You are on page 1of 49

·· -·.· ·· -·.· ·· -·.· ·· -·.

·
.-····- .-····- .-····- .-····-
Introduzione

Se siete affetti da cancro o da uno o più tumori, anche se in fase avanzata o terminale,
non perdete la speranza. Esiste un modo per vincere la malattia. Questo metodo è alla
portata di tutti, non costa assolutamente nulla, non ha nessun effetto collaterale di nessun
tipo e si può mettere in pratica in casa. Capisco benissimo la riluttanza che chiunque può
avere nel leggere queste parole, capisco che in un primo momento può pensare ad una
presa in giro, ma non è così. Io stesso ho avuto un tumore e io stesso, avendo una
mentalità scientifica, ho avuto all'inizio qualche dubbio sulla miracolosità di questo metodo.
Ma ho dovuto ricredermi, poichè l'ho sperimentato sulla mia pelle e ha funzionato in modo
miracoloso.
Non è un metodo nuovo, anzi, è un metodo vecchio, vecchissimo, si applica da secoli in
Sud America e in Oriente, nelle regioni più povere e ha guarito migliaia e migliaia di
persone in tutto il mondo. In Giappone è diffusissimo ed è considerata la "cura che
guarisce tutto" !
E' stato scoperto da Padre Arno Reckziegel, Suor Maria Zatta, Paulo Cèsar de Andrade
dos Santos, Padre Adelar Primo Rigo, ma chi l'ha resa pubblica in Occidente è Padre
Romano Zago dell'Ordine dei Frati Minori con il suo libro "Di Cancro si può guarire !",
edizioni ADLE Padova
E' un metodo assolutamente naturale, si basa sull'estratto di una pianta grassa selvatica,
l'Aloe Arborescens, che cresce spontaneamente in tutto il mondo e può essere coltivata in
vasi in casa da chiunque senza particolari accorgimenti.
L'Aloe non è affatto tossica, anzi, è straordinariamente disintossicante e ha delle proprietà
che senza pericolo di sbagliare definirei miracolose. Gli estratti dell'Aloe vengono impiegati
da anni nell'industria farmaceutica per curare le più varie malattie.
Vi chiederete senz'altro: -come mai se questa cura, così semplice ed economica, è così
efficace, perchè non viene impiegata dalla medicina ufficiale? Perchè nel mondo si
spendono miliardi nella Sanità quando si potrebbe ricorrere a questo metodo a costo zero
? Beh, non è difficile capire il motivo quando si pensa al gigantesco giro di miliardi che
guadagnano le aziende farmaceutiche che sono quelle che devono effettuare le ricerche
su queste malattie e vendere i loro prodotti. Immaginatevi se un azienda farmaceutica, che
guadagna decine e decine di milioni, vendendo farmaci, per ogni singolo malato, dovesse
ammettere che basta una ricetta che non costa nulla per sconfiggere la malattia... Tutte
queste aziende potrebbero chiudere immediatamente! Il cancro che distrugge la vita delle
persone mantiene in vita queste aziende multinazionali. E' la stessa cosa che succede per
le multinazionali petrolifere che soffocano la ricerca di metodi alternativi per la produzione
dell'energia. Purtroppo l'affare cancro arricchisce tantissimi medici e case farmaceutiche
che "vivono" di queste cose e che hanno interesse a mantenere le cose così come stanno.
Le nostre convinzioni non si basano su qualche isolato caso in cui l'aloe arborescens ha
avuto seppur pienissima efficacia, ma sulla base di centinaia di studi internazionali
condotti sull'aloe che hanno dato risultati letteralmente sbalorditivi. L'aloe è stata
addirittura brevettata come il più efficace anti-cancro e ci sono case farmaceutiche e
università che puntano sull'aloe per guarire il cancro ! Non credete quindi a quei medici
falsi che inventano che l'aloe è stata ritirata dal mercato o che è dannosa. Se questo fosse
vero non ci sarebbero brevetti e farmaci anti-cancro basati su di essa.
Le guarigioni
Le persone che sono guarite con l'Aloe sono tantissime, qui voglio raccontare qualche
caso concreto, ma ce ne sarebbero a migliaia.
Giovanni Mariani, di Forqueta, in Brasile, aveva un cancro della grandezza di una palla da
tennis nel basso ventre. I medici gli avevano detto che gli restavano pochi giorni di vita,
una settimana al massimo. Comincia a prendere il preparato, a fatica, ogni giorno. Dopo 8
giorni la protuberanza sparisce, segno inequivocabile che la malattia sta regredendo.
Dopo alcuni giorni lascia il letto, comincia a camminare di nuovo, a mangiare come prima.
Oggi Giovanni Mariani è ancora vivo ed è in ottima salute.
Padre Thomas, indiano, di Gerusalemme, era stato operato di cancro al cervello.
All'operazione susseguirono infezioni che portarono enormi tumori alla testa e al collo.
Dopo aver assunto il preparato, la guarigione completa. Adesso vive in ottima salute.
Suor Muna, libanese, delle Suore di San Giuseppe, Gerusalemme. Le era stato
diagnosticato un cancro all'utero e alle ovaie. Secondo i medici poteva avere al massimo
15 giorni di vita. Per fortuna fece la cura a base di Aloe. La suora vive tutt'ora ed è guarita
completamente.
Micol, di 13 anni, Nord Italia, dall'età di 5 anni è affetta da un cancro al cervello. Ha subito
3 interventi presso il Centro Oncologico di Parigi, uno dei più famosi del mondo. Il tumore
è sempre ritornato più violento di prima. I dolori sono tali che nè il cortisone, nè la morfina
riescono a calmare il dolore. L'ipotesi di un quarto intervento è fuori discussione. Si è fatto
ricorso a un barattolo di Aloe. La ragazzina si è calmata e non sente più i dolori, però
secondo gli esami, il male non si è fermato e continua a diffondersi. Dopo un secondo
ciclo a base di Aloe, i risultati delle analisi non trovano più alcuna traccia del male.
L'arcivescovo di Belgrado aveva un cancro al cervello che gli causava, tra l'altro, la cecità.
Dopo una cura con l'Aloe, è guarito dal cancro e la vista è tornata.
Le suore del monastero Notre-Dame de l'Assomption, di Beth Gemal, presso Betshemesh,
Israele, curano tutti i malati di cancro con la ricetta a base di Aloe. Tutti i malati sono
sempre guariti. Nessun fallimento.
Christopher, di 6 anni, era malato di leucemia e costretto a stare su una sedia a rotelle. I
medici gli avevano dato non più di 2 mesi di vita. Dopo 2 barattoli di Aloe non ha più la
malattia e cammina con le proprie gambe senza problemi.
Un missionario olandese Van Ass, dei Preti Bianchi, affetto da cancro al fegato. I medici gli
avevano dato solo 3 mesi di vita. Dopo la cura con l'Aloe è guarito completamente.
La signora Teresa B. di Firenze, affetta da cancro alle ossa, costretta sulla sedia a rotelle
decide di curarsi con l'Aloe. Dopo un pò di tempo, si alza dalla sedia a rotelle e riprende le
sue attività. Anche in questo caso la guarigione è completa.
Padre Vincenzo Vianello, dell'Ordine dei Frati Minori, che opera presso Gerusalemme
scrive che sua sorella, nei dintorni di Napoli ha guarito, con l'Aloe, una signora affetta da
cancro al cervello, un'altra con un cancro alla gola e un signore con il cancro alle ossa.
Quattro persone affette di cancro alla gola erano ricoverate presso l'ospedale Hadassa, in
Palestina. Tutti subirono l'operazione, ma solo uno decise di fare la cura dell'Aloe. Tre di
quelle persone sono passate all'aldilà, uno dopo l'altro, dopo poco tempo. Il quarto, che
ebbe fiducia nell'Aloe, vive tutt'ora ed è in ottima salute.
Suor Margherita, italiana, delle Suore Francescane del Cuore Immacolato di Maria, aveva
un cancro al seno. Viene curata con l'Aloe, subito si sente meglio e decide di tornare al
lavoro, trascurando di continuare la cura e di fare gli esami di controllo. Meno di un anno
dopo la religiosa muore. Il cancro, non più curato, è ritornato e ha fatto un'altra vittima.
Ovviamente non è stata l'aloe ad aver fatto tornare il cancro; il cancro è tornato in quanto
è stato lasciato del tutto incurato. Se la suora avesse ripreso la cura in un secondo
momento avrebbe sconfitto il cancro come già aveva fatto la prima volta.
Una signora di 40 anni, a Betlemme, Israele, giaceva sul letto, senza potersi muovere:
cancro alla colonna vertebrale. La signora ha preso l'Aloe per una settimana. Dopo di che,
si è alzata e ha ripreso le sue attività, rifiutandosi di prendere l'Aloe per vincere
completamente la malattia. Anche qui, il cancro, attaccato e non più contrastato, è
ritornato. Dopo 4 mesi è morta. Anche qui l'errore è stato quello di accontentarsi dei
risultati immediati e di non insistere fino in fondo (ha abbandonato la cura dopo una sola
settimana!)
Giovane studente libanese, a Betlemme, anche lui cancro alla colonna vertebrale, giaceva
sul letto, immobile. Decide di curarsi con l'Aloe, dopo poco tempo il giovane si alza e
continua la sua attività. Continua la cura. Adesso vive ed è in ottima salute.
Seliman, un bambino affetto da leucemia. Secondo i medici poteva vivere solo con
trapianto di midollo, trapianto però impossibile, dato che non si trovava un donatore
compatibile. Seliman, fa la cura a base di Aloe e guarisce.
Alla, una ragazzina di 12 anni, era stata colpita dalle radiazioni in seguito al disastro di
Chernobyl. Dopo un solo mese di cura con l'Aloe, la ragazzina era perfettamente guarita.
Suor Carla, Madre Generale delle suore del Cuore di Gesù a Betlemme aveva un cancro
al seno. Dopo la cura con l'Aloe guarisce completamente.
Carolina, una bambina di 3 anni, di Firenze, ha la leucemia. Sottoposta a chemioterapia,
assume il preparato a base di Aloe e guarisce.
Padre Lorenzo, dell'Ordine dei Frati Minori di Parma aveva un cancro al colon, i medici gli
hanno eseguito una colonstomia in modo da dargli la possibilità di fare chemioterapia e
radioterapia nel tentativo di prolungargli la vita. Padre Lorenzo assume il preparato a base
di Aloe. 3 mesi dopo l'intervento, la salute di Padre Lorenzo è così buona che i medici
tolgono il sacchetto che avevano applicato. Adesso il religioso è completamente guarito,
tra lo stupore dei medici.
Il signor Gregorio di Milano era affetto da cancro alla vescica. Dopo un barattolo di Aloe il
tumore passa da 9 cm a 2 cm, dopo un secondo ciclo il tumore è scomparso. L'equipe
medica di Como, che si era preparata per fare l'intervento, rimane senza parole.
Il signor Ruggero di Ravenna, il 24 febbraio 1994, aveva un cancro alle corde vocali e
chiede a Padre Romano Zago di essere spedito con urgenza un barattolo di Aloe. Il 20
maggio 1994, riesegue gli esami e constata che il male è sparito.
Questi casi sono stati tratti dagli appunti di Padre Romano Zago dell'Ordine dei Frati
Minori.
Molti mi chiedono di pubblicare cartelle cliniche delle persone guarite. Questi medici sono
in assoluta malafede, poichè sanno benissimo che una cosa del genere sarebbe non solo
impossibile, ma inutile. Impossibile perchè come si fa a dimostrare di essersi sottoposto a
una cura a base di aloe ? Vorrei che me lo spiegassero, dato che tutte le volte i medici
parlano di "remissione spontanea" e in ogni caso l'avvenuta guarigione viene attribuita
all'ospedale e contata come un "successo" della medicina ufficiale (che nonostante tutti
questi "successi" conta ben il 90% di decessi sui malati di tumore, ogni anno). In secondo
luogo sarebbe inutile poichè quand'anche dovessimo raccogliere centinaia di "discutibili"
cartelle cliniche, queste sarebbe sempre un infinitesimo rispetto alle "collaudatissime" cure
ufficiali.
Per fortuna questa impresa impossibile non è neppure necessaria, poichè esistono
centinaia di prove scientifiche internazionali molto più attendibili che l'aloe è la migliore (se
non l'unica!) cura anti-cancro attualmente disponibile.


Risultati di casi di cui abbiamo avuto notizie dirette

Raccogliamo qui i casi di cui abbiamo avuto conoscenza diretta finora. Si possono
suddividere in quattro categorie principali, data la similarità dei decorsi. Non facciamo
nomi e cognomi per ovvi motivi di privacy. Il numero di questi casi non può certo
competere con i milioni di casi delle statistiche ufficiali, ma bisogna considerare che
queste non sono propriamente attendibili, dato che vengono truccate in modo che un 90%
(che sono le persone che realmente muoiono) diventi un 50% (che sarebbe il dato che
vorrebbero far credere).
Questi qui sotto non sono numeri, sono "storie" di persone che non sono più tra noi perchè
hanno avuto fiducia in gente che spaccia veleni, mutilazioni e radiazioni cancerogene in
cambio di miliardi, sono storie di persone che hanno avuto il coraggio di dire addio a certi
"stregoni" e di guarire veramente e completamente e che grazie al cielo sono ancora tra
noi !
• Persone che hanno fatto solo la cura dell'aloe, senza sottoporsi a
cure mediche ufficiali
Tutti coloro che NON si sono sottoposti alle devastanti cure mediche ufficiali e che
si sono affidati SOLO ed ESCLUSIVAMENTE alla cura di Padre Romano Zago, con
Aloe Arborescens GENUINA fatta scrupolosamente in casa propria, senza prodotti
commerciali, e che hanno seguito questa cura fino alla guarigione completa sono
guariti completamente e il cancro non è più tornato. Anche i casi più disperati infatti
hanno avuto miglioramenti sin dai primi giorni e il cancro è sparito in pochi mesi,
senza lasciare traccia. I fattori essenziali sono stati: 1) l'aver seguito la cura fino alla
guarigione completa, senza interromperla a metà subito dopo i primi miglioramenti;
2) il non aver preso farmaci ipertossici da chemioterapia, nè essere sottoposti a
interventi chirurgici tanto dannosi quanto inutili o radiazioni cancerogene "curative";
3) aver preso Aloe Arborescens GENUINA (ossia dalla pianta e non confezionata)
seconda la ricetta; 4) avere la giusta attitudine mentale, ossia la voglia, nonchè la
convinzione, di vivere e di guarire. Fino adesso tutti coloro che hanno rispettato
queste regole ce l'hanno fatta, il cancro è sparito e sono tornati esattamente alla
vita che facevano prima come se il cancro non gli fosse mai venuto. Non sono
tantissime, poichè non è affatto facile avere il grande coraggio di non seguire le
cure mediche ufficiali sin dall'inizio e affidarsi solo alla cura di Padre Romano Zago.
La fiducia nelle "lauree" dei medici per moltissimi evidentemente è superiore a
qualsiasi altra cosa. L'obiettivo di questo sito è che le persone che fanno parte di
questa categoria siano sempre di più.
• Persone che hanno fatto prima le cure mediche e dopo hanno
abbandonato le cure mediche e si sono affidati solo all'Aloe
Sono in moltissimi ad essere convinti dai medici che la sola cura possibile è quella
tradizionale, per cui in parecchi, spesso prima ancora di sapere che esiste l'Aloe, si
sottopongono alle devastanti cure ufficiali, spesso nonostante i peggioramenti
evidenti di giorno in giorno. Di questi, i casi più gravi non ce l'hanno fatta neppure
dopo aver abbandonato le cure mediche ed essersi messi nelle "mani" dell'Aloe,
tanti erano i veleni ipertossici che avevano messo in corpo. I casi meno gravi
invece, una volta interrotti i farmaci (e i peggioramenti) e iniziata la cura dell'Aloe,
hanno avuto un'immediata e sorprendente ripresa e alla fine si sono salvati. C'è da
dire che i "segni" della chemioterapia (tutte le vene distrutte) o delle operazioni
chirurgiche rimangono evidenti per moltissimi anni o addirittura per il resto della
vita. Bisogna considerare infine che gli effetti collaterali delle "cure" mediche, come
ammettono gli stessi medici, addirittura rendono più facile che il cancro ritorni! Per
fortuna basta prendere 1-2 barattoli all'anno di Aloe per eliminare del tutto
quest'ultima possibilità.
• Persone che hanno fatto prima la cura dell'aloe e dopo, convinti dai
medici, hanno lasciato l'Aloe e hanno intrapreso le cure mediche
ufficiali
Purtroppo sono in parecchi ad aver fatto l'errore più grande della loro vita. Dopo
aver avuto l'opportunità di conoscere e provare l'Aloe PRIMA di iniziare le "cure"
mediche e PERFINO DOPO aver CONSTATATO sulla propria pelle miglioramenti
stupefacenti e una riduzione effettiva del tumore (in alcuni casi addirittura una
riduzione del 99%!) vengono convinti dai medici a fare ugualmente alcuni cicli di
chemioterapia e/o di radiazioni "per sicurezza", "per eliminare le ultime tracce" e
cosa ancora peggiore vengono convinti che l'Aloe non c'entra nulla e che si tratta di
"remissione spontanea", per cui possono abbandonare la cura dell'Aloe (tra l'altro
molto difficile da fare se si fa anche la chemioterapia, dato che questa fa stare
malissimo). Persino persone che erano ormai guarite quasi completamente,
persone che ormai dovevano fare l'ultimo gradino verso la guarigione definitiva,
persone che erano passate dagli ultimi stadi tumorali ai primissimi, adesso non
sono più tra noi solo perchè la loro fiducia incrollabile nei medici era addirittura
superiore a quello che potevano constatare con i loro stessi occhi! Ma che razza di
cure propinano che fanno morire persino gente ancora ai primi stadi tumorali ?
Paradossalmente queste "cure" sono talmente tossiche che potrebbero morire
persino persone perfettamente sane! Figurarsi quindi come potrebbero guarire
persone moribonde!
• Persone che hanno fatto solo le cure ufficiali, senza nemmeno
provare l'Aloe
Ci sono state persone che hanno voluto seguire solo le cure ufficiali e non hanno
voluto neppure provare l'Aloe poichè il medico gli aveva detto che era inutile.
Addirittura in alcuni casi è stato detto che l'Aloe era "dannosa" o perfino
CANCEROGENA (qui i dottori si sono abbandonati alle più disgustose falsità pur di
non far provare l'aloe!). Al di là delle statistiche ufficiali, truccate o meno che siano,
devo dire che finora malati di cancro, di cui abbiamo avuto notizia diretta, che si
sono salvati con le sole "cure" mediche non ce n'è stato neppure uno! Purtroppo
sono morti TUTTI! Statisticamente il 10% (i casi meno gravi, quelli ancora agli stadi
iniziali) dovrebbe riuscire a sopravvivere sia al cancro, sia alle ben più mortali cure
mediche, ma finora purtroppo non è stato così. C'è da dire che finora non si è
presentato nessun caso ai primissimi stadi, cosa abbastanza rara tra l'altro, in
quanto quando il cancro si scopre si è già abbastanza avanti nello sviluppo.
• Persone che non hanno fatto nessuna cura, nè Aloe, nè cure
mediche.
Questa non è esperienza diretta, ma viene dalle statistiche ufficiali. La
dimostrazione che le cure mediche sono ASSOLUTAMENTE INUTILI e non fanno
altro che PEGGIORARE la situazione è che coloro che non hanno subito nessun
trattamento sono sopravvissuti molto di più rispetto a coloro che hanno fatto le cure
farmacologiche! Diversi studi hanno dimostrato che in media le persone che
rifiutano ogni cura medica sopravvivono 3-4 volte di più rispetto a coloro che si
sottopongono alle cure tradizionali. Questo non dovrebbe ovviamente esortare i
malati a non curarsi affatto, ma a capire che le cure ufficiali NON sono un sostegno,
ma al contrario una LOTTA DURISSIMA ULTERIORE per l'organismo, che deve
vincere sia il cancro sia i veleni! E se già è difficile vincere una sola lotta, con due
diventa praticamente impossibile. Infine, voglio segnalare un caso di una persona
malata all'ultimissino stadio che non si è curata per niente, data per spacciata dai
medici, e che invece è guarita completamente, testimonianza del fatto che il fattore
psicologico è assolutamente determinante per la guarigione.

Dati questi risultati reali che raccogliamo ogni giorno, a volte con gioia (quando le persone
ci scrivono che sono guarite grazie all'aloe) e a volte con disperazione (quando sappiamo
che persone che si erano fidate delle "lauree" non ce la fanno), il nostro disgusto per
questi vergognosi ipocriti che avvelenano i malati, allontanandoli da quella che è l'unica
loro possibilità di salvezza, esclusivamente per guadagnare qualche migliaio di euro, non
può essere più categorico!
Persino nei newsgroup, ho letto, i malati vengono convinti da questi ipocriti di professione
che non esistono studi scientifici sull'aloe o che addirittura l'aloe fa male e prendono di
mira questo sito dicendo che c'è sotto qualche forma di guadagno! La loro falsità non può
essere più evidente e palese, poichè qui non si vende un bel niente e per giunta si
sconsiglia ogni prodotto commerciale a base di aloe per cui non si vede quale potrebbe
essere questo fantomatico guadagno e le cure e i consigli sono assolutamente gratuiti.
Infine, esistono centinaia di studi internazionali e persino italiani, universitari e
farmaceutici, che provano la straordinaria efficacia dell'aloe nel guarire il cancro per cui
dico a questa gentaglia che farebbero bene a informarsi con i loro colleghi che studiano
l'aloe (sempre a fini miliardari ovviamente!) o quanto meno a farsi un esame di coscienza,
prima di sviare i malati dalla salvezza per una manciata di sporchi soldi!


La cura

Esistono centinaia di varietà dell'Aloe, quella che a noi interessa è l' Aloe Arborescens,
che è quella che è stata sempre usata da secoli nella cura dei tumori ed è anche, per
fortuna, la più comune. Le altre varietà, come ad es. l'Aloe Vera o Barbadensis, hanno una
concentrazione di principi attivi notevolmente minore (fino a 3 volte). Innanzitutto voglio
insistere sul fatto che la ricetta si basa su ingredienti rigorosamente naturali, per cui
I PRODOTTI VENDUTI IN COMMERCIO NON VANNO BENE E SONO INUTILI
occorre che la pianta sia presa dal terreno e tenuta in casa in vaso o in giardino. Essendo
una pianta grassa, non occorre essere esperti di giardinaggio, basta un minimo d'acqua
ogni tanto e un pò di sole. Non affidatevi ai prodotti in commercio, perchè pensate che
"tanto è la stessa cosa", poichè non è affatto la stessa cosa.
NON SCRIVETEMI CHE E' IMPOSSIBILE PER VOI "COLTIVARE" LA PIANTA,
POICHE' E' SEMPLICISSIMO, BASTA UN VASO E UN PO' D'ACQUA OGNI TANTO.
SE NON VOLETE FARLO, DITEMI PIUTTOSTO CHE NON "VOLETE", NON CHE E'
"IMPOSSIBILE".
Le foglie dell' Aloe Arborescens sono verdi e di lunghezza variabile da 15 a 60 centimetri,
a seconda del suolo, della presenza di acqua e dell'esposizione al sole.


La ricetta originale brasiliana di Padre Romano Zago, frutto di un'esperienza più che
decennale, è la seguente:
• 350 grammi di foglie di Aloe Arborescens, pari a 3-10 foglie a seconda della
lunghezza
• 500 grammi di miele naturale (non artificiale e non millefiori)
• 40 ml di grappa, pari a due cucchiai da minestra (non vanno bene alcool, vino, birra
o liquori)
E' molto meglio però preparare barattoli più piccoli, mantenendo le proporzioni, il
vantaggio è di avere un preparato ancora più fresco e più efficiente ogni volta. Con il
dosaggio originale brasiliano viene un barattolo gigantesco e dato che dev'essere
consumata al massimo entro 2-3 settimane è molto meglio fare barattoli più piccoli. In
questo caso è bene seguire quest'altra ricetta con dosi di un terzo rispetto all'originale.
• 120 grammi di foglie di Aloe Arborescens, pari a 1-4 foglie a seconda della
lunghezza
• 150 grammi di miele naturale (non artificiale e non millefiori)
• 10 ml di grappa, pari a un cucchiaio raso da minestra (non vanno bene alcool, vino,
birra o liquori)
Ovviamente bisogna assumere 3 di questi barattoli più piccoli di fila senza interruzione. 3
barattoli più piccoli equivalgono quindi a un barattolo grande della ricetta originale. Le dosi,
come il numero delle foglie, sono indicative. Non occorre essere esageratamente precisi.
Se si hanno problemi ad assumere il miele o la grappa, si possono ridurre (o al limite
eliminare) questi due ingredienti, in quanto (soprattutto la grappa) non sono indispensabili
per la cura.
L'ALOE E' ASSOLUTAMENTE INNOCUA E PRIVA DI EFFETTI COLLATERALI !
Le foglie devono appartenere a una pianta non giovane, ma piuttosto sviluppata, più
sviluppata è e meglio è, vissuta in un ambiente non inquinato e il più soleggiato possibile.
Se la pianta è grande e sviluppata, con foglie spesse e lunghe, ed è l'immagine della
salute allora è una buona pianta, se invece è piccola e poco sviluppata, con foglie sottili e
corte e dall'aspetto raggrinzito, anche se dovesse avere 20 anni non è sicuramente una
buona pianta poichè è vissuta all'ombra. La presenza del fiore è sicuramente indicativa di
un'ottima salute della pianta, ma non è necessario che abbia il fiore per essere perfetta. Le
foglie devono essere tagliate di notte con la minore luce possibile, questo perché
IL GEL DELLA PIANTA, ALLA LUCE SOLARE O ARTIFICIALE PERDE
IMMEDIATAMENTE EFFICACIA.
Inoltre è preferibile non tagliare le foglie subito dopo la pioggia, ma qualche giorno dopo.
Subito dopo aver tagliato le foglie, occorre pulirle con un panno asciutto, sempre in una
stanza semi-buia (non occorre il buio completo, dev'esserci un'illuminazione simile a
quella di una TV accesa in una stanza buia) e togliere le spine con il coltello.
IL SOLO GEL O SUCCO DI ALOE NON BASTA, OCCORRE ANCHE LA PARTE
ESTERNA DELLE FOGLIE (NON LE SPINE), CHE CONTIENE ANCH'ESSA PRINCIPI
ATTIVI ESSENZIALI.
I PRODOTTI GIA' PRONTI SONO INUTILI, POICHE' SONO SPESSO A BASE DI ALOE
VERA E NON ARBORESCENS, INOLTRE SPESSO CONTENGONO SOLO IL GEL
(SPESSO FILTRATO) E NON I PRINCIPI ATTIVI DELLE FOGLIE, INFINE
CONTENGONO CONSERVANTI E NESSUNA GARANZIA CHE LA PREPARAZIONE
SIA STATA SVOLTA INTERAMENTE AL BUIO.
A questo punto si mettono le foglie tagliate a pezzetti in un frullatore assieme a miele e
grappa. Quando si è ottenuta una crema verde semi-liquida, si mette in un barattolo opaco
in cui non possa entrare la luce e si mette nel frigorifero (non in freezer).
E' molto importante che il barattolo venga conservato in frigorifero poichè
i principi attivi si inattivano in poche ore alla temperatura ambiente.
IL PREPARATO NON DEVE ESSERE ESPOSTO ALLA LUCE NEPPURE QUANDO SI
INGERISCE.
Se si hanno difficoltà a berlo al buio, può essere utile mettere il preparato in un contenitore
opaco chiuso e berlo da una cannuccia, in questo modo non sarà necessario neppure
spegnere la luce della stanza, poichè la luce non potrà entrare in ogni caso nel
contenitore.
Il miele ha due funzioni, la prima è di rendere la crema più dolce, poichè l'aloe è
amarissima (aloe in arabo vuol dire appunto "amaro") e la seconda è di veicolare meglio il
preparato all'interno dell'organismo, se si hanno problemi di glicemia si possono ridurre le
dosi a piacere.
La grappa ha la funzione di favorire l'assorbimento dei principi attivi nel sangue (non è
indispensabile). Se si sceglie di aggiungerla alla ricetta, è meglio usare quella distillata
pura, ossia fatta con un solo tipo di uva ("monovitigno" nell'etichetta) piuttosto che la
"vinaccia", preparata con diversi tipi di uva.
Il preparato va assunto a stomaco vuoto per migliorare al massimo l'assorbimento dei
principi attivi.

NON BISOGNA MANGIARE O BERE PER ALMENO UN'ORA DOPO AVERLO
INGERITO.
Se viene assunto poco dopo aver mangiato o bevuto (o anche meno di un'ora prima dei
pasti) può non essere assorbito al meglio e l'efficacia può essere ridotta. Si può fare
l'eccezione di un sorso d'acqua dopo averlo assunto, dato che il sapore dell'aloe diventa
amarissimo dopo alcuni giorni di conservazione. Prima di assumerlo occorre rimescolare
bene, poichè il preparato tende a concentrarsi sul fondo del barattolo.
2 cucchiai 3 volte al giorno oppure 3 cucchiai 2 volte al giorno


La cura va continuata fino a terminare il barattolo (da 350 grammi oppure i 3 barattoli da
120 gr.), dopodichè si fa qualche giorno di pausa, ma se si ha timore si può anche
continuare la cura senza pause, poi si riprende con un altro barattolo (da 350 grammi,
oppure altri 3 barattoli da 120 gr.) e così via per un nuovo ciclo, FINO ALLA SCOMPARSA
COMPLETA DELLA MALATTIA accertata ovviamente mediante esami clinici, ma è bene
continuare a prenderla per alcuni (4-6) mesi dopo, poiché

SE SI ABBANDONA LA CURA QUANDO IL CANCRO NON E' ANCORA DEL TUTTO
SCONFITTO E LO SI IGNORA, QUESTO RECUPERA VELOCEMENTE E IN BREVE
TEMPO RITORNA PIU' VIOLENTO DI PRIMA !

Questo succede solo nel caso si lasci la cura a metà e non la si riprenda più,
trascurando il cancro non ancora debellato in modo definitivo. Fare la cura dell'aloe
in nessun caso può peggiorare la situazione per cui è SEMPRE consigliata. L'unico
sbaglio che si possa fare è quello di non fare la cura. Fare la cura, anche in modo
incompleto, è sempre meglio, in tutti i casi, che non farla per niente!

Potete scaricare un estratto del cap. 9 del libro "La terapia dei tumori con Gadolinio 159 in
Risonanza Magnetica Nucleare", dott. Giuseppe Nacci, 2°ed., maggio 2002. In questo
estratto vengono descritti i dettagli della preparazione dell'aloe arborescens.

Prima fase
Prima
pausa
Seconda
fase
Seconda
pausa
Terza fase Terza pausa
Barattolo piccolo da
120 grammi
(consigliato)
3 barattoli,
senza
interruzione.
2 cucchiai 3
volte al
giorno
2-3
giorni
di
pausa
3 barattoli,
senza
interruzione.
2 cucchiai 3
volte al
giorno
2-3
giorni
di pausa
3 barattoli,
senza
interruzione.
2 cucchiai 3
volte al
giorno
e così via
ricominciando
daccapo

La scomparsa della malattia si deve accertare mediante gli esami medici classici
(radiografia, TAC, scintigrafia, markers tumorali ecc.), ma ovviamente

LA CURA NON DEVE ESSERE ABBANDONATA SUBITO DOPO LA
SCOMPARSA DELLE MASSE TUMORALI,
ma occorre continuarla per qualche altro mese. Questo perchè, nonostante dagli esami
non risulti alcuna traccia di cancro, qualche cellula cancerosa può tuttavia rimanere.
Questi micro-focolai, non rilevabili dagli esami, sono pericolosissimi e possono esplodere
in brevissimo tempo. Nel giro di un solo mese da un micro-focolaio, invisibile agli esami, si
può passare a una massa di ben 20 cm di spessore! Gli esami non garantiscono nulla!
Anche dopo 6 mesi di esami negativi si può avere una ri-esplosione immediata e
rapidissima del cancro. Ecco perchè si deve continuare a prendere l'aloe per 3-6 mesi
dall'ultimo esame negativo. L'unico modo per essere veramente sicuri al 100% è quello di
prendere l'aloe per 6 mesi dall'ultimo esame negativo
Lo sviluppo della malattia in genere viene bloccato entro i primi due barattoli (40 giorni) o
al massimo con il terzo (2 mesi). Entro 2-3 mesi si deve osservare il regredire e
successivamente la scomparsa della malattia. Se la malattia non accenna a regredire
dopo 2 mesi, vuol dire che si deve aumentare la dose o che la ricetta non è stata
preparata correttamente o che la pianta da cui si attinge non è buona o non è della specie
giusta o che non si sta affrontando la malattia con la giusta attitudine mentale (se si è
fortemente depressi o non si ha la voglia di guarire nessuna cura al mondo può nulla,
poichè è come se non si volesse guarire! In questo caso il cervello comanda al corpo
costantemente di ammalarsi e di non guarire!). In questi casi occorre al più presto
individuare la causa e rimediare.




Assicurarsi, prima di iniziare la cura, che la pianta sia quella giusta e che la
preparazione avvenga senza errori




PER GUARIRE DAL CANCRO E' NECESSARIO AVERE LA GIUSTA
ATTITUDINE MENTALE
SENZA UNA GRANDE VOGLIA DI VIVERE E DI GUARIRE NESSUNA CURA
PUO' NULLA !!!




A DOSI NORMALI L'ALOE NON HA ALCUN EFFETTO LASSATIVO. Perchè l'effetto
lassativo si verifichi, la dose dovrebbe essere superiore ai 200 grammi, ossia qualcosa
come 20 cucchiai da minestra. Dosi inferiori ai 10 cucchiai non hanno effetto diarroico.
Non c'è quindi da preoccuparsi. Se un leggero effetto lassativo compare ugualmente
anche a dosi inferiori, in ogni caso svanisce dopo pochissimi giorni.
Si possono osservare sintomi di malessere nei primi giorni di cura, come vomito o diarrea,
ecc. è normale; questo significa che l'organismo ha iniziato a disintossicarsi. Se non si
osservano sintomi non c'è ugualmente da preoccuparsi.









La dieta


Il cancro per crescere ha bisogno di determinate sostanze nutritive (grassi animali,
glucosio ecc.) che introduciamo con l'alimentazione. Queste sostanze NUTRONO il
tumore e sono dannose per l'organismo, per cui:
BISOGNA EVITARE DI MANGIARE ASSOLUTAMENTE QUESTI CIBI PERICOLOSI E
DANNOSI
• DOLCI, ZUCCHERI RAFFINATI, DOLCIFICANTI (usare SEMPRE FRUTTOSIO e
miele naturale)
• FRITTURE, CARNI GRASSE, INSACCATI e FORMAGGI (contengono steroidi)
• CIBI PRECONFEZIONATI (sono PIENI DI CONSERVANTI, AROMI CHIMICI
SINTETICI)
• BEVANDE NOCIVE (alcool, bibite gassate), VINO, CAFFE' e TE' (contengono
tannini che eliminano il ferro nel sangue, indispensabile per la salute)
"in modo da togliere il sostentamento alle cellule tumorali, senza tuttavia debilitare
l'organismo. Mediante il digiuno il corpo elimina tutto quanto gli è estraneo, poiché separa
tutto ciò che è malato, da ciò che è sano." (Dr. Rudolf Breuss)
Su www.laleva.cc/alimenti o in quest'altro sito trovate informazioni su additivi, conservanti,
aromi sintetici che abbondano sugli "innocui" cibi preconfezionati. Alcuni di essi, se
consumati con regolarità sono cancerogeni.
Al contrario l'alimentazione dovrà essere ricca di:
• VERDURE e ORTAGGI (molto ben lavati e non cotti)
• FRUTTA FRESCA
• PANE, PASTA e CEREALI, meglio se integrali
• LEGUMI
• CARNI MAGRE, POLLO
• PESCE FRESCO o SURGELATO (da scongelare a temperatura ambiente per
mantenere il valore nutritivo)
I vegetali contengono 15.000 principi attivi che proteggono le cellule dalla ossidazione
indotta da sostanze chimiche o da radiazioni o dai postumi della chemioterapia. In
particolare, le vitamine come la A, tutto il gruppo B, la E, la C e il ferro sono
importantissimi per guarire.
Il cancro viene per una cattiva alimentazione (e/o il fumo), per lo stress psico-fisico o per
esposizione ad agenti cancerogeni, se si eliminano questi fattori non ci si può ammalare di
cancro e nel caso si voglia guarire occorre in primo luogo eliminare le cause che l'hanno
prodotto !
Per una documentazione esauriente sull'argomento, è possibile scaricare la dieta anti-
cancro del Dott. Giuseppe Nacci, cortesemente fornita dall'autore.







Prevenzione



Per evitare malattie o un'eventuale recidiva del tumore, è meglio fare una cura preventiva
una o meglio ancora due volte all'anno.


Anche le persone sane possono ovviamente fare questa cura preventiva
assolutamente innocua al fine di mettersi al riparo da ogni rischio. Questo dosaggio
è esclusivamente per le persone sane. Le persone malate o il cui tumore è appena
scomparso devono seguire il dosaggio della cura normale

In questo caso, il preparato si deve assumere per soli 2 barattoli (da 120 gr.):
1 cucchiaio per 3 volte al giorno, per 2 barattoli, due volte all'anno
La pianta di Aloe Arborescens
L'Aloe esiste in circa 280 specie diverse, ma quella che a noi interessa è la più comune,
ossia l'Arborescens , cioè quella che contiene la maggior concentrazione di principi attivi
(fino a 3 volte quella delle altre specie). L'Aloe Arborescens è diffusa in tutto il mondo,
soprattutto nelle zone costiere, vicino al mare e abbonda da noi nel Mediterraneo, nel
Tirreno e nell'Adriatico, a condizione che la temperatura in inverno non scenda sotto lo
zero.
L'ALOE E' ASSOLUTAMENTE INNOCUA E NON HA LA MINIMA TOSSICITA'
Si adatta molto bene alla coltivazione in vaso tanto da poterla definire una della poche
"grasse" da appartamento, a condizione che venga posta in una posizione molto luminosa,
preferibilmente sotto il sole diretto. Degli studi scientifici hanno dimostrato che la quantità
di gel, la grandezza della pianta e la lunghezza delle foglie è direttamente proporzionale
alla quantità di luce solare che la pianta riceve nel corso della sua vita (addirittura una
pianta cresciuta all'ombra può avere solo l'8% del peso rispetto a una cresciuta sempre
alla luce solare diretta). Un buon terriccio non troppo compatto e rare annaffiature nei mesi
caldi sono le uniche cose che queste rustiche piante richiedono. Se la pianta è grande e
sviluppata, con foglie spesse e lunghe, ed è l'immagine della salute allora è una buona
pianta, se invece è piccola e poco sviluppata, con foglie sottili e corte e dall'aspetto
raggrinzito, anche se dovesse avere 20 anni non è sicuramente una buona pianta poichè
è vissuta all'ombra. La presenza del fiore è sicuramente indicativa di un'ottima salute della
pianta, ma non è necessario che abbia il fiore per essere una buona pianta.
In natura il fusto può raggiungere anche alcuni metri di altezza con un diametro di circa 5
cm, molto ramificato dalla base. Le foglie, lunghe da 20 cm fino a 50 cm e larghe 5 cm,
sono verdi (a volte con sfumature rossastre), senza macchie e incurvate verso il basso. La
lunghezza e la larghezza delle foglie è, come ho detto prima, proporzionale alla luce
solare ricevuta. Qui in Italia le foglie sono molto più piccole rispetto ai paesi tropicali e la
concentrazione di aloina è quindi un pò minore. I bordi delle foglie hanno spine sporgenti
lunghi circa 5mm. I fiori in grappoli semplici sono sempre rosso intenso (quelli dell'aloe
vera barbadiensis sono giallo o arancio).
.
E' molto diffusa nelle zone costiere e nelle zone calde del Centro-Sud Italia
Molti mi scrivono dove poterla trovare. Alcuni ce l'hanno in giardino senza neppure
saperlo, altri la trovano in campagna o nella villetta al mare. Basta cercarla e si trova,
perchè è una pianta molto diffusa e la specie "arborescens" è proprio la più comune. State
attenti però poichè ho sentito di piante coltivate con fertilizzanti chimici, che sembrano
quindi grandi e di alcuni anni, ma che in realtà sono così solo per l'effetto dei fertilizzanti e
non sono affatto buone! Fate molta attenzione a procurarvi la pianta giusta.
NON SCRIVETEMI CHE E' IMPOSSIBILE PER VOI "COLTIVARE" LA PIANTA,
POICHE' E' SEMPLICISSIMO, BASTA UN VASO E UN PO' D'ACQUA OGNI TANTO.
SE NON VOLETE FARLO, DITEMI PIUTTOSTO CHE NON "VOLETE", NON CHE E'
"IMPOSSIBILE".
Qui riporto siti che danno informazioni su dove trovare la pianta in tutta Italia.
Le cure naturali

Sito dell'associazione Amici dell'Aloe
Questo è il sito dell'associazione no-profit Amici dell'Aloe a Grosseto.
Dà informazioni su dove trovare le piante. Tel. 338-7721557
Sito dell'associazione Amici dell'Aloe
Questo è il sito dell'associazione no-profit Amici dell'Aloe a Lucca.
Dà informazioni su dove trovare le piante. Tel. 0583-999086
I PRODOTTI GIA' PRONTI SONO INUTILI !!!
Non andate in erboristeria ad acquistare prodotti già preparati poichè NON sono buoni,
preparatevi la crema in casa da voi, seguendo alla lettera le semplici indicazioni della
ricetta.
Qui riporto un estratto dello studio dove si è dimostrato che la grandezza della pianta e
delle foglie è proporzionale all'esposizione alla luce solare diretta.
Growth, soluble carbohydrates, and aloin concentration of Aloe vera plants exposed to three
irradiance levels.

Paez A, Michael Gebre G, Gonzalez ME, Tschaplinski TJ. Laboratorio de Ecofisiologia. Dept. Biologia, Facultad de Ciencias,
Universidad del Zulia, Maracaibo, Venezuela

Research was conducted on Aloe vera, a traditional medicinal plant, to investigate the effects of light on growth, carbon allocation, and
the concentrations of organic solutes, including soluble carbohydrates and aloin. The plants were vegetatively propagated and grown
under three irradiances: full sunlight, partial (30% full sunlight), and deep shade (10% full sunlight) for 12-18 months. After 1 year of
growth, five plants from each treatment were harvested to determine total above- and below ground dry mass. Four plants from the full
sunlight and the partial shade treatments were harvested after 18 months to assess the soluble carbohydrate, organic acid and aloin
concentrations of the clear parenchyma gel and the yellow leaf exudate, separately. Plants grown under full sunlight produced more
numerous and larger axillary shoots, resulting in twice the total dry mass than those grown under partial shade. The dry mass of the
plants grown under deep shade was 8.6% that of plants grown under full sunlight. Partial shade increased the number and length of
leaves produced on the primary shoot, but leaf dry mass was still reduced to 66% of that in full sunlight. In contrast, partial and deep
shade reduced root dry mass to 28 and 13%, respectively, of that under full sunlight, indicating that carbon allocation to roots was
restricted under low light conditions. When plants were sampled 6 months later, there were only minor treatment effects on the
concentration of soluble carbohydrates and aloin in the leaf exudate and gel. Soluble carbohydrate concentrations were greater in the
gel than in the exudate, with glucose the most abundant soluble carbohydrate. Aloin was present only in the leaf exudate and higher
irradiance did not induce a higher concentration. Limitation in light availability primarily affected total dry mass production and
allocation, without substantial effects on either primary or secondary carbon metabolites. PMID: 10996366


Studi scientifici autorevoli sull'innocuità dell' aloe
L'International Aloe Science Council è l'associazione scientifica internazionale più
autorevole del mondo in fatto di aloe e di prodotti basati su di essa. L'associazione non è a
scopo di lucro. Se un qualsiasi prodotto al mondo basato su aloe ha il logo della I.A.S.C. e
compare nella lista della I.A.S.C. vuol dire che è stato testato scientificamente per almeno
10 anni ed è innocuo al 100%. Se invece il prodotto non ha il marchio e non compare nella
lista vuol dire che NON ha superato i test severissimi e non ci sono garanzie scientifiche
autorevoli su di esso.
Recentemente la FDA ha tolto dal mercato USA alcuni lassativi (non quindi TUTTI i
prodotti a base di aloe, ma SOLO ALCUNI LASSATIVI) in cui era contenuta, oltre a tanti
altri ingredienti lassativi, anche l'aloe. La notizia ha fatto molto scalpore, anche perchè
diffusa come al solito con enorme superficialità da alcuni giornalisti non specializzati e
specialmente dai soliti medici in mala fede, e molti si sono chiesti se l'aloe fosse tossica.
Ma l'aloe è tossica o innocua ?
Per rispondere a questo quesito chiediamoci innanzitutto quali sono le organizzazioni più
autorevoli del mondo sull'aloe. La risposta è senza dubbio, la I.A.S.C., in primo luogo, visto
che ci sono centinaia di scienziati in tutto il mondo che studiano solo gli effetti dell'aloe
(senza alcun guadagno!) e in secondo luogo la notissima Food and Drug Administration.
Inoltre su PubMed, la biblioteca medica più autorevole e completa del mondo, abbiamo
centinaia di studi scientifici sull'aloe e sui suoi effetti nel curare il cancro, consultabili
liberamente su Internet, tramite motore di ricerca.
Nel sito della I.A.S.C. potete controllare di persona liberamente, praticamente in ogni
pagina, che l'aloe in sè non è affatto tossica, altrimenti non esisterebbero ben 319 prodotti
approvati con la certificazione di qualità dell'associazione no-profit. Sono disponibili
centinaia di ricerche dove risulta chiarissimo che l'aloe non solo non è tossica, ma ha
notevoli proprietà guaritrici in moltissime malattie. Questi studi, essendo specifici e fatti da
un gruppo di esperti di aloe e che lavorano senza scopo di lucro, sono molto più attendibili
della lista generica della FDA sulle sostanze sotto studio.
L'ALOE NON E' PER NIENTE TOSSICA
UN BARATTOLO DI ALOE E' MENO "TOSSICO" DI UNA TAZZINA DI CAFFE' !
La F.D.A. stessa ha precisato che non è risultata tossica l'aloe, ma l'INSIEME di TUTTI gli
ingredienti di quei lassativi sintetici. Ossia sono stati tolti dal mercato USA solo alcuni
lassativi che contenevano, oltre a tante altre sostanze naturali e sintetiche, anche l'aloe.
Ma leggendo direttamente dal sito della F.D.A.:
"Conditions of use by consumers or the composition of marketed products can affect
significantly the safety or toxicity of an ingredient"

Che significa che la composizione dei prodotti può influenzare notevolmente l'innocuità o
la tossicità di ogni ingrediente. Inoltre questi lassativi non contengono solo aloe, ma anche
tante altre sostanze ("senna, aloe, buckthorn, and other plant-derived laxatives"). Il fatto
che il prodotto nell'insieme sia dannoso non significa che TUTTI gli ingredienti siano tossici
e men che meno che TUTTI i prodotti che contengono ciascuno di questi ingredienti siano
stati tolti dal mercato per tossicità. Solo con grande superficialità o palese mala fede si
potrebbe concludere dicendo che l'aloe sia tossica e che tutti i prodotti a base di aloe
sarebbero stati tolti dal mercato. E' proprio il caso di dirlo: si fa di tutta l'erba un fascio. ;-)
Nel sito della FDA l'aloe arborescens compare inoltre in una lista di sostanze sotto studio.
Questa NON è affatto una lista di sostanze tossiche, ma solo di una lista generica di
sostanze che si stanno studiando.
www.cfsan.fda.gov/~djw/plantnam.html

Infatti, come si legge in cima alla pagina, in modo chiarissimo, sempre dal sito della
F.D.A.:

"this list is best used only as a preliminary screening of potentially poisonous plants, not as
a definitive conclusion of safety or toxicity"

"list alone do not provide a sufficient basis for determining the safety of vascular plants as
used in marketed products"
Che significa in parole povere che questa lista è solo puramente indicativa e non vuol dire
proprio nulla di definitivo sulle sostanze in elenco, le sostanze sono solo "sotto studio", la
FDA non dice nè che siano tossiche (non c'è un solo studio in cui sia risultato che l'aloe
possa avere effetti tossici) nè che siano innocue.
Inoltre, nel sito della PubMed, la più grande biblioteca medica del mondo, basta inserire la
parola "aloe" nel motore di ricerca per poter consultare centinaia di studi scientifici
internazionali autorevoli fatti sull'aloe e sulle sue proprietà nel guarire il cancro e le altre
malattie. Parecchi di questi studi, completi di riferimenti, li trovate nella sezione Prove
Scientifiche di questo sito, organizzati per materia.
Infine, dal sito www.aloearborescente.it, direttamente dalle parole di padre Romano Zago:
La tossicità dell'aloe è insignificante.
Mi rivolgo infine a tutti coloro che o per superficialità o per ignoranza della materia, senza
essersi documentati per niente, solo per aver letto qualche articoletto su riviste non
specializzate o per aver sentito qualche "voce di corridoio" su prodotti tolti dal mercato,
ecc. o semplicemente per mala fede non avendo il minimo scrupolo di coscienza, fanno
disinformazione attivamente. Ripeto, esistono migliaia di studi e di prove scientifiche che
l'aloe non ha la minima tossicità e che abbia un effetto notevolmente benefico per la cura
del cancro. Basta documentarsi e leggere. E si hanno tutte le prove che si vogliono.
Diffidate da tutti coloro che guadagnano decine di migliaia di euro per "curare" i malati,
essi pensano più al denaro che alla salute dei loro pazienti!
Il cancro: cos'è ?
Il cancro consiste in un anomalo sviluppo di una o più masse di cellule che si accrescono
in modo incontrollato. Tale termine viene talvolta usato come sinonimo del termine tumore;
più correttamente, il cancro si riferisce a un tipo di tumore, il tumore maligno, che è dotato
di una capacità di invasività e di una struttura del tessuto diverse da quelle di un tumore
benigno, il quale non si diffonde nell'organismo, non accresce la sua massa, rimane
circoscritto in una determinata zona e guarisce spontaneamente.
Le cellule cancerose sono accomunate da alcune proprietà: sono clonali, cioè derivano
tutte da una stessa cellula iniziale sana che ha modificato il suo RNA-DNA in modo
anomalo; sono anaplastiche, ovvero non sono tra loro differenziate e non sembrano
coordinate nello svolgimento delle loro funzioni; sono autonome, cioè seguono modalità di
crescita proprie, che non tengono conto dei normali fattori che invece controllano la
crescita delle cellule sane; possono dare luogo a metastasi, il che significa che possono
colonizzare zone corporee differenti e anche molto distanti da quella in cui si è verificata la
prima formazione tumorale.
Il cancro può insorgere da qualunque tipo di cellula e può localizzarsi in qualunque tessuto
corporeo. In base al tipo di tessuto da cui deriva la prima cellula cancerosa, è possibile
distinguere tre grandi gruppi di cancro: i sarcomi hanno origine da tessuti connettivi, ossa,
cartilagini, nervi, vasi sanguigni, muscoli e tessuto adiposo; i carcinomi e i melanomi si
formano nei tessuti epiteliali, come la cute e le mucose che rivestono le cavità interne, e
nei tessuti ghiandolari, come la ghiandola mammaria e la prostata (adenocarcinomi); le
leucemie e i linfomi comprendono quei tipi di cancro, sottoforma di malattie del sangue,
che interessano gli organi emopoietici e il sistema linfatico.
La caratteristica più significativa delle cellule cancerose è la loro capacità di diffusione
oltre il sito d'origine. Il cancro può invadere i tessuti contigui, per estensione diretta o
infiltrazione, o può raggiungere regioni anche molto distanti, dando luogo a localizzazioni
secondarie, dette metastasi.
Le cellule tumorali possono migrare all'interno dei vasi linfatici ed essere trasportate fino ai
linfonodi o possono penetrare nei vasi sanguigni. Una volta entrate nel flusso sanguigno,
le cellule tumorali vengono trasportate fino al punto in cui i vasi diventano talmente stretti
da non lasciarle più passare. Le cellule provenienti da tumori dell'apparato digerente
possono fermarsi in corrispondenza del fegato, mentre le cellule provenienti da altri tipi di
tumore, prima di raggiungere altri organi, passano generalmente attraversano i polmoni.
Polmoni e fegato sono, pertanto, frequenti zone di metastasi.


Esami clinici che permettono di identificare i tumori
Le classiche analisi del sangue (emocromo, ecc.) non permettono di avere certezze. Si
possono avere tutti i valori in regola ed essere ammalati di cancro.
Le analisi del sangue specifiche invece permettono di sapere addirittura in anticipo se si è
a rischio di ammalarsi di tumore, se il tumore sta crescendo, se sta regredendo e se si è
guariti. Nel sangue ci sono dei marcatori tumorali, sostanze che testimoniano la presenza
di cellule cancerose.
La biopsia, che comporta l'asportazione di una parte di tessuto da un tumore o da una
metastasi, resta l'unico metodo certo per la diagnosi del tipo di cancro. L'introduzione di
tecniche moderne ha ridotto notevolmente la necessità della biopsia chirurgica "a cielo
aperto" (cioè mettendo allo scoperto l'organo in esame), poiché, con la TAC guidata o
l'ecografia e altre tecniche di diagnosi per immagine, è possibile estrarre per biopsia un
campione di tessuto da quasi tutte le zone del corpo tramite un ago sottile e flessibile.
Una volta formulata la diagnosi di cancro, è necessario valutare l'estensione, o stadio,
della malattia. Per tutti i tumori lo stadio clinico (1°,2°, 3°e 4°) è definito in base al prelievo
di campioni di tessuto con prognosi sempre più gravi, per cui si dice primario (o di 1°
grado) un piccolo tumore localizzato, secondario un tumore localizzato più esteso, terziario
un tumore con interessamento dei linfonodi di quella regione corporea e, infine,
quaternario (o di 4°grado) un tumore con metastasi distanti dal sito di origine.
L'ecografia, esame molto semplice e rapido, permette di individuare formazioni superficiali,
non invece quelle più in profondità. Anche se dall'ecografia non risulta nulla non significa
che non ci siano tumori.
La radiografia, esame anch'esso molto semplice e rapido, può individuare formazioni
cancerose. Anche qui, nessuna garanzia di certezza. I tumori possono esserci e risultare
invisibili alla radiografia. Le radiazioni assorbite sono pari a 0,1 REM.
La T.A.C. (Tomografia Assiale Computerizzata) è una radiografia in 3D con liquido di
contrasto (non radioattivo) immesso nelle vene e dà risultati molto più precisi rispetto
all'ecografia o alla radiografia, ma è in grado di rilevare solo che ci siano o meno
formazioni anomale nell'organismo, nessuna certezza se quelle formazioni siano tumori in
accrescimento, nè sul tipo di tumore. La T.A.C. equivale, a livello di radiazioni, a 1-4 REM
(10-40 radiografie).
La P.E.T. (Tomografia a Emissione di Positroni) è molto simile alla T.A.C., ma è fatta con
liquido di contrasto radioattivo e dà risultati ancora più precisi della T.A.C, in quanto la
radioattività del liquido di contrasto immesso nel sangue rivela se le formazioni siano in
accrescimento tumorale, ma non dà informazioni sul tipo di tumore. La P.E.T. equivale, a
livello di radiazioni, a 1-4 REM, ma negli U.S.A. a quanto pare in molti se la fanno
addirittura una volta all'anno (e poi si stupiscono che i tumori sono in aumento proprio nei
paesi più ricchi).
La scintigrafia è molto simile alla P.E.T., anch'essa con liquido di contrasto radioattivo,
precedentemente immesso nel sangue. Il liquido di contrasto si accumula nei centri
tumorali in accrescimento attivo e permette di valutare con assoluta certezza se ci sono o
meno formazioni in crescita. A seconda del liquido di contrasto e della zona irradiata varia
tra 1 e 4 REM (pari a 10-40 radiografie).

Le radiazioni assorbite dal corpo umano si misurano in REM e la dose massima assorbibile
(D.M.A.) che una persona può assorbire all'anno senza conseguenze per la salute è di 0,5 REM (pari
a 5 radiografie). Gli organi non sono tutti resistenti alle radiazioni in ugual misura; gli organi
riproduttivi, gli occhi e il tessuto linfatico sono molto delicati (ad es. l'esposizione di 10 REM alle
gonadi può provocare sterilità). I danni minori delle radiazioni X e Gamma sono la morte delle
cellule, quelli maggiori la mutazione del loro DNA e quindi l'alterazione della capacità di
riprodursi, che provoca l'incontrollato accrescimento canceroso.
Tuttavia nessun esame dà una certezza assoluta, poichè non c'è modo di rilevare i micro-
focolai, invisibili a ogni esame. Questi micro-focolai sono pericolosissimi, poichè possono
esplodere e nel giro di un solo mese arrivare a ben 20 cm di spessore! Persino dopo 6
mesi di esami negativi, da cui non risulta nulla, si può avere una ri-esplosione immediata
del cancro, nel breve tempo di un singolo mese. L'unico modo per essere certi al 100% è
fare la cura dell'aloe per almeno 6 mesi dall'ultimo esame negativo, in modo da eliminare
ogni traccia, ogni cellula malata, persino quelle invisibili!

Metodi di cura tradizionali
Intervento chirurgico
Il principale approccio alla cura del cancro è l'asportazione chirurgica di una parte della
massa cancerosa. Tuttavia, dato che l'intervento chirurgico non può asportare mai l'intera
massa tumorale, ma solo una parte il risultato è che il cancro si riforma nella quasi totalità
dei casi molto rapidamente (a volte anche nel giro di una settimana !) e più violentemente
di prima ! Dal 2°stadio in poi, il tumore è già diffuso per cui l'intervento chirurgico non
dovrebbe essere preso neppure in considerazione, dal momento che riduce moltissimo le
possibilità di sopravvivenza per l'intossicazione dei farmaci, per il trauma delle ferite e per
l'indebolimento generale, oltre a causare sofferenze immani. Le probabilità di guarigione
per intervento chirurgico (eccetto organi non vitali) sono inferiori allo 0,1% (potete
controllare in qualsiasi Istituto di Statistica mondiale) e il prezzo da pagare in termini di
sofferenze è altissimo. La chirurgia non può curare il cancro, perché il tumore non è che lo
stadio finale e più visibile di una situazione patologica che coinvolge tutto l'organismo (solo
nei primissimi stadi è circoscritto all'interno di un singolo organo).
In conclusione: se si hanno delle probabilità di guarigione curandosi (ad es. con l'aloe)
senza intervento chirurgico, queste vengono ridotte a meno dello 0,1% se invece ci si
sottopone all'operazione di organi vitali. L'aloe ovviamente non può fare "ricrescere" un
polmone o un fegato asportati o una parte del cervello, per cui pensate molto bene a
quello che fate, poichè una volta operati avete molte meno probabilità di sopravvivenza,
persino con l'aloe. E' chiaro però che qualsiasi chirurgo, soprattutto in Italia, vi dirà l'esatto
contrario di quello che dicono tutte le statistiche internazionali.
La chemioterapia
La chemioterapia consiste nella terapia chimica del cancro con l'impiego di un cocktail di
farmaci estremamente tossici. Per dare un'idea di quanto siano tossici questi veleni posso
prendere spunto dalla stessa documentazione farmaceutica allegata a questi "farmaci":
pensate che basterebbe solo triplicare le dosi di una sola "seduta" di chemioterapia per
uccidere un cane, nel 100% dei casi, per avvelenamento nel giro di pochi giorni (potete
controllare voi stessi dato che la tossicologia è pubblica). E' vero che le cellule tumorali
sono molto più sensibili a questi farmaci rispetto alle cellule sane, ma è anche vero che la
chemioterapia azzera completamente il sistema immunitario, lasciando l'organismo senza
nessuna difesa (insufficienza midollare, renale, epatica, cardiaca, respiratoria, ecc.).
Inoltre provoca lesioni estese a tutti gli organi e tessuti e conseguente necrosi irreversibile
di alcuni di essi. Inoltre per smaltire questi farmaci occorre molto tempo, molto di più della
durata di ogni ciclo, per cui quando si torna ad es. dopo un mese a fare un altro ciclo si ha
un accumulo continuo di veleni nell'organismo! Non c'è da stupirsi che tutti questi farmaci
siano estremamente cancerogeni, ossia potenzialmente in grado di sviluppare tumori
anche in una persona sana!
La chemioterapia è dannosissima per l'organismo e provoca numerosi effetti collaterali
molto sgradevoli, come ad esempio un'eventuale sterilità, inoltre l'organismo viene
notevolmente indebolito e debilitato; questo significa che più si insiste con la cura e più
diventa attaccabile dalle malattie, compreso un ritorno del tumore anche dopo l'apparente
guarigione provocato proprio dalla stessa chemioterapia.
Qui la documentazione scientifica sul fallimento della chemioterapia e sui gravi danni che
essa comporta all'organismo.
Qui inoltre un interessantissimo sito che parla dell'inutilità totale della chemioterapia e
delle bugie che raccontano i medici.
Nuova chemioterapia (Gleevec) e cura Di Bella
Recentemente si stanno sperimentando nuovi farmaci che, a detta delle case
farmaceutiche che guadagnano miliardi dalla loro produzione, dovrebbero essere molto
più efficaci e molto meno devastanti rispetto ai farmaci precedenti. Non fatevi ingannare,
poichè sebbene questi nuovi farmaci (tra cui il famoso Gleevec) siano leggermente meno
tossici rispetto ai farmaci di vecchia concezione, resta il fatto che i risultati non cambiano
di una virgola! La gente soffre e muore lo stesso! Fare queste cure equivale a una
condanna a morte.
La cura Di Bella è enormemente meno tossica rispetto alle cure tradizionali, nonchè molto
più efficace della chemioterapia di vecchia e di nuova concezione, ma resta pur sempre un
metodo alternativo, un metodo che la mafia dei medici cerca di ostacolare in tutti i modi.
Ho visto scene di malati che venivano trattati in modo assurdo, solo perchè avevano
"osato" scegliere la cura alternativa Di Bella! La cura dell'aloe in ogni caso è infinitamente
più efficace della cura Di Bella.
Radioterapia
La sensibilità dei tumori alla radioterapia, ossia al "bombardamento" del tessuto mediante
radiazioni, è molto variabile. Un tumore è definito sensibile quando è più vulnerabile
all'effetto delle radiazioni rispetto ai tessuti normali che lo circondano. Quando questo tipo
di tumore è facilmente raggiungibile (ad esempio, un tumore superficiale o un tumore
localizzato in un organo come l'utero, nel quale è possibile introdurre una fonte di
radiazioni) può in teoria essere curabile con la radioterapia. Tuttavia, le radiazioni
ovviamente colpiscono in parte anche i tessuti attorno alla zona da bombardare per cui le
cellule sane possono subire delle mutazioni al DNA e quindi la radioterapia può essere
causa di ulteriori focolai tumorali, anche a distanza di tempo.

Fattori di rischio e mortalità

I tipi di tumore maligno che determinano il maggior numero di decessi in Europa e negli
Stati Uniti sono quelli del polmone, dell'intestino, della prostata e dello stomaco, che, nel
loro insieme, costituiscono circa la metà delle cause di morte per cancro.
In Italia ogni anno si registrano circa 255.000 nuovi casi di cancro (1 persona su 220 si
ammala), di cui 141.000 nei maschi e 114.000 nelle femmine. Nonostante si dica che la
"ricerca ha fatto passi in avanti", il fenomeno è vertiginosamento in aumento e si muore
molto più di ieri.
"I RISULTATI DELLA RICERCA SUL CANCRO NEGLI ULTIMI 30 ANNI SONO STATI
UN COMPLETO FALLIMENTO
OGNI ANNO I MALATI DI CANCRO SONO SEMPRE DI PIU' E SEMPRE MENO
PERSONE SI SALVANO"
(John C. Bailar III, prof. di epidemiologia e biostatistica alla Mc Gill University,
uno dei più famosi esperti di oncologia dell'intero pianeta)
Questo non sono certo io a dirlo, ma i maggiori esperti mondiali nelle più importanti
conferenze internazionali sul cancro. Se questo non coincide con quello che vi raccontano
i medici, potete controllare di persona su Internet. Qui trovate la documentazione.


LA CAUSA PRINCIPALE DEL CANCRO E' LO STRESS E L'INFELICITA'
Perchè alcune persone fumano diversi pacchetti di sigarette al giorno, mangiano tutto il
giorno cibi grassi e dolci e non si ammalano mai di cancro, mentre altre persone pur non
fumando, seguendo uno stile di vita impeccabile si ammalano di tumore ?
Persino la medicina classica non nega che l'infelicità giochi un ruolo decisivo sia nel
periodo pre-malattia, sia nella fase di guarigione! Persino i medici sono concordi
nell'ammettere che la voglia di guarire è assolutamente determinante. La
psiconeuroimmunologia ha ormai dimostrato che ogni emozione che proviamo, positiva o
negativa, provoca un effetto diretto sul nostro corpo.
Quando proviamo emozioni negative, come quelle causate da insoddisfazione,
insuccesso, depressione, infelicità, delusione, rabbia, sofferenza ecc., il nostro corpo viene
invaso da neuropeptidi nocivi che ci danneggiano fisicamente, indebolendo il sistema
immunitario, proprio come se prendessimo un farmaco dannoso. Alla lunga questa
intossicazione continua di sostanze dannose, soprattutto se abbinata a uno stile di vita
disordinato, può fare ammalare di cancro. Quando invece proviamo emozioni positive,
come ad es. quando giochiamo con dei bambini o un cagnolino o abbiamo successo in
qualcosa o abbiamo delle gratificazioni per qualcosa che abbiamo fatto, ecc. il nostro
corpo produce sostanze estremamente benefiche, meglio dei più potenti e costosi farmaci,
il nostro corpo si rafforza e guarisce ogni malattia. Ci sono casi documentati di persone
guarite dalle peggiori forme di cancro solo con la forza della suggestione, sotto gli occhi
stupìti e increduli degli oncologi.
In diversi casi, basta un singolo choc emotivo (provocato anche da una discussione o una
situazione) per innescare il cancro e basta la semplice risoluzione del conflitto psicologico
perchè il tumore, anche all'ultimo stadio e con metastasi dappertutto, svanisca in poco
tempo senza alcuna terapia.
PER GUARIRE E' NECESSARIO AVERE LA GIUSTA ATTITUDINE
MENTALE
SENZA UNA GRANDE VOGLIA DI VIVERE E DI GUARIRE NESSUNA CURA
PUO' NULLA
Alcuni studi hanno evidenziato la correlazione tra le emozioni negative e la produzione
eccessiva delle sostanze nell'organismo molto dannose, come ad es. il cortisolo, che
favoriscono l'insorgere dei tumori. In questa pagina potete leggere i dettagli degli studi
sugli effetti dello stress sul cancro. L'infelicità, la sofferenza, la depressione sono
ovviamente molto più pericolose del semplice stress. Il GUARANA', una sostanza
naturale, senza nessun effetto collaterale, può risolvere completamente TUTTI questi
problemi, risolvendo la depressione e restituendovi la gioia di vivere e di fare!
Il fumo da sigaretta è responsabile dell'85% dei casi di cancro ai polmoni e del 30% dei
decessi per tutti i tipi di cancro nei maschi. Il tasso di mortalità per un fumatore che
consuma più di due pacchetti al giorno è 15-25 volte superiore rispetto a un non fumatore.
La cattiva alimentazione è insieme allo stress e al fumo la terza causa di cancro. Mangiare
dolci, zuccheri raffinati (usate fruttosio !), insaccati, cibi fritti, formaggi e prodotti
preconfezionati, i quali non hanno alcun valore nutritivo e contengono per giunta
conservanti aumenta notevolmente il rischio di ammalarsi di cancro. Al contrario
l'alimentazione ricca di verdure (molto ben lavate) e frutta fresca riduce notevolmente il
rischio ! In particolare, le vitamine naturali come la A, la E e la C sono importantissime per
non ammalarsi e guarire. Altri dettagli sulla dieta da seguire.
L'obesità aumenta il rischio di cancro al colon, alla mammella, all'utero e alla prostata. Gli
alimenti ricchi di fibre e vitamine riducono il rischio di cancro al colon, mentre gli alimenti
ricchi di sale e gli affumicati aumentano il rischio di cancro allo stomaco e all'esofago.
La pillola anticoncezionale è causa di cancro al seno, all'utero e di diversi melanomi.
L'esposizione al sole è responsabile di tutti i tipi di tumore alla pelle. Occorre evitare di
stare esposti al sole estivo dalle 10 alle 16 e mettersi in ogni caso una adeguata
protezione solare. Il fattore di protezione indica quanto tempo si può stare al sole prima di
scottarsi; ad es. se ci si scotta in un'ora senza protezione, con un fattore di protezione 4, ci
si scotta in 4 volte più tempo, ossia 4 ore. La protezione va rimessa ogni 2 ore, poichè col
tempo e con l'acqua se ne va, anche se nella confezione è scritto che è resistente
all'acqua.
L'alcool aumenta il rischio di tumore alla bocca, alla laringe, alla gola, all'esofago e al
fegato.
Le radiazioni degli apparecchi radiologici aumentano il rischio di tutti i tipi di cancro, inoltre
in forti dosi causano sterilità. Anche i telefonini, soprattutto se dual-band, provocano
radiazioni elettromagnetiche cancerogene, per cui evitare un uso eccessivo e cambiare
orecchio spesso mentre si parla, almeno ogni 1-2 minuti e in ogni caso non fare
conversazioni lunghe, ad es. 20 minuti.
Le condizioni ambientali incidono molto sull'insorgenza del cancro. Si è visto che in alcune
zone il cancro è enormemente più diffuso che in altre (la differenza può essere anche di
40 volte!). Questo può essere dovuto anche agli alimenti, animali e vegetali, trattati
chimicamente con sostanze non a norma di legge, prodotti nella zona o all'inquinamento
da smog causato dalle fabbriche nelle vicinanze. Ultimamente si è scoperto che anche le
antenne radio o televisive emittenti provocano il cancro, come è successo nel caso di tutte
le persone che si sono ammalate a cause delle antenne di Radio Vaticano. I telefonini, se
usati per telefonate oltre i 2 minuti provocano danni alle orecchie e al cervello e possono
causare malattie tumorali. I bambini, che sono estremamente più delicati degli adulti alle
radiazioni, non dovrebbero mai usare il telefonino. Non fidatevi degli studi condotti dalla
Motorola o da altre compagnie telefoniche o da centri di ricerca finanziati da queste,
poichè ci sono evidenti interessi economici nel dimostrare il contrario.
Circa il 3% dei casi di cancro sembra avere una base ereditaria; alcune recenti indagini
hanno individuato alcuni geni difettosi, o oncogeni, responsabili della predisposizione ad
ammalarsi di un determinato tipo di cancro.
I medici sono i primi a non credere alla chemioterapia
Il caso di uno dei più grandi esperti al mondo
Se pensate che tutti i medici siano davvero convinti dell'efficacia delle cure che propinano
ai loro malati e che nel caso siano loro ad ammalarsi di cancro si sottopongano alle stesse
cure chemioterapiche e radioterapiche che prescrivono ai loro malati siete degli illusi. Se
non ci credete leggete questa storia.

Sidney Winawer è un oncologo direttore del Laboratorio di Ricerca per il Cancro al
Memorial Sloan-Kettering Cancer Center di New York, uno dei centri più importanti del
mondo. Per capirne l'importanza, pensate che è stato l'ospedale a cui si è rivolto
Giovannino Agnelli. Per decenni ha praticato la chemioterapia a tutti i pazienti, metà dei
quali sono deceduti. Ma un giorno la diagnosi è toccata a sua moglie...
Alcuni di voi probabilmente (spero non proprio tutti) si aspetterebbero di sentire che il
dottor Sidney Winawer abbia sottoposto la moglie alle stesse cure che per decenni ha
dato, con tanta convinzione, a tutti i malati. Ebbene no. Ben consapevole dei danni
catastrofici e dell'inutilità assoluta di quel tipo di cura (come ammetterà più tardi nel suo
libro "Dolce è la tua voce", Positive Press, 1998) NON la sottopone a nessuna
chemioterapia o radioterapia, ma si affida alla... somatostatina (quella di Luigi Di Bella)! E
la moglie guarisce !

Spero che dopo aver conosciuto questa storia (verificabile quanto si vuole, basta leggere il
libro) molti possano riflettere sui danni e l'inefficacia delle terapie tradizionali. Considerate
che non è affatto un caso isolato, anche alcuni primari in Italia (di cui non posso citare i
nomi per evitare querele) curano con la chemioterapia i pazienti, ma curano se stessi o i
familiari con l'aloe ! Praticamente abbiamo visto che quando la malattia colpisce loro
(considerate che era uno dei maggiori esperti al mondo !), sono i primi a NON credere alle
cure che propinano. A un certo punto si scopre che sono consapevoli dell'inutilità e della
dannosità dei prodotti delle case farmaceutiche e si affidano alle cure alternative. Dopo
aver avuto la conferma di uno dei più grandi esperti mondiali sul cancro sul fatto che la
chemioterapia NON funziona, credete ancora ai ricercatori pagati dalle case
farmaceutiche, il cui interesse è quello di vendere i loro farmaci che costano centinaia di
milioni?






Perchè la chemioterapia non risolve il problema
La chemioterapia distrugge completamente il sistema immunitario

Secondo la stragrande maggioranza delle teorie mediche, ci si ammala di cancro per
un'insufficienza del sistema immunitario. La chemioterapia riduce le masse tumorali di
dimensione, ma al prezzo di distruggere completamente il midollo e le difese immunitarie
dell'organismo, col risultato che quest'ultimo rimarrà debilitato ed esposto ad ammalarsi di
nuovo per anni o anche per il resto della vita.
LA CHEMIOTERAPIA DISTRUGGE TUTTE LE DIFESE IMMUNITARIE,
IN MOLTI CASI IL TUMORE RITORNA PIU' VIOLENTO DI PRIMA !!!

Per dare un'idea di quanto siano tossici questi veleni posso prendere spunto dalla stessa
documentazione farmaceutica allegata a questi "farmaci": pensate che basterebbe solo
triplicare le dosi di una sola "seduta" di chemioterapia per uccidere un cane, nel 100% dei
casi, per avvelenamento nel giro di pochi giorni (potete controllare voi stessi dato che la
tossicologia è pubblica). Inoltre per smaltire questi farmaci occorre molto tempo (mesi e
mesi), molto di più della durata di ogni ciclo, per cui quando si torna ad es. dopo un mese
a fare un altro ciclo si ha un accumulo continuo di veleni nell'organismo!
E' vero che le cellule tumorali sono molto più sensibili a questi farmaci rispetto alle cellule
sane, ma è anche vero che la chemioterapia azzera completamente il sistema
immunitario, lasciando l'organismo senza nessuna difesa (insufficienza midollare, renale,
epatica, cardiaca, respiratoria, ecc.). Inoltre provoca lesioni estese a tutti gli organi e
tessuti e conseguente necrosi irreversibile di alcuni di essi. Non c'è da stupirsi che tutti
questi farmaci siano estremamente cancerogeni, ossia potenzialmente in grado di
sviluppare tumori anche in una persona sana!
Il fatto che molto spesso il cancro ritorna negli anni successivi, dopo una cura
chemioterapica, non è dovuto a una certa "predisposizione" della persona, ma al fatto che
le difese immunitarie sono ormai distrutte e quindi l'organismo è completamente indifeso
ed è logico che venga aggredito nuovamente. La chemioterapia non è quindi la soluzione
definitiva del problema, poichè questo si ripresenta molto spesso anni dopo con maggiore
violenza.
E' QUASI SEMPRE LA CHEMIOTERAPIA LA RESPONSABILE DEL RITORNO DEL
CANCRO,
ROVINANDO IL SISTEMA IMMUNITARIO PER ANNI E ANNI !
Il cancro deve essere vinto invece potenziando il sistema immunitario. Per molti tipi di
tumore, il sistema immunitario ha una "memoria", esattamente come per le malattie
esantematiche (morbillo, varicella, rosolia, ecc.); se il tumore viene vinto dall'organismo
stesso, piuttosto che represso dai farmaci, è molto più difficile che si ripresenti in seguito.
L'aloe ha un centinaio di principi attivi che potenziano il sistema immunitario in modo
ineguagliabile rispetto a qualsiasi altro farmaco, inoltre questi hanno un ruolo attivo e
selettivo nell'aggredire le cellule malate, inducendo l'apoptosi. Tutto questo è stato
dimostrato scientificamente in molte università del mondo, comprese alcune italiane.
Inoltre è possibile scaricare qui un estratto del libro "La terapia dei tumori con Gadolinio
159 in Risonanza Magnetica Nucleare", dott. Giuseppe Nacci, seconda edizione, maggio
2002, dove si parla appunto del fallimento della chemioterapia e dei gravi danni che
comporta.



Perchè non fidarsi ciecamente dei medici
Cosa ci guadagnano ?

La maggior parte delle persone si fida ciecamente dei medici, poichè sono professionisti:
chi meglio di loro potrà dirmi cosa è meglio per me ? Qualunque farmaco loro consiglino,
anche se con manifesti e accertati effetti collaterali e controindicazioni si assume senza
battere ciglio, poichè il medico ci consiglia di prenderlo. Dobbiamo metterci in testa che i
medici quando ci spingono a consumare un farmaco ci guadagnano, al pari dei farmacisti,
poichè le case farmaceutiche li "premiano" proprio per diffondere i farmaci (se hai un certo
numero di pazienti che consuma questo farmaco ti regalo un viaggio, un computer, ecc.). Il
medico riceve puntualmente dei promotori commerciali che gli danno queste informazioni:
"abbiamo fatto delle ricerche su questo farmaco, si è dimostrato (chissà come ?) che
questo farmaco da noi prodotto e brevettato "aiuta a ridurre i sintomi" di questa malattia
(notate: non "guarisce", ma "aiuta a ridurre i sintomi"), ha questi effetti collaterali, ma è
approvato dal Ministero della Sanità. Il medico, quando si presenta un paziente con quei
sintomi, avverte il paziente degli effetti collaterali (non sempre tra l'altro) e consiglia il
farmaco. Dal suo punto di vista morale è a posto (il farmaco è approvato e legale), dal
punto di vista economico ci guadagna parecchio, per cui perchè dovrebbe consigliarvi
invece qualcos'altro dove non c'è guadagno e non è sperimentato dalle case
farmaceutiche che lo sponsorizzano ? Anzi, così facendo ne ricaverebbe un danno, poichè
le case farmaceutiche lo guarderebbero con un cattivo occhio, un medico fuori dal coro, da
evitare, da isolare dalla comunità medica.
Quello che sto dicendo è verissimo ed è stato denunciato pubblicamente sui media proprio
da medici che, disgustati da questo sistema "commerciale", si sono ribellati alle case
farmaceutiche.
Le sostanze naturali, invece, sono malviste dalle case farmaceutiche, poichè non sono
brevettabili e offrono un guadagno infinitesimale rispetto ai farmaci. Di conseguenza le
case farmaceutiche evitano di fare ricerche su di essi e anzi tentano di screditarle per
mezzo dei medici. Gli unici a fare ricerche sulle sostanze naturali sono le università o più
raramente le aziende produttrici di integratori, ma i risultati di queste ricerche non sono
certo pubblicizzati come quelli dei farmaci. Il risultato (assurdo e ridicolo) è che la gente
diffida dei prodotti naturali, anche se sono approvati dal Ministero della Sanità e totalmente
innocui, come se fossero pericolosi e dannosi !
E' assolutamente sconvolgente che molte persone, andate dal medico per risolvere
problemi semplici, come l'insonnia, l'allergia, il mal di schiena o il mal di testa si ritrovano
letteralmente "schiave" dei farmaci e dopo poco tempo hanno problemi molto più gravi di
quelli che erano andati a risolvere. Così, se si ha l'insonnia il medico prescrive i sonniferi,
che causano inevitabilmente depressione e che devono quindi essere curati con gli
antidepressivi; se si ha l'allergia vengono prescritti gli antiallergici (o antistaminici) che
causano anch'essi depressione, col risultato di diventare schiavi degli antidepressivi; se si
hanno dolori vengono prescritti gli antidolorifici, che causano problemi allo stomaco e
all'intestino e che ogni anno uccidono migliaia di persone. E' ovvio che dopo essere stati
scombussolati dai farmaci per lungo tempo è molto difficile riuscire a liberarsi dalla
dipendenza. Se ad es. si sono presi sonniferi per settimane, non appena si smette di
prenderli non si riesce a dormire più.

TUTTI I FARMACI INTOSSICANO ENORMEMENTE L'ORGANISMO,
INDEBOLISCONO IL SISTEMA IMMUNITARIO, AUMENTANDO IL RISCHIO DI
CANCRO
Non c'è che dire, i ricercatori farmaceutici hanno congegnato proprio bene il meccanismo:
sopprimono il sintomo, ma solo finchè prendi il farmaco, praticamente quindi si è costretti
ad assumerlo per tutta la vita, si diventa quindi schiavi dei farmaci, finchè non insorgono
altre malattie e a quel punto si è costretti ad assumere altri farmaci, sempre concepiti
come il primo, ossia che subdolamente nel lungo periodo causano altri malesseri.
La cosa ancora più impressionante è che questi problemi possono essere risolti con rimedi
naturalissimi e innocui, ma che i medici incredibilmente non conoscono per ignoranza o
fanno finta di non conoscere, perchè non sponsorizzati dalle case farmaceutiche. Così, se
un paziente va dal medico dicendo: "posso prendere la glucosamina per rigenerarmi le
cartilagini e farmi passare l'artrite ?". Il medico risponde: "la glucosamina ? e che cos'è ?
non l'ho mai sentita (che equivale a dire non c'è nessuna azienda farmaceutica che mi
regala qualcosa se te la prescrivo), prenditi gli antidolorifici". Se invece gli si dice: "posso
prendere la melatonina al posto dei sonniferi ?", il medico risponde: "la melatonina ? e che
cos'è ? non l'ho mai sentita (che equivale a dire non c'è nessuna azienda farmaceutica
che mi regala qualcosa se te la prescrivo), prenditi i sonniferi e gli antidepressivi". Queste
cose incredibili succedono ogni giorno e io le ho viste con i miei occhi e ogni volta mi
fanno venire il voltastomaco. La mentalità della gente è stata talmente plasmata a
ragionare in questo modo che la gente ha totale fiducia in gente ipocrita "qualificata", ma
che dà consigli solo in base a puri interessi economici e non ha invece fiducia nelle cose
naturali !
Ho letto recentemente che alcuni medici sono giunti ad affermare addirittura che l'aloe sia
tossica e per giunta cancerogena. Questa è la cosa più falsa e immorale che si possa dire
sull'argomento e viene detto unicamente a scopo disinformativo, per evitare che la gente
possa provarla e scoprirne gli effetti benefici.
L'ALOE NON HA LA MINIMA TOSSICITA' E MEN CHE MAI E' CANCEROGENA,
LO SONO INVECE CHEMIOTERAPIA E RADIOTERAPIA,
CAPACI DI FAR AMMALARE DI CANCRO PURE UNA PERSONA SANA !!!

Nonostante qualcuno, evidentemente ipocrita, tenti di diffondere questa enorme falsità (i
prodotti a base di aloe venduti in farmacia sono approvati dal Ministero della Sanità) non
c'è mai stato un solo caso di intossicazione da aloe, inoltre migliaia di persone la prendono
da anni e nessuno ha avuto nulla; infine aggiungo che il Ministero della Sanità non
avrebbe mai approvato dei prodotti tossici o cancerogeni, che invece possono essere
acquistati liberamente senza prescrizioni in farmacia (anche se io consiglio di coltivare la
pianta in casa e di non comprare nulla di commerciale) per cui la falsità di questi medici
che parlano di tossicità dell'aloe è totale.
Quindi io vi dico, informatevi, informatevi e informatevi. Non credete ciecamente ai medici
che vi consigliano solo farmaci e diffidano a priori delle sostanze naturali, che per giunta
non conoscono affatto.


Perchè i farmaci fanno solo male

E' risaputo che il cancro è notevolmente più diffuso nei paesi più ricchi e molto meno in
quelli più poveri. Oltre che per l'inquinamento, la causa principale, unitamente all'infelicità
e allo stress, è da ricercare nel notevolissimo uso di farmaci di uso comune nei paesi ricchi
(l'uso nei paesi poveri è minimo). Se ci riflettiamo bene notiamo che le case farmaceutiche
ci spingono a usare continuamente farmaci (apparentemente innocui) per i motivi più
banali (mal di testa, mal di pancia, mal di ossa, ecc.). Vorrebbero praticamente
trasformare la nostra casa in una farmacia ! Questi farmaci sono assolutamente dannosi
per la salute e provocano più male di quanto possiamo sospettare !
MIGLIAIA DI PERSONE OGNI ANNO MUOIONO A CAUSA DEGLI "INNOCUI"
COMUNISSIMI ANTINFIAMMATORI
(Aulin, Mesulid, Medinait, Cortisone, Aspirina, Voltaren, ecc.) che causano danni gravi al
fegato, allo stomaco, all'intestino, ecc. Pensate che l'Aspirina è stata scoperta da un
secolo ormai e ancora oggi vengono scoperti continuamente effetti collaterali ! Pensate al
paracetamolo, sostanza contenuta in tantissimi farmaci per la febbre (come la Tachipirina,
ecc.), per l'influenza (Medinait, Nesidina, ecc.) o per il mal di testa, che se presa in
eccesso PROVOCA LA NECROSI IRREVERSIBILE DEL FEGATO. Pensate che dopo
appena 10 anni le case farmaceutiche siano assolutamente sicure di quali danni provoca
un farmaco ?

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (O.M.S.) ha dichiarato che solo lo 0,01% dei
farmaci attualmente venduti è realmente efficace. Il 99,99% dei farmaci venduti in farmacia
è completamente inutile o nocivo!

Il motivo per cui le case farmaceutiche cercano di convincerci che i farmaci appena usciti
sono migliori rispetto a quelli più vecchi e collaudati non è affatto quello che si crede
comunemente, ossia che i nuovi farmaci, frutto della ricerca, sono migliori rispetto a quelli
precedenti. Molto spesso anzi i farmaci nuovi vengono tolti dal mercato proprio per il
numero di vittime che fanno. Le case farmaceutiche sono obbligate per legge a cedere i
diritti del brevetto dopo 20 anni dalla scoperta. A loro basta modificare leggermente un
principio attivo, in modo da poter fare un nuovo brevetto per altri 20 anni. E' chiaro che il
nuovo farmaco offre molte meno garanzie di quello precedente perchè è stato collaudato
per un tempo molto minore, ma loro hanno interesse a spingere il mercato sulla nuova
sostanza.
Se non ci fosse questa legge le case farmaceutiche si comporterebbero come la Coca-
Cola, che non cambia la ricetta da oltre un secolo, e cercherebbero anzi di convincere tutti
che la loro sostanza è la migliore, proprio perchè collaudata da decenni ! Il comportamento
delle case farmaceutiche è dettato esclusivamente da interessi commerciali, a loro non
interessa minimamente la salute dei malati. Inoltre loro fanno leva sui medici per
diffondere i loro prodotti: "se prescrivi il nostro farmaco, ti regaliamo un Personal
Computer, un viaggio, ecc.". E voi pensate che gente che ragiona in questo modo abbia a
cuore la vostra salute e vi dia i migliori consigli per guarire ?

Se una loro ricerca interna stabilisse che l'aloe o una qualsiasi sostanza naturale non
brevettabile e accessibile a costi nulli funziona meglio dei chemioterapici, che costano
milioni, pensate che renderebbero pubblica quella ricerca ? Pensate alle ricerche condotte
in segreto per anni da tutte le aziende che producono le sigarette, che poi sono state
costrette in USA a risarcimenti ultramiliardari, una volta che quelle ricerche furono
scoperte.
Infine, vi sono centianaia di ricerche scientifiche condotte sull'aloe da università in tutto il
mondo, compresa l'Italia, che dimostrano concordemente l'infinità di effetti benefici contro
pressocchè tutte le forme di cancro e anche contro parecchie altre malattie "incurabili", ma
la cosa sconvolgente è che questi studi non vengono raccolti in un unico corpus, ma sono
incredibilmente isolate. Così, in Italia si sa che l'aloe ha effetto sui tumori
neuroectodermici, in Cina sanno che funziona sui carcinomi, negli Stati Uniti sulla
leucemia, ecc. ma nessuno pensa a riunire tutte queste ricerche in modo da dimostrare
che l'aloe funziona per tutte le forme di tumore. E i poveri malati devono andarsele a
cercare da soli su Internet, mentre i medici, che dell'aloe non hanno neppure sentito
parlare, consigliano loro di massacrarsi con le chemioterapie e radioterapie cancerogene !
Inconcepibile e disgustoso.
Molti mi chiedono: "ma se l'aloe funziona così bene, come mai i malati non vengono curati
con l'aloe ?" Questa domanda è di una ingenuità sconcertante. Chi fa questa domanda
pensa che le case farmaceutiche siano delle benefattrici dell'umanità a cui non interessa
minimamente l'immenso giro di miliardi che c'è dietro (80.000 miliardi all'anno, solo in Italia
!), ma hanno a cuore esclusivamente la nostra salute e che se l'aloe funzionasse davvero,
le aziende, i medici e i ricercatori rinuncerebbero tranquillamente a tutto, molte case
farmaceutiche addirittura chiuderebbero i battenti e direbbero "abbiamo trovato la
soluzione finale sul cancro", prendetevi l'aloe, che non costa nulla e guarirete in men che
non si dica. Tanto vale chiedermi se credo a Babbo Natale...

L'assurdo è che si spendono miliardi per la ricerca sul cancro e non pensano a studiare
l'aloe che ha già guarito più persone e casi incurabili di quanto abbiano fatto loro con le
loro terapie assassine, vendute tra l'altro a prezzi da estorsione (legale).

E poi mi chiedono se voglio contribuire a finanziare la "ricerca" per il cancro, quando so
per certo che il 90% dei fondi raccolti non vanno a finire per niente nella "ricerca", ma
vanno nelle tasche di gente senza scrupoli che fa finta di guardare nel microscopio e
intanto si compra la villa al mare

Studi delle case farmaceutiche

Qualunque medico, interrogato sulla validità dell'aloe, vi dirà che non c'è nessuna
evidenza che questa guarisca effettivamente il cancro perchè non ci sono ancora stati
studi approfonditi che abbiano dimostrato senza ombra di dubbio la sua efficacia. Questo
è assolutamente falso, poichè
ESISTONO CENTINAIA DI STUDI INTERNAZIONALI CHE
DIMOSTRANO IN MODO CHIARISSIMO CHE L'ALOE GUARISCE IL CANCRO !!!
Se il vostro medico vi dice quindi che gli studi non ci sono o conosce soltanto le cure
sponsorizzate dalle case farmaceutiche o nel rarissimo caso in cui sia informato sull'aloe,
è un ipocrita.
Le aziende farmaceutiche guadagnano migliaia di miliardi vendendo i farmaci
tradizionali, per cui se venisse dimostrato che l'aloe, che non costa nulla, ha una
qualche efficacia esse perderebbero una fonte di guadagno immane e molte di esse
fallirebbero.

Nonostante questo, sono state fatte delle ricerche mediche sull'aloe da parte delle aziende
farmaceutiche. Il motivo per cui queste ricerche vengono fatte è o per cercare di screditare
l'aloe, come è già stato fatto in tutti i modi (scandalosi e inumani) per la cura Di Bella,
nonostante le 300 e più sentenze che hanno certificato giuridicamente che le guarigioni
sono effettivamente avvenute, oppure per tentare di carpirne il segreto, in modo da isolare
la molecola guaritrice, modificarla leggermente (poichè non è brevettabile l'aloe così
com'è) in modo da poterla brevettare e poi venderla agli stessi prezzi "da estorsione" dei
chemioterapici odierni. Ho saputo di un oncologo di Milano, di cui non posso fare il nome
per evitare querele, che voleva vendere 100 grammi di aloe alla pazzesca somma di
300.000 lire (quando invece una pianta intera costa sulle 30-40.000 lire). Se già un singolo
medico vuole speculare in questo modo vergognoso sulla pianta e sulla salute dei malati
figurarsi le aziende farmaceutiche, dove il giro di miliardi è incalcolabile.



Studi delle Università

Le università non hanno gli interessi commerciali delle case farmaceutiche, per cui sono
state effettuate centinaia di ricerche internazionali sull'aloe molto produttive. Si sono isolati
antroni e antrachinoni (aloe-emodina, emodina, crisofenolo e diversi altri), presenti
nell'aloina, e
SI E' DIMOSTRATO CHE I PRINCIPI ATTIVI CONTENUTI NELL'ALOE
SI ACCUMULANO NELLE CELLULE TUMORALI,
COME DEI CECCHINI CHE COLPISCONO SELETTIVAMENTE SOLO LE CELLULE
MALATE
E CHE LE MASSE TUMORALI REGREDISCONO IN BREVISSIMO TEMPO !!!
La notizia ha destato l'interesse del mondo scientifico, tanto che è nata l'A.R.A.
(Associazione Ricerca Aloe), con l'intento di studiare questa pianta ed i suoi effetti
terapeutici nella lotta contro i tumori, presieduta dal professor Roberto Miccinilli, che da
oltre vent'anni si occupa di omeopatia all'Università di Londra. Il professor Giuseppe
D'Alessio, direttore del Dipartimento di Chimica Organica e Biologica dell'Università
Federico II di Napoli, ha effettuato, per conto dell'associazione, alcune ricerche sugli effetti
dell'Aloe arborescens. I risultati sono stati sorprendenti: testata più volte, l'aloe ha
dimostrato di essere in grado di distruggere le cellule tumorali, preservando nel contempo
quelle sane. A conferma di questi dati, il ricercatore americano David Hudson ha scoperto
che uno stato particolare, monoatomico, di rodio e iridio possiede eccezionali facoltà
terapeutiche, che si sono dimostrate efficaci anche in casi terminali di cancro. Una sua
ricerca ha dimostrato che tali sostanze sono presenti in notevoli quantità nell'Aloe
Arborescens.
Dopo aver accertato che una molecola presente nell'aloe, (l'aloe-emodina) guarisce in
tempi brevissimi tumori terminali
L'UNIVERSITA' DI PADOVA HA BREVETTATO L'ALOE-EMODINA !!!
Dopo aver parlato male dell'aloe per anni, adesso che finalmente sono riusciti ad isolare
una molecola che ha effetti strabilianti hanno subito pensato a brevettarla, questo non fa
altro che dimostrare che avevamo ragione ! Ecco un'interessante pagina in cui compare la
notizia dell'accordo multimiliardario tra l'Università di Padova e le multinazionali
farmaceutiche (oppure qui) ! Così tra dieci anni, secondo loro si potrà comprare in
farmacia pillole di aloe-emodina sintetizzata chimicamente a prezzi stratosferici, ma
perchè dico io, quando si può avere subito, gratis non una sola molecola, e per giunta
sintetica e prodotta il laboratorio, ma tutte le centinaia di principi attivi contenuti nell'aloe
arborescens genuina fresca preparata in casa ?! Quando saranno in grado di venderla
diranno che è miracolosa, per ora dicono che è cancerogena.
Ecco quindi che abbiamo perfino le prove scientifiche ormai inconfutabili che l'aloe ha un
effetto diretto, mirato e veloce sul cancro. Non ci sono più scuse quindi per NON prenderla
o per negarne l'efficacia a priori come fanno incredibilmente alcuni medici o che senza che
ci siano test negativi in cui si dimostra che l'aloe non funziona, affermano con certezza che
non è possibile che l'aloe possa avere un qualche effetto e accusano le persone malate,
ormai guarite con l'aloe, di essere imbroglione ad affermarlo o che addirittura non erano
malate di cancro (figurarsi malati terminali a cui viene detto, dopo la guarigione: visto che
sei guarito con l'aloe... allora non era cancro...) ! Vergogna...
Addirittura ho letto recentemente che alcuni medici sono giunti ad affermare addirittura che
l'aloe sia tossica e per giunta cancerogena e udite udite, che abbia ucciso qualcuno (chi ?
non si sa, non sono in grado di fornire alcun nome). Qui siamo al ridicolo ! Dopo aver
avvelenato un malato terminale con i peggiori e più tossici farmaci vogliono far credere
che se il povero paziente è morto è stato per il cucchiaio di aloe...
In realtà, gli studi parlano solo di iniezioni di aloe in vena e non di uso orale. Le iniezioni di
aloe sono infatti vietate negli USA, l'uso orale o locale invece è praticato da milioni di
persone da decenni senza conseguenze.
Questa è la cosa più falsa e vergognosamente immorale che si possa dire sull'argomento
e viene detto unicamente a scopo disinformativo, per evitare che la gente possa anche
provarla ! Perchè basta provarla per rendersi conto degli effetti benefici. L'aloe non è
affatto tossica, non ha la benchè minima tossicità e men che mai è cancerogena, come
invece lo sono tutti i farmaci per chemioterapia e come lo è la radioterapia. Nonostante
qualcuno, evidentemente ipocrita, tenti di diffondere questa enorme falsità (i prodotti a
base di aloe venduti in farmacia sono approvati dal Ministero della Sanità) non c'è mai
stato un solo caso di intossicazione da aloe, inoltre migliaia di persone la prendono da
anni e nessuno ha avuto nulla; infine aggiungo che il Ministero della Sanità non avrebbe
mai approvato dei prodotti tossici o cancerogeni, che invece possono essere acquistati
liberamente senza prescrizioni in farmacia (anche se io consiglio di coltivare la pianta in
casa e di non comprare nulla di commerciale) per cui la falsità di questi medici è totale e
vergognosa, pari a quella dei maghi filippini di cui sono degni compari !
Qui ho raccolto diversi riferimenti sugli studi scientifici sull'aloe. In particolare possiamo
constatare che è dimostrato scientificamente che abbia effetti curativi su leucemia,
carcinomi, tumori neuroectodermici e sarcomi in generale, tumori solidi incurabili e linfomi.
Se trovate altri riferimenti bibliografici o su Internet, scrivetemi.


Perchè ci si ammala ?
L'infelicità, lo stress, la cattiva alimentazione e i farmaci
Il motivo per cui ci si ammala di cancro, per opinione unanime, è la stesso per cui ci si
ammala della maggior parte delle altre malattie: il sistema immunitario non è abbastanza
forte e preparato e si fa vincere dall'aggressore. Le cause di cancro si possono riassumere
quindi a quelle che indeboliscono il sistema immunitario. L'infelicità è la causa principale,
unita allo stress (troppo lavoro, grandi responsabilità, ambiente ostile), la cattiva
alimentazione e l'eccessivo uso di farmaci. Le strategie per combatterlo si possono
dividere in due grandi gruppi. L'approccio occidentale-farmacologico consiste nel tentare
di distruggere il tumore trascurando del tutto il sistema immunitario, che viene anzi
completamente azzerato dalla chemioterapia, i risultati sono che talvolta il cancro torna e
più violento di prima, proprio per questo motivo. In queste condizioni è davvero
sorprendente riuscire a guarire.
L'approccio orientale-naturalistico consiste invece nel potenziare il sistema immunitario
tanto da fargli vincere il cancro, il pregio è che l'organismo non si indebolisce, ma anzi si
rafforza molto di più (in questi casi il cancro è molto più difficile che torni). L'aloe, oltre ad
aggredire il tumore con meccanismi ignoti, rafforza tantissimo il sistema immunitario (le
concentrazioni degli anticorpi specifici raggiungono livelli di 10-30 volte quelli di una
persona sana) già dopo due settimane di assunzione !

Perchè il cancro è in vertiginoso aumento ? Perchè abbiamo il sistema immunitario
sempre meno preparato a combattere le infezioni o i tumori ? Perchè siamo sempre più
allergici a tutto ? Purtroppo gli alimenti di cui ci nutriamo sono sempre più carenti di
nutrienti a causa di decenni di agricoltura intensiva e chimica, che ha profondamente
impoverito i terreni e il bestiame, nutrito secondo criteri di pura convenienza economica e
non di qualità nutrizionale. L'alimentazione moderna pur fornendoci una grande
abbondanza di cibo, è assolutamente povera di nutrienti rispetto al passato, in un modo
senza precedenti nella storia. Tutto questo per giunta si verifica in un periodo storico,
denso di inquinamenti, allergeni e ritmi di vita frenetici e stessanti, dove al contrario si
avrebbe bisogno di un nutrimento ancora migliore.
Infine, si fa un uso smodato dell'automedicazione, si prendono troppi farmaci con
eccessiva facilità, spinti dalla pubblicità. Milioni di persone ogni anno muoiono per i danni
causati dagli antiinfiammatori (Aulin, Voltaren, Mesulid, Cortisone, Moment, Tantum, ecc.),
eppure la gente continua a prenderli come fossero caramelle. Infine, gli
immunosoppressori, come i farmaci per le allergie, hanno un'azione devastante per il
sistema immunitario, rendendolo più debole e indifeso, per non parlare dei sonniferi, che
causano depressione e quindi diminuiscono le nostre difese.
Alla luce di questi fatti risulta quindi ovvio del perchè il cancro è in continuo e inarrestabile
aumento. La soluzione sta a mio avviso in un ritorno al naturale, cibi naturali e soprattutto
niente farmaci per ogni nonnulla, poichè
OGNI FARMACO CI INTOSSICA E CI RENDE SEMPRE PIU' VULNERABILI ALLE
MALATTIE !
Una causa che altera fortemente il sistema immunitario è di origine psicofisiologica, come
dimostrato ampiamente negli anni '60 dall'Accademia delle Scienze di New York e dalla
psiconeuroimmunologia. Quando proviamo delle emozioni, positive o negative, il nostro
corpo produce neuropeptidi (tra cui le importanti endorfine, scoperte nel 1973), cortisolo e
altre sostanze chimiche che hanno un'influenza diretta sul sistema immunitario,
indebolendolo o rafforzandolo.
PER GUARIRE E' NECESSARIO AVERE LA GIUSTA ATTITUDINE MENTALE
SENZA UNA GRANDE VOGLIA DI VIVERE E DI GUARIRE NESSUNA CURA PUO'
NULLA !!!
Il dottor Carl Simonton, con uno studio durato ben 7 anni, ha dimostrato che grazie ad un
"accompagnamento psicologico" la durata della vita dei malati di cancro era 3-4 volte più
lunga. Inoltre ci sono casi clinici di malati terminali tra le forme più gravi e incurabili
(secondo la medicina ufficiale) di cancro che sono guariti spontaneamente, senza
chemioterapie o altre cure, solo grazie a una certa "predisposizione mentale". Questo
dovrebbe far rendere conto dell'importanza e del ruolo fondamentale che ha la "voglia di
guarire"!
La predisposizione psicologica è determinante e questo è ampiamente dimostrato. Senza
di essa nessuna cura, neppure l'aloe, può nulla ! Peccato che ai malati di cancro questo
non viene quasi mai spiegato con sufficiente chiarezza, anzi ho notato che i medici
considerano questo fattore molto poco rilevante.

Il GUARANA' può essere un eccellente aiuto per risolvere ogni problema di depressione e
ridare la giusta carica di vitalità e di voglia di fare.
Riferimenti completi agli studi sull'aloe

In questa pagina ci sono le informazioni sugli studi mondiali condotti sull'aloe e gli effetti
anti-cancro che ha su persone e animali. In particolare possiamo constatare che è
dimostrato scientificamente che abbia effetti curativi su leucemia, carcinomi, tumori
neuroectodermici e sarcomi in generale, tumori solidi incurabili, linfomi superiori a
qualsiasi farmaco da chemioterapia. Queste studi internazionali provano
incontestabilmente l'efficacia dell'aloe molto di più di quanto potrebbero fare tutte le
cartelle cliniche che potremmo raccogliere nella nostra vita, in quanto costituiscono una
conferma che viene da ogni parte del mondo e viene da medici che hanno sperimentato
l'aloe seguendo le metodologie più scientifiche e ortodosse.
Ricordiamo che i sarcomi hanno origine da tessuti connettivi, ossa, cartilagini, nervi, vasi
sanguigni, muscoli e tessuto adiposo; i carcinomi e i melanomi si formano nei tessuti
epiteliali, come la cute e le mucose che rivestono le cavità interne, e nei tessuti
ghiandolari, come la ghiandola mammaria e la prostata (adenocarcinomi); le leucemie e i
linfomi comprendono quei tipi di cancro, sottoforma di malattie del sangue, che
interessano gli organi emopoietici e il sistema linfatico. Per maggiori informazioni qui.

Dopo aver letto gran parte della letteratura mondiale sull'argomento, ho raggruppato qui
alcuni studi internazionali sulla cura dell'aloe per tipo di malattia. Le mie convinzioni non si
basano quindi solo sui casi che ho potuto constatare con i miei occhi, ma soprattutto su
questi importantissimi studi. Le prove sono indiscutibili. Lo dico soprattutto a quei medici
che pretendono di sapere tutto sull'aloe, senza neppure averne mai vista una di persona.
Basta leggere.
• Carcinomi
• Leucemia
• Melanomi, sarcomi, tumori della pelle, cerebrali e neuroectodermici
• Tumori al polmone
• Diabete, herpes e psoriasi
• Tumori gastrointestinali, al pancreas, al fegato, al seno, glioblastomi e ulcera
• Effetti collaterali della radioterapia e protezione dalle radiazioni ultraviolette
• Studi sul gel e sul rimarginamento delle ferite
• Tifo, Virus e proprietà immunostimolanti
• Antibiotico, antiallergico, antidolorifico, antiinfiammatorio, antibatterico, antimicotico
(funghi), afte, antiossidante
Questo archivio verrà aggiornato costantemente.
Potete scaricare liberamente il libro completo La terapia dei tumori con Gadolinio 159 in
Risonanza Magnetica Nucleare", dott. Giuseppe Nacci, seconda edizione, maggio 2002
Per le prove sul fatto che l'aloe è completamente innocua e approvata da centinaia di
ricercatori esperti a livello mondiale visitate questa pagina.
Ecco degli indirizzi in cui in ogni caso è possibile effettuare ricerche personalmente.
1) National Center for Biotechnology Information (PubMed), http://www.pubmed.com
2) British Journal of Pharmacology, http://www.brjpharmacol.org/search.dtl

3) Cancer Research, http://cancerres.aacrjournals.org/search.dtl



Sostanze naturali per disintossicarsi
Questa pagina è una vera miniera d'oro per la salute, tutte le sostanze qui descritte
portano un enorme giovamento all'organismo e non hanno alcuna controindicazione o
effetto collaterale, per cui vengono consigliate vivamente e senza riserve. Le sostanze
sono in ordine di benefici apportati all'organismo. Per una documentazione approfondita
delle proprietà di moltissime piante benefiche potete scaricare l'ottimo lavoro del dott.
Giuseppe Nacci.
• Aloe arborescens, per guarire le malattie (curabili e incurabili)
Oltre a curare il cancro e tante altre malattie meglio di qualsiasi terapia
convenzionale e senza effetti collaterali, funziona benissimo anche come
preventivo. L'aloe purifica l'organismo da tutte le tossine e rinforza
notevolmente il sistema immunitario e l'organismo, rendendolo molto più
forte e resistente a tutte le malattie. Basta prendere un barattolo all'anno,
secondo la ricetta. L'effetto lassativo si raggiungerebbero solo in caso di dosi
"da elefante", ossia 30-40 cucchiai da minestra, dosi inferiori ai 10 cucchiai
non hanno il minimo effetto diarroico.
• Alga azzurra di Klamath, il supercibo primordiale più nutriente del
mondo
Le alghe azzurre sono la forma di vita più semplice e primordiale del pianeta,
quella da cui si sono evoluti tutti gli altri organismi viventi, animali e piante. Il
lago Klamath, nel Nord America, uno dei posti più incontaminati del mondo,
è il luogo dove questi organismi si sono riprodotti per 4 miliardi di anni. Le
alghe azzurre contengono tutti, ma proprio tutti, i nutrienti di cui abbiamo
bisogno, tutti i minerali conosciuti, tutte le vitamine e gli aminoacidi nelle
giuste proporzioni e quantità (l'unico cibo esistente), tutti gli acidi grassi
essenziali, un incredibile spettro degli enzimi antiossidanti e disintossicanti
più efficaci conosciuti, ficocianine (noti antinfiammatori naturali),
feniletilammina (neurorigenerante, è chiamata la molecola del buon umore) e
glutatione (potentissimo disintossicante, indicatissimo per ridurre gli effetti
dannosissimi delle chemioterapie). E' l'unico cibo al mondo a contenere tutte
le sostanze che ci servono (la dose giornaliera copre il 150% del fabbisogno
RDA) e inoltre sono contenute tutte nelle proporzioni esatte e nella forma più
assimilabile. Le alghe di Klamath sono il miglior cibo del mondo, meglio di
qualsiasi integratore o preparato artificiale e inoltre sono naturali e
incontaminate. I benefici in termini di energia, lucidità mentale,
potenziamento immunitario, miglioramento della pelle, della vista, dell'umore
lasciano sbalorditi già dopo i primissimi tempi. Inoltre è stato dimostrato
scientificamente (dott. Gitte Jensen del Royal Victoria Hospital di Montreal)
che già entro due ore dall'assunzione di appena 1,5 grammi di alga di
Klamath il 40% dei linfociti T, macrofagi e leucociti killer emigra dal sangue
verso i tessuti alla ricerca di virus e cellule cancerose, mentre il restante 60%
aumenta la sua attività, dimostrando un'attività ben 10 volte più
immunostimolante rispetto ai lipopolisaccaridi, ossia le sostanze più potenti
finora conosciute ! Le ficocianine, di cui l'alga è ricca, in particolare
inibiscono l'enzima COX2, ma lasciano intatto il COX1, che svolge importanti
funzioni benefiche, al contrario degli antinfiammatori tradizionali, di cui si
abusa tantissimo, che inibiscono entrambi gli enzimi, generando devastanti
effetti collaterali. Questo supercibo, quindi, aiuta molto chi soffre di tumore,
ma può essere assunto ovviamente anche dalle persone sane con ovvi
benefici, poichè è ricchissimo di sostanze disintossicanti, antinfiammatorie
(da usare quindi al posto dei farmaci come l'Aulin, Mesulid, ecc.),
antiallergiche (da usare al posto degli antistaminici), energizzanti,
immunostimolatrici, antivirali, neurorigeneranti, antidiabetiche, antiasmatiche,
epatoprotettive e antiossidanti (riduce i radicali liberi, il colesterolo cattivo, i
trigliceridi, ecc. del 75% in un mese). Non è necessario prenderla ogni
giorno, si può benissimo prendere solo nei periodi di stress, come
ricostituente; oppure ancora si può prendere al posto degli antiinfiammatori e
antidolorifici. 1 gr. per ciascuno dei pasti principali.
• Guaranà, per risolvere la depressione e avere una grande carica di
energia
Il Guaranà è una pianta che vive in Sud America ed è conosciuta da millenni
per le sue eccezionali virtù e proprietà. A prescindere dal benessere
generale che porta io consiglio di provarla soprattutto alle persone che
soffrono di depressione, poichè dà una carica di energia e buonumore
immediati e salutari. Curare la depressione con i farmaci è come cercare di
lavarsi usando il fango al posto dell'acqua e sapone, poichè i farmaci non
fanno altro che ingigantire i problemi e aggiungerne altri alla lista. La
depressione, nella maggior parte dei casi è causata da farmaci, come
sonniferi o antiallergici. La cosa assurda è che i medici molto spesso
prescrivono l'accoppiata sonnifero-antidepressivo a chi ha l'insonnia e
antiallergico-antidepressivo a chi ha l'allergia, ingigantendo immensamente
problemi semplici e facendoli diventare problemi gravi, col risultato che la
gente, andata dal medico per risolvere una semplice insonnia o un'allergia, si
ritrova con problemi molto più seri e schiava dei farmaci per tutta la vita.
Questa invece è una sostanza assolutamente naturale e i benefici che porta
sono sorprendenti. Ovviamente la depressione non può essere risolta finchè
si continuano a prendere i farmaci che la causano. Da 3 a 6 capsule al
giorno di estratto secco. Si trova in erboristeria o anche in farmacia. E'
assolutamente innocuo.
• Glucosamina, per guarire artrosi, artriti e dolori reumatici, rigenerare
articolazioni, ossa e cartilagini
La glucosamina è una sostanza naturale che già è presente nelle nostra
articolazioni. Quando abbiamo un'infiammazione alle articolazioni (artrosi,
artriti, dolori) il nostro corpo la cura con la glucosamina e il calcio che sono
presenti nell'organismo. Se non c'è abbastanza glucosamina e/o calcio
l'infiammazione non guarisce, ma anzi degenera. Ecco che il miglior modo
per accelerare la guarigione è proprio un'integrazione di glucosamina e
calcio. Questo tipo di cura è stato studiato ampiamente dalla medicina ed è
considerato il miglior modo (e anche l'unico naturale) per guarire le
articolazioni infiammate. I benefici sono decisivi e immediati. C'è gente che
ha sofferto per anni di dolori alle ossa (cervicali, lombari, ecc.) e dopo aver
provato tutti i farmaci consigliati dagli ortopedici è guarito dopo un mese di
assunzione di glucosamina ! Anche se già la sola glucosamina e alimenti
ricchi di calcio sono sufficienti a guarire, se si vogliono ottenere risultati
ancora più rapidi si può aggiungere condroitinsolfato. Da un minimo di 1 gr.
di glucosamina e 0,8 gr. di condroitinsolfato al giorno a un massimo di 2 gr.
di glucosamina e 1,5 gr. di condroitinsolfato al giorno, suddivisi in 3
somministrazioni nell'arco della giornata, in funzione del peso e della gravità
dei sintomi.
• Melatonina, per guarire l'insonnia, dormire bene, svegliarsi freschi e
riposati e anche per ringiovanire
La melatonina è un'altra sostanza che è già presente nel nostro corpo, per la
precisione nel cervello, abbonda nei giovani ed è minima negli anziani. Già
questo lascia immaginare che è una sostanza benefica e legata alla
giovinezza. C'è gente che ha problemi ad addormentarsi e a dormire, la notte
riposa male e il mattino si sveglia stanca e ha difficoltà a concentrarsi. Se si
cerca di risolvere il problema con i sonniferi si peggiora la situazione, poichè
l'indomani non ci si sveglia freschi e riposati, ma ugualmente stanchi e
intorpiditi, senza contare che i sonniferi causano depressione e fanno
passare la voglia di fare qualsiasi cosa. I medici, poi, per risolvere la
depressione causata dai sonniferi prescrivono degli antidepressivi,
dannosissimi, ingigantendo enormemente il problema. La melatonina invece
funziona molto meglio di tutti i sonniferi e non dà alcuna sensazione di
torpore o effetti collaterali come la depressione. Se si prende tutti i giorni, per
tutta la vita, non solo non ci danneggia, ma anzi ha un effetto anti-età
eccezionale e rigorosamente naturale. 3-6 mg. a sera a seconda dell'effetto
individuale.
• Finasteride, per arrestare la caduta dei capelli e farli ricrescere più di
prima, senza effetti collaterali
Le persone che hanno problemi di calvizie sono ormai convinte che non c'è
alcun modo per risolvere il problema, eccetto usare farmaci che hanno però
sgradevoli effetti collaterali sulla libido e la potenza sessuale. Questa
erratissima convinzione, purtroppo enormemente radicata, è dovuta alla
cattiva pubblicità fatta dall'Aminoxidil, un farmaco che per moltissimi anni è
stata l'unico sistema funzionante, ma che purtroppo ha questo effetto
dannoso. Oggi le cose sono completamente cambiate, esiste un farmaco
che non ha alcun effetto collaterale e blocca la caduta dei capelli, facendoli
addirittura ricrescere più folti e forti di prima. Inoltre, una volta sospeso il
trattamento, a 40 anni, i capelli non cadono nuovamente (come invece
succede con l'uso dell'Aminoxidil). Come funziona ? I maschi con problemi di
calvizie producono (dai 25 ai 40 anni) un eccesso di DHT, diidrotestosterone,
una sostanza che indebolisce i capelli fino a farli cadere (questa malattia si
chiama alopecia androgenetica ed è diffusissima). Questa sostanza non ha
effetto sulla potenza sessuale e sulla libido (se così non fosse tutti i capelloni
sarebbero impotenti) e perchè si produca necessita di un'enzima particolare.
Il finasteride blocca la produzione di questo enzima, in questo modo il DHT
non viene prodotto. Dopo i 40 anni non c'è più ragione di prendere il
finasteride, poichè il DHT non viene in ogni caso prodotto in eccesso, anche
se ormai a quell'età ha ucciso tutti i follicoli piliferi meno resistenti e meno
irrorati di sebo. Il finasteride viene usato da decenni in alte dosi per curare
altre malattie e non ha mai dato problemi di potenza sessuale o di riduzione
di libido, nonostante questo si nota che un 2% delle persone che lo usa in
dose minima per i capelli ha avuto problemi di questo genere. Se alla gente
viene detto che il farmaco non è per la caduta dei capelli, anche in alte dosi,
non provoca nessun effetto collaterale, se invece viene detto che è per i
capelli, anche in dose minima, data l'errata convinzione radicata per anni, un
2% di persone, evidentemente molto suggestionabili, si fanno problemi di
libido o di potenza sessuale. Questo è, alla luce di quanto ho appena detto,
per motivi più che ovvi solo frutto di suggestione. Il dosaggio del finasteride,
per i capelli, è di 1 mg al giorno. Non lasciatevi suggestionare ;-)


Mandare in fumo una vita
Droghe e alcool

Anche se non c'entra con il cancro e con l'aloe, ho voluto scrivere qualcosa anche sulle
droghe e l'alcool, perchè trovo che i numeri siano davvero sconcertanti !

L'80,3% dei giovani tra i 14 e i 30 anni in Italia ha ammesso di aver fatto uso di marijuana
o hashish, più della metà di essi ha continuato a farne uso e un terzo di essi ne fa uso
regolarmente o addirittura più volte ogni giorno (6%) ! Il 73% ha dichiarato di essere
consumatore abituale di alcool e di averne abusato nel mese precedente all'intervista. Già
di per sè questi dati mi sembrano allarmanti, ma mai quanto quelli sull'età. I giovani, non
solo si drogano sempre di più, ma vengono a contatto con le droghe in età sempre più
precoce (il 20% tra i 12 e i 15 anni !). Il momento in cui si è maggiormente a rischio è
proprio quando si frequenta la scuola superiore (dai 13 ai 19 anni quindi), dato che si è a
contatto con quasi la totalità del gruppo che fa uso di droghe e si è considerati non ancora
"maturi" se ci si esclude dal gruppo. I momenti più pericolosi sono proprio i rave, gli house
party, le gite scolastiche, i concerti, dove diventa quasi inevitabile non fare "il rito" del
debutto in società, ma già il 27% afferma di procurarsela a scuola.

La marijuana contiene intorno al 3-5% di Thc, sostanza tossica e allucinogena estratta
dalla canapa indiana (o cannabis); l'hashish è 2-3 volte più concentrata, arrivando al 10%;
l'olio di hascisc invece arriva al 20% di Thc. E' dimostrato che la cannabis è una sostanza
che induce dipendenza nei fumatori abituali, oltre a indebolire il sistema immunitario. Nei
consumatori abituali di cannabis è abbastanza comune l’instaurarsi della cosiddetta
sindrome amotivazionale, caratterizzata da apatia, indifferenza affettiva, mancanza di
interesse per il futuro, per i rapporti sociali e per il lavoro, perdita della memoria e della
concentrazione, irritabilità eccessiva, emotività estremamente labile, perdita del
coordinamento motorio e soprattutto assuefazione per cui si è tentati di non smettere. Nei
15% dei casi i consumatori hanno affermato di avere sintomi da psicosi, molto pericolosi
per se stessi e per gli altri.
Le tossine contenute nella cannabis sono simili a quelle del tabacco, ma più abbondanti e
il modo di fumare la cannabis fa depositare una quantità di catrame nei polmoni superiore
a quella depositata dal fumo di tabacco. Di conseguenza il consumo abituale di cannabis
espone al rischio di cancro maggiormente rispetto al fumo di tabacco. Inoltre è dimostrato
che la cannabis (come anche il tabacco) può provocare malformazioni al feto, se
consumata da donne in stato di gravidanza.
Il Thc, al pari dell'alcool, oltre a inibire le capacità di concentrazione e di guida, ha degli
effetti molto più pericolosi e più subdoli, poichè dà la sensazione di essere più abili alla
guida e la voglia di essere spericolati. Ecco perchè molto spesso i ragazzi hanno incidenti
mortali il sabato sera. La controprova è che nel 74% dei casi i guidatori dei classici
incidenti del weekend sono stati trovati in stato di alterazione psichica, dovuta
all'assunzione di sostanze alcoliche, cannabis, ecstasy e/o stupefacenti.
L'ecstasy è una droga sintetica a base di MDMA (metilendossimetamfetamina), una
sostanza altamente tossica che uccide le cellule cerebrali e purtroppo largamente
consumata nei rave, nelle discotece e negli house party. Circa la metà delle compresse di
ecstasy sequestrate non contiene affatto MDMA, ma sostanze tossiche di vario tipo (in
genere vengono usati vermifughi per cani, veleno per topi, fibra di vetro, ecc.). Gli effetti
del consumo abituale di ecstasy (settimanale in genere) sono depressione, impulsività,
aggressività, dimagrimento, attacchi di panico, deficit di memoria, psicosi e tendenze
suicide; questi danni si cumulano se si assume la sostanza più volte nello stesso mese. I
danni causati dall'uso abituale di ecstasy sono permanenti. I consumatori di ecstasy hanno
spesso voglia di mangiare cioccolata.
Un'intossicazione da ecstasy causa tipicamente collasso, iperpiressia, tachipnea,
tachicardia, agitazione psicomotoria che rapidamente possono complicarsi con
rabdomiolisi, convulsioni, coagulopatie ed insufficienza renale per portare al decesso nel
giro di 2-60 ore.
La cocaina in tempi recenti è protagonista di un vero e proprio boom, il suo consumo è
diventato quasi un simbolo ed è diffusissima negli ambienti più abbienti. In più sondaggi, il
4-5% degli intervistati ha ammesso di fare uso o di aver fatto uso, moderato o frequente
che sia, di cocaina, la quale si colloca al 4°posto, subito dopo alcool, cannabis e droghe
sintetiche. Basti pensare che solo in Italia ogni settimana viene venduta e consumata una
tonnellata di cocaina, pari a 30-50 milioni di dosi ! E questo ogni settimana !
L'oppioide più comune è l'eroina, il derivato della morfina più potente e più facile da
sintetizzare. L'1,3% dei giovani l'ha provata almeno una volta, la maggior parte dei quali
ha continuato a farne uso o è diventata tossicodipendente.
Tutte le droghe alterano le cellule cerebrali dopaminergiche, ossia quelle che ci fanno
provare il piacere, dal più semplice al più intenso. L'alterazione non si verifica solo con
droghe come cocaina, eroina, morfina o amfetamine, ma anche, in misura molto minore,
con sostanze considerate più leggere come marijuana, alcool o nicotina. Il
tossicodipendente perde ogni interesse per la vita perchè non ha più neuroni capaci di
registrare il piacere di gustarsi un gelato o il bacio di una bella ragazza. Più usa droga, più
i suoi neuroni si alterano, perchè di fronte a uno stimolo troppo forte questi imparano a non
rispondere, diventando sordi alle normali sollecitazioni. I neuroni distrutti non si riformano,
anche in caso di interruzione dal consumo di droghe. Il cervello riceve solo stimolazioni
negative, depressive, di perdita della motivazione perchè è ormai sordo alle endorfine, le
sostanze naturali che ci addolciscono la vita di ogni giorno. I neuroni della gratificazione
infatti non hanno ancora smaltito la sbornia della droga e il tossicomane finisce per
drogarsi non già per ottenere sensazioni paradisiache, bensì soltanto per sentirsi
normalmente, cioè per stimolare nel solo modo rimastogli i suoi neuroni del benessere.
Uso di sostanze psicoattive nei giovani tra i 14 e i 30 anni in Italia
Totale di coloro
che ne hanno
fatto uso
Raramente* Abitualmente*
Molto
spesso*
Alcool 81,1% 10,1% 62,1% 27,8%
Marijuana o
hashish
80,3% 18,9% 51,4% 29,7%
Droghe
sintetiche
22% 42,3% 42,5% 15,2%
Cocaina,
eroina o altri
stupefacenti
12,5% 44,7% 41,3% 14,0%
Campione di oltre 17.000 studenti in tutto il territorio nazionale, 2001 (fonti ALA, CIRM, Adkronos). La
maggioranza degli intervistati era di sesso maschile. *Le percentuali delle ultime 3 colonne (in verde) sono
relative al totale di coloro che ne fanno uso, sono quindi esclusi coloro che ne hanno fatto un uso del tutto
trascurabile.
I dati in tabella sono stati raccolti da molte fonti diverse in modi diversi (interviste,
questionari, ecc.) e poi sono stati confrontati e quindi se ne è avuta una conferma per
sovrapposizione, per cui sono da considerare altamente attendibili.
Per fare quindi un esempio, in media, su 10 ragazzi, 8 hanno provato almeno una volta a
ubriacarsi e a fumare cannabis, di questi solo uno ha smesso poco dopo, mentre 4 hanno
continuato a fare un uso abituale e gli altri 3 ne fanno un uso addirittura quotidiano. Per
quanto riguarda le droghe sintetiche abbiamo che sono state provate da 2-3 di essi, di cui
uno ha smesso, un altro è diventato consumatore abituale e il terzo ne fa un uso
decisamente esagerato. Infine, sempre prendendo in considerazione questo gruppo molto
"rappresentativo" di 10 ragazzi, abbiamo che uno di essi (probabilmente tra quelli che ha
fatto un uso smodato di droghe leggere e sintetiche) ha voluto provare pure una o più
droghe pesanti.
Un sito con moltissime informazioni sulle droghe leggere e pesanti è
www.exodus.it/sostanze/Default.htm

Danni da fumo da sigaretta
Ho voluto dedicare un capitolo a parte per il fumo da sigaretta e per tutti i danni enormi,
iper-sottovalutati, che provoca all'organismo, tra cui ovviamente al primo posto vi è il
cancro.

In Italia ci sono 18 milioni di fumatori, di cui il 38% uomini e il 26% donne; di questi ogni
giorno, solo in Italia, ne muoiono 250 (ho detto proprio al giorno !), la maggior parte per
cancro ai polmoni e la minoranza per affezioni ai polmoni o al cuore (infarto) o al cervello
(ictus). (Dati ISTAT).

L'azione tossica del condensato sui polmoni e della nicotina sul sistema nervoso e
soprattutto sul cervello provoca un invecchiamento cellulare molto accentuato. Per avere
un'idea di quanto un fumatore è più vecchio degli anni che porta basta considerare che
per ogni pacchetto di sigarette al giorno (da 1 mg di condensato) si invecchia del 10% in
più rispetto all'età cronologica (2 pacchetti, del 20% e così via). Se ad es. una persona ha
cominciato a fumare nell'adolescenza e fuma ogni giorno 2 pacchetti di sigarette (40 in
totale) a 30 anni il suo fisico ne dimostra il 20% in più, ossia 6 anni di invecchiamento
extra, oltre i 30 che porta; a 50 anni avrà il fisico (polmoni, cuore, fiato, pelle, ecc.) di una
persona di 60 anni che non ha mai fumato. Questo vale per sigarette da 1 mg di
condensato, se si utilizzano invece sigarette più leggere, ad es. 0,5 mg di condensato,
allora è solo il 5% di invecchiamento per pacchetto fumato al giorno.

Vale la pena di buttare anni della propria vita così in fumo (è proprio il caso di dirlo!) ? La
maggior parte dei fumatori si illude che gli anni di vita persi saranno quelli della vecchiaia
(vivrò 10 anni in meno: invece di morire a 80 anni, muoio a 70, per cui mi evito 10 anni di
vecchiaia), ma ovviamente non è così. L'invecchiamento agisce subito e deteriora tutti gli
organi e le prestazioni fisiche, sessuali e mentali.

Inoltre le tossine agiscono a livello del cervello (si accumula ossido di carbonio che intasa
vene e arterie) e quindi diminuisce la memoria, la capacità di concentrarsi su una
determinata cosa, aumenta la distrazione. Ma non è finita, la nicotina rende anche nervosi,
facilmente irritabili ed emotivamente instabili. Avrete sicuramente notato che le persone
che fumano molto si irritano molto frequentemente e molto facilmente (soprattutto nei
momenti in cui non fumano) e passano da un eccesso emotivo all'altro, un momento sono
allegri e poco dopo sono esageratamente irascibili, per poi divenire di nuovo ridenti e
tranquilli dopo aver fatto il pieno di nicotina.
Questa labilità emotiva e soprattutto facile irritabilità è un aspetto troppo spesso trascurato
e sottovalutato, ma a torto, poichè è fonte di stress e porta molto spesso a litigare con gli
altri anche per futili motivi. In questo modo oltre a creare problemi di convivenza e
comunicazione con gli altri si vive in un continuo stato di irritazione (soprattutto se si sta
con persone che non fumano e a cui dà fastidio il fumo) che alla lunga può corrodere
rapporti e personalità. Ne vale la pena ?

Tutti quelli che fumano, dopo essersi resi conto dei danni evidenti, hanno almeno una
volta provato a smettere, ma quasi tutti non ci sono riusciti per volontà debole e mancanza
di metodo. Alla fine sono tornati alla sigaretta con ancora più accanimento di prima,
proprio come si fa per le diete dimagranti. L'errore che si commette è quello di
sopravvalutare la propria forza di volontà (se ce ne fosse stata una, non si sarebbe
neppure cominciato !) e dare un taglio netto alla somministrazione della droga nicotina.
Essendo appunto la nicotina una droga a tutti gli effetti provoca danni da astinenza, quali
nervosismo continuo, nausea, testa vuota, vertigini e insicurezza. Questi sono sintomi
passeggeri, ma la totalità dei fumatori non riesce a resistere, si arrende e ricade nel vizio
dopo i primi deboli tentativi, talvolta con maggiore accanimento rispetto a prima.

Il metodo corretto è quello di passare gradualmente a sigarette lievemente più leggere sia
in contenuto di nicotina sia di condensato. Se nel giro di 6 mesi si è passati da 1 mg a 0,1
mg è ovvio che i danni si sono ridotti di dieci volte ! Inoltre questo metodo ha il pregio di
non provocare nessun effetto collaterale da astinenza, nè di dover interrompere
quell'insieme di gestualità e abitudini a cui il fumatore dà tanta importanza (più della sua
vita!). Sembra la cosa più ovvia del mondo, ma nessuno dei fumatori che non è riuscito
ancora a smettere ha mai provato a farlo (altrimenti avrebbe già smesso). Tutti si
sopravvalutano e provano il taglio netto oppure fanno un salto troppo grande (passando
ad es. da sigarette molto pesanti a superleggere), fallendo miseramente e puntualmente
Cosa guarisce
In Giappone e in Brasile, l'Aloe è considerata la pianta che guarisce tutto. Questa pianta
miracolosa, infatti, non guarisce solo il cancro e i tumori, ma anche tante altre malattie, di
cui alcune considerate incurabili dalla medicina ufficiale.
Ecco l'elenco, probabilmente incompleto, delle malattie che l'Aloe ha guarito con pieno
successo.
Tantissime forme diverse di cancro (per i dettagli e i riferimenti scientifici vedere in
questa pagina)
Morbo di Parkinson
Psoriasi (macchie sulla pelle)
Epilessia
Herpes vaginale
Artrite
Emorroidi
Paralisi
Sordità
Diabete
Gastrite
Ulcera dello stomaco
Ulcera della retina e della cornea
Congiuntivite
Malattie della pelle
Scottature da raggi X o raggi solari
Orticaria
Forfora
Reumatismi
Sinusite
Calvizie
Cataratta
Tendinite
Colite
Prostatite
Recupero dell'olfatto
Micosi (infezioni da funghi)
Orzaiolo
Ipercolesterolemia
Verruche
Questo elenco è stato tratto dal libro "La guarigione silenziosa", uno studio moderno e
scientifico sull'Aloe Vera del dottor Bill Coats, condotto negli Stati Uniti. Il libro è disponibile
anche in italiano, in Italia.
In molte di queste guarigioni si è fatto un uso locale ed esterno del gel dell'Aloe. Si è
utilizzato il contenuto gelatinoso della parte interna della foglia oppure si è triturata,
filtrando la polvere della buccia e delle spine, applicandola con una siringa, un contagocce
o un batuffolo di cotone imbevuto del preparato.
Per la psoriasi o le altre malattie della pelle consiglio sia l'uso locale 1 o 2 volte al giorno,
spalmando il gel sulla pelle, sia assumendo il preparato per via orale 1 cucchiaio 3 volte al
giorno per 2 barattoli o fino alla scomparsa della malattia.

L'aloe ha buoni effetti anche sul virus HIV dell'AIDS. Sebbene l'aloe NON riesca a
debellare il virus e NON riesca a guarire dall'aids, svolge una potentissima azione
benefica sui malati di AIDS e ancor più sulle persone che, pur essendo infette, non si
sono ancora ammalate.
L'aloe impedisce al virus di andare avanti, impedisce a chi è contagiato di
ammalarsi, a chi è malato di essere ucciso dal virus.
Il mio consiglio è quindi di provare questa pianta, che male non può fare, per scoprirne gli
effetti.

Links

Le Cure Naturali www.lecurenaturali.com
Il dott. Giuseppe Nacci cura il cancro con aloe arborescens e metodi
rigorosamente naturali a domicilio del paziente, mediante immuno-
terapia.
Associazione per la Ricerca e la Prevenzione del Cancro (A.R.P.C.)
www.aerrepici.org
L'Associazione A.R.P.C., fondata nel '92, senza scopo di lucro, conta
centinaia di soci in tutta Italia e offre servizi sanitari gratuiti. E'
attivissima nella ricerca di nuove vie per il trattamento dei tumori e
pubblica ogni 3 mesi una rivista di divulgazione medica "Vie Nuove". E'
autrice, inoltre, del famoso dossier "Kancropoli, la mafia del cancro".
Associazione di Ricerca e Cura con l' Aloe www.aloearborescente.it
L'Associazione A.R.C.A. offre la sua esperienza gratuitamente a tutti
coloro che vogliono guarire con l'aloe.
Il presidente, il dottor Armando Corino, offre consulenza telefonica
gratuita. Tel. 0182941537
La Leva di Archimede www.laleva.cc/alimenti/aloe.html
Sito con informazioni scientifiche sugli alimenti, le piante medicinali,
aloe e cure naturali per il cancro.
Sito principale dell'associazione Amici dell'Aloe www.aaaaloe.it
Questo è il sito dell'associazione no-profit Amici dell'Aloe a Lucca.
Dà informazioni su dove trovare le piante. Tel. 0583-999086
Aloe Associazione missionaria web.tiscali.it/aloemission
Associazione missionaria che opera in tutti i paesi del mondo.
Fides et Spes web.tiscalinet.it/fidesetspes
Sito sulla Fede e Speranza nella Misericordia di Dio, dove si parla anche della
pianta miracolosa.
Consiglio Scientifico Internazionale sull'Aloe www.iasc.org

Introduzione
Se siete affetti da cancro o da uno o più tumori, anche se in fase avanzata o terminale, non perdete la speranza. Esiste un modo per vincere la malattia. Questo metodo è alla portata di tutti, non costa assolutamente nulla, non ha nessun effetto collaterale di nessun tipo e si può mettere in pratica in casa. Capisco benissimo la riluttanza che chiunque può avere nel leggere queste parole, capisco che in un primo momento può pensare ad una presa in giro, ma non è così. Io stesso ho avuto un tumore e io stesso, avendo una mentalità scientifica, ho avuto all'inizio qualche dubbio sulla miracolosità di questo metodo. Ma ho dovuto ricredermi, poichè l'ho sperimentato sulla mia pelle e ha funzionato in modo miracoloso. Non è un metodo nuovo, anzi, è un metodo vecchio, vecchissimo, si applica da secoli in Sud America e in Oriente, nelle regioni più povere e ha guarito migliaia e migliaia di persone in tutto il mondo. In Giappone è diffusissimo ed è considerata la "cura che guarisce tutto" ! E' stato scoperto da Padre Arno Reckziegel, Suor Maria Zatta, Paulo Cèsar de Andrade dos Santos, Padre Adelar Primo Rigo, ma chi l'ha resa pubblica in Occidente è Padre Romano Zago dell'Ordine dei Frati Minori con il suo libro "Di Cancro si può guarire !", edizioni ADLE Padova E' un metodo assolutamente naturale, si basa sull'estratto di una pianta grassa selvatica, l'Aloe Arborescens, che cresce spontaneamente in tutto il mondo e può essere coltivata in vasi in casa da chiunque senza particolari accorgimenti. L'Aloe non è affatto tossica, anzi, è straordinariamente disintossicante e ha delle proprietà che senza pericolo di sbagliare definirei miracolose. Gli estratti dell'Aloe vengono impiegati da anni nell'industria farmaceutica per curare le più varie malattie. Vi chiederete senz'altro: -come mai se questa cura, così semplice ed economica, è così efficace, perchè non viene impiegata dalla medicina ufficiale? Perchè nel mondo si spendono miliardi nella Sanità quando si potrebbe ricorrere a questo metodo a costo zero ? Beh, non è difficile capire il motivo quando si pensa al gigantesco giro di miliardi che guadagnano le aziende farmaceutiche che sono quelle che devono effettuare le ricerche su queste malattie e vendere i loro prodotti. Immaginatevi se un azienda farmaceutica, che guadagna decine e decine di milioni, vendendo farmaci, per ogni singolo malato, dovesse ammettere che basta una ricetta che non costa nulla per sconfiggere la malattia... Tutte queste aziende potrebbero chiudere immediatamente! Il cancro che distrugge la vita delle persone mantiene in vita queste aziende multinazionali. E' la stessa cosa che succede per le multinazionali petrolifere che soffocano la ricerca di metodi alternativi per la produzione dell'energia. Purtroppo l'affare cancro arricchisce tantissimi medici e case farmaceutiche che "vivono" di queste cose e che hanno interesse a mantenere le cose così come stanno. Le nostre convinzioni non si basano su qualche isolato caso in cui l'aloe arborescens ha avuto seppur pienissima efficacia, ma sulla base di centinaia di studi internazionali condotti sull'aloe che hanno dato risultati letteralmente sbalorditivi. L'aloe è stata addirittura brevettata come il più efficace anti-cancro e ci sono case farmaceutiche e università che puntano sull'aloe per guarire il cancro ! Non credete quindi a quei medici

falsi che inventano che l'aloe è stata ritirata dal mercato o che è dannosa. Se questo fosse vero non ci sarebbero brevetti e farmaci anti-cancro basati su di essa.

Le guarigioni

Le persone che sono guarite con l'Aloe sono tantissime, qui voglio raccontare qualche caso concreto, ma ce ne sarebbero a migliaia. Giovanni Mariani, di Forqueta, in Brasile, aveva un cancro della grandezza di una palla da tennis nel basso ventre. I medici gli avevano detto che gli restavano pochi giorni di vita, una settimana al massimo. Comincia a prendere il preparato, a fatica, ogni giorno. Dopo 8 giorni la protuberanza sparisce, segno inequivocabile che la malattia sta regredendo. Dopo alcuni giorni lascia il letto, comincia a camminare di nuovo, a mangiare come prima. Oggi Giovanni Mariani è ancora vivo ed è in ottima salute. Padre Thomas, indiano, di Gerusalemme, era stato operato di cancro al cervello. All'operazione susseguirono infezioni che portarono enormi tumori alla testa e al collo. Dopo aver assunto il preparato, la guarigione completa. Adesso vive in ottima salute. Suor Muna, libanese, delle Suore di San Giuseppe, Gerusalemme. Le era stato diagnosticato un cancro all'utero e alle ovaie. Secondo i medici poteva avere al massimo 15 giorni di vita. Per fortuna fece la cura a base di Aloe. La suora vive tutt'ora ed è guarita completamente. Micol, di 13 anni, Nord Italia, dall'età di 5 anni è affetta da un cancro al cervello. Ha subito 3 interventi presso il Centro Oncologico di Parigi, uno dei più famosi del mondo. Il tumore è sempre ritornato più violento di prima. I dolori sono tali che nè il cortisone, nè la morfina riescono a calmare il dolore. L'ipotesi di un quarto intervento è fuori discussione. Si è fatto ricorso a un barattolo di Aloe. La ragazzina si è calmata e non sente più i dolori, però secondo gli esami, il male non si è fermato e continua a diffondersi. Dopo un secondo ciclo a base di Aloe, i risultati delle analisi non trovano più alcuna traccia del male. L'arcivescovo di Belgrado aveva un cancro al cervello che gli causava, tra l'altro, la cecità. Dopo una cura con l'Aloe, è guarito dal cancro e la vista è tornata. Le suore del monastero Notre-Dame de l'Assomption, di Beth Gemal, presso Betshemesh, Israele, curano tutti i malati di cancro con la ricetta a base di Aloe. Tutti i malati sono sempre guariti. Nessun fallimento. Christopher, di 6 anni, era malato di leucemia e costretto a stare su una sedia a rotelle. I medici gli avevano dato non più di 2 mesi di vita. Dopo 2 barattoli di Aloe non ha più la malattia e cammina con le proprie gambe senza problemi. Un missionario olandese Van Ass, dei Preti Bianchi, affetto da cancro al fegato. I medici gli avevano dato solo 3 mesi di vita. Dopo la cura con l'Aloe è guarito completamente.

La signora Teresa B. di Firenze, affetta da cancro alle ossa, costretta sulla sedia a rotelle decide di curarsi con l'Aloe. Dopo un pò di tempo, si alza dalla sedia a rotelle e riprende le sue attività. Anche in questo caso la guarigione è completa. Padre Vincenzo Vianello, dell'Ordine dei Frati Minori, che opera presso Gerusalemme scrive che sua sorella, nei dintorni di Napoli ha guarito, con l'Aloe, una signora affetta da cancro al cervello, un'altra con un cancro alla gola e un signore con il cancro alle ossa. Quattro persone affette di cancro alla gola erano ricoverate presso l'ospedale Hadassa, in Palestina. Tutti subirono l'operazione, ma solo uno decise di fare la cura dell'Aloe. Tre di quelle persone sono passate all'aldilà, uno dopo l'altro, dopo poco tempo. Il quarto, che ebbe fiducia nell'Aloe, vive tutt'ora ed è in ottima salute. Suor Margherita, italiana, delle Suore Francescane del Cuore Immacolato di Maria, aveva un cancro al seno. Viene curata con l'Aloe, subito si sente meglio e decide di tornare al lavoro, trascurando di continuare la cura e di fare gli esami di controllo. Meno di un anno dopo la religiosa muore. Il cancro, non più curato, è ritornato e ha fatto un'altra vittima. Ovviamente non è stata l'aloe ad aver fatto tornare il cancro; il cancro è tornato in quanto è stato lasciato del tutto incurato. Se la suora avesse ripreso la cura in un secondo momento avrebbe sconfitto il cancro come già aveva fatto la prima volta. Una signora di 40 anni, a Betlemme, Israele, giaceva sul letto, senza potersi muovere: cancro alla colonna vertebrale. La signora ha preso l'Aloe per una settimana. Dopo di che, si è alzata e ha ripreso le sue attività, rifiutandosi di prendere l'Aloe per vincere completamente la malattia. Anche qui, il cancro, attaccato e non più contrastato, è ritornato. Dopo 4 mesi è morta. Anche qui l'errore è stato quello di accontentarsi dei risultati immediati e di non insistere fino in fondo (ha abbandonato la cura dopo una sola settimana!) Giovane studente libanese, a Betlemme, anche lui cancro alla colonna vertebrale, giaceva sul letto, immobile. Decide di curarsi con l'Aloe, dopo poco tempo il giovane si alza e continua la sua attività. Continua la cura. Adesso vive ed è in ottima salute. Seliman, un bambino affetto da leucemia. Secondo i medici poteva vivere solo con trapianto di midollo, trapianto però impossibile, dato che non si trovava un donatore compatibile. Seliman, fa la cura a base di Aloe e guarisce. Alla, una ragazzina di 12 anni, era stata colpita dalle radiazioni in seguito al disastro di Chernobyl. Dopo un solo mese di cura con l'Aloe, la ragazzina era perfettamente guarita. Suor Carla, Madre Generale delle suore del Cuore di Gesù a Betlemme aveva un cancro al seno. Dopo la cura con l'Aloe guarisce completamente. Carolina, una bambina di 3 anni, di Firenze, ha la leucemia. Sottoposta a chemioterapia, assume il preparato a base di Aloe e guarisce. Padre Lorenzo, dell'Ordine dei Frati Minori di Parma aveva un cancro al colon, i medici gli hanno eseguito una colonstomia in modo da dargli la possibilità di fare chemioterapia e radioterapia nel tentativo di prolungargli la vita. Padre Lorenzo assume il preparato a base di Aloe. 3 mesi dopo l'intervento, la salute di Padre Lorenzo è così buona che i medici

sono storie di persone che hanno avuto il coraggio di dire addio a certi "stregoni" e di guarire veramente e completamente e che grazie al cielo sono ancora tra noi ! . Questi qui sotto non sono numeri. il 24 febbraio 1994.tolgono il sacchetto che avevano applicato. sono "storie" di persone che non sono più tra noi perchè hanno avuto fiducia in gente che spaccia veleni. dato che tutte le volte i medici parlano di "remissione spontanea" e in ogni caso l'avvenuta guarigione viene attribuita all'ospedale e contata come un "successo" della medicina ufficiale (che nonostante tutti questi "successi" conta ben il 90% di decessi sui malati di tumore. ogni anno). Adesso il religioso è completamente guarito. tra lo stupore dei medici. Il signor Ruggero di Ravenna. riesegue gli esami e constata che il male è sparito. Il numero di questi casi non può certo competere con i milioni di casi delle statistiche ufficiali. Impossibile perchè come si fa a dimostrare di essersi sottoposto a una cura a base di aloe ? Vorrei che me lo spiegassero. Si possono suddividere in quattro categorie principali. Il 20 maggio 1994. che si era preparata per fare l'intervento. Risultati di casi di cui abbiamo avuto notizie dirette Raccogliamo qui i casi di cui abbiamo avuto conoscenza diretta finora. Molti mi chiedono di pubblicare cartelle cliniche delle persone guarite. data la similarità dei decorsi. ma bisogna considerare che queste non sono propriamente attendibili. aveva un cancro alle corde vocali e chiede a Padre Romano Zago di essere spedito con urgenza un barattolo di Aloe. In secondo luogo sarebbe inutile poichè quand'anche dovessimo raccogliere centinaia di "discutibili" cartelle cliniche. Questi medici sono in assoluta malafede. Dopo un barattolo di Aloe il tumore passa da 9 cm a 2 cm. Il signor Gregorio di Milano era affetto da cancro alla vescica. poichè sanno benissimo che una cosa del genere sarebbe non solo impossibile. mutilazioni e radiazioni cancerogene in cambio di miliardi. queste sarebbe sempre un infinitesimo rispetto alle "collaudatissime" cure ufficiali. Per fortuna questa impresa impossibile non è neppure necessaria. Questi casi sono stati tratti dagli appunti di Padre Romano Zago dell'Ordine dei Frati Minori. ma inutile. L'equipe medica di Como. dopo un secondo ciclo il tumore è scomparso. poichè esistono centinaia di prove scientifiche internazionali molto più attendibili che l'aloe è la migliore (se non l'unica!) cura anti-cancro attualmente disponibile. dato che vengono truccate in modo che un 90% (che sono le persone che realmente muoiono) diventi un 50% (che sarebbe il dato che vorrebbero far credere). Non facciamo nomi e cognomi per ovvi motivi di privacy. rimane senza parole.

hanno avuto un'immediata e sorprendente ripresa e alla fine si sono salvati.• Persone che hanno fatto solo la cura dell'aloe. I casi meno gravi invece. hanno lasciato l'Aloe e hanno intrapreso le cure mediche ufficiali Purtroppo sono in parecchi ad aver fatto l'errore più grande della loro vita. I fattori essenziali sono stati: 1) l'aver seguito la cura fino alla guarigione completa. • Persone che hanno fatto prima le cure mediche e dopo hanno abbandonato le cure mediche e si sono affidati solo all'Aloe Sono in moltissimi ad essere convinti dai medici che la sola cura possibile è quella tradizionale. • Persone che hanno fatto prima la cura dell'aloe e dopo. si sottopongono alle devastanti cure ufficiali. Non sono tantissime. come ammettono gli stessi medici. Fino adesso tutti coloro che hanno rispettato queste regole ce l'hanno fatta. e che hanno seguito questa cura fino alla guarigione completa sono guariti completamente e il cancro non è più tornato. i casi più gravi non ce l'hanno fatta neppure dopo aver abbandonato le cure mediche ed essersi messi nelle "mani" dell'Aloe. tanti erano i veleni ipertossici che avevano messo in corpo. Anche i casi più disperati infatti hanno avuto miglioramenti sin dai primi giorni e il cancro è sparito in pochi mesi. senza prodotti commerciali. per cui in parecchi. di vivere e di guarire. con Aloe Arborescens GENUINA fatta scrupolosamente in casa propria. nonchè la convinzione. Bisogna considerare infine che gli effetti collaterali delle "cure" mediche. convinti dai medici. 4) avere la giusta attitudine mentale. ossia la voglia. addirittura rendono più facile che il cancro ritorni! Per fortuna basta prendere 1-2 barattoli all'anno di Aloe per eliminare del tutto quest'ultima possibilità. poichè non è affatto facile avere il grande coraggio di non seguire le cure mediche ufficiali sin dall'inizio e affidarsi solo alla cura di Padre Romano Zago. spesso prima ancora di sapere che esiste l'Aloe. Dopo aver avuto l'opportunità di conoscere e provare l'Aloe PRIMA di iniziare le "cure" mediche e PERFINO DOPO aver CONSTATATO sulla propria pelle miglioramenti stupefacenti e una riduzione effettiva del tumore (in alcuni casi addirittura una . una volta interrotti i farmaci (e i peggioramenti) e iniziata la cura dell'Aloe. spesso nonostante i peggioramenti evidenti di giorno in giorno. 2) il non aver preso farmaci ipertossici da chemioterapia. Di questi. C'è da dire che i "segni" della chemioterapia (tutte le vene distrutte) o delle operazioni chirurgiche rimangono evidenti per moltissimi anni o addirittura per il resto della vita. 3) aver preso Aloe Arborescens GENUINA (ossia dalla pianta e non confezionata) seconda la ricetta. senza interromperla a metà subito dopo i primi miglioramenti. La fiducia nelle "lauree" dei medici per moltissimi evidentemente è superiore a qualsiasi altra cosa. L'obiettivo di questo sito è che le persone che fanno parte di questa categoria siano sempre di più. il cancro è sparito e sono tornati esattamente alla vita che facevano prima come se il cancro non gli fosse mai venuto. senza sottoporsi a cure mediche ufficiali Tutti coloro che NON si sono sottoposti alle devastanti cure mediche ufficiali e che si sono affidati SOLO ed ESCLUSIVAMENTE alla cura di Padre Romano Zago. nè essere sottoposti a interventi chirurgici tanto dannosi quanto inutili o radiazioni cancerogene "curative". senza lasciare traccia.

truccate o meno che siano. che si sono salvati con le sole "cure" mediche non ce n'è stato neppure uno! Purtroppo sono morti TUTTI! Statisticamente il 10% (i casi meno gravi. che deve vincere sia il cancro sia i veleni! E se già è difficile vincere una sola lotta.riduzione del 99%!) vengono convinti dai medici a fare ugualmente alcuni cicli di chemioterapia e/o di radiazioni "per sicurezza". in quanto quando il cancro si scopre si è già abbastanza avanti nello sviluppo. . Addirittura in alcuni casi è stato detto che l'Aloe era "dannosa" o perfino CANCEROGENA (qui i dottori si sono abbandonati alle più disgustose falsità pur di non far provare l'aloe!). adesso non sono più tra noi solo perchè la loro fiducia incrollabile nei medici era addirittura superiore a quello che potevano constatare con i loro stessi occhi! Ma che razza di cure propinano che fanno morire persino gente ancora ai primi stadi tumorali ? Paradossalmente queste "cure" sono talmente tossiche che potrebbero morire persino persone perfettamente sane! Figurarsi quindi come potrebbero guarire persone moribonde! • Persone che hanno fatto solo le cure ufficiali. sia alle ben più mortali cure mediche. Questa non è esperienza diretta. di cui abbiamo avuto notizia diretta. nè Aloe. e che invece è guarita completamente. nè cure mediche. ma finora purtroppo non è stato così. quelli ancora agli stadi iniziali) dovrebbe riuscire a sopravvivere sia al cancro. Al di là delle statistiche ufficiali. voglio segnalare un caso di una persona malata all'ultimissino stadio che non si è curata per niente. Infine. persone che ormai dovevano fare l'ultimo gradino verso la guarigione definitiva. per cui possono abbandonare la cura dell'Aloe (tra l'altro molto difficile da fare se si fa anche la chemioterapia. data per spacciata dai medici. "per eliminare le ultime tracce" e cosa ancora peggiore vengono convinti che l'Aloe non c'entra nulla e che si tratta di "remissione spontanea". testimonianza del fatto che il fattore psicologico è assolutamente determinante per la guarigione. • Persone che non hanno fatto nessuna cura. ma a capire che le cure ufficiali NON sono un sostegno. dato che questa fa stare malissimo). C'è da dire che finora non si è presentato nessun caso ai primissimi stadi. Persino persone che erano ormai guarite quasi completamente. persone che erano passate dagli ultimi stadi tumorali ai primissimi. senza nemmeno provare l'Aloe Ci sono state persone che hanno voluto seguire solo le cure ufficiali e non hanno voluto neppure provare l'Aloe poichè il medico gli aveva detto che era inutile. Questo non dovrebbe ovviamente esortare i malati a non curarsi affatto. devo dire che finora malati di cancro. ma al contrario una LOTTA DURISSIMA ULTERIORE per l'organismo. ma viene dalle statistiche ufficiali. La dimostrazione che le cure mediche sono ASSOLUTAMENTE INUTILI e non fanno altro che PEGGIORARE la situazione è che coloro che non hanno subito nessun trattamento sono sopravvissuti molto di più rispetto a coloro che hanno fatto le cure farmacologiche! Diversi studi hanno dimostrato che in media le persone che rifiutano ogni cura medica sopravvivono 3-4 volte di più rispetto a coloro che si sottopongono alle cure tradizionali. cosa abbastanza rara tra l'altro. con due diventa praticamente impossibile.

BASTA UN VASO E UN PO' D'ACQUA OGNI TANTO.Dati questi risultati reali che raccogliamo ogni giorno. a volte con gioia (quando le persone ci scrivono che sono guarite grazie all'aloe) e a volte con disperazione (quando sappiamo che persone che si erano fidate delle "lauree" non ce la fanno). Le foglie dell' Aloe Arborescens sono verdi e di lunghezza variabile da 15 a 60 centimetri. il nostro disgusto per questi vergognosi ipocriti che avvelenano i malati. come ad es. poichè non è affatto la stessa cosa. non può essere più categorico! Persino nei newsgroup. esistono centinaia di studi internazionali e persino italiani. allontanandoli da quella che è l'unica loro possibilità di salvezza. della presenza di acqua e dell'esposizione al sole. Innanzitutto voglio insistere sul fatto che la ricetta si basa su ingredienti rigorosamente naturali. per fortuna. poichè qui non si vende un bel niente e per giunta si sconsiglia ogni prodotto commerciale a base di aloe per cui non si vede quale potrebbe essere questo fantomatico guadagno e le cure e i consigli sono assolutamente gratuiti. perchè pensate che "tanto è la stessa cosa". l'Aloe Vera o Barbadensis. basta un minimo d'acqua ogni tanto e un pò di sole. per cui I PRODOTTI VENDUTI IN COMMERCIO NON VANNO BENE E SONO INUTILI occorre che la pianta sia presa dal terreno e tenuta in casa in vaso o in giardino. SE NON VOLETE FARLO. prima di sviare i malati dalla salvezza per una manciata di sporchi soldi! La cura Esistono centinaia di varietà dell'Aloe. DITEMI PIUTTOSTO CHE NON "VOLETE". NON SCRIVETEMI CHE E' IMPOSSIBILE PER VOI "COLTIVARE" LA PIANTA. . esclusivamente per guadagnare qualche migliaio di euro. i malati vengono convinti da questi ipocriti di professione che non esistono studi scientifici sull'aloe o che addirittura l'aloe fa male e prendono di mira questo sito dicendo che c'è sotto qualche forma di guadagno! La loro falsità non può essere più evidente e palese. ho letto. hanno una concentrazione di principi attivi notevolmente minore (fino a 3 volte). non occorre essere esperti di giardinaggio. che provano la straordinaria efficacia dell'aloe nel guarire il cancro per cui dico a questa gentaglia che farebbero bene a informarsi con i loro colleghi che studiano l'aloe (sempre a fini miliardari ovviamente!) o quanto meno a farsi un esame di coscienza. universitari e farmaceutici. Infine. la più comune. Le altre varietà. quella che a noi interessa è l' Aloe Arborescens. NON CHE E' "IMPOSSIBILE". POICHE' E' SEMPLICISSIMO. Non affidatevi ai prodotti in commercio. Essendo una pianta grassa. a seconda del suolo. che è quella che è stata sempre usata da secoli nella cura dei tumori ed è anche.

vino. In questo caso è bene seguire quest'altra ricetta con dosi di un terzo rispetto all'originale. pari a 3-10 foglie a seconda della lunghezza 500 grammi di miele naturale (non artificiale e non millefiori) 40 ml di grappa. vissuta in un ambiente non inquinato e il più soleggiato possibile. Le dosi. Se si hanno problemi ad assumere il miele o la grappa. come il numero delle foglie. pari a 1-4 foglie a seconda della lunghezza 150 grammi di miele naturale (non artificiale e non millefiori) 10 ml di grappa. in quanto (soprattutto la grappa) non sono indispensabili per la cura. La presenza del fiore è sicuramente indicativa di un'ottima salute della pianta. Le foglie devono essere tagliate di notte con la minore luce possibile. ma qualche giorno dopo. 3 barattoli più piccoli equivalgono quindi a un barattolo grande della ricetta originale. birra o liquori) Ovviamente bisogna assumere 3 di questi barattoli più piccoli di fila senza interruzione. dev'esserci un'illuminazione simile a quella di una TV accesa in una stanza buia) e togliere le spine con il coltello. questo perché IL GEL DELLA PIANTA. birra o liquori) E' molto meglio però preparare barattoli più piccoli. con foglie spesse e lunghe. . frutto di un'esperienza più che decennale. Subito dopo aver tagliato le foglie. è la seguente: • • • 350 grammi di foglie di Aloe Arborescens. sempre in una stanza semi-buia (non occorre il buio completo. anche se dovesse avere 20 anni non è sicuramente una buona pianta poichè è vissuta all'ombra. ed è l'immagine della salute allora è una buona pianta. se invece è piccola e poco sviluppata. ma non è necessario che abbia il fiore per essere perfetta. pari a due cucchiai da minestra (non vanno bene alcool. Inoltre è preferibile non tagliare le foglie subito dopo la pioggia. occorre pulirle con un panno asciutto. mantenendo le proporzioni. ALLA LUCE SOLARE O ARTIFICIALE PERDE IMMEDIATAMENTE EFFICACIA. L'ALOE E' ASSOLUTAMENTE INNOCUA E PRIVA DI EFFETTI COLLATERALI ! Le foglie devono appartenere a una pianta non giovane. con foglie sottili e corte e dall'aspetto raggrinzito. il vantaggio è di avere un preparato ancora più fresco e più efficiente ogni volta.La ricetta originale brasiliana di Padre Romano Zago. più sviluppata è e meglio è. Non occorre essere esageratamente precisi. Se la pianta è grande e sviluppata. pari a un cucchiaio raso da minestra (non vanno bene alcool. ma piuttosto sviluppata. Con il dosaggio originale brasiliano viene un barattolo gigantesco e dato che dev'essere consumata al massimo entro 2-3 settimane è molto meglio fare barattoli più piccoli. • • • 120 grammi di foglie di Aloe Arborescens. sono indicative. vino. si possono ridurre (o al limite eliminare) questi due ingredienti.

POICHE' SONO SPESSO A BASE DI ALOE VERA E NON ARBORESCENS. Il miele ha due funzioni. ossia fatta con un solo tipo di uva ("monovitigno" nell'etichetta) piuttosto che la "vinaccia". I PRODOTTI GIA' PRONTI SONO INUTILI. OCCORRE ANCHE LA PARTE ESTERNA DELLE FOGLIE (NON LE SPINE). in questo modo non sarà necessario neppure spegnere la luce della stanza. poichè il preparato tende a concentrarsi sul fondo del barattolo. poichè l'aloe è amarissima (aloe in arabo vuol dire appunto "amaro") e la seconda è di veicolare meglio il preparato all'interno dell'organismo. A questo punto si mettono le foglie tagliate a pezzetti in un frullatore assieme a miele e grappa. Se viene assunto poco dopo aver mangiato o bevuto (o anche meno di un'ora prima dei pasti) può non essere assorbito al meglio e l'efficacia può essere ridotta.IL SOLO GEL O SUCCO DI ALOE NON BASTA. La grappa ha la funzione di favorire l'assorbimento dei principi attivi nel sangue (non è indispensabile). NON BISOGNA MANGIARE O BERE PER ALMENO UN'ORA DOPO AVERLO INGERITO. IL PREPARATO NON DEVE ESSERE ESPOSTO ALLA LUCE NEPPURE QUANDO SI INGERISCE. INOLTRE SPESSO CONTENGONO SOLO IL GEL (SPESSO FILTRATO) E NON I PRINCIPI ATTIVI DELLE FOGLIE. Il preparato va assunto a stomaco vuoto per migliorare al massimo l'assorbimento dei principi attivi. Si può fare l'eccezione di un sorso d'acqua dopo averlo assunto. è meglio usare quella distillata pura. Prima di assumerlo occorre rimescolare bene. si mette in un barattolo opaco in cui non possa entrare la luce e si mette nel frigorifero (non in freezer). dato che il sapore dell'aloe diventa amarissimo dopo alcuni giorni di conservazione. Quando si è ottenuta una crema verde semi-liquida. E' molto importante che il barattolo venga conservato in frigorifero poichè i principi attivi si inattivano in poche ore alla temperatura ambiente. se si hanno problemi di glicemia si possono ridurre le dosi a piacere. preparata con diversi tipi di uva. Se si hanno difficoltà a berlo al buio. 2 cucchiai 3 volte al giorno oppure 3 cucchiai 2 volte al giorno . CHE CONTIENE ANCH'ESSA PRINCIPI ATTIVI ESSENZIALI. INFINE CONTENGONO CONSERVANTI E NESSUNA GARANZIA CHE LA PREPARAZIONE SIA STATA SVOLTA INTERAMENTE AL BUIO. la prima è di rendere la crema più dolce. Se si sceglie di aggiungerla alla ricetta. può essere utile mettere il preparato in un contenitore opaco chiuso e berlo da una cannuccia. poichè la luce non potrà entrare in ogni caso nel contenitore.

ma se si ha timore si può anche continuare la cura senza pause.) e così via per un nuovo ciclo. nonostante dagli esami non risulti alcuna traccia di cancro. Questi micro-focolai. L'unico sbaglio che si possa fare è quello di non fare la cura. 9 del libro "La terapia dei tumori con Gadolinio 159 in Risonanza Magnetica Nucleare". scintigrafia. giorni interruzione. ma è bene continuare a prenderla per alcuni (4-6) mesi dopo. 3 barattoli. trascurando il cancro non ancora debellato in modo definitivo. 120 grammi giorni ricominciando 2 cucchiai 3 di 2 cucchiai 3 2 cucchiai 3 (consigliato) di pausa daccapo pausa volte al volte al volte al giorno giorno giorno Prima fase La scomparsa della malattia si deve accertare mediante gli esami medici classici (radiografia. ma ovviamente ma occorre continuarla per qualche altro mese. Giuseppe Nacci. sono pericolosissimi e possono esplodere LA CURA NON DEVE ESSERE ABBANDONATA SUBITO DOPO LA SCOMPARSA DELLE MASSE TUMORALI. FINO ALLA SCOMPARSA COMPLETA DELLA MALATTIA accertata ovviamente mediante esami clinici. 3 barattoli. TAC.). . in tutti i casi. è sempre meglio.La cura va continuata fino a terminare il barattolo (da 350 grammi oppure i 3 barattoli da 120 gr. Fare la cura dell'aloe in nessun caso può peggiorare la situazione per cui è SEMPRE consigliata. non rilevabili dagli esami. poi si riprende con un altro barattolo (da 350 grammi. In questo estratto vengono descritti i dettagli della preparazione dell'aloe arborescens. 2° ed. 2-3 senza senza senza Barattolo piccolo da 2-3 e così via interruzione. poiché SE SI ABBANDONA LA CURA QUANDO IL CANCRO NON E' ANCORA DEL TUTTO SCONFITTO E LO SI IGNORA. che non farla per niente! Potete scaricare un estratto del cap.. Prima Seconda Seconda Terza fase Terza pausa pausa fase pausa 3 barattoli. qualche cellula cancerosa può tuttavia rimanere.). maggio 2002. dott. interruzione. oppure altri 3 barattoli da 120 gr. Fare la cura. Questo perchè. dopodichè si fa qualche giorno di pausa. anche in modo incompleto. markers tumorali ecc. QUESTO RECUPERA VELOCEMENTE E IN BREVE TEMPO RITORNA PIU' VIOLENTO DI PRIMA ! Questo succede solo nel caso si lasci la cura a metà e non la si riprenda più.

Se la malattia non accenna a regredire dopo 2 mesi. Se non si osservano sintomi non c'è ugualmente da preoccuparsi. L'unico modo per essere veramente sicuri al 100% è quello di prendere l'aloe per 6 mesi dall'ultimo esame negativo Lo sviluppo della malattia in genere viene bloccato entro i primi due barattoli (40 giorni) o al massimo con il terzo (2 mesi). Se un leggero effetto lassativo compare ugualmente anche a dosi inferiori. poichè è come se non si volesse guarire! In questo caso il cervello comanda al corpo costantemente di ammalarsi e di non guarire!). Assicurarsi. Perchè l'effetto lassativo si verifichi. la dose dovrebbe essere superiore ai 200 grammi. Ecco perchè si deve continuare a prendere l'aloe per 3-6 mesi dall'ultimo esame negativo. in ogni caso svanisce dopo pochissimi giorni. Non c'è quindi da preoccuparsi. In questi casi occorre al più presto individuare la causa e rimediare. vuol dire che si deve aumentare la dose o che la ricetta non è stata preparata correttamente o che la pianta da cui si attinge non è buona o non è della specie giusta o che non si sta affrontando la malattia con la giusta attitudine mentale (se si è fortemente depressi o non si ha la voglia di guarire nessuna cura al mondo può nulla. prima di iniziare la cura. si può passare a una massa di ben 20 cm di spessore! Gli esami non garantiscono nulla! Anche dopo 6 mesi di esami negativi si può avere una ri-esplosione immediata e rapidissima del cancro. ossia qualcosa come 20 cucchiai da minestra. questo significa che l'organismo ha iniziato a disintossicarsi. è normale. Si possono osservare sintomi di malessere nei primi giorni di cura. Nel giro di un solo mese da un micro-focolaio. come vomito o diarrea. che la pianta sia quella giusta e che la preparazione avvenga senza errori PER GUARIRE DAL CANCRO E' NECESSARIO AVERE LA GIUSTA ATTITUDINE MENTALE SENZA UNA GRANDE VOGLIA DI VIVERE E DI GUARIRE NESSUNA CURA PUO' NULLA !!! A DOSI NORMALI L'ALOE NON HA ALCUN EFFETTO LASSATIVO.in brevissimo tempo. Entro 2-3 mesi si deve osservare il regredire e successivamente la scomparsa della malattia. invisibile agli esami. ecc. Dosi inferiori ai 10 cucchiai non hanno effetto diarroico. .

laleva. per lo stress psico-fisico o per esposizione ad agenti cancerogeni. PASTA e CEREALI. INSACCATI e FORMAGGI (contengono steroidi) CIBI PRECONFEZIONATI (sono PIENI DI CONSERVANTI. ZUCCHERI RAFFINATI. se consumati con regolarità sono cancerogeni.La dieta Il cancro per crescere ha bisogno di determinate sostanze nutritive (grassi animali. POLLO PESCE FRESCO o SURGELATO (da scongelare a temperatura ambiente per mantenere il valore nutritivo) I vegetali contengono 15. . AROMI CHIMICI SINTETICI) BEVANDE NOCIVE (alcool. Queste sostanze NUTRONO il tumore e sono dannose per l'organismo. per cui: BISOGNA EVITARE DI MANGIARE ASSOLUTAMENTE QUESTI CIBI PERICOLOSI E DANNOSI • • • • DOLCI. CARNI GRASSE. Rudolf Breuss) Su www. DOLCIFICANTI (usare SEMPRE FRUTTOSIO e miele naturale) FRITTURE. cortesemente fornita dall'autore. Il cancro viene per una cattiva alimentazione (e/o il fumo). la E. Al contrario l'alimentazione dovrà essere ricca di: • • • • • • VERDURE e ORTAGGI (molto ben lavati e non cotti) FRUTTA FRESCA PANE. poiché separa tutto ciò che è malato.cc/alimenti o in quest'altro sito trovate informazioni su additivi. meglio se integrali LEGUMI CARNI MAGRE. le vitamine come la A. senza tuttavia debilitare l'organismo. VINO. Mediante il digiuno il corpo elimina tutto quanto gli è estraneo.000 principi attivi che proteggono le cellule dalla ossidazione indotta da sostanze chimiche o da radiazioni o dai postumi della chemioterapia. conservanti. glucosio ecc.) che introduciamo con l'alimentazione. CAFFE' e TE' (contengono tannini che eliminano il ferro nel sangue. tutto il gruppo B. indispensabile per la salute) "in modo da togliere il sostentamento alle cellule tumorali. In particolare. aromi sintetici che abbondano sugli "innocui" cibi preconfezionati." (Dr. è possibile scaricare la dieta anticancro del Dott. se si eliminano questi fattori non ci si può ammalare di cancro e nel caso si voglia guarire occorre in primo luogo eliminare le cause che l'hanno prodotto ! Per una documentazione esauriente sull'argomento. Giuseppe Nacci. da ciò che è sano. la C e il ferro sono importantissimi per guarire. bibite gassate). Alcuni di essi.

Le persone malate o il cui tumore è appena scomparso devono seguire il dosaggio della cura normale In questo caso. il preparato si deve assumere per soli 2 barattoli (da 120 gr.Prevenzione Per evitare malattie o un'eventuale recidiva del tumore. Questo dosaggio è esclusivamente per le persone sane. Anche le persone sane possono ovviamente fare questa cura preventiva assolutamente innocua al fine di mettersi al riparo da ogni rischio. è meglio fare una cura preventiva una o meglio ancora due volte all'anno. due volte all'anno .): 1 cucchiaio per 3 volte al giorno. per 2 barattoli.

sono verdi (a volte con sfumature rossastre). senza macchie e incurvate verso il basso. L'ALOE E' ASSOLUTAMENTE INNOCUA E NON HA LA MINIMA TOSSICITA' Si adatta molto bene alla coltivazione in vaso tanto da poterla definire una della poche "grasse" da appartamento. Qui in Italia le foglie sono molto più piccole rispetto ai paesi tropicali e la concentrazione di aloina è quindi un pò minore. Un buon terriccio non troppo compatto e rare annaffiature nei mesi caldi sono le uniche cose che queste rustiche piante richiedono. L'Aloe Arborescens è diffusa in tutto il mondo. come ho detto prima. Degli studi scientifici hanno dimostrato che la quantità di gel. cioè quella che contiene la maggior concentrazione di principi attivi (fino a 3 volte quella delle altre specie). I fiori in grappoli semplici sono sempre rosso intenso (quelli dell'aloe vera barbadiensis sono giallo o arancio). la grandezza della pianta e la lunghezza delle foglie è direttamente proporzionale alla quantità di luce solare che la pianta riceve nel corso della sua vita (addirittura una pianta cresciuta all'ombra può avere solo l'8% del peso rispetto a una cresciuta sempre alla luce solare diretta). ed è l'immagine della salute allora è una buona pianta. . a condizione che la temperatura in inverno non scenda sotto lo zero. proporzionale alla luce solare ricevuta. La lunghezza e la larghezza delle foglie è. molto ramificato dalla base. con foglie sottili e corte e dall'aspetto raggrinzito. soprattutto nelle zone costiere. Le foglie. lunghe da 20 cm fino a 50 cm e larghe 5 cm. In natura il fusto può raggiungere anche alcuni metri di altezza con un diametro di circa 5 cm. La presenza del fiore è sicuramente indicativa di un'ottima salute della pianta. se invece è piccola e poco sviluppata. preferibilmente sotto il sole diretto. con foglie spesse e lunghe. Se la pianta è grande e sviluppata. ossia l'Arborescens . a condizione che venga posta in una posizione molto luminosa. I bordi delle foglie hanno spine sporgenti lunghi circa 5mm.La pianta di Aloe Arborescens L'Aloe esiste in circa 280 specie diverse. ma non è necessario che abbia il fiore per essere una buona pianta. anche se dovesse avere 20 anni non è sicuramente una buona pianta poichè è vissuta all'ombra. ma quella che a noi interessa è la più comune. vicino al mare e abbonda da noi nel Mediterraneo. nel Tirreno e nell'Adriatico.

.

. DITEMI PIUTTOSTO CHE NON "VOLETE". . SE NON VOLETE FARLO. Gonzalez ME. E' molto diffusa nelle zone costiere e nelle zone calde del Centro-Sud Italia Molti mi scrivono dove poterla trovare. Laboratorio de Ecofisiologia. Alcuni ce l'hanno in giardino senza neppure saperlo. altri la trovano in campagna o nella villetta al mare. perchè è una pianta molto diffusa e la specie "arborescens" è proprio la più comune. State attenti però poichè ho sentito di piante coltivate con fertilizzanti chimici. Paez A. Tel. Dept. POICHE' E' SEMPLICISSIMO. ma che in realtà sono così solo per l'effetto dei fertilizzanti e non sono affatto buone! Fate molta attenzione a procurarvi la pianta giusta. preparatevi la crema in casa da voi. seguendo alla lettera le semplici indicazioni della ricetta. 338-7721557 Sito dell'associazione Amici dell'Aloe Questo è il sito dell'associazione no-profit Amici dell'Aloe a Lucca. Qui riporto siti che danno informazioni su dove trovare la pianta in tutta Italia. Tel. and aloin concentration of Aloe vera plants exposed to three irradiance levels. Dà informazioni su dove trovare le piante. 0583-999086 I PRODOTTI GIA' PRONTI SONO INUTILI !!! Non andate in erboristeria ad acquistare prodotti già preparati poichè NON sono buoni. Michael Gebre G. che sembrano quindi grandi e di alcuni anni. NON CHE E' "IMPOSSIBILE". Growth. Le cure naturali Sito dell'associazione Amici dell'Aloe Questo è il sito dell'associazione no-profit Amici dell'Aloe a Grosseto. soluble carbohydrates. Dà informazioni su dove trovare le piante. Facultad de Ciencias. Tschaplinski TJ. Qui riporto un estratto dello studio dove si è dimostrato che la grandezza della pianta e delle foglie è proporzionale all'esposizione alla luce solare diretta. Basta cercarla e si trova. NON SCRIVETEMI CHE E' IMPOSSIBILE PER VOI "COLTIVARE" LA PIANTA. BASTA UN VASO E UN PO' D'ACQUA OGNI TANTO. Biologia.

partial and deep shade reduced root dry mass to 28 and 13%. oltre a tanti altri ingredienti lassativi. a traditional medicinal plant.S.C. anche perchè diffusa come al solito con enorme superficialità da alcuni giornalisti non specializzati e specialmente dai soliti medici in mala fede. la I. sono molto più attendibili della lista generica della FDA sulle sostanze sotto studio. Questi studi. Se un qualsiasi prodotto al mondo basato su aloe ha il logo della I. La risposta è senza dubbio. respectively. potete controllare di persona liberamente.C. anche l'aloe. abbiamo centinaia di studi scientifici sull'aloe e sui suoi effetti nel curare il cancro. in primo luogo. tramite motore di ricerca. ma ha notevoli proprietà guaritrici in moltissime malattie. five plants from each treatment were harvested to determine total above. Soluble carbohydrate concentrations were greater in the gel than in the exudate. including soluble carbohydrates and aloin. consultabili liberamente su Internet.S. visto che ci sono centinaia di scienziati in tutto il mondo che studiano solo gli effetti dell'aloe (senza alcun guadagno!) e in secondo luogo la notissima Food and Drug Administration.A. . After 1 year of growth. The plants were vegetatively propagated and grown under three irradiances: full sunlight. In contrast. che l'aloe in sè non è affatto tossica. essendo specifici e fatti da un gruppo di esperti di aloe e che lavorano senza scopo di lucro. without substantial effects on either primary or secondary carbon metabolites. vuol dire che è stato testato scientificamente per almeno 10 anni ed è innocuo al 100%. Inoltre su PubMed. carbon allocation. Recentemente la FDA ha tolto dal mercato USA alcuni lassativi (non quindi TUTTI i prodotti a base di aloe.and below ground dry mass. Venezuela Research was conducted on Aloe vera. Aloin was present only in the leaf exudate and higher irradiance did not induce a higher concentration.Universidad del Zulia. to investigate the effects of light on growth. and deep shade (10% full sunlight) for 12-18 months. but leaf dry mass was still reduced to 66% of that in full sunlight.6% that of plants grown under full sunlight. Ma l'aloe è tossica o innocua ? Per rispondere a questo quesito chiediamoci innanzitutto quali sono le organizzazioni più autorevoli del mondo sull'aloe. organic acid and aloin concentrations of the clear parenchyma gel and the yellow leaf exudate. Sono disponibili centinaia di ricerche dove risulta chiarissimo che l'aloe non solo non è tossica.S. with glucose the most abundant soluble carbohydrate. Se invece il prodotto non ha il marchio e non compare nella lista vuol dire che NON ha superato i test severissimi e non ci sono garanzie scientifiche autorevoli su di esso. When plants were sampled 6 months later.C. e molti si sono chiesti se l'aloe fosse tossica.A.A.A. Four plants from the full sunlight and the partial shade treatments were harvested after 18 months to assess the soluble carbohydrate.C. praticamente in ogni pagina. altrimenti non esisterebbero ben 319 prodotti approvati con la certificazione di qualità dell'associazione no-profit. L'associazione non è a scopo di lucro. Maracaibo. e compare nella lista della I. la biblioteca medica più autorevole e completa del mondo.S. PMID: 10996366 Studi scientifici autorevoli sull'innocuità dell' aloe L'International Aloe Science Council è l'associazione scientifica internazionale più autorevole del mondo in fatto di aloe e di prodotti basati su di essa. ma SOLO ALCUNI LASSATIVI) in cui era contenuta. and the concentrations of organic solutes. Plants grown under full sunlight produced more numerous and larger axillary shoots. resulting in twice the total dry mass than those grown under partial shade. indicating that carbon allocation to roots was restricted under low light conditions. La notizia ha fatto molto scalpore. Limitation in light availability primarily affected total dry mass production and allocation. Nel sito della I. there were only minor treatment effects on the concentration of soluble carbohydrates and aloin in the leaf exudate and gel. partial (30% full sunlight).. of that under full sunlight. Partial shade increased the number and length of leaves produced on the primary shoot. The dry mass of the plants grown under deep shade was 8. separately.

anche l'aloe. Inoltre. come si legge in cima alla pagina.D.cfsan.: "this list is best used only as a preliminary screening of potentially poisonous plants. basta inserire la parola "aloe" nel motore di ricerca per poter consultare centinaia di studi scientifici internazionali autorevoli fatti sull'aloe e sulle sue proprietà nel guarire il cancro e le altre malattie. Ma leggendo direttamente dal sito della F.A. . Infine. Parecchi di questi studi.: "Conditions of use by consumers or the composition of marketed products can affect significantly the safety or toxicity of an ingredient" Che significa che la composizione dei prodotti può influenzare notevolmente l'innocuità o la tossicità di ogni ingrediente. aloe.fda. Ossia sono stati tolti dal mercato USA solo alcuni lassativi che contenevano. li trovate nella sezione Prove Scientifiche di questo sito. in modo chiarissimo. www. stessa ha precisato che non è risultata tossica l'aloe. ma l'INSIEME di TUTTI gli ingredienti di quei lassativi sintetici.aloearborescente.gov/~djw/plantnam. ma solo di una lista generica di sostanze che si stanno studiando.A.D. Inoltre questi lassativi non contengono solo aloe. dal sito www. buckthorn. . E' proprio il caso di dirlo: si fa di tutta l'erba un fascio.it. direttamente dalle parole di padre Romano Zago: La tossicità dell'aloe è insignificante.L'ALOE NON E' PER NIENTE TOSSICA UN BARATTOLO DI ALOE E' MENO "TOSSICO" DI UNA TAZZINA DI CAFFE' ! La F. nel sito della PubMed. le sostanze sono solo "sotto studio".D. Il fatto che il prodotto nell'insieme sia dannoso non significa che TUTTI gli ingredienti siano tossici e men che meno che TUTTI i prodotti che contengono ciascuno di questi ingredienti siano stati tolti dal mercato per tossicità. sempre dal sito della F. la più grande biblioteca medica del mondo.html Infatti. organizzati per materia. not as a definitive conclusion of safety or toxicity" "list alone do not provide a sufficient basis for determining the safety of vascular plants as used in marketed products" Che significa in parole povere che questa lista è solo puramente indicativa e non vuol dire proprio nulla di definitivo sulle sostanze in elenco. Questa NON è affatto una lista di sostanze tossiche. ma anche tante altre sostanze ("senna.A. completi di riferimenti. Solo con grande superficialità o palese mala fede si potrebbe concludere dicendo che l'aloe sia tossica e che tutti i prodotti a base di aloe sarebbero stati tolti dal mercato. la FDA non dice nè che siano tossiche (non c'è un solo studio in cui sia risultato che l'aloe possa avere effetti tossici) nè che siano innocue.-) Nel sito della FDA l'aloe arborescens compare inoltre in una lista di sostanze sotto studio. and other plant-derived laxatives"). oltre a tante altre sostanze naturali e sintetiche.

vasi sanguigni. Ripeto. E si hanno tutte le prove che si vogliono. il cancro si riferisce a un tipo di tumore. cioè seguono modalità di crescita proprie. sono autonome. ecc. cioè derivano tutte da una stessa cellula iniziale sana che ha modificato il suo RNA-DNA in modo anomalo. esistono migliaia di studi e di prove scientifiche che l'aloe non ha la minima tossicità e che abbia un effetto notevolmente benefico per la cura del cancro. che interessano gli organi emopoietici e il sistema linfatico. nervi. Diffidate da tutti coloro che guadagnano decine di migliaia di euro per "curare" i malati. il che significa che possono colonizzare zone corporee differenti e anche molto distanti da quella in cui si è verificata la prima formazione tumorale. sottoforma di malattie del sangue. rimane circoscritto in una determinata zona e guarisce spontaneamente. Il cancro può invadere i tessuti contigui. essi pensano più al denaro che alla salute dei loro pazienti! Il cancro: cos'è ? Il cancro consiste in un anomalo sviluppo di una o più masse di cellule che si accrescono in modo incontrollato. o può raggiungere regioni anche molto distanti. il quale non si diffonde nell'organismo. Basta documentarsi e leggere. i carcinomi e i melanomi si formano nei tessuti epiteliali. come la ghiandola mammaria e la prostata (adenocarcinomi). ossa. sono anaplastiche. mentre le cellule provenienti da altri tipi di . solo per aver letto qualche articoletto su riviste non specializzate o per aver sentito qualche "voce di corridoio" su prodotti tolti dal mercato. Le cellule provenienti da tumori dell'apparato digerente possono fermarsi in corrispondenza del fegato. Le cellule cancerose sono accomunate da alcune proprietà: sono clonali. il tumore maligno. Una volta entrate nel flusso sanguigno. è possibile distinguere tre grandi gruppi di cancro: i sarcomi hanno origine da tessuti connettivi. dando luogo a localizzazioni secondarie. Le cellule tumorali possono migrare all'interno dei vasi linfatici ed essere trasportate fino ai linfonodi o possono penetrare nei vasi sanguigni. le leucemie e i linfomi comprendono quei tipi di cancro. le cellule tumorali vengono trasportate fino al punto in cui i vasi diventano talmente stretti da non lasciarle più passare. come la cute e le mucose che rivestono le cavità interne. cartilagini. e nei tessuti ghiandolari. per estensione diretta o infiltrazione. che non tengono conto dei normali fattori che invece controllano la crescita delle cellule sane. La caratteristica più significativa delle cellule cancerose è la loro capacità di diffusione oltre il sito d'origine. Tale termine viene talvolta usato come sinonimo del termine tumore. Il cancro può insorgere da qualunque tipo di cellula e può localizzarsi in qualunque tessuto corporeo. senza essersi documentati per niente. ovvero non sono tra loro differenziate e non sembrano coordinate nello svolgimento delle loro funzioni. fanno disinformazione attivamente. che è dotato di una capacità di invasività e di una struttura del tessuto diverse da quelle di un tumore benigno. dette metastasi. possono dare luogo a metastasi. muscoli e tessuto adiposo. In base al tipo di tessuto da cui deriva la prima cellula cancerosa.Mi rivolgo infine a tutti coloro che o per superficialità o per ignoranza della materia. più correttamente. non accresce la sua massa. o semplicemente per mala fede non avendo il minimo scrupolo di coscienza.

. prima di raggiungere altri organi. in quanto la radioattività del liquido di contrasto immesso nel sangue rivela se le formazioni siano in . ecc. secondario un tumore localizzato più esteso.T.) non permettono di avere certezze. L'introduzione di tecniche moderne ha ridotto notevolmente la necessità della biopsia chirurgica "a cielo aperto" (cioè mettendo allo scoperto l'organo in esame). se il tumore sta crescendo.C. non invece quelle più in profondità. L'ecografia. terziario un tumore con interessamento dei linfonodi di quella regione corporea e. quaternario (o di 4° grado) un tumore con metastasi distanti dal sito di origine. con la TAC guidata o l'ecografia e altre tecniche di diagnosi per immagine. 3° e 4° è definito in base al prelievo . che comporta l'asportazione di una parte di tessuto da un tumore o da una metastasi. frequenti zone di metastasi. Polmoni e fegato sono. La T. a 1-4 REM (10-40 radiografie). ma è fatta con liquido di contrasto radioattivo e dà risultati ancora più precisi della T. può individuare formazioni cancerose. La P. I tumori possono esserci e risultare invisibili alla radiografia.1 REM.A.C. è possibile estrarre per biopsia un campione di tessuto da quasi tutte le zone del corpo tramite un ago sottile e flessibile. se sta regredendo e se si è guariti. nessuna garanzia di certezza. resta l'unico metodo certo per la diagnosi del tipo di cancro. a livello di radiazioni. poiché. pertanto. nessuna certezza se quelle formazioni siano tumori in accrescimento. Esami clinici che permettono di identificare i tumori Le classiche analisi del sangue (emocromo. è necessario valutare l'estensione. Anche qui.A.tumore. esame anch'esso molto semplice e rapido. o stadio. La T. della malattia. equivale. Una volta formulata la diagnosi di cancro. sostanze che testimoniano la presenza di cellule cancerose. (Tomografia a Emissione di Positroni) è molto simile alla T. (Tomografia Assiale Computerizzata) è una radiografia in 3D con liquido di contrasto (non radioattivo) immesso nelle vene e dà risultati molto più precisi rispetto all'ecografia o alla radiografia.2° ) di campioni di tessuto con prognosi sempre più gravi. Le radiazioni assorbite sono pari a 0. Per tutti i tumori lo stadio clinico (1° . Anche se dall'ecografia non risulta nulla non significa che non ci siano tumori. nè sul tipo di tumore.C. permette di individuare formazioni superficiali. Si possono avere tutti i valori in regola ed essere ammalati di cancro. La biopsia. La radiografia.E.C. esame molto semplice e rapido. Le analisi del sangue specifiche invece permettono di sapere addirittura in anticipo se si è a rischio di ammalarsi di tumore.A. passano generalmente attraversano i polmoni. ma è in grado di rilevare solo che ci siano o meno formazioni anomale nell'organismo. infine. per cui si dice primario (o di 1° grado) un piccolo tumore localizzato.A. Nel sangue ci sono dei marcatori tumorali.

ma solo una parte il risultato è che il cancro si riforma nella quasi totalità dei casi molto rapidamente (a volte anche nel giro di una settimana !) e più violentemente di prima ! Dal 2° stadio in poi.M. precedentemente immesso nel sangue. Gli organi non sono tutti resistenti alle radiazioni in ugual misura. il tumore è già diffuso per cui l'intervento chirurgico non dovrebbe essere preso neppure in considerazione. poichè non c'è modo di rilevare i microfocolai.A. ma non dà informazioni sul tipo di tumore.accrescimento tumorale. Tuttavia nessun esame dà una certezza assoluta. gli organi riproduttivi. a 1-4 REM. La scintigrafia è molto simile alla P. si può avere una ri-esplosione immediata del cancro. persino quelle invisibili! Metodi di cura tradizionali Intervento chirurgico Il principale approccio alla cura del cancro è l'asportazione chirurgica di una parte della massa cancerosa. per il trauma delle ferite e per l'indebolimento generale. ma negli U. Il liquido di contrasto si accumula nei centri tumorali in accrescimento attivo e permette di valutare con assoluta certezza se ci sono o meno formazioni in crescita. quelli maggiori la mutazione del loro DNA e quindi l'alterazione della capacità di riprodursi. A seconda del liquido di contrasto e della zona irradiata varia tra 1 e 4 REM (pari a 10-40 radiografie). La chirurgia non può curare il cancro.E. Le probabilità di guarigione per intervento chirurgico (eccetto organi non vitali) sono inferiori allo 0. perché il tumore non è che lo .. a quanto pare in molti se la fanno addirittura una volta all'anno (e poi si stupiscono che i tumori sono in aumento proprio nei paesi più ricchi). oltre a causare sofferenze immani. a livello di radiazioni. Tuttavia.A. L'unico modo per essere certi al 100% è fare la cura dell'aloe per almeno 6 mesi dall'ultimo esame negativo. dato che l'intervento chirurgico non può asportare mai l'intera massa tumorale.E. dal momento che riduce moltissimo le possibilità di sopravvivenza per l'intossicazione dei farmaci.T.5 REM (pari a 5 radiografie).1% (potete controllare in qualsiasi Istituto di Statistica mondiale) e il prezzo da pagare in termini di sofferenze è altissimo. nel breve tempo di un singolo mese. poichè possono esplodere e nel giro di un solo mese arrivare a ben 20 cm di spessore! Persino dopo 6 mesi di esami negativi. da cui non risulta nulla.) che una persona può assorbire all'anno senza conseguenze per la salute è di 0. l'esposizione di 10 REM alle gonadi può provocare sterilità). I danni minori delle radiazioni X e Gamma sono la morte delle cellule. gli occhi e il tessuto linfatico sono molto delicati (ad es. equivale. Questi micro-focolai sono pericolosissimi.S. che provoca l'incontrollato accrescimento canceroso.T. invisibili a ogni esame. Le radiazioni assorbite dal corpo umano si misurano in REM e la dose massima assorbibile (D. in modo da eliminare ogni traccia. La P. ogni cellula malata. anch'essa con liquido di contrasto radioattivo.

per cui pensate molto bene a quello che fate. epatica. vi dirà l'esatto contrario di quello che dicono tutte le statistiche internazionali. E' chiaro però che qualsiasi chirurgo. per cui quando si torna ad es. nonchè molto . nel 100% dei casi. In conclusione: se si hanno delle probabilità di guarigione curandosi (ad es. Qui inoltre un interessantissimo sito che parla dell'inutilità totale della chemioterapia e delle bugie che raccontano i medici. resta il fatto che i risultati non cambiano di una virgola! La gente soffre e muore lo stesso! Fare queste cure equivale a una condanna a morte. queste vengono ridotte a meno dello 0.). Non fatevi ingannare. a detta delle case farmaceutiche che guadagnano miliardi dalla loro produzione. ma è anche vero che la chemioterapia azzera completamente il sistema immunitario. La cura Di Bella è enormemente meno tossica rispetto alle cure tradizionali. ecc. soprattutto in Italia. come ad esempio un'eventuale sterilità. Per dare un'idea di quanto siano tossici questi veleni posso prendere spunto dalla stessa documentazione farmaceutica allegata a questi "farmaci": pensate che basterebbe solo triplicare le dosi di una sola "seduta" di chemioterapia per uccidere un cane. Nuova chemioterapia (Gleevec) e cura Di Bella Recentemente si stanno sperimentando nuovi farmaci che. per avvelenamento nel giro di pochi giorni (potete controllare voi stessi dato che la tossicologia è pubblica). inoltre l'organismo viene notevolmente indebolito e debilitato. renale. dopo un mese a fare un altro ciclo si ha un accumulo continuo di veleni nell'organismo! Non c'è da stupirsi che tutti questi farmaci siano estremamente cancerogeni. Inoltre per smaltire questi farmaci occorre molto tempo. con l'aloe) senza intervento chirurgico. poichè una volta operati avete molte meno probabilità di sopravvivenza. E' vero che le cellule tumorali sono molto più sensibili a questi farmaci rispetto alle cellule sane. ossia potenzialmente in grado di sviluppare tumori anche in una persona sana! La chemioterapia è dannosissima per l'organismo e provoca numerosi effetti collaterali molto sgradevoli. molto di più della durata di ogni ciclo. respiratoria. persino con l'aloe. lasciando l'organismo senza nessuna difesa (insufficienza midollare. dovrebbero essere molto più efficaci e molto meno devastanti rispetto ai farmaci precedenti. compreso un ritorno del tumore anche dopo l'apparente guarigione provocato proprio dalla stessa chemioterapia. poichè sebbene questi nuovi farmaci (tra cui il famoso Gleevec) siano leggermente meno tossici rispetto ai farmaci di vecchia concezione. Qui la documentazione scientifica sul fallimento della chemioterapia e sui gravi danni che essa comporta all'organismo. cardiaca. L'aloe ovviamente non può fare "ricrescere" un polmone o un fegato asportati o una parte del cervello. questo significa che più si insiste con la cura e più diventa attaccabile dalle malattie. La chemioterapia La chemioterapia consiste nella terapia chimica del cancro con l'impiego di un cocktail di farmaci estremamente tossici.1% se invece ci si sottopone all'operazione di organi vitali.stadio finale e più visibile di una situazione patologica che coinvolge tutto l'organismo (solo nei primissimi stadi è circoscritto all'interno di un singolo organo). Inoltre provoca lesioni estese a tutti gli organi e tessuti e conseguente necrosi irreversibile di alcuni di essi.

potete controllare di persona su Internet.000 nelle femmine. Se questo non coincide con quello che vi raccontano i medici. In Italia ogni anno si registrano circa 255. il fenomeno è vertiginosamento in aumento e si muore molto più di ieri. solo perchè avevano "osato" scegliere la cura alternativa Di Bella! La cura dell'aloe in ogni caso è infinitamente più efficace della cura Di Bella. prof. anche a distanza di tempo. "I RISULTATI DELLA RICERCA SUL CANCRO NEGLI ULTIMI 30 ANNI SONO STATI UN COMPLETO FALLIMENTO OGNI ANNO I MALATI DI CANCRO SONO SEMPRE DI PIU' E SEMPRE MENO PERSONE SI SALVANO" (John C. Un tumore è definito sensibile quando è più vulnerabile all'effetto delle radiazioni rispetto ai tessuti normali che lo circondano. è molto variabile. Nonostante si dica che la "ricerca ha fatto passi in avanti". ma i maggiori esperti mondiali nelle più importanti conferenze internazionali sul cancro. che. . ma resta pur sempre un metodo alternativo. Qui trovate la documentazione. costituiscono circa la metà delle cause di morte per cancro. della prostata e dello stomaco.000 nuovi casi di cancro (1 persona su 220 si ammala). Bailar III. un metodo che la mafia dei medici cerca di ostacolare in tutti i modi. Tuttavia. nel quale è possibile introdurre una fonte di radiazioni) può in teoria essere curabile con la radioterapia. dell'intestino. ossia al "bombardamento" del tessuto mediante radiazioni.più efficace della chemioterapia di vecchia e di nuova concezione. Quando questo tipo di tumore è facilmente raggiungibile (ad esempio. le radiazioni ovviamente colpiscono in parte anche i tessuti attorno alla zona da bombardare per cui le cellule sane possono subire delle mutazioni al DNA e quindi la radioterapia può essere causa di ulteriori focolai tumorali.000 nei maschi e 114. uno dei più famosi esperti di oncologia dell'intero pianeta) Questo non sono certo io a dirlo. di cui 141. Ho visto scene di malati che venivano trattati in modo assurdo. nel loro insieme. di epidemiologia e biostatistica alla Mc Gill University. Radioterapia La sensibilità dei tumori alla radioterapia. un tumore superficiale o un tumore localizzato in un organo come l'utero. Fattori di rischio e mortalità I tipi di tumore maligno che determinano il maggior numero di decessi in Europa e negli Stati Uniti sono quelli del polmone.

.

come ad es. il nostro corpo viene invaso da neuropeptidi nocivi che ci danneggiano fisicamente. sia nella fase di guarigione! Persino i medici sono concordi nell'ammettere che la voglia di guarire è assolutamente determinante. Quando invece proviamo emozioni positive. Mangiare dolci. depressione. indebolendo il sistema immunitario. Quando proviamo emozioni negative. meglio dei più potenti e costosi farmaci. L'infelicità.. può risolvere completamente TUTTI questi problemi. insuccesso. insaccati. delusione. il cortisolo. mentre altre persone pur non fumando. In questa pagina potete leggere i dettagli degli studi sugli effetti dello stress sul cancro. rabbia. infelicità. sotto gli occhi stupìti e increduli degli oncologi. la sofferenza. svanisca in poco tempo senza alcuna terapia. zuccheri raffinati (usate fruttosio !). senza nessun effetto collaterale. mangiano tutto il giorno cibi grassi e dolci e non si ammalano mai di cancro. anche all'ultimo stadio e con metastasi dappertutto. come quelle causate da insoddisfazione.LA CAUSA PRINCIPALE DEL CANCRO E' LO STRESS E L'INFELICITA' Perchè alcune persone fumano diversi pacchetti di sigarette al giorno. La psiconeuroimmunologia ha ormai dimostrato che ogni emozione che proviamo. proprio come se prendessimo un farmaco dannoso. la depressione sono ovviamente molto più pericolose del semplice stress. La cattiva alimentazione è insieme allo stress e al fumo la terza causa di cancro. Ci sono casi documentati di persone guarite dalle peggiori forme di cancro solo con la forza della suggestione. soprattutto se abbinata a uno stile di vita disordinato. sofferenza ecc. basta un singolo choc emotivo (provocato anche da una discussione o una situazione) per innescare il cancro e basta la semplice risoluzione del conflitto psicologico perchè il tumore. quando giochiamo con dei bambini o un cagnolino o abbiamo successo in qualcosa o abbiamo delle gratificazioni per qualcosa che abbiamo fatto. Alla lunga questa intossicazione continua di sostanze dannose. risolvendo la depressione e restituendovi la gioia di vivere e di fare! Il fumo da sigaretta è responsabile dell'85% dei casi di cancro ai polmoni e del 30% dei decessi per tutti i tipi di cancro nei maschi. il nostro corpo produce sostanze estremamente benefiche. il nostro corpo si rafforza e guarisce ogni malattia. PER GUARIRE E' NECESSARIO AVERE LA GIUSTA ATTITUDINE MENTALE SENZA UNA GRANDE VOGLIA DI VIVERE E DI GUARIRE NESSUNA CURA PUO' NULLA Alcuni studi hanno evidenziato la correlazione tra le emozioni negative e la produzione eccessiva delle sostanze nell'organismo molto dannose. formaggi e prodotti preconfezionati. che favoriscono l'insorgere dei tumori. seguendo uno stile di vita impeccabile si ammalano di tumore ? Persino la medicina classica non nega che l'infelicità giochi un ruolo decisivo sia nel periodo pre-malattia. come ad es. i quali non hanno alcun valore nutritivo e contengono per giunta . ecc. una sostanza naturale. cibi fritti. Il tasso di mortalità per un fumatore che consuma più di due pacchetti al giorno è 15-25 volte superiore rispetto a un non fumatore. Il GUARANA'. In diversi casi. può fare ammalare di cancro. provoca un effetto diretto sul nostro corpo. positiva o negativa.

Le condizioni ambientali incidono molto sull'insorgenza del cancro. alla gola. alla laringe. alla mammella. poichè col tempo e con l'acqua se ne va. L'alcool aumenta il rischio di tumore alla bocca. se usati per telefonate oltre i 2 minuti provocano danni alle orecchie e al cervello e possono causare malattie tumorali. come è successo nel caso di tutte le persone che si sono ammalate a cause delle antenne di Radio Vaticano. ad es. Non fidatevi degli studi condotti dalla Motorola o da altre compagnie telefoniche o da centri di ricerca finanziati da queste. ad es. L'obesità aumenta il rischio di cancro al colon. all'utero e alla prostata. I bambini. La protezione va rimessa ogni 2 ore. Le radiazioni degli apparecchi radiologici aumentano il rischio di tutti i tipi di cancro. Il fattore di protezione indica quanto tempo si può stare al sole prima di scottarsi. L'esposizione al sole è responsabile di tutti i tipi di tumore alla pelle. soprattutto se dual-band. Al contrario l'alimentazione ricca di verdure (molto ben lavate) e frutta fresca riduce notevolmente il rischio ! In particolare. animali e vegetali. Gli alimenti ricchi di fibre e vitamine riducono il rischio di cancro al colon. prodotti nella zona o all'inquinamento da smog causato dalle fabbriche nelle vicinanze. provocano radiazioni elettromagnetiche cancerogene. Ultimamente si è scoperto che anche le antenne radio o televisive emittenti provocano il cancro. trattati chimicamente con sostanze non a norma di legge. non dovrebbero mai usare il telefonino. La pillola anticoncezionale è causa di cancro al seno. responsabili della predisposizione ad ammalarsi di un determinato tipo di cancro. per cui evitare un uso eccessivo e cambiare orecchio spesso mentre si parla. con un fattore di protezione 4. alcune recenti indagini hanno individuato alcuni geni difettosi. almeno ogni 1-2 minuti e in ogni caso non fare conversazioni lunghe. .conservanti aumenta notevolmente il rischio di ammalarsi di cancro. la E e la C sono importantissime per non ammalarsi e guarire. mentre gli alimenti ricchi di sale e gli affumicati aumentano il rischio di cancro allo stomaco e all'esofago. Altri dettagli sulla dieta da seguire. inoltre in forti dosi causano sterilità. 20 minuti. all'utero e di diversi melanomi. all'esofago e al fegato. le vitamine naturali come la A. Si è visto che in alcune zone il cancro è enormemente più diffuso che in altre (la differenza può essere anche di 40 volte!). ci si scotta in 4 volte più tempo. poichè ci sono evidenti interessi economici nel dimostrare il contrario. se ci si scotta in un'ora senza protezione. o oncogeni. Circa il 3% dei casi di cancro sembra avere una base ereditaria. I telefonini. Anche i telefonini. che sono estremamente più delicati degli adulti alle radiazioni. anche se nella confezione è scritto che è resistente all'acqua. Questo può essere dovuto anche agli alimenti. ossia 4 ore. Occorre evitare di stare esposti al sole estivo dalle 10 alle 16 e mettersi in ogni caso una adeguata protezione solare.

sono i primi a NON credere alle cure che propinano. ma si affida alla. con tanta convinzione... Se non ci credete leggete questa storia. basta leggere il libro) molti possano riflettere sui danni e l'inefficacia delle terapie tradizionali. Ben consapevole dei danni catastrofici e dell'inutilità assoluta di quel tipo di cura (come ammetterà più tardi nel suo libro "Dolce è la tua voce". Per capirne l'importanza. anche alcuni primari in Italia (di cui non posso citare i nomi per evitare querele) curano con la chemioterapia i pazienti. ma curano se stessi o i familiari con l'aloe ! Praticamente abbiamo visto che quando la malattia colpisce loro (considerate che era uno dei maggiori esperti al mondo !). Positive Press. pensate che è stato l'ospedale a cui si è rivolto Giovannino Agnelli. Alcuni di voi probabilmente (spero non proprio tutti) si aspetterebbero di sentire che il dottor Sidney Winawer abbia sottoposto la moglie alle stesse cure che per decenni ha dato.I medici sono i primi a non credere alla chemioterapia Il caso di uno dei più grandi esperti al mondo Se pensate che tutti i medici siano davvero convinti dell'efficacia delle cure che propinano ai loro malati e che nel caso siano loro ad ammalarsi di cancro si sottopongano alle stesse cure chemioterapiche e radioterapiche che prescrivono ai loro malati siete degli illusi. credete ancora ai ricercatori pagati dalle case farmaceutiche. Sidney Winawer è un oncologo direttore del Laboratorio di Ricerca per il Cancro al Memorial Sloan-Kettering Cancer Center di New York. metà dei quali sono deceduti. uno dei centri più importanti del mondo. Per decenni ha praticato la chemioterapia a tutti i pazienti.. Ebbene no. il cui interesse è quello di vendere i loro farmaci che costano centinaia di milioni? . somatostatina (quella di Luigi Di Bella)! E la moglie guarisce ! Spero che dopo aver conosciuto questa storia (verificabile quanto si vuole. Dopo aver avuto la conferma di uno dei più grandi esperti mondiali sul cancro sul fatto che la chemioterapia NON funziona. a tutti i malati. Considerate che non è affatto un caso isolato. Ma un giorno la diagnosi è toccata a sua moglie. A un certo punto si scopre che sono consapevoli dell'inutilità e della dannosità dei prodotti delle case farmaceutiche e si affidano alle cure alternative.. 1998) NON la sottopone a nessuna chemioterapia o radioterapia.

è molto più difficile che si ripresenti in seguito. lasciando l'organismo senza nessuna difesa (insufficienza midollare. ma è anche vero che la chemioterapia azzera completamente il sistema immunitario. ci si ammala di cancro per un'insufficienza del sistema immunitario. rosolia. poichè questo si ripresenta molto spesso anni dopo con maggiore violenza. piuttosto che represso dai farmaci. L'aloe ha un centinaio di principi attivi che potenziano il sistema immunitario in modo ineguagliabile rispetto a qualsiasi altro farmaco. se il tumore viene vinto dall'organismo stesso. Inoltre per smaltire questi farmaci occorre molto tempo (mesi e mesi). varicella. ma al prezzo di distruggere completamente il midollo e le difese immunitarie dell'organismo. nel 100% dei casi. Inoltre provoca lesioni estese a tutti gli organi e tessuti e conseguente necrosi irreversibile di alcuni di essi. molto di più della durata di ogni ciclo. esattamente come per le malattie esantematiche (morbillo. ROVINANDO IL SISTEMA IMMUNITARIO PER ANNI E ANNI ! Il cancro deve essere vinto invece potenziando il sistema immunitario. E' QUASI SEMPRE LA CHEMIOTERAPIA LA RESPONSABILE DEL RITORNO DEL CANCRO.Perchè la chemioterapia non risolve il problema La chemioterapia distrugge completamente il sistema immunitario Secondo la stragrande maggioranza delle teorie mediche. epatica. per avvelenamento nel giro di pochi giorni (potete controllare voi stessi dato che la tossicologia è pubblica). LA CHEMIOTERAPIA DISTRUGGE TUTTE LE DIFESE IMMUNITARIE. Per molti tipi di tumore. La chemioterapia non è quindi la soluzione definitiva del problema. ecc. respiratoria. il sistema immunitario ha una "memoria". Non c'è da stupirsi che tutti questi farmaci siano estremamente cancerogeni. dopo una cura chemioterapica.). renale. cardiaca. col risultato che quest'ultimo rimarrà debilitato ed esposto ad ammalarsi di nuovo per anni o anche per il resto della vita. ma al fatto che le difese immunitarie sono ormai distrutte e quindi l'organismo è completamente indifeso ed è logico che venga aggredito nuovamente. inoltre questi hanno un ruolo attivo e . non è dovuto a una certa "predisposizione" della persona. dopo un mese a fare un altro ciclo si ha un accumulo continuo di veleni nell'organismo! E' vero che le cellule tumorali sono molto più sensibili a questi farmaci rispetto alle cellule sane. La chemioterapia riduce le masse tumorali di dimensione. ecc.). per cui quando si torna ad es. ossia potenzialmente in grado di sviluppare tumori anche in una persona sana! Il fatto che molto spesso il cancro ritorna negli anni successivi. IN MOLTI CASI IL TUMORE RITORNA PIU' VIOLENTO DI PRIMA !!! Per dare un'idea di quanto siano tossici questi veleni posso prendere spunto dalla stessa documentazione farmaceutica allegata a questi "farmaci": pensate che basterebbe solo triplicare le dosi di una sola "seduta" di chemioterapia per uccidere un cane.

per cui perchè dovrebbe consigliarvi invece qualcos'altro dove non c'è guadagno e non è sperimentato dalle case farmaceutiche che lo sponsorizzano ? Anzi. dott. Di conseguenza le case farmaceutiche evitano di fare ricerche su di essi e anzi tentano di screditarle per mezzo dei medici. un medico fuori dal coro. da isolare dalla comunità medica. anche se con manifesti e accertati effetti collaterali e controindicazioni si assume senza battere ciglio. ma "aiuta a ridurre i sintomi"). ecc. Quello che sto dicendo è verissimo ed è stato denunciato pubblicamente sui media proprio da medici che.). al pari dei farmacisti. quando si presenta un paziente con quei sintomi. Dobbiamo metterci in testa che i medici quando ci spingono a consumare un farmaco ci guadagnano. Il medico. sono malviste dalle case farmaceutiche. avverte il paziente degli effetti collaterali (non sempre tra l'altro) e consiglia il farmaco. si è dimostrato (chissà come ?) che questo farmaco da noi prodotto e brevettato "aiuta a ridurre i sintomi" di questa malattia (notate: non "guarisce". poichè il medico ci consiglia di prenderlo. poichè le case farmaceutiche li "premiano" proprio per diffondere i farmaci (se hai un certo numero di pazienti che consuma questo farmaco ti regalo un viaggio. Dal suo punto di vista morale è a posto (il farmaco è approvato e legale). poichè non sono brevettabili e offrono un guadagno infinitesimale rispetto ai farmaci. maggio 2002. così facendo ne ricaverebbe un danno.selettivo nell'aggredire le cellule malate. invece. dove si parla appunto del fallimento della chemioterapia e dei gravi danni che comporta. Tutto questo è stato dimostrato scientificamente in molte università del mondo. poichè sono professionisti: chi meglio di loro potrà dirmi cosa è meglio per me ? Qualunque farmaco loro consiglino. inducendo l'apoptosi. Gli unici a fare ricerche sulle sostanze naturali sono le università o più raramente le aziende produttrici di integratori. ha questi effetti collaterali. ma è approvato dal Ministero della Sanità. anche se sono approvati dal Ministero della Sanità e totalmente innocui. un computer. Il medico riceve puntualmente dei promotori commerciali che gli danno queste informazioni: "abbiamo fatto delle ricerche su questo farmaco. Il risultato (assurdo e ridicolo) è che la gente diffida dei prodotti naturali. Giuseppe Nacci. seconda edizione. come se fossero pericolosi e dannosi ! . Perchè non fidarsi ciecamente dei medici Cosa ci guadagnano ? La maggior parte delle persone si fida ciecamente dei medici. ma i risultati di queste ricerche non sono certo pubblicizzati come quelli dei farmaci. Le sostanze naturali. dal punto di vista economico ci guadagna parecchio. comprese alcune italiane. da evitare. si sono ribellati alle case farmaceutiche. Inoltre è possibile scaricare qui un estratto del libro "La terapia dei tumori con Gadolinio 159 in Risonanza Magnetica Nucleare". disgustati da questo sistema "commerciale". poichè le case farmaceutiche lo guarderebbero con un cattivo occhio.

non appena si smette di prenderli non si riesce a dormire più. La mentalità della gente è stata talmente plasmata a ragionare in questo modo che la gente ha totale fiducia in gente ipocrita "qualificata". col risultato di diventare schiavi degli antidepressivi. l'allergia. si diventa quindi schiavi dei farmaci. Così. E' ovvio che dopo essere stati scombussolati dai farmaci per lungo tempo è molto difficile riuscire a liberarsi dalla dipendenza. ma che i medici incredibilmente non conoscono per ignoranza o fanno finta di non conoscere. Se ad es. INDEBOLISCONO IL SISTEMA IMMUNITARIO. Se invece gli si dice: "posso prendere la melatonina al posto dei sonniferi ?". che causano problemi allo stomaco e all'intestino e che ogni anno uccidono migliaia di persone. Queste cose incredibili succedono ogni giorno e io le ho viste con i miei occhi e ogni volta mi fanno venire il voltastomaco. ma solo finchè prendi il farmaco. prenditi gli antidolorifici". TUTTI I FARMACI INTOSSICANO ENORMEMENTE L'ORGANISMO. se si ha l'insonnia il medico prescrive i sonniferi. che causano inevitabilmente depressione e che devono quindi essere curati con gli antidepressivi. prenditi i sonniferi e gli antidepressivi". i ricercatori farmaceutici hanno congegnato proprio bene il meccanismo: sopprimono il sintomo. andate dal medico per risolvere problemi semplici. finchè non insorgono altre malattie e a quel punto si è costretti ad assumere altri farmaci. per evitare che la gente possa provarla e scoprirne gli effetti benefici. se si ha l'allergia vengono prescritti gli antiallergici (o antistaminici) che causano anch'essi depressione. Questa è la cosa più falsa e immorale che si possa dire sull'argomento e viene detto unicamente a scopo disinformativo. se un paziente va dal medico dicendo: "posso prendere la glucosamina per rigenerarmi le cartilagini e farmi passare l'artrite ?". sempre concepiti come il primo. perchè non sponsorizzati dalle case farmaceutiche. il mal di schiena o il mal di testa si ritrovano letteralmente "schiave" dei farmaci e dopo poco tempo hanno problemi molto più gravi di quelli che erano andati a risolvere. ossia che subdolamente nel lungo periodo causano altri malesseri. si sono presi sonniferi per settimane. come l'insonnia.E' assolutamente sconvolgente che molte persone. La cosa ancora più impressionante è che questi problemi possono essere risolti con rimedi naturalissimi e innocui. praticamente quindi si è costretti ad assumerlo per tutta la vita. Così. Il medico risponde: "la glucosamina ? e che cos'è ? non l'ho mai sentita (che equivale a dire non c'è nessuna azienda farmaceutica che mi regala qualcosa se te la prescrivo). il medico risponde: "la melatonina ? e che cos'è ? non l'ho mai sentita (che equivale a dire non c'è nessuna azienda farmaceutica che mi regala qualcosa se te la prescrivo). se si hanno dolori vengono prescritti gli antidolorifici. AUMENTANDO IL RISCHIO DI CANCRO Non c'è che dire. ma che dà consigli solo in base a puri interessi economici e non ha invece fiducia nelle cose naturali ! Ho letto recentemente che alcuni medici sono giunti ad affermare addirittura che l'aloe sia tossica e per giunta cancerogena. .

Quindi io vi dico. ecc. Non credete ciecamente ai medici che vi consigliano solo farmaci e diffidano a priori delle sostanze naturali. evidentemente ipocrita. Vorrebbero praticamente trasformare la nostra casa in una farmacia ! Questi farmaci sono assolutamente dannosi per la salute e provocano più male di quanto possiamo sospettare ! MIGLIAIA DI PERSONE OGNI ANNO MUOIONO A CAUSA DEGLI "INNOCUI" COMUNISSIMI ANTINFIAMMATORI (Aulin. Voltaren. CAPACI DI FAR AMMALARE DI CANCRO PURE UNA PERSONA SANA !!! Nonostante qualcuno. ecc. per l'influenza (Medinait. informatevi. la causa principale. inoltre migliaia di persone la prendono da anni e nessuno ha avuto nulla.) che causano danni gravi al fegato. Medinait. ecc. è da ricercare nel notevolissimo uso di farmaci di uso comune nei paesi ricchi (l'uso nei paesi poveri è minimo). all'intestino. Perchè i farmaci fanno solo male E' risaputo che il cancro è notevolmente più diffuso nei paesi più ricchi e molto meno in quelli più poveri. che se presa in eccesso PROVOCA LA NECROSI IRREVERSIBILE DEL FEGATO. unitamente all'infelicità e allo stress. che per giunta non conoscono affatto.L'ALOE NON HA LA MINIMA TOSSICITA' E MEN CHE MAI E' CANCEROGENA. Aspirina. che invece possono essere acquistati liberamente senza prescrizioni in farmacia (anche se io consiglio di coltivare la pianta in casa e di non comprare nulla di commerciale) per cui la falsità di questi medici che parlano di tossicità dell'aloe è totale. ecc. LO SONO INVECE CHEMIOTERAPIA E RADIOTERAPIA.) o per il mal di testa. Pensate che dopo appena 10 anni le case farmaceutiche siano assolutamente sicure di quali danni provoca un farmaco ? . mal di pancia. Cortisone. Oltre che per l'inquinamento. sostanza contenuta in tantissimi farmaci per la febbre (come la Tachipirina. allo stomaco. mal di ossa. tenti di diffondere questa enorme falsità (i prodotti a base di aloe venduti in farmacia sono approvati dal Ministero della Sanità) non c'è mai stato un solo caso di intossicazione da aloe. ecc. informatevi e informatevi. Nesidina. infine aggiungo che il Ministero della Sanità non avrebbe mai approvato dei prodotti tossici o cancerogeni. Se ci riflettiamo bene notiamo che le case farmaceutiche ci spingono a usare continuamente farmaci (apparentemente innocui) per i motivi più banali (mal di testa.). Mesulid.). Pensate che l'Aspirina è stata scoperta da un secolo ormai e ancora oggi vengono scoperti continuamente effetti collaterali ! Pensate al paracetamolo.

Infine. una volta che quelle ricerche furono scoperte. Inoltre loro fanno leva sui medici per diffondere i loro prodotti: "se prescrivi il nostro farmaco. ma hanno a cuore esclusivamente la nostra salute e che se l'aloe funzionasse davvero.L'Organizzazione Mondiale della Sanità (O. Se non ci fosse questa legge le case farmaceutiche si comporterebbero come la CocaCola. ecc. pensate che renderebbero pubblica quella ricerca ? Pensate alle ricerche condotte in segreto per anni da tutte le aziende che producono le sigarette.M. ma loro hanno interesse a spingere il mercato sulla nuova sostanza. negli Stati Uniti sulla leucemia. Le case farmaceutiche sono obbligate per legge a cedere i diritti del brevetto dopo 20 anni dalla scoperta. che non costa nulla e guarirete in men che . ma la cosa sconvolgente è che questi studi non vengono raccolti in un unico corpus. ma sono incredibilmente isolate. compresa l'Italia. le aziende.) ha dichiarato che solo lo 0. E i poveri malati devono andarsele a cercare da soli su Internet. che costano milioni.000 miliardi all'anno. Molto spesso anzi i farmaci nuovi vengono tolti dal mercato proprio per il numero di vittime che fanno.01% dei farmaci attualmente venduti è realmente efficace. molte case farmaceutiche addirittura chiuderebbero i battenti e direbbero "abbiamo trovato la soluzione finale sul cancro". i medici e i ricercatori rinuncerebbero tranquillamente a tutto. proprio perchè collaudata da decenni ! Il comportamento delle case farmaceutiche è dettato esclusivamente da interessi commerciali. un viaggio. come mai i malati non vengono curati con l'aloe ?" Questa domanda è di una ingenuità sconcertante. E' chiaro che il nuovo farmaco offre molte meno garanzie di quello precedente perchè è stato collaudato per un tempo molto minore. A loro basta modificare leggermente un principio attivo. Il 99. in modo da poter fare un nuovo brevetto per altri 20 anni. E voi pensate che gente che ragiona in questo modo abbia a cuore la vostra salute e vi dia i migliori consigli per guarire ? Se una loro ricerca interna stabilisse che l'aloe o una qualsiasi sostanza naturale non brevettabile e accessibile a costi nulli funziona meglio dei chemioterapici. a loro non interessa minimamente la salute dei malati.". ti regaliamo un Personal Computer. solo in Italia !). in Italia si sa che l'aloe ha effetto sui tumori neuroectodermici. e cercherebbero anzi di convincere tutti che la loro sostanza è la migliore. sono migliori rispetto a quelli precedenti. vi sono centianaia di ricerche scientifiche condotte sull'aloe da università in tutto il mondo. Molti mi chiedono: "ma se l'aloe funziona così bene. ossia che i nuovi farmaci. frutto della ricerca. mentre i medici. che dell'aloe non hanno neppure sentito parlare.S. che non cambia la ricetta da oltre un secolo. Così. ma nessuno pensa a riunire tutte queste ricerche in modo da dimostrare che l'aloe funziona per tutte le forme di tumore. che poi sono state costrette in USA a risarcimenti ultramiliardari. prendetevi l'aloe. ecc. che dimostrano concordemente l'infinità di effetti benefici contro pressocchè tutte le forme di cancro e anche contro parecchie altre malattie "incurabili".99% dei farmaci venduti in farmacia è completamente inutile o nocivo! Il motivo per cui le case farmaceutiche cercano di convincerci che i farmaci appena usciti sono migliori rispetto a quelli più vecchi e collaudati non è affatto quello che si crede comunemente. in Cina sanno che funziona sui carcinomi. consigliano loro di massacrarsi con le chemioterapie e radioterapie cancerogene ! Inconcepibile e disgustoso. Chi fa questa domanda pensa che le case farmaceutiche siano delle benefattrici dell'umanità a cui non interessa minimamente l'immenso giro di miliardi che c'è dietro (80.

per cui se venisse dimostrato che l'aloe. dove il giro di miliardi è incalcolabile. modificarla leggermente (poichè non è brevettabile l'aloe così com'è) in modo da poterla brevettare e poi venderla agli stessi prezzi "da estorsione" dei chemioterapici odierni. Questo è assolutamente falso. in modo da isolare la molecola guaritrice. ha una qualche efficacia esse perderebbero una fonte di guadagno immane e molte di esse fallirebbero. di cui non posso fare il nome per evitare querele. interrogato sulla validità dell'aloe. è un ipocrita. . quando so per certo che il 90% dei fondi raccolti non vanno a finire per niente nella "ricerca". poichè ESISTONO CENTINAIA DI STUDI INTERNAZIONALI CHE DIMOSTRANO IN MODO CHIARISSIMO CHE L'ALOE GUARISCE IL CANCRO !!! Se il vostro medico vi dice quindi che gli studi non ci sono o conosce soltanto le cure sponsorizzate dalle case farmaceutiche o nel rarissimo caso in cui sia informato sull'aloe. nonostante le 300 e più sentenze che hanno certificato giuridicamente che le guarigioni sono effettivamente avvenute. ma vanno nelle tasche di gente senza scrupoli che fa finta di guardare nel microscopio e intanto si compra la villa al mare Studi delle case farmaceutiche Qualunque medico.000 lire (quando invece una pianta intera costa sulle 30-40. che non costa nulla..000 lire). oppure per tentare di carpirne il segreto. L'assurdo è che si spendono miliardi per la ricerca sul cancro e non pensano a studiare l'aloe che ha già guarito più persone e casi incurabili di quanto abbiano fatto loro con le loro terapie assassine. sono state fatte delle ricerche mediche sull'aloe da parte delle aziende farmaceutiche. Ho saputo di un oncologo di Milano. Se già un singolo medico vuole speculare in questo modo vergognoso sulla pianta e sulla salute dei malati figurarsi le aziende farmaceutiche. Il motivo per cui queste ricerche vengono fatte è o per cercare di screditare l'aloe. vi dirà che non c'è nessuna evidenza che questa guarisca effettivamente il cancro perchè non ci sono ancora stati studi approfonditi che abbiano dimostrato senza ombra di dubbio la sua efficacia. che voleva vendere 100 grammi di aloe alla pazzesca somma di 300. E poi mi chiedono se voglio contribuire a finanziare la "ricerca" per il cancro. Nonostante questo. Le aziende farmaceutiche guadagnano migliaia di miliardi vendendo i farmaci tradizionali..non si dica. Tanto vale chiedermi se credo a Babbo Natale. vendute tra l'altro a prezzi da estorsione (legale). come è già stato fatto in tutti i modi (scandalosi e inumani) per la cura Di Bella.

con l'intento di studiare questa pianta ed i suoi effetti terapeutici nella lotta contro i tumori. presenti nell'aloina. alcune ricerche sugli effetti dell'Aloe arborescens. secondo loro si potrà comprare in farmacia pillole di aloe-emodina sintetizzata chimicamente a prezzi stratosferici. crisofenolo e diversi altri). e SI E' DIMOSTRATO CHE I PRINCIPI ATTIVI CONTENUTI NELL'ALOE SI ACCUMULANO NELLE CELLULE TUMORALI. COME DEI CECCHINI CHE COLPISCONO SELETTIVAMENTE SOLO LE CELLULE MALATE E CHE LE MASSE TUMORALI REGREDISCONO IN BREVISSIMO TEMPO !!! La notizia ha destato l'interesse del mondo scientifico. quando si può avere subito. A conferma di questi dati. Una sua ricerca ha dimostrato che tali sostanze sono presenti in notevoli quantità nell'Aloe Arborescens. adesso che finalmente sono riusciti ad isolare una molecola che ha effetti strabilianti hanno subito pensato a brevettarla. Dopo aver accertato che una molecola presente nell'aloe. il ricercatore americano David Hudson ha scoperto che uno stato particolare. Il professor Giuseppe D'Alessio. per cui sono state effettuate centinaia di ricerche internazionali sull'aloe molto produttive. ma tutte le centinaia di principi attivi contenuti nell'aloe arborescens genuina fresca preparata in casa ?! Quando saranno in grado di venderla diranno che è miracolosa. l'aloe ha dimostrato di essere in grado di distruggere le cellule tumorali. (Associazione Ricerca Aloe). monoatomico. di rodio e iridio possiede eccezionali facoltà terapeutiche. direttore del Dipartimento di Chimica Organica e Biologica dell'Università Federico II di Napoli. ha effettuato. e per giunta sintetica e prodotta il laboratorio. (l'aloe-emodina) guarisce in tempi brevissimi tumori terminali L'UNIVERSITA' DI PADOVA HA BREVETTATO L'ALOE-EMODINA !!! Dopo aver parlato male dell'aloe per anni. preservando nel contempo quelle sane.R. gratis non una sola molecola. che da oltre vent'anni si occupa di omeopatia all'Università di Londra. per conto dell'associazione. ma perchè dico io. che si sono dimostrate efficaci anche in casi terminali di cancro. Si sono isolati antroni e antrachinoni (aloe-emodina. emodina. I risultati sono stati sorprendenti: testata più volte.A. questo non fa altro che dimostrare che avevamo ragione ! Ecco un'interessante pagina in cui compare la notizia dell'accordo multimiliardario tra l'Università di Padova e le multinazionali farmaceutiche (oppure qui) ! Così tra dieci anni. presieduta dal professor Roberto Miccinilli.Studi delle Università Le università non hanno gli interessi commerciali delle case farmaceutiche. tanto che è nata l'A. per ora dicono che è cancerogena. .

) ! Vergogna. ormai guarite con l'aloe. evidentemente ipocrita. che abbia ucciso qualcuno (chi ? non si sa. L'aloe non è affatto tossica.... Nonostante qualcuno. Le strategie per combatterlo si possono dividere in due grandi gruppi.. dopo la guarigione: visto che sei guarito con l'aloe. carcinomi. Qui siamo al ridicolo ! Dopo aver avvelenato un malato terminale con i peggiori e più tossici farmaci vogliono far credere che se il povero paziente è morto è stato per il cucchiaio di aloe. scrivetemi. In particolare possiamo constatare che è dimostrato scientificamente che abbia effetti curativi su leucemia. Non ci sono più scuse quindi per NON prenderla o per negarne l'efficacia a priori come fanno incredibilmente alcuni medici o che senza che ci siano test negativi in cui si dimostra che l'aloe non funziona. infine aggiungo che il Ministero della Sanità non avrebbe mai approvato dei prodotti tossici o cancerogeni. l'uso orale o locale invece è praticato da milioni di persone da decenni senza conseguenze. di essere imbroglione ad affermarlo o che addirittura non erano malate di cancro (figurarsi malati terminali a cui viene detto. per evitare che la gente possa anche provarla ! Perchè basta provarla per rendersi conto degli effetti benefici. allora non era cancro. non ha la benchè minima tossicità e men che mai è cancerogena. Le cause di cancro si possono riassumere quindi a quelle che indeboliscono il sistema immunitario.. pari a quella dei maghi filippini di cui sono degni compari ! Qui ho raccolto diversi riferimenti sugli studi scientifici sull'aloe. Perchè ci si ammala ? L'infelicità.. la cattiva alimentazione e i farmaci Il motivo per cui ci si ammala di cancro. L'infelicità è la causa principale. tumori solidi incurabili e linfomi.. che invece possono essere acquistati liberamente senza prescrizioni in farmacia (anche se io consiglio di coltivare la pianta in casa e di non comprare nulla di commerciale) per cui la falsità di questi medici è totale e vergognosa. gli studi parlano solo di iniezioni di aloe in vena e non di uso orale. è la stesso per cui ci si ammala della maggior parte delle altre malattie: il sistema immunitario non è abbastanza forte e preparato e si fa vincere dall'aggressore. affermano con certezza che non è possibile che l'aloe possa avere un qualche effetto e accusano le persone malate. grandi responsabilità. L'approccio occidentale-farmacologico consiste nel tentare . inoltre migliaia di persone la prendono da anni e nessuno ha avuto nulla. Se trovate altri riferimenti bibliografici o su Internet. non sono in grado di fornire alcun nome). la cattiva alimentazione e l'eccessivo uso di farmaci. Questa è la cosa più falsa e vergognosamente immorale che si possa dire sull'argomento e viene detto unicamente a scopo disinformativo.Ecco quindi che abbiamo perfino le prove scientifiche ormai inconfutabili che l'aloe ha un effetto diretto. ambiente ostile). unita allo stress (troppo lavoro. tenti di diffondere questa enorme falsità (i prodotti a base di aloe venduti in farmacia sono approvati dal Ministero della Sanità) non c'è mai stato un solo caso di intossicazione da aloe. come invece lo sono tutti i farmaci per chemioterapia e come lo è la radioterapia. Addirittura ho letto recentemente che alcuni medici sono giunti ad affermare addirittura che l'aloe sia tossica e per giunta cancerogena e udite udite.. per opinione unanime. In realtà. tumori neuroectodermici e sarcomi in generale. mirato e veloce sul cancro. Le iniezioni di aloe sono infatti vietate negli USA. lo stress.

in un modo senza precedenti nella storia. Tantum. ha dimostrato che grazie ad un "accompagnamento psicologico" la durata della vita dei malati di cancro era 3-4 volte più lunga. Infine. i risultati sono che talvolta il cancro torna e più violento di prima. si prendono troppi farmaci con eccessiva facilità. nutrito secondo criteri di pura convenienza economica e non di qualità nutrizionale. che viene anzi completamente azzerato dalla chemioterapia. positive o negative. si fa un uso smodato dell'automedicazione. denso di inquinamenti. come i farmaci per le allergie. il pregio è che l'organismo non si indebolisce. indebolendolo o rafforzandolo. Quando proviamo delle emozioni. che causano depressione e quindi diminuiscono le nostre difese. come dimostrato ampiamente negli anni '60 dall'Accademia delle Scienze di New York e dalla psiconeuroimmunologia. gli immunosoppressori. rendendolo più debole e indifeso. L'alimentazione moderna pur fornendoci una grande abbondanza di cibo. oltre ad aggredire il tumore con meccanismi ignoti.). eppure la gente continua a prenderli come fossero caramelle. Moment. Alla luce di questi fatti risulta quindi ovvio del perchè il cancro è in continuo e inarrestabile aumento. ma anzi si rafforza molto di più (in questi casi il cancro è molto più difficile che torni). allergeni e ritmi di vita frenetici e stessanti. il nostro corpo produce neuropeptidi (tra cui le importanti endorfine. Cortisone. è assolutamente povera di nutrienti rispetto al passato. Mesulid. L'approccio orientale-naturalistico consiste invece nel potenziare il sistema immunitario tanto da fargli vincere il cancro. Inoltre ci sono casi clinici di malati terminali tra le forme più gravi e incurabili (secondo la medicina ufficiale) di cancro che sono guariti spontaneamente. cibi naturali e soprattutto niente farmaci per ogni nonnulla. Tutto questo per giunta si verifica in un periodo storico. La soluzione sta a mio avviso in un ritorno al naturale. dove al contrario si avrebbe bisogno di un nutrimento ancora migliore. scoperte nel 1973). In queste condizioni è davvero sorprendente riuscire a guarire. proprio per questo motivo. che ha profondamente impoverito i terreni e il bestiame. spinti dalla pubblicità. senza . rafforza tantissimo il sistema immunitario (le concentrazioni degli anticorpi specifici raggiungono livelli di 10-30 volte quelli di una persona sana) già dopo due settimane di assunzione ! Perchè il cancro è in vertiginoso aumento ? Perchè abbiamo il sistema immunitario sempre meno preparato a combattere le infezioni o i tumori ? Perchè siamo sempre più allergici a tutto ? Purtroppo gli alimenti di cui ci nutriamo sono sempre più carenti di nutrienti a causa di decenni di agricoltura intensiva e chimica. Infine. Voltaren. PER GUARIRE E' NECESSARIO AVERE LA GIUSTA ATTITUDINE MENTALE SENZA UNA GRANDE VOGLIA DI VIVERE E DI GUARIRE NESSUNA CURA PUO' NULLA !!! Il dottor Carl Simonton. hanno un'azione devastante per il sistema immunitario. con uno studio durato ben 7 anni. poichè OGNI FARMACO CI INTOSSICA E CI RENDE SEMPRE PIU' VULNERABILI ALLE MALATTIE ! Una causa che altera fortemente il sistema immunitario è di origine psicofisiologica.di distruggere il tumore trascurando del tutto il sistema immunitario. Milioni di persone ogni anno muoiono per i danni causati dagli antiinfiammatori (Aulin. per non parlare dei sonniferi. cortisolo e altre sostanze chimiche che hanno un'influenza diretta sul sistema immunitario. ecc. L'aloe.

Senza di essa nessuna cura. al seno. Le prove sono indiscutibili. Virus e proprietà immunostimolanti . tumori solidi incurabili. Queste studi internazionali provano incontestabilmente l'efficacia dell'aloe molto di più di quanto potrebbero fare tutte le cartelle cliniche che potremmo raccogliere nella nostra vita. Per maggiori informazioni qui. cartilagini. Basta leggere. come la ghiandola mammaria e la prostata (adenocarcinomi). al fegato. tumori della pelle. Lo dico soprattutto a quei medici che pretendono di sapere tutto sull'aloe. può nulla ! Peccato che ai malati di cancro questo non viene quasi mai spiegato con sufficiente chiarezza. nervi. herpes e psoriasi Tumori gastrointestinali. Questo dovrebbe far rendere conto dell'importanza e del ruolo fondamentale che ha la "voglia di guarire"! La predisposizione psicologica è determinante e questo è ampiamente dimostrato. in quanto costituiscono una conferma che viene da ogni parte del mondo e viene da medici che hanno sperimentato l'aloe seguendo le metodologie più scientifiche e ortodosse. anzi ho notato che i medici considerano questo fattore molto poco rilevante. In particolare possiamo constatare che è dimostrato scientificamente che abbia effetti curativi su leucemia. e nei tessuti ghiandolari. ma soprattutto su questi importantissimi studi. carcinomi. cerebrali e neuroectodermici Tumori al polmone Diabete. solo grazie a una certa "predisposizione mentale". sottoforma di malattie del sangue. tumori neuroectodermici e sarcomi in generale. ho raggruppato qui alcuni studi internazionali sulla cura dell'aloe per tipo di malattia. al pancreas. vasi sanguigni. Le mie convinzioni non si basano quindi solo sui casi che ho potuto constatare con i miei occhi. sarcomi. come la cute e le mucose che rivestono le cavità interne. che interessano gli organi emopoietici e il sistema linfatico. Dopo aver letto gran parte della letteratura mondiale sull'argomento. i carcinomi e i melanomi si formano nei tessuti epiteliali. Ricordiamo che i sarcomi hanno origine da tessuti connettivi. neppure l'aloe. ossa. linfomi superiori a qualsiasi farmaco da chemioterapia. • • • • • • • • • Carcinomi Leucemia Melanomi. glioblastomi e ulcera Effetti collaterali della radioterapia e protezione dalle radiazioni ultraviolette Studi sul gel e sul rimarginamento delle ferite Tifo.chemioterapie o altre cure. muscoli e tessuto adiposo. Riferimenti completi agli studi sull'aloe In questa pagina ci sono le informazioni sugli studi mondiali condotti sull'aloe e gli effetti anti-cancro che ha su persone e animali. Il GUARANA' può essere un eccellente aiuto per risolvere ogni problema di depressione e ridare la giusta carica di vitalità e di voglia di fare. le leucemie e i linfomi comprendono quei tipi di cancro. senza neppure averne mai vista una di persona.

http://www.brjpharmacol. antidolorifico. il supercibo primordiale più nutriente del mondo Le alghe azzurre sono la forma di vita più semplice e primordiale del pianeta. antiossidante Questo archivio verrà aggiornato costantemente. ossia 30-40 cucchiai da minestra. antibatterico.com 2) British Journal of Pharmacology. è il luogo dove questi organismi si sono riprodotti per 4 miliardi di anni. Le alghe azzurre contengono tutti. • Aloe arborescens. dosi inferiori ai 10 cucchiai non hanno il minimo effetto diarroico. per cui vengono consigliate vivamente e senza riserve. Giuseppe Nacci.• Antibiotico. uno dei posti più incontaminati del mondo. Le sostanze sono in ordine di benefici apportati all'organismo. quella da cui si sono evoluti tutti gli altri organismi viventi.dtl Sostanze naturali per disintossicarsi Questa pagina è una vera miniera d'oro per la salute. • Alga azzurra di Klamath. antiallergico. Ecco degli indirizzi in cui in ogni caso è possibile effettuare ricerche personalmente. rendendolo molto più forte e resistente a tutte le malattie.org/search. ficocianine (noti antinfiammatori naturali). per guarire le malattie (curabili e incurabili) Oltre a curare il cancro e tante altre malattie meglio di qualsiasi terapia convenzionale e senza effetti collaterali.aacrjournals.org/search. i nutrienti di cui abbiamo bisogno. tutte le sostanze qui descritte portano un enorme giovamento all'organismo e non hanno alcuna controindicazione o effetto collaterale. tutti i minerali conosciuti. dott.pubmed. 1) National Center for Biotechnology Information (PubMed). ma proprio tutti. tutte le vitamine e gli aminoacidi nelle giuste proporzioni e quantità (l'unico cibo esistente). tutti gli acidi grassi essenziali. Basta prendere un barattolo all'anno. un incredibile spettro degli enzimi antiossidanti e disintossicanti più efficaci conosciuti. Potete scaricare liberamente il libro completo La terapia dei tumori con Gadolinio 159 in Risonanza Magnetica Nucleare". Per una documentazione approfondita delle proprietà di moltissime piante benefiche potete scaricare l'ottimo lavoro del dott. maggio 2002 Per le prove sul fatto che l'aloe è completamente innocua e approvata da centinaia di ricercatori esperti a livello mondiale visitate questa pagina. Giuseppe Nacci. feniletilammina (neurorigenerante. è chiamata la molecola del buon umore) e . L'effetto lassativo si raggiungerebbero solo in caso di dosi "da elefante". http://cancerres. http://www. animali e piante. antiinfiammatorio. seconda edizione. antimicotico (funghi). Il lago Klamath. secondo la ricetta. afte. nel Nord America. funziona benissimo anche come preventivo.dtl 3) Cancer Research. L'aloe purifica l'organismo da tutte le tossine e rinforza notevolmente il sistema immunitario e l'organismo.

La cosa assurda è che i medici molto spesso prescrivono l'accoppiata sonnifero-antidepressivo a chi ha l'insonnia e antiallergico-antidepressivo a chi ha l'allergia. in particolare inibiscono l'enzima COX2. aiuta molto chi soffre di tumore. di cui l'alga è ricca. epatoprotettive e antiossidanti (riduce i radicali liberi. neurorigeneranti. antiasmatiche. antiallergiche (da usare al posto degli antistaminici). i trigliceridi. poichè è ricchissimo di sostanze disintossicanti. si ritrova con problemi molto più seri e schiava dei farmaci per tutta la vita. del 75% in un mese). di cui si abusa tantissimo. energizzanti. Non è necessario prenderla ogni giorno. al contrario degli antinfiammatori tradizionali. che inibiscono entrambi gli enzimi. dell'umore lasciano sbalorditi già dopo i primissimi tempi. immunostimolatrici. si può benissimo prendere solo nei periodi di stress. generando devastanti effetti collaterali. mentre il restante 60% aumenta la sua attività. dimostrando un'attività ben 10 volte più immunostimolante rispetto ai lipopolisaccaridi. Le alghe di Klamath sono il miglior cibo del mondo. lucidità mentale. ecc. Curare la depressione con i farmaci è come cercare di lavarsi usando il fango al posto dell'acqua e sapone. meglio di qualsiasi integratore o preparato artificiale e inoltre sono naturali e incontaminate. ma può essere assunto ovviamente anche dalle persone sane con ovvi benefici. oppure ancora si può prendere al posto degli antiinfiammatori e antidolorifici. ossia le sostanze più potenti finora conosciute ! Le ficocianine. macrofagi e leucociti killer emigra dal sangue verso i tessuti alla ricerca di virus e cellule cancerose. antidiabetiche. potenziamento immunitario. I benefici in termini di energia. Questa invece è una sostanza assolutamente naturale e i benefici che porta sono sorprendenti. antinfiammatorie (da usare quindi al posto dei farmaci come l'Aulin. per ciascuno dei pasti principali. Da 3 a 6 capsule al . poichè dà una carica di energia e buonumore immediati e salutari. A prescindere dal benessere generale che porta io consiglio di provarla soprattutto alle persone che soffrono di depressione.). • Guaranà. nella maggior parte dei casi è causata da farmaci. il colesterolo cattivo. ingigantendo immensamente problemi semplici e facendoli diventare problemi gravi. Mesulid. miglioramento della pelle. E' l'unico cibo al mondo a contenere tutte le sostanze che ci servono (la dose giornaliera copre il 150% del fabbisogno RDA) e inoltre sono contenute tutte nelle proporzioni esatte e nella forma più assimilabile. per risolvere la depressione e avere una grande carica di energia Il Guaranà è una pianta che vive in Sud America ed è conosciuta da millenni per le sue eccezionali virtù e proprietà. Questo supercibo.5 grammi di alga di Klamath il 40% dei linfociti T. che svolge importanti funzioni benefiche. antivirali. come ricostituente. indicatissimo per ridurre gli effetti dannosissimi delle chemioterapie).glutatione (potentissimo disintossicante. andata dal medico per risolvere una semplice insonnia o un'allergia. col risultato che la gente. Ovviamente la depressione non può essere risolta finchè si continuano a prendere i farmaci che la causano. Inoltre è stato dimostrato scientificamente (dott. come sonniferi o antiallergici. ma lasciano intatto il COX1. ecc. poichè i farmaci non fanno altro che ingigantire i problemi e aggiungerne altri alla lista. Gitte Jensen del Royal Victoria Hospital di Montreal) che già entro due ore dall'assunzione di appena 1. 1 gr. La depressione. quindi. della vista.

ossa e cartilagini La glucosamina è una sostanza naturale che già è presente nelle nostra articolazioni. senza effetti collaterali Le persone che hanno problemi di calvizie sono ormai convinte che non c'è alcun modo per risolvere il problema. per risolvere la depressione causata dai sonniferi prescrivono degli antidepressivi.8 gr. E' assolutamente innocuo. C'è gente che ha problemi ad addormentarsi e a dormire. per arrestare la caduta dei capelli e farli ricrescere più di prima. I benefici sono decisivi e immediati. senza contare che i sonniferi causano depressione e fanno passare la voglia di fare qualsiasi cosa. di condroitinsolfato al giorno a un massimo di 2 gr. Già questo lascia immaginare che è una sostanza benefica e legata alla giovinezza. • Glucosamina. di condroitinsolfato al giorno. ecc. Ecco che il miglior modo per accelerare la guarigione è proprio un'integrazione di glucosamina e calcio. in funzione del peso e della gravità dei sintomi. C'è gente che ha sofferto per anni di dolori alle ossa (cervicali. eccetto usare farmaci che hanno però . di glucosamina e 0. la notte riposa male e il mattino si sveglia stanca e ha difficoltà a concentrarsi. dannosissimi. I medici. 3-6 mg.) e dopo aver provato tutti i farmaci consigliati dagli ortopedici è guarito dopo un mese di assunzione di glucosamina ! Anche se già la sola glucosamina e alimenti ricchi di calcio sono sufficienti a guarire. di glucosamina e 1. La melatonina invece funziona molto meglio di tutti i sonniferi e non dà alcuna sensazione di torpore o effetti collaterali come la depressione. • Melatonina. poi. rigenerare articolazioni.5 gr. abbonda nei giovani ed è minima negli anziani. artriti. Quando abbiamo un'infiammazione alle articolazioni (artrosi. lombari. • Finasteride. ingigantendo enormemente il problema. dolori) il nostro corpo la cura con la glucosamina e il calcio che sono presenti nell'organismo. non solo non ci danneggia. suddivisi in 3 somministrazioni nell'arco della giornata. ma anzi ha un effetto anti-età eccezionale e rigorosamente naturale. per guarire artrosi. ma ugualmente stanchi e intorpiditi. Se si prende tutti i giorni. a sera a seconda dell'effetto individuale. Si trova in erboristeria o anche in farmacia. poichè l'indomani non ci si sveglia freschi e riposati. per guarire l'insonnia. Se non c'è abbastanza glucosamina e/o calcio l'infiammazione non guarisce.giorno di estratto secco. Se si cerca di risolvere il problema con i sonniferi si peggiora la situazione. Questo tipo di cura è stato studiato ampiamente dalla medicina ed è considerato il miglior modo (e anche l'unico naturale) per guarire le articolazioni infiammate. ma anzi degenera. Da un minimo di 1 gr. per la precisione nel cervello. dormire bene. svegliarsi freschi e riposati e anche per ringiovanire La melatonina è un'altra sostanza che è già presente nel nostro corpo. per tutta la vita. artriti e dolori reumatici. se si vogliono ottenere risultati ancora più rapidi si può aggiungere condroitinsolfato.

Non lasciatevi suggestionare . Questa sostanza non ha effetto sulla potenza sessuale e sulla libido (se così non fosse tutti i capelloni sarebbero impotenti) e perchè si produca necessita di un'enzima particolare. ho voluto scrivere qualcosa anche sulle droghe e l'alcool. perchè trovo che i numeri siano davvero sconcertanti ! L'80. ma mai quanto quelli sull'età. I giovani. purtroppo enormemente radicata. in questo modo il DHT non viene prodotto. data l'errata convinzione radicata per anni. Se alla gente viene detto che il farmaco non è per la caduta dei capelli. un 2% di persone. Il finasteride viene usato da decenni in alte dosi per curare altre malattie e non ha mai dato problemi di potenza sessuale o di riduzione di libido. Inoltre. evidentemente molto suggestionabili. dato che si è a . poichè il DHT non viene in ogni caso prodotto in eccesso. non provoca nessun effetto collaterale. facendoli addirittura ricrescere più folti e forti di prima. una volta sospeso il trattamento. Questa erratissima convinzione. esiste un farmaco che non ha alcun effetto collaterale e blocca la caduta dei capelli. più della metà di essi ha continuato a farne uso e un terzo di essi ne fa uso regolarmente o addirittura più volte ogni giorno (6%) ! Il 73% ha dichiarato di essere consumatore abituale di alcool e di averne abusato nel mese precedente all'intervista. è dovuta alla cattiva pubblicità fatta dall'Aminoxidil. Il finasteride blocca la produzione di questo enzima. per motivi più che ovvi solo frutto di suggestione. Il momento in cui si è maggiormente a rischio è proprio quando si frequenta la scuola superiore (dai 13 ai 19 anni quindi). se invece viene detto che è per i capelli. è di 1 mg al giorno. anche in alte dosi. ma che purtroppo ha questo effetto dannoso. Il dosaggio del finasteride. si fanno problemi di libido o di potenza sessuale.sgradevoli effetti collaterali sulla libido e la potenza sessuale. Questo è. nonostante questo si nota che un 2% delle persone che lo usa in dose minima per i capelli ha avuto problemi di questo genere. diidrotestosterone. un farmaco che per moltissimi anni è stata l'unico sistema funzionante. Come funziona ? I maschi con problemi di calvizie producono (dai 25 ai 40 anni) un eccesso di DHT. anche in dose minima. Oggi le cose sono completamente cambiate. i capelli non cadono nuovamente (come invece succede con l'uso dell'Aminoxidil). anche se ormai a quell'età ha ucciso tutti i follicoli piliferi meno resistenti e meno irrorati di sebo.-) Mandare in fumo una vita Droghe e alcool Anche se non c'entra con il cancro e con l'aloe. a 40 anni. Già di per sè questi dati mi sembrano allarmanti. Dopo i 40 anni non c'è più ragione di prendere il finasteride. alla luce di quanto ho appena detto. ma vengono a contatto con le droghe in età sempre più precoce (il 20% tra i 12 e i 15 anni !). una sostanza che indebolisce i capelli fino a farli cadere (questa malattia si chiama alopecia androgenetica ed è diffusissima).3% dei giovani tra i 14 e i 30 anni in Italia ha ammesso di aver fatto uso di marijuana o hashish. per i capelli. non solo si drogano sempre di più.

di cocaina. cannabis. perdita della memoria e della concentrazione. La marijuana contiene intorno al 3-5% di Thc. i concerti. dovuta all'assunzione di sostanze alcoliche. arrivando al 10%. La controprova è che nel 74% dei casi i guidatori dei classici incidenti del weekend sono stati trovati in stato di alterazione psichica. ha degli effetti molto più pericolosi e più subdoli. al pari dell'alcool. ma più abbondanti e il modo di fumare la cannabis fa depositare una quantità di catrame nei polmoni superiore a quella depositata dal fumo di tabacco. poichè dà la sensazione di essere più abili alla guida e la voglia di essere spericolati. Il Thc. Un'intossicazione da ecstasy causa tipicamente collasso. le gite scolastiche. oltre a indebolire il sistema immunitario. caratterizzata da apatia. aggressività. questi danni si cumulano se si assume la sostanza più volte nello stesso mese. il 4-5% degli intervistati ha ammesso di fare uso o di aver fatto uso. Di conseguenza il consumo abituale di cannabis espone al rischio di cancro maggiormente rispetto al fumo di tabacco. ecc. deficit di memoria. mancanza di interesse per il futuro. cannabis e droghe . veleno per topi. In più sondaggi. moderato o frequente che sia. Circa la metà delle compresse di ecstasy sequestrate non contiene affatto MDMA. il suo consumo è diventato quasi un simbolo ed è diffusissima negli ambienti più abbienti.contatto con quasi la totalità del gruppo che fa uso di droghe e si è considerati non ancora "maturi" se ci si esclude dal gruppo. sostanza tossica e allucinogena estratta dalla canapa indiana (o cannabis). una sostanza altamente tossica che uccide le cellule cerebrali e purtroppo largamente consumata nei rave. I danni causati dall'uso abituale di ecstasy sono permanenti. tachicardia. E' dimostrato che la cannabis è una sostanza che induce dipendenza nei fumatori abituali. l'hashish è 2-3 volte più concentrata. per i rapporti sociali e per il lavoro. tachipnea. convulsioni. I consumatori di ecstasy hanno spesso voglia di mangiare cioccolata. psicosi e tendenze suicide. ecstasy e/o stupefacenti. oltre a inibire le capacità di concentrazione e di guida. molto pericolosi per se stessi e per gli altri. gli house party. ma sostanze tossiche di vario tipo (in genere vengono usati vermifughi per cani. l'olio di hascisc invece arriva al 20% di Thc. la quale si colloca al 4° posto. impulsività. indifferenza affettiva. Inoltre è dimostrato che la cannabis (come anche il tabacco) può provocare malformazioni al feto. subito dopo alcool. iperpiressia. agitazione psicomotoria che rapidamente possono complicarsi con rabdomiolisi. ma già il 27% afferma di procurarsela a scuola. I momenti più pericolosi sono proprio i rave. se consumata da donne in stato di gravidanza. dove diventa quasi inevitabile non fare "il rito" del debutto in società. coagulopatie ed insufficienza renale per portare al decesso nel giro di 2-60 ore. Ecco perchè molto spesso i ragazzi hanno incidenti mortali il sabato sera. fibra di vetro. Nei 15% dei casi i consumatori hanno affermato di avere sintomi da psicosi. dimagrimento. emotività estremamente labile. attacchi di panico. L'ecstasy è una droga sintetica a base di MDMA (metilendossimetamfetamina). irritabilità eccessiva. perdita del coordinamento motorio e soprattutto assuefazione per cui si è tentati di non smettere. La cocaina in tempi recenti è protagonista di un vero e proprio boom. nelle discotece e negli house party. Nei consumatori abituali di cannabis è abbastanza comune l’instaurarsi della cosiddetta sindrome amotivazionale.). Gli effetti del consumo abituale di ecstasy (settimanale in genere) sono depressione. Le tossine contenute nella cannabis sono simili a quelle del tabacco.

la maggior parte dei quali ha continuato a farne uso o è diventata tossicodipendente. un altro è diventato consumatore abituale e il terzo ne fa un uso decisamente esagerato.3% Molto spesso* 27.1% 80. depressive. sono quindi esclusi coloro che ne hanno fatto un uso del tutto trascurabile.2% 14.9% 42. alcool o nicotina. più i suoi neuroni si alterano. L'alterazione non si verifica solo con droghe come cocaina. abbiamo che uno di essi (probabilmente tra quelli che ha . diventando sordi alle normali sollecitazioni. in media. mentre 4 hanno continuato a fare un uso abituale e gli altri 3 ne fanno un uso addirittura quotidiano.3% 22% 12. I neuroni distrutti non si riformano. dal più semplice al più intenso.4% 42. eroina.sintetiche.7% 15.3% 44. il derivato della morfina più potente e più facile da sintetizzare. questionari. eroina o altri stupefacenti Campione di oltre 17. *Le percentuali delle ultime 3 colonne (in verde) sono relative al totale di coloro che ne fanno uso.0% Alcool Marijuana o hashish Droghe sintetiche Cocaina. Adkronos). 2001 (fonti ALA. Uso di sostanze psicoattive nei giovani tra i 14 e i 30 anni in Italia Totale di coloro che ne hanno Raramente* fatto uso 81.3% dei giovani l'ha provata almeno una volta. Basti pensare che solo in Italia ogni settimana viene venduta e consumata una tonnellata di cocaina. Infine. Tutte le droghe alterano le cellule cerebrali dopaminergiche. I neuroni della gratificazione infatti non hanno ancora smaltito la sbornia della droga e il tossicomane finisce per drogarsi non già per ottenere sensazioni paradisiache. L'1.000 studenti in tutto il territorio nazionale. ecc.1% 51. perchè di fronte a uno stimolo troppo forte questi imparano a non rispondere. in misura molto minore. le sostanze naturali che ci addolciscono la vita di ogni giorno. ossia quelle che ci fanno provare il piacere. su 10 ragazzi. Il cervello riceve solo stimolazioni negative. Il tossicodipendente perde ogni interesse per la vita perchè non ha più neuroni capaci di registrare il piacere di gustarsi un gelato o il bacio di una bella ragazza. pari a 30-50 milioni di dosi ! E questo ogni settimana ! L'oppioide più comune è l'eroina.1% 10. Per fare quindi un esempio. sempre prendendo in considerazione questo gruppo molto "rappresentativo" di 10 ragazzi. di questi solo uno ha smesso poco dopo.7% Abitualmente* 62.8% 29. ma anche. I dati in tabella sono stati raccolti da molte fonti diverse in modi diversi (interviste. bensì soltanto per sentirsi normalmente. con sostanze considerate più leggere come marijuana. CIRM. di cui uno ha smesso.) e poi sono stati confrontati e quindi se ne è avuta una conferma per sovrapposizione. cioè per stimolare nel solo modo rimastogli i suoi neuroni del benessere. 8 hanno provato almeno una volta a ubriacarsi e a fumare cannabis.5% 41. Più usa droga. morfina o amfetamine. per cui sono da considerare altamente attendibili. Per quanto riguarda le droghe sintetiche abbiamo che sono state provate da 2-3 di essi. anche in caso di interruzione dal consumo di droghe.5% 18. di perdita della motivazione perchè è ormai sordo alle endorfine. La maggioranza degli intervistati era di sesso maschile.

cuore. del 20% e così via). In Italia ci sono 18 milioni di fumatori. Questo vale per sigarette da 1 mg di condensato. per cui mi evito 10 anni di vecchiaia). facilmente irritabili ed emotivamente instabili. tra cui ovviamente al primo posto vi è il cancro. che provoca all'organismo. per poi divenire di nuovo ridenti e tranquilli dopo aver fatto il pieno di nicotina. oltre i 30 che porta. Per avere un'idea di quanto un fumatore è più vecchio degli anni che porta basta considerare che per ogni pacchetto di sigarette al giorno (da 1 mg di condensato) si invecchia del 10% in più rispetto all'età cronologica (2 pacchetti. se si utilizzano invece sigarette più leggere.5 mg di condensato.it/sostanze/Default. Avrete sicuramente notato che le persone che fumano molto si irritano molto frequentemente e molto facilmente (soprattutto nei momenti in cui non fumano) e passano da un eccesso emotivo all'altro. una persona ha cominciato a fumare nell'adolescenza e fuma ogni giorno 2 pacchetti di sigarette (40 in totale) a 30 anni il suo fisico ne dimostra il 20% in più. iper-sottovalutati. la capacità di concentrarsi su una determinata cosa. di questi ogni giorno. la maggior parte per cancro ai polmoni e la minoranza per affezioni ai polmoni o al cuore (infarto) o al cervello (ictus). solo in Italia. L'invecchiamento agisce subito e deteriora tutti gli organi e le prestazioni fisiche. a 50 anni avrà il fisico (polmoni.) di una persona di 60 anni che non ha mai fumato.fatto un uso smodato di droghe leggere e sintetiche) ha voluto provare pure una o più droghe pesanti. allora è solo il 5% di invecchiamento per pacchetto fumato al giorno. L'azione tossica del condensato sui polmoni e della nicotina sul sistema nervoso e soprattutto sul cervello provoca un invecchiamento cellulare molto accentuato. sessuali e mentali. muoio a 70. aumenta la distrazione. ecc. Vale la pena di buttare anni della propria vita così in fumo (è proprio il caso di dirlo!) ? La maggior parte dei fumatori si illude che gli anni di vita persi saranno quelli della vecchiaia (vivrò 10 anni in meno: invece di morire a 80 anni.exodus. pelle. Se ad es. Ma non è finita. la nicotina rende anche nervosi. Inoltre le tossine agiscono a livello del cervello (si accumula ossido di carbonio che intasa vene e arterie) e quindi diminuisce la memoria. Questa labilità emotiva e soprattutto facile irritabilità è un aspetto troppo spesso trascurato . ad es. di cui il 38% uomini e il 26% donne. 0. ossia 6 anni di invecchiamento extra. fiato. ma ovviamente non è così. (Dati ISTAT).htm Danni da fumo da sigaretta Ho voluto dedicare un capitolo a parte per il fumo da sigaretta e per tutti i danni enormi. un momento sono allegri e poco dopo sono esageratamente irascibili. ne muoiono 250 (ho detto proprio al giorno !). Un sito con moltissime informazioni sulle droghe leggere e pesanti è www.

Ne vale la pena ? Tutti quelli che fumano. ma quasi tutti non ci sono riusciti per volontà debole e mancanza di metodo. In questo modo oltre a creare problemi di convivenza e comunicazione con gli altri si vive in un continuo stato di irritazione (soprattutto se si sta con persone che non fumano e a cui dà fastidio il fumo) che alla lunga può corrodere rapporti e personalità. Se nel giro di 6 mesi si è passati da 1 mg a 0. hanno almeno una volta provato a smettere. nausea. Essendo appunto la nicotina una droga a tutti gli effetti provoca danni da astinenza. si arrende e ricade nel vizio dopo i primi deboli tentativi. L'errore che si commette è quello di sopravvalutare la propria forza di volontà (se ce ne fosse stata una. non si sarebbe neppure cominciato !) e dare un taglio netto alla somministrazione della droga nicotina.1 mg è ovvio che i danni si sono ridotti di dieci volte ! Inoltre questo metodo ha il pregio di non provocare nessun effetto collaterale da astinenza. poichè è fonte di stress e porta molto spesso a litigare con gli altri anche per futili motivi. Tutti si sopravvalutano e provano il taglio netto oppure fanno un salto troppo grande (passando ad es. Sembra la cosa più ovvia del mondo. Alla fine sono tornati alla sigaretta con ancora più accanimento di prima. testa vuota. da sigarette molto pesanti a superleggere). quali nervosismo continuo. Questi sono sintomi passeggeri. proprio come si fa per le diete dimagranti. Il metodo corretto è quello di passare gradualmente a sigarette lievemente più leggere sia in contenuto di nicotina sia di condensato.e sottovalutato. ma nessuno dei fumatori che non è riuscito ancora a smettere ha mai provato a farlo (altrimenti avrebbe già smesso). dopo essersi resi conto dei danni evidenti. nè di dover interrompere quell'insieme di gestualità e abitudini a cui il fumatore dà tanta importanza (più della sua vita!). talvolta con maggiore accanimento rispetto a prima. fallendo miseramente e puntualmente . ma la totalità dei fumatori non riesce a resistere. ma a torto. vertigini e insicurezza.

ma anche tante altre malattie. non guarisce solo il cancro e i tumori. l'Aloe è considerata la pianta che guarisce tutto. Ecco l'elenco. Questa pianta miracolosa. Tantissime forme diverse di cancro (per i dettagli e i riferimenti scientifici vedere in questa pagina) Morbo di Parkinson Psoriasi (macchie sulla pelle) Epilessia Herpes vaginale Artrite Emorroidi Paralisi Sordità Diabete Gastrite Ulcera dello stomaco Ulcera della retina e della cornea Congiuntivite Malattie della pelle Scottature da raggi X o raggi solari Orticaria Forfora Reumatismi Sinusite Calvizie Cataratta Tendinite Colite . di cui alcune considerate incurabili dalla medicina ufficiale.Cosa guarisce In Giappone e in Brasile. delle malattie che l'Aloe ha guarito con pieno successo. infatti. probabilmente incompleto.

C. Per la psoriasi o le altre malattie della pelle consiglio sia l'uso locale 1 o 2 volte al giorno. Il mio consiglio è quindi di provare questa pianta. L'aloe ha buoni effetti anche sul virus HIV dell'AIDS. L'aloe impedisce al virus di andare avanti. che male non può fare. Associazione per la Ricerca e la Prevenzione del Cancro (A. conta centinaia di soci in tutta Italia e offre servizi sanitari gratuiti.R. uno studio moderno e scientifico sull'Aloe Vera del dottor Bill Coats. spalmando il gel sulla pelle.Prostatite Recupero dell'olfatto Micosi (infezioni da funghi) Orzaiolo Ipercolesterolemia Verruche Questo elenco è stato tratto dal libro "La guarigione silenziosa". Si è utilizzato il contenuto gelatinoso della parte interna della foglia oppure si è triturata. svolge una potentissima azione benefica sui malati di AIDS e ancor più sulle persone che.C. Il libro è disponibile anche in italiano. pur essendo infette. Sebbene l'aloe NON riesca a debellare il virus e NON riesca a guarire dall'aids. sia assumendo il preparato per via orale 1 cucchiaio 3 volte al giorno per 2 barattoli o fino alla scomparsa della malattia. fondata nel '92. condotto negli Stati Uniti. in Italia. Giuseppe Nacci cura il cancro con aloe arborescens e metodi rigorosamente naturali a domicilio del paziente. non si sono ancora ammalate. mediante immunoterapia.aerrepici.com Il dott.) www. Links Le Cure Naturali www.P.. senza scopo di lucro.P. a chi è malato di essere ucciso dal virus. applicandola con una siringa. In molte di queste guarigioni si è fatto un uso locale ed esterno del gel dell'Aloe. filtrando la polvere della buccia e delle spine. un contagocce o un batuffolo di cotone imbevuto del preparato.lecurenaturali.R.org L'Associazione A. E' . per scoprirne gli effetti. impedisce a chi è contagiato di ammalarsi.

web.tiscalinet.laleva. 0583-999086 web. del famoso dossier "Kancropoli. Tel. il dottor Armando Corino. offre la sua esperienza gratuitamente a tutti coloro che vogliono guarire con l'aloe. 0182941537 Sito con informazioni scientifiche sugli alimenti.A. attivissima nella ricerca di nuove vie per il trattamento dei tumori e pubblica ogni 3 mesi una rivista di divulgazione medica "Vie Nuove". Tel. la mafia del cancro". le piante medicinali.it Aloe Associazione missionaria Fides et Spes Questo è il sito dell'associazione no-profit Amici dell'Aloe a Lucca.it L'Associazione A. inoltre. E' autrice.cc/alimenti/aloe.aloearborescente.aaaaloe.tiscali. Il presidente. aloe e cure naturali per il cancro.iasc. www. offre consulenza telefonica gratuita.org .it/fidesetspes Consiglio Scientifico Internazionale sull'Aloe Sito sulla Fede e Speranza nella Misericordia di Dio.Associazione di Ricerca e Cura con l' Aloe www.html Sito principale dell'associazione Amici dell'Aloe www. La Leva di Archimede www. dove si parla anche della pianta miracolosa.it/aloemission Associazione missionaria che opera in tutti i paesi del mondo. Dà informazioni su dove trovare le piante.R.C.