~~

3

S

~-~------~--~~

PROTOCOLLO DIINTESA TRA LA FEE ITALlA EI COMUNI DI GARDONE RIVIERA, GARGNANO, ;, LlMONE SUL GARDA, MAGASA, SALO, TIGNALE, TOSCOLANO ~. MADERNO, TREMOSINE, VALVESTINO PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO "Cornunita 21"

J
'<,

!~

PREMESSO CHE: • I Comuni di Gardone Riviera, Gargnano, Umane sui Garda,. Magasa, 8a16, Tignale, Toscolano Mademo, Tremosine, Valvestino e la Comunita Montana "Parco Alto Garda Bresciano", 5i sono gia resi attori di lnlzlauve, anche congiurlte, in tema di gestione sostenibile di acque, rifiutl. energiae turismo: Carta Europea del Turismo Soslenibile, Marchio di Qualita del Parco Alto Garda Bresciano, Bandiera Blu 2011 (Gardone Riviera)., raccota differenziata, composiaggio rinu!i.
• la Fondazione CRRi.P .Lo. ha pubblicato un banda per promoovere

un,' gestione del.

celo

10 slJillJppo di iniztanve fmalizzate a

delle nsorse effici~l' e sostembile nelle COIllunilillocaii:

In

.J

parocoIare, veITOnno ~, :

soste!luii prOQ'ettiroe propongano soJutlOflJ efficac! e rondMSe aile probiematiche ambiemah legal'€: al
clef integrati di acqua, energia e rifiuti. Tali iniziative potranno focalizzarsi sia sul1'intero cicio della produzione e deU'uso delle nsorse

'Zill ......

roe

su a1c.ul1e fasj

oello

stesso (es. ruso efficiente

il Iiutilizzo 0 ·1

!iciclo), evidenziando come il progetto SIroilochi alrtntemo del cicio oomplessivo della nsorsa nel contesto
temtortale dlrtferimento.

Nel case di un territorio turistioo come I"Alto Garda Bresciano, tuso sostenibi1e delle nsorse dovrenbe
essere letto non solo in chiave ·strettamente" temtonale capace di incremelltare ambtentale, rna

aoche come elemento dl marketing
ta sperimentazrone di aZlonj Iocali

::wi:.i::~:an::~~:~:I:::rn:n:
~appetibi!e' a
lID

e differenziaf8 i flus.si luristici

::a~:e

e:::::
l.~

:::::Ui:~_1: \29
~

i
/

,..

eeno tipo di turlsnm attento ai temi dena sos1enibiltta.

foundation, for Environmental Education - FEE ItaJia~e ::.::~ Via.Tronto, 20 - 00198- Roma. I' ~ ~ ...

\J

r~~
r
• ru sensi
delle lines guida del banda, possono presentare oongiuntamente una proposta progettuale e candidarsi a divenire destinatari di una quota del contribute complessivamente richiesto pili soggetti associali coo abbiano fmmalizzalo I'associazione menianle Protooollo di lnLesa: II costo romplessivo del progetto, ogg.elto di richiesta eli fill3nziamento aUa Fondazione Gariplo atb'averso H bsndo, ammonia a 165.0DG €

rurro CIO'

PR:'EMESSO

Gli Enti sonosernton convengono e stipulano il seguenie protocono d'intesa:

TITOLOI
Finalifa e oggett.o
Art.1finalitil del protocollo d'inte:sa

Finalita del presents protooolio

e ta creazron:e

di una struLtura cperativa.

sui tJmitolio chi>, lavoralldo

SUI

cicli di

aequa, rifiuti e energia, ';alolizzi Ie buone pratiche di gestiooe (contemrando.si ill patiicol:are su queUe gia esistenti) avernio un partirolare iiguardo per queUe tipologie di tipo \'oJin\\~il~die, o1ire a dimmuire gli impatti sui temtorio, possono rappresentare un _re di _0

turistica, secendo le modali1il pasle dalB.ndo deHa Fondazion. ~

J
~

Ca RiP.Lo
In partcotare,

it erotocollo

e stipulalo

alia scope di:

scambiare sspenenze e buona pratiche; effettuare atIi'liti comuni di foonazion •• cittadinanza in genera!e;

inmonazio"e verso i diversi portatori di infor"", • verso I.
~

~ ~

fallorire Ia creazione di focus group interromunali che lavorioo sullo sviluppo di buone pmtiche di gestione delle rsorsescqua energia e rifiuti. selezionale e discusse in modo partecipato coo tutti gil comunita locali; condividere una slruttUfa operativa capace di implementare strategie e azioni su tutto ~ territorio.

G

anon

delle

Foundation fOT Environmental Education - FEE ltalia Via Troato, 20 - 00l98- Roma

Art. 2 - Cornuni sottoscrittori Sottoscrivono il presente documento la FEE ltaia e i Comllni di Gardone Riviera,. Gargnano, Umone sui Garda, Magasa, Salo, TIgnale, Toscolano Mademo, Tremosine, Valvestino e la Cornunlta Montana "Parco Allo Gard~ Bresciano", che concordano sulle finalita, sull'oggetlo e sulla dlsciplina posta a regolamento del presente testa. . T ra i nominati Enti sottoscrittori, FEEltalia assume 11ruolo dl "Capofila". Le prerogative ele attribuzioni assegnate al Comune Capofila e agli Enti soitoscrinori sono illustrate nei successivi articoli. .~

~
\; " \\ (

t'

Art. 3- 099- del protocollo d'intesa

Gli Enti sottoscmtori ~ impegnano a:

formazione per it rafforzamento deRe oompelenze;
sonoporre alia ratffica degti org:ani oompetenfi radozlooe dei prowedrmenli

OCOOffellti per fattuazione

delle

~. --_.~

azion' che saranno previste nel progetto se questa sara finanziate con i fondi previsti dal Banda; realizzare un piano operativo di coordinamento delle iniziativeindividuate e la relativa struttura di supporto per .~

II suo sviluppo sui territorio, afftdando rincanco di realizz.azione delle atlivita tecniche, di forrnazione e diffusione dei .risUltati anC.he un soggetto.terzo do.,lo di idonee qualitiche recn~o scientifiche, esperieme e ~'. a capacita organizzative ed operative. L'aflidamento di tali afiivita al soggetto atlua10re esterno awarm con successive separate pmwedimento Canpto. Iichiedere un finanziamento alia Fondazlone Cartplo di 99.000 € pa'i aI 600/0 del costo romplessillo del progetto. Art. 4 - Prerogative' e attnbuzione del soggetto Capofiia. FEE ltalla, in qualita di Enre Capotila, assume 10status. di enre delegato alrespletamento delte formalita neeessene per ta partecipazione al banco della Fondazlone Ca.RLP Lo, oggelto del presente protocollo d'intesa. nel caso £Ii amrmssione a 1inanziamento da parte della Fondazione

'e

.

--fh

"4

F~un.?atiOD for Environmental Education ~F~E Ita . Via 1 ron to, 20 - 00198- Roma -.. or ~t€:
~< ~

<~:.~-~ ~\ .P?~
.

q

J"

~ J ...

-

. _.--'---P'

FEE ltalia coordina i lavori di predisposizione del bando avvalendosi del supporto della

Societa Ambiente Ilalia

s.r.i., a fronle della cartdidatm"8 spontanea da parte della stessa Sociela e avra funzloni di raccordo Ira I Comuni. Ie Comuniia Montana e il soggettoincaricato L'Enle Capofila per

ta rea1izzazione delle attivtta leonicl1e.
per rlnclivkluazione de! soggetto attuatore estemo di
CUI

e autorizzata ad esp!etare Ie procedure
00"[.0

all'articolo precedents, con cui stipulare per

degli Enti sottostrittori del presente protocollo il oontratto

finalizzato alia realizzazione delle funzioni attnbuitee al raggiungimento degli obiettivi del progetto. L'Ente Capofila

,

e

Isouto ,alia.oomunicazione dei lisl.lltati tecnici OO1lSBguffi e alla reoojoontazione dei risultan

ecollomiCl-finanziari .

sviluppando agoi azlone nvolta al raggiungimento deyli orneUivi prefissali dal presents protoootlo d'fillesa

TITOl.O II Uurata deU'accordo

Art. 6 - Durata de~ protocollo dJintesa
La dura1a del protocollo d'intesa decorre a partire dana data di presentaIione della domanoa di partecipaziolle a! Sando della Fondazene Ca.Ri.P.lo. sino alia conc~llSIDne del progelto. ~

Art, 7 - Modalita di 3l'provali.one
It presents protocollo d'iJllesa

e soggeno

~ all'appmvazione da parte delrorgano oompernnre di ciascun Effie

;;S-'

l;

aderente, sscondo i lispettivi oroi1l8menti 0 regolamenti comuna!i.

Via Tronto, 20 - 00 198~ Roma

~
_p:_

'-.....-o<:::==-=-=~

-/7'

"_ /

~~ •.

"#

.=-..""""_

Ai fini della partecipaz'ione al bando della Fom:lazione Ca.Ri.P sottoscrizione del presente protocollo da parte dei Sindaci
ralffica da parte dell'organo eompetente.
0

to

€I

If

ogni caso oonslde-rata vahda a

degli eventuali delegali, fatta salva la successiva

Art. 8 - Modifiea del protocollo

d'inl-eeSa

II pre-serite proloc-ollo pub essere og.getto di modifita in corso di valldita. T rattandosi di atto multilaterale. Ie modifIDhe devooo essere accoIte unanimemenre da luKe Ie partl in causa In sssenza di acoordo unanime, rintesa nmene in vigore sino al SUD termlne natura!e.

TITOlO III
Sistema di tirnanziamento

Art. 9 -Impegni

finanziari

,
~ ~ ~ ~

I Comuni sonoscrittorl e la FEE ltalia si impegnano e cofinsnziare la quota del 40% del costo complessivo del ~ progetio pari a 66.000 euroin base aile seguenti percentuali:

:l Cofinanziatore
FEE Italia Gardone Riviera Gargnano Umane sui Garda
Magasa SaJb

%

Q

10
3 3
3 3
3

•ngnale Toscolano-Mademe Tre-mosine Valvestino ..Comunita Monlana "Parco Alto Garda Bre-sciano"

.3 3 3 .3
3
40%
I:

NeUa quota indicata pub essere Incluso il coste del pel9Ol1aJe e di eventuali Iocali impiegati per Ie attMta. La percentuaie indica1a fa parte della Quota di Butofinanziamento

\
'\.

in capo ai beneficiari.

Foundation for En vironmental Education - FEE ltalia Via T ronto, 20 - 00198- Roma

Art. 10 - Sistema di fi nanzlamento, I finanziamenti erogati dalla Fondazione Ca. Ri.P.Lo. saranno introitati dall'Ente Capofila e oa questi amm inistratj per Ie finalita convenule, con I'obbligo di rendicontazione. Ciascun Ente si impegna ad effettuare Ie attivita di propria competenza secondo i tempi ed i modi richiesti dall'Ente Capofila .

... ,.R.o..t1A ... , Ii _~\ %4/~o~b.j-J/ 1~2......... r i
Pel FEE ttalia

__

~

Per il Cornune di GarGone Riviera Per il Comune di Gargnano

Per il Comune di Umone sui Garda Per jJ ComuIl8 di Magasa

Per il Comune di Sala Per iI Comune di Tignale Per il Comune eli T05colaoo Mademo

Per il Comune di Valveslioo Per il Comune di Trernoslns

1 -..............

.

-

Per la Comunita Montana 'Parco Alto Garda 8resciano~

~l

e> i AR.v-.b
~~v

---,",-",-~..

~K~~
-

- -~:~
c

. J~'

~

Foundation for Environmental Education - FEE ltaha \ Via Tronto. 20 - 00198 Roma '\
H

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful