COMUNE DI LARCIANO

Medaglia d’Oro al Merito Civile

Periodico d’informazione dell’ Istituto “FERRUCCI” di Larciano Fondato da A.Disperati Diretto da Criachi, Innocenti, Mori

Febbraio 2011

Anno XXV N. 4

Ciao Ragazzi !
Il giorno 24 gennaio 2011,nella sala delle riunioni si è tenuto il primo incontro con il prof Criachi per il corso del patentino. La quota da pagare per poter partecipare è di circa 110 euro comprensivo di tutte le spese tranne il libro che è di circa 10 euro. Il corso viene fatto a scuola e ha una durata di 15 ore:per far si che sia rilasciato l’attestato valido 1 anno l alunno/a non dovrà fare più di due assenze altrimenti il documento di partecipazione non gli verrà rilasciato. Terminato il corso andranno prenotati gli esami presso gli uffici della motorizzazione:coloro che non hanno compiuto i 14 anni avranno comunque un anno di tempo dal termine del corso per fare l esame.

per queste problematiche e anche per gli Ufficiali della Guardia di Finanza che le hanno esposte in modo davvero chiaro e a c c a t t i v a n t e , Ma sicuramente , il momento più atteso è stato quello in cui si sono visti all'opera, in una simulazione d'intervento, “Camilla” e “Pat”, i due bellissimi pastori tedeschi, che hanno attirato il massimo dell'attenzione dei ragazzi e degli inseI cani antidroga dell’unità cinofila della gnanti, i quali hanno potuto avvicinarli, Guardia di Finanza tra i banchi della scuo- accarezzarli, fotografarli e farsi raccontare la di Larciano. Ad ospitarli sono stati gli alunni delle tre classi terze della secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo F.Ferrucci, i quali hanno avuto la possibilità di partecipare a questa interessante iniziativa didattica della durata di circa due ore, in cui, dopo la proiezione del DVD “Educare alla legalità”, si è parlato di prevenzione, toccando i temi delle diverse tipologie di sostanze stupefacenti, della loro diffusione, degli effetti e dei pericoli derivanti dalla loro assunzione. dai loro istruttori i momenti più importanti dell'addestramento. A differenza di quello che a prima vista si potrebbe pensare, alla base della preparazione dei cani che svolgono servizio antidroga c'è il gioco . La vita da cane finanziere non è poi così dura come potrebbe sembrare : scovare cocaina, eroina o hashish per loro è in fondo un divertimento a s s a i g r a t i f i c a n t e . Fa piacere sapere che i narcotrafficanti possono essere sconfitti dalla forza Un´ iniziativa molto apprezzata dagli alun- dell’amicizia tra un uomo e il suo cane ni che, al termine degli interventi dei fi- mentre giocano!!! nanzieri, hanno posto tantissime domande, dimostrando attenzione ed interesse

Febbraio 2011

Anno XXV N. 4

Vita Scolastica

Amici non posso dire altro che l'opera che appoggiate continua con vita, ancor meglio con vigore, energia...e così desidera proseguire portando a compimento il suo proposito. Durante il 2010 la Casa Campesina ha dato accoglienza ad un totale di 743 persone. Verso tutti indistintamente abbiamo perseguito l'obiettivo di una sempre migliore e variata alimentazione, senza “discriminare” ( termine che va ora di moda ) tra chi è malato e chi no. E' una piccola cosa, ma ci teniamo. Come sempre, grazie per il vostro appoggio e fiducia....forse abusiamo di un silenzio epistolare ma non vi dimentichiamo mai. Un abbraccio sincero e ancora i migliori auguri per un buon anno 2011. Juan e gli operatori della Casa Campesina La Paz gennaio 2011

La Teen Coop ha consegnato 200 euro a Mariella Livi che in questo mese li porterà direttamente in Bolivia.

Quest’anno, nell’ambito dell’ educazione alla salute, il progetto “donazione del sangue”, rivolto alle classi seconde della secondaria di primo grado, si è arricchito degli incontri con i volontari dell'AVIS - sezione comunale di Larciano. Gli alunni hanno partecipato attivamente ponendo molte domande e dimostrandosi molto interessati all’argomento. La sezione comunale dell'Avis larcianese, in collaborazione con la Coop del paese e i nostri alunni hanno così unito le forze per sensibilizzare i cittadini alla donazione del sangue organizzando, nei locali della Coop, una manifestazione per far conoscere il percorso per divenire donatori di sangue. Sono stati esposti nei locali del supermercato i lavori prodotti dalla creatività degli allievi, mentre i volontari dell'Avis hanno distribuito , a tutta la clientela, materiale informativo riguardante la donazione del sangue. Alla distribuzione del materiale hanno partecipato come “volontari”gli alunni: Aggiano, Arfaioli, Bianconi, Boschi, Castani, Diolaiuti, Febbraro, Iuliucci, Matera, Michelotti e Tesi. COME INIZIARE A DONARE: Inizia il tuo percorso da donatore Requisiti: età dai 18 ai 65 anni Peso minimo: kg 50 Predisposizione ad aiutare gli altri e se stessi DONAZIONE DEL SANGUE: donare e donarsi salute Con mezz’ora del tuo tempo dai aiuto a chi ne ha bisogno Ti tieni sotto controllo medico e salvi una vita La donazione del sangue è volontaria e gratuita Per informazioni potete contattare la sede comunale di Larciano: 057383156 3348259237 larciano.comunale@avis.it

2

Febbraio 2011

Anno XXV N. 4

Cari Ragazzi e Ragazze, in questo numero cercherò di aiutarvi a capire meglio le relazioni fra Amici e Compagni e a superare alcune incomprensioni che possono insorgere nella gestione dei rapporti interpersonali con i vostri Pari. Leggendo le vostre domande mi viene da dire che spesso le incomprensioni nascono da una sbagliata interpretazione dei messaggi che date o ricevete o da una parziale comprensione della realtà dovuta soprattutto alla vostra giovane età. Entriamo nello specifico delle vostre domande: Come faccio a non essere timida con tutti? La timidezza è correlata alla difficoltà a gestire le proprie emozioni e ad una scarsa sicurezza di sè e bassa autostima. E' un argomento questo che potrei approfondire nel prossimo articolo se vi può interessare. Per quanto riguarda la timidezza nei rapporti interpersonali posso suggerire di restringere il campo delle tue aspettative. Ci sono persone che sono estroverse ed altre invece piuttosto chiuse ed introverse. Le persone estroverse sono portate ad avere facilità nello stabilire contatti con le persone e generalmente hanno molte conoscenze; le persone introverse hanno invece bisogno di tempo per fidarsi degli altri e per poter comunicare. La cosa migliore per queste persone è avere un amico del cuore col quale confrontarsi e farsi aiutare per entrare in comunicazione con altri amici. Lo sbaglio da non fare è quello di chiudersi in un rapporto troppo stretto con l'amico del cuore che sicuramente sarà una persona espansiva e socievole e non vorrà sentirsi intrappolata in un rapporto che col tempo potrebbe diventare soffocante. Perché i miei amici non mi dicono i loro segreti? I segreti si dicono tali proprio perchè non si svelano. Tutte le persone hanno dei segreti che nessuno ha il diritto di conoscere. E' vero anche che avere un segreto talvolta può essere un'esperienza pesante e dolorosa e confidarsi con qualcuno può aiutare a superare il dolore o il disagio che deriva dall'avere un segreto. La persona a cui si decide di affidare un segreto deve essere assolutamente fidata. Alla vostra giovane età può succedere che chi viene a conoscenza del segreto di un amico non riesca a tenerlo per sè e lo sveli ad altri. A questo punto io mi chiederei: sono persona in grado di accogliere le confidenze più intime dei miei amici? Considera però che pensare di poter ricevere le confidenze di

tutti i tuoi amici è un po' una pretesa. La confidenza intima di un segreto accade all'interno di una amicizia forte e consolidata. Perché tutti i ragazzi seri vogliono le ragazze belle e magre? Io non credo proprio che i ragazzi, per giunta "seri" vogliono solo le ragazze belle e magre? Se mi guardo attorno io non vedo quello che tu affermi di vedere. Sicuramente alla base della tua affermazione c'è un pregiudizio e forse più di uno. Il primo pregiudizio è dato dal fatto che probabilmente ti stai sottostimando o infliggendo chissà quale punizione: ti consideri brutta e grassa? Il secondo pregiudizio è considerare le ragazze magre anche belle. I canoni della bellezza non sono correlati alla magrezza, bensì alla simpatia, al buon cuore, all'empatia, alla generosità, alla nobiltà d'animo, alla stima di sè. A ciò che di bello e profondo una persona riesce a trasmettere e a donare agli altri. Impara quindi a non giudicare te stessa e gli altri in modo superficiale, ma comincia a guardarti allo specchio e a piacerti, a considerarti una bella persona, a curare di più il tuo corpo e la tua giovane anima. Magari abbuffati meno e fatti delle belle passeggiate in buona compagniPerché i miei amici mi odiano? Perché i miei amici mi prendono in giro? Cari Ragazzi, queste interrogativi mi inquietano molto. Un Ragazzo che dichiara di sentirsi odiato dai suoi Pari è una denuncia forte e chiara ed è anche una richiesta di aiuto. Questi Ragazzi sta attraversando un'esperienza dolorosa e terribile che se noi non ascoltiamo e raccogliamo lo segneranno per tutta la vita. Questi vostri Compagni si sentono assolutamente soli e stanno soffrendo moltissimo. L'indifferenza al dolore e alla sensibilità altrui è l'ottavo peccato capitale. E a scriverlo non è persona religiosa, ma la Psicologa della vostra scuola. Quindi un appello a voi Ragazzi ma anche agli Adulti Competenti che hanno come missione la vostra educazione, cultura e formazione: non lasciate questa domanda inascoltata! A cuore aperto, Noemi Sembranti

