You are on page 1of 3

Non viviamo su un tavolo da biliardo

di adriano parracciani - (2008) Nel tessuto iper-connesso che chiamiamo mondo globalizzato, non si gioca come su un tavolo da biliardo dove basta applicare la fisica di Newton per vincere la partita: calcolare l'esatta direzione, la giusta forza, il punto
La foto è tratta dal film Io Chiara e lo Scuro, del 1982, scritto ed interpretato da Francesco Nuti con la partecipaztione di Marcello Lotti, campione internazionale di biliardo

d'impatto e toc, la pallina va in buca. Chi pensa che in questa maglia policroma e polimorfa dove viviamo bastino le regole concettuali della

meccanica classica per fare impresa, per governare e per gestire le grandi come le piccole vicende umane si sbaglia di grosso.

Nel 1997 Robert Merton e Myron Scholes vinsero un premio Nobel in economia per “il nuovo metodo di determinare il valore dei derivati”, un insieme di equazioni differenziali sopravvissuto fino ad oggi per valutare il grado di rischio di quegli strumenti finanziari che oggi stanno facendo crollare un pezzo di vecchia economia e di sistema.

Nel consegnare il premio, l'Accademia di Svezia spese delle rituali parole di elogio :
Non viviamo su un tavolo da biliardo - adriano parracciani / 1

“grazie a questa metodologia le banche potranno ridurre l'esposizione al rischio sui mercati”. Ed ecco che nasce lo stereotipo, la tecnocrazia che esclude l'uomo, l'applicazione cieca e speculativa di strumenti matematici senza visione ed analisi strategica; la matematica declassata da filosofia a sola manovalanza. Nessuno si era preoccupato dell'uomo, dei suoi diritti, nessuno che avesse colto il rischio del crollo dei prezzi delle case e dunque dei derivati basati sul mattone. Anzi, hanno fatto come quei venditori truffaldini da strada che nascondono al centro del sacco le patate marce.

All'ennesimo incapsulamento di vari sacchi mischiati e inglobati tra loro, vallo a capire che patate stai comprando!

Verifico il reddito medio del richiedente, gli concedo un mutuo sulla casa a tasso stra-vantaggioso così quello lo accende, se non paga gli tolgo la casa che nel frattempo è salita di quotazione e io ci guadagno. Valutazione del rischio uguale a zero, lo dicono le equazioni di Merton e Scholes. Meccanica di Newton applicata. Grandiosi. Peccato che quelle equazioni non sapevano calcolare il rischio

Calcolare l'esatta direzione, la giusta forza, il punto d'impatto e toc il gioco è fatto. E'

Non viviamo su un tavolo da biliardo - adriano parracciani / 2

fatto? Poveri illusi; ma quando ci potrà mai andare la pallina in buca se si continua a giocare con metodi conformisti e con una visione stereotipata del campo di gioco ? La pallina c'è ma solo quando non la si guarda e se provi ad osservarla diventa una buca.

Gli economisti Don Tapscott e Anthony D. Williams scrivono: “Sarà necessario gestire le risorse umane e intellettuali superando i confini culturali, disciplinari e organizzativi. Per prosperare le imprese dovranno conoscere il mondo (mercati, tecnologie e persone). Quelle che non lo faranno si troveranno menomate, impossibilitate a competere in un mondo del business che sarà irriconoscibile in base agli standard attuali”.

Non viviamo su un tavolo da biliardo - adriano parracciani / 3