Angioletto Swarovski

Materiale occorrente:
5 bicono swar. diam. 3 mm (B3) 15 bicono swar. diam. 4 mm (B4) 5 bicono swar. diam. 6 mm (B6) 5 conterie 1 perla swar. diam. 8 mm (P8) 1 rondella con strass diam. 5 mm 1 mezzo cristallo mis. 4 mm 1 chiodino 1 anellino 1,5 m filo nylon mis. 0.16 (in alternativa 0,20) 1 ago infilaperle

Procedimento
Infilare sul nylon 5 B3 e chiudere a cerchio lasciando gli ultimi 10 cm circa di filo che si bloccheranno in seguito e verranno poi tagliati.

Ripassare il filo altre due volte nel cerchio formato per rinforzarlo bene evitando di fare il nodo

Uscire con l’ago da una B3 e infilare 3 B4. Rientrare nella B3 di partenza dalla parte opposta a quella da cui esce il filo formando un modulo da 4 swar.

Entrare nella B3 successiva, infilare 2 B4, rientrare con l’ago nella B4 del modulo precedente (per unirlo) e quindi nella B3 da cui esce il filo (dalla parte opposta). Si è formato così il secondo modulo da 4 swar. unito al precedente.

Proseguire così per altri due moduli (totale 4). Per l’ultimo modulo, che è quello che chiude il primo giro, entrare nell’ultimo B3 rimasto vuoto, entrare nel B4 del primo modulo, infilare un B4, entrare nel B4 del modulo precedente e rientrare nel B3 di partenza. Si formerà un piccolo cilindro con una base (quella di B3) più piccola rispetto all’altra. Stiamo cominciando a creare il cono dell’abito dell’angelo. Il giro successivo è lavorato come il precedente. Uscire con l’ago da un B4 orizzontale, infilare sul filo un B4, un B6, un B4 e rientrare nel B4 di partenza (dalla parte opposta a quella da cui esce il filo).

Entrare nel B4 successivo (quello orizzontale del giro precedentemente lavorato) e inserire nuovamente 1 B4, 1 B6, rientrare nel B4 del modulo appena lavorato, e infine nel B4 di partenza, formando un nuovo modulo da 4 swar.

Completato questo giro come abbiamo fatto con il precedente, passare il filo tra i B6 inserendo una perlina di conteria tra un bicono e l’altro per allargare bene la base dell’abito dell’angelo. Ripassare due o tre volte il filo per rinforzare bene. Ora il corpo del nostro angelo è pronto. Bisogna aggiungere le ali. Ci si riporta con l’ago in un B4 verticale appena sotto il collo (un B4 che forma un modulo con i B3), far uscire l’ago verso l’alto, infilare un cuore, rientrare nel B4 di prima. Spostarsi in orizzontale di due B4, entrare in verticale in un B4 parallelo al precedente, infilare l’altro cuore e fermarlo come il primo. Rinforzare bene le ali passando due/tre volte il filo nei cuori e nei bicono.

Su un chiodino infilare un mezzo cristallo e inserirlo all’interno dell’abito dell’angelo, facendolo uscire dal buco per il collo. Il mezzo cristallo impedisce al chiodino di passare dal foro. Infilare la perla e la rondella con gli strass. Fatto questo, piegare il chiodino ad angolo retto, tagliare la parte eccedente e, con l’aiuto delle pinze a punte coniche, formare un’asola, meglio se doppia.

Ora l’angioletto è pronto. Si può mettere un anellino nell’asola, così da usarlo come ciondolo, oppure lasciarlo così com’è.