P. 1
Segnali e Sistemi Parte1

Segnali e Sistemi Parte1

|Views: 7,305|Likes:
Published by ilario77

More info:

Published by: ilario77 on May 04, 2011
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

12/30/2012

pdf

text

original

È interessante analizzare più in dettaglio le relazioni esistenti tra segnali di energia e segnali di
potenza. A tal proposito, sussiste il seguente risultato:

Teorema 2.1 (relazioni tra segnali di energia e di potenza)

(a) se x(·) è un segnale di potenza, allora esso ha energia infinita (Ex = +∞);

(b) se x(·) è un segnale di energia, allora esso ha potenza nulla (Px = 0).

Prova. Per provare la (a), basta scrivere (ad esempio nel caso TC):

Px = |x(t)|2 = lim

Z→+∞

1
2Z

Z
Z

|x(t)|2

dt =

lim

Z→+∞

Z
Z

|x(t)|2

dt

lim
Z→+∞2Z .

(2.44)

È chiaro allora che, se la potenza (2.44) esiste finita, si avrà:

Ex

= lim
Z→+∞

Z
Z

|x(t)|2

dt =Px lim

Z→+∞2Z = +∞.

Con ragionamenti analoghi è possibile provare la stessa proprietà anche nel caso TD. Viceversa, se l’energia è
finita, dalla (2.44) si ricava:

Px =

lim

Z→+∞

Z
Z

|x(t)|2

dt

lim
Z→+∞2Z = Ex

lim
Z→+∞2Z = 0,

(2.45)

il che prova la (b) (un analogo ragionamento è possibile per il caso TD).

La proprietà (a) prova che un segnale di potenza ha necessariamenteEx = +∞, e quindi non può essere
di energia. Viceversa, la (b) prova che un segnale di energia ha necessariamentePx = 0, e quindi non
può essere di potenza. Pertanto, gli insiemi dei segnali di energia e dei segnali di potenza non hanno
elementi in comune, e quindi sono disgiunti. Tuttavia, i due insiemi non costituiscono una partizione
di tutti i possibili segnali, in quanto esistono casi di segnali che non sono nè di energia, nè di potenza.
Un primo esempio banale è il segnale identicamente nullo x(·) = 0, che haEx =Px = 0 e quindi non
appartienearigorenèaisegnalidienergia, nèaquellidipotenza. Esistonocasimenobanalidisegnali,
aventi durata non limitata, che non sono segnali di potenza, in quanto hannoPx = +∞ (e ovviamente
non sono neppure segnali di energia, in quanto hanno Ex = +∞). Ad esempio il segnale rampa a TC
x
(t) = tu(t), raffigurato in fig. 2.43, presenta Ex =Px = +∞, e quindi non si può considerare nè un
segnale di potenza, nè di energia.

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->