. Poria sui condeliere e a fionco metrete 10 perla a la pietro di luna e iI fiore sopra descrltto. Accendefe 10 candela, visuolizzote I'energic . Mentre 10 candela brudo dite queste parole:

Oh Dea uno candela brudo nell'oscuriro

per rafforzare to mia spirifualjtO. Non abbondo17Ormi nelle avversitd E la tuo servo sempre ti servirO. Brucio 11110 candela con olio di Iii/a La mja parolo in alto grunger";. Rafforza /0 mia spirifualitO

Oh Dec dalro gran bonta

Con te ho legato (.In poHo

Cos; vogfio, cos; sia 'offo.

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->