P. 1
Le Tre Perle - Ohsawa - Moon - Kervran

Le Tre Perle - Ohsawa - Moon - Kervran

|Views: 2,512|Likes:
Published by Severian7791sams
http://ilpiccolofocolare.blogspot.com
Libro ormai introvabile in italiano, è composto da 3 libri più piccoli:
1)Macrobiotica: un invito alla salute e alla felicità - di George Ohsawa e Herman Aihara

2)Una spiegazione macrobiotica della calcificazione patologica - di James Y. Moon

3)Trasmutazioni biologiche - di Louis Kervran (condensazione ad opera di George Ohsawa)

Il primo può essere considerato uno dei migliori libri introduttivi in assoluto alla visione del mondo macrobiotica. Il secondo e il terzo, più per "addetti ai lavori" a causa del linguaggio tecnico ma leggibili da tutti per gli importanti concetti espressi, trattano invece del concetto scientifico di "trasmutazioni degli elementi", o "reazioni nucleari a debole energia" e delle sue conseguenze dal punto di vista medico, alimentare, chimico, fisico e filosofico.
Un'opera imperdibile, da studiare attentamente.
http://ilpiccolofocolare.blogspot.com
Libro ormai introvabile in italiano, è composto da 3 libri più piccoli:
1)Macrobiotica: un invito alla salute e alla felicità - di George Ohsawa e Herman Aihara

2)Una spiegazione macrobiotica della calcificazione patologica - di James Y. Moon

3)Trasmutazioni biologiche - di Louis Kervran (condensazione ad opera di George Ohsawa)

Il primo può essere considerato uno dei migliori libri introduttivi in assoluto alla visione del mondo macrobiotica. Il secondo e il terzo, più per "addetti ai lavori" a causa del linguaggio tecnico ma leggibili da tutti per gli importanti concetti espressi, trattano invece del concetto scientifico di "trasmutazioni degli elementi", o "reazioni nucleari a debole energia" e delle sue conseguenze dal punto di vista medico, alimentare, chimico, fisico e filosofico.
Un'opera imperdibile, da studiare attentamente.

More info:

Published by: Severian7791sams on Apr 09, 2011
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

08/28/2013

pdf

text

original

INDICE GENERALE

Presen tazione dell'o pera , .

pag. 6

Macrobiotica: un invito alia salute e all a felicit:]

di George Olisawa e Herman A ihara .

png. 19

Una spiegazionc macrobiotica della cnlcificazione patologica

di JOInES Y. A/ann ..

pag. 91

Trasmu tazlon i biologiche

di Louis Kervran , .

p:lg.125

Avvertenza: il segno '" rimanda 31 glossario pag. 171

© G.O.M.F.

© per I' ltalia "il mutnment o pubblicazlonl"

collaborazione all'edlzione italluna: Ambra Sarna, Stefunia Lo renzi, Mauru Montanari, Roberto Murrocchesi. Disposiztone graflcn a curu dl Claudio llurzacchlnl,

Disegni di Federico Cneli, Ursula Neri,

La ripruduz.inne anche p" '1.iale del teste (salvo recension! specralizzu tc) potra avvenire sulo dielro uutortzzaz lone de "il mul amentu pubbiicazloui" c.p. 13 B Bologna.

PRESENTAZIONE

I(~ rvru 11, Ohsu wu , A ihara , Moo n , riunit i nssieme in lin u nico volume. L'ope rn e Lilla rlscupertu delle trusmutuz.loui biologiche che hunuo rivoluzionut o, gruzie a Ke rvrun , i conllui della ch imica e Lidia l'isiL:a. Accanto i1 questo , preziosi d ocuuien l i Lii ultri studiusi e d ello steSSIJ Ohsuwu, chc luvoro a lunge con il l'ro l. Kcrvruu.

La parte riguanlnnt c la macrob iot ica , e statu curutu du H. Aihuru, atlenlo studen le d l G. Ohsnwu, gruzle ul qunle vien e rivulutatu, sotto ot t ica diversa, 1'0 peru del maest 1'0 giu p ponese, con ri Ie rimcnt i scicnti nei d i ind ubb io vulore.

A J. Y. Moon e dovut 0 il luvoro sugll e frel ti nelust i d i una sovru uu trizione, pari icolu rmcnte rigu urdo ul culcio t co n uccenni scion t ifici sulla culcificazionc pu tolugica, urricch iti LIn una VlJsI a b ibliogrufiu.

Tre vulumi in uno. Non e certo COSil di Iul ti i giorni, anche se la lett eruturu e lu suggistlcu m odcrnu si vulgouo SpCSSO til "autorl vari". Nel nostro cuso nun 5i

t rul ln di minute pun ecipuzioni, bens] L1i prescuzn costume d egl] uul ori nella ' spiru o dcll'iutero libro. i Herman Aihuru tu in un certo sense giust iziu a George Oh511wa, ripresentando- , 10 nella sua veste ui ritondato re della Ilsiogonomiu e riportundo, uttruverso una esperienznfilosofica e scientlfica, i rlettuml Macrobiotic: studiuti in terra Allie ricuna.

J.Y. Moon prese ntu un inienso scritto d i ricercu scieutifica cue nun potevnmo ' t ruscurure, per Una sana ill Iorrnuzione (su ll'nllrne ntazione couuue rciu le ) 51a per

i medici siu per il pubhlico in generule , ur ricchendo chiunque di notizie troppo spesso s l'uggit e Ira i risvolt i della vi La q uot idlana e - nel cuso degli st udiosi - al'fugale in eccesso di sense accudcmico , cosi' lontanu dulle pieghe del tessuto UIlIOlllO e suciale.

;\nehe per g.li all ri due autori - e dci 101'0 scrit Ii - hen poco dn 3g~iun{?rrc: till premio Nobel e it Iondulorc della Macrohio l lca, non h anno ncccssit n cli t ro ppc p~Holc eli p rcsculaziouc. Dcl rcsl o hi 101'0 prCSc.117;a, le loro vive inte rriretazioni della vita sono costunt i ill lutti i Ire Icst i.

Un vivo rjngruziamento ad Herman Aih ara ed ai suoi capaci collnboratori dcllu Ceo rge Ohsawa M acrob io tic Fall ndnt io 11, per aver red n I to 1 test i sin i'n inglcsc Sill da I F mncese e d al Giapponese. E per a verci concesso I a pu bb licnz lone nella lingua ltaliana. A loro ed ai nosl ri lettori il nostro augurio dl una vita d ed il a consapcvolrne nte alln Real izznzionc e a llu Pace.

MACROBIOTICA: UN INVITO ALLA SALUTE E ALLA FELICITA'

di George Ohsawa e Herman Aihara

Iodice

P[\F.S[~NT!\ZIONI~: per meglin coruprcndcre PREF i\ZION E

Mactohiol ica: un invito all;! salute e i111~ Jclccitu I. Chc cosa e I~ felicil:\

II. Giuclizio c salute

111. Le sette condizlonl di salute

IV. II eibn per la salute e I~ fellcltf v, Corne rn angiare

VI. Tmttnmentl macrobiot iei est ern i

1'11'1' END ICE di Herman Aihara

A. L1 st orla della rnacrohlntlca

B. Avvertimenti con riferimentn alia dieta nurncro 7 . C, COllie cnrninciare In dicta rnacrohlottcn

D. L, cucina mncrobioticn

E. Le ricette eli Comella Aihara

F, La dicta rnacrobiotlca dil sufflciente npport o di proleine? G. Vi laruine

Macrobiotica e 1(1 )lia deIla.felicilo cili che ha WI inizk: ha una [ine

nglli [accia lia !Ill dorsa . . ,

piti granrle e la [accia piu grande e II dorm

George Ohsawa

H. Concluslonc:

8 prlnclpi macrobloticl - iI principia uniflcatore - l'Ordine dell'Universo

Titulo nriginnlc deli'opcra:

All lnvlta lion (0 Health and Happiness.

Mncrob intic~:

© 1971 The Georgc (Ihsawa Mncrobto llc Foundation.

@ 1977 illTlII!.al1lcnln puhblicn7.ioni.

10

p;Jg. 12
pag. 15
H 19
» 19
H 2~
» 26
» 29
» 32
» ]2 » ]6
)) 37
,
» 40
» 47
» 5]
» 59
)) G4
» 72 II

PER MEG LIb COMPRENDERE

II Movime nto Neotliano p resentu un libro di Macro biotica. Questa puo sernbrure, a torto , un fatto abbaslanza strano. lnfatti questo libra ha presupposti filosofici, alirnenturi, storici, tli interesse anche per it Movimcnto Neodiano; del restu te prerogutivcdi sintesi della Neodia Iunno si che si rnantenga interesse su un Movlment o attivo e qu indi interessante quale quello Macrobiotico. In tale testa compuiono cenni L1i nsiugunomia, arte lIi diagnosi che uti at "paziente " la Iib erta e l'iudipend enza da una tern persona cue decide su di lui. Fisiogonomiu e dunque possiuilita e capucitd dt sdrarrunatiz.zare parte delle "arti occult e" della scienzu, e traLli del volto 0 segni ignoti 0 "negativi" , anche 51! e necessurio un ben superiore upproforul imeuto, siu della sua prutica, sia della sua teoria Iilosoficn. E' un ridare lustra au un'arte che e statu sia LIe! nostro rnedioevo (e di unu storiu occidentale ph:' recente - vedi Irenologiu -) siu del pussato orientale. 11 messuggio filosofico di Ohsawu e - quantorneno - interessante, e colpisce 10 studio di Imparzialita can cui egli etluca ed urnrnonisce. Ne e un esempio la tabella delle pr ofesslon] e dei modi Ji mangiare: usa parole che altrove sarebbcro "p csanti'', can un distuccc ed una ehiurezza che liberano il lettore da una partecipuz ione emotiva. Divertente , "autentica" e stimolante la sua "tabella-punti". I principi Neodiani eli cottura d ei cibi si discostano di gran luuga dai me todi di co tluru Mucruhioticu. Ma se leggete da pagina 47 il "metoda della cucina Mucrobio I icu ". comprenderete che I 'imp ortaute e super far scorrere in se e Iuori L1i se It! furze cosmiche celesti e terrestri.

Nella lettura tr overete in genere o lt imi consigli sullu scelta dei cibi e una sempre interessante e SP~Ss() upprezzubile Filosofia della vita.

1 dissapori col Movimenl o Neodiuno possono esservi sulla totale assenza di cibi unimuli (pesce escluso) e di ulcuni altri cibi, e sulla scelta del fuoco a meno. Del reslo questo libro e state scritto prima della "riscoperta" della cot tura al culore. E 10 stesso Aihara fired nell'autunno 1978, nel suo prime seminuria Italiano una fruse di Ohsa wa: "11 miglior cibo e quello sell.;;:a [uoco. Ala senza

[!lOCO 11Of! puoi sost enere III Ilia persona " "1/ nostro cibo - ricordo in quell'occosione Alais Grassani leader del/a Neodla, alloru prossima a divenire Movimenlo lnteruuzionale per l'Unlficazlone, ia Realiz zazione e lu Pac-e - e [UNO Call POc€) [uoco, 'moltu colore. motto tempo e moltu pressione. Percio questa e fa risp osta clio qucstione posta da George Obsawa Sense-i". "br[att! - ricordb A. Grassani stesso (Selllill11rio lnternnzianale - Svnaera, \!mmurrclis '79) - tale tipo di c ottura - aueruio pressione, colore, pilt tempo e meno llcqua - e pil'l enetgetico 0 JIllng In pruricu, nella svilupp o delia rnacrobioucu, e delle filosofie

12

sorte ncl millcnni, la Nendia l\ lIll P:JSSO ult erlore L'jl11llorlalllc e' I

I 7 I II r I" .,. et e t t. a consa pcvo.

C7.. _,n uc e orze ce est: e lerresln 0 yin e Y , I " "

" ,1Ilg, eruuru a Clli mo lt] occidentall

aucor a non S0l10 assuefat t] '

Nni pen:;i:JI11Q che dopa qucslo libro non vi debl " r' .

sulla Macrobi j' EM" . ):JnQ Pili essere ramlen(]llllenLi

.. " Ollea. 5U acrobiotica e Neotlia.

VI II1,VllHHI1? a leggere lotalmcllLe il testa, in modo da 110n ricord I I

lCrTTIITl;]tC r I . J I - arne so a (C-

. I,g l~, ricorr aIH a c051. il formaggin e dimcnlieandn la fiI r di

vita Macrobiotica. I oso I;] I

IJ

Prelazione di George Ohsawa

La scienza e fa filosofia orient ali ,WIlO prat iclic eel utili,

L 'ultluu: risult at o eli ('.1'.1'(' r la nmcrohlot ico cli« in ora vogiio IJre.\'c/1f(II'I'i ill q/l csto tibro. Per prima rosa 1'; illSl'glll'/'rJ [isiognnomia ( I ) cos? cite IJQi possiat e coniprcnder» clte c(),m (1 1(1 ,\'r!ClIW orlentale. Scicnza oricnto!e include la ntcd i'rtnu bnsot a sutl'osservazlrme d cifcnomenl; la dedttzlone delta t eoria e C()!/IUI1-: que basatu 511 tin priucinto di pi/a, OPPe'/'() sull'Ordinc dell' Universe: yilt c ',]'(1 I !,rf. Usando it l,rillci{7io secrnulo rill e yang ciascuna SciCJ1ZCI o [ilosofia {lIIn rollcgarsi alia vito prattca eli ognt ginrno e 11011 smarrird if canunino in un sc-

z i(Jllalllclllo Ul1I11il leo ed ill una conoscerua accadcmica. .

l .a ,~ci(,1IZ(1 occutentnte flu t ent ato ancli'essa eli stabillre la Ielicita detl'uomo. /1 ('(!(Iva !Ii 1111 princinir: [ondamentai» eli IIi/a essa flo comun que raggiunto 10 coujusione 1/('/ t cutare di risolrerc tnoltl problemt: if cancra, lr malat t ic del cuorc, Ir' tnalnt t i« tncntali, ll diabctc. il dif'[ondcrsid ella droga. l'aborto, il COIIIm/I(/ deft!' nascit e, l'a/{(,I,!~in, it crimtne e i dlsordinl sociali, i'inqtrtnamenro, fa so II/'(/Pf.10/Jo{az ion!', la III) verui (1 via diccudo.

Qllo/simi tiflo di rJ/'()lJ!e111(1. turi vngllann: riso lvcre, dobhiamo port ire cia 110 i st cssi: quests) c l'oppmccio t ipicamente orientale. Una socieui [elicc deve COstruirsi su individui [ellcl. La jdielta d! ognuno dipend e dalk: sua salute. La .wlut» individua!« si basa sulla castituzione fisica e sulla condizione,c tut to eM cl mantjcst ato nrt vlso, ttegl! occhi; ne! !/W;O, Hdlc oreccltie. nei cap elli e cosi via. La ./7si(J'!{ol/rmlia orientalesi basn sulla hiotogia, ta [islologi« C l'embrlologiac« u: tile {' sorprendcttt e, Ci dire i/ dest ino di unn (1I?rSOlm senspticement e dall'osscrvaz ian« de! IIr,W! e dalla struttura d ctle ossa.

La macrobiottca inscgno il tncrcastisnu: di tali [ormazionl [isiclte, pack) oguu/10 pur} creare la f'clici((1 [isica r cosipurc cambiare una salute ,lOCO forte in una '/mol/a salute.

t, 'U0/l10 C /III animale libero chc PiN} ((111111;«1'(' il suo destino, La niacrabiotica J WI insegnantento del "COI11(," a/Ware questocamhlamrnto.

Colui ctie non ,W came cmnblare dcve rimanere uno sch iavo del denaro , UlIO schiavo del lavoro.insomma 1111 uomo clie I'ill(' la sua pita ill modo monotono ('

I fii.riOf[rJllnmifl· arte d iagnnst ica bosata sutlo ssudio della [isionomia (N,d. H).

15

meccunico, WI [/0/110 cli« dip etule solument e tlul desiderio d! [emu e d! tango SO· ciale. Se I'oi volete essen! lib eri tlu tale dip endenza dovet e prima eli tutto essere in IJfI()IW salut e.

QUl!st() librt: J per le persone if cui scope e la salute e la [elicltd Iaue tlu Sf! st essi e pur Sf! st essi. Per tali persone la [isiogunom!« orientale e utile. Hew qui

\

lu scorciatoiu per I SHoi segreti:

I) OR1:.'CCllfO

Co/til II wi lobo deli'orecchio e grande avra !Ilia vita felice; colu! if cui lobo dell'orccclilo e net tanient e disttuxnto dul viso ul'rJ WUl buena for/tina, longevit a e sicurez z« nella vito; colui eire 11lwrca del lobo dell'orecchio Sara WlU persona infelic«; [elicita e ill colui chi! Ira orecchie bell aderenti a/ capo cosi eire vo! potet e raramente vederle guardatulolo JuJ di [ronte; ilf/elieita e ill colui le cui orecchie sono largh e come quelle tli lIna lepre.

2) occut

VII lionw diverni pili [etice se lui occlii piccoti e sottili (come [eiuliture, come gh ucchi a tnutulorl;«). Vila dcuina iliverra felice se Ira piccoli occhi, !till rotondi e ap ertt, huninusi. Occl: sporgenti SOIlO sintomo di !I/1 eucre tlebole. Tali occhi S{)110 III/ segno eli irreguluri ui nei!e mestnutzioni per III donna; essi predicono 11· 1/(/ tli/liculta uellu pita Sill {Jer l'uotno, sia per la donna.

3) ocelli SANPAKU (J J.

L 'osservaziunc ilell'occltio e jJ primo studio e if primu interesse delta [isiogolIo/tliu orientale.

Se u n tuxistu e UII sanpuku e meglio eJlitare di sulire sul SLIO taxi. Guurtlatc if vostro (l1Jllt'rsario col quule discutet e 0 Wiele W)(1 truttativa, if vincitore finale e seuipre colui eire 110/1 e sanpuku. CollI! clie ha g/i occlii sunpaku delle curarsi (1/ pili presto. Guanlate la vostra compugna a /1 vostro compagno negl! occhi, Sf! egli io ella) e sanpaku do vet e aiutarlo (0 aiuturla] a camblare conditione, altriment i il vostro matrimonio sara in/dice.

Questa occhio e it segno di grande vj(ulitci, e il segno della grande vitalltd del sole nascent e. Colui che hu till tale tipo JI occhio /lUll cO/losce puura 0 insicurezza. Tutti i bambini hanno occhi simili a questi.

Questo e LIft occhio normale. Colui che ha q!le' sto tipo dt occhio pLIO essere felice e jn salute.

(1) SIlII/Juk,l: 3 bianctu, OI'I't:rO 3/4 JI biutlt',) nello cch io (N,ti.E.).

16

( ;1 )

Sanpokr: dell'uomr, • Sennok« della donna=

QIII'.>to J linizu) del smtf1aku poichl! il bianco (. _

, . I .U [)

":/II:/(~ [1( anpor ire II'(] In parte bassa ddt'iride e

It ciglk: basse, Clii flo questa occhio inizia a mostrare IcntrzZQ.

';alI1W!W C()/I1f.1Jet(). Chi Ira questa tipo di o ccliio e SOSII e tt oso , t imn rosa, ins i curo r.(le/'Ie"

., J', . ,. 1101!

[.·cJlltpre:lder:, n a ji-ailltenrierc Ie {Jassil'o; i! suo ~.llrJre, r SIlOI organ! sessuait, il :;rw [egato I reni 1 rIO/1II011i, so no nuiltr; ammotati. NOll sa 'lI1allte~

nere II.! promesse, perde t emno , ha wra cat iiva

I; tf!lITo ria, 11a ~f!/1dellza agli incident! e la asp et t a 1.11(1 inort e mtsercvole, Linco/n, Fitzgerald Ken. =: Ilitlcr, Lenin, Stalin, Tyrone Power, ilI(/n" ' [I/Ie /llr)J~me, erann tutti sannaku La tnaggior parte del leader polittc! Ira tali occli] Lo . " 'I·

I . . .';1{ I[ 1-

Jno alla base di questn [enomcnn e la

. . I d eausa

l'r~IfCJI)a r ella crisi mondtat« e d ei pmble!l1i chc

r!SISt?IIO ,n~gi. I volt! che contpaiono su lle t aglie neg II, uf!ler post ali degli Stat{ u-.«, han no (ali OCC/rl sanpaku La maggior parte dei crimirrali d ei ladri J' 'cidi J '

, ,Cl ,Wre/( rea Ire p ersone ricer-care dal-

/ F B. 1. so no sanpnku,

QIWllcio una persona tnuore, la parte SCUra l'iride dell 'o cchio, lIa paso I 'altn Que ( . 'I '

d ll. . ,~ o e / segno

e ta morte,

hnpot enza.

Irrego/al"ila delle a vale, delle mestnlQzioni Ilwl[(ll"IItazirnJC! dell'ulero, tnancanza di d{'si~ derio sessuaie, illCa!hlcitd di C(}I1CC!fI·iIl1ClftO.

4) Forma del "iso.

V Tl viso =r= dovrehlie avere una forma ovule quasi come queita dec cereal' na [o~·l/ra ptu quadrata e il tip ire: polio degltan imnli carnivari, per escnuito fa f;~

!~Cil~) If ':Q.tto. Cotu: che Ira un tipo di l'n/to a [amra yang p ert) e oggressivo

I 0, /{((IIOSO, nia tn/lloita vtolenta Tale forma e VI/GIla p e I" ",

per la donn 1 e tr ILOrno, rna !ton

a, perc r questa fa port erd a IIl1a separazione o a un divorzia .

17

. dl coruggio e eli decisione. e par-

Colui clu: 'ill 111.1 v iso yill e passIPo'Im~nca . [elice /I viso dell'uotno e I!()r-

' 'j E'li e spess() esc US/JlO e III .

ticolurmente (1I11l( 0, 8 . 'I' lella donna e normalmente

nuilmente phi corte di quello della donna, I vtso l

piu lungs) risp et t o (J [/llel/o dell uomo,

5) Cauelli. . . ,", riccioso suscet tiliile , Capelli grig! SUllO it ri",

Colui chc ha capelt! rU~Jl e (.a~ " I ' T Ie t ipo d! persona ha ww terulen-

. I I' troppo cibo tl) qlla/JIU anmw e. a , '. ' . L' _

,Ill lata ( I . " " rull attocchi di eucre, reuniat isnu ed ar triti. a ca

Zi1 ali avere etnorragte cerebrall, di vi C ed indica debolezza sess[Jl1-

duia dei capelli e 1I1l segllO di eccesso I vttamina

le.

6) Ca/.I't.zie. ., ntale e causat a da lin eccesso di vitulllil1l1 C, ed indica

Culvizie nellu pal It fm, c / ,. . II cima ile! capo e causate da un ee-

I b / II clIo,-e a I'IZ/I! su 11 ,

impot enzu e [e () e~za i/. , /i(:tllIll 'caraltere Tilde, roz zezza e ttll!.l inclinazione

cesst) til proteute ununu 1 e IIIL . ,

uti !III ecct'ss() til ut t illila sessuale.

7) Pelle, '. bid e di bell 'incnnwto' e resistente iii colpi,. e' un se-

U'111 jJClle cbc sur /IIur H a , 'I .. . , Z

t, . relle s )orClI 0 irregolure COli !.lent', JaCI e a efllZIO/ll, (0 _

gU() 111 buonu salute. La J pnrc ., 1 ". iatu till WI eccesso

I·' -i tipo il! maluttia e per o ptu cawa

zu (} clie inostru 1111 qua .1 1m , '

li h er }J"{/,, pollida J causata tla WI eccesso ell J ru tta.

[ I ZtlCC lelU. r; " •

8) Pelo corporeo. , ell' "(JII() ll IIU W () pelosa sulle braccia (J suite

U J 'L1i cresco/to 1 p ~ " , ,

IHI (JII/HI at, . ll'ut ero PLIO allere problem! il! mestruaziont 0

gambe e uuunalata alle () Vl/II:' 0 a '. " ihil! EJJa e IlIla

. .,', I lam [}[it) protlurre ormoiu maSL .

il!WIClJ1JUJ dl ormant (J)J{/1'l[J, 1I ., I' zierd

' d irevole matrunonio : presto ( !llor ,

utnuo-jennninu che nOll allr(! !HI . L / . ) . e «: p ce eli soddisfure la sua

Esist e auch e Will [enunlnu-tnusc 110, C Ie IIUII UJ (J

C()I1l[JUglUl, p ercio eg/i /fOrI april !ifIll vita felice.

18

rY1ACROBIOTICA

UN INVITO ALtA SALUTE E ALLA FELICITA'

Mi sem hrn ch e il dcsidcrlo ultimo dcll'uomn sia I;] feJiciUI. Tul tavia, nU:Jll1ente 110 incontrato una perSOIl;) 1::1 cui vi!;) sin vcrarncnle felice.Molti vivono nel rilll]1iilllfo, 'nell" scon lenln7.;], nel l ituo re , nella dispcr<l7.ione, nell'autocompi[lll_ gcrsi e anche UI1" persona felice rnrnrnente J1116 conlintlare ad eS,<;ere felice per pill d i un an no 0 clue sell7,a avcre lin inciden le di :luto, un divor7.io, Una separaz io ne , 1111 aUacco di cu ore 0 il cancro.Sc vi e una perSall;] che e felice per circa died 31)l1i, dovrcbbe cssere tcnllln in un musco, poiche tale persona e rnzza estinta, nella nostra societn.

Noi 5i<11110 Cillt1r]lJe 11:lIi in queslo mondo per soffrire e per spend ere vile misercvoli e infelicl per settnnla ad 011,8111;] anni? Ouanto siamo ruiserahili se spendi8- 1110 nnche un breve spaz lo della nostra vita nc l timore, nell'insicuren.a, Ilell'ngon iu e nella lrisfe7.7,a!

Qui vi preselllo un a diet a sernnlicc e prnlica ch e vi COlld\IIT~ n unn vitn felice e pienu di mcmvinlic. QUest:] dieta ern till principio eli hnse delle pill grn neli religioni orielllnii sino a che l'in(cllcllllnlislt1o dcll'tloll1o occidentale sCilrdini1 talc insegnilll1Cl1lo pral ico e sino a ch e 10 sv ilup pn delhi scien7.;] e della lecllologin ildr)lllhrn In sua ulilil,l.

II 111 io scorn, nell 0 scrivere q uesto piccolo libra, e cI i in troclu rvi alia "Via" dcll'alilllentazionc e alla sceltn del ciho che palnl condurv] n II;) vera, etcrna Iellcita.

I. Chc cosa c la FcJicitU

Primil di tutto voi av elc bisozno rli illlpar-are .~olall1ente una cnsa e nie nte <lJlro: In Ielicita. Ognuno sta c.ercando la felicit;\, Che definizione poss inrn o dnre della feliciL1'!

Vi sono vnrie riefini7.iolli della felleila, cia parte dell'Occicienle. Secondo Kant, "ll princip in delln feliciU\ inclividunlc c il d iretto opposto del principio della moralita ", Egli in(cse che In felicitil consislesse nella "soddisfaz.ione eli tutti j nostri desideri". Di qui quindi, non vi e una solu7.ione universale ill problellla eli COllie essere Ielici.

Secondo Locke "bcnchc il desiderio di tutti gJi uomini Iend a verso 1;1 feliclta. ancorn cssi non S0110 rnossi verso 10 slcsso ubicttlvo Gli uomini possono see-

]9

g,lien: cose LliflcrenLi, epoure tutti scelgono cia che da loro e r itenuto giusto ". Gil anticui Iilosofi cuu cui Locke sl trova in disaccordo , insistono cne una scieuzu dell'e tica si bUSLl sui principia prime the e larnpaute nello stesso 1110do per tulLi g,1i uomini.

La I"dkita non e norma lIi vita, se la sodd isf'az ione della sre ssu e cia che ciuscun UOl1lLl pensa debb a essere : per cui nessu na uefin i:Lione universe lmente vnluln puu essere data, Con la sua concezione d i cia cite costituisca la Ielicitd, un uomo [HIl) uvere rngione quauto un altro , Alloru, il fallo che tutti gli uomini sian o concord! nel dare il nome "Ielicitu" a tutto cio che essi de siderano come ultimo .scupo , conduce ul Iul to che queslo accordo no n e ultro che sunbulico.

Tale accordo , secoudo l'opinlcne di Aristotele ed Aquino, non e sufficiente a stubilire una scienzu dcll'etica che regoli 1:.1 ricercu della Ielicita da up pllcare univcrsalm ente a tutti gil uomini.

La curuttcristicu pill ovvia dell'uomo felice, secoudo Aristotele , e che egli non vuo]e nulln.ovvero egli possiede ogni cosa, La vita e plena di gicia, se non vi e nulla che possu essere desiderata, La stessa definizione eli Ielicita e datu da Aristo tele ella Aquino,

Secondo Plotlno, la felicit:i e tutt'uno can la giustizia, 0 virtu in generale, che rupprcsentu la salute, lu bellezzu e il beriessere dell'anirua.

Tale ussociazloue L1i felicilfL e salute - arruo niu nell'uniruo e urmo niu nel corpo, in unil:i - nppare anche uelle considcraz ioni sull'essere di Freud, per cui l'kleule di saiu te (nun purumente salute corporeu , rna salute uell'uoruo totale ), semora idcntlficare la Ielicit» con la puce dellu mente:

"Chiunque sia nalo 1.:011 una costituzione istintuule , specialmente sfuvorevcle, - egli scrive - e di cui i component! LIdia libido non vanno attraverso lu trusf'orinuz.ione e III morlificazione ne cessuriu per raggiungere can successo gl,i scopi negli studi successivi della vitu, trovera arduu ottenerela relicita ".

Seppure non def'inendo questa Ielicita, Freud ha ragione pensando cite essa d ipcrule d allu condlzione flsicu,

Mill consid ero il raggiu ngimen to della relicita dal punta di vista econornlco e, politico, Poiche la conteutezza dell'uomo e liruitatu dallo state politico e dalle condiz.ioni economiclre, il punto d i vista di Mill e che la felicita e una meta illusoriu Questa concluslone conduce allu considerazione teclogica di essa; secondo ~a quale infutti, la perfettu felicitil ap purtiene alia vita etcrna dell'animo irnmortule in pace nella vislonc eli Diu ed in unione con il bene infinilo ,

Secondo le definizioul oc..:i~lenta1i percio , la felicil:! non e tale: sano tulle cunsideruzioni trappo wncelLuali, filosoliche 0 storiL:he. Vi sanD molle rispo· ste lli fferenti ..:hc affennano come la vera pace dell'animo ,pLIO esse re fag,giLlnt~ sulo till rare illllividualita e dte la felicitil e ilIusione,

A mio parere, n~n vi SOIlO opillioni ehiare al riguardo ed e ovvio il perche di '

20

tan,le lr;l~edie causate tlCll1lDnrlo occidenlale,

, SI:le d ~ccnrd(] COil le conce7:i(Jni dell 'occidentc o eon "I'

IOnenle"? . . ,I Luce ch e vicne dul-

,Vi furnnn cenlillf1ia di grnnd i filo~on ill Cinn alcun ",'.. "

111;1f(1I10 lc scnucnu c\cllni7,il1ni di felicil~: e Illlgll,lI;1 !II anru 1'<1 che co-

I) Vivcre unn lunga vita picua r1i intercssl )' '. I "

re I 'e la' (I "II' I ' , ' , I racevo e, glOIOSfl sen 7,;] cono sec-

, ~ ,J veec 11<11~, . ,

2) Non preoccup;m;i del denaro.

3) Avcr e calma. t illi di

, ,e ~a~gul ,Ita I mente; non adirarsi a cm07.ian::!r~i per inci-

den ti, tragedie 0 chfflcolta, La manCall7,a di talc calma '

prcmatllra, ' ., puo causarc morte

4.). Avere malta gr:llitudine cd avcrc cura di metterc ogn] cosa 1'1 I'

F I ' "" 1 or« Inc

.,sscre u n )U01~ orgnnl7,7,atnrc C un gcncroso donatore, '

5) Non essere II pr imo 110icl" , 'I' ,

'I ' ' . It'. S[ sara POI' ull imo (E' delta nella 1]'\ I' ,

I p nrn o diver' I' II' I' [ ,~ . ,,}ll11<1

, .. .rra U 11llO C II limo d iverrn il pruuo II f' . .

AVeT 11 'IL' , . n a Inc e per sernpre )

. ,e rru <1, esscre una persona assai lllodcsLa e rnoderata '

Che cosn pens;]1 e eli (jllesle definir:ioni cines! di felicii;\'I '

Pnsnmill11enLe rilengo siano Lrnppo COll1]'.' ,

intellcttunll t rrippn f'l~ fi 'I ' , npticate , Iroppo scolnstiche , Lrnppo

, J oso IC ie e lllclaflsicho

GI" I' ' "

I inc Will h;lI1~lO coni~lo 1l11'~l!r8 defini7.iane di fetid!'l che e :

Maha Pr:JIlJ:J l'ar;IJlliUa Sulra (0 Makr! Hannyn Ha 'II 'Sh'

Io rm ntn di sole 262 parole F' " liffi "I' , ,[;11111 [I l11YO),

, I' ' .. ~ nssn: II lei e cOl11prendcrc t nlc su tr a 0 1

e, ,es,~enz.[I c1ell'insegn;]IllCI110 eli BUddha. Secondo Buddhll ~o' " b." .lICS 0 tipi eli sofferem,a: <, i a J ramo otto

A. Soffercnze biologiche C fisialogiche,

I) Dolore e so lferenzn della vita,

2) Malallia.

3) Sofferenz,a e vccchiniu.

4) Dolore e sofferenza per In rnorte. Sofferenze rsicologiche,

I) Sofferenza per In separazione chc vena prima a poi dalla persona a III a Ia,

SofferCI17.a per inilllicizia,

Desiderio cd nttrazianc verso tll ttl' Ie ten la?::ioni d i questa mondo, (Ie tcnlazioni dell'uOlllo, come il cercare lIml

bella donna, cibi clcliziosi, bevande tleliziose, tina C:lS;] conforlev,ole, u,na,lllncchin:l di Ilissa, etc.; tlltto questo caLl~a anSlela., dlspJacere, insaddisfllZ.iollC, angoscia),

B,

2) 3)

2l

4) Sofferenza per iucapacita e frustr az.ione di non otteriere cia che si desideru.

Per ab olire queste otto sofferenze dell'uomo, Buddha Invento un nuevo insegnurnento chiamato "Buddhismo " che ci insegnu a raggiuugere la felicita attraverse alto giuste vie. Net Buddhismo la Ielicita e definila "Sutori" 0 "Nirvana". La mi a defin izione di felicitil. e fare ogni cosa che si voglia giorno e notte fino ullu fine di questuvita, port ando a compirnento i nostri scgui ed essere amali tla tutti durante e dopo la vit a: tut to questa e la felkilii stessu.

Se vule te vi dare una chiuve per ent rure in questa dimensione anche se serubru impossibile. Mr. Eastman della Kodak, sl suicido ; Thomas Edison er a assai triste verso la fine della sua vita, era COSt dispernto che ad ottuntu anni disse : "he dedicuto tutta la milt vita ad uppronture seimila invenzioni, tutte sana state fatle per promuovere la fdicit;'! ne lle persone, mu ora [0 vedo che il mondo non e pill felice rispetto a atlanta anni fa;" Ghandi lotto tutta la sua vita senza armi contro l'impcro Inglese e vinsu. Egli e come un Dio in India e nel moudo, rna anche lui mori in maniera d ispcrat a. Ot tenne lu liberuzlone eli tutti l:\li indiuni, rna l'India Iu divisa e separate. Dcsideruva d i essere ucciso quanta prima, al piu presto,

Vi SOIlO molli esernpi simili a questa infelicit a, rna io vi garuntisco la vostra felldta: la sua via e Ia "Macrobiotlca ".In America vi sana ceutinaia di persoue che hunuo completame.nte rinnovato lu loro vita e ne hanno incorninciatu una nueva.

Note: 1) Colui Lilt: rispunnia denuro a pr opriem per se stesso 0 per i figli usa livello di giudi·tio "meno " sette.

2) Colui che oclia 0 sente risentimeuro e al livello di giudiz.io "rneno " (reo

3) Colui che hu delle preferenze per il cibo, per Ie bevuude , etc. usa il sccorulo livello di giud iaic.

4) Colui che v ive sullu con oscenza scienrifica e religiosa e u] secondo liveilo di giudi'l.io, l:omunque colui the studia tale ccnoscenza per una crescita intellcttuulc e al qunrto livcllo di gillJizio.

5) Co lui a cui non place qualcosu a qualcuno e si lrova sempre 111 stuto d i difficolla e tli autocornpiaugimento.stu ud un livello piu basso rispetto ul sesto livello di giudiz.io.

6) Colui che vive nella difriwlla e nei rnuturueuti, ha lu possibilita di ruggiu ngere iI Sup rCIIlO Giud lzio.

'7) Colui il cui scope nella vita e il raggiunglmenro del Satori 0 III pill Alta Salute e uu cundiduto per il settimo Iivellc di giudizlo.

22

~

Per ~tlellcre Ja fclieit,j bisol:!n:J rivelare il )i(1 <lit .... ., '"

La V1<l che conduce a cio ,\ 1'1 ~.f ,. hi t' I· a glUdlz[o e la. pili nlt11 salute.

, '" I' aGIO 101C'1 eh e

tua praticl1l1do Ie istruzlonl S('''IIC I' [ • "I e un modo di vita che si at-

". ' ... ,·".nll ccnvate 11'0 di I ' .

[IPIO dl Unifica7.ione. ' l a r me cell Un[verso 0 I'ril1-

. La diet;} 111;Jcrnbk,tica miuliorn I"' sal; te e I .

I . , I:" " .. ,'" ] e e rell( C chinrn ]] .

l e PHI efficiel1ti n cllo stueJio e nel I' CI ' ' a [ pcnSlcro, percio re n-

. . avoro 11 osserv I I' t ' ,

COI1f)sce Ial.ica e percio h "1I"' Ific .: I r ' .. a n (Ie [J I1weroh1oflC:1 non

, " ., e icncrn I1C flvoro P J'

conc!\ldere il clolJllio tli aU'1 't~ , .. lO essere mlme"taln palenclo

'. . VI " nspctto ngh nllri

fliLtI amnn o questa person» rmir.:ite c seIl11·' ,

gnllno. Can In Macrobiotic1 r ·'1 t. . r re 111 bUOllfl d!~posi7.iol1e Verso 0-

. , .. ,g; I a C I pnssollO l11i"lior I I .

S(:17,lOnl net nun(o nella 111 ,t I e- are e oro capf1cltd e pre-

, , nra OI1f1, ne base-h'dl t·· r "

strnre rnpidi progressi nella pitlu ' .."" e>. g I artls(1 POssono nia-

Gli uomim ch~ hanno V'I l' . ~'I, IllIl.Slca, clanza, artl mnrl.iilJi, etc, .

" s sell n ell p [ mos]

genza; le donne uivcnLemlln(' I"," ',,::r<l11110 presto luminositd e illlclli-

II' ." . Itl glOvnlll e pili bell . [ , '

a nondanl!. Esse df1nl1l110 vitn ,. t', " eel oro c,tpeJlI crescernnno

, , c , a [111 I J[1ll1bll1! QUflllt'

perSlno sceglJere il sesso riel f"1 I' I I ne vo rran 110, po l rnn no

, " g 10 C le I1nscenl. .

Z.J

ll. Giudizio c Salute

I SETTE STADl 0 LIVELLi DI GIUDIZIO COMPRENSIONE

STADIO

7)

Supremo

AMORE

lllurnlnaz ione, Autorealizzuz.ione, Do (Aiki-u,o, etc.), Satori, Coscienz a.

Capacita di abbracciare ognl cosa., (Nessuna preferenza; non tr ovare nulla di intollerabile),

6) ldcologico
5 ) Sociule
4) lntellettuule
3) Sentiruentule Filosofia, Religione, d lulettica.

Spirituule.

Erica, moralil a, economia.

Sociale.

Scienzu, a lcune delle Arti.

Scientifico: (conosceuza, ricerca),

Letteratura, Teatr o , III magglor parte delle Arti.

Emozlcnule, psicolcgico.

, 2)

Sensoriule

Danza, ginnast ica,

ri Ilesso coud iz ionuto.

Fisiologico , Iisico, ero tico, sensuule, sensoriule.

J )

Meccanico

lst inliva.

RiOesso inconscio ; nessunu coruprensicne.

lstintivo.Inessun discernimente, soluruente II n cie(;0 appctito).

" 'e' alrneno una purola per ciuscuno uti sette stadi Ji arnore 50-

(111 grapponese C , I

pru descritfl).

PROFESSIONE

MODO Df MANGIARE

UOInO felice, che g io iscr; eli se s(csso nelt'arco di IU[(H Ia sua vita, realizz.ando ogni suo sogno.

Ogni cosa egli dcsidcri, nutrendosi con grallde gioia e gmli(udine.

Iueatore, pcnsntore scrit torc,con r crcnz.iern,

In accordo ad un principio uietclico e religioso.

Orgal1izzalore.

Co nform i:;(rl.

Venditorc d i conoscenzn inl.clldtunlc e di tecniche.

In accordo alla teoria nutril-ionate rill in voga.

Vendltore di cmOl-ioni.

lJ uonguslaio (Collosei to re),

Vcnditore di piucere proslituHo, aUore, mercanre, pubblicitario,

Goloso.

Vcnditore della sua vita, schiavo favoratorc; co lui che lavora per dcnnro.

Guidal.o solallwnle tlnlla faille e dalla setc.

25

Ill. Le Sette Condizionl. di salute (Autodiagnosi della Salute)

Prima di osscrvarc le mie tlirettive lIietetiche, sarebbe saggio per voi valuture 10 statu eli salute in uccortlo alle setle eondizioni cue scguono, L~ prin\C conJi7.ioni S0l10 fisiologiche, Se voi rispondete pienamentc·a qU{;!-

sre, rag~illn~ele il punteggiu tli quint\ici punt i: cinque punti per ciascLlna,

La ljlWrla, lu quinta e la sest u, d l natura psicologica sono valLllale dleci punti

clnscuna. La settima e pill importanle conuizione tii tutt e vale 55 puuti.

III Lutto risulla Lin tot ale il i ceuto punt\. Fate questa autoconsultazione prima

LIt pruyarc la diet a Illaerobiulica e quindi nuovamenlc, lin rnese 0 due dopo.

I) NcSSlilla ratica: 5 punti

1'1011 dovresle senlirYi mui stanchi. Se 50llrile d i un ruffreddore] iI vostro organislllD e debole da molti anu i, infatli anche uno solo in dieci <111l1i e cuttivo segnu, puiche 1\01\ v.i e ncssun uccelle ne insetto clIe ne soffra, anche nei paesi e nei dilni rredJi. La slancl\C1.1.a si llIanil'esta anche nella mentalil:l se dite fadl: mente 'Ie Lroppo ditTicik, c impossibile" oppure: "iu non sana preparalo per la Laic cusa". Se side rcalmcnLe in salute potete supcrare e scacdan: ogui difficoiL:! uun llopo J'aHra con ia 1l1edesima Iacilita con cui un cane cuccia una lepre. Se aveLe leillienz.a ad evilure quulsiusi uiflkolU\ ullora side un dlstultistn.

llubbialilO essere degli aY'Ienluricri nella vita, poiche il domuni e un mondo sconost.:iulu. Piu grande c,la ditTicolla, pill grande e H piacere. Questa uuttudlne e il sc~nu della libert,i dallu Fatica, reate fondumenLo Lli tutte Ie muluttie.

Voi potdc curarla senza medicine se compremiele e prulicate 1<1 Via Macro-

bioticll per arrivare alia longeyila e al ring)ovanimentc:i,

2) IlUlll) appclilo: 5 punti

Se non riU5cite a nwngialle qualsiusi tipo di cibo semplice con gioia e piacere e

CUll la pill prufunda gralil.Ulline per il Crealore Dio, cia indica clie mancate di appctillL Se riLls<.;ite a lrovare assai appelitosl una sernplice ciutolu dl cibo a \-Ill pe7.'l.O di pane inlegrak, allura avele uno slomucO erf1dente eti LIn bliOfl appeti-

tll, che e la salute sles~a.

L' appditu sessuaJe e la soddisfazione.g\oiosa 50nO una conuizione essen:z.iale

L\dla !"elicit,l. Se un UUII1U u una donna non hanna uesiderlo sessuale e piacere, cit') si~lIinca che slanno violandu it naturale ordine umano, elle e L1na manifeslal,iune:;peci11ca ddl'OrJine dell]UniverSD yin t:: yang,

La vio[a:z.iune dell'onlillC unlanD (nella 5crilto uriginale' 5i legge: violazione

llell'Ordine delJ'U n iverso) per ignOrallZa, PUt) sola me nle cond urre alia malaltia. (:ololU cht: SOnG imputenti odlano la sesstlalita. Chi e pravato u adirato inter-

ilaillelll~ eu esLernUlllente nUll pulr:llllui cnlrart:: net Regno dei Cidi,

J) Snnuo prnf'o ndn c sereno: 5 pun ti

Se voi purlulc sngl I .

, "i : rate 0 aYrlc incuhi cluru nl e 'I

c.hcl1cflco. 5e vi scu titc comp lcln mcnt c sncltl i I, ""?": q ucsto 11011 r profonrlo

til S011110] a llora queslo e salu l s.·' ., 5~.1111 d opn quat l rn 0 cinque ore

, are. r, 8 non riuscite J J I

mente In pochi ml nuli d opo esse : " .c at at I orrncut ar vi pr ofondn-

t.. .. ,~serVI corica ti a qualsinsi '

stanza, C10 rnos t ra che It' SlaSI ora C III qu alsiasi '.

S .., ;J 11\CI1 e non c llb era d a " ' , " CIlCO-

e non siel c . I ' ,,11110re

. srct c rn gnlt 0 di ulznrvi all'orn che n v .'

ellen che il vostro sonno e. irnp erfet!o. ' n ve l e rncntalrne nt e st a b ilit o cin in-

4) Ilunnn memoria: 10 puuli

Se 11011 dimenl icat e nulla eli citl che ' let .

sn lu! C . vc: C c o scnl il e nue I '

. ,C, .011 Ie d irct l.ivc rlicl tiel . ,'" .. ,. si.o c scgnn di b uon a

. f' , .ivc u rcte rc ie macrohiotiche I' t' '

znre 111 inilnmen tc la vostra 111' .t , I . , \ 01 po ere rlslnhilire e rinfor-

, 1 \ \ f . , c UIIO 11,j en e c 11 Ia tt or '"

P01C II L nndnrncnto c!i hase del I ' .. ' C PIli importan le della vil a

II [ .". . nos ro giudizio , ,

J lion \I ' 'I I . ' , .

) Ogl, I Juddllisl'! 0 il snn« ., .

infinila.Essl possono pcrsi;) 'v' 'I:' ) crisl.inno , ·h~nll(l scmpre una memoria

Vo i pote le vcdere \lll '( ~ 1SlId 17.7.:1IT la lorn vita anteriorc.

1 cs 0 III 1111 pnzicn!e diahc li I I

causa c ella malul tin. Osservanrlo 1 I'. . ' .ICO" C 18 la pcrso 1:1 rue rno rin a

'I ' . e [ IIClllVC macrobi r I 'I I'

(jIIIS ern molto rapid nmente 011.1 ~ " a IC ie, I ( iabe tico In rinc-

I' I' ' es 11 c vera 1I01l s I

II t iabete ; n nche lin id iota \111 iml C ,'II . o u mente per ell i e a mrunla 10

All' . ' ' ' lei c, UJl ncvrnstcnico Ir "

, )1(11110 multi esc III pi eli n I ,0 ,1 puo rico nquis l a rc

. , . 'IUC,~ 0 e ognullo PIlt'J co ist .

e qU1I1dl la felicil;) atl ravcrso una I . ,nqtlls .are \111 burin giucliz!o

, "lllonn Ille1110 na,

5) Huon urnore, liher ta dnll'Irn: 10 .

• . , <,. punt.

Un \10[1]0 di hUOIH' salute dovrchhc essere "

stn nza, senza I imore 1116 sofferenz U I'.' 1 PI,) ccvolc erl allegro in ogn i C irco-

I. ",a. 11 i1 e UOIll " . ,

C[ entusmsta. nnche col crescerc ~ I',.. I ,0 SMa sempre Pill felice, capace

L . ,'. ~ c. accurnu 'IrSI I' lil f I .

a voslr a apparcnza In vost r . il L, (I (,I ICO til e til nemici.

I . " , ' ,. ,. fl voce I Yost ro com 1

s ,Ie crillche dovl'chbero rivel r" por fll11ento e· rll1che Ie vo-

1 ,. ' :lfe pro ontia gratiludin ' .

co oro clle VI slanno t1;\V'II\!i Tult lee nngrn7,wmenl.o n I:ulti

l1C I 11 . ,., c e voslre parole dovrell

{e a vf)~tr;] pIli proronda grntilu I' . , .. ))cro esscre espressio-

D (Ine e glOla COIllt' [ P . 1··r

ovrcrnrno cs,~ere relici e I' 1 ..., oellli (I ngorc,

I I' t I JUOIl llnlOfe COl11e II

l ono r. 11111;)nzi (l lui. Se noi w,.·. n fagazzo COil un 11\~g.ninr:n

1 ,,(1 Sl:l1ll0 COSI quesl l'

1\1011a snlute: chi lei p!Jssiccie [nralr ~'. ' :1 (lIl1ostra ch~,l1lanchialllo di

Se v ' .] ,. I, non t: 11UII admllo1 .

,c . 01 avete allelic un insigllificante com" .. ,

gleo ,a sociale, 0 se non ;\vele "Ill' , , " ,Pllan~1Il1ento dl llpo lllen1.::lle] ri.~i(Jlo-

r . " ICI Il1dnll e e',ll S:1 l' '

[lreUWC e 1l1811giare un pez7ell 'I' k, 'c'. re Joe S[lgglo osserv:rre Ie mie

" , 0 (I 0111\111 k '

nculmJiZ7,arc I'acidit,) nel v f .. ,0 wa :lme cruda per diminuire e

I' os rn corpo. VOl p01 t I . ,

(cUO spenmcnlnncio Sll uno dei V() t 'I . b"· e e vcr ere If) venIa di qm1l11n

. s.n )am Inl.

27

1 I addifical1u il

I .. ) miele I;clalO cioccc u tu ~le

Sillclldc .u d'lr~: IUI"(1 zucc :t'l\.: ll'"lsfu'nner,l i;1 uno moll o yang, gioiosu, in

Sil1l1A1iL', Un billllblllU mullu y m SI , .~. . lriall1u con uo mini lii lClliperJIl1Cn-

, 1'-1 Ii f·\r'll1\l'n(~ CI I11Lon ,

uuu u uuc sdlllllill\C. I " . " C delle donne e lllalala, mu 1::551 non

I I . 1"'111/'1 dcgll 1I0 11\ I III . .

\\1 gradcvu c: a Ina);!.gIU, ., , l' r'I''''iun~cre t ultenere II huun

., 1 '". ut i 11Uicli0 no n su nno con L '''"''

tlL'VUllll eSoL'lL 1I,1~lnl" . ., . 'bere e Come.

.. ,. 'Ill) die duvrebbero mang\.lre e, .

UlllUJ"C. I:~sl non Sdll!1U qll~ .. -oce "nLlevuk e \a scmpllce pu-

It urc un sorrisu, uuu \ L to'

Vui pult'le l are HIDlI 1I111, . . I I L' null'! poiche vui avete

"" .. e" tnfinilaillclilt·, nun [1crddc asso 1I amen e ".

r.Lllil gld/l I .... 'Ill qucsln Universu st::ll1.:1 pagillC.

I icevul o la vitu sl cssu Cl uglll COS,l .

I'. I' "U una riglia unicu dell' lnlinito Unlverso, Se sapele

VlJi side un II; 10 umco

qucstu sarcle <llll,ali du tll~li., ' 'em. re e ovunque, dundo sempre di pill ugli

Se sicl e allcl5r1 e umul i da tut t i s [1 ,. . 'L nondc voi sarete Ia

. .,.."' 'rande e migliore 111 ques 0 11, "

alt rl C spccliIlllIente 1.1 CDS,1 ,Plt!!:\, . , ., ilioul che csprimera In sua pill

.. r I· ., Vi S'I]";} uno III mezzo ,I Ill! ,

persoun pill e 1'-":, '. uesto se osservute le mil' dire(tLvc,

" V' t .te ngg,lllllg,cre que

gru ndt: groru. ,ll.1 potc '. 'I: tic: in reu lt ~l e una 5pedc d i tu mpudu J i Alndiuo 0 .

LI 11l1<1 McLllClIHI MallO 110 1:,1 .,' . .. 'ul.l ere gioioso e buuno , voi dove-

L1i 100jl[1L:!iI voiunte ; per cOliqllIS[,IIt: ques!o cui

, 1·1 iuuo risl'lbilire la vostru salute,

lc prllll<l l ' , .

6) AClllCl.l,a di pcnsieru e di azione: 10 punti . . .", ,

. ·'1 be uvere h [acolta di penste ro e giudlz io COI-

Un lIUI1Hl In buona sa lu l c dUVll:) e,.. ~ "0 te d ellu

( 'Iliun La l)ronlezza e espressl n

rctti, e di bUOIHI azio ne prou a e c ,.

lihcrt a . . I" idere ·1,1 ogui OCC'I-

I . t' 1·'II)idi IHceisi e cupact II nspoi "t" '

('utili'll e Ie SOIll1 pl011 I" ' " ' .. ' , I', bT

.: ,',' I 'ille 1) lIet:cssil~ sun(] in buuna salute, ESSi 51 distinguono per ,I I ISlul1e, mcu C . .. I" J. "l'lit COIllC e-

. I· t· 'I·· !'Ofll'111" ovunque uel regnu ilcgll ,1111111<1 I I,; el vegeu ,

lillISllIl]lIl: • )

, I 11' I" 1·,11'1 piantu 0 dell'itnimale,

sprcssionc l c ore me L I,; " ·1· .. . I .ll'ur lint dell'lIumo

I II'· e h SU·I fdicil.i ~nllO man] estllL1UIH l e l

La salute l e lll)llIl~. " '" .,., L'OnJine dell'Ulliverso esprillle 5e

:ltc e LIlla parte dell Onl1IH: dell lI11lvelso, '. ·1·' ,t, I

~. ",ll'ullllHl, L'unlinc l'isil:o dell'uLJll\o e lu saluleJe iI.suo Uiline ~nt:.ll .. il e slL:~S(~ ~It', ,. , , 'u]"Ilillc t!ell'uLJlI\u e 10 5COpO della Dle.la Macroblollc,1, . 1<1 Idlell;;, Slablllrl: (.lit.: 'I' • l' I' lll"lhllie fisiche Illa anche quellc mental!

V . ) (de cllrtlre 11011 SlJ .lllien e t; " , .'

II 1~::lI\lll\ usserva nLio It: selllplici II ircl Li ve dellil M ucrobiol ica I dw SOIlO I esse ilza

dellil s'lggel.l.a Lli 5,000 allll!. ., r·'lto e scmplice

I;~ ~~l~~l :':~I I~~ \~)d;~~)ili:)l~~:~)ll\~l;I\~\';~Ogil~\~I~L~:' ~~~~u~~~)~~\~ il:~~l~:~~ sc e cosi su IlLl

lpIUlIl0 a s'e~llirvi e a t;llllCluLiere la via biu,lugi.cu, nS~ol(~git:a, della salu te verso la pace, clw IIll scgLlilu gioius;lIllelllC per 4e anlll dal I) I~,

28

7) Oncsui: 55 pUllti

Chi non dice rnai una bugia , clii mo nticnc le pro mcsse e gli npp uuta me nl i. chi non e r1I;Ji sosp ett oso c chi desid['r~1 seguire la glustizia , e on eslo , Chi devolve la Sil" int cra vita per rivclarc I~ vcril;l - q uclla chc non cambia - e chi l nsegua ngli ;\ II ri con Ie sue az ion i che b ugia «I i, pers one n dopp in f accia, pe rsouc du bh lose e sospcttosc, incvil ahllmcn le finisco no can l'esscre in lelici. e unonest o.

Colli! che vive una vil a di rlccrca della vcrits etcrna, supcrnnr!o l ut t e Ie super" stizioni e i pcnsieri ipotctici e cerca tli rivelnre In bella cd e lernu ver ita ill questa monclo relntivo eel eff'irncrn, C oncst n.

Tale persona e in salute Ch i pensn eli cssere onesl o Ita 55 punti U;J questo solo ;ttefit" .

Che puntegg!o nvel e ollentllo da questo a nloesnrne d i salute? 40 punt i, 20 pu nti, 0 O? Non vi p rcoccupat e , polctc rnigliorare la vostrn salute osserv;J[lllo 18 DietH Macrobinl ica. lnfalll culu i che cia un basso puntegglo a se stesso c una' persona oncsta, per cio In sun salu te ammonta iltl almena 55 puut i. Colui ch e lid a se stesso pill ell 60 punli non 11:1 h isogno di lcggerc u lterlorrn ell le il m i 0 1 i b ro ,

A lui jl mio arrivederci,

IV. II Ciho per la Salute e la Fellcita

La ma niera eli concretizznrc le sel I e cr)[l<iizioui tli s8lu!c e [e lici l a d escr it l e ne l precedcnte capitolo e la Macrohiotlca : una diet a busnln su un prin cipio prntico di vita. La Macrobiutica e una mod crnixznz.ione rlell'ant leo Seudo , tina Vi;l eli Longrvil:L Essa e. lIll Gyo, chc e. una delle scll e vic dirille che co nd ucono ;Ji S;]tori.

La medicina mode ma e avanzata pill negli ultimi cento anni chc non rispetto ai duernila an ni sussegucnti l'intro duzinne data ria lppocrate.

Essa 11a conquistnt o il mo ndn, Contrarinrncnte ai suoi progressi , cornu nque , .. la salule dell'uomo non C llIai l1ligliorata. II IlUlllefO eli m;lIattic ineurabili e i malrlti crolliei e al.l1l\en t.:l to. Molli dei direttori di Istiluti di cancro e ospedaJi ill Giap[1one, S01\O illorti dell" stcssa Illalat.l.ia. II I1UI1lCrO degli alllrnalati men" t~li ~lllmon(a :l circa I;, Illet~ degli flllllnnintl in Amcrit:1.

Vi 50[10 Illoll.c dieje per la salute in America.

I) La leori;, nutri7.iollille che e sLala iniziata da Yuit, lin risiologo tedesco, eire;! 90 allni fa, C bas:lln suIl;] lcoria ealmica, Queslo nulri1.ionist~ etichelfl') 1;1 Ililtrizione di base lleceS~::Jria per l'uomo come lln'insleme di pro(cine, carhoidrati c grassi. A questn lis(:l, rccentement.e sono state ;]ggiunte: vil"amine, cl1;>_;imi e l11i" ncrnl i,

, I" 'L' nza delle vi tarnirie e raccomunda·

2) Le dicl e per lu salute sotlulmc<lno rrnpoi o! ti al clbo: Dal punto di vi-

, ,\".' e altraverso supp ernen ,

110 L1Ll l11g,crtlll.ento l I vlt,lll1ll1 '" I" rrl i vitaminiCi sono estrutti da 50-

" 1Lll1l1UC porcue g I app(

slu l1lacroblOlll~O, CO]l, ,I s'luerare cibi pan.iali e neppure

" ' t ,t' .he non sana uil con

stu IIZt:: cuimicu e e 5111 e ic ,

ciuo , . ,,'.' 'II fruttarianismo e it crudismo, pro-

I osserva II vegeLIIHII1ISmO, 'I

3) La gt: nt e c It::' , • ttl poicne il calc re distrllgge 1 va-

rlumu che i vcg,clali non Liovrcbbero ess~re c~ .

. 'J' Ie vitumine e gil enz nm. ,

lure del ciui dlslruggen L) .' \" lute sana contrarl alia macro-

MolLi scguilci delle lIleLodiche del cibo ,pe,f a sa

bioliea p oiche partollo du questa puntu III Vista,

Essi slJrvolano questi fallari:

R. ., 1 precedente ultu C0l1SU11l0 Lii carne, che Ii ha resi cosi yang da

'I) eaglsCUl\U II .1' d II f t ta

cssere altratti dullo yin, ovvero da vegetali cruur e a a ru " , .

) E' uncnc vera che le vitarnine e g\i cnzimi dei cibi cru~i ve~g~n,o J,l.strllltl nel

l) I' l lvr erciu questa dieta non ha reali moLlvuzlonL

nosl ro processo urges lVO, P ,

, .."" 1011 esclude rnai cibi crudi; vi sana molte ricette per

~) ILta d Ileta lol\sast.:u'llo\Obl~slsl~:L: 'manlliatc a secunda del climu, de lIa stagione e lleHe

I nSll ace H~ P .. " b

combinaziolli con allri cibi. . , '

. J Lt, te du una rnentalila smlumatlca

~)del~i:a~~e~~I~~1 t~~~~i~~;~~;: ~;'~l:s~~I~eS~~:~ut~caa e possouo essere valide - in cert i

cusi - per Uri pcriodc lillliLlllo, ._, .'

e) L.e cosiddette diete "antimuco" scno pr~bab~lm,ente etltcac~l~e;'l~~~rtO

, . . .. 1 randi manglatofl UI carne. Bene Ie a I Ie e

cue 50110 0 suno stuli In passu o , g I " tornatiche

, . , It ti er cert e persone so no so 0 sin '

abbiunu buone lllotiV<lZiOlll e nsu a 1, p. , ' '

n 11 succo e un estrutt o dt:! cibo e. pe,r~io l1~n. e, complete. La dieta dt succhi rled alla oegcllerazione uelle fllnzlOnllOtestlllall,

po , sdente

. iva tli .. l' e unch 'essa una rcaz.ione all'alimen tazlOne prece '

g) La d leta pnva L I 5.11 "h c' tro ppo yang perche ha mangiato carne in ec·

i" \. un'\ per la persuna e e, , .

. " t1U , .. " an i cerealiani e i vegetarlanl

I.:esso; fatla eCl.:c2ione per poche persone assai ,y g, .

necessitano della giLlSla dose Lli sale nella \oro dleta,

S ' t sO"ll'lshtti lli neSSllna dl qut:ste diete 0 se non potele migliorart: e non SIt: e u,· 'b' r ' per po-

h YDstra salule con nCSSUIl aILro metodo, provale la tlleta [:lacro 1O,lca .

, .' 'S t, ' er voi gradevo!e provalela per aHn lre mest; se VI sen-

chi glOrtli. e ques .1 e p ,

tirete mcglio allora eonLinualela per un anno. , 'J t"

L J' t, : 'roblotica nun e pericolosa se nOll e osservata troppo ngl amel: c, a Ie a iliac J' I E' I d' ta del mangJare

e economica e puo eliminare tutte Ie spese me Ie le. a . Ie

)0

solo i cibi ncccssari :11I'uo111o, Ouali SOlH) i cihi ncccssnri all'uom o? A1'i01 h uou n , acqun huona e In lucc tl el sule SOIlO gli elementl indlspcnsahll] per vivcre hCll('.~ la manca nzn til uno liolo eli quesli elcmcnf portera alia dislruzione dcllcsscre umano , pcrcio quesli snnn i cib] pill impnrtnnl i.

Al l.ri nlimenf i che sono ncccssnri all'uomo , come i cereali , i ve ge lal i, i f;:tgioli, Ie algh e e i pesci, sono prmJolli 0 trasformazioni del sudrletti lre e lern e nl l hasilad.

I cibi arlat.ti ;1II'uol11o so no quclli chc ve ngo nn maugin ti trurl izionalmc nte , coltivali lncalmcntc C st agionali ill quc lln pnrl ico lare lncnlil a. In nitre parole qucsl i cibi V:JIH1() rlaccordo COil 1:1 lcggc ecologica: I'U0I1I0 - come ogn i nltro esserc v - venle - c un proclotto delln nalurn, una crcnt ura hiologlca, percio cgll d evc osscrvare If ieggi biologiche eel ccologiche che ci rliconn come il suolu produce vcgct ali crl crhc chc, a lorn voll.n , snsteugouo 1;1 vil a dcgli nnimnli.

Come gli an tichi cinesi creilevnno , il suolo c il nosl ro corpo 50110 il1sep:1I'<11111· men tc collcgn ti ..

II prime principiu ma crnhiotlr.o secorulo ' il quale il nostro cibo rl cvc essere coltivnto locnlrncnte e st agiounlmente , c Iral.to da questa rclnz ionc. Nella f1Hllk. gior parte dei casi i cihi trndiz iormli SUllO b uoni in ciascuna p a rticola rc locnlita , poiche essi 50110 stati provati da migtinla di persone sill dngli a n lichi tempi (ved i gli otto principi della macrobiotlcn a png. 71).

II cibo prlncipale della dieta macrnhio tica C il cerenle intcgrnle pniche csso e una combf nnzione d i semi e frll II a, Esso abbonda sulla term, E' it cibo pill ceonomico e nutrlcnte. Solo uu'nllmentazione eli cercali intcgrali potr:\ r isolverc [I pro blem a della fame dovu Io a 11:1' SOVTa ppopnlaz ionc , poiche possia III 0 prod urre 4.000 libbre di cercali per ogni acro ," rnentre solarnente 200 Iib hrc eli carne .. possono essere prorlot.te per ogni aero."

Con la paroln cercali cornp rendiarno riso inLcgralc, Irume nto, Inrlna rti fru· niento integrale, rniglio, grana saraceuo, farina di grano sa rnceno, orz o, segnlc, avena, spaghetti integrali, rnais, lutti nelloro stato naturale.

Cibi seconrlnri sono: i vegetali loca!i e stagionali e Ie alglie , Le a lghe POSSOllO essere l1langiale in tina ZOll:l lantana dall'aceano anclle cenlinaia tli Illiglia, poiche l'oceano e il noslro alllbie.nte interno; percio Ie alghc possono esscre. ill 01- timo accordo Call il llostro ambienle inlerllo anche se 5i v.ive <lssai lontano unJle. aCfjllC. Inoltre la eornpnsizione dell'oceano non e molto [lItemla dal luogo, clal· Ie stagiolli 0 clal tempo; CQlllunllue I'alga nata in Ulla corrente rredda e. pit1 yang eli quellil nala in una corrente caldfl,

I condimenti usati sana i seguenti:

\, Sflle non rafrinato, Se quest.a nOll e reperibile aggiungetc IJolvere tli ;JIg;! al sale marino in un rapporto L1i circa I a I 0 aggiungc!e un pilz.ieo eli moslrio

,11 ..

(una polvere di ulga die hu sub ito un purt icolare processo) ad una pintu * di uutuuticu salsa L1i soya,

2, Olio: olio di sesa mu, olio d i mais, olio di oliva etc,

3. Miso t rudlz ionule.

4. Salsa di soya preparut a non chirnicamente. 5, KUIIl bu per la zu ppa.

6. Pesce sccco , in polvere per hi zuppa.

Pesce, polio, motluschi, uova e frutta possouo esser e usati solo occasionalmente: cornunque l'equillbrio yin e yang dei piatti , le condizioni individual! eli il climu debbono essen: tenuti in consideraz.ione ( veuere gli alto principi della mucrouiot icu). 1 derivati del latte e iL miele possono essere usati come cibo til piacere. 1 cibi da evil are sono i prodotti dcrivali tlni fertilizzant! chi- 1I11el, sintelici a cibi prodolti in ma niera rnassiva, i prodotti di localita e stagiOD 1 diverse dalla nest fa, i p redo tli coloruti, couservati, d olci ficali artificialmente, quelli insaportti Call elernenti chimici e quelli sbiancuti. Nella cucina, qualsiasi stile, cinese, giapponese, Iruncese, americuno etc., puo essere applicalo alia cliel a macrobiot lca ( vedi uppendice ). Usate la vostra crentivita e originulita , applicate il principia Ji yin t: yang nella cucina. Qui stu la gioia senzu fine.

V. Come mangiare

Masticate bene! Questa e i1 metoda migliore. Colui che e ummalato a colui che vuole essere bello e intelligeute deve mastlcare bene, prima III ogni altra ' casu. Mnstlcare ogni boccone d i cibo, 50 a 100 volte. Masticare rende it elba delizioso, masticure vi d:i II reule supore del cibo, rnasticando patete distinguere il cibo buono da quellu cattivo. II vera cibo ha un gusto rnigliore quanto pill voi 10 masticate. Una persona in Giuppone si curo il cuncro solumente dcpo aver lmparuto il ruastlcure bene.' II masticare bene aumenl a non solo

ln nostra salute, lIlil anche la nostru chiurezza rne nrale e spirituule. 1I giudizio miglioru. " Masticate le vostre bevande e bevet e it vostro cibc."

VI. Trauarnenti Macrobloticl esternl

l. Applicazlone d i zenzero*:

Mette te quuttro once" cit z enzer o crudo 0 grauugia[Q 0 un cucchiaino ben colma tli polverc secca ill un sacchetlino di catone; immefl-leteio in una quantita di acqua (da due !llri abbondanli a 4 lilri e mezzo) malltenencio il lultu satto it

J2

Pt~Jlt(l di bol1ilufa: slri7.zale un p an nn in ues , '

plicate n qualsrasi parte doloran!e (I) C ,fl. sl a acqun 8SS;JI cald a c gia lla e a p-

'c,. nprt lo questo pan .

grande cosicche non si raffre ·11' r "1 '. no con un asclug;lln:lnO

. , , vl (I <lei men tc Se e I I 1 .

pclle con lIn'al1ra si()fh e qui I'. I' : roppo ca (0, pnrn a copri1e Ia

. 'n(laPPlcatelipann IJ I

Ii panuo tre (1 qunttro voltc nell"lf I: '1:' o.ea (0 su l a parte. Cambi31e

1 1 . ' co l I qu nu ic: rninutl ,

l U ort 0 gall fi ori s'lledn lm Clllc r I I' , I, q ue st o e efficacc per

. • ' ' . , e Illla 1.~1111 cOllyul' . J" .

Mlg1inra la circolilZiollc. SIUIll, co iti, 111;]1 cll reni.

], lmpiilstrn tli arh] (S;t!O.jlllQ).

Arhi C un nrnnc irulinno. [' cili:llll:llo uccn I , '. "

e Taro " in Africa t\agitl 'I I Y, 111 Arncrlcn, ,~;!lO·llll(1 111 CiaprtlllC

, r- rigetc {) SlcSSf] volume eli [arl int r ..

e 10 per cento eli l,elllero crurl o 'II' I'., arum IT1 egra e efl Irlil11enio

. . ,( ar)1 graUugl;t[ . 1

SII. un pe zz o di carla o su IIr1"1 n I' I" ' 0, sparge C lltlesl<l cOl1lpressa

~'.' , ' ,,,.iI 7.;1. ~ IIn!Jncco dcve csscr '

cc . COl1rltc :lmIH'llJlt'll[C 1'1 11~rt' I I ,.. C SP('·SHl IIleZ7..0 pol li-

• " ." r.: I () 01':111 tc c ". '

pfirC. questo il11pin,~tro con \I '1 011 un Iflljll;t.')tl fl. POI:flc 1I1Ol[re r o-

'1 .. n SCCOIl( () P;1I11l0 e ItwnlCllcr 1 I '

sl.o ( eve CSSE'fC ;J1J}lJicato lie, cr mo te are. Que-

, , (OPO <1 compress;] eli F .

in uu giorno. Ouesta :1pplic;]zionc vew] fn'('; I ~en7.er~','nte queslo 405 volte

E'eJTicncc nella cura dell;] tllilcrc()1 .' '11,a SLI lc ~a:lllllflal1lm~!t: 0 L1olornnti.

, . . . OSI, nc ;Jppcntilcile nei '.

trite. (lei IUf11mi e ncgli eC7,emi' C' ,1,. rr:,. . ' I rel~l1Iaf 1~1ll1, ncll'nr-

khhr8 c il cancro ' .II1C II.; C renee nella 1.:111':1 til nrnl;lll.ic q unli l;:t

i [m ni .

_. ,111plaS~ ro di tofu. (Grum] lIi soyn):

Slm,7.alc il tofu e agl1iLltlgel '110. ,

. .l' .CI PC!centodlr '. .l i f

stn ulrcllal1lentc SU ogl1t parte I J, ,~fll1;J (I 11.1 111Cl1 to, spargete que-

, ,.. ( o o ran tc e III ff'11l1111'1 to' r

111 l'lInmazirmc vcrrn fncilll1('.nlc allevf;li:a. "a. gill ebbre, dol ore e

4. SeS;lIllO e 7.('.117.ero (fri7,ionc).

Mescolnle u n CllCcili(lio tli olio (II' c, , ,

() "tS~ 1110 C u n cucch 1'1 ,. . • '

\icslo fa niolto hene per 'II 11 J I' . ,10 ([ H1CCO 1I1 zenzcro

. . . , 1;] (101]10 C nllo l

c~per1i ('. 1;1 rOlfora. . , S CSSO moclo fermn 1<1 cudu ln det

5. Olio di sesame PUnJ,

Filtmlc 1'0lio di Se~;11110 con co lnn e 0 gnt7a' '

cinscull ncchio prima cit dormire E':'I ", (IPP!Lcate,un:l goccin <Ii q ucst o ill

. ~ nS,~;J1 mono per ogllllll~r..,ttl' d I' I '

"" a eglocCll(2}.

-_

I.

Evitate 1',1IJI1Iicazl'OllC I' I'

. ,. 11 C~ .. ~O f I appenriicitc, (N.d. E.)

''1

'-. L'olio lii scsn 11 ' r '

, ' "I 0 51" II prllll:l sprc1l1ilurn (I freddo (N.d,E.).

J.1

6, Sernicupio nuurero uno.

Cuocete due a tre Hilla (Ioglie secche di due 0 tre rad ici blanche giapponese (I)

in quuttro titri. e mezzo di acqua con lin pugno di sale; imrnergetevi fino allo ombelico nella vascu cl'acquu cakla, uggiunge te I'acqua della cottura delle verdun: uiuu tuuerulu (lui culdo it bugno COli nggiuntu di altru ucqua culdu, Questa e un buguo dl clorof'illu. Prendete una tuna tli Soy-bun (salsa di soya nel the huncha ) dopa questa bugno, died 0 quindici minuti prima di arulare a donnire. Queslo e assai buono per ogni mulattiu d egil orguni sessuali femminili come leucurrea, malut l ie dell'u tcro e delle ovule.

7, Seruicupio nuruero due,

Fate 10 stcsso tipo di baguo senzu hibu, rna con it sale,

8. Seuiicupio di zenzcro .

Gruuugiate una libbru (circa 450 grurnmi) di z.enzero, mettetelo in un sacchetIo eli cotone, bollite questa can 9 Iitri III acqua. -Questo e assai buono per disseuteriu violentu ; se nun e cosi violenta lute meta quuntita. Strizzate un panlIU in quesl o liquido e applicate questa cornpressu calda sull'addome.

9. Compressu til sale,

Sculilnte ! kg. o I kg, e mezzo L11 sale, mettetelo in un sacchetto Ji cotone 0 in ultra slofl'a;applicl1ti:! questa sulle parti doloranti del corpo (2).

10, 1\ pplicazione d i konniuku *,

Bullite due a rre libbre (1 chilo e 350 gr:unmi circa) di konniaku e applicarelo uvvolt o ill due panni sulla parte dolorante.

II, Appllcazlune lii fagioli III soya.

Met te le a bagno una tuzz.a Lli [agio]] ill soya in acquu per una notte: 5 parti dl aClju<I per una parte lIi Iagloli. Maciuate li e aggiuugete un po' di farina. Applicale questo suit" fronle se avete Iebbre 0 ogni tipo di infiarnmazione; assorbe la Icbbre miracolosurne nte.

12. lmpucco til carpu.

Preudcte una cnrpu L1i un,a libbra, (450 grurnmi circa) tagliute la testa e rae coglide il sungue - che Iuoriesce - in una Lana, fate bere ud un pazieute che soffre

I, Auchu altre Ioglie verdi, 0 le Ioglie del ruvanello bianco gigante sono utili ullo St:U(JO (N.tl.E.)_

2. Vedi II. 1 pag, 31

34

eli l.loll11_oni{e ;lC\I(;1 que,s!\) liqllidn prim'l ")1" 'II ' .

~ plccnl ' . ~ ~ S,lllgllC ~l co: I' 'I' I'

, I PCZ7.1 C applicntcli ;11 Ilel( ~f' '." ,lgU I. ;II! 1;I(e if resIn

. I :. ' I n. IV ISUr;1!e Ia Ii:lllJlcr'I' .

q Ildllt 0 t.: nfor1nlla norlll::lle (rl\l{,~( , .', ,I U],1 O,l!.111 (renin 1l1inllti'

( I, I" . -,' \1 ~VVIClle normal I I' '

og rete II11(1iastro, Molle 11'1' . ' men c l1e guo di 50 (-j ore)

. , pe SCJn e son a stn 1 c ell t

aver prOY;1(O inY~no ogni fir}o ell"l 1.'1' " rn c COil qucMo mctrido dopo

,11 111011CO.

I], Illlpinstrn di c[orofilla.

T8gliuzzfll.e crcscinnc, :>pinnci 0 grandi foglic c!i 0 .' .

stro. Appllt.:ale questa illlpias(ro sulla Ironte . gill vr_gctale verde In till impia-

, per ,lssarlme Ia [chbre (I),

14, 1 111 I' <1 C(.O tli Ihe.

Toslnle de~ the h.1nciHl in nJllIC!t1 e f<1le un tile . ,

Ie fate un ll11pacco can questa tl I' .' Agglllnge(e d 5 per cenlo eli sa-

" , ie , sug I ocelli per 10 I 5 ' .

groruo. E buono per ogni 111"1'1(" .1 I' ." o ,IllII1Ull, tre volrc nl

- , ", tl<1 I cg I occht '

15, Denli.

S:II:1Ic una IllCI;]IlZ'l t"

, "" na ~g Ifli;] ;] piecolc [cUe ~C' 1 '. '

le {juestc ceneri caine pasl~ de rr' , ':' COle a e quind: hruciatcla, US'I-

I [ . . .., cnu ricm. Appltcatelc ai 1 ["I r "

co ore verr.l lstnntaneamente clirni ,. S r-«. (en 1 C ic anne male' il

I to ,11111atO e solfnlc f ' ,

(en I e nppfic<1tclo 'IIJc "eI1g' !., II plorrea, pulitc i ocnti coJ

, ., '" _lye, :;n 0 esternullle 1 " '

re ognl notte, 'n .e, pnlwi dl <1llti;lrc a dOfflli-

I G. Il11pi:Jslro di riso

Spezzetlale del riso integrale crudo co ' .

II r ' , n un po LIt nco u f' .

su a entfl c1olorante. . "j a, ~pr reate dlretlalllcnte

I, Cambiare ogni volta che si rbcalda (N.d,E,).

.15

APPENDICE

di Herman Aihara

A. Storia della macrobiotlca,

Quasi tu It i gli america ni sono re centi imruigran ti nell' America, percio la maggior parte del 10m piatt i e venula dall'Euro pa. Comunque gli immigranti degli altri continenti clie avevanu vari sviluppl industriuli e comrnerciali portarono nuovi stili Ji cucina in questa paese , stili che differiscono grandemente da quel- 10 eur opeo: Oggl giorno c'e u n rlstorante cinese in almena ogni citla d ell'America. La filosofiu indiunu yoga ha coniato iI concerto del cibo naturale per la salute e ha r eso assai popolare in queslo paese il Iruttariariisrno e il vegetarianismocrudisruo Gli orieutamenti receuti, riguanlanti il clbo per la salute.creauo centinala til different! lipi d i diete, una delle quali e la dicta untimuco. Esse sono un tut tu no sot to un pun to di vista: esse SOIlO tutte reuz ioni una nei confronti della ultra. Quando una persona 51 stanca dl una dicta cambia con quella oppostu, Vi e cornunq'ue una die la comp letumente nueva che ha cominciato a vivere in questa America. di mentulilu nieccanica. Questa e la dicta macrcbiotica. Questa die ta e cO~~~,~l1icilche tutti gil umericuni d ebbono riccvere l'insegnaruento su come .i !lCplninci:Hhj., L 'unicita di q uestu die La non consiste 501a111e nte nella sua storiu (~!ll!.a 5,000 unni, ma unche nei suoi concetti, nella sceltu del cibi e nel modo di cucinare. Mig liniu di auni fa, 1 saggi oriental! cumpresero che il cibo che manglam o, non solamente sostiene la vita, ma puo nnche crcare la salute e til Ielicita. Essi compilurcno leggi religiose 0 medlche: II Codice d i Manu, in India; Nel Ching, in Cinu; llonso-Komo ku (il p rimo lib ro di crbe medicinuli) ill Clnu: la dicta Zen etc,

Circa ull'Iuzio lie! secolo un medico giupponcse Sagen Hishizuku, stubili la teoria della nutrizionc e della meuicina basuta su 1Ia die la orien laic, app licandola allu scienzu occidentale: cuimicu, biologia, biochimica, medicine e Iisiologia. La sua Llkta delhI salute divenne COS! popolure che cenlinaia di pazienti si raccoglievanu ugni ~iorno tlavunli alia sua casa dove eg,li prescrivcva una dida per gli lunrnalali,'

Quando egli mori, il SliO rll!1erale I'll seguito till una l1la di numerose migliaia di persone che V01CVll!10 salularlo~ Egli era nalo debole c soffriva di malLe malatlic. f't:r llligliurare la sua salule studio migliaia tli libri nell'oriente e nell'occidente. Allraversl1 il suo studio, llingo una vila, scrisse due libri: 'Teo ria chimica delhI IOllgevili\' e 'La via biochimica verso la salute e In [elicila'. Dopa la sua l1Iorle, cin;a ses's1lnla anni fa, una associazione macrobiotica venne fondala dai slloi segllaci. Per Ii.! mancanza di un grande leader, t:omunque, questa associazione cOlllirlcio a declinarc. In quel tempo George Ohsawa, che aveva allara 22

36

anui, esse nr!n sl ~l) 'I I I I '

, • t sa V;] n t :1 I;) cl re I a P rese lc rc I' 'I '

]lllr(t'J :ld 111111 S[:ll(J t l i S1.Il'CCSSO I) . 'I" u- '1 HlI I cllnssndn7.inllC e 1(1 ri-

, " -. I) j1n I ! q Ul'sin M r 01 ., ' .

ru vil a n prcdknre la filnsol} ""1 .. , . lS.I',v:t dl'.dlet) 1<1 SIJ;) irtlc-

j., II ' d o ru IlLI l' c ln SU'1 'l111,li .. z· .

1110:1 a slia l110r[c :111 'c I:i rli 74, ' ."" c.J..lonc, III l u t l o il uiondo

. , 1 ,111111. QUI h 111'1crohiof '

CI:t, In kl[!In, ill Inuh ilfetTI in r : ,. ,.' ' . .Ie:l l' PfClI ic;rln in Fr:lll-

1\, " \,Ulll:111Ia III NorvcII', ' S ' ,

rgcnttll;], ill Viet nnm in Inliin .. ' ' , " ,,1.1. lit , VC7I:I, 111 Ilr:lsilc, ill

()I ' . ' , e cos: pure In (,18PllDll I'S '

. wny:! ;-;l:flssc Cil'C'1 \OU 1'1" II ' . , e e neg I , tnll Uniti (I)

" ' - I )11 n c :1 siia VII;l la l l ' ,,. . .

eo da sc. Pubhlic6 unn rivis!a 11-' .'1 .'. ' , 1·II1.glllr P:lrlC del quali Ii pubbJi-

'23 .: , .': 1 e ns: c per jill[ rli 40 nun} I'" I' 30 I' " ... ce.

C , IIVI,~l.c ora sono Ir'l<!nl1i 'I ' I ' III I r t CI SUO! hlll'i

. " ., 11 Ill)!. l'~C, tcdc.~co f' , "

porlo[!.l1c5C, iln linno C vleI11'1111'r"1 Ill'" . "r,meese, sv('(lcsc, IJ:Jl1lllli[1f7o

, I,. l\f1]crlca III ,I',', I' " , to ,

[nnw II Iloston, New York SI,tl' I ' !g 1.11,1 I I J113crobiOI1CI vivono nl-

~'1' I' - , c ic .tn( c nell nrcn drlh 1 " I'S

IV 1& 1.11;1 rll lleg07,i di cibo 'I ,I ' ," .. , 1,11:1 I 1 '. <In Fn11lcisco,

hi . per In S.I 111.e c cih] 11' It "1' II '

I rll(lcrohiolicJ. 'Order or (I U' ". ,\ 1101 r ne a r1;17,10118 vcnt!ol1o ci-

, ic ruverse III nasion IH I I li n

dine del.['Ulliverso (The Order f'l U', ' I)) rca uue periodici: 'L'or-

I ' - (1 11C ruversc} e East W l r

_:,1 C. Ohsuwu M;lCrohio(ic ["olll1dal ion ill 'Orn\"~" _ ,e5 •. oll,rnnl, ,

pure 2 periodicl: VC"'I News e TI M I": ille Cdllorl1l;] - j1uhbllt;:t l'~~a.

I, I" 1'1 ;;,', ie aero noucs (2) Vi I ' ,

HO .1l'1 c I ircr t i cite suno fIC111'1'-11 -I' . I ' '.' snno mo II lihr ! macro-

.' 11 I 111 1110 II n~goll I"S II

Compal1Y' Prog1'\lfllfl1a di puh] (' " I '" , ',' ~,1 ownn rouse l'uhlishing

J rcure ulll I him (II Mr 01 [ ..

turo. Vi sono cOnrCIT!17C e 1'1' I'" " ,1.~:1wa I1C nrossuno rlf-

.. 1L0l1 11111 vane crll' C, 1'1\1 '

forl11<lzioni) (J). Molti melti" I' .". ;J vet I !lsubl per uJtcriori in-

I' . \,:1 C llrOpr,1[lcl ~uggeri~-o I I' I

oro pnZlcnti C ollellgn[]o huoni , I ' ' . ' ,C flO ;] ( ie :l l11;Jcl'Ohioticn ni

(kilo che Ita cUntLo ,1'1'1 C'lrlCI'((1 11, rtsu 11"1_1. 11 001.101' Knill rlj l<ans<ls CilY' rn i 11"1

"'. - 111 pot: 11 'II '_, ' " " " r

La 111;JCr!Jllin(icfl sin divCIl(ill1 I '. uu [Ircol ve n t i 11[1:>:lcnl.l.

, , ' ({) 1I11 fllnVI111Cnio sod, I, ,

ulllversll,l e college scrvono cihi I I"" , .' a e 111 queslo p:lcse; llloILe ..

f I, - . llilcrCJ1lOtlcl nel!e Ion - '.,

.n ( lef n l11r1crnhioUc'! non e I' I ,..) rne nse, nci lora U;1r.

, , " < Inol 1110(:1, eSS;J e una vi'! r ", " ,

P,ICSC COsr [11£:110 di crrorl Quc! 1'1 . ' [I VII,I pcr~l no In qllesto

cit'l e delln sainte, ,,Ii (l I no s]1ero vi guidcr,l sulla strada delhl re1i-

D. A vYcrtimenti con rifclimento aUa dicta numero sctte.

Nel Ichhraio IlJ(iH UI1 nurllcro delhI rivisln l' M. ,

[aID: 'died tIiele tin cui "11 1 " " . , (I c. enll s cnll lin ;lrl lenin illfito-

to ;-m nrSI scrrllo (h IIn'l 1 t '!' , ,

v;lrd, if dollur Slnrc_ venne flllbl~r -'I "II" ,rI,1.0rr n [1.1I1n7.IOnaie di HlIr~

Ic,r 0 l1e ,I rtVls!a mcnslfc "M acrohiotics"

f) E in 1I10lti ;lllrl piles!. (N.d,E,l.

2l !\ttunl11lcnte no I" S' I I' ,

, , " " . n )r1.l, I (C{ rc:! tnvece al hnllelfill GOMP N

bIrC;)7.IOfll ell lihrj "Macrohiotics" . 1]' 0 Jews e :1lle ]1llb-

120Ilul11eri.(N,d,E,), stalo un perlodico mcnsife per nItre

.1) Un;J IIllcrinrc pubbHca7.ioll(, I N.d.r~,),

37

10 feci t;o!lll11cnli rlguurd o questa articulo per cbiurifLca-

N, '2 dcll'oLLu'lo anna, " Ii molti amencuni Que-

, '. t' che erun o SUOL cos I pure come L

re alcuni IJ'llVLSamen 1 eel h , 1'10 agli umeric3ni SlI come coinin-

, t i ,. I uo suguerire qua c ttl consig ,

sto ILlIO ar ICO G P ': I' -surunere 1'1 mio ringrazillml.!nlo ul dol-

" "A' I tuu o vag 10 est

clare IllaCrO~IULlca. . Ill. , 'vvertimcnto sulla rnacrobiolica sad benefieo

lor Sture Nun solalllel1l: II sua u f' , • 10 svi1uPIJO e lu crescila della mac-

, " 'l suru uuche ene ICO per

per gil umerLcanl, 111, ,u , , , , , ' ucrob] I'" 10 fan! con

, ", ' e C' inCilUi chi IllIZIa lu die lu mucro La leu ,

rubio l lcu III qut.;slo pu S , bir t' era' slimolala verso una comprenslone

I rienza macro 10 lea v r .

cuule!u e a sua espe c , I'x 'I I '.tor Sture come la muggior parte degli

.. " .1, C llie POIC lc L lO,' " . ' .

piu prof'ondu. uniun 1 'I' lieta vi sono IIUllH!rDSL tnllflten-

. '.\ , l i .amen te est runeo a ques it L ,

amcncuur, c pra c . ., ' t ohbligu Lo a chlarlficurll e can

. I ' ·t', 10 Percio nu sen 0

d iJllcnl1 ne SLIO at IC~ " L Ll1 i zlior comp rensio ne d i q uesta d leta. 10 non

questu a dare ugli amerIcanl UIH g,. luttosto SOIlO in completu

., 'I I tt or Sture per il SlIO rrulntenuLLllcnto, p

hiusunu I L 0 '

silllpalia GUll. 1~li_ " 1_ "1'\ J'lla uieta LllacrobioLit:a siu dilTicile du com-

E 'colIIIHCIlSlbdc che 1,1 setup ILl, C

p rcud ere. .' "1' A 51·"[0 cultivuto Clrca 5.000 unni

" t' . lie III cLlL I nso c " .

L'AllIerica e 1 UltlLl10 con 111:1, I Il'Indla: questa erbu selvatica si evolse nelle t: I' 'U') '1'['1 l'erba selvaLLca ue I " 'I' Ii J' ll tu LI 51,; } e, . I . ul .h noi ubbiamo oggigiorno, Dull Jll tu , ove I

molte vurictu .u uso ~uI.~I~a °1'1 ,C1tlr~i la collivuzione si diffuse nell' Est atlravers,?

. , csciul o ner nug uuu L, " . Gli : ubi I 0 '-

nsu e cr .sc 't ", II" 'LSOle dcl lontuno Oriente. I urn LOP I

.,' '1 C" 11'0Ill.! il SII111 e mo " '-1 .

lu Cinu, I ",II " , I 1'I'f" in tutta l'Europ». Ilenche 1 nso

'S ' lallu Spaglla 0 II uscro .

tlirollU In puguu e l ,. '.. do vi 'lpprOli'lrono i colon] vi esisle-

losse scollosciuLo ucl Nord America qLl<~n t: , e eo\'tivato qui

, ' T L" It ,I nso comunque non veun

vuno delle specie ussat sinu 1. All tUU e 'I '1697 LanLl~rave Thomas Smitll pro-

t" ,II' I" c del XV!! secolo. L oroo a , , , " .'

IIlLJ ,1 .1 11,1 . ' , , ' 0 zi riorno alcune delle l1IlglJOrJ varieta

dusse il prune nso L11 qu~~to, ~)d~se. ~gS~illi Unit i. Secondo le sLatistiche del di riso lIel ,Il1Dil~O SOIlL) cO~,Llv.,~t,e ne,g 1 , uanliLa 'tli risa prodotLa ill questo

1964 del tilpartltllClILU dell dgLlcoHura, la t: d-' 1 Ben 'he meta della

. 'J ,... to dell-! p rouuzlOne mOll La e' C

pat.:se e, solo II -. !~e~ ~~I~el1L1a d:d riso come cibo principalt;, gli americani popolazLllllc 1ll011l11,tl I I h e impoftanle economicamente, 50- rilliangollu cst rand it questo cerea e c e

dallllclIle, biologic:tlllenlc!:: fisiolugiLarnente. " .'~ I lti derivati

, . , '., . , "'Ollie 'Ii europei, hanno !I1unglaLo carne, Plut u , '

Gli alllenC,II1I, CU~1 c g. . ' ,," I' 10fO costiluzione blOloglca

biallcu (leI' lIlollL annl, perclO a ,

dal hd(e e pl~ne. ',' I "I' 'suno adu(tate a tali eibi, Quando cssi cambIal! Ie lora run:z.lonl lIs,IO,O!;!.I.C_:C, SI '. ad L1na (liela orientale eiliamala Illacrobiorono cOlllpleLamcnLc, aVVILll1dll~OS" r _' 'benc Mulli oriental.

'.. '1 ItHO' sistcma tligt.:sl ivo lacLIInL:nte nOll UI1Zlono. . ,.., "b

I~C'I, I. 'I" I' Ii risu e di pochi 'Iegelali per mull! aHnL; II 1'1 sO e un t.:l 0 51 nuLnVlIlIO so alllen e L [', tt realc IIcll'oriente, Co-

'T > 'io e Sl'lto pravalo come a II

i11tlllllentc Llulll IVO t: t; , .. [' 'I' liquidi e forst! un digiuno

1ll1l1](lue la diela nUJIlel'O selle, ovvero ecrt.:,ll e poc 11 ,

per rnolte delle pcrsone L1i ogni, spccialrue n le PCf gli ame r ica ni, pniche ~1I0 iniz io essi non POSS0l10 nssirnilnre complc tnmentc il nutrim cn to di quesl o cibo. (II digiuno e un huon rimedio per malic 111:J!al lie, come st ahili to nel libra 'Cura attraverso il digiuno' eli Upton Sinclair. Comunquc il digiu no pll\'J ln lvoita causnre cambinmenti assn! forli e drust lci pCI' gli american! moclcrni, specialll1cnle per ~oloro che hanno danneggiato il sistema ncrvoso COil un lungo usn di droghe).

Contrar iarnen lc al credo popolnre In causa della rnort e rl i Beth Ann Simon's (vcdi "Macrobiotics" Anno II, N. leN. 2.) fu causa ta did Iatt o che lei c suo ma ritn slavano dilel landosi nnn solo con In mncrohintlca mn anchc con molU altri metodi. Essi miglioraronn call la d ieta nurnero scttc (I), rna ogni volta che 13 lasciavano 10 facevano d rast lcamcnte e lolalnlcn·le. La d ieta nurncro se lte causa grandi cambiumenf nel nostro corpo, 1::1 cosidrletta ynn ghizz.az.innc (contrnzioue e att lvazione dci nervi parasimp atlci, attlvaz io ne della s tornncn, dcll'iuteslino lenue , dell'intestlno crasso, della vescica etc.), pcrr.io le persouc vengrmo poi attrntte da cihi m olto yin (espnnsivi} 0 liquid] molto yin' cite sl.im olano II sistema nervoso simp al icn e at tivano a lora voila gli or gani yang come It cuore., il Icgato , i rcui, il pnn crens e conrl ucono a stanchczza ed csaurlrueuto degli orgnni s lessi. Oueslo e il pericolo correlat.o.

La mngglor pur le dcgli amcricuni o[lgigiol'110 (: Ir oppo d chole e scnxihile nel centro ucrvoso (cioc. il I1tCSCJ1ccf:do) cite vienc st imo lal.o c in via del mcssaggi di controllo (Ill ogni organo . Ogni piccolo carnhiamen 1.0 della omeoslnsl del corpo produce un grosso eHetto e lin passnggio Ira i due estrcmi.

Per esempio una piccolo diminuzlonc eli glucosio ne] sangue (q ues ta e una contliz.ione yang) causers una stimolazionc assai Iort e delle ghinnrlolc surrenali che produrra motto Ofl110nC cort icnle (quest o c un orrnone yin) e carnhicra il glicogeno in glucosio , causando un irmalznmcnto del livello dl glucosio n el s;lnguc (qlies!a C lIna condi;r.ione yin, il Cllore ineornincia a b;)ttere pili vclocc, la pressionc del l'angue sale),

Percio questa innalzamenlo del t;JSSO tli glucnsio <I sua yoll<l stimola il pancreas

;J produrre I'insuliml dagli isolatti tli Langerhans, L'insulin3 e Un OnllOl1e yang cile lrasformn glucosio in glicogello e 10 lIepo~ita 11e! regaLo, Come risultaln il glllc05io huovall1ente abbassa il SilO livello (condizione y,mg), COll5egucntel1lenle si osciJta dallo yin aBn yang, dalfo yang allo yin incessantemenle; 5i divicnc pill ncrvosi. Quando una persn I1n 11<1. lJ 11 basso t;]SSO di gIll cosi 0 e. a It rat La dallo . wcchero 0 J all<I frutta; [tHora' d iven La pill nervosa e d ebole e co me riw It al 11 viene attratta lIa cilli piil yang, come carne 0 s;tle; dopo di questo yiene attratta

I) Solo cereali integrali in chicclli - vetli "Le Conehigfie Enciclopeclil1 Moderna eli Filosona Universale" p;]gina 9.

39

mugglorrnent e dai dolci. Tall: ciclc viz.icso e il pericolo nascosto.

Nui segnaliumo iI problema d i una st retta d ie ta numero setle per colora che iniz iuuo, anche per un altro motive: una rigiditn e Uti Iariatlsmo causati dal timore. La muggier parte degli umericuni ha molto timore, specialmente colora che sana arnmulati ; essi le ggono i libri <.Ii Ohsawa con timore della malattia: questa parola 'die tu nurnero sette' puo furli bloccare , diventare rigidi 0 Ianatici.

cssi perdono la lore obiettivita, non ascoltano gli uvvertimenti 0 il consiglio di ultri anche se la lora rnalattia peggiora. Mr. Ohsawa percio Ii avvertiva di non osscrvare ciecumente la dicta nurner o sette senzu cousultur!o, per un lunge periotlo tli tempo, rnu essi non ved evano tale pericolo. Quando essi 10 compreride vane, pule vu essere trop po Iardi, La rnaggior parte degli urnericani oggigioruo, specialmente chi ha preso droghe , ha stornaco e intestini deboli, percio no n pu o digerire ed asslmilare sufficie n Ierne 11 te il cibo, specialme nle il r iso in tegrnle che risultu essere un cibo assai estraneo : molti di loro iufatti, hanno scguit o nel passuto regolarmente Una dieta carneu, II taro sistema interne si e GOSt auattuto ulla carne e non ai cereuli, Per queste rugioni menz ionute, gil a merica 11 i non dovrebbcro i niziare Ia dieta macrobiotica con uno stretto regime numero sdk".

C. Come cornlnciare.

Leggcte lit parte 'G' dell'appendice'S p rincipi dellu Macrobiotica' molte volte. Non e d ifficile cornprendere questi principi concettuulrnente, anche se una rculc compreusioue lli essi pub occupure il periodo di una vita. Se voi cornprend eret e questi principi, arrivercte a ll'id ca che la macrobio ticu non' e una cucina esoticu ue una restrizlone d i cia che p ossiarno mangiure. Yo i dovete comprenclere per prima cosa che lu mucrobiotica e fare ord ine nel proprio cibu,

L'uoiuo deve uve re l'ordlne dell'uomo se vuole stabilire una condiz ione di sulu le e una sana mentulita. La mulut tia non e altro cne una violaz ione della orLiine Lll1lilH o. La IlHIL:rubio Liea insegna a noi come stabi]i re e realizzare I'unline dell'uomo !lelia vita L1i tutti i giomi. II primo gradino e osservare it primo principio. Mangiate cen:ali e vegetali colti'Jl!ti nella localila e nella stugione in clli vivete; quesla elimineru tu tti i cibi commercializzat i, q uali i cibi (;onservati, congela li, frulla t ro p icale. Cereali e algbe cOlllunq ue possonu essere 11Hlilgiali anche se vengonu d:l paesi stranieri, pUfcile non siano lratlati chiluicalilenLe. La ragione L1i questa e che i cereali possonu essere coHivati in quasi lLille Ie zone lemp~r(lle. Essi hanna !lna forLe lldaltabilita ;]1 suolo e ai cambill· mel1 li del dil1la.

II secul1do stadio e Lli COl1lpn:llLlt.:re L:he i cibi integrali sono economici. Cercate

LlO

i clhi integral! nelle vostre vicinanzc, nei mercati Q nei negozi di cibi della salute ( I ).

Cosa ,,1)110 i cibi in tcgrnli? 50110 quclli non raffinnli non ott (. .

I' " . l l' . . I ,enUI can ITIeZ7.1

c lIJn~cI srn cuci; percio a farina hianca, it pane bianco, 10 z ucch er o, la carne

(la b,sl~cca e solo unn parte dell'animale, quinrli doppiarnE'nle sqllilibr~nle), i prodottl del latl e (p~n.na, crcrna , ronnaggio etc.), prodottl conlencnli zucchero etc. non sana cibi intcgrali.

I piecO.li pes~i posso~~ e5s:r~ ~l1leri s~ voi rnangiate il capoe 13 coda. Mangiale ve~clall, fogl.le e rarlici. 1 CIOI Il1legrait contengonn lutta la nutriz ione e i miner~l~ ll,eccssGn .. (~~lu.rallllenle alcuni element! sana conlenuti in rninorc C]U;II1- llta In ~lcunl clb~ nspclto ad allri). Mangiando cihi inLegrali noi p otrcrno m a ntenere I omeostnsi e un huon cqllilihrio della nlltri7.iolle nel sanguc , nel nuido c~rporeo e nelle cellule. Mangianfio cibl integra1i potrerno ere arc le noslre vil8- unne e gl~ enz.imi; manziando cibi intcgrali potremo sv iluppnre l a capncita til trasmu tall on e.

QUfln(~O noi ;!C~lI i5i:1I110 ta Ie en p aeil", d ivcn iarnn capaci d i vivere 111 ~ ngia nclo cereali e vcgeta II, trasmu ta ndo questi in proteine an ima l i e in cellule cornorce.

II [:rzo stadia e tli applicare il principia yin e yang nella sccita dei cihi e nella cucina , cornu nque non siate lroppo nervosi riguardo alia yin e yang dei voSl.ri cihi: Se ~oi. s:guile bene il prirno gmdino, il primo ~ladi[J, sa rete h;n capaci ' d~ scegliere 1 cibi d" tin punto di vista yin e yang, Comu nquc su Uno stesso p~alto ~~rele capaci eli scegliere una caro ta pill yin a pill yang, tina cip olln pitl y m 0 PILI yang, 0 un ca voln che soddisf] i voslri desidcri.

E' consigIi~bile evitare pomodoro, tnclanzane e palate che sana eatre marnentn yin. Colore che per lungo tempo hanno avuto I'ahitudinc 0 cornunq ue coloro che real men Ie Sill a 11 iann per qu es li cihi posson 0 rn a ngiarll occnsi onalrne nte in piccola qua nl ild.

Se voi mangia Ie i 11 P iccola qu f1 n Ii til pole le III a n glare q ualsiasi cosa senz.a perico- 10. Non create restrlzlo n] a voi stcssi, poiche qucsto crea una reaziona eslrernn che port;! a manginre lroppo c far haldoria.

II qunrlo stndio e, eli impar;]re a cucinare secondo lecniche che camhiano i :ihi yin in cihi yang e chI" lire nd on ° p iiI cI e!iziosi: il ca lore, la p ressioll e, i I sa Ie II tempo (l'inveccilinlllenlo) :;ono Ie magic per In yunghizl<lzione uel cibo ' P~r i cibi yang una eli qllesle lccniche flUI) essere surricicntc, cOlllllnq\l~ i cihi YIIl possono richiederc lre 0 pi\1 eli questi processi di y;]nghi7.7.a7.ione: pcr esc 111-

. P'ln If! h.arda~la .- yang - richiede calore e snle nella cotturn, lllcntre i f<1gioli di sOya - YITl - rtchlcdono calore, pressiolle, sale e tempo. Nei cibi e nei crmdill1cnti

I) [n U.S.A. e in Grnll [Irel~gl1il sono gli "Health Food Stores" (N.d.E.).

Irndiz iounli giappouesi che SUllO prodo tti urtistici e nutr ienti, viene applicate il principle yin-yang,

/\pplicando tule principia, lu v ostru capucitu Lli cuochi, la scelta del cibi e In delica t ezzu del supore m igliorernuno in muniera fanfusticu. NOll sarete pill solameule un CliOCO, mu lin artistu a creutore della vilu. Quando voi pot ete pruva re pill gioiu e relkil;\ a luvola, iu vostru dietn mucrobiotica ~ su una buena st nulu. In lin climn I) luogo cuhlo () cun cibi assai yang, noi usiurno la tecnicu oppostu: y innizzuz ioue , vale a dire i'uso di aceto , vino , zenzero, spezie, vegelali crudi e Ienueutuz ioue. Per esemp io noi aggiungiumo rudice gruttugiuta al pcsce 0 ui vegctuli fril ll (tcmpuru): Ioglie verdi possono essere uggiu nte ul pesce crudu (sash imi ). La y innizzuzione e ancne lu tccnicu upplicatu al cibo che rlcve essere munglato du una persona assai yang.

Questo priucipio ci conduce ad una pill ullu tecuica tli cucinu: la ccmhinazione Lid cibi, Quando voi pndroncgginte cib siete maestro di cucinu,

Pol ete creure le vusl re ricet le persunali c deliziose cite sorprcnderunno gli l;spili ugui voila che verrnnno a t rovurvi.

II quinto stadio .e corup rcudere I'appticuz.ioue del principia della trusmutuzione ; in ult re parole evil ate i ciui che non potrebbero richiedere il complete lisa della digl'.sliune u della ['Ulli.jOllc Lii trastuutuz.ione , come it latte e i suoi derivati. Ncssull unimatc , ecce! to lu ouru, co nliuua a dare il latte dope cue il piccolo ~ crcsciut o II lnl lc e il cibu udutt o per bambini che non SUllO cupuci tli digerire e rl i trusmutare i ccreu li e i vegetuli per lu loro nutrizioue.

l nlul.l i il luuc e u n nlimcuto assai facile da cumuiure in su nguc, ill euergiu corPO[l';U e in cellule. Percio una voila cresciuto col latt e , non sviluppcra moltu ;.;ap<lcita di trasmutaz iune e raeilmcnle si trovera a grande disugic quando verra portuto 11 cun ln l l o con cibu a materia per lui estranen:' ne r isult era Una costituzione ullergica. Tale persona non pub trasmuture it cibo a lui est runeo ° le idel: che souo estrunce al suo essere. Egli deve vivere in un piccolo rnondo esclusivo. E'un peccuto che egli non possa abbrucciure ogni cosa. Benche egli p ossa cosll:l1ire un curpo LI,I muccu , egli non pub creure migliaiu L1i amici in tutto iI ruoudu.

II scst o stadio e cnrup rcndore come progrunuuare suggiaruente il menu.

Le percenluull chc seguouo sono upprossimuzioni. Ciascun individuo deve atLe uturuenle couside rare le sue ab itudini ali men tari p recedenti, lu quan tiUI e il tipo di uttivita. l'ela, Ie cundizioni climatiche, Ii.! slagione dell'anno elc.

Per delerminart: Ie sut: necessil:l, in ogni tempo pllrticolare, lcnga in mente clle i suoi bisogui cllmbieranllo appena cambia la Slla condizione.

inveruo: ;JIIlUIl no, p rim avera: estate:
clima rreudo cl i rna lernn ern 10 clirn a Gilda
ccrea Ii 70 - 900/0 50 - 70 0/0
vcge lnli 10 - JO ]0 - SO 30 - 50%
SO - 70
[agiuli 5 - 10 7 - 12 10- 15
alghe 5" 10 7 - 12 10- 15
insalnta .5 - 10 7 - J 2 J 0 - J 5
pesce 10 5 2 I veg~t;].li crudi, la Iru ttn cotta, le noel c j prorlotli dcrivali dal latte vcrrunno man,j<'.I.aL~, ,~nlo ~CGISiOllnlll1enlc c talvolt o POSSO[l() esserc raCC0I11:lI11[:lhiij' I~J HI, I cibi ~lsall dovrcbbero eSSC1C ~l agio nal i, Ircschi, cresciu ti J ocnl III en I e r: lihcri d;] Of!.111 elctllentocilil11ico 0 sintctlco (comrrval1l" I.' ~ L '(. ' , 'II ' .' , I, sprny, co 01 n nl i etc.), . e VI arruue III PI ole} sra nat urnil, sin sintetlche e i cibi nrrlcchltl dovrcbhcro essere complelamenle evil al].

QlJc!lo"che segue e un s~lggeri[)1cnto di menu hase , scello per la SUa sCIllPlicil~ Cd. e 1 idcalc per una singoln persona 0 rami!!,li::! nuova alla macrohio(ica Ie ciu capacilrl e abilitd culinarie siano lilllilrde Variate i vostri p l i i " , f .

II'r '. c <. ,1 nSllnl1lalllCra{a

SO( [ 15 are le voslre necessiln.

Le ricetle POSSOllO essere trovate nelle pagine scguenti 0 nei librl sue 'I' ,[', 'Cooking Good F d 1 'C kl . ~ CI:1 17:7.:,1 I.

." ~Oo s , ,O? ing wi,th Grains" Per ricettc piu' varic e speciulizz.a-

te leggete Zen Macrobiotic Cooking" e "Cooking for Life ' di Michael Abehsera.

Colazlone:

crema di riso , ~rcllla lli grana a Iiocchi di avena; pane di gran o intcgralc (facoltatlvo),. 7.up~a di rniso (facoltativa), ZUpP:1. di wakarnc con 0 senza p esce (piccof pesci seccati),

(La zuppa tli miso e elencnt a qui come racoltnUva in ogni pasta,

cornunque il sliggerimcnlo e di s ervirln I

" so 0 1111f1 vol ta al ginrno

e nel pasto che 5i desidera).

lnsalnta prcssnta, l he (non colo rnto )

Pranzo:

riso integrnla 0 un altro cereale: grana 0 orzo .1' t· t

' u eS.8 e, gr<lllO sa-

raceno 0 ~asll<l; grano Silraceno lor. fa to (so In men Ie d'j nverno per-

che e as~al y;Jng)~tc. 0 una cornhinazione cOllle riso e gmnn, riso ~ orzo, ~ISO e ~zuk! elc: provate tulle queste possibilila.

ege~ah (luttl eecetto palate, pomodori e melanzane) saltilti cotti a p"cs51~Jne, col :orno, in tel11pUfa elc, POSSDIlO prepararsi in largn quuntllil. e u<;afSl per due a tre giomi.

4.1

Fugioll (uzu ki, ccci, lcnticchie, fagioli neri etc.): potete prepararne abbustanzu per ulcuni giorn i, Sono 0 ll im i con cipolle salta te .

Pa ne LI i Irume ntu in tegra le a di cereuli lntegrali (Iacolt utivo),

Zuppa Lli mise (Iucollutiva}, insalata pressata, the.

Cena: riso inlcgrule (0 un alt ro cereule) c/o spaghetti dl grana integrale, L1i grail 0 saruceuo, d i riso e tc,

Vegetali, hijiki (un tipu di alga; pub essere preparatu per alcuni giorni in Lilia sola volta). Quando l'abilita in cucina migliora, provate nnche le ;dlre ulghe: nori, kombu, wukame, etc,

In invernu I'hijiki e mo ll o buena can la rudice di lotus 0 di banlaua. Fagioli. Pane iutegrule di cereuii (Iacoltativo).

Zuppa di miso (fucoltativa), insulata pressata , pesce (Iacolt atlvo), the (colui che non vuule the 0 acqua dopo ogni paste e Iroppo yin, oppure non fa ubbustunzu esercizio flsico 0 luvoro Iisico, oppure il suo cibo e treppe yin).

Alcuni PUSSOJ1U uesiderare di non fare la colazione 0 di sostituire il pranzo con III culuz ione c sultare il prauzu; questo e raccoruandatu per Ie persone che hanII\) problemi causau da eccesso Lli clbo, Se voi mangiate solnruente due volte in lin giorno, potete iua ngiare ciascuna volta una quantita maggiore di cib o; questa spesso uiuta a man tenere l'Ingcrunentc to tale giornalieru piu basso,

Fiocchi L1i pesce c/o Chuba" Iriko (piccoli pesci interi), possouo essere usati nella' zuppa LJ in nitre couure 0 giornuimente 51.! desiderata; quando li usale avre le bisugno cunsideruvulmenl e L1i menu sale 0 nOI1 lie uvrete assolutamente bisogno. In climu cnldo p ote te eliminnre completumente ogni tipo dl pesce, nella maggior parte de i cusi.

Fino a tempi motto rcccnti il popolo giapponcse maugiuva assai raramente I dolci conic noi Ii conosciamo , inclusa la Iru ltu cotta: invece essi consuleruvano II mochi (dolce di rise semplice con fagioll azukl 0 altri complcmenti) c/o insalata L:OIlI!.! ucsser l. Voi siete esorlati n fare pure cosi.

Per i primi giomi 0 setlimanc til 05servanza della dicta macrobiotica pLIO csscre i dilTidle diminare i dolci. Per questa ragione piccole l]uantita di fruIta cruua 0 I andle lIi tIIklc possono esserc lIsate, spccia!menle quando mangiate pesce nello ' stesso pranzo. La 'luccheru va eliminato, cOlllunque sia, dall'jniz.io; il mkle i va clilllinal() al pill prestu pos:;ibi1e e ia frutta cruLla generalmenle va prestl,sola- : mente Ilei' periodi t.:u!di II d;J wlonJ dw hanna molle proteine animtlli ilulllagaz· l,inClte, I dessert falli Clln noci coLLe, LlllcUa 0 ellstugne, melt::: colle al rorno elc.

P,ols(sono ~sser.e mangiali soven te dipclldenlelllcnte dnl climll d<llla stagione,

na a cosbtullOne, dalla condizione, "~II'eta' D . 1;" ' '

, u" OVIC vcro eS! cr 1[' " ,

bambini e ai ragazz] che non agli adulti, ' ' ,S C {a ,I PUt al

Talune personc hanno molte difricoltd nell'ev't r I

dopa III II' , . . I are [ I prenc ere zucchero anche

o 1 an~l; se questa e a nche il vostro casu mariglate pill z ucca melo-

poponc - speclall11cntc le qUflliUI scurc - e fagioli azU"l' L'" zu "1 I

pop 1 I I ' .. •. 1\. ". cca e I 111e n

one sana mo t_o [ a cr, Hpecifllmentc quando cottl a] Iornn,

Se avete aneo,ra d,lrrieoll:'l coi dnlci, provate a cuncera della Irutta 0 a man iar ln anche cru.lIn In Plccole q uan fiUI; in ogn i CllSO e mcglio evi ta re fru tta Iro gi~a I~

nata fuori dalla 1105{ra zona clilllaUca, Insnlate a insala tini r

viti ad og , 11' ,.," POssono essere scr-

. - ru pra nzo; a J rramn 1 rovato che sana ;:I ssai aiovevoh It'

" l ' ' ,J,' I::' I nc 111 a n cne re una

C re a COIISl~tcnte. Anche se lroval.e improvvisn1l1enfc che stale dlventa ndo tro _

po y.ang, Pltltto~to che here una cucuma dj the 0 tli divorar 'd· t P

dIu " e avt arnen e una 0

I IUI~"ll1e ~ etude 0 di b~re frenelicarnenle aequn dal rubinet to. prendete invece

ue 1;17; ata o.se no~ ~I ~ null' allr o di repcribile,rrovale can una caro tn crurla,

can ue a attugn, rndlcl blanche, c;Jvolo, radici rosse 0 ce lriolo .

Salmnoie e insulate pressate:

I} ponete in un barilotto (metoda molto yang):

a) la r:1dice bian,c;!, ravancllo , prercribill1J[~llle rnvanello' t f

o ~ecc()' 1101 l I r' <, , grgan C, resco

. '" ie e reg 1 strnu nlteruati di: 1°} un misto oi 15-20 t:1.7,7.C di

crusca 01 nso c 2 - 3 tazze eli sale eli marc c t') .: . .' .

chi gkig,a n (j in (erl (circa delln gralldez~a delle cC~~~~e5)O rQnVt~~IScLII,11 bl:lll', "rlai on" r I" I ' estr sonn I

, . accotu ne t.anlo autunno c ncll'inverno d i v ~j ta I' '

da quella pill piccola che e raccolta durante tuuo I;~n a e I' {JVeI5~ adatta t' " no e C ie non e

, c a lJues a ricettn , Tali dnikon sono s(nfi nresi tI I .

appcsi a . ' , ,. ., "Opo e mozzc e

, .. seccarc per ctrca due settlll1:1I1C. Usate un barilotto asciutlo

~o~k un cLoperchio eli Icgno direttamcnte sorra ('ultimo st'rato !Ii

(nl on. a conertura deve ess ' J If

d I "ere PICCO 11 11) Jl1stall7.11 da venire copertn

a crescere dcll':lcqu3 L' I'" . ,

I It ,C',CCCSW ( I liq u ido vena rim Ossa dal bari-

o a per eo5sere usalo ne1le 7,llppe Q ill ;jllre collure' sui '1 '

metlete una riet t . " copcrl.1I0

" ra yesnr,l ,e, Doro CIfC:1 dicei giorni tllcttetelc in Ull

:Jl~~~~ef~e,~~o e togilcte ~ eccessn lIi Jiquido, Quesle salanlOie snmnno

.. . 1Il l ue ° [re me~1 e baslernnno rer eirc;] fJl1nUro tllesi OU'lnto

PILI VOl volele ehe Ie 5'11 ", • . , ,

. " " <lmOle 051 cOI1SerV1tlO tanto piiJ doveLe <1gg"

gere sale, " , ., hIll-

b) Safallloie di daikon non secC[Jti Stes I' .. . ....

", ,,' .so proce( IlllcnLo, ma ttsal'e

meno sale, Pronlt 111 cite a due 0 (re setUmane, duretallno eire;] Ire

45

mcsi, Menu sale e ncccssario COil il daikon non seccato , poiclie il sale reugirf pill rupidumente quando il daikou non e seCCQ,

c) Sal.uuoie deriville dn allri vege la li, Cavolo tugliuzz ato a tagliuto a pezz i, cuvolo cinese , seduuo, lut tugu, ce lrioli ecc. Questl non vengono scccut i prima. ln vecc della lll'is'turu d l cruse» eli riso e sale usute solo il Silk, circa H chili lii vcge tali per una tuzzu di sale rnurino. Quesli sarUIl1l0 p rou li in circa Ire giorn i, e durerunno circa due 0 tre rnesi SI.:

IilallLcl1L11i in L11l luugn fresco.

2) Insulutu p rcssalu (lipo pill yin). Tugliate i vcge lnli a piccoli pezzi, usate circa Ille:LZU cucchiaio tli sale per JlleZZI) cuvolo 0 L11l equivulentc unuu cuture per UI1 ull ru vegctule ; mesculu te insicine e mettete sotto presslone mu ntcncndo questa prcssioue. Quando il liquidu e espulso mantcnctc lu prcssiuuc, run lasciale il liqu iclo per cunseutire nl sale ussorbito nel liquido Lii yunghizzure i vcgcrali, Dale delle p ressioui di tanto in tanto. Questa prepa rutu pulr;! esscre uuuigiutu in poclre ore, rna iI supure sad assai

iuigliun; dupo LIllO 0 due glomi. .

J) l'repuruzioue rup ida. Tugliu te i vegetu li, uggiungcte UI\ po' L1i sale e strizz al c CUll lc maul. Qucsl o e ll ruerorlo pill yin dei tre, dal mornen lo clie presSiUIIU, lCnlpo e sale SOIlO yang.

Vi SUIHJ !lIulli mot ivi per cui lu 11.la),',g.ior parte degli uute ricuui ch e iniz iano b

dic lu mucrobiol lcu uovrebbe premiere solo piccole quunlila di sale. Primo: puiclle il Silk ~ assai yang csso mun licue In yin Ill: I cornu lrallencnllorll! l'espulsiune. Secondo: lcccessu tli sale poria ad u n eccesso d i cibo 0 comunque ad :Ll H1.~i. 'l'e rzo: e i IllpossilJiie y angh izzure rap idamenrc scnzu andure poi pill turdi . uellu direz.ioue oppustu ad unu velocil a pressoche uguule , Quarto: moltl di uoi IWllllO Lilla luuga sturin come mungiut ori di curue e POSSOIlU percio lIS'I!'!.:! uiolto rucuo Stile dc~li oricntali: iu lul Li a causa della carne gli occid entuli hunno pill deposili di sale - rlsputto ngli orienta li - ull'interno dol proprio corpo Quinto: la maggior parte della giovcnlu americanu - oggigiomo - e pigra e. nOll iuvora,' percio essi non possono premiere. sa le (e pcrcio non POSSUIlO luvoru rc).

Per evitarc eli ruangiare zucchero e abusaru e si dovrebbero ma nglure rue no cibi uppar tcnenti ulln sfcra dcll'cst rcmo ynug come la burduun , il kUZLI, il gruuo suraceno , il miglio , il pesce, i1 polio, it sale, il the mel. Un ult.ru metotlo e di prernlere cihi leggenucn lc pill y iu CUIl1C i vegctuli, cercull yin, vcgctuli crud i, fagioli colti o ulghe (kumbu e wn kaure possono essere mungiule unche crude) (1 ).

Un lerzo Illdoliu per evilare gJi cslremi e lrilillile l'atLivila.

QU:1I1do si lia un cervelill dcbole, it sistema ne.rvoso e lroppo sensibilt.: alIa sti·

I I lin ecceBSO L1i alghe crude COllll1nql1e, mangia Ie d'abitudine 0 spesso, port<l it grilvi~silile Ilwla llie (N.d.E.).

<16

main ione e come risu I Lata il sislema nervoso reagisce eccessi v amen len 1I n eccesso tli nttivila e crca l'at trazione ~g!i cstrcmi. Per rinfcrzare il mesencefn!u hisognerebbe IlEI11 Icnersi u n po' nffn mat i tutt o il giorno, esscre a t tivi e p ra licare . qualsiasi lipo di duro lavoro fisicu. Date costnntcmente il vostro serviz io e sorridete agli altri, il lavoro e una huona rne dicina anche quando si e deholi.

UN SEMPUCE PRANZO:

RISO VEGETALI ZUPPA DI MISO

D. Cucinn macrobloticn,

I. Che CtJ5\~ In cucina macrohiotica?

La natura cI~ nll'uomo ogni casu (ying e yang): sole C acqua, piogg!n , vento e ternpcsta, oceano e rnontagna, ghiaccio e nuvolc, caldo c frcddo, deserto c flume, malaltie e salute, guerra e pace, arnaro e aciilo , freddo e caldo , dolce c sala to. L'uomo c nato in qucsto morulo, nuda e non libero. Egli snr ebb e immedlatnmente morlo non avendo ln protezione eli lIf.HI cnsa, l'attenzione della madre e il latle come ciho. Cornunque egli e desrlnato a divcntn re In creaturn pitl lihcra della terra ricevendo tulti i lipilli aiul i natu m li e l'eclucaz io ne uma nu. Per poter altuare le racoll;i uma ne e~ cleve sviluppare il suo piu precise meccnnisrno , il corpo uma no, ;]1 punto dn poter mnntenere le condizioni interne OI1lCOstatlche che WIlO costanti in prescnza til qualsiasl carnbiarnento cstern o. Egli deve sviluppare il SlIO meraviglioso, sorprendcnte sistema nervoso e orrnonale cos] che possa man tenere r1U.ivifii ord inate dei vari orguni,

Egli deve sviluppare il SUO mcsenccfalo cosi che possa mnntcn erc calma cd eleganza in una ternpesta, in una alluvionc, nel lampeggiare , nella guerra, nelln disperazionc, nella ost.ilitn e in ogni Lipo di prova. Egti den svilunnnrc il suo cervcllo cosi cia poter god ere dell'urnore dl Mark Twaine, della sernpliclla della Haiku, della grandczz<1 d i tI n piccolo Fiore e de Il'u til ita nella non tJ lili 1:1.

lnolt re egJi deve trnSf11U tare ogn i COflfl COSI come egli cI esi dera: i v ege1n Ii in rlllimali, i carhOltlrnli In 7.lIccheri, gli 7.1.1ccheri ill protcine, II sodio in pot<lssio, if Inngnesio in rerro, i dbi in Srlngu('., l'alllf1rO in dolce, fa lri.~tezz;] in gioia, I'nnsie-

47

ti\ ill pace, la gclosin ill gellerosil,l, ['usr lusiv ild nella cap acil adi ubhrucciure tutIII e ['arrug,llll.a in um ill a.

L'ahiliUI Lit questa lraslllulaziulll' C lu libert,\ ch e tutli gl i uomini desiileruno acq uisirc: l ale lilll:rt,l l: p ossibile quund o si hanno [luitli curporci in salute e cosi !;'.Ii (l rgall i, il siste mu 11C rv 050, o rmo nil le e il cervello. La co nd rz ione fisi ulogica dcll'uoruo c il runtl'llllL·.n to della l ihertu d l trusmutazione. Tille llber Ll lii Irusinutuzione sar:l svilupputu dalla p ral icu giornuliera, speciu lmen te net rnanginft· e uel bcre.

La disciplin:1 chu poria ulla liucrta d i trusmutuz ione e la dieta ruacrobiotica l' lu 1)Jt:paral'.iuIIC de!lC! did" e la cucinu rnucrnbiotlca.

La cucinu remit; ogni trusmul uz.ioue p iu facile, rupida e ugevole. Seuza una cllUII,1 uppropriutu l'uouio u vru ruol lu dilTicLJ[Ll tl i assimiluz ione e dlgest ione di alcuni dei (ilii cite egli ma ugia e ncl ruunteuere It! sue coudiz iuni omuostatiche interne c cosi pure UllillllL:nl:t1ilil felice e in salu le in mezzo a tulle lc tensioni, i cnmb uuueu t] L: le sollccitnz.inni.

III ull rc pnrulu, cuocere non e !lLlrUIIlL!llte la l.ccuicn L1i rumlere deliz iose le rice ll t', Ilia L', auchu 1I11il curimouiu sacra nella quule lu natura e I'azionc umuna si incout ruuo. [ cibi SUllO i p riucipu li element: della vita; la cucina e III studio dove 1:1 vitu e crca lu: la cucina dcve esscre at luul a da u n sensu urtistico, una precision L' sci l'. 11 ti riGI e LIlla p rofolltla C() mprensione filosofica,

LI cucina ruucrobiot ica ~ uno studio che dura u na vita e una discipliuu che l'UUIIIU JlOIl PU(l dimeuticure neppure per u n giorno.

La cuciuu mucrobiotica c [a lun l e Lli lin corpo forte e tli un giud iz.io elevuto: scnzu di essi l'uomo non pnlfil essere rnai Felice e libcro.

2. lJ nictnd 0 della cucinu macro hi 01 ica.

La cucinu macrobiotica e nien t'ultro che l'npplicaz lone dell'online della natura; vale u dire che ogni cosu cambia: yin cambia in yang, yang cambia in yin. La cucina c una tecnicu che prornuove queslo cambiarnento in modo tale che J'UUIllO possn stabillre I'ordine dell'uomo entre se stesso.

In altre parole la cucinu gli porta I'ordine dei Iluidi corporei degli organi, del sistCIIl<1 llerVUSLl e del cervdlo. Alculli cibi comunque sono troppo lonlani d<l questo online; alcllili cibi nOll sono atiatU all'uolllO, percia il primo stadia dcllu cllcina e la scella dei cibi.

:l Seleziolle lki cibi.

Vi SUllO Illigliaia L1i tipi tli cibi sulla terr:.!. Nui possiaillo dividerli in due gruppi. Uno e c()Sliluito LIlli cibi tlnilliali e I'allro d,d cibi vegelali. Noi llsialllo sopr:II~, llillu cilli vcgt:lali ]luiell!~ gli ilnimali suno il tennille ucli\:vuluzione della vita.

(La vita e una Irasrnutazione spiralica che parte dall'Uno Infinito sino ad arrivare al mondo an imale).

L'anirnale e 10 stadio finale Ili questa evoluzinne di vita. If suo su cccssivo stadlo e la decomposiz.ione, percio se [<1 nostra dieta consiste prlnclpnhuen te eli cibi animali, il nostro eorpo si elecampane nella condlzione cancerogcna. I cihi vcgetali, contrariamente ~i cibi nnirnali, sana un'immaturo studio di vita; cssi so no vita verginc, percio i cibi vcgetali crcano il nostr o corpo, ci r ingi ovaniscono c ci rendono sani.

Vi e un ordine nella seleziane dei cibi vegetali, La prima scelta co nsisl e nei cerevli, p olchc i cereal] S0l10 i vegetali pill ricchi e [a nos Ira stru ltura denlaria ci dice che noi ,i;1I11O man giatorl Lii grani di cereali,

Dopo i cerea I i clobbiamo considerare i vegelnli: i vcge lali rl i III on tagna , de i campi e dell'oceano. Un app rosslma livo mdine, per I'uomo, dovrebbc esserc it seguente: cereali, vcgetali, sale, olio, pesce, noci, frutta, la tte.carn e , uova , spc-

zle (" rile Macrobiotic" anna 10 N. 4). .

Per scegliere u Iteriormen le i nos trl cihi noi usiarn a Ire p ri ncip i: Geologia de Iia vita, economia della vita, e il principia dello yin e delln yan g. In breve, seguinmo l'ordlne della spaz!o e del tempo. Scegliamo i cibi che cresco no rill vicini al nostro arnbiente. Cuociamo i cihi nella lora forma integrate quanta pitl e [10Ssibile, cos] ehe si po tr s trnrre I'Intero nutrimento. I cibl integrali hanna in se 1:1 vita; i cibi parz.lali, raffinatl non l'hanno. La vila contlene la nulrizione integrale, totale, p oiche e essa stessa vivenle. Cornunque un cibo non integro non vive e perch) non e complete nutrimento.

Per esernpio noi usiarno Ie foglie eli carotc per i Lempura invece di gettarle via e questa vale ugualmente per Ie radici dl va rio genere. Non logliete la pelle alia radice di lotus 0 di bardana.

Usiarno dunque Ie teste dei pesci per rare una zuppa. Colui ehe fa una grande quantitd di rifluti non C lin huon cuoco.

L'equilibrlo e importante nella selexione dei cibi: usnte i vegetali di terra assieme ai vege tali de!l'oceano, aggiunge te i vegetall a! clho anima le. I cib i ricch i d i potnssio possono es:;ere bi[anciati grazie 31 calore, alia pressione, :11 sale poiche iI primo e yin e gli ullimi :;ono yang.

4. II taglio.

I vegetali devono essere laval! delicatamente eliminnndo 10 sporeo e [e parti rovinate. Non rompete Ie [oglie (]uando Ie lavale. II tag[io e detemlinato dal tipo di cucina: 5e voi cucinale in umido 0 salt:lndo in olio, iI che riclliede una collura piil lunga, taglia teli in forme piu larghe; C 0111 II nqu e C] uand 0 cucin3 te ill fretta taglialeli sottiIi poiche in questa modo possono cuocersi in un tempo

,It)

pill breve; e rneglio tagliare pezzi piccoli e sottili per lu zuppa di rniso "; tugliate in larghi pczz i per zuppa russa, per umirio ed mien (cottura in urnido , in brodo:

Lli vegetuli alia giuppouese con vera salsa L1i soya).

L'utrenzione dovrebbe essere data ull'equilibrio yin e yang tid vege tull nel. I ugllo. Per esempio tugliu re una cip olla 0 rizzon talmeu Ie crea una parte yang e una parte yin, ovvero ulcuni si cibuno solumeule di parli yin e all ri solumente: tli parti yang, percio voi uovetc tagliare lu cipolla vertlculmente, ruotundola sui suo asse cusi chc ogni pezz o co n le rru yin c yang. La parte pill alta di una rndice e pill yin della parte piLl vicinu ul centro dellu terril, Tugliunuo diugonalmenle. per cornpren.lere entrarubi le p arti Iinali, si creera lIlI buon hilanciarnento ~i: yin e yang. La forma dei vegetuli rende la cucinu bella e u ltraente, ruentre un'!: t aglio insensihile ruvina la suu d ellcu tezza e il suo supore.

50

Perch') nnche il collcl!o ~ il lavnlo lIa lnvoro 0 l'asse SH cui \<1glia te i vege tali. d evnl10 esscre pull Ii ogni q ualvolta tagl ia f e di [Ieren ti vegeta Ii, poiche si mantlene in qucslo mo d (1 Y i 11 e yang nel giliSlo ord i llC.

5. Cotturn.

, Non usate zucchcro ° glutnmmato monosndico. Questa e ln pri mn regain til cucinn. II sapore cnratteristico di cinscun cibo deve cssere pienamen te lntr odotto nella cucina e quando C terminata 1:1 preparazlone, ogni cibo sma bell aromaHaalo nell'insieme.

Vi sono sette modi di cucinnre: boll ire, cuoccre al forno, scortnr e, cuoccrc a pressione, sall.are , rriggere e cuocere a vaporc. lncnrniucin te <I cuocere prima i

. cibi che richiedono pill tempo dl cutturn. Nella cotlura d eve csse re osscrvnta una certa linea dordine. Gli abiti e ogni cosa dehhouo esser e puliti ~ ordinnti c, una voila t.erll1in::110 di cucinnrc, le penlolc devono essere pulile C rcsc pron tc per ll pr ossimn USO. L'orcline eli CO(1Uf(1 d eve cssere prestahilll n prima di comin- . clare [I cucinare, altrirnc nf verrtl sprecato rnolto t~lllpO.

Tale ordine e lmportan!e uella cucina poiche crea mcno rifiul.i, merio errori e alla fine otterremo un rniglinr gusto e un maggior vnlore nutrizionale.

J1 cnral.tere di una persona si riflettenella sua cucina e nel SilO nietodo eli caltura. Per esempio una persona priva eli altenzlone crea una cucina multo dlsordinala: <II contrario una persona a ttenta c gentile creera pialti so ddlsfacenti c compleU.

Percio nmore, saper dare e nttenzlone sono i principnli ron da men ti della cuci nn ,

6, Servizio.

Modernzlone, puliz ia 'eli eq u ilibrio riguard 0 ai cibi son 0 i 111 porta n Ii. Norma 1- mente i cereal] dovrebbero rnppresentare il 500/0 Q piLl della dicta. In alcune occnsioni 0 per ell i cornincia - cornu nque - si possono pre para re delle porzionl supplettive di platti. La combinazlone del clbi, la lora forma, iI colore e if snpore devono essere ben assortitl.

Per esempio rarlicl grattugiate con rnochi,* radici grattugiate e p rezzemolo 0 radici tagliate per i ternpura a snshhni sana buone cornhinaz.ioni.

Lo zenzero esalta sernprc il sapore del pesce: i cihi yang devono esscre cornhinati can 1 cibi yin, i cibi yin devono essere eomhlnnti con i cibi yang. PCI' esernpio la testa del snlmone r. huona se cotta con i Iaginli ell soya; la radice eli lotus e le hlz.lkl, * gil :l7.U ki" e kornb 11 ,* la nit! ice e i I pesce sana huon e cornh inazloni. NOll mcscolate i cihi caldi e freddi in un'unica portntn poiche tale mistura crea lermen taz ionc.

5 r

.~-

7. Suggerimenli genera li, . .

Prepurutc, cucinute e servile con cura eo umore , Amore e curu cr~ano III diffe-

re nzu til supore e di uspel!o e sono la chiuve del successo nella CUCIIlU; 5010 can am ore e cum essa diventa creutivu, unica e totale. Preparare la t~vola ~Iella CCIHI e un rltuule gioioso della fumiglia e diventa un luogo dove nOI possla.mo most rare gratituJillt:. In Una tale faJ11iglia non vi sara poslo per la rnalat tia e

['agu nia. .., ..... . Corne ultimo suggerilllenlo, possiumo dire che 1 appetlto. e ~I. mlgl!~r coruli- .

uiento eli ogni rialto. Un giorno u n monaco zen, Takuun, invito un signore al suo lernpio per la cenu, II signore usp ett o molte ore nella vuna ut tesa che

Tukuan 10 servisse di una ce na che tloveva essere deliz iosu. .. . ...

Ore pill tu rtli comunque Ta kuan gli servi riso inLcgrale e saiarncie LIt radici; lu II prnnz.o pill delizioso cite quel signore avesse mal avuto , poiche egli era verume n-

le alTamuLo dopo aver aspeltato per tanto tempo. ..' . .

tvbsLicare belle e mangiurc lllocleral:llnente, quest] sono 1 modi migliorl pel

gust are una ccnu,

1:\ SOl11murio delln cucinu.

;1; Cihi priucipali: l:t:!r.t!ali (riso in tcgrnle, gruuo saruceno , lrurnento, miglio, orzc,

~egak., aveuu e mais).

11) Cibi sccunduri: vege ta li di stuglone (che cos Iitu iran no lin terzo J el cibo ingerit o), rllgiuli e a lghe ( un terz o dci p rodott i vegela_ll), il resto sad. (;OSlitll~lO L1i pesce, uovn, lutle , noel, l'ruttu, semi, sotloprodottl del lut te , pollo, occusloual-

mente.

c) CUlldimenli: sale, olio, salsa dl soya uutentica (non chimica), miso.

LI) Usule cibi integrnli, non gettute via nulla.

e) I produlli che p rnvengo no tla lonta no e che l111seOnO in stagioni differenti du quellu in cui noi stiumo vivendo, dovrebbero esse re evituti, II rise bianco,: il pane bianco, la carne, 10 zucchur o, i dolci, It: frutLe tropiculi e struniere, I j p rod otti con udili tiv i chim ici, i p rode lli pro p riarnente chimici, i condimenll chilli ici I1lJTl comlucon 0 ad 1I nil buona sulu te; dovreube ru essere generulrne nte

evitu I i.

n Masticate bene. IS) Mangiute snhuuoie lIi rudicl (1 snlarno ic di mise d op o aver pulil o la dotola

5'2

can esse. J n questo modo monad zen risparm i <Iva no teruno nella pull tu fa

del piat ti.

11) Un po' di sale eli sesarno 0 gomasio," un po' di shio - kombu," sale di komhu , kirnpira" a tek ka," nuo esscre scrvito ad ogni pasta.

i) Fate le salarnoie sernpre, affinche voi possiate avere varieta d i esse nel piatti e possiate fare un buon servizio agli amici che arrivano improvvisarnen le e ina~peltatamente.

j) Per persone che hanna poco tempo dlspnnlbile, pUG essere utile la cottura del cibo per una settirnana c mantenerlo nel Irlgorifero. La zuppa eli mise non \11.10 essere tenuta pit! di pochi giorni, poiche !>i rovina il sap ore. COSt conservate la zuppn e aggiungete il miso Iresco, ogni volta che In riscaldate.

E. Ricette.

I. Rlso integrale cotto:

a) cottura a pressione: Una lrizzn di riso integrate per due persone , una tazza e un quarto eli acqua, un quarto di cucchiaino di sale. LHV<1le deli ca tarnente il riso finch!': l'acqua non sia limphla , quinrli mcttete l'ncqua misurnta e il riso rielIn pentola a pressione. Se la vostra pentola a pressione e veechia ed esce vnpore dai lati e non sl crea una forte pressione quando it cibo viene cotto in essn, rnantenete it riso in acqua per tutta la notte. Aggiungete un po' eli sale prima della cottura , coprite e cuocete II bnssa temperatura per trenta mi nuti ; quindi cuocete a fuoco alto finche la pressione non esce. Abbassate it calore e proseguite la cotlurn sino a 45-60 minul.i; abhassate di llt10VO il calore e consentile alia pressione di (ornare normale ; lnsciate rip osare per 20 - 30 rulnuti, logliete iI coperchio, mescolate ll riso prima di servire.

b) Rlso bollit o.

4 luzze di rise per 7 persone , 6 - 7 Iazze di acqua, un cucchiaino di sale. Lavale iI riso come nel case/a), 'nggiungete sale prima della cotturn , cuoccte a fuoeo basso per 30 rninuti, quindi alznte il fuoco fino a portare a bollitura.

Poi cuocete it riso a fuoco merlio per 20 minuti, quinrli per <10 mi nuti a fuoco basso. Riportate il calore a zero e lascinte che it riso cnlto riposi per 40 minuti. Togliete II coperchlo e mescolate prima di servir e.

53

2, Zuppu til miso e lii clp ollu ill crema , .,' 6 picculc cip olle inter!';, due carole tugliu le in diagonak, a t,t:ltt:. di 1ll,t:Zl.U ce,nllmetro 0 poco pill, ll1eZZO cu cchiaino Ji sale, mezza lana,d,l f~lnl~a dl gruno 1l1-

kgrak, due cucuhiu ini L1i olio, se i lane di UCL\lIll, Ire cucchiai UI l1m~,. ,

Sculd al e l'olio , aggiLlngete le cipolle intcre , quinJi saltute per POc1H rninuti, ag~ giungetc poi le carole e sull ate uncoru per pochi miIll~ti. ~ersate due lazze di ucq Ull e sale l~ cuoce te a pressione i vege tali per 5 0 7 nunu ti.

Sult ate hi farinil in 2 cucch iain i Lli olio finche questa diventa leggennenle brunita e ha unu Irugrunz a simile a quellu delle noci.

Mentre toslate, mescolute costarltcllIenle; rnffretldute e quindi late una pusta delhI farina lustata, aggiullgendo aequo Ireddu. Dopa che la pressione si e abbassal u , aggiullgete 4 lane lIi acq uu alle cipolle cotte e aile curote e, portalc. a b~lluuru: aggiullgde lu pasta di farina alia zuppu per ud de nsurla; uggiuugete 11 111 ISO e cuocetc per po ch i lllillllli. Servile ;]ggillIlgcnLlo u n trito d i p rezzernolo.

3, Tempuru.

111\1llcrgelc i vegetuli.nelln p ast cllu e quuuli Iriggete ill motto olio d i iuais 0 ill una mis luru di olio di m ais e olio di SCSUIllO, I vegetuli e la pustella rlovrebbero essere l'rerldi. Per ot teuere rulglior risullalo mescolate lu pastella solo prima di usarla ; I'olio dovrebbe essere in quun ti ta pari a 7 - 9 ern. e portat o ul calore di

circa 350 grudl. " Ouunuo i vugetuli gilt hugnul i nella p asl ellu , sono aggiunti ull'olio , d ovrebbern,

(~adere al [undo della pcn tolu e quasi imrnediat:1mcnLe risalire alia superficie. Qu and o la parte alta d i ciuscun pczz.o assume colore giullo, dorato, voltutela e_ cu ocet e n1\ch~ ciuscun pezz o ruggi U nge u 1\ colore mu rr oue-rossiccio.

In tale lritt uru biscgnerebbc met tcr e nelloliu un cucchiuio di vegetale alla vol I,\. No n vi d ovrcbbe essere pill eli uno str a to d i vege tu li nella pen lola in una sola; vull a. Se LIn pu' d i pastcllu $i disperde netl'olio, cia sigriifica ge nerulmente chef tcmpuru ~ bell prcpurnto ; cornu nquc SL', la puste llu non si disperde quando I:: post a uell'olio, vu ol dire che e troppo solidu, Alloru uggiungctc un po' di ',ICqU3,:, i\sciugale bene ciascun tcrupuru, mc t teud olo in un colino posto su LIlla Clotola,: !l\;1' raccuglierc l'euccsso di uli o ; poi u nu voll.a usciugut i, punete i pezzi SLI um carla alimenture e servil eli caldi.

1\IS leila pe r tern [1 II ru.

I IUlZa di farina di Irumcuto in tcgrale (puo esscre setuccialu ),

1 Laa;1 e lin quarto eli UL([U<I,

inczz o cucchiuino di sale,

un cuccniuio p ieuu di recola di mu is.

S4

Aggiunge le me t:i dell'acq U:I agli in gredien U secch i, quincli aggiu ngele il resto uell'acqua mescola ndo del ica tnrnente. NOll lrnporta se [a pas leila e gru 111 osa ,

Variazioni del tempura. Carata:

Tagliate Ie carate in dlagonale, in fette di un quarto eli pollice ; mescal ate con qUaTW ta sufficlen te di pastella e Iriggete in mollo olio.

Cipolla:

Tagliate Ie cipolle per 1:1 loro lunghezza a meta e quindi Iagliatele nuovamente a feltine sottlli lasciando un pezzo della pelle dura sui fonda per tenere insieme le Ictte. Ciascun pezzo dovrebhe sembrare come un ventagllo. imme rgete nella paslella e friggete.

Crescione:

L.1sciatelo lnlero, immergele nella pastella e friggcle. Cavol flare:

Tagliate i fiori, imrnergete nella pastella e Iriggef e.:

Melopopone o zucca:

Tagliate i pezzi larghi 3 cenlime tri per una lunghezza di 9 em. circa, immergete nella pastella e friggete.

'Palata dolce:

TagJiate in pezzi diagonal! dl UI1 centimelro e mezzo, friggele do po avere immerso nella pastella.

Mais fresco, lenero:

Togliete i chicchi. dalla pannocchia, aggiungete eipolle tag1iale, rnescolate nella pastclla, mcttete a friggere a cucchiniate in malta olio.

Ciascuno eli questi vegetali puo essere usato in combinazione con gli <11 trio

Servile con radice blanca, ravanello bianco gigante, rarnolaccio 0 d aikon 0 ravanello grattugiato, mescolato can vera salsa di soya per una miglior digestione a con salsa ternpura can radici grattugiate.

Salsa ternpura:

I tazza dj zuppa eli kombu,

due cucchlai dl vera salsa di soya, Portare questa mistura a holllturn ,

Zuppa dj kombu.

l6 tazze di acqua, un pezzo di kombu, Ire quarti eli tazz a di chuba irik o (pesce giapponese secco).

. Tagliate col coltello una striscia di kombu lunga 20 - 25 em, e , dlvide tela in pezzl di circa I em, e mezzo lasciandoli at taccati I'uno all'nltro du un lato ,

55

NOll lal,\liale COlllpkla!1lenlt:, ilia sC!!,lIile quunto e Jis~gnalo:

l'on e lc 1<1 kombu (pub esscre laglillia a me til in p ezz i di 10 ".12 Clll.! ill otl~ tuzze di ucqua ; portute a bollitura con l'uso L1i un copercnio '. A~glun~ete 11 pcsce e hollite eli nuovo senz a il ccperchio. Me ltete il liqui,Jo Jl1 una ciotulu, con scrva lc kombu e pesce , llggillng~le uncoru ulto tuzz e dl acquu , portute a hullil uru e cuocul.e per 30 mi nut i, ,I pen Lola coper tu. Quindi vcrsa le 0 me scolute CUll la primu zuppa () usate le scparalalllcntc, p oiche hanno un supore legger-

mente dillert:nlt:,

4, Cavolo slufato con rotolo di carota.

Rot oli eli carotu (fate 40 rotoli retlangolarij due la"l.2t: di carole ["inclllcnle gr<lltugiate, unu lai.Zu d i cipolla taglill7.Za La,

due la"LZ~ tli [",Irina di gruno integrule, niezzu lana tli farinu di grano saraceno, due cucch iaiui di sale.

Mescolute tutti I,\li ingreLiicnti iusierue , dale delle lorme re[langolari di em. 1 e

mezzo per ern. 6 circa e Iriggute in mclto olio, finche d iventuno marrOl:i ,e croc: ; cun ti. L'oliu d eve esse re a 350 gradi. Tali rotoli POSSOJlO essere usuti H\ allr~: piul li, in ["milia rotunda come nel cuvolfiorc 011 gratin 0 con vegetal] e salsa UI

k ouzu , 0 cho p suey.

Pre ndete un cuvuln toglide le foglle delicutamente e luvatele. Bollitele in i

, '" LI I

ucqua sulutu per alcuni minutl, flncne acq~islano un. colore. un p~ Pl~ ver c:,

Toglie te l'acqu<l e IIletleleiu in Lin con ten iture. Tugliute del pezzi a iorma dl

l riuugo!o dulla parte blanca c dura Lli ciuscuna Ioglia.

Me tl el e un rot o lo di carotu su cinscunu Foglia di cuvolo e avvolgcldo cOll~e per Lin paCL:O, La prima piegulura va falta sullu parte blanca, ~llr~ della fogha, per coprire u rotolo lIi curotu. Quindi ripiegut e i due lali della togha. e a,rrolola' i l c. l uscr ile un bastoncino 0 UlIO stuz.z.icadeutc per tenere insierne lu Iogliu.

5h

Seguile [0 stesso proccd imcnln per il resto delle Ioglie del cavolo, rnettetele in una pento!a di acqua e portale a bollitura: cuocete per 20 minuti. Aggiungete un cucchiaino di sale e due cucchiaini eli tamnri e cu oce te ancora per 10 minuti.

Salsa blanca

Scaldate una pen lola per friggere, quimli aggiungetc olio e portate a bollitura. Aggiungete tina laZ7..3 di Farina hianca non setacciata, Iost ale a Iu oco media e mescolate per 5 minuti, Quando iI colore e leggerrnente carnbiato (111a non mar" roue), spegnete it fuoca e lasciate raffreddare.

Aggiungele 3 04 tazze eli acqua , mescolate bene e portate a bollitura. Aggiungele mezzo cucchiaino di sale e cuocete per 5 minuti. Coprile i rotoli di cavolo can questa salsa, bolllle alcuni minuti e servite. (Questa salsa pub essere servila come platt o sopra palle di carote fritte).

5. Gratin eli spaghetti Integral! con salmo ne.

I pacco e rnezz o eli spaghetti eli lrumento integrale 2 piccale cipolle taglia te Iinernente

2 garnbi di sedano tagliati finernenle in diagon ale

I pezzo di salrnone affurnicato e tagliato a pezzetti 1 cucchiaino di olio

2 cucchlainl di sale

Quando l'acqua belle agglungete il sale e gli spaghetti, coprite e portate nuevamente a bollitura. Dopo avere bollito aggiungete due tazze di acqua Iredrla , rnescolate dalla clma al fonda.

CopTite e porta le nuovarnen te a bolli tura, qulndi spegnete il Fuoco e lascia te riposare per alcuni minuti. Provate gli spaghetti mellendone uno in una tazza di acqua fredda, tagliatelo e se-ll colore e [0 stesso dentro e fuori gli spaghetti sana pronti.

Colate e risciacqua te gh spagnettl can acqua Ircdda 2 volle circa Ilnche divenlano freddi; se gli spaghetti non sono risciacquati, piu tardi diverrtano rnolto teneri.

(L'acqua sala ta usata in cottura puo essere conserva ta e usata per una zuppa a per ll Iiquido necessaria a fare il pane).

Salsa besciarnella

Mezza tazza di farina inlegrale di frumento, un cucchiaino di sale, un cucchialo di olio, due tazze e mezzo di acqua.

57

St.:uldaLe leggerll1en te l'olio, aggiu ngc te lentamen te lu fa rina e los ta le ruescolando costaniemente; non losLate lroppo a lunge bensi solo Iino a far scornparire i grumi. Lasciul e che lu farina siu leggermenLe coloraia e attende tc cue si raf-

Iretld i per lin miglior risultulu.

Agg,iung,de ucquu e b ollite 5 mi nu ti , mescola ndu di tanto in tunto. Aggiungde it sale e cuoccte per altri 15 minuti, quindi lusciate riposure.

In un'altru penl ola sculda te l'ollo , saltate delle cip olle finche il loro colore cam- . uia , uggillngele sedano e s41ILate nncoru per p ocui miuuti. Qu indi unite il sale e

cuuce te llno ache sia un pu' lntenerito.

McLlele gli spaghetti cot ti in lint! casseruola can coperchio ponendo rJei ve-

getuli supra gli spaghetti. Shr iciolute it salmune su questi e ricoprite con salsa hesciumcllu infornllta per 20 - 3D minllti a 350 grudl,

6.Ced

Una t azzu eli ceci una cipolb luedia

lin cllt:t:!liaino di olio due t azz e di ucquu

Tenere a baglltl i ceci per una no tte ill due tazze eli ncquu , Tagliuzzale la cipolla, snlt at e in olio Iinclre nun d iventu di colore marro ncino chiaro (sultute la cip olla ill una penl ula :1 presslonc). i\ggillngcte i ceci e ['acqua del bagno e cuprite, purl ate lu pressioue ;J till livell o alto ulzundo H fuoco al massiino Ilnche ia pculola Iischlu ; portute II Iuoco allllinimo e cuocete per 40 minuti. Spegnete il Fuoco e lascint c ch e ln prcssione 51 abbassi da sola.

Salsa

Una lana til cip olle lagtiate in otto pezzi

Ire tuzze dl cavolfiore tag1iantio it fiore

mezzn lana di Iette L1i carole tllgliando le carate per il lungo a meta e qulndi i

ill diagullak in pezz i di I em. scurso

due ctlcclliaini di olio

due eut:chiaini di sule

due clIcdliaini Lli luhin (burro d i sesame ch e p ote te (rovure nei negoz i 01 db! !

suln luri , nulu ruli 0 I1l!i Ileg,ozi tli clbi greci).

Sculilute una pen lola, aggiungde I'olio e portat e a bollituru. Aggiungele le . cipollc e saltut e sino u che d ivcu l an c trasparcnti, aggiungete il cavolfiore c ! salt at e 5 mi nut i, quindi uggiunge le lu curotu e sail ate [1oc111 minuti, aggiungclc ucquu e cuprite i vegetali. Portute a bolliturll e quiruli hollile per 20 minuti:

58

a~giun,get: i =' (e l'acqua in cui sana stati cotti) al vegetali e cuocete 20 rninu-

II, qui ndi agglunget.e II sale e ell ocete anco ra 15 In inu t I' aggi t 'J l I '

t 5 ' , " lunge e I a un

e cuoce e. rninuti. Mescolate 'delicatmnente i vegetali e i1 tahin. Servile

cald o sui nso e sul pane.

7. Latluga romana in insalal a pressata. Due teste di lal tug a rorna na

una carota lagliata malta finemente come Iiarnmif'erl mezzo grappolo di radici rosse tagliate in fini rondel1e

due cucchiaini di sale .

tre mazzetti di scalogno tagllall assai Iini.

Tagliate la laltuga in quarti, aprite e tagliate in pezz i cia circa 3 em. Mescolate tutti gli ingredient! assierne al sale Ponete I" It'

, ' , . "." IJlSa a a In una pressa

giapponese per vegetah 0 111 una ciotola con un piatto per fare pressione e un oggctto pesante, ad esernpio una piclra sopra questa piatlo.

Quando l'acqua esce fuori, in cima , tog!ietela lasciandone an cora a Irneno I em abbo~dante cosi che l'in531;]13 non SI rovinera. L'insalatn puo essere quinrli

mangiata, rna e buona e deliz iosa se conservata 2 0 3 ' .' , .1' •

N " , ' . . , glOlll1 pnma ul l11angtar-

la. ell'lnverno questo e II modo rnigliore per manglarla, .

8. Mela croccante.

Quattro tazze eli rnele tagliate a felte 0 tli pesche di stagione

un terzo eli tan a di farina integrate eli grano .

una tazza eli fiocchi eli avena crudi

mezzo cucchiaino eli sale

un cucchiaino dl cannella

un cucchiaino oi buccia grattugiata eli lirnone

un otl avo eli lana di acqua e un ottavo eli Iazza dl olio mescolali assierne.

Meltet~ Ie mete, in un piatto da forno olialo leggermenle e spargete la buccia grattugiata del llrnone, Mescolate gJi ingredienti a secco. Aggiungete l'olio mescoland 0 n no a sbriciolare,

Mes,Golate questa mlstura sbriciolata sulle mele, infornate a 350 grndi per 10 mi-

nutl 0 finche le mete sono tenere, -

F. La diem macroblotica dd sufflclente apporto dl proteine?

Nella ,seeonda meta del XIX secolo Voit indlco che la necessaria quantitd eli proteme pe,r In persona rnedla e di lIB grammi e per chi ha un lavoro pesante 145 gramrni.

59

"("/\ VOLA UN1CA r:U01U TESTO

Un nutrizioni~ta americana, Atwa!cr, raccorn::l!ldavn 125 grammi, che rapprcsento In necesslts standard eli proteine per numerose decndi.

McC<1Y nel 1912 conclllsc nel RUn studio che "atnlllonlrJrc di protcine contenute ne] cibo ccinlribuisce ad un piu alto grarlo di forza l1lUsco!are, di resistenza alia fatica e alle rnalattie, di comggio e di spirito eli cQl11baltil11enlo; in altre parole una razza che consurnn pill proteine anhnal! e pill forte e piCI virile.

Cornu nq ue nel 190.1 R ussel Ch ilten den dell'Un iversilri d i Yale a Ifermo che if fabbisogno di proteine dovrebbe essere rir.lolto a 2/3. Horace Fletcher del 'Fletcherismo' osserv() Una dicta sotto la stlpervisione del dotter Chittenden, consistent- di 43 grarnm] eli proteil1c. Questa avvenne per molti rnesl eiI cg!i mantenne un peso d175 kg.

EgJi poteva an che fare una pesan te ;J tliviUI. Chittenden fece u Heriori eS)Jerimc nti can 5 insegnanu, 13 soklau, 8 atleti ed analizzo clo che ingerivano e i loro escrementi per 225 giorni.

Chittenden concluse che sl e canaci di mantenere una buona salute consumando jG grarnmi <Ii proteine e 2.000 calorie di cibo-energia giornahnente.

Egli rnanteneva il suo peso 11 62 Kg. 11 DoHor Mendel ll1;]ntenne una buona salute a 77 Kg. con un consurno giomaliero tli 40 gramnu di proteine.

Molti altri pure rnantennero una buena salute, attenendosi ad una die ta a bassa quantita di proteine. Chittenden concluse che:

l) Je proteine non possono essere illlmagnzzinate nei nostri tessutl corrorei.

2) il nostro carpa sprechcra energia con "ecccsso di proteine.

3) I'eccesso eli proteine creera lossine con fennentazione neJl'inteslino crasso.

4) Ie proteine non sana necessarie COme Ionte di energia,poiche carboidrati e grassi possono efficientemcnte svolgere tale compito.

5) e necessario ingerire proteine animnli e vegetali in buena proporzione.

·Oggi giorno le opinioni degll scienziati sull'ammontare di proteine richieste per una buona salute, differiscorio. In accordo allo studio della W.H.O. (Organizzazlone Mondiale per la Salute) II fabbisogno di proteine dell'adulto medio e di 0,59 gramrn] giomalier] per chilogrammo del peso corporeo.

Se una . persona pesa circa 65 chili deve ingerire 36 grarnrnl eli proleine per giorno.

Secondo "Cornpoaltion of Foods" del dipartimento dell'Agricolturu degli Slati Uniti, mezzo chilo di ciascuno di questl cibi cantiene il seguente ammontare di rrateine:

abalone (mollusco) Pancetta

branzino

35g 38 37

fiorentilll1 fot1l1aggio grano

59.1 80-100 40

(il

60 salmo ne 66
carne L1i motiusco LI9 na ll o (ferlnenli L1i soia} 76.7
tuorlu d'Uovo 56 spagi1etli I 57
lilaccl\erolli 38 lacchinu 50
carne d i os I rica 55 lari na 60
segak In ela 8
154
!"agiuli lIi sciu 25 . pesce persico 34
salsa d i soia 114 1I1L1IlZ0 53
LonllO ()4 sicro di lat Le, 16 '
[rum ento polIo 40
111111l d orla 43 35
37 farina L1i muis
orz o 38 uovu d i gallina 58
fa ~iol i Lim a 40 passera 56
pane, 60 farina .l'avena 64
slracchinu 8 riso 34
pallllOcch ia 75 sesame 84.4'
gra n cilia 71 rniso 47,6
chiura J'uovo 16 trotu 97
lat l e 32,6 vi lelia 66
maiale hi -z z o chil Ii rise Iorulnt abbaslanzu pro teirie per il Iabbisogno giornaliero

IVl ez zoe II 0 l 'fC' ti

1'11" dulto media 290 grunuui L1i mise sarunrlO pure su icien L , ,

t e <J, , " (1" I' I" .oyu 57 grarnnu UI -:

Percle 730 gralllilli eli rise, 28 granum di II\ISO 01 sa sa lIS" 1 .

fagia1i,~ulglH: e quakhe pezzo Ji pun e formcranno abbastanza prole ine per e

necesslt i medie. , " '., ,", ,,'0 'I

, 1 I'· "1' J' 'Y" e i semi eli sesurno hanno qULlSI tutti glt nIlltnlllOaCllil, pC~GI I.," agio I 1 so u '.1' 'I' " I nen-. '" I, yen salsa eli soya e il sale di sesame SOll0 alcuni uti mig Ion COJllI~ \. 1Il1S0, II , , I' I' t deuli am-:

Ii. Se quesli sono usati giornalmente con cereal! e VCgel~ I, ap:or?, ~" :

minoucidi essenziali sara sufficiente, purche la persona sra capace L11 ,ISS1l11l1are

q uesl i nutrirnen ti.

62

In accordoalle moderne teorie nutrizionali vi sana 8-10 amminoacidi essenziali che devonoessere somminlstraf attraverso i cibi che noi mangiamo; essi sono:

MUcc:J Maiale Fagioli eli soia Semi di Sesarno
Triptofano .073 ,081 ! .086 .091
Treonina ,276 ,290 .246 .194
I so 1 e II ci n a .327 .32 I .336 .261
LeLlcina ,572 .460 .482 .461
Llsina ,546 AGO .395 .160
Metionina . [55 . J 56 ,084 ,175
Cistina .079 .073 .111 .136
Fenilalanina ,257 .246 .309 AOO
Tircisina .212 ,223 .199 .261
Valina .347 .325 .328 .244 Questa ta bella mostra I 'ammon tare degli arnm inoacidi essenziali per gra rnrno in proporzione a ciascun gramme di nitrogeno nei cibi, secondo il dottor M. Ushio, l'aulore del libra 'Importance of Vegetarianism'. ( numeri sot tolineati rnostrano it pill alto ammontare dl quattro arnminoacidi essenziali: treonlna, leucina, lisina e vallna. I cibi vegetali cornunque contengono il pill alto ammontare eli sei amminoacidi essenziali: triplofano, isoleucina , cistina, Ienilalanina, tlrosina e metionina.

La lislna e la leucina, che sana in alta percen tu ale nei cibi all [mali, sono collegale alia crescita , percio gll adulti che hanna smesso di crescerc non hanna 11101- to bisogno eli questi arnminoacidi. Triptofano e cistlna sana correlate al mantenirnenlo e al rnetabolisrno del corpo, percio sono adnttl a colora che sana giil cresciuti, Questo paragone cornunque non puo portare a raccomandare una dieta carnea per i giovani, poiche i bambini possono trasmutare Ie lora proteine dai carb oidrati, In contrasto con la teoria comunemenle acceltata, raccomandiamo meno cibi anirnali per i bambini dopa 10 svezzurne nto.

Malfl bambini sana in plena salute alimentati senza carne e pesce, benche non abbiano una struttura cosi "lmp lantata" corne i bambini nutrili con la carne, II valore proteico del cibo, da differenti fonti, in termini di composizione di amrnl noacidi essenzia Ii (rnilligrarnrn i eli amnii noacidi per grarnrnl d i nitrogen 0, tratto da "Men and Food" eli Magnus Pyke) e rnostrato nella tavola A,

II Dottar Bieler nel suo "Food is your Best Medicine" avverte che I'eccesso di proteine anirnali puo essere pericoloso, Noi siamo cl'accordo con lui su questo punta, Le proteine anirnali dovrebbero esscre introdotte can moderaz io-

63

nco Netl'iniaiure la mucroblotica it p esce a il polio p ossono essere mangiati tre 0 quattro voite in una set timunu ; nei tre mesi seguenti due 0 tre volte alia se tti- 1L];!I1U; l'unno seguen te una volta [lila settimunu ; tre unni dopa aver iniziato la uietu , pesce o polio potrunno essere mangiuti a secontlo del desiderio, del clima e d ell'ut livitu. Colui che esegue molto luvoro Iisico puo nu trirsi di pili cibo animale r ispel l o a colui cite esegue un lavoro scde nlario.

A ll'in iz io se voi desidera te ard e 11 Lemen Le carne po te te rnangiarne sos tituendola ul pesce 0 ul polio; couiunqu e rituruate a quesLo tipo eli carne bianca al pill

presto.

Tubella A
Pro tcine Carne La tte Farina
Ideali Uo vu (mauzu) (ruu ccu) Pesce Avena Riso (bianca )
lsoleucinu 270 421l 332 407 317 302 312 262
Leucine '306 565 575 630 474 436 535 .442
Lisina no J% 540 496 549 .. 212 236 126
r:enilalaninn 180 368 256 311 231 J09 307 322
Tirosinn 180 274 212 323 159 213 269 174
Melionina 144 1% ISLI 154 178 84 142 78
Treouinu 180 310 275 292 283 192 241 174
'l'riplufano 90 106 75 90 62 74 65 69
V;llin3. 170 <160 345 440 327 348 415 262
Sunk 100 100 83 78 70 79 7? 47
, G. Vitnmine,

Do po In dornamln se vi sia suf'Ficlente app or lo di protcine nella dieta macrcbioticu, l'interrogutivo pill Irequeute e se in essu non vi sia troppo usa del fuoco, La cucinu non distrugge le vitarnine?

10 ho scritl o riguurdo ai principi della cucinu nel pre cedente capitola, ecco ora

lu spieg:l'Lionc riguunlo aile vitumine:

Storia delle vilam ine.

La causa dcllo scorbuto e stuta consideruta come una deficienz a di nutrirnento per molli un ni. La prima razz a clie scqpri e curb 10 scorbuto fu quella degli irulinui cauudesi, come r iportut o du Biggar nel 1924.

Essi avevuno solfert o lit questa mula ttia ogni inverno Iinche Lrovarono la cum mungiundo Ioglie Lii pinu. App lica rido tale scoperta Jacques Cartier oltenn~ huoui risu I tu ti quu rulo uuulcuno lit: i purtecipunti alia sua spedizione mostro dl. sul'Irire tli scurhutu sull'ulluru dd St. Lawrence River.

James Lind (1753) cure j marinai affetti da scorbuto dan do lora aran ce e limoni. Attoma al 1880 i naviganti giapp onesi soffrivano di beri-ber i, larnmiraglio Takagi cambia la (oro dicta aggiungendo pili carne e vegetal].

Questo dirninui la frequenza della mnlattia.

Eijkrnan , nel 1897, produsse sperimentalmente il beri-beri che era Una malattia cornune nelle persone che si nutrivano di riso. L'esperimento fu provato su galline, dando lora rlso bianco. EgJi scopr i anche che poteva esser e prevenuto sommin istrando riso in tegrale.

Cornunque egli non poteva spiegare la ragione di cio.

Nel 1911 11 chimico polacca Casimir Funk riusci ad estrarre dalla br illatura del riso una sostanza cristallina che, infatti, curava it beri-beri.

Questa ora e chiarnata Vitamina 13 1 0 Tiamina.

Qu ando vennero nnalizza ti, questi crista IIi rivelarono la p resenza d i nit rogeno nella loro cornbinaz ione dl base, cioe la cosi delta "arnml na nitr oge no".

Percle Fu nk COllie la parol a Vltamina: prefisso vita e su Ifisso nrnmi 11:1 .

C051 nacque la par ola vitamina (La par oln Inglese ;'vitamine" cambia in "vitamin" per indicate che ln muggior parte dei suoi component] non e cosrituitn da amine).

Tipi di vitarnine.

Ci sono molte vitarnine ; ogni autoritf ne elenca un differente numero. 1 lihr i eli nutr izione elencano un gran nurnero di vitnmine e alcune hanna pitt eli un nome. Per escrnpio il cornplesso della vitamina 13 c costiruito da molte vitarnine: la niacina e chiamata acido nicotinico: la Bl e la tinmina; la 132 e la rlboflavina 0 G; la 06 e la piridossina: 13 B 12 e 13 cianocobalamina.

Ci sono inoltre 1303, la HIS e 13017.

Parti del compJesso B sono 13 biotiua, chiarna la H, celina, inosilolo, acido Iolico 0 folinica, aeida pantotenico, acido paraminobenzoico e B-t (chiarnato carnitina).

Inoltre, la A, la C 0 acldo ascorbico , le bioflavinoidi che furono prima chiarnale vitarnlna P, DI, D3, E, F (acidi grassl insaturi), la G 0 riboflavina , la H 0 bio. tina, come detto sopra, Ie K I, K2 e molti altri nami chimici per queste stesse

vltamlne. Inoltre e prohabile che rnolte pitl vitamine verranno scoperte negli anni a venire.

Caratterisliche delle vltarni ne:

I. Vltamina C.

(Per favore Icggete .. La vitamina C e la fru tta" d i Hena rr e George Ohsawa una nuhbllcazlone GOMF).

6S

~ . I' f l i di vituminn C SOIlO gli agrurni , il pomccloru, le Ioglic verdi

Le P r JJI e I p a lull ". . , ' 'I' 'It . [' u 1 tie v c-

f '1,'1 te crude Ce n'e una piccola qllHntlta III luLLI g 1,1 n r

pr~ Crlvl IIll:1l e " " . ' C··I' Il)UllC

. () I ' I'.. 'II" ILl vit.uninu C e yin. La vilalllina SI L econ

I'elall. < L1t:s u Ill( It;d C ,__ • " ,

'" 1'" 11'11'1 " '1\1t:51'1 e un'indicilzione clellu caruuensucu YHI.

qllUIIl {] e Sl,d l,' ~ , ,. r '1'·' 'I

o I 'l'llli cere'lli e kg,uJl\i genllugliilllo, ilium contc nutu l I VI ,lI11IIl,

,lIalil (J:; , 'I"" ti ,', li vol te <.)ues"ta e a nch e un'intiicilziune di yin,

tulvollu aUinenla t I cell 111.11,1 ur vo n.c. " , "I ' [

, C I ", 1'11)'1 di cui duVrelrllllO nccu purci lfloILISSllllU,. pure Ie no u so 0

La v I Leu v I u 11 , " ," ,I', 'J., ._

" tul ile y'II·1 111'1 nUll IHIO essen! ill111111gaz:llllala nel CUlpO e Sl uisper e rapt

e Ins it )J C, " '

dumenle ill cUllui1.iullC tli rreddo, caldo: sl~ll~hezz.a e sl,rc~:: ",,' , , Q . 'I'u[lima e lu con diz.lon e di CUt miliorn dl persollt: sofl ({)IIO piu Oggl, cite

. lies I'.' ,.'. 1 ,1',1 1)'ISS'ltO (vedi rif. uibliogrulico P,E. Norrrs About

III quasl;1s1 IKII\)lU , , __ , " .. "',

Vi " lilJr() l:ecdlelltt:} inoluc lu cotturu e suprattu[[() 1.1 corturu a ]lltS

I r ~1I 11 III S u n ' , 'I '. " I (

~;i{)l\l" Jistfllggc mol ru vir.uuinu C in tutti i cibi. ~lIestu e I I1:UllVO per cui 1110 e

., i il [ -llcu uuli si 111111"(1110 conuo lu rlieta lI1acrublotiCa. . .

Ilcrs{lllc :t~,sal 11 l. ' i ·LIII'I gi~ISL'l cuusu: cuocere u 110)) cuucer e !a una PICCOw

Coruunque a oro non e, ' . . . .. • ,,-, • I'

I, 1'1']'·· 'La dal i i rorli succlii ucidi e ulcalini del corpu che , COSI come a ,I 1 I ere·1I , .' . , . C " "11 iluu

1 ~ IlII'" "L'f!1(JrC'1 dislruggonu couiu nque la vitununa .corue vieue t"' I ,-

elllpt:l;l u ... · > ' ,

irzz ato du Mr. Helluff. . I' ... 1 e la SU'l proprjn viturninu C' come LUIllO

1 'lIlJIIIU clevc esscrc C:lpan: L 1 1.11 ouurr '.' " .

g'li Eschi!ll<:sl. eli sciclr/lari g'lapP,uIICS,1 pruclallJaIl.U ~l~,l:, Ie, f~gll~~l! the conten-

'OIlU pruViL;tlllin:l C c he divcllta vrtunnnu C dupu cht: SI e flS~'lld'lla,." .. ',

!!oj I. I) ,,'1 e' ruai diffllsu in Gial"JllOne u nche se I glappollesl mangru no

.. u scot" .utu nt I ~ ,

quasi tutti cilii coni. , . ' 1 dett 1

Me Collum prore~SOrt; lii Lliochirnica alia J ~!~ns ,1,jopkl~:S UIlIVl:f~lty " ~~to m:,

, . r1 o "The Newer Knuwledge of Nutrition (la plU nuova conoscenl:l,Jella ;I~l~ri~;~ne) ch e gli an imul i 50110 capaci Ji p rudurrc vitamina C du I~ro stessi. , Pl:fcite l'U011l0 lion e p iu capace d i produrla'! E' questo ,lI.n S:g~l~ 01 deg~n~ra~l~lie? E~perilllenli su animali dilllosLr3no che t opi nL~lflll 01 clbl,Carl:nL! III v;;~min;! C, per un lUl1go perio.lo di tempo, vivono ,senza 'pr~ble~nl e,s~m.~ s~, n~

J' . I t Oucsto e II risliitato della l)roJuzlone til virannna C Lata dai tu

rc I senr HI (). 1. J

pi ill luro s[<:~si (l'arson 1920). .' _

S J. M' (~l)llllI11 s'ulu 1 'essc:re umanu, la. marl1lon<l. e 1<1 SCII1lIllI<l. non su

CCUIl () L .' " ' f ' ,

" 1 .'. '. C TOI)i calli !licciuni, g;tlhne, (<(CChlnl, agl:I.1ll

nu c:I.pacl dl prOt urn:: Vl(.llllln,l . , ' ' , 'r

lIun hanl10 ~lSSOIUrill11ente ui~ogno til Vltalllina C. . t ' C llerivi da[

" 'l~ I lI'uorno a produrre VI allHna

P ) lreb be es:.ere ehe I IIIcapaCI i1 l e , s' [

t • ' etta uanta si troya nella frulta! eeom 0 .

