P. 1
[E-BOOK ITA] Permacultura

[E-BOOK ITA] Permacultura

|Views: 959|Likes:
Published by Marco Suadoni

More info:

Published by: Marco Suadoni on Aug 27, 2011
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

01/12/2013

pdf

text

original

Una mappa accurata è di grande aiuto nella pro-
gettazione: rivela le vie d'acqua, la vegetazione, i
tipi di terreno, la loro struttura geologica, le vie

d'accesso e un gran numero di altre informazioni
essenziali o utili. Possiamo stendere noi stessi una
mappa, oppure acquistarla, e possiamo consultare
mappe tematiche diverse e foto aeree per avere una
raffigurazione più completa possibile del luogo. Se
le mappe indicano chiaramente le linee isometri-
che possiamo utilizzarle per progettare i sistemi di
raccolta delle acque e per ubicare gli elementi che
hanno bisogno di un'esposizione, di una pendenza
o di una quota specifica.

Tra le cose da rappresentare sulla mappa ci sono
le caratteristiche naturali che includono: confor-
mazione del territorio (misure, aspetto fisico,
caratteristiche geologiche, pendenze e orientamen-
to), vegetazione, corsi d'acqua, tipi di terreno;
costruzioni di varia natura (le "migliorie") come
recinzioni, strade, edifici, bacini, terrapieni, allac-
ciamenti di energia ed acqua ecc. Se percorriamo
il luogo e sulla mappa assegniamo un colore a tutti
questi elementi, la progettazione comincia quasi a
svolgersi da sé. Alberi, pascoli o barriere frangi-
vento possono essere considerati parte dell'am-
biente naturale oppure opera dell'uomo, a seconda
del fatto che siano migliorie chiaramente recenti
oppure evolutisi nel tempo.

Le mappe sono utili solo quando sono usate in
combinazione con l'osservazione diretta. Non si
deve mai tentare di progettare un luogo basandoci
semplicemente sull'osservazione di una mappa,
anche se essa è minuziosamente dettagliata e ripor-
ta linee isometriche, vegetazione, canali di erosio-
ne e così via. Le mappe non sono mai rappresenta-
tive della realtà complessa del territorio. Se è pos-
sibile procuratevi una buona mappa, ma concentra-
te la vostra attenzione sul terreno, sul comporta-
mento degli organismi viventi, delle piante pionie-
re, dell'acqua, del vento e dei cambiamenti stagio-
nali. Ricordate: "La mappa non è il territorio" (A.
Korzybski, General Semantics).

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->