P. 1
Prontuario Formule Laboratorio

Prontuario Formule Laboratorio

|Views: 172|Likes:
Published by Giovanni Buti

More info:

Published by: Giovanni Buti on Jan 26, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as RTF, PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

11/15/2012

pdf

text

original

PRONTUARIO ESSENZIALE DI FORMULE PER IL LABORATORIO CHIMICO

GIOVANNI BUTI

A. 2 Massa * Na P. 1 MOLI MASSA = Moli * P. A.A.= Peso Atomico e/o Molecolare / V = Volume / Na = Numero di Avogadro DENSITÀ E CONCENTRAZIONE DENSITÀ M d= V 5 CONCENTRAZIONE MOLARE DI UNA SOLUZIONE % (1dm 3 * d * ) (10 * d * %) 100 C Mol = P. A. P.LA MOLE = Massa P. 3 NUMERO DI PARTICELLE Moli MOLARITA’= V 4 = Massa = peso in grammi / P. = 6 La quantità di sostanza necessaria a preparare un volume di soluzione ad una certa molarità partendo da una più elevata si ottiene dalla formula della Molarità (4): Moli MOLARITA’= V E quindi: Moli VOLUME DA DILUIRE = Molarità 7 dove Moli= Moli alla concentrazione da ottenere / Molarità = concentrazione iniziale . A. A.

0041dmc => 4.025/6 => V=0.025moli quindi Volume=0.1cc In modo molto meno rigoroso si può procedere come segue: A=Concentrazione iniziale B=Volume da ottenere C=Concentrazione cercata X=Volume di C in cc (la nostra x) da diluire per ottenere B A = :X :B C O con la regola della croce A D C B Dove A= Concentrazione 1° soluzione B= Concentrazione 2° soluzione (=0 se solvente puro) C= Concentrazione da ottenere D= Parti di A da usare E= Parti di B da usare E Per ottenere la percentuale da usare basta utilizzare le relazioni della Frazione Molare semplificate nelle seguenti relazioni: D/A = %A E/A = %B FRAZIONE MOLARE DI SOLUTO n1 x1 = n1 + n2 8 3 .Ad esempio per preparare 250cc di soluzione HCl 0.1 M partendo da una soluzione 6M si dovranno diluire: Moli in 250cc di soluzione 0.1M = 0.

4 ppm = 50/925 = 0.4ppm e quindi: Fattore di diluizione = 370/0. Ad esempio 1gr/l si può intendere come 1000 ppm poiché 1gr = 1000mg 1Lt = 1000gr = 1. Per prima si diluisce la soluzione madre e con la soluzione ottenuta si ottengono le soluzioni a concentrazioni più basse riapplicando a) e b).FRAZIONE MOLARE DEL SOLVENTE n2 x2 = n1 + n2 9 PARTI PER MILIONE / PARTI PER BILIONE Con PPM si intende una parte per 1. Il fattore di diluzione è 10 (1000ppm/100ppm) e quindi il volume da diluire sarà dato dal volume della soluzione diluita diviso il fattore di diluzione e quindi 100ml/10=10ml di soluzione 1000ppm in 100ml di solvente: Fattore _ Dil = PPM _ Sol _ madre PPM _ richiesti Vol _ da _ Ottenere Fattore _ Dil a) Volume _ da _ diluire = b) SOL Nel caso si debbano ottenere soluzioni il cui fattore di diluizione è superiore a 1000 è conveniente effettuare una doppia diluizione. E’ conveniente quindi diluire a 370ppm la soluzione 3700ppm: Fattore di diluizione = 3700ppm/370pm = 10 da cui per ottenere 100ml di soluzione a 370ppm = 100/10 = 10ml di sol 3700pm Avremo quindi una soluzione 370ppm da diluire a 0. ottenere 50ml di una soluzione 0.000mg In questo caso 1mg=1ml Per diluire si deve considerare il volume finale.000. Si vogliano.4ppm da una soluzione 3700ppm.4 = 925 da cui per ottenere 50ml di soluzione a 0.054ml di sol 370pm Si può anche applicare la proporzione: .000. ad esempio. Si avrà che il fattore di diluizione è 3700ppm/0.4ppm = 9250.000 di parti. Si abbia 1lt di una soluzione 1000ppm e si voglia ottenere 100ml di soluzione a 100ppm.

