P. 1
Elementi Essenziali Della Pratica Di Meditazione Di Visione Profonda

Elementi Essenziali Della Pratica Di Meditazione Di Visione Profonda

|Views: 683|Likes:

More info:

Published by: Giancarlo Giovannini on Apr 16, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

05/17/2013

pdf

text

original

Il Satipatthana Sutta ne nomina alcune importanti, come mangiare,
masticare, andare in bagno, vestirsi, parlare o stare in silenzio,
guardare avanti a sé o intorno.
La mente va esercitata ad essere consapevole, sempre e in ogni
occasione; solo allora sarà potente, penetrante e utile. Sempre indica
continuità; in ogni occasione indica flessibilità. Non esiste un momento
in cui non si possa sviluppare la consapevolezza; e l’intuizione
penetrante può avvenire ad ogni momento.
Se non si applica la consapevolezza alle attività quotidiane, se
ne limita molto l’efficacia e non si ottiene un giusto equilibrio e una
libera integrazione tra l’attività spirituale e materiale. Nella nostra
vita quotidiana ci sono molte cose da scoprire e se non le vediamo è
perché spesso siamo poco sensibili e ciechi verso le cose che ci
accadono e che hanno un continuo impatto su di noi. Non c’è da
meravigliarsi perciò che dopo una giornata di lavoro, la gente trovi
difficile concentrarsi e meditare, perché spesso si tralascia questa
parte della pratica tanto importante.
I dettagli delle attività quotidiane sono troppo numerosi e perciò
non li enumero qui, rimandando ad un altro studio in preparazione
sull’argomento.

Per quanto riguarda la consapevolezza del corpo, il Sutta dice
che è una cosa da imparare e ci assicura che, una volta perfezionata,
porterà alla massima libertà.

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->