3

Febbraio 2011

Anno XXV N. 4

Numerosi studi hanno evidenziato che i grassi del pesce hanno un ruolo particolare per il mantenimento della buona salute. Gli eschimesi della Groenlandia, che hanno un elevato consumo di pesce, non si ammalano di malattie a carico dell’apparato cardiocircolatorio in quanto la loro dieta è ricca di acidi grassi polinsaturi di cui è ricco il pesce, in particolare dell’acido grasso Omega-3. Il pesce azzurro, chiamato così perché ha i fianchi e il ventre ricoperti da scaglie argentate con riflessi azzurri, comprende le acciughe, le sardine, le aringhe, le aguglie, gli sgombri e i tonnetti ed è ricco di acidi grassi polinsaturi definiti “essenziali”, tra cui i derivati dell’acido linolenico (Omega-3), che favoriscono sia la fluidità del sangue, riducendo il rischio di trombosi, che la formazione di sostanze con proprietà antinfiammatorie. Altri tipi di pesce, quali i molluschi e i crostacei, sono più ricchi di colesterolo ma poveri di grassi saturi, per questo non sono poi così dannosi per l’ipercolesterolemia. Anche per i bambini e gli adolescenti il pesce è un ottimo sostituto della carne, il contenuto di proteine,

necessarie per l’accrescimento, è all’incirca sovrapponibile alla quantità di proteine contenute nella carne bovina. Purtroppo molti pensano che il nutrimento della fettina di vitello sia migliore di qualsiasi tipo di carne ma ciò non corrisponde a verità. In una dieta sana e variata è consigliato a tutti mangiare pesce almeno due volte la settimana, utilizzando metodi di cottura che aiutano a conservarne il valore

dosi per 6 persone: dosi per 4 persone: un kg di baccalà ammollato, 10 cl di olio d'oliva, 500g di salsa di pomodoro, 3 spicchi d’aglio, farina, sale, pepe Pulire il baccalà e tagliarlo a pezzi. In un tegame far dorare l'aglio schiacciato nell'olio poi aggiungere il baccalà infarinato. Farlo rosolare da tutte le parti, salare con moderazione e pepare. Fare cuocere a fuoco medio. Unire la salsa di pomodoro e lasciar insaporire portando il pesce a cottura. due branzini di 500 G ognuno, sale grosso

Sviscerare il branzino, squamarlo, togliere tutte le pinne, lavarlo. In una placca da forno mettere sul fondo qualche manciata di sale grosso, adagiare il branzino e coprirlo completamente di sale grosso. Cuocere in forno già caldo ad una gradazione di 180 gradi per 40 minuti circa. Togliere il sale superfluo e servire.

4

Febbraio 2011

Anno XXV N. 4

Nel mese di Febbraio hanno preso il via due nuove mission della Teen Coop: “Settimana del Donacibo e non solo...per i nostri amici a 4zampe” e “Cerco un uovo amico”! Ma di cosa si tratta? Sono due attività che vedono coinvolti tutti gli alunni dell'Istituto con l'unico obiettivo di aiutare i meravigliosi e speciali ospiti del canile Hermada di Montecatini e l'Ospedale Pediatrico Gaslini di Genova. La “Settimana del Donacibo e non solo.. per i nostri amici a 4 zampe!” è stata organizzata preparando in ogni classe uno scatolone decorato sul tema degli animali dove ogni alunno, professore o chi vuole, può lasciare cibo per animali, guinzagli, collari, ciotole, giochi per animali, etc. Il Canile Hermada da sempre si occupa di dare rifugio e assistenza sanitaria a cani e gatti randagi ed è per questo che abbiamo deciso di dare una mano...anzi una zampa a coloro che danno molto e chiedono poco in cambio!!!! Inoltre cogliamo l'occasione per invitarvi a visitare il sito del Canile Hermada - Associazione Amici degli animali ONLUS (www.canilehermada.it) o di andare direttamente alla sede di Montecatini Terme Via delle Padulette, 24 dove potrete dedicare un po' del vostro tempo libero a questi nostri amici. Ricordatevi che, considerando la vostra minore età, dovrete essere accompagnati da un adulto!! L'ultimo giorno disponibile per portare il materiale è il 28 febbraio. Per l'altra nostra mission “Cerco un uovo amico” gli alunni referenti delle classi seconde hanno avuto l'elenco degli alunni della propria classe mentre le classi terze, oltre al

loro, hanno ricevuto quelli delle rispettive classi prime. La classe terza B si occuperà inoltre di prendere le ordinazioni delle uova dai professori e dal personale ATA. Ogni referente dovrà indicare sull'elenco il tipo di uovo (se a latte o fondente) e riscuotere 10 €. Questa iniziativa è rivolta a raccogliere fondi da destinare all'Associazione Italiana per la lotta al Neuroblastoma ONLUS, con sede a Genova presso l'Istituto Gaslini, che si propone di sostenere la ricerca scientifica sul neuroblastoma ed i tumori solidi pediatrici, prima causa di morte per malattia in età prescolare. Il termine ultimo per poter ordinare l'uovo è il 10 marzo. Nel prossimo numero vi faremo sapere i risultati raggiunti!!!! Ringraziamo in anticipo voi e le vostre famiglie per il contributo che date alle nostre iniziative.

Causa influenza, la data della revisione della nostra Errata Corrige: per un errore di stampa, il mese di febbraio A.C.S. è stata spostata da Martedì 1 Febbraio a Marte- sono rimasti “i puntini” al posto delle cifre ! dì 22 Febbraio ore 15. Speriamo di essere promossi a Quindi ripariamo subito all’errore! Dal ricavato del mercatino pieni voti!!!!! (€650):per Tecnologia € 200,per Arte € 150,per sostegno € 150. Ma cosa stanno facendo quelle persone che in questi giorni vediamo lavorare a scuola? Da qualche giorno infatti sono iniziati i lavori di ampliamento della rete internet a tutto il primo piano della scuola. Ciò ci permetterà di collegarsi alla rete da tutte le classi e di utilizzare tutte le potenzialità delle LIM attuali e di quelle che arriveranno. Inoltre sono stati acquistati due pacchetti Windows da installare alle LIM della seconda A e C. Il lavoro è svolto dalla ditta “Berti” e costerà 2010 €. I soldi impiegati per questi lavori derivano dalle attività della Teen Coop di questo anno e dello scorso esercizio sociale. Quindi ringraziamo nuovamente tutti coloro che partecipando alle nostre iniziative ci hanno permesso di raggiungere questo obiettivo.

5

Febbraio 2011

Anno XXV N. 4

Vita Scolastica

Il 27 gennaio è stato il GIORNO DELLA MEMORIA, della Shoah e i ragazzi delle classi seconde e terze hanno partecipato ad un incontro con il Sindaco di Larciano per ricordare quello che è successo agli ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale. E’ venuto a Larciano un signore della comunità ebraica di Firenze, l’ingegner Benedì, che ci ha raccontato la sua esperienza di perseguitato a causa delle leggi razziali contro gli ebrei. Ci ha raccontato di quando andava al liceo e un giorno il preside della scuola lo ha cacciato perché era ebreo e non poteva avere alcun diritto di continuare a frequentare e poter studiare. Per sfuggire ai tedeschi si era rifugiato da

alcuni amici che abitavano fuori Firenze e si doveva chiudere in case e non farsi vedere da nessuno. Ancora oggi mentre ne parla prova ancora quelle emozioni che aveva provato molto tempo fa perché: “Non si può dimenticare il passato”. Oltre a questa testimonianza abbiamo assistito anche alla presentazione del nuovo libro del professor Ialuna: “Un ombra dietro il cuore” che parla proprio di questi temi, di una famiglia ebrea di Montecatini che fu deportata in un campo di concentramento, scritto sotto forma di un giallo per intrigare la storia. Mi ha colpito molto la testimonianza che ci ha raccontato il professore di un signore che si è messo a raccogliere gli occhiali in un campo di concentramento facendone una piccola montagna: la quantità di questi occhiali era impressionante! Pensare che ciascuna montatura era indossata da una persona ebrea e che a quei tempi poche persone portavano gli occhiali mi ha lasciato senza parole! Mi sembra giusto ricordare ogni anno questi avvenimenti e ascoltare le testimonianze dirette di persone che a quei tempi hanno sofferto perché noi, ragazzi del 2011, non dobbiamo dimenticare quello che è stato.

"L’Istituto Comprensivo di Larciano e il Padule di Fucecchio in un progetto europeo di educazione ambientale" L'Istituto Comprensivo Francesco Ferrucci di Larciano ha vinto il bando per un nuovo progetto europeo Comenius dal titolo E.C.O.G.A.I.A. (Educare alla Costruzione, Ottimizzazione, Gestione Attiva e Interculturale dell’Ambiente) che sarà realizzato in collaborazione con il Comune di Larciano ed il Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio.I progetti Comenius offrono la possibilità di sviluppare la conoscenza e la comprensione delle diverse identità linguistiche e culturali e di lavorare insieme a partners stranieri su temi di comune interesse nell’ambito della normale attività scolastica. Il progetto ECOGAIA, che avrà una durata biennale, è finalizzato a sviluppare negli alunni una cultura della qualità della vita, con l’obiettivo di far prendere loro coscienza di cosa significhi essere nell’ambiente, capire l’ambiente e fare per l’ambiente. Vedrà coinvolte quattro scuole di quattro Stati diversi: Poussan in Francia, Oradea in Romania, Burela in Spagna e Larciano. L’argomento portante è di estrema attualità: l’ambiente, visto in tutti i suoi aspetti, da quello prettamente naturale, attraverso lo studio di zone umide del nostro territorio di particolare interesse ambientale, a quello più propria-

mente etico, al fine di far acquisire ai ragazzi modelli di comportamento rispettosi dell’ambiente e dell’uomo, improntati alla sobrietà e alla solidarietà, sviluppando una coscienza ecologica europea e internazionale. Il valore dei progetti Comenius è infatti quello di lavorare in parallelo con altre scuole europee, progettare azioni comuni e condividere risultati e problematiche: i docenti partners hanno stabilito come prima tappa condivisa di effettuare una ricerca su ambienti acquatici tipici di ciascun territorio di appartenenza: oltre al Padule di Fucecchio, il Rio di Pomeda in Spagna, la Laguna di Thau in Francia, il lago termale 1 Maggio in Romania. Molti i laboratori e le iniziative attivate a Larciano dove, con metodi ed approcci diversi, gli alunni di tutti gli ordini di scuola dell'Istituto Ferrucci lavoreranno per conoscere e valutare lo stato di salute del Padule di Fucecchio; sono state scelte in particolare un’erba palustre, il "sarello", ed un animale, la Cicogna bianca, come "mascotte" del progetto. Gli studenti non solo accresceranno le loro conoscenze legate all’ambiente naturale del Padule e del vicino Montalbano, ma rifletteranno anche su tutti quegli aspetti legati alle varie forme di degrado ambientale proponendo delle possibili soluzioni.