02/1 = 0.02*1 = x * 25 => x=25*0.02ppm da una soluzione 1ppm.C1 * C2 = V1 * V2 Dove: C1 = concentrazione da ottenere C2 = Concentrazione disponibile V1= Volume di C2 da diluire = X V2 = Volume di C1 da ottenere Ad esempio: si vogliano ottenere 25 di soluzione 0.5ml di sol 1ppm in 25ml di solvente EQUILIBRIO CHIMICO Data la reazione aA + bB ó cC + cD [C ]c [ D] d =k [ A] a [ B ]b 10 TITOLAZIONE ACIDO O BASE DEBOLE CON BASE O ACIDO FORTE Ricordo che la Keq per la seguente reazione: HA + H20 óA.02ppm = 50 Volume da diluire = 25ml (volume richiesto) / 50 = 0.+ H3O+ [ A − ][ H + ] Keq = [ HA][ H 2 O] 11 Semplificando: [ A − ][ H + ] Keq = [ HA] 12 5 . Si avrà che 0. Applicando a) e b) si avrebbe avuto: Fattore di diluizione = 1ppm/0.5ml di sol 1ppm in 25ml di solvente.

87 Dopo un aggiunta di 99cc K si applicherà [H+]= [Ca ] [Cs ] [Ca] = (Moli acido – Moli della base)/Vtot = (0.0099 Vtot si omette perché si semplifica. 1. .1)-(0.1M Ka=1.74 [H+]= Punto equivalente (100ML) tutto l’acido è stato neutralizzato dalla base.099*0. quindi tutto l’acido è trasformato in sale.= Base coniugata (sale) H+ = concentrazione idrogenionica Quindi K [H+]= [Ca ] [Cs ] Dove Ca e Cs sono le concentrazioni molari dell’acido della suo sale Lo stesso discorso si applica per le basi.0001 0. ESEMPIO Si abbia 100cc di acido debole (CH3COOH) da titolare con una base forte (NaOH) entrambi 0.100 * 0.0001 [Cs] = moli di acido reagite con la base = Cs= Moli base/ Vtot = (0.8e-5 Punto iniziale si avrà che [ H +] = Ka * Ca Dove Ca = Concentrazione stechiometrica Quindi [H+] = 1.8e − 5 * 0.3e-3 => pH = 2. ovviamente.1)=0.0099 => pH = 6.099*0.10)=0.Quindi : K [H+]= [ HA] [ A− ] Dove HA= acido A.

0001 moli Quindi 0.2 = 0.ó 2Cl.69 SOLUZIONE TITOLATA V1 * N 1 = V2 * N 2 13 V1 = Volume titolata N1 = Concentrazione Sconosciuta (X) V2 = Volume titolante N2 = Concentrazione titolante moli Vtot ELETTROCHIMICA Data una reazione redox.+ I2 EQUAZIONE DI NERNST E = E° − RT π [ specie _ ridotta ] 2. ESEMPIO E°Cl2/Cl.303 log nF π [ specie _ ossidata ] 14 7 .05M Quindi [OH-] = 0.200 quindi la [Cs] = 0.1)-(100*0.0001/201 = 0.01/0.0000053 => pH = 8.1) = 0.Si applica [OH −] = Kb * Cs Dove Cs è la concentrazione del sale.7 Dopo il punto equivalente (101ml) Avrò un eccesso di NaOH quindi: [OH −] = quindi Moli = (VtotNaOH*Cb)-(Vacido*Ca) = (101*0. In questo caso le moli del sale sono uguali a quelle dell’acido e il volume totale = 0.0005 => pH=10.= 1. alle condizioni standard. la reazione procede nel senso in cui la specie a numero di ossidazione superiore della coppia con potenziale maggiore si riduce.= 0.36V E°I2/I.53 Cl2 + 2I.

0592 K eq = 10 ESEMPI: E = E° − Cu2+ + 2e.=> Cu => 0.65*104 Coloumb T = Temperatura n = elettroni scambiati Considerando le semicelle.3145 J mol-1 K-1 (Sistema SI Pascal) F = 9.Dove R =8.0592 log K eq n E ° = 0 = E a − Eb − n∆E ° 0 .0592 2.303 n Se le misure sono eseguite a 298K la funzione nF diventa Quindi E = E° − 0.303 log nF [ specie _ ossidata ] RT 0. si ha: E = E° − RT 1 2.0592 1 log n [Cu 2+ ] Cu2+ + Zn ó Cu + Zn2+ [Cu2+] = 1M .0592 1 log n [ specie _ ossidata ] ∆E = E a − E b COSTANTE DI EQUILIBRIO All’equilibrio K eq = [ A] [ B] 15 0.

5*103 C GAS Equazione di stato PV=nRT 16 R = Costante R = 8.0592 LogK eq 2 ELETTROLISI Coloumb = t * i ove t=tempo i= intensità in A Moli = C/96.414 9 .76 − 0.0592 1 log n 1 = 0.ECu = 0.75V EZn = ∆E = 1.3145 J mol-1 K-1 (Sistema SI Pascal) Volume Molare dei Gas = 22.06V All’equilibrio 0 0 ∆E = 0 = ECu − E Zn − 0.9M 0.0592 1 log n 1.2053*10-2 dm3 atm mol-1 K-1 (sistema GCS Atm) R = 8.31V [Zn2+] = 1.9 = 0.34 − 0.

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->