Le astuzie di Google Mi sono, spesso, chiesto il perché di tante iniziative di Google…

Iniziative come i Gdrive (hard disk online), il Google Editor (per fare pagine web), Writely (per scrivere documenti stando in internet), Google Desktop Search (per cercare tra i documenti salvati).

Sinchè, si è illuminata la lampadina! Mi son detto “ma cos’è che muove ogni azione di Google?”. Ovvio! Il guadagnare soldi tramite entrate pubblicitarie.

Ed allora tutti pezzi si sono incastrati bene come tasselli di un grande mosaico…

Seguitemi nel ragionamento. Se scriviamo online tramite Writely o creiamo pagine online con Google Editor, dopo dovremo salvarle da qualche parte, no? Google ci offre di salvare i nostri documenti, di qualsiasi tipo essi siano, sul web. Nei suoi Server chiamati GDrive. Nel materiale che salviamo lì, possiamo effettuare delle ricerche tramite Google Desktop Search..

E sul medesimo materiale, sulle ricerche che faremo su di esso….Google elaborerà delle statistiche che invierà ad i suoi inserzionisti pubblicitari. Così, nei vari servizi Google, che useremo….ci appariranno banner pubblicitari di nostro interesse….banner che magari ci porteranno all’acquisto di questo o di quel prodotto…acquisti su cui Google prenderà una provvigione (Google Adsense). Certo...verrebbe da pensare solo che nel web di domani niente sarà davvero gratis... Vi sembra poco? Si...è poco! E' notizia, ormai, che in America, nei grandi aereoporti (e presto nelle grandi città) Google offrirà anche connessioni wi-fi e telefonate gratis (grazie all'acquisizione di Gizmo Voip). Dunque Google si occuperà anche di connetterci al web...manca qualcosa? Si...un browser che ci porti dal nostro client al server che ospita le informazioni che vogliamo...c'è anche quello: Crome (Cromium) che già ora naviga quasi più velocemente di Safari e di Opera e che sicuramente li supererà grazie alla tecnologia Speedy. Con questo nome si intende una particolare ottimizzazione del protocollo HTTP che diminuirà del 55% i tempi di latenza client-server...certo...purchè i client ospitino il sistema operativo Google Os (di prossima uscita) ed i Server idem... Dunque...mittente-canale-destinatario dei dati, che costituiscono i pilastri della comunicazione, in mano ad uno stesso Ente. Il reperimento, il filtraggio, la memoria, l'elaborazione dei dati in mano ad uno stesso Ente. Cosi anche la formazione delle opinioni sarà in mano ad un unico Ente. Qualcuno pensa ancora che George Orwell fu un visionario e che la net neutrality esista?

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful