CALCIO E MAFIA

Tifoserie e criminalità in Serbia

Non chiamiamoli hooligans

Belgrado guarda come un lontano ricordo l’intramontabile successo della Stella Rossa nel 1991, che consacrò la squadra jugoslava campione d’Europa. I protagonisti delle cronache oggi sono tifoserie violente, razziste e mosse da logiche criminali e mafiose. Ultimo episodio, lo scorso ottobre, la spedizione punitiva contro i sostenitori del Tolosa, finita con l’assassinio di un tifoso
di Cecilia Ferrara

L

47

Novembre 2009

o hanno arrestato durante un controllo di routine, la notte del 14 ottobre 2009. La polizia gli ha trovato in macchina una Magnum 357 con sei proiettili in canna e i numeri di serie abrasi. Lui, Dražen Dragaš, ventiseienne di Belgrado, capo dei “Belgrade boys” il gruppo più numeroso della tifoseria della Stella Rossa, i Delije, e rappresenMorte di un tifoso tante dei fans nell’asSecondo Vuk Cvijic, cronista di «Blic» che da semblea del club, non anni si occupa di criminalità organizzata, all’in- francese. Tra settemtorha ovviamente il porto terno degli stadi si sono create piccole associa- bre e ottobre si è calnati a parlare del d’armi. A che serve? zioni criminali con a capo i leader dei tifosi cio balcanico a causa Pensa, probabilmente, di un episodio tragiDragas; lui è un capo, tutti lo conoscono, studente di scien- ne di armi da fuoco potrebbe rischia- co. Il 17 settembre, a poche ore dalla ze politiche, pochi esami, ma una re fino a 12 anni. Una misura dura e partita valida per la Coppa Uefa, grande carriera tra gli spalti e all’in- insolita per un capotifoso, un mes- Partizan-Tolosa, in pieno centro a terno del parlamentino della Stella saggio ai fans per chiarire che è fini- Belgrado, un commando di 15 “grobari”, i tifosi del Partizan, secondo Rossa. Dragas è un nome conosciuto ta l’impunità. anche alla polizia, per i numerosi Siamo a Belgrado, di Serbia ormai gli inquirenti ricollegabili al sotto-

scontri con le forze dell’ordine durante i match della Stella Rossa. Il giudice ha ordinato 30 giorni di custodia cautelare per il capo dei tifosi perché sospettato di minacce a mano armata verso il proprietario di un caffè in centro. È stata avviata un'indagine nei confronti di Dragaš per possesso illegale di armi e attentato alla vita altrui, grazie a recenti disposizioni di legge sulla detenzio-

non si parla un granché al di fuori dei Balcani, ma anche chi non sa nulla di Jugoslavia o di Milosevic conosce sicuramente la Stella Rossa, una delle due squadre di calcio di Belgrado, non fosse che per il fatto che nel 1991 il San Nicola di Bari ospitò la finale di coppa Uefa, Stella Rossa contro l’Olympique Marsiglia, che consacrò la squadra jugoslava campione d’Europa.

crvenazvezda.kazeo.com

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful