P. 1
Mourinho

Mourinho

Views: 16|Likes:
Published by Goffredo d'Onofrio

More info:

Published by: Goffredo d'Onofrio on Mar 26, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

09/28/2013

pdf

text

original

mourinho: il miglior allenatore del mondo

BaRCELLona-REaL MaDRID

venerdì 20, ore 21.00, su espn classic
Josè Mourinho, 49 anni, alla seconda stagione con il Real Madrid

sport
vERSo La fInaLE
ChaMPIonS LEagUE

anChE In 3D

LE foTo DELLa

Bibbia di Mou

il real Madrid cerca l’allungo nella liga, il Barcellona vuole riaprire le danze nella partita più attesa, il clàsico. Ma l’ex allenatore dell’inter ha una marcia in più: il secondo capitolo del suo taccuino

L’allianz arena ospita le due squadre di Monaco di Baviera Con IL PoRTo Inizia l’epopea di Josè. E non poteva non partire dal Portogallo, da casa sua. Con Deco trascinatore.

l’impianto che ha ospitato i Mondiali è già pronto per l’ultimo atto della champions league. per alcuni grandi campioni, potrebbe essere il ritorno in Germania dopo il 2006. un viaggio di sola andata per il trionfo
Quando nel 2005 inaugurarono
l’Allianz Arena molti rimasero a bocca aperta. l’esterno che cambia colore a seconda delle partite e degli eventi. i 69mila posti con una splendida visuale sul campo. Altri, invece, sono stati colpiti anche da qualcosa che era lì vicino. No, non il parcheggio, ma la copia perfetta dello stadio scala 1 a 50. Tutta realizzata con i mattoncini lego. Oltre 400mila pezzi e più di 4.000 ore di lavoro per riprodurre una delle case più affascinanti del calcio europeo. Per i bimbi, dicevano. Anche se, poi, erano i grandi a restare senza parole. Smontati i pezzi colorati, resta l’impianto. Che quest’anno ospiterà la finale di Champions league. Terreno del Bayern di Monaco e del Monaco 1860, l’Allianz Arena ha avuto il suo battesimo nei Mondiali vinti dall’italia nel 2006. Qui, oltre ai padroni di casa della Germania, ha giocato la francia di Ribery, il Brasile di kakà, la Svezia di ibrahimovic, il Portogallo di Cristiano Ronaldo. Tutta gente che potrebbe arrivare qui di nuovo. Per una finale. Per alzare la coppa che non è d’oro come quella dei Mondiali, ma che ha grandi orecchie. Quella per cui si lotta tutta una carriera e che sa ipnotizzare con il suo inno, degno del canto delle sirene. Per arrivare a quella partita mancano ancora quarti di finale e semifinali. Ma lo stadio, quello, è già pronto.

la Coppa dalle grandi oreCChie nello stadio goMMone di MonaCo

la regola segreta dello special one
Moustalgia canaglia. Chiedete
a un tifoso di inter o chelsea. chiedete loro perché Mou è così speciale. come si fa a intonare cori per uno che arriva, ti seduce e se ne va? semplice. perché vince. e perché ha un’arma nascosta. un incantesimo che riesce sempre: il successo al secondo anno. abracadabra e Josè trionfa. Ma dove l’ha imparato questo trucchetto? per scoprirlo, torniamo ai tempi del viaggio su una volvo nera tra Setùbal e lisbona, per l’incarico al Benfica. atmosfere di fado passato. ecco, lì, nasce il mito. lì nasce un allenatore con le idee chiare («sono stufo di fare il secondo a qualcuno»), che vince 7 partite su 10 e che anno46 | Skylife tava – e annota tuttora – i suoi appunti su un blocchetto che «non dovrà mai essere pubblicato». capitolo per capitolo, la Bibbia dello special one. chissà che cosa c’è scritto in quello intitolato “secondo anno”. chissà, soprattutto, se c’è spazio per un aggiornamento. i trascorsi sembrano dare ragione a Mourinho, ancora una volta. Già, perché, il titulo, come lo chiamerebbe lui, è arrivato con il porto (2002-2003), con il chelsea (2005-2006), e con l’Inter (2009-2010). e potrebbe arrivare anche con il real. certo, si potrebbe obiettare che, negli scontri diretti con il Barcellona, Mourinho ha vinto una sola volta, nella finale di coppa del re dell’anno scorso. Ma è lui stesso a dire che «trionfare nella liga vuol dire essere la squadra migliore. Giocheremo come se fossimo a pari punti col Barcellona». ecco, il Barça. l’unica variabile che, nel clàsico del 21 aprile al camp nou, può ancora modificare quel taccuino. che ne può cambiare la regola d’oro: quella per cui, cascasse il mondo, il secondo anno si deve trionfare, si deve esultare ed essere felici. perché altrimenti, gli altri, quelli cioè che non vincono, come potrebbero provare moustalgia?

Con IL ChELSEa Prendi dei giocatori, trasformali in campioni. al Chelsea diventa lo Special one appena arrivato a Londra.

Champions I quarti di ritorno e le semifinali
Con L’InTER Trionfo. non c’è altro modo per descrivere l’esperienza con i nerazzurri. Triplete, poi passaggio al Real.

● Barcellona-Real Madrid
SABATO 21 , ORe 22.00

sky spor 3, sky calcio, sky supercalcio e sky 3d

HD 3D

Prima otto, poi quattro. Per essere finalmente soli con la vittoria, immersi nella gioia. Continua l’eliminazione diretta per arrivare alla finale del 19 maggio a Monaco di Baviera. In diretta su Sky Sport 1 , Sky Sport 3, Sky Supercalcio e Sky 3D, gli ultimi atti della competizione per club più ● Champions League affascinante: i quarti di ritorno e le semifinali. sky sport 1, sky sport 3, Tutti a caccia del Barcellona di Leo Messi, sky supercalcio e sky 3d campione in carica che l’anno scorso ha dA MARTedì 3, ORe 20.45 battuto il Manchester United.

HD 3D

Skylife

| 47

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->