COnsllll\O di lroppa Vilallltna , llil q , 'l 'I C se S(llct,'

. J' ,o,lllrre la proprHl VI amll a

M.' 01 C' 'I ['llomu sara curace I pI u , '. '

, I. L"IW, .' 'f.' C lu' he ternc la curenzu Lit vitallll' ler,\ Ll i manl:\i:tre grande l)U ~lll1 U dl rU ttl!, ,0 Ie. 1 " , ,Ie

l1il C lIella uieta, puo mUllgi:.tre insala.ta 5cottal~ 0 )pressata U GIUl a sellz.~ sa

I ' "t 0 ,I ilSSli i deliz[Osa ,

(I'insillata pressata, l opu Uglll pas ,"

6()

2, Vlt amina A,

Secondo Ie moderne teoric nulr iz.ionali gli anirnali non possorio produrre vitamlna j\, Anche j vcgetali non possono sintetizzarla: percio gli scienztall ritengono che il carotene - che Ie pia n te sin te ti7.,7.;WO • si m uti in vitam ina A net corpo umano. L'esposizione a1 calore e all'aria lende a rlistruggere la vitamins A e if carotene, rna se vi e calore e non aria la vitarnina A non e in laccata.

Cio indica che la vitarnina A e pili yang della vitarnina C: poiche vi e malta vilamina A in svariati cibi, e tin ecccsso t!i vitamina j\ puo essere immagazz.lnato ncl fegat o, il rischio di una sua deficiel17,a e piccolo nella dicta rnacrobioticn, anche nel regime numero sette , purche ogni giorno si rnangi zuppa di miso.

J. Vitarnina 131 (nota come tinmina ).

Questa e una delle plu importanf vitarnine. Una seria carenza di B I puo causare quanta segue:

l ) Mancanza iii appetito.

2) Iml igestione, a lterna ta con cos tipnz ion i e possi hili coli tl, in flanun a zlone del colon 0 intesf no crasso.

3) lnfiammaz ioni e rna la ltie card inche.

4) Dolore 0 intorpidimento delle dita 0 delle braccia.

P.E, Norris sl ahil isce in "About Vitamins" che "In Die parzialruente distrutta nel corpo e passn nelle urine e it corpo non la irnmagazz ina, perch) deve essere eostantemente rinnovata". Secondo il dottor Me, Collum In vitamina B I non e distrutta dalla normale col Iura se il Ph e inferiore a 7. una condizione acida.

La cucina macrobiotica, specialmente a pressione, distruggerd la vitarnina B I; cornunque la situazione ~ slrnilare a quella della vitarnlna C: distruggendo la vi· lamina BJ in coltura non carnbiarno il valore del cibo in rna nier a rilevanle, poiche 1(1 vitarnina B I verra in ogni mododistrutta dalla digestione, per Ie coridizlonialcaline degli intestini.

Perclo noi dobbiarno produrre la nostra vitamina B I. Quella contenula nei cibi ci pUG aiutare in questa produzione dopo la sua decomposizione, Se noi mangiamo cereali in tcgrali, che sono ricchi d i vHamin3 B 1 , avre [110 vitami na 01 f1 n-

, che se essa e distrutta dalla cottura, Poiche gli amidi raff1nati mancano di B I, dbi - quali 10 zucchero bianco, 1a farina bianca, e if riso brill8to - dovrebbero essere evilati,

Interessante rilevare che la vHamina B 1 puo esscre prodotla dalla cellulosa dei" cibi vegetali, nell'intcstino crasso con l'aiuto dei balted,

La macrobiolica raccomanda di mangiare cibi inlegrali che conlengono cellulosa, Anche questa cosiddetto "rifiuto" pub cssere un'importante fonte di vit. n. Qui possiamo osservare il meraviglioso meccanismo e ta costitU7:.ione della natura.

67

i L

La natura ci d:l ogni cosu: SI:: nui mangiumo cibi [ntcgruli, avrerno u n nut r irucn"' . . . I' , hbi mo biso gn o L1i ulcun suppleme n tov Noi uou dul)-

to i nleurule ; qUlIH I nun d Ju.l . , . ." "

. -' " .irca Ie u ltime sco p erl e 0 Ie nuove medicine, purche vtvra-

hiamo pre occuparcr t.:11 c .' I

ruo sccorulo lu dicta ruucr ob io tica , la quule ci garun liscc uno stoinaco In sa ute

c CUrle intestino.

4 Vitumina B2 o nbofluvina. ., II II

(: "1 Il 1; NUI'I"IS 1'1 cu renzu di vitamina 82 causa I'arrossamento ue ape c

xe.conc 0 r .". , , I' J I' I'

dcl viso c la scrt.:polatura dci uortli delle lablir a. luoltrc gil ango I eg I occ II e

lintcrno l.klk ciglia si illCiammallO t ulccruno. . . .....,.J

I I I, '1' . II' persunc ch e vivono usa ngiando ubi cure nli L1l vitanunu IL,

II lit la III I lU1l1 t. '

CUlile 'Id escmp lo il r isu bianco, sviluppn nn In cutarattu. .'. I

r. '1" \'111'1 112 si trovu abbulllii.JnkJlltllte nel lievitu, nel lutte l.reseo en.ll ": ~\ VI oJlI , . . . . • l' " .. t: uruccol i gll

!ll.:i Vl:gcI'lli verdi a fUldia larga corue lc fugllt di rnpu c II GHU <1, I J 1 '.'

. .: I' I u n 'II c:lvlJlu' il «crrue e III cr usca del gr<lllu e lu crusca c nso,

:; p 111:1 L1, a a II g. , '., to c ....' '. '. U'1

. . , . \. I'" lOll vi s",r;! akUJI<l ddlC!enLa lil VI[.IJl1IJJa "',

l'crcio nella dicta 1I1,!(.:ru Jill lea I ,

. . I' I'·) I' spezzettuture ai bordi delle lnb bru SUllO

Uul punl o III vista macro )10 IU t:, " ,_ ." > I' .,',

. , I" "1 'Ill d isordine (ecc csso eli cibo) e Ie lnilClll111IUI1U11I,. le uce ruindice I I SIOlllolLl . ., .j I' il aziuni aile cigliu SOIlIl un segno di sofIe renza rcnule. PCIW) sos~)et !I~ I. It U VI ,I

rninu 112 uehbu cssere currelut a ulle Iu nziuui d ello storuu co t del reru.

5. Vil amiuu n 12. "., ., 'II itami U' cureuzu

L' it: "III') e unn recenl e aggiu nlu alia llstu ue e VI 81111ne. J1<I .

,I VI alllln,1 } - ., I'

della vitaminu u 12,in accortl o aile motlerne te orie lluln:l.l~ni.i r, causa anelll~a

pcr niciosa , che om e tra Ita la COil i 11 iezi~1[li "". lOa I 00 111I~rOgr.all1l11l. l~l. 13, I ~: . Nun solo lu vitaminn llil riunovu i cost ituen tt del sungue r ip orta ntloli :Jl vulo

. ' 'I'· essu rniglioru allelic 10 stuto generate della persona nmmalutu. H

Illlllfllloll, ~, , ., r

fcg,atu scmbra esse re ricco di vitamina B 12 (la Illeu!t.:ina. ciuese consig ttl per

I 'uncruiu un cstru tto del Fc-ga[U di muccu conrenente ,vlta~lfla IJ 12)., . . , . Secondo la sciellza ll10derna la vilamin<.l B 12 C ulla vIlam,llla cOllt~IlCllt~ t.:o\J,dlo

cllt: ci rcnde capaci Ji cunvertire e Lli lraSlllu lare il ferro III g,loUIlIJ fOSS!. ,

Seeomlo gli illsegnillll ell I i della macrol'lu{ica la vilalllina lIl'2 e lIll en21ma u lIna SOSLlIlZLl inlerJlltllia che puo prOrllllOVere reazi()ni chililiche e la traslllutu· .

ziunc Ll i deilleni i. • . . ,

II Dr. K. tv10risllita alTcrma che nOl siaillu capaci eli prulillrre la vll.al1111~a 1312 d.dla cellulusa ncll'jilleslino crasso, cOl11e l'aeclull1o nei casu lidia, Vtl:Jllllllll ,Ul

I 11 IL "( IlG Nui r'IL'Ctlll1anliillniO che Ie (lerSDlle allt:ll1lClle lllallglllO

e l t: a v :lInlll, . . , . . . . , " "

, ['.' ·'1' I 'r'l In seri c'lsi tli '1lH;llIia SOI1G raceolll:llldablit 1:.1 carlle dl fagl:I'

I'ICC!) I pese III e. . , , , , " 'I"

n() t: i! ft:galu lii pullu, Secllildu i prillcipi della IllUcrublulll::a Ii plasm:1 Sl Orlll,1

ncgli intestini e qulndl si trasforma in globuli ross; e bianchi; p e rcio gJi lntcstini in salute e la buona mnsticazioue sorio gll aspetti pitl important! per curare 1'(1 n ernia. ell i osserva 18 (lie In ITI;] ern hlotica per qualche tempo non troyera necessario prenrler e pillole di vitnmina 13 J 2.

Le donne in gravida nZ:1 con Ie nderizn ad essere anem i ehe dovre b bero ma ngin re zuppa eli m iso e regolarrncnte piccoli pesci. (Chi inizin macroblot!ca puo manglare polio). Se ROna impossib ilila le a mangiare zuppa eli miso - se sono troppo yang - dovrcbbero evitare anche In cr ema di miso (rnistura dl miso e tahin), l11i50 e scalonno, carne di pcsce bianco, mochi e Ie uova solo saltllariamente. (No tn: troppe uova non If! nn 0 bene al fegnlo e ngll occhi).

Guardate aUentamente aile lisle indicate di seguito. Cavolo , caro te, cavolo cinese , cavol fi are , III nis, la ttuga c melopopone sono ricch i eli tu tte I e vi tam inc,

Per t ale rno tlvo la dicta macrobiotlcn , eire raccoma nrla lali vege ta Ii, cia sufficiente apporto eli vilarnine.

Ogni deficicnxa vilnrnlnlca e dovuta all'Incupacita eli assirnila re Ie vitarnine " C;1l1S:1 eli un intestine in cattive condiz ioni.

Chi ha I'intcstino in disordine dovrcbhc rnasticare bene, pill eli cento volte. Pniche la vitamina C e malta yin, linn persona yin dovrehbe evitare cibi con nita contenuto eli vitamina C. Le persone yang dovrebbero sceglle re cibi ricchi <Ii vltaruina C. Rafl1110 e daikon (ovvero ramolacclo , ravanello bianco gigante) conlengono una buena quant ita eli vilamina C: Essl sana scrnpre usati Call il pesce ehe e yang, Usatc queste tavole come guida della yin e della yang nella cucina, nel preparure if menu e nel serv ire.

Non sana necessarie lavale se voi cornprendete il principle yin e yang della macroblotica; voi potete scegllere il cibo secondo yin e yang, II che porta in realta una migliore selezione del cibi, poiche queste lavole sana un'indicazionc della media e non eli ciascun cibo individuale .

II valore del cibo cambia col cllma , In localita e it suolo, la condizione, il concime, il metoda ed il periodo di conservaztone.

Segue la tabella dei contenuti vitaminici per 450 grammi circn eli vari cibi. "Composition of foods", Diparlilllento dell'Agricoltum del governo degli Stali Uniti.

Questc Labelle sono per principiallti non ancora ill gratlo di scegliere il ciba secondo if principio della yin e defln yang. Vai potete eliminarle quando avrele imparato yin e y~ng.

In (1uesto elenco di vitamine noteretc ehc,tra j vari cihiJil feguto di vitello ha iI pio alto contenuto eli tuUe Ie vitarnine.

In renita ogni fegalo <lnimale contiene una simile quanti!a di vitamine. Perche? Non e strano? Le vilamine non sono stnbili in condizioni eli calore e lIi a1calinitil, stati ehe ~i lrovano nel regalo. Come DUO iI regatn immagazzinarc

una tule Cjuanlita tli vitamine? Non e questa l'indicaz.ione che il legate - yang(OSlalllemente cosl ru isce viturnine yin?

Vir. A (u.t.: vu. Bl Vit. U2 Niacina ViL. C
(mg) (mg] (mg) (mg) ViI. A ViI. Dl vu. D2 Niacinn
vu. c
Uva 290 .15 .08 .7 10
Ab alo ne (Mullusca) .54 Miele 0 .02 .2 1.2 5
Mandorla 0 .22 4.20 15.9 0 Sa rbaf orte .23 268
Mela 380 .12 .08 .3 16 Lattuga 3)260 .21 .2 .9 28
Puncut lu 0 1.64 .52 !U Lime (Laim) 50 .10 .08 .7 141
Orz o 0 .55 .23 14.1 0 Fegato tli agnello 229,070 1.8 [ 14.89 76.5 152
fagiuli Lima 530 .43 .22 2.5 52 Latte 650 .15 .78 .3 5
Fugi oli Mung 360 1.71 .96 11.7 Cipolla 160 .14 .15 .8 42
Manzo 320 .2] .47 12.8 Aranda 620 .3 .12 1.2 188
l1i rru .01 .13 2.9 Arachlde (tostata) 1.45 .60 77.8 0
Mura 860 ·.14 .18 1.6 90 Maiale 0 1.58 .36 8.5
Pane lnlegrule 1.17 .56 1'2.9 Patata .39 .14 5.4 73
Broccoli 8)840 .35 .81 3.2 400 lucca 5,080 .14 .35 1.8 30
Saraceno 0 2.71 20 0 Uva Passa 100 .51 .37 2.4 5
Burro 15,000 0 Ravanello 40 .13 .12 1.3 106
Cavolo Cappuccio 530 .12 .20 1.3 192 Daikon (ra vanello bianco glg~n te )40 .11 .07 1.3 113
Cavolu Cinese 660 .20 .18 2.5 110 Riso In tegrale 0 1.52 .24 21.4 0
Carpu 2]0 .01 .05 2 2 Crusca eli Riso 0 10.25 1.14 135.4 0
Carot a 29,440 .16 .14 1.6 21 Semi di Sesame 140 4.43 1.08 24.3 0
Cavolfiore 270 .50 .44 3 354 Fagioli eli Soia 3,130 2 .72 6.2 130
Sedano 820 .09 .11 1.2 30 Spinacl 36,740 .44 .91 2.8 231
Formuggio 5,940 .12 2.07 .3 0 Melopopone 11800 .23 .38 4.5 95
Polio 'J600 .14 .82 12.1 Fragale 260 .12 . .29 2.6 257
Cruno Turco 650 .24 .19 2.B 20 Grano 0 2.59 .54 19.5 0
Uovo 4,760 .42 1.20 .2 0 Llevito di birra 70.81 19.41 171.9 70

71

H. CONCLUSIONE - 8 principi rnacrobiotlci.

I.'he c us'~ I~l rnacroh io [ic:L'! Vi sono mol lc i dee a ques [0 rignnrdc. Puiche vi sono pc rs onc che non huuno mu i st.:nlil() qucst u puro!a ecco qui di sl.'!;!,uilu - secontlo 1'1 m iu lipiniuLL~ - gli o l l o principi IIi buse della mucrobiulica.

I . l~ellltlgi:1.

Foudnmuntulmcnte nel mumlu carnivore occhlenrule questa purula e nueva, L·I'C(lLU!,'.lil uctl'uccirlcute non avrcbbe prohnb ilmun te guudugnul o lu sua attuule p()[liliarili'l sc nou vi l'uss!,' lIl'gll uomini occidcntu li il Iimure della sovrappopolaz.ionc t! dl,'ll'inquinilll1l,'lIlo. Oucst o tiruo re e LILLa fncciu della moneta. della quale I'altra e rupprcsentutn dalla conquista d i una mentuliul naturale. l;ul1dallll,'nlitllll\~nle, lid mo mlu erbivo rn orientale, dove si e scmpre uvul a la tcudcuzu a ruggiungcre u un cuupcruziouc con la natura, lu puro la ecolugia e vccchin tli ulmcno 4_000 anni. In Cina era espressa ilulle scguenl i quul tro puro- 11.': "Shin (curpo ), Do (t crra ), Fu (I1UII), Ji (due]. Corpo e suolo nun souodue, essi ~OIlU UIIU"_ II suolo produce le piu nte, che vengono ingerite dagli anirnuli e usu lc du luro per crcure sunguc, cellule, tessuti e orguni.

L'u omo, appai'[enCllIe u] regno unimule, e una trasrnutaz ione del suolo.

In "MaIL [he Ut1knoWIl" Alexis Carrel dice: "L'uomo e letteralrnenre farto d allu pulvcre della terra. l'e r qucstu I'Hol ivo le sue u l uvitu fisiolugidll! e utc ruuli Slll)(l prurulLtiaLllelLll.! in l'lu cuzalc ilallu costltuzione ge ologicu del luugo in Lui vivc, clullu nuturu dqdi unimali c delle p iu n te d i cui si nutre".

L'UUlllO ~ s.uio e Iurte quando sl cihu dei p rotlo ltl del suo arub ie.ntc circostunte, idca hncu!c eli quclli crcsciut] da lui sl csso .. l.'uomo , l'animnle pill libero, puo :Hloillursi quasi ad ogui clinui, ilia d eve uuuucnere determinate co mliz.ioni (lelll- . pcra lura, :LCqU:t, livcl!u dei mineral! to' dc llo zucchero erc.) quasi custa nti anchc ! solo pCI' vivcrc, e unche pill c ostunti se vu olc csse re in salute.

I Jll igliOli cibi pel" lila Il( ~ ncrc costu nti le cund lz ion i Iisiologich c e mental i ::;U110 que lli cull ivul i localurculu.

2. Economia di vita.

L'uorno moderno 1 che considera il dena fO essenzia le <lila su a Iellcitd, en fa 1 ina l'econornla del denaro.o tlenendo cosi che molte person e risparm i <1110 U enaro e perdono If! loro vita. 11 denaro ci porta a nche Ielicita.aiu tandoci a soddisfnre determinat.e necessil a p rimarie, rna quando noi slarno insoddisfalli anche rll tali Ielicl 1a e avid amen te cerch ia mo serupre piu comotl iUI, convenicnza e tusso, coni ribuiarno alla perdita della noslrn felicila. Per i passati 40 - 50 anni ad

HERMAN AIHARA_

73

csernpio, la muggier parte dei nostr i cont adinl Ita busato le proprle pratiehe :1J!,ricule sull'eeullomia del dcnuro , usand o lnsetticidi e ferliliuanti per produrr~ rnccolt i pill ricchi e quindi trarre mnggiorl profiLti,onde s0l1disfare la loro avidiLa. Questa non e t:Cllllllfllia della vita. Gli inseltieiui uccidono molti orgunism i che Sl)IIU essen7.iull ullu sunlta del 511010 e quindi unche allu suniut delle pianIe e lkgli uniuia li che S01\O iI prcdott o di qu e! suolo ; i lertiliz.zunti aciJilieuno e

quirnl] indcboliseono it su olo.

La tr oppu enfusi su gru ruli estensioni coltivute per ottenere Il musslrno profitt o

col minima sror1.o,sta spczzundo i modelli Lit vita naturale, il che e nutodistruttivo. Inultr e tali prutiche innaturali prima 0 poi inueboliseono a tal punto il suo!o , che anclre il profitto diminuisce, cos] nel tempo I'eeonomia della vita divert La l'ucon omiu d el denuro , rna non v iceversa. La rotaz ione delle colti vaz.ioni e l'uso Lid ferliliaunti organici (rcstituendo ul SL1o[o ei6 che noi non possiumo usure come cibo) sana sufficienti per usslcurarci un continuo rnccolto lli ciho c·i1~ sara nost ro nulrilllenlu. L'economia della vita e applicuta nella nost ru iliela come "11011 sprccu" (e cosu norruule per un mouuco zen essere severu mente rim pro verato per a ver lasciu to un solo gru no d i riso sui puvimen to. della cucina). Muno cibo noi seiupiamo, pill ne rumane per gli altri; du rappresenta una ddk pill ovvic soluzioni ul problema ddla fame. , La ljuanlila di cibo gett a tu via nel maganini, nei ristorunti e nel!e case e sor- '

prend ente.

Co nsideruiulo il cibo di cui ci nutriamo , I'economia della vita si osserva nel cercart: di mungiare sopraltulto cibi integruli. Quando noi mangiamo solumente cih o parziuie ci denutrlarno e squilibrilltno il nostro metubolismo.

Se rnanglute pesce ad csemp io, 10 consumute intero? Coda, ossa, testa e tutto il ; rest o? Se non e. COSt, se mungiute solo la carne, ricca di proteine e dl grassi, iI ! vostro sungue diventera ucido ; me ntre se. voi mangiate anche le ultre parti ricche di m inerali, inclusi calcic, magnesia, iodio e molti altri, il vostro corpo sad capact: di neutrulizz are pill Iucilmente l'aclditu.

Una rngiouc per cui gli nnlmall caruiv ori sono cupaci di mantenere il corpo in condizioni di euuillbrio e che ess] mangiano i cibi interi. Un\dlra mgione e dIe essi svolgollo molta altivitii, e do Ii atula a traslIlut~re il eibo eS:JILumcnte ill cia Lli cui lll:e~ssilanu per illoro eorpu.

Poicile non 50no eihi intt:gmli, 10 zucehero ralTinllto t! tutti gli altri cibi chirnici

e sinlclici, nun possono portare alia salute. Essi sano pud e per questo sono :. periculusi. Quando noi mangial110 gli zuccheri dei eereaH, delle verdure, dei, fagioli, Jt:lIa frutta c delle 11oci, 0 anehe 10 zucchero organico, iI mide non eta· ;, bora to, I\oi ingeria1\lo It !Hotte viramine ed i minerali di cui nbbialllo bisogno I

pcr dignirli. '

i

i

74 i

!

!

L

Lo slesso vale per tutto cio che e parte lIi un cibo intero come il germe di grano, Ie pillole di vitamine, la farina blanca e il sale raff1nalo.

Prendiarno it sale raff'lnato come un esemplo Lipico.

E' costituito quasi totalmenle da sodio e elora (a meno che 110n sin stato fortificato can indio sintetico, ovvero iodlzzato) mentre iI sale naturale e riceo eli molti altri rninerali (incluso 10 indio).

Questi due primi principi - ecologia ed economia della vita - possono essere riassunti corne.mangiare naturalmente e vivere in carnpagna lavorando la terra: nutrire se stessi fondarncntalmente can cibi lnteri, non trattati, cresciuli localmente e restituire al suolo quei prodotti che noi non possiarno utilizzare come cibo: perch'! mantenere noi stessi ed iI suolo (in un tutt'uno) sani e integral].

J. 11 priucip io yin - yang.

Questa e la nostra bussola di orientarnento. Essa ci mostra la dirczione della vita nello stesso modo in cui una bussola magne tlca ci indica la direzioue geografica. II principio yin-yang "uniflcatore" e uno strurnenlo a 110i assai utile.

Esso puo aiutarcl a trovare la nostra posizione ncll'universo lnfinito e puo anche condurci alia salute e <lila feHeitii rendcndoci capaci tli anallzzare i cibi che mauglamo e i loro effetti sui nostri carpi e sulle menti.

Qualslasi cos a puo esscre analizz ata in lennini di yin e yang, cii) vale a dire che ogni cosa e relative in questa mondoin costante mutamento.

Per esempio pensate al colore. Queslo intero universe e un campo magneiico eli cariche positive e negative che coslanlemente vibrano e quindi producono onde elettrornagnetiche. Talune eli queste onde sono qulndi percepite dal nostro sistema ~ervoso e tradotle dal nostro cervello in quello die noi chiamiamo 10 spettro del colori.

11 rosso ci dil una sensazione di calore , eli eccitamento (movimento) cosi noi 10 chiamian,lO yang. Noi vediamo centdfugalita (espansione) e ccntripetalita

. (contrazlone) come le due lorze che sono le prime rnanifestazloni del mondo relative e che producono tu tti i fenomenL

Noi Ie chiarniaruo rispettivamente yin e yang, benche ogni altra coppia lit parole che esprill1a gli opposti sarebbe ugualmente utlle.

Can I'osservazione, con In logica e I'intuizione, noi poniamo nella categotia ynng i segllenti attributi: tempo, movimento, interno, maschio, aninHlle etc. e nella calegoria yin i segucnti: spazio, riposo, eslerno, femmina, pianta elc. II violetta ci da l.ina sensazione <Ii fre~chezza e di serenita (ripo~o) cosi 10 chiamiamo yin. Ma y~ng e yin sono sempre termini relativi; cosi il blu per escmpio c yin in paragone al verde e yang in paragone [II violetta. .

\I mondo delle piafJte e rappresentnto dal verde·rper la nostra percezione della ' darofilla,e il1l10ndo ,mimale dal rosso, il colore dell'emoglobina.

75

\11 ~,p'.'llrl) l"isl\llu[!.ic\J dl.:ll'UlllllU nllfll1,dllll.'nlc curre till! rosso al gi,illo,

1 \HlIlli' l' \111 nnuuu!c y,lng, C qUl.'~I<l 0 Una ragioill.' per cui uoi sl.uno Iurte menI~' ;llll<lll'l d;li ~'ihi y in . SPl'C'I;illllcnll' qu.uulo mn ngimuu I1lulli cibi yu ng.

11I1':lII'i hi Y'III~. ;illrac!o yiu c lo yill allr:!1.: III yang,

lu LIV,1\,I' rhv Sl.'glle C u nn upprussiuinzlonc rUl.i',a dcllo spet tro yin c yang dui Lihi nl u nu cUl"li:;llI.llldcnll'. t.rvolu dc i cu lo ri conic lin IllC'l.ZU d i conosccnzu eli ljlll.'sii ciui. l)lIcsla \;lvuLI (: dccisiva e conclusivn. Vi SUIIU ulcu ne uccez ioni.

luluni (illi in 111101 c;llq:mia pill yin so nu pill yang che a!!ri in uuu categoria piLI y.uig. l'cr e~l'nlpiu Iii bunlunu [: un vuget alc tcrrestrc , u nu calcgor iu p iu yin rispC\lo ni l<lgiuli, ilia i I"agilili di soya SOil pill yin L1ella burdunu , pDielte i Iagiuli di soya so no un lipu eli icglllili mo ll o yin c lu bardanu e un tipo motto yang

di vegelale t crrcstre. ,

l Yiu l d rU~!I\: sililcliclil.', drugl!!.: uuturnli, zucchero , olio, licvit o, mielc, Iru ltu,

dCl]tLOI, IIl1ei, vq~t:lali murini. vq~cl~di tc rrcstri. Iagioli, ccrculi, ruolluschi, mise, jll':iU:, sals<1 d i so yu , Sidl' inlq~rale, pullu, curnc, UOVil, sale ruffinut o (yang).

(Yin) 'ullraviulelLo, violcf to , uuluco, blu, verde, giallo, marrune , aruncio, rosso'l iulrurossn (Y'lnl,l).

1 pr'Hlolli llt:riv;l1i tlal ln l l c souu mo lto clilliulll da lueali7.zarc ill lulu clussil} ·l·'I"l.iIlIIC, puiclle ulcu ni COllie il lat t c eli cnpru, il Io nnuggio di cupra, il roqueIorr, Cl.hUll, SUllO ruol tu yang (circa' yang come il miso) e nlrri (srrucchino, yugurt) SOIH) IIlollu yin (ciruu yin come il miclc), II lalle rli IIIUJ.:ca e III mag~i(lr parll' dci fUI"Illaggi c dci lipi eli burro stunuo ncl mczzo.

1'1.'1 qu c l cile: riguuulu lc bL'.valllk ulcoolichc , Iii muggior parte SUIIU assai yill,

t ru lolio c t() z.ucchcro: IIIlI ulcune l'crtueutute, nu turalmcntc, come il sake e t I" birril,slIl1o Sul;IIIlt.:Illt.: quasi yin come lu Irultu.

L'u Icool COIIIUllllllL' produce lIll ctlc tto pill vcloce delle zucchcru, rna il suo dlello :;e ne vn ill 1I1lU 0 due giorni 111;11<1 maggior parte del casi , mcnl re ref- : lc l l o ckll() zucrncro l' gcucralmcut c senti to per almeno una scttlmunu, se nza] parlnrc d i quqdi el"i"etli L'.lIe. IIUII souo unuulubili appurcutcmente l! che per- ' lila IIgOHO a III Ilj!.(l ,

Ilt:ncli~ io ahbl<l indic.IID (lie III spe! lr() rlslolugieu dell'uolllu norlllalll1elllc COf-

re d,lI giallu al russo, pussiallHl 11l:tnlcnere cllndiz.ioni di equilibrio allelIC SC llI;Lngiall1o cil)i' "verdi" (l) ([rutta, vegt:t;lli verdi eli terra) a anche alcuni "lilll" (1) (olio, lieviw, miek) purche nOll Ii mangiamo ~pesso 0 in grande Qll<llllitil ..

I:, Iidiu stl'SSU modu, ljlla!cosil di piLl yaHg dcl sale inll!gr<Jle, bendle general-

11Il.'11 t e nun dalllloso, se IlfeSI) sulo molto uccasionalmen Ie, il secunda d elk COil" dir.iUl1i indivldu;ili c dei Illlllli rallori ,1I11bicntali coslalilcillenle ill Illul'.1lnentu, IllIIi I'llrl;l a huon'l saltlll' ClIllll.' cillo giurl1.iliero nelle Zone dinwliche calLIe.

76

I) til ri["crilllcilio ;1I1u spl'ltru dei clJlori (N,d.E),

Nn turulmentc quulchc cnsa eli pill yin dclI'olin)nl'lln Invola tli cui sopra.duvrcbhe csscre ussolulnmc ntc cvitnlo , Sj1C ciulmc 11 te lc droghc si n lcl ichu,

]-_' interessante vcderc chc i slI!!!!-nimenti sop rn indicnti. basnt i Sill p r incipio yin yang )5i incoutruno 11117110 scnslhilmcn tc con i prim] due pun li: rceolng.i:1 C l'ecollollli:l della viln. Anche eli.) chI..' polrchbe ~PP:I rire come un'cccczionc t droghe naturali) in rcnllft nun 10 c,puiclie nella nostril 7.011<1 eli run (i cn vi so no molto pouhc c1roghe na i uru li. La rnnggior porte di qucllc cite sono usnle SIl1l0 sinll:lil.:ile, impcrtatc,o SOIlO slate truniantate du aree pill trup icnll.

L'importare C con lro l'ecologia : e belle usure cibi locali; t rup ianture c in realL:'i la sle~5:' cosn che importarc,

E' ilss;]i innnturule ror7.flre unn p lnn tn n cnmhiure le Sill' ahiturl ini alimentari COSI veloccmcntc. Ccnernlmen tc SOI~O richicstl 200 anni circa, prima che una pi;1I11:1 da una zonn Iropicnle pO~~:l nd at lursi ad lin clima ternperuto.se pure cssn Plll1 fa rlo.

Questa e l11Ul ragione per cui le drnghe che SOlin sla le trup lanta lc qui 5011011101- to pill dcboli tli quel!e chc S0l10 iutp orlu l e dire ltamcule rlnl paese dorlginc. Consider:1ndo i nostri p rincipi, i cihi yill Icudnno a cnusare ernozioni c· pensieri yin (tim ore, S05]1 ell 0, Iu lsi If; etc.) i cibi yang crnozion i e pcnsi eri yan g (ost illla, nola, modi hruschi etc) e un buon cquil ibrlo tcnde a conclurci a llarmoniu e ,,11<1 pace.

Corne possiarno rnantenerc un modulo bilanciato tli alimcntaz ione"

In tutti I clim i.con l'esclusione di quelli estremamen te fretld i, yin, dove iI cibo principalc e In came e 11 pescc, yang, i cereal] e i vegctali sono il nostro cibo principale ; poiche essi sono pill vicini nll'equilibrio eli un esscre urnano in ,~.1- lute, Se noi mangiamo pesce ill un climn rill caklo, ncceasitiaruo di 11101li db! crudi 0 anche tli Irulln per hilanclar!o.

Con esclusione de i cl i 111 i estremurne n le freddi , evitinrno In carne, poiche essa e cosi yang cite necessiteremmo di grnndl quantlla til cibi cite non sana nclln Iinen media della tavola preccdente .

Lo zucchero C cos] eslrernume nte yin de e imposslbile bilnuciarlo , mil il miclc, 51! colt ivato orgunicamente e non trall:Jlo,pll() cssere usalo lHl:J volta ogl'i Lallto dalla mnggior parle delle petsoneJsenzn pericolo, special mente nei dimi rill cnldi. Un cl1cchlaino eli t;t1e rniele e. meno yin tli cinque ° sei l1lele,

La qU:Jl1Lil;1, e bene ricordarlo, C;lIllhia la ql1<1lilu,

(Una gnlOcie quantita in confronfu [Ill una piccola, e yin).

Ndlc mel' lroplcali,o nel peri olio estivo dei dimi l~1l1peratitnoi abbbl1lo bisogna ui menD sale, tli mellO pesce, tli mcno ccreali e tli piil acq118, fruIta sccca c frutl:.! (appare ora chiam clle parlare dell;! "diel[l nlilcrobiotica" corne linn cosa definita e r[llso?), Se noi vogliamo analizz[lre i cilll, se SiflilO yin a yung, ab-

77

I <

hi,IIl!O bisllgllU di cunsiLicl"are 1I\l)lli tut tori quuli il clima di origlne (caltlo, yang, chi.' I'PldllCI: cihi y lu ; cssi e uoi rlivc nt ia rn o pill' yin udut tandoci); la direzione e I" l:ullul"a7ilHlc eli crcscitu (dirc1iunc verso l'ult o , supru lu slIpl;rncie d ellu terru, L' la![llre yiu ) ; iu vl'iul:ilil rl i crl'scila (10 svilujipo rap i.lo e yin, la densit,i pill grande: c yang)', lu for rna (rotonda, cornpatta, plccola: sono curatteristiche yallg); la cUlllposiziollt: chimir a (sodiu, carbonio, idrogeno, sorin yang: la

lIlaggiut' Ilarte Jcgli nltri dCl1H:nti chiruici SUllO yin); ~ cus]~i~." .

I[ tempo, il c;\!ure, lu [It'l'ssil1Ilc I: il sulc SUIlU y angh izzun t i. IlI[11 quesu sposta-

110 III spct lru clc l culur« dei cihi vcrsu la par!!;! rossu. Usando L]ucSli dementi, !Llli plJssi:lIl111 IIlOlllgi;lll: nlcuui cibi kg,genllcI\[e yin e 1Jl;1111~lll;n.~ lin huon equilihriu , c IIS:JnLiu mcuo I,llimi y uug e pill fuu or: yin (spczic, ucquu , frut tu cl c.) pl,s~i;)lllll 111,lllgiarL' quuichv L'ibll It;ggl!i"lllenll' yang.

Lil CUeil!;1 lilanllhiulil:a C u nu tccu icu chc ci cunsunu: di gotlcre sin lid gusto L' tiell'aSI1L'll.tl lh:i cihi, siu dei lurn c l'Ic l l i sui nostri curpi e sulle noslre meul i. Uu huou cquilihriu tli yin c eli yang 0 la nust ru meta e Ja nostru guidn,

l'uichc l\ltdli di [lUI no n SUIW ill cq uillbriu e I~Jldullo verso III yin lbelld\l~ uoi Illl:iSi:llllO csscrc in qllOlkhl! mo du truppo yaug), cerchiaillu eli divcnture p iu yuug , mu per fare I1Ul'S[1I lulvultu dubhiaillu [are delle d iversioui yin: 5 pussi irulie t ro. (J pussi avuu ti. "Lilllilazlune, successo L'irr itunte liuiituzione non deve esserL' cont iuuu l n " (I ('Iling).

SL')!,llL'lHlu slr,ltie iuo lt o largllL: si giuuge ill successo. l.'unalisi ul tentu di ciascun hoccone rli cib o 0 il cun durre unit d ietu alime ntare lroppo rigidu ci porla ad lIll estreruo cuus , e cccsso di cibu, muncanza di cquillbrio.

Se sie t e stu I i III uugiu I ori di ell rue e J i zucc hero, specia lnie ntc se avcte p reso drughe negli sr orsi cinque uuni nllora scmplicell1tnte mangiaudo soprattutto cihi colriva ri loculmeure, integrali. cibi compr esi nella rubella supra descritta, tra I'olio c il sale imegrale, la vostra salute migliurcra granJcmente e voi avrete multo spuz.io ncl l]lHtle giu5trare e org:.lIlizz;lre una dicta "rilussata" e assai I

v:tn:Ha.

Ouest:! llDll sulu e dliCilL'L' per 1l1:lIlLcncn; UI1 regilllc bilanciuto Ji <Jlill1cntuzio-

111:':, Ilia cUllsl!nlir:\ anclle al voslro corpo e alia vostra ll1~nle lin graduale adutta" : 11lCillu ai call1biillllCllti ai lJuali illlllrailllO inl'-OIlLJ'l),

<I. Tra~llllll aziull e.

La lll,lcmbiulic,\ dilleriscc t1:1 ol!,ni altra tliela occidenlale a leoria della nulril.iortl' Iwicht e basalu sulJa lcuria della lraSIllULul.iullc, La rilll501iu JelJa trasillula/,Wlll' e s[aLa insL'),!,llalli [lell'mkllLe pCI' Inigliaiu di anni,

I ell i ng non SOIlO altro che I 'i llSegn:lIllcn to' della traslllll tazione, Je! Glll1biamen\0. Lo llara MilIa Sulfa insegn<l che tutti i fCllomeni S0l10 lllanil'eslUl.ioni della

UllU.

La Ieorin della trasmutazionc biologicn al.oruica, e sla la couin la da Monsieur Louis Kervrnn e da Mr. George Ohsawn. Mr. Ohsawn d isse, nel suo sun lo !1I11Ie trasmutaz.ioni biologiche: "Dopo 13 a nni til esperlmcntl e osservazioni, Kervran e il professor, 0;] ranger (q uest 0, dell" scu ola p olitecnica d i Parigi ), ha n no raggiunto In magnifica concluslone else gli element] si trasmu tano l'u no ne llaltro

nel carpo blologlco. .

Na divcnta K, K SI trasrnuta in Ca: Na sf trnsmu ta ip Mg ; Na div entn Cojctc. Tutti questi cnmb iamenti fC110111enici avveugono nel corp o blologico ",

Per 2.000 anni i'atorno e state considerate I'unil;\ fondamentnle eli base elegli dementi slahili, rna non fa e pitl_ Anchc l'atorno cambia, La coucezlone atorulca in fisiologia e "tulte le cellule vengono cia una sob cellula", conlata da Virchow, il flslco tedesco.

Questo credo sulla costanzn della ccllula,e il concetto eli base della moderna biologia, fisiologia e rnedicina ; percio tale concetto ellmlna una connessione tra cibo, cellule, organi, corpo e me nle. Questa e la pill grnnrle carenza della rued icina rnndernn.

Secondo il dotter Morishita "la mcdicinn morlerna e 1[1 biclogiu inscgnan o chc Ie cellule si generano per divisione cellulare ; per esemplo una cellula epalicn ,~i diviclerd in due, due in quai tro.etc". Questo si attua solamentc in condizioni speciall come "in vitro" (provetta).

Non avvienc' mai cornunque in un corpo vivcnte.

Secondo iI mio studlo i globull rossi si racco lgono e formnno vari orgnni e IC5- 511ti, perch) if nostro corpo e una trasforrnazione del cibo , la nostra costituz ione e if carattere dipeudono dal nostro cibo. II cibo e vita,

In conclusione: nel noslro corpo il cibo digerito, che e materia organica , trasfarina se slesso nella forma ph'l semplice di vita (un globule rosso) e questa semplice vita e trasformata ad lin Iivello piu alto di vita: una cellula corporea. Secondo la rnia teoria dell'evoluzione una volta e esisti ta SOI;1Jllen te materia inorganica su lIa terra, qu ind i I 'inorgan ico si camb io ill m3 te rin organica, la materia organica in protcine e Ie proleine in semplice vita.

La coordinaziolle di questa sernplice vita si svilupPQ ad un livelli:> pitl eleva to di vita aniniale e infine rnggillllse 10 si.;]dio di UOTllO, Questa fanlaslica evoluzione di vita non e pura Lcoria antropnlogica, essa si verinea nel nostro corpo ogni giorno, ogni secondo; essa. ha impiegato miliardi di anni per evolvere dallo stadia inorganico fino alia forma tli llama.

Nel 1105tro corpo essa si ~ttl1a solamente in tlllO 0 due giorni: che miracolo nbbiamo fatto! "The Hidden Trulh of Cnncer" Dr. Morishita_

Senza il concetlo di lras1t1ulazione la vita animate e separata dalla vita vegetnle, la vita vegetale non ha connessione can H suolo 0 can I'acqua e il suolo e I'aeqlla nrm hanno relnione COil I'encrgia solare, Ogni cosa e parte eli una lota-

79

lil~l, mu n ou vi e.unificazione. II risultu lo e.confusione e mc diclna slnl omatica ehe e hasuta Sli lin conccu o auutomico di vitu.

II nosuo corpo e suggct to ad un custu nte cumb iumento ; i cibi devono essere (\igeril i in a minouckll, grnssi o glucosio; i1 giucosio e convertito in glicogeuo che a sun vul tu cmubiu nuovumcntc in glu cusio quando il livellu dello zucchero sl "hIH1SSil. La ruat eriu orgunica si trusmu tu ill cellule corpuree; il fine di queste t msuru luziun i e uuuu cncre certe custunl i: lu costunza della temperatura co rporca, I'aeidil,l 0 l'nlcnliuita, lu co nccntruz ione dcgli cleme nti, il livello delle zucchcro , Iii quantil:! di 0'2' Iii quan ti la til CO2, l'uuuuunture Lit:! flu ido corporeo e qucllo del suugue

II C;lIl1 11 inure n 10 0 Irusmu taziune fen de possi b lie uno sta to di cosrunza nelle l'ollliizioni del nostr o corpo; senza trusruutaz.ione 'non vi e costanzn universale ; scuzu coslunza non vi c vita. Costanza e trusruutaz ioue sono due luti: la fr onte e il dorso della vitu. Meilicinu e nutriz.ione sono come una folo istuntanca, si sorvola sullu reulta della trusrnu taz.ioue.

LI loro teuriu non PUC) sp iegarc la vitu, La moilerua teorla della nutrizione l' illadeguala " spiegnre p erche [!.li Esqu iruesi uunno piLI vitumina C nel loro COr· Ill) rispe[jD allc uh rc popolaz ionl, dal murucnto che essi rnungiano la minima quuul lta til vcgel ali Ireschl (vedi "Vitamina C e Frlltta" Mucroguide N. 6) (1). I mo de rnl stud iosi di Iisiologia, ch e crcd ouo cite il sarigue si Iormi nel miilollo l)!i~cn, uou (lUSSUIlO sp icgnre il fut to che milituri che han no perso Ie bruccia 0 It: gauihc p ossano iuantcncre il norrnule quuntitutivo sungulgno (brucciu egalllhe costituiscono una grande p orzione del midollo osseo nel nostro corpo).

Lu hiulogiu 1\011 [lUO spiegare il seguente Iatto: gulliue nu lrite di suolo urgilII}So S0l10 slate lusclatc SL~[17.a sostu nzu calcarea. Quando Iecero Ie uova , quest e uvcvauo un guscio murbulc. Alloru venue daLu loro della mica: subito, iI gio rno elope, riupparvero uova solnle (ricortlute che mentre l'interno dell'uovo rirklle il ciho preso settimane prima, il SLID guscio non mostra una tracciu di un clcmeuto prose pill Lit 48 ure prima).

Simi!! cspcrirncuf venueru cundotti COil gulline della Guinea, che depositavano uovu cou gusci duri a giorui alt erni.

L'espcrimenw cOlltinllCl per 43 giorni; in que! periodo il mpporto di mica 11.1 llllCrru(W in pil.l occilsiulli e il giorno Jopu Ie gallinc fecero uuw Con un guscio lIlulto tCl\ew. (2u,wdo il giorno dopo la mica venne rimcssa net cibo, It: galline [i[cccro 1111UVamcllte uova COil il gllscio duro (2).

1) VeLl i "La Via Macrobiotica"

2) "Trasmtl ral: ion i b iologiche" di Kervra 11. V. questa stt:ssa edizione. SO

Co 111 e PilI'! it concet to di.Irasrn 1I t az.ione appl icarsi alia clieta?

I) Mangiare cibi che rinforzano l'abilita di trasmu tnzlone, come i clbl vcgetali, includendo in tale dicta cereall, vegctali, r;]gioli e nlghe.

2) La cottura dislrugge vitarnine etl cnzimi, comunque y anghizzn il cibo , percio 1101 d obbiamo rnig] iorare l'abili b\ eli trasrnu tazione. Come risul t ato po trem 0 proclurre per conto noslro vilamine ed enzlmi,

3) Mangiare mcno cibl che abblnno un alto contenuta eli vitam ine. Qu esto e contrario alia teo ria moderna della nutrizinne.

(Nob: Ie persone In cui dieh, includevn un alto quantitntivo di tatte, cnrne , frutta e droghe possono aver perso la lora capacita eli trasmutaztonc. Essi devono dirigersi verso questa dicta grnduahnente).

5. Un 'ar te eli vi ta.

La macrobiotica non e una scienza ln cui meta sia l'accumulazione della co noscenza, La conoscenza ha sense solarnents quando puo condurci alla salute e a lla f eli ci tao La scienza rnotlernn nnalizzn e' quindi estrae teorie e leggi ehe sana tutti Ien lativi per lrovare la vetit" assoluta nel mondo rela l ivo c che non si pres tan a a considerare nel gilts! 0 modo 1;1 sa luLe e , CO::;;1 p if.! imp orta 11 te , la Ielicitao La macrobiouca, d'altro canto, c un'arte. Sapendo che non vi sono regale assolute 0 regale che debbano esscre segulte per sempre, noi cornlnclamo con .j principi che son 0 ada ttabili nl 1110 ndo cos Lan ternente inti tan te in cui noi vivinmo. Solarnente voi side gli artlsfi che polele dipingere I" vostra vita.

La rnacrobloticn non e ne rlgidild, ne limltnzione

Forse sono neccssnrie direttive genernli per la maggior parte delle persone quando esse inixinno a seguire la via della vita macrobiotlca, ma , come polreLe sperlmentare, osservate voi stessi, imp arnte il principia delle yin e della yang e acqulstercte ln capacita eli rend ere In voslra vita interessnnta, eccitante e placevole came desiderate.

Noi uomini Rial110 passeggeri su un Irene-express chlarnato Terra.in un viaggio breve e lim! la to. Divertiam ad in questa vinggio e rend iarno p iacevole ttl lto quanta possibi!e a noi stessi. La rnacrobiotica e I'ar te ell fare questo.

A scuola noi abbiamo imparalo a ricordare fatti e infar111nzioni it no~tro giudiz;o C\uindi e basaLo sopraltutto .m quest! dnli racco!ti, cio hn m~lte limitazioni. Qllfllldo C]ue8lo avv;ene nella vila di ogni giorno, !'infommzione Illemoriz7.n1" diviene il1ndq~l.Iat<1rO confondc !'abilil;\ di condurrc no; sL{,,'5si ad una vita pill relice.

Solnlllcnte il giudizio re~o pill eievnt(), migliore, e sviluppato (bile espericl17.e giornaliere puo condurci a risolvere i nostri prob lemi quo tid ian!. Per esel11 pia tloi (1iamo consigli a perSOIlC rigufmlo :11I'alil11entnzione. Qucsti consigli dnvrehbero cssere varia ti secondo In casU tuzio ne 'dell'individllo, Ie sue a ltivi In gi 01'-

81

nalicrc, il climu in cui vive , etc, , ' , Slrellall1C'.lltc purla ndu, nessuno sl nutre dello stesso cilio e della sles~a t~L1,a[]tll~

unche se p['()venienlc dul!u sLeSSH cotturu: Tale consapc:olenu ~ellu ll~dlvldllall[;1 ci conduce ,) vivcrc el,1 110i sl essi e u crpure lu nostril vita du nOI stessi. ~llra,nt,e ll puriorlu feL<l1e uoi ubhlumo crca to 11 eucre, il cervcllo, 10 stouiuco , I rem, 11 Icguto , le bruccia, le gallliJe e lc ultre purti del corp.a, . . .' Pui .lopo la 11<lsciLa uhhiumo uiiglioruto le Ilos,lre funzlon! corporce attraverso J!

]larLlre, jl camrninare, il scntirc, l'uscclrnre, II pensar.e, et.c, ~OnltlnlJLle LlU,est,9 svilu ppo disc stessl cessa quail do 1 'educaz.ione sc?lastlca, Cl, splng~ a rnenlor~zz~re Iutf i, inrLll'llla7jlllli,illvecc di insegnurci rne tod i per migliorure II nostro ~Iudlzlo. Corne risultuto Iii genie mo derua nun pLIO giudicure che cosu Jl~~l11g1are e here [) cmue e L1i quunt o nut rlrsi. Percle essu vive sui giud iz io dcgli altri,

() lIc~1 i i ndiv it! 1I i 1I0H vivuno co rue si ngule u nita ; le 101'0 vile n OJ] uppurtengono l;i(1 a luro stcssi, pen;il') d uruu lc periodi di Jllala~tia o ditlh:oll.,j non sanno troV'''IC 1" g.illsla soluzione, cad onu in slnl i d i pro lunda deprcssione e pcrdono lu

J;"pal~iL,i lii co ntrollure lu luro uicn te. " .

Se si vive ha~i111dllsi sull« propria pe rsuuu , oguuno pLIO truvure seiupre lu YJ;J per

slIpcran.! quulsiusi dinieull:1. . ., .

La Illat:ruiJiulicu inscguu lak via eli vitu uttruverso una vita artlstica , p oiche la

1ll:lcrohiulic:1 crcu 101 belie:t.l.ll nel corpo c nell,a mente,

~~ella sudd;'1 modcrnu gli "r(lsLi SUIID pcrsoue speciall e dotu te, cornunque it vivcrc IlIaL:robiot[C:llllellle trasroflllll cgnuuo ill artisl.il) poiche si cominciu a crcurc pcrS(lIl:tllllt:llk u uu vilu rl ire tta VCfSU una bellezza cd una salute pill gran-

.u

La IIHICi'uhiulil':t ~ uu'urtc rl i vivcrc ell e gioiosu , pincevolc, [e licc , sulu lure C

liheru ; e husntu Hull" COlllprCllsiolle che sulo cgnuuo e maestro di sc stesso : non i kllieri, IIUII i dottori, nun gli sclcnziu tl. i m inisl rl, i n,losufi D j dietistl, specialmente nun i M;lCl'lll)iulid!

(1. Cruuuuline

La Mucrobioticu Ilun e plII',lIllelllc lIlia via per CUf:.lre Ie malaltie 0 Lilla cudna

IliisliL::1 urienta!e. Alculle person\! pClIsanu che sia la dieta del riso integrale; allll~ PCIlSUIiU che si)!,llifichi Illangiare con piacerl.!, QUilnll) SOIlO lunlano da!la

vl'ril:l tulte qllcst.:: idee!

La IJI:lcrubioLicu ~ IIna pruJ'ulltlu cOlllprCIlSiolle dell'online della null~ra. .'

Ull 'a p pi ieniull!.: p r"t ieil d i Cil) cIH': t:i CDllsen I.c dip repararc prallzi a L lracntl e

deJi'l.iusi t;. di r'Ig.g.illll~~cre LIlia vita relice e lihl',r:1. ..'

II ~('sl(J t.: pill ililporialite principiI) della Illacrubiotica e I: rJl~g.razlalllellto, la

)!,raliludillc, I\:rdle'! Pl'rdll~ ~ la callsa dt:II,1 liberli) t: ddla rellclt:!.

Sel!'!.;1 tli t:SSii IlOIl vi pUlf l's:;l:i'e lilwrL:l e fl'lit;i[,).

Vi sono rnolti ricchi che si suicidauo. Eastman e Nobel furano infclici nono- .. stante Ie lora fortune, perche? Perche essi non apprezzavano I;] lora ricchezzn, Ci sono daltro canto rnolte persone che sarebbero cosi fellcl lii rlcevere 5 dol1ari da non dirnenticare mal cio e sarebbero sernprc graf 'ill d onatore ,

Molti di noi rnancano di gratitudlne. Noi tendiamo a ricordare cio che abbiarno data e a dirnenticare cia che ci e stato date. Vivendo in questa modo ci cornpian giamo e vivlarno una vita infelice, lnscddisfatta e lion libera,

Dimentichiamo che ci e sta ta data ogni cosa di cui avevarno bisogrio: aria, luce, aequo c dbo, llberarnente e se nza legarni fin dalla nascita.

Dimentichiamo l'inflnita generosita e pazienza della nostra madre, I'Inflnilo chc ci lascia vivere e giocare anche quando non gli mostriamo alcuna gratitudine.

La macrobiotlca e un tentatlvo cli esper ienza e di ,espressione di gral itudine verso ogni cosa a corninciare da un grano <Ii rise, una ciotola dl zuppa 0 lin pezzo eli pane. Essa ci insegna ad apprezzare ogni cosa senza eccezione, inclusi il dolore , la malattia, radio e I'inlollcranza. Come possiamo apprezzare queste cose? Compreudendo che 50110 i nostri insegnanli, che ci aiutano a verlere la nostra lgnornnz a, il noslro pregiudiz io, la nostra inf olleranza e iI nostro esclusivisrno. Quando apprezziamo queste cose , noi manifcstiamo il piu alto giudlzlo, l'nhiettivitf dell'Infiniln Universe che apprezza ogni cosa , inclusi noi esseri lntol lern 11 f.i.

Il rnangiare macroblolicarnente ci da una conciizionc corporca che ci aiuta ad esprirnere la grntltudine, ma se VOl non apprezznte la vostra vita a llora po treste nnunalarvl cd npprezzare In vostra malatlla. Vi S0l10 molte persone che sono in salute. rna infelicl e v,e ne sono altre che sono arnmalate e felici; p erche avviene questa?

"Tut ti Kfi anintnli c i I'ew~(ali donan o tnigliaia di 110/tf! di piil di quant o essi ricevano. Sf' 1111 grauo e dato a/fa terra, la terra fie dona molte mig/laia, Qualrlu: [emmilia d! pesce da miliardi di 1((1110, Questo e la legg« biolagic« nat nrole. l vostri gellilori "; IIml1lo dato /a ";ta, allhiate cum eli essi illjillitamelltr. Qualldo es,~i 1I0fl ci sorro piil ailltate i gellitor; r/egli aftr; illdireftarlU!1Ife 0 dirf!((amerrte; que,'ita e la coweziol1e orientale (I; ON ('he e malto pili rite if J1or;a me 111 ° di 11ft dehito, ON e gioia di distrif",ire ('(ema [elicila e i1lfi"ito /i/Jerta" (I)

7. rede

Illostri giobuli rossi c;Jmbiano complelnll1ente ogni trc Illesi.

Quando Hoi iniziamo a lllDngiare ll111crohioliclllllcn(e i flostri globuli rossi di-

(I) Zen Macrobiotics di George Ol1sawl1

83

ven iunn suni pill rapldumen teo II Iantustico miglioramertto che in~l~a gent~ prova nei prirni Ire mesi d i tale alimenlazione e facilmcnle ra~!unglbJle.' ma I III iglioraruen Ii che p reuderun no pas to dopo i tre me si SUC.CCS~IV~ sono piu graduali e dilTicili; sl PLIO anel1c fare espericnza di cccasionuli peggLoraJllcntl delle

e U 11 d izi o II i. . .

l'erclll~ avvierie quest o? La princip ale ragione e la seguente: dope II c!lJllblamc!l-

to dei globuli ross! avviene un cambiarnento LId fluido inlerccllulare (Ira le cellu le ), [e sos tunze Ill! tri t ive d al fluid o in tercellulare entran 0 [.lellt cellule del curpo e lniz iano grud uuhuen lc a renderlo pill suno, Come. ogru altra cosa , comunque , Ie cellule del corpo sana cam(lerizzale da una .Ironlc ~ da lin dorso (rluc Iacce tli una. stessa moneta, una potrebbe essere c11Jamata,':onte 0 dorsa d ipe n de n temen te da l pun lo dl vis ta d i ciuscu nu), una delle quail e la tend enza

u rimanerc costun ti e l'aUra ~ I'abilita lIi, aduttarsi. , , , . .

Le cellu Ie corpo rtc della maggior parte delle perso ne cILe. 1Il1z.~a~'JO macro blo tica

hunnu uua debole cupnci tu tli adaLtamen[O, suno tropp,~ rtgl~le, ed opp~st:

, I I. I' . ,'I . 'I fluido inrercellulnrc che cambiauo pLll faCllmclltt, pciche

<11 g 0 JU I ross e w' ' " '. " ,.','

... ", ul 'I'" C 'L' I" cellule corp orce reSlSLOLlO e nun 51 mlutrano

non suuo cost ~Ll)l I. y~ .. ~, '.. , bl

lucilmenl e al nuevo fluido intercellulan:. E q uesta resistenzu a C~r1I rare,

attuatu daHe cetlute corporee , che uSl1almcnte causa il temporaneu peggJOran~ento delle cOlllii:z.ioJLi in persone che hunno mu ngia to maerobioticamenle per circa

q uat tru mcsi, un che per un auno ,

li ' 10 sl esso tipo di n:sis[cn:z.a che noi vediamo nella lot tu tru i vecchi, piu forti

conscrvutori e i ginv:Jni, jJill [lessib lli rndiculi. . i

Quando avvieue talc pq~gioraL11enlo delle cond iz ioni, molte p ersone l~ndon~ a'

pcnsure cite questa siu pcrche la macrobiotica non e il giLlS,to ~llOd~ d i mu ngia-

re ' III quel periodo una ciriara cO[Llprensio!Le della lllacrobLO,tlca e Importu.nte.

La vera Ieue non e superficialo credo 0 sllperslizione, e la chiura comprenstcne

dell'Uno (L'lntero lnfiuito Universe e tu tte Ie sue infinite ma!1ireSla~ioni). ,

Noi siarno L1l,Lnifeslazioni rlell'iufluito ; not siarno il centro di una spirule che Incom iuciu n el vuoto e pussu a t lruve rso yin e yang, energiu, particelle sub-utorni-

clLe clementi, phlnlc eli animali, . ,

Ogl~i stadiu e, LIn:! traslllula7.iOrte Jello slatlio che 10 precede, {]uesta splrale e

ULla con Ii nui Iii, Lucc, acqu a, aria e eibo sono a I torn U a !loi in ab bonduI1za {J'iLlt[ lLin<LL1\cnlo p UD l:sse rc descrillo COllie conlro liD Jella Sovrll p pop~laz.ione, da purle dell'Ordine ddl'Univcrso - giuslizia). Luce, aria, acqU<l,cereaIL, vcg,etU}1 di lerra, v~gelali di IlIare, fagiuli, !lUci, pesce, frLltla, sale ~ cibi ~tJ1imali p,osso~o , essen;' usal ilia noi in questa Oft! inc npprossilllativo, cite CI pefiLLeltera III es:e~,c, ' iLL salute; PUk'he la Ll1acrobiotica ci mastra un sensato c pratico ordiJlc di clbl,

e ~,el\s:l\ () e p fa (ico ma!1giare IlHICfO biolicamen teo Se In cond izione di salute

peggiura qlLesto l: dOVlL la a:

84

1) cspulsione c/o ccccsso eli tossine:

2} resis tenza delle cellu Ie co rporee al nuovo Iluido in 1 ercellu I.In:; 3) non accurata appllcaz.ione della macrobiotica.

Serna tale Iede vol polete salt are cia u n modo di rnanglare a un altro , invano e divenlare estremumente confusi, rna can taleIedc (buon sensa cornune) /lOll diventerete confusi 0 disturbati cia nessun ternporaneo peggioramenta delle eondiziani.

Con~unq ue la fede nella macro biollca deve essere ch ia ra men te dis ti nta dalla cl1i\lSlIr;] mcntale 0 rigidita. Se la condiz.ione di una persona peggiora COI1- tinuf111lent.e, e snggio considerate la possibilit~ che la sua applicazlone della

, macroblotica non e accurate e consultare qualcuno iI cui giudizio sia pili chiaro 0 abbia avuto una maggiore espericnza di rnacroblotica.

Puo essere che tale persona stia rnangiando rigidamente.

"La fede non e un credo, rna e la comprensionc chiara dell'Ord ine dell'Universo attraverso i fenomeni finitl, transitori ed lllusori, lntcrnarnente erl esternaruente , dell'amore che abbraccia ogni cosn senza esclusivismo. La piu grande cosa nella vita e la fede" (1),

"Poiche la natura cl ha donate i cibi che sono adatti ai noslri carpi, noi possiama raggiungere la salute ricon oscendoll ed usandoli.

Questa e 13 macrohintica, In rnaterlalizz azlone dell'ordine della natura nel nostro man gla re e bere.

Se noi viviarno can la coscienza eli questo ordine, ne rlsultera la salute, altrirnenti e pHI probahile che ne segua la malattia. Questo e sernp lice, chiaro e pratico. E' glustizla".

8. Do-o-Raku.

Do-o e l'equivalente giapponese della parola cinese Tao, l'ordine della natura, Raku signiflca "piacere ". Godere del Tao, vivere con gra titudi ne tu Lto iI tempo dovu nque noi slarno , e Do-o-Raku. Quando noi siamo coscien li della imparziale ed assoluta glustlzia della natura, noi sappiarno che non vi e nulla

eli cui preoccuparsi. Le parole eli Lin Chi:"ad una percossa io ho dimenticato tutta la mia conoscenza. Non vi e bisogno di disciplina poicile muovendoeni come voglio, scmpre manifesto il Tao". Quando noi veJiamD questa, pas" siamo cominciare a godere picnamente delle nostre vite dislribuendo gioia

, infinila e gratitudine ad agn; persona che incontriamo.

E' interessante vedere che Do·o·Raku significa anche hobby, cosi noi possiamo dire che Do-o-Raku signinca vlvere la nostra vita come un hobby.

(I)'The Book of Judgernent:C. Ohs.,1wa,

85

Ogni allivilu che n oi facciillllO e lIll giuco, non imp ortu se noi "shaglialllo" 0

"ahhi:l!llu SLiCCt.!SSU". Talc CUIIl!HCI\silll1l' e il ['-lirvana, l'dcrna pac~: .)!.

!'lelle p ar ole lIi Purama hunsu Yoguuant!n: "Non prendcte lc espe~lenze dellu

vil a treppe sl~riilJl\elllc pe rclie in rcalUi non so no ultro che espc:Il:Jlze di $0- ~f1O. Giucat e la vost ru parte nella vita, rna nun dimeruicute mal che e solamente lin ruolo. Vivere in perpetuo piacere stutico e Do-o-Raku.

Culoro clie Iu nno cosi suno chiarnali Do-o-Ruku Mono". . '. Se sie Ie Do-o-Raku MOllO sic l e macrobiotici, qualsiusi cosa VOl mungiate.

]I I'riJlclpio Ullil'iL::ilurL': 12 Tcorcrui Dinmuic] chc dcscr ivcruo 1:1 crcaziunc l' il fllIl7.iull<lIIlClllo dcllllUJHlo rcla t ivo:

1) L'Infinil o (inritli[a esp:lllsiolle) ruunif'cstu r.o n l inuumen t e sc st csso in ugni pUJllo e ill ogni ruom en lo , COIIlt.: divisiune di se slcsso che cr e.n due Io rzc: CCIIlrifllg:dil:l (espuusiouc) ~ Cel1[1 ipctaliLI (coutrnztone ).

2) Chiam inruolu tClIlrif'lIgaljl:\ yin C ccu lr ipctnlit n ynng.

J) Yin e yang SOIl11 cml;JlllL:1I1l'11Lc llll! lun l i UIIO ncl l'all ru ,

4) Agli e s l.rcm i rlcl lo sviluppu, yin produce 0 dlv cutu Y'1I1g C y:lllg produce 0 <livenla yin.

S) Y ill :111 rae ya Il g e y a II t!. a It fa e y ill.

G) Ln r(Jl'za di a l t raziune Ira y in C yuug C pill gr amle quando lu d:ffercfl7.a Ira ili lorn e pill grande, e pill p icco!a quund o lu difTell'.Il1.a e pill p icculu.

7) Yin rcspil1gt.: yin e yang resp iugc ynug.

Hl La f"urzil ili repllisione Ira y in C yuug C pill p icculn q\lando 1:1 d iffe rcuza Ira til lorn e pil't gru n.!c. eli C ph'l !!.r:lIlllt; qu.uulu lu dirklellza c pill p icculn.

()) Yln e yallg corub iuul i ill lIn'inlinita varie lf dl p ro pnrz.iuu i p ro ducou o eucrgia c l ul t i gli ul lri Ie no tue u i vlsibili e d Iuvlsihili.

10) t'-1L:~:;U11 Ieunmenu C sulo yin lJ solo yang, tulti i Ien omc ni SUIlU couiposti siu di yin sin d i yang.

11) Nessun feuomen o e cqullibru lo , Iut li j Ie nomcni ~UIlU cornpus t i di prop orzloni incguali til y iu e yang.

12) Tutti i Icuomcul SOIlO yang al centro e yin alia sup erficic.

L'ordine dell'Univcrso: 7 Princip i Diuurnici Universal] chc dcscrivouu il mo nrlo relative e la sua reluzion» con l'Lnfinito:

I) Tul[i I fcn(}l1lcni visibi]] ed ilivisilJili so no munlfcsluzioui dell'Iufiuho. 2} Tutti j feilolllclii visibif cd invisihili S01l0 differcnli gli uui dugli ul t ri.

3) Tutt] I Ienome ni visibili erl iuvisibili SOliO costnuterucu tc ill cumhlamcutu. ,I) Tul ti i Ieurnucnl v isihili ed luvisibi!i hanno un iniz io ed una nile.

5) Tutti i Ie norucni visihili eel iuvixib ili luurno unn Iruu tc ed hanuo un d orso.

6) (lill grande c la [r nnt e , pill grande e iI d orso.

7) Tutt] gil autngonismi suuo corup lctncutari.

I l'rincipi supra descrit l i sono l u l I i d inarulcl (dlale tt ici] ill op posiz lo nc allu logica Iorumle arlstotclicn cite e st nt ica C rigulu COllie uu'Is lu nl a ncu e non puo Jll:ri rupnresenture ln Vila Reale.

f.l7

«Le (1'(': perle» George Ohsnw» lIcrmnn Aihuru Louis Kcrvrnn .JHlnes Y. Moon

Macrohiotica c

Trasmu t.azi 0 11 i ]1 io Jog R (~11 C

UNA SPlEGAZIONE lV1ACROBIOTICA DELLA CALCIFICAZIONE P ATOLOGICA

di James Y. Moon

Til olo C1rig;I1~le dell'opera:

1\ Macrnhintlc Explanation of Pathological Cnlcifical.icn.

© 1974 G.O.M.P.

The George Ohsnwa Macrobiotic Foundation, Inc.

@> 1977 il mutarnento puhbllcaziont.

Indice

PARTE 10 Vitarnina DJ Introduzione

I nfluenza dei Fattori A mbicntali

lpersensibillta calclfilaulca e calci ficazione patologica vu. De Calciflcazlone parologica

Tossicitu relativa dei vari isomer] HDH

Ergostcrolo lrrudiuto e Toxistcrolo

Un ormoue divenuto vitamina

Rachitisruu: prima malattla da aria inquinata

lrrudiazione solare, pigLLLcLlIO curaneo, ed olio di Iegato di pesce Come regolano il rnetabolismo del colesierolo la luce solare ed il calciferolo?

Ergosterolo irrudinto, calcoli renali e delle vie urinarie Ergostcrolo irradiate e malauie coronaro-cardiache Ipercalcemia idiopatica dell'infunzla

lncideuza dell'Ipercalcernia idiopaticn ed uso di ergosterolo irradiate Alire manifestuzlonl documeutute di tosslcita da DJ, in gravldanza ed lntnnzia

Prime esperienze dl terapia Call Megn-Vit. OJ La rOA e la ViI. 0

Poreuziule liberato dall'ergosrerolo irradlaio nel laue Quanta vit , 0 e'e in 400 Ullita Inrernazionuli?

Alcune Autorita rnuudiali esprlmono il loro punto eli vista sulle vit. D Sommario

PAltTE 11° FaUori che aumentuuo III lossidttl dcll'Ergosterolo lrrudluto lntroduzlone

Aumcnlata sensibilila da lisa attruverso successive generuzioni Equilibrio miuerale e calci fluzione patologica

A Calcic nella dicta ed auivitu della vit. 0

IJ Carenza eli magnesio e tossicitn dell'ergosterolo irradiate C Trasmutazionl biologiche eel equilibrio Ca/!'vIg

La nicutiua accentua 1<1 lossiclta Lilt ((D;~) Un uppunto sull'individuullta biochimlca Sonunario

Bibllografia

pag. 1)5
pag. 97
pag. 9B
pag. 98
pag. 91)
pag. 100
pug. IOU
pug. JO[
pag. 102
pag. 103
pag. 104
pug. 104
pug. 105
pug. 106
pug. 107
pug. lOS
pag , 108
pug. 109
pug. 110
pag. III
png. 112 pag. 113
pag, 113
pag. 114
pug. 114
pug. 110
rag. 116
pug, 117
pug. 118
pug. 120
pag. 121
93 UN TRE1'vlENDO nOC{JMENTO

, . I' un auo di riconoscenza per una

C011 la pubhllcazlone ell questo teste, (lama, , 1 r I~ tcrmi-

IlPC1<l scri;l. in tcnsn, concisn ( e 11011 C "" l11ento, d1 ]1oc,o ,~onto~ ~llle~lC ~l()son.

I . ·'I"lll'II·'IC"1 111'1 11(111 lon tnn» dul lingunggio quntidiauo er ,

110 ngl:l Sl· L" ,

~; (.!::1\\~1 iI:l\I;~; 1(; \~~~I' '~ll~';II~~; i 1 :111:1 D 1llfl111r ~I~:n:;) n~~:'l~~I~~~(~I;I~1 ~lr(~:llell :~~~~I~'; ~lii I~II~ ~.~~II(i~

r '(I r 'cellli /l.t l'S\.'II'[110, a (l C " . , I' .

nrsc pi l. , :. • .on trasta COil quanto 10 stcsso Alhara (Ice In

vitum ine d:l purtr del COl po, SI C J;:" eBB E anche sl contr addice In

i d "I t . , erIe" r;!! uardo alla I tam ilia , 11, ,. ,

altre paru e A! It J1 " . • inari neodiani di prndurre vilarnina A e

possibilita cnrporca pill volte rncnzronata net scnuna <.

vitnmina D", I ' 1 scritto che C senzultro

Pur luttu viu, citl 110n loglk ussolutnmeulc v~ arc ,J qucs n . .. ,

. per I" sunracil a ie curul Icrisl ichc.

Ut11CO . \.." ' •

, , . ina universitari . e per apnre u Ila nuova

Utile per s0rrerir~ ~lIe :ar~l~7.~ dl,l,l1o[lIteSli -l::~~ documento e1:\ un apporto alln vita so.

via ad una rncnlalita "(lentil lGI pru aperta, q " '1 ltuazione Inglese del 1650 e eli

' "d' !' r tntento d! stato pel a SI ,.

clale call 1<1 denuncia tnqt "~ [ , 1 d lle medicine ad opera della struuurn e della

di Husiunc colpcvole delle ma. latt re l ~nva e a ['.. ' non appartencnt i agli sludinsi classc medica. Di agevole lettura , sra per rnec lCl,. ~lR pcr, 'l' " 1 'I' ; alia notta

<, , I' trernendn: dai bam JIll! rae 11 IC1, r

d'Ippocrate, ,si rivcln unal {:OCl111~en ~IZ:l~;l~a[ beri.b~ri; dalle insolite malauic giovanlli di

giapponese chstrulla, nOIl[ ([1 .~I~n;11~Ogl1~r1:n eli Coren, [lila comune patotogla renale: il tuuo cuore, constatate SUI C[lC avert ( e

per i sovradosnggi eli calclo. " ,

. . . , '1 r ' r t'li per artnriosclerosi st aggll1ngonu

1 tialllli lrrevcrsihili ;11 hll11h,l. e morll: III ~111. I t" ~ero QU811lo alla p ra licn rna-

' , " 'i,; xl cn l i SL' flue 1 110n las "s., ,

at cll111l0rOSI cast pre c : ". r ' . 1" '. (perche rntfinuta) ed ergosl erolo

11i:1C:1 .u :lg[.!.it1n~ere. cnlcio nl'II~ .. :trl~l~,;;~:~lnC'~orne negli Stali Uniti, In tal caso,' ncl lal te, lorse III "'mop,1 1Hl~l e CO.S1 t 1 ", tvo conrro s raditi cventi f[u:1fi

qu csl \1 lihro :1iven 1:1 U 11 J1 rC~l(r'~I(: IrIP~r~~:::~~le~~~~vi~l(~ice Ptlt~~a to verso una ben

I" ircrc:"(Cl1l1:1 f1lact'-l1t~.Hr (. e tl c~ l. { .. '

' , , n' Tll'II1C'11l7'1 <Ii ~il1di7,in,

ell1:nH asnCI:l 1 :l'C ,"," ,1' 'letlorc l'illVilo 3d una alle1113 lctlura c

Dn 110i illll1.,lro gril7.1e Cli Sig. Moo11 PCl opcm, n

rilcllur:J del prC7.i0511 testo.

94

ji -.-~}~;~-~

lnlroduzione

11'AHTE

Vitamins D2

Quando George Ohsnwa giunse negli USA, aveva avuto visione delle peggiori e pili de. grudunti condizlonl di c1egeneruz.ione che 5i possnno rilrovare al1l1onuo. Mentr e S0S!<IVa ad un crocevia ui New York City COli J[1 speranzn di vedere almeuo u n sorriso, lUI vi.so reliee ed amiclievule, Iu colpitu nel pmj'olldo del cuore dullu vislu ell slntorni di malauiu estr erna e illfe!icilil che ricillpivullo l'uunosrera III questu cin:mlanza glunse a predire che sareblJe avvenutu una di queste due cose: U ci sarebbe stntu UHU Rivoluzione Alimeutnre seguila cia lUI pcrio.ln eli pace assai lungo, oppure aVl"tH1I110 avuto In pill completa U~l'adeJJLa della 25" Civill,l Mondiule - lu dill,lsiia dell'Ufll,

Abbinl1llJ imparuro Jall"l.~IIllIL1giu che il pcriudo eli uansiziune lb uu'crn <t!il rulugic~1 ~ld uu'ultru e sernpre aceOlllpugllalo tla grande COIlJ'lISiDl1e. E 1<1 Filosofin Uuivenalc dell' Est remo Oriente, il moto pereune eli Y [N- YANG, inscgua che maggiore e ln voufusione, maggiore l: la Pace e Ja Fdiciln clie scgUilJllflO,

NOll e percio sorpreuderue cue 1I1<':11Ire ci prt'pLirialllu all'ern dcll'Acqllario _ cpoca di Pu. ce, Fclicita, Tranquillil:\. . noi ci iii rovereruu senza S[}er<1flZH pertlut] in temp! eli violenzn estrernn, JI malattie ell infelicitn Mille ed LIlla muluuie Cfllllit.:he: durante questn perimlo di uansizione eli «guerre e rumori eli gucml» siamo stuti lC~limoJli d!.'JJll SUllO eli ClllcrgcllLa e tiel gruude uumento su Selda epidc11liea di grundi lIlalallie cronlche. ll tcrrificnure HCUl11- plesso Iudusulale delle rl1aJaltj~" cuiuprcndc mulau ie CUfl)1 lurichc , sclerosi cerebral!: (SCJl!.'~;ccl1l.a), anrite, calculi reuuli, bronchite cruuicn , O!ilcopl)ro:;i, ellabell', calaralle e C<1I icru; esse sono 1.:05i cornuni chc 1I0Jl v'e tli sicuro personu alit! lta negli USA ud in ali ro paese indl1!ilriale che non sin statu cnlpila LIn almen., una di quesie piaghe!

Causa, prevcllziulle ed eliminuzioue di qucsre cOlldiziuni critiche degeneralive SUIlU onnul ben dUcl1l11cnlale nella lellera(l1fill1H.:tlica, e lurono pcrfcllamCllte espresse LILt G. Ohsawa net sun «Zen rvlacrobiotic.>)),

Come SUllO Ira 101'0 correlale queste Illalaltie'!

La maniera CUll cui 10 SOIlO rimune un rnistero per Iu lTwggior parte del medici, rna e altrcs! ben nolo clie essi halllJO un'e~trelJla prupcnsione a pensare alle f1ledesimc if! ('UII('{Jlell(Jzio. lie 1'1/ na ton 1'1111 ra.

Net casu del diabctc C delle corull{lrupalic, per eselll[1io, e spesso L1iLTkile dire Jove finisca l'unu e cominci I'nltrn, Queste ruulau ie illvaria[)illllel/{t! si HcconJpnglll1nU, benche predo , minino I sif1lolJ1i dell' III1U Ll ddl 'Ultra, J\:reio un suggello coronarup:Jlicu ill geflCf"C It;] ulla rcsiSlellZl1 a,sni altenuala al gll)(;()~iu, sintomo quCSlo Lli Liiabe(e, Si1llil1nenle, lrallalluu un ciiabelicn COil illsulinu, i sirllumi lk'lla 1l1alulIiB sparist:ollu per dare lliogo ad una cnlcificllzirme artcriusa accelerata, seguita Lla Liegellerazillile.

Un soggetto diabctico 0 coronarnpntico in gcnere avra alta pressione sangulgna, sclerosi ccrcbr ale, artr itc, e cntnrnlt.a, se vive abbastanza a lungo, L'artrite c in genere accornpagnata da lassi ematici troppo. alti di colesrerolo, sintorno questo di rnalatlia coronarlca: l'aterosclerosi accompagna spesso l'artritisrno.

Vi sono lre sinlomi interconnessi in queste malattie multiple su scala epldernlca:

I) Deposlll innaturall di sa li di GIlda, I in tessuti corporel norrnalrnente morbidi

2) Metabolismo alterate degli zuccheri I

3) Mctabolisrno abnorrne de; grassi e del colesterolo.

o G a:

:t! ~

u

illl"lucllza (Id Fu lturi Al1IlIh:lllaJi

I

CALCIF1CAZlONE

I

n
OJ
3:
XI :t>-
.P C1
Tl Z
Tl tTl
z ~
.P 0
-l N1COTINA

i' Figura I: alcuni Iattori ambienlali 1'1[1 . I .

i: I uenzanu 0 SVlluppo di deposit] innaturall tli sali

r minerali in pato[ogiu umaua.

f'

~~_'-" ,=~ .. ,.,.j-,~

Y7

I pcrsc11.~ihilil:) cnlcllllnulcn C c:lldfi(n7.iollc pnlologlcu

La «sindrome calcililauicnu cnratterb.zata da dcpositi non natural! di calcio in varie parti de! corpo, e ptobabilment e In slndrorne clinics prcvalente nelle culture industriall. Nel caso dl malauie nile coronarie, lIIirlot/a osseo e deposltato ncl1e arteric vilali che vanno ad irrorare il cuorc, 'menlre nella sclerosi cerebrale (senile) i dcpositi sl ritrovano nel soli iii capillari the danno alle cellule nutrimenLi esscnziall: nell'artrltc, i dcpositi si truvano nelle ginnlure nrticolari; nelle cnlcolosi, nei reni; nella bronchite cronica, a livello del polmoni; ncll'oslcoporosi, 13 cornpattezza dcll'osso e impoverita a causa della ccssione di elementi mincrali nci vari tessuti: i! diabete e generalrnente accornpagnato da depositi dl sali mlnerali nel pancreas, si trova poi midollo negli occhi nel cas a della cataratla; nell'Ipertcnslonc, i piccoli caplllarl dell'estremlta ~0110 ostruiti, impedendo cosl il libero scorrirnento del sangue: nel caso eli cancro, c'e In tcndenza alia Iorrnnzlone di depositi di sall minerali nell'area tumorale.

Vltnmlnn [) e caldl'icazione pnlologicn

Hans Selye, premia Nobel laureate in Medicina e Fisiologin, professore di Medicina nll'Universitn di Montreal, e il primo medico ad avere rlchiamato l'atlenzione sulla diffusione della cnkificazione patologlca nelle nazioni lndustrializzate. Le sue scoperte S0l10 riportate ncl suo «Calclfilassl» ave si parla di oltre (III/me)} enliLa cliniche associate con abnorrni depositi dl calclo l

Per splcgnre queslo fenorneno, it prof', Selye ha formulato il concetto di «calcifilassi» secondo il qua Ie avviene scmplicemente che in un animale propriarnente senslbillzzato, il pilt ball ale trauma, come 10 strappo di lin pelo a In puntura di un ago, e segulto da deposito dl calcic nella rcglone interessata.

Conseguentemente. III uu uomo sensibiliziato, ogni relativa debolezza in un organo del curpo, 0 tina qualunquc lesione interna potrcbbe causate dcpositi di calcic ncl tcssuto indebolito.

In ccntlnaln di esperimentl di laboralorio Selye dimostro metodieal1lente f1lcune condizionl rrerJisponcnli l'iperscn~iLivHa calcifilattka.

Nella 1ll;Jggior parte e1egli e~peritnenli svolti pres50 l'Universita eli Montreal" hi indolln cnlcirilassi co~Ultienda un agente calcificante nella ronna di uno deg1i unaloghi della viI. D. Vi SOIlO pitl eli 20 sostal17.C chimiche ne1 gruppo cui ci si riferisee parlando di «Vilal11ina D» e sana chialllale ViI. D" D" OJ ..... 0,0. Apparlengono tulle alia c1assc ehimica degli steroid! e diffcriscono chilllica11lcnte Ie line clalle altre appnrentemenle per aspeHi secondari, rna In lora diversil:'! clal pUllto,eli vista de\1'az.ione biochimica c trelllcnda.

Uno solo di qllcsti isomeri e nativo del corpo urnano e presenle naluralmente nella l10slra {liela, e viene delta Vit. OJ, che si rilrova insierne can In vitamina A nel tuorlo dell'uovo, nella crema del lalle, negli all di pescc e nell' olio di sesamo.

98

Questa clislribuziollt! molto limil'll di

, at a I una sosianza accredlu I "

strana, ed e questo che ha Iatto sl 'I . . .., ,1 a Come vuurntnn e moltc

. «u o sr ; ie esperu l111tnzlonl:>li

bo la VIt. D, sostenenu., che 11011 pos i premessero per addlzlonnre al ci-

U . s amo assumerne quanto ne ' . I

no del problernl primariJ':·lUsal'l d II' d I· . .. cessano so 0 can la dietn.

, , " a a (monedl Vi: D" .ibi e

posto chimlco ad essa analogo per ('I • . UI 1:1 I e stuia la scelta del corn-

< rues o cornplto Ve I· f d ' ,

esponendo cellule dl lievit! 31 rag" It . I . : rso a Inc egli ann I 20, si scopr] che

. , , gl U ra VIO eUI SI prod ' . .

.rare II rachitismo. Questa sostanza "d" uceva una s(}Slunzu 111 grade di cu-

. ' non e I entica a LjU "II . f

sintetizza quando 5i espont! 111 sole . 'I ' e a, In orrua naturale, che Ia pelle

, U C ie e preserue neWoli J' f d .

bauezzara Vii, D, 0 ErgOSlerolo ·1' , li I' 0 I egato el pesci, e fu percio

rrac ia 0, poiche l'Er t I ... ·

vaio nei licviti. gas ero 0 " II prodouo chimico aui-

, Tossidhl reInliva LId vuri isoUleri (D))

Quando III chiaro che c'era una grande Iaml Iia di .. .,

rachitica, [urono Iattl molt] esperi .,', g. composu chimicl call auivita ami-

. menu su anlmnli pcr te I' , di

cace, Si scopr] che u[(ivita e t· s .: " ~ J. , , n ale 1 IrOVUfe la forma pillefJ1-

. U SIl.:JlLl I lIllesll ISO .," , '.

nnimale. mer I erano assai diverse da animale ad

I pulcini, ad esernplo resisiono b ' ,

. 'ClllSSlnlU aile prop" 1'· . , .,

su di luro la D, e moho aulvu E' I" rte a anur uchlt iche della D, men Ire

, ccco perc le 1'lSO 1 . [ ,

girni per polli, I lei 0 natura e D, e usuto serupre lId man-

D'a~lra parte, la D, e pili efficace (c pill lossica) sui rani . ,.

nociva per le scirnruie. III e topi, men Ire la DJ sernbra essere

PlIicl.lI! esperimcnli sull 'uomo rehtivi alia I , .. ,. A 0 '

j • 'OSSlcllLl« » eruno I·· .

moe a JJ determinare la tossicita rei. ti d. , , • uon quesllone, non c'CI'U

L'evidenza imlllediula indicav. I d.l,va er van isoruerl «(D» ncll'uoruo.

a c ie pHI spesso la ((0 » era '. .

la «OJ)) e molti rlcercator] misero in guard: ' pHI los~ll:a per l'uorno che non

I 0 " ora nguardo que 1 ., I ' .

a 1 non e In forma lW(ura]e. S 0 part leu are, 511ttollllcando che

~Ol1lUllq\~e, per I'abbondnnza di Crgosterolo nelle eel .'. .

til produzione delle colonie di licvitn I' , ILlI.c di lievito e per In relati va Iacilila

'I' . ' ergoslerolo irradiuto f I' f

u c I raftorzalllento in genere, u a orma scelta per proposi-

In tuna la leueratura I' ,. .

. ( mec lea, VI S0l10, nguardo aHa ' ,. ,.. ,

CUle - a meno _ di rapporti tli 10' . , .. \ '1 lOsslclla della vH. D, solo poche de-

T.' . SSlclt., La «DJ» sulJ'uomo

uttl ques(1 mpporli illohre rigllardunu re a" .'. '

stato in grado Ji lrovarc neanche un. p ~ I U~l ad .~I,lISSI111U concenlrazione. Non sono

regUIO di pesl:e, lranne lIlIO 0 dlle b.t Ibu.p~olr 0 dl manllestazioni t05siche CULlsule Ja oli tli

'1l1 JrIJ L: Ie lTIostrano . II

mente a causa dei Caratlerl' o. I ,. Inlo emma a questi oli (probabil-

rgana ellll.:1 sapor"d I "

L 'ultimo J. I. Rodale fontlalol. I IS'. e l: oc ol"e til lali preparati).

.J'. ,l: ( e Islellla prevemi j'II.··

speci JC<Llllellle agli ali di I'eg'l d' vo (~ a Vila nalura!e ~i riJ'erivu

dOl pesce corne ad . r . .. 1

Dubblicato ulla ediziolle riveciula del S· a l~lCll!l. La Rodale Press nel 1972 ha

e" [I Isfema prevent/vo PI· ,

Gee ellte opuseolo cOlltiene Lilla ., 'II ., er tllla Sa lite fJl/glrore, Quesf6

• uc e pill accUrate! l[ . 'I '

va alia viI. D e agli oli Ji regalO di pesce. ra UZlOm C 1e 10 abbia mai vista relali-

99

, ' stl r in gran qunnlita , specie durante la

Adcle Davis (I) raccomalldn anche I l~SO ell, qucs I 0 I, • 0 e'e un'ampia scrie di

, _ ~ durante gh <111m della crescita. dIVer ,

gravidnnza, I all<ll!amenlo, to .' I b II" ueste condizioni. Parados.~almcole

, i oli bbcro mo La ene ICI In q "

pr~ve pcbr CUI,qulesvtl'ltO !f)S~:Il'OIlO di legato possa essere esscllzialc nel rimuovere i deposit;

POI sel11 ra C ie a ,. ,. , di 1

. " " ' 1. I indottl dall'l1.~ci eli ergoslerola trra Inlo,

innalurall UI calcio e co estero 0, In

Ergnstcrnln Irrndil110 C Imdsh:rnl(l

, . ' irrndialo er3nO cosllossichc che si ipotizzo che un'ir-

Le prime prepara7..IOI1l ell crgoste~olo 1'1 ' d 'one non desiderata di prodol ti collatcra-

, , lvn sarebbe srocml a ne a pro U7.1 ,

rm1Ja7.lone eccesstva s, :. , di (ITOXISTEROLO»). Esso non vennc mal

Ii, ai quali r~l dalo aflPd~o!,1rllal~1ll:1~~l;~~:~t:~1 ~ollle ;o~rne~rcinle camblo, ed i1nuovo pro-

Isolate !TIn II metodo I 5111 eSI cr .

. c r' I ' ato con 'II nome popolare di «VilamlT13 del Solen,

dotlo u CHam"

Ergostera/o I

L 11/11 isteroto I

Tach tsterolo

I Ca{cijero{o

I Toxistcrolo

I (.mstaTlza 248)

Figura 2. Prodl/'l,ione di Toxisterolo dall'il'radiaziOlle di ergosfer% (do « Vltamino D) rio ferimenlo standard di Reed, Sieck e Siruck, 1939)

t~

I I

Un ormonc dlveuuto vilnmlnn l

Una delle seopcrte rccenti ph'l inleres~anti e signiricalive :~lllla ~ilamina D e que:I~~e/r'e~:;~ ,

" vrebbe tulle le propnet a di un ormone rego a

essa non sarebbe una vllaTlll11a, I~a a, ne e nella cl1e la prima e componente es-

Una di fferenza importante Lra vttamma ed orrno q I' diamo

r .' t 'I da no; nel nostro cor po, C ipen

, I dell" dleta: poiche non poasramo cos rutr a

scnzia e " ,

dalla sua presen7.3 negli alimcnti (2).

, 'I It d nnl per una dieta I'egetaria·

(I) Persollaggio assai 11010 rtl'1 nrorrda nafllrista americana; Sf Ja e a a

l1a, (N.d. T.) u E)

, " " c me ratIo illconfulabilc. (N ..•.

(2) Rccenti studi cd inscgnamentl non 11ldlCanO CIO 0 '

100

Gli orruoni cl'altro canto SOIlO Iabbricau in uu nostro orguno, e trusportatl dul Ilusso Sf guiguo alloro luogo d'nttivita in nltre purti del corpo. Non ubbiurno bisogno eli consum: orlnoni col cibo in circosianze ordinaric, e gli ormoni narurali sono in genere rnolro spoi dicameute distribuiti nei cihi integruli nulurali. Gli orrnoni naturali che si ritrovano in v rhe di erbe ed altri cibi naturuli 50110 geueralmente .!noIIO sulutarl, curativi e rigcneran Un libra eccellenre sugli ormoni alimenrarl, di Carlson Wade, e rcperibile presso multi ce lri di ulimentazione naturale (Natural Hormones: The secret or Youthful Health - Park Publishing Co Nyac, N. Y.).

I ! (

~

Nel 1968, il Dr. A,W. Norman della Universita di California a Riverside revisiono h

sia leueraturu sui mcccanlsmo d'uuivili't della Vituminu D e diveune uno del primi scier ti che suggerir ono che essa agisce come Ull ormoue steroideo piu de come vitumina QlICSlO suggerimeiuo nllanuo l'inreru comunita scicntiflcu, ed incremcruo rnolto la ric sullu «0)), nei laboratori di tutto il rnondo.

Dul I 96H HI 1970, il prof. Loomis, ulloru della Universila di Brandeis, pubblicn alcunl porturui articoli che discuteremo pill avarul, nei quali dlmosrrava chiuramente che la vi e un or1l10l1C, 11011 lIIJU vitautinu,

La pruva rigorosu, deflnit iva, biochiruica delle proprieui ormonali ,della vit , D e cc deruta esscre la dunostraziouc dell'crmone auivo nell'inthno del suo luogo di aU" Questa Iu raggiunta dul prof. D. W, Lawson e collaborator! dell'Uuiversha eli Cambrs e riportuta nel nurnero di Luglio 1971 eli «Nature». Nel Seu embre '71 il prof. 1-Ie(;[0 Luca, biochimico esperto e speciuiizznto sulla viuuuiua 0, dell' Uni versita del Wiscon

inlzio a tenere conferenze agli scieuziati nel paese, su questo «ormoue dive nuto viramiuu Georges Ohsuwa mise upertamenre in guardia centro il consume di laue bovine a causa s prauuttu della presenzu di «ur ruoni aulmall» nel laue da couuuercio.

Souo questa aspeuo , eg!i ern molto uvurui rispeuo alia sua epocu, poiche la Vit . D era a cora riteuura uuu vitumina e gli ef'(eui nocivi del Dietilstllbestrolo (Des), l'urmoue sten dco propinato al bestiarne per aumeutare it peso e la «produttivira», non erauo anco stati documentati.

HlIcllilbmo: prima muluuin 11:1 urlu luqulnutu

II ruchitlsmo e la mulau ia dell'infnnzia a causa della quale le ossa non riescono a cresce in mauiera corretta, Poco dopo l'Inizio del secolo, quando Iu scoperto che In mancariza certi elerueuti nutritivi nella dielu poreva causare gravi rnalauie come beri-beri, scorbuto pellagra, diveune acqulsito cite ogni malauia che si poteva curare COlI [a diera doveva esse maluttin causata da carCllze dietetiche. .

Percle, quando si accerto rile I' olio di Iegato di merluzzo era una cura specifica per iI r: chitismo, I'll spontaueo rif'erirsi <II Iauore curative del fegalo dl rnerluzzo come ad una «V lamina» e poiehe era iI quarto 1'aUore scoper!o in ordine cronologico, fu ballenalQ viti mina D.

f I

1

10

Secondo il Prof. Loomis (Science, Feb, 1968) uno dei eompiLi del pigrnento cutaneo e quel- 10 !.Ii controllare l'nmmonlare del calciferolo. La pelle pill chiara pcrrnette maggiore peneIHl7.ione ai raggi del sole, e questo accresce l'amrnontare dl calcilerolo blosinletizznto, La

pelle scum irnpedisce una biosintcsl eccessiva di calci lerolo nelle terre piu soleggiate. Que- Raggi solar i UlLraviolelti

sta pare esscre In ragione principale per In correlazione universale tra plgrncutazione cula-

nea e latiludine equatoriale.

L' abbondanza reversibile, souo questo punto di vista, e considerata un meccanlsmo protetlivo, alto a prevenire un eccesso dl biosintesi di calcilerolo, G, Ohsawa osservo ehe e i,

meglio cQnsumare alimenli di IIn'area a noi circostan(e, E cosl infatti ehe persino gli abi· i 7 deidrocoleslerolo

[anti delle terre artiche poco soleggiute son proIetti dal rachitisma dull a presenza di un or· (

mone naturale nelle elide, inlrodollo da abbondnnlc pesce incluse Ie interiOl'a, La Natura f:

ha in realla prov'ledulo alia prolc7..ione di tutti gli abilanli della Term in ogni localita, co· r,

sicclle nessuno possa subirc malformazioni dovule ad insurridenza ormonale 0 e.~sere aV' .~ velenalo per un ecccsso:

II prof. Loomis, nel suo artlcolo SIl Scientific American, Diccrnbre 1979, presenta una chiara discussione sulla causa e sulla cura del rachitismo:

«La grande scopcrta della causa e della cura del rachitlsmo e uno dci rnassirni trinnfl della rnedicina blochimica, ed ancora la sua storia i: poco conosciuta, lnvero, sc ne sa cnsl poco che persino oggi In maggior parte dei libri eli teste ancora clenca II rachitismo come rnalattla da carcnza dietetica causata cia mancanza eli «Vitnmina D)),

In termini altuali, it rachitismo e slaln la prima malattia dovuta all'inquinamenlo, Fu dcscrltto per primo in lnghilterra nel1650, al tempo del1'adozione del carbone bitumi uoso, e si diffuse in Europa can la copcrtura del manto di Iurni eli carbone della Rivoluzione Indust riale e I' aumeniata conccntrazione di polveri nelle strette vie senza sale delle citta-Iabbrlca e dei sobborghi urba. ni.

Quest 0, ora 10 sappiarno , pcrche il rachitisrno era causate non da una die(a entente. rna cia rnancanza eli raggi ultr avioletti, ncccssari alla sintcsi del calciIerolo, I'orrnonc calcillcante libcrato nel sangue dalla pclle,

Scnza calcifcrolo non si deposita abbastanza calcio nelle ossa in accrescimen. 10, e le sciancate deforrnita del rachitismo ne sono la conseguenza. Tanio un'ndcguata esposizione ai raggi del sole, quanto I'ingcrimenlo di millime qU:lIltila di calciferolo 0 di un suo simile, prevengono c curano percio iI rachltismo, ed e cost chc e stata sradicata la malattia».

Irrntllnzlnuc solare, p'gmenlo cutsnco cd olio dl rcgllto IIi pcscc

102

CUIIIC regoluno il IIIctlllwli,'m1tl del colesterolo lu Jute sola ,I II I 'f

' rc eu cu CI erulo?

Esisle un rapport 0 rnolto imnortante Lra ~oleSlerolo e Vit 0 ' ,

le: essi sono entramhi sintetlzzati dallo sIess '," or~none calclflcanle natura.

d 'I I 0 compos to- madre note '

7- elC ruco esteroln. Quando il7·deiLirocoleslerolo e att ivuto dai razu " ,co~lle

trasforinatu in Cule·caldferolo l'ormone nat 'I "I if gg: solar] ultravlOleltl, e

, '", " , c ura e COl CI icante, In auesa di radiazl

U, V, II 7-tleltli Ol:oleSlerolo e trLlslonmllo invece in coleslerulo, (V edi r]) aile

NeJ~<l figura ~ II? cef(:~t? d~ mostrurc come l'inqllinulI1cnlo da 5lnol, ~~~ re~ 0 ts n., '

due tr a le Jllagglon condlZl0rtl pUlologiche dell' fls lc ,', , ., g, P I :a~lle,dl

',' .: , , " <l lSIO ogra Unhlll,l. La prrma , la dimlnuita

biosintesi tit Cule·calctlerolo, slocia nel rachitisrno e nella alfr r'

, ' j', ,', 11' ' . ' ma urllldZ1Dne ossen della pr i-

mu III anzia, secondo ef'leuo che diviene 'id' L . 11.\ '"

, ev en e He a eta adulra e un slglllrkaliv '

mente della pruc\tlZlone di l:OleSlerolo sfociante in c l" , 0 au-

, , 1"' " ' alit lZIOJI1 nul.e come Iperculester'l

J~Jla',collt 1210l1e assoc~ala a malaule qunli allaccld cardiac], diabet e, artrile ed altre II' ~ e-

LIt: dil Iuse su scala epidemica nci paesi intiuslrializz[l[i. ,1<1 Ul-

Questa Jigura e una spicgaziune iuotetica dtl!'effeLlo osservubile '

la «Vitamina 0)) sui melubuIismo del COlc"leralo E: 'II': I II I spenmenlaltIJenle, del-

" . en aro ua a elteral a bi hi ,

iI coleca1cirerolo tHO ») 6 >" ' urn IDe 111l)1Ca che

) pu essere ormune londnl11culaJe per reg olar e il metab I' d I

colest erolo, come pure I' cmcostasi del calcio e la 0, ' " U ISIllO e

, , « ,HspessOllllerlenscecOJlil I

cantsruo ormonnle A sosLegno L1i questa ipotesi 'l 'I f' b ' .. , ques 0 mec.'.

, I I ' , . s a I auo ell veollcablle che leli .

zione l c rachuismo coincide tiirellalllenle con la cliff .' iden , '. , e muna-

'I ' I UslOlle epi ermca di malattle cnrdi

c te e coronanc te, cltormemenLe accre<clula La vii 0 J I" L 1[[.

f ' ~ , 'l H\ C unmuro una malan ia d 11"

.illlZlil per crearne una pili grave neg Ii adulti? e ·lJl-

~e~~eSl~~~~elifL~e?ve!lire iJ rachitismu nei bambini lUI tl, senza indurr e condizioni patologiclle

Colecaldt'erolo (vit. Dr)

Rachitisrno

"\ Smog, vlta al chiuso, ~ ombra delle grandi dUa

\

Malattie coronaro-cnrdiache (ipercoteslerolemia)

coleSlerolu

Figura] . Relazione Ira colcsLcrolo, calciferolo e Illalallie cardio-coronuriche,

103

Ergo~!crolo irnHlhlfll, cnlcoll renali c delle vic urimlfie

Pochi anni dopa l'inlrmluzionc c1ell'Ergoslerolo irradiate .ind~l.iaD· ronDe rao~~:~:~r: ;ia~~~~~~

dl lativl II orrelazione tra ecccssi I «,» ,

~111l<l Iclteralura me rca re auvi a a c , ,

urinari e renalL 1 I r lone di calcoli renal] ed aile vie urinarie si

I ' . a stato prodamalo c le a ormaz ( ,

Per mo 11 aunt ert . , "( II SO (JOO Unila Internazionall al gioruo) .

. f' I I inlroducendo dO~1 enorrm 0 rc . .

era vert Icna so 0 . . , d ll Sl di di Chirnica Patologica de-

Ia l . '1 D W H Taylor Dlrettore eg I u

Poco tempo a mvecc, I r , ., .' . ve er cui «La somminislntl.ione

, d I'R' '[i dl Uverpool, I Ilgl1111erra , prcsento pro P .

gil Ospe a (Iltnl U l zl ) nndrebbe inclusa If a i fallori promuoventl la Ior-

di vilarnina D (800-1200 ,I. a giorno r .

maz.ione eli calculi renali».

(Cfil1icaf Science, 1972, 42: 5 15-522).

. . II'F D A (I) il Dr Taylor scrivevu:

I n tin recente cornunicato a ~. .., .

0"0.0 la pubblicazione di questo documento abbiamo accl1~ulato ~Ileri,or~

1" I .... pubblicate che la somminislrazione conllntla di dosi dl

prove non anco " . < , , •

'd 11' I' dl 500 1500 U 1 ogni giorno per ulcum mesi, provoca una

vit. D e ore me - ", '

i crcalciuria proporz.ionale ai soggeLlI trallaU.

P .. d di 100 U 1 sia un stlpplemcnlo perfetlamente

Conslclero che una ose 1 • • I

;~!e ua;o per ogni adullo normale. II margine di sicurezza sta 5.econ~o n,le a acteg d II 400 U I quotidiane che se combinate con una chela gl;] di per

ell solt 0 e e . .' , d'" d'

. . t b It questo adulto norrnale III con mom I

se ricca di VI!. D polre J ero me ere .

. lei I di rmnmzione eli cal coli renali».

ipercn ciur IT e u - '

Ergo!ltcr1lto irr:ulillto C nmtllHic corollllro-c:udIIlChc

, . l'uso eli er osterolo irradiate all'incidem:a di malat-

11 gran numero ell proveche collegano ,,' r ~ ii Le rnorf di adulti per malattie car-

tie coronariche e sconvolgenle nelle sue dei lecessl . malall'la Questa e particolarmente

, ' 1 al 70nJn el ( ecess! per <. • ' I

dlocoronanche oggi ammon ana, d !I'" I d lone d'ergosterolo [rradlato nella nutn- .

allarmanle se si considera che prtma C III ro. HZ .

, t tlpo di malattia era assai raro. . , I

Zione umana, ql1e~ 0 . , 'd'" . 'arona la loro ascesa per dlvenlrc n

N 1, . '30 e '40 quando gh a!lacchl car laCI I 111 ZI • ' 'II :

cg I anlll, , , . I' I' • stamparono dIverS! mOn!

d' t l't;>. n" I degli adulti nei paes] IOdustna 17:Za I, 51 . . • d

cat1S~ , I mOT a I, . er oslemlo irradialo e calcilicuzione arteriosa :J5Socmta a e·· rdalivi al mpporto tra usa dl g. . bl tali forse pill uscaltali se nOll f05Se-j

. --d:~""rc"I"rp nllr~ll [ll1arml sare )ero s .

generuz.lQl1e C[_\.I IV'" rI •. ! \I·n .... • ""-{. ~ _- - •

. d I r della 11· Guerra Mandtalc. ,

rO 31 ati sommcrSI a mgorc . .'. ' 1 ndo il beri-beri slermino In PIU

L'esperienza giapponese dcll'Imzlo dl questo seCO 0, qua

pOlente nolla del mondo, e ancor vIva nella nostra mente,

(I) rOOU and DRUG ADMINISTRATION (N.d.T.) 104

Per eviture In pussibilita che tina curenza nuuitiva poresse volgersi In una nostra scouf'iuu l'ergosterolo irradiate divenne parte integrnnte di IutIc le razioul milltari tiro «C».

I risultuti di questo truglco errore SUllO ora bell documeruati. A meta degli anni '40, quest; muluttia, che prima colpiva solo i pill anziani, ora colpiva comunemerue anchc mil it ari d mezzu eta. Ma durante la guerra puchissimi rupporti sulla tossiclra un «D,» Iur ono pubbli cali.

Al tempo della guerra di Corell, l'uvvelenamento cronico du ergosterolo irrauiaro era eli venuto cosi cornune che I'autopsia eli giuvani solduti uccisi in hattaglia evidenzjnva la pre senzu di degenerazioni cardlovascolari (colesterolo e calcic deposiuui neile urterie) nelk 80-90°/0 dei giovanil

Molti esperimenti Sl1 auiuinli hunno dimostrato chiaramente che pcrsiuo quantita relariva mente piccole di vii. 0 POSSOJlO signiflcativamente accrescere i tassi ernat icl lit culesterolo ~ per til piu indurre una culciflcazione abnorme. Per es., il prof'. L.M. Daklerup dell'Istltuu olandese per la Nutrizlouc ha rifcrito (Lin «The Lancet», 23 Marzo 1968, pag. (45) L1i lesio ni calcificate e curiche di culesierolo nci vusi sanguigni di raul nutriti CUll sole 250 U.!. d «(0,); al giorno.

11 lasso di culcio ncl Iegruo era olue 10 volte pill alto del normule, ~u i livelli di colcsteruh crallO uccresciuti in rnanicru multo slgnificativa, specie negli auimali niaschi (iln 239 Illg.u/l a 360 mg. U/o).

Gli ef'Icui ipercolesterolemizzarui della vlt. D SOIlO siguif'icutlvurueut e au menuu idalia pre senzu di colesierulo uella diera, e quesio e aucoru un ultro nrgomento contra l'uddizione u laue - una delle furui nuturali pil'l ricche di colesterolo - di questo crmuue.

La J)OIl.SSU Helen Taussig del Johns Hopkins Hospitul ha reccnrcmenre richiarnato I 'al· !cnziolle ~lJI Jauo che livelli abnormi di colesterolo spesso uccouipagnauo ipercalcernlidiopatiche dell'Infunzia ed ha afferrnuto che questa condizlone e souo molti aspeui assa simile aile malattic dell'eta adult", cioe coronariche. II suo documenro che e state pubbli cato negli Internal Annul 0 r Medicine (vel, 65, II. 6, Die. 1966) e in titolato «Possibili offese al slstema cardiocircolatoric, du parte della Vltnmina DH e suggerisce Ull rapporto causak Ira eccesso di vltarnina e maluuie coronnriche. La DOll.SSU Taussig e una delle pill af'IermaIe pediatra del mondo cd e assai nola per j suoi rapporti sui bimbi deformi a causa del tulidomide.

Ipcn:alccllIia kliuPlllkll dcll'infum:ill ... Ulla 11IIOVU mUllifest~r.liolle tussicll dcll'ergoslerolu irnliJilltu

Nei primi anl1i 50 la scienza medica osservQ I'emcrgcre L1i una UliOVU malutLia infalltile enrallcrizzata da allissimi l-assi di calcio nel sangue e spesso nccolllpagnata da accresciuli li· velli tli coleslerolo.

Si pensa d1t: la mulattia sia tlm'uta all'intossicazione tla parte tli ViI. D in birnbi ipersensiti·

IDS

. bi dl die chiara sana piu senslbili alia vil. 0 di

vL Come ci si doveva altcnclcrc, I bam 1011 I P lare S0l10 an cor piu sensibili.

IH che ricevono lice 50 r I' tl t' '

quclli dl pelle scura, e que , . . . r ' e in gravi runrdi menta I nvu I a SVt-

. idl (' dcll'lI1fan71<1 puo s ociar 'b'l I I

La ipcrca1cclTIm I 10pa1Ca " d II l t nonche in danno [rreverst , e [C

ea del visa e e a esta, " .\.

luppo C1hnnrme della stnltLum oss , "d' t' ossea in quesle regioni: inline puo

. d lln gran ql1anl1ta I rna ena " , ,

cuore c del vast a causa c, d II" f leon maleriale osseo deposltalo un

teri basi generale e 111 an e, l" f '

causare rnorte per ar enosc .' inosservala duranle 111 anzia

, " ,t . s I <1 rnalatlia puo passare

po' OVIJ1lque nd glslcma ar eno: 0:: ' ' "avanti nella vita,

, if l in severe hmllazlOnl pru d I

per divel1lre maru e~ a I. " ' (yin) e calcic (yang) pliO ar uogo a

'I d sqt1ihbno If a magneslO ym id

Occasionalmente I gran e : II 10 col cortisone, orrnone sterol eo

e meSse souo centro 0 so , . '

convulsioni che posson esser ' , I' aggiari quanlila di calclo, umta-

nntagonisla del cnlciferolo, chc fa es~ellere can e urine m

, ' lare il magneslO, I ' 0

mente a lernrl1e per fit < "'I r rrorzarnenlo» dcllatLe can a vit. era

d nle linn Iase III CUI I H a c , I '

In Gran Dretagn3, urn ", " l cenlinaia di casi di iperca cerrna

d' 11 II tale negli USA 51 regis rarono < I

circa dopplo I que 0 auu: ,'.', 11 It d 800 a 400 U.L per quarto, ec un

'1' d llivello (11 ndditlvc a a e a 11"

iciiopalica. La ru uzione e , , 0 f seguiti in 2-3 ann; da un calo ne 10-

generale dimezmmcnlo di lulle le dosi di H )} urono : ,

cidcm:a di ql1esta malallia. " Pedialrica Brilannica ne1 British Medi-

d ort 0 dell' ASSOC13ZlO11e < U

LaTav,l,traUa <lunrapp· ',', t' elpaeselrail 195]cdil 1961. n

I 27 0' 1964 elcnca I cas I avvenu In, , ,

cal .JOIlrlwl de mgno 1 t da Vit D ogui anna ncgll Stati

. \' It' onlinua ad esscre avve ena 0 'h "

piccolo numero (I aunn J c , "1 1 '11 iI 5010 paese con slalistiche sull iper- i

, , " reglslratl In ng l1erra, II

Uniti e anche piu cas: s0l10 " I' d 1960-61 14 (i128!tJn) non furono !

, ., ' D' 50 cnsi in Inglllllerra ne perm a , . 1 I

calcemia ,dlOpallca, et ' • -lma d I\"nsargere del male: eSSJ era no cos ap- i

, Ii ' [enenll (~D» prima e I. ".1.'.

IraHati rnm can. amraci con I' I d 'I aggiunte al lalle erano stale 5ufliclenl!

'b'I' II Vit 0 che e pICCO C as

narcnt ernente sensi I I a a ' ,

t~ t

ad intosslcarlll l

Tav. I Incidenza della Iperca\ccmia ldlopatica in Inghillerra (195]-1961) I

cas't casi per mese t·

~~~~ -;~C~ri;Od~O~ _::m~es~':._1 ---]2~166-----:77,,~-- :·I>.~· •.

Controllo

195]-55 30 8

1959 12 82 6, I·

17 50 3,0 I

, • rl d' crgosterQlo irrndinlo !

Incich~J17.li dell'ipercnkcmin idiopntlcll e Uso I ' • !

I 't D per mC7..z0 dllr·

. ' f 'hila di armone natura e, 0 VI, 1,

Dmantc it pedodo in cut IllaU.e 11 arnce, ' n ere un potenziale di 400 U.1. pel

. raggiamcnlo dirclto can lucc ullravioleua ~IflO a Iragg~\.I n~gli Stali Unilil Entro il '53, que·

• A 1 un casO dl Iperca cemJa ., . 'n'

quarto, non 51 reglslru neanc Ie • . ',' l dellatte ed in pochi 3nm 51 coml '

slo divenne In metodica standard dl «polenztamen 0») .

1 0

3"

.1960-61

duronQ a registrare i primi casi. 0011 1953, anne in cui si ebbero i prim! casi docurncntatl in seguito all'adozione di «011) potenziante degli alirnenti per l'infanzia, flno al '58, ci furano solo 12 casi di tale malauia riportuti negli USA.

Ne! 1967 sl ebbero alia Johns J opkins Medical School rupporti di 15 casi, e nel '68 un rapporto dalla scuola medica dl Roschester ne denunciava 12 negli ultimi anni. La Dr. Mildred Seeling, in veste dl ricercarore associate in pediatrla at centro medico Maimonides, rlferi alcuni casi della forma grave, ed Ull medico ne denunclo 4 in una sola Iamlglia.

Nel numero di Maggio '65 del Texas Slate Journal oj Medicine, due medici di Brownsville, Texas, riferiscouo di un caso di grande male epilettico in un bimbo di seue settlmane, caso dovuto ad ipercalcemia causura da sale 200 U,L al gioruo unite al Iaue nuuerno. Ancoru , non vi sono stutistlche sullu trequenza della iper calceruia ldiopatlca negli USA, in parte perche e una malauia malto raru, ed in parte perche passu Irequenterncru e inosservuta,

Prima che vengu diagnosticutu, possono insorgere danni irrevcrsibili al cervello eel al eucre. E evideute che essa si puo orlginure gi.i nell'utero a causa di eccesso di Do nel cibo materna.

Altre manlf'esiazioul tl()C1IJ1lCIIW(e di,l()~sit:ih\ du D, ill gravidunza ed Iuf'nuzia

Come abblarno osservato, le prluie preparazioni a base tl'Ergosterolo intorno al 1928 ernno 11I0ito tossiche. La manlfestazloue generale eli tossicita pili cornune e il deposito auor.rnale di culcio (norrnalmente proveniente dal midollo osseo) depcsitato nelle varie partl del

corpo.

Reni e sistema cardiovascolare sana in geuere i pili colplti. Persino dopo che il «Vigantol» (prime nome cornrnerclule dell' Ergosterolo irradiate] Iu 10iLO dal commercio per essere 50- stituito dal «Viosterol» ed altrl prodotti brevettati, ccntinuarono ad apparire molti rapperIi di rossicita sulle riviste mediche cl'ogni anno. PCI' esernpio, nel I ~37 il Dr, Waiue Brehm, Direuore dell'Ospedale Columbus Rudluru pubblico un docurnenro «Pericoli poteuziali del Viosterol durante la gravldunzn COil calciflcazioue della placenta» still' Ohio Stute Mediml Journal (vol. 33, 1937), [ cotnmellti seguenti del 01', Brehm SOil a conclusioni raggiullIe dopo aver usalo viI. 0 per almello 10 anni nella pralica di ostelrico,

«Ben presto cominciallllllo a notare aree caldricate nella placenta cd una ridllzione delle fontanelle con fusione delle sUlure del cranio, ben vi~ibili ai ragi X prima del parlo. Queslo veniva poi facilmente con rennalO dopo it parlo dalla conseguente diffiL:ol(A del capo a rnodellarsi e dall'aurnelllata lUllghezzu del travagJio,

Trovammo culcilicazioni assai marcate llei reni di tre lIeonati senza alcunal" tra eziologia apparente... II presidende della Assodazione Veterilluri dello Stato, Or. J, W. Jackman, riferisce che i casi lIi cakoli alia vescica nei cani 5i son raW molto pili frequellt! da quando il viosterol Ita soslilui(o I'olio di fe-

107

gnto di rnerluzzo nella nlimentazione de; cuccioli: quesr'olio e usalo per alleyare, invece che col viosterolo, i polli.. II viosterolo causa slcurnmente calcilicnzioui della placenta, il ehe e grandernente aurnentato dalla iugestione di calcic. Sana pni possibili cnlcificazionl de; reni del neonate, per cui concludiamo chc l'olin eli Icgalo tli 11lcrlU7.7.:0 semora esscre prefetibile al viosterolo o crgostcrolo irradiato».

Nello stesso anno, Iurono riportate osservazloni sirnilari sullo American Jot/mat of Obstetries aru} Gynecology, (vol. 34, 1937) dal personate dell'Ospedale della Northwestern Univ. and St. Luke's. Ma questi avvertirnerul precoc] Iurono inascoltati e I'uomo industrialc era orrnni prossimo a fare espcrienza dcll'eta non cos 1 amen della «Vitarnina splcndore del sole»:

Prill1C cspcricnzc di Ierapln con l\1e)!ll ViI. Dl

Nei tardi anni '30 l'Ergosterolo irradiato era aggiunto a moltl cibi, dalla birra aile caramellc, dnl pane alta rnargarina, dal bite ai cereali, Nonostante questo largo IlSO di aliment! potcnziati con la 0, non d Iu alcuna diminu:z.ione di malattie dell'eta adulta, tra quelle conosolute. Questa irnbarazzo motto riutrizionisti e medici, che inizlarono una rlcerca inlensiva delle malattie cia cnrenza di vit , D negll adulti. A quel tempo, alcune proprieta della vit. D era no state scopertc, ed una eli queste era la sua capacita di esscre imrnagazzinnta in forma inaltiva nell'orgnnismo, per molt; mesi,

Qucsto diede origine a; primi sondagg! di terapia megavitaminica, e 13 «Vlt. D,)} Iu il prl- I mo cornposto chimico ad essere utilizzato su larga scala in questa tipo di cura, I

Una slngola dose massiccia di alcune centinaia di migliaia di U, 1. data in autunno, avrebbe protetto if bimbo per tutto l'Inverno,

Qucsto metoda nntl-rachitlco di prevenzione, della terapin SlOSS, e stalo completarnenle abbandonato a causa di violente manifestazioni tossiche. Una Simile terapia shock per rnalalli: d:ll'de~a ~d~'~a fu poi tenhlata: la Charpy-terapia, con dosi cia ~O mi,la V, I, ad alcune r centinaia I migliaia per qua Ie e settirnana, fu un trattamento che diede uogo a dlsastrosi effeUi come artrlte, THC, cnlcoli renali, malattie cardiovascolari, osteoporosi, pralicamen- f Ie ogn; ultra mn'nllia d7II'ela ,adul!a. mentre nessuna malattia degli adulti fu scoperto esse- I: re C311Satn da carenz:e di viI. 0 (con lIna eccczione: Ie donne gravide 0 in allallnmenlo pas, t sonG manifcslare lin calo della dell,~ila ossea, ('osteomalacia, Questo male e assai raro in I! USA, ma nlqu3nto conlllne in qualche villaggio dell'Im1ia in cui la donna gravida I: per; molivi etico-religiosi tenu!a scmpre chiusa in casa), t

I

. I

, L'FDA e 1[1 Vitaminl1 D I

Circ~ ~ 0 anni fa, !'fDA illvi6 un me~oral1~l1m a [uui i fabbricanli di Vito D richledenclo In It,' restr11.lone a <100 V,1. nel consumo glOfl1r1itero, Questo memorandum c stato largamenle .

'-- 1

ignornto, ed e tuuora possibilc ' ' , ,.' ,

, , , rllqum,l] e, III ncgoz: diet 'I'" S' ~

addirivi D eDlltenenli fino a 25 000 U 1 ct' . ,~I\':I, ENZA fJRESCRIZIONE

! ' . ' "ergosLerolo Inadiul ' ,

Mo LI supplementi polivilaillillici COlllcngono 2,000 U ' 0 ~ef ogru sillgola pilJo[a

mandata! Questa praticn e 5t'1I'1 ' > ,I. di D, al glolno, come dicta rac\.:Q

, , ' , severmlleille COnUUlll1'lta .j' II" "-, ' ,

ncaru, dalla SocieLiI pediatriea brit[lllllic'l d'lll' \ l. ,', .~ d ~lccdJellllQ del pediuLri ame

I " < '" f U orua Ivlolldlal S' ',.' ,

te (a Lull! gil crgauismi medici dcl HIO ndo , e arutana, C vlrtualmen

Altultlillenle, ('FDA e Lli 1l1lOVQ' ,,' , ,

, III ,\ZIonc per linlll,lre gfi ' " . " I., ,

Cornunque, allelnpo stesso mcrure s .j , la vi , eccessi 0 tre la dose dl4QO U J

., eSllluLiCeaVII.DllltUlliJI"J' '" '

propostn per rellcierc ()liiJ1ioaful'ill I"l ' , .. , g I a nueuu, SI Ja una set:ol1ll'

c ,ggnnllH a tutti I IIPI d' I li vi '

Questa e linn proposta ass:d Pl.:riCOJll~iI pcrcilc h vi! ' I a':1:' II vu. D,

che ill basi oleose. ' , Dc uncor PH'I nociva disdulla riel lall.

Potenzlnle JilJcnl(o tlall'ergoslCf()lo I", I' i

HUt Ja 0 lie! lalle

II ruetodo adollalo per determin"I'e [" ' ,

" u dlll1l10ntare dl VII 0' " 'r· ,

mmare la fonte alirnentare di topi res] '"I" i d ',lll ognt 01 uuenio e quelln di CS<l

rue uuci ,1 una dieta sq ilibr "

II uurnero dl guurigiani e poi adOlL' t ' UI I J dLa tra 10111 Ca" e PO,

r." .' ,I 0 corne sLumlanJ compurnrlv 1

l'IIlO a cite il laue fu arrieehilo dull' " l,

, ' Of1l10flC naturale per IlIcno d j]"" '

ultruvioicua, questa proccdilllclilo f . II' .j' .z.u ue II rdggHllllclIto COil luc

, II soucns ncente me (I' j

10 dall'lntroduzione tlell'Ergost. rolr " ,... ',1\ re l a quanc a quesro Iu sosLitui

~ e 0 51 CII.:<I[OIlO !lLlOVI pr obl 'II '

Jell'l2rgostcrolo ill base oleosa ern d 1 . ' , ' , ) enn. valorc allll-mellil iel

, e eruunuto nei rattl ed 'U'

me O,U25 lllicrogralllllli tli VilalnhHl D puru. ,lIn,1 Jllt:l-rallo Iu definila co

Su questa ba 10 '

, se, ,lTIlerograllllni tli ErgosteroJo irradi 1 .'

nn, e questa quunLiln e iI"giulI('1 'Ill ogni . d" I a 0 equlvalgollo a400 U,I. di vilurni

s» ,. c qUlIllo I ill te.

Quando fa vitam ina e adJiz.ioll<ll<l al latte [a' \

Dr. rvlildred Seeling giil dirdLrl'c I J C : ~Ild poienza e aUlI1ClIlata moire volte. L

, e l e eruro RH:en.:ile 1 [I S I '

mente annunciato: I e a C ieruig Corp, ha recent

«Ancor ",' 'f' "

a pru slgnl icauvt sana i dati suli'inn

D riehicsta per la prorilassi e I'" , "1 U~I,lz"a dd laUe ndJa dose Ji viI

. f:' u curu ue radll(l~mo,

SlaLO dlllloSlmLo olLrc ]0 anni fa che l'atLiviLa " ,

mente se aggiunLa allatle Le\"I" (J 9]5)' della «0» cresetVa grandt

, y ~ osservD ell· 90 '" ' ,

Ie nel lalle erallO SUjJerior'1 'fl' e untttl dl cflstalH, sdo

" come t ello il quelJo 1I

alto, Ilel lraUalllento ili bimbl' 1·~"III'(I' 'I' E I' a tllilto ua >'.00 unill\ j

, ,,~ c, 'g I COltlmento 1 ' I'

II rachitislIlo occorrevuno 10-' 5 'DC C Ie In ° 10 per cural"

lalle, g ce, l1lenlre lI11n sola bastuva, 5e sciolLa ll(

Stearns e altri rif'erirOllo I 1936 I

da 300-400 U I a1 Ji c lit I' .,~ (1e bambini ell i era statu data vil. D in do'

, , ollle 0 10 (I cgata Lli mer!' b " , -

del normak mentre altri cIte I' bb I L1Zl0, ere bcro PIU In ffell.

,,' < e ero lie latle ellluisi t _ I' ' ,

era dlsclOlta crebb ... '. olla 0 con alto III ell

, era PMlllltllll con sale 133 Unita per lilro,

I O~

Drake clal Canada riferi che, nella stesso anno, bambini d'el Nord Europa e della Gran Brctngna eran stuti cur ali cia r orrne anche avanzate dl rachitisrno COil 300 Ui l. di vitarnina D, Erano poi completarnente protetti cia 95 unila al glorno di Ergosterolo, 0 cia 150 unita contenute in olio di Iegato di merluzzo a viosierolo».

Da qucsti prirni rnpportl noi pnssiamo sicuramente concludere che quando le 400 U ,I. (rat I 0) di ergosterolo sana aggiunte al latte, il suo valore antirachitico e cos! accresciuto, che il polenzinle ottenuto e equivalcnte a 1200-4000 «Unita lnternazionali urnane» di vlt, O!!!

QIHHlhl ViI. 1) c'r ill 400 Unitil Intemnzlonnli?

Quando il programma eli rafforzameuto deg1i alimcnti raffinatl fu iniziato, era inteso solo a rlpristinarc gli element! perdutl con In raffinazione.

Nel caso della «D», quest« invcce non aveva ragione di esistcre per alcun cibo, polche gli ormoni del gruppo calciferolo non 50110 distruui ne dalla pastorizzazlone ne sana in alcun modo rimossi dallc lora r onti naturall - latte, uova, ali di fcgato dl pesce - can i processl di fa lflnazione.

II latte bovine, crudo a paslorizzalo, e valutato contenere 25 unita di «D,» per litre, (II laue umano eonliene solo 4,2 unita per litro) eppure i neonatl allattati al seno 50 no piu reslstenti al rachltisrno di qucl1i nutriti artl Iicialmcnte.

Le 400 unit a di Ergosterolo lrradlato aggiunte per litra di latte bovina assommavano cosl a sedici volte il potcnzinle preesistentcll

Se consideriamo l'accrescimcnto potenziale della «D)) aggiuuto al lalte, troveremo che i questa costltulsce un outnento enorme del potenziale antirnchitlco totale del latte, l

Si legge sulle Recommended Dietary A llowances, settima Ed, 196B, p, 24 (Waohing1orii

De, Natl. Academy or Sciences): f

«In bambini normali, dosi inferiori a 100 V,I. per giorno hanno prevenuto it t

I

mci1;lismo, Dambini rnchitid in forma permanente son slali curali con 300 I.

V ,I, per giorno, Can dosi inadeguate di vil. D, i premaluri svi\uppano lesion; ~ rachitiche pill rapidmllenle del nati dl nove mesi, a causa della lora erescila ~ pitl mpida, Cmmmq\1e, una dose da 100 n 200 U.l. al giorno e sufficiente 3 t prevcnirc sinloillalologie biochimiche del rachilismo ed a sostenere una nOT- ! male cresci I <l s~helelric<l in hambini prcmalmi che ingerlscano Qu::mLila ade- I gllale dt calcio e fosforOll, ~

reiche i ban~bini rachi~i:i SOIl,O COTati con sole 300 unila tli' ~(D)), questa e dunque una dose f (i'(mnaco/ngl('u, nOll Flsw/ngJcG. U 11livel10 prorilul1ico (preventivo) della vital11ina (persino, sembra, per i premaluri) dovreb'l

110,1. ..

be e~st:r pros~illlo a vulori errt.:lLivi di (00),'J()O ',\., _

. d' I ,.., '- uru: •• 11 glornu Q >.

l<I ! II ICIIOI(: SlllUILJ se nol siarno ' I' .. ' ,., ,lIe~lo problema h a nccessi-

· III 1.:1l/.IUlldll a glllilgerc . II, _ '

SCilla prudmre reaziulli tossiche. .1 u PI eVtllZlone de! rachit is !I io

Gli alilllcilti oggi I' ·1"'"

H oru 11;.1(1)) COil ergOSlerol i _, "

condensuro eil altri suoi deriv'lli 11' " .. , ~, Ir.lggldlO, COlllprelitiollo il lalle illalle

" .. • , Idfll,lfiHe, 1 plU CUlllrnerc·' li « '

J allJlle!lL,lLIone cll.:i bambi!li il . _ ,1<1 ll:ereah da zuppu qudli per

, [)dlle e grail parte del vitun Ii !I izzu 11 I i. ' I

A,IC1l1ll: Au [urH'1 III J' I' ,

, on HI J CSIHII1I0l10 il luro "1111' I' ,

, t' ,U ( I vIsta sulle vii D

La prop~5la dl legge aua OJ rendere obbligal orio il r ' ., . . . ' '

non lascia spazio ad aleun parer I' " alfolzameiliu di tuuo iJ la[[ccoll Vit D

I Cj e c iverso nguartlo II . , '

concede in questn camro alcuuu pmsibilita I' "I a a los~Il:l[a de! laue con vir. De non

110SL:Cle cite Ja riciuziol1c di tale 1"[1 .r. (I s,c~ 1<1, ~ssa mancn cOllIplelamel1te di rico-

, .. ' uu e Sid uno del la[[or .',' '1' "

dietetico del problema ddle nni'llLi' " .. 1' ,.. ,I piU1CIJM 1 del miglior trallamellLu

· ' " l: edit IO-cOfUrtancli(! )c b .,. .

Essa iuohre 11011 riesce a re")i" 'J . ,I r OCC<I del Dr. N, Jolliffe

. . " cq re I gran nurnero di II r ' ,.' " , '

piccole dO~1 dl vi! urn inc pussaliU ess I" ,I Olll1aZIOIlJ II1CliCllllli cite persino

" >.' , " Strldllllu~eperchlllll{11'" .'d' ,

nua. I IJlchc 1 Ipen.:aiL:ell1ia e un. I','. . 1(: stu pi e rsposto :llIa Jpen.:aJce-

a COIIlP leaZlonc dovutu ul!' " "

per abbu~sure la prt!>siom: del sr ....' ,'uso di churCllcl sumnlillislr:t[i

, .rngue, e spesso 51 aCCLJII • J ' , ' .'

parte della popolaziolle del paese c- . 'bl' , , Ip,lgJld .lIluIHOII del sene, una grail

· ' "wI c rc cosl IIII:SS'I III pe .i.. It,

genet ale del luue CUll vit. D, < er reo 0 L a questa «I orti ricaziolU.m

Poiche l'unicu ragiont:: !lOI'lIJe ' ' .' . "

'. .' " u uer Clil ~l ~,ulnlllllll~1 ra la ., '.. ,

Illat:illlJSlllU lI11ilJllile, eli aiutare I' J .. , ' VIL,lJllllh1lleJ laue t! quellu eli pn:vellire

. ' ,I 01 nldZJOnc ddle as" I' ',.'

rei I Ilia ed anche pericoluSl) ":fear' . -: ,.' ,Jd ,l urarue II neriodo fel ale, pure su-

I bb. . e una ullu"Zlone III C I ( tti li '

[e ,1110 anclll,: COJlSUlllare quesro ) ., I ' \I 1111 g I adult! cite bevOllo laue

, ..' I enco 050 OflllUI\t::

r er .aCCI.:rLare II pericolo potenzi: I ' '1' . , '

. u c [ I LjUeSLa pruuc, 'j C· . ' ,

Food Producls with Calt.:il'eru! II . ca 1 Ulllllllllee lor the Cessalion or

DllIlOJles (I) hn condo It I

ICflllura flli,:tlica su questo argo' . , l un eSlllt1e C:UlllpJe~sivo della lei,

, lJIelllo esurne che e e r '

ru ucile llllLorila medidll~ sull-J 10""1' '.'1" 1 II . 011 ermaro :Illlplllmellte dalle deduzio.

L .'. c _'J 1:1 a (C U VI[ D

e al 1~r!lJaZlUlli che s~guollu SOuu 5011<11110 Ull S'; J ,:" , ,

sto sefiD problema, "gglO dCI 1110 II I pllren prcoccupali cia LjUC-

Pro!'. HailS Se!ye, M,D" Ph,D p,.. . , ,

, ICIlIIO Nubel Iii 1vlt:dlcillll e Fisiologiu:

HPolele bell irnmaginare chc, dupo (lll 'I I.. ,

tl"J .' ·1' , I 0 I <lYOIO che 110 I"L[ I' I" ,

u 1Il0S1 II lIll Ipertiosaggio d 11' ' D ' U 0 sug 1 e Jelll

, I' e a VII. ,1111 trovo n 'rr 'II'. ,

con a VOSlra preoCCUIJa7.io • I" ,.1.: L: ,\III(:lIle d lIccordo

, lie sug I abusl COilS" 'I I '.

lalga sctlla della vilLilllilia e d.'.' . , ,cguellli l a la venuJla Ilbera 5\1

CI SIiOI derJvall.

------

(I)C .

,UllIlj,HlJ pcr la cc~sazjul!c !.lei!' ArrkcliilllclllO AlililCI I'.' . .

I die CUIlUIIllOIII tid cakifero!o (N,d,E.)

1 J I

Alia ptova dei [all i, ho seoperlo con coslernaziOlle che e lmpossibile n:11a 7.0- na di Montreal trnvare del latte scrernato che non conlenga anche vit, !J, e poie1\c io ne consume grandi quantila, questo mi riguarda da vicino» (cornu-

nlcato rersona1c, 17/1 (73).

Prof. W. Loomis, 0.1\'1., Ph.D.

«Meltcre 1111 ortllonc llellnHe, per adult! rnnschi ecc, specie nei climi pill 8S50-

latl, pLIO rivelarsi assal pericoloso, essendo antifisiologico». (comunicaLo

persomde, 17.1.1972).

SOMMARJO

L'Ergostcrolo lrradinto e un ormone malta (05s1:0 e n,on ~aturalc, che favorisce In crese~t~ innnlurale e causa depnsitl natural] di sali rninerali net LessuLI. n~r~nal.mel1te morbid! dcll'organismo. L'aggillnta eli questo ormone al latte ne ~lImenta stgru f.leallvan:cnte la 105- sici[i'l, ed il «latle con vit. 0)) puo diven1are Iattore contnbuente alia sviluppo dl molle rna-

lattie cronichc dell'eta adulta. . . ,

La letternlura medica riporta rnolte manifestazioni tosslche da Ergosterolo irradlato.

Qucstl rnpportl comprendono molti casi mortali, ~ casl di r.it~~do ~entule, da.leggero ,a.

, e poi I' dcpressionc ncrvosa nrave, glnecomaslia (re1111111T1IhzzazlOne). arlCrlosclerosl,.

gra\ e, . ,t: , del d ,.

cnlcoll renali ed urinarl, iperlcnsione, malattie dentarie e difncol[u alia, crescita et en~l, e .~

sordila da funzione degli ossicinl dell'udito, convulsioni, carenze da VII. A, degenerazlonl

tiroidee, diabetc, . , ,

Per moltl anni sl c credulo che la vit. DJ Fosse tossica solo a grandi OOSI, m.a espe:lenz:

phi recenti han dhnostralo che dosl basse come 200 U.1. per giorno p0550no fI:rel?rSI as~m

ivc r I' b b" 2000 10 SO no per tutti e 1800 causano scompensl di crescita

nocivc per cer 1 am im, '

ne!l'in Ianzia. .

Gli adultl sembrano esscre pill sensibili alla lossidla da DJ e c'e la certezza che 500 untli'l at

giorno causano ipercaJciuria nello spazio di pochl mesi. .~'aH~a parte, ~'.ormOl~e. naturale che si ritrova nell'olio di Iegatn eli pesci non prescnta losSlclla dlmoslrabl~l, pre~l:ne 0 cura prrmlamente il rachitlsmo, persino Ira bimbl di pelle SCUTa 0 prematurt, e minlmarnente

espostl al sole. . .' • di l

Lc lnforrnazloni raccolte indlcano che un ritorno nll'uso di olio di fegalo di ~esce 0 I alle

irradiate con raggi ullravioktli, per l'infanzia e la gravidan1.3, potrebbe facllmente ~fevc. l1ire rachilismo ed ~sreorn3laci3, Nes~un adulto lranne Ie gestanti dovrcbbefaruso dl que· sto Inlle irradiato; si pOlrebhe sicmamcnte prendere dell'olio di pesce se per Qualche moll· vo non ~i fos~e sufficienle esposizione al sole.

111

H Parle

Introduzlone

Fattori che aumentano la tossicita dell'Ergosterolo

Abbianlo visto che, sin dalla sua iruroduzione nel 1927·28, l'Ergost erolo irradiate e state associalo a numerose forme putologichc urnane cornportunti llii abnorme deposito di sall minerali e lin innaturale meiabolismo del colesterolu. Eppure ancoru al glorno d'oggi la

maggior parte del nutrlzlonisti e medici 1101150110 coscienti che: '

I) La vit , D non e Lilla vera viuuuina bensl un ormoue sieruideo:

2) L'ergosterolo irrudiaro e una l'ortnu Hall naturale Ji questo ornione:

3) II potenziule sviluppnto da tale sostauza e molto uumeutaro quanJo e aggiuruo a cibi

rlcchl di culcio: .

4) 400 unlta-rauo di vit. 0 costituiscono lIll arnmuntare decine di volie superiore a quel- 10 dell'urmoue naturale del laue.

Un gran 1I11ll1erO di futtori ambieruuli e nolo per aumentur e in muniera significariva la tossidla dell'Ergosterolo, e lie passeremo ora a discutere alcuni.

Aumeututu sClIsiIJilitJl 1111 usn uttraverso successive genennioni

Poco dopa l'iutroduzicne dell'Ergosierolo irrudiuto , tre biochimici, R. F. Light, G,E. Miller e C.N. Frey, lniziurouo a studiare gli effeui dell'iperdosagglo della vit , D su animali LIn laborator!o. Nei 1930, questi ricercaturi avevauo un certo nuruero dauimali che eran stuti nssoggettati a grandl dosi eli ergosrerolo lrragghuo, ina non uvevano mostrato particolari

, forme morbose immediate. Allora Iu deterrniualo dl scoprire gli eff'eui del prolungruueruo degli esperiruerui auruverso diverse generuzloni, usaudo quanrita sub-tossiche di ergosleroto irradiato. Fu scoperro che gli auhuali di scconde geueruzioui successive eranu piu seusit .' blli agli effetti tossici dell'ergosterolo irrudiuto, Le successive generuzicni ne divennero alii

f cor piu senslbili.

t Le Jaw scoperte son riportale sul Journal of Biologicul Chemistry, Giugno 1931. Questi

! esperimerul assai irnportantl non sono stall ripetuti, rna nel 1969 i Dolt. w.r. Friedman e

f Loren F. Mills del Natlonal lnstltutes of Health sumrninistrarono a coniglie gra vide grandi quantita di «D» che causarono anomalie dei feli uuiturnente ad una tulleranzu ridoua per la vltamiua. C'e cosi ampia evidenza che un avvelenarncnto subletale con vit, D ha come risultato un calo della tolleranza.

Le iIllplicazioni di qltesti rapportl sonG a dir pow ullarllIanti.

Nel periodo della ternpia con Mega vi!. D" (1940-1960 circa) gli abiLumi delle regioni illdUsLria!izzale furollo 501[0[105[i a grandi qunntilt\ di Ergmlerolo irratiinlo (La vitumina del sale) clie fuudelizionato alia birra, ai dolci, al pane, allatle, alIa margarinu ecc. E possibile chetalc diffusione della DJ siu sfociata in una accresciula scnsibilila ai suoi errelL! lossici7 eerIe consitierazioni di lipo epidemiologico porlano a creelere a questa.

113

Dcncl\c l'Ergosterolo sin stato usato norrnalmente sin dal 1930, l'ipercalcernia idlopatica infantile non ehbe enlitn cllnlca prima degli anni '50. I bambini che ne sene affetti sono iper sensibili all'Ergosterolo irradlato. E questa una indicazione di accresciuta sensibillta umana alla 0, dovuta all'uso fallo eli generazione in generazione?

NcgH ultirnl 10-15 anni, g1i abnorrnl dcpositi arteriosi di caldo riel bambini sonn divenuj] un falto cornune. L'altro anno i dolt. Meyer e Lind pubblicarono risultatl eli autopsie dl bimbi e ragazzi svedesl, con calcificazioni patologiche nel seno carotideo e nelle arterie iliache per ognl bambino esamlnatol Essl suggerirono che i livelli «profllattici» della «Vit. D» potevano essere i responsabili di do.

Riguardo aile malattie coronariche, d siarno trovati di fronte ad un continuo abbassamento ddt' eLa ill cui si ha il primo attacco,

Anche questa e associabile ad una aumentata sensibllita alia tossicita da «D,».

Equilihri(l mlncrnle C calcillcnzlone pntologlcn

Giacche gli ormoni del cnlciferolo (le «vit. D») sana responsablli della formazione ossea ncll'organlsmo, non e snrprcndente che i livelli dietetic! de; vari minerali aumentlno signifi, cativamente la tossicita di tali orrnoni. Gli elernentl piu intimamente colnvolti nella formazione ossea dovutn alia V;!. D cornprendono: calcio, fosfato, osslgeno, magnesia e Iluoro, La presente discussione 51 vuol lirnitare al calcic (yang) e af magnesia (yin).

A !l Calcic nella dicta e attivifa della vitamina D

La dieta standard americana e malta ricca di calcio. II livello standard raccornandato per .. giomo dal Consiglio Naz. delle Ricerche era di BOO rng., portato recentemente a I gr. dl. ; calcio al dl, I Questa e piu del doppio di quanto raccornandato dal Gruppo d'Esperli dell'OMS (I).

11 dr. M. Hegsted della scuola di Sanita Pu bblica di Harvard, una delle massime autorlti] sui calcic nella nutrizione umaria, ha per lunge tempo obleuato che I'attuale dose racco- !.

, !.

mandala e troppo alta. !

EgJi ha recenternente falto notate (Nutrition Reviews, 1968,26 (3): 65) che nei paesi dove II 1: lalte nOll e a1imento comttne e non vi sana altre fonti di caleio, it consumo di questo ele· . menlo e dell'ordine di 4-500 mg al gioma, e la formazione ossen ed i livelli emalici di que· " slo clemento sono adegunli.

Una ragiQne dell'3dattabilit~ della gente a questi bassi iive1li di calcio sembra essere davuLa al fallo che luUo I'elclllcnto as.~orbito e regolalo i;lternamerrte dagli orman! del enid· fero1o.

Se la· dieta conLiene poco calcio, 5i atlivano meccanismi interni e questo provoca un au,

(1) O.M.S. Orgnnismo Mondiale per In Sanila.

114

mento del livello di urmOJle ' ui " , .'

, il IVU IlelllllLestlno' .

mente ell calcio. COli con,cgUCllle illllllCnto LI.II'

.. . e <lS50rbi_

, Olt~~ ~~il mlrtcar] meccanisu.] inlerni preposLi U corur ' ," .

nr, Il calcin, nella sua forma nauva nei cibi ' allure ClO, CI SOIIO POI fULlori ester

fosforo. Ii legame fosforiw deve es , ' e g~JleralmCJlle legato a compos!i Org'lIJi'·I' d -I

" ,scre rotto jJtIIllU 'I '1 I' " e

sro non avvienc, il calcic passu direua c ie I ca CIO vengn assorbilo e Se que

" ..., mente al(rave I'" ,-

senza essere assorbito. rso 11llcsLlno cd e cspulso COn le rcd

L,a .rn.aggi~r parte degf esperilllellti passati indic ','

dell olliule d[ 400-500 rng Pe " leo lin I.tbblsogllU uieletico dl' '" I '

'. . r esernpro nel J 938 I'.. ca CIO

datl alloru uisponibili relauv: al consu _.' _Ietch C0ll1pl16 uno studio d'insieillc SU'I

d I . ' rno c CurnspondCIH >, I' ,

parte e corpo e stllno con gral'iei il nunto in c '. ,e ~~al agno 0 percltla di cakin da

mente uguagliati. UI 1 valor] PILI 0 rneno si sarebbero teortca-

Egli colloco i I" II' di

rve [ I manlenimellto a 055 .

(Nutr ,' Abst. Rev., 1937, 6:55) e 1~)J8 8' I)' C s. per glorno per uomo 0 donna nonnah

l"b ' . . , , omunquc paid' '1 " I' ,

non I el a per eUI non e complelamenle asso 'b't '. .'. I~ I ca Cia e spesso in forma

110 ". I ' I I 0, akunl SLUU10S' . • . .....

ve un po PIU a 10 dl cnlcio nella (I' t, I rdccomalluarOllo un Ii-

, I ie a per lllantencre u . ilibri

CJa mente elevaro ad 800 rng >,' , 11 C4Ul I no, PCI' cui it daio Iu fl"

'. . pel giorno e POI a I , u 1-,

La ragl~lIe ~l quest'ultimo uumemo e OSClira <Incite ,7; " '

suI calcio ahmentare hanna taeCOIl1"lldaLo .ibas; III luce del lallo che moll iss il1l i esperli

'"' . . "llil II asso a 4- 500,. .

ga~12:,azlone Mondlale per Ia SaniL;.l. mg., come suggcnto daJJ'Or-

E divenujj, pratica corrente I, 'fl-' ,

a I a IllUZlone del db' id

to al produtto raflinato. I cecco che aUol'u il cnlcio va aggiull-

NeJ caso della farina bianca usata per Iare ll ..

. ' . I . rc I «pallC») I 10m· 1, '

persino In]) o tlJ calcio r1spello a qu II ". a ,lggllll1gono un quantitativa

Altr] Ii . C 0 OrJglllanamente p ,

n a imenu sonc simiilnenle ff " resente.

. . «ra orzau» ed JI cal '1 I

morguntca, che e assorbila malta (Jill ' idr co usa 0 per quest] scopi e in forma

rupi amente che lion II'

Tre fuuori sembrano esser respon b'I'.I" que 0 In forma biologica.

1) L' sa I 1(, ei grand] eccessi di I,' . . .

. e eccessive raccomanuazioni inlziai] de] ',. . . lea CIO net paesi Indus!rializzuli.

2) L'aggi,llnLa l.Ji ormoni del calci ferulo ad ~~~fl C~nlll~lI per la dicl~; .

3) Usa dl calcic inorganico pe . i di nenu ad alto teHore dl calcio;

U di I' SCOPI I rafforzamenta

, na lela adeguata 0 alia in COJltelluli eli cal'" "

ella della vi!. D. ~IO ,llJll1enta III maniera signi fica(iva la toss i-

Per esempio, anehe se solo dosi molto alte ( I. ." ,

che per i ralli, fu dimostrato gin nel '36 "I ' U1Clldne llllgllala ui UniLt\ al giomo) sana tossi-

p,. ... le so 0 a 300 a 700 U I

. er COlltelluto III fosforo e calcio (A 0 Id .. erano necessarie al ralta

pen hagen 1936). . , II ager, I1Ypen1ilamillosi.s D, Ny! Nordisk, Co-

Ne! 1943 1, Jones della F ' It" 'u' , ,

U ,. aeo ij. I Mt(lIcll1a dell' U' , .

11 Ipen':uke' . . lllversltn dl PI'

.... ' ~ InJ3 tiel rattl can sole 100 U I I ' el1l15y vanIa procuro

Hvl. Dulderup delJ'Is[itulo Oland' .. se, a dlct~ :ollteneva cakio in ecccsso, e nel 1%8 Iraltati can 250 U.l. di viI. Dol ,.!!ii,e per.la NutrlZJone rifed di lesioni arleriose in ralli

. glOIllO (The LUllcel, MUfZO 1968).

ll5

B, La carem.a di magnesio occentua [a fossiri(a dell 'Ergosterolo irradioto

Carenza lli magnesia Iu dimostrata in animali da laboralorio per In prima volta nel 1932 da Kruse, Oren! e Me Collum e nel'36 Tufts e Greenberg dimaslrarono che la rnanifestazionpill cvidente eli carerrza eli magnesia e la calciflcazione dei tessutl soffici, specie i reni, e sue, cessivamentc le artcrle. Esiste una vasta letteratura oggi a SOSICgllO di quesle prime scoperte.

Nel 1964 Ia Dr, Mildred Seeling, alla qnale ci siarno gia rlferiti per H suo lavoro sulla vit, D, si occupo del Iabliisogno umano eli magnesia, 1 suoi attenti studi indicarono una richie, sl a minima di rnagnesio di circa 300-400 mg. glornalieri per adulto, merure I' analisi della dieta usuale americana indica la prcsenza di circa 1/4 di questo valore. La Dr, Seeling e 11110 del mnssiml cspcrti mondiali sul deficit di rnagnesio nella patologla umana, ed ha ripe_ tutnrnente rnesso in evidcnza che i livelli dietetic] del magnesia sono malta bassi megli Stat! Unili e ncgli altri paesi industrinlizzatl.

Pare che la ragione prirnar ia eli questa carenza sia do ricercarsi nella rn Iflnazione dei dbi integrali. Quando si macina il grnno, 5i brilla il rlso inlegrale, !ii priva it mais del germe, 5j ra Hina 10 zncchero dl canna a saccarosio, sl dernineralizza i1 sale marino, e si congelano ed inscntolano gli alimenti, il magnesio originario e rim ossa in dosl dal 50o;tg al 100%.

II grande squilibrio indolto daalimenti «rafforzati» can calcio e vitamina D, ed impoveritl eli magnesia porta successivarnente a patologie gravl, ehe si possono rappresentare con l'cquazione:

Cclcio (Yang) rafforzamento +

Magnesia (Yin) impoverimenio

+

Vitamina mortale

Calclficazione Patologica

C. Trasmutozioni bia/ogiclle ed equilibria Ca/Mg

Nel suo allnsclnante libr o Trasmutazloni Biologiche (condensato e tradouo da 0, Ohsawa) L. Kervran dimostra con evidenza analitica eonvincente ehe una struttura elementare pliO egserc eonvertita, all'inlerno dei sislemi biologici, in un'altra strultura.

La eQnversione del calcio in magnesio secondo Kervrnl1 si compie con il COnSII11l0 eli un aloma eli ossigeno Ca," - 0,. - Mg1"

Oti accunlli stud; ana1itici di Kervnm indicano ehe la cnpacil:1 di tra~formare una strul, tura eicmentare in un'altra (ovvero lrasmutare) e una proprie!a ul1iver.~ale di (ulli gli esser! vivenli, dulle piante phI primitive agJi animali pill eompiessi, ed e upplicala a tutti gli dc' menli ulilizzati cia quc5li organism;'

116

;'

Se it nos 11'0 corpo e CU pace eli' , '

~~~~,ltare cite l'orgnnislllu (;Ollvenac~~~~~::: ~~~~~~it~~:~:~~il~~g:~i~Jernent,i, d 51 dovrebbe

, , per flSlnbi!ire l'e T

Perche questu non uvvlcne7 qu: 1-

L~ piante sanno sinlelizzare part I "

, , , ' , elll 0 uU sost'lllze It .

tori organlcl necessari allo s I' '010 0 sempltci tu tti I' e

, vo gli1lenlo delle tras '" ' olllpiess' f

trnrtu, non sana piellamcnle ill gradu di rare t~:~Ill~l,aZIOr~J biologrc he, on anitJlaJi al I, at-

Madre vcgelale), Questi fallorl' ." " 0 CIO, e dipellliollo [JereiD daJle' con-

, , essenz.wh Sono ' " " PHlllle {I Il

HYltanlll1en, (Poiche In vit D " , Sllllelizzall dagl] animal! e v' '

, ' ' , nun e SIIHettzzatal' lle ' . t;:llgono del Ii

nell auunale stessn e seorl'ell iferi , I a e ptuute, lila proviene L1a bir '

, '" lJ n errrsi ad essa' c' c 10SIlllesi

1 process I eli raffinaziorl" conle <Ill una vn anu nu).

,,' , ~ SOIiO sovenl e aCCOlll )[1' .', " , ,

pOJ runu elemeru] nutruivt vilUII'I'1 ',' I gndll clu PClUJle SJglut1cUlive lil' I' I' ,

,'.. lllll. u I !JII-

11 Iislilialo (male di " I' ,

un a IlllclilazlollC assn] II10ti T.. , ,,'

prescnru decrelllenli significalivi U"I' t, ,,', ,I, J,C,ll<I, can cibi parzinhnenle arric"1 'I' D' J ' ~ <lSSI Vllul11l111cl ~ 11 I,

all 0 pCJ ScofltaulI'csislenza ll~II' tr ' ,,'

, .' , , ~ t: I aSl1l ulaZJUllJ bi I 'J

sreuu CIlZllliilllcl e viUuninic-i e chiMe) chc ",," 0 ogle le e della lore dipendellZ,a SU SI'-

• I.J' 'e un InuJvllluo cl 1" '

pane luneo, latte con vi! D risu b ,'III' t I Ie ,ICCJa lIS0 eli zllcchero blanc

" '" 1,10,Lurulol"I', ' nCO,

nun Illgerlsee certo ]'eICll1ellIO iuli [I SOLID Uilzlc1!e saJe, cibi in st,;atola' ,

nug lore per una I l'ilSllIulaziolie dill" 1111"'U el ' ecc.

~ ~ eillent are,

LII Ilicotinll lIcCcn\UII h~ lossicilil till HiJ,))

Nonostanle In vasta serie di .,"

1" prove slalJsllclie correl, t' 'J r "

(IOVaseoJart, si sa bell pOCO del mec _~ " I il~1 I I 111110 dl Sigarette aile malattie C-If-

1'[' C(;"nISlllO I.: ie ugisce ' tt '

vo e ella del tubaccn I! so a questa apparentell1ellte "

, , . , IIOCI-

E lmprobabile che tabacco 0 nicotina dn I' '

malallie c<Jrrlio-corolluriche erano ' so IPOI,ssuno essere rc.·s/Jonsabili di questa I)oiclle'

di b " Igll(Jlelragllndh i tl'A ' ,

r ta acco per moito tempo ririma , 'II" , urn menca che avevuno lutto lisa

, " "., "uc lllvllsionc europe' (ru ,

assat piu mudemll nell'uso di t; l' " , . n nalulalmenle perc, essl erai

, L 1"1 ' " a ),l!;CO r1Spelto ad oggi) 10

a '~usOI ~a, Macrobiotica, curue su!! olincn Georu '".

II,JeHte stallstJcl che ll<lIlilU colltgalu il [ J' " ges Ohsawu 11011 accett n i Illeludi pura-

clr~O",1t uric, UInO I slgarc1(e al caucro ed alle malall ie cardin-

Jnlattl Oll"'lwa . rr '.

,', ~, ~ enno dl creJere che un I.ISO 111' .'

glOv,llllelllo a chI era colpiLo du Uilicro (err -, ~~lernIO Jd (lll~10 jJuteva a VulLe essere eli

0, OhSilWll pagg, 72,75, c, J971, GOMF)·l....am.trllllt/fhePhl/usO{JIr)'Uj'fheFarEfJ.I'fdi

Va BUlalo elle 01 .. '

, , lsawa espresse iI purCre d . 'J ' . '

S~btJe della gruve paloJogia clle e colleg'll'l "la:~'~' ~lllllO dl !auaccu Come tale nOll e res pOIlsiduvn:bbe unchc So([uline<llt che J~ ,,' '0 IS ICLllllente aJ fUlllO di sigIJreffe, COll1ullQUe ledai v' ~', I I' " , j/garelfe COli fill ercililiso . ' , , ' al J ue ( IIIVI chlll1it:i usal i llt:l1a " I ", ' no COS I al!amelile conI amina-

~olilvarsi da se it tabnt:co ed evilllre C~I o~ UZIOIIC, Iche I macrobiolici dovrebbero SL'1l1illai

n CIiJa !.jllel 0 COIIIJllerciaJe,

J J 7

Si sono perfezionati sntiparassuari per gli or ganismi noclvi al tabacco e prodotti chirnid per prornuovere una cresciia rapida, riuurre In crescita dei parassitl. per far bruciare me. glio il tahacco in modo unllnrrne, per accrescerne Ie qualita della miscela, per curare le fo. glie e per aromatizznrlo, La slatlstlca che associa iI fumo alle svariate malattie e in gran parte slcuramente correlata <lila presenza di questi agenti chimici estranei,

COil tutto cio, come dlcevamo, si sa ben poco del meccanlsmo can cui it Iumo P110 cau, snre degcncrazinne arteriosa, tranne nel caso di un esperlrnento lrnportante eli laboralorio chc 5i e per Iezlonato e che fa un noco di chiarezza su cio. II Dr. George Hass e colleghi dell'Ospednle Presbiteriano SL Luke di Chicago hanna sperimentato che la nicotina accentua, in prove di iaboratorio, la lossicila della vitarnina D (AM. j. Path, Marzo 1961), Ad animal! fu somrninislrato: a) livelli della I<D)) che non produssero alcuna forma morbo. sa, b) tassi di nicotine non patologlci, Cornbinando invece questi due quozienti non tossici, si osservarono Ie carnttcristlche lesion! da lntossicazlone da «0».

Fino al punto in cui ho potuto osservare, non vi e alcuna prova che la nlcotina, in assen· za di eCCC!;50 contaminante della vit. D, possa indurre dcgenerazioni arteriose di alcun genere.

Un appunto sull'indivldunlih\ blochlmlcn

Og.ni uorno, donna e bambino eli questo pianeta e diverse da ogni altro.dal punta di vista biochimico. Ognuno 1m il suo distintlvo biochimic~ d;insleme ed i suol Iabbisognl ali mentari. Questo talla dovrebbe essere cosl ovvio che non andrebbe mai dirnenticato, e anche uno scienziato eminente (i1 prof. Roger Williams della Fondazione Biochimica Claylbn del texas) ha devoluto la maggior parted'una ~iladi 'Eivoro allo slorzo di incoraggiare douorl C nutrizionisti a pensare in termini di individuiiJ{tJ"che' in lermil~i statistid. EgU· ha scriljo j Iihri monumenlali: «Individualita biochirnica» (I)~N.Y" Wiley 1963, (N·ulrizlone in poche parole» (2) N.Y. KOllbledau, 1962 e «Nutrizione contro malaltia. Prevenl.ione

amhientLllcn (3) Pitman, N.Y., 1971. .

11 progredire e stulo lenlo , e c'e ora Ira i medici un minimo di comprensionc dell'in1por" Lanza di questa faltore. Non vi e probabilmcnte aleuo settorc deBa ricerca biochimica che enfalil.zi gli estremi dovul; aile differenzc individuuli, piu chiaramcnte di quello relativo al· la fisiologia della viI. D. Alcun; bambini sono cosl sensibili ad essa, che solo poche cent;· naia di unita nl giorno possono rivelarsi fataH e assai tossiche, AIJ'estremo opposto, a[lrl bambini so no cos! resistent; ad essa che non bastano 500 anchc 100.000 unila al giomo d proteggerli dal rachitismo!

II Dr, W. H, Taylor, Direltore degH studi di Chi mica Patologica presso gli Ospedali Riu·

(I) I3Iochemical Individu!llity; (2) Nutrition in a Nutshell;

(J) Nutrition ngainst disease. Environmental Prevention.

nili Ji L~\'crpool, lllghi[lerra, Ita rct.:Clllelllellle uil1lo.~trato che •

«nornmli» tende a sviluppare eccessiv: es ' di " un cert o numcro di adulti

• '. • U ~lreZlone I calclO In p .J' ,

quotidiauo til sole 500-1000 uilitil di il D Al " OC 11 mesr, can un conslimo

V. .' 1I1 pussonn esser '0" ist ...

alcune 1lli~!iaia di unit:.'! _ ,,". " C SI rests enu che pcrsino

per LIleSI uue: I - non dunno ruu"u a I . J'

genere. ,'" Dime paro ogrche di ulcun

A gimlicure dall'eslrema dirrusione della c (.'f· .. ' ,

I ' -, a CI IcaZloue palo[uglca' , , d

c uar o che molt! inuividui _ forse ,[ [" nei puesi 111 ustrial], e

" , allC 1C d 11lugglOfanza - so ' 'b'l' 11' ,

ell dell Illgenme!l[D cronico detl" '( lo i no sensi I I a azrone lossi-

, I:rgos ero 0 uradraro presei I "I' 1[' ,

menu rufforzati. ,Ie ,11 ive I auuaf negli ali.

11 I'ubbisogno umano dl calclo I: mol(o caralterislico' I' ". .,

cessurio a Illantenere l'equilibrio v: " " ,ammonlal e del calcio ingerito ne-

, ana entro un ragglO til 20 volt ., C'6'

ressruue alla !uce del [atlo che Ull sir j.1 eo pIU. 1 e molto inte-

, , 190 0 standard tli 800 mg/Iler . tl [ I I' ,

stabilito come mlegu<lto alln lli::cessita lIl' tutti J" J'" • a U to. a grorno e stato

• , u I g I III IVIULII Per ale 1 i d

ficiente, per ultr] invece sar~ troppo. . (;l III unque non sara sut-

Iuoltre se i livelli di calcio th as' 't·· '

, , , ' , SOl 111 e varWno grallllelllellle a second' d. j" d' ',1 ' ,

tassi f!IIIUIICI del cal 'j , ,. . a eg I 111 ivruut, I

L 0 mvece restauo cstrcmUllltlllc coslallti (du 9-11 Illg per 1.100 I ,I'

sangue), . 111 , u I

Inlani i livelli di calcic nella clrcoluzioue sembrano essere ' ' . '"

tru le molte variabili studiate. ' unu delle costunu PlU inunutabili

Quesio livelln npprossinmto e manklluto non solo ne tli u '. " ", .

gli animali lcrrcslri che si Sono studiaii P 1 [ g, UIIlI.J\l, 11M 111 lulll I pruuau e ue-

,I. arc C ie a ntglUlle di quest o ,', I 'J

calcic nel sangue superu que! va[ore " Sin C Ie, se 1 lasso Ji

, , ' vcnga ragglUHlo 11 punto Lfi S'H ".' tl 'I .

preclPlla, souo forma dl idrossiapalile (ossa), ' Uluzlulle, e I caklo

, II ealclO wIne tuui gli nltri elctuent i mineruli esscnziuli )lOSSO "'" ' .. ' '. ,

eccesso La natura ' i furni , 110 essere assai lOSSICl se 111

" ' ,CD OllllrCI quesu eiemeni] in varie forme > 1 ,. ' ,_ '. ' ,

rueccauisml 01 corurollo tin hbero c _, II "!, ,e, cg<l~lJ e WIl I complessl !inure e poi «rnITorzure' , 'u' . corso u .e, S[;~ t~ PCI una uutrtzione Illdividuale. Col raf-

, )) J C! I LOn un eqUlllbno !Ileompl 'to d' I 'r 1. '

noi abbialllO ostat.:olato fa nalu 'J I,. . ,c, I Utll g I e Clnellll lllltritivj,

, "" • I He Suo telllativo ell nUllllenere la S' J 1 I' A '

MalalLJa e 11IlelicJtll SOllO sel11pre iJ risultato finale della >,. a u c e rrllOTlIn,

eccel.ione a questa regol' 1 '" " Grlcf m, e guerra alIa natura nOll e ,I. rnpal el elllo 111[U, pflma cite sia troppo lanJi7

J 19

SQmmllrio lllustruto

RISULTATO FINALE

II' , hi nell'eziologia della calciflcazione pa-

, I' fiti tra que 1 COll\VO

Aleuni lauori amblenl<l I sugge .

tologica.

ALI MENTO

Rlso brlllaro Farina blanca Mais degerminalo Sate da cucina Zucchero bianco Cibi in scatola

Calcio addlzionato a pane Cercali da colazione Alirnenti per l'lnfanzla Prodolti dietetici

Latte con ViI. D

Ccrea1i Pane LaUe margarinn Diet.elici

Rafforzati can «D»

Riso brillato Farina blanca Mais dcgerminalo

alii estraui con solventi Grassi ani mali

120

STATO NUTRITIVO

Carenz.a di magnesia

eccesso di calcio

eccesso eli D,

carenza di Vito E

Smog

\

calcificazlone patologica

E Possibile rlcevere I'elanco bibliografico allinenle I'argomenlo (623 liloli) in. vlando richlesta scrltta alia casa edilrice "i! mutementn pubbllcezloni'', Verra invlato contrassegno, al prezzo di L. 3.000 piG l. 1000 (spese postali).

Jumes Y. Moon

dunn! sub-cellularl

BIBlIOGRAFIA

121

«Le tre perle» Ceorge Ohsawa Herman .. Aihara Louis Kervran Janlcs Yo Moon

Macrobiotica

c Trasmutazioni Biologicbe

parte III

:.:,

D0)10 anni

Condensazione ad opera di George Ohsawa

TRASMUTAZIONI BIOLOGIClffi

di Louis Kervrnn

LA RISCOPERTA DELLA ALCHIMI

DELLA SCIENZA AD UN PJ[) STRE'~\,~E~LA VIT~ PORTA IL MONDO

ORIENTALE DEI LA CONTINUITA' S ONTAll0 CON u, CONCETTO

- PIRALICA.

On anni 5i attendeva uri'opera di Kervran, E questo testa contlene una breve, rna densa esperienza con saggi parlicolarmenle lnteressantl, arricchiti dagli scrltti di studiosl scienza d'occidcnte e d'oriente, incluse lettere autografe di Nyoiti-Sakurazawa (al ,,,L.lHU·'/,ic

George Ohsawa). A tuttoggi Kervran e, e rimane, lndiscusso e discusso lautore ed interprete della

chhnlca, 0 alchimia se si preferisce. E un lavoro da medltare e rirneditare. Delle "Tre felt e Iorsc In piu riservata agli "addetti ai lavori" anche se non puo mancare Interesse

parte dl ognuno del lettori per ie trasmutazionl organiche cd inorgariiche [vi riferite. dio in potassic, il carhonio hl ferro, ii ferro in oro ...... Un'opera attesa e, senza tlmore usare frasl retoriche, un'opera nnica, da un punlo di vista scientifico e solto iI promo rico. (N.d.E.)

Indice

Titolo origill:lic dc1roper~:

niological Tr:l1l5I11Ut:1tiOll. ,.

01· w Macrobiotic FoundatIon,

® 1975 The George lS:1 n .

®t978 it Jnlltamenlo puhblic37ioni.

Prefa2.ione di George Ohsawa jntroduzione

Metabolismo aberrante del nitrogeno Conrrollo grazie all'lnanizione nitrogenica Scornparsa del nitrogeno lngeruo Produzione endogena di nitrogeno

Formazione endogena di ossido dl carbonio

Avvclenarneruo dell'uriu causate da stuf'e di ghisa roventi Ossicarbonemia industriale

II nucleo del nilrogeno

Nitrogeno e siliclo come lsorneri

sulle trasrnutaziouivdl Hubert Descamps "",'w •. "_" i biologic he e yin-yang, di Louis Kervran

pag. 128
pag. 130
pag. 131
pag. 131
pag. 1JJ
pag, 132
pag. 134
pag. 134
pag. 134
pug. f36
pug. 136
rag. 137
pag . 138
pug. 138
pag, 138
pag, 140
pug. 142
pag. 143
pug. 146
pug. 148
pag. 150
pag. 153
pag. 153
pag. 154
pug. 156
pag, 159
pag. 163
pag. 164
pug. 166
pag. 167
pug. 168
127 Conclusioni riguurdo al nitrcgeno

. . Trasmutazlone del potassic Metabolismo aberrante del potassic Osservazloni

Stull] su lavoratori esposti ad lntenso calore fosforo e calcio

ione 0 controprova

Izzazione delle trasmutazioui, di Louis Kervran tazioni in rassegna, di Tom Goldwasser.

." ... ""'~~''''U attraverso la trasmutazlone, di George Ohsawa one di carbonio in ferro: UII esperimento

K: lettera di George Ohsawa dal Nippon Center Ignoramus Alchirnla e nata

PreJazione di George Ohsawa

Eccomi qui a presentarvl una nuova relazione sdentifica fatta do Louis Kervran. Questa studio dimostrem cite noi ci stianto avvicinando ad una l1uova eta, ad una rivolutione delta [isica e della chiniica che detronizzera l'attuale teoria atomica, Questa nuova scoperta e stata sottoposta a tipetuti esperimenti e prove. La fisica atomica sta comtnciondo a ruotare verso fa chlntica.

In una porola questa grande scoperta e 10 trasmutatione degfi elementi in un corpo bic. logico.

Dopa (redid anni di esperimenti e osservazioni Kervran e il prof Baranger (quest! apparfe. nente alla Scuola Polltecnica di Parigi) arrivarono alta tneravigliosa conclusione eire gli elenienti (,.a"/1111(01l0 in altri elementi nel corpo biologico,

Comunque poichi: S0l10 entrambi fedeli classicisti, essi si trovarono a confronto eorr if problema di dover spiegare i [atti controdditori piil sotto esposti. La loro scoperta della trasmutazinne nOI1 poteva essen! presentata in maniera classicamente scientifica, 'ad f!S€I1i" pia in occordo COIl tutte le nortne; essa norr em esplorabile come la bomba a/ornico a quelt« alt'tdrogeno,

No diventa K, K sf trasforma in Ca, No si muta in Mg, No diventa Co ecc.

Tutti quest! cambiamenti [enomenici avvellgono net corpo biotogico, , '

Poich« Kervran e Baranger 11011 COIIOSCOflO if nostro princtpio macrobiotlco e (a spi/h/f!: logaritmica, essi non comprendono if meccanlsmo 0 la causa di queste trasmutazioni. 1l10" , 1"0 studio venne pubblicato in molt! giornali e rivtste francesi, manon fu compreso e qUin~Ui' non rivoluzioni) 10 scienza collie em invece aVVI!IIt(fO COli gfi studi di Einstein e Plallck,S~;{:, questa [atto, ovvero 10 scoperta della trasmutazione biologica degli elementl, fosse st~l(?;' accettato e compreso in Europa, lion solo if mondo della fisica, ma anche il pensiero, i/:y concetto occidentale e if confronto Ira Est e Ovest (USA vs, URSS) e doe if 'problema defIin: pace net mondo, 10 giustizia, fa jeticila e '0 iiberta, tutto questo avrebbe camblato aspetlfJ,:':'\

Questa e to prima pagina di una 1IIIOVa storia dell'umaniti: Se 110; possiamo correltaH::i mente rispondere a questa domanda potremo salvare Ie gent! della tragica crisi della iroS/rt(~; moderna civiftd - conflitti, maiattie, crimini, paziie=« lasciata a 110; in eredita datto sderi~;.,

l,a occidentale, COli inizio nel XVlTP secolo, , , ,

1 nostri amici macrobiotici POSSOrlO spiegare facilmente quest; JaW con /0 sptrale 10g(1~li:\i.; m ica. Colui che desidera conoscere af. orrdo if principia macrobiotlco deve cercare di risb'~ii~

, , "', • ..J(',

llere questt problemi. ":,~~

; ~~·i~

128

«Se la ",ostra giustizio 11011 sara superiore alfa glustlzia deuit scribi e , 'f ' ,

. '" c III j artset voi 11011 en.

trerete 11m! nel Regno del Cieli» Matteo 5'20 '

Per fuvore mattlfestate il vostro spinto pi~lIj~ris{ieo!

II concetto di base della scienzu occidentale - e doe l'atoino _. '. .

/' I J ' , ddl .. e morlO, vole a dire, (I ollla e stato 5t1 lVISO. Per 2UOO annt l'atotno e S((I/O consitlerat o t 'unit t f, d I

di b I li " , 'lOll omenta e

I USe aeg 1 element! stabili, ma ora non /V e pii); anche l'utomo '( ,J,' N ' ' .

, ,',' ,( /I/lu/G, un v/ e nulla dr

invariabile, neppure nel mondo utomico.

La scienui dov,.ebbe om riconoscere che l'etemita non pliA I . ' ,

• , U fUI'lIrSIIfI glues/a 1170/ldo reo

/0111'0; se fa scienza non arrive a riconoscere questo fatto dl illlportclfI"Zu co »it I '.

, , 'I ' J u e, eS.la (Ot/-

ttnuera 1 SilO tragico cummino.

Come possiumo noi liberare il mondo dulla sua attuale crisi [chiamata da /JI!J.( d R I

E t d II ." ran usse

ii, ,/a e, U Folll~)))? f!lellle e necessaria ph) della luce, Facciamo ill modo che la scienza 0('-

" CI( en/a e apra I SIiOI ocelli alta luce dell'Est 0 Filosofia Orientale,

10 I'O~/~o conoscere clie cosa dell'Occidenle ptu) Jar rinascere if pensiero orientale, it Tau e Lo SPirito, quule tecnica occidentale, ricchezza 0 ortanizuulone Per Iavore fate .

:. / " -c, • J'" I1l1aV!!·

're a vostra opinione!

George Ohsawa

129

. Introduzione

Dopa rnoltc osservazionl, alcune delle quali vanno indietro nel tempo sino alia rnla fan. ciullezza, sono giunlo alla concluslone che una delle piu rilevanti proprieta della materia ~ rimasta sino ad ora non rlconosciuta, vale a dire che in natura esiste ed avviene it Ienornenn , .. della rrasmutazione. Un clemente naturale puo trasforrnarsl in un altro,

Tale trasmutazione, un tempo iI sogno deriso degli antichi alchirnisti, e oggi pratica comunc attraverso l'appllcazlone dell'energia atornlca. La trasrnutazione atornica, com un. que, rlchlede un'enorme quanlit a di energla, circa 10 milioni di volte phi forte rispelto all'encrgia chimica; inoltre esse e incompalibi1e con l'energla biologica.

In ogni modo l'evidenza dena trasrnutazlone biologica e cosl travolgente che non puo elisere rifiutata. Ognuno puo corurollarc i fattl e riprodurli a volonta. I risultali possono esse- ..

re valutati, soppesatl con ordlnari rnezzi di laboratorio, Questo lmplica che le renzioni biologiche come queste sono regolale da leggi differern], rispetto a quelle applicate "in vitro" nei laboratorl fisici nucleari.

Come risullato sono stato costretto a considerare nuovamente Ie gia esistenti leorie che riguardano la strutlura dell'atomo e ad orfri~c'lIn'ipotesi chc viene confermata da qucst( ..

reazloni biologiche. .

Essa viene espressa dalle reazioni di nuevo tipo in cui c'e sempre una modiflcazlone (net· nucleo dell'atorno) uguale-alla rimozlone di un nucleo dl idrogeno 0 un nucleo di osslgeno. Questo ultimo falto cia una nueva ilIuminnzione al ruolo di enlrambi questi element] vita~i;

I risultatl ottenuli non hanno nulla a che fare con Ie reazioni della fisica nucleate, po!ciJf; cio a cul siamo di fronte non comports ne fissione, ne fusione: sernbrerebbe che noi stessl? 1110 trattando di una nuova sclcnza, differente daJla chi mica (la chi mica I:aua solo SPOSitl'(~ mentl di elettroni pcrifcrici dell'atomo). .:?

lnollre si desurne che Ia biologla non puo essere compress interamente nella termlnologia delta chlmicn, poiclte \Ill allro fenomeno sernbra esistere al centro del nucleo, in modo tale da prevaricare la chi mica e Ie sue posizloni (la chimica puo delinlrsi come I'nrrangia· . menlo in molecole di alomi gia costruiti, attivati, se necessarlo, da enzirni] .:

In questo scrltto introduttivo non sara possibile per me dare rnoltl dettagli sulla :Strutttl~.t

del nucleo atomico, cosl come io [0 veda. Vorrei comunque fare - quanto piu possibile9 lin sornrnario delle osservazioni che mi hannocondotto ad ammetlere l'esistenza delltdW: smutazione.

130

I. Mcluholislllo uberruntu !lcl nilrogellu Se 15, 30 e 45 grarnml di nitrogenn sono stlccessivament d: .

porzione al peso della carne ingerltn esse ne espell a ~ au a un cane,cakolali in r

grammi giornalieri per via intestinaie. er cornspondentemente 0.30-0.55-(

Perclo quanto pili ['ingestione aumen·ta t t .• 1 .

see. Sarebbe l'opposto se ci Iosse d. ' . an. ~ PIU ~ proporZJOne di espulsione dimir

dall'intestino, percio, non djpend:~~ar~n;~I~~~~~: ~~~~aeJ~~t:~· L 'espulsione di nitrog(

Controlla grazie a/l'irwniziol/e ni(rogenica

Per controllare, confermare e specificare questo, sana stat! esegultl esperimenti in se a) Un trauo eli intesLino preceuentemellte ben pullt . J

(isolate). Dopa un certo tempo questo . . 0 vrene sotloposto ad allacciamer

d II" . arco Inteslmale, che non poteva .

a 1l11esllno, contiene un cerro quullliLat' r . . " ncevere nu

Sl~ caso vi e stata una produziane el1dug:~~ ~: ;~::~gn:I~~I~~!;: dSI IlIlrfia~:ll.o. Anche in ~l

. sttno. upei rcie rnterna dell'In

b) La dieta nitrogenica e statu portata a livelli ., ba .. ,

.. ::,r,::' ;~~tt~;~:~~;':;",:'n;:~;::~'n,~~,:~:~~:,;~':~~:~~~::Fi::~o .!~~~ n:;,:,:::.';~;:~:~

no, ne u:ve essere responsabile la produzione endagena. I apporlare questa nitro!!

Alcuui esempl:

. Un. UOIllO nurrito con 0.3 grarnml til nitrogeuo emette una media di 0 5 .

Intestinale. . granum per v

Un maiale nutrito con 0 3 gram .. di ,

.. rm I IlJtrogeno ernette 0.3 granunl attraverso i soli int

Un cane nutrito con 2 granuni di nltrogeno emelle 3 7 gra .

.) U' . . • mllll .

. c 11 eSt~fl,~lellto. ancor pili rivelatore PLIO essere fatto rneuendo il soggettn a complet

a ecuno giorno un uorno emelle ancora 0.3 gramrni dl nitrogellO per via intest

Scompl~rsa del lIitl'ogeno ingerito

Nella norrnale nutrizione la prod' d

di bllancio: c'e semprc piu nitrogl~~:~fl.e en .oL gel_1a dl nitrogeno non si svela ad unasl~sllr;

, '. . . mgen a nspetto a quello emesso

Poiche [a scienza classics e stata inca pace di trovare d : . .

concctlo dl un foglio di bilan '. . ove questo IlItrogeno vada, l'Interc

di . CIQ e sospetto. Nonostanle numerosi rentativi di controllo I,

I nJt.rogeno e scmpre rimasta inspiegaln. ' c

Per esem PIO:

a) Per mezzo di paragon: con f u' . (i ri .

in '" a. I noll I risuuau di numerose analisi)e state stabilito

un gruppo dl rattt, ciascun animala conliene una media di 5 96 . ". .

, . sramrm ulllllrogeno.

· .Non vi era alcun dubbin, secondo nurnerose pubbllcazloni, che in alcune professioni vi fosse un avvelenarnento da CO di origine endogena. II meccanisrno rirnase inspiegato benche molti studi su carnpioni concordassero nella completa certezza che non vi Fosse presenza di CO nell'aria respirata,

135

134

" di iverc2N14 - e12. +

(Ict{'nl\ro, essi si W1tO Iusi. L'arillncticn atomlca CI pcrmctte I scr < '

01fi" "I' narirc I'clctllcnlo carbonic- "

ECCQ pcrcllc 1101 vee 131110 311" 11 'II ~idcra7.iont ehe rru hanno

I nfondilamcnlc ne c rrn e can. c • .'

Non posso nndare 1110 to "prr· . 'I . senta rnoltc anornalic a 11VeI-

partalo a tale idcntific(17.ionc; ricordo .';010 chc I 11ltrogcno pre. .: .

10 [II (1111ico: " . I ero re nlare di protoni e neuLron; (il nitro-

I) Vi sono pochi element I slabllt can 111~'llI11 ~l .nog e trovalo solamcnLe nella forma Nl •

. ,'. nu) Ecco [Jere tc nI rage' . ,

geno ne Ita sette en onscunor. . '.' -Inore rispcUo u!!li elcmenu circo.

2) L'encrgia l1nif'tc;:llriec di nllc1coni del nitrogcno en· -

::;L<Inli CeO, 0

. t' li 1 nza tra C e .

3) E csaUamcnle a me a (IS U : ' '1 I 'In N sia CO hanna la stessa mas-

. I I I irnicamen!e pal am 0, S, l'

lJisog.na anchc ncorc arc C ic, c'. . 1 nlantentc al quarto decirnale (usatn

. I. t'"'ltu DiffclTnze ell rnassa 51 mos rano s

S;1 alo!lllGI e ue h'" di ( i)

, ., cr esprimcrc Ie esal(e masse I ISO op ,

sol<llllcnle, 111 ortglllC, p .. .

In biologia vi sana nurnerosl motivi per credere che [a natura possa Iorrnare iJ silicioda

nitrogeno; per esernpio: .

I) II sillcenel garnbi dei cereal;'

2) Banchi dl sillce espulsi Julie dlatornee ehe occupano i marl e i fiurni. ':;"';. .. ,.i,;.'"

. Questi deposlti non possono essere il rlsultuto della sola eoncentraziOIle di pochl elementl, rna richledono il prelevamento di N, dall'arla per creare Si.

Sllicosi

Tullo ql!esto ha portato a chiederrni se la sillcosl possa 0 rneno essere dovuta ad Una diffl!Colla patologica nella produzione di nitrogeno. Quando it slllce Iibero e respirato, esse non appare ai raggl x, Tracce di sillce non appaiono nei tessuti conneuivl fino a 5, 100 anche 15 anni dopa che e cessata l'esposlzione at silice Iibero. Da quel memento comunque l'Intero : po[mone e purueggiato di grauelli, simili a quelli del rnigllo, a livello degll alveoli. Oat momenta che la sillce non appare prima, da dove nasce, a questo puruo?

Cerlal~ente la sllice libera e un fall are che contrlbuisce (nella stesso modo in cui le stufe incandescenLi contrlbulscono alla intossicazione da ossido di carbonic) alla rot! ura del

meccanismo che ordlnariarnente respiuge il nitrogeno in forma gassosa, ma ora la conden-

II n;lcfeo del nilrogeno. 1 'sa nella degenerata forma solida-silice. Ma e questa la sola causa? Quanti casi di silicosi 50-

, , nee ire il nuclco del ni(rogcllo N; come un agg omer".lO , , I' . I 'I '

Quanla sopra detto [111 porlo a co P . .. e instabile Schcmnticamenle sl pliO ';l~no avvenuu scnza che VI sia stata una rea e esposizione al a 51 ice Iibera?

di un nuclco eli cnrbonlo e uno eli ossigcno.lI1 r~1SI:1O:1 .' . ticclla al fa e In pili picco-. I~':'. La. molecola di nitro,geno e t'al~!nO di sil~cio ~o~o Isorneri, essendo,la.massa di, Si ~i poco

d. I '[nucleo ui carbonio c composta ell 4 C. h01l1 (I elione a par,). l:' ',: :':.'." lnferlore alia massa dl N" La dit Ierenza implicita nella loro energia nuerna, indica una

Ire c ic I d' "I') Questa uruone puv esscn: separa a, - .... ,.,.. . ..,. .

It' lla di materia crnessa durante la r a ioalttvt a ,. d'ff' It" It:' '.·.··reazJOlle esoterrnale nel cambro da N, e SI, Questo CI consente di considerate nuovarnente

[\ par ICC, ' , , • l' It di 4 elioni CeO. La I ICO .u ne ro ... ·:.'. '.,. , . ... .

[ , I parti incgllnli' I1IHI eli ] elioni e a ra 1 ,,,, . . , ·b'n':·>·. IIfiO degli originali problemi dl cosrnogenesi e dl offrlre la seguente soluzioue:

so 0 til cure e .:..., .' ortnta alla dirncolta a [lila quasllmpOS:;1 1:;;: -:

varc 11 nilrogcno alol1llCO Cjl1l1ldl pUO esscre ~IP ... n'" .\'; ..

. I' i nuclci C + 0 in partl IIgualt. I'd" ' .. j':;

In {I scpmnrc I nuc . f' : di questi nuclei i risul!.al.i souo va I r e s-: }':"'"

Ucnchc lo non insi~la SIIII;! nua con Igura7..IOIlC '. ,', lalsa InolLre quand(( ,':

. , . . ·t·1 yare che questa rappresl::nla7..IOne e ,. '.. "./ ...

110;! oggl e state nnpossrm e pro . '. In guacl<1gno;',,: ,(ct:,·

C +0 vicnc cOl1siderato come 2N,., sccondo In regola alomlC<I, VI ell . d' d'fl ~;.' ~.\ .. f:;.·::., .....

11 I'. d' I gt I mo 1 ICu~. ,.)-" .; ,

, . ' e sere tracciali in questo com pen 10, e eg .'.';';.,;,(:;,,<

Per moll VI trnppo t::sICSI da peter s. . ,.. I . non trovano filii applicnlOne, ffa!l:£ :\1':12:;'-

. . 11 . fornmlafe dai [IS1CI nuc eart, . ,'··i· :0.';'"

7.10llC de c masse .come . I.' . leo crroncamenle supposLO come omogenea e SOll~::,:;, Questa linea di pensiera aitulllente interessante, oggetlo di moHe ricerche cOflvergenti,

I ' 1 b~salc III media mel. UI1 nuc .. he·teoL' c,:," ,. , • " .,

eggl som ":.. . [ ['.1 in (Gli speciulisti in fisica nuclcare nconoscono c . ':l.t !i:::',non puo qUI essere ullenorrnente sVlluppala, rna e stata canfennata dUl geologJ,

lrnppo scmpilclsllcllc P~I " )I~ lo.gl <. Ie aplJlicabili all'ambienle con elementi con numer?;:.:;'., ..... \ .. Lasciatemi ricordare al proposito che una veri fica dell'identila fUl1zionale Ni =Si che 10

, It Ie nOll sona IrrcVaC,I)1 men , . :'. ".".

fle acee <I,. ',\i '~'>Qci propos to nel 1959 e staln campletata in Canada con I'aiulo eli un acceleratore di parti-

nlomico inreriore" 30).',;. } .. celJe.

;:;';'~;'>::~L~ particelJe N proiettafe su un antkalodo N non 5i dividevano come indicalO, ma si com-

Nifmgcllo e sificio collie isomer; . .·Y;i\::,:,:pinavano per formare Si Ira 10 stupore dei fisici che erano presenti all'esperimenLo. L'iuen-

, I' lc un artificio della Slile che mi ha porlato alia conclusione che rllllr.~;.r;t.;):.~ila Ira C + 0 e Si e la ragione per cui il silicio, lra (ulti gli altri clementi nella Lavola perio-

Non C semp Icemcn ," . [ , menlo nue ear~,.':" (;";;'d'" , ,. . ., ,

'I' . almente due vQlumi dlffcrenl.1 ell lin slnga a arrangta "'-::'.'.0\ \i!:.;,.,.~)_ca puo produrre composU organlcl nella maillera del carbolllo, Per cOOlprendere e sufft-

geno e SI ICIO sono 110rl11,· ... : .• >". "::·i::".'· " ,

,i'( (.'.~rente sostlllllfe C + a al posta del SI.

. ',:;(:~, ~iji/:

la prima atmosfera terrestre, probabilmeute ricca di arnmoniaca, ha data l'occasione della formazione del prlrno state solido dl rocce minerali, ricche di sill-

cio (era prlrnaria), Noi passiamo rnostrare che

iI che spiegherebbe l'orlgine del sllicati e dei metalli.

2N" - Sill

""

l' ~

3) Un eccesso di potassic ferma un euore rnantenuto in soluzlone flsiologica. Se vi e pure un aurnento di temperatura, cornunque, la inibizione indoua trarnite ll potassic, cessa,

" 4) Un anirnale vlvente resiste al calore in maniera rnigliore se viene approvvigionato can

" .• pill potassic, Questa sembra essere un fenomeno biologlco geuerale, poiche anche j piu ele: yali vegetali mostrano una correlazlone tra la resistenza al calore e la ricchezza di potassic. . 5) E state inollre dimostrato che l'accumulazione di potasslo nelle radlcl delle pianie aumenta con un moderato addizionamento di ossigeno. 1 giovani tessuti che crescono rapida-

.. mente necessitano di rnolto ossigeno e ovunque vi sia un largo supporto di ossigeno, II vie . pili potasslo (questa e anche vera per i tessuti cancerogeni) .

, . 6) lnvertebrati: il consumo di osslgeno aumenta nel tessuti degli invertebrati di pari pas- 50 con I'aumento della proporzione di KINa'. Questo e vera anche nei tessuti rneccanicamente inerti cos! che i! consume non puc essere aurlbuito a sforzo muscolare , L'eccesso dl K causa un aumento nel consume di ossigeno, stimola la resplrazione e accelera Ie reazioni . vasamotorie.

Inoltre, l'ellminazione dl potassic dovuta alia traspirazione aumenta con un aumenio eli ;, temperatura.

E ancora, in esperirnenti di durata di pochi giornl, quando I'ingestione di K e soppressa, !'eliminazione rimane ad un alto Iivello - circa 200 mllligrarnrnl per giorno. Se I'espericontinua, la quantita secreta di K dirninuisce, rna non raggiunge mal 10 zero. Questa omena e state chiamato il paradosso del potassic. Da dove viene iI ((7

7) Animali: negli anirnall vi e certarnenle un collegarnento tra:

Con(/lI.'iiolJi riguardo UlllilroW!IW

. ., lnrncnle il compendio piu sLrellamenle necessario, per

~e preccdcnti o~~.~elr~n7.1?nt ;;OI~C~~: Q\Jesla visione di molLi aspetti del fUllziollmnenl? del

~~~~r~I~~ ~(l)\~~11 :1~eeUlr;~~;::~~cc spiegazianc personal: nata da una vivida immaginazlOn~. L~ il~tesi s~no solidal11cntc fondaLc e 5(1110 state ripetuLamenle controllale. Ncssuna eVI-

denza del contrario e ancora appnrsa.. . a eli un riesame del problema della

1 risultati della mia riccrca portano can se la necessit • . 'Il' '1 L-

. . I '. d lie rnalauie lndustriali. L'applicazione eli questa concello e I irm a a.

tOS.~ICO ogin e e < , •

'. I 19GI un ratio vcnne confinalo lnun tubo sigillato per due

Per esemplO. ne ' . . II' .:

. I 1 11a C ossigeno) L'animale sopraVV1SSC a espcllmenlo.

mesi (so 0 con core, .. . [ di .

Q\mndo i1 tube sigillalo venne aperto, si trove che In perc~ntua e I nlt~?geno

n~lI'<lria lntcrna al tubo era dirninuita di 2/3, rnentrc l'ossigcno ern COflISPOll-

cicnlclllcnle aLlJllcntalo . .' ' L'f1l1hnalc aVCV<l guaelagnato peso.per mezzo del carboidrali proootli

verso la rcazione

\1 ucsta base selllbm assai veJ'osimi1c che iI nitrogeno in ~n'atmos.fe.r~ come quel~adr

S q d • In vita su qucsti pinneti come una chlara POSSlblhta per futuri co-

Glove 0 Satl1r1l0 rcn ~ra c "; •

slllOnauli. . I" d lla biologiae\

, I die vi 50 no valide ragloni per credere c 1C I campi e .....

Possiarno cone II ere c 1 ., r cia di uella ora eslstente." .

della geologia dovranno essere ristudiali S!I una base pill pro on q : .. -rr ...• _ .... " .... , potassic e ossigeno

lpertermia e aurnento del rapporto KINa

l'abilita del corpo a secernere potassic senza averne una immissione.

. B) Uomini: negli Stati Uniti (l953) Bass dimostro che esseri umani la cui temperatura au:.Ji·;inlenlava, avevano un aumento parallelo di K nella trasplrazione. Inoltre gli escrernentl una quantita assai pill alta di potassic rispetto all'Ingerirnento auraverso I'all-

III. Tra~mlll!llione del polnssio

fI.r(!labolisll1~ aberrante de! patassia

1) La propor7.iollc (in milligrammi) del potasslo (K) e del sodio (Na) , nel sangue anim

o nelle cellule ani mali 1: nota da lunge I empo. .

. di K/N~ - 1/2'i fino a 1/17 nell'acqua manna;

La proporzronc I ,,- -

KINa = 1/17 llno ai/III nel plasma. . .' . . ul

D'allro canto nelle cellule corporee avviene II ~onlrano: II potassto domina S

Per escmplo: KINa = 21 I in una cellula epallca. . . .' ,

lnolt re poiche una cellula sariguigna (globule rosso) e f1:ca di (ISS1geno~ ! ~:s

combillU con il sodio e si trasf'orma in potassio. II risultato e un'alta quantil I

K/Na-1RO/I a pill. I 0.·

2 La relnziol1c Ira potassio e ipertcrmia c anche ben nota. Se cresce a prop 'u'

K/~a. \ les'5~li cardiod dl una ehiocciola di allevam:n~o pos:ono 1~l1erare una pi . temperatura. La stesso e vera per it cuore di rane, grillI, reset e leprI.

1:(51

Plante: anornalie parallele eslstono nelle piante, Per esempio ogni anno in Francia le prendono approssirnativarnenre un milione e mezzo di tonnellate di K,Q dnl suolo. .'··':f·.·.··i)IUIU 450.000 ronnellate sana aggiunte come Iertlllzzante chirnico e 300.000 tonnelJate sono da letarne di fauorie. Cos I ogni anna vlene assorblto dal terrene it doppio di po, .. ,:}ar'!'.'~,'~'v rispeuo a quello che viene agglunto (solo nelle ultlrne decadi e accaduto che siano ell-

in usa fertilizzantl al nitrato dl potassio). Nessuno puo spiegare da dove vengono Ie tcnnellate di potassic che non romano dai conteggi sopra citati,

la relazione tra K e H e Ira K e Ca e srata definita. Negli anirnali terrestri la protra K e Ca e quasi cost ante e mediarnente uguaJe a I (in grammomolecola). Noi a spiegare questa grazle alia reversibilita che appare nella seguente equazionc:.

I~O

to di calcic. "b . d che i bnnchi di corallo sono calcarel:,: Miscellanea:

Qual'e I'origine del mngnesio? SI dovreb e nelor ~r:. Q to puo essere compreso sull:i: ' .. In Iattorie che stanno assai vicine all'oceano che e cos! naturaimente ricco di scdio, Ie

, , l 'nlerllamente 50no do 01111l.IC1. ues . '. ". . . ' . , "

sulla snpcrr,cle: men re I, , , . . ','] 0"01' aenati prevale lase': : "alghe sana usate come fertllizzante; eppure II suolo non diviene saturo di sodio; al contra-

, , I· t' 5t ratt dl acqua supcnon, PI"" e ",', .. , ,

base eli quanta deuo, cioe c IC neg I . ' " ' . .::" :. rio le pi ante cresci ute su questa suolo, se bruciate, producono una cenere che e ricca di po-

guente renzlone: ·t~ssio. Che cosa e avvenuto al sodio (Na)?

" Fertilizzanti consistentl sia di nitratidl sodio che di potassic sana usati sulle piante. Talyalta vengono date misture naturali di entrambi i nitrati (il fauo che Na e K si trovano in-

, , . U' II' ":.' :":~ieme in natura come nell' Alsazia estato tralasciato). Piante in salute accettano Na cosl COw

J) Deposi7.lon~ {h, l10va I g3 IIlU, t che 'In paesi ricchi di granito, Ie galline eranont·,.·.im. 'eK. Eppure Ie lora cened sana fatte .soprattutlo di K. Che cosa e avvenuto al Na?

N \l ' vmezza avevo osserva a ' , .' .' ......< . '. . ,

e n mlU glo e', I' ','. . l'll 1['1 sulla superficie del sHolo dopo una piOgg.l~,. l.',>· Nei prati del Sahara che si stendono vicino al mare pecore sopravvivono grazie a piante

,'. vano scaghe t I mIca SCIll 1 Hi, ' , ,""< :"" " ., . , .

ITaUe c m:1l1gl:1 , I I . l a offr'lre una chiave al proces5o, per CUI Ie ste~,~~:.,.~,,:,,~lpfile, (plante che prospera no In un chma ncco dl sale), Dalla lora lana comunque Vlene

/\ 'd sovvenoe c lC a mica po ev . . "" ',:'" . ., ,

11111 opo 1111 d a can gusd cakarei del peso dl circa 7 gr, In all);, :.:-:'.e~tr,aLto malta carbonato dl potasslo. Nuovamenle, che cosa e avvenulo al sadlO?

gallinc P05S0110 regolarrncnle pro IlHe uov .. ? ;," ' ..

bienLe cosl sterile, "';:';'',,>

Ca. •.

K). + H,

. " , 'I I nimenlo del1'equilibrio blologico.

Quesla e 1<1 r.cvers.I~J\hta chc f1en~le!le 1~ ll~~la :ern'bra risultare in una vlta pil\ attiva, pili Ncgli alli111<111 la piu alta propOlZ.lone (I ',.

. ' 'K 0 numcntano insierne , rnentrc Na decresce. .'

o~SIg.ella! (1, pOlche e , .. r rfelli di K e Na 5ulle cellule e SUI nervr, cosl

Sarebbe lroPPQ lungo rivedcrc tUlil g,ll oppos Ie'

qui citlarno wlmnel\te alcuni escmp1: . I

. di , '1 l 0 ui risposla ell un rnusco 0

<I) un <1110 livello di K 1t1l1llUISCe I ernp ,...,' d I llvello di K.

. di ac1rcnalin<1 va ill parallelo con le vanaziom c .'

h) In secrczrone I" r in In secrczione di adrenahna, Sin un au-

e) 1[1 sti1l1ol':l7.iolle delle ghiandole surrcna I causa su , , -

mento del snJn-7nJ~ del K pI nSIl1atico, . d' K per clue 0 Ire ore

. , n'lmportante secrczione I

d) II clesossicorlicoSLerone 1111c\lalo ca~ls.<I u , ,

e puo sfnciar e in una susscgueulc cldlclcnzu dl K. . dei

c) II potassic e delerminali onnonl sono mulualmenle dipen enti.

Osscr'l'Gzioni

I) pSalniLro\. 'I lnil ro 0'1 c' ottcnuto solo per estrazione dalla mnltn di calce utilizzata per co-

. cr seco I' sa.,' 'I" i l

" ' I' di mattoni 0 dalle pnret] eli cave sotterranee di ca1care. II sa mtro c una m s u-

slnd",1 e ~nrct' I [' Ca' K e magncslo (Mg.) da cui il nitrate eli potassio deve essere csl~aLlo. , ra I I1IWI I (I , , 'T lela produzione u, Qllcllo che noi abbiamo non e solamenle UIl'az.l~ne nun Ica1lltc, ma.~ne: ;'arigine"di quel

, ' di I" Eppure nessuno S1I10 ad ora ra consi era a

rol<1~SIO e mngnesto I en CIa, "

. I potnssrot

2) Dolomite: , \' b t di gnesio) e Iormala

Ricordinma che In dolomite (calcare 0 marmo rI~CO (I ca~ ona~reldn:~valo del carbona-

inlernall1cnte tli ghlala calenre, in cui iJ carbonate di magnesra <1~P>

Mgt< + 0;. - Ca •• ,

La mica e un doppio silicato til alluminio e potassic. Su un suolo privo dl argilla, senza mica, una gallina .non puc produrre un guscio solido. II silicate di alluminio coruenuto oell'argilla non puo diventare calcarea cosl che l'uovo ha una copertura suffice. La mica, cornuuque, contiene potassio in aggiunta a silicio e ullurninio. Potrebbe essere il potassic a remlere le galline capaci di produrre calcic?

Per corurollare questo Ie galllue che si nutrivano usuulrnerue su terrene argilloso, ven, nero lasciate senza calcare, Quando appurve un guscio rnorbido venne data loro della mica; nel giorno lmmediatamente successive riapparvero i gusci solidi I (Ricordate che mentre la parte interiore dell'uovo rifleue la qualita del cibo preso seuimane prima, it suo gu-

", scio non mostra traccia di un eiernento ingerito pili di 4B are prima). ,

i, Quando si presento tale evidenza altri ricercatori risposero che forse it potassic mobilizzn' •. , va il calcio osseo delle galline. Se si segue questa linea di pensiero il problema e purumente

rirnosso: come puo una gallina viverue su un terrene non calcarea irnmettere abbastanza calcic sin per mantenere it suo scheletro, sla per produrre giornalrnente un guscio duro, pesante 7 grammi?

Esperirnentl similari vennero condotti can galline della Guinea che avevano deposio uova con gusci solidi a glomi alterni, La mica venue sornministrata e i gusci prodotti divenne[0 solidi giorualmerue. L'esperimento continuo per 43 giorni, durante i quali il supporto di . mica venue interrotto in differenti occasioni: il giorno successive a quello in cui la mica ve-

niva tolta, apparivano uova can guscio rnorbldo. Non appena ta mica veniva ad iniegrare la dieta, riappariva un uovo can guscio solido nel giomo lmrnediatnrneute successive alia ingestione,

Questi esperimenti acceutuauo nuovarnente quello che posslamo verificare in numerosi ,lavori di Ilsiologia: l'organisruo non rnantiene riserve di potassic. Cosl una gallina produce if! reazione inversa dei batter] di salnitro

141

r :

Studi 5'11 lnvoratori esposti ad il1((!IlSO calor!?

. truni (4eV) per un nucleo di ossigeno legato ad un nucleo di Na (circa 3.500 volte tant quanto la reazione chimica della Iusione fislca-atomlca). Questa energia (4eV) puo esser Iornita dalle radinzloni ultravlolette (lunghezza d'onda 3.000 Angstroms 0 0.3 microns) Ulteriori ricerche mostrano che Ia trasmutazione endoiermlca Na + 0 - K (reazione o difesa dl un corpo Irattato can ipertermla) e dovuta allo squilibrio eli Na/K. L'orrnone cor tisone tende a mantenere quell'equillbrio flnche rirnane nella vicinanza di valori 1.5 (i:

· grammo molecole),

· In luglio nel Sahara, cornunque, Il livello cadde a I. J; dopo eli che le ghiandole surrenali in .. ' dussero la sintesi di aldosterone (100 volte pili Iorte'del cortisone) per consentlre di sostene re il Iavoro.

Non e possiblle andare in dettagli a rnolte altre osservazionl Iatte sugli isotopi del potas sio: ricordero solarnente che queste rni consentirono di cornprendere perche alcune tabelk

· di mass a atomica non possono essere usate in biologia; la composizione isotopica del po tassio organico e differente da quella del potassio minerale dl cui si traua nelle tabelle con una divergenza alia rna al prime decirnale. Su questa base e anche meuo uliie LIS are tabelk c di 5 decimal] 6 pili.

L'intera questlone della biologia e cosl cornplessa che sulla scala blologica la fislca nu-

cleare e troppo sernplice.

Inoltre dati reperibill sulnucleo isotopo non sana utili, giacche Questa nucleo e solamente nolo a noi in tlsica come una entita a se stante e i valori dati sono soltanto del risultati . rnedi.

Noi dobbiamo riconoscere che un nucleo e un'entita eterogenea di masse ed energie, I valo. ri rnedi della fislca ato mica quindi non ci so no di aiuto,

Durante l'anno 1959 rni venue dato l'lncarico, dnl govcrno tranccsc, cii riesarn~nare i risulLal~ di 1IIlO studin scmes[rnie faUo ncll'nl1110 precedente sui lavor3lori impegllallnelle zone di

cstrnzione pelrnlifcru del S"hm<1. .. .,. .. Erano .~lali n::gi.~lrali scrupolosamenle dati da tina equipe di medici militari: eppure I dati

raccolti non potevano far allro che confermnre faUi giu noti.

I) 11 suclore diveiuava ph) ricco di polassio al1'atlmenla~e della lempc~·alura.

2) Da maggio a Iuglin In proporz.ionc del cloro (~1). rlspe[(o al sodio (Na) :urnentava dell'BO%, mcntr e ln proporzionc eli K nei cnnfronti di Na a~.lIncntav? del 100 In. . 3) 11 corpo ricevcva e genera va calore per mezzo di radiazioni, convezione, e del mct;1~ohsmo corporco, sia qucllo dovuto 31 lavoro svolto, sia quello dov.uta al cOllstlm~ del clb.o.

In [ali condi7.iolli il sudore cor porco rilasciava i1 calore assorbilo 0 generalo (In calorie)

alia media eli 2.380 caloric Kelvin per giorno.

Un fano sorprendcnle, COllltlnquc, venne con leggcre7.za~ ttascurato. .

Mentre Ci<1SClIllO del lavorntori raggiungcva una media eli calore extra eli 18.60 calorie Kelvin al glorno per un pcriodu eli sci rncs], ness\ll~o.eli essi sorfr~~a c~i prostraZ:l~ne d,a :alorel ln accnrdo aile teorle accettale questo e impossibile. Uno squilibrio terrnale ell COSI violenta

natura palrebbc portare ad un crollo risico. . . . .

11 paradosso quincli lasciato inspiegato, e dcgno di essere rivisto:

uornini su una pialla forma di melallo compleLamenle csposta al sale svolgonn un lavoro di srrCI1t1a natura in lin clima dove In temperatura, all'ombra, supera quella del corpo umano. Nessuno soffre di proslrazionc cia calore. Corne

pub nvvenire cio?

1.,0 squilibrio lcrmale era [lccoillpagnalo non solo da un aumento prooorzlonale Lli sec~c:

. 1'1 Q[~"S'IO rna cia un incremento di ingestlone di sodio: i lavorntori ncevevano cibl

7.I0l1e t p"." ., u < •

salati e spcsso cspri111ev;lno 1;1 ueccssita di succhiare dci do]:i saIOll!.. ..'

13c[lchc 10 spazio non pcrmetta LIlla presentazlone della nua o~se~vazlOne c!llmIC~ e t~r Dlro ancora rneno riguardo al magnesia (Mg), benche le osservazlonl in questa caso sia-

mica, possn dire chc i lavor::1lorl trnSl1llllavallO circa 0.45 gramnll di Na per grorno ~n 0; .: ... ··.ilo numerose e variate. .

gramrnl eli K (0.76 gr.K = 0.75 gr.Na + 0.31 gr.O). Questa dunque era iI mezzo call II quaie. Abbiamo viSIO la nascita del magnesio dal calcic (dolomite, salnltro): Ca., - 0'6 -

essi manfcnevallo il lora equilibria terrnico nonostantc le teorie dasSi:he. , .•.. ' 'Mgl• (il corallo apparlrebbe come iJ risultato dell'lnverso Mgs, + 0 .. - Ca.s).

La COlTInnila Europca del Carbone e dell' Acciaio condusse LIllO studio (1959) SUI lavoralo: .' In agrouornia e state segnalato che quando il dosaggio di calcare viene aumentato, la

ti che operavano call forni lIsn(i per il tmllamenlo dell'acclaio can iI calore (v. CAP. II, pag:··'~ian!a mostra un aurnento di Mg. La ragione, nondimeno, non e stata compresa, Le piante 131/n. I). , I S I I :.:.prendo[]o circa 20-50 Kg .. di Mg-metallo per ettaro ogni anno. Eppure non viene data nesI valori misurali, ottenu(i in 'luella ricerea, coinciclollo can quelli <Jllllotall Ile a l~~a·~/';.'<sun fertilizzante al magnesia. Da dove proviene I'Mg?

enlrall1bi i c<lsi, corntlnque, i medici 'raccolsero i dati. I professor! ehe tenlaro~o. dl I~lcrr >".:'IJ Jivellodi magnesi~ in un raUo completamente privata di Mg. rimane cos!an!el Nel prct.arli nOll otlcnncro ~lIcecssO. Questa e lIn'ulteriore prova che.la SliperSpeCIa117.zazlon'~'.~,.l937 e stato regisLrato da Bruell che l'llOfi10 secerne circa 3A milligrammi al giorno per ~pesw divcn(a indollrinazlone c aececa la gente di fronle alia cVldenzrI. ,,';;"\':?,P~~i chilogrammo del suo peso; sempre pill di quanto egli conSuma. Eppure 1 'ammontare

Un risullato della mia csperienza ncl dcscrLo, e chc io sana slaLo capace dl delcrm,lIlare:~\ Mg nel sangue rimane costante sia che iI Mg siil consumalo 0 meno. La sola eccezione e

. E ~. b'I' ain4voIISdJeleb··". .

I'energia necessaria per In reaZJOllC Na + 0 - K. 5~a t: mlsura Ie clrc '.'::: ,',

. ::'." . .f,:' f{~'-::::~:'

IV. Mugnesiu, fusforo e calcic

141

141

nci c;l,~i tli scri trGullli;allorn il Mg ::111111Cn13 ablmstall7.,(1 cia far si che dcbba esserc so III III in [, slrntn acqua salata , oudc pcrmetlcrc nl corpo eli rcsiaurarc il suo cquilibrio.

I);J!I regL~tr8li nel Saharn ml 11811110 consentito di fare simili osservazloni: la sccrczione media PCI' giorno per 1111 pcrinrlo di sci mcsl superava l'ingcrlmcnto eli 117 milligrarnm] (Mg-metnllo) con U11 massirno durante I;] prima seLlinHI118 di SelLcmbre, Quando il dato rag, giungevn 222 milligrauuni pCI' glornu. (Poichc 110i trattiamo eli pesi minirni, blsognn sernpre tenere C0l110 chc tali valori nossono andare soggett i a piccoli, rna incvitabili errori eli

misurazione).

Uno studio dcgll cquilihri dcgli ioni rnetallici, rni ha conscntilo eli raggiungere la conclu.

sione che l'orlgiue del Mg e il Na.

Na,l + 1-1, - Mg» ,

Ult criori considcrnzioni hanno indlcntn che il fosforo (P) e il calcic (Ca) snno prodou] insicrne dal Mg e chc questa C la ragione per cui css] souo lcgati in natura come losfati di calcic nclle ossa C ncl deposit] rnincrali,

Dove viene secreta pill qunnlita di una sostanza rispetto all'ingerito, la proporzione pub

essercconsiderala come ncgativa. Tcnendo questo in mente abbiamo notate che ogni hilando ncgntivo eli Mg e accompagnaln cla una proporzione ncgativn di P e Ca.

In un arco eli sci 1111:5i, 5 lavorntori che mostrnvano un bilancio positive di Mg, nello stesso tC111PO rnostrarono un bilancio posltivo eli P e Ca. Questo pUG esserc rnppreserttato dalle .

scgucnti equazioni:

Mg + a - Ca e Mg + (Na"O) - P.

Ho anche menzionalo che 2C" - Mg,,; questo vcnne veriflcalo in un acceleratore dl part icelle {1961) e sembrerebbe richiamnre una cornplela rlconsiderazione delle origini de-',

gl! ldrati eli carbonic.

Conch tsione

Uno studio purarnerue tecnico delle precedenti reazioni non pUG essere fallo in poche,: pngine pcrche 110n pUG ricevere il supporto di alcuno dei rnetodi gia esistenti. So no nccessa-' ric nuove spicgazioni. Ecco alcuni esernpi riguardanti il nitrogcno (N), il monossido eli car:' bonia (CO) e 11 sillcio (Si). ...

Amrncuiamo che il nostro concelto di nucleo sia valido; quando noi diciamo che N, da-'" ra Si a (C + 0) dovremrno quindi essere capaci di derivare tulte le cornbinazionl di isotorF'

stabill che siano possibili e solo qucste. Vcdiamo se questa e vero, . •.....•...

Noi conosciarno due i~OIOJ1i stabili di, nitrogeno (N" e NIl), due eli carbonic (C" e¢i1)i~~ lre di ossigeno (0" , O"e 0,,) e tre eli silicio (SilO, Si" e Si,.). Poiche N, C I'origine,@~~~ possiarno avere solamcnle Ie scgucnti cornblnazioni: "L'

2 NI• a Sill == C + 0

n ,-6

L'unica apP?rente .eeeezione e quella che non vi e C + _ . .

una rnassa dl 3 I. CIO non e pcssibile :' ,.0,., la somma del quali darebbe

d' . . e non appare poiche 11 rnassi . 2 N

I rnassa (A) dl 30. lnoltre non vi S0l10 nuclei cI " ... rna e " con un numero

nitrogeno. re permeuono a noi eli derivare C" e 01& dal

Si. puo auche vedere che se 2C -!vI . " .

. g, I sopra rnenaonau rsoro ' t bili C

essere comblnati per dare Mg M M PI s a I I 11 e C" possono

Nel caso del sodi H. g" ~ g,~, Questa e valido,

a Nall, che non ha IsotOPI la sua combi .

Ku, K .. e Ku. ancora validi. • nazione con 016, 0" e Oi., da

Si deve ricordare comunque che certl elernenti . , . . . '

caso la regola deve essere in qualch d ' possono avere onguu differenti, nel qual

L: e rno 0 vanata,

Lavoriarno dunque can Ie esatte masse di lsotopl

Si = 27,985775; C, = 12 003803' 0 - 16 N

• I 16 - U .= 14.007520

ell + 0,. = 28.003803; 2NI• = 28,015040.

Noi possiarno scrivere secondo 10 stile della fisica che

SilO = 27.985775 < Cil + 0,. = 28.003803

< 2NI•

in senso qualitativo e in accordo con le nosire osservazlonl,

Nella Iisica nucleare la perdita di rnassa dovrebbe

una ernissione di energia. In biolo ia c cs~ere ~alcolata come corrispondente

10 scritto: g ornunque la situazlone non e la stessa, Noi adat-

28.015040

Siu' < N, < C + ° < 2N,.

e la molecola stabile del nitrogeno C', .

accumulato energia: N + '(' + 0 e la molecola attivaia rnetastabile dopo

• I energia 0 massa) = C + 0 Sa bb '

. re e un errorecomunque

nrcndcre per In massa di C + 0 la sonuna delle masse eli C" e 0, •. Questa e una 1113111polazione ariunetica SCTna sense e non ci riguarda assolutarnentc.

Slmilarrnent e 2N" C linn cpcrazione aritmetica SCilla valorc, giacche due atomi di nitrogeno Iorrnnno una unila legum che include energia che lion csistc in N, •.

Questo rnostra perche calcoli trattl dni dati della flsica nucleate non sono trasponibili ad uso biologlco, cssendo sconosciute le esatte masse sia di N" sia di C + O. Sirnilmente, inoltre, g1i atornl organicl sono di rr crcnLi da quclli rninerali renc1endo differcnti anche Ie 10- ro masse.

Vi e un'nltra irnportante ragione: una rnassa prccisarnente conosciuta come quella dl Sit! non pub essere paragonata in biologia con le sornmc delle masse di c.] e O,!, giacche la difIcrenza in masse indica l'encrgin liber ata dalla luslone di questi due nucleidi.

Supponlamo chc Questa encrgin sia equarnente divisa ITa i 28 nucleant che so no assiern-, In questo caso la encrgia totale data dal calcolo classico nella llslca nucleare ha 50lamente un valore statistico, giacchc la lotale cnergia collegata non e un prodollo eli 2S energie elemen tari cquivalcnti, rna dci trc valorl energetic]:

1) un forte' valorc dcll'nssigcno

2) un minor valor e eli carbonic

(In somrna eli qucste due energle c circa equivalente a quclln del tutto)

3) il terzo vnlore energctico c una debolc energia eli relazione tra i gruppi 0 e C ed e solo approssimntlvnmcnte un mllionesimo del valore delle altre due.

L'attualc macroflsica dell' atorno ?! su una scala che non pcrmette l'esplorazlone della costituzione interna del nucleo in modo.sufficicntemente precise. E interessante notarc lullavia che mentrc l'encrgla lntcrna eli collegarnento dell' ossigeno can j 16 nucleoni, assornrna . a poco piu eli 127 rnilionl di volts elellroni, solo 4 volts elettroni sana sufficienti (per con-.', traslo] per un nucleo eli sodio che puo cosi accoppiarsi ad un nucleo di ossigeno,

Non vi C una misura cornune: in biologia In situazlone e dlfferente do. quella presente nel-

10. lisica atornica.

Similarmenle se tali trasmutazloni non sono osscrvatc nella chirnica, e perche le energle. usate sono treppe deboli, Perc he un aloma di carbonic ed uno di ossigeno si comblnino ln una molecola di CO vengono Iornite 26 calorie Kelvin; per it nucleo di carbonio questaf una energia di 0.00113 volts elettroni. Questa fenorneno Iornlsce una energia circa 3.5(}(Y·· volte pill dcbole eli quell a risultante da una reazione nucleido-biologica che unisce urratci,\ mo di ossigeno a un alamo di sodio 1

Na

+

,..0 K

t

I-I ,.... ..-- 0

"'-' Ca ~

Come risultato tutte Ie scienze si troveranno a do . .. .

sin' ' h . ver nesammare it loro I

eeumenlc c e questt miei scrlul saranno sufficienti . I avoro. 10 spe

molti studi ai quali sl e aderito dogrnatl t a .sllmo are la riconsiderazione

carnen e, nelle scienze, oggigiorno.

Concluslone

L'evidenza chc io ho inlrodollo (graficamente rapprescntata riel diagrarnma sotloslante),-..;· rnostra chlaramente cl~e noi siamo in prcsenza di una Iinora sconosciuta proprieta d.elj~j} materia: la trasrnutazlone biologica, \111 fenomeno che e completamente differente dall~rtf'.H aioni atomicbe e dallc fissioni della flsica.

146

147

AI'Pl~NDlCE

KJ~ + 016 _ Na" .Na" + Oj6 - KJO

(vedi trasmutazioni biologiche di Louis Kervran)

proporzione KINa del plasma e circa di 1/7) percio questa cornblnazione trasrnuta if pla s,ma in globuli rossi, mentre mantiene I'emogloblna internamente.

In altre parole it globule rosso e un'altra forma di plasma dopa che l'ossigeno e I'emoglo bina (che e prodotta nel Ieguto) sana stati aggiurui ad esso.

Cereale vegeiale

plasma

globule, fOSSO

globulo bianco

cellula corporea

Trasmutazioni di Herman Aihara

> 7

< 7

> 7

KINa> 7

< 7

Tm,mrllirniolle tJioloJ.',ica

, ,I I' I l'uriaeglielerl1enti,sitrasrormanoi~

pmlandOhiOIOgICarnenIClal\l:cclclS~de, ,acql~'i e e grassi, Quc:;10 e il tllondo delle maleria organic<I nella [or run di carboi rail, pro en"

II plasma (yang) viene prodotto negli intestini dai cibi (yin) ehe noi mangiamo, dopa che i cibo e stato digerito e combinate can la bile (yang), La bile (yang) aggiunge anche emoglobina al plasma; questa plasma enrra nei vasi sanguigni attraverso i villi intestinall e incornincia a circolare attraverso l'intero corpo, Raggiungendo i pol mont I'arnmontare dl 01 aumenta, Poiche O,e yin e il plasma e yang essl sana auraui e si cornblnano Iorternente.

Questa cornbinazione trasforrna it plasma in cellule immature che non hanna nucleo. Es. se sono chiarnate globuli rossi; do avviene attorno ai capilIari dei polmoni.

Poiche 01 viene estrauo dai globuli rossi auraverso l'aulvita dei tessutl, i globuli rossi hanno la posslbllita di divenire yang, II centro del globule ross a diviene yang e un nucleo . lncornincia a prendere forma, Questa e l'inlzio del globuli bianchi. II globulo bianco deve .. essere rnolto yang cosl che puo respirare, rnuoversi e cambiare forma. Quest] globuli blan-

TrasIHllla z tone jisiologica, , ":- chi quindi passano attraverso Ie pareti dei vasi sanguigni e vengono attrattl dalle proteine

~ d I dcr na ri~iologia occidentale, j'os,~igeno sl combina can I'e:noglo,bma nel~ .:~ yin, Quando questa attrazione si e auuata Ie cellule corpdree vengon generate.

xecon 0 a!TIO , l rnmbiui can t'emoglobina net globu I :,'

lobuli rossi. Questa teoria non spicga :OIllC .01 SI. e,om I ," Ii (Na) del ;::. , . .

g " ! 1 plasma che li altorJ11U, Gmcehe II plasma couucnc piu soc ° b" ~:' Clbo (generalrnente parlando Y1l1) + bile (yang) - plasma (yang)

roSSI IllveCe C lC oe ",' ",' bi l'emoglo l- , ' , " "

b I' "I I srna C 11itl yang del globuli rossi. Affmehe 0, 51 com uu con , ~ plasma (yang) + 01 (yin) - globuli roSSI (yin)

glo \1 I roSSI, I P (I. , , , I 1 1 dirrerenza ym-yang trn '" , ,..

I ~' . ' glo11l11'1 ros~i lnvece eli combll1arSI co P asma, a globull rossi (yin) - 0, (yin) - globuli blanch I (yang)

11a c ie e 111! Cl I1fI <11 "< , b I' '

'I I 0 deve essere pitl piccola eli quella tra 0, e I glo U 1 rOSSI, • , "globuli bianehi (yang) + proteine (yin) + 0. - (cellule corporee) (yin)

I [J asma e , . ( " , lfi KIN di 7 "fi KI ' 7)

. qUI ytn sigm lea. a > I ,yang stgru lea Na < di

_--- o. ------- globull rossl (yin)<:

Plasma (yang)· .

.. ..<'Queslo cambio 0 trasmutazione dl yin in yang, di yang in yin e la vita stessa, l'Ordine

! I, r I condizione 0 deve essere pitl yang del plasma 00, deve essere Plu'~':deIl'Unjverso, ll Tao, Quando noi fermiamo questa mutamento fisiologico 0 trasrnutazio-

Per soc c IS arc ques a > 1. ',' . '0 " , " " " , , , ,

'I i(1 yang dci glnbuli rossi. ,'d .' ne, I nostri corpi spirano, L ossigeno e un rrnportannssimo Iauore di questa trasmutazro-

yin del p ,~Sl11a, n1<1 r n r I 0 sin pitl yin del plasma e del globull rossi C conL~a· <: ne,

In ogrn caw eOlTlunquc II attn C ic , , I ' I' moglobma, ~.

'.I-. 'J e ""CI'e lln'altra ragione per cui 0. non 51 COIl1Oll1a call e , ,> > In glapponese «vivere» signlfica respirare. La respirazione e una delle phi importantl bran-

dell 0' percro VI eve", , 'I b ll rossi rna 51 --"".

'1 ' . aziQllc' 0 1l01l si eombina COil l'crnoglobina net go U "".', {la ;"l~ che nell'arte orientale della longevita.

Ecco <I rma spreg: < .., J, • " del globull rossl e dcll'emoglobma v . :~':;

CllT11bil1<1 con II plasma pOlche II plasma e piu yang . :.':, ' <'.: ·i·'!'i':.~'

Sllol(l (yang) - vegetate (yin) - lIamo (yang)

pinntc. " li di ritl nella scrnplice forma eli molccole come gtucosio, ami-

L'uo1l1O mnngia t vcgeta I, Ige , . I I' r rna eli cellule, Le cellule for-

" 'I I ' L' InO COJ1lblna tall rno eco e 1]1 or

lloaelcl! e aCI( 0 ntuco. l1,n , t' d organi rormano una unita chiamala uomo.

111<1110 vari !essuli cd orgaJ1l; quest: tessu I C

L'uo1l1O e pcrcio un risultruo della lrasl11ulazionc del mondo vegetate,

t ,,0

Trasmutazioni hiologkhc di Hubert Descamps (in conferenza dopa it prof. Kervran)

. "n rile 1974 una rlvista rnensile COil pcriodicila di 10 numeri per anne edita d~1

Dn «SpITale» N 7513" If". f()nd~!O 'j1Cr (iirrondcrc l'illsegnamenlo del maestro George Ohsawa, In

Centro 19noranltls e gin, •

IJruxellc,. II

lndiriv.o: Jnxinne Ilngno Rue Rnssnn 79, UNO I1rl1X~ es

Domande e risposle dopa la con ferenza

Donwncla: Quale e il ccreale che dona pit't calcio?

Hubert De!>camps: La 511[1 domanda nnn signifiea nlcnte. ~.ei dovreb~: pO.rre la sc~\~el~l.e

I. I· I' '11 cercalc chc l1CrmcLle i1 miglior attuarsi della caicilICU7..IOne? Poiche II ( umnnr a. qua e c ~ (. . , I I a I

J . I ca il massimo eli calcic e quello che ricnlciflca al rninlmo, rna C te uart car-

eerca e C 1e provo < ,..' • • divid e

cio wllo la fonna di crusca dei cereal]. Quindi se si deve rtcnlcificnre un 111 IVI uo, lle:e5-

: r . J'I m"gnesio a sillcio 11 frumento, specialmcnle, i: un prodou.o che contiene

sano ornrr g " . . . . .

abboncianlcmenlc sillcio (dal G5"10 al 68% nelle cenen).... .

Comegl.lcnl.cmenl.e, io insisto fH1C0r:1 una volta sulla nccessila di ll1a~gl3n:.ram: ~l fn~men- 10 illlc~rale che sia di vero (rumcnto integrale. Per no! il pane e un CI~O .pfllTIordtale; II ~ra- 110 saraccno e assai ricco in magneslo e il mlglio in sillcio. Un macr~bloIIC~ sa che m<ln~la\e cereal] e il miglior sislcrnn per stare in equilibrio, e voi troverete n.el c.crcali .Ia prova SClentl-. rica Iornila dal professor Kcrvran. II rise e un po' m~no r.icco dl ~llle~alt: m~.~1Ilehe esso contiene tultl i minerali cd ha mcno scnrto rispetto ugh altri prodotli. L Asia Cl. msegna che csso eun ccrcale che cousente In vita, rna il riso e sopralluLLo un cereale ~urall~~ dato che

., . . )oche purine Si dovrebbc sempre fare una differenza tra cibo utilizzato per

conln:ne LISSa! I . . . I . T ' .. '

un periodo curat ivo e cibo designata per un pcriodo normale; In questo u limo caso I ns,0

. . ,. do un cerenle assolutamenLe necessano

cntra nel nostro melabolismo, rna esso non e, 10 ere , .'

~cr :lOi gia~che n~i vlvlamo ill una rcgione che produce cereal! nei quali noi posstamo lro;

, . C quando si mangia troppo Irumentojs

vare clernenti assolulal1lenlc nccessan. .omunquc, ' . .' ".,

riscltia eli <were lIll pn' troppo scarto rispetto al riso: pcrcio e as~olut~mcJ~te lIee~ss~r~~, ~~. II n pcriodo cumtlvo, utllizzare il cereale che (1ft la minor qU[ll1tllft ell punne e c.le e II pi ..

, I 1 . I la prova eli questo quando 51 vuo e cu·

equilibralo c quesLo e il caso del mo. no Lrc, Sl ,a < . • •• • I '0 ., . , f .' d' dieta di solo rlSO per CUI I flSU latl son. rare rapidamcnle \Ina l1lalattm e SI allno glOrnl t '. " . _.

gar<llltili grazie a quesla pralica, sc viene falta con seneU\ ().

(I) Si paria di una malalLia qtlulsiasi, non eli lIltle Ie malallie.

Q\I:.1n(o al riso, si intend!! ri.~n il1lcgralc, 0 ((sbramalo di risone» (N .d.E.).

D.: Qual'e la differenza lra peso atornico e nurnero atornico?

H.D.: II «peso» corrisponde a un peso riguardante un calcolo maternatico: ll numero atornico indica il numero del protoni, del nucleoni e neutroni. La caratteristlca dl un aloma e nel suo nucleo ed e nella trasforrnazlone del nucleo che produrra il nuevo nucleo, conseguentemente un nuevo corpo elernentare. Le trasmutazioni sono una proprieta della materia e sono state ignorate sino a 10 anni fa benche it nostro organismo Je abbia portate con se per milioni dl anni.

D.: Quando si parla di monurnenti si dice che vi sono spesso rnicrorganisrni che hanna permesso trasformazionl della superficie del materiale calcareo. Si puo qui parlare di catalisl?

H.D.: Sl, poiche i microrganlsmi hanno gJi enzirni come catalizzatori, Quest] sono in realta elernentl catalitlci, gll altri sono catalizzatori biologici, sotto 10 stesso nome dl quelli che norrnalmerue 5i usano nella Iabbricazlone della margarina, come idrogenazione (una cosa che normal mente non si vuole fare, ma che viene fuua come metodo corrente nelle industrle), Si idrogenano gll ioni per aumentare ll loro punlo di Iusione. Si aurnentano cost Ie molecole, Per far questo occorre [a presenza dlplarino che e catalizzatore minerale. Alia stesso modo, in tutti i fenorneul biologici, vi sono catalizzntori biologici che so no gli enzi. mi. Per darvi un esempio, alfa amilasi e beta arnilasi, che si utilizzano nella bocca per scin-

dere gli aruidi, sono pure enzimi. Questi enzimi sono anche catalizznrorl, in det errninati casi.

D.: Puo quindi il cal do essere trasforrnato in potassic per riduzionc? H.D.: Se si vuole usare un terrnine chimico, si dovrebbe dire che:

23Na + 16 0 : =: 39K, e una reazione per ossidazione e che

. 40Ca - IH : =: 39K e un'azione di riduzione. Ma questi termini non sono esaui, perche in realta non e una questione di equazlone chlmica; il segno : =: indica equivalenza.

D.: PuC! il termine riduzione essere applicato ad altri element] oltre I'ossigeno?

H.D.: No, per definizione l'ossigeno e un ossidante in chimica e I'idr ogeno e un rlduuore. Quindi i Jenomeni della respirazioue sono i Ienornenl della ossidoriduzione. In realta il nostro sangue diventa da rosso a nero, per ossidazione del ferro. 11 ferro ferroso diviene ferro ferrieo e viceversa. Quando il sangue abbandona iI suo ossigeno, diventa nero; quando e . ..• ossigellato diven!a rosso. E semplicemente per [' intermediarieta del ferro che 50[0 uno cle. .•• gli e1ementi del sangue di lin indivkluo produce i fenomeni su cui sana fissali Ie reazioni di

... ossidoriduzione, .

, D.: Deve esservi produzione di idrogeno per avere riduzione?

.. na rcnzlone rirlull iva anchc 5010 per privnzionc

I-J.D.: NOll neccssuri<ll11cnlc. 51 pLIO. nverc U ' • I .. par1are eli ossidazlone 0

di (l~~igcno, 1lH1 dohbimllo not arc, .'11 q.UCSiO C<lSO, C ic non SI puo ,

'd . ne "_I~ -1- 0 11011 e UIl;] m5ldnllonc. [I 1l7,In 0:.. ,-"

D.: Scmbra che in Giappollc 51 pnrli a~LUalmel1te di estrarre iI sodio dal mare per fare po-

tassio e quintli da qucslo i fertiliganU. . .

., icrobi Per esempio i Liobacilli sono hacllli che

H,D,: Si, (Si5lo110 alcune applica7Jonl con 111ICro '. """' I If Nel labora-

. I - If Jcrcio forncndo osslgeno, eS51 creano 0 La O.

nossono manlpolarc 0 ,~o 0, 1 di .' Ul d' batted e 5i possono fare facilmenle app1icazioni t orlo si crea zolfo call I mrerrne lane, I

indmlriali.

b.: Scmbrercbbc che col carbonic c 1'05sigeno 5i possa ollcncre puro silicic, benche questa

sla lmpossibile allo stnlo l1::iluralc. , '

, ' ", I' - 1 razic nll'lnlcrmcdiarieta dei baueri. SI 51al1110

II D '51 cl S0110 rnolle rosslbllll<t ( I crcar 0, g . . 1" ,

. "" '_. ra lievitl lnizlauclo dal petrolia. Questn e In prova che con sernp leI ,ml~ .

crcando propno 0 . II I . dirfcrente 11roCCSSO delle trasmutaziont

, . '- 'apnlicarc <t livcllo ce \1 arc oglll

crorgalllsnll SI· puo uup ' , ' diretta applieazione delle trasrnuta-

'I G' 1 ~ i ini7i<l dal pet rolla questa c una I '

biologic te. uacc 112 S '<.' t· 1 ' , , di Hcrcnte poichc 5i erC<lI1O lieviti che nu-

, 'I' I . 1 Mn in rerllih II pro ~ 12m3 12 \111 po I , " "

7,10111 )1\) ogre ic. l •• '., ' I tesse cellule dcllieviLo che SI cerca dl

. .' .lemcnu 111111e[';]11 e qucsn sono e 0 " ,

trona 512 ,tessl can e , dl ll licvito stesso conllcnc grandi quan-

'1' I' c nnirnale e qum I urnana. . "

vcnderc per [ [I IrncnazlOn, , • I' in ([II modo salvare l'umanita, giacche

lit a eli prolcil1c e gellcmlmclliC 51 pem~ C ic 51 possa

it credo generate C riposta nclle pro! erne.

[ '1 unto eli vista del Principia Unicn. Questa sera sl c vislo che yin,di-

D,: Una nola secant 0 I _ r . Na (yang) col culore (yang) divenLa K (yln).

venla yang alia fine e viccversn, per esernpro ,

Questa c In dialcltica yin·Yfll1g, . ,

, '1 I" I I sale in certi casi ha un effcuo ym,

I--j D . Sl C 51 pLIO cOll1prendcre QtllIldr e 112 azione (C , • It e all'orga:-

, .. -.' ' .' 111ft l1ecessil ii. rril110rcliale per scindcre gli clementI e perrne ere : • --'_

La m:1SIIC[lllOne e unr . . d 11 n Sl ha malta da mangiare si deve masllcare

nismo di lavorare econolTlIcal~lenle. Q\~an 0 to 'll bocca e cosl che I'organlsmo non per·"

d' piu cosi che tutto sra ben smlmlzza 0 ne a , -

~:cl~r:l1~ eT1e~gia ncllrasformare cio che non 10 e stato a questa Ii vella (la boc~a). -.

Conrerenza tenula da M, I-Iu?r:f_l DescarnPs al centro Ignoramlls·Belgio it 20 giugno 1:70, rcgistrala e trascritta da .T, Bagno, Lraduzlone

inglese di Fred pulver.

Trasmutazionl biologiche e yin-yang

di Louis Kervran

AI congresso di Wangen bourg, cosi magistral mente organizzato dal maestro Alt nel marzo 1971, io mostral come Ie pili note trasrnutazionl biologiche possano essere espresse in termini di yin e yang.

Vorrei ricordare prima di tutto quell'aspeno che col pi Mr. Ohsawa quando venne ad incornrarrnl 10 anni fa. Egll notava che un eccesso di yang puo creare yin e questa e un teorerna della filosofia del lontano oriente, Quindl gli potei mostrare che il sodlo (Na), che e yang, puo diventare potassio (K) che e yin, in lavoratori esposti a calore secco. Essi mangiavano molto salato e secernevano molto potassic.

Questo e do che rese alto l'interesse di Mr. Ohsawa nei confronti dei miei sforzi e 10 spinse a tradurre i mid lavori in giapponese, il prime ne11962. Questo e do che mi porto in uno streuo contatto can 10 yin e yang, dei quali io avevo certarnente conosciuto I'esistenza attraverso alcune conferenze sul lontano oriente, rna che non avevano particolarmente trattenuto la rnia attenzione e quindi non mi avevano Iasclato praticamente alcuna conoscenza dl questa filosofia.

.. Come naturale conseguenza percepii che questa esernpio di corrispondenza Ira due ele- _ mentl non era purarnerue casu ale, rna era applicate a molti casi cosi bene che si poteva predire se una reazione, nella qualeera irnpegnata una trasrnutazione biologica, avrebbe create yin 0 yang, almeno nella maggior parte del casi che coinvolgevano Ie reazioni con H' 00'; benche io non fassi stato capace di avere del tempo da dedicare alia riflessione su tutti questi casl, Questa e una condensazione del principi guida che io ho potuto mostrare come evidenti.

. Principl guida

Le reazioni di combinazione della maggior parte delle trasmutazioni- biologlche studiate, hanno condone a classificazloni che possono essere inserite sotto I'ottica yin-yang (in una forma semplificata, schematica, glacche Ie condizioni pratiche di unlficazicne necessarie a cornpiere una trasmutazione data sono cornplesse, come in ogni cosa che vive) .

. Questi SOIlO i princlpl delle combinazlonl faue, non volendo solo evidenziare le trasrnutazioni che avvengono tra H e 0, the sene a prima vista Ie pili Irequerui.

1) I a trrlW1l1tazillnc coinvolgcnte J-T non cambia i1 carattere del1'el~menlo OU~~1ll10 ter

>. .' yang questo dipcnde dol rolla che I elernen to 1 par ell-

I rnsn1\l I [17.1011C. Esso nOHIllC ym 0 < ,

za pnssn cssere yin 0 yang.

F,'<;cl11pi:

f'liI + 11 = Mg; K -I- H "" en; Mn + H "'" foe;

p+H-S I a vlnv l

- • . • 11 0 che e yin conduce a un elemcn to c 1C sar yin, n

2) 0 e daml11anlc' UIl::1 re::1Z10nC co" ... I '

. 1 l' 1 l~ento Inizlale e yin il prodotto finale sarfl yin, ~e la sosl~nla iruzia : e

<l1L1 e 11<11'0 c se e e d I b una uasmutazione che COIO-

yang, il prodollo finale sara yin alia stesso me o. n reve .

volge 0 rrultera sernpre un elcmento yin.

Esempi:

o -I- 0 == S; N + 0 = P:

Nn + 0 =:; K; Mg + 0 == Ca:

C -I- 0 = N, - si.

COllrln'jiOl1e 0 controprova

, .. cui e presentc H non dovrebbero esscre possibili. Esse sono delle

Tulle le tmsmutazrotu 111 , ',' ,.,. uesto (alrneno fino

imposslbillta biologiche. Cia sprcga perche gil studiosi non osservano q ..

ad ora):

ST + H"- = CIT e non appare che or (yin) + H puo dare A (yang).

D'altrn canto si dovrebbe poler avere

ALT+HA=:;ST, non ~i dovrebbe paler avere dire(lamenle C'" -I- l-IA = ZnT

(Non dovrcbbe il cambio da C in N dover essere ratto solo con 0 per dare N,1) II camblo .. da CII a Zn dovrebbe essere impossibile perche 5i dovrebbe avere

Cu + H"- = Zn.

SimilmenLe non 51 dovrcbbe avere

A' H.A __ AIT?

Mg +.

Vi sana molti punti inrerrogativi, ed e richiesta un~ ricerca pratica su tutti questl casi.

Ma in una visione globule e in un guscio di noce si puo scrivere:

J..+H-.A. V+H-V

Rlmane agli esperti di yin-yang vedere se questa puo essere generalizzato, se corrisponde ai principi gh't stablliti a se concerne solarnente una serie di coincidenze,

Puntualizziamo anche una incertezza concernente le reazioni inverse, poiche yang - 0 ha due soluzioni.

Nel Irattempo la discussione e aperta poiche e posslbile predire eerte reazioni che non sono ancora state studiate sperimentalmente. Similmente nessuna ricerca e stata Iaua sulla rnutazlone da Q in F. Non e conlrario alle regole presentate precedentemente in relazione ad H e Q, giacche:

Q-I-H F

Vi e una convergenza: alcune analisi di rocce lunari hanno mostrato una certa cornposlzione che sulla terra coinvolge I'ossidrile radlcale OH scoperto sulla luna can' una sostitu.. zione di OH can F. Consegueruernenre cl sarebbero alcune condizioui in cui la molecoia OH puo dare l'atomo F. (Le trasmutazioni biologlche sono solarnente un caso particolare, it . piu studiato tra Ie trasmutazionl a bassa energia, poiche SOIlO fadlmente dlrnostrabili inlabo'. ' ratorio sulla materia vivente),

Conclusione:

11 conterenziere vorrebbe scusarsi ancora per J'arida esposlzlone, rna ho pensato non sareb be state dl ness una ulilita mostrare queste relazioni che vennero preparate per tutti gli adepti di yin-yang, i quail sana interessati aile trasrnutazioni biologiche, Cornunque ho po':. tuto presentare questa soggetto solo rapidamente, rna vi sana numerose riflessloni che po-

, trebbero essere faUe su questi casl pratlci. II proposito di questa breve esposizione appena presentata e raccolto in quanta Mr. Ohsawa ha detto e ha scritto, ovvero che un ponte e state ora delineate ira la filosofia del lontano oriente e la sclenza dell 'occldente,

Dl tempo in tempo daro una sequenza, alcune note dl natura piu concreta.

155

Gcncrnlizzazionc delle trasmutazioni di Louis Kervran

Il principia dl yin-yang nori e valido solarncnte per Ia dicta 0 per Ie qualita fi5iolo~iche dcll'uorno. La spirale applicata a tuui gli element! della natura figura come una legge uruver-

SOl Ie. 'I ' II· I Sinorn mi S0l10 inrcressnto soprattutto al cambiarnenlo di un c erncnto III un a ro, ~le

della biologia 111<1 dal tempo della mia prima pubblicazione, nel 1960, ho stabilito

campo " t ", • , " ',.. I '

che si potrcbbc considcrare l'eslstenzn di tall-trasrnutazlonl In geologia. ,)0 amenl: III qll:-

sl o tempo non c5i5te una via diretta di veri rica di tali trasrnutazlonl a ~assa cncr~la cll: rtspcunno Ie leggi di yin-yang, Da questo, uno svlluppo venne dato alla ncerca e alle applica, zioni della ricerca biologica.

- Apparve un fenomeno chc assolutarnente non ha nulla a che rare c,on I'lntcrgioco d.clle

audi cnergic COIllC qucllc che si possono 1 rovare nella bomba atomtca, E una proprtcta

grr , I' . 1 ' todo II

della materia che non ~i puo vcdcre nella scienza c aSSIC<I, POIC lC essa non usa me . ,

bombnrdamcnro con proicttili scmprc piu potcnti ha 10 scopo eli polvcrizzare il nucleo dcgll

atorni e cercare di vcdcrc come esso e costituito. :

Non 110 ragione eli pensare che cio che si e acquisito can questo metoda sra false, rna ~Oll e

I, ' d 110 stcsso genere Non e vera in biologia e neppurc nelle altre diverse

vern per cspcncnw c .,.,. , , .

condlziunl operative tal alrnenle diffcrenti. In altre parole 10 lion pan go III causa ~a 1i51(:~ nuclcare classica, 111a Iornisco la prova di uno spirito arui-sclcntlfico che crc?c c~le.,C!O che e sta- 10 scopcrto fino ad oggi sia va lido in ogni caso e arnrnonisco i grandl sClen~lall a, non com: mctterc qucsto errore. Non c'e solo un aspctto ncllo studio del nu~leo ~tomlco, :1 sono ~Itn ..

. ll 'I' I irc dallo stcsso Iatto per mezzo dei metod I usati dalla Iisica classlca ..

aspetu pOSSI )1 1 ( a SeaprlfC, , , . . •

L'uomo e grcgario, e si gella come 5C Iosse in un branco di pecore nella direzione rr~a dal

I I N 1 1919 Rutherford affermo che bombardando un elemento stabile con

capo C C grcggc, C '. ' ,.

particelle di lin elernento radioat Livo, egll aveva ottenuto un nuo:o ,c?rpo. SI, lraltava della prima trasmutazioue artificiale. Dr! allora e apparso un metoda di dIStl11~grazlOnc della m~-. tcria, e ognuno sta percorrendo quesla strada, can Ull apparalo capace ell aecelerare Ie parll-·

(clle, scguilo immedialr!lllcntc dagli allri. ..' .

Non e per qucsto che ~i csplora la verde foresla, la cOSllt.l1ZIOIlC sconosctuta della mat~ria. Si dovrcbbc camminare al bordo della Foresta e vedere s~ non vi .e in qua1cl~e p~t~to II, . modo di penel rare Call faciliLu, I'orse Pi\l di rello, che permella anclle ell vedere un alII a 1I11e- . rcss;]nlis<~ima rcgione della rorc.~la slessa.

La fisiea nucleare classica ricerea in qualche modo di perfezionare ~na ma,zza da fabbr~ con la qllr!le pit'l e piu shock energet ici possano polverizzare un ,bloceo dl a~de.'ila per oUener a fmrtkelle scmprc ph'l picco Ie un studiare, Si rensa con questa dl poler mc~lTO. cOl~p~endere 1 . costituz.ione ultima dell'aruesia, ma eontinuand? call qucslo metodo, gh S(;I~llztall ~on :: deranno mai che sia possibile, con energia assaI bassa, spezzare un ,pezza dl ardesta ~. er no con un collcl1o per separ3re gli strati; e5si non avranno grane!h abbastanza soUIII P

esarninarll call una Iente 0 un microscoplo, rna avranno invece uri altro aspetto della costituzione di questa materia .

. E l'altra via, quella ccn la bassa energia che io ho trovaro Jo anni fa, Essa rnostra un'altra costituzlone della struttura del nucleo aiornlco: non perrnette di fare alcuna trasmutazione. le piu comunernente dlmostrare sono con l'adt.Hzione 0 la sotlrazlone di un protone a nudeo di ossigeno, unblocco compatto che e passato da un nucieo all'altro senza essere dislocate da enziml.

Vi e una regola generale che esige precisione; lo non saprei come entrare in dettaglio in essa, ma per_. ragioni troppo lunghe da esporre tutte Ie reuzlonl can HI 0 CI n.on sana possiblli,

Qualche tempo fa ml mostrarono mediante metodi di verifica, che 10 stesso tipo di rea-

. zione viene prodotta nelle rocce, con energie molto piu aile che in biologia, dove gli enzimi agiscono secondo soulllssiml metodi di azione a livello dell'atomo e possono essere assimilati da catalizzalori. Comunque le energie che opera no sono, senza rnisure, cornuni can quelIe dell'energia atornica cI ass lea ,

Si dubita di questa per poco e la conferma e stata apportata dalla fabbricazione sintetica in !aborat0rio, Si sa che il granito si forma sulla superficie della terra e non si vede nulla della mass a in fusiane andando nella parte inferiore. La formazione e pradotta sotto effetto di pressloni assai grandl segueudo un aumenla di temperatura tlno alia Iluidi ficazione della scisto; questa massa liquefatta a pressione massima, in conseguenza del rafffeddamento crea it granim. Ma la composizione quali(ativa e quantitativa del gruuito non era quelia della scisto, Il mistero e le ipotesi supposte che ci illsegnavano a scuola sono Ipotesi Iormulate piu di 150 anni fa.

Ora si fa i1 granito souoponendo alcune rocce di composlzlone cornparabili alia scisto a temperatura di 2.000 bars (il bar e quasi equivalerue a quella misura espressa altrimenti in Kg. per ern'). Questa operazione e Iaua in presenza di vapore acqueo, portato a una temperatura critica: rna can un tempo assai breve SI ha avuto successo nel modificare un grande nurnero dl rocce chiarnate metarnorfiche secche, con una temperatura di 1.200 gradi C, e pression! da 2,000 fino a 50.000 bars; e si rivendica un aurnemo di magnesio, un aumento di calcio; e la reazione che io 110 scriuo come: 12'" + 80 ;;;: 2OC.,

Ho fatto qui un breve riferimenlo a Ull capitolo sulla geologia, nella riedizione del 1972 di HTraslllutazioni a bassa energia)I, con una piccola addiziane sulla correzione delJe prove, poiche questi dali sono assai recenti e io non Ii avevo~quando la composizione del libra e I incominciula,

Vi sono persino aspetli ehe nOll sono slalo in grado di ricordare jn questo libro, perehe ne avevo Uvula conoscenza dapo quesla edizione. Ad un congresso internazionale di geochimici, nella Scorsa luglio a Mosca, vennero presentali i risullati di analisi faue 5ulle precondizioni (preelemenli) dj rocce, effelluale in qllalche gral1ilo nella prossimila di ulla esplosionc atomica sollerranea, Vicino alia zona di detonazione essi non osservarono ta lrasmlllazione, Si verifieD una azione trappo violent a e un innalzamento eecessivo di pres-

s~ nile c I c, ml~edr80lvl ~r 'I: rl~:~~C~!~ ~~In~; 1~~;'~l;;~:I~I~~7~ ~::;~,~~~;i ~~;~~r~~l;:~;ti!\~nrt: rf~~~~~~~~:~~

srvarncrue iI ... " , • I' . servo un auto, anche dove i1 grnnltn senza lusione era 51~1 0 rilleme~llc po v:nl~z:I\~'i~II~;'5cri uo come

menlo di siliclo e una diminl1ziollc di <llll1lllillla. Questa e la reazron .

)'" I" - 14·<1 '

I. + -. .' . t, I spas te e dlscusse a Mosca ed

Altre intcressanti COllcItISlolll dello stesso upo sono sa e e.. . . I I t

ho appreso di quesle aila fine del dicernbre [971 in una lradu1.\On~ Illg1~Se c te e~a ~,~t ~ppena rcdalta in Russia, Per quello che io 111:: so non esiste una versrone ranCCSC In 1 USIO-

ne tutr'oggi. . , " d in e yang son a uni-

Qucsio dimost ra COil evidenza che Ie lrasmulaZIOl1l In accor 0 ,con ~,I .' li

versali. Esse si upplicuno bene sia alla coslilU7Jone della terra, stu ag I essen viven ,

Tradotlo da Fred Pulver

158 .

. Trusmutazioni blologiche in rassegna di Tom Goldwasser

La Henry Doubleday Research Association ha condotto una serie di esperimenti 'alia rio cerca di una prova della valklita delle teorle sulla trasmutazione biologica del prof. Loul, Kervran. Gli esperirnenti, condotri da D.B. Long, M.A. PhD, vennero eseguiti nelle condi zioni di pili attento controllo, Si rente di dirnostrare la possiblle trasmutazione del rnagnesio in calcio neilagerrnlnazlone dell'orzo e della segale, la produzlone del nitrogeno nella pianticella del fagiolo nano e la trasrnutazione del magneslo in caldo e del manganese ill ferro nelle lenticchie verdi.

Vi possono essere dlf'Ierenze nei ruetodi sperirneruaii usati dai datI. Long e Kervrau; non siamo qualiflcati a valutare tale condizlone, Cornunque gli esperirnerui del dott. Long lion hanno mostrato ness una evidenza dl una qualsiusi trasrnutazione (').

Seguono alcune corrlspondenze the noi abbiamo ricevuto dal segrerario-direttore della associazione Mr. Lawrence D. Hills:

Caro Sig, Goldwasser,

ho il piacere dl includere una copia della nostra relazione sul tentative, da nol compiuto, di ripetere uno degli esperimenti del prof. Kervran. Accludo auche copla di un estratto da una Iettera che mio Iratello ha scritto, in relazione all'esperirnenro, sulle pag. 17-23 delJa edlzione Inglese di «Trasrnutazioni biologiche» del prof. Kervran. Quello che io suggerisco di fare e di ripetere j'esperimento secondo le sue direuive. AI mornento sernbra essere UI} approccio partlcolarmerue non scientlflco al prof. Kervran e se leggerete I' esperlrnento di mio Iratello con atrenzione, se il prof. Kervran ha ragione, allora la sltuazione della potenza negli Stati Uniti potrebbe essere risolta creando un'llllmitata produzione di carburante. Noi abbiamo cercato dl ripetere gli esperirnentl di base del prof. Kervran nella speranza che fosse possibile trasrnutare in potassic,

Spero che abbiate qualche conoscenza di blologia, chirnlca, analisi statistlca e fisica per ripetere il lavoro del prof. Kervran, Problemi di traduzione non sorgono con i moltl altri uornini scientifici, che vi sono in Francia, «Acres» ha trauato Ia nostra relazione molt a malamente e l'approcciosernbra essere interarnente non scientifico. Non mi curo di una qualsiasl considernzione: se gli esperimenti non possono essere rlpetuti da altri souo controllo, la mia conslderazlone per chiunque e di ciarlataneria.

I 1

~ i 1

i

l

(I) Copie della relazione si possono avere per un doUaro du:

Henry Doubleday Research Association 20 Convent Lane, Docking

Braintree, Essex

England

]59

D'altro canto se i1 prof. Kcrvran I;a ragione, cg1i deve rispondere del, mo~li p~oblcmi

r: , dId di 0 gl 11 probletna e chc cgli scnve come un

ddl'encrgi<l per lc csaust c morse c mon a I g., . c. , 1 500 sterline

clarlatano e che da nessuno vicnc con Ierntato , NOl rravnrno plOlltJ a spetl~ c]r.cb, It

< , , E [' t 1 51111a parte che no! a 1 rarno so 0-

sulla po~sibilila che cgli avessc raglOlle. ;g I aveva or 0" " ' 1

. 1 test Se cgll ruicne che gl] dcbba esscrc consenUto agglUngere Utl~ non rnrsura a

pas 0 a cs .. ~ , d' . I ta dal ferro al

pOf7.ione eli calcio all'acoua usando acqua tli sorgen!e mvece 1 acqua npu If: • ~ ~ " . t' nnero all! come val lora ecco deve 51 genera la SHU lrasmutaZlOlle. I nostn cspertr:,cn I v: , " '11 r '11 ' nc COil formlura di ana flltrala, pro,

vcdrel e in una struuura chiusa a a propagaz!o , ., ' .. I . II .

, .' I d Il'esislcnza dcll'areasol (cioe di piCCO e partice e

Kervrnn non sembra essere cosoen e e . .' . di

I'd .' ell'ar] a) Se egli avesse vissuto negli Stali Unili e avesse preso campioru I

c te all eggmno II ".' , ' t

fogliame da piante che crcscono 1 ra gli inlerslizi delle autos trade, a~rebbe .mslstenlem~n e . , , I' . ' bo quando m prattca questo vlene

lndicato che esse avevano lrasll1ulaLo nunera 1 In prom " ,

sClllplicemcnte dalla henzina delle autornobili. Un grande trnncese Lou~s paslcur.'l.una vo~-1 ' , L are la vita purche non sten izzasse I

ta dissc che ogni uomo poleva spontancamen e gcner: . ,

~1l0 apparnto. , . . l t' I

. 1 .., pubblicaziolll nel' vostro paese, appar ellen I a

10 spero veramcnte che 010 te senssirne . .' d

O1ovi;1;el1lo della vi! n organica, non ro\lillcralll~o la lor~ re~~llnzl0ne considcran 0 Kervran

. fa call le mode. Egli va invece investlgato sClenl1fleamenle. .,

C01~:~~~lt;O una copia delnoslro rnnnifestino e un modulo di iscrizione nel caso siano inte-

ressat! alla noslra aUivila. Slucernmenle vostro

Lawrence D. Hills

EstraLlo

, . bbll . e La sua chlrnlca sernbra es-

NOll ho visto Kervran recensito III nessuna sena pll Icazlon.,,: it In Ilera

, el' , latanena ell un guan ore ( "

sere considcra(a doll' orlociOSflia come .~I trauasse 1 c~a~ <, , ' •

Vorrei ire al dot! Long che alcuni dei difettl net nporLatllavofl francesi sono dovuti

orrei sugger (. , . .. 11 modo ad usa di metod] obsole-

ad una mancanza eli aeleguala annlisi sl.atlstlca e ne 0 stesso . a' bbli ti in Fran-

, S ' 1 ra che siario assai poehi gIl studi statistiei di una cerla senel ,pu lca

~ia' e~; 1p;tl vas~e' iml~li~nlioni filmonche delle lrtlsmulazioni di. Kernan .s:mbra.no ~:~:

nVI'lt 0 pUCCI dirfusione, menlrc d'al,Lro. ca.nl~ posso~o a~er SUSe\l:~:eS~~~~c~:r~~: r~~~a terpersone. Se alcl1ne delle lrasmuta7.Jom d~ Kerv~all un~lOnal1{J, I i incluso Eill5lein, abmodimunica nOll rub e~scrc VCnJ., benehc mal,tl, nloso I e cosmo. og" 'eno-monossido biano consideratu tale Icgge come l'ultima '1enia. La tra~rormaZlo~~ ntl;~: trasformazione di carbonio e una chiara illusLrazione eli questa, L'~ner~m necessan? pe ' len~reil non c piu di quc11a richiesla per r1mp;av:are la perdlla dl calore, COSI come,Pler! ~annd'lossido

'd d' b . potrebbe essere OSSI( a 0 I "

ferro in \1110 stato HallivOl). II monOSSl 0 I ~ar 0~1O • : d lIa distribuzione delhi

I' 'b ' elando una considerevole energla, Prima del tempi e . :. d·:'

(1 cal 01110 , '. b' V 1 icnle sia dal gas dl nfiulo I

c1etlricit~\ in grande m(ls.~a, il mOllossldo dl car 01110, pr~ e 1 d' 'Ricorciiamoi

r orrlaci, ehe cia speciali prodl17.ioni, veniva spes~o usalo corne ronle I energm. .

160

vecchi cartelloni di srnalto sulle stazioni della Southern Railway.Station «Cheap power by Suction gas». (N.D.E.: la traduzlone italiana suona piu 0 rueno cos] «energia ed econornia . 'grazie al gas di estrazione.) Era una rnistura di rnonossido di carbonic, idrogeno e nltrogeno oltenuta per estrazione di aria e vapore a bassa pressione da polvere di carbone 1'0-

vente. Jl vapore veniva provocato usando it calore di scarico della cornbustione di una macchina a benzina funzionante a miscela. La pubbliclta venne organizzata da un intraprendente agente di macchine a benzina, funzionanti bene sia a benzina sia a gas,

Un' usuale rnacchina a petrolia funziona bene anche can moncssido di carbonic se si rimpiazza it carburatore can una semplice camera di mlscelazione della benzina, Nel 1930 In Wansworth and District Gas Corporation organlzzo la sua squadra di Iurgoni di servizio funzionanti con cilindri a monossido di carbonio cornpresso, derivato da gas di carbone. 1 furgoni era no gli standard Fordson con un rniscelatore al posto del carburatore. Essi avevano uno scarlco assai pulito.

Grandi rifornhnenti di nitrogeno pure SOIlO dlsponibill, molto di esso e un prodouo secondario derivate da distillatori dall'aria llqulda, per usl industriali,

E venduto in cilindri come gas di epurazlone 0 gas puro per molli processi industriali, e come llquido in grandi contenitori vuotl, corne una fonte economica di Ireddo intense su larga scala .

Se uoi rnettessimo questa nitrogeno auraverso una trasmutazione di Kervran, it monossido di carbonio potrebbe essere usato in due modi;

a) come Ionte di potenza mobile in una macchina a cornbustioue interna, non inquinante

b) per ridurre i rnetalli dal loro state minerale.

I'; E state stimato che (b) e il piu grande «serbaiolo» di energia nella civilta industriale.

1 Percio se Kervran lia ragione su questa puruo, non vi e crisi energetica e la maggior parte dell'Inquinamento da scarlco del velcoli, potrebbe essere abolita, L 'unico ostacolo e la .I scienza ortodossa che rifiuta di ammettere l'esistenza di qualche cosa. che contravviene alia

. second a legge delJa termodinamica 0 di consentire esperirnenti che potrebbero contrastarla.

Ho trattato abbastanza ampiamente di questo, polche sembra che la sola trasmutazione kervraniana possa essere comprovala senza 'I'aiuta di assai sofisticale analisi quali queUe . I usate clal dolt Long. L'ammonlare tli monossklo di carbonio prodouo in questa modo e indicato come sufl1ciente a creare nell'atmosfera grandi lOne tossiche. Casl che I'esperimenlo non dipenderebbe da valutazioni assai accurate.

. Un sempliee esperimenlo cansiste nel far IJassare il nitrogeno da un cilindro allraverso un tubo avvolto di Iimatura di ferro e lusciare che esso ribolla altraverso un recipienle con soluzione di cloruro di rame.

Vi debbono essere valvo Ie di velro a chi usura, cosi che it recipiente possa essere tolto e pe· sa(o sellza conscnlire l'entrata dell'aria.

Prima passalc iJ nilrogeno al freddo finche !ulta l'aria sia stata espulsu, poi pes ale il recipiente e riportatelo nella posizione originaria.

161

Ora riscaldate iI tuba sino n che diventi rovente, con il nitrogeno che ritorna a scorrere, Usatc unavnsca da bagno per rnantcnere Ireddo il reciplent c. II cloruro di rarne assorbe rnonossido di earbonio e l'aumento del peso del recipiente indica quanto ne e passato.

Ripelcte l'esperimcnto COil l'nria e can il diossido di carbonlo.

Precauzioni: i gas [ornil] nel cilindri sana sotto urr'alta pressionc, La valvola rldultrice deve essere alieni arnente collocaia e if recipiente dovrebbe avere solo una chi usura non rigida alia a saltare per In spin!a del gas qualora la valvola non avessc un huon fuuzionamento. II cloruro di rome non e solubile in acqua, dovrcbbe essere dlsciolto in ~ddo clorldrico; la soluzionc c rcperibile in comrncrcio, ed e usata come reagente nelle analisi del gas. Uno dei mctodi standard per detcnninarc la perccntuale eli CO in carupioni di aria dipcnde da esso .

Corne pcrtczionamento dcll'esperlmeruo il tubo e le limature dl ferro possono essere pesal i prima e dopo, cosi pure il cilindro del gas. Se il ferro diventa troppo rovcnie n~llesl sl~1 nitrogeno. iI suo peso aUIl1CnICr~1 per la formazione di nltrito di f:rr?; I~a sc~n.br~ IIlVerOSlmile che esso ragglunga una temperatura nbbastanza alta perche CID 51 verifichl.

Non vi dovrebbe essere nessun aumento del peso del ferro con iI nilrogeno sin che Kervran abbia raglone, sia che Kervran ahbia torte. II peso del recipicnle dovrebbe aurnentare se . Kervran hn ragionc, Esso probabilrncntc verra rid otto se il recipienle e divcntato caldo, poiche i gas dcll'acldo cloridrico si evolvcranno e vcrranno espulsi per eccesso eli nitrogeno, Questo errore potrcbbe mascherare l'effetto di CO lorrnato in una tr.ashllll.azione ~i Kervran, quindi il reciplcnle dovrebbe esscre mantenuto fresco sebbene I gas ribollentl auraverso esso saranno caldi.

Uu'ulteriore pcrfezionamento sarebbe fornirc un gas pill fresco Ira iI tubo e if recipiente.

Un comune condensatorc Liebig da Iaboratorio sara sufficiente per questo.

Oualora ern' 3048 di nitrogeno venissero lmmessi riel sis Lema e 1'lll7n di esso venisse trasrnutato in CO, il peso del recipienle aumcnierebbe di circa 30 gr. II peso del cilindro per iI gasverrebbe ridolto di circa gr. 2(}12 qualsiasi cosa avvenisse al nilrogeno che 10 ha fasciato.

162

Fabbricazionc di accialo speciale per trasmutazlone a hassa energia. 2S agosto 1924

Principia:

La fabbricazione di acciaio viene ouenuta per trasrnu tazione a bass a energia, a basso ten peratura e souo bassa pressione, clo e I'opposto delle trasmutazioni classiche delta fisk nucleare, che so no ottenute COli consiuerevoli energie. L'ncciaio viene ottenutn portend dal carbonic e dall'ossigeno seguendo Ia seguerue reazione:

2Cll + 20j· --- 2Si/l--- Nil: --- Fel~

Descriziolle di una delle tecniche;

Un area eleurlco viene prepuraro imernamente a una camera dl scarica aperta suila Sua parte inferiore.

L'urco elellrico e creal a da eieurodi di carbonio extra puro. Si inlroduce all'intcrno della camera dell'ossigeno puro,

Sj usa lin generatore di corrente alternuta dando un voltaggio da 50 fino a 80 volts con

una lrucnsita dil5 Arnpers. '

Si raccoglie Il prodot to della reazione di lrasmutazione in un vasa contenema acqua bidi~lil!a(a nella quale e immersa l'estrernita finale pili bassa della camera.

E possibile fare questa trasmutazione pili economicameme, partendo da carbonic irnpuro, cioe carbonio ordinaria, e partendo con l'ossigeno nell'aria. essendo I'energla utilizzata debole,

r \.

Sakurazawa Ohsawa Ukikazu. tradotto da «Principe Unique» da Fred Pulver

I

I I

1.···.··.·····,

..

/',

Trasmutazione del carbonic in ferro: un esperimento

Grazie agli amid Don Honora! e Michio Kushi.

DDPO aver sentitn una descrizione di Michie Kushi e una spiegazionesulla trasmutazione del carbonlo in ferro, prime esperimcnto escguito da George Ohsawa e amici agli inizi del '60, divenni assai desidcroso di ripeterlo da me stesso essen do assai stirnolato dalle possibinUl della trasmutazione atomlca, rna allo stesso tempo un po' sceuico sulla lora validita, « fillche 110n avcssi vislo queslo can i mid occhi», Cosl quando sentii che un arnica da Los Angeles, Don Honorof, nveva raccolto l'equipaggiarncuto e i materlali necessari per.I'esperimenLo nella casa di Michio K ushi in Drookline Mass, chiesi il perrnesso di usare il materiale per ripeterc questo espcrimcnto.

L'equipagginmenlo era un trnsf'orrnatore variabile da 110 a 230 volts, una Iiala di polvere di carbonic puro da laboratorio, una verga di carbonic altarncnte puro, una pi astra di rame call rame quasi puro chirnlcarnente ( S0l10 spiacente di non poter dare In reale gradazinne dl purezza in ciascuno dei cnsi) e un magnete permanenle eli circa un pollice per un pollice (molro Forte per la sua mlsura),

L'cspcrimcnlo fu assai Facile. Per prima cosa provai la purezza della polvere di carbonio ponendone una plccola quant ita S\I lin loglio di carta bianca pul ita , quindi passai ;1 rnagnete avanti e indietro sotto la carla e ness una delle parlicelle segui il magnele. Poi posi la polverc eli carbonio 01l11n piastra di rame, attaccai un fila meta\lico alia piastra e attaceai l'altro fila rnetnllico all'nltro ierrnlnale dena vcrga eli carhonio. Lavorando alia accensione della potenza elcurica, corninciai a t 30 volts portando a contatto la vcrga di carbonlo can la polvere di carbonlo, dopo di che si creo molta luce, un po' di fumo e quindi aumentai it voltaggio a circa 220 volts.

QI1C!)to f ece divcntare assai piil splcndente la luce (come una torcia saldatrice) e io continuai a «plasrnare» it carbonic Iinche non sentii ehe esso avcva totalruente raggiunto un'al-

'j''-.

La lncandesccnza cd era vcnuto in contatto con l'ossigeno atmosfcrlco (circa 10-15 minuti),

Quindi dopo aver aspettato un minute pcrche it campione di carbon] a sl raffreddasse, di nuevo 10 posi su un foglio di carta blanca pulita e portal il rnagnete souo la carta.muovendolo per vedere se vi Iosse questa volta un qualsiasi movimento ragguardevole delle particelle di carbonio. In questa occasione vi furono piece Ie particelle grandi come un granello

di sabbia che 5i erano definitivamente rnagnetizzate e segulvano i1 magnele nel suo movimente,

, ... A

.' ,,~.:;: ... j";;:"

L'aurazione era debole IIi panicelle' .

, ' erano ptccole e poco

magne!Jcamenle attrattiva era stata creal a '. numerose, rna qualche sostanza

hl con semphcl appa t' h

C iunque desideri rlpetere questa esperienz . . ra 1 C C Sana alla portata di

a 111 proprIO. L'equazione e

2C I. + 20

A ",'

Fe" A

Verga di carbonio

Polvere di carbonic

Piastra dl rame Trasformatore 120-220 vohs Filo di rame

Verga di carbonio

Se Ie contlizioni di voltaggio reperibllita di ossi

ficamente elaborate bilanciando 10 yin 0 I gena e tempo pOlessero essere piu scienti-

f ' 1 can 0 yang C, la produzione su la I di erro potrebbe divenlare una reaua tee I . E ',. rga sea a I to carbonic che 51' ~ , I no ogica. stato riferito di un polo di acciaio ad al-

, I: man enula senzu arrugg] " '... ,

Delhi ill India). . nursr per rniglialn dl ann! {nella terra vicino a

La rni~ id?a per la realizzazione di un apparato di creazione del ferro s ..

una specie di lungo canale COn lerminali clettric] a cias .., . '. are~be di avere polvere a particelle di carbonio e fosse co crt cuno .del C~PI III CUI verussero poste

gena disponlbile, Allora Iorse il cOl1lenu~o d~lc~ann~~a tettora cite pot reb be reg?iare 1'05:i-

assai piu.g~ande quantlta. II ferro risultante conterrebb~~tl:e~~~ ;::~: ~luta~o I~ ferr~, In

dolo acclru~ a~ alto carbonio, naluralmente resistente alia ruggine, car DIlJO ren en-

~I carbonlo e ovunque abbondarue, cos! come to e l'ossi '

chiede rninerali a miniere per i minerali 0 ben ' . ,geno. Ques~o processo non fJ-

;~~~~~::~~e:~r~i~orni coke, grand] quantit:l~i~f:t::i~~;'l~u~t:e;~:~a:~: rl:I~~~~~~I~:!i:;~

bile da a ggr. uesto rnetodo potrebbe creare un rnondo rnigliore can I'acciaio reperignuno, senza un alto coste e senza Inqulnamento ambientale.

Frederick Pulver

165

Nu - k - Lettera di G. Ohsawa

Sakura7.awt'\ - Ohsawa : 7 luglio 19M .

8 Kasumltyo, Minato Tokyo

Mr. Djenazian,

Carn amlco, . .

It r I, I' 'Ill [or mart i cne sono riuscito a rcalizzare la trasrnutazionecli Na a

sono rno 0 C Ice ( 1 < •

KIll ", . 'I 'I d 11

Lo yang dopo 10 yin! 11 Per cinque :11111i mi e stata chicsta la rcalizzazione 1l1( lIstfl.a e e a

tcoria Sakurazawa-Kcrvran per ciascuno, snccialrnente ill Giappone dove ho spl~ga,IO I~ tm:;mul<Tzioni bioiogiche sccondo Kervran, assai enlusiasticamenl~ ~cr un :c11[lI1al0 ~1 scien;>.ial i specinllzzati nella llsica nuclcare e per una dozzina eli capi ell grandi c~l11pagnle

lndustrlali come Sony, Toshiba, Honda, National, Canon ecc, Ncssuno ha caplt.o. .

Nevan Henaff venue scclto cia me per questa ricerca: lavoro su essa per due nom. Egli se

ne e andato senza tr ovare nulla, tempo perso! .. .,

Alia fine fui costrelto ad occuparmi cia solo di. questa ricercn. Ho inlzlato 11 pnrno apnl:; 11

21 eli giugno alle 17 esalle ll tubo, nel cui spettro iI carattcristico gial~o del ~a stava bru.~lan.

d 1· t a state abllmente mnnipolato dal rnlo Iedele discepolo prof. Turn, Lo

o urrunnsarrten e, er .,,,, .

speuro scomparve. llxecorulo successive 10 speuro carat1erisli:o del K (lamda _7699) 51 pre-

scntava incandescente coil un bel colore w[lernaluralmente violeltn rosso chiarol

Osservale, il Ierzo luoco dell'uorno e acceso.

La terza rlvoluzioue industriale incornincia. . .... Pochl giorni dopa scoprii teoricamenle come Iabbrlcare l'oro, 11 rnercuno, 11 ferro, il

plalino ecc., tuLla in una voila in accordo alia teoria Sakurazawa-Kervran.

George Ohsawa .

No/a dell'etlitore inglese:

durante la ricrlstallizzazlone di ciascuu elemento che e stato plasmlzzato, sono create 'li.l1c, ce di ogni eletnento, 111 IIIl sensa si refrigera ad ogni iivel!o 10 spettro deli'elemento sulk spirale continua della materialiauzione. Per create WIG predotnin anza di IIIl elemento spe cifico e necessario refrigerate gli ionl plustuici ad Utili temperatura speciflcu.regolando it rea genie. ill questo caso 0" nella sua quuntiui e disponibilita.

Centre Iruernaticna Ignoramu: 8 Rue Lamartine Paris 9

NOVWl del Nippon Center Ignoramus

La trasrnurazione Na - K e realizzata a bassa temperatura e senza alta pressione. 21 giugno 1964 ore 17.

Per la prima volta nella sLoria dell'umunita la trasmutazione Na - K e stata portata [ reulizzazione ad una bassa temperatura e senza una grande pressione il 21 giugno 1964 ir Tokyo da George Ohsawa. Esperto eli Iilosofia de! lontano orien te, antlca di 5.000 anni, autore di circa trecento libri di Iilosofla in lingua giapponese e venti librl in tedesco, francese, iuglese, finmmlngc, portoghese, spaguolo (I), dell'eta dl 72 anui, ha studiato 45 anni f< la scienza occidentale alia Sorbona e all'istltuto Pasteur. George Ohsawa e il leader del movirnento macroblotico zen da circa 50 anui in questa paese, per 12 anni 10 e stato in India. in Africa e in Europa e negll Stati Uniti, Le sue pubblicazioni pili recenti sono: «The ato rnic era» e «The Philosophy of The Far-East (Cancer: Enemy or Benefactor OJ Humanlty)».

Nota dell'edltore Italiano: (1) anche italiano.

167

La Vera Alchimia e nata

II 21 giugno 1964 aile ore 17 iI prof. Torii stava osservando attentarnente 10 spcttro caratteristico del Na in un tuba vuoto progcftato da George Ohsawa. Egli introdusse Una piccola fjuanlita eli ossigcno nel tuba, 10 spettro del Na scornparve lmmediatamente, in un secondo apparve uno spettro rosso violetto. Questa ern il caraueristlco colore della speuro di K Lamdn 7699! (calalizzatore specilico: y).

La prima dirnostrazione pubblica vcrra tenuta it 61uglio 19M nella Giin Kaikan (camera dc.i dcputati) dinanzi a un gruppo eli 50 V. L P. scelti t can iI prof, M. Odagirl come commcnlatorc.

In rapporto alla scoperta di madame Curie, non si pub irnrnaginare quante migliaia di volte questa scoperta dl George Ohsawa sia pill irnportante. L'utillta del radium e assai limitata nella sua applicazione, mentre la scoperta 01 Ohsawa e assai produttiva: per esernpia ll Ginppone cessera di imporlure potassic ogni anna per un lola le di 12.500.000 Yen e csportera 100 lrilionl eli Yen di potassic assai ecouomico, poiche non vi e mancanza di sale nell' oceano.

Ora George Ohsawa e i suoi discepoli applicheranno questa metodo nella fabbricazione dell'oro, dei diarnanti, del silicic, del ferro. del petrolio ecc. La.Vera Alchirnia e nata.

1/'0

I I

'i" r.

1····

'-,"

), ...

....

I!

\ .

LIUR!

Alexis Carrel Dr. Morishlta ' George Ohsawq

Michie Kushi

P.E. Norris U. Sinclair

Ilihli(}~ra fi~ Anglo-Amcrican~

(Man the Unknown»

«The HiJJen Trulh of Can~er)) Oomf

"Zen Macrobiotics», «The Uook ~'f Judgement., Los Angeles:

Ohsawa foundation, "Callcer ami the Philosophy of the . Far East. Cancer: enemy or Ileuefactcr of Humanity» «Acupunture; Ancient and future Worlds» Boston, Mass: East Fouuduuen

«The Cause and Cure of Diseuse: Natural Agriculture» Ibid. «The Teat:hings of Michie Kushi» Vats. 1 and 2 Ibid

«Book of Macroblotics. The Way of Life lor Health Happiness and Freedom» Tokyo; Japar, Publications

«About Vitamlus»

«Fastlng Cure»

Doctor M. Ushio «huporumce of VcgeHaianlsll1II

Nyoili Sakurazawa (George Ohsuwa], edito da William Dufly

«Mucrobloucs» Pubblicato negl] Stati uuiti col tirolo: "You are all Sunpuku»

Cornelia Aihara «Chico-San Copkbook» Chico, Calif.: Chico-San, Inc. «The D6 of Cooking» 4 volls

Oroville, Calil.: George Ohsuwa M;lcrobiolic Foundut inr,

,«(The Caknuar Cookbook» George Ohsawa Macroblorlc Founda-

tion, Oroville, Califoruia .

L. Kervrau ldliological TrllllSfilulaliulllI

P, Yoganandu «The Autobiography of a Yogi»

.16

UIlIU

M, 1\ hchscra

P, Yognnandn Olmwm George Stiskin Nnilul11 Akxi~ Cnrrel Kushi Michio

Bih1iografirl Itnlinnn

«La Cucina Mncroblotica Zen» - Ed, Sugar Co, «Autohiogrnfin til \1110 Yog!» Edlzloni Mcdltcrrnnce Ron13 «Ln vltn mncruhiotlcn» Edi7.1oni Arcana

«Lo spccchio diviuo» Etlizlnni Ubaldini

«L'uomu qucsln sconosciutnn - Ed. nOl11pinni 19110 «Dlngnosl allo specchlo» - iI mutnmento pubbllcazionl «La Splrnle ddla Vita» - il mutnmento pubblicnzlonl «11 libra della Macroblotica» - ed. Mcdlterrauec (rL'ottline dell'unlverso» La via macroblotica

Pcriodid Esteri

((East WC.~I Journal» Brookline, Mnss.

«The Order of the Universe», llrooklinc, Mass, «Splrnl» Community Hcnlth Fonndatlon, London. «l.c Compna» Paris, France.

«La Via Mncrublorlca» Llsbonn, I'nrtugnl. «Pcrlndico della Nippon c.1. \), Tokyo. «Principe Unique» - Insli{HI Tenryu, Pmia,

Pcrlodlcl ltnllanl

(ring - Vila N<1[ma!c)), hirncstralc de' il mulamentn pubhlicaxioni, dlvisloue dell'Assodazlonc Salmi, Centro Foudntorc del Movimeulo di Conoscenza Universals e del Movlrnen- 10 Ncodlnno lnternazlonale - Bologna.

«Le Conchlgllc» enclclopcdla modcrun di Filosofia Unlversnle, 1I1n\II<HncnLo pubblicazloIli - Bologna,

"

;' ;.

Glossnrio

Pollice - I'y(isucl:\ 2.54 em, Pinta - Misum 0,57 J. . Aero - Misura 0,40 euar] Oncia - Misura 28,)5 g[:,'

, Azuki - I)',· r I' ' ,

'0' I . tccol] ,n~lo.h rO!;50-scuro che crescono per la HI'lguior pa I '

lilppone . , '., . r e 111

Chuba Iriko ~ Piccoli pesci Instill!i seccare

G~J.lH~:;jO - Condimenlo fauo Con semi di sesame e sale l!lZJk. - Algi'! (I cespugJi scud .!' . I 'I U',

delle ulghe brww" nu tvu { C hlppone appUrlenClllC alla famiglia

KiJllpim - COL)Uilll"lltO ,1'1 ' •

..... y nll50 c vegernll '.'·OLII· , I

K l '... pel ungo IClllpa

. Olll )11 - AJ!;lu appanellcnJe alia rand dj,j dell, , I. '

Iilnrl che giacdono IlIllgO ,'I Io I ,g e ,I ghe brune cresce III 11IIlghi

" .. ' ,,", .! Jlt 0 III UClIIlt:

l(olllHuku - 1 orra til glasse ui I b

K' '. k' .", ' co or urn fa chiaro, faun COil I'umido ,1,,)

OllllJa .u u • ~

Sushimi - Pesce crude

. Taro - Tipo dl palata sclvarica

Tekka - Prepurazione suuun, CUlllPosla' di iuiso 1."11'01'1 101 br I

zeq:Lcro. SCSlJ.!IlO .. ,( , , 0, <1ft una.

'l'ClllPUf<\ • Tino " . .

. , . , ,! '. ( I eou uc'! del vegetal.: sl inuu .• .' '" .

pa~tella) e quindl si Iriggono I' bb I CI gono II, acqua e Iurina (una

, . t> . n II ouc unte olio

Zenzero - Polvere Ji radice piccante. .

t····

'_, -~ .

• 'j I

Ccorge Oh~nwn - Macrobiotic ]i'omitJation

.. I' i FOIJnonlion lnc., C \111[\ oq~:lIIiv~;v.ione 11011 11 scon6 di 10: 1.:1 Gcnrfl,e OhS;1wn M:H::n 1101 C I . 1 rc lc pcrsonc agli import anti inscgl1:1l11cnll era n :;e["vi7.io del puhbhco, ront atu per Cl IIC<1, , .'., ' 11 ubhlici-

£1clI:1 CI1IIHI";1 dell' Esl rcmo Oriell!e. Qm:~(<1 Pllbhhc;17.10IlCln;n \~b~:i~:~;~~!: C~l~ In:~c lctto e 1;\ per prodnlli varl, nc dcvc CS5CfC \1.';[11:1:1 ~\lcslo oC~Pro. J. ~ , , nccordn eon iI Primn

r '1 ' opi 5ol:1rnCIlIe 111 or mnttvt, 111 "

:lInt:'! prepnr<1la e t l~tfl111,I'n ,per ~~. u ~lr:1i Unlli chc gartlllli~cc il dirillo lilln 1ibcrl~ dj

EllIcT1dnmclllo delln Cnsllltt7HlIlC neg .

slnlnpn. ,

, 01 n M<1C1"ohiolic FOllndnlion C naln d;JlI'opct;1 di I·lerman Ajhl1fn SCIlS:':

1.:1 (renrgc isaw: ' ". I 0' Gc r c Ohsawa; l moltcnllcl

chc ha con [lllcI17.ione non comtll1C SC~\;tto \;::~~;:~;~:;~ ~ti:t'IO :dgcd\iotlali. Anualn1cnle illlercssi di Mt. Aihara sl S0l10 esprcs~iI tal~' , " . Ol"snwa Rccen-

. . I t 1 i tli Cornc1in~nl1 Alharu, Herman Alhara, George 1., .

1<1 (10111 r ~I n cut fill( 0 .es . I ' ale {II aec()Il1IJ:I"Il11menlo ad I1l1a let-

A·I I It vcrgato una nota rec azrona • ' b

IC11Icnte l-Icrtnnn "I Hit" 1 ' <..,.. d II' I' sl ~onc d'nnlrno della

I, G Ohsawa Talc 1101 a c duma JndJca7.lonc C ,I l rspo: IZ

tern II ,corgc ."".. . ,

Onmf c eli Herman AilHlra ~1C.';50. Eec.oln: . , ..

.s: • il edu((Iti1J(J ne! quak: dd r!f!frr.'ii allo svillliJr10 del &1[1(111.10.

(cQtrcsta lettera f7l~st~ (I, II :m,o st! C . jirf,'ci 'iO"O quanda nrggil/ll~crem. 0 il slipremo gilldizio. C' do i '!'I'mClfJl /101 .mreHlO. .. . N' drum 0 I slim . , , ,ji lid in Giopnane cgli at/erma che ShifPr(17P, Kobo, 1-

Gi(lccf1!~ l'; sono tante pcr:wflC 1/ c, I dd'sf;) jiC1l1ir~lI-o lid loto iruegriamCrI/CI. L'ilfsc!-{tIa-

r . ( d' . } [1O{Jo/ari mOl.no ~m . I .'

(" IInm tre CI PIT. It Egr; J Cnlm/llqlll' unico, cosicdv: nessu-

I1frll{O di O"S(1II'(I era 0(/111117, sotto quests» asne o. -., .

) (I[7p/irarr. if SIlO stile di Cr/ff{"O(,iallC, nenmue imitnndok»,

110 f!~I)( - .~. alcun wcn"iHll'C del suo in.tcg1ramcllfo, dorm lo sua morte»,

Percio, /forr VI " " • . • '. .. I' ,

, I d I' nncor pili come mezzo c 1 rt-

Se vi c una vir!,) rnra ncl mondo lntcro Q\lcsla e <1 Ina cs 1:1, C ,

cerca del 511incmo gil1di7.io.

.,:

, .

It Movhnent« Neodlano Internnzionale per

I' Uuiflcnzione, In Renhzzazlone e ln Pace

II Movimcnto Neodinuo derivate da nuinerose esperienze spirituuli, 1Iu orlgine nel mar. 20 dcll97~, Slll!\! colline erniiiane, per aprirsi a tulti i movlmentl che si interessano allo svi, luppo e alia realizzazlone delt'uomo. Non potendosi deflnire e rispecchiare ill uu gruppo 0 :.' in un movimento gin csisteute grazie alla originallta e alia persunulita del Iondarore, Alois

...

Grassuui, che ha suputo riunovare e rimuovere con le esigeuzc st orlche di quesr'epocu antichi messaggi, iI movhuemo nascenre prende il 1I0Ule di Neodla, dal greco «Neos-odos», Nuevo Cauuniuo. Cumiucia quiudi \I ditfundersi nell'Occidente llli mcssugglo che possiu-

. mo deflnire uuico per l'esperienzu.Ja cumpletezzu e l'Energta the trusmette: rueditnziune, SILH.1i scientlllcl, stud] sulla religioue, sLIgH illuminati e sui saggl, 51 udl Illosoflci, studi sulla mediclna, yoga, massagglo, cuciua curatlva, agrlcolturu naturale, curu dci bambini, 511'011- dono tuttl per portare alia Reallz: . zazione L1elJ'UoIUO.

Auuulmente iJ Movimemo Neodiann risicde a llolognu e a Torino dove svolge diverse anivii a che sl articolano W01e segue:

Organismo per lo Sviluppo dellu Neodla (v. Spirule della Vila ed. ll muramemo puLb.) Istltuto Neodiano di Stud! Unlversall: sl occupa della orgunizzazione L1i seminari, confereuze, iavole rotonde, congressi, gruppi di studio; e [n coutatto can orguuizzazioul, gruppi !! maestri dl I!JU~ il mondo,

In questi anni ha orgunizzaio 19 scminari Neodiani, ) congressi uazionull e un congresso moudiale. Stu ora orgauizzundo iI 1 VD Congresso nuzionale di Couoscenza Univcrsule, il 2° Congresso Mondlule di Couosceuza e Mediciua Universale e uurucrosi seminnri.

, .,' ,I, - , " -

ll mutamento pubbllcazionl: st occupu della couiposizicue, stumpa, dlf'Iusione della rivi~t~ interlla:Lional~ Ting-Vira Naturale, Lll libri (auualmente.Dlugnosi allo Specchio, La spirale della vita, Le 3 perle) e della Enciclopedia Mcderua di Filosofia Universale «Le Conchigfie» in Iascicoli. Souo ill preparazlone numerosi lesli quall: Neodia: Peuslero, Vita, Ci~ bo (Primo llbro della Neodia) - Neodia: I' Arte del Cibo,

Segreturiato Congressi Nazionali !! Internazionall,

Sau-Rl, Terra CWo Vila Naturale: sl occupa dell'agricoltura secondo metodi nllturali, del fcperimcnto dj cjbi orgunh:i, della lIlanifatluru e confezionamento e della ventlita a cell~ri, associazioni'r colietLivila etc.

Dil'isiulle J:;relqvvrl scrvizio ncgolio; vem.lila tli protioUi nalurali ui soci.

La chhll'e di Pie/ra Ristofaule Neodiallo: colture di cibi con iI'metodo al calore. Flora Fmllw I!lIw'!ilJ - divisioLlC Natura, da cui e nala J'opera ((Bioma Ghigi». rlr(e MlIsic(J Meslieri - reperimcnlO foudi c soslegui.

173

I',' ,. I .... · .

~ ..

., S a Rislor;lIlle Ncodiano - Servh:io Ncgo-

Serif! Prima di Torillo f! rienrOllfr - U rrICIO • lamp - . .

7.\0 Cihi Nf1I\1I<lH. •

. '1 . ·1 c h:111110 conlribui'o :111:1 sml

• I' I" r'l1gmzmrc IUt.l1 en \lIO I: 1 • •

u MovilJlCll10 Ncmlml1(l ncsn ern I ,. .. ., er appoggi e dirricolln f[c('vlllc e

• l'rr' 11C Alllllil'apprc7.7.;\I1IClllopnlscll!10P ,

lI:lO:CII;1 C t I \Ism . .

l' a\lgllriO di \Jlli(lIlC, Rcalin'l7.iOlIC c Pacc.

Indirizl.i

BOI.OGNA

• . • . • San Ri - Organlsn1o per 10 Svl-

. Urr" 'I nllll:1n1Cllto pubbhcazl01l1 - , -

IslillilO Ncodlano - leI - I 'u 'I"" _ i\rle Muslca Mcstieri

1 II· N lin - Flonl flllllla main a

III pro {C a conn '

Vin di R(lIH:r1!1, 55 - tel. 051/511.92.04

Erchwon - Ion Chi;-rvc dl Picfn:t. 'vlcolo Mnriscol1i 5 - tel. 051/22.97.61

S:ln-Ri - nHlgn7].ini.

Vi;I dci Pneti, 2.

TORINO

urrkio SI ampa

Scrvi7.io Ncg07.io Cibl N:lllJf::1li

Risrof{lIllc Ncoc1i::lI1o ... 9<190

Vi" rmlcl1i Cnl~ndr." 16 - tel. 011/53

Dallo statuto dell' Associazlone Satori

,.

Associazioue denomiuatu «Sruori» Centro Fondatore del Movimento ui COllOSCCIlZi Uuiversalc, [ondaro n Bologna il J.J .1977, COil sede ill via di Roucrio, 55 - Bologna, ubili rata dHI Ministero della Difesa ml ospllare Obieuori eli Coscienzu per il servizlo civile alter native a quello rnilitare (couveuzioue del 20.4.'79).

ArL J - II Centro «Satori» !lll 10 scope di proruuovere, non a nile di lucro, un'uuivlu culturale di studio C di dlffusionc della Conoscenza Universale, della Neodia e delle Scienz:

Naturali, ~ d] tutte le forme ui Vila naturale in genere,

All. ] - L' Associazlone Satori e ideru i ficabile ~d appellubile it tutti gli end Ii Call la deno mlnuzlone !-Ii «Centro Pruuo di Neodiu» .

L'Assoclazioue Surorl e sede del Muvirucnto Neudiuuo lruernaziouule per I'Uulficuzioue la R~ .. ilizzuzlone e ln Pace.

, ,

r , •.

. :,.

. ' .

\ ~: ,., .

I ~ .'

, .....

I··

Art, '1- SI prevedc 'HI gli scopi sociali, in specitico, I'edificuzione di 1IliU dull Neodiauu

che risponda ai caU01l1 Neodiuni per i quuli, come tennine di coufromo 51 richiuruu:

II) al presente statute;

b) ugli scritti Ioudarueuuill della Neodiu;

c) alle uorme ueodinue espresso da Alols Grussuni uelle coufereuze pubbliche uuzionali ed lureruuziunutl;

ti) ui rcgulumerul iuterul;

c) alia rcluzione prugrunuuaucu del COIiSUICllli convocuri c tiel Cuusigllo di Dlrezione, . con approvuzicne finale ~d Couslglio tli Direzione sresso.

Art. 6 - In armenia con i Iinl unmniran, sociuli, proprl dell' Associazlone, e ill ossequio ulla deuominazione stessa del «Movimeuro Neudiano lutcruaziunule per J' Unif'icuzioue, lu Realizzuzione e la Pace» ed ill prosecuzione idcule della Mia uvvkua collabornzioue COli il Minisrero della Difesa per ll servizio civile, 51 prevede lu Iouduzioue til cciuri di cooperazione inrernazlounle con i paesi in via di sviluppo. 5i prevede lnoltre di concrctlzzure ognl pussibilc cooperuzioue COil i puesl ill via di sviluppo, Quale iuseguumcnrc, preparazioue, ecc. ill SCIID aile sedt Jd Movuncuto Neudiano.

Art. 7 - L' Assoclazione non persegue alcuua finalita di lucre. '"'' (segue) .... ,

Address: Istituto Neodlauu di Studi Universall - c.p, 138 Bologna centro (Ituiia) tel, (051) 58.92.04

Movimeuio nato a Monguldoro (Ilologna) lid murzu 1978. evoluzioue del Movirueuto di COIIUSI.:CIIZU Universule

1'7<;:

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->