Abbinamento obbligatorio con LA STAMPA

il Doman

L’INFORMAZIONE
Edizione

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011
EMILIA ROMAGNA

di MODENA

ANNO XII NUMERO 169 E 1,20
AFFARI EMILIANI

I vigili urbani tentano l’operazione simpatia
La Regione sta elaborando nuove modalità di relazione tra il corpo dei vigili urbani e la cittadinanza. Non solo multe, insomma, ma anche comprensione dietro al rispetto delle regole per una circolazione stradale improntata comunque alla sicurezza. ALL’INTERNO

Confartigianato, nuovo contratto per l’area meccanica
Confartigianato, assieme alle altre Confederazioni dell’artigianato e delle Pmi, e i sindacati di categoria, hanno firmato l’accordo per il rinnovo del contratto collettivo nazionale dell’area meccanica. Previsti aumenti salariali per 550mila lavoratori. ALL’INTERNO
IL SALUTO

DELITTO PASSIONALE A Serramazzoni ingegnere 41enne si scaglia contro una dirigente di 36 anni

Raptus, uccide l’ex fidanzata a coltellate
Entrambi lavoravano alla Ferrari. L’uomo si è costituito dopo una fuga in Trentino
A sinistra l’omicida Alessandro Persico, 41 anni. A destra la vittima Barbara Cuppini, 36 anni

Margherito: «Lascio una città più sicura»
n questi tre anni - dice il questore Salvatore Margherito, in partenza per Roma - la situazione della sicurezza è migliorata».

«I

Così Modena attiva «vede» il parco Ferrari
ALLE PAGINE 6 E 7

A PAGINA 3

PARTITI

Spedizione in abbonamento postale L. 662/96 art. 2 comma 20/b DCO/DC - BO

«E’

stato un raptus, non so cosa mi è successo». Lo ha affermato Alessandro Persico agli agenti del commissariato di polizia di Rovereto di Trento ai quali si è consegnato ieri a mezzogiorno. L’uomo, un 41enne ingegnere della Ferrari, ha confessato di aver ucciso a coltellate l’ex convivente: Barbara Cuppini di 36 anni dirigente del settore marketing per la casa automobi-

listica di Maranello. Dopo aver commesso il delitto nella tarda serata di sabato Alessandro Persico è fuggito in auto, ha imboccato l’autostrada del Brennero, e si è fermato solo nella cittadina in provincia di Trento. Prima di recarsi a confessare ha trascorso la notte di domenica in una pensione di Lavarone e si è liberato dei due coltelli usati per colpire la ragazza.
ALLE PAGINE 4 E 5

Chi affonda sul Titanic? Lite Pd-Pdl

I

l capogruppo Pd Paolo Trande: «Ormai tra i berlusconiani è un fuggi fuggi». Luca Ghelfi (Pdl): «Guardi alle beghe in casa sua».
A PAGINA 9

APPENNINO

Esce di strada in auto: morto in ospedale
E’spirato ieri, a dieci ore dall’incidente, il concordiese Antonio Aldrighi, 59 anni
POLIZIOTTO CORAGGIOSO

Agente in ferie salva bagnante dall’annegamento
A PAGINA 3

spirato ieri mattina in ospedale Antonio Aldrighi, 59enne di Vallalta di Concordia, uscito di strada con la propria auto, dieci ore prima, in via Franzina. Alle 18,30 di domenica era partito da casa per seguire una gara di tiro con l’arco nel Mantovano.

E’

Oltre 50 cuccioli di capriolo recuperati

S

ono 53 i piccoli di capriolo recuperati dai volontari del Pettirosso di Modena in queste ultime settimane. Gli interventi sono scattati grazie a numerose segnalazioni.
A PAGINA 17

A PAGINA 14

Istituto Investigativo Privato

RAPIDITA’ - RISERVATEZZA - SERIETA’

Top Secret

y(7HC0D7*OLOKKQ( +=!"!.!?!#

¥¦¡2e©¦¦¡ ¥ À£¡¨e D¥¦¡2¡he¤£ F¦e¡ ¤£© ¨e ¡¦¦e§£¦¥¤£ ¡h ¢¡  eh

www.topsecretinvestigazione.it - info@topsecretinvestigazione.it

79@ 984 547 6e'„ 54 3'0(11'00() ("† '&"%"mr$# "!   s‚irgxsf

41121 MODENA - Via Canalino, 36 Tel. 059 21 25 37 340 819 4254 340 968 0818 Fax 059 4391590

A ƒ ƒ E I G PE w A …ƒ A P B y Cƒ I G€ …ƒ G

(art. 38 e 222 D.L. no 271 del 28/07/89)

G A I Gƒ G B A p A H E A I G R C BE A Q … ƒ A P B y C ƒ

G PEP ƒ G’ H E I G A p E vv GH G B y A ƒ E C C y B A 

¨!1¨U01¨U¨0©00eT!YYY WHiXHWiQ 2 ¨!1¨U01¨U¨0©00eTV1¨U1¨U¨0©00eT!1T3¨ SRQPI¢H ##$ #" !e 2 8 110¨0©GF ¨E ©©D ©¨C 2 &BA¦@ ¢  '¦&'&p #$89 $" !e 2 8 76 e31¨5©©431™0¨) ©¨§ 2 ¤'¤(ƒƒ¦ƒ ¢  '¦&'&p %"$ #" !e 2   ©¨¨ ©¨§ 2 ¦¥ ¡¤£ ¢  ¡ ƒ

2

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

L’INFORMAZIONE il Domani

L’INFORMAZIONE il Domani

PRIMO PIANO
AMICI DELLA MONTAGNA Nei tre anni di lavoro a Modena, il questore Salvatore Margherito ha cercato di conoscere tutto il territorio modenese, dalla Bassa all’Appennino. Il questore ha avuto modo di apprezzare particolarmente i Comuni della montagna: «In particolar modo - ha detto ieri mattina il dottor Margherito - vorrei ringraziare gli amici della montagna, che hanno avuto la pazienza di accompagnarmi per farmi conoscere e apprezzare l’Appennino».

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

3

Cambio di guardia
CONGEDO Tre anni di collaborazione con i cittadini: «Segnalazioni fondamentali»

Questura, il saluto di Margherito: «La sicurezza non è più emergenza»
VIA LORENZINI Il piccolo, di 2 anni, è caduto dal davanzale
di Luca Gardinale

«L

’avete scritto voi, non lo dico mica io: se in questi tre anni la situazione della sicurezza è migliorata, con una diminuzione del numero dei reati che ha fatto sì che oggi l’insicurezza non sia più l’emergenza delle emergenze, considero altamente positiva la mia esperienza». Rivolgendosi ai giornalisti e alludendo ai titoli che confermavano il calo dei crimini commessi a Modena, il questore Salvatore Margherito chiude i suoi tre anni «quasi tre, visto che sono arrivato il 25 agosto 2008 e mi trasferisco a Roma da luglio» - nella nostra città.

Bimbo cade dalla finestra
Il questore di Modena Salvatore Margherito (a sinistra) passerà all’ufficio centrale ispettivo di Roma dal 1 luglio. In alto a destra, Margherito nell’area dove si trasferirà l’ufficio immigrazione

Ricoverato al Policlinico, ora sta meglio
anta paura ma per fortuna nulla di grave per un piccolo di due anni che sabato scorso è caduto dalla finestra dell’appartamento di via Lorenzini, alla Madonnina, in cui vive con i genitori. L’incidente è avvenuto nel pomeriggio di sabato, quando il bimbo, giocando in casa, si è arrampicato su un termosifone della cucina. Il b a m bi n o , figlio di due tunisini, ha quindi ra ggiunto il davanzale della finestra, sporgenosi fino a cadere giù, facendo un volo di tre metri.

T

Verso Roma
Il dottor Margherito saluta la Questura di Modena - dove arriverà Giovanni Pinto - per trasferirsi così nella capitale, dove lavorerà nell’Ufficio centrale ispettivo. «E’ tutto un altro lavoro - sorride il questore - ma d’altro canto nella mia vita ho fatto di tutto, dal sindacalista al ‘preside’. In questi tre anni, Margherito ha avuto modo di conoscere in maniera approfondita il territorio del modenese: «Mi ero posto l’ambizioso obiettivo - precisa - di arrivare a conoscere tutto il territorio, e ho fatto di tutto per cercare di raggiungerlo. Anzi, vorrei salutare e ringraziare in particolar modo gli amici della Montagna, che hanno avuto la pazienza di accompagarmi in giro...».

fatto in altre città, lo si deve soprattutto al grande lavoro fatto in tanti anni dalle forze dell’ordine». Per quanto riguarda la microcriminalità, il questore spiega che «nonostante i miglioramenti, Modena è una città in cui il concetto di ‘sicurezza percepita’ è molto forte, nel senso che c’è sempre un’alta attenzione ai problemi legati alla sicurezza. Un’attenzione che in questi tre anni ha fatto sì che i cittadini collaboras-

sero strattamente con la Questura, consentendoci di portare a termine importanti operazioni. Anche per questo, ho sempre cercato di incontrare personalmente i cittadini e gruppi di persone che me lo chiedevano, come i comitati per la sicurezza».

Immigrazione
Un pensiero anche per l’immigrazione, «perché in questi anni l’alto numero di stranieri presenti sul

territorio ha creato una situazione di forte disagio nei residenti storici del territorio. Anche in questo caso abbiamo lavorato molto intensamente, raddoppiando gli accompagnamenti alla frontiera per gli immigrati espulsi dal territorio». E a proposito di immigrazione, ieri mattina il questore Margherito ha illustrato i nuovi uffici in cui il servizio si trasferirà a breve, non appena saranno terminati i lavori.

Soccorsi
I genitori lo hanno immediatamente soccorso, chiamando il 118 e la polizia, intervenuta sul posto. Il piccolo è stato portato al Policlinico in gravi condizioni, ma per fortuna non è in pericolo di vita.

IL PRESIDE

IN ABRUZZO Federico Santalucia ha soccorso un turista bergamasco: «Sono arrivato appena in tempo»

Criminalità
Tanti i ricordi professionali che il dottor Margherito porterà con sé, «anche se in particolar modo - continua - sono soddisfatto delle operazioni che abbiamo portato a termine contro la criminalità organizzata, perché è sotto gli occhi di tutti che anche a Modena ci sono segnali pericolosi che vale la pena di continuare ad approfondire. In ogni caso, se la criminalità organizzata non ha fatto il salto di qualità che ha già

ella mia vita ho fatto un po’ di tutto, quindi imparero a fare anche qualcosa di completamente diverso da quello che ho fatto in questi tre anni». Lo ha detto ieri Salvatore Margherito, questore d i M o d e n a che dal 1 luglio si traferirà a Roma, dove lavorerà all’Ufficio centrale ispettivo del ministero. «In passato sono stato sindacalista - ha precisato Margherito - e anche... preside della Scuola superiore di polizia».

«N

Chieti, agente modenese si tuffa in mare e salva un sessantenne che stava annegando
a visto un uomo che si agitava in mezzo al mare e non ci ha pensato due volte, arrivando qualche secondo prima che il turista annegasse. Il protagonista della vicenda (a lieto fine) è Federico Santalucia, agente della Squadra Volante della Questura di Modena, che nei giorni scorsi si trovava in villeggiatura a Francavilla a Mare, in provincia di Chieti.

H

dell’uomo) di chiamare subito i soccorsi.

Salvataggio
L’arrivo dei medici del 118 ha così permesso di prestare i primi soccorsi all’uomo, che è stato portato in ospedale, dove è stato appurato che il sessantenne era stato colpito da un arresto cardiaco. L’uomo, un turista del bergamasco, è stato così dimesso dopo poche ore, e il giorno seguente è riuscito a rintracciare l’agente modenese per incontrarlo e ringraziarlo. «Non ho nemmeno avuto il tempo di pensare - precisa Santalucia - ma ho agito d’istinto, sapendo che il momento più difficile da affrontare in questi casi è quello in cui raggiungi la persona che sta affogando, che per istinto tenderebbe ad aggrapparsi, trascinando in acqua anche il soccorritore: per fortuna, le cose sono andate bene». (l.g.)

I fatti
Venerdì scorso, l’agente Santalucia si trovava in riva al mare, quando ha notato che un uomo si dimenava in acqua, un centinaio di metri al largo. A quel punto, il poliziotto modenese si è tuffato in acqua, nuotando fino a raggiungere l’uomo che stava annegando. «Quando sono arrivato - spiega Santalucia - il turista era quasi privo di sensi, muovendosi per inerzia e con il volto tendente al blu». A complicare le cose è stato anche il fatto che l’uomo fosse piuttosto
L’agente Federico Santalucia in servizio a Modena

corpulento: l’agente modenese è comunque riuscito a farlo appoggiare su di sé per qualche secondo, consentendogli di respirare, e riportarlo a riva nuotando con un braccio, mentre con l’altro lo teneva stretto a sè. Una lunga e faticosa nuotata fino a qualche metro da riva, dove Santalucia ha iniziato ad urlare, chiedendo ai bagnanti (tra cui la moglie

4

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

IL FATTO D

Delitto passionale
SERRAMAZZONI Un ingegnere della Ferrari di 41 anni ha ucciso una dirigente di 36 nella notte di sabato

Massacra la ex a coltellate
Entrambi lavoravano per il Cavallino. Avevano interrotto la convivenza
di Piero Zandomeneghi

I

n preda a un raptus ha colpito l’ex convivente con dieci pugnalate all’addome. Poi è scappato in automobile per due giorni prima di consegnarsi, ieri mattina, alla polizia di Rovereto di Trento. Il reo confesso è Alessandro Persico, ingegnere della Ferrari di 41 anni originario di Firenze e residente a Serramazzzoni. La vittima è Barbara Cuppini anche lei dipendente del Cavallino, residente a Carpi: venerdì scorso aveva compiuto 36 anni. Il delitto è avvenuto sabato sera a casa di lui: una villetta a schiera in fondo a via Piave a Serramazzoni. Il corpo è stato ritrovato solo ieri a mezzogiorno quando i carabinieri, allertati dalla polizia trentina, hanno sfondato la porta dell’abitazione. Dai primi risultati delle indagini sembra che l’assassinio sia avvenuto nella tarda serata di sabato o nelle primissime ore di domenica. Il padre di lei, non vedendola tornare a casa, aveva già denunciato alle forze dell’ordine di Carpi, la scomparsa della figlia. I militari l’hanno trovata stesa a terra nella camera da letto al primo piano

dell’abitazione. Il corpo riportava alcune ferite anche alle braccia, segno che la vittima ha cercato di difendersi. La villetta però era in ordine e non sono state ritrovate tracce di una colluttazione o di un litigio violento. L’auto di lei era ancora parcheggiata fuiri dalla casa e all’interno gli inquirenti hanno trovato anche un telefono cellulare. I due si erano conosciuti sul lavoro a Maranello e da alcuni mesi si frequentavano regolarmente anche se la loro relazione non era nota ai colleghi di lavoro. Lui è separato e ha una figlia mentre lei è nubile. Il motivo che ha scatenato l’omicidio non è ancora stato chiarito con pre-

Lui è occupato nella sperimentazione Gran Turismo, lei era responsabile dei grandi eventi per il Marketing
cisione dagli inquirenti ma è sicuramente di natura passionale. Barbara Cuppini compiva gli anni venerdì e probabilmente sabato sera la coppia stava proprio festeggiando il suo compleanno. Sembra però che ultimamente la relazione stesse vivendo un brutto periodo tanto da avere interrotto la convivenza. I due si sarebbero riavvicinati recente-

mente dopo un periodo di allontanamento e forse è stata la gelosia a scatenare il raptus. L’interruzione del rapporto aveva fatto cadere l’ingegnere in uno stato depressivo. Barbara Cuppini aveva lavorato alcuni anni come cameriera a Carpi prima di essere selezionata per uno stage presso la casa automobilistica di Maranello. Da cinque anni era stata assunta e lavorava all’organizzazione degli eventi. Era nata nel 1975 da una donna somala che però l’aveva trascurata. Di lei si è preso cura esclusivamente il padre che aveva un negozio di orologi nella capitale africana. Padre e figlia si erano trasferiti in provincia di Modena nei primi anni novanta quando è scoppiata la guerra civile nel paese del Corno d’Africa. La ragazza si era sempre distinta negli studi e conosceva bene più di una lingua. Una competenza che l’aveva aiutata ad essere assunta in Ferrari. Alessandro Persico è originario di Firenze e dopo essere stato assunto dal Cavallino aveva deciso di prendere casa a Serramazzoni.

Sopra e in basso a destra Alessandro Persico accompagnato in carcere dagli agenti di Rovereto (foto Zoppello). A fianco i militari dell’Arma di Serramazzoni nella villetta dove è avvenuto l’omicidio e sopra il trasporto del corpo della vittima

LA CONFESSIONE

Ha dormito in una pensione prima di consegnarsi

«E’

stato un raptus, non so cosa mi è successo». E’ quello che ha raccontato alla polizia di Rovereto l’ingegnere della Ferrari che ha confessato l’omicidio della ex convivente. «Quando viaggio vado sempre a nord» avrebbe detto Alessandro Persico ai poliziotti per spiegare come mai si è diretto nella cittadina in provincia di Trento. Il 41enne sarebbe partito da Serramazzoni alle prime luci dell’alba di domenica e avrebbe imboccato su-

bito l’autostrada del Brennero. Una volta uscito al casello di Rovereto si sarebbe diretto sull’altopiano di Folgaria dove sarebbe rimasto tutta la giornata. Domenica notte poi avrebbe dormito in una pensione di Lavarone. Solo nella mattinata di ieri si sarebbe deciso a recarsi presso il commissariati per confessare il delitto. Ieri pomeriggio Persico ha accompagnato gli inquirenti della cittadina, coordinati dal Pm De Angelis, in un bosco vicino

alla pensione dove sono stati ritrovati i due coltelli utilizzati per compiere il delitto. Si tratta di un coltello da cucina e uno da lavoro. Entrambe le lame sarebbero state pulite dall’omicida. Dopo un secondo interrogatorio il 41enne è stato trasferito presso il carcere di rovereto in attesa della conferma del provvedimento di custodia cautelare da parte del giudice per le indagini preliminari.

EL GIORNO

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

5

I VICINI Le testimonianze di alcuni residenti di via Piave

In paese nessuno li conosceva: «Era separato e non si vedeva mai»
U
na zona costruita di recente e proprio lì in via Piave». Anche la sicomposta esclusivamente di vil- gnora Pilli, però, non conosceva l’inlette a schiera. Il teatro dell’omicidio gegnere della Ferrari: «Era separato e è l’abitazione al numero civico 249 di la moglie non si vedeva mai». Nepvia Piave a Serramazzoni. Una strada pure un altro residente della zona, chiusa immersa nel verde dove anche Nemore Sirotti aveva avuto a che fare con Alessandro Persii telefoni cellulari non co: «Questa è una zona prendono perchè non nuova dove la gente c’è campo. Qui si era viene soprattutto in viltrasferito l’i n ge g n e re leggiatura. Ma anche della Ferrari Alessandro quando risiedono qua Persico. E qui si era innon si vedono e non si contrato sabato sera conoscono. Escono alcon la ragazza che frela mattina e tornano la quentava da qualche sera. Non fanno certo mese: la sua collega Barvita di paese». bara Cuppini. L’omiciVia Piave è stata chiudio è avvenuto nella sa dai sigilli dei carabinotte tra sabato e domenier i propr io pr ima nica nella camera da letdell’ingresso nella vilto al primo piano della letta e alcuni residenti villetta. Nessuno però incuriositi si sono avviha sentito niente. L’abicinati per sapeva che tazione di fianco, infatcosa è accaduto. Nesti, è disabitata e in vensuno di loro però aveva dita. Nell’altra villetta aconosciuto il 41enne odiacente al teatro del micida. L’ingegnere del delitto vivono una raCavallino. infatti, è origazza e il suo compaginario di Firenze e si gno che però non hanera trasferito nel paese no udito nessun rumore dell’appennino modeparticolare. Alessandro In alto Nemore Sirotti e sotto nese solamente dopo Persico, quindi, non era Anna Pilli due residenti della essere stato assunto molto conosciuto in zona di via Piave a Serramazoni dalla Ferrari dove lavopaese. «Ero in casa quan- dove è avvenuto il delitto rava nel settore Gran do ho visto passare l’auTurismo. Come molti tomobile dei carabinieri seguita da due autobotti dei pompieri ingegneri e dirigenti della casa auto- spiega Anna Pilli che risiede nella via mobilistica aveva scelto una residenad angolo - subito ho pensato a un za vicina all’azienda ma allo stesso incendio nei boschi poi ho visto che tempo fuori dai centri abitati del comtornavano indietro e si fermavano prensorio ceramico.

IL’INFORMAZIONE il DomaniI

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

VIA EMILIA EST, 1570 -MODENA-

CRONACA di MODENA
E-mail redazionemodena@linformazione.com

059 28.63.911

LA VASCA CHE SCOTTA

L’INCONTRO Sala gremita ieri sera all’assemblea pubblica di Modena Attiva. L’annuncio di Nora (Sinistra e Libertà)

Piscina, Sel appoggia i «ribelli»
L’ex assessore Borsari: «Il parco Ferrari è uno spazio pregiato: usiamolo bene»
RECUPERO La risposta del Comune dopo le polemiche

di Luca Gardinale

ex presidente di Legacoop Vezzelli, i consiglieri comunali Ballestrazzi e Morandi, il coordinatore di Sel Favarin. Ma è stato Antonino Marino la sorpresa di ieri sera: l’assessore comunale allo Sport si è presentato all’assemblea pubblica in cui Modena Attiva, il gruppo di «ribelli» del centrosinistra, guidati da Paolo Silingardi, ha presentato alla città le idee per la riqualificazione del parco Ferrari. Per la prima volta, infatti, uno dei tre assessori che difendono l’idea della piscina al parco - oltre a Marino anche Daniele Sitta e Simona Arletti - si è presentato in «casa» del nemico per discutere sulle diverse idee di riqualificazione. Parlando al pubblico - circa duecento persone riunite nella sala «Giacomo Ulivi» di via Ciro Menotti - Marino ha fatto notare che «ci sono due elementi, del progetto presentato da Modena Attiva, che si possono condividere. Il primo è quello del percorso che collega la Casa Natale al parco passando per il centro: eccellenze che

L’

«L’Errenord sta cambiando volto Presto la nuova sede della Croce Rossa»

N
Un’immagine dell’incontro di ieri sera organizzato da Modena Attiva alla sala «Giacomo Ulivi» di via Ciro Menotti

hanno bisogno di un collegamento. Ma per farlo è meglio un labirinto o un parco riqualificato con funzioni sociali? Un altro elemento importante è la necessità di riqualificare i poli sportivi, e se c’è un polo sportivo in questa città si trova proprio in quell’area. Noi, dal punto di vista politico, abbiamo dato un mandato chiaro alla Commissione: individuare delle funzioni per caratterizzare il parco, cercando un progetto di piscina a costo zero per l’amministrazione». Dopo avere incassato qualche fischio sul costo dell’operazione, l’assessore ha ricordato che «ci sono diverse

società sportive a Modena che non trovano risposte al bisogno d’acqua». Una tesi contestata da Luciano Landi, responsabile de ll’associazione «Amici del Nuoto» e docente regionale della Federazione italiana Nuoto: «Modena, già negli anni Ottanta, contava due impianti con vasche da 50 metri. Se c’è una città che non ha bisogno di acqua questa è Modena. Inoltre non credo che i cittadini che frequentano il parco Ferrari desiderino un’attività per cui si deve pagare il biglietto». All’incontro ha partecipato anche l’ex assessore Maurizio Borsari: «Quell’angolo di città è uno del-

le aree più pregiate della via Emilia da Piacenza a Rimini: per questo lì andrebbero fatte cose che hanno una funzione pubblica. Io non so - ha aggiunto - se l’acqua è molta o poca, ma quel che è certo è che nel parco servono funzioni ‘metropolitane’. Modena Attiva ha riaperto il dibattito su questo tema: qui non siamo in uno spazio verde di vicinato, ma si tratta di uno spazio verde pregiato». Sul palco è salito anche Eriuccio Nora, dirigente della Provincia e rappresentante di Sel,: «Sinistra e Libertà - ha detto - sostiene i progetti di Modena Attiva e li difenderà in tutte le sedi».

on si placano le polemiche sul Condominio Errenord di via Attiraglio e sulle sue condizioni future. Dopo che Modenacinquestelle e la Lega Nord nei giorni scorsi avevano interrogato l’amministrazione chiedendo dove fossero finiti tutti i progetti di riqualificazione promessi in campagna elettorale, la replica arriva l’assessore Antonio Marino. «L’Errenord - spiega lentamente sta cambiando faccia, anche se i problemi non sono spariti. Non è certo Disneyland, ma l’impegno del Comune è stato tanto. È fin dal 2004 che la riqualificazione procede: prima di tutto con le acquisizioni degli appartamenti, operazione in cui sono stati spesi oltre 10 milioni. Il progetto di riqualificazione del condominio di

via Attiraglio, nel suo complesso, prevede invece una spesa di circa 26 milioni». Per rispondere alla domanda e con conoscere quanto sia stato fatto fino a ora, l’assessore risponde elencando tutti gli interventi, sia quelli compiuti che quelli in cantiere come asili, palestre, centri culturali, assistenza sociale, residenze per studenti universitari. Tra questi, poi, c’è anche il portierato sociale e il presidio della Municipale, anche se il capogruppo della Lega Nord Stefano Barberini denuncia che «è sempre chiuso». Marino, poi, annuncia anche una novit° : entro qualche mese dovrebbe essere ultimata la nuova sede della Croce Rossa. Mentre il restauro dei vari appartamenti inizierà non prima di qualche mese.

ISTRUZIONE La Querzé in Consiglio comunale

REAZIONI L’assessore allo sport, presente alla serata, commenta la proposta dei «ribelli»

«Pellegrini, la scuola continuerà le attività»
a situazione di difficoltà del Tommaso Pellegrini, si è determinata in quanto i precedenti consigli di amministrazione hanno scelto di attuare precise politiche scolastiche con l'offerta agli studenti servizi molto articolati, a fronte di rette molto basse ed agevolazioni comprendenti esoneri dal pagamento delle rette stesse. Oltre a questo è stato nel tempo costituito un organico con docenti e personale ausiliario in numero più elevato di quanto non strettamente richiesto dal numero degli alunni iscritti. Ai docenti, infine, sono stati applicati contratti che risultano particolarmente favorevoli sul piano economico». Così l'assessore all'istruzione Adriana Querzé dopo la presentazione di tre ordini del giorno e un'interrogazione sull'istituto Tommaso Pellegrini di fronte ai genitori e agli

Marino: ‘Cadono i tabù su privati e cemento’
«A questo punto è chiaro che il no all’impianto è solo ideologico»
di Eugenio Tangerini

«L

studenti intervenuti in aula durante la seduta di consiglio comunale. «Negli anni - ha aggiunto l'assessore - la situazione descritta ha determinato una lievitazione dei costi di gestione tendente a produrre uno squilibrio strutturale di poco meno di 300mila euro annui. Occorre precisare che questo squilibrio non ha generato disavanzo: il “Tommaso Pellegrini” non ha infatti situazione debitorie in essere avendo sempre provveduto con liquidità propria a coprire le maggiori spese ma, nel contempo, ha visto esaurirsi la disponibilità economica per continuare a far fronte a questa situazione». E per il futuro? «Si prevede - ha detto Querzé - che la scuola dell’infanzia continui a funzionare confidando in un aumento dei bambini che oggi sono complessivamente 25 di tre diverse età. »

«S

ono abituato a costruire ponti, non a scavare fossati». Con questo spirito, ieri sera, l’assessore allo sport Antonino Marino ha partecipato alla presentazione del progetto di «Modena attiva». Ma un confronto, a questo punto, è possibile? «Se la piscina non è considerata un progetto qualificante - risponde Marino - non credo proprio che lo siano molto di più i labirinti. Probabilmente verrebbero frequentati solo una volta o due dai cittadini, a differenza di quel che accadrebbe avendo a disposizione un ampio spazio di aggregazione e divertimento come l’impianto natatorio. Quanto al richiamo turistico insiste l’assessore - non servono né la piscina, né i labirinti: sono ben altre le eccellenze di Modena, a cominciare dalla Casa natale del Drake, collegata alla civiltà dei motori e ai pro-

dotti enogastronomici di alta qualità». Messo in chiaro questo, Marino annuncia che nelle prossime settimane terrà conto dell’istruttoria pubblica, certo, ma anche della posizione che assumeranno su parco e piscina i dirigenti del Pd e il gruppo dei democratici in municipio: «Dico fin d’ora - aggiunge - che se il mio partito sarà contrario smetterò di parlare di piscina». Intanto, però, l’assessore si toglie qualche sassolino dalla scarpa. «In questi mesi - spiega - L’assessore Antonino Marino noi amministratori siamo stati più volte criticati perché defi- cementificazione, a quanto panivamo un “non luogo” la parte re, non fa più paura, visto che si del parco su cui occorre inter- ipotizzano bar, pizzerie e ristovenire. Ebbene, noto che an- ranti per finanziare il progetche “Modena attiva” la pensa to». «A questo punto - tira le somcosì: parla di relazioni sociali da costruire con un progetto me Marino - diventa chiaro che che attiri gente. Intanto cado- c’è un atteggiamento ideologino i tabù: si demonizzava l’in- co contro la piscina, rispettabitervento dei privati, che ora i le ma non condivisibile. Basta cittadini attivi prevedono. E la qualche dato a dimostrarlo: og-

gi il mio assessorato ha domande inevase di società sportive, nell’arco orario 16,30-20,30, che potrebbero riempire una piscina di 25 metri con otto corsie. E la nostra media di acqua destinata al nuoto è di 1800 metri quadrati per 100mila abitanti, contro i 3000 di Reggio Emilia, i 4000 di Parma e i 6500 di Verona. Oltre tremila modenesi, inoltre, frequentano in estate piscine fuori dal territorio comunale: tutto questo dimostra, senza ombra di dubbio, che c’è un’esigenza da soddisfare». Sì, ma l’esigenza è prioritaria, con i tempi che corrono? «Ho sempre detto che non considero la piscina una priorità: vengono prima il sociale e l’istruzione, cui abbiamo destinato ampie risorse pubbliche. Ora si tratta di riqualificare un parco, collocandovi un impianto sportivo a costo zero per il Comune».

L’INFORMAZIONE il Domani

CRONACA DI MODENA

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

7

OLTRE LA PISCINA

PARCO FERRARI Le nuove proposte dei ‘ribelli’: c’è anche una scacchiera

Giardini pensili, biblioteca e cinema: Modena Attiva esce... dal labirinto
tutto il resto del progetto l’abbiamo tenuto, quindi è sbagliato dire che stravolgiamo il piano», precisa l’ex assessore Paolo Silingardi ma in compenso ci sono tanti altri elementi che ruot a n o a t t o r n o a l l a p i a zza-giardino e al lago canale. no spazio dedicato alle famiglie - riprende l’ex assessore - e ai bambini di tutte le età, basato sulla socializzazione e sul gioco». C’è spazio anche per la ristorazione, con mille metri quadrati dedicati a bar, un locale per la ristorazione veloce e un ristorante i qualità. un palco fisso per spettacoli teatrali e concerti, con uno schermo per le proiezioni cinematografiche. «Il progetto - si legge nel documento di presentazione si inserisce negli stessi spazi indicati dallo schema direttore, per 55.400 metri quadrati complessivi, di cui 3.700 coperti, contro i 9.200 previsti dal progetto della giunta. I posti auto sono stati ridotti da 600 a 250, più che sufficienti per il servizio all’area e al centro storico».
A destra, come potrebbero essere i giardini pensili al parco Ferrari. In basso a sinistra, la biblioteca con vista sul lago-canale. In basso a destra, il pergolato con bar

di Luca Gardinale

otrebbero servire a... ritrovarsi dopo essersi persi nel grande labirinto, o semplicemente a leggere un libro nella avveniristica biblioteca affacciata sul lago-canale, a passeggiare nei giardini pensili o sotto il pergolato, o a guardare un film nel cinema all’aperto. Modena Attiva affianca altre suggestive ipotesi, oltre ai tre labirinti presentati la settimana scorsa, alle idee per la riqualificazione del parco Ferrari che saranno discusse martedì prossimo, quando partirà l’istruttoria pubblica per decidere il restyling più discusso della città.

P

Cosa c’è
L’idea numero due presentata da Modena Attiva ruota attorno alla cultura, tanto da prendere il nome di ‘Giardini della Mente’. Si parte dalla sala studio: «Uno spazio dedicato agli studenti - spiega Silingardi - con tavoli, sedie, wi-fi e accesso internet». Uno spazio inserito in una sala di 1.500 metri quadrati, con le vetrate che si affacciano sul lago canale. A fianco, uno spazio di mille metri quadrati, suddiviso in diverse sale dedicate alla creatività, agli incontri e alla partecipazione. Questo per quanto riguarda gli spazi chiusi: all’esterno, invece, Modena Attiva ha previsto uno spazio di 2.400 metri quadrati con una grande scacchiera: «U-

Giardini e cinema
In tutto, lo spazio dedicato al verde sarebbe di 9.600 metri quadrati, mentre seimila sarebbero destinati ad

PERCORSO Silingardi illustra l’obiettivo principale della riqualificazione: «Avvicinare Casa Natale, Duomo e parco»

«La vera priorità? Collegare quei tre luoghi unici»
«Non possiamo permetterci di mandare subito a Maranello chi viene a visitare il museo»

«A

Cosa non c’è
Ovviamente, nella proposta dei ‘ribelli’ del centrosinistra non c’è la piscina voluta dalla giunta e inserita nel progetto dalla commissione comunale - «ma

bbiamo la fortuna di avere tre ‘beni’ preziosissimi a distanza di poche centinaia di metri: il nostro compito principale deve essere quello di avvicinarli ulteriormente, anche perché quasi nessuno si accorge di quanto siano vicini tra loro il futuro museo Casa Natale, il Duomo e il parco Ferrari. Le idee di Modena Attiva, illustrate dalla ‘mente’ Paolo Silingardi, partono da un presupposto: «Bisogna sistemare il percorso che porta da via Paolo Ferrari al parco, passando per la Ghirlandina. Migliorare questo percorso e avvicinare questi punti nevralgici è decisamente... una priorità». Se quello della ‘priorità’ è un concetto ricorrente nella que-

relle del parco Ferrari - il primo ad usare il termine è stato il segretario del Pd Giuseppe Boschini, che aveva detto che ‘la piscina al parco non è una prior ità’ - Silingardi ricorda

che uno degli obiettivi del piano di riqualificazione del parco deve essere proprio quello di ‘avvicinare’ il parco stesso al centro storico e alla Casa Natale, in un percorso dedicato al

Drake Enzo Ferrari. «Non possiamo permettere - riprende l’ex assessore - di rischiare che chi viene a visitare la la Casa Natale se ne vada subito a Maranello».

MONSIGNOR DELLA VALLE Domani sarà presentata la petizione contro la nuova palestra

Virgin, raccolta firme dei residenti
C’è anche un documento: «A Modena di Alcatraz ne basta uno solo»
ono ancora troppi i punti interroga- Primo incontro tivi che ruotano attorno al progetto «Per rafforzare questo percorso volto a che sembra prevedere la realizzazione di privilegiare il dialogo e a dimostrare che un nuovo centro fitness della Virgin, con prevalgono nettamente le controindicaannessa piscina, a poche decine di metri zioni rispetto ai presunti vantaggi derivandagli impianti gestiti dall’Associazione A- ti dall’apertura di un nuovo centro fitness mici del Nuoto». Lo fa sacon le ventilate caratteristipere una nota congiunta che - si legge ancora - i reI cittadini dell’associazione e dei resisidenti incontreranno la denti, preoccupati dall’imstampa domani mattina alsono affiancati patto che la nuova palestra le 11, presso l’i mp i a nt o dall’associazione potrebbe avere sulla zona. sportivo di Via Monsignor «Per questo motivo - si della Valle. Amici del Nuoto legge ancora nella nota Un’occasione per esporcongiunta di associazione e re le forti preoccupazioni residenti - da diverse settimane, prima sia dei gestori dell’impianto - Associazione l’Associazione Amici del Nuoto e ora un Amici del Nuoto - sia dei residenti di via gruppo sempre più numeroso di cittadini Monsignor della Valle che da alcuni giorni di via Monsignor della Valle si sta adope- stanno raccogliendo le firme di quanti arando per attivare un confronto pubblico, bitano nella zona su un documento il cui sviluppato sulla base di informazioni com- titolo è ‘A Modena di Alcatraz ne basta uno plete, aggiornate e condivise». solo’».

Ip

«S

MO o... !? p

21 Giugno
GRANDE CONVEGNO POMERIDIANO

Corse al Trotto
Inizio Convegno

ore 18,45
Via Ragazzi del ‘99, 80/1 - 41126 Modena www.ippodromoghirlandina.it Info 059 3982111
ANIDNALRIHG OMOR DOPPI

Sciogli ogni dubbio... Vieni all’ippodromo!

8

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

CRONACA DI MODENA
POLIZIA FORESTALE Gli animali erano stipati in piccole gabbie

L’INFORMAZIONE il Domani

QUATTRO ZAMPE NEL MIRINO

Modena sud, sequestrati 2 furgoni A bordo trenta cuccioli di cane
trenta cuccioli di cane, alcuni meticci e alcuni di razza, accatastati in piccole gabbie dove erano costretti a stare anche in tre.

di Luca Gardinale

insospettirli sono stati quei lamenti, che venivano decisamente dal retro di due furgoni parcheggiati in un’area di sosta a due passi dal casello della Modena sud. Lamenti di cani, che magari non erano troppo contenti di stare là dentro: e così gli agenti della Squadra Volante della Questura di Modena, che sabato pomeriggio sono stati avvertiti della situazione da due cittadini che avevano sentito i latrati, hanno deciso di vederci chiaro.

A

Documenti
Quasi tutti i cuccioli erano sprovvisti dei microchip di riconoscimento, mentre i furgoni erano privi delle feritoie per il ri-

cambio dell’aria previste dalla legge, e la documentazione per il trasporto non era completa. Di fronte alle domande degli agenti, poi, i due autisti non hanno saputo spiegare con precisione a chi fossero destinati quei cani: i due hanno infatti spiegato che i cuccioli sarebbero andati a un’associazione animalista napo-

letana impegnata nel recupero dei cani randagi, ma la spiegazione non ha convinto per niente gli uomini della Polizia Forestale, che a quel punto ha contattato il magistrato di turno della Procura di Modena, che ha disposto il sequestro dei furgoni. L’ipotesi di reato è quella di maltrattamento di animali.

I cuccioli di cane (foto d’archivio) erano ammassati in piccole gabbie nei due furgoni

DEGRADO Barberini (Lega) descrive la situazione: «Il Comune pensi a queste zone anziché parlare di labirinti»

«Siringhe e cartacce: Calle Bondesano è stata abbandonata»

Ubriaco in bicicletta, tunisino denunciato
In sella alla bici e decisamente alticcio un tunisino ieri in via Amundsen ha iniziato a inveire contro una connazionale. Sul posto si sono recati agenti della Municipale. L'uomo, con un permesso di soggiorno per motivi umanitari - è risultato essere uno dei profughi sbarcati a Lampedusa - dopo aver consegnato i documenti ha urlato contro gli operatori incolpandoli di aver rotto il documento. L'uomo ha poi cercato di opporre resistenza abbracciando una ruota della bicicletta. Il tunisino, a fatica è stato accompagnato al comando di via Galilei, qui è stato denunciato per resistenza e guida in stato di ebbrezza.

D

Forestale
Gli agenti hanno così contattato la Polizia Forestale, che ha inviato un’auto sul posto. Dopo aver chiesto agli autisti, un uomo e una donna rispettivamente originari di Salerno e Alessandria, di aprire i furgoni, gli uomini della Volante e quelli della Forestale hanno constatato che all’interno dei veicoli viaggiavano circa

egrado in Calle Bondesano, una laterale di corso Vittorio Emanuele. A denunciare lo stato di abbandono è il capogruppo della Lega nord in Consiglio comunale Stefano Barnerini che, in una nota, ha descritto la situazione. «Venerdì scorso, dopo avere ricevuto diverse segnalazioni da parte dei residenti - spiega - mi sono recato in Calle Bondesano un laterale di Corso Vittorio Emanuele e mi sono reso conto dell'effettivo degrado in cui si trova questo vicolo. Dopo avere avuto un faccia a faccia con due ragazzi, che mi hanno domandato di cosa a-

ti interventi delle forze dell'ordine, lo stato di questa via sia ancora questo. I cittadini Alcune siringhe che abitano e lavorano nei pafotografate raggi - prosegue l’esponente dall’esponente del Carroccio - non ne possodel Carroccio no più neanche degli strasciin Calle chi che queste frequentazioni Bondesano per portano e mi riferisco ai furti testimoniare il nelle automobili e ai borsegdegrado della gi. Le zone della città simili a laterale di Corso queste sono tante e l'amminiEmanuele strazione come sempre è imvessi bisogno, ho potuto con- dipendente che è stato male, mobile davanti a questo destatare che la situazione di insomma una vera e propria grado. Invece di parlare di laquesto vicolo è veramente da schifezza. Mi chiedo come birinti o orti botanici per la pipaese incivile: siringhe, fazzo- possa essere possibile che, scina al parco Ferrari sarebbe letti sporchi di sangue, tracce dopo tante segnalazioni da meglio risolvere i disagi dei organiche di qualche tossico- parte dei cittadini e dopo tan- cittadini come questo».

L’INFORMAZIONE il Domani

CRONACA DI MODENA

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

9

POLITICA E CITTADINI

PARTITI IN CRISI Trande: «Fanno gara a chi è più democratico e meno berlusconiano. E' iniziato il fuggi fuggi»

Chi affonda sul Titanic? Lite-Pd-Pdl
Ghelfi replica: «Modena senza governo, pensino alle loro beghe interne»
POLEMICA Leoni (Pdl): «L’ultimatum di Sel dimostra che è ora di staccare la spina«

«Centro-sinistra, una crisi senza ritorno»

C

he i partiti siano in crisi lo sanno tutti, ma chi rischia di affondare sul Titanic? Bella domanda, su cui litigano furiosamente Pd e Pdl. A dare fuoco alle polveri è il capogruppo consiliare dei democratici a Modena, Paolo Trande: «Dopo la doppia, pesante sconfitta alle amministrative e ai referendum - dichiara - anche il centro-destra modenese fa i conti con la crisi del berlusconismo e la caduta di consenso delle forze che sostengono il governo». «Noi - aggiunge - siamo felici quando qualcuno scopre la democrazia nei partiti: eleggere i propri dirigenti è un fatto normale in tutti i paesi civili. Detto questo, sono giorni che nel cantiere del centro-destra a Modena compaiono “asfaltator i”, “demolitor i”, “r innovator i”, “riorganizzatori”: una gara a chi è più democratico e meno berlusconiano. E' iniziato il fuggi fuggi dal Titanic: si salvi chi può». Trande cita, a questo proposito, «la strana coppia tra il leghista Stefano Barberini e il sindaco Pdl di Sassuolo Luca Caselli

Nelle foto, da sinistra, Paolo Trande (Pd) e Luca Ghelfi (Pdl)

(con quest'ultimo citato dai giornali come colui che ha scritto un lettera a Renzi... senza risposta) che lancia la corrente degli asfaltatori. E il sottosegretario Carlo Giovanardi, intanto, rinnova la minaccia del 15 marzo: “Se il Pdl e il governo non cambiano mi dimetto” (non ci crede nessuno). L’inedito Leoni, pluriconsigliere regionale, costituisce intanto “Valori e libertà” con un manipolo di giovani e arditi pidiellini. Insomma, una corsa a riaccreditarsi con l'elettorato del centrodestra. Dopo 17 anni di idolatria berlusconiana e di culto della personalità, e dopo aver deriso in ogni modo le primarie del Pd - osserva ancora Trande - parte

la corsa a chi era più antiberlusconiano tra i berlusconiani». Parole dure, che infatti non restano senza replica. «AL Pd modenese e al suo capogruppo - sbotta subito il consigliere provinciale del Pdl Luca Ghelfi consiglio di pensare alle proprie beghe interne e di concentrarsi di più sui problemi di Modena, magari rivolgendo un pensierino sofferto anche al suo segretario Bersani, che ha fatto del cambio di idea un stile di vita, come ricordano i referendum». «I partiti, soprattutto se giovani - continua Ghelfi - sono in continua evoluzione. E a questa regola non sfugge il Pdl. Sarebbe stupido e miope, davanti a

opo le accuse, le divergenze, le liti interne e le spaccature, siamo agli ultimatum. La frattura all'interno della coalizione di centro-sinistra è diventata insanabile. Per il bene di Modena e della provincia, che non possono continua- Andrea Leoni re a non essere governate, è tempo che qualcuno dei due litiganti, Sel e Pd, stacchi la spina all'agonizzante amministrazione di centro-sinistra». Lo afferma il consigliere regionale e comunale del Pdl Andrea Leoni, che aggiunge: «Non si può aspetprecisi segnali elettorali, non prenderne atto: ciascuno deve provare a fare qualcosa. Il senatore Giovanardi, quando ha lasciato l’Udc in ossequio a un’alleanza da rispettare e all’idea di un partito unico del centro-destra, costola italiana del Ppe, non ha certamente cercato “gloria” personale. E con lui tutti noi dei Popolari Liberali». «Se non ricordo male - insiste

«D

tare oltre. Le divergenze tra Sel e Pd sui progetti per la città sono tali da tempo e non fanno che accentuarsi e a farne le spese sono tutti i cittadini. Perdere altro tempo aggiungerebbe solo danno al danno. Tentare patetiche acrobazie verbali come quelle del capogruppo in Consiglio comunale del Pd Trande per sviare la realtà dell'immobilismo dei veti nella sinistra modenese non serve a niente. I cittadini -conclude Leoni - si sono accorti da tempo che le cose non funzionano». questioni come i temi eticamente sensibili. Se poi volessimo parlare di primarie - conclude il consigliere Pdl - dovremmo chiederci perché quando il Pd le fa solo al suo interno, allora vince il candidato prescelto dai vertici, mentre quando le fanno di coalizione, le perdono a favore di candidati più a sinistra. Tutto ciò impedisce al Pd di governare Modena».

Ghelfi - i rottamatori sono un’invenzione di sinistra. Modena attiva, entità misteriosa, un po’ Pd e un po’ no, sostenitrice del sindaco ma non dell’assessore Sitta, è tutta di sinistra. Sel, che batte i piedi e critica ogni punto del programma di governo, è un’alleata, col mal di pancia però. Tralasciamo, per non aggravare il conto, i rapporti fra l’ala cattolica e il resto del partito su

CONSIGLIO COMUNALE Tornano in vigore i provvedimenti fatti decadere dalla Corte costituzionale

Alcol, «lucciole» e accattonaggio: riecco le ordinanze
Entrano nel regolamento di polizia urbana con l’okay di maggioranza e opposizione
LEGHISTI Il giudizio del segretario regionale Pd

Bonaccini: «A Pontida il discorso della disperazione»
me è sembrato il discorso della disperazione». Non ha dubbi il segretario regionale del Pd Stefano Bonaccini mentre commenta il raduno della Lega Nord di domenica a Pontida. Un momento in cui il leader Bossi ha dettato l'agenda politica al premier Berlusconi, spingendo per una riforma fiscale e decretando che, per il momento, non sarà il Carroccio a staccare a spina al governo. Per Bonaccini, tuttavia, le cose stanno in maniera diversa. «Con l'intervento di Pontida la Lega Nord ha dimostrato le difficoltà di confrontarsi con il fallimento diretto del federalismo – ha aggiunto il segretario regionale Pd – che non Stefano Bonaccini si è tradotto in una riduzione delle tasse né in una riscossa occupazionale. Anzi, la situazione non è affatto migliorata». Di conseguenza, per Bonaccini il bilancio di Pontida non può essere in nessun modo positivo. «Quello di Bossi - ha chiuso il segretario regionale Pd - è stato il discorso della disperazione. Dobbiamo aspettarci tempi duri, così come quelli che ci hanno preceduto. A meno che questo governo non cada prima». (s. z.)

I

Policlinico, fermato un accattone
Nonostante fosse colpito da un ordine di allontanamento dalla città emesso dal prefetto, ieri era nel parcheggio del Policlinico dove, con fare insistente, chiedeva l'elemosina ai passanti. L'uomo, un cittadino romeno di 32 anni, è stato fermato da agenti della polizia municipale e accompagnato negli uffici del comando. E' stato denunciato per violazione all'ordinanza.

DGDRQXFHF– IEbTa FGIDVTHGIU TSSFH FPGFHDXFE Sy —v—’’ts”—vt ˜TU ” tx—’’ts”—vt SF– •’suux ” v dTGEFTST TD“ dDPTGF’ TDVDEPT ‚DETEEFU IVGY DH TXTW FGIDVTHGIU TS EF™ FPGFEFcF —PD—DETEEFcIVGFFSTPTGTXTQFGIDVTHGIc—‘‘‘ ‚IPDX SFG DSDfDGI™XDH IGIX TETg DH FETGDS™DQXDH SD F THG TrI H D H ISSF HI r SD dIP TSIPD ™ TQ Sy — TG TDS TPy TQDSff b™F TSS FH FS TDQDccŽ TPPFVVT TSSbX IPTQDSffb™  duuts”…”… TPTH GD TF™IEbY wPDGbrIW TSSFH DGIDVTQDSffb IDQDccŽ‰SST IPTDGD IPTPX  TETg DH IHGTf Sy ‡trxsq € Œ‹ŠŠ‰ ƒˆ ‡r trx†t}t… tw„ ƒqxz‚ € wtxp qur~ ws x}t|t{ tzty xrqwutsrqp ‚T FPTVVDEDHGD ddnf –jliml df –k˜–ji l•h fd •˜– •l IEPGF FEDGFEF™ IGGTEIH FHGTrIH Fˆ —…tts”’…u —Xgˆ —“ SFH ’v —PET‰SSFH DXGFX DT TXIDggTPGT ‘D ™ FPGFrTQD rIGIQF TPEFccI‰SSFH IDEFPDEQ SD GIQ TP TbPPFccF FG FD FGIDV TQD HbDggT‰ˆ s‡Uvxss…vs ‚yW —DGGT x DEIDEFPSb EF™ TgIEIE™ DH wPSIQTc GIQ vuts ` uuts IHIDEF™ SD EF™ FSTFXbr IXXFS™rIQ IPPFH GD DXFE™rIQDE ™IRXqIIf SD F TDEFPPFccTQ TS dDETEEFU IVGY TXTW IFXba SFH FGIDPXFg TS TPE F™T TE bHFQIE ™ GIQ FGID XXFQGIQ GD FETHDccT FHGFPGD IFXba ` DETEEFU IVGY DH TXTW FGIDVTHGIU TS FRQ IPIG FHGFE DC B)11% A ) )"&e$ )# %2  € )# À&e !%( 1 ! @87h 9 887h # )"€ e) "€ "g$0 e"# € ƒg6 5 e"# " %)"&&"((%! %ee"# 4)%"( 31" %g%! "g$0 e"# "1 )&g"2 % ee"# "1 )gg"!1 ! 1) &1"0%#)((%'e "€ %&"€% %$#"! €   „†† „i o¥§ © ¤e¢ee¥p o£ ¨ ¤¡ ¢§¢¦ ¥ o¤£¢¡ op

«A

l Consiglio comunale ha approvato ieri pomeriggio le modifiche al regolamento di polizia urbana che di fatto recepiscono le prescrizioni di tre ordinanze, ormai decadute, in materia di abuso di alcol, prostituzione su strada e accattonaggio. Assieme alla delibera, approvata con il voto favorevole di Pd, Pdl, Lega nord, Mpa e l'astensione di Idv e Modenacinquestelle.it, ha ricevuto il via libera anche un emendamento al testo proposto dal sindaco Giorgio Pighi e passato con l'okay di Pd, Pdl, Lega nord, Mpa; si sono espressi contro Idv e Modenacinquestelle.it. Tornano in vigore, dunque, gli interventi per contrastare l'abuso di alcol da parte dei minori, con sanzioni per chi consuma alcolici in aree pubbliche e per titolari ed esercenti che non tengono pulita la zona antisante la loro attività. Sanzioni, inoltre, per chi raccoglie questue ed elemosine disturbando i passanti, per gli accattoni che chiedono denaro nei parcheggi e nelle aree adiacenti le strutture sanitarie e per chi turba il decoro e la circolazione stradale chiedendo o concordando prestazioni sessuali. Le ordinanze erano state so-

spese dopo che una sentenza della Corte Costituzionale del 7 aprile scorso aveva affermato che i sindaci mantengono il potere di emettere ordinanze, ma solo in presenza di condizioni di contingibilità e urgenza. «Questo è dunque il motivo ha spiegato l'assessore alla sicurezza Antonino Marino presentando la delibera - per cui il Comune intende ricondurre, per quanto possibile, le prescrizioni nel regolamento di polizia urbana. Le ordinanze sono infatti espressione della volontà dell'amministrazione di contrastare atteggiamenti che minacciano la civile convivenza e di prevenire situazioni di degrado e disagio». A titolo d'esempio, l'assessore ha ricordato che per l'ordinanza antialcol sono state elevate 129 sanzioni e ammontano com-

Tra i provvedimenti c’è anche l’ordinanza contro la prostituzione

plessivamente a 2900 i controlli eseguiti dalla Polizia municipale, di cui 730 in zona Pomposa. «E' indispensabile - ha continuato Marino - che il regolamento venga aggiornato continuamente seguendo i cambiamenti sociali e in base alle esigenze dei cittadini e quindi approvato dall'organo che li rappresenta». L'assessore ha infine sottolineato "che Modena è uno dei primi Comuni in Italia a scegliere questa strada, importante per riaffermare norme e consentire sanzioni».

10

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

CRONACA DI MODENA
INTERVENTO L’analisi di Silvio D’Acunto, segretario della Feneal-Uil

L’INFORMAZIONE il Domani
particolare affermiamo che per reperire risorse volte al risanamento della situazione economica delle famiglie e rilanciare i consumi bisogna innanzitutto ridurre le tassazioni ai dipendenti ed ai pensionati, occorre in altre parole chiudere ogni strada possibile all’aumento delle tasse». «In questa direzione - conclude il sindacalista - riveste una importanza fondamentale la lotta efficace all’evasione fiscale. Infatti quando servono risorse, potrebbe sembrare più semplice aumentare le tasse invece che contrastare l’evasione fiscale. E’ nostra convinzione che sia molto meglio perseguire chi evade anziché penalizzare ulteriormente chi onestamente ha sempre fatto il suo dovere».

onostante gli Stati Generali delle costruzioni - osserva con amarezza Silvio D’Acunto, segretario provinciale della Feneal-Uil di Modena - il rilancio del settore edile non è mai arrivato. Per quanto riguarda la nostra provincia spiega - possiamo stimare un calo del 30% delle imprese edili dal gennaio 2008 al gennaio 2011 con la conseguenza che poco più di 3000 lavoratori sono rimasti senza occupazione, non considerando il numero degli impiegati e dell’indotto. I dati della Cassa edile - continua - confermano questa tragica situazione. Per dare un’idea la massa salari persa ammonta a circa 14 milioni di euro negli anni edili 2009-2010 sul 2008-2009. Inoltre dall’Inps veniamo a conoscenza che 7

«N

«Appalti corretti e lotta all’evasione per rilanciare l’edilizia in crisi»
imprese edili su 10 hanno fatto ricorso alla Cassa Integrazione per mancanza di lavoro». «Mi preme sottolineare - insiste il sindacalista - che oltre alla Cassa Integrazione ordinaria, cioè quella prevista dall’Inps, si è ricorso spesso anche a quella in deroga resa disponibile dalla Regione per sopperire ai casi non previsti dalla ordinaria». Un elemento che pregiudica l’attuale situazione è certamente imputabile - secondo D’Acunto - al ‘Patto di Stabilità’ che impone dei vincoli pesanti alle amministrazioni Comunali, e che oltre ad impedire gli investimenti per lo sviluppo penalizza anche il pagamento delle opere eseguite. Se si aggiunge a ciò anche la forte difficoltà che trovano gli imprenditori per l’accesso al credito, dovuto ad un atteggiamento di chiusura messo in atto delle banche in modo particolare verso l’imprenditoria edile, ne vien fuori che molte aziende imboccano la via del non ritorno». A peggiorare la situazione, inoltre, «si sommano i danni causati dagli appalti concessi al massimo ribasso», anche se in provincia in materia di appalti è stato sottoscritto un protocollo di intesa che prevede l’assegnazione delle opere pubbliche con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, al quale la Uil «spera fortemente che tutte le amministrazioni pubbliche si attengano in futuro». Il tema di aggiudicazione delle opere «non va assolutamente sottovalutato, mentre i capitali da investire per superare questa crisi sono
Silvio D’Acunto (Uil)

reperibili anche attraverso la lotta all’evasione fiscale ed alla riduzione dei costi della politica». «Anche al Governo - conclude D’Acunto - chiediamo interventi in proposito per una maggiore equità fiscale. In modo

SANITÀ E POLEMICHE

IL CASO L’associazione dei malati critica l’Ausl per le lungaggini nella chiusura dell’Estense

I diabetici: ‘Serve un Centro efficiente’
Rinviato il trasferimento al Poliambulatorio. «E temiamo per l’amianto»
stato precisato, inoltre, che non si potrà erogare il servizio di prelievo di sangue. «Ma nel nuovo Centro diabetologico - conclude la nota - si profila un altro grosso problema: l’amianto. Ci chiediamo se sindacati e istituzioni hanno intenzione di affrontarlo anche per il Poliambulatorio che deve ospitare il nuovo Centro Diabetologico, considerato che il problema lo riguarda da vicino. L’Adm spera in interventi tempestivi per la rimozione, qualora fosse necessaria, anche se l’Ausl sostiene che non vi è dispersione nell’ambiente di questa sostanza nociva».

IN BREVE Hoffmann spiega i neoplatonici
Oggi alle 17,30 alla Fondazione San Carlo (via San Carlo, 5) Philippe Hoffmann, terrà una conferenza pubblica intitolata «Il neoplatonismo tra teologia e filosofia», che chiude il ciclo di attività pubbliche della Scuola di Alti Studi della Fondazione. Hoffmann, che è stato preside dell’Ecole Pratique parigina, è coordinatore dell'area di ricerca «Philosophies et théologies antiques, médiévales et modernes» del Cnrs di Parigi.

oci di palazzo - spiega una nota preoccupata dell’As s o c i a zi o n e diabetici modenesi - davano come imminente, nelle scorse settimane, il trasferimento del servizio di Diabetologia dal vecchio ospedale Estense nella nuova sistemazione che è stata trovata nell’edificio del Poliambulatorio di via del Pozzo. Invece il tanto sospirato trasferimento, che dovrebbe permettere ai diabetici una vita più consona alla loro malattia pare che, per adesso, non ci sarà». L’associazione spiega che «il futuro Centro diabetologico sarà l’accorpamento del Centro presente all’Estense con quello del Policlinico. Ovvero, due Centri diabetologici vecchi faranno un Centro diabetologico nuovo. Al momento continua la nota - non risulta però che ci siano innovazioni nella struttura muraria e il luogo che dovreb-

«V

Un’immagine dell’ospedale Estense, da cui sarà trasferito nei prossimi mesi il Centro di Diabetologia

be ospitare il nuovo Centro è occupato da altri che dovranno traslocare. Alcune stanze, inoltre, sono occupate dall’Università. Il trasferimento è stato rinviato,

pare, perché non esisterebbero vie di fuga in caso d’incidente e porte di sicurezza». Il 14 giugno l’Associazione diabetici è stata convo-

cata dall’Ausl e informata che il tanto atteso trasferimento avverrà entro ottobre 2011, anche se l’assessore comunale alla sanità ha accennato a luglio. E’

Nel 2010 Modena ha ospitato 84 rifugiati

Brigde in piazza per aiutare l’Ant
La Fondazione Ant Italia onlus, in collaborazione con il «Bridge Modena», ha organizzato a scopo benefico per venerdì 24 giugno alle 21 in piazza Grande il 14° torneo di bridge Perroux e il quinto torneo di burraco Perroux. Premi di classifica e premi speciali saranno offerti dagli sponsor in base al numero dei partecipanti.

A

Modena sono 50 i posti di accoglienza per richiedenti o titolari di protezione internazionale (i rifugiati). E dal 2001 sono state circa 400 le persone ospitate, cui è stata offerta assistenza e un percorso di riconquista dell'autonomia. Solo nel 2010 sono state ospitate 84 persone e nell'anno in corso, oltre a coloro che vengono ospitati nei 50 posti a disposizione, il Comune ha risposto alla richiesta di aiuto

per l'emergenza del nord Africa. Lo Sprar è una rete nazionale, composta oggi da 128 Comuni italiani, che realizza servizi di accoglienza, integrazione e tutela a favore di richiedenti asilo e rifugiati, con finanziamenti del Fondo nazionale per le Politiche e i servizi dell'asilo. Ne fanno parte tutti i capoluoghi della Regione che partecipano anche al progetto regionale "Emilia-Romagna terra d'asilo".

IL CONVEGNO Esperti internazionali all’hotel Real Fini

INFORMATICA Si aggiungeranno ai quindici già realizzati o programmati

Otochirugia, le nuove frontiere

Pane e internet per anziani, dieci nuovi corsi
opo i cinque già realizzati e i dieci in programma nell'autunno, la Regione ha finanziato a Modena altri dieci corsi "Pane e internet" per spiegare l’informatica di base agli anziani, che si svolgeranno entro il 2011. Nonostante nel mese di marzo i 225 posti disponibili fossero andati esauriti, gli operatori hanno continuato a raccogliere le richieste, che hanno superato quota 400. Grazie al finanziamento dei nuovi dieci corsi, altre 130 persone potranno accostarsi gratuita-

S

i conclude questo pomeriggio all’hotel Real Fini il terzo «International Worshop on Endoscopic Ear Surgery», un importante convegno medico che da ieri ha riunito in città le più importanti personalità italiane e internazionali nel campo della otochirurgia. Il convegno – organizzato dalla Struttura Complessa di Otorinolaringoiatria diretta dal dottor Livio Presutti – si occupa della chirurgia endoscopica dell’orecchio, una tecnica innovativa con approccio mini-invasivo alle patologie infiammatorie croniche dell’orecchio medio, che rispetta al massimo la funzionalità dell’organo.

D

mente all'informatica, all'utilizzo di internet e della posta elettronica. E per coloro che ancora restano in lista d'attesa la rete modenese dei Net garage sta già preparando un progetto per accedere a nuovi finanziamenti il prossimo anno.I corsi, che riprenderanno a settembre nelle sedi di quattro net garage e nella sala civica di via Viterbo, sono rivolti ad anziani, immigrati e persone con più di 60 anni a digiuno d'informatica, che desiderano imparare a usare il computer.

L’INFORMAZIONE il Domani

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

11

12

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

CRONACA DI MODENA

L’INFORMAZIONE il Domani
NUMERI
UTILI

UNIVERSITÀ E AZIENDE

PREMIO MONZANI Borsa di studio della Bper alla tesi di Alessio Astolfi

Mercati, un neo laureato in Economia misura il rischio di contagio finanziario
STORIA Cerimonia alla presenza di Napolitano

%

N

ella sala biblioteca della Bper, in via San Carlo a Modena, si è tenuta ieri la cerimonia di assegnazione del premio Monzani: Eugenio Garavini, direttore centrale, ha consegnato una borsa di studio di 2.750 euro. L’importante riconoscimento è stato attribuito al neo laureato Alessio Astolfi, per l’accurato lavoro di tesi sviluppato, assieme al relatore, la prof. Costanza Torricelli, sul tema «Il Conditional Value-At-Risk, una misura del rischio di contagio finanziario». Lo studio si è posto l’obiettivo di una valutazione del modello di misurazione del rischio di contagio finanziario proposto da Adrian e Brunnermeier nel 2008 ed applicato dagli autori solo al rischio di contagio fra banche statunitensi. Il candidato ha dedicato la parte centrale del lavoro ad un’illustrazione di questa nuova proposta quantitativa e a u-

L’Accademia dei Lincei premia il ricercatore Al Kalak
Il direttore centrale di Bper Eugenio Garavini mentre assegna la borsa di studio del premio Monzani al neo dottore in Economia Alessio Astolfi

E’

na discussione delle problematiche di stima con la finalità ultima di giungere ad una valutazione personale della medesima. L’analisi non si è limitata agli aspetti quantitativi, ma è stata opportunamente inquadrata nel contesto macroeconomico regolamentare, consentendo all’autore di ottenere nuovi risultati empirici di interesse. Il premio Monzani ha cadenza annuale ed è destina-

to agli studenti laureati presso la facoltà di Economia che hanno discusso una tesi di laurea specialistica in materie economiche. E’ già aperto il nuovo bando del premio per l’anno accademico 2010-2011. Verranno valutate le tesi discusse nel periodo primo giugno 2010-31 maggio 2011 che avranno presentato una votazione non inferiore a 103/110, segnalate dal docente relatore entro il 30 settembre 2011.

stato premiato qualche giorno fa a Roma, dall'Accedemia nazionale dei Lincei, il giovane storico e ricercatore modenese Matteo Al Kalak (nella foto), uno dei curatori della mostra Italiani Modenesi sul 150° anniversario dell'Unità d'Italia. Al Kalak ha ricevuto il premio nazionale della Fondazione Giuseppe Borgia, destinato alle scienze storiche, alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Matteo Al Kalak (1979) si occupa di Storia della Chiesa e Storia moderna. Dopo la laurea in Paleografia all'Università di Bologna, ha conseguito il perfezionamento in Storia presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, dove attualmente svolge attività di ricerca. Ha condotto in particolare studi sull'eresia a Modena nel Cinquecento e sulle confraternite cittadine. Di recente ha appunto curato, insieme con Marco Cattini, la mostra «Italiani Modenesi» sul 150° anniversario dell'Unità d'Italia. Attualmente si sta dedicando all'edizione dei carteggi di Lodovico Antonio Muratori. Ha al suo attivo diverse monografie e contributi su varie riviste specializzate.

Pronto soccorso 118 Carabinieri 112 Questura 113 Vigili del fuoco 115 Guardia di Finanza 117 Corpo forestale dello stato 1515 Emergenza infanzia 114 Telefono Azzurro 19696 Soccorso ACI 803116 SICUREZZA Questura 059/410411 Polizia Stradale 059/248911 Polizia Municipale 059/20314 Polizia Ferroviaria 059/222336 Polizia Modena Nord 059/222336 Sos truffa 800 631316 Carabinieri 059/3166111 Vittime reati 059/284109 Guardie Giurate 059/209437 Giudice di pace 059/2131996 SERVIZI Provincia di Modena 059/209111 Comune di Modena 059/20311 Comune Informa 059/20312 Certificati anagrafici 059/2032050 Movimenti consumatori 059/343759 Info agroalimentare 059/2033486 Sos turista 059/2032557 Agenzia entrate 059/2054411 Cimitero San Cataldo 059/334103 Pony express 059/828111 Atcm uffico informazioni 800111101 Centro Anziani 059/303320 Oggetti smarriti 059/2033247 Alcolisti Anonimi 333/4208029 Guasti Enel 803 500 AMBIENTE Sos ambiente 800 841050 Pronto intervento Hera 800 886677 Servizi clienti Hera 800 999500 Centro fauna selvatica 339/8183676 Guardia medica veterinaria 059/311812 SALUTE Policlinico 059/4222111 Usl 16 centralino 059/435111 Trasporto Misericordia 059/332398 Croce Rossa 059/221710 Guardia medica 059/375050 Modenassistenza 059/221122 Tribunale Malato 059/4222243 Croce Blu 059/342424 MUSEI Musei del Duomo Via Lanfranco,4. Tel e fax: 059 4396969 Aperti dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30, tutti i giorni escluso il lunedì. Museo della Figurina Corso Canalgrande,103.Tel 059 2033090,fax 059 29219.Aperto dalle ore 10.30 alle 13.00 e dalle 15 alle 18 dal martedì al venerdì, sabato, domenica e festivi 10.30-18.00.Lunedì chiuso. Galleria Civica C.so Canalgrande,103 - Tel 059 2032949 Palazzo dei Musei Viale Vittorio Veneto,5–Tel 059 2033101 Tutti i giorni 8/19.30 Fotomuseo Giuseppe Panini Via Giardini 160.Tel 059 224418 FARMACIE di TURNO Per le sole farmacie della città di Modena il servizio di turno è diurno. Il servizio di turno notturno viene effettuato dalle ore 20.00 alle ore 8.00 durante tutto l'anno dalla farmacia
Madonnina

Lettere al direttore

Le vostre lettere vanno spedite, preferibilmente tramite posta elettronica, all’indirizzo: redazionemodena@linformazione.com, specificando nell’e-mail «Filo diretto», il nome della nostra rubrica. In alternativa potete inviare le lettere anche tramite la posta tradizionale a L’Informazione di Modena», via Sallustio 81, 41100 Modena. A vostra disposizione c’è eventualmente anche il nostro numero di fax: 059-8860178. Vi ringraziamo anticipatamente per le segnalazioni che vorrete inviarci e che saremo lieti di pubblicare su queste colonne: un legame concreto e quotidiano tra «l’Informazione» e i suoi lettori. sioni ai danni dei residenti da parte di avventori ubriachi di un locale della pomposa. Mi duole in parte confermare la triste analisi sociologica dei signori titolari secondo cui oltre il 70% dei giovani d’oggi faccia uso di droghe. Se la percentuale è corretta allora, da giovane e mondano cliente di locali, posso dire con fermezza che la movida che vivo io, a pochi centinaia di metri dalla pomposa, è popolata dal 30% di ragazzi perbene che non fanno uso di droghe. Nei locali che frequento io, da Giusti al Caffè Concerto e al Sax, non mi capita mai di vedere gente che si droga e spaccia in pubblico, gente ubriaca alle 19 del pomeriggio, che imbratta i muri, che urina sui portoni in pubblico, e soprattutto non c’è mai un bicchiere di vetro che si rompe, sembra incredibile anche a me ma quando faccio l’aperitivo non mi è mai capitato di rompere un bicchiere. Mi sono personalmente stancato di leggere, nonostante tutto, le dichiarazioni dei titolari dei bar della pomposa e sentirli elevarsi a chissà quali campioni

Movida, l’arroganza dei locali
Ho 23 anni, sono laureato in ingegneria e residente in Pomposa dalla nascita. I toni utilizzati dai signori titolari dei locali della piazza sono di una violenza e di un’arroganza inaudita, e considerando che sono giovane e vivo anch’io la movida mi sembra doveroso rispondere all’intervento pubblicato nel precedente articolo. A differenza di quanto riportato dagli sbadati signori titolari, le lamentele non provengono dalla minoranza dei residenti “che pretende di parlare a nome di tutti”, ma dalla maggioranza se non tutti, ed è dimostrato dalle petizioni e dalle centinaia di firme raccolte in seguito ad aggres-

della riqualificazione urbana, in quanto non solo non è così, ma è il contrario. Mi sono stufato di questo totale ribaltamento della realtà, in Pomposa ci vivo da 23 anni e mai mi era capitato di vedere un degrado simile, e la colpa è di questi titolari, i primi ad essere maleducati e a sbraitare ed urlare dopo l’orario di chiusura dei locali. I residenti non sono bacchettoni, non attaccano la “movida”, sanno benissimo che esiste in tutto il mondo, ma criticano la movida malsana che si è creata in Pomposa, dovuta alla mala gestione dei bar della piazza da parte dei titolari, colpevoli di aver reso una piazza del centro storico il

covo e il ritrovo di spacciatori (tutti italianissimi) e balordi di ogni genere, alla stregua del peggiore pub della periferia inglese. Le cause civili in atto non pretendono una presa di posizione extraordinaria ma solamente il rispetto delle norme comunali già in vigore, in quanto la situazione ora è insostenibile. Vorrei terminare riportando le parole dei titolari pubblicate in un precedente articolo: “Sono grandi falsità che non si riesce a dormire la notte, a meno che qualcuno non faccia il fornaio e si svegli alle tre”. Non hanno forse i fornai, come tutti, il diritto di dormire? (Emanuele - Modena)

e dalla farmacia
Comunale Del Pozzo.

Reg. Trib. Bo n. 7143 del 10/07/2001 (già iscritta Trib. Cz. n. 91/2000) La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250

L’INFORMAZIONE il Domani
DIRETTORE RESPONSABILE
Corrado Guerra

BOLOGNA: Via Stalingrado 97/2 - Tel. 051/0955611 Fax 051/253011 e-mail cronacabologna@linformazione.com CAPOREDATTORE: Silvestro Ramunno CAPOSERVIZIO: Marco Tarozzi MODENA: Via Sallustio 81 - Tel. 059/8860128 Fax 059/8860178 e-mail redazionemodena@linformazione.com CAPOREDATTORE: Eugenio Tangerini VICE CAPISERVIZIO: Giuseppe Leonelli - Stefano Caselli REGGIO EMILIA: Via Edison 14/A - Tel. 0522/397042 Fax 0522/554190 e-mail redazione@linformazione.com CAPOREDATTORE: Francesca Chilloni PUBBLICITÀ
email commerciale@linformazione.com MODENA: Via Sallustio 81 - Ag. Generale Gianluca Reggianini - Tel. 059/221800 Fax 059/211608 email commercialemodena@linformazione.com REGGIO EMILIA: Via Pasteur 2 - Tel. 0522/331299 Fax 0522/392702 email commerciale@linformazione.com

REDAZIONI

ABBONAMENTI BOLOGNA: Via Stalingrado 97/2 - Tel. 051/0955611 Fax 051/6393409 MODENA: Via Sallustio 81 - Ag. Generale Gianluca Reggianini - Tel. 059/221800 Fax 059/211608 REGGIO EMILIA: Via Pasteur 2 - Tel. 0522/331299 Fax 0522/392702
email commerciale@linformazione.com email commercialemodena@linformazione.com email abbonamenti@linformazione.com

PRESIDENTE AMMINISTRATORE DELEGATO CONSIGLIERI DI AMMINISTRAZIONE
Barbara Barani - Andrea Ferrari Via Stalingrado 97/2 - 40128 Bologna Tel. 051/0955611 Fax 051/6393409 Società Editrice Lombarda Srl Via De’ Berenzani 6 - Cremona Dino Tavazzi

EDITORIALE BOLOGNA SRL A SOCIO UNICO

EDITORE

BOLOGNA: Via Stalingrado 97/2 - Tel. 051/0560156 Fax 051/6381829

PUBBLI 7 Srl

AMMINISTRAZIONE CENTRO STAMPA

IL’INFORMAZIONE il DomaniI
srl
Soc. Unipersonale

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

Via Lago Scaffaiolo, 25 Carpi Tel. 059 689058 Fax 059 689327 c.deminico@libero.it

CRONACA di CARPI
E-mail provinciamodena@linformazione.com

srl
Soc. Unipersonale

Produzione e installazione di lattonerie Impermeabilizzazione e isolamenti termici Rifacimento coperture - Smaltimento amianto

CARPI Appello di Lapam

«Attenzione ai pagamenti per i finti elenchi delle imprese»
Lapam mette in guardia sulle finte richieste di pagamenti

«Ancora una volta le imprese devono prestare molta attenzione alle richieste di pagamento non dovute per fantomatici elenchi di imprese o repertori commerciali, richieste che periodicamente vengono recapitate a domicilio cercando di forzare la buona fede degli interessati». A mettere in guarda gli imprenditori su queste ‘brutte sorprese’ è il segretario Lapam della zona di Carpi, Stefano Cestari che spiega ad associati e non l’ultimo caso segnalato all’associazione poco tempo fa. «Ai nostri uffici - spiega in una nota - è stato segnalato un Registro del mercato nazionale, per la rilevazione dei dati commerciali, dove con il

pretesto di una verifica in corso sui dati aziendali si vincola l'azienda ad inserzioni pubblicitarie sul Registro in oggetto per ben tre anni a fronte di una pagamento pari a 1271 euro. Naturalmente tutto viene scritto in calce alla proposta di ordine ed in carattere non certo evidente. Nel denunciare ancora una volta questo malcostume che non cessa di infastidire le imprese in attività - spiega ancora Cestari - si invitano le aziende associate a fare controllare presso i nostri uffici tutte le richieste di pagamento ,anche le più fantasiose, che dovessero essere recapitate al domicilio aziendale».

L’EVENTO DELL’ESTATE

KERMESSE Da venerdì dibattiti sulle energie pulite, stand gastronomici e grandi show di Nevruz e Gem Boy

Pd, festa «green» tra politica e musica
Sul palco i «big» del partito: da Letta a Veltroni, dalla Serracchiani a D’Alema
schini, Stefano Vaccari e, letti e Dario Esposito del nella serata conclusiva, forum ambiente Pd. I incontro con Massimo grandi nomi del partito D'Alema. Si parlerà anche scendono in campo, dunque, per parladi donne ogre dell'imporgetto, con Lotanza di un'eredana Lippeconomia più rini, giornalisostenibile e sta di Radio della necessità Tre. E poi si di por tare afarà il punto va n t i m i s u re sulle rinnovaper promuovebili in Italia e re riforme ril 'o c c up a zi ovolte alla trane ad esse sparenza negli collegata: ne appalti alle imp a r l e r a n n o Enrico Letta prese, in settoGianluigi Anri complessi gelantoni, Salcome l'edilizia. vatore Moncada, AlessanLive dro Orpelli e l'assessore reMa la festa di gionale alle Carpi sarà anAttività Proc h e u n m oduttive Gianmento di svago carlo Muzzae di festa per relli. Infine tutti. Ci saranfocus temati- Walter Veltroni no i Rio, gli co sui rifiuti e Zen Circus, i su come posGem Boy, Nesano diventavruz, i Casino re risorse per R o y a l e e C il'economia. s c o . I n p r oLo raccontegramma anche ranno il 14 luserate di cabaglio il presiret e di intratdente di Aitenimento. mag Mirco Ar- Debora Serracchiani Quattro ristoranti in funzione: il Tradizionale, la Terrazza mediterranea con piatti di pesce, l'Oster ia della Quercia e il Falò con carne alla brace, che prepareranno cibo per tutti i gusti e per tutte le tasche.

di Sara Zuccoli

S

arà una festa ecosostenibile, in cui le energie rinnovabili e le sfide per un futuro pulito la faranno da padroni. Partirà venerdì la festa del Pd di Carpi, che fino al 18 luglio porterà in città ospiti di rilievo del mondo politico e delle istituzioni, con cui fare il punto sullo stato delle cose in tema di ‘green economy’.

«Il nostro futuro»
«Parlare di sviluppo sostenibile - dice il segreta-

rio Pd di Carpi Davide Dalle Ave - oggi vuol dire parlare del futuro del nostro Paese. In un'Italia che più che mai ha l'esigenza di individuare modelli produttivi e di sviluppo nuovi, che tengano conto dell'innovazione, delle competenze dei giovani e della ricerca, che insieme preservino le risorse naturali del nostro

pianeta, la green economy è ormai una necessità, una strada obbligata in una visione di prospettiva. Per questo - chiude Dalle Ave - abbiamo puntato di nuovo sullo sviluppo sostenibile. Sarà l'occasione per contribuire, anche da qui, al dibattito sull'Italia che vogliamo, quella che sa scommettere sul suo futuro».

Taglio del nastro
La serata di inaugurazione prevede un'intervista al vicesegretario nazionale Enrico Letta, mentre il 30 giugno sarà la volta di Walter Veltroni che discuterà di legalità. Sul palco di Carpi salirà anche l'europarlamentare Debora Serracchiani, che fece il pieno di preferenze ai tempi delle elezioni diventando il simbolo del nuovo Pd. E poi carrellata di protagonisti con Vasco Errani, Stefano Bonaccini, Dario France-

INIZIATIVA Si inizia oggi allo spazio «Ma c’è» con una serata dedicata alla Germania

Giochi di ruolo per tutti a «LaCarpiEstate»

«L

aCarpiEstate 2011» prende il via ufficialmente oggi con la prima delle serate a tema dedicate a giochi di ruolo e da tavolo, a cura di TreEmme Carpi, associazione per la diffusione dei giochi intelligenti, e dell’assessorato alle Politiche giovanili. «Krautocrazia» è il titolo della serata, dedicata alla Germania. Si parte alle 21 presso Spazio Giovani «Ma-

c'è!» di via De Amicis 59, l’ingresso all’iniziativa è gratuito. Il ciclo «Diversamente Giovando» poi si articola in una serie di altri appuntamenti come «Horror!», una serata in tema zombie (inizio alle 21), mentre martedì 5 luglio largo alla fantascienza con «Avventure nello spazio». Giochi misti, invece, per la serata «Gran Finale!» prevista per martedì 12 luglio.

14

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

CARPI E BASSA
MIRANDOLA Viabilità

L’INFORMAZIONE il Domani
con a lato un manufatto per permettere il transito in sicurezza di pedoni e ciclisti. «A tale riguardo - scrive in questi giorni il Comune ai residenti delle vie San Martino Carano, Prati e Sabbioni, ovvero quelle più impattate - ci preme informarla che la ditta esecutrice ha chiesto di potere interrompere il transito della via San Martino Carano dal 22 giugno 2011, in quanto funzionale all’avanzamento dei lavori e che quindi si procederà alla chiusura temporanea con installazione di adeguata segnaletica di indicazione e di sicurezza per la viabilità». La ripresa della circolazione è prevista entro ottobre.

Il primo stralcio della tangenziale di Mirandola

Tangenziale, domani al via i lavori. Disagi alla circolazione

Da domani partiranno nuovi lavori relativi alla tangenziale di Mirandola, che collegherà via per Concordia alla Statale 12 in corrispondenza dello stabilimento della ditta «Menù» a Medolla. La tangenziale consentirà ai veicoli di attraversare il territorio senza appesantire la viabilità ordinaria, con significativi benefici sia per l’ambiente che per la circolazione veicolare locale. L’esecuzione dell’opera, da anni attesa da tutti, comporta alcuni disagi per la circolazione, determinati dalla imminente necessità di chiudere al traffico via San Martino Carano, per consentire l’esecuzione di un sottopasso in cui transiteranno i veicoli,

TRAGEDIA SULLA STRADA

CONCORDIA Domenica l’incidente in via Franzina. L’uomo, residente a Vallalta, stava andando a una gara di tiro con l’arco

Esce di strada con l’auto: muore 59enne
Antonio Aldrighi, rappresentante di cosmetici, lascia la moglie e due figli
smetici, Vallaltese da sempre, era noto nella frazione per essere uno degli iniziatori, insieme alla moglie Maria Cristina Guaitoli, della festa religiosa di Sant’Ignazio. La consorte è, inoltre, stimata insegnante elementare e consigliere comunale del Pdl. Domenica e lunedì era stato impegnato come scrutatore dei referendum al seggio della frazione. < La bella domenica trascorsa insieme al mio nipotino – racconta Cristina – è stato il segno premonitore di quello che, di li a poco stava per succedere. E’ stato lui stesso mentre era ancora incastrato nell’auto in attesa dei soccorsi – rivela la consigliera – ad avvisarmi, con il cellulare, di quanto successo >. Ancora da stabilire la data dei funerali perché la salma, per disposizione del magistrato, sarà sottoposta agli esami necroscopici. Antonio lascia, oltre alla moglie, il figlio Denny di 36 anni e la figlia Marianne di 33.

Ascom, nuova sede a Soliera
«Investire per essere più vicini alle piccole e medie imprese». E’ con questo l’obiettivo che Ascom-Fam ha deciso di aprire un nuovo punto dell’associazione. E ha deciso di farlo a Soliera dove oggi verrà inaugurata la nuova sede in via Matteotti 20, a due passi dal castello. Il presidente di Zona Giorgio Vecchi, ha affidato la gestione della sede al direttore di zona Massimo Fontanarosa che a sua volta si avvale della presenza di Paola Faraguti, Matteo Mussati e Michael Cavaletti. Quanto alla rappresentanza delle Imprese, l’obiettivo di Zona è di completare la tutela sindacale delle imprese che operano nei comuni delle Terre d’Argine: Carpi, Novi di Modena, Soliera, Campogalliano.

di Flavio Viani

I

eri mattina è spirato all’ospedale di Pieve di Coriano il 59enne Antonio Aldrighi, uscito di strada con la propria auto, dieci ore prima, in via Franzina. Alle 18,30 era partito da casa sua, in via Rocca a Vallalta, a bordo della Peugeot 308 per vedere una gara di tiro con l’arco a Bondanello in provincia di Mantova. Aveva percorso poco più di un chilometro quando è avanzato, di appena cento metri, nella rettilinea via Franzina nel comune mantovano di San Giacomo delle Segnate. Per cause ancora al vaglio dei carabinieri dello stesso territorio l’auto di Antonio ha attraversato, con due ruote, un tratto sul manto erboso alla sua destra dirigendosi poi, all'improvviso, nel

A sinistra, il luogo dell’incidente in via Franzina. L’auto dell’uomo è finita in mezzo alla vegetazione. Sopra, un’immagine di Antonio Aldrighi

canale sul lato opposto della carreggiata. Prima di rivoltarsi nel profondo fossato senz’acqua ha abbattuto una folta siepe e un palo della telecom. Ad avvertire il 118 e stata una 50enne del posto, Sandra Baraldini, che passando a piedi ha notato l’auto occultata dal-

la vegetazione. Sul luogo è arrivata un’ambulanza dall’Ospedale di Mirandola. Seppure sempre cosciente i sanitari hanno valutato da subito la seria gravità delle fratture alle vertebre e dell’emorragia interna in atto. Una volta all'ospedale di Pieve, è stato sotto-

posto ad un difficile intervento chirurgico però le sue condizioni, nonostante le continue trasfusioni, sono velocemente peggiorate. Ieri mattina alle 8,40, dieci ore dopo, è morto probabilmente a causa di quelle gravi lesioni interne. Antonio rappresentante di co-

SOLIERA Da giovedì a domenica per le vie del paese stand e spettacoli AREA NORD Organizzati dalla Fondazione «Andreoli». Aperte le iscrizioni

Arriva l’estate e inizia la Fiera Musica, corsi per tutti i bambini
Si inizia con lo show di Paolo Cevoli in piazza Lusvardi Dal canto lirico alla chitarra. Posti liberi fino a esaurimento

L’

protagonisti indiscussi della estate a Soliera viene satrasmissione televisiva «Ballutata, come vuole la lando con le stelle». L'intrattradizione, dall’inizio della tenimento e l'animazione sagrande Fiera, un appuntaranno a cura della Scuola di mento che quest'anno ragBallo e Musica di Arci Soliera. giunge il considerevole traLa trascinante musica cubaguardo delle 158 edizioni. na dell'orchestra di Pedrito Da giovedì a domenica, si poCalvo jr coinvolgerà invece il trà passeggiare tra stand gapubblico, sempre in piazza stronomici, ascoltare ottima Lusvardi, nella serata di sabamusica e prendere parte a to in balli e canti, all’insegna spettacoli di comicità. Il tadella migliore tradizione latiglio del nastro della kermesno-americana. Una parte imse è previsto per giovedì 23, portante del programma viealle 20, in via Garibaldi, di ne dedicata all’Anno internafronte ai nuovi uffici dell'Urp Il comico Paolo Cevoli zionale del Volontariato, che e della Fondazione Campori. Nell'occasione è previsto il Taglio della Forma coinvolge le numerosissime associazioni solierecon degustazione di varie stagionature di parmi- si le quali, dopo aver contribuito con il loro fatgiano reggiano e aceto balsamico tradizionale di tivo impegno alla realizzazione delle varie iniziaModena. Alle 21,30, l'evento clou sarà sul palco tive, sfileranno sul palco principale in qualità di di piazza Lusvardi con «Musica Maestro», il nuovo “attori protagonisti“ nella serata di domenica, in show comico di Paolo Cevoli, accompagnato da una rappresentazione teatrale sotto la regia della Andrea Poltronieri. Venerdì, poi Soliera celebre- Cumpagnia dal Turtèl. Accanto alle eccellenze rà la festa del Patrono San Giovanni Battista. Sa- gastronomiche della nostra terra, proposte in ranno due gli appuntamenti di rilievo in serata: in particolare dalla Compagnia Balsamica, a partire piazzetta Don Ugo Sitti la quarta rassegna delle dal celebrato tortellone di Soliera, saranno numeCorali «Do Re Mi Fa... Soliera!», in piazza Lusvardi, rose le attività legate al 150esimo anniversario alle 21,30, lo spettacolo «La Notte delle Stelle» dell’Unità d’Italia. In particolare domenica si con i ballerini Samuel Peron e Samanta Togni, svolgerà la «Giornata dello Spor» per i bambini.

M

usica per tutti i bambini. Sono aperte le iscrizioni per l’anno scolastico 2011-2012 ai corsi organizzati dalla Fondazione Scuola di Musica «Andreoli». Sarà possibile seguire lezioni di propedeutica musicale per bambini iscritti alla prima e seconda elementare, canto corale per bambini e ragazzi, canto moderno e lirico, strumenti a fiato (flauto, clarinetto, sax, tromba, trombone, corno, tuba), chitarra classica, pianoforte, violino, chitarra e basso elettrico, percussioni – batteria, fisarmonica, pianoforte rock (tastiera), violoncello, musica e computer. Le domande saranno accolte fino ad esaurimento dei posti disponibili. Nel caso cui venga superata la disponibilità di posti nei corsi strumentali rivolti ai ragazzi, sarà effettuata una selezione attraverso una prova attitudina-

le. I residenti al di fuori dei Comuni Modenesi dell’Area Nord saranno ammessi compatibilmente con la disponibilità di posti, dando precedenza alle domande di riammissione. Le iscrizioni di ricevono presso gli uffici comunali di: Camposanto Biblioteca, Concordia Uf-

ficio Cultura, Finale Emilia Ufficio Cultura, Medolla Centro Culturale, Mirandola, San Felice Ufficio scuola, San Possidonio Uf ficio Scuola. Per informazioni rivolgersi: alla Fondazione della Scuola di Musica «Andreoli» di via Montanari 7 a Mirandola.

Al via le iscrizioni per i corsi musicali per i bambini

IL’INFORMAZIONE il DomaniI

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

SASSUOLO e DISTRETTO
E-mail provinciamodena@linformazione.com

MARANELLO Riqualificazione

Piazza Libertà, al via il secondo stralcio dei lavori
Supercar in piazza Libertà

Prosegue la riqualificazione di Piazza Libertà. Domani è previsto l'avvio del secondo stralcio dei lavori di sistemazione della pavimentazione della piazza e delle strade laterali. L'intervento è il proseguimento dei lavori realizzati lo scorso anno, resi necessari a oltre dieci anni dalla sistemazione della pavimentazione in porfido, con l'obiettivo di ripristinare migliori condizioni di sicurezza e percorribilità. I lavori saranno realizzati secondo tre fasi successive per salvaguardare lo svolgimento del mercato settimanale: inizieranno nella zona della corsia dei bus per poi procedere

con le due strade laterali alla piazza. I lavori consisteranno nella rimozione della pavimentazione esistente in vecchi cubetti di porfido, che sarà sostituita con un manto di asfalto drenante fonoassorbente costituito da componenti inerti in porfido; sarà anche sistemata e ampliata la raccolta delle acque meteoriche e realizzata un'ulteriore predisposizione per il cablaggio della piazza. Per tutta la durata dei lavori, la sosta dei mezzi ATCM davanti al Made in Red Café si sposta nel piazzale delle Scuole Medie. Quindi, tutti i bus faranno capolinea nel piazzale citato e

rimangono attive sulla via Nazionale, solo le due fermate: per la montagna, davanti all'Auditorium come adesso, e dalla montagna, sul marciapiede opposto all'Auditorium sempre sulla via Nazionale. Nei mesi scorsi, in piazza, è stata riqualificata anche l'illuminazione. Il progetto definitivo dei lavori, che ha ottenuto il parere favorevole da parte della Soprintendenza per i beni ambientali e architettonici dell'Emilia Romagna, prevede una spesa complessiva di 207mila euro; l'opera è compresa nel piano triennale delle opere pubbliche della società Maranello Patrimonio.

SASSUOLO L’architetto Battaglia lancia l’allarme su piazza Garibaldi e dintorni SASSUOLO Dopo il Forum Salute Comunale

«Più attenzioni per il centro»
«H
o l’impressione che il troppo interesse verso il futuro di piazza Martiri Partigiani costituisca un freno per apportare rimedi e accorgimenti in altri angoli del centro cittadino». Queste le parole dell’architetto Francesco Battaglia del Comitato Centro Storico, che precisa: «Piazza Garibaldi merita attenzioni diverse: un salotto necessita di manutenzioni e pulizie di altro spessore, non si può pensare di organizzare feste ed incontri in serie nei pressi delle Canalette – puntualizza –spente le luci della ribalta, non rimane che sporcizia e noncuranza». Battaglia prosegue: «Ogni evento deve avere piazza “Piccola” come vetrina, quasi come se gli spazi intorno al Campanone fossero in grado di fornire visibilità ad una maniferage o qualche soluzione urbanistica legata alla mobilità a determinare un domani roseo per il cuore di Sassuolo, la scommessa si vince attraverso un piano di vivibilità a 360 gradi con una progettazione commerciale dettagliata capace di integrarsi con una dimensione nuova per residenti, cittadini e turisti in un’ottica di ripensamento in merito ai criteri che regolano soste ed accessi nella fascia storica comunale. Ho fiducia nella Giunta, apprezzo la volontà di cercare di uscire dall’anonimato, ma sulle modalità di riuscita non posso che esprimere le titubanze di chi cerca da mesi un dialogo e un confronto con l’Amministrazione su tematiche che quotidianamente abitando nella parte storica della città, tocco con mano». (Andrea Antonietti)

Sanità, nuovo documento d’indirizzo dal circolo Pd
entre è in atto il percorso che porterà all'elaborazione del nuovo Piano Attuativo Locale, il circolo di Sassuolo del Pd ha approvato un documento d’indirizzo elaborato dal Forum Salute e Sanità Comunale. «Il sistema sanitario modenese - spiegano - è un sistema avanzato, tale da rassicurare i propri cittadini ma per rispondere alle mutate esigenze della società occorre rinnovarlo. Con questo documento chiediamo al mondo della Sanità in primo luogo di farsi carico delle giuste aspettative dei cittadini e di pensare servizi in grado di soddisfare le necessità delle persone. Pensiamo che la riorganizzazione dell’Azienda ASL su tre aree geografiche, vada in questa direzione e possa garantire al cittadino sassolese di trovare le risposte ai propri bisogni socio sanitari all’interno del Distretto di Sassuolo ricorrendo all’Ospedale di Baggiovara solo per le prestazioni più complesse. Pensiamo ad un Ospedale di Sassuolo pienamente integrato nella rete ospedaliera provinciale, che possa diventare un punto di riferimento per gli ospedali dell'area sud (Vignola e Pavullo). Auspichiamo il rafforzamento della medicina del territorio con ulteriore sviluppo dei nuclei di cure primarie e con i medici di famiglia. Proponiamo un piano per Anziani, volto a favorire la domiciliarità dei pazienti nell’ambito di un percorso di continuità assistenziale e di potenziamento dell’assistenza home care. Pensiamo sia necessario un sostegno organizzativo ed economico al volontariato. Abbiamo in mente Programmi di informazione ed educazione sanitaria. Assicuriamo impegno per trovare con cittadini, forze sociali, Usl, associazioni e istanze rappresentative della città un confronto serio e costruttivo che ci consenta di trovare soluzioni nuove per la nostra sanità».

«E’ necessario un piano di vivibilità a 360 gradi» M

Piazza Garibaldi a Sassuolo

stazione, ma un Comune virtuoso deve fare e non apparire - continua – penso proprio si debba andare nella direzione di creare un centro storico credibile attraverso la realizzazione di un organismo funzio-

nale, senza soluzioni estemporanee – puntualizza – c’è la necessità di considerare la fascia centrale di Sassuolo in maniera complessiva». Concludendo, Battaglia spiega: «Non sarà la realizzazione di un ga-

MARANELLO Oggi l’incontro con l’autore

FORMIGINE Nei mesi estivi gli utenti della struttura e dello Spazio Giovani possono usufruire dei servizi nel parco

La ’Ndrangheta padana Dieci anni di attività per la biblioteca comunale in un libro di Ciconte Tra le attività offerte la connessione comunale wi-fi, le letture gratuite e l’ascolto di audiolibri
E’
in programma alle ore 19 l'incontro con Enzo Ciconte per la presentazione del libro «'Ndrangheta Padana». Il volume, un'analisi della presenza della criminalità organizzata nel Nord Italia, sarà presentato all'Auditorium Enzo Ferrari, alla presenza dell'autore e con la conduzione del giornalista Fabrizio Monari (ingresso gratuito). L'incontro, organizzato dal Comune di Maranello e dalla CNA, rientra nel programma delle iniziative per l'apertura della nuova biblioteca comunale. Enzo Ciconte, docente di Storia della criminalità organizzata all'Università di Roma Tre, è considerato fra i massimi esperti in Italia delle dinamiche delle grandi associazioni mafiose. È stato deputato nella X Legislatura (1987-1992), membro della Commissione giustizia e consulente presso la Commissione parlamentare antimafia, ha realizzato numerosi studi relativi al meccanismo di penetrazione delle mafie al nord, ai rapporti tra criminalità mafiosa e locale e alle attività mafiose nei nuovi territori, pubblicando volumi che costituiscono i primi esempi in Italia di indagini scientifiche del fenomeno malavitoso nelle aree non tradizionali. Scrive libri soprattutto sul tema della criminalità organizzata. Informazioni presso il Comune di Maranello, Servizio Cultura, allo 0536.240.020. ei mesi estivi gli utenti della Biblioteca e dello Spazio Giovani di Formigine possono utilizzare il gazebo di fronte all’entrata di Villa Gandini (nella foto) per usufruire della connessione wi-fi del Comune e dei servizi gratuiti a disposizione dei lettori come leggere un libro o una rivista all’aria aperta, ascoltare un audiolibro o un cd musicale nella quiete del parco o sfogliare un quotidiano all’ombra di alberi secolari. La Biblioteca comunale, intitolata

N

a Daria Bertolani Marchetti, festeggia proprio quest’anno i 10 anni di attività dopo la riapertura nel 2001

di Villa Gandini, completamente restaurata, e si conferma una delle più frequentate della provincia di Modena. Un risultato dovuto alla vasta offerta, in un contesto architettonico ed ambientale suggestivo e gradevole, di spazi e servizi di qualità dedicati a tutti, dai bambini ai giovani agli anziani, alla proposta di libri e materiali differenziati per fasce di età, per generi e con attenzione alle minoranze linguistiche o a chi ha problemi di vista o di lettura. "Maranello Rock", rassegna di gruppi musicali giovanili al Parco Enzo Ferrari (ore 21 ingresso gratuito): in concerto Mad Monkeys, Persona, Undercover Brothers, Darkness Above The Sky.

Maranello, Edoardo Vianello oggi in concerto

P

er «Maranello in Giugno» oggi in Piazza Libertà alle ore 21 spazio al concerto di Edoardo Vianello, una delle voci più note della musica italiana degli anni Sessanta, che riproporrà alcuni dei

suoi più grandi successi, dai "Watussi" ad "Abbronzantissima" (ingresso gratuito). Dalle 19 ecco mercatando, stand gastronomici e gonfiabili per bambini. In serata appuntamento anche con

16

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

PIANURA
PROVINCIA Il libro di Vecchi

L’INFORMAZIONE il Domani
di Matteo Al Kalak, Ricercatore presso la Scuola Normale Superiore di Pisa che parlerà di “Una chiesa divisa: Spilamberto tra Modena e Nonantola” e di Angelo Mazza, Ispettore Onorario del Ministero per i Beni e le Attività Culturali che darà un contributo su “La pittura emiliana dal ‘500 al ‘700 nelle chiese spilambertesi”. «L’idea di scrivere un libro sugli edifici sacri a Spilamberto e nel territorio circostante – spiega l’autrice Maria Cristina Vecchi- è nata mentre facevo ricerche sulle chiese per il libro Spilamberto in fotografie e cartoline d’epoca e si è concretizzata, sia per la mancanza di una guida sulle chiese, sia nell’occasione delle celebrazioni per gli 800 anni della fondazione del Castello di Spilamberto e della Chiesa di San Giovanni Battista. Questa pubblicazione sarà uno strumento importante per la cittadinanza e i turisti per scoprire il nostro paese e le sue ricchezze».

Uno scorcio del centro di Spilamberto

Una guida per scoprire gli edifici sacri del territorio

Verrà presentato venerdì 24, alle 20.30, nel giardino pensile della Rocca Rangoni, nell’ambito della 141° Fiera di San Giovanni, il libro di Maria Cristina Vecchi dal titolo “Spilamberto: Guida agli edifici sacri del territorio”, iniziativa che chiude ufficialmente i festeggiamenti per gli 800 anni dall’incastellamento di Spilamberto. Si inizierà con la presentazione del Sindaco Francesco Lamandini e si procederà con gli interventi dell’autrice Maria Cristina Vecchi,

NONANTOLA Il sindaco Borsari torna sulla questione dopo il recente sit-in SPILAMBERTO La kermesse prende il via il 23

«Inceneritore, poca chiarezza»
«In consiglio nessuna proposta dalle minoranze»
di Sara Zuccoli

In centro storico torna la Fiera di S. Giovanni

S

mentisce una minoranza, incalza l'altra che non avrebbe proposto alternative e ribadisce la posizione dell'amministrazione. Tiene al tema dell'inceneritore il sindaco di Nonantola Pier Paolo Borsari, che vuole fare ancora più chiarezza intorno alla questione, dopo il sit-in pacifico che qualche giorno fa ha riempito via Marconi alla vigilia del Consiglio comunale. «Il consigliere Stefano Montanari del gruppo Amo Nonantola sul suo blog – spiega Borsari - riporta uno scritto della dottoressa Antonietta Gatti dove dichiara che il Comune di Nonantola intenderebbe rivendicare lo stesso trattamento economico che Modena riceve a titolo di contributo ambientale. Sfidiamo Montanari a rendere pubblici i documenti, gli atti o semplicemente le parole che indichino tale in-

Il sit-in di protesta pacifico

tenzione». Il primo cittadino passa poi ad analizzare la posizione del Comune. «Voglio sottolineare – aggiunge - che non si sta discutendo se ampliare o meno l’inceneritore, perché la quota di 240 mila tonnellate annue da bruciare, di cui 30 mila

di rifiuti speciali, è già stata decisa nel piano del 2006. Oggi si sta ristrutturando la terza linea, che fa parte di quel piano già varato che utilizzerà una nuova tecnologia a favore di una minore emissione. La Provincia ha chiesto ai Comuni di valutare il

progetto, sempre all’inter no delle 240 mila tonnellate, e c'è stata una proposta fatta dal gestore dell’impianto di togliere il tetto di 30 mila tonnellate ai rifiuti speciali. L’ordine del giorno presentato dalla maggioranza e approvato ha proposto il mantenimento del tetto dei rifiuti speciali a 30mila tonnellate l’anno, le stesse del piano in vigore, puntando al raggiungimento del 65% di raccolta differenziata prodotta in tutti i Comuni della provincia. Siamo convinti che quando questo avverrà, lo scenario dei rifiuti nel territorio provinciale permetterà di fare scelte diverse». E sulla discussione in Consiglio Borsari attacca le opposizioni. «Tutte le minoranze non hanno espresso alcuna proposta alternativa al nostro ordine del giorno e hanno comunque votato negativamente. Lascio ai cittadini il giudizio» chiude.

Un momento della passata edizione della Fiera (foto Massimo Trenti)

S

SPILAMBERTO Riconoscimento per due classi dopo il progetto «La grande macchina del mondo»

Ecologia, gli alunni premiati da Hera
Protagoniste la scuola dell’infanzia Rodari e la primaria Marconi
l primo anno de “La grande macchina del mondo”, il progetto di Hera organizzato con le scuole della Provincia, ha portato bene agli alunni delle scuole di Spilamberto. Qualche giorno fa, nell’ecofesta di fine anno organizzata da Hera per tutti gli studenti delle classi coinvolte dal progetto, sono stati assegnati tre premi, uno per ogni ordine scolastico. Sono stati circa 4.500 i bambini che in provincia di Modena hanno partecipato, nel corso di quest’anno scolastico, ai percorsi educativi proposti da Hera. Di questi tre premi ben due sono stati vinti da classi dell’Istituto Comprensivo Fabriani di Spilamberto. Il concorso “L’Hera delle risorse” era rivolto alle classi che hanno

I

creato elaborati sulla sostenibilità e sui temi dell’acqua, l’energia e l’ambiente. Le classi spilambertesi premiate sono state la 5B della Scuola dell’infanzia Rodari di Spilamberto, che ha realizzato un percorso estremamente approfondito sul tema dei rifiuti; la classe 4C della Scuola primaria Marconi che ha proposto un interessante elaborato sul tema dell’energia. La classe 5B della Scuola dell’infanzia Rodari ha lavorato sui rifiuti con una lungo lavoro in classe che ha portato all’elaborazione di materiali fotografici e documentali interessanti e stimolanti. Per quanto riguarda la scuola la classe 4C della scuola primaria Marconi è stato realizzato un percorso sull’energia. Il progetto

è stato premiato perché frutto di un lavoro di gruppo da parte di tutta la classe e per l’importanza delle riflessioni. Il sindaco Francesco Lamandini e l’Assessore all’Ambiente Daniele Stefani hanno incontrato gli alunni e le loro insegnanti per conoscere gli elaborati risultatii vincenti e per complimentarsi per l’ottimo lavoro realizzato. L’ottimo risultato delle classi spilambertesi in questo concorso sono il frutto della sensibilità delle insegnanti e del lavoro svolto da anni all’interno delle scuole dal Centro di Educazione e Documentazione Ambientale promosso dal Comune di Spilamberto in collaborazione con i Comuni di Castelfranco e San Cesario.

i svolgerà a Spilamberto dal 23 al 26 giugno la 141° Fiera di San Giovanni, l’evento più importante dell’anno per il paese, un’occasione per celebrare il patrono ma anche per presentare i prodotti tipici del territorio e l’attività delle associazioni e dell’amministrazione comunale. L’inaugurazione di questa edizione sarà con “I magnifici 7 di Spilamberto”, dedicata quindi ai prodotti tipici del nostro territorio, che saranno i protagonisti indiscussi della sfilata, con carri trainati dagli animali come nella tradizione contadina. Una parte fondamentale della Fiera di San Giovanni è anche la mostra-mercato avicunicola-colombofila e non manca il grande appuntamento con l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena. Proprio durante la Fiera di San Giovanni infatti i soci della Consorteria tengono l’assemblea annuale e assegnano l’ambito Palio di San Giovanni al miglior Balsamico di produzione familiare (domenica 26 alle 18 nel parco della Rocca). Quest’anno insieme al pa-

lio verrà proclamato il vincitore del bando opera d’arte a tema “Aceto Balsamico Tradizionale di Modena”. Il bando di gara, che ha ottenuto il patrocinio Ministero del Turismo, della Regione Emilia-Romagna, della Provincia e della Camera di Commercio di Modena, mette a disposizione del primo classificato 36 mila euro per realizzare un’opera d’arte dedicata all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena che verrà collocata al centro della rotatoria più importante di Spilamberto. La giuria che sceglierà il vincitore coinvolge, oltre agli esperti, anche i cittadini: le dieci proposte più significative verranno esposte presso il Museo del Balsamico Tradizionale a Spilamberto e venerdì 24, proprio il giorno di San Giovanni, patrono della città, dalle 10 alle 20 tutti gli abitanti maggiorenni e i soci della Consorteria del Balsamico Tradizionale potranno esprimere il loro parere: il loro voto varrà come quello di un membro della giuria. Il vincitore verrà proclamato in occasione del Palio, domenica 26 giugno.

SPILAMBERTO L’iniziativa presso il giardino pensile si inserisce nell’ambito della mostra «Antichi Fasti in Rocca»
omani alle 21, presso il giardino pensile della Rocca, appuntamento con «Il patrimonio storico artistico modenese oggi» conferenza con l’introduzione di Pietro Cantore, Presidente Associazione Antiquari Modenesi e gli interventi di Stefano Casciu Soprintendente Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici di

D

Patrimonio artistico modenese: il punto in un meeting
Domani sera la conferenza introdotta da Pietro Cantore (presidente associazione antiquari)
Modena e Reggio Emilia con l’Arch. Vincenzo Vandelli della Progettisti Associati di Sassuolo uno dei curatori del restauro della Rocca insieme all’Arch Domenico Biondi. L’Architetto Vandelli parlerà in particolare dell’assetto della Corte della Rocca di un tempo come emerso dai restauri, trattando degli effetti effimeri che attraverso gli inganni prospettici venivano utilizzati per rendere alla moda gli edifici più antichi. In caso di maltempo l’iniziativa si svolgerà presso l’Aula Magna dell’I st i t u t o Comprensivo Fabriani. L’iniziativa si inserisce n el l’ambito della mostra “Antichi Fasti in Rocca”, mostra di antiquariato a cura della Galleria d’Arte Ossimoro in collaborazione con l’Associazione Antiquari Modenesi, il Vivaio F.lli Bergonzini e l’artista Giorgio Pini, allestita nelle Sale della Rocca Rangoni.

Particolare della Rocca spilmabertese

L’INFORMAZIONE il Domani
MONTAGNA Entro il 25

APPENNINO
Unione dei Comuni Montani Valli Dolo, Dragone e Secchia ha indetto un concorso con scadenza sabato 25 giugno alle 12 per la selezione di un agente di polizia municipale a tempo determinato e part-time dallo 01/07/2011 al 30/09/2011 con orario di lavoro di 18 ore settimanali distribuito su tre giorni da venerdì a domenica. Tra i requisiti richiesti il possesso di titolo di studio di scuola superiore e

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

17

Concorso per la polizia municipale

Un concorso last-minute nella polizia municipale

L’

il possesso della patente di categoria "B". La selezione, che verte sulla conoscenza della legislazione degli enti locali e sull'ordinamento di polizia municipale, è in agenda per mercoledì 29 giugno presso la sede dell'unione in Via Rocca n.1 a Montefiorino. Info su www.unionecomuniovest.mo.it o telefonando allo 0536.962711. L'Unione di Comuni Montani Valli Dolo, Dragone e Secchia è un ente locale compo-

sto dai Comuni di territorialmente contermini di Frassinoro, Montefiorino e Palagano (dopo la recente fuoriuscita di Prignano sulla Secchia ) e svolge funzioni, che interessano gli uffici comuni nel settore amministrativo, finanziario, tecnico, del vincolo idrogeologico e in agricoltura. Il bacino d'utenza dell'unione involge dunque circa 6800 abitanti. (M.B.)

PIEVEPELAGO Oggi si svela la scoperta archeologica dopo gli scavi a Roccapelago MONTAGNA I volontari del centro Il Pettirosso

Mummie e oggetti nella cripta
Caso unico nel Nord Italia, coinvolta un’intera comunità
i svela oggi l’eccezionale scoperta archeologica avvenuta a Roccapelago (Pievepelago), sull’Appennino modenese, dove la cripta della Chiesa di San Paolo restituisce decine di mummie con abiti e oggetti personali. Particolari condizioni ambientali hanno consentito la mummificazione spontanea di circa un terzo dell’intera comunità, un caso unico per l’Italia settentrionale. Gli scavi archeologici nella Chiesa di San Paolo, hanno portato in luce i resti del castello medievale di Obizzo da Montegarullo, sette tombe a sepoltura multipla ma soprattutto una cripta usata come fossa comune tra il XVI e il XVIII secolo. Qui sono stati trovati circa 300 inumati, di cui un centinaio mummificati. Si tratta di mummie naturali che presentano ancora pelle e capelli, e che sono state deposte una sull’altra, ve-

Interventi per curare 53 piccoli di capriolo

S

Uno dei resti ritrovati a Roccapelago, nella cripta della chiesa di San Paolo

stite con tunica e calze, avvolte in sudari con crocifissi, medagliette votive e persino una rara lettera “componenda” per attrarre su di sé la protezione di-

vina A scavo concluso le mummie sono state trasferite al Laboratorio di Antropologia di Ravenna dove archeologi, antropologi e studiosi di tessuti

cercheranno di ricostruire non solo vita, attività, cause di morte e peculiarità genetiche di questa comunità ma forse i volti stessi dei defunti. Lo straordinario ritrovamento verrà illustrato in una conferenza stampa domani alle ore 11 nella sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena in Via Emilia centro 283 a Modena. Intervengono tra gli altri Filippo Maria Gambari, Soprintendente per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna, Andrea Landi (Fondazione Cassa di Risparmio di Modena), Giorgio Gruppioni, Antropologo dell’Università degli Studi di Bologna, Donato Labate e Luca Mercuri, Archeologi della Soprintendenza per i Beni Archeologici, Don Adriano Tollari, Ufficio Diocesano Arte Sacra Corrado Ferroni, sindaco del Comune di Pievepelago, Francesca Piccinini e Ilaria Pulini, Musei Civici di Modena.

Un cucciolo di capriolo

S

PIEVEPELAGO Domani torna in paese la manifestazione a carattere religioso che risale al 1927

La tradizione dell’Infiorata al Corpus Domini
Tra sabato e domenica i tappeti floreali addobberanno via Tamburù

T

orna a Pievepelago la tradizione dell'infiorata lungo l'antica via Tamburù. Nel giorno del Corpus Domini gli artisti infioratori compongono variopinti e bellissimi tappeti floreali per adornare il percorso della solenne processione. L’Infiorata è una manifestazione a carattere religioso che risale al 1927. L'evento si collega alla solennità del Corpus Domini che quest’anno cade domenica 26 giugno. Nel programma dell'iniziativa gli infioratori realizzano i tradizionali tappeti floreali sull'antica via Tamburù tra sabato pomeriggio 25 giugno e la domenica mattina. Il 26 giugno alle 12 è prevista la Processione del Corpus Domini, dalle 16 in piazza Vittorio Veneto

L’Infiorata di Pievepelago

va in scena l'esibizione dei Campanari del Frignano con stand gastronomico allestito a cura della Pro Loco. Tra le ini-

ziative collaterali per tutto il weekend presso la Biblioteca comunale - Ufficio Iat è possibile visitare la mostra fotografica "L'infiorata di Pievepelago". La manifestazione abbina la cerimonia religiosa con la celebrazione "pagana" dell'avvento della stagione estiva, assumendo così anche un'importante valenza culturale e turistica. Protagonisti sono gli infioratori, artisti che compongono variopinti e bellissimi tappeti floreali per adornare il percorso della solenne processione. Gli infioratori si ritrovano circa un mese prima della domenica del Corpus Domini per definire tutti gli aspetti organizzativi, sia quelli logistici che quelli creativi.

ono 53 i piccoli di capriolo mite segnali acustici, per poi recuperati dai volontari avvicinarlo solo nel momento del Centro fauna selvatica Il dell’allattamento. Non si tratPettirosso di Modena in que- ta, quindi, di cuccioli abbanste ultime settimane nell’Ap- donati ed è sbagliato toccarli nell’intento di soccorrerli e pennino modenese. Di questi 15 sono morti per portarli a casa, anche perché le ferite provocate dalle falcia- la detenzione di questi animatrici (i piccoli dopo il parto so- li è vietata. Quando ci si imbatno nascosti dalla madre tra te in un piccolo capriolo acl’erba alta per proteggerli e quattato in un prato occorre per gli addetti alla falciatura è allontanarsi subito perché il impossibile vederli), altri so- contatto con l’uomo produce no in cura per un grave stato di inevitabilmente un’alteraziodisidratazione e denutrimen- ne dell’odore dei cuccioli, con l’effetto di to dopo essere rendere la madre stati abbandonaNel periodo molto circospetti dalla madre codella ta fino al punto di me è successo abbandonarli. nell’ultimo caso riproduzione Ora i piccoli avvenuto domee dopo il parto salvati sono allatnica 19 a Montetati dai volontari fiorino quando i la madre con tecniche in volontari hanno li abbandona grado di mantesalvato tre bambi ormai allo streanche per ore nere la capacità di procurasi il cimo, abbandonati bo da soli (in cate bloccati all’intività i “bambi” si abituano faterno di una recinzione. Gli interventi sono scattati cilmente ad uno stato di totale grazie alla segnalazione di a- assistenza) in vista di una futugricoltori o cittadini che avvi- ra liberazione in una parco alstano questi animali feriti o in pino. Il Centro fauna selvatica evidente stato di difficoltà. Il Pettirosso di Modena opera Non corrono alcun rischio, in- sulla base di una convenzione vece, i bambi rimasti soli. con la Provincia di Modena. Questo, infatti, è il periodo Per le segnalazioni e richieste della riproduzione dei caprio- di intervento sono attivi 24 oli e dopo il parto la madre ab- re su 24 i numeri telefonici bandona anche per ore il pic- 339.8183676-339.3535192 o colo sorvegliandolo a distanza è possibile chiamare il servie mantenendo il contatto tra- zio 118.

MONTAGNA «Dagli Appennini allo Spoon River» è il nuovo volume realizzato dal professor Ardeni (Università di Bologna)

«D

agli Appennini allo Spoon River, storia dell’e migraz io ne dalla montagna bolognese e modenese tra Ottocento e Novecento». E’ questo il titolo del volume realizzato dal professor Pier Giorgio Ardeni, docente di economia politica e di economia

L’emigrazione modenese tra Otto e Novecento
Tra i Comuni interessati dalla ricerca storica Fanano, Montese, Sestola e Gaggio Montano
dello sviluppo presso l’Università di Bologna, che verrà presentato a Bologna nel corso del pomeriggio odierno, alle ore 17,30, presso l’Aula Absidale di Santa Lucia di Bologna (via de’ Chiar i, 25/a). Il professor Pier Giorgio Ardeni incontrerà, tra l’altro, la stampa, poco prima della presentazione, dalle ore 16,30, prevista sempre presso l'Aula Absidale di Santa Lucia. Alla presentazione del libro di ricerca interverranno Silvia Bartolini, presidente della Consulta degli Emiliano- Romagnoli nel mondo, Francesco Berti Arnoaldi Veli, per il gruppo di studi “Gente di Gaggio”, Alberto De Bernardi professore di Storia Contemporanea dell’Università di Bologna. La ricerca è stata svolta dall’autore con il contributo finanziario e materiale del Gruppo di Studi

Gente di Gaggio e con il patrocinio delle Province di Bologna e Modena, oltre che dei dieci Comuni dell'Appennino modenese e bolognese (Camugnano, Castel d'Aiano, Castel di Casio, Fanano, Gaggio Montano,Grana glione, Lizzano, Montese, Porretta, Sestola).

IL’INFORMAZIONE il DomaniI
4.8

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

La tua città... la tua radio Info 059.221800

SPORT
E-mail sportmodena@linformazione.com

4.8

La tua città... la tua radio Info 059.221800

Calori-Pescara? Lupo responsabile tecnico alla Samp
PANCHINA Alessandro Calori, ex Portogruaro e Padova, piace al Pescara

Sembrava già certa la sua partenza verso La Spezia (che ieri ha scelto Gustinetti), ma Piero Braglia sarà il tecnico della Juve Stabia anche nella prossima stagione di B. A confermarlo ieri a tmw il d.s. campano Roberto Amodio: «Domani o mercoledì incontreremo il mister. La nostra intenzione è di proseguire naturalmente con lui. Faremo di tutto per trattenerlo alla guida della Juve Stabia anche in Serie B». Con Mandorlini che resta al Verona, Alessandro Calori si avvicina al Pescara. L'ex tecnico del Padova incontrerà i vertici adriatici per capire il progetto bian-

cazzurro. La concorrenza per la panchina è però molto agguerrita, con Zeman, Lerda, Mutti e Pergolizzi accostati alla società abruzzese. Nuovo volto alla Sampdoria: Fabio Lupo, ex direttore sportivo di Ascoli, Torino e Bellinzona (e vicino al Modena con Cavagna la scorsa estate) affiancherà Alessandro Pizzoli (dal 2008 responsabile del settore giovanile) e sarà il nuovo responsabile tecnico. Primo innesto del Padova che ha preso l'esterno sinistro Michele Franco, in uscita dal Como, che ha sottoscritto un contratto annuale con opzione sulla stagione successiva.

MODENA Ieri il d.s. Pari ha incontrato l’agente dei due giocatori: accordo vicino. Presto la firma di Bernacci

«Perna e Ciaramitaro, ci siamo»
Per il capitano ipotesi di un triennale su cui spalmare l’ingaggio di un biennale
di Paolo Maini

rende vita e lo fa in modo importante il Modena targato Cristiano Bergodi. L’avvocato Sama, che cura gli interessi di Bernacci, bomber rimasto fermo una stagione per “saturazione di calcio” (questo il termine usato dall’agente del giocatore), come anticipato dall’Informazione circa un mese fa, ha trovato l’accordo con il Modena e sarà lui la prima punta dei gialli per la prossima stagione. «C’è già un precontratto con il Modena che prevede il prestito per un anno – ha spiegato Sama -, a brevissimo metteremo le firme e Marco verrà a Modena carico a mille». Nella giornata di ieri Fausto Pari ha fatto grandi passi avanti anche con due rinnovi pesanti della squadra canarina, quello per il capitano Armando Perna e per il centrocampista Maurizio Ciaramitaro. «Siamo molto vicini all’accordo con entrambi – ha chiosato Pari riferendosi alle due operazioni - e penso che non ci saranno intoppi per i contratti». I dettagli nel caso di Perna sono più che altro legati alla durata del contratto, il palermitano voleva un triennale, il Modena è fermo a due, ma non è detto che alla fine si riesca ad abbassare l’ingaggio e fare i tre anni come auspicato da quello che sarà quindi il capitano del centenario del Modena. Con Ciaramitaro le cose sono invece apparse da subito più semplici, il ragazzo, che se sta bene è uno dei centrocampisti più forti di tutta la cadetteria ha sempre detto che avrebbe voluto restare sotto la Ghirlandina e così sarà. Anche per il mediano si deve decidere se puntare ad un contratto annuale o ad un biennale, Pari si siederà con Accardi e si troverà “la quadra” in brevissimo tempo. Intanto Cristian Pasquato, rientrato alla Juve, dovrebbe finire al Novara.

P

RINNOVO OK Sopra il d.s. Fausto Pari, a sinistra Armando Perna, che sarà ancora il capitano del Modena, a destra Maurizio Ciaramitaro, al rientro dopo l’infortunio

MODENA Ancora da definire la comproprietà col Chievo, ipotesi buste

Papi Diagouraga si allontana
I veneti devono anche decidere se far valere l’opzione su Silvestri

C O L C H I E VO A d e s t r a i l g u a rd i a n o S i l ve s t r i , a sinistra Papi Diagouraga, a m e t à c o i c l i ve n s i

E

ntro domani Sartori, ds del Chievo, deciderà se fare valere l’opzione sul giovane portiere dei gialli Silvestri, rilevandone la metà, oppure no: la sensazione è che si vada verso un rientro alla base della giovane promessa canarina che potrebbe anche andare ad affiancare Guardalben nella rosa degli estremi difensori gialloblù. Capitolo a parte quello che riguarda Papi Diagouraga: il centrale francese è in comproprietà tra e due società, ma entro venerdì si dovrà trovare una soluzione per non andare alle buste (oggi la soluzione più probabile). Sartori ha fatto un’offerta che il Modena non giudica all’altezza e quindi i due ds si torneranno a parla-

re, ma oggi il difensore pare più vicino ad un ritorno al Chievo che non ad una permanenza a Modena dove si-

curamente, in caso di partenza di Diagouraga arriveranno due centrali e non solo uno. (mayo)

L’INFORMAZIONE il Domani

SPORT

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

19

L’INIZIATIVA Hanno preso il via i campi estivi organizzati dalla società canarina

SASSUOLO Ex neroverdi ok a Verona

Modena Camp, il debutto è un successo
Valpreda e Araldi i tecnici. A Concordia il saluto di Rinaldi e Casari

La rivincita di mister Mandorlini

CAMPO GIALLOBLU’ Sopra il gruppone del Modena camp a Saliceta, sotto quello del camp (modenafc.net) di Concordia

ono iniziati la scorsa settimana i Modena Fc Camp 2011. A Saliceta San Giuliano ed a Concordia sulla Secchia oltre 120 bambini, rigorosamente in divisa ufficiale del Modena, hanno iniziato i raduni agli ordini degli allenatori gialloblu tra cui Valerio Valpreda e Graziano Araldi. A rappresentare il Modena a Saliceta era presente il centrocampista

S

Mattia Spezzani, mentre sul terreno di gioco del Campo Sportivo di Concordia i massimi vertici del Modena, il presidente Maurizio Rinaldi e il numero uno di Ghirlandina Sport Roberto Casari. Soddisfatti i responsabili dell'ufficio commerciale Annalisa Bollini e Simone Palmieri che si sono detti entusiasti per il successo che sta riscuotendo l’inizia-

tiva e stanno preparando le altre tappe: - dal 20 al 24 giugno Saliceta San Giuliano e Formigine. - dal 27 giugno al 1 luglio Formigine e Crevalcore (Bologna). - dal 3 al 9 luglio Montefiorino camp residenziale. - dal 10 al 16 luglio a Lignano Sabbiadoro (Udine) camp residenziale.

VERONA La gioia di Andrea Mandorlini al fischio finale di Salerno, a destra i tifosi attendono il Verona all’aeroporto (larena.it)

on solo Max Allegri. C’è un altro ex tecnico transitato sulla panchina del Sassuolo che ha festeggiato una stagione eccezionale. Andrea Mandorlini è l’uomo copertina della rinascita del Verona, che dopo 4 stagioni di inferno in Lega Pro (nella prima con i playout vinti contro la Pro Patria) e una finale playoff persa dodici mesi fa, ritrova la B, abbandonata nel 2006-07 dopo la doppia sfida con lo Spezia. A coronare la rincorsa gialloblù è stato proprio Mandorlini, arrivato in panchina l’8 novembre al posto di Giannini, con gli scaligeri in piena bagarre salvezza e capace nel ritorno, con 32 punti, di conquistare l’ultima piazza per i playoff, poi vinti grazie ai successi prima sul Sorrento secondo in campionato e poi domenica sulla Salernitana giunta terza. Una vera e

N

propria impresa, che consacra Mandorlini nel calcio italiano dopo il magnifico triplete della scorsa stagione, quella seguita al divorzio dal Sassuolo (con cui si lasciò pur con un altro anno di contratto dopo il 7° posto nel 2008-09), quando il tecnico ravennate aveva vinto scudetto, coppa e supercoppa di Romania con il Cluj, ma non potè nemmeno gustarsi il debutto in Champions (fra l’altro sarebbe stato nel girone con la Roma) perchè venne esonerato lo scorso settembre, dopo appena una giornata del campionato. La festa del Verona è anche la sua rivincita e si unisce a quella degli altri ex sassolesi, il vice Roberto Bordin, il bomber Andy Selva e Christian Tiboni, in neroverde per 10 gare nel 2007-08. (Davide Setti)

MERCATO Massoni da valutare, piace Gessa

Quattro rinnovi in arrivo
iornata romana ieri per Nereo Bonato, presente all’Assemblea straordinaria della Figc per il rinnovo dello Statuto. «Per un giorno il mercato è in stand-by», ha fatto sapere il d.g., che entro il 24 deve definire le due comproprietà neroverdi: quella con la Lazio per Cinelli («vedremo se riusciamo a tenerlo») e quella con il Verona per il difensore ‘87 Leonardo Massoni, 31 gare quest’anno al Viareggio («ha fatto bene, potrebbe anche interessarci»). Poi sarà la volta dei quattro rinnovi da proporre a Piccioni, Consolini, Rea e Donazzan, gli unici fra quelli in scadenza a rimanere. Via libera dunque per i vari Bressan (su di lui Spezia, ma anche Verona e Livorno), Polenghi, Girelli, Fusani e Riccio. In attesa di ufficializzare Boakye,

G

CAMP GIALLOBLU’ In alto a sinistra Rinaldi e casari incontrano i bimbi a Concordia. Nelle altre immagini alcune fasi fra Saliceta e Concordia

Cofie e Ragusa dal Genoa, si allontana l’interista Dell’Agnello, per il centrocampo si segue Andrea Gessa (foto), reduce da un’ottima stagione al Pescara. (d.s.)

20

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

SPORT
IL PERSONAGGIO

L’INFORMAZIONE il Domani
avventura fra i professionisti. Per l’allenatore delle formazione veneta Rino Lavezzini si tratta di un giocatore in grado di fare buonissima figura in serie D. Ecco quindi spuntare le 3 opzioni più papabili: la prima ad alzare la mano è la neopromossa Bettolaponte, che oltre al giovane Campana segue alcuni classe ’93 del Piacenza. In coda spunta anche il Salegno e il Castelfranco. Non è da escludere infine il ritorno in rossoblù con la maglia della Bagnolese, dove Thomas ha giocato lo scorso anno la prima parte di stagione prima del salto a Vicenza fra i professionisti.

CALCIO LEGA PRO

C’è anche il Castelfranco sulle tracce di Campana
FANTASISTA Thomas Campana

homas Campana, talentuoso centrocampista classe ’92, protagonista l’anno scorso con la maglia del Carpi in serie D (vittoria del campionato Nazionale Juniores con mister Garzon, e 5 presenze con la prima squadra di Dastoli), è al centro di diverse trattative di mercato per il prossimo anno. L’atleta, nato alla Reggio Calcio e sbocciato a Castellarano (Allievi nazionali) vede concludersi il suo periodo nella Primavera del Vicenza (esordio contro il Cagliari, girone d’andata). Campana conclude una magnifica esperienza che lo ha visto vivere una bella

T

CARPI Il d.s. conferma l’arrivo del difensore centrale dal Viareggio

TUTTO TORNEI Stasera la finale

Giuntoli: «De Paola vi stupirà Di Gaudio? Empoli o Varese»
«C
on De Paola abbiamo praticamente chiuso, ma spero che possa arrivare in compartecipazione, non solo in prestito». Cristiano Giuntoli si prepara a piazzare il primo colpo del nuovo Carpi da C1 col difensore centrale classe ‘90 in arrivo dalla Juve dopo aver giocato 6 gare nell’ultima stagione al Viareggio in prestito. «E’ un ragazzo con doti importanti spiega il d.s. - che è stato sfortunato: l’anno scorso era nel giro dell’Under 21 ma poi si è fatto male al crociato di un ginocchio ed è stato fuori sei mesi. E’ rientrato a gennaio con buoni esiti e ora è pronto per una stagione da protagonista in C1». Il Carpi di Maddaloni non dovrebbe essere molto diverso da quello di Sottili, almeno negli ce Laurini, per il quale il Carpi non si muove di un centimetro sul prezzo, mentre al momento l’offerta del Livorno per la metà di Dascoli (100mila euro) non è ancora del tutto soddisfacente, sebbene i labronici vogliano inserire nell’affare il portiere Mazzoni, un lusso per la C1, che però guadagna 120euro a stagione, troppi per il monte ingaggi biancorosso. ALTRE. Si riempie un’altra panchina di C1: lo Spezia ha ufficializzato l’arrivo di Elio Gustinetti, ex mister di Albinoleffe, Arezzo e Grosseto fra le altre, dopo che in molti erano convinti che sarebbe stato Piero Braglia, fresco di B con la Juve Stabia, il nuovo tecnico dei liguri. (Davide Setti)

Hb Cerredolo e Martelli Village si giocano lo scettro di Farneta

FARNETA Le due finaliste: sopra la Martelli Village, sotto l’HB Cerredolo

CADETTO Totò Di Gaudio si avvicina alla serie B

uomini. Del gruppo dei “gioiellini” alla fine l’unico che può partire è Totò Di Gaudio: doma-

ni a Milano ci sarà l’incontro con Empoli e Varese, che vogliono il ragazzo. Resterà inve-

CALCIO UISP CIBENO, GLI SCATTI DEL TRIONFO IN ECCELLENZA LE FINALI
RI.CAR FARNETA HB CERREDOLO

6 8

RI.CAR FARNETA: Sergio, Casali, Dallari, Cerchiari (1), Setaro (3), Belli, Fornaciari (1), Ferraris (1). All. Bertugli. HB CERREDOLO: Beretti, Botti(2), Schenetti, Guidetti R. (3), Corradini, Guidetti G. (1), Magnani, Amorini (2). All.Guidetti.

n SAN CESARIO. Ecco alcuni scatti (da fotomodena.it) della vittoria del Cibeno nella finale dell’Eccellenza Uisp, arrivata ai rigori contro l’Abc Invicta. A destra la gioia a fine gara della squadra carpigiana, che succede al carpi. Sotto da sinistra il portiere Albarani, decisivo nell’ultima parata dei rigori, a destra capitan Saguatti alza la coppia con il dirigente Finno.

MARTELLI SPORT VIL. 5 OTTICA CASONI 3
MARTELLI SPORT VILLAGE: Dieci, Corvino, Vernia, Jaber, Turrini, Stefani (2), Ghinelli, Tazzioli (2), Guilouzi (1). All. Fiorentini. OTTICA CASONI: Gibertini, Zordanello (2), Gervasi, Sala, Reggiani, Turrini P. (1), Turrini L., Guidi. All. Munari. n FARNETA. Si terrà stasera la finalissima del Torneo di Calcio a 5 “Trofeo Giorgio Martelli”, al cam-

po“Maria Grazia Miodini” di Farneta. Le due squadre che si contenderanno l’assegno di 1000 euro sono Hb Cerredolo e Martelli Village. Il torneo giunto alla 5^ edizione, è stato organizzato dalla Comunità di Farneta, nella persona del responsabile Giorgio Zanotti. Ai nastri di partenza le squadre iscritte erano 16 divise in quattro gironi. Dopo i gironi eliminatori e i quarti, l’esito delle due semifinali spettacolari ed equilibrate ha premiato l’Hb Cerredolo ed il Martelli Village che hanno prevalso rispettivamente contro Ri.Car Farneta ed Ottica Casoni Montefiorino. Il programma di stasera prevede la finalina per il 3° e 4° posto alle ore 20.30, mentre la finalissima verrà disputata a partire dalle ore 21.30. Al termine dell’incontro, verranno premiate tutte le squadre partecipanti oltre al miglior portiere, al miglior realizzatore ed al miglior giocatore del Torneo. Per tutta la serata resteranno in funzione, per tutti i tifosi e simpatizzanti, il Bar del Circolo e la “Grill Station”.

Castelfranco-Fiorano per il Rognoni
n MODENA. Si gioca stasera l’attesa finale della 25esima edizione del “Memorial Giorgio Rognoni” della Madonnina, fra la Virtus Castelfranco e il Fiorano, preceduta dalla finale per il 3°-4° posto fra lo Spilamberto e la Pol. Nonantola. La Virtus Castelfranco, dopo avere vinto la scorsa edizione, arriva da favorita alla finale contro il Fiorano, squadra molto ostica e con una forte difesa che dopo due anni torna a disputare la finalissima.

Serata di ottavi a Scortichino
n SCORTICHINO. Ultimi due ottavi di finale stasera a Scortichino. Alle 21,15 si sfideranno la Meccanica Luppi di Stienta (Rovigo), già vincitrice in passato del torneo e Mamma Rosa’s Project di Pratissolo di Scandiano/St Service e Trading di Fiorano, mentre a seguire alle 22,30 in campo i ferraresi di Sport e Clean contro Agenzia Simoni Porto Garibaldi/Agenzia Il Mediatore Lido di Spina. Le due vincitrici si aggiungeranno nel lotto dei quarti (si parte venerdì 24) alle 6 squadre già qualificate.

L’INFORMAZIONE il Domani

SPORT I MOVIMENTI DALL’ECCELLENZA ALLA SECONDA
Partenze: Grossi (a, Montecavolo)?,

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

21

gliori (d, Pavullese fp)

SAVIGNANESE
All. Boschetti (n) Arrivi: Signoriello (d), Crispino (c), Veneziano (p) e Alagi (d, Castelfranco), Veneziano (p, Piumazzo) Partenze: Indricchio (p, svinc.), Bonfatti (p, svinc.), Zanichelli (d, svinc.), Banja (d, svinc.), Gosa (a, svinc.), El Kaaichi (d, svinc.), Vecchi (a, svinc.)

(a, Juve Club), Corbari (c, Sported Maris) Partenze: Bertelli (d, Libertas Spes), De Angelis (d)?, Larini (c)?, Cremona (d, Villanova)?, Baroni (a)?, Nadotti (c, Parma) e Araldi (p, Parma fp), Silvestri (a, Scandianese)

MONTOMBRARO
All. Moscariello (c) Arrivi: Sala (c, Persicetana)?, Salamone (a, Castelnuovo)?, Lanzellotto (d, Formigine)? Partenze: Tacconi S. (a, Axys Team), Trenti (a, svinc.), Cardace (a, svinc.)

Partenze: Cavani (a, Quarantolese)?, Bernabiti (c, Fiorano)

All. Gugliucci (n) Arrivi: Frasca (a, Braida), Frimpong (c, Real Castellarano), Casari (a fp) Partenze: Carreri A. (c)?, Carreri L. (d)?, Chiesi (c)?, Croce (c, Audax), Falvella (c)?, Hafid (c )?, Boni (a)?

MASSESE
All. Ferioli (c) Arrivi: Caterino (c, S.Felice), Pareschi (d, Mirabello) Partenze: Tassi (c, svinc.), Lugli (a, svinc.), Gelardi (a, svinc.) Partenze: Tassi (c)?

J.MONTALE
All. ? Arrivi: Cudjo (a, Smile) Partenze: Ottani (p), Bassini (d) e Madrighelli (d)

REAL PANARO
n PAVULLESE . Nella trattativa per Bertolini si è inserito anche il S.Nicolò. n CASTELFRANCO . Nell'affare Beatrizzotti che potrebbe addirittura andare in ritiro col Parma in attesa di una sistemazione in Lega Pro, arriverà almeno un giovane dalla società ducale. In uscita, Carvisiglia è vicino al Rolo, ma lo vuole anche il Bibbiano. n REAL PANARO . Manca ancora l'allenatore anche se il dirigente Ferraguti ha dichiarato: «L'allenatore è l'ultimo dei nostri problemi, se non ce l'ha l'Inter, possiamo non avercelo nemmeno noi. Non escludo che sia un emergente, come Botteghi che ha preso il patentino o il nostro tecnico degli allievi Lugli». n NONANTOLA. In arrivo l'attaccante Amedei del Nonantola. Intanto la società sta cercando dei 95 per gli allievi regionali. n MONTALE . Ore decisive per l'allenatore. Sul mercato Ottani (p), Bassini (d) e Madrighelli (d). n SPILAMBERTO. Ha affidato la panchina all'ex canarino Lorenzo Mezzetti che sarà affiancato da Giacomo Lugli, ex del Castelfranco. n VARIE . Si arena la trattativa per Tagliavini al Colorno. Sempre sul mercato Virgilio, che ha ricevuto richieste da Promozione e Prima categoria. In uscita da Soliera il terzino Daniele Mussini, che cerca squadra. L’attaccante ‘85 Luca Mazzini si è svincolato dalla Cittadella ed è sul mercato. All. ? Arrivi: Cassano L. (d, Medolla fp), Sgariglia (a, Ravarino fp) Partenze:

S.CESARIO
All. Serpini (n) Arrivi: Santi (p), e Bolgo (d, Castelfranco), Betti (c) e Molinari (a, Calcara) Partenze: Giannuzzi (d, svinc.), Bracci (p)?

PERSICETANA
All. Palmieri (c) Arrivi: Partenze: Sala (c, Montombraro)?

MEDOLLA
All. Razzaboni (c) Arrivi: Partenze: Cassano L. (d, R.Panaro fp), Baraldini (p, Quarantolese), Piccolo (d, svinc.)

LAMA
All. Bedini (c) Arrivi: Bandieri (p, Polinago) Partenze: Preti (d, Frignano)

ROLO
All. Battilani (c) Arrivi: Partenze: Muracchini (d, Concordia), Martignoni (a, Puianello), Orlandi (c, Castelnuovo)

POLINAGO
All. Ladurini (n) Arrivi: Zordanello (a, Roteglia fp), Bonacorsi (p,), Manelli (a), Mastroleo (c, Pavullese) Partenze: Vernia (c, Pavullese), Migliorini (c, Maranello fp), Perziano (a, Corlo), Iannelli (a)?, Bandieri (p, Lama), Benassi (c)?

VIGNOLESE
All. Gorzanelli (c) Arrivi: Ferriani (d, Serramazzoni), El Haissaoui (c, R.Castellarano) Partenze: Contri (d, Roccamalatina), Barbieri (d), Sola (a) e Cuoghi (d, Maranese), Mpian (a) e Afrifah (c Castellettese)

MADONNINA
All. Giberti (c) Arrivi: Partenze: Grandi (d, svinc), Luppi (s, svinc.), Mazzini (p, Campogalliano)

NONANTOLA
All. Goldoni (c) Arrivi: Partenze: Bianchini (c, svinc.), Vicenzai (a, svinc.), Olivi (p, Cittadella)

S.FELICE
All. Zanasi (n) Arrivi: Omenaka (a, Correggese) Partenze:

ZOCCA
All. Bergonzini (n) Arrivi: Partenze: Cristoni (c, svinc.), Ropa (c, svinc.), Ruzza (a)?

MAGRETA
All. Ferrari (n)? Arrivi: Partenze: Buttieri (c, Roccamalatina), Mondani (c, svinc.)

RUBIERESE
All. Antonioli (c) ? Arrivi: Partenze: Leonardi (d) e Fraccaro (c, Formigine), Ferri (c, Castellarano), Tazzioli (a, Monticelli), Oppido (d, Montecchio)

QUARANTOLESE
All. Guerzoni (n) Arrivi: Baraldini (p, Medolla), Cavani (a, La Pieve)? Partenze:

SASSO MARCONI
All. Farneti (c) Arrivi: Simoni (a, Correggese)? Partenze: Arbizzani (a, Castelfranco)? Cerbone (a)?, Corvino (d, Faro), Delle Donne (c, Zola P.), Simoni (p, Valsa Gold)

VADESE
All. Marchini (c) Arrivi: Partenze:

MODENESE
All. Morandi (n) Arrivi: Morandi (c, Audax), Rizzo (a, Gaggio), Venturelli (d, Castelnuovo) Partenze: n NEW TEAM. All. Semprini (c) Arrivi: Partenze: Tondo (p, svinc.), Vescovini (a, svinc.)

S.FAUSTINO S.MICHELESE
All. Baroni (c) Arrivi: Partenze: Sighinolfi (d, svinc.), Gualmini (c, svinc.), Pelati (c, svinc.), Calabrese (d, Formigine fp), Oliviero (p, Castelfranco fp) All. Campani (n) Arrivi: Partenze: Soglietti (a, svinc.)

SALSOMAGGIORE
All. Piccinini (n) Arrivi: Ghillani (a, Casalese) Partenze: Morello (d, Monticelli), Pane (a, svinc.), Gualtieri (c, Povigliese), Pelizza (a, estero)

S.PROSPERO COR.
All. Ghizzoni (c) Arrivi: Martinelli (p, Casalgrande), Rondini (d) e Ciroldi (a, V.Mandrio), Tinelli (d, Cadelbosco), Partenze: Chiessi (c, fine attività), Boselli (d, fine attività), Vergnani (d, fine attività), Ferretti (d, svinc.), Nicolini (c, svinc.)

2ª Categoria
ATLETIC CDR
All. Vezzelli (c) Arrivi: Partenze:

SOLIERESE
All. Nannini (n) Arrivi: Partenze: Gualtieri (c, Visport), Del Sole (c, svinc.), Bastia (d, svinc.), Ferrari (p, svinc.), Colliva (c, svinc.)

NOVESE
All. ? Arrivi: Partenze:

SCANDIANESE
All. Iemmi (c) Arrivi: Silvestri (a, Pallavicino), Dilillo (c) e Cavazzi (c, Pavullese) Partenze: Rabitti (a, Pallavicino), Lionetti (a, Crevalcore), Rondanini (c, svinc.), Fornili (d, svinc.)

AUDAX
All. Trenta (c) Arrivi: Croce (c, J.Fiorano) Partenze: Morandi (a, Modenese)

VIADANA
All. Rondani (n) Arrivi: Partenze:

POZZA
All. Fontana (c)? Arrivi: Partenze:

Eccellenza A
BIBBIANO
All. Voltolini (c) Arrivi: Falbo (a, Falk), Gianferrari (a, Povigliese), Groppi (c, Sampolese) Partenze: Lorenzini (a, Lentigione), Pompini (d, Langhiranese), Iaquinta (c, Montecchio)

VISPORT
All. Orlandi (c) Arrivi: Gualtieri (c, Solierese), Toni (a) e Habib (a, Castelnuovo), Vincente (a) e Sadath (d, Vignolese) Partenze: Tazzioli (d, svinc.), Barbieri (c, svinc.), Conte (a, Colombaro)

BRAIDA
All. Berselli (c) Arrivi: Musco (c, Madonna di Sotto) Partenze:

S.NICOLO’
All. Mazza (c) Arrivi: Fermi (a, Fidenza), e Villa (p, Gotico) Partenze: Olivieri (a, Fontana Audax), Campolonghi (a, fine attività)?

V.CIBENO
All. Recchia (n) Arrivi: Partenze: Gragnaniello (a, Riese)?, Venturi (d, Bagnolese), Marverti (p, Concordia), Laritonda (c, Mandrio), Trajokovic (c)?, Ballato (d)?

RAVARINO
All. Fanton (c) Arrivi: Guidotti (c, Siepelunga) Partenze: Fantoni (c, fine attività)

CABASSI
All. Di Nardo (n) Arrivi: Vellani (p, inattivo) Partenze: Orlandi (p, Limidi)

TRAVERSETOLO
All. Beretti (n) Arrivi: Partenze: Pin (a, Pallavicino), Belli (d, Parma fp), Celebi (c, Langhirano), Gualtieri (a)?, Musi (a) e Ferretti (d, Fidenza)

VALSA GOLD
All. Binandeh (n) Arrivi: Simoni (p, Sasso Marconi) Partenze: Longo (a, Corticella), Maccaferri (a, Castelnuovo), Di Sisto (d, Casalecchio)

ROCCAMALATINA
All. Obici (c) Arrivi: Buttieri (c, Magreta), Calligola (c, C.D'Aiano), Gentile (d, Maranese), Lambertini (d, Santagatese), Obici (d, inattivo) Partenze: Contri (d, Maranese), Rasulo (c, Valsa Savignano), Fontana (c, svinc.), Marinoni (c, svinc.), Sola (d, svinc.), Morsiani (d, svinc.)

CASTELLARANO
All. Salmi (n) Arrivi: Ferri (a, Rubierese) Partenze: Pè (c, Pallavicino), Poggioli (c, Formigine), Mazzocchi (d, Correggese), Rossi (c, Fiorano)?

1ª Categoria D
ANZOLAVINO
All.: Fochi (c) Arrivi: Partenze: Berti (a, Castelnuovo)?

CAMPOGALLIANO
All. Melli (c) Arrivi: Mazzini (p, Madonnina), Lei (p, Ribierese) Partenze: Bronzoni (d, Reggio Lepidi), Davoli (c, svinc.), Amanfo (c, svinc.), Minozzi (p), Benigni (p, svinc.), Zambor (a, svinc.)

COLORNO
All. Guerreschi (n) Arrivi: Tagliavini (c) e Ottoni (d, Casalesese), Wisdom (a, inattivo) Partenze: Montali (a, Fidentina)

Promozione B
AXYS TEAM
All. Poltrini (n) Arrivi: Tacconi S. (a, Montombraro), Salemme (c, Casalecchio) Partenze: Di Candilo (c, Casalecchio)

ZOLA PREDOSA
All. Biagini (c) Arrivi: Partenze:

CALDERARA
All. Mazzoni (c) Arrivi: Partenze:

CAVEZZO
All. ? Arrivi: Partenze: Guerzoni (a)?

ROSSELLI
All. Nora (n) Arrivi: Crisci e Cacciari (Monari, fp), Maletti (d), Accorsi (a) e Rattighieri (d) e Fantazzi (a, Cittadella), Tammaro (c, Flos Frugi) Partenze: Baldini (c, A.Pianacci)

CORREGGESE
All. Galantini (n) Arrivi: Mazzocchi (d, Castellarano), Portoli (a, Luzzara) Partenze: Bruini (d)?, Simoni (a)?, Vado (a, Folgore Bagno), Omenaka (a, S.Felice)

1ª Categoria C
ARCETANA
All. Mussini (n) Arrivi: Delle Donne (c, Sasso Marconi) Partenze: Rimondini (c, svinc.), Ciaccio (d, svinc.)

CARPINETI
All. Capanni (c) Arrivi: Barozzi F. (p) Barozzi D. (a), e Barozzi S. (d, Montecavolo), Caselli (p, Montecavolo) Partenze: Scacchetti (a, fine attività), Gherardi (c, fine attività)

CALCARA
All. Brunetti (n)? Arrivi: Partenze: Betti (c) e Molinari (a, S.Cesario), Ballotta M. (a)?

EAGLES
All. Paglia (c) Arrivi: Partenze: Panciroli (c, Madonna di Sotto), Pifferi (d, S.Michelese fp), Miglioli (p, Eagles ca5), Migliorini (c, svinc.), Benassi (c, fine attività)

ROVERETANA
All. Amaranti (n) Arrivi: Partenze: Foresti (p, Limidi)

CREVALCORE
All. Galassini (c) Arrivi: Barbi (c, Rovigo), Lionetti (a, Scandianese), Lugli (d, Pavullese), Notari (c, Carpi)? Partenze: Panzetti (d)?, Bisoni (a, estero)

CASTELNUOVO
All. Monastra (n) Arrivi: Orlandi (c), Masiello (d, Spilamberto), Valzano (c, Formigine), Berti (a, Anzolavino)?, Maccaferri (a, Valsa Gold)? Partenze: Debbia (p, svinc.), Reggiani (c, svinc.), Toni (a)? e Habib (a, Visport), Gozzi (c, Fiorano), Salamone (a, Montombraro)?, Venturelli (d, Modenese)

CADELBOSCO
All. La Rosa (n) Arrivi: Varnizzi (c, Casalgrande) Partenze: Tinelli (a, Brescello), Tedeschi (c, svinc.), Tirelli (d, S.Prospero Cor.), Bonori (p)?

CASTELLDEBOLE
All. Livi (n) Arrivi:

FANANO
All. Pollacci (c) Arrivi: Ortiz (a, Ponte Ronca), Pattarozzi (c, Frignano) Partenze:

SAN PROSPERO
All. Amaranti (n) Arrivi: Dondi (a, Camposanto fp) Partenze: Bisi M. (c, fine attività), Bisi A. (d, V.Cibeno fp)

CAVOLA
All. Tognetti (c) Arrivi: Azzurro (a, Cerredolese) Partenze: Beretti (p, Felina)

FIDENZA
All. Mantelli (c) Arrivi: Musi (a) e Ferretti (d, Traversetolo) Partenze: Bertolini (c, Pavullese), Fermi (a, S.Nicolò), Franchi (a, svinc.), Matteassi (a, Bettolaponte), Campos (d)?, Gorrini (d)?

CAMPAGNOLA
All. Migliaccio (c) Arrivi: Partenze:

FLOS FRUGI
All. Sghedoni (c) Arrivi: Partenze: Callegari (c, fine attività), Tammaro (c, Rosselli), Canali (p, svinc.), Frontini (d, svinc.), Giusti (a, svinc.)

SERRAMAZZONI
All.? Arrivi: Partenze: Madeo (a, svinc.)

CERREDOLESE
All. Guidetti (c) Arrivi: Magnani (a, Vianese fp) Partenze: Azzurro (a, Cavola)

CASALGRANDESE
All. Bardelli (c) Arrivi: Dei Forti (p, Roteglia) Partenze:

SMILE
All. Riccio (n) Arrivi: Partenze: Quartieri (c, Corlo), Iacchetta (a)?, Degli Esposti (c)?, Cudjo (a, J.Montale)

CASALGRANDE
All. Benetti (c)? Arrivi: Partenze: Martinelli (p, S.Prospero Cor.)

MARANELLO
All. Carzoli (c) Arrivi: Migliorini (c, Polinago, fp), D’Alcamo (a, Consolata) Partenze:

FIDENTINA
All. Montanini (c) Arrivi: Montali (a, Colorno) Partenze: , Marzani (c, Libertas Spes)

CONCORDIA
All. Franchini (c) Arrivi: Muracchini (d, Rolo), Marverti (p, V.Cibeno) Partenze:

FOSSOLESE
All. Villani (c) Arrivi: Davì (c, Rivara) e Liccardo (c, Camposanto) Partenze: Esposito (p, Cortilese)

CITTADELLA
All. Cantaroni (c) Arrivi: Olivi (p, Nonantola) Partenze: Accorsi (a) e Rattighieri (d), Maletti (d) e Fantazzi (a, Rosselli), Mazzini (a, svinc.), Nava (d, S.Vito), Pucillo (a, svinc.), Boldrini (c)?

SPILAMBERTO
All. Mezzetti (n) Arrivi: Partenze: Masiello (d, Castelnuovo)

FORMIGINE
All. Ferraboschi (n) Arrivi: Muratori (d), Leonardi (d) e Fraccaro (c, Rubierese), Poggioli (c, Castellarano) Partenze: Lanzellotto (d, Montombraro)?, Succi (d) e Migliorini (c, Colombaro), Carelli (c, svinc.), Nanni (d, svinc.), Milani (c)?, Valzano (c, Castelnuovo), Bertolani (d, svinc.)

MARANESE
All. Santunione (c) Arrivi: Contri (d, Roccamalatina), Barbieri (d), Sola (a) e Cuoghi (d, Vignolese) Partenze: Gentile (d, Roccamalatina)

FABBRICO
All. Golinelli (c) Arrivi: Partenze: Oliva (p, fine attività)

FRIGNANO
All. Bertacchini (n) Arrivi: Preti (d, Lama) Partenze: Pattarozzi (c, Fanano)

S.VITO
All. Dell'Erba (c) Arrivi: Nava (d, Cittadella) Partenze:

COLOMBARO
All. Casoni (c) Arrivi: Succi (d) e Migliorini (c) (Formigine), Conte (a, Visport) Partenze: Papalato (p, svinc.), Meglioli (d, svinc.), Charof (a)?

FARO
All. Zanini (c) Arrivi: Corvino (d, Sasso Marconi) Partenze: Aldrovandi (p, svinc.)

PORRETTA
All. Gentilini-Betti (c) Arrivi: Partenze:

GAGGIO
All. Barbieri (c) Arrivi: Partenze: Rizzo (a, Modenese), Samoggia (d, Castellettese)

VALSA SAVIGNANO
All. Bellondi (n) Arrivi: Rasulo (c, Roccamalatina) Partenze:

MONTICELLI
All. Cannata (n) Arrivi: Tazzioli (a, Rubierese), Morello (d, Salsomaggiore), Bonini (a, Juventus Club) Partenze: Urbano (c, Pallavicino), Melli (d, F.Bagno), Parma (a)?

FIORANO
All. Zanotti (n) Arrivi: Bernabiti (c, La Pieve), Gozzi (c, Castelnuovo), Rossi (c, Castellarano)? Partenze: Rebuttini (d, fine attività), Margini (a, svinc.)

GATTATICO
All. Paterlini (n) Arrivi: Riggio (p), Vincenzi (d), Bonazzi (c), Soragni (c) e Canu (c, Boca Barco) Partenze: Piana (d, svinc.), Bellini (d, svinc.)

R. CASTELLARANO
All. Schillaci (c) Arrivi: Partenze: El Haissaoui (c, Vignolese), Frimpong (c, J.Fiorano)

GANACETO
All. Venuta (n) Arrivi: Partenze: Gualdi (d, La Pieve)?

V.CAMPOSANTO
All. Cestari (n) Arrivi: Partenze: Pavesi (a, all. Gonzaga)?, Dibenedetto M. (d)?, Dibenedetto R. (c)?, Dondi (a, S.Prospero fp), Liccardo (c, Fossolese) A CURA DI MATTEO PIEROTTI

PALLAVICINO
All. Melotti (c) Arrivi: Urbano (c, Monticelli), Pin (a, Traversetolo), Rabitti (a, Scandianese), Pè (c, Castellarano), Chatara (c Meletolese), D'Izzia

ROTEGLIA
All. Antonelli (n) Arrivi: Partenze: Zordanello (a, Polinago fp), Dallari (d)?, Dei Forti (p, Casagrandese), Mi-

GORZANO
All. Boilini (c) Arrivi: Lo Russo (d, Real Modena) Partenze:

FOLGORE BAGNO
All. Torroni (c) Arrivi: Cacitti (a) e Ferrari (c, Rubierese), Vado (a, Correggese), Melli (d, Monticelli)

LA PIEVE
All. Dainese (c) Arrivi: Gualdi (d, Ganaceto)?

J.FIORANO

22

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

SPORT

L’INFORMAZIONE il Domani

SPORT VARI

VOLLEY A1 In attesa degli annunci, impazza il mercato dei nostri club

E’ Aguero il colpo della Liu Jo?
Casa Modena: è fatta col centrale bulgaro Yosifov
Villa Cortese, Tai sarebbe stata scelta anche per le difficoltà di arrivare a Francesca Piccinini, che avrebbe dato la sua parola per la permanenza a Bergamo. Abbondano i condizionali, visto l’assoluta ed esagerata ‘nebbia’ che ha avvolto il comunicato stampa con cui è stato dato l’annuncio. Pertanto, non è da escludere qualche sorpresa dell’ultima ora, magari targata Piccinini. CASA MODENA Dalle trattative dei giorni scorsi sono nati i fatti: la Viktor Yosifov, centrale bulgaro, dovrebbe inchiostrare (se non l’ha già fatto) un contratto biennale. Classe 1985 e nazionale, il bulgaro arriva dalla Mezzaroma: battitore in salto e ottimo a muro (all’ultimo europeo è stato votato miglior interprete nel fondamentale), era sul taccuino del digì Bruno Da Re dall’estate scorsa. Le difficoltà di arrivare a Bjelica, che Treviso vuole trattenere, hanno spinto verso l’ormai ex gioca-

di Francesco Tomei

l PalaPanini si prepara ad accogliere due nuovi ‘eroi’. Liu Jo e Casa Modena stanno chiudendo due importanti operazioni di mercato: Tai Aguero è pronta a diventare la nuova stella delle tigri bianconere, Viktor Yosifov uno dei nuovi centrali gialloblù. Le due operazioni non sono ancora state annunciate (domani nella sede della Liu Jo ci sarà una conferenza stampa), ma sono ai dettagli. LIU JO. Sarebbe Tai Aguero il super colpo annunciato dal club bianconero: l’opposta cubana, ma naturalizzata azzurra, dovrebbe essere presentata domani nella sede del main sponsor Liu Jo a Carpi. Si tratterebbe davvero di un colpo ‘mondiale’, in grado di cambiare la geografia del campionato. Reduce dalla finale playoff con

I

tore di Giani. A completare la diagonale dei centrali titolari di Casa Modena sarà Andrea Sala: anche qui manca l’annuncio, ma con Trento è tutto praticamente fatto. Il terzo sarà Piscopo, con Creus che ha già salutato, per accasarsi a Latina o San Giustino. Più complicata resta la questione Fei, che Treviso non vuole mollare. Anzi: è decisa a costruirgli intorno una squadra di buon livello. Per questo ieri ha fatto un’offerta a

COLPI GROSSI A destra Viktor Yosifov nuovo volto in arrivo a Casa Modena, sopra tai Aguero, stella per la Liu Jo

Casòli, che ora ascolterà la controproposta di Modena: la sensazione è che la volontà del giocatore di rinnovare, unita alla necessità di avere in roster un ricettore, decreteranno la sua permanenza sotto la Ghirlandina.

Ippica: “Premio Borsari” stasera al Ghirlandina
Saranno in sette i 4 anni a contendersi il miglio del Premio Lorenzo Borsari, clou della serata al Ghirlandina di Modena. Favori incondizionati per l'allievo di Pippo Gubellini Nicolas Bieffe, fratello del classico Frisky Bieffe, in possesso di mezzi tali da non mettere in dubbio, salvo imprevisti peraltro sempre dietro l'angolo, la sua superiorità. Per le piazze hanno buone chance la veloce Nolita Om e il dotato Nicholson Treb mentre Nero de Gloria in caso di corsa tirata può far valere il suo ficcante allungo conclusivo. Otto le corse in programma con inizio alle ore 18,45. Questi i nostri pronostici: 1^ corsa: Olimpionico (12) - Ostro Jet (3) - Olly Rob (7) 2^ corsa: Neto Ferm (4) - Norma Jean (12) - New Energist (13) 3^ corsa: Maithe (10) - Gjanko NP (9) - Fiodorlun (4) 4^ corsa: Oklahoma Mn (2) Olimpo Trio (7) - Oner di Girifalco (8) 5^ corsa: Mercury Roc (2) - Malia (3) - Morris Rivarco (1) 6^ corsa: Nicolas Bieffe (4) Nero de Gloria (2) - Nicholson Treb (6) 7^ corsa: Le Roux (1) - Lilla RIva (3) - Istrice del Rio (13) 8^ corsa: La Playa Bi (3) - Ibiza ATC (4) - Maryboy (11). (Paolo Pierucci)

ROMA A sinistra Gregorio Paltrinieri e Alessandro Cuoghi, sopra Daniele Sanna

Volley: Colombaro cerca ragazze
Il Gruppo Sportivo Colombaro cerca ragazze Under 15 per il completamento della propria rosa della squadra di Volley femminile, che disputerà il prossimo campionato del Centro Sportivo Italiano 2011/2012. Per richieste di informazioni, è possibile contattare telefonicamente gli allenatori Paolo Ghiro (cell. 3391537588) o Simone Barbieri (cell. 3393272879)

ARTI MARZIALI Domenica 26 stage con la Lav

NUOTO Due finali senza podio per Cuoghi al Trofeo Sette Colli

Taiji Kase alle Dolomiti

Paltrinieri stupisce tutti a Roma
Sanna è 13° nei 400. Buoni tempi per i Vigili del Fuoco
n ROMA. Sono atleti acclamati e sconosciuti, giovani rampanti o conferme gli atleti che hanno caratterizzato il 48° Trofeo Sette Colli che quest’anno è rientrato nella cornice del Foro Italico in Roma nel weekend. Si conferma Federica Pellegrini con ottime prestazioni nei 200 e 400 stile libero, ritorna la successo Filippo Magnini nei 100 e si conferma al vertice Samuel Pizzetti, ma i nostri? Alessandro Cuoghi ha infiammato la fantasia centrando la finale A dei 400 misti con il 4° tempo in qualifica, ma nonostante il record personale sulla distanza realizzato nel pomeriggio con 4’23.52 è stato respinto dal podio. Il formiginese di Rane Rosse ha centrato anche la finale nei 400 stile piazzandosi al 7°posto in 3’55.11 ed un 8° posto nei 1500 stile che hanno fatto balzare agli onori della manifestazione il nazionale junior carpigiano classe ‘94 Gregorio Paltrinieri (Coopernuoto), il quale regolando tutti con la 5° migliore prestazione all time italiana ha centrato anche tutte le qualificazioni che poteva raggiungere. Gli altri atleti del team partner di Modena Nuoto hanno realizzato prestazioni in linea con quanto atteso anche considerando i carichi di lavoro che stanno effettuando. Daniele Sanna centra il 13°posto nei 400 ed il 22° nei 200 misti, mentre Manuel Vincenzi dopo essere risultato primo degli escludi dalla finale dei 400 stile libero ( in scia ad un solo centesimo da Cuoghi con 3’56.26), si è anche classificato 10° nei 1500 e 35° nei 200 stile libero. Lorenzo Benatti inserito nel team Italia centra 2 finali B. Vince ma non convince con un tempo lontano dai protagonisti (53.82) quella dei 100 farfalla chiudendo invece 8° quella dei 100 stile. Eliminato al mattino sia nei 50 stile che farfalla. Sfida ad alto livello per gli junior del Gs Vigili del fuoco. Nonostante non siano riusciti a superare le qualifiche del mattino sono stati interessanti i tempi realizzati, con Matteo Beretta che si avvicina ai suoi migliori con il 1’55.40 realizzato nei 200 stile libero e Mattia dall’Aglio nei 200 rana. In crescita Augusto Bonilauri in tutte legare effettuate 200 farfalla 200 e 400 stile libero, dove ha mostrato un progresso cronometrico evidente, già rispetto le ultime uscite portoghesi di inizio mese. 35° posto per la carpigiana Silvia Bega lanciatasi dal blocco dei 200 rana con 2’44.37. (f.f.)

Il 24 bridge e burraco in piazza
La Fondazione ANT Italia onlus in collaborazione con il Bridge Modena - Circolo Perroux, con il patrocinio dell’assessorato allo sport del Comune di Modena, organizza il 14° torneo di bridge “Perroux” nella giornata di venerdì 24 giugno alle 21,15 e il 5° torneo di burraco “Perroux” dalle ore 21 in Piazza Grande. Premi di classifica e speciali offerti dagli sponsor in base al numero dei partecipanti.

D

omenica 26, nella bellissima cornice del Parco Nazionale delle Dolomiti bellunesi a Croce D'Aune (BL), si svolgerà in occasione dell'evento LAVacanza uno stage di difesa personale diretto dal Maestro Roberto Baccaro C.N. 9° Dan coadiuvato dalla Maestra Lisa Giovetti C.N. 5° Dan del Taiji Ka-

se. Visto il successo ottenuto nella scorsa stagione i responsabili Lav hanno invitato il Maestro a tenere, anche quest'anno, un corso sulle principali tecniche di difesa personale in caso di aggressione. Ricordiamo che tutto il ricavato sarà devoluto a favore della LAV (Lega Antivivisezione).

L’INFORMAZIONE il Domani

SPORT

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

23

SPORT VARI

RUGBY La “leggenda” degli All Blacks sarà giovedì in città in vista di Italia-Nuova Zelanda

Lomu, ecco il tour modenese
In mattinata l’incontro col sindaco Pighi, poi allo stadio di Collegarola
dossando una maglia da Rugb y, v e r r a n n o sorteggiati 50 biglietti per la partita di Cesena ed il più fortunato potrà vedersi consegnare personalmente una maglia originale All Blacks autografata con dedica da Jonah Lomu. Almer Berselli, presidente del Modena Rugby Club, in merito ha dichiarato “ Ringrazio gli amici organizzatori Federico COLOSSO Lomu qui in azione contro l’Inghilterra Zanni e Claude qualche consiglio tecnico a gio- Atcher per aver portato a Modevani atleti del Modena Rugby. na una leggenda del rugby monL’accesso allo Stadio del Rugby diale; mi auguro che tanti, noè libero per tutti coloro che in- nostante l’orario e la giornata latendono vedere e conoscere da vorativa, possano essere previcino il giocatore il quale sarà senti in Via Collegarola e sono disponibile per fotografie ed au- certo che per tutti, rugbisti e tografi.La veloce visita alla no- non, sarà un momento particostra città terminerà ai tavoli del lare. Eventi straordinari come Puro dove Susi e Lorenzo servi- questi sono fondamentali per la ranno alcune specialità mode- promozione del rugby nella nonesi. Tra tutti gli appassionati stra città”. CHI E’. Lomu, classe ‘75, è che si presenteranno allo Stadio del Rugby in Via Collegarola in- considerato come la prima superstar del rugby mondiale dall'avvento del professionismo e ha ispirato anche il celebre film “Invictus”. Giocatore dal fisico imponente (196 cm per 120 kg) ricopriva il ruolo di ala sinistra. Non era così abile tecnicamente, lasciava anche a desiderare sia sul piano difensivo che sul piano tattico, ma la sua forza fisica unita alla sua velocità (100 metri in 10,8 secondi), formava un'ala praticamente inarrestabile. Alla fine del 1996 a soli 21 anni gli fu diagnosticata una rara forma di nefrite. Nel maggio del 2003, la New Zealand Rugby Football Union comunicò che Lomu avrebbe iniziato a sottoporsi a tre sedute di dialisi alla settimana, per via del deterioramento delle normali funzioni dei suoi reni. Gli effetti collaterali delle sedute di dialisi hanno causato grossi danni al sistema nervoso tra gambe e piedi, dunque secondo i medici avrebbe rischiato di rimanere sulla sedia a rotelle qualora non si fosse sottoposto ad un trapianto di reni. Il trapianto venne effettuato il 28 luglio del 2004, e presto Jonah annunciò di volersi allenare per tornare a giocare nel 2005. Il ritorno in campo in una partita ufficiale dopo l'operazione avvenne il 10 dicembre 2005.

L’ANNIVERSARIO

n altro grande evento che tocca il cuore dei rugbysti e degli sportivi modenesi: Jonah Lomu giovedì sarà in città per il Road Show di promozione del progetto “Friends for Japan” che porterà i supporters italiani al grandissimo appuntamento dell'estate, il Cariparma Test Match tra Italia e Giappone, che si terrà allo Stadio Manuzzi di Cesena Sabato 13 agosto. A Modena farà tappa un testimonial di valore planetario, la leggenda del Rugby mondiale, 63 caps e 185 punti con gli All Blacks, che sarà in città per incontrare tutti gli appassionati di rugby. Di prima mattina il campione neozelandese sarà ospite di Jonathan Giacobazzi (Donelli Vini) e di Anton Stipinovich i quali gli faranno provare le emozioni della Formula 1 all’interno di uno dei più sofisticati simulatori al mondo (per l’occasione modificato nell’abitacolo vista la mole del pilota). A seguire, Jonah Lomu sarà ricevuto dal Sindaco Giorgio Pighi presso una sala di rappresentanza del Comune in Piazza Grande; alle ore 11,45 tutti allo Stadio del Rugby in Via Collegarola dove il “fenomeno” darà

U

La Maserati ricorda Fangio Oggi avrebbe cent’anni

LEGGENDA Fangio al volante della Maserati 250 F al Nurburgring nel ‘57

A

RUZZOLONE L’atleta dell’Acquaria campione regionale sugli impianti di casa
Sono stati 496, al di sotto delle aspettative, probabile causa la dislocazione delle gare, lanciatori suddivisi nelle tre categorie a contendersi il campionato regionali a coppie per la cat. A e B, mentre in cat C si è assegnato quello individuale, nelle tre categorie giovanili erano presenti 15 lanciatori, mentre nella piastrella sono stati 18 i partecipanti. Le gare si sono tenute sugli impianti di Toano (RE) per quanto riguarda la Cat. A e piastrella, dove si sono imposti rispettivamente Claudio Altariva e Tiziano Cerfogli A.S.D. Casine, Adelchi Corsini e Mario Pini A.S.D. Piastrella Pavullo. La cat. B era impegnata sull'impianto di Cereglio (BO), dove si sono imposti Aldino Chiari e Davide Bazzigotti A.S.D. Pian di Nera (BO), la cat. C e giovanili erano impegnate ad Acquaria dove hanno prevalso rispettivamente Pietro Galli A.S.D. Acquaria, Federico Presa A.S.D. Polinago cat. Juniores, Alessandro Palladini A.S.D. Tolé 2000 cat. Allievi, Lorenzo Tonioni A.S.D. Zocca cat. Pulcini. Venerdì, sabato e domenica prossimi si svolgeranno a Sestola i Campionati Italiani a Squadre, dove sono attesi 480 lanciatori provenienti dalla varie regioni dove si pratica questo gioco, organizzati dall'A.S.D. Fondovalle, che festeggia il 40° anno di fondazione. La manifestazione avrà inizio venerdì prossimo alle ore 17 sull'impianto di Val Sasso con il saluto delle autorità presenti, seguirà un rinfresco e l'aperitivo offerti dall'or-

Pietro Galli è profeta in patria
Altariva e Cerfogli vincono nella categoria A. Da venerdì a Sestola gli Italiani a squadre

cento anni esatti dalla nascita, la Maserati ieri ha ricordato agli sportivi di tutto il mondo la figura del leggendario Juan Manuel Fangio. Nato a Balcarce in Argentina il 24 giugno 1911, Fangio ha legato il proprio nome ad alcune delle più grandi gesta mai compiute nel mondo dell’automobilismo sportivo. Tra esse due campionati del mondo di F1, vinti nel 1954 e nel 1957 al volante di vetture della Casa del Tridente. Il 4 agosto del 1957, giorno in cui conquistò il suo quinto titolo mondiale, al volante di una Maserati 250 F Fangio compì sul circuito del Nürburgring quella che rimane ad oggi come la sua impresa

più grande, la sua corsa più bella. Al termine della gara, riportata ai box la Maserati 250 F, confessò di aver guidato «in stato di grazia». Figlio di emigrati italiani in Argentina, Fangio ha sempre avuto un rapporto speciale con l’Italia e, in particolare, con Modena e la Maserati. In Viale Ciro Menotti a Modena risuona ancora l’eco di una sua celebre affermazione: «Ho corso e ho vinto con auto di tutti i marchi, ma ho sempre avuto un rapporto speciale con Maserati. Non solo erano vetture sicure, affidabili e sempre all’avanguardia, ma c’era un rapporto di amicizia e un’atmosfera speciale tra me e il marchio. Mi sentivo a casa».

PATTINAGGIO ARTISTICO Nei tricolori Uisp

Zoboli-Merlani d’argento

VINCITORI Da sinistra Claudio Altariva e Tiziano Cerfogli, campioni della categoria A. A destra Pietro Galli vincitore nella cat. C

ganizzazione, in serata si terrà la cena di gala presso il ristorante “Il Boschetto”. Sabato mattina alle ore 8 inizieranno le eliminatori, che termineranno nel tardo pomeriggio, domenica mattina sono in programma e semifinali e le finali. Le gare di qualificazioni continueranno domenica 3 luglio, con lo svolgimento dei Campionati Regionali individuali per la cat. A e piastrella a Coscogno, a Zocca la cat. B, la cat. C assegnerà il Campionato Regionale a coppie e gareggerà a Fanano .

Le classifiche: Cat. A: 1° Claudio Altariva e Tiziano Cerfogli Casine, 2° Gianni Bernardoni e Maurizio Vignudini S.Antonio, 3° Dario Silvestrini e Luciano Cerfogli Acquaria. Cat. B: 1° Aldino Chiari e Davide Bazzigotti Pian di Nera (BO), 2° Gian Franco Barozzini e Zelindo Ianelli Perla Verde, 3° Aurerlio Marchioni e Corrado Cerfogli Sestola. Cat. C: 1° Pietro Galli Acquaria, 2° Luigi Boselli Casine, 3° Manuel Ferrari Rovinella.

Cat. Juniores: 1° Federico Presa Polinago, 2° Riccardo Prersa Polinago. Cat. Allievi: 1° Alessandro Palladini Tolé 2000, 2° Alessio Spezzani Pedalpino. Cat. Pulcini: 1° Lorenzo Tonioni Zocca, 2° Chiara Bortolotti Fondovalle. Piastrella: 1° Adelchi Corsini e Mario Pini Piastrella Pavullo, 2° Giuseppe Mattioli e Sisto Lami Val Rossenna, 3° Simone Ricci e Ermanno Giacobazzi Piastrella Pavullo/Val Rossenna.

VINCENTI La premiazione di Zoboli e Merlani a Calderara

Domenica scorsa al Palapederzini di Calderara, dove sono in corso i campionati italiani Uisp, il duo composto dalla nonantolana Giada Zoboli in coppia con Nicola Merlani, rispettivamente della polisportiva Modena Est e della polisportiva Pontevecchio Bologna, si è classificato al secondo posto, diventando vicecampioni italiani.

Nello stesso palazzetto, ma sulla pista più piccola, si è esibita anche l'altra coppia della categoria novizi tutta della Modena Est, composta da Caterina Rossi e Andrea Finelli, classificandosi al 5° posto. Prossimo appuntamento per Giada e Nicola i campionati italiani Fihp che si svolgeranno a Perugia ai primi di luglio. (s.z.)

24

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

SPORT

L’INFORMAZIONE il Domani

MAGRETA A sinistra Monica Venturelli, prima fra le donne sui 5 chilometri (modenacorre)

MAGRETA A sinistra Daniele Fiumara quarto, a destra Giuseppe Mento piazzatosi quinto

PODISMO

Il portacolori della Madonnina e quello della Madonna di Sotto primi insieme alla “Corsa della solidarietà”

Benincasa-Giberti: tandem a Magreta
Carlini e Murra i vincitori sui 3 e 5 chilometri. Stamattina via a Lesignana
MAGRETA Da sinistra Davide Benincasa e Claudio Giberti, primi a pari merito. Qui a fianco Stefano Baschieri, arrivato terzo (modenacorre)

n MAGRETA. Erano 656 i partecipanti alla "Corsa della solidarietà" di Magreta. Km 3: 1 Alassandro Carlini (Rcm), 2 Daniele Paolini (Formiginese), 3 Alessandro Guidetti (Formiginese), 4 Ogian Karadag (libero), 5 Alessio Leonardi (libero). Do nne : 1 Matilde Fiorini (Corradini), 2 Matilde Sabaella (libera). Km 5: 1 Geminiano Murra (Rcm), 2 Paolo Carnevali (Rubierese), 3 Stefano Denti (Mds), 4 Stefano Nadalini (Pontelungo Bo), 4 Andrea Trenti (Rcm). Donne: 1 Monica Venturelli (Rcm), 2 Elena Vivi (Mollificio Modenese), 3 Elisa Catoni (San Donnino). Km 9: 1 a pari merito Davide Benincasa (Madonnina) e Claudio Giberti (Mds), 3 Stefano Baschieri (Madonnina), 4 Daniele Fiumara (Fratellanza), 5 Giuseppe Mento (Cittanova), 6 Massimo Ronchetti (Formiginese), 7 Enrico Savoia (Rcm), 8 Luca Montorsi (Rcm), 9 Alessio Badiale (Mds), 10 Salvatore Franzese (Rcm). Donne: 1 Anna Maria Ven-

La Torre 12.00.00

Gli appuntamenti
OGGI Alle 9.30 a Lesignana la "Lesyincorsa" di km 4 e 10. Info: 339 8557415 333 5239828. DOMANI. A Sassuolo (Borgo Venezia) altra tappa del trofeo Berlinguer di 3 e 8 km. GIOVEDI' 23/6 Alle 19.45 ad Albareto "Festa dello Sport". Info: 059 318064 . VENERDI' 24/6 Alle 22 a S.Donnino il "Campaz sotto le stelle" (2 giri da 5 km). SABATO 25/6 Alle 18.30 a Campogaliano (laghi Curiel) la "Verdelaghi" di 4.50 e 7 km. DOMENICA 26/6 Alle 9 A Roccamalatina "Un gir d'intond i sas" di 3 e 8 km. Info: 059 795718. Alle 9 a Mirandola (Centro commerciale Della Mirandola) il trofeo "Umbertina Smerieri" di km 3 e 5 km. Info: 0535.24947 – 338.8055830.

turelli (Mollificio Modenese), 2 Giorgia Nori (Sport Insieme), 3 Laura Lolli (Ghirlandina), 4 Raffaella Malverti (Fioranese), 5 Stefania Bosi (Pico). Società: Cittanova 91, Ma-

donnina 51, Guglia 45, Sport Insieme 42, Sassolese 27, Rocca 25, Correggio 23, Ghirlandina 22, Rcm 21, Formiginese 18. n CIMONE. Ecco la classifica finale della Podissima

2011 che si e conclusa sabato 18 giugno al Cimone. Squadre: 1. Polisporiva San Donnino 7.21.54, 2. “Pievepela go” 7.22.36, 3. Polivalente Castelnuovo Rangone 7.46.58, 4. Podisti-

ca Fioranese 8.32.10, 5. “Quelli di Novi” 8.42.20, 6. Carrozzeria Rinnova 8.56.08, 7. “I Fontanini” 9.17.36, 8. BCM 2 9.39.23, 9. BCM 1 9.45.00, 10. Mazzucchi Band 10.28.36, 11.

L’atleta della Madonna di Sotto trionfa nei 5000 su pista e poi nella campestre

Paolo Calamai si regala uno splendido bis: Tricolore Uisp e successo a Marina di Ravenna
rande risultato per il capitano della Madonna di Sotto di Sassuolo Paolo Calamai che sabato scorso 11 giugno a Bondeno di Ferrera ha partecipato ai campionati Nazionali Individuali e di Società Uisp su pista 2011, gara di 5000 metri. Il forte alfiere della Madonna di sotto ha chiuso con il 4º miglior tempo in 16 e 22 dietro a Massimo Tocchio, Andrea Zapparoli e Domenico La Banca ma con la vittoria in batteria.

G

SOTTO I RIFLETTORI Due fine settimana coi fiocchi per Paolo Calamai (modenacorre)

Paolo Calamai, primo di categoria, si è laureato campione Italiano di categoria Uisp sui 5000 metri in pista. Dopo questo risultato Paolo ha dichiarato di essere molto soddisfatto della sua prova e del suo risultato: «Mi ha fatto piacere riceve i complimenti da tutta la mia squadra e dal mio presidente. Abbiamo un gruppo unito e affiatato e sono onorato di essere il capitano di questa piccola realtà sportiva che conti-

nua a mettere in bacheca risultati ogni fine settimana». Ma Calamai non si è fermato, regalando il bis sabato scorso alla 12^ campestre della “Fabbrica Vecchia” a Marina di Ravenna. Con un tempo finale di 26 minuti e 43 secondi il sassolese si è imposto nei quasi 8 chilometri di pineta, davanti a circa 600 partecipanti. Calamai ha duellato con il ravennate Denis De Paola, con cui ha preso

la testa della gara dall’inizio, staccando poi il rivale prima del finale. n RIVALTA. Circa 200 atleti domenica hanno terminato la 29^ Strachiviol, gara competitiva di 10 km a Rivalta. nel reggiano. Primo assoluto Yassine El Fatathaoui (Cus Parma) in 32’54”, alle sue spalle Antonio Santi (La Fratellanza 1874) in 33’09” e terzo assoluto Tommaso Manfredini della Madonna di Sotto in 33’28”.

GRUPPO BPER

AFFARI Emiliani
MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

L’INFORMAZIONE
il Domani

GRUPPO BPER

economia@linformazione.com ALL’INTERNO

INTERVENTO DI STEFANO VIRGILI

FINANZA
E GRAPPA DI RISO

D

ice il saggio cinese: «Non temere il progresso lento, temi lo stallo». È il messaggio che forse oggi piu’ che mai si addice alla parte d’Asia trainata dall’etnia cinese. Al di la’ dei limiti territoriali della Repubblica Popolare Cinese, il Sud e il Sud Est Asiatico – quattro quinti dell’Europa in termini di popolazione – e’ una macchina produttiva straordinaria. Nazioni come Singapore ed Hong Kong sostengono la finanza orientale. Altre nazioni a maggioranza musulmana come Indonesia e Malesia, hanno una forte componente cinese che negozia e costruisce a doppia velocità, dando slancio all’economia della regione. Lo scenario visto da occidente puo’ sembrare una miscellanea di occhi a mandorla e lingue incomprensibili, ma le realtà nazionali hanno sfumature notevoli. Per quanto alle orecchie di un occidentale la lingua cinese risulti semplicemente indecifrabile, le dozzine di dialetti locali sono una caratteristica che identifica le differenze fra cinesi. Singapore conta principalmente una popolazione Hokkien e in parte Hainanese, mentre Hong Kong ha una forte maggioranza Cantonese (da cui il famoso riso alla Cantonese). Singapore ha recentemente proposto di comprare l’intera borsa valori australiana.
SEGUE NELLA PAGINA DI EMILIA ROMAGNA

IL MATTONE NON SI SVENDE
Luci e ombre nel mercato immobiliare emiliano A Bologna e Modena ci sono segnali di ripresa delle compravendite. I proprietari non svendono e i prezzi tornano a salire
NELLA PAGINA DI BOLOGNA

BOLOGNA

Qualità e salute Atc premiata per sostenibilità
Atc, azienda di trasporto pubblico, ha ricevuto il certificato di eccellenza di Certiquality per la sostenibilità d’impresa e l’impegno per la qualità, l’ambiente, la salute e la sicurezza dei lavoratori.

L’

MODENA

Nuove strategie per uscire dalla crisi
na giornata di lavoro e riflessione per definire e progettare nuove strategie di uscita dalla crisi economica. Si intitola «Conoscenza, lavoro, economia» il convegno in programma oggi dalle 9 in poi al Baluardo della Cittadella.

U

Confartigianato, rinnovato il contratto
Accordo raggiunto sull’area meccanica: aumenti salariali per 550 mila lavoratori
UNIONCAMERE

REGGIO EMILIA

Zanlari lascia Da Ferrara arriva Roncarati
NELLA PAGINA DI EMILIA ROMAGNA

onfartigianato, assieme alle altre Confederazioni dell’artigianato e delle Pmi, e i sindacati di categoria, hanno firmato il 16 giugno l’accordo per il rinnovo del contratto collettivo nazionale dell’area meccanica. Soddisfazione da parte del presidente Rodolfo Manotti.

C

Industriali a convegno sul futuro
uali sono le prospettive a medio termine del sistema industriale reggiano? Lo svela una ricerca che sarà presentata oggi alle 17,30 al Teatro Valli nel corso dell’As semblea Generale di Industriali.

Q

NELLA PAGINA DI REGGIO EMILIA

26

AFFARI Emiliani

EMILIA ROMAGNA
APO CONERPO

MARTEDÌ

21 GIUGNO 2011

L’assemblea delibera il cambio al vertice. Zanlari lascia dopo due mandati

Nuovo corso per Unioncamere
Da Ferrara arriva il neopresidente Carlo Alberto Roncarati
nioncamere dell'Emilia-Romagna ha un nuovo presidente: Carlo Alberto Roncarati, eletto in occasione dell’Assemblea ordinaria. Succede ad Andrea Zanlari che lascia l’incarico dopo due mandati. Roncarati, che è presidente della Camera di Commercio di Ferrara dal 1998, nel 2009 vicepresidente di Unioncamere italiana. Sarà in carica per il triennio 2011-2014. L’assemblea ha approvato il nuovo Statuto di Unioncamere Emilia-Romagna e le linee strategiche del sistema camerale in linea con la riforma della legge di riordino delle Camere di commercio, che attribuisce anche competenze dirette e specifiche alle Unioni regionali. “Ringrazio tutti i colleghi che hanno avuto fiducia in me, concedendomi il loro supporto ha detto Roncarati - Tutti insieme continueremo ad impegnarci per lo sviluppo delle nostre imprese ed il rafforzamento del Sistema Emilia-Romagna. Un ringraziamento particolare lo rivolgo al mio predecessore, Andrea Zanlari, al quale vanno la mia stima ed amicizia”. “In questi anni - ha detto Zanlari -, assieme agli altri presidenti delle Camere, abbiamo conseguito un rafforzamento della struttura di servizio a-

Naturitalia in crescita
È decisamente positivo il bilancio di Naturitalia: nel 2010, infatti, la business unit del Gruppo Apo Conerpo, leader europeo dell’ortofrutta fresca, ha commercializzato oltre 137.000 tonnellate (in aumento del 10,5% rispetto al 2009), sviluppando un fatturato di 119 milioni di euro (+15%). Sono questi alcuni dei dati emersi dall’Assemblea della società, che ha anche confermato il ferrarese Roberto Cera alla carica di presidente mentre alla vice presidenza è stato riconfermato Vittorio Beccari di Ferrara, che sarà affiancato da Adriano Petteni di Ravenna. «Nel 2010 – ha dichiarato il presidente Cera – Naturitalia ha consolidato la propria presenza sul mercato italiano ed ha registrato uno sviluppo particolarmente consistente sui mercati esteri, soprattutto in Germania. Complessivamente, i volumi esportati sono aumentati del 29,5% rispetto al 2009».

U

Da sinistra: l’ex presidente Andrea Zanlari insieme al successore Carlo Alberto Roncarati

BANCOPOSTA

Nuovi contratti, ecco perché
L’INIZIATIVA
gli enti camerali, per i quali Unioncamere rappresenta un momento di raccordo nello sviluppo competitivo del sistema imprenditoriale emiliano-romagnolo. Un nuovo e più forte rapporto con la Regione, testimoniato dall’Accordo Quadro del 2006, rinnovato a fine 2009, è prova della crescita del reciproco interesse a collaborare a supporto delle economie locali”. Roncarati è il secondo presidente ferrarese alla guida di Unioncamere Emilia-Romagna, dopo Romeo Sgarbanti che fu al timone nel biennio 1974-1975.
«L’azzeramento del tasso di interesse sul conto, dicono da BancoPosta, punta ad offrire alla clientela emiliana un prodotto tagliato “su misura”, grazie a una diversificazione pensata in relazione alle fasce d’età, ai bisogni e alle preferenze delle persone». È questa la spiegazione di Poste Italiane ai clienti delle province di Bologna, Modena e Reggio Emilia che stanno ricevendo in questi giorni le lettere di modifica delle condizioni contrattuali e a coloro che intendono aprire un nuovo conto corrente. «La nuova proposta consente ai clienti che decideranno di passare gratuitamente al conto “BancoPosta Più” di ottenere subito il tasso di interesse dello 0,25%, e di farlo salire fino all’1% nel caso in cui il titolare vi accreditasse lo stipendio o la pensione, domiciliasse le utenze e attivasse la carta di credito BancoPosta Più. In questo caso il cliente, oltre a ottenere il tasso dell’1%, vedrebbe azzerati i 10 euro di spese annue per la carta Postamat e anche i 30,99 euro annui di spese di tenuta conto, usufruendo così di condizioni tra le più favorevoli applicate ai conti correnti in Italia. Poste Italiane ha sempre proposto alla clientela prodotti finanziari improntati alla semplicità e alla trasparenza dell’offerta unite a favorevoli condizioni economiche».

Coldiretti: “ronde gialle” e allevatori
È l’ora della mobilitazione per i soci di Coldiretti Emilia Romagna, la maggiore organizzazione agricola regionale. Se in Romagna sono già entrate in azione le “ronde gialle” della frutta per controllare i mercati, in Emilia si preparano a scendere in campo gli allevatori, soprattutto del settore suinicolo. «L’ortofrutta sta pagando gli effetti del batterio killer – ha detto il presidente regionale di Coldiretti, Mauro Tonello – e le temperature più basse della media stagionale. Il tutto aggravato da una situazione di poca trasparenza del mercato perché la grande distribuzione agisce quasi in regime di monopolio e scarica sull’agricoltura le sue inefficienze. Oggi all’azienda agricola resta il 17% del prezzo finale del prodotto, mentre all’industria di trasformazione tocca il 23% e alla distribuzione commerciale il 60%. E chiaro che servono regole diverse per una redistribuzione più equa del valore».

FINANZIAMENTI

l’analisi
SEGUE DALLA PRIMA DI AFFARI EMILIANI

Sul mercato il Consorzio di credito per opere pubbliche

Dexia Crediop, nuova emissione e i cittadini collaborano allo sviluppo
Dexia Crediop torna sul mercato con una nuova emissione “Serie”, la storica denominazione utilizzata negli anni ’70 dal Crediop, il Consorzio di Credito per le Opere Pubbliche, con cui vennero finanziate le grandi infrastrutture italiane quali Anas, Autostrade e Ferrovie dello Stato; a marzo, aprile e maggio 2011 la precedente emissione “Serie Ordinaria n. 5 al 4,85%” è stata al primo posto tra i titoli scambiati sul Mercato Telematico delle obbligazioni di Borsa Italiana (segmento Banche) a testimonianza del positivo apprezzamento da parte dei risparmiatori. Proseguono quindi le emissioni di Dexia Crediop dove il risparmiatore investe in obbligazioni destinate al finanziamento degli enti territoriali e delle infrastrutture. L’obiettivo è quello di coinvolgere i risparmiatori nei grandi e i piccoli progetti di sviluppo del territorio. Nel settore della finanza pubblica, i principali interventi di Dexia Crediop a favore della Regione Emilia-RoGià sostenuti magna sono stati negli ultimi anni il finanziamento delle ointerventi su pere portuali a Ravenna, i lavori di ristrutturazione agli Istinumerose strutture di Bolosanitarie della regione tuti Ortopedici Rizzoli degli ingna, il finanziamento vestimenti dell’Azienda USL di Ferrara (destinati in particolare all’Ospedale di Sant'Anna) e a favore dell’ASL di Modena (per le attrezzature biomediche e la ristrutturazione degli immobili). Nel settore del project financing, Dexia Crediop in Emilia Romagna è stata coinvolta nella realizzazione del termovalorizzatore di Piacenza (curato dalla Tecnoborgo), nei progetti dell’ASL di Modena (che ha assistito nello studio del progetto di costruzione e gestione dell’Ospedale di Baggiovara) e nel progetto per la nuova autostrada Cispadana di collegamento tra Ferrara e Reggio Reggiolo (consulenza al raggruppamento d’imprese guidato da Autostrada del Brennero).

Finanza e grappa di riso
L’Australia ha prima strizzato l’occhio all’allettante idea di una pioggia di miliardi, per poi ritrattare (chissà fino a quando) una volta sondati gli umori popolari. Un altro esempio della fioritura singaporeana: in piena crisi economica mondiale – tra giugno e settembre 2009 – il mercato immobiliare singaporeano è cresciuto del 30%. Due anni dopo stiamo ancora aspettando che la bolla scoppi. Ma scoppierà? Pur essendo stata una colonia inglese – o meglio “affittata” da sua maestà – per oltre 150 anni, Hong Kong è certamente meno occidentalizzata di Singapore. Le due micro-nazioni, separate da 4000 chilometri di Mar della Cina, hanno poco da condividere a livello culturale. Così Hong Kong continua ad attrarre settori economici diversi rispetto a Singapore, pur facendosi aperta concorrenza sul piano finanziario e soprattutto bancario. La storia è ben diversa per Malaysia ed Indonesia, dove la corruzione è lo standard. Per gli imprenditori di quelle zone non c’è da meravigliarsi nel ricevere un biglietto da visita di un funzionario pubblico con il conto corrente bancario stampigliato sul retro. Lo chiamano “il fondo pensione”. La Malaysia è una federazione di stati collocati principalmente nella penisola malese, ma con due stati ben piazzati attorno al ricco Brunei, ed accerchiati dall’Indonesia, sull’isola del Borneo. Le avventure di Sandokan si svolgevano nell’immaginario di Salgari proprio là. Nonostante la maggior parte della popolazione sia malese-musulmana, uno stato della federazione – Penang, al confine Nord con la Thailandia – è in mano alla minoranza etnica cinese. E guarda a caso è anche il più produttivo. Lo stesso avviene in Indonesia. Al di là della megalopoli di Jakarta – dove le disastrose infrastrutture penalizzano qualsiasi accellerazione – enclavi cinesi si sono stabilite in tutte le aree produttive. La cultura cinese è profondamente basata sul benessere (wealth). Tanto da riuscire a trasformare il morigerato originale Buddha indiano in un pasciuto sorridente monaco. La celebrazione più importante dell’anno, il capodanno cinese, viene salutata dalle famiglie offrendo due arance al padrone di casa a significare l’auspicio di ricchezza. Il numero 8 è venerato per l’assonanza alla parola che rappresenta la ricchezza. Non si festeggia infatti il millionesimo cliente di una azienda, ma il numero l’ottocento ottantotto mila ottocento ottantotto. Il profitto è talvolta l’unica fonte di interesse. A qualsiasi costo. Non deve dunque sorprendere italiani ed europei la mole di lavoro che un cinese può sopportare. Talvolta i difensori dei diritti dei lavoratori dimenticano che pure il vecchio saggio cinese diceva: “Sii il primo nei campi e l’ultimo sul divano”. (Stefano Virgili) Tratto da www.finanzaelambrusco.it

+30%
La crescita del mercato immobiliare nell’area di Singapore

MARTEDÌ

21 GIUGNO 2011

MODENA

AFFARI Emiliani

27

STATI GENERALI Oggi al Baluardo confronto tra esponenti locali e internazionali

«Effetto Modena», gli esperti spiegano a che punto è l’economia del territorio
na giornata di lavoro e riflessione per definire e progettare nuove strategie di uscita dalla crisi economica. Si intitola «Conoscenza, lavoro, economia» il convegno in programma oggi dalle 9 in poi al Baluardo della Cittadella (piazza Tien An Men) nell'ambito degli Stati generali della città «Effetto Modena». Gli interventi dei relatori spazieranno dalle nuove tecnologie dell'informazione al marketing territoriale, dal rapporto tra la ricerca accademica e l'innovazione industriale al ruolo dei soggetti istituzionali nel sostenere la crescita economica del sistema Modena, dalla situazione

U

mio di Modena Andrea Landi, l'assessore alla Programmazione e gestione del territorio Comune di Modena Daniele Sitta e Giovanni Solinas della Facoltà di Economia Marco Biagi. Nel pomeriggio, invece, intitolato «Un nuovo inizio» emergeranno proposte sulle opportunità di sviluppo e rilancio dell'economia e confronti con realtà internazionali. Questi i relatori: Flavio Bonfatti, dell'Università di Modena e Reggio Emilia, dipartimento di Ingegneria dell'informazione, Giancarlo Muzzarelli, assessore alle attività produttive della Regione Emilia-Romagna, Marco Affronte, del dipartimen-

«Un nuovo inizio» Emergeranno proposte sulle opportunità di sviluppo

to di Fisica dell'Università di Modena e Reggio Emilia, Carlo Pincelli del dipartimento di Medicina, Bruno Caprioli dello studio Mailander, Irene Tinagli dell'Università Carlos III di Madrid. Dalle 15.15 nella tavola rotonda «Talento per la buona crescita» interverranno infine Irene Tinagli, Matteo Uguzzoni, direttore creativo di Focus Innovazione Sociale, Margherita Russo, responsabile scientifico del progetto Officina Emilia e l'imprenditore Franco Stefani. Le conclusioni dei lavori sono affidate al presidente della Regione Vasco Errani.apolettera e testo

Nella foto, uno dei numerosi incontri pubblici svoltisi al Baluardo su temi economici. A sinistra il sindaco Giorgio Pighi, che ha convocato gli Stati Generali

Argomenti
Si spazierà dalle nuove tecnologie al marketing territoriale e al ruolo delle istituzioni
locale alle esigenze provenienti dal mercato globale. Dopo i saluti istituzionali, la mattinata intitolata «Sistema Modena» vedrà interventi di Michele Andreana, presidente della commissione consiliare monitoraggio crisi, Graziano Pini, assessore alle Politiche economiche del Comune di Modena, il procuratore aggiunto Lucia Musti, il presidente della Fondazione cassa di Rispar-

STATI GENERALI (1) Il Cup: «Percorso realizzato senza tener conto delle proposte dei nostri 15mila iscritti»

IN BREVE

Ma i professionisti insorgono: «Perché ci tagliano fuori?» «Dare credito
Il Cup (Comitato Unitario delle Professioni) di Modena «rileva con rammarico - in una nota - come l’intero percorso dei cosiddetti Stati Generali sia stato realizzato senza tenere in alcuna considerazione le istanze e le proposte degli oltre 15mila iscritti ad Albi e Ordini professionali modenesi, il cui apporto all’economia locale è stimabile nell’ordine del 15% del Pil prodotto, in qualità di fornitori di servizi qualificati per le imprese, la pubblica amministrazione e i cittadini». Il Cup si esprime dopo avere analizzato i documenti prodotti nell’ambito di Effetto Modena, «constatando che nessun rappresentante del mondo delle professioni è stato coinvolto ufficialmente nei gruppi di lavoro né al convegno conclusivo in programma domani. Siamo di fronte - continua la nota - all’ennesimo momento di autocelebrazione della politica, che dimostra ancora una volta di non saper cogliere le sollecitazioni che giungono da una parte non trascurabile del mondo economico modenese. In questo percorso è mancato del tutto il coinvolgimento del mondo delle professioni, i cui rappresentanti non sono mai stati interpellati sulla condivisione degli obiettivi di questo progetto, né tantomeno sulla formulazione di proposte e idee per uscire dall’attuale situazione di crisi». In tema di partecipazione diffusa e di visione condivisa, il Cup indica come «esempio virtuoso» il protocollo di intesa siglato recentemente dal coordinamento dei principali operatori del settore edile modenese (al cui interno sono presenti rappresentanti del mondo imprenditoriale, degli Ordini e delle associazioni), che individua 11 soluzioni concrete - realizzabili in tempi brevi - per il rilancio economico del settore edile, risolvendo i nodi della semplificazione burocratica, dell’accesso al credito e della programmazione territoriale con una visione di area vasta».

al futuro»
Il Centro culturale Ferrari e la Caritas hanno organizzato l’iniziativa «Dare credito al futuro», in cui sarà presentato l’Osservatorio sul costo del credito. L’incontro avrà luogo giovedì 30 giugno alle 18 a Palazzo Europa in via Emilia Ovest 101 a Modena. Introdurrà don Federico Pigoni, vicario episcopale, mentre l’Osservatorio sarà presentato da Gianpietro Cavazza, presidente del Centro Ferrari. Seguirà una tavola rotonda con William Ballotta, segretario Cisl, Ugo Biggeri, presidente Banca Popolare Etica, Gaetano De Vinco, presidente Confcooperative, Dino Piacentini, presidente Confapi Pmi e Fabrizio Viola, amministratore delegato Banca Popolare Emilia Romagna.

Pietro Balugani, presidente del Comitato unitario delle professioni di Modena e neo sindaco di Zocca

ACIMAC

CONVEGNO Esperti oggi a Baggiovara

Reti d’impresa: nuove norme e opportunità da cogliere
scere e migliorare i risultati produttivi, di internazionalizzazione e di capacità innovativa, senza perdere la propria indipendenza con fusioni o aggregazioni societarie. Il contratto di rete rappresenta un’interessante opportunità per le Pmi ed è regolamentato da una propria autonoma normativa, con specifici benefici fiscali per le aziende, facilitando gli aspetti burocratici e prevedendo strumenti finanziari a sostegno. A illustrare le novità in tema di reti d’Impresa sono stati chiamati Fulvio D’Alvia, direttore Retimpresa di Confindustria, che introdurrà sul contratto di rete e le norme a sostegno, e Domenico Pilolli della Regione, che presenterà le politiche dell’ente a sostegno delle reti, illustrando l’esperienza del bando 2010 e i nuovi bandi 2011. A seguire ci sarà la presentazione di alcune esperienze imprenditoriali di reti d’impresa avviate con successo. Saliranno sul palco Barbara Franchini (FM), Massimo Foresti (Elettronica Imolese) e Ivano Corsini (01wiring).

BANCHE

n approfondimento sulle possibilità offerte dal contratto di rete per le piccole e medie imprese: è questo lo scopo di un convegno in programma oggi alle 9,30 nella sede di Acimac di Villa Marchetti (via Fossa Buracchione 84, Baggiovara). Si parlerà della nuova forma giuridica di aggregazione tra aziende che si uniscono con l’obiettivo comune di accre-

U

Obiettivo
Si punta a migliorare i risultati produttivi e la capacità innovativa

La sede Bper in via San Carlo. Nei giorni scorsi il rialzo in Borsa di Bpm aveva toccato l'8% sull'ipotesi di una fusione dell'istituto milanese con la Bper, ora però seccamente smentita da Modena

Banco Popolare cede istituto ceco
E’ stata realizzata ieri da Banco Popolare, ottenute le necessarie autorizzazioni, la cessione dell’intero capitale sociale di Banco Popolare Ceska Republika ad una società controllata da Fondi di private equity gestiti da AnaCap Financial Partners, a un prezzo pari a circa 48 milioni di euro. L’operazione consentirà al Banco Popolare di conseguire una plusvalenza netta di 12 milioni di Euro e un impatto positivo di 2 punti base sull’indice Core Tier 1. Banco Popolare Ceska Republika, acquisita nel 2007, ha un patrimonio netto di circa 37 milioni, con 100 dipendenti e 7 filiali.

Pmi,18, nella sedelavorano Pmi manager come di Centro Servizi i di Modena (via Pasolini Oggi alle
15) saranno presentati in un workshop i dati elaborati dal progetto finanziato da Fondazione Idi per conoscere, attraverso un questionario, le pratiche lavorative quotidiane dei manager nelle Pmi di Modena, Bologna e Reggio Emilia. Barbara Vanni, responsabile della sede di Modena di Centro Servizi Pmi, introdurrà il progetto realizzato in collaborazione con Federmanager Modena, Confapi Pmi di Modena e Fondazione Idi; seguirà la presentazione dei risultati, con il presidente di Federmanager Modena, Giuseppe Sant’Unione che, insieme a Fabio Sgaragli, fondatore della rivista on line «Tinconzero», parlerà della situazione generale sul territorio modenese. Il workshop si concluderà con l’intervento di Eliana Grossi, presidente di Fondazione Idi, e del direttore generale di Federmanager Mario Cardoni.

Bper: ‘Nessuna operazione con Bpm’
«Con riferimento alle notizie recentemente apparse sulla stampa, Banca Popolare dell'Emilia Romagna precisa che, allo stato, non sono allo studio operazioni di carattere straordinario con Banca Popolare di Milano». Lo scrive la stessa Bper, in una nota diffusa ieri. Il 17 giugno a Piazza Affari si era scatenata la speculazione e il rialzo di Bpm aveva toccato l'8 per cento proprio sull'ipotesi di una fusione dell'istituto milanese con la Bper. Il dossier, secondo indiscrezioni di stampa che citavano un report di Equita, sarebbe potuto tornare d'attualità. Ma ora questa precisazione lo esclude.

28

AFFARI Emiliani

REGGIO EMILIA

MARTEDÌ

21 GIUGNO 2011

ASSOCIAZIONI

Oggi l’assemblea annuale

La soddisfazione del presidente reggiano Manotti per l’accordo raggiunto

Confartigianato per l'area meccanica Q
Positiva la nuova disciplina dell’apprendistato professionalizzante
onfartigianato, assieme alle altre Confederazioni dell’artigianato e delle Pmi, e i Sindacati di categoria (Fiom-Cgil, Fim-Cisl e Uilm-Uil) hanno firmato il 16 giugno scorso l’accordo per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro dell’area meccanica. Il contratto riguarda 550.000 lavoratori dipendenti della meccanica e installazione d’impianti, dalle imprese artigiane orafe e dagli odontotecnici. L’accordo prevede un incremento salariale, per l’operaio qualificato del settore metalmeccanico, pari ad 86 euro a regime per il triennio, da erogare in tre tranches (1° luglio 2011, 1° gennaio 2012, 1° settembre 2012). Ma anche altre novità fanno esprimere soddisfazione per l’intesa al Presidente di Confartigianato Imprese Reggio Emilia, Rodolfo Manotti: “Con questo accordo si conferma positivamente l’impegno, già assunto con i recenti rinnovi dei contratti artigiani, per valorizzare l’apprendistato, istituto qualificante e peculiare dell’ar tigianato. Nell’accordo le parti si danno atto dell’importanza dell’apprendistato nell’artigianato quale strumento di trasmissione delle competenze, fondamentale per garantire buona e stabile occupazione”. La nuova disciplina dell’apprendistato professionalizzante, prevede durate, nei due gruppi di riferimento, di 5 anni e mezzo e di 5 anni, e conferma il meccanismo della determinazione delle retribuzioni in

Industriali reggiani a convegno sul futuro

C

PRESIDENTE Rodolfo Manoti, presidente di Confartigianato Reggio Emilia

percentuale crescente con l’anzianità di servizio. Il contratto disciplina poi anche istituti come il part-time, il contratto a termine ed i contratti di inserimento, al fine di rendere più flessibile la gestione del

rapporto di lavoro consentendo, nel contempo, di favorire nuove assunzioni. E anche su questo aspetto il Presidente di Confartigianato, spende parole positive : "Il contratto migliora

la flessibilità per quanto riguarda la gestione dei principali strumenti contrattuali, con l’obiettivo di aiutare le imprese ad affrontare le difficili sfide del mercato, favorendo l'incontro tra domanda e offerta di lavoro”.

L’intesa
L’accordo prevede un incremento salariale, per l’operaio qualificato del settore metalmeccanico, pari ad 86 euro a regime per il triennio, da erogare in tre tranches

uali sono le prospettive a medio termine del sistema industriale reggiano? Quali scelte le aziende manifatturiere del territorio dovranno intraprendere per proseguire nella crescita in un contesto economico internazionale incerto? A queste e ad altre importanti domande Industriali Reggio Emilia ha cercato di dare risposta attraverso una ricerca realizzata, grazie al supporto della società di consulenza Prometeia, sulla base della testimonianza diretta degli imprenditori reggiani. L’indagine verrà presentata in occasione della Assemblea Generale di Industriali Reggio Emilia dal titolo “Industrie con le idee”, in programma oggi alle ore 17.30 al Teatro Valli di Reggio Emilia. Obiettivo del progetto è stato infatti quello di delineare alcuni possibili scenari futuri per l’industria provinciale e le sue principali nicchie di specializzazione, al fine di stimolare approfondimenti e riflessioni sulle conseguenze possibili delle scelte effettuate dalle imprese, dai corpi intermedi e dagli stakeholder locali. Un profondo lavoro di studio e attenzione da cui emerge l’importanza del consolidamento della vocazione internazionale delle industrie reggiane. I dati emersi saranno oggetto di analisi della relazione del Presidente di Industriali Reggio Emilia Stefano Landi, che aprirà i lavori dell’Assemblea, e motivo di discussione del successivo confronto condotto da Andrea Cabrini con l’economista Alberto Alesina, Professore dell’Università di Harvard, Aldo Bonomi, Vice Presidente di Confindustria per Politiche Territoriali e Distretti Industriali, Pierluigi Celli, Direttore Generale Luiss, e Angelo Tantazzi, Presidente Borsa Italiana Spa e Presidente Prometeia Spa.

Camera di Commercio

Centro per l’impiego

AZIENDE

Latte, prezzo a riferimento
to debt/equity che nonostante la congiuntura complessiva non positiva e le crescenti difficoltà nella riscossione dei crediti rimane equilibrato e garantisce a Unieco un buon rating nei rapporti con le banche. Un posizionamento che è stato conseguito senza penalizzare i fornitori e tutelando al massimo la risorsa principale: la forza lavoro che anche nel 2010 è aumentata, anche se con ritmi meno veloci rispetto al passato recente”. Il portafoglio lavori che Unieco ha consolidato a fine 2010, ed è migliorato nei primi cinque mesi del 2011, si attesta a 1,7 miliardi di euro : “siamo al lavoro su progetti molto qualificanti e sfidanti – commenta Casoli – in tutte le nostre aree di business e puntiamo, sviluppando nuove sinergie con C.M.B. di Carpi, a sviluppare una quota crescente di fatturato sui mercati esteri nell’arco dei prossimi anni. La focalizzazione sarà progressivamente orientata sulle infrastrutture e sulle grandi opere”.
Presso la Camera di Commercio di Reggio Emilia, in conformità a quanto previsto dal nuovo regolamento ed agli accordi interprofessionali, tra le Associazioni dei produttori assistiti dalle Organizzazioni professionali agricole da una parte, gli industriali ed artigiani trasformatori dall'altra, si è pervenuti alla determinazione - a valere per tutta la provincia di Reggio Emilia - del prezzo <<a riferimento>> del latte ad uso industriale conferito ai caseifici nel periodo 1/05 -31/08/2010 nella misura di: € 67,00 il q.le, IVA compresa e franco stalla. Il pagamento del latte sarà corrisposto a 60 giorni dalla data di pubblicazione

Orientarsi nel lavoro
Il Centro per l'impiego di Reggio Emilia organizza una serie di incontri rivolti ai propri utenti, finalizzati a comprendere quali sono le professionalità richieste in questo momento dalle aziende. Il primo incontro si svolgerà il 23 giugno dalle ore 15,00 alle ore 17,00 nella sala A – 3° Piano di Via Premuda, 40. Relatori dell'incontro la dottoressa Giuseppina Speziale rappresentante dell'Associazione piccole e medie industrie e il dottor Aldo Orboni, titolare della ditta Furgocar. Gli incontri sono strutturati in due parti: una prima di analisi del mercato dal lavoro locale; una seconda sulle figure professionali maggiormente richieste dalle imprese. Per partecipare occorre prenotarsi telefonando al n.0522/700811 (chiedere del Servizio Orientamento) o inviare una mail al seguente indirizzo: orientamento.ci.reggioemilia@mbox.provincia.re.it.

onsolidare il trend di crescita che ha portato il gruppo Unieco di Reggio Emilia a fatturare nel 2010 (bilancio consolidato) 705 milioni di euro all’insegna della sostenibilità di lungo periodo confermando un andamento positivo che dura da molti anni nei settori delle costruzioni, dell’ambiente, dei lavori ferroviari e dei materiali per l’edilizia. E’ questa la linea guida del bilancio 2010 approvato venerdì dai soci riuniti in assemblea a Piacenza (al Castello di Rezzanello). Unieco ha chiuso il 2010 con un utile netto di 13,1 milioni di euro. Il fatturato consolidato 2010 segnala un forte incremento rispetto ai 520 milioni del 2009, frutto anche di componenti straordinarie, ma il posizionamento sarà confermato intorno ai 660 milioni di euro anche nel 2011. L’andamento previsto dal budget approvato in febbraio ha trovato infatti conferme importanti nei primi sei mesi del 2011. “In questi numeri si traduce

C

I soci della cooperativa riuniti a Rezzanello di Piacenza

Unieco, bilancio sostenibile
Casoli: «Obiettivo di crescita eco compatibile»
e diventa evidente il nostro modo di ‘lavorare sul futuro’spiega il presidente di Unieco Mauro Casoli – è un impegno quotidiano che punta attraverso lo sviluppo della potenzialità delle persone (oltre diecimila ore annue di formazione). Il patrimonio netto consolidato di Unieco ha superato nel 2010 i 330 milioni di euro (30 di pertinenza di terzi) con un rappor-

I dati
Unieco ha chiuso il 2010 con un utile netto di 13,1 milioni di euro

MARTEDÌ

21 GIUGNO 2011

BOLOGNA

AFFARI Emiliani

29

Nel primo trimestre a Bologna +5,7% di compravendite, bene anche Modena (+2,8%), male Reggio Emilia (-4,8%)

La “ripresina” del mercato immobiliare
Luci e ombre in Emilia-Romagna. Nessuno svende e i prezzi tornano a salire
I
l mercato degli immobili residenziali in Emilia-Romagna ancora zoppica, ma si intravedono segnali, come la maggiore vivacità delle vendita nei centri di Bologna e Modena, sintomo di una ripresa nelle vendite. Inoltre, se le compravendite sono rimaste al palo, i prezzi non sono crollati, segno che i proprietari hanno preferito rinviare una vendita piuttosto che svendere. È l’analisi che emerge dalla lettura dei dati della nota dell’Agenzia del territorio. La nota si riferisce al secondo semestre 2010, che registra 26.086 compravendite in regione, 5.985 a Bologna e provinnelle transazioni del Comune di Bologna (media degli altri capoluogo -0,8%, principali città italiane +2%), a fronte di una decisa contrazione del mercato della provincia (-12,5%). Buona anche la performance di Modena (+2,8%). Il primo trimestre è tradizionalmente debole nelle compravendite immobiliari, quindi il dato del capoluogo viene interpretato come sintomo di una ripresa nelle vendite destinata ad espandersi anche alle altre aree. Inoltre nelle quotazioni nell’ultimo semestre 2010 c’è addirittura un +5% rispetto ai sei mesi precedenti. A conferma che la “temperatura” delle transazioni è in risalita. Di fatto, ha spiegato il direttore regionale Carla BelIL DATO In Emilia Romagna il mercato degli immobili residenziali zoppica. Nel primo trimestre del 2011 le transazioni sono in flessione del 3,7% rispetto al 2010

3mila euro
A Bologna centro si pagano in media 3.359 euro a mq, in collina 4.755 e 2.816 in periferia
cia. In calo rispetto allo stesso semestre 2009 del 0,5%, ma decisamente migliore rispetto alla media nazionale (-3,5%). Durante la presentazione del rapporto sono però stati anche anticipati i dati del primo trimestre 2011: in regione le transazioni nel residenziale sono in flessione, rispetto all’analogo periodo 2010, del 3,7%, ma si registra un ottimo +5,7%

fiore, l’Emilia-Romagna rispetta un trend tutto italiano: al crollo delle vendite 2008-2009 è corrisposto un stop nei valori ma non un crollo, segno che i pro-

prietari hanno preferito rinviare la vendita piuttosto che svendere. E ora i prezzi tornano a salire. A Bologna città si pagano in media 3.359 euro a mq,

con picchi nella zona di collina di 4.755 e 2.816 in periferia. C’è molta richiesta di monolocali (unità fino a 2,5 vani) che sono il 7,6% delle 222.000 abita-

zioni presenti, ma rappresentano il 10,6% delle compravendite. La pezzatura di più di 7 vani rappresenta invece l’8,5% dello stock, ma solo il 5,6% delle vendite. A Modena, invece è la pezzatura media ad essere più richiesta: non a caso rappresenta il 43,8% delle 94.000 abitazioni cittadine, ma il 45,8% delle transazioni. Qui però il mercato è meno vivace, in calo rispetto al semestre precedente del 3,9%, in linea con quello nazionale (-3,5%). Nelle 3.908 compravendite, balza il +11,1% della bassa modenese, dove la dinamicità di Mirandola trascina in alto le contrattazioni sulla direttrice mantovana, cui fa da contraltare una generale debolezza di quella ferrarese.

L’azienda di trasporto pubblico ha ricevuto a Milano il certificato di eccellenza di Certiquality

Qualità, ambiente e salute: Atc premiata per la sostenibilità
Atc SpA, l’azienda di trasporti pubblici di Bologna e Ferrara, ha ricevuto ieri il certificato di eccellenza da parte di Certiquality, organismo di certificazione accreditato, nella cerimonia tenutasi a Milano durante il convegno “I benefici economici della sostenibilità nell’impresa di successo - prospettive, strumenti, benefici della certificazione”. L’importante riconoscimento è stato consegnato ad una selezione di imprese che hanno dimostrato un impegno volontario responsabile nella propria governance aziendale, avendo raggiunto le tre certificazioni a fronte delle norme internazionali per la qualità (Iso 9001), l’ambiente (Iso 14001) e la salute e sicurezza dei lavoratori (British Standard Ohsas 18001). Certiquality ha istituito il riconoscimento dell’Eccellenza al fine di sensibilizzare le imprese sull’importanza di un controllo di tutti gli aspetti relativi a qualità, ambiente e sicurezza, convinta che la gestione di questi temi e la tensione al miglioramento continuo nella gestione sia un elemento distintivo e di competitività per le organizzazioni. Atc, l’azienda di trasporto pubblico che svolge il servizio urbano nelle città di Bologna, Ferrara e Imola e il servizio suburbano ed extraurbano nei territori provinciali di Bologna e Ferrara, produce ogni anno oltre 47 milioni di chilometri, con più di 1.200 veicoli al servizio di un territorio di 6.330 kmq e di un bacino di oltre 1,3 milioni di soli residenti. Certiquality è un organismo di certificazione fondato nel 1989 da Federchimica e Assolombarda. È presente con uffici e rappresentanze in tutto il territorio nazionale e conta sulla collaborazione di circa 500 ispettori.

L’INCONTRO

Due giorni a cura di Opensource Management

SCIOPERO

I capitani di industria spiegano come superare la crisi
formazione gli allievi assisteranno a interventi di capitani di industria che, nonostante la crisi e indipendentemente dal settore merceologico di riferimento, hanno mantenuto e spesso accresciuto i fatturati e che spiegheranno quindi le strategie adottate per consolidare il loro successo. Oltre alle lezioni, poi, gli ‘studenti’, manager a loro volta, avranno modo di confrontarsi e far conoscere i loro prodotti per creare una rete di business unica nel suo genere perché nata grazie al percorso di formazione condiviso. «La nostra scuola – spiega Roberto Gorini cofondatore assieme a Paolo Ruggeri di Opensource Management – vuole innanzitutto di formare manager che agiscono eticamente per il bene dell’azienda e dei dipendenti. Agire eticamente hanno più volte dimostrato i nostri insegnanti-imprenditori è la sola strategia per ottenere risultati concreti e apprezzabili, al di là della crisi o di circostanze potenzialmente sfavorevoli».

L’ELEZIONE
LA VERTENZA I lavoratori del centro universitario di supercalcolo hanno scioperato per la disdetta del contratto da parte dell’azienda

O

ltre un centinaio di imprenditori provenienti da ogni parte d’Italia, dalla Sicilia a Livigno, si sono dati appuntamento ieri all’hotel Centergross per fare business to business nell’ambito di due giorni di lezioni tenuti da Opensource Management, la scuola di management fatta dagli imprenditori per altri imprenditori. Durante la due giorni di

Cisl, Castiglioni nella segreteria regionale
Elmina Castiglioni è il nuovo componente la segreteria della Cisl dell’Emilia-Romagna. L’ha eletta il ‘parlamentino’ della Cisl regionale, riunito ieri a Bologna in occasione del consiglio generale, presente la segretaria nazionale Cisl Anna Maria Furlan. Castiglioni, modenese, è iscritta alla Cisl dal 1986; subentra in segreteria al dimissionario Wiliam Ballotta, eletto segretario generale della Cisl di Modena. «Lavoriamo per portare a casa le priorità: riforma fiscale, lotta all’evasione, politiche attive per lo sviluppo, legge quadro per la non autosufficienza» ha detto il segretario Giorgio Graziani aprendo i lavori del consiglio. In regione, ha spiegato, ci sono timidi segnali di ripresa ma senza effetti sul piano occupazionale. Pertanto «occorre passare dal tamponamento allo sviluppo» sollecitando lo sblocco a livello nazionale delle risorse necessarie a promuovere politiche attive.

L’etica
«Agire eticamente è la sola strategia per avere risultati concreti»

Gli informatici bloccano il Cineca
Mattinata di assemblea e presidio ieri davanti alla sede del Cineca, mentre i rappresentanti Cgil e Cisl stavano incontrando i responsabili dell’azienda. Nel pomeriggio poi, i dipendenti del centro di calcolo interuniversitario di Casteldebole, hanno scioperato fino alla fine del turno. Come ha spiegato Fabio Fois (Filcams-Cgil), qualche mese fa c’era stata «la disdetta unilaterale da parte di Cineca del contratto» e ora è in corso una trattativa per confluire in un nuovo accordo. «Abbiamo - ha aggiunto - proclamato lo stato di agitazione». Ora appuntamento a lunedì prossimo, con in programma un nuovo incontro: sul tavolo, ha spiegato Fois, tra l’altro ci sono gli orari di lavoro, la questione salari, e la clausola di ultravigenza. Nel caso in cui il dialogo si areni nuovamente, i 400 lavoratori potrebbero ancora scioperare.

L’Hotel Centergross dove si svolge la due giorni di formazione

30

AFFARI Emiliani

BORSA
MERCATI
FINANZIARI

MARTEDÌ

21 GIUGNO 2011

SOTTOSCRIVI GRAN PRESTITO E VINCI I MONDIALI DI RUGBY.
MESSAGGIO PUBBLICITARIO CON FINALITÀ PROMOZIONALI. PER AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI SULLE CONDIZIONI ECONOMICHE E CONTRATTUALI CONSULTA I FOGLI INFORMATIVI DISPONIBILI IN FILIALE O SU WWW.CARIPARMA.IT. L’EROGAZIONE DEL PRESTITO È SOGGETTA A VALUTAZIONE E APPROVAZIONE DA PARTE DELLA BANCA. CONCORSO “VINCI LA NUOVA ZELANDA E VIVI I MONDIALI DI RUGBY”; DURATA DEL CONCORSO DAL 22/04/2011 AL 31/07/2011, ESTRAZIONE VINCITORI ENTRO IL 02/09/2011. MONTEPREMI TOTALE 54.902,00 €. PRODOTTI PROMOZIONATI: TUTTA LA GAMMA GRAN PRESTITO CON L’ESCLUSIONE DI “PAGO FACILE AUTO” E “ASSICURO”. REGOLAMENTO COMPLETO SU WWW.CARIPARMA.IT.

Titolo A
M ACEA G ACEGAS-APS M ACOTEL GROUP M ACQUE POTABILI M ACSM M AEDES L AEFFE G AEGON G AEROPORTO DI FIRENZE M AGEAS G AHOLD KON M AICON L ALCATEL-LUCENT L ALERION M ALLIANZ M AMPLIFON M ANSALDO STS L ANTICHI PELLETTIERI M APULIA PRONTOP M ARENA L ARKIMEDICA M ASCOPIAVE M ASTALDI M ATLANTIA L AUTOGRILL M AUTOS MERIDIONALI M AUTOSTR TO-MI M AXA M AZIMUT M A2A

Prezzo di riferimento
6,96 4,3 31,75 1,083 1,106 0,1268 1,212 4,504 11,54 1,816 9,37 0,192 3,646 5 93,25 4,05 9,49 0,4592 0,2504 0,0225 0,207 1,542 4,974 14,26 9,045 20 10,01 14,96 6,24 1,08 1,597 2,4 3,39 3,616 4,668 4,17 0,583 5,64 7,45 2,112 1,628 2,772 0,3153 7,88 8,98 9,305 1,621 62,65 2,336 1,24 57,35 51,05 3,332 0,43 0,47 0,611 5,355 0,7105 1,35 0,349 1,811 6,04 1,012 63,85 51,6 21 2,068 26,77 1,138 1,33 8,945 0,1346 12,16 1,288 8,965 4,862 3,57 3 1,329 1,8 1,35 0,35 5,375 0,1621 3,21 26,86 15,88 1,76 1,319 7,35 1,81 2,614 0,1042 0,2906 0,5815 1,633 0,355 1,066 0,7225 0,2458 0,85 1,304 22,3 2,848 4,262 9,94 0,0665 1,193 3,256 46,83 1,058 0,7555 16,95 9,56 52,3 5,99 1,54 8,07 40,13 10,45 31,81 1,17 2,39 22,15 0,817 0,9735 1,133 12,3 1,237 3,95 4,3 1,932 1,45 22,73 15,72 19,01 9,02 0,4471 1,967 4,508 1,947 0,215 21,09 17,94 17,63 0,903 1,385 6,965 8,425 4,71 4,69 5,105 5,165 3,312 4,916 0,105 7,995 2,288 0,9275 0,4269 4,602 2,7 14,29 1,911 0,0952 3,03 24,42 3,758 0,705 0,952 14,16 4,022 5,1 5,18 6,42 3,76 1,464 1 1,635 1,185 14,94 0,8385 2,074 7,99 6,97

Variazione giornaliera
-1,97 -2,01 -3,9 -1,07 -1,78 4,48 -1,04 -0,62 0,44 1,01 -0,64 -1,17 -2,06 0,26 -3,54 -1,75 2,12 -1,78 -3,04 -0,9 2,09 -1,48 -1,67 -1,25 -0,95 -8,01 -1,96 -2,76 -1,17 -1,47 -2,14 0,24 -2,59 -1,66 -1,19 -4,43 -7,39 -0,36 -4,45 2,34 -1,1 -2,05 -0,43 -1,49 -2,67 -0,64 -0,78 -2,02 -1,71 -2,09 -3,53 -3,02 -1,47 -3,2 -0,74 2,11 -4,43 -0,17 -0,47 -1,24 -0,85 0,18 0,79 -0,3 -0,08 -1,53 -0,99 -2,64 2 -1,96 -0,07 -0,6 0,56 0,37 -2,43 -2,11 -1,79 -1,68 -3,44 -2,65 2,84 -3,19 -3,7 0,26 -2,04 -1,36 -3,09 -1,16 -1,68 -2,86 -2,18 1,32 -0,42 -0,7 -1,49 1,99 -2,13 1,75 -1,8 -3,82 -0,59 -3,42 -2,94 -1,32 2,22 -2,22 0,88 -0,77 -0,48 -2,42 -0,17 -0,42 -1,69 -0,97 -1,57 -1,56 -1,2 -1,9 -1,5 -5,16 -0,26 -0,92 -1,69 -1,76 -0,33 -0,4 -2,24 -8 -3,71 -1,45 -1,27 -1,12 -2,75 -1,77 0,8 -0,24 -1,26 0,43 0,79 0,58 -2,3 4,91 0,63 -0,78 -3,39 -0,23 -3,6 -2,46 -1,31 -1,8 -3,05 -0,07 -0,33 -3,54 -1,4 -1,8 -3,69 0,49 -1,21 -1,62 -2,23 -0,73 -0,71 -1,24 0,13 -3,06

Variazione 1°anno
-14,51 15,9 -28,35 -22,86 0,73 -32,08 146,84 -3,04 3,04 5,89 -4,39 6,84 66,29 -5,66 4,87 8,43 -11,47 -4,83 -30,64 -11,42 -54,2 -2,16 1,05 -1,96 -14,43 -13,42 -0,4 19,68 -4,87 4,96 1,85 -13,51 -8,19 -10,94 -10,92 -0,24 -18,96 -8,29 -20,32 -28,57 -37,86 -18,11 -29,54 -1,13 -5,17 2,65 -34,07 0,66 -15,67 -22,35 4,27 3,13 -11,85 -14 17,06 -7,7 8,79 12,24 -6,25 -5,42 36,17 11,13 8,4 6,9 5 -4,92 -9,01 -11,37 -1,41 15,79 -5,54 50,4 9,99 4,98 -10,63 -13,98 10,29 18,66 1,75 -20,59 -4,89 10,37 -37,65 -17,59 -14,78 -16,51 6,54 -20,06 17,69 -14,42 8,69 -21,24 0,03 -11,89 18,85 -20,49 -20,45 9,64 -33,57 -13,71 1,95 9,1 -13,57 -7,9 3,81 -32,35 13,4 -32,73 -7,27 29,18 -22,63 -29,23 -26,01 8,96 -1,07 35,33 37,24 2,9 8,74 -1,24 -22,52 -18,15 46,69 -5 -20,53 -15,26 -3 -13,8 -11,04 14,97 22,2 16,56 7,52 -3,79 -17,67 -13,68 -6,95 15,98 -18,48 3,29 -14,55 -3,55 -5,01 -5,15 -17,31 4,02 -4,47 -3 -10,43 12,43 -6 24,35 -7,25 -16,29 -26,54 -30,95 -12,33 75,97 -55,95 -23,77 -10,75 -11,99 32,64 0,37 -0,35 17,52 28,46 6,8 -17,64 -15,88 -5,49 22,47 12,22 -14,32 2,05 2,82 -2,05 1,2 -13,2

Titolo
M INDESIT RSP L INDUSTRIA E INNOVAZIONE M ING GROEP M INTEK M INTEK R M INTERPUMP M INTESA SANPAOLO M INTESA SANPAOLO RSP M INVEST E SVILUPPO M IRCE M IREN M ISAGRO M IT WAY M ITALCEMENTI M ITALCEMENTI RSP L ITALMOBILIARE L ITALMOBILIARE RSP L ITALY1 INVESTMENT G IW BANK OAC

Prezzo di riferimento
6,6 2,64 8,06 0,4101 0,739 5,57 1,804 1,514 0,0115 2,274 1,185 3,368 1,63 6,07 3,04 25 14,97 9,72 0,855 2,312 1,801 0,335 0,618 0,0518 1,64 1,847 0,485 0,4664 85,8 12,34 20,97 112,4 1,276 4,95 8,56 0,2155 1,842 3,36 7 3,186 0,07 0,19 10,1 0,812 0,824 2,536 0,61 2,416 0,615 6,56 0,4022 0,171 0,298 0,4 101,8 4,7 0,5245 3,02 5,92 4,08 1,09 0,5065 1,302 2,588 17,6 2,82 2,72 3,842 2,6 6,725 5,51 3 8,495 0,47 0,615 1,2 115,1 0,9715 0,4909 0,45 0,656 7,835 13,92 2,026 0,8 1,221 0,7775 0,745 7,205 37,01 0,238 19,67 0,4847 0,2534 0,0424 0,2434 0,6825 1,205 37,38 18,31 0,2968 8,075 5,28 11,12 34,54 36,4 51,8 42,13 1,49 9,98 7,39 0,543 0,0603 0,85 6,7 0,299 7,815 91,7 2,57 3,924 38,2 1,425 2,344 5,78 0,066 2,034 0,627 166,7 6,785 1,49 1,174 0,91 0,7865 0,2089 0,335 16,1 15,37 3,122 3,194 0,473 0,0699 83,25 1,632 38,01 9,82 8,88 3,99 0,504 1,488 1,819 22,54 0,5635 0,3819 0,2912 4,3 0,1376 1,239 4,28 3,668 18,55 6,55 12,61 2,798 5,56 1,449 0,95

Variazione giornaliera
-0,75 0,69 -1,71 -11,98 -2,95 -1,59 -0,82 -1,05 -0,86 -2,07 -0,92 -3,72 -2,4 -3,65 -1,94 0,6 0,67 0,21 2,15 -6,24 -0,33 -0,74 0,49 -6,67 -2,67 -5,96 18,26 -1,89 0,12 -1,36 -0,71 -1,32 -3,33 -4,99 -2,78 -3 -0,88 -1,34 -2,33 0,16 -0,85 -4,02 -2,31 2,43 -0,41 -1,36 -0,91 -1,42 9,06 5,3 -0,74 0,04 -6,34 0,8 -0,17 -4,14 0,1 -1,81 -0,08 -1,23 -1,47 -2,93 -1,99 -3,35 -0,44 -0,9 1,13 1,03 -0,73 -2,04 -4,75 -1,92 -6,05 -4,37 -4,74 -1,97 -3,71 -0,81 -1,21 -7,45 -1,17 0,08 -0,66 -1,84 -1,67 0,71 1,21 -1,09 -2,86 -3,63 -1,56 -3,87 -0,38 -2,11 -3,47 -1,24 -0,94 -1,84 -1,73 0,56 -1,63 -2,3 3,32 -0,95 -0,11 1,18 -1,7 -1,29 0,43 1,58 0,3 -1,07 0,24 -0,22 -0,33 -1,76 -2,1 -2,84 -4,44 1,18 0,69 -1,91 -5,74 -2,86 -3,43 -1,13 -1,01 0,06 -0,21 -2,39 -0,67 0,76 -2,3 -2,36 0,67 -2,68 -1,52 -1,12 -0,23 2,4 -1,29 -3,37 0,27 -2,17 -2,25 -0,07 6,62 -0,48 -4,04

Variazione 1°anno
-3,86 12,34 11,33 4,09 5,57 -2,19 -1,19 -3,63 -8 46,24 -5,43 -0,8 -37,69 -4,03 -12,64 -0,4 -15,57 -10,61 -35,78 -13,83 0,75 6,55 -25,25 -13,18 -38,12 -33,65 17,19 0,7 33,05 -8,03 -11,49 -61,25 13,27 -1,33 0,61 -22,03 -25,79 5,11 3,02 55,21 -45,71 1 -31,36 -38,32 -18,39 49,88 -8,83 258,6 37,96 -0,69 12,87 0,34 -53,46 -10,78 -2,69 -55,21 -0,66 -6,55 -47,25 -6,84 -15,58 -15,07 26,24 -23,14 19,87 -20 8,61 38,45 11,16 -1,78 -11,37 -8,51 -1,47 -12,14 25 -4,6 -8,09 10,07 -39,31 -13,51 8,14 9,18 17,59 -8,57 18,77 6,58 -62,75 2,13 -14,88 -2,22 -0,56 36,34 -2,54 -6,4 8,81 -35,31 -14,9 -27,96 -28,17 -13,85 16,35 5,6 -16,45 -6,24 -0,27 6,56 10,03 -5,4 -2,35 -3,78 -16,07 -27,09 3,66 12,98 8,09 -1,4 -4,99 5,48 -6,58 -5,1 17,24 -13,5 18,26 27,83 -13,73 6,43 78,69 -5,89 -3,14 -12,15 3,88 -5,46 -16,24 -1,2 -8,74 -26,67 -13,06 12,65 11,93 -5,57 -8,91 65,67 -34,95 -0,88 -3,88 -3,3 -5,13 -17,25 -19 2,38 -3,28 7,54 3,32 -7,8 -16,56 31,08 -48,85 16,32 211,61 88,12

PARMA
Titolo Prezzo Variazione giornaliera

BOLOGNA
Titolo Prezzo Variazione giornaliera Titolo Prezzo Variazione giornaliera

M BUONGIORNO M GAS PLUS M PARMALAT G RAFFAELE CARUSO L SERVIZI ITALIA

J
L JUVENTUS FC

K
M KERSELF M KINEXIA M KME GROUP L KME GROUP RSP M K.R.ENERGY

1,288 3,03 2,588 12,99 6,7

-1,53 -0,07 -0,08 3,32

M BEGHELLI M BEST UNION COMPANY L DATALOGIC M HERA M IGD M IMA M MONTI ASCENSORI M MONRIF

L
M LA DORIA M LANDI RENZO L LAZIO S.S. M LE BUONE SOCIET‡ L L’OREAL M LOTTOMATICA M LUXOTTICA GROUP M LVMH

B
M B CARIGE M B CARIGE RSP M B DESIO BRIA RSP M B DESIO E BRIANZA M B IFIS L B INTERMOBILIARE M B M.PASCHI SIENA M B P DI SONDRIO M B P EMILIA ROMAGNA M B POP ETRURIA E LAZIO M B POP MILANO M B POP SPOLETO M B PROFILO L B SANTANDER M B SARDEGNA RSP M BANCA GENERALI M BANCO POPOLARE M BASF M BASICNET M BASTOGI M BAYER M BB BIOTECH M B&C SPEAKERS M BCA FINNAT M BEE TEAM M BEGHELLI M BENETTON M BENI STABILI M BEST UNION COMPANY L BIALETTI INDUSTRIE M BIANCAMANO M BIESSE G BIOERA M BMW M BNP PARIBAS G BOERO G BOLZONI M BON FERRARESI L BORGOSESIA G BORGOSESIA RSP L BREMBO M BRIOSCHI M BULGARI M BUONGIORNO M BUZZI UNICEM M BUZZI UNICEM RSP

REGGIO
Titolo Prezzo Variazione giornaliera

M
M MAIRE TECNIMONT M MARCOLIN M MARR G M&C M MEDIACONTECH M MEDIASET M MEDIOBANCA M MEDIOLANUM G MERIDIANA FLY L MERIDIE G METHORIOS CAPITAL G MID INDUSTRY CAPITAL M MILANO ASS M MILANO ASS RSP M MITTEL L MOLMED M MONDADORI M MONDO HE M MONDO TV M MONRIF L MONTEFIBRE L MONTEFIBRE RSP M MONTI ASCENSORI G MUNICH RE L MUTUIONLINE

0,611 1,35 5,99 1,464 1,635 14,94 0,4 0,4022

-3,02 -0,74 2,22 -1,21 -1,62 -0,73 -0,74 -1,42

M NOEMALIFE

5,92 M PIQUADRO 2,6 L POLIGRAFICI EDITORIALE 0,47 G UNI LAND 0,504 M UNIPOL 0,3819 M VALSOIA 4,3 M YOOX 12,61

-0,17 -3,35 1,03 -1,52 -0,23 -2,25

L ANTICHI PELLETTIERI L ARKIMEDICA G BIOERA G CENTRO SERV METALLI M CREDEM M EMAK G GREENVISION M INTERPUMP M IREN M KERSELF M LANDI RENZO G RCF GROUP

N
M NEUROSOFT L NICE M NOEMALIFE M NOKIA CORPORATION G NOVA RE

O
L OLIDATA

P
M PANARIAGROUP M PARMALAT M PHILIPS M PIAGGIO M PIERREL M PININFARINA M PIQUADRO M PIRELLI E C. M PIRELLI E C. RSP G PMS L POLIGRAFICA S.FAUSTINO L POLIGRAFICI EDITORIALE M POLIGRAFICI PRINTING M POLTRONA FRAU G PPR M PRAMAC M PRELIOS M PREMAFIN M PREMUDA M PRIMA INDUSTRIE M PRYSMIAN

C
L CAD IT M CAIRO COMMUNICATION G CALEFFI G CALTAGIRONE M CALTAGIRONE EDITORE M CAMFIN L CAMPARI L CAPE LIVE M CARRARO M CARREFOUR M CATTOLICA ASSICURAZIONI M CDC M CELL THERAPEUTICS M CEMBRE L CEMENTIR HOLDING M CENTRALE DEL LATTE TO M CHL G CIA L CICCOLELLA M CIR M CLASS EDITORI M COBRA M COFIDE M COGEME SET M CONAFI PRESTITO’ M CR ARTIGIANO L CR BERGAMASCO M CR VALTELLINESE M CREDEM M CREDIT AGRICOLE L CRESPI M CSP INTERNATIONAL

0,4592 0,207 1,012 2,57 4,262 3,95 5,18 5,57 1,185 2,312 1,847 0,8

0,26 2,12 -0,7 -1,5 -1,59 -0,92 -6,24 -5,96 -

Chiusura in flessione a Piazza Affari
Milano chiude in forte calo una seduta tutta all’insegna di decise vendite. L’assenza di un accordo sulla Grecia nel fine settimana da parte dell’Ue ha penalizzato l’azionario e in particolare i finanziari, che hanno un peso rilevante sul paniere principale di piazza Affari. Il Ftse Mib ha pagato poi lo stacco cedola di A2A, Terna ed Enel, oltre alla decisione di Moody’s di porre sotto osservazione il rating italiano. Il Ftse Mib ha chiuso con un -2,01% a 19692 punti, il Ftse Italia All Share con un -1,97% a 20425 punti. Di ben altro ordine i cali delle altre piazze europee, decisamente piu’ contenuti: a Londra il Ftse-100 ha ceduto lo 0,38%, a Francoforte il Dax lo 0,19% e a Parigi il Cac-40 lo 0,63%. B.P.Milano ha fatto segnare la peggior performance sul paniere con un -7,39%. In una nota

B.P.E.Romagna (-1,19%) ha precisato che per il momento non e’ allo studio alcuna operazione di carattere straordinario con Bpm. Male tra i finanziari anche Fonsai (-3,6%), B.Mps (2,59%), Mediolanum (-2,33%), Unicredit (-2,3%), Generali Ass. (-1,8%), Mediobanca (-1,34%), Azimut H. (-0,95%), Intesa Sanpaolo (-0,82%), mentre Ubi B. (+0,76%) ha accelerato al rialzo nel pomeriggio. Tra gli industriali brillante Autogrill (+2,09%), che ha beneficiato di un report di Citigroup in cui gli analisti, che sul titolo hanno un rating buy, hanno ipotizzato un break-up degli asset. Bene poi Finmeccanica (+0,63%), Fiat (+0,8%), Campari (+0,56%), mentre ha limitato i cali Fiat Industrial (-0,24%) dopo l’Investor Day di Cnh di venerdi’. Sul Ftse Italia Mid Cap in decisa flessione Esprinet (-8%), Landi R. (-5,96%), Geox (3,69%), Italcementi (-3,65%). Tra i segni piu’ invece Zignago V. (+6,62%), Cementir (+2,84%) e Brembo (+0,79%), quest’ultima sostenuta dall’incremento del rating ad outperform da parte di Exane Bnp Paribas. Tra i titoli minori tornano gli acquisti su Montefibre, che dopo le prese di profitto di venerdi’ (-10,4%) ha segnato un +9,06%.

EURIBOR
360/360 365/365

R
M RATTI G RCF GROUP M RCS MEDIAGROUP M RCS MEDIAGROUP RSP M RDB M RECORDATI G RENAULT L RENO DE MEDICI M REPLY M RETELIT M RICCHETTI L RICHARD GINORI 1735 L RISANAMENTO M ROMA A.S. G ROSSS M RWE

MODENA
Titolo Prezzo Variazione giornaliera

D
L DADA M DAIMLER M DAMIANI M D’AMICO M DANIELI & C M DANIELI & C RSP M DANONE L DATALOGIC M DEA CAPITAL L DE’LONGHI M DEUTSCHE BANK M DEUTSCHE TELEKOM M DIASORIN M DIGITAL BROS M DMAIL GROUP M DMT

M B P EMILIA ROMAGNA M RICCHETTI M MARR M PANARIAGROUP

S
M SABAF M SADI SERVIZI INDUSTR M SAES GETTERS M SAES GETTERS RSP M SAFILO GROUP M SAIPEM G SAIPEM RCV M SANOFI M SAP M SARAS G SAT M SAVE L SCREEN SERVICE M SEAT PAGINE GIALLE M SEAT PAGINE GIALLE RSP L SERVIZI ITALIA G SETECO INTERNATIONAL M SIAS M SIEMENS L SNAI M SNAM RETE GAS M SOCIETE GENERALE G SOCOTHERM L SOGEFI L SOL L SOPAF M SORIN L STEFANEL G STEFANEL RSP M STMICROELECTRONICS

7,45 0,2534 8,56 1,302

-1,19 -1,67 -2,78 -1,81

1 SETT. 1M 2M 3M 4M 5M 6M 7M 8M 9M 10 M 11 M 12 M

1.304 1.311 1.387 1.51 1.58 1.672 1.764 1.82 1.881 1.954 2.012 2.071 2.144

1.322 1.329 1.406 1.531 1.602 1.695 1.789 1.845 1.907 1.981 2.04 2.1 2.174

Un euro vale

1,4235

x

$

0,7024 h
Un dollaro vale

INDICI ITALIANI

E
M EDISON M EDISON RSP M EEMS M EL EN M ELICA M EMAK M ENEL M ENEL GREEN POWER G ENERVIT M ENGINEERING M ENI M E.ON M ERG M ERGYCAPITAL M ESPRESSO M ESPRINET M EUROTECH G EUTELIA M EXOR M EXOR PRV M EXOR RSP M EXPRIVIA

CAMBI
VALORE 1 euro VALORE 1 euro

DOLLARO USA STERLINA INGLESE FRANCO SVIZZERO YEN GIAPPONESE CORONA DANESE CORONA SVEDESE CORONA NORVEGESE

1,4235 0,8795 1,2039 114,24 7,4594 9,1708 7,9265

CORONA CECA FIORINO UNGHERESE ZLOTY POLACCO DOLLARO CANADESI DOLLARO N ZELANDA DOLLARO AUSTRALIANO RAND SUDAFRICANO

24,125 269 3,9898 1,4004 1,7662 1,3528 9,6628

G G G G
A A G G A G G

FTSE ITA ALL SHARE -1,97%
20.425,4

FTSE ITA MID CAP -1,48%
23.066,2

FTSE ITALIA STAR -1,67%
11.600,96

FTSE MIB
19.692,52

-2,01%

T
M TAMBURI M TAS G TBS GROUP M TELECOM ITALIA M TELECOM ITALIA RSP M TELECOM ITALIA MEDIA L TELECOM ITALIA MEDIA RSP L TELEFONICA M TENARIS M TERNA M TERNIENERGIA M TESMEC M TISCALI M TOD’S L TOSCANA FINANZA M TOTAL M TREVI M TXT E-SOLUTIONS

F
M FALCK RENEWABLES L FIAT M FIAT INDUSTRIAL M FIAT INDUSTRIAL PRV L FIAT INDUSTRIAL RSP L FIAT P L FIAT RSP M FIDIA L FIERA MILANO G FINARTE CASA D’ASTE L FINMECCANICA M FINTEL ENERGIA GROUP M FIRST CAPITAL M FNM M FONDIARIA SAI M FONDIARIA SAI RSP M FRANCE TELECOM SA M FULLSIX

INDICI MONDIALI
DOW JONES
New York

EUROSTOXX 50
TITOLO PREZZO VAR. TITOLO PREZZO VAR. TITOLO PREZZO VAR.

0,47%
12.060,8

G
M GABETTI M GAS PLUS M GDF SUEZ M GEFRAN M GEMINA G GEMINA RSP M GENERALI M GEOX L GEWISS G GEWISS OPA11 G GREENVISION G GRUPPO COIN G GRUPPO MINERALI MAFFEI

U
L UBI BANCA G UNI LAND M UNICREDIT M UNICREDIT RSP L UNILEVER M UNIONE ALBERGHI ITALIANI M UNIPOL M UNIPOL P

V
M VALSOIA G VIAGGI DEL VENTAGLIO L VIANINI INDUSTRIA M VIANINI LAVORI G VITA SOCIETA EDITORIALE M VITTORIA ASS L VIVENDI M VRWAY COMMUNICATION

H
M HERA

I
G I GRANDI VIAGGI M IGD G IKF M IL SOLE 24 ORE M IMA M IMMSI M IMPREGILO L IMPREGILO RSP M INDESIT

Y
M YOOX M YORKVILLE BHN

Z
L ZIGNAGO VETRO M ZUCCHI M ZUCCHI RSP

AIR LIQUIDE ALLIANZ ALSTOM ANHEUSER-BUSCH INB ARCELORMITTAL AXA BASF BAYER BBV ARGENTARIA BMW BNP PARIBAS B.SANTA. CENTRAL HISP. CARREFOUR CREDIT AGRICOLE CRH ORD EUR 0.32 DAIMLER AG DEUTSCHE BANK

93,16 93,4 41,915 39,835 22,1 15 62,91 57,48 7,856 63,98 51,75 7,875 26,855 10 14,34 47,56 40,25

-0,47 -0,31 -0,38 -0,41 -0,27 -1,32 -0,6 -0,14 -1,08 -0,31 -0,86 -0,94 -1,58 -0,99 -0,38 0,46 -0,19

DEUTSCHE BOERSE NA DT.TELEKOM ENEL ENI E.ON FRANCE TELECOM GDF SUEZ GENERALI GROUPE DANONE IBERDROLA ING GROEP CERT. INTESA SANPAOLO KON PHILIPS ELECT LVMH MOET HENNESSY MUENCH.RUECKVERS NOKIA CORP

51,76 10,505 4,3 15,72 19,05 14,37 24,135 14,16 52,28 5,985 8,08 1,804 17,72 113,15 102,85 4,05

-0,35 0,24 -5,16 -1,69 -1,06 -0,31 -1,19 -1,8 -0,83 -0,71 -1,39 -0,82 -1,01 0,35 -0,48 -4,3

OREAL REPSOL RWE SAINT-GOBAIN SANOFI SAP AG ST O.N. SCHNEIDER ELECTRIC SIEMENS SOCIETE GENERALE A TELECOM ITALIA TELEFONICA, S.A. TOTAL UNIBAIL-RODAMCO UNICREDIT UNILEVER VINCI VIVENDI

86,39 22,24 37,425 41,42 52 42,29 109,6 91,75 38,765 0,91 16,36 38,055 152,7 1,488 22,345 41,895 18,46

0,62 -0,85 -1,29 -0,77 -0,71 -0,09 -1,04 -0,28 -0,83 -2,1 -0,82 -0,2 -0,42 -2,3 0,07 -1,56 -1,1

NASDAQ
New York

0,53%
2.204,59

FTSE
Londra

-0,38%
5.693,39

HDAX
Francoforte

-0,26%
3.638,23

NIKKEI
Tokyo

0,03%
9.354,32

CAC40
Parigi

-0,63%
3.799,66

DJ STOXX 50
Europa

-0,25%
2.507,84

Dati pervenuti alle ore 20.15

L’INFORMAZIONE il Domani

EMILIA ROMAGNA

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

31

Il piano della Regione con associazioni e strutture di accoglienza e il coordinamento della Protezione civile

Un patto sul territorio per aiutare i profughi
Cibo e assistenza sanitaria, ma anche formazione e insegnamento dell’italiano
C
ibo, alloggio, vestiti, ma anche l’orientamento, l’informazione legale, la mediazione linguistica culturale. Così come l’accompagnamento ai servizi socio-sanitari, educativi e di integrazione sociale, compreso l’insegnamento della lingua italiana, e i tirocini formativi. Da una prima accoglienza “emergenziale” si passa quindi a una più personalizzata, secondo un vero e proprio patto con cui si specificano gli “interventi minimi” che devono essere garantiti dalle strutture a chi richiede la protezione internazionale. È quanto ha stabilito la cabina regionale di regia con un apposito documento di indirizzo. «Accogliere queste persone e dare loro strumenti perché si possano inserire nei territori. Questo è il nostro obiettivo – ha sottolineato l’assessore regionale alle Politiche sociali Teresa Marzocchi – Abbiamo voluto canto alla rete dei Comuni Sprar, dunque – già consolidata da tempo, presente in Emilia-Romagna in tutte le province per circa 300 posti complessivi – per far fronte ai nuovi arrivi è stata attivata una rete regionale con strutture pubbliche e private, della Caritas, degli enti diocesani e dell’associazionismo del terzo settore. Una rete ampia, coerente con la scelta della Regione Emilia-Romagna e degli enti locali di distribuire in modo equilibrato le presenze. Con questa rete ora si concorda di garantire (oltre all’accoglienza già in essere) gli “interventi minimi”, individuati dalla cabina regionale di regia, che possono essere ricompresi nel contributo massimo giornaliero di 40 euro lordi a beneficiario. Saranno quindi le strutture di accoglienza, coordinate dalla Protezione civile e in accordo con gli enti locali del territorio, a condividere (in qualità di “soggetto gestore”) e a sottoscrivere con i migranti il “patto”, in cui si impegnano a garantire l’accoglienza e gli interventi minimi, mentre i beneficiari a loro volta assicureranno una permanenza attiva e partecipativa.

SICUREZZA

Workshop in viale Aldo Moro sulle nuove sperimentazioni adottate in alcune città dell’Emilia-Romagna

Vigili urbani, operazione simpatia su Facebook
La polizia municipale cerca di promuove l’immagine agli occhi dei cittadini
Nè Robocop, e nemmeno dei semplici redattori di multe per divieto di sosta. Gli agenti di polizia m u n i c i p a l e d e l l ’ E m ilia-Romagna stanno lavorando per promuovere il loro lavoro e la loro immagine agli occhi dei cittadini. Anche perchè, molto spesso la conoscenza che si ha del loro lavoro da parte delle persone è molto limitata. In regione sono 4.200, controllano circa 1,3 milioni di veicoli all’anno e 60.000 tra negozi, cantieri e locali. Oltre a trovarsi ad affrontare anche gli incidenti stradali (15.000 quelli senza esiti sulla salute dei cittadini), fanno anche 26.000 ore di educazione stradale all’anno e circa 290.000 controlli di residenza. Ma non è tutto qui, ecco perchè in un workshop che si è svolto ieri mattina in Regione, i vigili hanno fatto il punto sulle nuove sperimentazioni avviate in alcune città dell’Emilia-Romagna e posto le basi per le nuove attività. In alcune città, approfittando

40 euro
Il contributo lordo giornaliero per ogni singolo ospite
collegare la ricorrenza della giornata mondiale del rifugiato del 20 giugno con l’attualità: presentiamo il “patto” per l’accoglienza, con cui ospitiamo persone che entrano in un percorso. Persone a cui proponiamo la sperimentazione di tirocini formativi e di orientamento, con copertura assicurativa; ma anche l’inserimento, in questi primi sei mesi, in attività di volontariato: pensiamo – ha concluso l’assessore – possa essere un’esperienza molto utile sia per le persone accolte, che per la società che li accoglie». «Da metà aprile a oggi sono circa mille le persone accolte in Emilia-Romagna, nell’ambito dell’accordo nazionale per la gestione dell’emergenza libica – ha ricordato l’assessore alla Protezione civile Paola Gazzolo – Con i nuovi arrivi di questa settimana supereremo i 1100 migranti; siamo dunque già nella seconda fase di accoglienza del piano nazionale, che per l’Emilia-Romagna prevede il raggiungimento di una quota massima di 1520 persone. Stiamo rispettando l’obiettivo dell’accoglienza “diffusa” su tutto il territorio; accoglienza che – ha concluso l’assessore – grazie agli enti locali e alle strutture, viene gestita senza creare tensioni, in modo umano ed efficiente». Sulla base dei criteri stabiliti dalla cabina di regia regionale e delle intese con le Province e i Comuni, in raccordo con le Prefetture, sono state individuate le strutture di accoglienza appositamente convenzionate (oltre 100, in circa 75 Comuni) e le rispettive destinazioni. Ac-

I dati
4200 agenti, 1,3 milioni di veicoli controllati in un anno e 26 mila ore di educazione stradale

L’idea
Portare una persona multata in ricognizione per far vedere che il lavoro non è solo punitivo

del lavoro di accertamento delle residenze, gli agenti hanno iniziato a diffondere depliant informativi ai nuovi residenti. Un’altra attività originale è stata quella di portare un cittadino, magari recentemente multato, in una ricognizione standard, per far vedere che il lavoro della Pm non è solo punitivo. Il prossimo passo sarà invece la redazione delle linee guida che varranno per tutti i comando del territorio regionale. Questo grazie all’or ganizzazione di gruppi di lavoro tra agenti che raccoglieranno idee loro e dei colleghi anche attraverso forum tematici, e-mail, una bacheca virtuale, una pagina facebook, e una dedicata sul sito web regionale.

SAN MARINO

La risoluzione dei consiglieri del Pd invita a puntare su innovazione, sicurezza e legalità

«La Giunta sostenga l’edilizia in crisi»
In tre anni perso il 21% di investimenti e in soli 6 mesi 4mila addetti
Il Consigliere regionale Tiziano Alessandrini e il Presidente del Gruppo PD alla Regione Emilia-Romagna Marco Monari (nella foto) hanno presentato in Assemblea Legislativa una Risoluzione per il rilancio del settore edilizio. «Il settore edilizio è fra quelli che maggiormente hanno risentito dell’attuale crisi economica» affermano. «La Regione Emilia-Romagna in questi mesi ha garantito un consistente sostegno al comparto ma l’ultimo Rapporto Ance ER mostra che la crisi non è finita: fra 2008 e 2011 è andato perso più del 21% del volume di investimenti e nel primo semestre 2010 si registra un calo di 4000 operatori del settore (su 127.000 unità totali)» spiega Monari. «Il rilancio dell’edilizia oggi – proseguono i firmatari della Risoluzione - non può prescindere dal connubio con le nuove tecnologie, è fondamentale garantire livelli professionali adeguati e competenze crescenti degli operatori del settore» «Con la risoluzione presentata dal Gruppo PD – concludono Alessandrini e Monari - invitiamo la Giunta regionale a proseguire nel sostegno al rilancio del settore edilizio attraverso azioni che mirino a favorire qualità, innovazione e professionalizzazione degli operatori, a monitorare i risultati ottenuti dall’applicazione delle nuove norme in materia di sicurezza dei cantieri e legalità e a verificare nel tempo, di concerto con i professionisti, gli operatori del settore e le Istituzioni coinvolte, la possibilità di procedere ad ulteriori snellimenti amministrativi e riduzioni di oneri senza compromettere la sicurezza e la legalità».

ì
La mappa della Regione con la distribuzione delle strutture su tutto il territorio dell’Emilia Romagna

Conclusa la visita del Pontefice
«Nel momento in cui lascio il territorio della Repubblica di San Marino, al termine della mia breve ma intensa visita pastorale, desidero esprimere alle loro Eccellenze, alle istituzioni e all’intera popolazione la mia viva gratitudine per la calorosa accoglienza». Sono le parole di congedo che Papa Benedetto XVI ha affidato ad un messaggio rivolto ai Capitani Reggenti inviato domenica al termine della sua visita sul Titano.

IL’INFORMAZIONE il DomaniI
4.8

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

La tua città... la tua radio Info 059.221800

CULTURA & SPETTACOLI
E-mail spettacolimodena@linformazione.com

4.8

La tua città... la tua radio Info 059.221800

MODENAMOREMIO Questa sera appuntamento in centro storico. Protagonista anche la danza

IN BREVE Mostra di foto sul mercato
E’ stata inaugurata ieri pomeriggio in via dei Servi 5, nel cortile di Palazzo Carandini, sede di alcuni uffici del Banco San Geminiano, la mostra fotografica di Claudio Carelli dal titolo «Il mercato Albinelli», che resterà aperta fino al 10 luglio dal lunedì al venerdì, negli orari 8,30-13 e 14,30-17.

Notte live per la Festa della Musica
Dal jazz al rock: concerti in tutte le piazze. Apertura prolungata dei negozi
uovi spettacoli musicali in ranno in Largo Porta Bologna, centro storico. Dopo il mentre i ballerini della Scuola successo di martedì scorso, di Danza Centro La Fenice sache ha richiamato all’ombra ranno in via Taglio per una sugdella Ghirlandina tanti giovam- gestiva urban dance. Infine coni e famiglie, Modenamoremio me lo scorso martedi le note torna a stupire con un altro in- dei Gringo, emergente band etenso programma di iniziative i- miliana, risuoneranno tra gli tineranti: da non perdere in street bar di via Gallucci. Semprogramma questa sera sempre pre questa sera in piazza XX Setnel cuore di Modena. L’evento tembre, grazie al programma si snoderà da Largo Muratori a «Notti d’inizio estate», l’evento Piazza Mazzini, da Piazza Mat- nell’evento curato da Maria Cateotti a Largo Porta Bologna, da rafoli, si potrà assistere anche a Largo San Giorgio a via Canali- «Modena dance» dagli anni 70 ai 2000. I famosi no e via Galdj Enzo Perlucci. Gli spetNove punti di sueder e Dietacoli iniziego Ferrari ci ranno a partianimazione. In via faranno rivire dalle 21 e si Gallucci suonano vere la musica c o n cl u d e ra ndi quegli anni no alle 23. In i Gringo grazie anche concomitanza al l’an im az iocon la Festa Europea della Musica, il pro- ne di Antoine e la preziosissima gramma prevede 9 punti di ani- partecipazione dei ballerini mazione: largo Muratori avrà della Polisportiva Modena Est. come protagonista il Duo Jazz Il palco sarà arricchito inoltre di Cesare Vicenti e Morris alla dalle suggestive lampade di voce, in Piazza Mazzini si esibi- Carlo Baldassarri e le opere rà l’Accademia Danza Studio dell’artista modenese Roberta con uno spettacolo di break Diazzi. I Martedì di Giugno sodance e hip hop, l’alternative no patrocinati dall’assessorato sound dei Cigarilla travolgerà Politiche Economiche del Covia Canalino e la musica dei My mune di Modena. Per l’occasioFunny Valentine arricchiranno ne numerosi negozi Modenala splendida cornice di Largo moremio effettueranno un’aSan Giorgio. I Mars 157 suone- pertura prolungata.

N

Un’immagine di via Farini durante un concerto di martedì scorso organizzato dall’associazione di promozione del centro

Pensieri di un recluso
Oggi alle 21 presso «Amici del Libro» in via San Giovanni Bosco 153 Luca Setti presenta «Pensieri da gabinetto, musica da camera»: la giornata di un uomo recluso, con i propri ricordi e le proprie stravaganti passioni, nella villa di famiglia.

EVENTO Dalle 17,30. C’è anche il concorso per il cappello più originale: in palio 200 euro

Pittori e canzoni, via Selmi come Montmartre

Chitarra d’autore a San Felice
Secondo concerto dal vivo oggi alle 21,30 nel cortile del castello estense di San Felice per il festival «Suonivisioni» con Paolo Sereno, chitarrista acustico e uno dei migliori autori della sua generazione. Con la sua tecnica particolarissima del fingerstyle ha raggiunto il successo internazionale, grazie soprattutto alle sue interpretazioni delle colonne sonore dei film più celebri.

V

ia Selmi come Montmartre, il celebre quartiere parigino ‘culla’ della vita bohémienne e luogo di ispirazione per eccellenza di grandi artisti e pittori. Questo pomeriggio, dalle 17,30 alle 23,30, chi passeggerà lungo la via si ritroverà a scoprire carosello di immagini e colori e sarà accompagnato da splendide melodie. I pittori dei circolo artistico «Il Muraglione», infatti, si esibiranno in un’ estemporanea guidati dalle note della fisarmonica e da dolci melodie can-

tate da una voce femminile. Le signore, invitano i commercianti di via Selmi che hanno organizzato l’evento, potranno vestirsi con i colori dell’estate e indossare un cappello che tengono nell’armadio. In questo modo potranno partecipare al concorso che premierà il cappellino più originale. In palio c’è un buono di 200 euro da spendere in un negozio di via Selmi promotore dell’iniziativa. L’evento è stato patrocinato dal Comune di Modena.

PROGRAMMA Dal pomeriggio esibizioni per tutti i gusti all’ombra della Ghirlandina ORIGINALE Due serate da non perdere organizzate dall’associazione «Amici della Musica»

E in Redecocca omaggio a De Andrè Percussioni al Palazzo Santa Margherita
Inizio alle 21, mentre alle 21,30 in Pomposa sul palco i «Max Marmiroli trio» Dopo l’ «Icarus Duo», sarà la volta dell’artista giapponese Kuniko Kato

O

ggi, come abbiamo annunciato nei giorni scorsi, Modena partecipa alla Festa europea della musica, una pacifica invasione di note nelle vie, nei vicoli e nelle piazze del centro. Si inizia alle 17.30 in largo Muratori con il dj set reggae della «Bizzarri Records» con Lion D, Ras Tewelde e Bizzarri Sound. Alle 18 prende il via ai Giardini Ducali la maratona musicale a cura della «Tenda» dell'assessorato comunale alle Politiche giovanili, che vedrà esibirsi sul palco vari gruppi, mentre alle 18,30 in piazza Grande si esibisce l'orchestra di fiati dell'Istituto superiore di studi musicali «Vecchi-Tonelli» di Modena e Carpi, diretta da Massimo Bergamini, con un repertorio di colonne sonore tratte da celebri film. In piazza Sant'Eufe¥!¦ ¡¨ n   ¤¨ n ¦£¦ gƒw igh ¥  £¦£  ¦ ¥¨v¦i ©¡v£¦ v¨ ¤¡  ¨¥¦¢¥¥¢ ¡  vv ¨  ¡v  § £¨£¤¥ ¦ ¡§¨ g ©¥¦¡¨¥§    ¦¥¤£¡¢ ¡ ƒ

mia, a cura del Centro musica del Comune, alle 19 inizia una rassegna di musica indipendente. Sul palco si alterneranno otto band. L'associazione «Lo sguardo dell'altro» animerà via Malatesta dalle 19 con inaugurazioni di mostre, dj set e performance che culmineranno alle 21 nella «Notte dei Musical», con Daniele Paganelli, Simona Iannone e Giovanni Tardini. In piazza Redecocca si svolgerà il 21 il concerto «Ricordando De Andrè», mentre

alle 21.30 in piazza Pomposa avrà inizio il concerto del «Max Marmiroli trio». Alle 21.15 al chiostro di Palazzo santa Margherita in corso Canalgrande, l'associazione «Amici della Musica» propone un concerto di Abramo Lezzi e Icarus Band dal titolo «Orient-Occident» in collaborazione con il Festival percussione temporanea. Alle 22.30, in prima esecuzione in Italia, l'orchestra giapponese Kuniko Kato si esibirà in «Kuniko Plays Reich».

di Chiara Bazzani

Il cantautore genovese Fabrizio De Andrè

er celebrare la Festa della Musica gli Amici della Musica di Modena hanno preparato quattro concerti in due serate consecutive, oggi e domani, nel chiostro del Palazzo S. Margherita di Modena. I concerti sono realizzati in collaborazione con il Centro Musica del Comune di Modena e il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e Comune di Modena. Stasera, in collaborazione con Festival Percussione Temporanea, saranno proposti due momenti di grande dinamicità. Il primo, a partire dalle 21.15, con Icarus Duo, formato da Simone Beneventi (percussioni) e Giovanni Mareggini (flauti), con la partecipazione di Abramo Lezzi che p r e s e n t a i l p r o g e t t o Orient/Occident, con musiche di Kent Kennan, Lou Harrison, Gareth Farr, Isabel Moundry e Ravi Shankar. Alle 22.30 è la volta di Kuniko Kato, percussionista di grande talento,

P

La percussionista Kuniko Kato

con un’esecuzione in prima assoluta italiana dal titolo “Kuniko plays Reich”, per percussioni e basi registrate, basato su arrangiamenti di Kuniko Kato di musiche di Steve Reich. Premiata in numerosi concorsi Kuniko Kato ha collaborato con compositori e direttori d’orchestra di fama mondiale come Toru Takemitsu, Iannis Xenakis, Seiji Ozawa, oltre che al già citato Steve Reich. Domani dalle 21.15, esibizione degli Agorà Clarinet

Quartet, composto dai clarinettisti Antonio Spaltro, Cosimo Linoci, Davide Braco e Stefano Bergamini. L’Agorà presenta brani da Bernstein a Piazzolla, da Ellington a Brubeck, curando direttamente le trascrizioni per quartetto di clarinetti. Alle 22.30 si esibisce il Taurus Brass Ensemble, quintetto di ottoni formato da Paolo Testa e Marco Milani, Florin Bodnarescul, Diego Bruno e Riccardo Combetto. Ingresso libero.

AA6@9998765 43e2 ('(#10 #$&#)('"&%$# "e€

L’INFORMAZIONE il Domani

SPETTACOLI EMILIA ROMAGNA

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

33

Gestazione “lampo” per il lavoro che ripropone il protagonista de “L’era del porco”

«Adesso vi racconto Bob Dylan»
L’INTERVISTA
Gianluca Morozzi presenterà il suo nuovo libro oggi alle 21 presso la Feltrinelli Librerie di via dei Mille a Bologna

È dedicato all’icona del rock il nuovo romanzo di Morozzi
di Sergio Rotino

BOLOGNA

B

ob Dylan spegne settanta candeline e Gianluca Morozzi lo festeggia con il suo Bob Dylan spiegato a una fan di Madonna e dei Queen (Castelvecchi, pp. 251, euro 16). Uscito da pochissimo, il romanzo viene presentato oggi alle 21 presso la Feltrinelli Librerie di via dei Mille, 12/a, b, c dal narratore bolognese (classe 1971), in compagnia di Alberto Sebastiani, altro estimatore del menestrello di Duluth. Ma il libro in questione non è solo un omaggio al “mito Dylan”. Nelle sue pagine si ritrovano molto dell’universo narrativo morozziano. Ovviamente la musica, ma anche una tarda gioventù scombiccherata descritta perfettamente, supportata da dialoghi che sembrano meccanismi a orologeria e senza dimenticare le ragazze. Appaiono loro e va in scena tutta quella serie di equivoci e problemi capaci di far

impazzire ogni rappresentante maschile. Compreso Lajos, uno dei personaggi-simbolo della fluviale produzione morozziana, che qui torna a macinare disgrazie. La presenza di Lajos fa di Bob Dylan spiegato a una fan di Madonna e dei Queen un sequel de L’era del porco... «Volendo. Ma è nato autonomo, sulla suggestione dell’idea dylaniana iniziale. Di questo romanzo, prima che lo iniziassi, esistevano giusto quattro paginette sparse. Per quanto riguarda Lajos, volevo aggiornare le sue vicende già da un po'. Farlo in questo libro è stata una buonissima occasione». Viste le disgrazie in cui lo fa incappare e il come gliele lancia addosso, sta puntando al trono che fu di Fantozzi? «Magari! Si figuri che conosco a memoria i libri di Fantozzi, so citarne interi brani!» Insomma, riderci sopra è

una delle sue vie letterarie favorite... «Sì, quando non faccio scorrere il sangue e non sventro poveri personaggi innocenti». Usata contro qualcosa di preciso? «Magari contro la pesantezza, l’accademismo, gli scrittori che salgono in cattedra e ti dicono come devi scrivere, ma soprattutto come non devi scrivere, dimenticandosi poi di scrivere...». Lei produce romanzi a getto continuo, viene proprio da chiederle quando ha trovato il tempo di scrivere questa sua ultima fatica... «È stato un esperimento: è l’unico romanzo che non è nato in una delle case in cui ho abitato, seduto alla scrivania, ma interamente scritto sui treni, con un portatile tenuto sulle ginocchia o sulle mensole portavivande, per vedere che effetto faceva, tra novembre e dicembre del 2010. Una gesta-

zione veloce, grandemente aiutata dai ritardi delle ferrovie italiane». Tempisticamente perfetta per festeggiare i 70 anni di Dylan... «Avevamo deciso di farlo uscire proprio a maggio 2011, nella settimana del compleanno. Un modesto omaggio». Perché proprio Dylan? «In ordine sparso: non ne avevo ancora parlato abbastanza, lo amo tantissimo e avevo molte cose da dire su di lui. Peraltro ho cercato di parlare anche del Dylan recente, di quello poco noto degli anni Novanta, di non cristallizzarlo nell’icona Sixties che tutti conoscono e un po’ equivocano». Oltre che un bellissimo elogio a Dylan, al suo essere “congruente in sé”, il romanzo appare come un omaggio al genio e alla sregolatezza in generale. «Amo molto il genio e la sregolatezza. Basta che chi applica la sregolatezza, poi, sia un genio. Pete Doherty certe cose non le può fare, Lou Reed sì. Maradona poteva parlare di sé in terza persona, Lantignotti magari no (e lo faceva!)». Una piccola curiosità. Per caso lei ha sostituito Bruce Springsteen, suo mito personale, con Bob Dylan? «Bruce e Bob convivono in me da sempre senza il minimo problema. Il monoteismo, per me, esiste solo nel calcio».

IL LIBRO Sessantacinque schede per descrivere i tesori della città e altrettante dedicate ai disagi e al degrado

La guida di Bologna, tra bellezze, puzza e pantegane
C’è anche la lista dei difetti nel vademecum felsineo dato alle stampa da Masotti e Rialzo
BOLOGNA Com’è la Biblioteca Salaborsa? «Un lurido vespasiano e un puzzolente dormitorio». E i canali che attraversano la città? «Solo escrementi, rusco e pantegane!». E i sottopassaggi? « Con poco si potrebbero fare concerti, mercatini. Invece niente. Spacciatori e rusco». E la Vespa? Sparita, perché ingoiata dalle buche per terra, «autentici baratri mortali». Siamo quasi all’inizio di Bologna senza vie di mezzo (Pendragon, pp. 157, euro 14) e già gragnolàno scoppole e manrovesci pesanti sulla città felsinea. Altro che “guida turistica anom a l a”, sembra di essere dentro a un tritacarne. Scritto a quattro mani da Danilo “Maso” Masotti e Vasco Rialzo, alias Emanuele Cimatti questo vademecum, che verrà presentato dagli stessi autori domani alle 21.30 presso la libreria.coop Ambasciatori di via Orefici 19, non spara solo a zero su Bologna, non la dipinge solo negativamente. No, diciamo a sua difesa che è un libro prezioso, anche se non è facile capire il perché, e scritto di pancia, cercando di riportare su pagina le cose come le si vedono, come la gente le racconta, evitando quindi le secche del politically correct e arrivando a volte fino allo sgodevole, appunto “senza vie di mezzo”. D’altro canto sono opinioni, e come tali devono essere prese. Anche se, messa in mano a un turista, Bologna senza vie di mezzo potrebbe creare qualche ammaccamento, qualche livido di troppo. Figurarsi in mano a tutti quei bolognesi che credono ancora al mito di una città vivibile, dallo spiccato senso civico ecc. Proprio contro questa immagine di urbanità si battono Masotti e Rialzo. A rischiare di più sembrerebbe quest’ultimo, per aver scritto tutto quello che di negativo si trova fra le vie di Bologna. Per capirci, il libro si compone di 130 “schede” molto umorali: 65 riguardano gli aspetti “positivi” del nostro capoluogo, gli altri 65 tratteggiano quelli “negativi”. Gli esempi riportati poco sopra sono altrettanti no, e sono sciabolate per certi versi condivisibili. «Ho cercato di raccogliere l’umore e i malumori di molti bolognesi – dice Rialzo – poi ho rielaborato le opinioni. In esse compare la costante nostalgia dei miei concittadini per la città di una volta. E io li ho massacrati». Ma non è da prendere sotto gamba nemmeno Masotti, che lavorando di fioretto sulla parte “positiva” di luoghi, locali, personaggi, movida ecc., ne infilza e stecchisce parecchi anche lui. Usa parole più leggere, è vero, non dà dell’ipocrita ai suoi concittadini in modo evidente, siamo d’accordo, però li affoga spesso. Nel brodo dei tortellini (e nel tour del bus turistico). «Bisogna valorizzare il presente e guardare alla Bologna del futuro» dice in coro con Rialzo, però non è che si capisca tanto quale sia, per loro, questa città del futuro. Se ne vedono le radici, questo sì: dialetto da salvaguardare e burattini. E poi? (Sergio Rotino)

IN BREVE

Migranti dai monti
“Dagli Appennini allo Spoon River, storia dell’emigrazione dalla montagna bolognese e modenese tra Ottocento e Novecento” è il titolo del volume del professor Pier Giorgio Ardeni, docente di economia politica e di economia dello sviluppo presso l’Università di Bologna, che verrà presentato oggi a Bologna, alle 17,30, nell’Aula Absidale di S. Lucia (via de’ Chiari, 25/a). Alla presentazione interverranno Silvia Bartolini, presidente della Consulta degli Emiliano- Romagnoli nel mondo, Francesco Berti Arnoaldi Veli, per il gruppo di studi “Gente di Gaggio”, Alberto De Bernardi professore di Storia Contemporanea dell’Università di Bologna.

Danilo “Maso” Masotti

Vasco Rialzo

CINEMA

“Ovosodo” il primo film sul Crescentone
Dopo il “live” di Benigni partono le proiezioni estive in piazza Maggiore
Sull’entusiasmo del live di Roberto Benigni– inaugurazione in grande per il cartellone di “Sotto le stelle del cinema” – prendono il via a Bologna i film in Piazza Maggiore, e proprio con l’omaggio a Bob e Nico (titolo, questo, della mostra che celebra Roberto Benigni e Nicoletta Braschi a Palazzo Pepoli): stasera (alle 22) in programma il successo targato Paolo Virzì Ovosodo, interpretato da una Nicoletta Braschi poi vincitrice del David di Donatello come migliore attrice non protagonista (introdurrà la proiezione il protagonista del film Edoardo Gabbriellini); a seguire, il secondo episodio di Myster y Train di Jim Jarmusch, dove ritroviamo Nicoletta nel ruolo di una giovane vedova italiana che viaggia con il marito in una bara. Ritroveremo assieme Roberto Beningi e Nicoletta Braschi interpreti del film Il piccolo Diavolo assieme a Walter Matthau e John Lurie (domani alle 22, presentato da Giuseppe Bertolucci), seguito d al l ’episodio I militi, dal film Tu mi turbi.

Franz Campi a S.Domenico
Alle 21, per il ciclo “Musica alle Absidi”, in piazza San Domenico, proprio all’angolo delle Absidi e in programma il “Recital” di Franz Campi, un “live” ricco di ironia e ritmo, con monologhi e omaggi a Giorgio Gaber, Fabrizio De Andrè, Paolo Conte, Fred Buscaglione, Ligabue, Jannacci. Accompagneranno Franz Campi Maurizio Degasperi (piano), Claudio Malaguti (chitarra elettrica), Ernesto Geldes Illino (batteria), Vincenzo Germano (basso).

Nicoletta Braschi in “Ovosodo”

34

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

TELEVISIONE
CANALE 5 ITALIA 1
MATTINA
06:10 06:40 08:20 11:25 12:25 12:58 13:00 13:02 13:40 THE SLEEPOVER CLUB BAYWATCH CARTONI ANIMATI UNA MAMMA PER AMICA STUDIO APERTO METEO STUDIO SPORT ANTICIPAZIONI STUDIO SPORT DETECTIVE CONAN

L’INFORMAZIONE il Domani RETEQUATTRO
MATTINA
06:30 07:00 07:30 08:25 09:50 10:45 11:20 MEDIA SHOPPING VITA DA STREGA MIAMI VICE NIKITA GIUDICE AMY RICETTE DI FAMIGLIA BENESSERE IL RITRATTO DELLA SALUTE TG4-METEO-TG4 VIE D'ITALIA NOTIZIE SUL TRAFFICO CARABINIERI DISTRETTO DI POLIZIA IL TRIBUNALE DI FORUM ANTEPRIMA

LA 7
MATTINA
06:00 TG LA7/METEO/ OROSCOPO/TRAFFICO INFORMAZIONE 06:55 MOVIE FLASH 07:00 OMNIBUS 07:30 TG LA7 09:45 COFFEE BREAK 10:30 (AH)IPIROSO 11:25 CHICAGO HOPE 12:30 MAC GYVER 13:30 TG LA7

MATTINA
06:30 06:45 07:00 07:35 08:00 09:00 09:55 TG 1 UNOMATTINA ESTATE TG 1-TG 1 L.I.S. TG PARLAMENTO TG 1-TG1 FOCUS TG 1-TG 1 - FLASH RELAZIONE ANNUALE DELL'AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO UN CICLONE IN CONVENTO LA CASA DEL GUARDABOSCHI DON MATTEO 5 TG-TG1 ECONOMIA VERDETTO FINALE OMAN TG PARLAMENTO TG 1-CHE TEMPO FA LE SORELLE MCLEOD IL COMMISSARIO REX REAZIONE A CATENA TELEGIORNALE DA DA DA

MATTINA
06:00 07:00 07:01 09:35 10:20 10:35 10:50 11:00 11:15 11:20 11:25 13:00 13:30 13:50 14:00 14:50 15:35 16:20 17:05 17:45 17:50 18:45 19:35 20:25 20:30 INDIETRO TUTTA CARTOON FLAKES CARTONI ANIMATI AMERICAN DREAMS RAI EDUCATIONAL TG 2 MEDICINA 33 TG 2 COSTUME E SOCIETÀ SÌ, VIAGGIARE TG 2 EAT PARADE CARTONI ANIMATI TG 2 - GIORNO TG 2 COSTUME E SOCIETÀ MEDICINA 33 GHOST WHISPERER ARMY WIVES TOP SECRET LAS VEGAS ONE TREE HILL TG 2 FLASH L.I.S. RAI TG SPORT-TG 2 COLD CASE SENZA TRACCIA ESTRAZIONI DEL LOTTO TG2 -20.30

MATTINA
06:00 RAI NEWS 06:10 NEWS RASSEGNA STAMPA 06:30 IL CAFFÈ DI CORRADINO MINEO 08:00 RAI 150 ANNI 09:00 DIECI MINUTI DI... 09:10 AGORÀ 11:00 APPRESCINDERE 11:10 TG3 MINUTI-TG3 12:25 LE STORIE DIARIO ITALIANO 13:00 CONDOMINIO TERRA 13:10 LA STRADA PER LA FELICITÀ

MATTINA
06:00 07:55 07:57 07:58 08:00 08:40 09:11 11:00 13:00 13:39 13:41 14:10 14:46 16:30 18:00 18:50 19:44 19:45 20:00 20:30 20:31 PRIMA PAGINA TRAFFICO METEO 5 BORSE E MONETE TG5 - MATTINA FINALMENTE SOLI I PANTALONCINI A TUTTO GAS FORUM TG5 METEO 5 BEAUTIFUL CENTOVETRINE BE MY BABY POMERIGGIO CINQUE TG5 - 5 MINUTI CHI VUOL ESSERE MILIONARIO TG5 - ANTICIPAZIONE CHI VUOL ESSERE MILIONARIO TG5 METEO 5 PAPERISSIMA SPRINT

11:25 12:00 12:02 13:00 13:50

10:50 11:40 12:35 13:30 14:10 15:00 16:50 17:00 17:15 17:55 18:50 20:00 20:30

POMERIGGIO
14:10 I SIMPSON 15:00 HOW I MET YOUR MOTHER 15:30 GOSSIP GIRL 16:20 O.C. 17:10 HANNAH MONTANA 17:35 JONAS L.A. 18:05 LOVE BUGS 18:28 STUDIO APERTO 18:58 METEO 19:00 STUDIO SPORT 19:25 C.S.I. MIAMI 20:20 THE MENTALIST

POMERIGGIO

POMERIGGIO
13:55 IL GRANDE FREDDO 16:00 CHIAMATA D'EMERGENZA 16:20 MOVIE FLASH 16:25 JAG - AVVOCATI IN DIVISA 18:25 CUOCHI E FIAMME 19:30 G DAY 20:00 TG LA7 - INFORMAZIONE 20:30 OTTO E MEZZO

POMERIGGIO

POMERIGGIO
TG R-TG3 FIGU TG3 LIS WIND AT MY BACK RUGANTINO GEOMAGAZINE 2011 METEO 3-TG3-TG R BLOB SABRINA VITA DA STREGA 20:35 UN POSTO AL SOLE 14:00 14:50 15:00 15:05 15:50 17:35 18:55 20:00 20:15

POMERIGGIO
14:05 FORUM 15:10 FINALMENTE ARRIVA KALLE 16:15 SENTIERI 16:45 UNA FAMIGLIA NEL WEST: UN NUOVO INIZIO 18:50 TG4-METEO-TG4 19:35 TEMPESTA D'AMORE 20:30 RENEGADE

POMERIGGIO

SERA
21:20 REX

SERA
21:05 THE CORE

SERA
21:05 BALLARÒ

SERA
21:11 MIRACOLO A NOVEMBRE

SERA
21:10 WIND MUSIC AWARDS

SERA
21:10 INFELICI E CONTENTI

SERA
21:10 CROSSING JORDAN

23:10 PASSAGGIO A NORD-OVEST

23:20 TG 2 23:35 TI VA DI PAGARE?

NOTTE
00:15 TG 1 - NOTTE 00:45 CHE TEMPO FA 00:50 APPUNTAMENTO AL CINEMA 00:55 SOTTOVOCE 01:25 RAI EDUCATIONAL SCRITTORI PER UN ANNO 01:55 MILLE E UNA NOTTE 04:50 DA DA DA

NOTTE
TG PARLAMENTO THE NINE METEO 2 APPUNTAMENTO AL CINEMA 02:15 TURBO - DELITTO VIA INTERNET 03:40 TG 2 EAT PARADE 03:55 SECONDO CANALE 01:15 01:25 02:05 02:10

23:15 TG REGIONE 23:20 TG3 LINEA NOTTE ESTATE 23:55 CORREVA L'ANNO

23:30 DONNE, REGOLE... E TANTI GUAI!

NOTTE
00:30 HUGH LAURIE: DAL DR. HOUSE AL BLUES 01:30 POKER1MANIA 02:20 STUDIO APERTO LA GIORNATA 02:35 V.I.P. 03:20 MEDIA SHOPPING 03:35 AMERICAN DAD 05:30 MEDIA SHOPPING 05:45 THE SLEEPOVER CLUB

23:25 I BELLISSIMI DI R4 23:30 PERDIAMOCI DI VISTA

23:10 IN PLAIN SIGHT PROTEZIONE TESTIMONE

NOTTE
01:30 02:00 02:01 02:41 03:47 04:00 05:31 05:44 05:45 TG5 - NOTTE METEO 5 NOTTE PAPERISSIMA SPRINT HUFF MEDIA SHOPPING NATI IERI TG5-NOTTE-REPLICA METEO 5 NOTTE MEDIA SHOPPING

NOTTE
01:47 TG4 NIGHT NEWS 02:12 IL PENTITO 04:09 MEDIA SHOPPING 04:26 COME ERAVAMO 05:20 TG4 NIGHT NEWS 05:40 GIORNALISTI

NOTTE
00:10 TG LA7 00:20 MOVIE FLASH 00:25 N.Y.P.D. BLUE 01:30 OTTO E MEZZO 02:10 G DAY 02:40 LA7 COLORS

NOTTE
00:45 APPUNTAMENTO AL CINEMA 00:55 RAI EDUCATIONAL GAP 01:25 PRIMA DELLA PRIMA 01:55 FUORI ORARIO 02:00 RAINEWS 03:40 RIFLETTENDO CON

MTV
MATTINA
07:00 07:05 08:00 10:00 12:00 12:05 13:00 13:05 14:00 14:05 15:00 15:05 16:00 17:00 18:00 NEWS ONLY HITS OFFICIAL TOP 20 ONLY HITS MTV NEWS IF YOU REALLY KNEW ME MTV NEWS DISASTER DATE MTV NEWS SCRUBS MTV NEWS 16 AND PREGNANT TEEN MOM MADE MTV MOBILE CHAT 19:00 MTV NEWS 19:05 DEAD NOTE 20:00 16 AND PREGNANT

Modena
ANTENNA 1
MATTINA
06:30 E TG MODENA 07:00 BUONGIORNO EMILIA ROMAGNA 11.50 LISCIO COME L'OLIO 13:45 E TG MODENA 13.45 12:45 AGHÈ BARBI

TV

SERA
21:00 MY LIFE AS LIZ 22:00 SKIN 23:00 SPECIALE MTV NEWS 23:30 SOUTH PARK

TRC
MATTINA
11:30 GIALLI A M'ARCORD

POMERIGGIO

NOTTE
00:30 REPORTAGE IL TESTIMONE 01:30 JERSEY SHORE 02:30 ONLY HITS 05:45 NEWS

POMERIGGIO
14:00 TRC 14:20 METEO 14:30 COMUNICHIAMO 18:05 AGHÈ BARBI 18:30 TRC SPORT 19:30 TRC 19:55 METEO

POMERIGGIO
14:00 PROMOZIONALI 14:20 E TG MODENA

CINEMA 1
MATTINA
07:00 07:20 09:00 09:15 11:05 12:40 13:05 15:25 17:05 17:25 18:55 21:00 THE TWILIGHT SAGA: ECLIPSE - SPECIALE FLYING BY - LA MUSICA DEL CUORE THE KARATE KID - SPECIALE LEI E' TROPPO PER ME IL PARADISO ALL'IMPROVVISO THE TWILIGHT SAGA: ECLIPSE - SPECIALE JERRY MAGUIRE FLYING BY - LA MUSICA DEL CUORE THE KARATE KID - SPECIALE SERIOUS MOONLIGHT IRON MAN 2 SKY CINE NEWS - SERIE TV

SPORT 1
MATTINA
06:00 09:00 10:00 10:30 12:30 13:30 14:30 15:30 16:00 16:30 17:00 17:30 18:00 18:30 19:00 SERIE A REVIEW SPECIALE CALCIOMERCATO PREMIER LEAGUE WORLD ARGENTINA - ALBANIA SERIE A REMIX - SPECIALE LAZIO SERIE A REMIX - SPECIALE LAZIO SPECIALE CALCIOMERCATO FAN CLUB ROMA FAN CLUB NAPOLI FAN CLUB FIORENTINA FAN CLUB JUVENTUS FAN CLUB MILAN FAN CLUB INTER GOAL DEEJAY CILE - ESTONIA

15.05 PROMOZIONALI 19:00 SPORTODAY MODENA 19:12 METEO 19:20 E TG MODENA 19.20 20:00 SPORTODAY MODENA 20:15 METEO

SERA
20:20 È TG MODENA

SERA
20:00 TRC SPORT

POMERIGGIO

POMERIGGIO

SERA
21:10 BRIGHT STAR 23:20 MANOLETE

SERA
21:00 SERIE A REMIX - SPECIALE NAPOLI 22:00 SERIE A REMIX - SPECIALE NAPOLI 23:00 SPECIALE CALCIOMERCATO (DIRETTA) 20.45 SASSUOLO 7 21.05 MAGAZINE RAVENNA 21.45 MAGAZINE MOTORI AUTO 22.40 E TG MODENA 20:15 TG NORD EST 21:00 TRC 21:15 OBIETTIVO SALUTE 22:30 CALCIO:TELEC. SASSUOLO

NOTTE
00:45 01:00 02:25 02:40 05:00 ALDO, GIOVANNI E GIACOMO - EXTRA SERIOUS MOONLIGHT THE KARATE KID - SPECIALE APOCALYPTO LEI E' TROPPO PER ME

NOTTE
00:00 LA STORIA DELLA COPA AMERICA 02:00 PREMIER LEAGUE GOL OF THE SEASON 03:00 SERIE A REVIEW

NOTTE
00.45 MAGAZINE MOTORI AUTO

NOTTE
23:30 TRC

L’INFORMAZIONE il Domani
FONTE EMILIA-ROMAGNA

AGENDA
RILEVAZIONE PIACENZA PARMA

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

35

il Meteo in Regione

DATI POLVERI SOTTILI (PM10) NELLE ULTIME 24 ORE 19/06/2011

-17

OGGI
Cielo: in prevalenza sereno con formazione di cumuli di bel tempo sul crinale appenninico. Precipitazioni: assenti. Visibilità: buona. Temperature: massime in lieve aumento, valori compresi tra 28 e 31 gradi. Venti: deboli variabili nell' entroterra, a regime di brezza lungo al fascia costiera. Mare: poco mosso.
MAX MIN

DOMANI
Cielo: sereno o poco nuvoloso con locali velature. Precipitazioni: assenti. Visibilità: buona. Temperature: massime in aumento, valori compresi tra 28 e 33 gradi. Venti: deboli a prevalente regime di brezza. Mare: poco mosso.

REGGIO

NELL’EMILIA

16 34 19 18

MODENA BOLOGNA IMOLA

TEMPERATURE

BOLOGNA

31 18

MODENA

MAX MIN

31 17

REGGIO

MAX MIN

31 16

PARMA

MAX MIN

30 16

Limite di legge 50 - I valori sono espressi in µg/m3

OROSCOPO
ARIETE
21 MARZO-20 APRILE

Chi è single potrebbe fare un incontro molto importante che darebbe una svolta seria alla sua vita sentimentale, finora piuttosto 'frivola'. La giornata sarà segnata da questo evento e avrete poco tempo e voglia per concentrarvi su altro. Venere vi fa nascere dentro un'improvvisa e intensa simpatia. Quando siete in mezzo agli altri, questa dote esce all'esterno e vi rende brillanti, facendovi splendere. I vostri amici sono i primi ad esserne contenti, facendosi contagiare. Vita di coppia movimentata, anche perchè gli equivoci e le scenate sono all'ordine del giorno. Per fortuna siete più socievoli del solito e godete della compagnia di persone molto simpatiche, al lavoro o a scuola. Un po' d'audacia rende vincenti quanti di voi sono single, e fa apprezzare dal partner chi è in coppia. L'importante è che, resi così battaglieri da Marte, non finiate per litigare, magari con un amico cui tenete molto. Bene lo sport!
PAUL

LEONE
23 LUGLIO-22 AGOSTO

Se volete approfondire un certo rapporto, è il giorno adatto per vincere la timidezza e le difese della persona che vi interessa. Se avete in mente di cambiare lavoro o indirizzo di studio, potete trovare lo spunto che cercate !

SAGITTARIO
23 NOVEMBRE-21 DICEMBRE

Oggi chi vi ama ha bisogno di sentirsi rassicurato. Fategli sentire che gli siete vicino, anzi 'under the skin', sotto la pelle, come dice una vecchia canzone di Frank Sinatra. Abbracciatelo stretto e dategli un bacio che duri... tutta la vita! In amore potreste ficcarvi in situazioni pericolose e complesse. Attenzione soprattutto per i nati nella seconda decade, ci metterete poco a dichiarare il vostro amore ad una persona che poi vi farà soffrire non poco.

TORO
21 APRILE-20 MAGGIO

Il partner vi vuole bene e farebbe di tutto pur di rendervi felici, ma approfittarsene, oltre ad es23 AGOSTO-22 SETTEMBRE sere poco etico, è anche poco costruttivo per il vostro rapporto. Quindi, anche se a malincuore, dovete rinunciare a qualche vostra richiesta!

VERGINE

CAPRICORNO
22 DICEMBRE-20 GENNAIO

GEMELLI
21 MAGGIO-21 GIUGNO

Vi colpirà una persona che credevate ormai perduta o appartenente al vostro passato. Nella realtà si 23 SETTEMBRE-23 OTTOBRE rivelerà più che mai presente. Per tutti voi l'amore è importante e ve ne renderete conto oggi, durante questo incontro. Attenzione alle spese eccessive.

BILANCIA

Luna, Venere e Marte, suonano una piacevole sinfonia. Approfittate per concedervi un romantico 21 GENNAIO-19 FEBBRAIO tete a tete con chi vi ama. Se davvero lo desiderate, avete l'opportunità di mettere un po' di pepe nella vostra vita sentimentale...

ACQUARIO

CANCRO
22 GIUGNO-22 LUGLIO

Le vostre fortune son dovute a Mercurio. In amore, meglio evitare troppi discorsi e prendere dolce24 OTTOBRE-22 NOVEMBRE mente tra le braccia chi amate. Cercate di concentrarvi su lavoro, dove potrete sfruttare un momento propizio. Bene la forma!

SCORPIONE

Assolutamente protesi verso il lavoro, rischiate di trascurare gli affetti. D'accordo che per voi il lavoro 20 FEBBRAIO-20 MARZO è molto importante ed è proprio in questo settore che realizzerete gran parte dei progetti perseguiti da tempo, cercate però di rimediare in serata.

PESCI

CINEMA
MODENA SUPERCINEMA ESTIVO LA SCUOLA E' FINITA Rassegna ASTRA MULTISALA Chiusura estiva FILMSTUDIO 7B Chiusura estiva MICHELANGELO I GUARDIANI DEL DESTINO RAFFAELLO MULTISALA LIBERA USCITA 059/306354 ore 21,45 059/216110 059/236291 059/343662 fer.20,20-22,30 fest.16-18,10-20,20-22,30

sab. fest.15,40-18,10-20,20 fer.18,10-20,20 (no merc. E giov.) UNA NOTTE DA LEONI 2 sab. fest.15,30-17,40-20,30-22,40 sab. ult.0,50 fer.17,40-20,30-22,40 PIRATI DEI CARAIBI: OLTRE I CONFINI DEL MARE sab.15,10-17,40 20,25-22,30 fer.17,40-20,25-22,30 merc. Giov.17,40-20,25 GARFIELD - IL SUPERGATTO sab.15,35-17,45-20 fest.15,10-16,50 fer.17,45 (no mart. merc. giov.) RED fer. fest. 22,55 (no merc. E giov.) BOMPORTO COMUNALE Chiusura estiva CARPI ARISTON Riposo CAPITOL I GUARDIANI DEL DESTINO CORSO Riposo EDEN Chiusura estiva SPACE CITY MULTISALA X-MEN (L'INIZIO) PRIEST (3D) LIBERA USCITA 059/303696

MEDOLLA FACCHINI ESTIVO IL RAGAZZO CON LA BICICLETTA MIRANDOLA ARENA CINE ESTATE Prossima apertura NONANTOLA ARENA Riposo PAVULLO WALTER MAC MAZZIERI Riposo RAVARINO ARCADIA Riposo ROVERETO LUX Riposo SAN FELICE SUL PANARO COMUNALE Riposo SASSUOLO CARANI Riposo SAN FRANCESCO Chiusura estiva SAVIGNANO SUL PANARO BRISTOL Riposo SESTOLA BELVEDERE Riposo SOLIERA ITALIA Riposo ZOCCA ANTICA FILMERIA ROMA Riposo

Eventi
ore 21,30
TEATRO COMUNALE DI MODENA Biglietteria del Teatro Comunale, tel. 059 203 3010, fax 059 203 3011 biglietteria@teatrocomunalemodena.itwww.teatrocomunalemodena.it PIAZZA ROMA MODENA 30 giugno PAOLO CONTE --28 luglio FRANCO BATTIATO PIAZZA GRANDE MODENA 14 luglio VINICIO CAPOSSELA ore 19,00 ore 21,30

059-548859-549053

0536/304034

ore 21,00

059/357502 fer.20,20-22,30 merc.18,10-20,20-22,30 sab. fest.16-18,10-20,20-22,30 THE TREE OF LIFE fer.20-22,40 merc. Sab. fest.17,20-20-22,40 L'ULTIMO DEI TEMPLARI fer.20,30-22,30 merc.18,30-20,30-22,30 sab. fest.16,30-18,30 20,30-22,30 PIRATI DEI CARAIBI: OLTRE I CONFINI DEL MARE fer.20-22,40 merc. sab. fest.17,20-20-22,40 LONDON BOULEVARD fer.20,20-22,30 merc.18,10-20,20-22,30 sab. fest.16-18,10-20,20-22,30 X-MEN (L'INIZIO) fer.20-22,30 merc. Sab. fest.17,30-20-22,30 SALA TRUFFAUT Chiusura estiva VICTORIA CINEMA L'ULTIMO DEI TEMPLARI UNA NOTTE DA LEONI 2 LIBERA USCITA PRIEST (3D) X-MEN (L'INIZIO) 059/239222 ore 20,30 059/454622 sab. fest.15,40-17,50-20,35-22,45 sab. ult.0,55 fer.17,50-20,35-22,45 mart.17,30-21 film in lingua originale sab. fest.15,20-17,35-20,20-22,35 sab. ult.0,55 fer.17,35-20,20-22,35 sab. fest.15,45-18-20,30-22,40 sab. ult.0,50 fer.18-20,30-22,40 sab.15-17,35-20,15-21,30-22,45-0,30 fest.15-17,35-18,30-20,15-21,20-22,45 fer.17,35-20,15-21,20-22,45 mart.17,35-20,15-22,45 sab. fest.15,45-18-20,40-22,45 sab. ult.0,55 fer.18-20,40-22,45 merc.22,45

059/680546 059/687113 fer.21 ven. sab.20,20-22,30 fest.16-18,10-20,20-22,30 059/689167 059/650571 059/6326257 fer.20,15-22,40 fest.17,45-20,15-22,40 fer.20,30-22,30 fest.16,30-18,30-20,30-22,30 fer.20,30-22,30 fest.16,30-18,30-20,30-22,30 059/926872

059/775510

059/671487

I LUOGHI SACRI DEL SUONO 2011 (Fino al 23 giugno 2011) CHIESA DI S. AGOSTINO 23 giugno ore 21,15 CORO LUIGI GAZZOTTI ARTE RESOLUTA CHIESA DI S.AGOSTINO 23 giugno ore 21,15 Coro Luigi Gazzotti & Arte Resoluta Franz Joseph Haydn: Missa in Angustiis ACETAIA GIUSTI Lesignana (Modena) , Via Quattroville, 155 -059 840135 24 giugno SILVIA MAZZON - EMANUELE SEGRE Violino-Chitarra Niccolò Paganini, Mauro Giuliani CASEIFICIO SOCIALE SANTA RITA Serramazzoni (Modena), Via Pompeano, 2290/1, 0536 950193 26 giugno BANDELLA EMILIANA Clarinetto-Sax-Tromba-Bombardino-Basso Tuba Danze tradizionali Romagnole SPILAMBERTO Dal 23 al 26 giugno FESTEGGIA SAN GIOVANNI Prodotti e cucina tipica, artigianato, spettacoli e Palio al miglior Aceto Balsamico. Splendidi gioielli longobardi esposti nella mostra Il Tesoro di Spilamberto, spettacoli, mercatini, mostra di animali da cortile; nella Rocca Rangoni il Cortile d’Onore appena restaurato ospiterà la Corte del Gusto. Infine, la Consorteria premierà il miglior Aceto Balsamico Tradizionale di Modena di produzione familiare.

053/585175

0536/811084 0536/980190

CASTELFRANCO EMILIA NUOVO MULTISALA Chiusura estiva CASTELNUOVO RANGONE ARISTON Chiusura estiva FIORANO ASTORIA Chiusura estiva MARANELLO FERRARI Chiusura estiva

059/775510

0536/62916

Via Roma n. 6/b

059/859665

0536/404371

059/986705

ESP - FENOMENI PARANORMALI

0536/943010

ËËÑÐÏÎÍÌË

vustsq •”’“’‘ e„n‚n p o mfk i j iif †‰ˆ†‡†… hf˜– t€xtwvuutr srfpfd @3TQ)QR 63'6G03``(FG0F 6Q5 68 0``('1 35G(263bb613Qc( 38b 6FW3'(UBB @0a356'5`023V ('(556'6F 6 0G0` (565G(`('116' ('Q55(a (D @35G('(V6 (3'6G03``(FG0F (8 0``('1 99XYAXA— 86 0GW 3G03)680F3'56223 '(1 0V386U @3TQ)QR (G03)626550' 05QH3'5G0F G0F DC A@9 0587 6 053'(43' 020'1 0))('&B "qe ¨¡¥ h ¦ ¦¥g¨ ¥%™ ¡ ©¢ è $#ƒi "¡¤lg !!   II  d ¦ ©¥¡™ ™¥™ Pyg ¥©¥¥¡i E ¡¤ l S   S  d ¦ ©¥¡™ ™¥™ ¡¢©g ©¥¦ ¨©¨q §¦¥g ¥¤¢£¢ƒ  ¡¡ q

’Š‘‹‘—€‘‹•”€— Ž€• €‘‹š”Ž••‹ |€™Š˜”…”€ € ŠŒ‡—” Š‹– Š‹ |€Ž‡Š € €”Œ” |€”Šˆ‹• € €‘‘‹•Œ”“ ’à‘‘Š Š ‹Ž‡ŠŒ ‹ Š‰‡ˆ‡† €… |„ƒ‚~w € {~} |{zyxw

¯¯ ¥¦ ¬ž ž©œ£¦œ ¡  ž¤¤¦¬ž­¬¦« ¡ ž«ªž© ¡ ®¨§¦ ¡ ¥ ¤£ž  ¢ ¡  Ÿžœ ›

· ʲ» É ÇÈ ÇÆ ÀÄÀ¾ Àž ¼ µ´ ³ ÂÄ ÀÃÃÂÁ Àµ´¿ ¾ ½¼ ·°¸² »¹·º ¸¹¸· ¶ ²±° µ´ ³

36

MARTEDÌ 21 GIUGNO 2011

L’INFORMAZIONE il Domani

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful