You are on page 1of 3

CIRCOLARE INFORMATIVA

STUDIO NEGRI E ASSOCIATI


NECESSARIA L’AUTORIZZAZIONE PER
EFFETTUARE OPERAZIONI INTRA UE

E’ NECESSARIA L’AUTORIZZAZIONE PER EFFETTUARE OPERAZIONI INTRA UE

Vi è il rischio di sospensione temporanea delle attività Intra UE (Vendite, prestazioni di servizi e


acquisti) per gli operatori/soggetti passivi IVA che, pur già in attività, non sono soliti avere rapporti di
carattere comunitario.

Infatti con due provvedimenti dell’Agenzia delle Entrate del 29.12.2010 trova attuazione il REGIME DI
AUTORIZZAZIONE ALL’EFFETTUAZIONE DELLE OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE introdotte dal D.L.
78/2010, che prevedeva l’obbligo per i soggetti passivi IVA di manifestare anticipatamente il proprio
intento all’Amministrazione Finanziaria al fine della loro iscrizione nell’apposito archivio informatico
dei soggetti autorizzati ad effettuare cessioni e acquisti di beni in ambito intracomunitario (Banca
Dati VIES).

Trattasi di normative volte a contrastare l’evasione ed elusione dell’IVA (oltre che delle conseguenti
imposte dirette) negli scambi intracomunitari.

I soggetti che intendano effettuare cessioni e acquisti intracomunitari di beni, prestare o ricevere
servizi intracomunitari, devono manifestare in via anticipata tale volontà nei seguenti modi:

 in sede di dichiarazione di inizio attività (attraverso il modello AA7, per i soggetti diversi dalle
persone fisiche o il modello AA9, per le persone fisiche);
 ovvero, per i soggetti già titolari di partita IVA, attraverso un’apposita istanza (in mancanza di
istruzioni specifiche, si ritiene che la predetta istanza possa essere presentata in forma libera).

SOGGETTI CHE INTRAPRENDONO UNA NUOVA ATTIVITA’

Le suddette operazioni intracomunitarie possono essere effettuate decorsi 30 giorni dalla data di
attribuzione del numero di partita IVA, salvo che - entro tale termine - l’Agenzia delle Entrate abbia
negato l’autorizzazione (vige pertanto il criterio del silenzio assenso).

Il provvedimento di diniego, in particolare, viene emesso in caso di esito negativo dei controlli sull’esattezza dei
dati forniti e/o a seguito dell’analisi del rischio oggettivo e soggettivo connesso al richiedente.

L’Amministrazione finanziaria, trascorsi 30 giorni dalla data di presentazione della dichiarazione senza che sia
stata negata l’autorizzazione, include il soggetto passivo nell’archivio informatico dei soggetti autorizzati ad
effettuare cessioni e acquisti di beni in ambito intracomunitario (Banca Dati VIES).

SOGGETTI GIÀ TITOLARI DI PARTITA IVA

Per i soggetti già titolari di partita IVA, il nuovo regime opera in modo differenziato a seconda della data di
presentazione della dichiarazione di inizio attività.

DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ PRESENTATA DAL 31.05.2010

Entro il 28.02.2011, i soggetti che hanno presentato la dichiarazione di inizio attività a partire dal 31.05.2010
saranno esclusi dall’archivio dei soggetti autorizzati ad effettuare operazioni intracomunitarie
(Banca Dati VIES) se:

 non hanno manifestato, barrando le apposite caselle previste dai modelli AA7 o AA9, la volontà di
effettuare operazioni intracomunitarie in occasione della comunicazione di inizio attività;
1

RIPRODUZIONE VIETATA
Studio Negri e Associati - Sede Legale Via Balicco, 63 - 23900 LECCO - ITALIA C.F. e P. IVA 02922330135 - tel +39 0341 226911 - fax +39 0341 360544
e-mail studio@negriassociati.com - www.negriassociati.com
CIRCOLARE INFORMATIVA
STUDIO NEGRI E ASSOCIATI
NECESSARIA L’AUTORIZZAZIONE PER
EFFETTUARE OPERAZIONI INTRA UE

 ovvero non hanno comunque posto in essere, nel secondo semestre 2010, operazioni
intracomunitarie e adempiuto ai conseguenti obblighi INTRASTAT.

In tali ipotesi, se si intendono effettuare operazioni intracomunitarie, è comunque possibile richiedere l’inclusione
nell’archivio dei soggetti autorizzati presentando un’apposita istanza direttamente all’Agenzia delle
Entrate, la quale trascorsi 30 giorni dalla data di presentazione senza che sia stata negata
l’autorizzazione, include il soggetto passivo nella Banca Dati VIES (istanza da presentare entro il
29.1.2011, se si vuole che i 30 giorni di sospensione trascorrano prima del 28.2.2011).

DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ PRESENTATA PRIMA DEL 31.05.2010

Entro il 28.02.2011, i soggetti che hanno presentato la dichiarazione di inizio attività anteriormente al
31.05.2010 saranno esclusi dall’archivio dei soggetti autorizzati ad effettuare operazioni
intracomunitarie se:

 non hanno presentato i modelli INTRASTAT delle cessioni di beni, delle prestazioni di servizi e
degli acquisti intracomunitari di beni e servizi negli anni 2009 e 2010;

 ovvero, pur avendo presentato i suddetti modelli INTRASTAT, non hanno presentato la dichiarazione
IVA per il 2009.

In tali ipotesi, se si intendono effettuare operazioni intracomunitarie, è possibile comunque richiedere l’inclusione
nell’archivio dei soggetti autorizzati presentando un’apposita istanza direttamente all’Agenzia delle
Entrate, la quale trascorsi 30 giorni dalla data di presentazione senza che sia stata negata
l’autorizzazione, include il soggetto passivo nella Banca Dati VIES (istanza da presentare entro il
29.1.2011, se si vuole che i 30 giorni di sospensione trascorrano prima del 28.2.2011).

L’esclusione dall’archivio informatico dei soggetti autorizzati ad effettuare cessioni e acquisti di beni in
ambito intracomunitario (Banca Dati VIES) comporta la sospensione della soggettività attiva e
passiva delle operazioni intracomunitarie (ovvero le cessioni non saranno più considerate
operazioni non imponibili di cui all’art. 41 DPR 331/1993 ma da assoggettare ad IVA e gli acquisti
intracomunitari assolveranno l’imposta nel Paese di origine).

CONTROLLI PERIODICI E PROVVEDIMENTO DI REVOCA

Per i soggetti inclusi nell’archivio informatico, l’Agenzia delle Entrate, svolgerà controlli periodici di valutazione del
rischio sulla posizione dell’operatore, i quali possono determinare l’esclusione dall’archivio informatico.

Gli esiti di tali verifiche potranno essere utili per l’avvio di eventuali attività di controllo o per l’emanazione di un
provvedimento di revoca della registrazione nell’archivio dei soggetti autorizzati.

IMPUGNAZIONE DEI PROVVEDIMENTI DI DINIEGO E REVOCA

I suddetti provvedimenti di diniego e revoca sono impugnabili innanzi alla Commissione tributaria provinciale
territorialmente competente entro 60 giorni dalla data di notificazione, che può avvenire anche a mezzo posta.

RIPRODUZIONE VIETATA
Studio Negri e Associati - Sede Legale Via Balicco, 63 - 23900 LECCO - ITALIA C.F. e P. IVA 02922330135 - tel +39 0341 226911 - fax +39 0341 360544
e-mail studio@negriassociati.com - www.negriassociati.com
CIRCOLARE INFORMATIVA
STUDIO NEGRI E ASSOCIATI
NECESSARIA L’AUTORIZZAZIONE PER
EFFETTUARE OPERAZIONI INTRA UE

Nel caso in cui riteniate di dover presentare l’apposita istanza per l’inclusione nella
Banca dati VIES siete pregati, stante i termini ristretti dell’adempimento in commento,
di contattare con estrema urgenza lo Studio.

Spett.le Agenzia delle Entrate


Direzione Provinciale di _________

Oggetto:
Comunicazione ai sensi del DL 78/2010 in regime di autorizzazione all’effettuazione delle
operazioni intracomunitarie. Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate Prot. n.
2010/188376 del 29 dicembre 2010.

Il sottoscritto _______________________, nato a ______________, il ___/___/___, residente a


______________ (__), in via ________________ n° ___, avente C.F.:
___________________________, nella sua qualità di titolare/legale rappresentante della impresa
individuale/società "__________________________________" con sede in
__________________________________ (_____) Via ____________________ n°___, C.F. e n. di
iscrizione al Registro Imprese di ______________________________,
P.IVA:________________________________,

dichiara

di voler porre in essere operazioni intracomunitarie di cui al titolo II capo II del decreto legge 30
agosto 1993 n. 331, per i seguenti presunti importi:
- € _________________________________,____. (acquisto di beni):
- € _________________________________,___. (cessione di beni);
- € _________________________________,____. (acquisto di servizi):
- € _________________________________,___. (prestazione di servizi);
La presente manifestazione di volontà è effettuata sulla base degli obblighi previsti dal
provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate Prot. n. 2010/188376 del 29 dicembre 2010.

A tal fine si segnala che la dichiarazione di inizio attività è stata presentata


anteriormente/posteriormente alla data del 31 maggio 2010.

(luogo e data) In fede


Società/Impresa individuale
(Legale rappresentante/Titolare)

RIPRODUZIONE VIETATA
Studio Negri e Associati - Sede Legale Via Balicco, 63 - 23900 LECCO - ITALIA C.F. e P. IVA 02922330135 - tel +39 0341 226911 - fax +39 0341 360544
e-mail studio@negriassociati.com - www.negriassociati.com

Related Interests