P. 1
Allegati Bando (modulistica)(2).doc_1

Allegati Bando (modulistica)(2).doc_1

|Views: 33|Likes:
Published by Valentina Ricciardo

More info:

Published by: Valentina Ricciardo on Mar 17, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as ODT, PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

03/17/2012

pdf

text

original

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO REGIONALE DEI BENI CULTURALI E DELL’IDENTITA’ SICILIANA DIPARTIMENTO BENI CULTURALI E DELL’IDENTITA’ SICILIANA

BANDO PUBBLICO

per la concessione di aiuti “in de minimis”, in attuazione del Programma Operativo FESR 2007-2013, ASSE 3, Obiettivo Operativo 3.1.2 “Potenziare le filiere produttive connesse al patrimonio e alla produzione culturale e sostenere i processi di gestione innovativa della risorse culturali”, Azioni : 3.1.2.Aa “Azioni di integrazione tra imprenditoria turistica e risorse culturali e azioni di sostegno alle imprese culturali, incluse quelle appartenenti al terzo settore’’; 3.1.2.Ab “Azioni di sostegno alla costituzione di reti di imprese nelle filiere produttive connesse alla tutela, al restauro, alla valorizzazione ed alla fruizione del patrimonio culturale (quali ad es. nell’artigianato di restauro, nell’artigianato artistico di qualità – anche destinato a merchandising museale – nei servizi per la fruizione culturale)”; 3.1.2.Ac “Azioni di sostegno e qualificazione delle filiere dell'indotto locale attivate dagli interventi sulle infrastrutture culturali"; 3.1.2.Ad “Servizi avanzati di sostegno alle imprese e ai gruppi di imprese nel settore culturale”.

ALLEGATI Decreto Dirigenziale n. 1350 del 4 agosto 2011

INDICE Allegato 1. Modulo di domanda Allegato1a. Dichiarazione sostitutiva da allegare alla domanda Allegato 1b. Informativa ai sensi del D.Lgs. 196/2003 Allegato 2. Scheda tecnica e Business Plan Allegato 3. Schema di dichiarazione liberatoria del fornitore Allegato 4. Prospetto dei costi di acquisto dei beni

Allegato 5. Dichiarazione dell’Impresa relativa alla identificazione dei macchinari e degli impianti di produzione oggetto di agevolazioni Allegato 6. Attestazione di solidità finanziaria Allegato 7. Dichiarazione sostitutiva ai fini della regola del de minimis da a allegare alla domanda Allegato 8. Dichiarazione di atto notorio relativa agli aiuti incompatibili (“Dichiarazione Deggendorf”) Allegato 10 Classificazione delle attività economiche ATECO

Allegato 1

MODULO DI DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN DE MINIMIS PO.FESR 2007-2013

Spett.le Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana Dipartimento Beni Culturali e dell’Identità Siciliana Via delle Croci, 8 90139 Palermo

Oggetto: BANDO PUBBLICO per la concessione di aiuti “in de minimis”, in attuazione del Programma Operativo FESR 2007-2013, ASSE 3, Obiettivo Operativo 3.1.2. Azioni: 3.1.2.Aa o 3.1.2.Ab o 3.1.2.Ac o 3.1.2.Ad Il sottoscritto ____________________________________nato a ___________Il___________________residente a_______________________________ in qualità di ______________________dell’impresa ________________ forma giuridica ____________________ con sede legale in ____________________________, prov. _________, CAP ________via e n. civ. _____________________________________, tel. _____________, fax ____________ e-mail_________________________________ CHIEDE di essere ammesso alla concessione di aiuti previsti dal presente bando relativo all’Azione (sbarrare l'azione per cui si propone l'istanza)

• •

□ □ □ □

3.1.2.Aa “Azioni di integrazione tra imprenditoria turistica e risorse culturali e azioni di sostegno alle imprese culturali, incluse quelle appartenenti al terzo settore’’; 3.1.2.Ab “Azioni di sostegno alla costituzione di reti di imprese nelle filiere produttive connesse alla tutela, al restauro, alla valorizzazione ed alla fruizione del patrimonio culturale (quali ad es. nell’artigianato di restauro, nell’artigianato artistico di qualità – anche destinato a merchandising museale – nei servizi per la fruizione culturale)”; 3.1.2.Ac “Azioni di sostegno e qualificazione delle filiere dell'indotto locale attivate dagli interventi sulle infrastrutture culturali"; 3.1.2.Ad “Servizi avanzati di sostegno alle imprese e ai gruppi di imprese nel settore culturale”.

• •

per realizzare il programma di investimento nei termini e nelle modalità previste dalla normativa nel comune di ________________________________prov._________________________________in cui è
3/41

ubicata l’unità locale che svolge attività nel settore culturale del costo complessivo di euro______________ di seguito descritto ed ulteriormente dettagliato nella scheda tecnica allegata e nel business plan a corredo della presente domanda. A tal fine DICHIARA Ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445 del 28 dicembre 2000, consapevole delle sanzioni penali, nel caso di dichiarazioni non veritiere e falsità negli atti, richiamate dall’art.76; che l’indirizzo e il numero di fax al quale inviare la corrispondenza sono i seguenti :
(Attenzione: la corrispondenza regolarmente inviata tramite raccomandata A.R. all’indirizzo indicato si intende come pervenuta. La mancata risposta entro i termini assegnati può costituire motivo di decadenza.)

P. Le informazioni fornite nella domanda e nei relativi allegati hanno valenza di autocertificazione e/o dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi degli articoli 47 e 76 del DPR 445/2000.comma 3 del D. con la sottoscrizione della presente. l'autentica delle firme in calce alla dichiarazionedomanda ovvero ad ogni altro documento che la preveda. Documentazione allegata alla presente domanda (specificare il tipo di documento) 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 Luogo e data ________________________ (timbro dell’Impresa e firma) ……………………………………………. la Regione si impegna ad utilizzare i dati di cui alla presente dichiarazione-domanda esclusivamente per la gestione del contributo.Lgs. oltre che nelle consuete forme. 11 del D. essere effettuata allegando la fotocopia di un valido documento di identità del firmatario. la ditta formula il proprio consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della 5/41 . 28/12/2000 n 445. 196/2003 sulla tutela dei dati personali.che la domanda di contributo e i relativi allegati sono stati redatti in conformità alla modulistica predisposta dal Dipartimento Beni Culturali e dell’Identità Siciliana. Ai sensi e per gli effetti di quanto disposto dall’art.R. A tal fine. N. NOTA Ai sensi dell'articolo 38 . potrà..

196/2003.legge sopracitata nei soli limiti sopra specificati. nei confronti della quale il soggetto interessato può esercitare tutti i diritti previsti dal D. . Il responsabile del trattamento dei dati personali è individuato nella Regione.Lgs. n.

Ab o 3. 8 90139 Palermo Oggetto: BANDO PUBBLICO per la concessione di aiuti “in de minimis”. non trovandosi in stato di fallimento.Allegato 1a DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA Spett.2.P. ASSE 3. Obiettivo Operativo 3.1. n. di non aver presentato e che non intende presentare altre domande di agevolazione ai sensi del presente Bando e con riferimento alla stessa unità 7/41 .Aa o 3.2.2. in attuazione del Programma Operativo FESR 2007-2013. amministrazione controllata o straordinaria. 76 • • • • • che quanto dichiarato nella domanda di contributo e nei suoi allegati risponde a verità.1. liquidazione coatta amministrativa o volontaria e non si trova nelle condizioni di cui alla legge 31 maggio 1965 n. che l’impresa rientra nei requisiti dimensionali richiesti per la definizione di PMI così come individuate nell’allegato I del regolamento 800/2000 (GUCE L 214/3 del 09 agosto 2008. consapevole delle sanzioni penali. che l’impresa non si trova in una delle condizioni di “difficoltà” ai sensi degli “orientamenti comunitari sugli aiuti di stato per il salvataggio e la ristrutturazione di imprese in difficoltà” così come definite dall’articolo 1.1.R. Azioni: 3. che l’impresa è nel pieno e libero esercizio dei propri diritti.le Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana Dipartimento Beni Culturali e dell’Identità Siciliana Via delle Croci. richiamate dall’art. paragrafo 7 del regolamento CE 800/2000 (GUCE L 214/3 del 9 agosto 2008).Ad __ sottoscritt_ ____________________________________________________________________nat__ a _______________________________________________________ il ________________residente in ___________________________________________________________________________________ ________via ________________________________________________________________ n° _______Comune _____________________________________ CAP ________________ Provincia _______in qualità di /titolare/legale rappresentante/ dell’impresa denominata: ________________________________________________ forma giuridica __________________con sede legale in via ___________________________________________________ n°_________Comune ________________________________________ CAP __________ Provincia __________Iscritta al registro delle imprese di ________________________ con il n°_____________________ C.2. concordato preventivo. __________________________________ P.F.1. 46 e 47 del D. nel caso di dichiarazioni non veritiere e falsità negli atti. 575 e successive modifiche ed integrazioni.Ac o 3.2.IVA _____________________________________ DICHIARA ai sensi degli artt. 445 del 28/12/2000.1.

• • • • locale. sono stati letti. assistenziale e previdenziale. ivi comprese le contrattazioni collettive di livello territoriale. di essere in regola con le norme vigenti in materia edilizia ed urbanistica. di non trovarsi in alcuna delle condizioni di esclusione previste dalla normativa vigente per la contrattazione con la Pubblica Amministrazione. regionali o comunitarie o comunque concesse da enti o istituzioni pubbliche alle quali l’impresa non abbia già formalmente rinunciato. agevolazioni di qualsiasi natura previste da altre norme statali. che i requisiti riportati nel presente bando. di non aver ottenuto. di applicare i rispettivi contratti collettivi di lavoro. compresi gli allegati. a valere sulla stessa proposta progettuale. di salvaguardia dell’ambiente . compresi ed accettati senza alcuna riserva. fiscale.con gli adempimenti relativi alle norme di sicurezza degli ambienti di lavoro e prevenzione degli infortuni. .

in caso di inadempienza rispetto agli impegni assunti o di mancata esecuzione nei tempi e nei modi previsti dal progetto approvato. il regolamento CE n. 9 art. regionali o comunitarie o comunque concesse da enti o istituzioni pubbliche alle quali l’impresa non abbia già formalmente rinunciato. maggiorati degli interessi legali e di altre eventuali maggiori penali previste dall’art. ed in particolare la legge regionale 6 agosto 2009 n. 9 del decreto legislativo n. sul lavoro. a comunicare tempestivamente al Dipartimento regionale Beni Culturali e dell’Identità Siciliana tutte le eventuali modifiche del programma. le modalità ed i tempi previsti nella domanda di contributo e nei suoi allegati. intervenute successivamente alla data di invio della documentazione a corredo della presente domanda fino alla pubblicazione delle graduatorie rilevanti ai fini del calcolo dei requisiti di ammissibilità e criteri di selezione comportano che la presente domanda sia considerata decaduta e che le eventuali agevolazioni concesse siano revocate. a restituire i contributi ottenuti. in caso di ammissione a finanziamento dell’iniziativa. 123/98. che l’impresa non deve restituire alcuna somma dovuta in relazione a provvedimenti di revoca di agevolazioni di qualsiasi natura precedentemente concesse dalla Regione siciliana e/o enti ad essa collegati. siano inutilmente decorsi i termini per le opposizioni ovvero sia stata già pronunciata sentenza definitiva. che a fronte del programma o di singoli beni dello stesso di cui alla presente domanda. precisazioni e chiarimenti da parte dell’ente Regione.2 in attuazione del PO FESR 2007/20013. per i quali . 9/41 . che è consapevole del fatto che le modifiche del Programma.• • • • • che conosce la normativa ai sensi della quale viene presentata la presente domanda. a corrispondere puntualmente alle eventuali richieste di integrazioni. a consentire gli opportuni controlli ed ispezione. intervenute successivamente alla data di presentazione della domanda. non sono state concesse agevolazioni di qualsiasi natura previste da altre norme statali. SI IMPEGNA • • • • • • • • • • a realizzare l’iniziativa secondo i contenuti. in ogni fase del procedimento. 9/2009). 800/2008 e tutto quanto previsto dal Bando per le agevolazioni dell’obiettivo operativo 3. a porre in essere ogni ulteriore adempimento in ordine al quale si è fatto obbligo per l’esecuzione dell’investimento. Inoltre. a funzionari ed incaricati dell’ente Regione o dell’Unione Europea. delle informazioni. alla data di presentazione della presente domanda. della documentazione e/o dei dati esposti. ad operare nel pieno rispetto delle vigenti norme edilizie ed urbanistiche. di restituire le somme ottenute a seguito della presente domanda e non dovute maggiorate degli interessi e delle sanzioni previste dalle vigenti disposizioni. 7. 18 legge regionale n. a sottoporre i beni oggetto di finanziamento a vincolo di destinazione d’uso e a non modificare il soggetto beneficiario delle agevolazioni per un periodo di 5 anni dopo il suo completamento (art. della documentazione e/o dei dati esposti. sulla prevenzione degli infortuni e sulla salvaguardia dell’ambiente. che alla data di presentazione della presente domanda il relativo programma non è stato ancora avviato. delle informazioni.1. a non rifornirsi di beni o far eseguire prestazioni oggetto di finanziamento da soggetti o imprese verso cui esistono legami economico-finanziari.

notaio o ambasciata). avendo cura che tale copia sia leggibile.Luogo e data _________________ IL LEGALE RAPPRESENTANTE(1) _____________________________ NOTA (1) Allegare copia di un documento di identità in corso di validità e sottoscritto. . In caso di cittadini extracomunitari occorre invece l’autenticazione da parte di un pubblico ufficiale (circoscrizione.

FINALITÀ DEL TRATTAMENTO DEI DATI Il trattamento è finalizzato unicamente alla realizzazione delle finalità istituzionali promosse dall’ente medesimo nei limiti delle disposizioni statuarie previste ivi compresa la comunicazione dei dati alle forze dell’ordine (ove richiesti) e ad altri enti pubblici (1a) e previo consenso dell’interessato all’invio di informazioni di natura commerciale e promozionale da parte di aziende terze con le quali la Regione siciliana ha rapporti di natura contrattuale (1b). c) Il trattamento è svolto dal dirigente o dagli altri incaricati del trattamento. MODALITÀ DEL TRATTAMENTO DEI DATI a) Il trattamento è realizzato per mezzo delle operazioni o complesso di operazioni indicate dall’art. Un eventuale rifiuto al trattamento dei dati per le finalità di cui al punto 1b. blocco. Il consenso per l’utilizzo dei dati per le finalità di cui al punto 1b. CONFERIMENTO DEI DATI Il conferimento di dati personali comuni è strettamente necessario ai fini dello svolgimento delle attività di cui al punto 1a. modificazione. cancellazione e distribuzione dei dati. interconnessione.: raccolta. 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali) Ai sensi dell’art. 4. registrazione. 4 comma 1 lettera a) del T.U. a tutti quei soggetti cui la comunicazione sia necessaria per il corretto adempimento delle finalità indicate nel punto 1a. ed in relazione ai dati personali ed aziendali di cui il Dipartimento dei Beni Culturali e dell'Identità siciliana della Regione siciliana entrerà in possesso. DIFFUSIONE DEI DATI I dati personali non sono soggetti a diffusione.U. in conformità a quanto stabilito dal decreto legislativo n.13 del decreto legislativo n. raffronto. 3. 6. estrazione. utilizzo. 11/41 . elaborazione. facoltativo. se non previo consenso dell’interessato. invece. conservazione. organizzazione. consultazione. Le aziende alle quali possono essere altresì comunicati i dati per le finalità di cui al punto 1b opereranno in qualità di titolari autonomi del trattamento. invece. non avrà conseguenza alcuna. in genere. comporterebbe l’impossibilità di adempiere alle attività di cui al punto 1a.). la informiamo di quanto segue: 1. b) Le operazioni possono essere svolte con o senza l’ausilio di strumenti elettronici o comunque automatizzati. 5. RIFIUTO DI CONFERIMENTO DEI DATI L’eventuale rifiuto da parte dell’interessato di conferire dati personali nel caso di cui al punto 3. comunicazione. COMUNICAZIONE DEI DATI I dati personali possono venire a conoscenza degli incaricati del trattamento e possono essere comunicati per le finalità di cui al punto 1a a collaboratori esterni all’Amministrazione regionale e. 196/2003. selezione.Allegato1b INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART. 196/2003 (di seguito T. 13 DECRETO LEGISLATIVO N. 2.

............ l’interessato ha diritto di avere conoscenza dell’origine dei dati......U........ 8... la rettificazione e l’integrazione dei dati.. TITOLARE DEL TRATTAMENTO Titolare del trattamento dei dati personali è il Dipartimento dei Beni Culturali e dell'Identità siciliana della Regione siciliana..... 8. la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge.. Firma per accettazione .. 9... degli estremi identificativi del titolare e dei soggetti cui i dati possono essere comunicati...7 del T.. della logica applicata al trattamento..... li . per motivi legittimi al trattamento dei dati. via delle Croci.....7. l’interessato ha inoltre diritto di ottenere l’aggiornamento.. delle finalità e delle modalità del trattamento.... DIRITTI DELL’INTERESSATO L’art. il titolare ha il diritto di opporsi... la cancellazione.... tra cui quello di ottenere dal titolare la conferma dell’esistenza o meno di propri dati personali e la loro messa a disposizione in forma intelligibile..... 90139 Palermo Palermo... conferisce all’interessato l’esercizio di specifici diritti.. TRASFERIMENTO DEI DATI ALL’ESTERO I dati personali possono essere trasferiti verso paesi dell’Unione europea e verso paesi terzi rispetto all’Unione europea nell’ambito delle finalità di cui al punto 1.

1.Natura giuridica A.2.2.7 .1.Ab “Azioni di sostegno alla costituzione di reti di imprese nelle filiere produttive connesse alla tutela.2.4 .Provincia A.1.Ad “Servizi avanzati di sostegno alle imprese e ai gruppi di imprese nel settore culturale”.Indirizzo di posta elettronica per tutte le comunicazioni A.2.1.Dimensione impresa A.1.3.3-Sede legale A.Ac o 3.4 .2.1.3.Codice fiscale A.1.3.1 . incluse quelle appartenenti al terzo settore’’.1 .1.3.1.5 .Denominazione A.1 .2.2.2-Città A.Iscrizione Registro Imprese A. 3. al restauro. • • A .2.1.2. nell’artigianato di restauro. alla valorizzazione ed alla fruizione del patrimonio culturale (quali ad es.3 .4-Indirizzo A.Generalità Impresa A.6 .SCHEDA TECNICA E BUSINESS PLAN Allegato 2 A corredo del modulo per la richiesta di agevolazioni finanziarie previste per l’Azione 3.1. nell’artigianato artistico di qualità – anche destinato a merchandising museale – nei servizi per la fruizione culturale)”.5. 3.3-CAP A.Partita Iva A.2 .6-Fax A.Legale rappresentante A.Ab o 3. 3.3.Ad (sbarrare l'azione per cui si propone l'istanza) • • □ □ □ □ 3.Numero A.2.1-Provincia A.3 .Ac “Azioni di sostegno e qualificazione delle filiere dell'indotto locale attivate dagli interventi sulle infrastrutture culturali".2.1.DATI IMPRESA A.1.Provincia 13/41 .Aa “Azioni di integrazione tra imprenditoria turistica e risorse culturali e azioni di sostegno alle imprese culturali.1.Aa o 3.5 –Domicilio speciale al quale si chiede che vengano trasmesse le eventuali comunicazioni postali riguardanti il presente programma di investimenti A.3.Data A.2.5-Telefono A.2 .1.1 .Principali attività svolte dall’impresa A.

A.5.3.Anno dell’esercizio “successivo a quello di ultimazione” B.5.6 Provincia Comune CAP Indirizzo (via.5.4.Dati unità locale B.8.Data avvio a realizzazione B.6 .) N.5.Titolo di disponibilità dell’immobile B.3 .7.3 B.3 .5. unità 12 mesi antecedenti N.2 .Telefono A.Tipologia del programma di investimenti B.4 A.3-Altri dati B.2 .4 – Date effettive o previste relative al programma di investimenti B.Durata del contratto(indicare la data di fine locazione/comodato gratuito) B.Data ultimazione B.1 A.5.1 B.1.1 .5 A.6.6 - Città CAP Indirizzo Telefono Fax A.Quadri . unità 3° anno successivo alla data di ultimazione programma .8.1 .Presso A.2 .Fax B . ecc.4 A. civico Coordinate geografiche B.8.Dirigenti .1 .A.4.4 B.1.3 .5 B.1.Impiegati .1.Settore/settori di attività dell’unità locale 1 2 B.1 .3 A.4 .6.1.L’incaricato dell’impresa per la pratica è il sig.2 A.2 B.Titolari di cariche o qualifiche nei confronti dei quali è prevista l’apposita certificazione dalla vigente normativa antimafia Cognome Nome Luogo di nascita (Nazione Provincia Città) Quote sociali Qualifica A.3.Nome e cognome A.6.DATI SUL PROGRAMMA DI INVESTIMENTO B.3.Estremi atto costitutivo Data atto Numero di repertorio notaio Numero di registrazione Durata A.8 .4.Anno esercizio precedente B.Livelli occupazionali aggiuntivi indotti dal programma di investimento N.2 A.4.3 A.5 . piazza.7 .2 .1.6.

.Operai totale 15/41 .

......ELEMENTI PER LA DETERMINAZIONE DEL PUNTEGGIO DI VALUTAZIONE (elencare sulla base degli indicatori di valutazione contenuti all'art...Ad REPORT DELL'OPERAZIONE IN RELAZIONE AI REQUISITI DI AMMISSIBILITA’ (sintesi della documentazione allegata) • fattibilità tecnico-economica e gestionale come desumibile dal Piano di Gestione □ allegati • analisi quali-quantitativa sulla domanda attuale e potenziale di fruizione turistico – culturale □ allegati • l’intervento....2.Finanziamento da agevolare con mezzi propri €. B... oneri e spese (permessi.Numero anni di preammortamento (in aggiunta a quelli di ammortamento) ..1......1.Importo .. delibera bancaria (se applicabile) C.. 3.Aa....9 .. licenze e know-how commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell'impresa (max 10%) e) Altre spese per investimenti immateriali diversi da quelli specificati alle lettere a) e d) .1.Articolazione per anno solare delle spese per investimenti Anno Anno Anno Importo spese B.1...Tasso di interesse concordato/praticato ...7 ...B..2. Costi di consulenza. concessioni.Ab. 3...13 del bando gli elementi desumibili dal programma d'investimento proposto ed indicare l'eventuale allegato corrispondente) 3 ... autorizzazioni) (max 20 %) TOTALE B... a seconda della tipologia di .Ac.Percentuale del contributo a fondo perduto % ..6 . fornitura di servizi culturali e artistici....Agevolazioni richieste (sul totale delle spese per investimenti) .2..Numero anni di ammortamento ...2..Dati relativi al finanziamento bancario non agevolato (solo per l’eventuale provvista di mezzi propri) .Riepilogo spese per investimenti a) Spese generali per la preparazione ed esecuzione del programma di investimenti (max 5%) b) Opere murarie e assimilabili nella misura strettamente funzionale alla realizzazione del programma di investimento (max 20%) c) Acquisto e messa in opera di macchinari. impianti e attrezzature nuovi di fabbrica d) Software..8 .N. 3.

Ab.Ac.1. trasporti ed infrastrutture.Ad REPORT DELL'OPERAZIONE IN RELAZIONE AI REQUISITI DI SELEZIONE VAS (sintesi della documentazione allegata) Previsione quantificata della riduzione di emissioni di CO2 e degli altri GAS serra (espressa in CO2equivalente) determinata dall’intervento (ove pertinente).2. tenuto conto della competenza esclusiva della Regione Siciliana in tale settore □ allegati • capacità progettuale di generare interdipendenze funzionali con altri settori (turismo.2.2. ambiente) □ allegati 3 .Ad REPORT DELL'OPERAZIONE IN RELAZIONE AI REQUISITI DI SELEZIONE (sintesi della documentazione allegata) Comprovata esperienza e competenza dei soggetti proponenti nel settore di intervento ed in relazione ai contenuti del progetto □ allegati Integrazione/correlazione con altri interventi/progetti riguardanti il sostegno dello sviluppo turistico e la valorizzazione del patrimonio culturale anche a valere su altri programmi (PO FSE.2.1.Aa. Attrattori culturali.1. 3. 3.1.opere edili eventualmente proposte e/o previste dal bando/avviso. dovrà essere dotato del titolo abilitativo edilizio corrispondente alle opere stesse e contemplato dalla normativa vigente in materia.1. PAIN. POIN.Ac.Ab. FEASR. insistenti su siti iscritti nella World Heritage List Unesco) □ allegati Miglioramento della fruibilità e accessibilità dei beni e grado di valorizzazione turistica delle aree oggetto di intervento □ allegati 3 .Aa.2.1. □ allegati Capacità del progetto di creare/potenziare nuove aggregazioni di filiere per la fruizionevalorizzazione del prodotto turistico □ allegati Coerenza dei contenuti progettuali con la domanda di fruizione culturale della popolazione residente e del mercato turistico □ allegati Criteri di impatto sociale ed economico: occupazione diretta e indotta. naturali e turismo ecc.1.) progetti integrati o con quelli realizzati nel precedente periodo di programmazione □ allegati Risorse finanziarie private attivate (superiore ai limiti previsti dalla normativa di riferimento). □ allegati Rilevanza e interesse artistico dei beni culturali interessati e dei relativi circuiti e itinerari (come ad es. 3.1. 3.2. 3.2. 3.2. □ allegati Criteri di efficienza amministrativa: solidità del crono-programma e qualità del Piano gestionale. 17/41 .

I A.I C. □ allegati D . riduzione di emissioni in atmosfera e produzione di rifiuti e reflui).VIII A.II.IX) B Fondi per rischi e oneri C Trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato D.III B C.II. Dichiarazione Ambientale di Prodotto).DATI PATRIMONIALI. □ allegati Adozione di tecniche di edilizia ecosostenibile e/o di fonti energetiche rinnovabili.I + A A.II-VII + A.1+ D. □ allegati Progetti corredati da misure di minimizzazione degli impatti del cantiere (ove pertinente).II.II B.III + C.1 .II + C.VIII + A.2) E Ratei e risconti .2 C. ECONOMICI E FINANZIARI D.II.III) Rimanenze Crediti esigibili oltre l’esercizio successivo Crediti esigibili entro l’esercizio successivo Crediti (C.I +B B.□ allegati Soggetti e/o imprese o sistemi d’imprese che posseggano o abbiano avviato la procedura per l’adesione a sistemi di gestione ambientale (EMAS) e/o per l’etichettatura ambientale di prodotto (Ecolabel.IV C D Crediti verso i soci perversamenti ancora dovuti Immobilizzazioni immateriali Immobilizzazioni materiali di cui acquisti in leasing relativi al programma di investimenti Immobilizzazioni finanziarie Immobilizzazioni (B.1 Debiti esigibili oltre l’esercizio successivo di cui debiti per leasing relativi al programma d’investimenti D.I +C.Stato patrimoniale attivo Penultimo esercizio A B.III C.I B.IV) Ratei e risconti TOTALE ATTIVO Ultimo esercizio Anni successivi sino a quello di entrata a regime Stato patrimoniale passivo Penultimo esercizio A.IIVII A.II C.I C.IX A Capitale sociale Riserve Ultimo esercizio Anni successivi sino a quello di entrata a regime Utili(perdite) portati a nuovo Utili(perdite) dell’esercizio Patrimonio netto ((A.II + B.1 + C. □ allegati Interventi che prevedono anche l’introduzione di eco innovazioni di processo/prodotto e/o l’acquisizione di servizi innovativi finalizzati a ridurre le pressioni ambientali (risparmio idrico ed energetico.2) Attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni Disponibilità liquide Attivo circolante (C.2 Debiti esigibili entro l’esercizio successivo Debiti (D.

1 +C.3 D.1 A.1+A.4 B.3 + B.9 B C.4+ B.5 A.1 B. B.7 + B.2 + C.8 B.5) Materie prime.2+A.3) Rivalutazione Svalutazioni Rettifica valore attività finanziarie (D.1 + D.Conto economico Penultimo esercizio A.3.6 + B.4 A.7 B.5 + B.5 B.2 .3+A.TOTALE ATTIVO D.9) Ultimo esercizio Anni successivi sino a quello di entrata a regime Risultato della gestione caratteristica (A-B) Proventi da partecipazioni Altri proventi finanziari Interessi e altri oneri finanziari Proventi e oneri finanziari (C. sussidiarie e merci Servizi Godimento beni di terzi Personale Ammortamento e svalutazioni Variazioni rimanenze e materie prime e sussidi Accantonamento per rischi Altri accantonamenti Oneri diversi di gestione Costi della produzione (B.3 A.2) Proventi e oneri finanziari Risultato prima delle imposte (A +B + C + D + E) Imposte sul reddito di esercizio Utile (perdita) dell’esercizio D.2 B.1 D.6 B.Piano di copertura delle spese del programma di investimento Fabbisogni Immobilizzazioni agevolabili con il programma d’investimento con esclusionedel leasing Altre immobilizzazioni non agevolabili Canoni di leasing IVA sulle immobilizzazioni del programma di investimenti o sui canoni di leasing TOTALE Fonti di copertura Eccedenza fonti anno precedente Mezzi propri Contributo in c/impianti Finanziamenti ordinari non agevolati Altri debiti a medio e lungo termine Debiti verso fornitori Cash flow (generato dal programma di investimenti) Eventuale disponibilità monerarie nette TOTALE Anno di avvio a realizzazione 2° anno 3° anno 4° anno Totale Anno di avvio realizzazione 2° anno 3° anno 4° anno Totale 19/41 .4+A.2 + B.2 E Ricavi vendite e prestazioni Variazioni rimanenti prodotti finiti e semilavorati Variazioni lavori in corso su ordinazioni Incrementi immobiliari per lavori interni Altri ricavi ed oneri Valore della produzione(A.2 C.1 C.8+ B.1 + B.3 B.2 A.

BUSINESS PLAN E. Sinteticamente il progetto prevede 1. conoscere e segmentare il mercato artistico. con particolare riferimento alla realizzazione di più spazi bookshop.E . Accanto a questo il progetto prevede lo sviluppo di un'attenta campagna di comunicazione legata allo Steri che parta dall'ideazione di un'immagine coordinata. qualificati e all'avanguardia. I luoghi dove il cittadino vive devono essere dei veri e proprio contenitori di cultura. Si fa viva la necessità di riscontrare.Sintesi del programma proposto E.2 . che non rispetta tipologie prefissate ma ricerca una propria unicità si intende riposizionare il Complesso Monumentale dello Steri attraverso la costituzione di servizi innovati e il rafforzamento di quelli già esistenti.1 .2. per i programmi proposti da imprese già in attività. La proposta progettuale propone dunque l’ampliamento dei servizi connessi alla fruizione del bene attraverso l’adeguamento degli spazi già esistenti per offrire al turismo e alla cittadinanza servizi più soddisfacenti.1. responsabilità ed eventuali esperienze maturate nel settore) Da fare per entrambi salvo e ottavio E. L’offerta di prodotti e servizi artistici artistici rappresenta oggi un fenomeno imprenditoriale che ha sempre più bisogno di valide tecniche gestionali.Presentazione dell’Impresa (Forma e composizione societaria.Caratteristiche salienti del programma (descrivere sinteticamente il programma che si intende realizzare. il potenziamento del servizi offerti dalla sala accoglienza/biglietteria e la messa in funzione . indicare. l’allestimento di uno spazio Book & Art Shop.1 . nel qual caso definire quest’ultima con chiarezza nei suoi aspetti produttivi. ai fini della valutazione di carattere economicofinanziario. organizzative e di marketing per assicurarsi ulteriori prospettive di crescita.1 .Ubicazione (indicare l’ubicazione dell’unità locale oggetto dell’investimento e delle eventuali altre unità gestiste dall’impresa) E.2 . breve storia. organizzativi e logistici) Partendo dall’osservazione che oggi il museo è un edificio polifunzionale. risultati conseguiti e prospettive di sviluppo) Ok navarra serve tundesign E. da allestire nella Sala delle Verifiche all'ingresso del Complesso monumentale.1. L’offerta artistica e l’ampliamento di servizi nella fruizione del patrimonio si rivela oggi una carta vincente per rispondere a una domanda di un pubblico sempre più specializzato. oggetto sociale.Verifica e management aziendale (indicare i responsabili della gestione con le rispettive funzioni. se il programma stesso va inquadrato con riferimento all’intera impresa oppure all’“area produttiva da valutare”.1. struttura organizzativa. da progettare all'uscita del percorso museale del Carcere dei Penitenziati 2. l'allestimento di un caffè letterario/spazio eventi.3 . posizionarvi con efficacia prodotti e servizi e fare ricorso a un piano di gestione che possa valorizzare il bene e i servizi proposti. dalla realizzazione di una linea di prodotti museali e dall'implementazione di un sito web. campo di attività. arte ed eventi connessi.L’impresa E. indipendente dal percorso museale 3.

