P. 1
Le Ricette Di Pasqua Delle Rifatte

Le Ricette Di Pasqua Delle Rifatte

|Views: 4,890|Likes:
Published by rifattesenzaglutine

More info:

Categories:Types, Recipes/Menus
Published by: rifattesenzaglutine on Mar 25, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

03/27/2013

pdf

text

original

Raccolta ricette pasquali senza glutine

Introduzione Le festività pasquali sono alle porte e, così come in tutte le altre cucine, anche le cucine senza glutine sono alle prese con la preparazione di piatti tipici, che non possono mancare sulle nostre tavole e che altro non sono che espressione di amore e di desiderio di stare insieme e di condividere. Il simbolismo religioso pasquale si fonde con le tradizioni culinarie: l’uovo, simbolo della vita che nasce, viene donato come augurio; la colomba, che nell’episodio del diluvio universale descritto nella Genesi torna da Noè con un ramoscello di ulivo stretto nel becco, viene proposta sottoforma di dolce, arricchita di mandorle, zucchero e frutta candita che altro non sono che espressione di rinascita e di rigenerazione nel passaggio dall’inverno alla primavera; l’agnello, nel passato animale usato per i sacrifici, è oggi simbolo di purezza, di sottomissione e di innocenza, associato nell’ottica cristiana al sacrificio del Cristo; il coniglietto, importato dalle tradizioni dell’Europa settentrionale, è considerato simbolo di fertilità e rappresenta in tutto e per tutto il rinnovamento della vita. Questa nostra piccola raccolta di ricetta pasquali senza glutine è dedicata a chi si troverà in cucina a preparare squisitezze per la famiglia e gli amici, sono tutte ricette da copiare per vivere insieme una gioiosa e gustosa Pasqua.

Primi

SALAME DI SPINACI
Uncastelloingiardino.blogspot.it Pasta all'uovo 5 uova 550 g del mix n.2 di Cappera e Felix per pasta all'uovo

farine naturali: farina di riso, fecola patate, amido di mais, xanthano (da prontuario AIC)

olio EVO Ripieno: circa 1 kg di spinaci, possibilmente freschi..ma vanno bene anche quelli surgelati adeguatamente asciugati 300 gr di ricotta vaccina 130-150 g di burro (io ne metto 130 g) 100 g formaggio grattato, magari un buon Parmigiano Reggiano mezzo cucchiaio di noce moscata sale, pepe a piacere

Si prepara la pasta all'uovo e mentre riposa si lavano e preparano gli spinaci... Freschi si rosolano nel burro per cinque minuti, poi si lasciano cuocere a fiamma bassissima per una decina di minuti. Surgelati, prima si asciugano per bene poi si passano in padella con il burro per una decina di minuti a fiamma normale. Frattanto in una terrina mescolare la ricotta sino a renderla morbida, con una forchetta, si aggiungono poi gli spinaci, il formaggio..un paio di pizzichi di sale e di pepe e la noce moscata..mescolando sinchè tutto è bello omogeneo. Tirare la pasta all'uovo a forma di rettangolo, (a me piace spessa) si spalma sopra il ripieno di spinaci e arrotolare la pasta come un salame, si avvolge il tutto in un canovaccio (magari di lino) e si legano le estremità e il centro. In una pentola capiente si porta a bollore l'acqua salata e si immerge il salame, una volta ripreso il suo bollore si cuoce al minimo per almeno trenta minuti. Una volta cotto, si srotola il salame, si taglia e si serve tiepido tagliato a fette e spolverato con abbondante formaggio grattugiato. Volendo lo si può mettere anche in una pirofila da forno da tenere in caldo sino al momento di servirlo.

Secondi

AGNELLO AL FORNO CON PATATE
uncuoredifarinasenzaglutine.blogspot.it 1 cosciotto di agnello di circa 1 kg e 800 g 3 cucchiai di prezzemolo tritato 2 cucchiai di rosmarino tritato 1 cucchiaino di aglio tritato 2 cucchiaini di sale 1 cucchiaino di pepe 5 cucchiai di olio extravergine di oliva 8 patate grandi tagliate a quarti

Tempo di cottura: 2 ore e 30 minuti Tagliare le patate a quarti, metterle in un tegame con acqua fredda e sale non appena inizia a bollire spegnere il fuoco, scolare le patate e metterle in un colapasta... Mescolare bene insieme tutti gli aromi. Pulire il cosciotto dal grasso e dalla pelle, lavarlo, adagiarlo dentro una teglia capiente, praticare tanti tagli e mettere dentro ogni taglio la mescola di aromi con un cucchiaio, irrorare con l'olio, coprire con la carta di alluminio e metterlo in forno caldo a 180° per 1ora e 30 minuti. Ogni tanto con un cucchiaio irrorare il cosciotto in modo da insaporirlo bene. Trascorso questo tempo, aggiungere le patate mescolandole al fondo di cottura, coprire di nuovo con l'alluminio e far cuocere ancora in forno per altri 60 minuti. Servite caldo con le patate...

CAPRETTO ALLA CASTELLUCCESE
Spuntiespuntinisenzaglutine.blogspot.it INGREDIENTI: (per 8 persone) 2,5 kg di capretto in pezzi; 2 kg di fave (peso con guscio); 6 cuori di carciofi; 1 mazzetto di finocchietto; 1 cipolla; 1 bottiglia di spumante brut; 1/2 bicchiere di grappa; erbe ed aromi; olio; sale. PROCEDIMENTO: Porre il capretto già lavato e tagliato in piccoli pezzi in una terrina. Coprire con pepe, erbe varie, aromi (noi alloro, salvia, rosmarino, timo) e con lo spumante. Lasciare marinare mezz'ora. Nel frattempo sgusciare le fave, lavarle e sbollentarle con un po' di cipolla. Successivamente farle saltare in una padella con l'olio e aggiungere 1/2 bicchiere di grappa. Pulire i carciofi fino a lasciare i cuori, metterli in ammollo in acqua e limone. In un tegame ampio far soffriggere in olio una cipolla, mettere il capretto (che avrete salato una volta tolto dalla marinatura) e lasciarlo dorare. Dopo una decina di minuti aggiungere le fave. Soffriggere un po' i carciofi e aggiungerli al capretto.

Sbollentare il mazzetto di finocchietto e aggiungerlo alla carne. Lasciare cuocere per circa un'ora a fuoco moderato. Correggere di sale e pepe.

ROLLE’ DI AGNELLO ALLA BOSCAIOLA
Celiacaperamore.blogspot.it

1 rollè di agnello di circa 700 g una confezione di pancetta consentita 250 g di funghi 2 patate a cubetti 3 cucchiaiate di concentrato di pomodoro Birra gf (io ho usato la Estrella) olio q.b cipolla q.b La ricetta è molto semplice e viene da un’idea last second (velocizzata dall’insistenza della nostra Vale) per utilizzare un rollè che avevo a casa. L’agnello è una carne per me un po’ difficile e cercavo dei sapori diversi dal solito per cuocerlo e per evitare che si asciugasse….e ho pensato ai sapori del ‘montanaro’ (birra compresa!) Ho quindi soffritto la cipolla insieme alla pancetta, aggiungendo in un secondo momento i funghi e salando per far fare un po’ di sughetto. Ho aggiunto il rollè e l’ho dorato su tutti i lati, e ho infine spezzettato le patate nella casseruola. Ho quindi salato e pepato. Ho versato le tre cucchiaiate di concentrato di pomodoro e mezza bottiglia di birra, e ho fatto cuocere a fuoco medio per circa 20 minuti. Ho aggiunto l’altra metà della bottiglia di birra e mezzo bicchiere d’acqua (se serve), e ho completato la cottura (totale: circa 1 ora e ½) E’ un sapore meno classico dell’agnello tradizionale, ovviamente….ma questaPasqua sarà un po’ fusion :D

Torte salate

FIADONE ABRUZZESE
Fabipasticcio.blogspot.it Ingredienti per la pasta 250 grammi di farina senza glutine MixIt 150 grammi di farina senza glutine per pane e pasta NUOVA TERRA un vasetto di yogurt di soia naturale da 200 gr sale pepe 2 uova medie (mangime naturale, allevate a terra, meglio se biologiche) 1 bustina di lievito in polvere senza fosfati e senza glutine (cremor tartaro e bicarbonato di sodio, con simbolo spiga sbarrata, se ne trovano diverse marche nei negozi "bio")

Ingredienti per il ripieno 4 uova medie (mangime naturale, allevate a terra, meglio se biologiche)

500 gr di formaggio pecorino misto, varia stagionatura ma non troppo stagionato, io avevo della caciotta fresca e del pecorino a media stagionatura. La ricetta che ho io prevede l'uso del rigatino e/o di formaggio di capra. 1 bustina di lievito in polvere senza fosfati e senza glutine (cremor tartaro e bicarbonato di sodio, con simbolo spiga sbarrata, se ne trovano diverse marche nei negozi "bio") noce moscata (io come sempre abbondo!) pepe macinato (la ricetta prevede in grani) Come ho preparato la sfoglia: ho messo tutto nel Kenwood...troppo stringata??? ok, ho messo le uova intere, il sale, il pepe, lo yogurt, il lievito e le farine miscelate tra di loro nella planetaria e con la frusta a K per impasti ho impastato il tutto. Ho poi dato la forma di una palla alla pasta, con le mani spolverate però di farina MixIt. La cosa fantastica di questa pasta, fatta con questi ingredienti, è che non necessita di riposo e si stende bene tra due fogli di carta forno, preventivamente spolverati di farina MixIt. I pregi ulteriori di questa pasta: non ha altri grassi aggiunti, la presenza di quel tipo di lievito la rende leggera e morbida per via della reazione del lievito con l'acidità dello yogurt (pensate a quello che accade tra il latticello e la stessa tipologia di lievito nei muffin!) e lo yogurt di soia da' un altro importante aiuto ;-)...nessuna lampadina accesa??? sicuri sicuri??? lo yogurt di soia contiene naturalmente lecitina di soia che è il re degli addensanti;-) quindi può sostituire in maniera più che egregia lo xantano;-). veniamo al ripieno...come farlo? allora o si grattugia il formaggio dopo averlo pulito dalla crosta, oppure si prende l'accessorio robot della planetaria, si taglia a quadratini il formaggio e lo si trita nel robot; dopo averlo grattugiato/tritato, in una capace terrina si battono le 4 uova medie intere con il pepe tritato direttamente dal macinino, la noce moscata abbondante e la bustina di lievito, e dopo, a questa cremina, viene aggiunto il formaggio grattugiato/tritato. Si mescola il tutto per bene. La pasta già stesa sulla carta forno viene posta nello stampo di 24 cm di diametro, con un coltello ho rifilato le eccedenze. Le eccedenze le ho stese nuovamente per fare la griglia. Una volta posta la base di pasta nella teglia, si riempe con il composto di formaggio e si copre con la griglia; infine, si ripiega per avere un bordo tutto intorno...proprio come la classica crostata e via in forno caldo, a 180°C per 45 minuti circa o finche è bello dorato.

PIZZA DI PASQUA AL FORMAGGIO SENZA GLUTINE DI VALE
Senzaglutinepertuttiigusti.blogspot.it Ingredienti 1 uovo 170 ml di latte a temperatura ambiente 80 gr di burro morbido 50 gr di lievito di birra 100 gr di farina Farmo 80 gr di farina Pandea 50 gr di farina Agluten 45 gr di pecorino grattugiato 30 gr di parmigiano grattugiato 1 cucchiaino di sale 40 gr di formaggio a pezzettini (ho usato una caciotta stagionata) un pizzico di pepe

Nel boccale mettere l'uovo, il burro morbido, il latte e il lievito e mescolare a vel.3 per 10 sec.

Aggiungere le farine a cucchiaiate con le lame in movimento a vel.2 e alla fine il sale e il pepe. Lasciar lievitare 1 ora e 15 minuti nel boccale coperto da un plaid. Trascorso il tempo indicato, scoprire il boccale, aggiungere i formaggi grattugiati e lavorare 10 sec. vel.4. Unire il formaggio a pezzetti e mescolare 10 sec. vel.3 antiorario. Versare in uno stampo di carta per panettoni e far lievitare ancora per 15/30 minuti in luogo riparato Scaldare il forno a 170/180° funzione statica Infornare e cuocere per 40/45 minuti. Farcire a piacere o accompagnarla a qualunque pietanza. Si mantiene benissimo 3 o 4 giorni

FIADONI ABRUZZESI
Incucinasenzaglutine.blogspot.it Ingredienti per la sfoglia esterna 150 mixB 50 agluten 1/2 cucchiaino di zucchero sale qb 2 uova

50 latte 15 olio 1 cucchiano da caffè di lievito istantaneo 4 g xantano 1 misurino di latte in polvere per la prima infanzia 0-6 mesi

per il ripieno 90 parmigiano grattugiato 80 pecorino abruzzese 30 ricotta (per me la ricotta è solo di pecora) 1 cucchiaino da caffè di lievito istantaneo pepe 2 uova

preparare il ripieno mettendo tutti gli ingredienti in una ciotola ed amalgamare bene se fosse troppo liquido aggiungere del formaggio grattugiato per la sfoglia procedere come quando si prepara la pasta all'uovo stendere una sfoglia sottile e poi con un coppapasta ricavare tanti cerchi mettere un cucchiaio di impasto su ogni cerchio, nel centro, e "pinzare" con la punta delle dita il bordo ricavando 5 punte; così facendo dovreste aver ricavato una sorta di "contenitore stellato" per il ripieno cuocere a 180\200^ fino a doratura

Dolci

TIRAMISU’ PASQUALE ALL’ANANAS ED AI FRUTTI DI BOSCO
blog.francescalorenzoni.com Ingredienti: 500 g mascarpone 5 uova 6 cucchiai di zucchero 1 uovo di pasqua * un barattolo di ananas sciroppato mirtilli, more e lamponi freschi 2 cucchiaini di cacao * colomba senza glutine savoiardi senza glutine * questi alimenti sono a rischio e bisogna controllare che siano presenti nel prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia

Preparazione: Scaldare la lama di un coltello e dividere l’uovo di pasqua nelle due metà. Preparare la crema di base: montare i tuorli con lo zucchero e aggiungere il mascarpone continuando a montare. A parte montare gli albumi ed amalgamarli al resto poco alla volta e mescolando dall’alto al basso. Dividere la crema in due parti, una per il tiramisù all’ananas ed una per quello ai frutti di bosco.

PER IL TIRAMISU ALL’ANANAS Tagliare la colomba a fette, passarle velocemente nel succo di ananas e disporle nell’uovo di pasqua. Aggiungere alla crema di mascarpone 5 fette di ananas tagliate a piccoli cubetti ed usarla per riempire tutto lo spazio rimasto tra le fette. Decorare con qualche altra fetta di ananas e mettere subito in frigo.

PER IL TIRAMISU AI FRUTTI DI BOSCO Aggiungere 2 cucchiaini di cacao alla crema di mascarpone, mescolare bene e poi riempire l’uovo con la crema così ottenuta. Rompere a metà i savoiardi, passarli velocemente nel succo dei frutti di bosco ed inserirli nell’uovo a file regolari. Aggiungere la frutta per decorare e mettere subito in frigorifero. E' più buono preparato il giorno prima e va conservato sempre in frigorifero

SARACENO PASTIERA NAPOLETANA CON GRANO SARACENO
Aifornelliconlaceliachia.blogspot.it Ingredienti per la pasta frolla: 300 gr di farina (ho usato 150 di Bi-Aglut e 150 di DS), 150 gr di zucchero, la buccia grattugiata di 1/2 limone, 125 gr di burro, 5 gr di lievito istantaneo (uso sempre il Colombo), 1 pizzico di sale, 1 bustina di vanillina (uso la Paneangeli, ditta non presente sul prontuario ma che ha adottato la politica ufficiale di dichiarare il rischio di glutine, quando c’è, chiaramente sull’etichetta), 1 uovo intero. Procedimento per la pasta frolla: Lavorare tutti gli ingredienti in una impastatrice o a mano fino ad ottenere un bell’impasto sodo e liscio. Formare una palla e mettere a riposo in frigo per una mezz’oretta. Ho notato che usando la farina BiAglut e lavorando velocemente, spesso non ho bisogno del riposo in frigo perché l’impasto rimane compatto anche se morbido. Usando questa miscela, il riposo in frigo è stato indispensabile. Ingredienti per il ripieno: 150 gr di grano saraceno pesato cotto (lessato per circa 12-13 minuti con pochissimo sale, a crudo sono circa 75 gr), 200 gr di zucchero, 250 gr di ricotta, 150 ml di latte, 10 gr di burro, 2 uova, vanillina, aroma fiori d’arancio (ho letto che la ditta Lo Conte da quest’anno è sul prontuario con tutti i suoi aromi, wow!), cannella in polvere, la scorza grattugiata di 1/2 limone e, se graditi, canditi (a me non piacciono e non li metto, tanto più che per essere sicuri andrebbero fatti in casa).

Procedimento per il ripieno: mentre la pasta frolla riposa in frigo, versare in una pentola il grano saraceno cotto, il latte, il burro e la scorzetta di limone. Far cuocere mescolando ogni tanto finché tutto il latte sia assorbito. Far raffreddare bene. Lavorare a parte ricotta, zucchero, uova, vanillina, aroma di fiori d’arancio, cannella in polvere. Mescolare bene ed amalgamare il tutto con il grano saraceno. Ne viene fuori un composto piuttosto liquido, che nella cottura addenserà ma rimarrà molto morbido. Assemblaggio del dolce: Foderare la tortiera con circa 3/4 della pasta frolla Versare il composto nel guscio di pasta frolla. Nel rimanente impasto aggiungere un po’ di farina per renderlo un po’ più sodo e consistente, e ritagliare le striscioline per comporre la grata decorativa. Appoggiare le striscioline con delicatezza dato che il ripieno è piuttosto liquido e si rischia che vi affondino dentro. Ripiegare i bordi ed infornare a 180°C per circa 45 minuti. Sfornare, far raffreddare. Cospargere di zucchero a velo

PASTIERA NAPOLETANA CON GRANO SARACENO
Lagaiaceliaca.blogspot.it Ingredienti Per la frolla

300 g di mix di farine per frolla (130 g di farina di riso, 30 g di farina di mais fumetto, 70 g di fecola di patate e 70 g di amido di mais ) (¶) 4 rossi d'uovo g 115 di zucchero a velo (ne lo sono fatta da me, col tritatutto) g 100 di burro

g 50 di strutto scorza d'arancia (io, un cucchiaio abbondante di polvere d'arancia) mezzo cucchiaino da caffé di lievito per dolci (¶) Per il ripieno

75 g di grano saraceno 370 g di ricotta 2 uova 150 g di zucchero 10 g di burro 200 ml di latte 4 cucchiai di acqua di fiori d'arancio buccia di un limone grattata 1 stecca di vaniglia 1 pizzicone di polvere di cannella macinata al momento 40 g di scorzette d'arancio candite (¶) zucchero a velo vanigliato (¶) Gli ingredienti contrassegnati con il simbolo (¶) sono alimenti a rischio per i celiaci e per essere consumati tranquillamente devono avere il simbolo della spiga barrata, oppure essere presenti nel prontuario dell'Associazione Italiana Celiachia, o nell'elenco dei prodotti dietoterapici erogabili. Preparazione Pasta frolla Ho adottato la solita tecnica del sablage. Ho mischiato lo zucchero con la farina e la puntina di lievito, e con la punta delle dita l'ho lavorato con il burro e il lardo fino ad ottenere un briciolame fine. Con questo briciolame ho fatto la fontana, e nel mezzo ci ho messo i tuorli d'uovo e la scorza d'arancio. Ho amalgamato il tutto compattando con le mani cercando di lavorarlo il meno possibile. Quando si è amalgamato ho fatto la palla e l'ho messa in frigo a riposare. Basta un'oretta, la mia ha riposato fino al giorno succcessivo. Ripieno e confezionamento

Ho cotto il grano saraceno in acqua bollente in cui avevo messo un pizzico di sale per 12 minuti. L' ho scolato, e l'ho fatto cuocere a lungo (una ventina di minuti) a fuoco bassissimo nel latte con due cucchiai di zucchero tolti dai 150 g totali, il burro e il baccello di vaniglia aperto da cui avevo tolto i semi, finché il latte non si è tutto assorbito ed è rimasto un composto piuttosto asciutto. Ho fatto raffreddare il composto. In una ciotola a parte ho mescolato: la ricotta passata al setaccio, la buccia del limone grattato, la cannella, 4 cucchiai di acqua di fiori d'arancio, i semi del baccello di vaniglia, lo zucchero rimasto, il grano saraceno cotto, le scorze d'arancio candite tagliuzzate grossolanamente. Ho messo da parte. Ho preso la frolla da frigo, e l'ho battuta col mattarello su un pezzo di carta forno infarinata, fino ad uno spessore di un paio di cm, a questo punto ho cominciato a stenderla normalmente col mattarello, fino a circa 1/2 cm. Ho trasferito la frolla sul suo foglio di carta forno in una tortiera da 28 cm di diametro con il bordo alto sganciabile, ho rifilato i bordi che ho velocemente reimpastato e risteso per farci le strisce, che ho tagliato con la rondella a zig-zag. Ho versato il composto nel guscio di frolla, ho steso le strisce a griglia e ci ho rigirato sopra il bordo a chiudere. Ho infornato la torta nel forno pre-riscaldato a 180° e l'ho fatta cuocere un'oretta, abbassando dopo un po' il forno a circa 160°. Una volta cotta l'ho tolta dal forno e l'ho lasciata raffreddare nello stampo, fino al giorno dopo (oggi che sono passati due giorni è ancora più buona). Tolta dallo stampo servire cosparsa di zucchero a velo

CONIGLI PASQUALI
Saporiesaporifantasie.blogspot.it 500 gr. di farina di mandorle (di ottima qualità o mandorle senza la buccia) 500 gr. di zucchero a velo 1 pizzico di cannella (facoltativo, ma vi assicuro che ci sta benissimo) 70 gr. di acqua 50 gr. di glucosio 50 gocce di liquore amaretto 13 gocce di mandorle amare Colore alimentare Lucido per alimenti Stavolta l'ho fatto col Bimby. Essendo la quantità un po' tanta, ho sperimentato quanto segue. Se non avete la farina di mandorle potete benissimo tritare (ma molto bene) le mandorle sgusciate e pelate, aggiungendo un po' di zucchero, in maniera tale che l'olio di queste ultime non esca, a velocità 10 per circa un minuto. A seguire mettete lo zucchero a velo, che deve essere quello comprato, perché contiene della maizena (e qui dovete stare attenti che contenga solo maizena, altrimenti non è adatta ai celiaci!!!). A questo punto mettete tutti gli ingredienti insieme. L'acqua, invece aggiungetela a poco a poco, perché potrebbe essere troppa. Fate quindi amalgamare l'impasto, con la funzione Spiga per circa un minuto (dovrebbe essere sufficiente) e caso mai, continuate per qualche altro secondo. L'impasto deve risultare proprio come quello della pasta frolla. Spolverizzate il piano di lavoro con dello zucchero a velo e lavoratelo per pochi minuti come il pane. A questo punto prendete una stampo (da coniglio se siete innovativi...) o da pecorella e spolverizzatelo con lo zucchero a velo (se è di gesso meglio mettere della pellicola) e mettete l'impasto dentro la formina. Sformare subito e lasciare asciugare per un giorno su un vassoio, spolverizzato anch'esso di zucchero

a velo. L'indomani potete colorare e il giorno successivo potrete verniciarlo con l'apposito prodotto.

ROSCA DI PASQUA
Glu-fri-blogspot.com Ingredienti: 500 g di farina senza glutine (io ho usato il seguente mix: 150 g di fecola di manioca, amido di mais 200 g, 100 g di farina di riso, latte in polvere 50 grammi, 10 grammi di xantano) 4 uova medie 120 gr. di zucchero 150 c.c. latte 50 gr. lievito di birra fresco (o una bustina di lievito istantaneo) 1 cucchiaio di lievito per dolci 60 gr. burro pomata scorza di un limone 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

1 cucchiaino di acqua di fiori d'arancio Crema pasticcera 250 ml di latte 20 g di amido di mais. 50 g di zucchero 1 uovo 1 tuorlo 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Per la crema pasticcera: Mescolare le uova, aggiungere lo zucchero e l'amido di mais. Scaldare il latte prima dell'ebollizione versare una parte sulle uova, mescolando bene. Aggiungere il latte rimanente e portare sul fuoco nuovamente fino a che si sia addensata, mescolando costantemente. Togliere e lasciare raffreddare. Conservare in frigorifero fino al momento dell'uso.

Per la rosca: Preparare la miscela di farina di farina di riso, fecola di patate e latte in polvere e gomma di xantano, o usare una farina senza glutine panificabile. Io userei il loro mix,: http://uncuoredifarinasenzaglutine.blogspot.com/2010/06/mix-di-farinedietoterapeutiche-per.html Sciogliere il lievito con un cucchiaio di zucchero, uno di farina senza glutine e latte tiepido, far spumare in in un luogo tiepido. Mettere in una ciotola la farina senza glutine setacciata con lo zucchero e la scorza di limone. Battere leggermente le uova. Forma un incavo nella farina e versatevi il lievito spumato, cominciare a integrare gli ingredienti con una forchetta. Versare lentamente le uova sbattute, continuando a mescolare con la forchetta.

Aggiungere il burro e integrare bene fiocchi, iniziare a impastare con le mani. Si formerà una pasta molto morbida che si stacca dalle mani. Infarinare il piano di lavoro con amido di manioca o amido di mais per evitare che si attacchi. Con il pugno fare un buco nella pasta e si tirare l'anello che si forma intorno ai bordi. Mettere l'impasto in una teglia imburrata e nel foro una piccola ciotola imburrata. Decorare con crema pasticcera e spennellare con uovo le parti senza. Cuocere in forno medio (180 gradi) per 30 minuti. Durante la cottura lievita molto. L'ho cotta in una teglia era un po' piccola, quindi il dolce è cresciuto in altezza, con queste dosi si riescono a fare due dolci tirando ancora un po' la pasta e formando un anello non molto alto..

COLOMBINE PASQUALI
Unpodibricioleincucina.blogspot.it Per l'impasto: 500gr. di farina farina per pane e focacce 170 gr. di acqua tiepida

100gr. di zucchero 100gr. di burro 3 uova 1 bustina di vanillina 5gr. di sale 8 gr. di lievito di birra Per la glassa: 100gr. di zucchero 50gr. di fecola di patate acqua q.b. Per cospargere: zucchero a velo q.b. zucchero semolato

in una ciotola ho versato la farina, le uova, lo zucchero, il burro e lievito sciolto precedentemente nell'acqua tiepida, amalgamato tutto, fino ad ottenere una palla liscia ed elastica, lasciato lievitare circa 10 o comunque fino a quando non è raddoppiato di volume, io ho iniziato la sera verso le nove, e al mattino ho infornato per la colazione. :) appena pronto ho diviso l'impasto, in piccoli pezzi circa 100g, da questi ho fatto due piccoli serpentelli il primo girato a forma ferro di cavallo e messo a testa in giù, per formare le ali e l'altro l'usato per il corpo cercando di dargli lil più possibile la forma della testa e della coda. Le ho sistemate in una teglia coperta da carta forno e lasciare lievitare fino al raddoppio di volume. newl frattempo ho preparato la glassa, mescolando la fecola con lo zucchero e l'acqua necessaria per ottenere una miscela abbastanza densa, e con un pennello da cucina ho spennellato delicatamente le colombine e cospargerse con abbondante zucchero semolato e zucchero a velo. adesso sono pronte per essere infornate a 200 per 8-10'min. o comunque fino a doratura in forno statico.

Ringraziamenti A tutte le foodblogger che hanno messo a disposizione una loro ricetta • • • • • • • • • • • • • le Spuntine tutte riunite Olga Fabiana Anna Lisa Valentina Francesca Anna Gaia Stefania Simonetta Anna Marcella Jessica

A Valentina e Marcella che si sono prese cura della realizzazione di questo documento con pazienza ed amore

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->