You are on page 1of 2
Un sonno perfetto AOC ne PEO TEC ae UenC CoE Fry EDT Bc) Pia stg Cen tN any OTe lie) GUHA STN Te an) erie c Sait aera ec ne Pa Serer ; Reumatismi, ‘i os Ml Chirurgia plastica ‘ | | i n recente artico To che ho dedica- to alla frutta secca ha provocato pi interesse i quanto potessi preve dere, considerato. lau: menio delle email che mii richiedono precisa zioni su argomenti dove il sentito dire trdiziona- le @ in contrasto con le asserzioni pil recent dal mondo science. Ha ridestato, inftt qualche stupore la mia proposta di inserire noci 6 mandorle, nototia mente ricche di calorie e considerate come un nere voluttuario, nelle diete ipocaloriche dest: nate a persone in sovrap- In effet, la parte edi- bile a due re noc ha un peso talmente mode- sto da non influire ne tivamente sull'apporto calorico _complessivo della dicta; viceversa, la presenza di alcuni nu- TERiSEm oT trienti plasticoprotetii @ fondamentale in qual- siasi dicta e si @ dimo- strata spesso carente nel- le diete ipocaioriche, sia re relativamente equi- ibrate, quando il totale calorico & attomo alle 1.200.400 keal/die. Nel “fai da te" 0 con i suggerimenti_“pratici” dei troppi che si occupa- peso no di diete senza la do- vuta competenza, si tie he forse conto del fero, del calcio ma quasi sem. pre si trascura il fabbiso gnodifibre,antiossidan- che. fi, acidi grassi essenziali alti nutrienti non me- no util, sia pure in dost Bberesscre jalimentazione Noci e nocciole ema frutta secca le) ha influenzato favore- volmente i livelli degli acid grassi omega a Junga catena. E’ a futti roto, ormai da tempo, che fa bene Spee modestissime. ‘Non per amore del pa radosso ho precisato su questa tubrica che gi in- tegratori_ vitaminico-mi- neal sono pit ull 0 necessari a chi. deve se aire diete da fame per funghiperiodi (li obesi dewono convincers che nella maggior parte dei Casi la deta ipocaorica& per loro una prescrizio- ne a vital), piuttosto che per degli sportvi perf. famente nutriti da diete variate € normocalori- Negli ultimi anni so- no comparsi sulla Tete ratura scientifica diversi Il baobab, albero della salute LA DONNA saggia”,“albero dei mille ann’, it “trono dei De, © cio’ il baobab africano é un albero daifimmenso tronco {pud anche raagiungere I'altezza di 25-30 metri e una circonferenza da 3 a6 metr), ‘agli enormi rami eresistentissimo alla siccita che cresce in tutta Africa Tropicale ed anche nelle zone semiumide semiaride al sud del Sahara, Appartenente alla famiglia delie Bomivacacee il baobab aficano (si ‘conoscono altre specie di baobab presenti in Madagascar e in Australia) che i botanici chiamano anche Adansonia digitata, € un albero veneratissimo dalle Popolazioni del continente nero, ‘apprezzato sia nel'aimentazione che in medicina, Febbre, malaria, asma, coliche © infiammazion, dissenter, afezioni urinarie sono solamente alcune delle indicazioni terapeutiche delle foalie di baobab, le quali famiscono anche un cttimo foraggio per ai animal. Dalla corteccia, che viene usata come antinfiammatorio e nel rachitismo, si ricava, mediante incisione, una sorta di ‘gomima leggermente liquida che viene utilizzata per disinfettare e favorie la ‘uarigione di piaghe e ferite, nonché come. antidolorfico anche nelle infiammazioni dental Albero non solo di grande importanze lavori che associano all consumo di acido alfali- nolenico una riduzione el tischio cardiovasco- late, La frutta secca co- siddetta a guscio (noci ¢ ‘mandorle in particolare) rappresenta nel mondo vegetale una delle fonti pitt ricche di questo par- feoare acid, grasso progenitore nel nostro organismo di una casca- ta di derivati potenzial- né le mente uti. Anche un recente stu- dio puibblicato da ricer. catori italiani conclude che il consumo gioma- liero di 4 noci (in ag giunta alla dieta abitua Zalmente marina (EPA DHA, contenu in par- ticolare nella trota, sal- mone € pesce 22270) sono in grado di inter rire favorevolmente sul Ta prevenzione e perfino sul trattamento non sol tanto delle patologie car iovascolart ma anche in alcune malattie 2 base autoimmune Considerato che, in particolare i ragazzii ma anche molti adult, non prediligono ne il pesce verdure, sembra utile segnalare che il: corso abituale a qualche noce é un{utile fonte al: temativa di acido alfa I nolenico e conseguente mente di eicosapentze nico (EPA. ° nel economia delle popolazioni e nel loro sistem terapeutiol, I baobab, la polpa del ‘rutto matuto in partioolare, ha un grande valore nutritivo ¢ rappresenta un ‘elemento base della loro alimentazione. Glucii, protene in elevata quantita, acid ‘grassi essenziali (ado ollcoe linoleco, ‘come grasslinsaturie acido palmitioo ‘come il magglore acido grasso saturo) nnonché fibre alimental sia solubli che insolubil, sono contenute nella polpa del ‘grande albero. Né vanno dimenticati gli aminoacid e una buona quantita di calcio, potassio, fosforo,vitamina B2 e B3 ma soprattutto una elevata quantita di acido ascorbico. La polpa, che contiene mucillagini viene adoperata, ole che come bevanda, anche come “farmaco” (anche neli'uso ester) in diverse malatte ed @utilizzata dalle donne in gravidanza. Da ultimo sono eccellent anche le proprieta cosmetiche sia delle fogie sia delfolio, che sono ottimi i, nutrientie toncl della pelle. (roberto suoza) | w