2 . 6.Il prodotto/servizio E. l'allestimento di due spazi dedicati alla vendita di prodotti editoriali e merchandising (un Book & Art Shop e un caffè letterario/spazio eventi) risponde a due esigenze diverse e a due pubblici diversi: con il primo si intende valorizzare il bene rafforzando i servizi al turista. nel quale strutturare eventi di rilievo culturale. con il secondo si intende posizionarlo anche come luogo della socialità.3 .1 .4. in particolare legati all'arte contemporanea.2.Eventuali prodotti/servizi già realizzati dall’impresa e collegamenti con i nuovi E.Descrizione e caratteristiche del nuovo prodotto/servizio che intende realizzare e dei bisogni di mercato che si intendono soddisfare E. segmentare il fatturato nelle principali componenti) E.4 .3.1 . la progettazione e produzione di oggetti di merchandising museale. commerciali ed economiche) E. E.3. l'ideazione dell'immagine coordinata del Complesso e la realizzazione di una campagna di comunicazione e marketing territoriale volta a valorizzare l'unicità del bene 5.Caratteristiche del mercato 21/41 .2. aperti anche a un pubblico locale.del servizio guardaroba 4.Il mercato di sbocco e la concorrenza E.2 .Obiettivi produttivi e di redditività perseguiti (descrivere quali sono gli effetti produttivi ed economici attesi.3 .Presupposti e motivazioni che ne sono all’origine (indicare le ragioni produttive. la realizzazione del sito web con servizi interattivi rivolti al visitatore In particolare.

fornire gli elementi progettuali con i relativi computi metrici e gli eventuali costi parametrici.A.Gli investimenti previsti (al netto dell’IVA ed in migliaia di euro) (dettagliare il programma di spesa. i computi metrici. Qualora il programma comprenda opere murarie e assimilate funzionali allo svolgimento dell’attività ammissibile.5. l’acquisizione di know-how.Identificazione del proprio mercato di riferimento (clienti.Descrizione della struttura produttiva attuale e/o di quella successiva all’investimento proposto. dimensione) E. Degli immobili indicare il titolo di “piena disponibilità” e gli estremi del relativo atto o contratto. (specificare. ecc. evidenziare le relative spese separatamente dalle altre al fine di consentire una più agevole verifica del rispetto del limite di ammissibilità della relativa spesa .2 .Struttura e caratteristiche del sistema competitivo E. i livelli di finitura previsti in relazione alla prevista categoria dell’esercizio e gli estremi relativi alla documentazione autorizzativa comunale. eventuali effetti derivanti da attività stagionale per la corretta valutazione delle U. con l’indicazione dei relativi periodi di apertura (descrivere l’assetto tecnico attuale e quello previsto “a regime”).L’organizzazione dei fattori produttivi E.4.L. evidenziare eventuali altre professionalità da acquisire attraverso contratti di management e altri tipi di collaborazione) E. esponendo anche le spese non agevolabili) delle progettazioni. nonché la destinazione d’uso.E.3 . le attrezzature. E.5 . i costi unitari per mq. descrivere l’evoluzione della struttura del personale dall’anno di avvio a realizzazione del programma e fino all’esercizio a regime.4 . Delle opere murarie indicare le principali caratteristiche costruttive e dimensionali.3 ..5.Dimensioni del mercato. andamento storico e previsioni E. gli arredi. territorio. indicare il personale già assunto e/o da assumere in azienda secondo il profilo professionale.L’organizzazione del lavoro.1 . studi e assimilabili indicare l’oggetto.4.2 .4.5. con riguardo all’occupazione. mc vpp e per unità di manufatto gli estremi che consentano l’identificazione di ciascuna opera nella planimetria generale prevista tra la documentazione. della registrazione e/o trascrizione dello stesso. Per gli impianti. ecc.

ecc. ascensori. concessioni. LICENZE E KNOW-HOW Software (descrizione del software previsto) Licenze e know-how (descrizione) TOTALE SOFTWARE. oneri di sicurezza. autorizzazioni (descrizione) Altro TOTALE ALTRE SPESE PER INVESTIMENTI IMMATERIALI TOTALE INVESTIMENTO Valore degli eventuali beni strumentali preesistenti al programma destinati all'attività ammissibile (da perizia giurata o dal libro dei cespiti al lordo degli ammortamenti. LICENZE E KNOW-HOW E.) Strade. Piazzali Recinzioni. SPESE GENERALI Costi di progettazione Direzione lavori. ACQUISTO E MESSA IN OPERA DI MACCHINARI IMPIANTI E ATTREZZATURE Macchinari (descrizione dei singoli macchinari) Impianti (descrizione dei singoli impianti produttivi e ausiliari) Attrezzature d’ufficio (descrizione delle singole attrezzature) TOTALE MACCHINARI IMPIANTI E ATTREZZATURE D. consulenze legali. ALTRE SPESE PER INVESTIMENTI IMMATERIALI (diversi da A e D) costi di consulenza (descrizione) fornitura di servizi culturali e artistici (descrizione) permessi. OPERE MURARIE E ASSIMILABILI Opere murarie e assimilabili (nella misura strettamente funzionale alla realizzazione del programma di investimento) (singole descrizioni) Impianti generali e relativi allacciamenti alle reti esterne Riscaldamento Condizionamento Idrico sanitario Elettrico Fognario Metano Telefonico Altri impianti generali (antincendio. SOFTWARE.Descrizione delle spese agevolabili dell’intero programma (in migliaia di euro) A. collaudo Studi. elevatori. etc. al netto del valore degli eventuali servizi annessi preesistenti al programma in quanto già indicati alla casella precedente) (in migliaia di euro) 23/41 . perizie tecniche o finanziarie Spese per contabilità e tenuta conto Valutazione impatto ambientale (compresa certificazione ambientale) Altre spese TOTALE SPESE GENERALI Spese dirette B. Strade e parcheggi Piazzali Recinzioni Altro TOTALE OPERE MURARIE E ASSIMILABILI C.

.....… nato …................. consapevole della in qualità di dell’impresa responsabilità penale cui può andare incontro in caso di dichiarazioni mendaci o di esibizione di atto falso o contenente dati non rispondenti a verità......... Dichiara che tutte le notizie fornite nella presente scheda tecnica e business plan e nell’altra documentazione a corredo del modulo di domanda corrispondono al vero.... ancor più.................. utilizzi e di eventuali preesistenti gravami ipotecari).Le fonti finanziarie interne (documentare e comprovare adeguatamente la possibilità dell’impresa e/o dei soci di far fronte agli impegni finanziari derivanti dalla realizzazione dell’iniziativa o.................................… prov a …......... sistema di prezzi............. ai sensi e per gli effetti degli articoli 47 e 76 del DPR n...........… con sede legale in …... …..……........... politica e organizzazione commerciale E................ ….. 445 del 28 dicembre 2000 e successive modifiche ed integrazioni....... dalla realizzazione anche di altre eventuali iniziative temporalmente sovrapposte) ed esterne (documentare adeguatamente i rapporti con il sistema bancario in termini di fidi................................................................... con particolare riferimento all’acquisto di servizi E......... Data ...........................................……..............5....... stati patrimoniali e flussi finanziari previsionali) DICHIARAZIONI Il sottoscritto il …...........8 .................................................7.....................................................................…...................... …..............................1 .........1 ......Le risorse finanziarie E... CAP …........................posizionamento del prodotto........ forma giuridica …........................ Firma ......…….. ….Proiezioni economici-finanziarie annuali dell’impresa proponente conseguenti alla realizzazione del programma (dell’anno di avvio a quello di regime) Illustrazione dei criteri adottati per la determinazione dei dati di base assunti per le proiezioni economicofinanziarie (conti economici...........................… prov............. già acquisite o da richiedere.......................................7 ............................................4 ............... ……......... canali distributivi....................................……..........6.......... e capacità di accesso E..........................................................E..........................................................................................6 ..........Piano di marketing E.Struttura dei costi esterni...........

47 e 76 del DPR n° 445 del 28. consapevole della responsabilità penale cui può andare incontro in caso di dichiarazioni mendaci.Allegato 3 SCHEMA DI DICHIARAZIONE LIBERATORIA DEL FORNITORE __ sottoscritt_ ____________________________________________________________________ nat__ a ____________________________________________________ il ___________________ residente in ________________________ via ___________________________________________ n° ________ Comune ___________________________________ CAP______ Provincia _________ in qualità di /titolare/legale rappresentante/ dell’impresa denominata _________________________ forma giuridica _______________________ con sede legale in: ____________________________ via __________________________ n°_______ Comune _________________________________ CAP ______ Provincia _____________ Iscritta al registro delle Imprese di ____________________ con il n°_______ C.2000 DICHIARA Che le seguenti fatture: Numero Del Imponibile IVA Totale Data di pagamento Modalità di pagamento sono state integralmente pagate e che per le stesse si rilascia la più ampia quietanza.12.IVA ____________________________. Luogo e data_______________ rappresentante ____________________ Il legale 25/41 . non avendo null’altro a pretendere. Non sono state emesse note di credito/sono state emesse note di credito.F. ____________________________ P. ai sensi e per gli effetti dell’art.

Nota: sottoscrivere la presente dichiarazione con le modalità previste dall’art. 38 del DPR n° 445 del 28/12/2000. .

...... Descrizione(4 Costo del ) bene(2) data fornitore N...... Progressivo Foglio n. ........................................... Timbro e firma ...... di n........................................... ................................................ per l’impresa:.......... Note 27/41 .............Allegato 4 PROSPETTO DEI COSTI DI ACQUISTO DEI BENI Fattura( 1) n............... ..............................

All’atto della presentazione della documentazione di spesa. . tale elenco deve essere completo dell’indicazione del costo di ciascun bene in esso indicato.1) 2) 3) 4) Nel caso di bene acquistato all’estero riportare i dati relativi al bollettino doganale di importazione. Comprensivo dell’eventuale numero di matricola attribuita dal costruttore. Per i beni in locazione finanziaria indicare gli estremi del verbale di consegna.

................. ..................................... con sede legale in ................... con provvedimento dell’Assessorato regionale n......................................................... .......... prov................. il..... ... ha ottenuto le seguenti agevolazioni: •contributo a fondo perduto di € .................................................................................................................................................R....... ........................................................................................ 47e 76 del D........................................................................ comportante spese ritenute ammissibili in via provvisoria per € .......... ai sensi e per gli effetti degli artt................................................. .................................................. ... – che la suddetta impresa............................................................................................ della impresa ... timbro e firma 29/41 ........................................................................................................................................................... Data ........... via .... a seguito della domanda di agevolazioni sottoscritta in data .................. •che i beni maggiormente rilevanti oggetto del citato provvedimento di concessione.................................................................................................................. riguardante un programma di investimenti relativo all’unità locale ubicata in ......... consapevole della responsabilità penale cui può andare incontro in caso di dichiarazioni mendaci.................n......................... ........................................................................... fogli timbrati e firmati.... ....... sono quelli identificabili attraverso i numeri riportati sulle targhette apposte sui beni stessi ed elencati nel prospetto allegato 5.......................... n. e residente in ........................................... relativi a beni acquistati direttamente e/o relativi a beni acquisiti in locazione finanziaria...................................................................... L’impresa: ..........................................................................Allegato 5 DICHIARAZIONE DELL’IMPRESA RELATIVA ALLA IDENTIFICAZIONE DEI MACCHINARI E DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE OGGETTO DI AGEVOLAZIONI Il sottoscritto .. prov....................... via .... nato a ............................................................ n. composto di n.............. n........................ via ................... del ........................................................................... .................................... e recante il n............ DICHIARA in qualita di ....... prov.................................. 445 del 28 dicembre 2000........P......................................... .............

n. 3 Sottoscrivere la presente dichiarazione con le modalità previste dall’art. 3 Sottoscrivere la presente dichiarazione con le modalità previste dall’art. comma 3 del D. comma 3 del D.R. legale rappresentante o procuratore speciale (in quest'ultima ipotesi allegare la procura o copia autentica della stessa).P. 2 Riportare solo l’ipotesi che ricorre. n.P.NOTE 1 Titolare. 38. 38.R. . 445 del 28 dicembre 2000. 445 del 28 dicembre 2000.

... per la concessione di aiuti “in de minimis”..... 8 90139 PALERMO OGGETTO: Attestazione di solidità finanziaria Con riferimento al programma di investimenti dell’impresa..............Aa “Azioni di integrazione tra imprenditoria turistica e risorse culturali e azioni di sostegno alle imprese culturali............... mezzi finanziari e patrimoniali idonei a far fronte...... incluse quelle appartenenti al terzo settore’’.......... Azione • • □ □ □ □ 3.1..2... 107 DEL DECRETO LEGISLATIVO N..... IVA ... con sede in ..... sia alla quota di cofinanziamento a proprio carico............... personalmente e attraverso i propri soci.......... P......... anche tramite finanziamenti esterni privi di sostegno pubblico.. ………….... ASSE 3....................1............2...................... da presentare in relazione al bando pubblico..........1......................... possiede..... 385/93) Spett.... nell’artigianato artistico di qualità – anche destinato a merchandising museale – nei servizi per la fruizione culturale)”............. • • si attesta che la suddetta impresa ..................................... nell’artigianato di restauro..............1...2.. 3... 3......... sia alle esigenze tecniche e agli 31/41 ....... alla valorizzazione ed alla fruizione del patrimonio culturale (quali ad es.....Ad “Servizi avanzati di sostegno alle imprese e ai gruppi di imprese nel settore culturale”..... Obiettivo Operativo 3.... pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana n... divulgazione e fruizione delle nuove forme artistiche legate all'arte contemporanea”.......................................... in attuazione del Programma Operativo FESR 2007-2013.........................Ab “Azioni di sostegno alla costituzione di reti di imprese nelle filiere produttive connesse alla tutela...........Allegato 6 (DA REDIGERE SU CARTA INTESTATA DELL’ISTITUTO DI CREDITO O DELL’INTERMEDIARIO FINANZIARIO ISCRITTO ALL’ELENCO SPECIALE DI CUI ALL’ART..... 3....le Assessorato regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana Dipartimento regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana via delle Croci.......3 “Sperimentare e sviluppare azioni volte alla produzione.................. ........... al restauro.................Ac “Azioni di sostegno e qualificazione delle filiere dell'indotto locale attivate dagli interventi sulle infrastrutture culturali"...1....2............

...................... ....................................................................................... con quota di cofinanziamento a carico dell’impresa pari a € .......impegni finanziari assunti........ per investimenti complessivi pari a circa €.................................................

non può superare 200. nel periodo che va tra l’inoltro della domanda al momento della concessione dell’aiuto richiesto e che. ____ del __________ .l’importo massimo di aiuti pubblici cumulabili da una impresa in un determinato periodo di tempo. definendo tali aiuti: “aiuti de minimis”. . via ___________________ . nato a _______________________(prov. l’importo complessivo degli aiuti ottenuti nell’esercizio finanziario in questione nonché nei due esercizi finanziari precedenti deve essere ricalcolato a far data dall’atto amministrativo di concessione dei nuovi finanziamenti. a qualsiasi titolo e da qualsiasi amministrazione pubblica concessi.L 379/5 .cioè Dalla data dell’atto di concessione dell’aiuto . decadrà dai benefici conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione veritiera (art.76 del DPR 445/2000 e che.000 euro nell’arco degli ultimi tre esercizi finanziari. 8 90139Palermo Il sottoscritto _____________________________________.Secondo tale regolamento l’importo complessivo degli aiuti pubblici assegnati ad una medesima impresa sotto forma di “de minimis”. ovvero_____________________ dell’impresa ____________________________ con sede in _______________________ . tale periodo corrisponde all’attuale esercizio finanziario nonché ai due esercizi finanziari precedenti la data della dichiarazione stessa.le Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana Dipartimento Beni Culturali e dell’Identità Siciliana via delle Croci. che prevede la concessione di contributi in regime de minimis. L’aiuto si considera erogato nel momento in cui sorge per il beneficiario il diritto a ricevere l’aiuto stesso. qualora dal controllo effettuato emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni rese.Allegato 7 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA AI FINI DELLA REGOLA DEL DE MINIMIS DA ALLEGARE ALLA DOMANDA Spett. avendo avanzato istanza alla Regione Siciliana ai sensi del Bando emanato con Decreto Dirigenziale n. 1998/2006 del 15 dicembre 2006 pubblicato sulla GUCE del 28 dicembre 2006 . Dichiara 33/41 . in caso di nuova concessione di aiuto in “de minimis”. lo stesso soggetto richiedente si assume fin d’ora ogni responsabilità conseguente._____) il____________ . consapevole che le dichiarazioni mendaci e le falsità negli atti sono soggetti alle sanzioni penali previste dall’art. Dipartimento Beni Culturali e dell’Identità Siciliana via delle Croci. e che tali aiuti non necessitano dell’autorizzazione preventiva della Commissione stessa. nella espressa qualità di legale rappresentante. 8 90146 Palermo qualora siano percepiti ulteriori aiuti a titolo “de minimis”.75 DPR 445/2000). preso atto che : -La Commissione Europea ha fissato con il Regolamento CE n.E’ fatto obbligo al soggetto richiedente di aggiornare la dichiarazione a mezzo specifica comunicazione alla Regione Siciliana – Assessorato Regionale Beni Culturali e dell’Identità Siciliana. . .Ai fini della presente dichiarazione.Il periodo di riferimento di tre esercizi finanziari ha carattere mobile nel senso che. senza che ciò pregiudichi le condizioni di concorrenza tra le imprese. •Gli aiuti pubblici da prendere in considerazione sono quelli concessi ad un’impresa tanto dalle autorità comunitarie e nazionali. in difetto. che regionali o locali a titolo di “de minimis”.