6

Febbraio 2011

Anno XXV N. 4

Vasco Rossi, anche noto come Vasco o con l'appellativo Il Blasco (Zocca, 7 febbraio 1952), è un cantautore italiano, ha tre figli,Luca,Davide e Lorenzo. Autodefinitosi provocatore, nella sua carriera pluridecennale ha pubblicato 24 album (di cui 15 in studio, 7 live e 2 raccolte ufficiali) e composto complessivamente più di 140 canzoni, nonché numerosi testi e musiche per altri interpreti. Con decine di milioni di copie vendute è uno dei cantautori italiani di maggior successo e fama. Negli anni ottanta, per via dello stile di vita sregolato caratterizzato da droga, alcool, sigarette, donne e continui tour frenetici, ricevette notevoli critiche da parte dei mass media. Tuttavia, ciò non fece altro che amplificare il suo successo, consacrandolo come l'unica rockstar italiana. Il mestiere di autotrasportatore del padre lo porta a trascorrere un paio d'anni della sua prima giovinezza a Siniscola, come da lui stesso confermato durante un suo concerto a Cagliari del 2010. Fin da bambino, su decisione della madre Novella Corsi, casalinga appassionata di musica, viene iscritto a scuola di canto dal maestro Bononcini e inizia ad appassionarsi al mondo della musica. A 13 anni vince l'Usignolo d'oro, una manifestazione canora modenese, nata per contrastare lo Zecchino d'oro, mentre a 14 anni entra a far parte del suo primo gruppo musicale, chiamato "Killer", nome successivamente trasformato in un più rassicurante "Little Boys";del gruppo fa parte anche Marco Gherardi, che più volte sarà compagno di avventura di Vasco. Rossi si trasferisce dalla casa della zia per andare a vivere presso una casa in affitto, sempre a Bologna, insieme a due amici, e decide di prendere seriamente l'impegno universita-

rio; tuttavia, dopo un buon inizio, si lascia sedurre dalla turbolenza della Bologna di quegli anni. Continua a restare sempre piuttosto ai margini della lotta politica; frequenta poi il Teatro Evento di Bologna, per il quale firmerà qualche regia e qualche presenza come attore; e, infine, si fidanza con Paola Panzacchi, una convinta femminista, iniziando una storia d'amore molto difficile, da cui uscirà "con le ossa rotte". Inoltre, amplia notevolmente la sua cultura musicale: oltre agli italiani, Francesco Guccini, Francesco De Gregori, ascolta molto rock anglosassone, soprattutto i Rolling Stones. L'esperienza che cambia radicalmente la carriera di Vasco Rossi è la partecipazione al Festival di Sanremo. Nonostante il festival della canzone italiana non appartenga all'orizzonte artistico del rocker, Vasco Rossi e il suo entourage decidono di sfruttare la crescente popolarità del cantante facendolo partecipare all'importante vetrina offerta dalla RAI. Così, nel 1982, Vasco partecipa al Festival di Sanremo con la canzone Vado al massimo. La performance del rocker di quell'anno fa scalpore: Vasco abbandona il palco con il microfono nella tasca della giacca, che, collegato col filo all'amplificatore, cade, creando panico tra il pubblico in sala e tra i conduttori dello show tv. Il 19 gennaio 2007 esce il singolo Basta poco. Per volontà del cantautore non è venduto in alcun negozio e può essere ascoltato esclusivamente tramite radio oppure scaricato dal web o dal portale di una nota azienda telefonica. Il nuovo singolo fa registrare il record italiano di download legali, oltre centomila a distanza di due giorni dall'uscita del brano.

11 giugno Venezia - Heineken Jammin' Festival 16 giugno Milano - Stadio San Siro 17 giugno Milano - Stadio San Siro 21 giugno NUOVA DATA - Milano - Stadio San Siro 22 giugno NUOVA DATA - Milano - Stadio San Siro 26 giugno Messina - Stadio San Filippo 1 luglio Roma - Stadio Olimpico 2 luglio NUOVA DATA - Roma - Stadio Olimpico

7

Febbraio 2011

Anno XXV N. 4

Rubrica dello sport

Il giorno giovedì 10 febbraio 2011 si è disputata a Montecatini una partita di calcio a 11, che vedeva da una parte i nostri ragazzi guidati dal prof. Marchetti e dal mitico Gallo, dall’altra i ragazzi delle Don Bosco di Montecatini guidati dal loro professore di educazione fisica. La nostra formazione ha visto titolari i seguenti ragazzi: - Filippo Niccolai 1; Samuele Siciliano 2; Samuele Impellizzeri 3; Davide Bindi 4; Alessandro Mollica 5; Simone Rinaldi 6; Leonardo Niccolai 7; Gabriele Panelli 8; Giovanni Brittoli 9; Marco Lumeri 10; Leonardo Mancia. PANCHINA: Matteo Tarabusi 12; Niccolò Cau 13; Gregorio Benassai 14. La partita è stata divisa in 4 frazioni di 15 minuti ognuna; le prime 2 frazioni si sono rivelate, anche se piene di occasioni da goal, molto faticose e nulle. Una breve pausa di 5 minuti ha fatto riposare entrambe le squadre con sostituzioni di alcuni ragazzi. Nella terza frazione di gioco, nonostante i cambi effettuati dagli allenatori, i ragazzi di entrambe le squadre non sono riuscite a cambiare l’esito della partita. L’ultima frazione di gioco, per i ragazzi di Larciano, è stata decisiva nonostante la stanchezza dei giocatori, infatti i nostri ragazzi sono riusciti a mettere a segno 3 goal; marcatore di una decisiva doppietta è stato Giovanni Brittoli e un altro goal a fine partita è stato realizzato da Marco Lumeri.

Proseguiamo adesso con l’intervista al prof. Marchetti e al mitico Gallo. Prof. Marchetti: Secondo lei i ragazzi hanno disputato una discreta partita? -Si, hanno disputato una gara molto buona. Cosa c’è da modificare nella squadra? -Il numero dei passaggi sbagliati deve diminuire, ci sono troppe imprecisioni. 3. Cambiamenti sulla formazione?Il settore da modificare? -Ci saranno perché mi piace far giocare più giocatori, dobbiamo essere più offensivi. 4.Se potesse dare un voto alla squadra da 1 a 10 che voto darebbe? -9, 10 no perché hanno fatto troppi errori. Gallo: Secondo lei i ragazzi hanno disputato una discreta partita? -Si, ma ci deve essere maggiore impegno. 2. Cosa c’è da modificare nella squadra ? -Il centro campo e l’attacco. 3. Cambiamenti sulla formazione? Il settore da modificare? -Modificare l’attacco. 4. Se potesse dare un voto alla squadra da 1 a 10 che voto darebbe? - 8 ½ c’è da migliorare qualcosa, non sono stati perfetti. Nella prossima partita che si svolgerà il 23 febbraio 2011, i ragazzi disputeranno la gara contro i ragazzi del Massa e Cozzile all’Idilio Cei di Larciano. Un in bocca al lupo hai ragazzi. Ultime notizie: la partita del 23 è finita 3-0....per loro!!!!!!!!!!!

8

Febbraio 2011

Anno XXV N. 4

Scuola Primaria

Che onore incontrare per poter con lei comunicare la fantastica scrittrice del libro “Strega come me” autrice. Per chiederle consigli ed altro ancora siamo stati ad ascoltare più di un’ora tanti insegnamenti ci ha dato e con la sua parola ci ha abbagliato come un’ amica ci ha trattato e nel cuore ci ha toccato. Giusi Quarenghi grazie davvero per averci fatto esplorare il mondo intero. Rahela V B

Il giorno 28 gennaio 2011 le classi quinte della Scuola Primaria sono state liete di incontrare una fantastica scrittrice: Giusi Quarenghi. Noi alunni facevamo domande e lei impiegava molto tempo a risponderci con aria determinata e sicura di sé; le parole non le mancavano sicuramente e arrivavano dirette alle orecchie di tutti. Ci ha raccontato la sua vita anche nei minimi dettagli, partendo da quando bambina sognava di fare la “domatrice di galline” fino ad arrivare ad essere scrittrice di libri per ragazzi e non solo. Ci ha comunicato il suo amore per la “parola” e per la poesia che avevamo già intuito dalla lettura del suo libro “Strega come me”. E’ stato un incontro speciale per tutti noi: Giusi Quarenghi è stata così brava e così simpatica da sistemare un pezzo di lei in tutti i nostri cuori. Gli alunni delle classi V A e V B

Guia, una simpatica streghetta, viene mandata alla scuola di streghe per imparare ad usare i suoi poteri, ma si fa una nemica: la strega Tilla. In questo libro avventuroso Guia e Dorotea ne passano delle belle e anche delle brutte. Alla fine Caterina, un’altra protagonista e suo nonno scoprono che la “nonnastra” è …Se volete sapere come finisce non vi resta che prendere e leggere il libro “Strega come me” di Giusi Quarenghi, un libro avventuroso,poetico e scherzoso. Vi consiglio di leggerlo anche perché la storia è divertente e appassionante! Leggetelo pure con calma, il libro vi aspetta! Sarah V B

9

Febbraio 2011

Anno XXV N. 4

Scuola Primaria
Cara Guia, spero non ti dispiaccia che abbia letto il tuo diario. Le tue avventure mi appassionano sempre di più e sono stata a leggerlo tutto il giorno, tutti i secondi di ogni minuto di ogni ora. Ed ora eccomi, a scriverti una lettera, quello che ho sempre sognato ogni dì di mezzanotte. Per fortuna se io non mi sveglio non mi buttano un secchio d’acqua gelida come succede a te! Se posso ti vorrei fare una domanda: dopo che te e il nonno di Caterina vivete insieme, la vedi ancora Dorotea?Oppure vi trasformate di nascosto in coccinelle? Rido ancora per quando la Tilla è scivolata sull’acqua da te rovesciata, non vorrei mai trovarmi in una situazione del genere, dopotutto se l’era meritato quella brutta stregaccia!! Per me hai fatto bene a non ritornare mai più in quel posto da manicomio. E’ pur vero che le regole sono regole, ma tra la Tilla e le sue bacheche… Ora ti saluto.In TV danno un film che parla di streghe… ma non credo assomigli alla tua storia. Saluti Ilaria V A
Francesca C. VA

Cara Camomilla, sono io il tuo Claudiello, l’iganello troppo bello. Ti ho scritto perché non so cosa fare ed anche perché sei la mia padroncina vecchina ma carina. Ti voglio informare che ho visto un’iguana molto carina che si chiama Glicine, ma non so se è solo una pianta a forma di iguana perché ai suoi piedi ha un cartellino con scritto “cinque euro”. Ma siccome quella stre…oh! Scusa padroncetta per niente capretta come la Tilla che gli ficcherei una spilla…insomma siccome quella puzzona della Tilla mi ha trasformato da iguana in umano e mi ha dato vestiti stretti non mi posso piegare per vedere se è una pianta o un’iguana. Se mi piegassi mi vedrebbero spuntare dai pantaloni questo culetto rosa senza coda. Ah! Ma non ti ho detto dove mi trovo. Beh, da quando sono diventato umano ho fatto tanti viaggi ed adesso sono alle Hawai.Sto cercando di farmi allungare questi peli lunghi che gli umani chiamano capelli, ma c’è un parrucchiere che li punta sempre. Cara Camomilla, ho trovato una pozione che mi farà tornare iguana! Tanti saluti da Claudio V A P.S. Di’ ad un’ alunna di far fare una figuraccia alla Tilla!
Francesca C. VA

Cara Tilla, come strega non sei per niente male, ma come amica, fattelo dire, sei proprio pessima! C’è chi litiga una volta alla settimana, c’è chi lo fa una volta al mese o all’anno… ma tu non litighi così poco! No, tu litighi ogni singolo giorno, ogni singola ora, ogni singolo minuto, ogni singolo secondo della tua vita! E’ così difficile per te riuscire a stare insieme a qualcuno anche per breve tempo senza litigare??!! Comunque cambiamo argomento: tu sei perfida, crudele, egoista e brutta(senza offesa), ma secondo me un cuore ce l’hai (tutti ce l’hanno ) e dentro di esso sei dolce, altruista e buona, solo che non riesci a tirare fuori tutto questo, perché ti sei abituata alla tua vita da cattiva; scommetto però che se ritornassi solo un po’ indietro potresti ricominciare da capo la tua vita! Ma sarebbe una cosa semplicemente impossibile, anche per una strega brava ed esperta come te… Comunque era solo per darti un consiglio! Prima di salutarti vorrei chiederti qualche favore: salutami Dorotea, Guia Esperia, Elisabetta Elena Elettra, la strega Vera, la strega madre, la strega Camomilla, la strega Fisarmonica e tutte le altre e le prossime allieva.Oltre la cattiveria e tutto il resto sei una tipa stramba, forte e in gamba, sicura di sé ed è stato bello scriverti, magari ci vedremo faccia a faccia in un altro mondo, prima o poi, ma per ora posso solo immaginarti nella mia testa piena di fantasie e di confusione. Con affetto Anna V B

Francesca C. VA

10

Febbraio 2011

Anno XXV N. 4

☺ Videogiochi ☺
Il lungo sviluppo di “little big planet 2 “ da parte dei ragazzi di Media Molecola ha visto questi ultimi concentrarsi sui punti di forza di questo gioco , esclusivo playstation 3 . il primo punto di forza è sicuramente rappresentato dalla trama che ci incoraggerà a spingerci tra un livello ed un altro. Un ‘ altra cosa che farà venire voglia ai videogiocatori non sarà solo il desiderio di salvare una docile principessa a recuperare delle banane rubate, ma il nobile compito di salvare l’ universo dal Negativtron : una perfida macchina che sta aspirando il mondo del fai da te. Come ultimi arrivati nell’ alleanza il nostro compito sarà quello di riunire le brillanti menti di questa eroica confraternita, ovvero gli unici in grado di opporsi all’ aspira tutto. Noi per ritrovare questi personaggi dovremo semplicemente affrontare 30 livelli durante i quali saremo costretti a percorrere interi percorsi farciti di trappole .La storia sarà inframmezzata da folli filmati che tra una citazione a Star Track ,conigli salterini, e depressi magnati creeranno un affresco divertente e un po’ folle di questo originale universo. Follia trasmessa anche al Gameplay dato che ogni pretesto sarà buono per trasformare “Little Big Planet 2” in uno sparatutto a 2 dimensioni, in un puzzle game o in una sorta di titolo da affrontare con un massimo di 3 amici. Tornerà infatti la modalità multigiocatore grazie alla quale potremo raggiungere zone impossibili da raggiungere in solitaria, superare un ostacolo o sfidarsi alle nuove modalità versus. Sfortunatamente capiterà spesso che in queste sessioni multigiocatore si tenda a confondere diversi personaggi, creando disordine nelle fasi più concitate soprattutto nel caso in cui siate a bordo di uno degli strampalati mezzi di trasporto messi a nostra disposizione. In ognuna di queste situazioni si può comunque constatare la crescita degli sviluppatori di Media Molecula oggi in grado di muoversi in vari frangenti di gioco. La grande peculiarità di “Little Big Planet 2” è l’ essere un platform puzzle shoter quanto un potente edito per la creazione di nuovi livelli. La struttura è pressoché invariata, ma come dicevamo saranno i nuovi oggetti che daranno a quelli che si cimenteranno nell’ impresa di creare tante opportunità. Come ad esempio l’ utilizzo della telecamera, la possibilità di sfruttare le immagini carpite dall’ Eyepet o usare il nuovo strumento, similmente come succedeva nel primo capitolo. Parlare di longevità nel caso di Little Big Planet 2 è un discorso delicato. La campagna è suddivisa in 30 livelli ciascuno dalla difficoltà media e sono completabili in meno di qualche pomeriggio, tuttavia la possibilità di scaricare migliaia di contenuti aggiuntivi regaleranno centinaia di ore di gioco. Cosa possiamo dire? Sicuramente questo gioco ha fatto passi da gigante e per questo vi consigliamo caldamente di provarlo anche se non per una campagna interessante, una grafica perfetta o un gameplay coinvolgente, ma per il semplice motivo che questo capolavoro dei Media Molecola risulta molto originale.

Piace. Anzi, entusiasma. Il seguito del videogioco a piattaforme sviluppato per PlayStation 3, Little Big Planet 2, riceve apprezzamenti attraverso le recensioni dei principali magazine di settore d’Europa. Il voto più alto è stato assegnato da EuroGamer: 10 su 10. Le parole utilizzate per descriverlo sono altrettanto calorose: “Sono stati inseriti alcuni elementi inediti capaci di trasformare questa nuova esperienza in qualcosa di epocale, che potrebbe rivelarsi la nuova piattaforma di lancio dei game designer del futuro”. Dall’epocale di EuroGamer si passa alla “assoluta eccellenza” di GamesNation (9,2 su 10).GamesVillage e GameSurf non sono da meno con i loro rispettivi 9,6 (“un rivoluzionario modo di intendere il videogioco,

non più come bene di consumo, ma come strumento creativo alla portata di chiunque”) e 9. Per SpazioGames, Little Big Planet 2 vale un convincente 9,3 (“titolo davvero completo e solido, capace di divertire e stregare”) mentre per Multiplayer è un gioco da 9,6 in pagella di cui vanno esaltate la modalità Storia “più complessa, varia e divertente”, l’eccezionalità del multigiocatore e la “varietà di gameplay incredibile”.Il personaggio di pezza muto entusiasma anche oltre i confini nazionali. Basta passare in rassegna i voti: 9,4/10 per CVG, 10/10 per NowGamer; 9/10 per Eurogamer.net; 9/10 per IGN; 17/20 per JVN; 18/20 per Jeuxvideo.

11

Febbraio 2011

Anno XXV N. 4

☺ Humour Curiosità ☺
Al polo nord un cane dice all'oca "haa ho la pelle d'oca" e l'oca risponde "haaa è vero io ho un freddo cane". Un tizio alloggia,per una notte in una pensione di infimo ordine,al mattino si lamenta con il portiere"Pensi che c'erano un sacco di pulci Ma scusi non poteva ammazzarle? Si l’ho fatto,ma poi sono venuti i parenti al funerale Un bambino dice alla madre - mamma perché hai quella pancia così grande? - mamma- perché aspetto una sorellina per te. Nella stazione degli autobus vede un uomo con la pancia grande e domanda all'uomo- signore e lei cosa aspetta? signore - Io aspetto l'autobus. bambino- Se le esce una bici me lo puoi dare a me?

Il carnevale è una festa che si celebra nei paesi di tradizione cristiana. I festeggiamenti si svolgono spesso in pubbliche parate in cui dominano elementi giocosi e fantasiosi; in particolare, l'elemento distintivo e caratterizzante del carnevale è l'uso del mascheramento. Il Carnevale non termina ovunque il Martedì grasso: fanno eccezione il Carnevale di Viareggio, il Carnevale di Ovodda, il carnevale di Poggio Mirteto, il carnevale di Borgosesia ed il Carnevalone di Chivasso. Anche il Carnevale di Foiano della Chiana termina la domenica dopo le Ceneri In diversi Carnevali il martedì grasso si rappresenta, spesso con un falò, la "morte di Carnevale". I Carnevali più importanti sono: Viareggio,Venezia e Rio.

I costumi tipici sono per le bambine: principesse, fatine, personaggi della Disney ecc. Per i bambini:Gormiti, eroi dei film,personaggi della Disney ecc. La tradizione della sfilata di carri a Viareggio risale al 1873, quando alcuni ricchi borghesi decisero di mascherarsi per protestare contro le troppe tasse che erano costretti a pagare. Da allora ogni anno questa sfilata permette di eliminare il malcontento di tanta gente e, alla fine del secolo, comparvero i carri trionfali.La prima guerra mondiale sembra distruggere il Carnevale a Viareggio, che invece si dimostrò più splendido e grandioso. La pausa bellica durò 6 anni. La manifestazione riprese nel 1921 e i carri sfilarono su due meravigliosi viali a mare. Nel 1971 si svolse il primo carnevale rionale della Darsena. Nel corso del terzo millennio si prevedono grandi novità con i carri di cartapesta che si arricchiscono di nuove tecnologie per creare sempre più complessi movimenti ed effetti scenografici. Seguiteciii ☺

Stampato a cura e spese del Comune di Larciano