You are on page 1of 2

Poteri Extrasensoriali

Joseph Banks Rhine fu considerato il padre fondatore della
parapsicologia. Dedico' tutta la sua vita alla ricerca delle prove
che confermassero l'esistenza di una capacita', di un potere
chiamato " percezione extrasensoriale " (extrasensory
percepition) o piu' semplicemente ESP.
Egli nacque il 29 settembre 1895 in Pennsilvanya. Studio'
all'universita' di Chicago laureandosi in psicologia. Cio' che fece
nascere in lui l'interesse verso la parapsicologia fu dapprima un
episodio narrato da un suo professore di scienza durante il suo
periodo di studi all'Universita' di Teologia e Psicologia: il
professore narro' che una notte quando era ragazzo, la sua Figura 1. Joseph Banks Rhine
famiglia fu svegliata da un vicino che voleva in prestito il furgone. 1895-1980
L'urgenza fu dettata dal fatto che la moglie del vicino, in preda ad una inquietudine
profonda, fu colta da un presagio di morte: ripete' insistentemente la volonta' di andare a
trovare il fratello; motivo' questa sua angoscia dicendo che quella notte vide in sogno il
proprio parente, riverso nella stalla, morente. Chiaramente questo immotivato timore fu
accolto con poca credulita'.
Pero' lo stupore fu tanto quando giunsero alla casa del fratello e lo trovarono cadavere
nella stalla come fu predetto dalla sorella.Cio' che realmente smosse il dottor Rhine fu il
fatto che da questo episodio non esisteva nessuna spiegazione plausibile dell'accaduto.
Cio' che rafforzo' ulteriormente questa sua convinzione fu la partecipazione ad una
conferenza sullo spiritismo, tenuta da Sir Arthur Conan Doyle, il creatore di Sherlock
Holmes. In seguito esegui' esperimenti per analizzare il potere di alcuni soggetti che
sostenevano di essere in grado di comunicare con i morti.
Cio' che ne dedusse fu il fatto che la conoscenza di dettagli relativi al defunto fosse frutto
non tanto di un'esperienza diretta con l'anima del defunto ma dell'esperienze comuni dei
parenti con il trapassato.
Cioe' tali persone involontariamente erano in grado di assorbire cio' che i parenti
inconsciamente gli comunicavano.
Da queste premesse Joseph cerco' di elaborare un metodo per analizzare questi strani
fenomeni: l'uso di particolari carte con una rappresentazione di stella, cerchio,
rettangolo(o quadrato), una croce e alcune linee ondulate.Tali oggetti servivano a Rhine e
a sua moglie Louisa di condurre nel laboratorio della
Duke University negli anni 30 esperimenti sui
fenomeni ESP.

Figura 2. Carte Zener dal
nome del college Karl Zener
che le ideò

Joseph e Louisa Banks Rhine Tali fenomeni potevano essere caratterizzati in tre categorie: la telepatia o lettura del pensiero. croce. Lettera greca da Mary recepite mentalmente. tra studenti e professori. . Queste quattro aree costituiscono la fenomenologia paranormale che va' sotto il nome di PSI. lasciavano presagire che effettivamente una trasmissione mentale dal marito alla consorte (che era all'oscuro di cio' che stava disegnando il coniuge) era avvenuta. i coniugi Sinclair tentarono di dimostrare l'esistenza di cio' che era definita telepatia "radio mentale". annoto' "Se dovessi rivivere la mia vita. stella. I risultati ottenuti furono sorprendenti anche se il problema era fornire la sistematicita' degli eventi cercando di fornire statistiche convincenti tali da difendersi dall'accusa di infondatezza. cui deriva il termine PSI La sorprendente somiglianza dei disegni e le dichiarazioni fatte dalla moglie. cio' costituisce la forma piu' elevata di chiaroveggenza.La moglie Louisa s'interessava di fenomeni documentati da testimoni (proprio per la difficolta' di verificarli sperimentalmente) Figura 3. mentre un altro individuo posto nella stessa stanza. rappresentando un centinaio di disegni realizzati da Upton Sinclair. Albert Einstein scrisse nella prefazione del libro. che i coniugi Sinclair condussero i loro esperimenti in buona fede e che i risultati ottenuti sono sicuramente attendibili. Perfino Sigmund Freud nel 1921. A queste Joseph ne aggiunse una quarta. mi dedicherei a ricerche parapsicologiche. con in parallelo le rappresentazioni della moglie Figura 4. la psicocinesi. ovvero l'uso di poteri della mente per effettuare trasformazioni della materia esterna. anziche' alla psicoanalisi. o talvolta in un altro edificio. Rhine non fu l'unico ricercatore che tento' di dimostrare e riprodurre in laboratorio la "PSI". senza apparenti poteri extrasensoriali ed invitarle ad concentrarsi sui simboli delle carte Zener: ciascuna carta per l'appunto aveva simboli particolari(quadrato. ma di elaborare un metodo di sperimentazione che sia facilmente riproducibile in laboratorio. doveva recepire l'immagine e trascriverla su un pezzo di carta.Cio' che costituisce la missione dei Rhine e' quella di basare le ricerche non sulla semplice raccolta di aneddoti. la chiaroveggenza o seconda vista intesa come la capacita' di percepire un evento o un oggetto. linee ondulate e cerchio).Produssero un libro che descriveva in dettaglio gli esperimenti condotti. al soggetto veniva chiesto di concentrarsi sul simbolo della carta estratta dal mazzo. Infatti negli anni 20. la precognizione intesa come la capacita' di percepire eventi futuri senza dedurli da conoscenze presenti. Gli esperimenti consistevano nel reclutare individui.