_____________________________ ai sensi del D. 47 del DPR n. 445. nell’arco di tre esercizi finanziari i contributi pubblici a titolo “de minimis”. (cancellare il caso che non interessa) FIRMA La dichiarazione è presentata unitamente a copia fotostatica del documento d’identità (specificare documento d’identità) __________________________ n.R. 28/12/2000 n. sotto la propria responsabilità: 1. alla data odierna. che l’impresa denominata___________________________________ ha ottenuto.. nell’arco di tre esercizi finanziari.P. riportati nella seguente tabella: Soggetto concedente l’aiuto Normativa di riferimento Data dell’atto amministrativo di concessione Importo agevolazione (in euro). 445/2000. che l’impresa denominata____________________________non ha ottenuto. contributi a titolo di “de minimis”.ai sensi dell’art. al lordo di qualunque imposta o detrazione 2. alla data odierna. .

dichiara che l’impresa . 296). 794/2004. del sopra citato DPCM 23 maggio 2007. . relativa all'aiuto di Stato soggetto al recupero e dichiarato incompatibile con la decisione della Commissione europea indicata nell'art. n. 4 del sopra citato DPCM 23 maggio 2007. per un ammontare totale di euro _________________________.non rientra fra coloro che hanno ricevuto. per un ammontare totale di euro _________________________ e di non essere pertanto tenuto all'obbligo di restituzione delle somme fruite.ha rimborsato in data _______________ mediante _______________________________________ la somma di euro _____________________________ comprensiva degli interessi calcolati ai sensi del Capo V del Regolamento (CE) 21 aprile 2004. pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea 30 aprile 2004. comma 1. L 140. concernente determinati aiuti di Stato. 160 del 12 luglio 2007. . lettera b). n.rientra fra i soggetti che hanno ricevuto. gli aiuti dichiarati incompatibili con la decisione della Commissione europea indicata nell'art. lettera _________. L 140. europea indicata nell'art. 27 dicembre 2006. comma 1. . 4.Allegato 8 Dichiarazione di atto notorio relativa agli aiuti incompatibili (“dichiarazione Deggendorf”) Il sottoscritto __________________________________________________________________________________________ codice fiscale ____________________________ in qualità di __________________________________________________ _ dell’impresa_______________________________________________________________________________ ____________ con sede legale in _________________________________ e codice fiscale _______________________________________ consapevole delle responsabilità anche penali derivanti dal rilascio di dichiarazioni mendaci e della conseguente decadenza dai benefici concessi sulla base di una dichiarazione non veritiera. relativa all'aiuto di Stato soggetto al recupero e dichiarato incompatibile con la decisione della Commissione. con riferimento agli aiuti di Stato individuati come illegali o incompatibili dalla Commissione europea e specificati nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 maggio 2007 (Disciplina delle modalità con cui è effettuata la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà. comma 1. di essere pertanto tenuto all'obbligo di restituzione delle somme fruite ma di non aver a tutt’oggi provveduto a detta restituzione né al 35/41 1. 4. 445. del sopra citato DPCM 23 maggio 2007. 4. comprensiva degli interessi calcolati ai sensi del Capo V del Regolamento (CE) 21 aprile 2004. aiuti dichiarati incompatibili con le decisioni della Commissione europea indicate nell'art. al di fuori della regola de minimis. 4. della Commissione. comma 1223.rientra fra i soggetti che hanno ricevuto secondo la regola de minimis gli aiuti dichiarati incompatibili con la decisione della Commissione europea indicata nell'art. lettera _____________ del sopra citato DPCM 23 maggio 2007. comma 1. pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea 30 aprile 2004. lettera _____________ del sopra citato DPCM 23 maggio 2007. della Commissione. n. n. . dichiarati incompatibili dalla Commissione europea. ai sensi degli articoli 75 e 76 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000. 794/2004. di cui all'articolo 1. neanche secondo la regola de minimis. n. n. della L . ha depositato nel conto di contabilità speciale presso la Banca d'Italia la somma di euro _________________________.

Timbro dell’impresa e firma del dichiarante Luogo e data .P.R. 28/12/2000 n.deposito nel conto di contabilità speciale presso la Banca d’Italia delle somme fruite. 445. (depennare i casi che non interessano) Si allega copia fotostatica del documento di identità ai sensi del D.

12.11 32.0 18. divulgazione e fruizione delle nuove forme artistiche legate all'arte contemporanea”. Settori di attività ammissibili 18 18. lavori in mosaico Lavorazione artistica del marmo e di altre pietre affini.41.1.2.Ad .70. 3.0 18.13 32.12.2.11.70.2 18.00 23. ASSE 3.12.Aa. MODELLATURA E FINITURA DI PIETRE Taglio.12.3 “Sperimentare e sviluppare azioni volte alla produzione. Azioni 3.00 18.0 18. 3.0 23.Allegato 9 CLASSIFICAZIONE DELLE ATTIVITA’ ECONOMICHE ATECO Programma Operativo FESR 2007-2013.41.09 STAMPA E RIPRODUZIONE DI SUPPORTI REGISTRATI STAMPA E SERVIZI CONNESSI ALLA STAMPA Stampa di giornali Stampa di giornali Stampa di giornali Altra stampa Altra stampa Altra stampa Lavorazioni preliminari alla stampa e ai media Lavorazioni preliminari alla stampa e ai media Lavorazioni preliminari alla stampa e ai media Legatoria e servizi connessi Legatoria e servizi connessi Legatoria e servizi connessi RIPRODUZIONE DI SUPPORTI REGISTRATI Riproduzione di supporti registrati Riproduzione di supporti registrati Riproduzione di supporti registrati Fabbricazione di prodotti in ceramica per usi domestici e ornamentali Fabbricazione di prodotti in ceramica per usi domestici e ornamentali Fabbricazione di prodotti in ceramica per usi domestici e ornamentali TAGLIO.11.0 32.20 18.14.0 18.20.1.1 32.00 18.00 32.00 18.00 18. BIGIOTTERIA E ARTICOLI CONNESSI. Obiettivo Operativo 3.20 32.7 23.10 32.1.0 18.13.13.11.0 32.20.12 18.1 32.01 32.20 32. modellatura e finitura di pietre Lavorazione artistica del marmo e di altre pietre affini.2. lavori in mosaico FABBRICAZIONE DI GIOIELLERIA.Ac.13. LAVORAZIONE DELLE PIETRE PREZIOSE Coniazione di monete Coniazione di monete Coniazione di monete Fabbricazione di oggetti di gioielleria e oreficeria e articoli connessi Fabbricazione di oggetti di gioielleria ed oreficeria in metalli preziosi o rivestiti di metalli preziosi Fabbricazione di oggetti di gioielleria ed oreficeria in metalli preziosi o rivestiti di metalli preziosi Lavorazione di pietre preziose e semipreziose per gioielleria e per uso industriale Lavorazione di pietre preziose e semipreziose per gioielleria e per uso industriale Fabbricazione di bigiotteria e articoli simili Fabbricazione di bigiotteria e articoli simili Fabbricazione di cinturini metallici per orologi (esclusi quelli in metalli preziosi) Fabbricazione di bigiotteria e articoli simili nca 37/41 .1.00 23.41 23.12.2.11.1.Ab .1 18.70 23.13 18.2 23.13.13.11 18. 3.2 32.14.12.12 32.14 18.

10.6 47.20.00 55. case ed appartamenti per vacanze.32.4 55.78. residence Attività di alloggio connesse alle aziende agricole AREE DI CAMPEGGIO E AREE ATTREZZATE PER CAMPER E ROULOTTE Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte .30 55.40.30 55. bed and breakfast.52 55.91.20.63 47.2 55.10 47.91.0 47.9 47. BANCHI E MERCATI Commercio al dettaglio per corrispondenza o attraverso internet Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RISTORAZIONE ALLOGGIO ALBERGHI E STRUTTURE SIMILI Alberghi e strutture simili Alberghi Alberghi ALLOGGI PER VACANZE E ALTRE STRUTTURE PER BREVI SOGGIORNI Alloggi per vacanze e altre strutture per brevi soggiorni Villaggi turistici Villaggi turistici Ostelli della gioventù Ostelli della gioventù Rifugi di montagna Rifugi di montagna Colonie marine e montane Colonie marine e montane Affittacamere per brevi soggiorni.78.36 47.32 47.20.2 32.20.10 55.0 32.00 32.78.20.00 47.63.3 55.20.20.30. residence Affittacamere per brevi soggiorni.20 32.1 55.00 47.5 55.40 32.61.4 32.20.20 55.20. bed and breakfast.33 47.20.20 55.10 55.61 47.20.0 FABBRICAZIONE DI STRUMENTI MUSICALI Fabbricazione di strumenti musicali Fabbricazione di strumenti musicali (incluse parti e accessori) Fabbricazione di strumenti musicali (incluse parti e accessori) FABBRICAZIONE DI GIOCHI E GIOCATTOLI Fabbricazione di giochi e giocattoli Fabbricazione di giochi (inclusi i giochi elettronici) Fabbricazione di giochi (inclusi i giochi elettronici) COMMERCIO AL DETTAGLIO DI ARTICOLI CULTURALI E RICREATIVI IN ESERCIZI SPECIALIZZATI Commercio al dettaglio di libri in esercizi specializzati Commercio al dettaglio di libri nuovi in esercizi specializzati Commercio al dettaglio di libri nuovi in esercizi specializzati Commercio al dettaglio di registrazioni musicali e video in esercizi specializzati Commercio al dettaglio di registrazioni musicali e video in esercizi specializzati Commercio al dettaglio di registrazioni musicali e video in esercizi specializzati Commercio al dettaglio di oggetti d'arte (incluse le gallerie d'arte) Commercio al dettaglio di oggetti d'artigianato Commercio al dettaglio di arredi sacri ed articoli religiosi Commercio al dettaglio di chincaglieria e bigiotteria (inclusi gli oggetti ricordo e gli articoli di promozione pubblicitaria) Commercio al dettaglio di articoli per le belle arti COMMERCIO AL DETTAGLIO AL DI FUORI DI NEGOZI.40.20.1 32.51 55.40 55.61.31 47. case ed appartamenti per vacanze.78.91 47.1 47.63.2 55.1 55.37 47.20.3 55.78.10 I 55 55.0 55.10.0 47.

10.0 59.10.14.21.00 59.14.0 56.00 58.11.29.11.30 56.0 58.13.13.10 56. di video e di programmi televisivi Attività di produzione cinematografica.11 58.3 56.13 58. DI VIDEO E DI PROGRAMMI TELEVISIVI Attività di produzione cinematografica.29.0 58.11 59.2 56.14.10. di video e di programmi televisivi Attività di proiezione cinematografica Attività di proiezione cinematografica Attività di proiezione cinematografica ATTIVITÀ DI REGISTRAZIONE SONORA E DI EDITORIA MUSICALE Attività di registrazione sonora e di editoria musicale 39/41 .11 56.0 56.30.2 56.12 56.13.12.0 58.20 56. di video e di programmi televisivi Attività di distribuzione cinematografica. di video e di programmi televisivi Attività di post-produzione cinematografica.30 56.2 59.21 56.0 59.1 56.55.10.00 59.00 58.19.10.13 59.11.19 58. banqueting BAR E ALTRI ESERCIZI SIMILI SENZA CUCINA Bar e altri esercizi simili senza cucina Bar e altri esercizi simili senza cucina Bar e altri esercizi simili senza cucina Edizione di libri Edizione di libri Edizione di quotidiani Edizione di quotidiani Edizione di quotidiani Edizione di riviste e periodici Edizione di riviste e periodici Edizione di riviste e periodici Altre attività editoriali Altre attività editoriali Altre attività editoriali Edizione di altri software a pacchetto (esclusi giochi per computer) Edizione di altri software a pacchetto (esclusi giochi per computer) ATTIVITÀ DI PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA.00 58.0 59.30.14.20 Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE RISTORANTI E ATTIVITÀ DI RISTORAZIONE MOBILE Ristoranti e attività di ristorazione mobile Ristorazione con somministrazione Ristorazione con somministrazione Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole Ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto Ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto Gelaterie e pasticcerie Gelaterie e pasticcerie FORNITURA DI PASTI PREPARATI (CATERING) E ALTRI SERVIZI DI RISTORAZIONE Fornitura di pasti preparati (catering per eventi) Catering per eventi.0 59. di video e di programmi televisivi Attività di post-produzione cinematografica.12.3 56. di video e di programmi televisivi Attività di distribuzione cinematografica.14 58.10.00 56.10.00 59.00 59.12 59.19.00 59.00 56 56. di video e di programmi televisivi Attività di produzione cinematografica. di video e di programmi televisivi Attività di distribuzione cinematografica.1 56.14 59.0 58.21.0 58. di video e di programmi televisivi Attività di post-produzione cinematografica.00 58.1 59.13. banqueting Catering per eventi.30.

20.91.11.10.1 74.10 74.12.2 59.20.10.20 74.12 74.91 63.20 60.20.12.10.2 74.20 60.0 60.1 59.2 74.10.10.30 74.20 74.20.20.20.10.0 63.1 60.1 74.99.0 63.0 73.10.29 74.12 63.2 74.0 63.3 74.30.30 Edizione di registrazioni sonore Edizione di registrazioni sonore Edizione di musica stampata Edizione di musica stampata TRASMISSIONI RADIOFONICHE Trasmissioni radiofoniche Trasmissioni radiofoniche Trasmissioni radiofoniche ATTIVITÀ DI PROGRAMMAZIONE E TRASMISSIONI TELEVISIVE Attività di programmazione e trasmissioni televisive Programmazione e trasmissioni televisive Programmazione e trasmissioni televisive Portali web Portali web Portali web ALTRE ATTIVITÀ DEI SERVIZI D'INFORMAZIONE Attività delle agenzie di stampa Attività delle agenzie di stampa Attività delle agenzie di stampa Altre attività dei servizi di informazione nca Altre attività dei servizi di informazione nca Altre attività dei servizi di informazione nca Agenzie pubblicitarie Agenzie pubblicitarie Ideazione di campagne pubblicitarie Conduzione di campagne di marketing e altri servizi pubblicitari ATTIVITÀ DI DESIGN SPECIALIZZATE Attività di design specializzate Attività di design di moda e design industriale Attività di design di moda e design industriale Attività dei disegnatori grafici Attività dei disegnatori grafici di pagine web Altre attività dei disegnatori grafici Attività dei disegnatori tecnici Attività dei disegnatori tecnici Altre attività di design Altre attività di design ATTIVITÀ FOTOGRAFICHE Attività fotografiche Attività di riprese fotografiche Attività di fotoreporter Attività di riprese aeree nel campo della fotografia Altre attività di riprese fotografiche Laboratori fotografici per lo sviluppo e la stampa Laboratori fotografici per lo sviluppo e la stampa TRADUZIONE E INTERPRETARIATO Traduzione e interpretariato Traduzione e interpretariato Traduzione e interpretariato ORGANIZZAZIONE DI CONVEGNI E FIERE Organizzazione di convegni e fiere .10.20.20.1 74.00 63.20.99 63.0 74.9 74.2 60.9 63.00 82.00 63.11.0 60.20.00 60.30.3 74.21 74.00 73.00 63.10.11.3 82.02 74.10 59.91.90 74.99.30 74.10 74.20.11 73.10 60.10.10.11 74.59.19 74.01 73.20.

ARCHIVI.02.30.01.01 90.0 85.02.0 91.03.0 90.00 91.2 Organizzazione di convegni e fiere Organizzazione di convegni e fiere Istruzione universitaria e post-universitaria.52.09 90.0 91.0 85.01. sale da concerto e altre strutture artistiche ATTIVITÀ DI BIBLIOTECHE.01 85.0 82.03 91.01.82.01 91.02.01.03.0 91.0 91.03.00 85.02.03.00 94.04 90.52.99. MUSEI ED ALTRE ATTIVITÀ CULTURALI Attività di biblioteche ed archivi Attività di biblioteche ed archivi Attività di biblioteche ed archivi Attività di musei Attività di musei Attività di musei Gestione di luoghi e monumenti storici e attrazioni simili Gestione di luoghi e monumenti storici e attrazioni simili Gestione di luoghi e monumenti storici e attrazioni simili Attività di organizzazioni che perseguono fini culturali.09 90.03.02 91.00 91.04.02 90. ARTISTICHE E DI INTRATTENIMENTO Rappresentazioni artistiche Rappresentazioni artistiche Attività nel campo della recitazione Altre rappresentazioni artistiche Attività di supporto alle rappresentazioni artistiche Attività di supporto alle rappresentazioni artistiche Noleggio con operatore di strutture ed attrezzature per manifestazioni e spettacoli Attività nel campo della regia Altre attività di supporto alle rappresentazioni artistiche Creazioni artistiche e letterarie Creazioni artistiche e letterarie Attività dei giornalisti indipendenti Attività di conservazione e restauro di opere d'arte Altre creazioni artistiche e letterarie Gestione di strutture artistiche Gestione di teatri.52 85.03. accademie e conservatori Formazione culturale Formazione culturale Corsi di danza Altra formazione culturale ATTIVITÀ CREATIVE.0 90.09 90. sale da concerto e altre strutture artistiche Gestione di teatri.42.0 90.03 90. ricreativi e la coltivazione di hobby 41/41 .00 91.02 90.02 90.01 90.0 90.0 90.04.01 90.30.09 90.01 90.52.02.01.02.

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->