You are on page 1of 3

ATTACCO E COPERTURA DEGLI ESTERNI

Fig. 1.

Autore Angelo Iervolino Allenatore di base UEFA B

Le esercitazioni viste precedentemente nell’articolo sull’attacco e copertura, erano atte ad esercitare i movimenti difensivi per due difensori le cui zone di competenza sono adiacenti. Ora analizziamo i movimenti e le relative posizioni, degli esterni in fase offensiva. Come in precedenza iniziamo l’esercitazione senza palla per far comprendere meglio i movimenti da eseguire. I giocatori nella situazione iniziale si troveranno nella posizione come in figura 1.

L’esercitazione inizia senza palla con il ritmo dell’attacco dettato dal fischio dell’allenatore. Quando un esterno va in attacco, l’altro coprirà il movimento scalando la sua posizione fino a fermarsi all’altezza del dischetto di rigore. Fig. 2 –3 Anche in questo caso l’esercizio va effettuato per un minimo di due minuti per tre successioni a coppia.

Fig. 2

www.alleniamoilcalcio.net

Fig. 3

Fig. 5

La progressione prosegue con l’inserimento del pallone, che detta i tempi di attacco e copertura , dove i giocatori che si trasmettono palla hanno a disposizione obbligatoriamente due tocchi per il passaggio del pallone. Fig. 4 – 5 6.

Fig. 6 .

Fig. 4

Successivamente la posizione dei due centrocampisti viene modificata: con lo stesso esercizio la loro posizione sarà leggermente più offensiva quindi più vicino all’area. Il passo successivo prevede l’introduzione di un terzo centrocampista in posizione centrale. Anche lui partecipa alla trasmissione della palla, ovviamente anche lui a due tocchi obbligatori. L’esercizio è il medesimo del precedente con l’eccezion fatta per la situazione in cui è in

www.alleniamoilcalcio.net

possesso il centrocampista centrale: con palla centralmente i due esterni si porteranno nella loro posizione originale per poi rifare i movimenti visti in precedenza con palla agli esterni di centrocampo. Fig. 7 – 8 – 9

Quest’esercitazione prevede un tempo minimo di quattro minuti, con una ripetitività a discrezione dell’allenatore se nota particolari difficoltà di esecuzione.

Fig. 7

Fig. 8

Fig. 9

www.alleniamoilcalcio.net