Gentile Sig.ra Ret…. Prima di passarle i miei commenti, come discusso con la Sig.ra Gi… P….

, e per facilitare la rapida comprensione di una situazione tutto sommato assai semplice, anche se articolata, ma che per qualche motivo risulta di difficile comprensione ai Suoi colleghi d’Asia, la prego di leggere la mail che quoto qui sotto. Si tratta della prima mail inviata al ritorno su PSA alla Sig.ra G…. P…. , Luggage Dept (credo) , Cathay, Rome, FCO. Prego notare che la P…. ha tutta lo documentazione cui faccio e farò riferimento ,che oltre ad essere stata ri-inviata alla stessa, era già stata consegnata, assieme alla copia del luggage sticker (che serbo in originale) anche ai Sig.ri Makino e Kwok , funzionari CX rispettivamente a Narita, Tokyo e HK int’l. QUOTE Sfortunatamente sono reduce da una situazione spiacevole con CX dopo 7 viaggi in giro per l’Asia sui suoi voli. La cosa peggiore è che non c’è nessuna novità NE SONO STATO ANCORA CONTATTATO. Ma sto parlando veramente con la laudatissima Cathay? Informatemi per favore, dato che ho preso una posizione di Xxxxx x l’Asia, forse è più sicuro rivolgersi alla Singapore x il prossimo volo di Gennaio su Tokyo…… veramente non so cosa sia successo…comunque: ‘’ On day Nov 30th I left PSA airport towards Narita via HK. My luggage was shipped to Nianjing, China. My missing luggage report from day one, filled @ Narita, is file # AHLNRTCX….. with Mr. Makino in Narita. Mr. Boris Kwok in HK knows all too and took copy of all – many pages…...Via HK from NARITA I reached PENANG, Malaysia and I was left with no info ever since. I flew back to HK via Kuala Lumpur to board Cathay’s R CX293 from HK to ROME on day 10th at 00.25AM no info, no settlement, not even a ‘’sorry sir’’ upgrade while C class was less than 50% full. Big Deal’’ (parte del mio fax disatteso inviato da Penang a Customer Relations e rinviato da Lucca a HK appena rientrato) PF fatemi sapere. Non ho qui il mio N° di ASIAN MILES ma lo trovate sotto il mio nome. 7 anni fa, due lavori fa avevo lo staus di Elite su CX, e mai sarebbe successo ciò che sono a spiegarvi….. Il bagaglio conteneva tre abiti completi da lavoro, incluse due paia di scarpe, undies e un po’di roba casual. Avete una idea di quanto ho perso a livello di $$$$$? Ma la cosa che mi lascia allibito è il totale disinteresse, non tanto perdere un bagaglio in mainland Cina, che può succedere….ma il lasciare un cliente senza neanche uno straccio di info, il non rispondere al mio fax da parte del Customer Relations Dept. di HK…0085225960825…..Cristo… Dopo 20 anni di viaggi, so benissimo che il mio bagaglio a questo punto NON TORNERA’ MAI. Chiedo quindi un settlement in linea con quanto denunciato nel file AHLNRTCX….. a NARITA con Mr. Makino e fotocopiato da Mr. Boris Kwok a HK. Distinti Saluti, Xxxxxxx Xxxxxx UNQUOTE

Questo spiega la storia. La Sig.ra P…. informa oggi che HK rifiuta il mio claim perchè…..LO STICKER DEL BAGAGLIO NON ERA A MIO NOME. In-cre-di-bi-le. 20gg dopo il mio ritorno sono arrivati all’oggettiva conclusione che lo sticker non era a mio nome….. 20 e più giorni di mastering of the obvious….avessi immaginato tanta imperizia e accidia, lo avrei segnalato in corsivo grassetto sottolineato a lettere maiuscole rosse.

Infatti, il bagaglio spedito il giorno 30 Novembre a PSA è stato erroneamente etichettato a nome di un omonimo, tale S…… Alf. (suppongo Alfonso,Alfredo, Alfio , quartum non datur, probabilmente), anch’egli diretto a HK via FCO per proseguire su NIANJING, non NARITA come il sottoscritto . Il primo volo, della Air One , dichiarando ritardo dopo ritardo una volta che ero già in sala imbarchi, è infine arrivato circa 30 min. troppo tardi, mentre il CX per HK solcava presumibilmente i cieli adriatici. Arrivati a FCO, e purtroppo senza un certo ‘’sbattimento’, sono stato riprotetto sul volo CX dell’indomani e ospitato al Marriott in codice layover. Il bagaglio? No problem, ritirarlo a quel momento sarebbe stato un casino,mi si dice e giurano giurano giurano che l’indomani sarebbe stato sul volo diretto a HK ( Ok….stasera niente cambio mutande) L’indomani mi sbarazzo , spedendolo, di un secondo bagaglio a mano che essendo stato santamente ‘’taggato’’ , giunge effettivamente a Narita…..ma si trattava di materiale promozionale, difficile indossare penne, microtorce, chiavine USB, agende et cetera. Poi dopo, il CHAOS –Hail Eris - che ha generato le mie rimostranze…..ma mai e poi mai mi sarei aspettato dalla CX una risposta UFFICIALE, ultra fuori tempo massimo, tipo ‘’ Ah, hai perso il bagaglio? Beh, noi non ce l’abbiamo, casi suoi, seasons’ greetings’’ Cathay: Sic transit gloria mundi. Ma riflettendo..come può CX assumere tale Pilatesco atteggiamento? Io ho denunziato la perdita del bagaglio alla ‘’final destination’’. Ho speso tempo, danaro soldi e pazienza per cercare di estorcere una qualche informazione durante tutto il viaggio ottenedo in cambio un trattamento che sdegnerebbe i PRs ella Rwanda Airways (e la prego di credermi se le dico che non ho niente contro i Rwandesi, siano essi d’etnia Tutsi o meno) e senza per’altro ottenere alcunché. Ho fatto ricerche anche a PSA, il mio tradizionale Port of Origin da oltre 20 anni dove conosco anche la figlia del caposcalo, ho persino parlato con l’Air One – che mi ha assicurato che essendo loro legati a CX da non so bene quale relazione di patnership, la stessa CX avrebbe fatto il possibile. Oh yeah….. Effettivamente volevo il bagaglio, non i soldi. Ma il bagaglio non c’è. E io ho il relativo sticker emesso erroneamente sul piano di volo di Alfonso, o Alfredo, o Alfio (le viene in mente altro?). E il bagaglio ha fatto il layover a Roma con me (almeno…ai tempi d’oro la Cathay era rigidissima su questo). Ed era in mani vostre. E sul CX del 1/12 ce l’avete (o non ce l’avete) messo voi. Quindi, pray tell, perché questa attitudine malevola? Gentile Sig.ra Ret….; Prenda gli elementi sarcastici di quanto sopra quali tentativi di sdrammatizzare una situazione, che sinceramente , mi fa lievemente incazzare in quanto i casi sono questi: La Cathay evidentemente pensa: 1) 2) Che sia un idiota Che mi sia indebitamente appropriato dello sticker del mio ononimo

3) Che fra me e Alfonso, o Alfredo, o Alfio (le viene in mente altro?) vi sia una cospirazione tesa ad estorcervi la mirabolante somma della max. laibility di un bagaglio di un disgraziato che in 13 giorni s’è sbattuto 35,000 km con tutti i voli su CX eccetto il Penag - K.Lumpur (e improvvisando improbabili ‘’mise’’ per situazioni di lavoro senza neppure il conforto di una telefonata tipo ‘’We’re doing whatever possibile to straighten things out, Mr. Santini’’) BAH! Nessuna delle tre opzioni di cui sopra accarezza particolarmente il mio amor proprio. La prego di RIESAMINARE la mia situazione con un punto di vista un po’ più customer oriented e farmi conoscere per iscritto la vs, posizione. Nel caso che, e non me lo auguro (e neppure ve lo auguro perché a pain in the ass is a pain in the ass is a pain in the ass), riconfermiate il vostro punto di vista modello ‘’importasega’’ la prego, a livello di informazione, gentilezza , nonchè tenendo presente che comunque ed ovviamente non si tratta di una questione personale, di farmi sapere attraverso quali percorsi possa adire a vie legali per far valere i miei diritti così crudelmente sbeffeggiati. Sperando di aver mantenuto la sua attenzione sin qua ( e le giuro che ci ho provato) la ringrazio, le auguro serene festività e le dico arrisentirci, in quanto, certamanente, ci risentiremo. (non è una minaccia, non sono pericoloso, non ho trascorsi con la legge). Solo Maledettamente Determinato (SMD) Cordialmente; Xxxxxxx Xxxxxx

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful