presentano

Giornata del Caffè Sospeso
10 dicembre 2011, Lampedusa
In occasione della “Giornata mondiale dei diritti umani” la Rete del Caffè Sospeso, insieme di festival, rassegne e associazioni culturali in mutuo soccorso, ha istituito la Giornata del Caffè Sospeso. L'idea nasce da un'antica pratica in uso nei bar di Napoli che consisteva nel lasciare un caffè in sospeso per chi non poteva permetterselo. Una pratica che la rete vuole promuovere anche nella cultura e nella vita quotidiana. L'associazione culturale Askavusa, in quanto organizzatrice del LampedusaInFestival, concorso cinematografico che ha contribuito alla fondazione della rete e che si svolge ogni anno nel mese di luglio a Lampedusa, presenta una giornata dedicata all'evento. Per l’occasione Askavusa lascerà in sospeso 5 caffè in ogni bar dell'isola.

Programma
ore 18:00 - Bar Royal (via Roma): Presentazione della Rete del Caffè Sospeso a cura dell'Associazione Culturale Askavusa. ore 19:00 - Sala conferenze Area Marina Protetta (Camerone Uno): Presentazione del libro Lampedusa Porto Salvo (Sinnos editore, 2011 a cura di La Lucerna Laboratorio culturale), con Paola Ortensi (La Lucerna), Damiano Sferlazzo (Caritas Lampedusa), Giusy Nicolini (Legambiente Lampedusa), Don Dario (Vice parroco di Lampedusa). Modera Ilaria Vecchi (Askavusa). ore 19:45: Presentazione del libro Le rughe sulla frontiera, la raccolta delle vignette esposte durante l'omonima mostra proposta nel corso della terza edizione del LampedusaInFestival, curata da Giampiero Caldarella. Presentano il libro Giacomo Sferlazzo e Andrea Pavia (Askavusa). ore 20:30: Buffet di autofinanziamento. ore 21:00: Proiezione del docufilm La voce del corpo di Luca Vullo. A seguire incontro con l'autore. Modera Andrea Pavia (Askavusa).

Associazione Culturale Askavusa, Lampedusa | askavusa.blogspot.com | askavusa@gmail.com

1

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful